Page 1

Poste Italiane S.p.a. - Spedizione in abbonamento postale - D.L. 353/2003 (conv. in L. 27/02/2004 n° 46) Art. 1 comma 1 LO/MI - N. 8 settembre 2012

“organo ufficale ENCI”

settembre 2012

CHOW CHOW - CARLINO - BRETON COURSING D’ORO - AGILITY D’ARGENTO


I BRAVI RAGAZZI BARCELONA MONTSERRAT WORLD DOG SHOW SALZBURG

WORLD WINNER 2012

NATA PER VINCERE Owner/Proprietario: Paola Montemurro Breeder/Allevatore: Nadia Furlon I Bravi Ragazzi Bullmastiff

messaggio pubblicitario


o

Notizie ENCI

SOMMARIO

Il Chow Chow dalla lingua blu Isabella Milani

10

Il Carlino fa simpatia Maria Luisa Simone

14

Delphine, il riscatto dell’Italia Michela Quintavalla Maria Cristina Leonardi

16

Il cucciolo e il temporale Giusy Mazzalupi

UCIS, concluso corso di aggiornamento Orietta Bianchi Agility Junior, l’Italia è d’argento Sandra Deidda

Il cane diventa medicina Manuela Plastina Il mastino e la solidarietà Zeffirino Riccardi La displasia dell’anca Sara Ceccarelli Le classifiche del TOP DOG sono visibili sul sito dell’ENCI

Campioni in www.enci.it I campioni sono sul sito ENCI in questo modo si avrà un'informazione più diffusa.

32 Uno stupendo giorno da cani Giorgio Frisinghelli 34 Il Breton bello e bravo Giorgio Bellotti 36 York, Cardi, Aramis e gli altri Giovanni De Luca 38 Mondiale di Salisburgo 60 Affissi

18

La terapia dell’anima Massimo Telatin

Agility, 5 podi per l’Italia Angelo Lione

4 5

20 22

39-58 Esposizioni Gian Domenico Palieri

24 26 28 30

CHI E DOVE

62 I successi 72 I club 78 Gli allevatori TEMPI DI CONSEGNA DI TESTI E FOTO

Pubblicità expo con giuria: entro il giorno 3 del mese precedente l’uscita (es. 3 novembre per pubblicazione in dicembre) Pubblicità expo senza giuria: entro il giorno 5 del mese precedente l’uscita Articoli: previo accordi con la redazione Rubrica club: entro il giorno 5 del mese precedente l’uscita, in merito allo spazio disponibile Successi all’estero: in ordine di ricevimento, in merito allo spazio disponibile inviare a redazione@enci.it Si ringrazia per la collaborazione

Calendario esposizioni e prove in www.enci.it 3


NOTIZIE ENCI

Master per allevatore cinofilo 2012-2013 Successo di iscrizioni al primo modulo formativo Il Master per l’Allevatore, organizzato dall’ENCI in collaborazione con l’Associa­ zione Nazionale Medici Veterinari Italiani (ANMVI), è pensato per favorire la crescita professionale e l’aggiornamento degli alle­ vatori del cane di razza secondo le più moderne metodiche di allevamento che prendono nella dovuta considerazione gli aspetti genetici, sanitari, morfologici, atti­ tudinali e la loro corretta armonizzazione ai fini del benessere animale e del miglio­ ramento delle razze canine. Vengono trat­ tati anche gli aspetti normativi e regola­ mentari che sovraintendono al corretto allevamento e all’iscrizione del cane al Libro genealogico. Il Master si articola in tre moduli formativi. Il primo, relativo alla riproduzione, alla genetica e al Libro genealogico, comincia il 13 novembre 2012, ha la durata di due giorni. Gli altri moduli formativi sono pre­ visti per il 19-20 febbraio 2013 e per il 7-8 maggio 2013. L’avvenuta partecipazione a ciascun corso sarà certificata da un di­ ploma siglato dai presidenti di ENCI e ANMVI. La quota di iscrizione per i Soci Allevatori e i titolari di Affisso ENCI/FCI è di Euro 200

+ Iva, per gli Associati dei Gruppi Cinofili e delle Associazioni Specializzate ricono­ sciuti ENCI di Euro 250 + Iva, per i non soci ENCI di Euro 300 + Iva. Ulteriori informazioni sono disponibili sul

3º Elenco razze canine poco rappresentate Su proposta del Comitato Consultivo degli Esperti e parere conforme della Com­ missione Tecnica Centrale, il Consiglio Direttivo ha deliberato l’aggiornamento dell’Elenco delle Razze Canine Poco Rappresentate che entrerà in vigore dal 1 gennaio 2013. L’attuale e quello che en­ trerà in vigore sono disponibili sul sito dell’ENCI. Gli esperti giudici che al momento dell’en­ trata in vigore del nuovo elenco risulte­

4

ranno aver già completato gli assistentati utili per sostenere gli esami pratici per tutte le razze rappresentative di uno speci­ fico gruppo, non avranno la necessità di dare esami per le razze poco rappresenta­ tive, fermo restando che per il completa­ mento del gruppo si dovrà procedere in base alle indicazioni del relativo proto­ collo, come previsto dal vigente Disciplinare del corpo degli esperti del Libro genealogico del cane di razza.

sito dell’ENCI (http://www.enci.it/maste­ rallevatore) e contattando i numeri 0372.403500 oppure 02.70020324. Le iscri­ zioni al primo modulo formativo stanno riscuotendo notevole successo.

