Issuu on Google+


Manuale G770

INDICE Prefazione...........................................................................................................................1 Introduzione .......................................................................................................................2 Guida all’installazione .......................................................................................................4 Gestione modello 770........................................................................................................6 1

Gestione tabelle.........................................................................................................8 1.1 1.2 1.3 1.4 1.5 1.6 1.7 1.8 1.9 1.10

2

Personalizzazione procedura...........................................................................9 Anagrafica CAF / Professionisti ....................................................................11 Anagrafica percipienti ....................................................................................12 Gestione comuni.............................................................................................13 Gestione indirizzari.........................................................................................14 Causali prestazioni MULTI .............................................................................15 Anagrafica mittenti .........................................................................................16 Dati per la notificazione degli atti ..................................................................17 Imposta password archivi di base.................................................................18 Parametri PDF .................................................................................................19

Gestione quadri .......................................................................................................22 2.1 2.2 2.2.1 2.2.2 2.2.3 2.2.4 2.2.5 2.2.6 2.2.7

2.3 2.4 2.5

Completamento dati .......................................................................................23 Dati anagrafici .................................................................................................26 Ditta ....................................................................................................................................... 27 Rappresentante ..................................................................................................................... 29 Domicilio per notifica ............................................................................................................. 30 Filiali....................................................................................................................................... 31 Tabelle ................................................................................................................................... 31 Invio e-mail PDF .................................................................................................................... 32 Annullamento dichiarazione .................................................................................................. 33

Prelievo Dati ....................................................................................................34 Controllo Dati ..................................................................................................37 Chiusura 770 semplificato e ordinario ..........................................................40

3

Prelievo dati .............................................................................................................42

4

Stampa brogliacci ...................................................................................................44

5

Stampa moduli.........................................................................................................46

6

Controllo dati 770 ....................................................................................................50

7

Import / Export 770..................................................................................................56


Manuale G770

8

Trasmissione telematica 770..................................................................................60 8.1 8.1.1 8.1.2 8.1.3 8.1.4 8.1.5 8.1.6 8.1.7 8.1.8 8.1.9 8.1.10 8.1.11 8.1.12

8.2 8.3 9

Generazione dati ................................................................................................................... 61 Riepilogo spedizioni............................................................................................................... 62 Annulla ultima spedizione...................................................................................................... 62 Stampa elenco nominativo .................................................................................................... 62 Ricerca dichiarante / invio ..................................................................................................... 63 Elaborazione ricevute ............................................................................................................ 63 Copia telematico su dischetto................................................................................................ 63 Formattazione dischetti ......................................................................................................... 63 Copia ricevute da dischetto ................................................................................................... 63 Situazione dichiarazioni......................................................................................................... 64 Gestione dati telematico ........................................................................................................ 64 Controllo file telematico ......................................................................................................... 64

Gestione Comandi Dischetti ..........................................................................64 Gestione Indirizzari.........................................................................................64

Gestione invio archivio PDF...................................................................................66 9.1 9.2 9.3 9.4 9.5

10

770 Semplificato – 770 Ordinario...................................................................60

Invio Email .......................................................................................................66 Archiviazione dichiarazioni............................................................................68 Pubblicazione documenti su portale.............................................................68 Esportazione ditte su portale.........................................................................68 Esportazione tipi documento su portale.......................................................68

Appendice ................................................................................................................70 10.1 10.2 10.3 10.4

Utenti GECOM MULTI e/o STUDIO-Parcellazione.........................................70 Utenti GECOM PAGHE ...................................................................................72 Utenti senza GECOM PAGHE e MULTI..........................................................75 Utenti con GECOM PAGHE, MULTI e STUDIO-Parcellazione......................76


INTRODUZIONE Prefazione Le informazioni contenute nel presente manuale sono da intendersi soggette a variazioni e modifiche senza alcun preavviso e non rappresentano alcun impegno da parte di TeamSystem. Il software illustrato in questo manuale viene ceduto in Licenza d’uso e sulla base di un impegno di non divulgazione da parte dell’utente; esso può essere utilizzato e duplicato soltanto in ottemperanza alle clausole riportate sulla relativa Licenza d’Uso. Ogni inosservanza degli accordi stipulati inerenti alla suddetta Licenza d’Uso verrà perseguita a termini di legge. © TeamSystem 2009 I marchi citati nel presente manuale appartengono ai rispettivi proprietari. Si fa presente che questo lavoro, accurato e puntuale nei limiti consentiti dalle circostanze, esprime, sui molti temi indefiniti della complessa materia, unicamente il punto di vista della redazione la quale non si assume alcuna responsabilità.

Manuale G770

1


INTRODUZIONE Introduzione GECOM 770 è un applicativo che permette la gestione, la stampa, e l’invio telematico delle dichiarazioni dei redditi 770. La procedura può essere utilizzata anche autonomamente e consente di predisporre un file, per più dichiaranti, con le informazioni e i dati dei quadri compilati da trasferire su altri computer con procedure di gestione 770. Il file generato può essere acquisito anche da utenti che utilizzano altri programmi di gestione 770, così come il cliente TeamSystem ha la possibilità di importare dati provenienti da altre procedure, purché il file sia stato generato secondo le specifiche ministeriali.

Il collegamento agli applicativi GECOM PAGHE e GECOM MULTI consente una completa acquisizione delle informazioni anagrafiche e dei dati richiesti nei quadri specifici. Il programma di gestione riproduce i singoli quadri con la possibilità di inserimento e di intervento manuale per i quadri non prelevabili dai singoli applicativi. Riassumendo, l’applicativo GECOM 770 presenta le seguenti caratteristiche: •

è autoinstallante;

non richiede la presenza di applicativi GECOM;

è integrabile agli applicativi PAGHE, MULTI e PARCELLAZIONE e GEST770

consente il trasferimento dei dati anagrafici e contabili dagli applicativi Gecom;

permette la gestione dei Quadri non previsti dalle singole procedure collegate;

permette la generazione del file Telematico (apposita Licenza d’uso);

consente la generazione delle dichiarazioni in formato PDF (apposita licenza d’uso).

Manuale G770

2


GECOM 770 Capitolo 1

Guida all’installazione GECOM 770

3


INSTALLAZIONE Guida all’installazione La sequenza operativa successiva all’installazione dei programmi presenta delle differenze per gli utenti che hanno già utilizzato il programma Gecom 770 lo scorso anno rispetto a coloro che utilizzano la procedura per la prima volta: 1. Utenti che hanno utilizzato Gecom 770 lo scorso anno Dopo avere installato il programma attenendosi alle relative note di rilascio: •

accedere all’applicativo G7702009; viene visualizzato il menu principale;

eseguire il comando CNV2009 per adattare gli archivi dello scorso anno alla nuova procedura

Viene proposto l’elenco delle directory contenenti gli archivi dei vari applicativi gestiti. Confermare la schermata dopo essersi assicurati della correttezza delle informazioni visualizzate. Con la conversione vengono aggiornate le anagrafiche delle ditte in base alle variazioni apportate nei programmi MULTI o PAGHE, azzerati i dati numerici dello scorso anno, aggiornate le anagrafiche percipienti con l’inserimento della qualifica, acquisendo queste informazioni dagli archivi del Modello dello scorso anno. Se per qualsiasi motivo si interrompe la conversione, la stessa può essere rieseguita. Una volta terminata, non è possibile eseguirla nuovamente; richiamando il comando di conversione comparirà a video il messaggio “Conversione già effettuata”.

Manuale G770

4


INSTALLAZIONE

2. Utenti che NON hanno utilizzato GECOM G770 lo scorso anno Dopo avere installato il programma attenendosi alle relative note di rilascio: •

accedere all’applicativo G7702009; viene visualizzato il menu principale;

creare gli archivi con il comando INS770 (scelta 1 – “Installazione completa”). Viene richiesto il numero di Aziende ed il numero di percipienti da elaborare; indicare un numero approssimativo e confermare. Di seguito il programma visualizza l’elenco dei file che andrà a creare; digitare il tasto F3.

Per gli utenti che NON utilizzano le procedure MULTI, REDDITI, PAGHE o STUDIO-Parcellazione: •

creare l’archivio comuni con il comando INS770 scelta 3 indicando 8000 nella riga TABCOM;

premere invio e digitare il tasto funzione F3;

eseguire il comando WRISTAT per aggiornare le nature giuridiche degli stati esteri;

installare il cd contenente i Comuni d’Italia.

N.B.: chi non fosse in possesso di quest’ultimo cd, deve richiederlo al proprio Concessionario. Per gli utenti che utilizzano le procedure PAGHE, MULTI, STUDIO-Parcellazione o GEST770: •

eseguire il comando TRA770 che permette di prelevare i dati per la compilazione dei quadri di tutte le ditte presenti in G7702009, cioè di quelle di cui è stato fatto il Modello 770 nello scorso anno.

Manuale G770

5


Modello 770

G770 GESTIONE

Gestione modello 770 La procedura Gestione modello 770 contiene tutte le funzioni necessarie alla gestione del modello di dichiarazione. E’ possibile accedere alla gestione delle tabelle, delle anagrafiche e dei quadri, cosÏ come ai programmi di stampa e di utility aprendo le relative cartelle.

Manuale G770

6


MODELLO 770 Capitolo 1

Gestione Tabelle 770


Modello 770

TAB770 TABELLE

1

Gestione tabelle

In questa cartella sono racchiuse tutte le tabelle utilizzate dalla procedura, alcune delle quali già fornite precaricate ed aggiornate secondo la normativa vigente. E’ comunque consigliato controllarne i contenuti prima di iniziare ad elaborare le dichiarazioni.

Manuale G770

8


Modello 770

TAB770 TABELLE

1.1

Personalizzazione procedura

Questa tabella viene utilizzata per personalizzare alcuni parametri dell’applicativo G770 in funzione delle esigenze del singolo utente. E’ pertanto consigliabile che l’utente provveda ad effettuare un controllo delle impostazioni presenti in via preventiva all’elaborazione delle dichiarazioni.

Anno d’imposta:

inserire l'anno d'imposta (2008)

Collegamento MULTI:

indicare S se è presente la procedura MULTI

Collegamento PAGHE:

indicare S se è presente la procedura PAGHE

Collegamento PARCELLAZIONE:

indicare S se è presente la procedura PARCELLAZIONE

Collegamento GEST770:

consente di abilitare l’importazione automatica dei dati dalla procedura GEST770, mediante la funzione di prelievo di G7702009 (comando TRA770 o “Prelievo dati” di QUA770); indicando “S” in tale campo verrà abilitato il nuovo campo “Codice GEST770” introdotto nella gestione “Dati anagrafici ditta” (QUA770) nel quale è possibile indicare il corrispondente codice ditta all’interno della procedura GEST770

Stampa firma su moduli:

indicare “1” per stampare nello spazio riservato alla firma dei modelli 770 il nome della Ditta (se persona fisica) o del legale rappresentante.

Stampe laser fronte/retro:

indicare “S” se per la stampa laser si vuole stampare con opzione Fronte/Retro. Per abilitare questa scelta è necessario che la stampante preveda, nel suo Hardware, la funzione di stampa fronte/retro

Manuale G770

9


Modello 770

TAB770 TABELLE

Prelievo dati lavoro autonomo per data documento: S N Stampa codice ditta sul modello: S N

soltanto per gli utenti che hanno l’applicativo MULTI è prevista la possibilità di prelevare i dati relativi al lavoro autonomo (Modello 770 Semplificato) per data del documento inserito in MULTI. Vengono prelevati i movimenti per data documento Vengono prelevati i movimenti per mese di competenza. questa scelta permette di stampare o meno il codice della Ditta 770 nei vari Quadri. stampa il codice Ditta non stampa il codice Ditta

Espone sempre dettaglio (SX5SX30) quadro SX:

indicare “S” in questo campo per compilare in ogni caso le caselle da SX1 a SX4, anche in caso di assenza di crediti residui ed in assenza di compensazioni effettuate ai sensi dell’art. 1 del DPR 445 del 1997.

