Page 6

IL TRAGHETTO DEL MAR CASPIO di Tino Mantarro

IL RACCONTO

foto di Andrea Forlani

MAR CASPIO

AZERBAIJAN-KAZAKISTAN ASIA CENTRALE

N

6

elle sere di agosto a Baku l’odore del Caspio non è dei migliori: un misto di puzzo di benzina, umidità stantia e plastica bruciata. Altro che brezza marina. Del resto questo non è un mare. Ma non è neanche un lago. È una immensa pozza di acqua attraversato da navi che potrebbero solcare l’oceano e invece sono intrappolate tra queste quattro coste, come fossero gazzelle destinate a girare eternamente in tondo. Una di queste, la Kompositor Kara Karayev, un cargo di epoca sovietica ridipinto di nero e battente bandiera azera dovrebbe traghettarci da Baku ad Aktau, in Kazakistan.

Profile for Erodoto108

Erodoto108 n°4  

Elogio della normalità - Andrea Semplici. Il traghetto del Mar Caspio - Tino Mantarro, Andrea Forlani. Voglio vivere alle Vergini - Andrea...

Erodoto108 n°4  

Elogio della normalità - Andrea Semplici. Il traghetto del Mar Caspio - Tino Mantarro, Andrea Forlani. Voglio vivere alle Vergini - Andrea...

Advertisement