CONVEGNO CINOFILO Il prossimo 13 ottobre 2012 si svolgerà presso la Facoltà di Medicina Veterinaria, Università degli Studi di Milano, un Convegno patrocinato da Unimi, ENCI, SAS e Gruppo Cinofilo Milanese, rivolto agli allevatori di razze canine dal titolo: “L’ALLEVAMENTO CANINO: I CONSIGLI DEL VETERINARIO PER UNA BUONA GESTIONE” L’incontro, gratuito, ha lo scopo di fornire un supporto veterinario ai principali aspetti gestionali dell’allevamento (riproduzione, alimentazione, comportamento, patologie infettive, legislazione). Per iscrizioni ed informazioni: www.vetesc.unimi.it/corsoallevatori/adesioni.htm


Storia, attualità e comportamento della più conosciuta razza cinese

Il Chow Chow dalla lingua blu

Il primo esemplare iscritto nel 1901. Particolare attenzione alla sua educazione per inserirlo pienamente in famiglia “chaou”, che designa un cane straordi­ nario, di grandi dimensioni, primitivo e di grande vigore. Il sinonimo “mángou”, la cui traduzione è “cane dei barbari” o “cane dei tartari”, ri­ sale alla stessa epoca. Verso il 100 d.C. furono utilizzati diversi nomi per riferirsi al Chow Chow, come ad esempio “máng” (cane peloso), oppure “qiáng quan” (cane molto forte) anche “tí” ˆ

ˆ

Seppur si ha la tendenza a pronunciare in svariati modi il nome della razza, quella corretta ha il suono pressoché simile della parola più comune in italiano: “ciao ciao”. L’appellativo più antico è datato all’XI se­ colo a.C. Il dittongo “ao”, che significa qualcosa di grande, di forte e di straordinario, è proba­ bilmente una pronuncia scorretta o una traduzione errata del termine originale

(cane rosso). Il termine inglese Chow Chow sembra de­ rivare, parecchi secoli più tardi, dal voca­ bolo originale “chaou” o “tchau”, espres­ sione che indicava importanti commer­ cianti. Ciò che essi vendevano veniva chia­ mato in pidgin “Chow Chow”, termine che era assegnato ai cani che si trovavano soli­ tamente a Canton e che significava “cane cinese”.

5


Nei primi anni dell’Ottocento, le stive delle grandi navi che salpavano dall’Inghilterra per raggiungere le coste della Cina erano chiamate Chow Chow. Questa è un’altra teoria in merito al nome conferito alla razza. Seppur il leone giocava un ruolo importante nelle religioni buddiste e la­ maiste nulla ha a che fare con la rappre­ sentazione del Chow Chow e tanto meno con il suo nome. Il “cane-leone” è in realtà il Pechinese, cane imperiale per eccellenza e unico ad essere chiamato, in Oriente, con questo nome. Oggi, in Cina, il Chow Chow è chiamato “So-ngshi- quan”. La razza è inoltre chiamata “Táng quan” ossia cane della Dinastia Tang. ˆ

ˆ

Lo sviluppo della razza in Italia II primo Chow a pelo lungo fu iscritto nel 1901 dalla Contessa Anna Cristina Casati di Milano, col nome di Dignity; nato da circa un anno e mezzo, venne importato direttamente dalla Cina ed è descritto molto sinteticamente così: “Pelo lungo, ri­ alzato, rosso dorato, lingua e bocca nera”. Con questo maschio si apre la serie dei Chow giunti in Italia. I primi cinque Chow che ottennero il titolo di Campione Italiano erano di colore nero. Tra il 1920 e il 1950 alcuni volenterosi amanti della razza importarono soggetti

dalla Gran Bretagna e dall’America po­ sando le basi di allevamenti duraturi e prolifici. All’affisso di S. Alessio di Alfredo Tessieri datato 1953, precursore e grande estimatore della razza, seguì, nel 1970, quello dei Leoni del Tibet di Ester Conti Aquilani e nel 1977 fu riconosciuto dalla FCI l’allevamento degli Altipiani di Gabriella Blanchetti. Nel 1968 furono iscritti ai Libri genealogici italiani solo 7 soggetti; ciò rende perfetta­ mente l’idea di quanto fosse esiguo l’inte­ resse per la razza a quei tempi. Questa cri­ ticità si protrasse per quasi un ventennio, quando l’ascesa della popolarità del Chow approdò al congruo numero di 146 iscri­ zioni del 1985 arrivando poi a ben 916 nel 1991. Questa situazione durò, in modo massiccio, per circa un quinquennio. Già nel 1998, la “corsa al Chow Chow” an­ dava scemando. In quell’anno, le iscrizioni furono 328. Nel 1996, l’allevamento del Ceppo Rosso si classificò al II posto del V Gruppo nel Trofeo Allevamento ENCI. Questo stesso prestigioso risultato fu ottenuto, nel 1999 e nel 2000, dall’allevamento dei Leoni Imperiali.

Il carattere Affascinante, indipendente e riservato. Ciò non significa che il Chow Chow è asociale,

Giovani Chow Chow a pelo corto, varietà poco conosciuta in Italia

distante e distaccato, ma che ha un proprio modo di ragionare, valutare e stabilire come agire senza l’espresso intervento del proprietario. Se messo a confronto con i suoi antenati, il Chow Chow odierno è molto più ben disposto e amichevole. L’attenzione, deve essere rivolta all’ educa­ zione della vita in famiglia, perciò bisogna evitare assolutamente che prenda il so­ pravvento e metta in discussione la figura del capo-branco che deve riconoscere nel suo amico umano. Il Chow Chow è rite­ nuto oltremodo sensibile e delicato ed è anche per questo che il suo proprietario deve essere attento, vigile e profonda­ mente interessato a conoscere le sue esi­ genze così da poter soddisfare il grande bisogno di amore di cui esso necessita per stabilire un rapporto di profonda stima e di assoluta fiducia. E’ un cane che non ha un grande apporto fisico per dimostrare le sue richieste. La sua gestualità è limitata, ma i suoi occhi parlano. Diffidente. Dobbiamo ammettere che a differenza di molte altre razze, il Chow Chow si dimostra particolarmente diffidente con gli estranei. Una buona so­ cializzazione, iniziata dall’allevatore e con­ tinuata dal possessore, avrà una grande incidenza sul proseguo della buona riu­ scita delle qualità e delle attitudini psico­ logiche del Chow nonché degli ottimi ri­ sultati per la vita sociale.