Tfr maturato al netto rivalutazioni anno:

in base alle istruzioni ministeriali, la casella 147 (“TFR maturato”) deve essere compilata al netto della rivalutazione già assoggettata ad imposta sostitutiva e quindi indicata nella casella 200 (“Rivalutazioni sul TFR già assoggettate ad imposta”). Indicare “S” in questo campo se deve essere considerata come rivalutazione già assoggettata ad imposta anche la rivalutazione dell’anno.

Eseguo archiviazione PDF senza password:

indicare “S” per consentire, in archiviazione, la generazione dei file pdf senza apporre la password.

Attiva file di log per rilevazione su Office Pilot:

indicando “S” vengono registrate in un file (\C7702008\R7FLOG) le operazioni svolte per ogni azienda e dipendente e i relativi tempi di elaborazione . L’attivazione del campo è subordinata al possesso di una apposita licenza d’uso (Lic. N. 1035).

Rilevazione su Office PIlot in tempo reale:

in presenza della procedura STUDIO–OPRP, indicando “Si” in tale campo è possibile procedere alla rilevazione dei tempi su OPRP in tempo reale. In tal modo, in fase di caricamento dei quadri, variando il codice ditta, verrà automaticamente aggiornata la procedura OPRP.

Prelievo codici fiscali errati dei familiari a carico:

indicando “S” il programma di prelievo trasferisce in Gestione modelli i codici fiscali dei familiari a carico, anche se errati. Il programma di conversione imposta il campo a “N”.

Esporta su portale tutte le ditte non escluse:

indicando “S” in tale campo, viene abilitato il trasferimento su portale di tutte le ditte, e relativi documenti, per le quali l’utente non sia intervenuto a modificare il campo “Export su portale” in gestione “Dati anagrafici ditta”. Diversamente, indicando “No”, il trasferimento su portale verrà effettuato solo per le aziende per le quali l’utente abbia indicato “S” (solo ditta) o “D” (ditta e documenti) nel suddetto campo “Export su portale”.

Manuale G770

10


Modello 770

TAB770 TABELLE

1.2

Anagrafica CAF / Professionisti

Tabella utile solo agli utenti che non utilizzano l’applicativo GECOM-PAGHE: permette l’inserimento dei dati anagrafici dei CAF e dei professionisti abilitati. Tali dati vengono stampati nel Frontespizio (CAF impresa) e riportati in gestione e stampa della Parte D “Assistenza fiscale” – Comunicazioni Certificazioni Dati Lavoro Dipendente del modello 770 Semplificato (CAF dipendenti).

Nel campo “Tipo” deve essere indicato il codice “C” nel caso in cui si tratti di C.A.F. oppure il codice “P” nel caso in cui si tratti di professionista. Per gli utenti che nell’anno precedente hanno utilizzato l’applicativo Gecom 770, in fase di prelievo delle tabelle dall’anno precedente tale campo viene compilato automaticamente dal comando di conversione (CNV2009) inserendo “C” se risulta compilata la sezione superiore (“Dati anagrafici del C.A.F.”) oppure “P” se risulta compilata solamente la sezione inferiore (“Direttore tecnico del C.A.F. o professionista”). L’informazione presente al campo “Tipo” viene utilizzata dalla procedura ai fini della corretta compilazione della sezione “Visto di conformità” presente nel frontespizio del modello 770.

Manuale G770

11


Modello 770

TAB770 TABELLE

1.3

Anagrafica percipienti

La tabella consente di gestire l’archivio contenente i dati anagrafici dei percipienti (dipendenti e professionisti). Durante il prelievo dati dalle procedure PAGHE e/o MULTI questo archivio viene aggiornato ed incrementato. In fase di inserimento viene proposto il codice progressivo del percipiente, permettendo comunque la creazione con codice diverso o disponibile in conseguenza di un annullamento; il tasto funzione F2 consente la ricerca per codice, ragione sociale, e codice fiscale. Con l’annullamento del percipiente il programma controlla e segnala gli eventuali quadri compilati per lo stesso: se presenti, l’annullamento non viene eseguito. L’anagrafica percipienti è richiamabile anche dalla gestione quadri (QUA770) con il tasto funzione F4.

Il campo “Categorie particolari” (Parte A, casella 10) viene compilato in automatico solo in presenza di eredi (Z) o soci (M). La “Qualifica INAIL” viene prelevata dalla sezione “Trattenute” di pagina 4 dell’anagrafica dipendente (terza casella del campo “Sogg. Inail/tabella/cat. 770”) dell’applicativo PAGHE. Al campo “Eventi eccezionali” deve essere indicato il codice 1 (vittime di richieste estorsive), 3 (residenti al 31.10.02 in comuni delle province di Campobasso e Foggia) o 4 (colpiti da altri eventi eccezionali) nel caso in cui il percipiente sia interessato da tali eventi; per gli utenti che dispongono del collegamento con la procedura PAGHE tale dato viene prelevato dall’equivalente casella del modello CUD (archivio DATICUD visualizzabile mediante il comando GESCUD in PAGHEV). Qualora le informazioni relative al percipiente vengano variate all’interno del Quadro, automaticamente verranno aggiornate in anagrafica percipiente. Selezionando Il tasto “Rapp.soc.estera” è possibile inserire i dati richiesti nella sezione “Rappresentante di società estera” presente in alcuni quadri del modello Ordinario. I dati presenti in questa sezione vengono utilizzati anche per la compilazione della “Comunicazione Dati Certificazione Lavoro Autonomo..” nella sezione riservata ai “percipienti esteri” (punti da 14 a 17). Manuale G770

12


Modello 770

TAB770 TABELLE

1.4

Gestione comuni

Tabella contenente le anagrafiche dei comuni, degli estimi, degli uffici, dei codici attività, dei codici ISTAT e delle nature giuridiche. La tabella è fornita già compilata ed aggiornata; è comunque consigliato effettuare un controllo prima di iniziare ad utilizzare la procedura.

Manuale G770

13


Modello 770

TAB770 TABELLE

1.5

Gestione indirizzari

In questa tabella vanno indicati gli indirizzari di collegamento agli archivi (che devono essere sullo stesso computer) da cui si vogliono prelevare i dati. Vengono richiesti i soli indirizzari delle procedure collegate al programma 770 (Tabella “Personalizzazione procedura”, “S” ai campi “Collegamento MULTI / PAGHE / PARCELLAZIONE / GEST770”). Nel campo “URL Teamportal” è possibile indicare l’URL di collegamento a TeamPortal qualora si desideri esportare ditte e documenti su portale. In fase di prima creazione i dati vengono proposti automaticamente (gli stessi indicati in personalizzazione procedura).

Manuale G770

14


Modello 770

TAB770 TABELLE

1.6

Causali prestazioni MULTI

Tabella obbligatoria per gli utenti che hanno il collegamento con la procedura MULTI. Non è selezionabile per gli altri utenti.

La tabella è utile a stabilire un collegamento tra il codice causale utilizzato nelle ritenute della procedura Multi/Parcellazione ed il codice causale richiesto nella Comunicazione Dati Certificazioni Lavoro Autonomo, all’interno del modello 770 Semplificato. In fase di prelievo dei dati relativi al lavoro autonomo, viene effettuata la conversione dei codici causale attribuendo quindi i nuovi codici. Nel caso in cui venga a mancare la corrispondenza di un codice causale verrà assegnata per default la causale “A”, per le prestazioni professionali, e la causale “Q” per le provvigioni.

Manuale G770

15


Modello 770

TAB770 TABELLE

1.7

Anagrafica mittenti

L'anagrafica mittenti è obbligatoria per effettuare l'invio telematico delle dichiarazioni; contiene i dati identificativi del soggetto responsabile dell'invio telematico (il codice del mittente andrà obbligatoriamente inserito in QUA770 “Gestione Quadri” > scelta “Completamento dati” > pag.av. > campo “Codice mittente”).

Particolare attenzione va prestata nella compilazione dei seguenti campi: Tipologia invio telematico: 01 06 10

il campo può assumere i seguenti valori: Soggetti che inviano le proprie dichiarazioni Amministrazione dello Stato CAF dipendenti/pensionati; CAF imprese; Soc. ed enti di cui all’art. 3, c. 2, DPR 322/98; Altri intermediari di cui all’art. 3, c. 3, lett. a), b), c) ed e), DPR 322/98; Società degli ordini di cui all’art. 3, Decr. Dir. 18/2/99; Soggetto che trasmette le dichiarazioni di professionista deceduto.

Numero iscrizione albo:

per i CAF, indicare il numero di iscrizione all’albo

Direttore tecnico:

per i CAF, indicare il nome del direttore tecnico

Codice fiscale:

per i CAF, indicare il codice fiscale del direttore tecnico

Sede decentrata:

va indicato "S" soltanto se il mittente è un ufficio periferico del CAF; compilare quindi i successivi campi indicando “Indirizzo” e “Comune” della sede centrale alla quale è riferito il CAF inserito

Manuale G770

16


Modello 770

TAB770 TABELLE

1.8

Dati per la notificazione degli atti

La tabella (facoltativa e a compilazione manuale) consente di inserire i dati di riferimento per la notificazione degli atti, nel caso in cui tali dati siano diversi da quelli dell’azienda.

Le informazioni della presente tabella possono essere richiamate nell’apposita sezione “Domicilio per notifica” presente nei dati anagrafici della Gestione quadri (comando QUA770), e conseguentemente riportate nel riquadro “Domicilio per la notificazione degli atti” presente nel frontespizio del modello 770/2009.

Manuale G770

17


Modello 770

TAB770 TABELLE

1.9

Imposta password archivi di base

La password consente di legare ad ogni utente (login) l’accesso ai dati relativi alle aziende contenute in archivio. In questo modo ciascun utente potrà visualizzare, operare ed elaborare solamente le informazioni delle aziende selezionate ed associate alla propria login. Non attivando la tabella l’accesso agli archivi è esteso a tutti gli utenti. Per attivare la gestione delle password è necessario procedere in questo modo:

• • • • • • • •

richiamare la tabella dalla “login” dell’utente che diventa l’unico gestore dei vari permessi effettuare la scelta “Predefinito” che consente la creazione della tabella con la login dell’utente (la scelta è possibile solo se la tabella è vuota) selezionare il bottone “Varia” ed inserire una password confermare la password (viene controllato che sia uguale alla precedente) contrassegnare la casella “consente la visualizzazione” per concedere la visualizzazione delle tabelle anche agli utenti non in possesso di password senza la possibilità di modifica contrassegnare la casella “utente abilitato senza password” se si vuole concedere l’accesso con possibilità di modifica all’utente indicato nella login, senza la necessità di reimpostare la password entrando nelle tabelle contrassegnare la casella “entrano altri utenti con pwd” se si vuole concedere ad altri utenti con login diverse l’accesso alle tabelle utilizzando la stessa password indicata in tabella “Gestione utenti – abilitazione aziende”: consente di assegnare a login specifiche le aziende da poter gestire. Dopo aver contrassegnato lo specifico campo premendo il tasto F9 viene visualizzato nella parte inferiore della videata il bottone “gestione utenti” che consente di accedere ad una seconda pagina in cui vanno definite le operazioni per l’assegnazione delle aziende da gestire. Viene richiesto il nome utente (il tasto F2 ne consente la ricerca). Selezionando l’utente si sceglie il tipo di operazione da effettuare: abilitazione o disabilitazione di alcune aziende. In base alla scelta operata va compilata la lista delle aziende che possono o meno essere gestite. Viene proposto l’elenco completo delle aziende presenti in archivio con il codice e la ragione sociale. A fianco di ciascuna è posta una casella per contrassegnare l’azienda da abilitare o non abilitare a seconda della scelta effettuata precedentemente. Dopo tale operazione ciascun utente troverà in Gestione Quadri l’elenco delle aziende assegnate. “Default disabilita utente”: gli utenti creati sono inizialmente disabilitati. La scelta consente quindi di abilitare l’accesso ad un singolo utente. Manuale G770

18


Modello 770

TAB770 TABELLE

1.10

Parametri PDF

Tabella obbligatoria per la predisposizione del modello 770 in formato PDF da inviare tramite posta elettronica ai clienti destinatari del servizio (funzione “Gestione invio archivi PDF” > “Invio e-mail”). La gestione PDF è subordinata al rilascio di apposita licenza d’uso.

