Page 58

STORIE DI POESIE testo di antonella Bukovaz

È

erodoto108 •18

da parecchi mesi, forse sono già anni, che scrivo pochissimo. Ne parlavo tempo fa con Natalia e le raccontavo dei troppi pensieri intorno ai quali si accartoccia il mio sguardo. Lei con una risata ha tagliato corto e mi ha detto ‘Bukovaz, non devi pensare, devi scrivere!’... e mi sono appesa questa frase in cucina! Ecco, la Bondarenko è così! E vi auguro di trovarvi almeno una volta nel raggio della sua vitale risata sovietica. Sì, perché si sente già dalla risata che Natalia è sovietica. Ha una sonorità slava che dice la generosità e la forza del suo temperamento. È un invito a una relazione sincera e senza troppe ciance. È una cascata di energia cristallina che scende dai Carpazi, un rombo squillante, la messa in moto di una macchina da guerra. Natalia dipinge, scrive, è fotografa at-

58

LA POESIA SENZA ARTICOLI DI NATALIA BONDARENKO

UN PO’ DI ASILO POCO POLITICO

arrivata da kiev in Italia per seguire un amore, fotografa, dipinge e scrive poesie. ama il mentre, la durata dell'atto, il gioco della creazione. e ha una fiducia straordinaria nella lingua italiana.

tenta, organizza eventi. Ma dice di aver perso il suo destino per gli amori. E resta un'incosciente organizzata!

Vorrei continuare ad essere una profuga,/ un’esiliata della tua testa,/ del tuo provvedimento, del tuo calcolo/ o quello che mi resta/ degli avanzi della tua onnipotenza,/ e, pazienza./

Vorrei continuare ad essere ricercata/ nel mattino del giorno di domani,/ con i piccoli addii bugiardognoli/ e con le mani/

che spalpacciano senza mai fermarsi/ per offrirmi un po' di asilo poco politico/ nell'amarsi.

La sua prima macchina fotografica è stata la Kiev della nonna ‘nel bagno in comune con un’altra famiglia, qualche notte, quando tutti dormivano, i miei nonni approfittavano per chiudersi dentro e dedicarsi alla fotografia sviluppando le pellicole, riempiendo le vaschette con le sostanze chimiche e poi asciugando le foto sul

Erodoto108 n°18  

Primavera non bussa. Lei entra sicura. Noi la inseguiamo. Numero 18, la maggior età. Siamo in ritardo. Troppo in ritardo. Ma questo è un nu...

Read more
Read more
Similar to
Popular now
Just for you