Page 93

Come si è affaticato, che pena che fa / pensare a tutto quel niente, dillo piano / magari ci sente.

da Porretta Terme, stretta nella suggestiva gola creata dalla Valle del Reno. "Amai subito Soldati di Ungaretti. Così alle elementari cominciai a comporre robaccia. A 16 anni, Giacomo Martini volle incontrarmi. In futuro sarebbe diventato il mio primo editore. Quanto alla poesia contemporanea, ricordo lo stupore per le opere di Franco Loi, Mariangela Gualtieri: i poeti mi hanno fatto sentire meno sola. È un modo di conoscere

senza che ci sia una spiegazione, è abbozzare il mondo senza tesi, senza avanguardie, accogliere il mistero è come accogliere se stessi. Della poesia amo il tentare e poi fallire, perché già il solo provare è ottimismo". Si prende una bella pausa prima di rispondere alle domande, Azzurra. "Come si è affaticato, che pena che fa / pensare a tutto quel niente, dillo piano / magari ci sente", intanto leggo. La nostra conversazione avviene al Bar Roma

ERODOTO108 •13

93

Profile for Erodoto108

Erodoto108 n°13  

ERODOTO È UNA FRONTIERA, salta di qua e di là. Ma dove siamo arrivati camminando per capannoni vuoti o varcando soglie di case disabitate?...

Erodoto108 n°13  

ERODOTO È UNA FRONTIERA, salta di qua e di là. Ma dove siamo arrivati camminando per capannoni vuoti o varcando soglie di case disabitate?...

Advertisement