Nel campo “Indirizzo e-mail” deve essere indicato l’indirizzo e-mail del mittente; è possibile specificare anche l’oggetto ed il testo da inserire nelle e-mail contenenti i file in formato PDF. L’indirizzo e-mail del destinatario verrà prelevato dall’apposito campo presente nella sezione “Invio e-mail PDF” (QUA770 > “Dati anagrafici”); in tale sezione è richiesta anche l’impostazione della password che verrà richiesta all’apertura del file da parte del destinatario. Nel campo “Directory archiviazione” è possibile indicare la posizione nella quale si desidera effettuare l’archiviazione degli stessi file (funzione “Gestione invio archivi PDF” > “Archiviazione dichiarazioni”).

Manuale G770

19


MODELLO 770 Capitolo 2

Gestione modello 770 QUA770


Modello 770

QUA770 GESTIONE

2

Gestione quadri

L’opzione “Modelli 770” (comando QUA770) permette di creare le Ditte e di compilare i relativi modelli 770. Le scelte identificate con la sigla del prospetto (ST, SV, SX, ecc.), consentono di accedere alla compilazione dei singoli quadri che compongono i modelli 770 Semplificato ed Ordinario.

Nelle pagine seguenti si descrivono le ulteriori funzionalità presenti nel comando QUA770, utili per l’elaborazione del mod. 770: 1. Completamento dati 2. Dati anagrafici 3. Prelievo dati 4. Controllo dati 5. Chiusura 770 semplificato 6. Chiusura 770 ordinario

Manuale G770

22


Modello 770

QUA770 GESTIONE

2.1

Completamento dati

La scelta “1 Completamento Dati” presente nella "Gestione modelli” è composta da tre pagine e consente di completare le informazioni richieste nel frontespizio del mod. 770. Per istruzioni dettagliate in merito, si rinvia alle “Istruzioni operative 770” allegate ai programmi. Per attivare in gestione quadri, la sezione relativa al 770 Ordinario è necessario contrassegnare il campo “770 Ordinario” presente nella prima pagina del completamento dati.

Pag. 1 – Completamento dati Il campo “Eventi eccezionali” va compilato dal sostituto d’imposta che si avvale della sospensione del termine di presentazione della dichiarazione prevista al verificarsi di specifici eventi eccezionali: i codici ammessi sono: 1 vittime di richieste estorsive; 3 residenti residenti al 31.10.02 in comuni delle province di Campobasso e Foggia 4 contribuenti colpiti da altri eventi eccezionali In caso di contemporanea presenza di più situazioni riguardanti diversi eventi eccezionali, andrà indicato il codice dell’evento che prevede un periodo di sospensione più ampio. Il campo “Dichiar. integrativa/correttiva parziale” consente di predisporre la dichiarazione “correttiva nei termini” o la “dichiarazione integrativa” mediante l’invio delle singole comunicazioni che si intendono integrare o rettificare; tale facoltà è riconosciuta ai soli sostituti d’imposta che hanno presentato il Mod. 770/Semplificato con un numero di comunicazioni superiori a 200. Per tale motivo, la variazione del campo “Dichiar. integrativa/correttiva parziale” è consentita solo nel caso in cui il numero complessivo delle certificazioni di lavoro dipendente e lavoro autonomo (indicate nella presente sezione) risulti superiore a 200. Nella sezione “Visto di conformità” va indicato il C.A.F. o il professionista che appone il visto di conformità, richiamando uno degli elementi della tabella “Anagrafica C.A.F. / professionisti”; nella corrispondente sezione del mod. 770 verranno compilate le caselle relative al C.A.F. o in alternativa quelle relative al professionista a seconda del valore (“C” o “P”) inserito al campo “Tipo” della suddetta tabella selezionata.

Manuale G770

23


Modello 770

QUA770 GESTIONE

Nella seconda pagina della scelta “Completamento dati” è obbligatorio indicare il codice mittente (selezionando un elemento della relativa tabella) ai fini della trasmissione telematica della dichiarazione. In questo modo alla chiusura della dichiarazione viene proposta la data di presentazione che, se confermata, viene scritta nei campi “Data impegno presentazione 770 semplificato” e “Data impegno presentazione 770 ordinario”. Questa informazione potrà essere variata o annullata. Se annullata verrà riscritta alla successiva chiusura della dichiarazione. Il campo “Invio avviso telematico all’intermediario” dovrà essere barrato qualora il contribuente richieda che l’eventuale invito dell’Amministrazione Finanziaria a fornire chiarimenti venga inviato direttamente all’intermediario incaricato della trasmissione della dichiarazione, mediante avviso telematico (Frontespizio > Firma della dichiarazione). Il campo “Ricezione avviso telematico” dovrà essere barrato dall’intermediario al fine di accettare di ricevere l’avviso telematico dall’Amministrazione Finanziaria, come richiesto dal contribuente mediante il precedente campo “Invio avviso telematico all’intermediario”.

Pag. 2 – Completamento dati

Manuale G770

24


Modello 770

QUA770 GESTIONE

Nella terza pagina della scelta “Completamento dati” vanno indicati i quadri compilati e identificate le dichiarazioni integrative o correttive in caso di modello 770 Ordinario.

Pag. 3 – Completamento dati

Manuale G770

25


Modello 770

QUA770 GESTIONE

2.2

Dati anagrafici

La scelta “2 – Dati anagrafici” consente l’accesso alle seguenti funzionalità: ¾ anagrafica ditta; ¾ anagrafica rappresentante; ¾ domicilio per la notificazione degli atti; ¾ gestione filiali; ¾ gestione tabelle; ¾ invio e-mail dei file in formato PDF; ¾ annullamento della dichiarazione.

Manuale G770

26


Modello 770

QUA770 GESTIONE

2.2.1

Ditta

In questa sezione sono racchiuse le informazioni anagrafiche dell’azienda. Tale sezione risulta differenziata a seconda della natura del soggetto (persona giuridica o persona fisica). Accedendo in variazione dell’anagrafica, all’interno del campo “Codice fiscale” viene abilitato il tasto funzione F6 che consente di modificare la tipologia della ditta.

Particolare attenzione meritano i campi: Sede legale - mm/aaaa:

deve essere indicata la sede legale con riferimento al momento di presentazione della dichiarazione; è necessario indicare mese ed anno di variazione della sede legale, qualora fosse diversa rispetto alla dichiarazione dello scorso anno.

Domicilio Fiscale:

la sezione va compilata solo se il domicilio fiscale è diverso dalla sede legale.

Stato società: 1 2 3 4 Situazione: 1 2

valori possibili: Soggetto in normale attività Soggetto in liquidazione per cessazione attività Soggetto in fallimento o in liquidazione coatta amministrativa Soggetto estinto valori possibili: Periodo d’imposta in cui ha avuto inizio la liquidazione per cessazione attività, per fallimento o per liquidazione coatta amministrativa. Periodi d’imposta successivi a quello di dichiarazione di fallimento o di messa in liquidazione Manuale G770

27


Modello 770

QUA770 GESTIONE 3

5 6

Periodo d’imposta in cui ha avuto termine la liquidazione per cessazione di attività, per fallimento o per liquidazione coatta amministrativa. Periodo d’imposta in cui è avvenuta la trasformazione da società soggetta ad IRES in società non soggetta ad IRES o viceversa. Periodo normale d’imposta.

Codice ATECO-2007:

nel frontespizio della dichiarazione, nella sezione “Dati relativi al sostituto” , al campo “Codice attività” deve essere indicato il codice dell’attività economica sulla base della classificazione vigente al momento della presentazione del modello ovvero in base alla classificazione ATECO 2007. Il codice attività viene prelevato con le seguenti modalità: - per le anagrafiche (nuove o preesistenti) collegate solamente alla procedura PAGHE, viene riportato il codice attività presente nell’archivio PAGHE (pagina 1 di AZIE); - per le anagrafiche (nuove o preesistenti) collegate alla procedura MULTI, oppure sia a MULTI che a PAGHE, viene riportato il codice presente nell’archivio MULTI;

Operazioni straordinarie/Parziale:

i due campi devono essere valorizzati per una corretta compilazione del 770 in presenza di operazioni straordinarie. Per istruzioni più dettagliate si rinvia alle “Istruzioni operative” allegate al rilascio dell’applicativo G770.

Pulsante “Dati Paghe”

In tale sezione sono racchiuse le informazioni relative alla tipologia di conguaglio applicata dall’azienda (per cassa o per competenza) nei due anni precedenti quello di denuncia. Il campo “Passaggio diretto dipendenti” consente di compilare correttamente il prospetto ST, con riferimento ai dati relativi all’assistenza fiscale, in presenza di passaggio diretto di dipendenti con prosecuzione del rapporto di lavoro (vedi “Istruzioni operative” ). Manuale G770

28


Modello 770

QUA770 GESTIONE

2.2.2

Rappresentante

In questa sezione devono essere inseriti i dati anagrafici del legale rappresentante.

Nel campo “Codice carica” va specificata la carica rivestita dal soggetto che presenta la dichiarazione, facendo riferimento all’apposita tabella di codifica delle possibili cariche. I campi “Data carica” e “Data fallimento” sono a compilazione manuale dell’utente e devono essere obbligatoriamente compilati nel caso in cui il valore presente al campo “Codice carica” della stessa sezione corrisponda a 3 (curatore fallimentare) o 4 (commissario liquidatore). Tali informazioni sono richieste nel riquadro “Dati relativi al rappresentante firmatario della dichiarazione” presente nel frontespizio del mod. 770.

Manuale G770

29


Modello 770

QUA770 GESTIONE

2.2.3

Domicilio per notifica

Tale sezione è riservata ai sostituti di imposta che intendono eleggere un domicilio o comunicare un indirizzo estero per la notificazione degli atti o degli avvisi dell’Agenzia delle entrate, diverso da quello indicato nel riquadro relativo alla “residenza anagrafica” o al “domicilio fiscale”.

Le informazioni richieste devono essere inserite manualmente dall’utente, compilando la sezione in oggetto oppure selezionando un elemento precedentemente inserito nella relativa tabella “Dati per la notificazione degli atti”. Questa ultima scelta può essere utile nel caso in cui il consulente voglia evidenziare su alcune aziende lo stesso domicilio per la notificazione.

Manuale G770

30


Modello 770

QUA770 GESTIONE

2.2.4

Filiali

Inserire il comune e la provincia delle varie filiali. La tabella viene richiamata all’interno del quadro LD se al campo “Filiale S/N” dell’anagrafica Ditta è stato indicato “S”.

2.2.5

Tabelle

Questa funzione consente di accedere direttamente alle tabelle della procedura (TAB770), rimanendo all’interno della sezione “Dati anagrafici”.

Manuale G770

31


Modello 770

QUA770 GESTIONE

2.2.6

Invio e-mail PDF

Tabella utile all’inserimento dei parametri necessari per l’invio, a mezzo posta elettronica, del modello 770 in formato PDF alle varie aziende destinatarie del servizio (funzione “Gestione invio archivi PDF” > “Invio Email”).

Indirizzo e-mail:

inserire l’indirizzo e-mail del destinatario dell’invio. Selezionando il tasto F6 in variazione del campo l’informazione può essere prelevata dall’anagrafica Ditta.

Password:

in tale campo è possibile inserire la password che il destinatario dovrà digitare al fine di accedere alla visualizzazione del file inviato; non valorizzando tale campo il programma provvederà automaticamente ad impostare come password il codice fiscale dell’azienda. La stessa password verrà inserita anche nel file del 770 memorizzato con la procedura di archiviazione (“Gestione invio archivi PDF” > “Archiviazione dichiarazioni”) o pubblicato su TeamPortal (“Gestione invio archivi PDF” > “Pubblicazione documenti su portale”), a meno che l’utente abbia indicato “Si” nel campo “Eseguo archiviazione PDF senza password” della tabella “Personalizzazione procedura”.

