Page 1

La Dieta Mediterranea made in Basilicata

RSEEGNA STAMPA ROAD TRIP CON GLI AMICI DI MASSERIA MELODORO


e-nutrition... ...consiste nella realizzazione di uno strumento «web based» di divulgazione scientifica in ambito nutrizione. Temi del progetto sono la nutraceutica (studio di alimenti che hanno una funzione benefica sulla salute umana), la valorizzazione dei beni culturali e commercializzazione dei prodotti enogastronomici, mediante l’utilizzo della dieta mediterranea quale filo conduttore. La Fondazione Eni Enrico Mattei, soggetto attuatore del progetto, è affiancata MedEatResearch - Centro di Ricerche Sociali sulla Dieta Mediterranea dell’Università degli Studi Suor Orsola Benincasa di Napoli, e da SAFE - Scuola di Scienze Agrarie, Forestali, Alimentari ed Ambientali dell’Università Degli Studi Della Basilicata.

3


Indice 6

road trip

7

introduzione

8

eventi

10

nemoli

12

matera

14

napoli

16

la rassegna stampa

5


RASSEGNA STAMPA ROAD TRIP

CIBO E AGRICOLTURA: ASPETTI NUTRIZIONALI, ETICI E SOCIALI 19 e 26 MAGGIO, 23 GIUGNO 2017 NEMOLI - MATERA - NAPOLI


introduzione Expo ha evidenziato come l’agricoltura e il cibo siano una priorità per lo sviluppo e il sostentamento delle popolazioni, non solo da un punto di vista di nutrizione, ma anche come opportunità di sviluppo economico e territoriale. Grazie alla rinata attenzione all’agricoltura è sempre più evidente come la pianificazione dei decisori politici sia orientata a valorizzare quest’area produttiva e giustifica le nuove ricerche e i nuove settori di sviluppo, come quelli affrontati dai due progetti presentati nel road trip “Cibo e agricoltura: aspetti nutrizionali, etici e sociali.” Il road trip di presentazione dei progetti, organizzati in co-branding Masseria Melodoro - e•nutrition, prevede 3 eventi, ha l’obiettivo di promuovere l’agricoltura sociale e le buone pratiche alimentari, per evidenziare come il cibo sia importante dal punto di vista terapeutico, nutrizionale e come veicolo per trasmettere valori etici e d educare a scelte e stili di vita equilibrati. Infatti e•nutrition, portale web di disseminazione scientifica, ha come finalità la sensibilizzazione dell’opinione pubblica alle tematiche alimentari attraverso la collaborazione intersettoriale di diverse discipline con focus sulla Dieta Mediterranea e sul “Made in Basilicata”. Masseria Melodoro, invece, è una fattoria sociale situata a Nemoli, rivolta a 14 soggetti diversamente abili, il cui intento è favorire l’inclusione sociale e la crescita sostenibile dell’economia locale, attraverso l’inserimento lavorativo di giovani con disabilità in ambito agricolo e la coesione sociale attraverso la valorizzazione della rete (formale-informale) della comunità, sperimentando un modello di aggregazione pubblico-privato. La collaborazione fra e•nutrition e Masseria Melodoro ha generato una sezione di contenuti del portale. I tre eventi sono riferiti a tre target diversi: popolazioni, scuole e ambito accademico.

SCUOLA DI SCIENZE AGRARIE, FORESTALI ALIMENTARI ED AMBIENTALI Università degli Studi della Basilicata

7


gli eventi


9


nemoli Il 19 maggio, presso la Sala Polifunzionale di Nemoli è un evento di sensibilizzazione alle tematiche dell’agricoltura sociale e l’educazione alimentare, con il coinvolgimento della comunità locale e alla presenta dei maggiori stakeholder locali.

