Page 1

salute

Dopo il secondo conflitto mondiale abbiamo assistito lentamente e progressivamente ad un miglioramento delle condizioni di vita in generale. Ambienti più sani, migliore alimentazione e pulizia, l’avvento di nuovi farmaci, una migliore istruzione hanno contribuito a far funzionare meglio la “macchina uomo”, tanto è vero che anche la nostra vita media si è allungata un poco... e ci permette di scoprire nuovi aspetti non sempre di facile gestione. La definizione stessa di salute è cambiata: mentre prima essere in salute significava non essere ammalati, oggi lo stato di salute viene definito come uno stato di completo benessere psico-fisico, dove acquista enorme importanza la sfera emotiva. Prendono corpo tutti gli aspetti psicologici che circondano uno stato di malattia organica… ma già qualcuno aveva accennato a questa idea molto tempo prima: ”… fatti non foste per viver come bruti…”

Da sempre viene presa ad esempio per definire i più intensi stati d’animo: sbiancare di paura , essere incavolati neri, essere verdi dalla rabbia, avere la pelle d’oca e via dicendo. Ovvio quindi che l’aspetto cutaneo da sempre viene interessato da innumerevoli tentativi di conservazione (in passato l’applicazione di miele, latte o grassi animali era di uso comune). Negli anni si sono utilizzate le più svariate sostanze e la ricerca corre sempre per cercare il principio migliore che permetta di rallentare il tempo, frenare (e magari riavvolgere il nastro!) per regalarci qualche anno in meno ed uno sguardo meno stanco e affaticato.. Si perché viviamo di più è vero, ma a ritmi vorticosi, con mille impegni in una giornata, eventi e tecnologie multimediali da incastrare nelle 24 ore. Pertanto dobbiamo-vogliamo sempre essere al massimo, essere dentro il gruppo, e starci bene! Ad oggi i vari trattamenti proposti sia dai centri estetici che dai centri medicali focalizzano l’attenzione a diversi livelli di intensità (e di risultato) fino ad arrivare alla chirurgia. Negli ultimi anni l’interesse è stato

medicina estetica

un corpo nuovo Non siamo solo corpo, anche lo spirito si ammala.. e questi si influenzano vicendevolmente, sempre legati nel bene e nel male (mens sana in corpore sano). Ed ecco prendere piede la cultura del Se, l’amore e la cura del nostro corpo sotto ogni aspetto dall’alimentazione all’attività fisica, all’abbigliamento, alle tecniche di rilassamento, alla musicoterapia: non più solo compresse per curarsi! Non più solo super specializzazioni talmente mirate allo studio di singoli aspetti di una patologia da risultare slegate tra loro e rilegate in un preciso settore; riaffiora la visione globale dello studio dell’uomo: non si studiano i singoli organi malfunzionanti ma anche come essi si influenzano tra loro e come influenzano la nostra “macchina” nel suo insieme. Molti di questi aspetti si evidenziano passando attraverso la pelle: il nostro filtro, la nostra barriera. Essa è stata definita, non a torto, lo specchio dell’anima.. riluce su di un animo gioioso, ingrigisce di fronte al torpore e alla tristezza.

salviamoci la pelle Emamuela Fogli ENERGIA MEDIKA o di medicina integrata Strada Bulumina, 6 _ Serravalle RSM o Servizi Globo 4 piano enotazioni: 0549.900137 .energiamedika.sm