Invio e-mail Semplificato/Ordinario In tali campi viene memorizzata la data in cui è stato effettuato l’invio e-mail della dichiarazione 770 in formato PDF (semplificato o ordinario). La data viene riportata nel campo “Data invio provvisorio” o nel campo “Data invio definitivo” in base alla corrispondente impostazione specificata in fase di spedizione (“Gestione invio archivi PDF” > “Invio e-mail”, campo “Elaborazione”). Archiviazione/Pubblicazione su TeamPortal Semplificato/Ordinario In tali campi viene memorizzata la data in cui si è proceduto all’operazione di archiviazione o di pubblicazione su TeamPortal della dichiarazione 770 in formato PDF (semplificato o ordinario). Manuale G770

32


Modello 770

QUA770 GESTIONE

2.2.7

Annullamento dichiarazione

La scelta “7 – Annullamento dichiarazione” della sezione “Dati anagrafici” consente di eliminare tutti i dati prelevati e/o inseriti nella dichiarazione 770 relativa all’azienda selezionata. Una volta confermato l’annullamento della dichiarazione, il programma consente, mediante ulteriore messaggio di conferma, l’eliminazione anche della parte anagrafica.

Manuale G770

33


Modello 770

QUA770 GESTIONE

2.3

Prelievo Dati

Per gli utenti che utilizzano gli applicativi PAGHE e/o MULTI e/o STUDIO - PARCELLAZIONE e/o GEST770 è presente la funzione di “Prelievo dati” che consente l'acquisizione automatica dei dati anagrafici e dei progressivi. Ad ogni prelievo le anagrafiche dei percipienti vengono aggiornate con i dati presenti negli archivi degli applicativi collegati, quindi le eventuali variazioni apportate manualmente vengono annullate. Nella funzione di prelievo sono presenti 5 possibilità di selezione richiamabili distintamente:

1) Lavoro dipendente: consente l’acquisizione dei valori relativi ai dipendenti per la compilazione del modello 770 Semplificato (Comunicazione Dati Certificazioni Lavoro Dipendente, Assimilati ed Assistenza fiscale - Parte A, Parte B, Parte C, Parte D) 2) Lavoro autonomo: consente l’acquisizione dei valori relativi ai lavoratori autonomi per la compilazione del modello 770 Semplificato (Comunicazione Dati Certificazioni Lavoro Autonomo, Provvigioni e Redditi Diversi) 3) Versamenti e compensazioni: consente l’acquisizione dei dati necessari alla compilazione dei prospetti ST (Ritenute operate, trattenute per assistenza fiscale e imposte sostitutive), SV (Trattenute add. comunali) ed SX (Riepilogo delle compensazioni). 4) Tutti i Quadri: effettua il prelievo dell’intero modello 770, compresi i prospetti ST, SV ed SX. Questa scelta non trasferisce nel quadro ST i tributi inseriti manualmente dall’utente in delega F24. Per prelevare tali tributi, è necessario effettuare l’apposita scelta 5 “Versamenti manuali”. Blocco prelievo QUADRI ST e SV Nei prospetti ST ed SV è presente la possibilità di bloccare le singole righe acquisite dal prelievo. Se vengono effettuate variazioni nelle righe compilate dal prelievo dati, la singola riga dopo la variazione viene Manuale G770

34


Modello 770

QUA770 GESTIONE

bloccata ed evidenziata con un asterisco. Questa condizione inibisce un eventuale nuovo prelievo del prospetto. All’interno dei prospetti in oggetto viene evidenziato il tasto “Sblocca prelievo” che permette di ripristinare la situazione iniziale e consentire quindi di prelevare nuovamente i dati dei versamenti. 5) Versamenti manuali: questa scelta consente di trasferire nei quadri ST e SV i tributi inseriti manualmente dall’utente in delega F24. Il prelievo dei tributi manuali viene effettuato se: ¾ il tributo è stato inserito in delega utilizzando l’opzione “Gestione tributi”; ¾ la delega in cui il tributo è stato inserito risulta “stampata”; ¾ l’anno di riferimento del tributo coincide con quello di dichiarazione (ad eccezione delle addizionali regionali e comunali per le quali potrebbe essere evidenziato l’anno precedente a quello di dichiarazione). La procedura non effettua il prelievo dei tributi automatici che sono stati variati dall’utente in Gestione deleghe utilizzando l’opzione “delega manuale”. Per la denuncia di competenza dell’anno 2008, il programma preleva i tributi presenti nelle deleghe con “Periodo” da 02/2008 a 01/2009. Se l’azienda è collegata all’applicativo PAGHE e retribuisce nel mese successivo, con chiusura per competenza (AZIE, pag. 2, “Retribuzione nel mese” = 0/N) vengono prelevati anche i tributi manuali presenti nelle deleghe con “Periodo” 02/2009, evidenziati, nel quadro ST con la lettera B al campo “Note”. L’importo versato presente in delega F24 viene evidenziato ai punti “Ritenute operate” e “Importo versato” dei quadri ST e SV. Il “periodo di riferimento” (mm/anno) riportato nei quadri ST e SV è quello indicato in F24, in corrispondenza del singolo tributo. Per le addizionali all’Irpef, se in delega F24 non è presente il mese di riferimento, nel relativo punto dei quadri ST e SV viene riportato il mese precedente a quello di versamento della delega. Addizionali Irpef Se l’azienda retribuisce nel mese successivo con chiusura per competenza (AZIE, pag. 2, “Retribuzione nel mese” = 0/N) vengono escluse dal prelievo le addizionali presenti nella delega con “Periodo” 02/2008. Le addizionali riferite all’anno di dichiarazione vengono evidenziate nei quadri ST e SV con la lettera S al campo “Note”. Selezionando la scelta 5 “Versamenti manuali” viene proposta la seguente maschera attraverso la quale l’utente può specificare quali tributi manuali prelevare dalla delega F24.

Manuale G770

35


Modello 770

QUA770 GESTIONE

Sono presenti le seguenti opzioni: Tutti:

vengono prelevati tutti i tributi manuali ammessi nei modelli 770 Semplificato ed Ordinario. I tributi ammessi nel modello 770 Ordinario vengono prelevati solo se l’azienda è tenuta alla presentazione di predetto modello (Gestione modelli > sezione “Completamento dati” > campo “770 ordinario” ).

Ordinario + selezione:

vengono prelevati tutti i tributi manuali ammessi nel modello 770 Ordinario, più quelli indicati dall’utente nella schermata in esame (colonna “Tributo”).

Selezione:

vengono prelevati esclusivamente i tributi manuali indicati dall’utente nella schermata in esame (colonna “Tributo”).

Manuale G770

36


Modello 770

QUA770 GESTIONE

2.4

Controllo Dati

La scelta “Controllo dati” consente di rilevare a video eventuali errori o omissioni presenti nei dati anagrafici o nei vari prospetti del modello.

Per agevolare l’utente nella correzione delle anomalie riscontrate è stata adottata la codifica prevista dalle specifiche tecniche per la trasmissione telematica del modello 770/2009; anche la numerazione utilizzata per contrassegnare i vari campi all’interno del programma G7702009 corrisponde a quella delle varie caselle del Modello stesso.

Manuale G770

37


Modello 770

QUA770 GESTIONE

Quadri LA e LD Il controllo delle informazioni per la predisposizione del file telematico, oltre ad essere eseguito sull’intera dichiarazione con l’apposita scelta “Controllo dati” presente in “Gestione quadri” (QUA770), può essere attivato per singolo percipiente tramite la scelta 10 “Controllo telematico” contenuta all’interno del tasto “cambia Sez.” presente nella parte inferiore del quadro LD o tramite il bottone “cOntrollo” contenuto nella parte inferiore del quadro LA.

Manuale G770

38


Modello 770

QUA770 GESTIONE

Quadro SX Nel prospetto SX il controllo dei dati è attivo anche in fase di chiusura del quadro. Se i crediti utilizzati risultano superiori ai crediti disponibili la chiusura del prospetto non viene effettuata.

Con la conferma del prospetto, il programma effettua il calcolo dell’importo da richiedere in compensazione o a rimborso (colonna 6 o 7 della riga riservata all’erario).

Manuale G770

39


Modello 770

QUA770 GESTIONE

Per calcolare l’importo di chiusura della parte erario, viene effettuata la seguente operazione: SX4 colonna 2 – SX4 colonna 3 + SX4 colonna 4 – SX4 colonna 5 Insieme al dato viene richiesto in quale colonna esporlo tramite i bottoni riporto e rimborso, rispettivamente per la colonna 6 o 7. Se l’importo da chiedere in compensazione o a rimborso è di competenza di un ente diverso dall’erario, è cura dell’utente spostare tale importo dal rigo SX5 (colonna 6 o colonna 7) nel rigo riferito allo specifico ente impositore. Chiudendo il prospetto, se l���utente decide di portare in compensazione il credito, tale importo viene automaticamente trasferito nel campo SX32. Nel caso in cui il credito derivi da ritenute di lavoro autonomo, provvigioni e redditi diversi il relativo importo va inserito manualmente al campo SX33.

2.5

Chiusura 770 semplificato e ordinario

Le scelte “Chiusura 770 semplificato” e “Chiusura 770 ordinario”, consentono di bloccare la dichiarazione prima di procedere all’invio telematico. La chiusura dei due modelli viene attivata digitando “invio” sulle rispettive scelte e viene evidenziata mediante apposita icona; con la medesima modalità è possibile riaprire una dichiarazione precedentemente chiusa (l’icona che segnala la chiusura scompare). Con la chiusura della dichiarazione viene proposta la “Data impegno presentazione 770” da riportare nel frontespizio (riquadro “Impegno alla presentazione telematica”). Con la chiusura del modello 770 Semplificato viene effettuato il ricalcolo del quadro SS.

Manuale G770

40


MODELLO 770 Capitolo 3

Prelievo Dati TRA770


Modello 770

TRA770 PRELIEVO

3

Prelievo dati

L’opzione “Prelievo dati” (comandoTRA770) consente di prelevare in automatico i quadri di più aziende senza dover effettuare per ciascuna di esse la scelta “Prelievo Dati” all’interno della ”Gestione quadri” (QUA770).

Al campo “Quadro” vanno indicati i prospetti che si desiderano prelevare: 1 quadro LD 2 quadro LA 3 quadro ST – SV - SX 4 tutti i quadri 5 Quadro ST, versamenti manuali Per il dettaglio delle singole scelte si rinvia al paragrafo “Prelievo Dati” (pag. 34) del precedente capitolo. Indicando “99” in tale campo, il programma effettua la chiusura dichiarazione delle ditte selezionate; viene proposta la “Data impegno presentazione 770” da riportare nel frontespizio del modello. Indicando “98”, per tutte le aziende selezionate, il programma effettua la riapertura delle dichiarazioni chiuse.

Manuale G770

42


MODELLO 770 Capitolo 4

Stampa Brogliacci STA770


Modello 770

STA770 BROGLIACCI

4

Stampa brogliacci

La Stampa “brogliacci” (comando STA770) si compone di cinque scelte: 1 - Quadri compilati 2 - Anagrafica ditte 3 - Anagrafica percipienti 4 - Elenco ditte 5 - Impegno trasmissione

Con la scelta 1 “Quadri compilati”, per il tipo di modello selezionato (S = Semplificato, O = Ordinario, E = Entrambi), vengono evidenziati la tipologia ed il numero dei quadri compilati, l’elenco dei modelli utilizzati e se è già stata effettuata la chiusura della dichiarazione. Le scelte 2 “Anagrafica Ditte” e 3 “Anagrafica percipienti” propongono i dati racchiusi nelle relative anagrafiche (per il percipiente vengono stampati nominativo, codice fiscale, data di nascita, indirizzo, codice comune e codice regione di residenza). La scelta 4 “Elenco ditte” produce un prospetto che riassume, per le aziende selezionate, alcune informazioni quali dati anagrafici, numero di telefono e fax, indirizzo e-mail, ecc. La scelta 5 “Impegno trasmissione” consente di stampare un prospetto con il quale l’intermediario si impegna a trasmettere in via telematica la dichiarazione indicata in fase di selezione della stampa. Dopo aver indicato il codice della tabella contenente i dati del mittente che provvede all’invio telematico, viene proposta, con possibilità di modifica, la data in cui l’intermediario si assume l’impegno a presentare la dichiarazione. Se la dichiarazione non è ancora stata chiusa, oltre ad essere stampata nel prospetto, la data indicata in questo campo viene trasferita nella sezione “Completamento dati” di QUA770 (“Data impegno presentazione 770: semplificato o ordinario). Diversamente, se la dichiarazione è già stata chiusa, nel prospetto viene riportata la data di impegno presentazione 770 presente nel “Completamento dati” di QUA770.

