Erodoto108 n°12

Page 74

del destino di Percy Bysshe Shelley. Aveva cantato al vento e sognato la leggerezza, è morto naufrago a trent’anni, sorpreso da una bufera nel golfo di La Spezia mentre navigava sulla sua barca. Si chiamava Ariel quel legno, come il demone buono della Tempesta di Shakespeare. Il corpo di Shelley fu ritrovato ercy Shelley, poeta ro- una donna scrive al poeta sulla spiaggia di Viareggio mantico, sosteneva che romantico e lascia il suo da Gordon Byron, poeta e lord, e riconosciuto per un bisogna essere innamessaggio sulla sua libro di sonetti nella tasca, morati della morte per estomba. Shelley morì con un libro di Keats. Un cersere sepolti in un luogo un libro di Keats in tasca e chio di morte chiude in sé dolce come il Cimitero acattolico di Roma. Nel ora i due ragazzi si fanno una generazione. Sulla sua lapide, dopo alcuni versi quartiere Piramide, via Caio compagnia. qualcuno, tratti dalla Tempesta, è inCestio, dietro al monuda sottoterra, chiede: ciso “Cor cordium”, il mento funerario alto qua‘novità’? e poi Gadda, cuore di tutti i cuori, l’ulranta metri risalente ai timo sigillo di un uomo che tempi dell’Impero, un can- Gramsci, Joyce lussu, con l’umanità ha condiviso cello arrampicato da un gli- Gregory Corso, dario cine apre l’ingresso a un Bellezza, amelia rosselli. il suo strazio e la risalita al contro-spazio tra la terra e il il viaggio di una scrittrice cielo. cielo. Sul frontone, una pa- nell’ultima casa dei poeti. Mi getto nel fitto dei corpi rola invita a entrare: Resurtra limoni, fragole e peperecturis, a coloro che stanno Testo e foto di roncini, e mentre cerco tutti per risorgere. Un participio Francesca Cappelli gli altri mi lascio distrarre futuro che abbraccia tutta la dalle tombe che parlano al temporalità. Con una cara visitatore. Una chiede, con amica, poetessa, nel giorno nell’acqua, la paura del un’unica incisione: “Nodel mio compleanno, com- tempo che trascorre, l’ospio un pellegrinaggio laico sessione inquieta di non la- vità?”. Tra arbusti e fiori sciare memoria. trovo August, il figlio di tra le trame segrete che Goethe, e l’ingegnere stringono cinque vite. Qui si ha l’impressione di sfio- Sono tanti quelli che si fer- Gadda, Gramsci e Joyce mano davanti al giovane Lusso, moglie di Emilio rare il mistero. poeta morto di tubercolosi Lussu e grande traduttrice Superato l’arco in pietra, vi nel febbraio del 1821 a soli del poeta turco Nazim Hikmet. Gregory Corso, tra i è la parte più antica del se- ventisei anni. Lo ha fatto polcreto: un morbido prato Oscar Wilde, quando si è la- più importanti poeti consciato ispirare per ore i suoi temporanei d’America, fuall’inglese seminato di larioso dall’immaginazione stre e croci bianche, incor- sonetti. Lo fa oggi una ragazza che, seduta su una stupefatta di classicismo e rotte, ordinate. Sulla sua panchina, gli scrive una let- surrealismo e forse il più lapide John Keats non ha tera commossa che lascia sregolato tra gli sgretolati voluto che si scrivesse esplicitamente il suo nome. sull’erba. Passo, e ringrazio della Beat Generation, ha la persona che mi ha fatto chiesto a Fernanda Pivano, L’epitaffio recita: This grave contains all that was conoscere quelle poesie. Fa prima di morire, di essere Mortal of a Young English sentire più vivi pensare, qui, sepolto vicino al suo Shelley, che gli aveva dato Poet. Here lies One Whose ai vivi. nuova vita nella parola duName was write in Water. Un nome che si è cancellato L’acqua è anche l’elemento rante un periodo di deten-

STORIE

DI CIMITERI

P

erodoto108 • 12

74

il Cimitero aCattoliCo di roma

una lettera per KeatS