i nostri

Cani

Anno 58 num. settembre 2012

Difficilmente si riesce ad ottenere dal Chow Chow un’ obbedienza di tipo tradi­ zionale, soprattutto se si intende quella impartita con gli usuali metodi di adde­ stramento. Sicuramente verranno accet­ tate ed eseguite quelle piccole richieste di una educazione di base, ma se non verrà rispettata la sua individualità potrebbe di­ mostrarsi cocciuto e indisciplinato . Deciso, saggio e fiero. Cerca di imporsi, a volte in modo scherzoso, altre in maniera più decisa. In ogni caso, difficilmente segue un’ imposizione sbagliata anche se gli proviene dal suo possessore. E’ perfet­ tamente in grado di elaborare semplici nessi, al punto di rispondere, più o meno positivamente, a delle giuste richieste. Il Chow Chow non ha inclinazione a sotto­ mettersi e le sue decisioni sono da lui rite­ nute importanti quanto quelle del suo possessore.

Il pelo corto Meno diffuso nella varietà a pelo lungo, la prima importazione mirata alla selezione del “corto” avvenne in Italia nel 1996 e fu messa in atto dall’allevamento Ceppo Rosso con l’acquisizione di un soggetto femmina nero nell’allevamento norvegese Lohov, Lohov’s Celebrity From Norway da cui nacquero nel 1998 due soggetti rossi a pelo corto divenuto poi Campioni. Un’altra

femmina nera a pelo corto, fu importata dalla Svezia nel 1998. Sono seguite altre importazioni dall’Olanda, dalla Lituania e dalla Francia. La varietà a pelo corto conta qualche buon estimatore e si spera possa essere apprez­ zata anche dai selezionatori italiani. Al momento è in atto una pianificazione di nascite di soggetti a pelo corto e ci si au­ gura vi sia un proseguo e delle buone risul­ tanze dagli ultimi avvenimenti.

Variazioni dello Standard In Mongolia e in Manciuria, attorno al I secolo a.C., i Chow Chow erano i com­ pagni più adatti all’incombenza del traino dei piccoli carretti, data la loro struttura massiccia, l’anteriore potente con il petto buttato in avanti, il collo forte e il poste­ riore muscoloso. Queste peculiarità de­ vono essere tutt’oggi apprezzate e ricercate per mantenere l’integrità fisica di una razza primitiva, vero patrimonio della na­ tura. Nello standard attuale, ultima edi­ zione del 13 ottobre 2010, vi è inserita una dicitura prescrittiva nella sezione: Proporzioni Importanti, che decreta: “La distanza dal garrese al gomito è uguale alla distanza dal gomito al suolo”. Perciò, in ri­ spetto a questa norma, il soggetto non dovrà avere zampe corte che produrreb­ bero un movimento impacciato, ma arti di

8

giusta lunghezza in grado di produrre un’andatura sciolta ed efficace. La confor­ mazione diritta degli arti posteriori deter­ mina la particolare camminata detta “a pendolo” che è prodotta dal movimento a sbalzo della articolazione dell’anca e dalla minima angolazione del garretto. Viste da dietro le zampe sono parallele e ben spa­ ziate tra loro e, dal garretto al piede, re­ stano diritte e rigide, inclinandosi solo leggermente quando l’andatura aumenta. In movimento i cuscinetti plantari sono visibili solo in parte e si alzano pochissimo dal suolo. Il passo è corto, le zampe non sono mai gettate lontano né in avanti né indietro e seguono una linea retta. Il movi­ mento rigido del posteriore non influisce sulla colonna vertebrale, perciò non ne deve conseguire un rullio del corpo. La linea dorsale deve rimanere ben ferma. Il Chow Chow è un “modello” unico nel mondo canino: il movimento “a pendolo” del posteriore e la pigmentazione nero/ bluastra delle mucose e della lingua sono qualità distintive che richiedono grande considerazione sia da parte degli allevatori che nei ring delle esposizioni.

Il mantello e i colori Ci sono due varietà di pelo: lungo e corto. Il primo è abbondante, fitto, diritto ed eretto, ma non di eccessiva lunghezza.