Comunicato stampa La Fondazione Eni Enrico Mattei presenta Masseria Melodoro ed e-Nutrition Nemoli, 19 maggio 2017 – Sono stati presentati a Nemoli, presso lo Spazio Polifunzionale, i progetti Masseria Melodoro ed e•nutritrion, frutto della collaborazione tra la Fondazione Eni Enrico Mattei, la Regione Basilicata e altri autorevoli partner. I progetti sono stati realizzati con i fondi derivanti dall’Accordo di Programma siglato tra Eni e Regione Basilicata nel 2014 per l’erogazione delle annualità pregresse del Protocollo d’Intenti del 1998, riguardanti borse di studio e programmi per lo sviluppo sostenibile. Alla presentazione hanno partecipato il sindaco di Nemoli Domenico Carlomagno, le ricercatrici Feem Giovanna De Lucia e Caterina Verrone, il direttore del Centro salute mentale di Lauria Alfonsina Guarino e il presidente del CeSLAM (Centro Sviluppo Locale in Ambiti Metropolitani) Alfonso Pascale. Ha chiuso i lavori il presidente della Regione Basilicata, Marcello Pittella. “Negli ultimi anni la Fondazione Eni Enrico Mattei ha attivato in Basilicata studi e progetti in grado di analizzare il territorio lucano a diversi livelli, con l’obiettivo generale di individuare nuove linee guida in grado di potenziare i settori agricolo, enogastronomico e turistico” ha spiegato Cristiano Re, Responsabile Progetti Territorio Feem. Masseria Melodoro rappresenta l’evoluzione di un corso di formazione erogato da I.Re.Forr. destinato a soggetti con lieve disagio che ha conferito ai partecipanti la qualifica di “opera-


tore agricolo”. Su questo nucleo di persone si è innestato un progetto più ampio e ambizioso che ha portato alla costituzione di un gruppo di 14 ragazzi “fragili” ma tenacemente legati all’idea di realizzare qualcosa di concreto per il loro futuro. Nell’arco di circa due anni hanno seguito un percorso formativo sui temi dell’agricoltura e dell’artigianato, lezioni di musicoterapia e teatro terapia. Ma il cuore pulsante del progetto è rappresentato dall’orto sociale: cinque ettari presi in affitto a canone agevolato sui quali insistono un uliveto, un meleto, svariati alberi da frutto e un ampio spazio da dedicare a colture intensive con e senza serre. E’ la sfida più ambiziosa per questo gruppo: sviluppare e potenziare l’agricoltura sociale per attivare pratiche di inclusione e aggregazione e per implementare una nuova idea di sviluppo sostenibile. Oggi Masseria Melodoro è diventata una cooperativa agricola i cui soci sono 12 dei 14 ragazzi coinvolti nel progetto e altre figure professionali intercettate sul territorio. A sottolineare la valenza terapeutica di un progetto come Masseria Melodoro è Alfonsina Guarino, direttore del Centro salute mentale di Lauria: “L’agricoltura sociale rappresenta un innovativo percorso di riabilitazione e di inclusione per le persone affette da disagio psichico e sociale, poiché coniuga l’attività produttiva con processi terapeutico-riabilitativi, offrendo opportunità di emancipazione ed evolutive nelle persone fragili e a bassa contrattualità sociale. Le sue variegate attività, la formazione, la condivisione e il lavoro di gruppo per un obiettivo comune, l’acquisizione di un ruolo lavorativo e sociale, sono fattori terapeutici di crescita personale e professionale che rimettono al centro la persona e la comunità”. “Masseria Melodoro, come pratica di agricoltura sociale, può innescare processi di rivitalizzazione delle zone interne, mediante l’utilizzo delle risorse agricole e la creazione di ambienti di vita capaci di far crescere le persone e le popolazioni - afferma il presidente del CeSLAM (Centro Sviluppo Locale in Ambiti Metropolitani) Alfonso Pascale - e fornire soluzioni innovative per la pianificazione di servizi nelle aree rurali e di welfare locale”. e•Nutrition è un portale web di divulgazione scientifica sul tema della nutrizione affrontata attraverso un approccio interdisciplinare – Scienza dell’alimentazione, Nutraceutica e Marketing – con un focus sulla Dieta Mediterranea e sul “Made in Basilicata”. Il progetto è realizzato dalla Fondazione Eni Enrico Mattei, in collaborazione con MedEatResearch - Centro di Ricerche Sociali sulla Dieta Mediterranea dell’Università degli Studi Suor Orsola Benincasa di Napoli, e da SAFE - Scuola di Scienze Agrarie, Forestali, Alimentari ed Ambientali dell’Università degli Studi della Basilicata. e-Nutrition sarà oggetto di un altro evento di presentazione, incentrato proprio sulla strettissima relazione tra cibo e agricoltura, in programma venerdì 26 maggio presso la mediateca “A. Ribecco” a Matera. I progetti Feem verranno presentati anche venerdì 23 giugno a Napoli, presso la storica “Biblioteca Pagliara” dell’Università Suor Orsola Benincasa.