Manuale G770

44


MODELLO 770 Capitolo 5

Stampa Moduli MOD770


Modello 770

MOD770 STAMPA

5

Stampa moduli

La scelta “Stampa moduli” (comando MOD770) permette la stampa laser dei modelli 770 Semplificato ed Ordinario, con possibilità di selezionare, all’interno di essi, i singoli prospetti che si desidera includere nella stampa (Frontespizio, Lavoro dipendente, Lavoro autonomo, ST, SX, ecc.). La stampa laser è subordinata al rilascio di apposita licenza d’uso.

La richiesta di stampa permette di selezionare: • la data di stampa • il tipo di dichiarazione da stampare (S = 770 Semplificato; O = 770 Ordinario ). • l’elenco delle aziende interessate, potendo indicare il codice (da … a …) ovvero, con il tasto funzione “F6”, l’elenco delle aziende nell’ordine desiderato. • “Stampa di prova” indicando “S” si procede con la stampa provvisoria dei quadri selezionati, senza effettuare il troncamento dei numeri; indicando “N” (o spazio) si può procedere all’effettiva stampa per la consegna o la conservazione dei modelli; in tal caso, dopo la conferma vengono abilitati appositi tasti funzione per la scelta del tipo di stampa desiderato (provvisoria, definitiva o ristampa). In caso di stampa definitiva (“Stampa di prova” = N o spazio) il programma controlla che la dichiarazione sia chiusa, diversamente la stampa non viene eseguita.

Manuale G770

46


Modello 770

MOD770 STAMPA

Con la funzione “Opzioni” è possibile scegliere se stampare o meno i totali, se stampare i modelli per filiale ed è possibile selezionare le pagine o i nominativi alle quali si desidera limitare la stampa.

Confermando le impostazioni adottate in questa schermata è possibile accedere ad una seconda pagina nella quale l’utente potrà selezionare i singoli quadri da stampare nonché la tipologia di stampa.

Manuale G770

47


MODELLO 770 Capitolo 6

Controllo dati 770 ERR770


Modello 770

ERR770 CONTROLLO

6

Controllo dati 770

Il programma ERR770 consente di stampare dei prospetti per agevolare l’utente nel controllo dei dati previdenziali e fiscali.

Sono presenti due scelte: 1 - Stampa controllo dati fiscali La stampa di controllo dei dati fiscali è composta di 4 prospetti. Di seguito sono riportati gli schemi con i relativi controlli che vengono effettuati dal programma per l’anno di dichiarazione 2008. Prospetto 1

Descrizione tributi

RITENUTE VERSATE 770

RITENUTE VERSATE F24

Lettura dal prospetto ST degli importi dei versamenti (casella 7) dei codici tributo specificati a lato.

Lettura dal modello F24 degli importi dei versamenti dei codici tributo specificati a lato.

Redditi lavoro dipendente 1001 – 1002 – 1004 – 1013 Redditi lavoro dipendente tfr 1012 Redditi lavoro autonomo 1038 – 1040 Assistenza fiscale compresi interessi per incapienza 4201 – 4730 – 4731 – 3803 – 3818 – 3862 Imposta sostitutiva 1712 – 1713 Addizionale regionale anno 2007 3802 Addizionale regionale anno 2008 3802 Addizionale comunale anno 2007 3848 Addizionale comunale anno 2008 3848 Addizionale comunale acconto 3847 Interessi

per

rateizzazione Manuale G770

50


Modello 770

ERR770 CONTROLLO

assistenza fiscale 1668 – 3804 – 3805 Imposta sostitutiva dl.93/2008 1053 Totali

Totale 1

Totale 2

Differenza (totale 1 – totale 2)

Prospetto 2 RITENUTE EFFETTUATE 770 (lettura dai prospetti LD e LA)

RITENUTE OPERATE 770 (lettura dal prospetto ST e SV)

Ritenute redditi di lavoro dipendente e assimilati da LD

Prospetto LD (B) casella 5 + 83 + 102 – 69

Totale casella 2-3 dei codici 1001 – 1002 – 1004 – 1013

Ritenute redditi lavoro dipendente tfr

Prospetto LD (B) casella 211 (imposta 2008)

Totale casella 2 del codice 1012

Redditi lavoro autonomo

Prospetto LA casella 25 + 26

Totale casella 2 dei codici 1038 – 1040

Assistenza fiscale (D) (N.B. gli interessi per in capienza sono compresi solo nella seconda colonna)

Prospetto LD (D) caselle 5 + 14 + 23 + 34 + 45 + 56 + 70

Totale casella 2 dei codici 4201 – 4730 – 4731 – 3803 – 3846 – 3845

Rimborsi assistenza fiscale

AZIE p10 c (6 + 16) + p8 c (11 + 17) + p9 c (16 + 19) + p9 c (22 + 25)

Compensazioni dipendente

Crediti compensati pagina 12 dipe

Imposta sostitutiva

AZIE p16 c25 + 26

Totale casella 2 dei codici 1712 e 1713

Addizionale regionale 2007

Prospetto LD casella 7

Totale casella 2 del codice 3802 senza codice “S” al campo “Note”

Addizionale regionale 2008

Prospetto LD casella 8

Totale casella 2 del codice 3802 con codice “S” al campo “Note”

Addizionale comunale 2007

Prospetto LD casella 9

Totale casella 2 del codice 3848 senza codice “S” al campo “Note”

Addizionale comunale 2008

Prospetto LD casella 12

Totale casella 2 del codice 3848 con codice “S” al campo “Note”

Addizionale comunale acconto

Prospetto LD casella 10 – 73 (se la differenza è maggiore di 0)

Totale casella 2 del codice 3847

Manuale G770

51


Modello 770

ERR770 CONTROLLO RITENUTE EFFETTUATE 770 (lettura dai prospetti LD e LA)

RITENUTE OPERATE 770 (lettura dal prospetto ST e SV)

Interessi rateizzazione ass.fiscale (N.B. gli interessi per in capienza sono compresi solo nella prima colonna)

Prospetto LD casella 4 + 9 + 12 + 17 + 22 + 28 + 33 + 39 + 44 + 50 + 54 + 59 + 68 + 73

Totale casella 2 dei codici 1668 – 3857 – 3805

Imposta sostitutiva dl 93/2008

78 – 81quater

1053 – SX1.5

Restituzioni utilizzate

Importi utilizzati a scomputo prospetto ST e SV

Crediti riconosciuti

Crediti riconosciuti per ulteriore detrazione e canoni di locazione (solo se poi non trattenuti)

Crediti utilizzati

AZIE p16 c5 – codice 1250 da F24

Totale casella 4

Totale 3

Totale 4

Eventuale differenza dovuta a crediti di fine anno o ad importi inferiori all’euro

Prospetto 3 Riepilogo Lettura dati da: A) Riporto credito SX 770/2008 (SX4 col. 2) di cui Credito residuo azienda anno 2007

770/2008 rigo SX4 col. 5 AZIE pag. 5 campo 1

B) Totale trattenuto

Totale 3 (prospetto 2)

C) Totale versato

Totale 1 (prospetto 1)

Differenza (B – A – C) dovuta a credito residuo relativi all’azienda anno 2008 corrispondenti al valore presente in AZIE pagina 5 campo 1 + altri crediti da indicare al rigo SX4 col. 6 o 7

Manuale G770

52


Modello 770

ERR770 CONTROLLO

Prospetto 4 Quadratura SX Lettura dati da: A) Riporto credito SX 770/2008 (SX4 col. 2)

770/2008 rigo SX4 col. 5

B) Credito 2007 compensato in F24 (SX4 col. 3)

Gestione F24

C) Versamenti 2008 in eccesso e restituzioni (SX4 col. 4)

AZIE pagine 5, 8, 9 e 10

D) Ammontare utilizzato a scomputo (SX4 col. 5)

Prospetto ST colonna 3

E) Credito residuo azienda anno 2008

AZIE pagina 5 campo 1 + pagina 8 campo 5 + pagina 9 campo 8

Differenza (A – B + C – D – E)

Altri crediti

L’importo E) + l’importo Differenza vanno riportati nel rigo SX4 col. 6 o 7.

2– Stampa controllo dei dati mod. 770 Questa scelta consente di stampare l’elenco delle anomalie rilevate dalla funzione di controllo dati presente in Gestione Modelli (QUA770).

Manuale G770

53


MODELLO 770 Capitolo 7

Import / Export dati EXP770


Modello 770

7

EXP770

Import / Export 770

La funzione “Import/Export Dati” (comando EXP770) consente di produrre un file, su formato ministeriale, per il trasferimento delle dichiarazioni e dei prospetti del modello 770 da un utente ad un altro.

Generazione dati per export: Questa scelta genera il file, contenente i dati per la compilazione del modello, da trasferire su altri computer per poi essere acquisito dalle varie procedure di gestione del modello 770. Viene richiesto il codice della ditta, il tipo di modello 770 (Semplificato o Ordinario) e se si desidera trasferire gli importi troncati all’unità di euro (come avviene per il formato telematico). Il file prodotto, denominato MOD77009 viene salvato nella directory \C7702009\sta. Formattazione dischetti: Questa scelta consente la formattazione dei dischetti su cui copiare il file da esportare. Questa fase può essere omessa in quanto la formattazione può essere effettuata direttamente in fase di copia del file su dischetto. Copia dati su dischetto: Questa scelta consente di: ¾ copiare su floppy il file generato con la scelta 1 di questo menù; ¾ salvare il file su un percorso a piacere (tasto “Esporta”). Il file copiato su floppy o salvato su PC viene denominato MOD77009. Copia dati da dischetto: Questa scelta esegue la copia dei dati dal dischetto al computer, per poi acquisirli attraverso le funzioni “Importazione dati 770 Semplificato/Ordinario” di questo menù. In questa fase il file MOD77009 viene rinominato in DAT77009 e trasferito nella directory “STA” posta all’interno di C7702009. Gestione comandi per dischi : Questa scelta contiene i comandi per la formattazione e la copia dei file da e su dischetto. Importazione dati 770 Semplificato / Ordinario: Le scelte “Importazione dati 770 Semplificato” e “Importazione dati 770 Ordinario” permettono di trasferire negli archivi di G7702009 le dichiarazioni provenienti da altri computer, sempre su tracciato ministeriale. Il programma di importazione verifica la presenza su dischetto di un file da importare; in mancanza viene segnalato a video che l’archivio non è stato trovato e viene offerta all’utente la possibilità di specificare il percorso da seguire per la ricerca manuale del file in altra posizione.