14

tale da richiedere la formazione di personale specializzato all’esecuzione dei trattamenti proposti, soprattutto se di una certa entità per affrontare in tutta sicurezza ogni pratica. Chi pratica la Medicina Estetica è sempre un medico laureato, può avere diverse estrazioni ma ha seguito corsi che gli permettano di lavorare sempre al meglio ed in sicurezza. Grazie ai vari corsi di aggiornamento è anche possibile conoscere le principali novità in campo e così creare un programma ad hoc ritagliato sulle richieste del paziente. Ovviamente l’offerta è tanta ed occorre sicuramente informarsi bene prima di sottoporsi ai trattamenti: innanzitutto è necessario capire quale inestetismo si vuol correggere e farsi consigliare dallo specialista (a volte il paziente ha un’idea di cosa vuole ma non conosce la via migliore per ottenerla). Occorre informarsi e non aver timore di fare domande: è fondamentale in tal senso il rapporto medico-paziente per partire bene, non creare dubbi o false aspettative. La pelle è un organo, l’avreste mai detto?? Proprio come il fegato o il cuore... ma normalmente non lo consideriamo come tale. Eppure è davvero lungo e vario l’elenco delle competenze che ha, visto che confina e si fonde con altre branche della Medicina. La pelle ci aiuta a termoregolarci sia quando fa troppo freddo che quando fa troppo caldo, ci fa spostare da una fonte di calore troppo intensa per non scottarci o da una appuntita per non pungerci, ci difende dalle infezioni ed infestazioni esterne, riesce perfino ad espellere oggetti indesiderati (granuloma da corpo estraneo). È in grado di assorbire ed espellere sostanze come una spugna e grazie a peculiari caratteristiche che presenta in alcune parti (polpastrelli) ci rende esseri davvero unici al mondo e sempre identificabili grazie alle impronte digitali (dermatoglifi). Riesce a farci capire la differenza tra uno schiaffo e una carezza, tra il solletico e il prurito! Ci trasmette innumerevoli sensazioni belle e brutte, ed anche in modo preciso: noi sappiamo esattamente dove ci sta pungendo una zanzara anche se non la vediamo! Ci permette di entrare in contatto con le altre persone parlando per noi, trasmettendo emozioni via via da interpretare (arrossire, sudare nelle mani, sbiancare dalla paura o avere la pelle d’oca...) Per essere attuali: ci “connette” col mondo esterno permettendo di interagire con esso e nel contempo difendendoci, ci fa “navigare” in sicurezza nella maggior parte dei casi. Di norma ci aspettiamo che funzioni sempre a dovere e ci ricordiamo di lei solo se qualcosa non va. Ci aspettiamo che essa sia sempre perfetta, pulita, liscia, luminosa... insomma sana! Non è in effetti sempre così: essa varia molto nell’arco delle stagioni e nel corso della vita; va incontro ad un progressivo assottigliamento in alcuni punti ed ispessimento in altri, si segna, si macchia più o meno profondamente... e questo dipende da una serie di fattori. Pensiamo alle guance paffute e rosee di un neonato e al dorso delle mani nodose di un vecchio nonno con macchie, croste, vene in rilievo e callosità varie... che cambiamento!


Anche lo studio dei tariffari è importante: purtroppo sul mercato circolano oltre ai prodotti ufficiali, altri di dubbia origine e basso costo di cui diffidare sempre; esistono riferimenti ufficiali a cui fare riferimento nel dubbio. In linea di massima il paziente richiede interventi in 3 aree specifiche: area del capo-collo-scollato; mani; body contouring. I trattamenti sono di vario tipo e possono essere eseguiti da soli, in associazione o in varie combinazioni a seconda del bisogno e, non da ultimo, della stagione in atto. Ricordiamo che la maggior parte dei trattamenti si esegue nel periodo invernale, soprattutto se prevede l’atto iniettivo: l’esposizione solare può aumentare il rischio di pigmentazioni reattive. Il peeling ad esempio prevede una controindicazione assoluta da aprile a settembre poiché é prevista un’esfoliazione più o meno intensa a seconda della sostanza usata. Il settore viso- capo- collo può essere affrontato con peelings, filler di acido ialuronico, biorivitalizzazioni, tossina botulinica secondo protocolli

derma ove risiede la causa del problema). Essa può anche essere integrata con una buona biorivitalizzione con ialuronico e aminoacidi. Se invece cicatrici acneiche e smagliature la fanno da padrone il Dermaroller può aiutare a ricompattare il collagene e regalare un buon risultato. Ovviamente la maggior parte di tali trattamenti viene riconosciuta dal paziente neofita, anche se è difficile districarsi nella giungla di offerte e combinazioni. Per avere maggiori info il personale è sempre a disposizione ed il medico viene consultato per ogni curiosità e richiesta. Prendiamo in considerazione il settore viso-collo, ad esempio. I Trattamenti medicali proposti nei nostri studi consistono prevalentemente nelle veicolazioni, nei peelings, nei fillers con ac. jaluronico e nell’uso della tossina botulinica, trattamenti che si possono svolgere in ambulatorio, reversibili, e che non richiedono allontanamento (cioè il paziente appena terminato il trattamento può riprendere la vita sociale senza assentarsi). Anche l’uso di tecnologie come la radiofrequenza e la luce pulsata possono dare dei bei risultati senza nemme-

diversi (tutte sostanze ad azione locale e reversibile) ma anche con tecnologie mirate come radiofrequenza per il rassodamento o luce pulsata per macchie, cadute di tono o epilazioni. Per le mani si effettuano spesso trattamenti per schiarire le macchie con peelings prevalentemente e biorivitalizzazioni per dare maggior turgore al dorso della mano che tende ad avvizzire nel tempo. Il contorno del nostro profilo può e deve essere rimodellato prevalentemente con una buona attività fisica ed una corretta alimentazione... ed eventualmente integrare con un ciclo di mesoterapia e massaggi linfodrenanti; oppure contrastare gambe pesanti e ritenzione con la micro mesoterapia, e ancora se le pieghe sono importanti si può fare l’intralipoterapia o la cavitazione se proprio non vogliamo forellini e lividi. Se il problema sono i tessuti che si rilassano eccessivamente la radiofrequenza fa al caso nostro (vengono riscaldati i tessuti sottostanti e prev. il