11


matera Il 26 maggio, presso la Mediateca A.Ribecco di Matera l’evento sarà occasione per parlare alle scuole e per presentare il Progetto alternanza scuola-lavoro, il risultato della collaborazione tra l’Istituto Isabella Morra di Matera e Masseria Melodoro, legame che unisce anche due territori lucani così lontani per km e tradizioni: Matera alla Valle del Noce. I ragazzi dell’Istituto, durante la loro esperienza di alternanza scuola lavoro, hanno utilizzato teli e tessuto disegnato dai ragazzi di Masseria Melodoro per realizzare oggetti tessili. Durante la presentazione dei progetti verranno messi in mostra i lavori artistico-artigianali nati da questa collaborazione.

Comunicato stampa E’ Matera la seconda tappa del road trip organizzato dalla Fondazione Eni Enrico Mattei Matera, 24 maggio 2017 – Venerdì 26 maggio, alle ore 10, presso la mediateca “A. Ribecco” di Matera, si terrà il secondo evento di promozione dei progetti Masseria Melodoro ed e•nutrition, sostenuti dalla Regione Basilicata e realizzati dalla Fondazione Eni Enrico Mattei. Dopo la tappa di Nemoli, venerdì scorso, il road trip “Cibo e agricoltura: aspetti nutrizionali, etici e sociali” sbarca nella città dei Sassi per parlare alle scuole e per presentare il Progetto alternanza scuola-lavoro, il risultato della collaborazione tra l’Istituto di Istruzione Superiore “Isabella Morra” di Matera e Masseria Melodoro. I ragazzi dell’Istituto, durante la loro esperienza di Alternanza scuola-lavoro, hanno utilizzato teli e tessuto disegnato dai ragazzi di Masseria Melodoro per realizzare oggetti tessili. Durante la presentazione dei progetti verranno messi in mostra i lavori artistico-artigianali nati da questa collaborazione. Masseria Melodoro è una fattoria sociale situata a Nemoli, rivolta a 14 soggetti diversamente abili, il cui intento è favorire l’inclusione sociale e la crescita sostenibile dell’economia locale, attraverso l’inserimento lavorativo in ambito agricolo di giovani con disabilità e la coesione


sociale attraverso la valorizzazione della rete della comunità, sperimentando un modello di aggregazione pubblico-privato. e•nutrition è un portale web di divulgazione scientifica che ha come finalità la sensibilizzazione dell’opinione pubblica alle tematiche alimentari attraverso la collaborazione intersettoriale di diverse discipline con focus sulla Dieta Mediterranea e sul “Made in Basilicata”. I progetti FEEM verranno presentati anche venerdì 23 giugno a Napoli, presso la storica “Biblioteca Pagliara” dell’Università Suor Orsola Benincasa.

13


napoli Il 23 giugno, presso la Biblioteca Pagliara dell’Università Suor Orsola Benincasa a Napoli, avrà luogo un convegno destinato al mondo accademico, dove saranno presentati gli esiti dei progetti e le linee guida individuate.

Comunicato stampa Università degli Studi “Suor Orsola Benincasa” e Fondazione Eni Enrico Mattei promuovono la divulgazione della Dieta Mediterranea Napoli,23 giugno 2017 – Sono stati presentati a Napoli, presso la Biblioteca Pagliara dell’Università degli Studi “Suor Orsola Benincasa”, i progetti e•nutritrion e Masseria Melodoro, sostenuti dalla Regione Basilicata e realizzati dalla Fondazione Eni Enrico Mattei che da dieci anni opera in Basilicata. Dopo le tappe di Nemoli e Matera, in Basilicata, il road trip “Cibo e agricoltura: aspetti nutrizionali, etici e sociali” è approdato a Napoli per incrociare idee ed esperienze con un partner, l’Univeristà degli Studi “Suor Orsola Benincasa”, che si è rivelato strategico per la realizzazione di questi progetti, in particolare e•nutrition. e•nutrition è un portale web di divulgazione scientifica sul tema della nutrizione affrontata attraverso un approccio interdisciplinare – Scienza dell’alimentazione, Nutraceutica e Marketing – con un focus sulla dieta mediterranea e sul “made in Basilicata”. Il progetto è stato realizzato dalla Fondazione Eni Enrico Mattei, in collaborazione con MedEatResearch - Centro di Ricerche Sociali sulla Dieta Mediterranea dell’Università degli Studi “Suor Orsola Benincasa” e SAFE - Scuola di Scienze Agrarie, Forestali, Alimentari ed Ambientali dell’Università degli Studi della Basilicata. Il progetto e-Nutrition costituisce un’importante testimonianza di come l’integrazione di competenze scientifiche differenti, ottenuta attraverso la collaborazione tra più strutture di ricerca, consenta la realizzazione di prodotti


multimediali divulgativi ad elevato contenuto scientifico, destinati a informare i consumatori, su alcuni dei principali risultati della ricerca nel settore alimentare.