Manuale G770

56


Modello 770

EXP770

Vengono richieste le seguenti informazioni: •

Dati dischetto: viene visualizzata la ditta contenuta nel file (presente su dischetto o in altra posizione del computer) che si intende importare;

Codice ditta da assegnare: indicare il codice ditta nella quale trasferire i dati importati;

Dati troncati: la casella deve essere barrata se nell’archivio che si sta importando i dati sono troncati all’unità di euro;

Aggiorno anagrafiche percipienti: tale campo va barrato nel caso in cui, effettuando l’importazione di percipienti già presenti nell’anagrafica, si desideri aggiornare i dati anagrafici, se differenti da quelli presenti in archivio;

Eseguo stampa anagrafiche modificate: consente di eseguire una stampa delle anagrafiche modificate. Tale campo può essere contrassegnato solo se è stato precedentemente inserito il flag nel campo “aggiorno anagrafiche percipienti”. Se il programma rileva variazioni rispetto ai dati presenti, riporta la seguente segnalazione:

Manuale G770

57


MODELLO 770 Capitolo 8

Trasmissione telematica 770 TEL770


Modello 770

TEL770 TELEMATICO

8

Trasmissione telematica 770

La cartella “Trasmissione telematica 770” (comando TEL770) racchiude i programmi da utilizzare per la predisposizione dei file per l’invio telematico delle dichiarazioni.

8.1

770 Semplificato – 770 Ordinario

Nelle scelte “770 Semplificato” e “770 Ordinario” sono raggruppati i comandi disponibili per la generazione del file telematico e per l’acquisizione delle ricevute dell’amministrazione finanziaria. Prima di procedere con la predisposizione dei file è consigliabile controllare la corretta impostazione delle pagine presenti nella sezione “Completamento dati” di QUA770.

Manuale G770

60


Modello 770

TEL770 TELEMATICO

8.1.1

Generazione dati

Questa scelta consente di generare i file per l’invio telematico. Vengono richieste le seguenti informazioni:

Data di generazione:

viene proposta in automatico con possibilità di variazione.

Codice intermediario:

specificare il codice dell’intermediario preventivamente creato in tabella “Anagrafica mittenti”.

Da codice…a codice:

specificare i limiti per individuare le aziende da includere nella spedizione. Nella griglia sottostante verranno evidenziate le ragioni sociali delle aziende selezionate.

La generazione del file telematico viene effettuata solo con riferimento alle dichiarazioni che risultano chiuse.

Manuale G770

61


Modello 770

TEL770 TELEMATICO

8.1.2

Riepilogo spedizioni

Consente di controllare il contenuto del file di spedizione; viene proposto il numero dell’ultima spedizione generata. Con F2 è possibile visualizzare l'elenco delle spedizioni. Richiamando il codice viene visualizzato l'elenco dei dichiaranti contenuti nella spedizione.

Dopo l’ottenimento della relativa ricevuta, in tale sezione è possibile inserire gli estremi della ricevuta stessa (campi “Numero protocollo” e “Sotto numerazione”); tali informazioni possono essere automaticamente compilate mediante la funzione “Elaborazione ricevute”.

8.1.3

Annulla ultima spedizione

Questa scelta consente l’annullamento dell’ultima spedizione effettuata. Il programma richiede all’utente un’ulteriore conferma prima di procedere all’annullamento.

8.1.4

Stampa elenco nominativo

Consente di stampare un elenco dei dichiaranti contenuti in ciascuna spedizione.

Manuale G770

62


Modello 770

TEL770 TELEMATICO

8.1.5

Ricerca dichiarante / invio

Consente di verificare in quale spedizione è stato inserito un determinato dichiarante

8.1.6

Elaborazione ricevute

Consente di elaborare le ricevute per memorizzare i numeri di protocollo nelle dichiarazioni presentate. Viene richiesto il numero della spedizione cui si riferiscono le ricevute. Il programma ricerca il file contenente le ricevute nella directory indicata nella sezione “Trasmissione telematica 770” > “Gestione indirizzari”. Tale file viene ricercato con il nome 77xaannn.REL, dove x rappresenta il tipo di dichiarazione (“S” per semplificato o “O” per ordinario), aa rappresenta l’anno ed nnn il numero di spedizione. Se tale file non viene trovato (in quanto ha un nome diverso da 77xaannn.REL.rel), viene proposta una segnalazione a video (“file ricevute non presente”) e quindi viene visualizzato il nome del file ricercato nel campo “Archivio da caricare” (es. 77S09001.REL). • Se il file da elaborare è salvato su floppy: Selezionare la scelta “cArica file” e di seguito “Copia” • Se il file da elaborare è salvato su PC: Selezionare la scelta “cArica file” e di seguito “Importa”. Viene proposta una finestra di esplorazione delle risorse mediante la quale l’utente può selezionare direttamente il file contenente le ricevute. In alternativa, con la scelta “Modifica file” è possibile variare la denominazione dell’archivio da ricercare e caricare. Terminata l'operazione verrà riportato il numero di protocollo assegnato dall’Agenzia delle Entrate nelle singole dichiarazioni con esito positivo. L'esito dell’invio è visualizzabile nella scelta "Riepilogo spedizioni" di TEL770.

8.1.7

Copia telematico su dischetto

Questa scelta consente di: ¾ copiare il file da spedire su floppy; ¾ salvare il file da spedire su un percorso a piacere (tasto “Esporta”). In entrambi i casi viene richiesto il numero di spedizione (numero progressivo del file generato)

8.1.8

Formattazione dischetti

Consente la formattazione dei dischetti su cui copiare i file da spedire. Questa fase può essere omessa in quanto la formattazione può essere effettuata direttamente in fase di copia del telematico su dischetto.

8.1.9

Copia ricevute da dischetto

Consente di copiare il file delle ricevute dal dischetto al computer. Sono esclusi da questa operazione gli utenti Windows con il programma ENTRATEL installato sullo stesso computer che hanno scelto di copiare direttamente il file.

Manuale G770

63


Modello 770

TEL770 TELEMATICO

8.1.10

Situazione dichiarazioni

Consente di stampare un elenco delle ditte con lo stato della dichiarazione, la relativa data di trasmissione e, dopo l'elaborazione delle ricevute, gli estremi dell'invio telematico forniti dall'amministrazione finanziaria.

8.1.11

Gestione dati telematico

Consente di visualizzare i dati inseriti nel file telematico e di apportare eventuali modifiche.

8.1.12

Controllo file telematico

Tale scelta consente di eseguire il controllo del file telematico generato dalla procedura, sulla base delle specifiche utilizzate dal programma di controllo dell’Agenzia delle Entrate (programma Sogei). Il comando “Controllo file telematico” può essere eseguito solamente se installata la procedura CONSOLE Telematici.,

8.2

Gestione Comandi Dischetti

In questa sezione sono racchiusi i comandi per la formattazione dei floppy e la copia del file su dischetto.

8.3

Gestione Indirizzari

Gli utenti che per l’invio telematico utilizzano il medesimo computer in cui è stata elaborata la denuncia possono inserire in questa tabella il percorso in cui salvare il file creato con la scelta “Generazione Dati” e quello da cui prelevare i file delle ricevute inviate dall’Agenzia delle Entrate, evitando in tal modo di utilizzare il floppy. Indirizzario File da inviare:

percorso a piacere

Indirizzario Ricevute:

percorso a piacere

Manuale G770

64


MODELLO 770 Capitolo 9

Gestione modello 770 PDF770


Modello 770

9

PDF770

Gestione invio archivio PDF

La cartella “Gestione invio archivi PDF” racchiude i programmi per: ¾ inviare all’azienda dichiarante i modelli 770 generati in formato PDF ed effettuare l’archiviazione degli stessi nella directory indicata in “Tabella parametri PDF” (Gestione Quadri > Dati Anagrafici); ¾ esportare le ditte e il modelli 770 sul portale Team System.

Sono presenti le seguenti opzioni:

9.1

Invio Email

Questa scelta consente di effettuare l’invio delle dichiarazioni in formato pdf.

specificare se si tratta di elaborazione:

Elaborazione: P

provvisoria; viene aggiornato il campo “Data invio provvisorio” in G770> Dati anagrafici > Invio e-mail PDF.

D

definitiva; viene aggiornato il campo “Data invio definitivo” in G770> Dati anagrafici > Invio e-mail PDF. Manuale G770

66


Modello 770

PDF770

viene proposta la data del giorno in cui viene effettuata la spedizione.

Data di stampa: Dichiarazione: S O

specificare se si tratta di: 770 Semplificato 770 Ordinario

Da codice…a codice:

indicare le ditte per le quali si vuole effettuare l’invio delle dichiarazioni.

Stampa di prova:

indicare “S” per stampare il modello senza effettuare il troncamento.

Una volta confermate le impostazioni effettuate mediante il tasto “Conferma”, il programma propone una seconda schermata mediante la quale l’utente potrà selezionare i quadri da stampare ed il tipo di stampa.

L’utente può selezionare le copie da generare utilizzando i pulsanti “origEcopia”, “Originale” e “Copia”. Mediante il pulsante “Genera” viene generato il file pdf ed effettuato l’invio. Il pulsante “Anteprima” consente di visualizzare la stampa della dichiarazione; il programma richiede se si desidera procedere con l’invio dell’elaborazione. Con la funzione “Opzioni” è possibile scegliere se stampare o meno i totali, se stampare i modelli per filiale ed è possibile selezionare le pagine o i nominativi alle quali si desidera limitare la stampa. Il pulsante “paraMetri” permette all’utente di accedere alla “Tabella parametri PDF” (Gestione Quadri > Dati Anagrafici) nella quale è indicato l’indirizzo del soggetto destinatario della spedizione.

Manuale G770

67


Modello 770

9.2

PDF770

Archiviazione dichiarazioni

Le dichiarazioni pdf possono essere archiviate in un’apposita cartella, secondo il percorso indicato in “Tabella parametri PDF”; ciò consente di rivedere e ristampare i documenti in modo semplice e immediato. La data di archiviazione delle dichiarazioni viene trasferita nell’apposito campo all’interno delle rispettive anagrafiche ditta (QUA770>Dati anagrafici > Invio E-mail PDF).

9.3

Pubblicazione documenti su portale

Questo programma esporta i modelli 770, Semplificato e/o Ordinario, su TeamPortal. Quando un documento viene esportato viene aggiornata la relativa data di esportazione nell’apposito campo all’interno dell’anagrafica ditta (QUA770>Dati anagrafici > Invio E-mail PDF > Pubblicazione su Teamportal). Per ripetere l’esportazione dei modelli 770 è necessario rimuovere manualmente tale data oppure forzare l’esportazione in fase di selezione delle ditte.

9.4

Esportazione ditte su portale

Questo programma esporta le aziende del 770 sul Teamportal. Il programma deve essere ripetuto ogni volta che si variano i dati anagrafici aziendali oppure nel caso in cui vengano inserite nuove aziende.

9.5

Esportazione tipi documento su portale

Questo programma esporta i tipi di documento sul Teamportal. Genererà la voce Modelli 770 sulla Tabella Gestione Tipi Documenti del portale. E’ sufficiente eseguire il programma una sola volta.

IMPORTANTE Per attivare le funzioni di esportazione delle ditte e dei documenti su TeamPortal è necessario compilare il campo “URL Teamportal” di tabella indirizzari, indicando l’URL di collegamento allo stesso (per esempio: http://192.168.10.xx:xx/www).

Manuale G770

68


MODELLO 770 Capitolo 10

Appendice


Modello 770

10

APPENDICE

Appendice

La procedura prevede differenti modalità operative a seconda che l’utente utilizzi o meno le altre procedure TeamSystem PAGHE, MULTI, STUDIO-Parcellazione.