7


nel nostro Paese, nacque così l’ANICC (Associazione Nazionale Italiana Chow Chow)che nel l 1988 pubblicò il primo no­ tiziario trimestrale intitolato “Il nostro Chow Chow”; a seguire, nel 1990, l’ ANICC viene riconosciuta dell’ENCI in qualità di Società Specializzata di razza. Gli obiettivi dell’ANICC sono a tutt’oggi quelli di aggregare tutti gli amanti della razza attraverso” La Rivista Italiana del Chow Chow”, la presenza attiva a esposi­ zioni a livello nazionale e internazionale oltre ad assistere i soci per i piccoli pro­ blemi di quotidiana convivenza con questi affascinanti cani; nonché svolgere ogni più efficace azione per migliorare, incremen­ tare e valorizzare la razza nella sua varietà e potenziarne la selezione e l’allevamento. Nel 2009 l’ANICC ha promosso l’inizio della ricerca scientifica sul genoma del Chow Chow che ha confermato la natura primitiva della razza e nel Settembre 2011 i risultati della ricerca sono stati presentati al V Congresso Mondiale di razza tenutosi a Rimini. Nel 2012, il XXV Raduno di Club e Campionato Sociale ANICC ha annove­ rato il maggior numero di Chow Chow mai visti ad una esposizione: 185 soggetti pro­ venienti da 13 Paesi Europei. Le iscrizioni annuali al ROI si attestano attorno ai 150 soggetti. Isabella Milani Associazione Nazionale Italiana Chow Chow Pelo di copertura ruvido, con sottopelo soffice e lanoso. Il pelo è particolarmente fitto attorno al collo dove forma criniera o collare e sulla parte esterna e posteriore delle cosce forma “culotte”. Il secondo è corto, fitto, diritto, eretto, non piatto, di tessitura felpata. Nero : da precisare che alcuni soggetti neri hanno culotte e sottocoda color argento. Indesiderate sono le nuances rossastre. Rosso: varia da “rosso scuro” (unicolore) a “rosso chiaro” (con sfumature più chiare solitamente sulla coda, culotte e criniera). Blu :può essere descritto come un colore grigio acciaio, a volte con sfumature argen­ tate. Muso argentato, ha un aspetto come fosse ricoperto dalla brina. Zampe con nuance pepe-sale. Fulvo diluito cannella : Il cannella è una diluizione del rosso. Il muso è argentato e il mantello ha una to­ nalità rosa-argento che può variare da chiaro a più scuro. Crema: si crede che il crema sia un colore doppiamente diluito, ma alcuni studiosi di genetica sostengono che sia un colore. Va dal “quasi bianco” all’avorio e le orecchie tendono a essere color biscotto.

Il Club Dal 1985 un gruppo di conoscenti, amanti del Chow Chow, iniziò a promuovere, pro­ teggere e soprattutto a divulgare la razza

8


“DESIANENSIS”

Selezione Setter inglese dal 1976

Sette Setters x 27 titoli di campione e tutti riproduttori selezionati DESIANENSIS

Ch. It. Ch. It. Ch. It. Ch. Int. Ch. Int. Ch. Ch. Ch. SIS Lav. Bell. Ass. Lav. Bell. Trialler Ripr. Gr. Cerca

Bosè

l

Dea

l

l

l

Donner

l

l

l

Egon

l

Linux

l

Mera

l

l

Bobet di L.P.

l

l

Ch. di Razza

l

l

l

l

l

l

l

l

l

l

Ripr. Selez.

l

l

l

l

l

l

l

l

l

l

LIDIO RIVA - Cell. 334/6580034 - desianomania@libero.it

l


Adorato dagli orientali ha un fascino misterioso

Il Carlino fa simpatia Ritenuto sacro nelle corti, conquistò l’occidente e fu il preferito dei Windsor. Perché Valentino lo ha scelto ad icona... Serio serio, come dovesse elargire al mondo chissà quali pensieri profondi, il Carlino è proprio buffo. Ti guarda dal basso in alto come fosse sul trono, e tu ai suoi piedi, in quella maschera scura che ricorda i tratti di Arlecchino non puoi far a meno di sorridergli. Ed anche avere verso di lui uno slancio di tenerezza. Ma se allunghi le braccia non si precipiterà verso di te, semmai rimarrà fermo a guar­ darti con quegli occhioni tondi tondi che emanano dolcezza attendendo un invito al gioco. Perché nonostante la corporatura non pro­ prio da atleta ama giocare, divertirsi e di­ vertire, avere alcuni atteggiamenti che so­ migliano in caricatura a quelli degli umani. Così a ben pensarci anche il colore del muso che ricorda una grande maschera italiana nota in tutto il mondo ed il nome di un grande artista della scena ti sembran davvero appropriati. In casa assimila le abitudini di chi ci vive o chi ci vive assimila le abitudini del Carlino, una geografia del quotidiano da cui è diffi­

10

cile districarsi. Gli è caro, ad esempio, guardare la televi­ sione, o mettersi accanto a chi legge il

NERO COME UNA NOTTE NERA Il nero ha un fascino particolare ed in alcune nazioni del Nord ha autentici adoratori. L’originalità del manto è stata conservata gelosamente come un antico patrimonio genetico così i neri nascono solo da genitori che abbiano egual colore. E’ vero, esistono alcune eccezioni di figli neri da genitori di diverso mantello ma in questo caso la pelle fa la spia e non ha colore scuro. Il carattere è diverso: più calmo ed affettuoso il nero. Attenzione all’ossatura che potrebbe risultare più leggera di quella del fulvo.

giornale scrutandolo anche lui e se riesce a conquistare il letto metterà la testa sul cu­ scino. Proprio vicino alla tua. Insomma è proprio un cane da casa e da compagnia, adatto agli anziani che vogliono riempire in modo inusuale tante ore che altrimenti sarebbero vuote ed ai piccoli che lo pre­ tendono compagno di monellerie ma ideale anche per chi desideri aver un amico discreto e di classe. Non per niente fu cane di imperatori e di corti, di case pa­ trizie e di salotti. Le sue origini sono orientali e le prime notizie risalgono alla dinastia Chiang (1751-1111 a.C.). A Canton i Carlini trovavano la loro esalta­ zione nella vita e l’eternità nell’arte: imma­ gini istoriate su ceramiche preziose o ce­ sellate in sculture nei turchesi e nelle giade. E si credeva anche avesse significati esote­ rici tantoché alle corti degli imperatori ci­ nesi eran sicuri che le rughe sulla fronte fossero un ideogramma con significati ma­ gici e che poteva esser letto ogni giorno in maniera diversa.


i nostri

Cani

Anno 58 num. settembre 2012

8

Così il Carlino, per i cultori di spiritismo o della divinazione diventava un libro della sorte da scoprire giorno dopo giorno sve­ lando i disegni del destino. Il nome Pug con cui veniva indicato in an­ tico dagli inglesi deriverebbe non da pugno ma da Puck, un personaggio che compare nel “Sogno di una notte di mezza estate” di Shakespeare.

