Page 1

NOTE OPERATIVE DI RELEASE Il presente documento costituisce un’integrazione al manuale utente del prodotto ed evidenzia le variazioni apportate con la release.

RELEASE Versione 23.6.3 GAMMA EVOLUTION – Gestione Applicativo: commerciale Update Oggetto: Aggiornamento procedura Versione: 23.06.03 Data di rilascio: 21.10.2009 COMPATIBILITA’ GECOM MULTI F24 LICENZE GAMMA EVOLUTION

Versione Versione Versione

2009.1.0 2009.6.0 2009 23.06.00

Requisiti minimi per il software di base specifici per l’applicativo SysInt/W Versione 2008.2.0 SysIntGateway Versione 2008.2.0 Runtime Versione 7.0

PER I DETTAGLI DEI REQUISITI E DELLE VERSIONI MINIME INERENTI IL SOFTWARE DI BASE E SISTEMI OPERATIVI CONSULTARE LA TABELLA A TERGO DEL DOCUMENTO INSTALLAZIONE AMBIENTE WINDOWS

INSTALLAZIONE AMBIENTE LINUX

L’applicativo potrà essere installato a seconda della modalità di distribuzione. 1. Modulo autoscompattante “autoinst”: • Selezionare il bottone “installa” 2. CDROM applicativi TeamCD: • Inserire il CD-ROM nel drive del server e confermare l’avvio dell’installazione

Dalla console, come super-utente (root), digitare il comando AGGTAR. Le modalità di installazione rese disponibili da questo comando saranno: • CD-ROM: Inserire il CD-ROM nel drive del server e confermare l’avvio dell’installazione • EXE: Scaricare i file in arrivo da TeamCast e confermare l’avvio dell’installazione

AVVERTENZE

Integrazione alla guida utente


NOTE OPERATIVE DI RELEASE Il presente documento costituisce un’integrazione al manuale utente del prodotto ed evidenzia le variazioni apportate con la release.

Avvertenze DOPO L’INSTALLAZIONE del modulo EVOLUTION, la prima volta che si accede in GAMMA il programma chiede di eseguire la compilazione dei modelli personalizzati esistenti:

Rispondere “Si”. Nelle colonne “Evol” e “Plus” viene visualizzata l’icona rispettivamente, nella versione EVOLUTION e PLUS.

man mano che i programmi vengono compilati,

Qualora si riscontrino problemi di compilazione compare l’icona servizio assistenza.

. In tal caso segnalare l’esito negativo al

L’utente ha comunque la possibilità di lanciare manualmente la compilazione anche successivamente, tramite il comando COMPMOD. Al termine della compilazione il programma verifica che i modelli ricompilati siano compatibili con la versione Evolution e, in caso contrario, ne dà segnalazione.

Integrazione alla guida utente


NOTE OPERATIVE DI RELEASE Il presente documento costituisce un’integrazione al manuale utente del prodotto ed evidenzia le variazioni apportate con la release.

VARIE

Varie e comuni a più moduli

Proposta data in inserimento documenti/ordini. Andando in variazione di un ordine/documento ed accedendo poi in inserimento di un nuovo ordine/documento la procedura proponeva la data dell’ultimo documento modificato. Ora la proposta della data avviene sempre in base all’ultimo documento inserito nella sessione di utilizzo del comando.

Stampa in pdf da Teamportal/Sysintweb. In caso di stampa tramite il Pdf di GAMMA (PERSPDF) ed utilizzando delle stampanti di rete la procedura poteva segnalare errore cobol 94.20… alla prima stampa successiva alla prima generazione pdf.

Stampo prezzi nei documenti. Fra i campi disponibili nella personalizzazione delle maschere dei totali degli ordini/documenti (ASSODOC) è stato aggiunto il campo Stampo dei prezzi che permette la selezione del tipo di prezzo da stampare (stampa del prezzo lordo, stampa del prezzo netto, no stampa prezzi).

