Page 20

La piccola felicità di una foto

REPORTAGE

FOTOGRAFICO

UNA POLAROID PER CHI FUGGE

Una fotografa italiana legge un giornale inglese. E non può rimanere indifferente: famiglie di gente in fuga vive nei giardini di Kos, in Grecia. Parte, lavora come volontaria. E scatta foto: immagini che si materializzano subito. che raccontano subito. È un gioco: la gente si mette in posa, si rivede sulla carta un momento dopo. È come se fosse una prova: ‘Sto cercando un’altra vita. Forse ce la faccio’. TESTO E FOTO DI GIOVANNA DEL SARTO

A Polaroid for a Refugee è nato dalla mia curiosità di sapere. niente di più e niente di meno. La crisi dei rifugiati era un argomento trattato da tutti i media, con opinioni divergenti.

ERODOTO108 • 14

20

ricordo ancora quando il Daily Mail, nell'estate del 2015, pubblicò un articolo con foto che ritraevano famiglie e singoli nei giardini pubblici e ai bordi delle strade con le loro tende, sull'isola di Kos, in Grecia. Mangiavano, bevevano, dormivano. Stavano facendo tutto quello che facciamo di solito. L'unica differenza era che lo facevano per le strade e nei parchi pubblici. Le foto erano accompagnate da un articolo la cui notizia centrale riguardava i turisti britannici, che dopo avere pagato per le loro vacanze estive si trovavano circondati da gente con, forse, cattive intenzioni. L'esodo dalla Siria, e, conseguentemente da altri paesi, procurava instabilità in Europa. Da sempre c'erano stati flussi migratori, basti pensare a Lampedusa. Ma per la prima volta eravamo di fronte a un flusso migratorio di massa. cosa potevo fare, io? La situazione politica e sociale mi aveva convinto ad andare. cosa mi ha poi convinto a fare volontariato e a usare la Polaroid? negli anni novanta, la guerra dei Balcani bussava alle porte dell'Italia. Avevo venti anni e non ero attiva né politicamente né socialmente. Ho vissuto quella guerra come qualcosa che non mi apparteneva. Lontana. non ho fatto nulla e non l'ho mai dimenticato. così, quando questa nuova crisi ha bussato alle porte, ho deciso di essere partecipe.

Profile for Erodoto108

Erodoto108 n°19  

Allo studioso dell’Orientale di Napoli che chiese agli ultimi otto membri di una tribù dell’Omo Valley nel Corno d’Africa ‘Che ne sarà della...

Erodoto108 n°19  

Allo studioso dell’Orientale di Napoli che chiese agli ultimi otto membri di una tribù dell’Omo Valley nel Corno d’Africa ‘Che ne sarà della...

Advertisement