Il Carlino oggi Piccolo, poderoso, compatto, ha una mu­ scolatura consistente e di potenza. Le orecchie, sempre nere, morbide cadono a petalo o sono appena più aperte . Si nota che anche nei migliori esemplari sono ab­ bastanza grandi. La testa è imponente, rotonda, mai a forma di mela, muso quadrato e corto con rughe lunghe e profonde, tartufo nero, narici aperte e labbra ben delineate in grado di coprire interamente la dentatura. Il sog­ getto quindi non deve mostrare ne lingua né denti. Occhi grandi, lucidi, a globo e scuri. Corpo nel quadrato con la parte anteriore robusta. Il petto scende bene, torace cer­ chiato e ventre non retratto. La coda deve integrarsi al dorso ed essere strettamente arricciata sull’anca, ottima se ha il doppio ricciolo. Se minuscola, portata male è difetto così come sono considerati difetti gli occhi pic­ coli e la scarsa pigmentazione. La razza, che ha accentuato le sue meravi­ gliose caratteristiche, ha subito negli anni numerosi miglioramenti ad opera degli

SE DORME E RUSSA ... TUTTO VA BENE Non preoccupatevi se appena comincia a dormire dà il via ad una sinfonia di rumori che altro non sono se non un poderoso russare. Significa che tutto procede bene perché è tipico della razza. Il fenomeno sta diminuendo proprio perché si cerca di selezionare esemplari con narici ben aperte. Durante il sonno assume posizioni differenti: acciambellato proprio come un gatto e con una zampina sotto al mento, oppure allungato in maniera simmetrica con alcuni atteggiamenti tipici e che sono rituali. A volte tiene la testa fra le zampe anteriori o infine stende la schiena e divarica le zampe posteriori stendendo la coda: è questa una delle sue posizioni preferite nell’estate quando per cercar refrigerio si allunga sul pavimento di marmo o di ceramica.

11


SUL PATIBOLO CON MARIA ANTONIETTA Il nome ricorda Carlin Bertinazzi un italiano morto a Parigi nel 1783 famoso per recitare la parte di Arlecchino nel Theatre Italien. La maschera nera di Arlecchino infatti è simile a quella del Carlino. In Francia sotto il regno di Luigi XV ebbe grande successo e divenne il cane degli aristocratici ed Oudry lo ricorda in alcuni suoi dipinti: uno tramanda le sembianze del Carlino di Maria Antonietta che lo volle vicino a sé - e fu accontentataquando venne ghigliottinata. Un Carlino divenuto famoso appartenne al duca di Enghien arrestato per una congiura contro l’imperatore Napoleone: quando il nobile fu giustiziato il cane era accanto a lui. Fu anche il preferito dai duchi di Windsor. allevatori italiani che continuano ad im­ porsi sui ring dio tutta Europa. Inutile descriverli in dettaglio: i Carlini, basta guardarli con attenzione, lo dimo­ strano con il loro carattere, le loro forme e

la loro perfezione che risulta da una sintesi di qualità psichiche e di armonia fisica. Non per niente sono stati scelti dal grande Valentino per portare nel mondo l’imma­ gine della sua suggestiva “maison”. Il primo

standard venne elaborato dal club inglese nel 1987, l’attuale ha avuto l’imprimatur della FCI dieci anni dopo e riconferma con parole essenziali le doti del piccolo … im­ menso cane che fu compagno di impera­ tori e principi, nobili e cinofili autentici ri­ manendo sempre fedele a se stesso. Al suo carattere, alle sue doti di autentico funam­ bolo dell’allegria. Maria Luisa Simone

IL CUCCIOLO PERFETTO E’ COSI’ Scelto l’allevatore no resta che scegliere il Carlino. E non è facile. Sono tutti bellissimi ma già un imperatore cinese sosteneva che il modo migliore di scegliere un Carlino fosse quello di … farsi scegliere da lui. Comunque pochi consigli: le zampe anteriori devono essere dritte, la coda arricciata, la chiusura della bocca come standard impone; leggero prognatismo. Occhi lucidi ma non umidi, piega del naso pulita, manto privo di alterazioni. L’età migliore è quando si avvia a compiere i tre mesi. Può accadere abbia una striscia scura sul dorso: importante il pelo sia setoso . Unghie nere come la maschera e le orecchie. Se il mantello è nero deve avere pelo lucido.

12


Campionati europei di Coursing 2012 – Dunakeszi, Ungheria

Delphine, il riscatto dell’Italia L’atleta di Michela Quintavalla ha sbaragliato tutti gli altri concorrenti. Ottima la prova degli Italiani Delphine con mantellina di Campionessa Europea 2012.

Ungheria, terra di antica storia che si può narrare per intero data la sua tradizione immemorabile. Vanta una delle più belle ed organizzate piste di racing d’Europa, ma si è avvicinata, come altre Nazioni, solo recentemente al coursing che, com’è risaputo, è cosa di­ versa! Nonostante la poca esperienza, gli è stata data la possibilità di organizzare un evento così importante. Questa è stata un’edizione con molte pro­ blematiche che hanno coinvolto non solo umani ma anche i nostri cani. Dopo varie vicissitudini di un’edizione, a livello orga­ nizzativo, da dimenticare, la Squadra Italiana ha veramente dato il massimo, ri­ portando risultati importanti. Dopo tanti piazzamenti, è arrivato il tanto sospirato 1° posto e nuovo ECC 2012 che la Whippet femmina Delphine ha regalato a noi tutti, un risultato grande e difficile, per l’elevato numero di cani iscritti, ben 63 provenienti da 16 Nazioni. Alla premia­ zione la nostra performance canora non si è fatta attendere ed è stato quasi un canto liberatorio dopo tutte le avventure. Lascio a Michela Quintavalla, proprietaria di Delphine, chiudere questo articolo, con­ cludo solo ringraziando la mia Squadra per la sportività, la collaborazione e l’affia­ tamento, grazie a tutti ed arrivederci in Germania nel 2013. Maria Cristina Leonardi