Conferma della testata. Per velocizzare le fasi di immissione dei dati, negli ordini e nei documenti alla conferma della testata viene proposto il bottone conferma come bottone di default. In questo modo con il semplice invio si passa dalla testata alla gestione del corpo.

Stampa pdf da GAMMA. Non viene ora effettuata l’anteprima pdf della 1^ copia per i clienti con e-mail abilitata nella seguente configurazione di PERSPDF: Invio prima copia per e-mail a no stampa multicopia pdf attiva anteprima di stampa

Stampa diretta in pdf. Nel caso di documento con stampa diretta PDF (Stampa pdf impostato al parametro Modulo di stampa del folder Stampa(2) di EVGYPGMST ) effettuando la stampa su file la procedura con le versioni precedenti lasciava in GEFSTA solamente l’ultima copia stampata del documento. Ora genera in GEFSTA un file per ogni copia stampata.

Stampa/anteprima diretta in pdf. Nel caso di attivazione della stampa o dell’anteprima diretta in pdf la procedura non inseriva più la password o il blocco scrittura nel file pdf archiviato o inviato per e-mail. Storia documenti. La procedura non era in grado di visualizzare nella storia l’anteprima pdf delle fatture pro-forma clienti e fornitori archiviate. E’ stato disabilitato il bottone storia nel caso di ditta senza rintracciabilità dei documenti. Integrazione alla guida utente


NOTE OPERATIVE DI RELEASE Il presente documento costituisce un’integrazione al manuale utente del prodotto ed evidenzia le variazioni apportate con la release.

Interrogazione ultimi prezzi di vendita/acquisto. In interrogazione degli ultimi prezzi di vendita da documenti, da ordini o da movimenti di magazzino, la procedura non consentiva più l’interrogazione dei costi dell’articolo interrogato. In fase di emissione di un documento (movimenti di magazzino, ordini e documenti), prelevando gli ultimi prezzi di vendita da un movimento già contabilizzato con presenza di sconto piede, la procedura prelevava il prezzo al netto dello sconto piede.

Estrazione dati per excel su team-portal. Nella sola versione Evolution. Se, nei parametri di configurazione dell’estrazione in Excel si opta per conservare i file Sul Server , alla chiusura di excel il file (xls) modificato in locale verrà ricopiato nella cartella del server. Questo consente da un lato di evitare che i client abbiamo accesso al server, dall’altro tutela la modifica delle informazioni in quanto queste vengono comunque salvate sul server.

Archivi di base Personalizzazione procedura Personalizzazioni di base

Personalizzazione fatturazione Nel folder rischio è stato aggiunto un nuovo parametro per abilitare il calcolo del rischio anche sulle ditte collegate. Se abilitato questo nuovo campo, nel calcolo del rischio (SITFIDO o dai documenti) la procedura Integrazione alla guida utente


NOTE OPERATIVE DI RELEASE Il presente documento costituisce un’integrazione al manuale utente del prodotto ed evidenzia le variazioni apportate con la release.

analizzerà non solo i movimenti della ditta ma anche i movimenti sulle ditte collegate tramite la procedura PERSMAGA Gestione ditte collegate.

Documenti Accedendo alla gestione della scheda di trasporto (folder Dati generali) è ora possibile entrare in gestione delle anagrafiche del committente, caricatore, proprietario e compilatore. Nel testo della scheda di trasporto sono state rese disponibili le seguenti nuove informazioni: Numero documento Sezionale documento Numero/sezionale documento Data del documento.

Periferiche e gestione servizi esterni

PDF/e-mail – Configurazione comandi E’ stato aggiunto il tipo documento “Scheda di trasporto” che consente di parametrizzare la gestione del pdf per la sola scheda nel caso in cui questa venga stampata come modulo a parte. Ne consegue che in fase di emissione di un documento l’utente potrà optare per l’invio dell’e-mail con i dati della sola scheda di trasporto. Le condizioni attuali sono quindi le seguenti: Condizione Dati della scheda inclusi nel corpo del documento

Scheda di trasporto stampata a parte.