Il professor Giovanni Carlo Di Renzo è il responsabile scientifico del progetto per SAFE: “Allo stato attuale il mercato rivolge una grande attenzione agli aspetti salutistici degli alimenti. In Basilicata, dove la ricerca sui prodotti alimentari legati alla tradizione e ai territori è importante, questo rappresenta un importante volano per la produzione e lo sviluppo del settore agricolo. Progetti come e•nutrition sono strategici quindi per favorire la conoscenza dei prodotti tipici della dieta mediterranea e delle aziende eccellenti del territorio, nonché per esprimere il forte legame esistente tra i prodotti alimentari il territorio, la natura, l’arte e la storia”.

Per il professor Marino Niola, Direttore del MedEatResearch - Centro di Ricerche sociali sulla dieta mediterranea dell’Università degli Studi di Napoli Suor Orsola Benincasa “il progetto e-Nutrition permette di scoprire le identità culturali della regione Basilicata attraverso i patrimoni alimentari e concretizza, in una forma comunicativa dinamica, quella della piattaforma web interattiva, il principio di condivisione e di educazione ai beni culturali immateriali che sta alla base anche delle politiche UNESCO: con e•nutrition la tradizione vive nel futuro e la dieta mediterranea si impara giocando”. Presentato anche un altro progetto della Fondazione Eni Enrico Mattei, Masseria Melodoro. Una fattoria sociale situata a Nemoli, in provincia di Potenza, i cui protagonisti sono 14 persone diversamente abili e il cui intento è favorire l’inclusione sociale e la crescita sostenibile dell’economia locale attraverso l’inserimento lavorativo in ambito agricolo di giovani con disabilità. Nell’arco di circa due anni i ragazzi hanno seguito un percorso formativo sui temi dell’agricoltura e dell’artigianato, lezioni di musicoterapia e teatro terapia. Ma il cuore pulsante del progetto è rappresentato dall’orto sociale: cinque ettari presi in affitto a canone agevolato sui quali insistono un uliveto, un meleto, svariati alberi da frutto e un ampio spazio da dedicare a colture intensive con e senza serre. Oggi Masseria Melodoro è diventata una cooperativa agricola i cui soci sono 12 dei 14 ragazzi coinvolti nel progetto e altre figure professionali intercettate sul territorio.