10.1

Utenti GECOM MULTI e/o STUDIO-Parcellazione

1. TAB770 – Gestione tabelle • Creare la “Tabella personalizzazione procedura" (scelta 1 di TAB770), indicando "S" al campo “Collegamento MULTI” e/o “S” al campo “Collegamento PARCELLAZIONE”. Indicare nei campi successivi della stessa tabella le scelte che si ritengono più opportune per la determinazione di alcuni dati da trasferire nei Quadri. • Se si hanno percipienti diversi da quelli già presenti in MULTI, creare le anagrafiche tramite la tabella “Anagrafica percipienti” (scelta 3), specificando nel campo “Tipo percipiente” F, per le persone fisiche (professionisti) e G per altri soggetti (associazioni senza personalità giuridica art. 5 lettera (c) T.U.). Il programma effettua il controllo sul codice fiscale e sulla completezza delle informazioni, segnalando eventuali inesattezze o dati obbligatori mancanti. Le anagrafiche percipienti possono essere create anche all'interno dei singoli quadri (QUA770), con il tasto funzione “F4”. 2. QUA770 – Gestione Quadri • Eseguire il comando QUA770 "Gestione quadri 770". • Creare le ditte non già presenti dall’anno precedente (G7702008) indicando al "Codice ditta" un numero non ancora utilizzato; il numero assegnato non necessariamente deve corrispondere al codice con cui la ditta è stata codificata in MULTI o STUDIO-Parcellazione. Viene richiesto poi il codice della ditta presente in MULTI o STUDIO-Parcellazione per poter prelevare i dati anagrafici (ditta e legale rappresentante) dal programma GESARC (gestione archivio ditte). Per creare una ditta non presente in MULTI, dopo aver indicato il "codice ditta" premere INVIO nel "codice MULTI". • Richiamare la scelta "Prelievo dati". Il prelievo consente il trasferimento delle anagrafiche dei professionisti nell’archivio percipienti nonché l’acquisizione dei dati per il modello 770 Semplificato relativi alle ritenute d’acconto e le provvigioni pagate nel 2008. Eseguire quindi le scelte 2 (Lavoro autonomo), 3 (Versamenti/Compensazioni ) oppure la scelta 4 (Tutti). Eseguire la scelta 5 (Versamenti manuali) se si desidera effettuare anche il prelievo dei tributi inseriti manualmente in F24. Il prelievo è ripetibile e non cancella gli eventuali dati inseriti nei percipienti creati manualmente. E’ possibile comunque compilare anche gli altri quadri non previsti per l’applicativo Multi imputando manualmente i dati nei campi corrispondenti alle caselle del modello.

Manuale G770

70


Modello 770

APPENDICE

Selezionare quindi la scelta relativa al quadro da compilare. Se il quadro prevede l'inserimento dei valori per percipiente, il programma chiede il codice percipiente. Si hanno le seguenti possibilità: a) tasto F2 per la ricerca dei percipienti della ditta presenti in archivio per i quali esistono dei dati relativi al quadro. b) tasto F3 per visualizzare, all’interno di ogni singolo Quadro, i totali riferiti ai percipienti presenti c) tasto F4 per richiamare la gestione anagrafica percipiente (creazione e/o variazione). Digitando il tasto F2 è possibile effettuare la ricerca per nominativo, per codice o per codice fiscale. d) tasto F6 per la ricerca anagrafica di tutti i percipienti. Indicare le iniziali del nominativo da ricercare.

• Eseguire la scelta “Completamento dati”. • Eseguire la scelta "Controllo dati" (consigliabile) che provvede a verificare e visualizzare le eventuali incongruenze rilevabili nelle anagrafiche percipienti (codice fiscale errato o mancante, provincia - comune di nascita - categoria mancanti), nelle varie sezioni e quadri. • Eseguire, come operazione finale la “Chiusura Dichiarazione” necessaria per procedere alla stampa dei i modelli ministeriali (MOD770) ed alla generazione del file telematico (TEL770). 3. Particolarità nei prospetti • Operazioni straordinarie: se ci sono aziende che durante l’anno d’imposta sono state interessate da operazioni straordinarie che hanno determinato l’estinzione del soggetto preesistente, è necessario identificare l’azienda (dichiarante ed estinta) compilando adeguatamente il campo “Operazioni straordinarie” della sezione “Dati anagrafici - Ditta” (vedi “Istruzioni operative”). • Comunicazioni dati lavoro autonomo: inserendo “S” al campo “Prelievo dati lavoro autonomo per data documento” della tabella “Personalizzazione procedura”, qualora non sia stato compilato nella ritenuta il campo “Mese/Anno Competenza”, viene controllato dal prelievo l’anno del documento. Di seguito sono indicate le modalità di calcolo delle singole caselle del prospetto in oggetto:

Manuale G770

71


Modello 770

APPENDICE

Causale:

viene riportata la causale presente nella tabella causali; qualora non sia stata specificata viene inserita di default la causale “A” (per prestazioni professionali) o “Q” (per provvigioni).

Ammontare lordo corrisposto:

totale documento – iva – contributo int. 2% (solo in presenza di prestazioni professionali).

Somme non sogg. a ritenuta per regime convenzionale:

campo manuale

Altre somme non sogg. a ritenuta:

totale documento – iva – contributo int. 2% (solo in presenza di prestazioni professionali) – imponibile ritenuta d’acconto.

Imponibile:

imponibile ritenuta d’acconto

Ritenute a titolo d’acconto:

importo ritenute d’acconto operate nell’anno.

Ritenute a titolo d’imposta:

importo ritenute d’imposta operate nell’anno.

Ritenute sospese:

campo ad impostazione manuale

Spese rimborsate:

per ogni operazione presente la procedura calcola la differenza fra il compenso lordo (comprensivo di eventuali spese) da assoggettare a ritenuta e la base imponibile Inps.

• Quadro ST: il pulsante “Ordina”, all’interno del prospetto ST, consente di ordinare i vari tributi in base al relativo periodo; tale ordinamento viene comunque eseguito in automatico confermando l’uscita dal quadro stesso.

10.2

Utenti GECOM PAGHE

1. TAB770 – Gestione tabelle • Creare la tabella “Personalizzazione procedura" (scelta 1 di TAB770), indicando "S" al campo “collegamento PAGHE”. Indicare nei campi successivi della stessa tabella le scelte che si ritengono più opportune per la determinazione di alcuni dati da trasferire nei prospetti. • Se si hanno percipienti diversi da quelli già presenti in PAGHE, creare le anagrafiche tramite la tabella “Anagrafica percipienti” (scelta 3), specificando nel campo “Tipo percipiente” F, per le persone fisiche (dipendenti e professionisti) e G per altri soggetti (associazioni senza personalità giuridica art. 5 lettera (c) T.U.). Il programma effettua il controllo sul codice fiscale e sulla completezza delle informazioni, segnalando eventuali inesattezze o dati obbligatori mancanti. Le anagrafiche percipienti possono essere create anche all'interno dei singoli quadri (QUA770), con il tasto funzione “F4”. Manuale G770

72


Modello 770

APPENDICE

2. QUA770- Gestione quadri • Eseguire il comando QUA770 "Gestione quadri 770". • Creare le ditte non già presenti dall’anno precedente (G7702008) indicando al "codice ditta" un numero non ancora utilizzato; il codice assegnato non necessariamente deve corrispondere al codice con cui l’azienda è stata codificata in PAGHE . Viene richiesto poi il codice della ditta presente in PAGHE per poter prelevare i dati anagrafici; se si hanno aziende con più filiali è possibile conglobare i dati in un'unica ditta indicando “0” nella filiale; in questo caso i dati anagrafici vengono prelevati dalla prima filiale. Per creare una ditta non presente in PAGHE, dopo aver indicato il "codice ditta" premere INVIO al campo "codice PAGHE". Nella sezione “Dati anagrafici - Ditta”, è presente il pulsante “dati Paghe” che permette di visualizzare le informazioni relative al tipo di chiusura d’anno (per cassa o per competenza) applicata dalla Ditta nell’anno d’imposta e nell’anno precedente, con possibilità di variare il tipo chiusura dell’anno precedente e di specificare se nell’anno si sono verificati dei passaggi diretti di dipendenti. • Richiamare la scelta "Prelievo dati". Il prelievo consente il trasferimento delle anagrafiche dei dipendenti nell’archivio percipienti nonché l’acquisizione dei dati per il Modello 770 Semplificato (Certificazioni Lavoro Dipendente e prospetti ST, SV ed SX). Eseguire quindi le scelte 1 (Lavoro Dipendente), 3 (Versamenti/Compensazioni), oppure la scelta 4 (Tutti). Eseguire la scelta 5 (Versamenti manuali) se si desidera effettuare anche il prelievo dei tributi inseriti manualmente in F24. Il prelievo è ripetibile e non cancella gli eventuali dati inseriti manualmente nei prospetti ST, SV ed SX nonché in alcuni campi della Sezione Lavoro Dipendente. E’ possibile comunque compilare anche gli altri prospetti non collegati all’applicativo PAGHE imputando manualmente i dati nei campi corrispondenti alle caselle del modello. N.B.: il prelievo dati della Sezione Lavoro Dipendente viene fatto dal file DATICUD gestibile da PAGHEV, tramite il comando “GESCUD”, quindi se si vogliono effettuare variazioni, prima di eseguire il prelievo, è necessario modificare i dati tramite il comando “GESCUD”, selezionando la scelta “Dati relativi ai redditi” e impostando il campo 1- Manuale = “S”, oppure selezionando il comando GESCUD e rispondendo “Si” alla domanda “Vuoi rieseguire il calcolo !!!”, dopo avere effettuato le opportune modifiche all’interno dell’anagrafica dipendente in PAGHEV. • Selezionare quindi la scelta relativa al quadro da compilare. Se il quadro prevede l'inserimento dei valori per percipiente, il programma chiede il numero percipiente. Si hanno le seguenti possibilità: a) tasto F2 per la ricerca dei percipienti della ditta presenti in archivio per i quali esistono dei dati relativi al quadro. b) tasto F3 per visualizzare, all’interno di ogni singolo Quadro, i totali riferiti ai percipienti presenti. c) tasto F4 per richiamare la gestione anagrafica percipiente (creazione e/o variazione). Digitando il tasto F2 è possibile effettuare la ricerca per nominativo, per codice o codice fiscale. d) tasto F6 per la ricerca anagrafica di tutti i percipienti. Indicare le iniziali del nominativo da ricercare.

Manuale G770

73


Modello 770

APPENDICE

Selezionando il percipiente sono attivi le seguenti funzioni: a) tasto “cambia Sez.”. per trasferirsi nelle varie sezioni di cui si compone la certificazione dati Lavoro dipendente e per eseguire il controllo dati del singolo percipiente b) tasti “rIgo ag. +”, “Rigo ag. -“; all’interno delle sezioni per le quali è prevista la compilazione di più righi (es: “Dati previdenziali ed assistenziali INPS”, “Indennità di fine rapporto”), viene segnalata l’eventuale presenza di righi aggiuntivi con la possibilità di visualizzare i dati riferiti alle singole situazioni. • Compilare la sezione “Completamento dati”. • Eseguire la scelta "Controllo dati" (consigliabile) che provvede a verificare e visualizzare le eventuali incongruenze rilevabili dalle anagrafiche percipienti (codice fiscale errato o mancante, provincia-comune di nascita, categoria mancanti), nelle varie sezioni e quadri. • Eseguire come operazione finale la “Chiusura Dichiarazione” necessaria per procedere alla stampa dei modelli ministeriali (MOD770) ed alla generazione del file telematico (TEL770). 3. Particolarità nei prospetti • Operazioni straordinarie: se ci sono aziende che durante l’anno d’imposta sono state interessate da operazioni straordinarie che hanno determinato l’estinzione del soggetto preesistente, è necessario identificare l’azienda (dichiarante ed estinta) compilando adeguatamente il campo “Operazioni straordinarie” della sezione “Dati anagrafici - Ditta” (vedi “Istruzioni operative”). • Sezione Lavoro dipendente – Parte D – Assistenza fiscale; i dati di questa sezione vengono prelevati dall’anagrafica azienda (pagine 8, 9 e 10), anagrafica dipendente (pagina 12) e dall’archivio storico (file STORIA, visualizzabile mediante il comando GESSTO) in PAGHEV relativamente ai mesi da luglio a dicembre (aziende che retribuiscono nel mese) o da giugno a dicembre (aziende che retribuiscono nel mese successivo). • Quadro ST; il pulsante “dati Paghe” permette di visualizzare le informazioni relative al tipo di chiusura d’anno effettuata dalla Ditta nell’anno d’imposta e nell’anno precedente, con possibilità di variare il tipo chiusura dell’anno precedente e di specificare se nell’anno si sono verificati dei passaggi diretti di dipendenti. • Quadro ST: il pulsante “Ordina”, all’interno del prospetto ST, consente di ordinare i vari tributi in base al relativo periodo; tale ordinamento viene comunque eseguito in automatico confermando l’uscita dal quadro stesso. • Quadro ST: la data di versamento dei vari tributi viene prelevata dalla delega F24. In assenza del dato all’interno della delega o in caso di delega non stampata, la data di versamento viene prelevata dalla tabella presente all’interno del prospetto ST visualizzabile mediante il pulsante “Date vers.”. In tal caso l’utente dovrà accedere in tale tabella e confermare o variare le date proposte da programma. • Tabella filiali: viene creata automaticamente con il prelievo; serve per identificare i dipendenti nella stampa dei modelli per filiale (non serve ai fini fiscali).

