Page 125

C’è un luogo in particolare che vorresti attraversare sospeso? Da tre anni vado in Giappone. L’ultima volta per meditare. Ho visto un ponte, il più lungo ponte sospeso del mondo**. Mi piacerebbe camminare là. Ma ho nuovi progetti italiani e in California e in Olanda. E il cavo che suona?

È un progetto artistico, uno spet- luci, per cui vedo due metri di tacolo teatrale e musicale. Si cavo davanti a me e basta. * È il famoso slogan del funambochiama TRK#1 del gruppo no- lo Philippe Petit, la cui impresa gravity4monks. Ci sono io e più celebre – e “illegale” – fu, nel quattro musicisti. Un violoncel- 1974, la camminata su un cavo lo, una viola e due chitarre. Io metallico teso tra le Torri Gemelle del World Trade Center. suono il cavo. Che è amplificato. ** È il ponte di Akashi-Kaiky Uso i piedi. *** ***La fune d’acciaio ha un diameNon fa differenza camminare sopra l’acqua o sopra la terraferma? È più o meno è uguale. La prima volta che dovevo camminare sospeso sull’acqua mi sono chiesto come sarebbe stato, visto che l’acqua si muove. Ho imparato, però, a prendere riferimenti per l’equilibrio solo interni; dell’esterno, l’unica cosa che è sempre uguale è il cavo. L’acqua che scorre, posso evitare di guardarla. Quando lavoro di notte, ho le

tro di sedici millimetri è lunga sessanta metri. È la corda più lunga mai suonata al mondo 125

VALENTINA CABIALE, archeologa, 32 anni. Laureata in Lettere a Torino, specializzata in archeologia medievale a Firenze. Ama viaggiare ma soprattutto leggere, non le biografie (proprie e altrui).

ERODOTO108 • 13

allenato per saper fare certi gesti tecnici: avvengono senza che debba comandare il corpo con il pensiero. Il pensiero non funzionerebbe, occorre l’istinto e l’esperienza. Il corpo ti mette in salvo più che la testa. Le ginocchia sono il mio punto di riferimento.

Profile for Erodoto108

Erodoto108 n°13  

ERODOTO È UNA FRONTIERA, salta di qua e di là. Ma dove siamo arrivati camminando per capannoni vuoti o varcando soglie di case disabitate?...

Erodoto108 n°13  

ERODOTO È UNA FRONTIERA, salta di qua e di là. Ma dove siamo arrivati camminando per capannoni vuoti o varcando soglie di case disabitate?...

Advertisement