Un sogno che diventa podio Dopo le prime manches Delphine guida la classifica provvisoria... che cosa strepi­ tosa... e la paura ci assale perché al mattino alcune delle nostre compagne di squadra sono state vittime di “dispetti” e non sap­ piamo chi e come sarà la nostra avver­ saria... Arriva la 2a manche e Delphine è determinata, concentrata... “Delphine metticela tutta!”... poi solo a notte inoltrata i risultati... 6° posto la super Sophie (Oochigea’s Fydyjlius), poi sfilano il 5°, 4°, 3° posto... al 2° l’avversaria della seconda manche di Delphine e poi c’è il 1° posto, il


i nostri

Cani

Anno 58 num. settembre 2012

8

Risultati italiani 8/6/2012 6° posto Borzoi femmina, Dashkova, di Luca Zanieri; 5° posto Galgo Español, maschio, Royal Trump’s El Danza Guerrera di Massimo Tanferi 9/6/2012 6° posto Levriero Afgano, femmina, Lucy in The Sky With Diamonds di Vanila Sguardo 3° posto Greyhound, femmina, Shakira della Caveja di Daniele Verlicchi 6° posto Greyhound, maschio, Sansone della Caveja di Daniele Verlicchi 10/6/2012 1° posto Whippet, femmina, CH. Europea 2012 Delphine di Michela Quintavalla 6° posto Whippet, femmina, Oochigea’s Fydjylius di Anna Eva Mignanego 3° posto Piccolo Lev.Ita., femmina, Adelchi Noel di Bruno Cestaro 4° posto Piccolo Lev.Ita., femmina, Adelchi Margot di Angelo Anselmi (Dario Berra) 6° posto Piccolo Lev.Ita., femmina, Adelchi Lucilla di Angelo Anselmi 4° posto Piccolo Lev.Ita., maschio, Dakota des Amours D’Achka di Simona Micarelli 5° posto Piccolo Lev.Ita., maschio, Vertragus Crystal-Wind di Daniela Ghetti 6° posto Piccolo Lev.Ita., maschio, Vertragus Cold-Wind di Mario Santoni più ambito... ed ecco che il sogno diventa realtà: Delphine Campione Europeo di Coursing, incredibile, ce l’ha fatta! L’inno italiano ci ha emozionati tutti, finalmente

in alto la bandiera dell’Italia! Ringraziamo tutti di cuore, la nostra famiglia: Fabio ed il piccolo Edoardo, i nostri amici, la squadra, e tutti coloro che hanno

Podio: 1° Whippet femmina Ch. Europea 2012 Delphine di Michela Quintavalla

creduto, giudicato e selezionato Delphine. Speriamo siate tutti fieri quanto noi di questo podio Tricolore! Michela Quintavalla

43ª ESPOSIZIONE INTERNAZIONALE CANINA

Mostre speciali: GRUPPO 1: Pastore dei Pirenei, Pastore dei Pirenei a faccia rasa GRUPPO 6: Segugi esteri (SIPS) Raduni: GRUPPO 3: Yorkshire Terrier Mostre speciali: GRUPPO 9: Barboni (tutti) GRUPPO 2: Cane da montagna dei Pirenei, Molossoidi (Club del Molosso) e San Bernardo Raduni: GRUPPO 1: Australian Shepherd - GRUPPO 6: Dachsbracke

1ª chiusura 24 ottobre 2012 - 2ª chiusura 5 novembre 2012


Dalla ricerca universitaria un CD contro la paura

Il cucciolo e il temporale Le fobie sono sempre più numerose ma si moltiplicano gli interventi per meglio comprenderle e guarirle

I criteri diagnostici per la fobia dei rumori includono risposte al rumore esagerate, improvvise, intense, assolutamente non graduali, manifestate generalmente come forte impulso a fuggire. Spesso c’è una re­ lazione tra le fobie dei temporali e dei ru­ mori. La fobia dei temporali può essere un caso particolare di fobia per i rumori (al­ cuni cani sono reattivi solo nei confronti dei temporali, ma non di altri rumori). Per entrambe le fobie (rumori e temporali) le reazioni dei singoli soggetti possono es­ sere diverse, generalmente si osserva tre­ more, minzione, defecazione, salivazione, affanno, aumento dell’esplorazione, au­ mento o diminuzione dell’attività motoria, tendenza a nascondersi, vomito, distru­ zione, vocalizzazione. Per prevenire la paura dei rumori sarebbe necessario lavo­ rare sulle prime esperienze di vita del cuc­ ciolo, ottime dovrebbero essere le condi­ zioni di allevamento, molto utile abituare i cuccioli ai rumori già all’apertura del con­ dotto uditivo (20-21 giorni) con condizio­ namento positivo di una mamma, sicura­ mente non fobica che contribuirà a raffor­ zare positivamente l’apprendimento, po­ trebbe essere utile far ascoltare ai cuccioli tutti i rumori che inevitabilmente sentirà dopo, fino a 60 giorni, magari riprodotti in un Cd, dunque nel periodo cosiddetto “sensibile” in cui i piccoli apprendono molto associando esperienze positive. L’allevatore è il principale responsabile del futuro dei cani che alleva, sia nella scelta della tipologia di allevamento, che nella scelta del patrimonio genetico dei propri riproduttori, considerando che proprio la genetica gioca un ruolo fondamentale, in molte razze da lavoro e da caccia Willis già nel 1989 distinse linee di cani “sensibili ai rumori” e “non sensibili ai rumori”.