Modalità invio e-mail Se abilitata la gestione dell’e-mail per il documento in gestione (es. DOCTRA) si potrà inviare l’e-mail con il documento con i dati della scheda all’interno. L’utente potrà inviare la scheda con un’e-mail a parte (abilitando la gestione del pdf per il documento nr. 60). Non sarà possibile, da standard, inviare un’email contenente documento + scheda di trasporto.

Archivi di base Clienti e fornitori Gestione clienti

Estensione anagrafica In fase di accettazione dell’anagrafica sostituita è stato reso disponibile un nuovo tasto “CTRL+F2” che consente di interrogare direttamente i clienti/fornitori prelevando la relativa anagrafica. Integrazione alla guida utente


NOTE OPERATIVE DI RELEASE Il presente documento costituisce un’integrazione al manuale utente del prodotto ed evidenzia le variazioni apportate con la release.

R.I.D. Nella scheda del rid sono state aggiunte le informazioni relative al check-digit ed al CIN del codice IBAN del cliente, necessari per la comunicazione del tracciato dell’allineamento elettronico dei clienti.

Acquisti/vendite Magazzino Gestioni

Movimenti di magazzino Nel caso di causale di magazzino con gestione delle commesse, la procedura consente ora di indicare la commessa anche in variazione (nelle versioni precedenti, accedendo in variazione di un movimento di magazzino originariamente inserito senza commessa non ne consentiva l’inserimento). La modifica è attiva solamente per la versione Evolution. E’ stato disabilitato il ricalcolo dei prezzi per gli articoli relativi ai contributi CONAI e RAEE.

Acquisti/vendite Bollettazione e fatturazione Emissione documenti di vendita Nel caso di gestione dei lotti, in fase di esposizione dei dati del verticale la procedura abilita come tasto di default "Uscita", nel caso in cui la quantità dei lotti è uguale a quella del documento, “Varia” nella situazione contraria.

Stampa scontrino su registratore di cassa. E’ stata prevista sui registratori VANDONI, SUPREMA e DATAPROCESS la possibilità di richiesta importo a pagare pari all’importo dello scontrino.

Scheda di trasporto. La procedura richiedeva la stampa della scheda di trasporto anche nel caso in cui nei totali dei documenti era stata selezionata l’impostazione “No_stampa”. Se abilitata la gestione operatori e l’operatore non abilitato alla variazione dei documenti, la procedura non consente più la modifica dei dati del piede del documento. Nella stampa della scheda di trasporto tramite modello a parte viene ora data la possibilità di effettuarne anche l’anteprima o la stampa diretta in pdf. Nella stampa della scheda di trasporto su modello a parte, non è più stampata la descrizione laterale relativa alla copia (Mittente/Vettore ecc).

Integrazione alla guida utente


NOTE OPERATIVE DI RELEASE Il presente documento costituisce un’integrazione al manuale utente del prodotto ed evidenzia le variazioni apportate con la release.

Nel caso di stampa della scheda di trasporto tramite modello a parte, a volte la stampa della scheda veniva effettuata all’abbandono del comando e non durante l’emissione del documento. Se abilitata la scheda di trasporto con modello a parte e parametrizzazione del documento con raggruppamento o ordinamento degli articoli, la procedura poteva segnalare un errore cobol bloccante 90.07 on MOVBOL in fase di stampa della scheda di trasporto. Nel caso di attivazione della scheda di trasporto sulla lista di prelievo, prelevando i dati di questo in un documento la procedura ricalcolava le impostazioni della scheda in base alle impostazioni del documento finale. Ora vengono conservati i dati inseriti sulla lista di prelievo.

Ricevuta fiscale Alla domanda “Corrispettivo non pagato” viene ora riproposta la risposta standard SI.