15


RASSEGNA STAMPA ROAD TRIP

CIBO E AGRICOLTURA: ASPETTI NUTRIZIONALI, ETICI E SOCIALI 19 e 26 MAGGIO, 23 GIUGNO 2017 NEMOLI - MATERA - NAPOLI


Data 20/05/2017 Pagina 18 Foglio 1

17 Ritaglio stampa ad uso di FEEM. Non riproducibile

Realizzazioni software: http://www.chiera.it


Data 20/05/2017 Pagina VIII Foglio 2

Ritaglio stampa ad uso di FEEM. Non riproducibile

Realizzazioni software: http://www.chiera.it


Data 20/05/2017 Pagina Foglio 3

19 Ritaglio stampa ad uso di FEEM. Non riproducibile

Realizzazioni software: http://www.chiera.it


Data 20/05/2017 Pagina Foglio 4

Ritaglio stampa ad uso di FEEM. Non riproducibile

Realizzazioni software: http://www.chiera.it


Data 20/05/2017 Pagina Foglio 5

Ritaglio stampa ad uso di FEEM. Non riproducibile

Realizzazioni software: http://www.chiera.it


Data 20/05/2017 Pagina Foglio 6

Ritaglio stampa ad uso di FEEM. Non riproducibile

Realizzazioni software: http://www.chiera.it


Data 21/05/2017 Pagina 16 Foglio 1

Ritaglio stampa ad uso di FEEM. Non riproducibile

Realizzazioni software: http://www.chiera.it


Data 21/05/2017 Pagina VIII Foglio 2

Ritaglio stampa ad uso di FEEM. Non riproducibile

Realizzazioni software: http://www.chiera.it


Data 21/05/2017 Pagina Foglio 3

Ritaglio stampa ad uso di FEEM. Non riproducibile

Realizzazioni software: http://www.chiera.it


Data 25/05/2017 Pagina 21 Foglio 1

Ritaglio stampa ad uso di FEEM. Non riproducibile

Realizzazioni software: http://www.chiera.it


Data 25/05/2017 Pagina 24 Foglio 2

Ritaglio stampa ad uso di FEEM. Non riproducibile

Realizzazioni software: http://www.chiera.it


Data 24/06/2017 Pagina 54 Foglio 1

Ritaglio stampa ad uso di FEEM. Non riproducibile

Realizzazioni software: http://www.chiera.it


Data 24/06/2017 Pagina Foglio 2

Ritaglio stampa ad uso di FEEM. Non riproducibile

Realizzazioni software: http://www.chiera.it


Data 24/06/2017 Pagina Foglio 3

Ritaglio stampa ad uso di FEEM. Non riproducibile

Realizzazioni software: http://www.chiera.it


http://www.oltrefreepress.com/pittella-nemoli-allinaugurazione-dellorto-sociale/


http://www.arrotinomagazine.it/index.php/cronache/1351-nemoli-inaugurato-l-orto-sociale NEMOLI: INAUGURATO "L'ORTO SOCIALE" Scritto da Federica Mastroianni Pubblicato: 21 Maggio 2017 Inaugurazione a Nemoli della “Masseria Melodoro” venerdì 19 Maggio. Orto di 5 ettari preso in affitto con un canone agevolato con uliveti, alberi da frutto ed un’area riservata all’agricoltura intensiva. Nata da un corso di formazione erogato da I.Re.Forr.. Detto corso, destinato a persone con lieve disagio, ha conferito ai partecipanti la qualifica di “operatore agricolo”. Esposto nel corso del convegno di presentazione che ha anticipato il taglio del nastro dell’orto sociale, anche il portale e-nutritrion che mira a sviluppare e potenziare l’agricoltura e ad attivare la pratica di inclusione ed integrazione. I diversi progetti presentati nella cittadina nemolese, nascono dalla collaborazione tra la “Fondazione Eni Enrico Mattei”, Regione Basilicata e vari partner. “Negli ultimi anni la Fondazione Eni Enrico Mattei, ha attivato in Basilicata studi e progetti utili ad analizzare il territorio lucano in relazione a diversi livelli – apre l’incontro Cristiano Re, Responsabile Progetti Territorio FEEM - con l’obiettivo generale di individuare nuove linee guida in grado di potenziare i settori inerenti l’agricoltura, l’enogastronomia ed il turismo”. “Orgogliosi e soddisfatti di ospitare a Nemoli una progettualità così bella. Un programma volto all’inclusione sociale ed a fattori quali l’agricoltura ed il commercio – afferma il Primo Cittadino di Nemoli Mimmo Carlomagno - che coinvolge anzitutto un gruppo di ragazzi straordinari. Che ha dato vita ad una meravigliosa socializzazione tra loro. E’ stupendo vederli giocare, passeggiare insieme per le vie del paese, è qualcosa che non ha prezzo! Complimenti davvero a chi ha voluto fortemente questa progettualità e ha lavorato perché si concretizzasse”. “Abbiamo svolto diversi laboratori tecnico-ricreativi: la musicoterapia, il teatro terapia, il laboratorio artistico, le lezioni sul campo, lezioni realizzate da un avvocato per comprendere cosa fosse in realtà una cooperativa”, spiega la Presidente della Cooperativa Simona Amoroso. “Diverse sono state le letture che abbiamo ricevuto dai genitori di questi ragazzi. Parole molto emozionanti, perché hanno visto crescere e mutare in modo esponenziale i propri figli – dichiara Giovanna De Lucia, Consulente Fondazione Eni Enrico Mattei - perché hanno imparato delle regole, a stare insieme e soprattutto hanno compreso che ognuno di loro ha un valore ed è una risorsa”.


“E’ una cifra di civiltà oltre che un’opportunità, forse inedita per il Mezzogiorno d’Italia, per coniugare qualità e tenuta del territorio, occupazione e soprattutto inclusione e capacità di fare integrazione. Provare a dare a ragazzi che pagano una sorta di esclusione o di marginalità, l’opportunità di utilizzare la propria terra e rilanciarla attraverso l’agricoltura, mi sembra una grande scommessa – conclude i lavori il Presidente della Regione Basilicata Marcello Pittella - si tratta di progetti innovativi. Occorre l’intraprendenza dei giovani e di un mondo che giri intorno ad essi e che creda nel raggiungimento di obiettivi, che oggettivamente da parte nostra sono più difficili”.