no dover pungere la pelle! Ovviamente ogni caso va studiato singolarmente per escludere pazienti con controindicazioni (vedi gravidanza/allattamento, pace makers, uso di alcuni farmaci in particolare...). Per quello che riguarda il distretto mani si eseguono prev. fillers o biorivitalizzazioni e peelings per migliorarne la trama ed il turgore, mentre IPL e mandelico/salicilico per schiarire le macchie. Per il body countouring è previsto il trattamento della PEFS mediante meso/micro mesoterapia e per le ago fobiche la cavitazione. Ottimi risultati anche con la intralipotx. Se invece la cedevolezza tissutale è il problema principale si opta per la biorivitalizzazione e la RF. Se le smagliature sono il problema principale oltre alle suddette tecniche si può provare la cit (derma roller). Per ripristinare il collagene smagliato (in fase di studio l’utilizzo su cute ustionata). Se i peli sono un problema allora IPL.

La pelle colleziona cicatrici indelebili che disegnano una mappa sul nostro corpo a ricordare passi importanti della nostra vita (quella caduta in bicicletta che si vede ancora sul ginocchio... l’appendicite... il vecchio segno del vaiolo che i meno giovani portano sul braccio... il taglio cesareo...) A volte basta sfiorarle per riaccendere la memoria di quel dolore. Alcune variazioni son più o meno previste e accettate come acne, varicella e morbillo; altre più o meno serie ma decisamente più antipatiche, sono segno spesso di patologie croniche. A seconda del luogo dove si manifestano questi segni possono pesare molto e creare situazioni invalidanti, che interessano anche la sfera emotiva; ad esempio un’acne del volto in un adolescente può essere talmente terribile da far ideare elementi suicidari. Chi lavora a contatto con la gente e deve stringere la mano ma ha un brutto eczema o una psoriasi teme il giudizio e l’ignoranza altrui, non vuole essere considerato contagioso o infetto. L’uomo è un animale sociale e vive bene in gruppo soprattutto se possiede caratteristiche che vengono accettate dalla comunità; quando questa richiesta viene disattesa genera spesso frustrazione (e questo è vero maggiormente nelle fasce più deboli come bimbi, adolescenti, anziani, stranieri). Nel corso della nostra vita collezioniamo dunque segni ma non sempre siamo in grado di interpretarli. Non sempre possiamo dire se quella nuova macchia che ci è comparsa su un braccio da… da quanto sarà ? È una cosa passeggera o meno. E quella crosticina che sembra via via guarire e poi torna di nuovo, magari sanguinando e noi non ricordiamo proprio di esserci feriti in quel punto? Non sappiamo se è venuta per restare.. e creare qualche problema! Generalmente il paziente medio giunge in ambulatorio dopo mesi o anni dalla comparsa di una nuova lesione, poiché confida nei meccanismi innati di auto guarigione che possediamo tutti. Il senso di questo mio divagare sta nel risvegliare in ognuno di noi la curiosità di osservare il proprio

corpo, non distrattamente come al solito, ma da diverse angolazioni, anche allo specchio, e in zone poco accessibili come il dorso o il cuoio capelluto. Un adulto non ha bisogno di niente di nuovo! Ogni nuova macchia chiara o scura che sia, nera, marrone o rossa, ogni avvallamento o rigonfiamento della pelle son degni di essere interpretati perché solo con una diagnosi corretta poi sono gestibili! La maggior parte dei nuovi segni ci farà compagnia nel tempo e sarà probabilmente destinata ad aumentare di numero: si chiama Vecchiaia, fino a poco tempo fa era prevista ed accettata prima o poi nell’arco della vita e con essa i cambiamenti che portava.. Qualche altro segno invece andrà ben gestito, perché purtroppo i tumori della pelle sono in aumento nella nostra società viste le nostre mutate preferenze in campo di abbronzatura. Ai tempi della bisnonna i tumori legati all’eccessiva esposizione solare erano tipici dell’anziano soprattutto se aveva trascorso la vita a lavorare all’aperto.. e la diafana nobildonna portava guanti, ombrellino parasole e gonna alle caviglie! Oggi la durata della vita media si è notevolmente allungata, e un po’a tutti piace la tintarella... E se è vero che queste lesioni cominciamo a trovarle anche nei trentenni Ma attenzione, purtroppo non sono esenti nemmeno quei soggetti che il sole non lo amano proprio e che non si espongono affatto: in questi casi altri sono i fattori che intervengono nella genesi di tali patologie. Non è semplice, ma il gioco di squadra in genere porta a buoni risultati: l’autocontrollo e le visite Dermatologiche effettuate a cadenza regolare possono aiutare molto, anche nel campo della diagnosi precoce. Vi aspetto in ambulatorio, magari quando siete meno abbronzati poiché le lesioni sono meglio interpretabili; guardiamo insieme i vostri segni, diamogli un nome. Fatto il punto della situazione sarà tutto più facile! A presto, Dott.ssa Fogli

15

Medicina estetica tg28  
Read more
Read more
Similar to
Popular now
Just for you