Elaborazioni

Interrogazione fido clienti In caso di ditte fiscalmente separate (quater) o di gruppi di ditte, la procedura dà ora la possibilità di avere una situazione completa del cliente riferita alla totalità delle ditte. Per attivare questa gestione occorre: 1. Abilitare in PERSMAGA la gestione delle ditte collegate specificando le ditte da includere; 2. Abilitare in PERSFATT (folder rischio) la gestione del fido sulle ditte collegate In fase di interrogazione del fido la procedura analizzerà la situazione del cliente su tutte le ditte collegate. Non è necessario avere lo stesso codice cliente sulle singole ditte in quanto la procedura analizzerà in base all’anagrafica il codice cliente esatto. Per una corretta esposizione del saldo-contabile, nel caso di calcolo del fido dalla contabilità, è necessario che venga utilizzato lo stesso piano dei conti sulle varie ditte collegate. Si tenga conto che la procedura somma anche il fido indicato sulle singole anagrafiche, si faccia quindi attenzione a non ripetere l’importo del fido complessivo sulle ditte collegate (si decida a priori la ditta principale e si indichi il dato solamente su questa ditta). Esempio. Si collega a livello di magazzino la ditta nr. 1 alle ditte 2 e 3. Sulla ditta nr. 1 ROSSI MARIO è il codice cliente 1, sulla ditta nr. 2 è il codice cliente 100, sulla ditta nr. 3 ROSSI MARIO non è codificato come cliente. In sede di interrogazione del fido la procedura sommerà i dati del cliente 1 sulla ditta 1 con i dati del cliente 100 della ditta 2. Il fido assegnato sarà dato dalla sommatoria dei fidi dei singoli clienti sulle ditte specifiche, i parametri di configurazione del fido saranno presi dalla ditta in elaborazione.

Stampa documenti differiti di vendita

Documenti di vendita differiti In alcuni casi poteva essere segnalato un errore cobol bloccante “file error 92 on GTABE .. cobol error in SCHTRSTA”. Non veniva stampata la scheda di trasporto nel caso di esecuzione della stampa tramite il comando STDIFF. Integrazione alla guida utente


NOTE OPERATIVE DI RELEASE Il presente documento costituisce un’integrazione al manuale utente del prodotto ed evidenzia le variazioni apportate con la release.

Liste di controllo documenti

Totali di fatturazione Nel caso di documento con tipo IVA sospesa (codici iva di tipo 9xx, 920, 904ecc) la procedura non indicava che il documento era a “Iva sospesa”.

Stampe varie

Fido clienti La stampa del fido è stata modificata con la stampa dei dati delle ditte collegate, qualora attivata la relativa gestione in PERSFATT – folder Rischio.

Acquisti/vendite Ordini clienti e fornitori Gestione ordini clienti/fornitori Sono stati modificati i modelli laser standard rendendo disponibili le informazioni del riferimento Vs ordine (data, numero e note).

IMPORTANTE Gli utenti che hanno modificato dei modelli di stampa sfruttando i layout standard LAYORF, LAYORFF, LAYORC, LAYORCF dovranno o riadattare i modelli di stampa di FMECAMP ai nuovi layout o in alternativa richiedere i precedenti layout.

Evasione ordini clienti Nel caso di evasione per numero ordine, se si selezionava un ordine senza righe da evadere, successivamente un ordine evadibile con condizione di pagamento diversa dal precedente, la procedura segnalava il messaggio di forzatura relativa all’evasione di ordini con condizione di pagamento differenti. Nel caso di evasione su documento già esistente la procedura non sommava i dati del piede dei colli, del peso lordo e del peso netto, bensì li rimpiazzava con i dati dell’ultimo ordine evaso sul documento. Nel caso di evasione su modello con gestione della scheda di trasporto non veniva valorizzato il campo del compilatore. Integrazione alla guida utente


NOTE OPERATIVE DI RELEASE Il presente documento costituisce un’integrazione al manuale utente del prodotto ed evidenzia le variazioni apportate con la release.