20/7/2017

Napoli, al Suor Orsola Benincasa l'esperienza della fattoria sociale Melodoro di Potenza - Repubblica.it

Cambia modo di viaggiare.

86 € Stresa

Scegli Airbnb

26 € Piedmont

Napoli DAL TERRITORIO

NAPOLI CITTÀ

Province:

NAPOLI AVELLINO BENEVENTO CASERTA SALERNO POTENZA

Cerca nel sito

METEO

Napoli, al Suor Orsola Benincasa l'esperienza della fattoria sociale Melodoro di Potenza Orto sociale masseria Melodoro 

Tappa campana del road tour di Regione Basilicata e Fondazione Mattei per la presentazione dei progetti di sviluppo sostenibile di ANNA MARTINO 22 giugno 2017

La fattoria sociale Melodoro di Nemoli (Potenza) sbarca a Napoli grazie all’iniziativa “Cibo e agricoltura: aspetti nutrizionali, etici e sociali”, il road trip di Regione Basilicata e Fondazione Eni Enrico Mattei che ha lo scopo di promuovere due esperienze realizzate con i fondi derivanti dall’accordo di programma siglato tra Eni e Regione Basilicata nel 2014 per l’erogazione delle annualità pregresse del protocollo d’intenti del 1998, riguardanti borse di studio e programmi per lo sviluppo sostenibile: Melodoro e il portale e­Nutrition. Entrambi i progetti verranno presentati domani alle 10 nella “Biblioteca Pagliara” dell’Università Suor Orsola Benincasa.     Masseria Melodoro è il frutto di un corso di formazione erogato da I.Re.Forr (Istituto regionale per la formazione e la ricerca) destinato a 14 ragazzi con lieve disagio che hanno acquisito la qualifica di “operatore agricolo” attraverso un percorso formativo sui temi dell’agricoltura e dell’artigianato, lezioni di musicoterapia e teatro terapia. Cuore pulsante del progetto è l’orto sociale: cinque ettari presi in affitto a canone agevolato sui quali insistono un uliveto, un meleto, alberi da frutto e un ampio spazio da dedicare a colture intensive con e senza serre. La sfida è sviluppare e potenziare l’agricoltura sociale per attivare pratiche di inclusione e aggregazione e implementare una nuova idea di sviluppo sostenibile. Oggi Masseria Melodoro è una cooperativa agricola i cui soci sono 12 dei 14 ragazzi coinvolti nel progetto e altre figure professionali intercettate sul territorio.     Il portale e­Nutrition, invece, è un sito web di divulgazione scientifica sul tema della nutrizione affrontata attraverso un approccio interdisciplinare, con un focus sulla dieta mediterranea e sul “Made in Basilicata”. Il progetto vede la collaborazione di MedEatResearch (Centro di ricerche sociali sulla dieta mediterranea dell’Università degli Studi Suor Orsola Benincasa di Napoli) e della Safe (Scuola di scienze agrarie, forestali, alimentari e ambientali dell’Università degli Studi della Basilicata). La piattaforma è punto di riferimento per le comunità scientifiche che lavorano sulla dieta mediterranea ma anche vetrina di promozione dei  prodotti tipici della Basilicata. Navigando il portale, è possibile scoprire i cibi e i vini da gustare, i numerosi luoghi da visitare, gli eventi a cui partecipare.

Mi piace Piace a Vito Falce ed altre 80 mila persone.

GUARDA ANCHE

DA TABOOLA

Saviano sul rogo del Vesuvio: 'Vi spiego perché brucia'

http://napoli.repubblica.it/cronaca/2017/06/22/news/napoli_al_suor_orsola_benincasa_l_esperienza_della_fattoria_sociale_melodoro_di_potenza-168832672/

1/3


Profile for enutrition mediterraneo

Rassegna stampa Road Trip  

Descrizione e rassegna stampa del Road Trip "Cibo e agricoltura: aspetti nutrizionali, etici e sociali"

Rassegna stampa Road Trip  

Descrizione e rassegna stampa del Road Trip "Cibo e agricoltura: aspetti nutrizionali, etici e sociali"

Advertisement