Manuale G770

74


Modello 770

10.3

APPENDICE

Utenti senza GECOM PAGHE e MULTI

1. TAB770 – Gestione tabelle • Creare la tabella “Personalizzazione procedura" (scelta 1 di TAB770), indicando "N" ai campi 2, 3 e 4 (collegamento MULTI, PAGHE e STUDIO-Parcellazione). • Se ci sono dipendenti che si sono avvalsi dei CAF per l'assistenza fiscale e la compilazione del Modello 730, creare la “Tabella Anagrafica CAF" (scelta 2), riportando gli estremi dei CAF (partita I.V.A., denominazione, numero di iscrizione all'albo). • Creare le anagrafiche dei percipienti (scelta 3), specificando nel campo "Tipo di percipiente" “F” per le persone fisiche (dipendenti e professionisti) e “G” per altri soggetti (associazioni senza personalità giuridica art.5 lettera (c) T.U.). Il programma effettua il controllo sul codice fiscale e sulla completezza delle informazioni segnalando eventuali inesattezze o dati obbligatori mancanti. Le anagrafiche percipienti possono essere create anche all'interno dei singoli quadri in QUA770. 2. QUA770 – Gestione quadri • Creare le ditte non già presenti dall’anno precedente (G7702008) indicando al campo "codice ditta" un numero non ancora utilizzato. Il programma richiede il "tipo soggetto". Va indicato : F = se persona fisica G = se persona giuridica • Richiamare la sezione “Dati anagrafici” al fine di inserire, nella scelta 2, i dati relativi al legale rappresentante. • Compilare i prospetti previsti per il completamento del modello 770, richiamando le relative scelte ed inserendo i valori nei campi corrispondenti alle caselle dei modelli. Se il quadro prevede l'inserimento dei dati per percipiente, il programma chiede il "numero percipiente". Sono attivi i seguenti tasti funzione: a) tasto F2 per visualizzare dopo la compilazione del quadro l'elenco dei percipienti nei quali sono stati inseriti dei valori; b) tasto F3 per visualizzare, all’interno di ogni singolo Quadro, i totali riferiti ai percipienti presenti; c) tasto F4 permette di entrare in gestione anagrafica percipiente per crearne dei nuovi o variare quelli esistenti. Digitando il tasto F2 è possibile eseguire la ricerca per nominativo, codice, o codice fiscale; d) tasto F6 effettua la ricerca anagrafica di tutti i percipienti creati con la scelta 3 di TAB770. Indicare le iniziali del nominativo da ricercare. Selezionando il percipiente sono attive le seguenti funzioni: a) tasto “cambia Sez.”. per trasferirsi nelle varie sezioni di cui si compone la certificazione dati lavoro dipendente; b) tasti “rIgo ag. +”, “Rigo ag. –“, all’interno delle sezioni per le quali è prevista la compilazione di più righi (es: “Dati previdenziali ed assistenziali INPS”, “Indennità di fine rapporto”); viene segnalata l’eventuale presenza di righi aggiuntivi con la possibilità di visualizzare i dati riferiti alle singole situazioni. Manuale G770

75


Modello 770

APPENDICE

• Eseguire il “Completamento dati” . • Eseguire la scelta "Controllo dati" (consigliabile) che provvede a verificare e visualizzare le eventuali incongruenze rilevabili dalle anagrafiche dei percipienti (codice fiscale errato o mancante, provincia- comune di nascita-categoria mancanti), nelle varie sezioni e quadri. • Eseguire come operazione finale la “Chiusura Dichiarazione” necessaria per procedere alla stampa dei modelli ministeriali (MOD770) ed alla generazione del file telematico (TEL770).

10.4

Utenti con GECOM PAGHE, MULTI e STUDIO-Parcellazione

Consultare le note relative alle singole procedure considerando però le seguenti varianti : 1. TAB770 – Gestione Tabelle • Creare la tabella “Personalizzazione procedura", (scelta 1 di TAB770), indicando "S" ai campi 2, 3 e 4. Indicare ai campi successivi le scelte che si ritengono più opportune per la determinazione di alcuni dati da trasferire nei quadri. • Se si hanno percipienti diversi da quelli già presenti, creare le anagrafiche tramite la scelta 3 specificando il "Tipo percipiente". Le anagrafiche percipienti possono essere create anche all'interno dei singoli prospetti in QUA770, con il tasto funzione “F4”. 2. QUA770 – Gestione quadri • Eseguire il comando QUA770 "Gestione quadri 770". • Creare le ditte non già presenti dall’anno precedente (G7702008) indicando al campo "codice ditta" un numero non ancora utilizzato; tale codice non necessariamente deve corrispondere al codice con cui l’azienda è stata codificata in PAGHE o in MULTI. Viene richiesto il codice della ditta presente in PAGHE e il codice della ditta presente in MULTI per poter prelevare i dati anagrafici (ditta, legale rappresentante, amministratori). Se si hanno aziende in PAGHE con più filiali è possibile conglobare i dati in un'unica ditta indicando “0” nella filiale. Nella sezione “Dati anagrafici – Ditta”, è presente il pulsante “dati Paghe” che permette di visualizzare le informazioni relative al tipo di chiusura d’anno effettuata dalla Ditta nell’anno d’imposta e nell’anno precedente, con possibilità di variare il tipo chiusura dell’anno precedente e di specificare se nell’anno si sono verificati dei passaggi diretti di dipendenti. • Richiamare la scelta "Prelievo dati". Il prelievo consente il trasferimento delle anagrafiche dei dipendenti nell’archivio percipienti, nonché l’acquisizione dei dati per il Modello 770 Semplificato (Certificazioni Lavoro Dipendente – Autonomo e prospetti ST, SV ed SX). Eseguire le singole scelte oppure la scelta 4 (Tutti). Eseguire la scelta 5 (Versamenti manuali) se si desidera effettuare anche il prelievo dei tributi inseriti manualmente in F24. Il prelievo è ripetibile e non cancella gli eventuali dati inseriti manualmente nei quadri ST, SV, SX ed in alcuni campi delle sezioni Lavoro Dipendente e Autonomo. E’ possibile comunque compilare anche gli altri prospetti non collegati alle procedure in oggetto imputando manualmente i dati nei campi corrispondenti alle caselle del modello. Manuale G770

76


Modello 770

APPENDICE

N.B.: il prelievo dati della sezione Lavoro Dipendente viene effettuato dal file DATICUD gestibile da PAGHEV, tramite il comando GESCUD, quindi se si vogliono effettuare variazioni, prima di eseguire il prelievo, è necessario variare i dati tramite il comando GESCUD, selezionando la prima scelta “Dati relativi ai redditi” e variare il campo 1 inserendo Manuale = “S”, oppure variare il dipendente in PAGHEV, selezionare il comando GESCUD e rispondere “Si” alla domanda “Vuoi rieseguire il calcolo !!!”. All’interno dei vari quadri sono presenti i seguenti tasti funzione: a) tasto F2 per la ricerca dei percipienti della ditta presenti in archivio per i quali esistono dei dati relativi al quadro; b) tasto F3 per visualizzare, all’interno di ogni singolo Quadro, i totali riferiti ai percipienti presenti; c) tasto F4 per richiamare la gestione anagrafica percipiente (creazione e/o variazione). Digitando il tasto F2 è possibile effettuare la ricerca per nominativo, codice o codice fiscale; d) tasto F6 per la ricerca anagrafica di tutti i percipienti. Indicare le iniziali del nominativo da ricercare; Selezionando il percipiente sono attive le seguenti funzioni: a) tasto “cambia Sez.” per trasferirsi nelle varie sezioni di cui si compone la certificazione dati lavoro dipendente e per eseguire il controllo dati del singolo percipiente; b) tasti “rIgo ag. +”, “Rigo ag. –“, all’interno della sezione “Dati previdenziali ed assistenziali INPS ed INPDAI”, in presenza di Passaggio di qualifica, viene segnalata l’esistenza di righi aggiuntivi con la possibilità di visualizzare i dati riferiti alle singole qualifiche. • Eseguire la scelta “Completamento dati”. • Eseguire la scelta "Controllo dati" (consigliabile) che provvede a verificare e visualizzare le eventuali incongruenze rilevabili dalle anagrafiche percipienti (codice fiscale errato o mancante, provincia comune di nascita - categoria mancanti) nelle varie sezioni e quadri. • Eseguire come operazione finale la “Chiusura Dichiarazione” necessaria per procedere alla stampa dei modelli ministeriali (MOD770) ed alla generazione del file telematico (TEL770). 3. Particolarità nei prospetti • Operazioni straordinarie: se ci sono aziende che durante l’anno d’imposta sono state interessate da operazioni straordinarie che hanno determinato l’estinzione del soggetto preesistente, è necessario identificare l’azienda (dichiarante ed estinta) compilando adeguatamente il campo “Operazioni straordinarie” della sezione “Dati anagrafici - Ditta” (vedi Istruzioni operative). • Quadro ST: il pulsante “Ordina”, all’interno del prospetto ST, consente di ordinare i vari tributi per periodo; tale ordinamento viene comunque eseguito in automatico confermando l’uscita dal quadro stesso. • Quadro ST: il pulsante “dati Paghe” permette di visualizzare le informazioni relative al tipo di chiusura d’anno applicata dalla Ditta nell’anno d’imposta e nell’anno precedente, con possibilità di variare il tipo chiusura dell’anno precedente e di specificare se nell’anno si sono verificati dei passaggi diretti di dipendenti. •

Quadro ST: la data di versamento dei vari tributi viene prelevata dalla delega F24. In assenza del dato all’interno della delega o in caso di delega non stampata, la data di versamento viene prelevata Manuale G770

77


Modello 770

APPENDICE

dalla tabella presente all’interno del quadro ST visualizzabile mediante il pulsante “Date vers.” In tal caso l’utente dovrà accedere a tale tabella e confermare o variare le date proposte da programma. • Comunicazione Dati Lavoro Autonomo: Inserendo “S” al campo “Prelievo dati lavoro autonomo per data documento” della tabella “Personalizzazione procedura”, qualora non sia stato compilato nella ritenuta il campo “Mese/Anno Competenza”, viene controllato dal prelievo l’anno del documento. Di seguito vengono riportate le modalità di calcolo di alcune caselle del prospetto in oggetto: Causale:

viene riportata la causale presente nella tabella causali; qualora non sia stata specificata, viene inserita di default la causale “A” (per prestazioni professionali) o “Q” (per provvigioni).

Ammontare lordo corrisposto:

totale documento – iva – contributo int. 2% (solo in presenza di prestazioni professionali).

Somme non soggette a ritenuta per regime convenzionale: campo ad impostazione manuale Altre Somme non soggette a ritenuta: totale documento – iva – contributo int. 2% (solo in presenza di prestazioni professionali) – imponibile ritenuta d’acconto Imponibile:

imponibile ritenuta d’acconto

Ritenute a titolo d’acconto:

importo ritenute d’acconto operate nell’anno.

Ritenute a titolo d’imposta:

importo ritenute d’imposta operate nell’anno.

Ritenute sospese:

campo ad impostazione manuale.

Spese rimborsate:

per ogni operazione presente la procedura calcola la differenza fra il compenso lordo (comprensivo di eventuali spese) da assoggettare a ritenuta e la base imponibile Inps

Manuale G770

78


Microsoft Word - MANUALE 770.doc