Nel caso di evasione diretta da penna ottica, la procedura evadeva i lotti solamente sulla prima riga importata e non sulle successive.

Acquisti/vendite Agenti e provvigioni Enasarco/FIRR

Gestione telematico La procedura generava correttamente il file telematico (Tracciato GD 2008) solamente per il 1^ trimestre.

Amministrazione Gestione portafoglio/estratto-conto Gestione/stampa portafoglio

Gestione movimenti di portafoglio E’ stato modificato il modello di stampa STEFM1 degli ordini di pagamento predisponendo una dicitura più coerente con la tipologia di operazione (veniva riportato un testo più adatto ad un bonifico che ad un ordine di pagamento).

Utilità gestione-effetti

Allineamento elettronico RID Nella generazione del file AEA relativo all’allineamento elettronico dei clienti soggetti a Rid, vengono ora estratte le informazioni relative al codice CIN ed al codice di controllo relativi all’IBAN del cliente (da inserire nella scheda Rid del cliente tramite la procedura CLIGEST).

Gestione/stampa estratti-conto

Stampa estratti-conto clienti/fornitori Integrazione alla guida utente


NOTE OPERATIVE DI RELEASE Il presente documento costituisce un’integrazione al manuale utente del prodotto ed evidenzia le variazioni apportate con la release.

Nel caso di utilizzo di un modello word personalizzato non venivano valorizzate le descrizioni della categoria, della sottocategoria, dell’area e della zona del cliente. Nel modello word non veniva mai esposto il totale a scadere.

Estrazione/impor Gruppi di acquisto e di vendita tazione dati Estrazione dati per altro elaboratore Nel caso di estrazione contestuale di movimenti di magazzino e di anagrafiche clienti con indicazione dell’estrazione dei prezzi personalizzati per cliente, la procedura non estraeva il prezzi dei clienti di cui era stato estratto un movimento di magazzino.

Estrazione dati per gruppi di acquisto Nel caso di estrazione EDI per AUCHAN,NORDICONAD,PAM, il numero documento, nel caso di sezionale diverso da zero, è stato variato con l’esposizione degli zeri non significativi (es.. numero documento 35/001 è ora sul file uguale a 000035/001). L’estrazione dati per il gruppo GABRIELLI è stata implementa affinché nella posizione 127 del record DET (codice articolo fornito da Gabrielli) venga riportato il codice articolo cliente oppure il codice collegato tramite la scelta di collegamento articoli effettuabile tramite il comando DATEST.

Estrazione/impor Estrazione/importazione dati con file GAMMA tazione dati Importazione dati da altro elaboratore E’ stata implementata la gestione dell’importazione contabile della causale 24 (corrispettivi giornalieri) consentendo la variazione automatica della stessa da MPRI.

Estrazione/impor Business Intelligence (EVOLVE) tazione dati Estrazione dati Evolve Sono state apportate effettuate le seguenti modifiche: Integrazione alla guida utente


NOTE OPERATIVE DI RELEASE Il presente documento costituisce un’integrazione al manuale utente del prodotto ed evidenzia le variazioni apportate con la release.

• • •

Foglio scadenze. Nel grafico relativo ai dati degli effetti è stato reso disponibile il calcolo della media dei giorni medi di ritardo e di dilazione. Foglio agenti. Il campo provvigione viene ora visualizzato in modalità percentuale. Foglio acquisti/vendite. E’ stato reso disponibile il campo codice applicazione dell’articolo.

Per gli utenti che volessero aggiornare tali novità è necessario effettuare l’aggiornamento dei modelli dalla scelta di “Configurazione generale” del comando “ALTAG”.

Verticali

Lotti, scadenze e serial-number

Movimenti scadenze, lotti e serial-number In fase di accettazione della causale di magazzino era possibile accettare causali inesistenti qualora si premeva F9 sul campo in questione.