16

Tali paure verso i rumori, compreso lo sparo, problematica piuttosto diffusa tra chi pratica la caccia, possono essere fortu­ natamente trattate dal punto di vista com­ portamentale. Il trattamento di questi di­ sturbi implica un intervento che modifichi il comportamento dell’animale, ma anche quello del proprietario. Infatti quest’ultimo deve imparare a non premiare mai più, seppur inconsapevol­ mente la risposta fobica del cane. Spesso accade che si premi la paura pen­ sando di rassicurare il cane, che si sente ricompensato (dalla carezza, o dalla frase “bravo, non succede niente”) proprio nel momento in cui è molto stressato, l’ansia del cane tende dunque inevitabilmente a peggiorare. Il padrone deve invece cal­ mare il cane senza rassicurarlo, ad esempio distraendolo invitandolo al gioco. Nel programma di modificazioni compor­ tamentali passive i proprietari devono sti­ molare i cani a sedersi e a rilassarsi nella vita quotidiana (esercizi di calma). Rafforzare i comportamenti di rilassa­ mento e il cambiamento fisico e fisiologico che li accompagna costituisce la parte più importante del programma di modifica­ zioni comportamentali nel trattamento di ogni tipo di ansia. Ricordiamo che spesso la fobia dei rumori è associata ad un altro disturbo assai diffuso, l’ansia da separa­ zione. Possono essere fatti diversi esercizi pratici Desensibilizzazione sistematica e controcondizionamento: vengono riprodotti i ru­ mori e premiate le risposte positive. Terapia di rilassamento I proprietari devono osservare il loro cane, individuando tutti i sintomi di stress, con

conseguenti esercizi di calma nel corso della giornata. Incoraggiare un comportamento di deferenza Si deve evitare di premiare comporta­ menti fobici, incoraggiando costante­ mente un comportamento di deferenza, tutto ciò è realizzabile insegnando al cane “seduto”; “resta” e ad essere calmo e rilassato se vuole ottenere ciò che vuole (cibo, premi, carezze, poter entrare o uscire…).

Utilizzo della gabbia Molti cani ansiosi rispondono assai bene quando gli si offre uno spazio ristretto, dove possono sentirsi sicuri (“tana”, “ri­ fugio”). Altri cani al contrario si spaven­ tano di essere messi in uno spazio chiuso, questi non dovrebbero mai essere costretti ad entrare in gabbia. Mettere in gabbia un cane non dovrebbe mai avere una finalità punitiva, gabbie e stanze sicure devono essere aree dove il cane è contento e si sente tranquillo. Localizzazione aree di sicurezza Alcuni cani si comportano meglio se hanno la possibilità di osservare il mondo esterno e diventano meno ansiosi se dalla gabbia riescono a controllare. I cani con fobia per i temporali non dovrebbero es­ sere lasciati in un recinto all’aperto. Seppur la terapia comportamentale richiede tempo e molta volontà da parte del pro­ prietario, generalmente porta a risultati soddisfacenti, è molto importante interve­ nire tempestivamente in modo che il pro­ blema sia risolto più facilmente e con un trattamento di breve durata. Giusy Mazzalupi Ricercatrice Università di Pisa


Tra natura e sentimenti si rafforza il rapporto con l’ambiente

La terapia dell’anima Quando l’inconscio dell’uomo si rispecchia nell’istintività del cane Quando si parla di Pet Therapy, immediatamente, si fa un’asso­ ciazione che rimanda a rapporti emotivi profondi che i nostri amici cani sono capaci di risvegliare. Il cane sa arrivare dove il linguaggio umano viene meno o dove esso crea resistenze alla comunicazione, e sa parlare in modo “speciale” a quelle persone che hanno un modo più difficile di relazionarsi agli altri e con se stessi Per sua natura, però, tende a sfuggirci un aspetto dell’interazione con il cane che è anche l’espressione di un legame di tipo più profondo, più originario e primitivo, riguardante il mistero della sua natura animale, ancora capace di percepire quel soffio “di­ vino” che l’uomo non riesce più a sentire, se non in situazioni del tutto eccezionali. Il cane è un animale straordinario che ci è molto vicino da molti punti di vista, ma che ha anche uno scarto “speciale”, quel “qual­ cosa” che ci sfugge, ma che è comunque sempre presente alla nostra intuizione, come se sapessimo perfettamente di che cosa si tratta, e, che allo stesso tempo, non ci appare immediata­ mente alla coscienza, come se fosse una cosa dimenticata da tempo, ma, che sappiamo essere estremamente importante per noi e per la nostra natura, pur sempre animale. Nonostante ci sembri di aver svelato il significato di quasi tutti i comportamenti del cane, ci sono dei lati oscuri che releghiamo alla sfera istintuale e che ci appaiano, imprevedibili, fuori da ogni logica e con un decorso espressivo che ci sembra del tutto irragio­ nevole e non appartenere al nostro cane di sempre, ma ad un in­ dividuo dalla doppia personalità, dove quella più spaventosa si risveglia in circostanze oscure.

