Page 50

ELO GIO DEL CIB ASI O A

ASIA/INDONESIA Trites, il buon sapore della merda di vacca Testo e foto di Giancarlo Cittolin

A

erodoto108 • 8

50

ndiamo a un matrimonio a Sumatra. Invito da un clan Karo, popolo Batak. La coppia, in realtà, è già sposata. Ha due figli. Ma solo, dopo aver messo assieme il denaro sufficiente, è possibile fare la cerimonia che ufficialmente unirà marito e moglie, ne stabilirà la posizione sociale. Ai piedi degli sposi sono posti recipienti colmi di riso e di betel, o siri pinang, simboli di abbondanza e fertilità. Gli invitati sono seduti a terra, le donne offrono ciotole con riso bollito e trites, il piatto tradizionale Karo a base di verdure semidigerite da un bufalo, mescolate al frutto di ginger rosso. Il trites è una zuppa di verdure, annegate in una densa salsa marrone dal sapore pungente di spezie. Il suo ingrediente principale è un bolo di erbe quasi già digerito da un bufalo. A questo animale si toglie, letteralmente, il cibo di bocca. Il bufalo ha ruminato le erbe dei campi fertili dell’altipiano Karo, gli enzimi di-

mon grass, •  peperoncini a piacere, •  sei spicchi d’aglio e sei di scalo•  due kg di bolo di bufalo (o gno, una grossa radice di curcuma, manzo), •  •  mezzo kg di trippe tritate di bufalo 15 baccelli maturi di patikala (il frutto del ginger rosa), (o manzo), •  •  il latte chiaro di due noci di cocco, sale quanto basta. •  5 foglie di limone, tre gambi di leingredienti Per 6 Persone:

Profile for Erodoto108

Erodoto108 n°8  

ELOGIO DEL CIBO Firenze L’attimo fuggente del lampredotto Catalogna L’eleganza dei cipollotti Burkina Faso Tò, polenta d’Africa Argentina L...

Erodoto108 n°8  

ELOGIO DEL CIBO Firenze L’attimo fuggente del lampredotto Catalogna L’eleganza dei cipollotti Burkina Faso Tò, polenta d’Africa Argentina L...

Advertisement