Verticali

Prodotti energetici e DAS

Stampa vecchi registri cartacei Nella stampa dei registri UMA viene ora data la possibilità di elaborare anche le causali di trasporto da non fatturare (per consentire l’inclusione dei movimenti di autoconsumo). Nei registri Das è stata implementata la possibilità di stampare anche i movimenti relativi a bolle di reso a fornitore con causale di trasporto da non fatturare.

Verticali

Accise – parte comune

Varie I programmi e le tabelle precaricate sono stati aggiornati in base alle disposizioni del 14.10.2009. Eseguendo la stampa su file dei registri dai comandi ACCISEDAS/ACCISEALCO la procedura memorizzava erroneamente i file di stampa con il nome STREGDAS/STREGALCO . Nel caso di gestione accise con prelievo dei dati dai documenti si raccomanda di non abilitare in PERSFATT la memorizzazione dei movimenti di magazzino con il riferimento della fattura piuttosto che con il riferimento del documento di trasporto, in quanto ciò determinerebbe la creazione del file telematico con i riferimenti al documento di emissione errati. Per evitare ciò, a fronte di ditte con l’impostazione non corretta, il programma di prelievo dati avvisa l’utente del problema. Nel folder “Altre informazioni” della dichiarazione è stato previsto il campo “Aggiornamento giacenza”. Il campo viene accettato solamente nel caso di record di cancellazione per evitare che il movimento vada ad Integrazione alla guida utente


NOTE OPERATIVE DI RELEASE Il presente documento costituisce un’integrazione al manuale utente del prodotto ed evidenzia le variazioni apportate con la release.

influenzare il calcolo delle giacenze. Il nuovo parametro diviene utile nel caso in cui si voglia rettificare una dichiarazione non generando una dichiarazione nuova bensì modificando e rinviando direttamente i dati della dichiarazione erroneamente comunicata. In tal caso non indicando che “il movimento non deve aggiornare la giacenza” si rischierebbe di avere un calcolo errato delle giacenze in quanto verrebbe stornato un movimento di cui non esiste l’originario. Quindi, nel caso in cui bisogna rettificare i dati di una dichiarazione o se ne crea una nuova che cancella i dati erroneamente comunicati (inviando i dati corretti) oppure si può intervenire modificando lo stato delle righe originarie della dichiarazione. Ma in tal caso, oltre a perdere la storia delle varie comunicazioni, bisogna agire sul nuovo parametro pena un’errata esposizione delle giacenze nei vari programmi di interrogazione/stampa. In fase di inserimento manuale di un movimento l’utente non poteva indicare un mittente manuale (in quanto in fase di registrazione il dato veniva sempre ricalcolato in base ai dati dell’anagrafica). Con la versione attuale la procedura evita di effettuare il ricalcolo standard nel caso in cui il dato è stato variato manualmente. In sede di variazione il dato viene ricalcolato solamente se si modifica un dato sensibile a tale campo (codice cliente, articolo, movimentazione, ecc.).

Stampa della movimentazione (quadro B per settore energetico, C per settore alcool) Sono stati previsti due nuovi parametri che consentono in primo luogo di decidere se stampare i giorni non movimentati, in secondo luogo di non effettuare il salto-pagina a rottura di giorno. La ragione di questo nuovo valore deriva dall’indeterminatezza della normativa in materia che non specifica la modalità di stampa del registri (e ogni agenzia del territorio ha assunto un comportamento diverso) e per consentire la stampa in modalità brogliaccio. In modalità standard saranno stampati tutti i giorni del periodo selezionato (anche quelli non movimentati) eseguendo comunque il salto pagina al cambio del giorno. Salto pagina Eseguo salto-pagina a rottura di giorno Stampa senza salto-pagina per giorno

Il parametro viene richiesto solamente nel caso si decida di effettuare il salto-pagina per giorno (in quanto nella stampa senza salto-pagina per giorno i giorni non movimentati non vengono comunque stampati) e consente di decidere se stampare o meno i giorni per i quali non ci sono movimentazioni.

Giorni da stampare

Stampa dei soli giorni movimentati Stampa dei giorni non movimentati

Verticali

Viene data la possibilità di decidere se effettuare il salto-pagina per ogni giorno ovvero effettuare una stampa senza salto-pagina. Comportamento standard della procedura con stampa di un foglio per ciascun giorno. La stampa viene prodotta stile brogliaccio senza effettuare la rottura/totalizzazione per ogni giorno del periodo.

Vengono stampati solamente i giorni per i quali sono presenti dei movimenti. Vengono stampati tutti i giorni, anche quelli per i quali non ci sono movimentazioni (per questi riportando semplicemente il saldo iniziale ed il saldo finale di giornata).

Prodotti energetici e DAS

Movimenti di magazzino In fase di inserimento di un movimento di carico la procedura, qualora previsto, non effettuava l’aggiornamento della densità ambiente e della densità a 15° nella scheda dell’articolo. Integrazione alla guida utente


NOTE OPERATIVE DI RELEASE Il presente documento costituisce un’integrazione al manuale utente del prodotto ed evidenzia le variazioni apportate con la release.

Dichiarazione telematica Nel caso di operatore professionale, la procedura, in fase di chiusura di una dichiarazione, segnala l’eventuale mancata compilazione del quadro E (obbligatorio per tale tipologia di operatore anche in assenza di dati).

Tabella riepilogativa Sistemi Operativi supportati al 18/07/2008 Sistema Operativo

Windows

Versione 2000 Professional XP Professional 2000 Server 2000 Terminal Server 2003 Server Vista Bussines * 2008 Server **

Interfaccia richiesta linea Gecom e Gamma Plus

Sysint/W 20080200 SysIntWeb20080200 o TeamPortal 20080300 SysIntGateway 20080200

Moduli Cobol

722-20080100

TeamLinux

1.0,1.2,1.4,1.6 *** 1.8,2.0

Sysint/U 4.4, SysIntGateway 20080200 SysIntWeb20080200 o TeamPortal 20080300

722-20080100

OpenSuse

10.3

Sysint/U 4.4, SysIntGateway 20080200 SysIntWeb20080200 o TeamPortal 20080300

722-20080100

UbunTu

7.10

Sysint/U 4.4, SysIntGateway 20080200 SysIntWeb20080200 o TeamPortal 20080300

722-20080100

Fedora

6,8

Sysint/U 4.4, SysIntGateway 20080200 SysIntWeb20080200 o TeamPortal 20080300

722-20080100

Red Hat***

9.0

Sysint/U 4.4, SysIntGateway 20080200 SysIntWeb20080200

722-20080100

Sysint/U 4.4, SysIntGateway 20080200 SysIntWeb20080200

722-20080100

Sysint/U 4.4, SysIntGateway 20080200 SysIntWeb20080200

722-20080100

Solaris Sparc Linux PowerPC

5.8 e successive

Suse EnterPrise Server 9

* Sono escluse tutte le versioni “Home” ** Alla data attuale i prodotti forniti da Microfocus non sono stati certificati per Windows 2008. TeamSystem ha provveduto ad adeguare gli installatori dei propri programmi per supportare la piattaforma. Dai test effettuati i prodotti risultano funzionanti. Precisiamo che fino alla disponibilità delle versioni certificate dei prodotti Cobol non sarà possibile da parte di TeamSystem, garantire il supporto completo in caso di anomalie. *** Sistemi operativi in fase di dismissione Nota : I’installazione degli applicativi può essere eseguita anche su sistemi e/o versioni diverse da quelle specificate ma in questo caso non viene data nessuna garanzia di funzionamento e relativo supporto.

Integrazione alla guida utente

http://www.tecnosistemi.abruzzo.it/download/Gamma/23.6.3/note/BASE230603  

http://www.tecnosistemi.abruzzo.it/download/Gamma/23.6.3/note/BASE230603.pdf