18

Il cane si misura ogni istante con noi e il mondo che lo circonda, ponendosi pochi “perché”, ma agendo d’istinto e in modo estre­ mamente impulsivo, schietto e senza tanti inutili formalismi. Il cane, sa attingere a quella sfera percettiva più profonda della Natura che continuamente sfugge dall’attenzione della coscienza razionale dell’uomo e che, nella psiche umana, si mantiene in una zona d’ombra del tutto inconscia. Una mente originaria, quella del cane, legata intimamente ancora ad una identità psichica primitiva. Chi “lavora” davvero con il cane e interagisce con lui in modo produttivo e finalizzato, lo riesce a fare, davvero bene, solo quando matura un senso “speciale”, più percettivo che razionale, che lascia spazio ad una comunicazione più “complessa”, “totale”, dove viene coinvolta la mente e il corpo insieme e l’azione can­ cella il dato tecnico e si affida all’esperienza e alla percezione immediata, e, potremmo dire, sperando di non scandalizzare troppo, quasi del tutto “inconscia”, affidata più all’istinto che non all’analisi scientifica. Una dimensione più “istintiva” della comunicazione che sembra risvegliarsi da un “inconscio” di antica data, ma, molto imme­ diato, spontaneo e puro, un linguaggio della natura che ci viene da dentro e si ricollega alla nostra capacità di sentire il corpo e la mente insieme. Il cane ha il potere di risvegliare questa capacità, assopita nell’uomo, che può diventare una vera e propria riscoperta di una dimensione della natura che non eravamo più in grado di perce­ pire veramente e che ci manca a tal punto che ogni tanto essa ci appare come un vago ricordo proveniente dal nostro inconscio


collettivo e che si rivela più nei nostri stati d’animo che non nella nostra vita reale cosciente, e qualche volta la sua mancanza ci trasforma in esseri tristi e depressi. L’educazione del cane, da parte dell’uomo dovrebbe cercare di porre una maggiore attenzione a questa dimensione primitiva, cercando di mantenerla in giusto equilibrio con le condizioni di un adeguato inserimento, del cane, nel nostro ambito sociale. Costringere il cane a risposte sempre più antropomorfe può por­ tare a risposte comportamentali che sfuggono alla logica della ragione umana, facendo emergere l’ombra inconscia che vi si nascondeva. Non è nella natura del cane utilizzare una visione razionale della vita ma gli è più consono viverla direttamente attraverso risposte comportamentali più istintive e corrette per natura. Questa energia che il cane possiede è meglio possa trovare la giusta strada d’espressione se non vogliamo che anch’esso soffra di disordini della personalità tipicamente umani. Anche la dimensione sociale nel cane è molto schietta e imme­ diata, arricchita da intense manifestazioni espressive che da una estrema teatralità possono trasformarsi velocemente in eventi piuttosto cruenti e difficili, per noi, da capire moralmente. Sottovalutare il comportamento istintivo e primordiale vuol dire nascondere in una zona d’ombra l’anima del cane e rimuovere tutta la sua energia in un contesto interiore. Se per l’uomo il processo d’individuazione si realizza attraverso il riconoscimento, nella sua psiche, della interrelazione tra la di­ mensione conscia e inconscia, della sfera pubblica e di quella privata, e potremmo anche dire, tra coscienza e istintività, per il cane questo passaggio non richiede uno sforzo evolutivo in più ma si presenta già nella sua spontanea naturalezza. Il cane vive già in armonia con la sua anima e non vi sono ombre culturali che la oscurano e questa dimensione originaria e primi­ tiva della sua anima è il mistero che tanto ci attrae e che allo stesso tempo tanto ci spaventa. Noi non cerchiamo nel rapporto con il cane solo un sostituto di un amico “umano”, ma quel qualcosa che ci unisce più intima­ mente, qualcosa di più ontologico, più vero ed essenziale. La tipica dissociazione tra ragione e percezione, tra conscio ed inconscio, tra natura e rappresentazione, tra realtà e finzione che nasce con il fenomeno culturale, nell’uomo, nel cane non esiste, e il suo rapporto con la natura è estremamente immediato e pri­ mordiale, e non in senso negativo, ma, all’opposto, inteso nella sua accezione più genuina e squisitamente qualificativa. E’ normale non riuscire a vedere nel cane ciò che non siamo più capaci di vedere neppure in noi stessi e quindi trovarci, nel cane, davanti agli stessi problemi che l’uomo deve affrontare nel suo odierno contesto sociale, ovvero, disadattamento, disturbi della personalità e depressione, e che possono essere espressi in modo più o meno acuto, e con maggiore evidenza patologica, anche in relazione alle caratteristiche di razza. La cosa più preziosa che il cane può donare all’uomo è la capacità di riconquistare il proprio legame con la Natura e di ritrovare una adeguata unità psichica tra la sfera coscia e inconscia. Dobbiamo imparare a porre più attenzioni a questo aspetto più profondo della sua psiche per scoprire che il cane ci potrebbe aprire una visione del mondo più ampia e ricca di sensazioni piene di quel speciale mistero che la Natura nasconde, oltre il suo apparire alla sola ragione, e, se ci sforziamo di estendere questa esperienza anche a noi stessi, potremmo riscoprire un lato di­ menticato di noi che non sapevamo neppure ci mancasse tanto. In questo senso il cane può diventare per l’uomo una speciale terapia dell’anima. Massimo Telatin


Molti i partecipanti alle lezioni teorico-pratiche

UCIS, concluso corso di aggiornamento Fra i docenti Massimo Floris, Jeremias Janki e Daniele Peres Si è concluso domenica 24 giugno l’ultimo corso di aggiornamento teorico pratico voluto dall’UCIS (Unità Cinofile Italiane da Soccorso) e dal suo presidente Cav. Bruno Piccinelli. Infatti, l’organizzazione che rag­ gruppa diversi gruppi cinofili italiani che si occupano di soccorso, ha ideato e proget­ tato un corso di aggiornamento che si è svolto nei fine settimana del 4-5 maggio e del 23-24 giugno 2012. L’UCIS con la colla­ borazione e il patrocinio dell’Accademia europea di cinologia, dell’Università di medicina veterinaria di Perugia, dell’ENPA, e dell’ ENCI ha voluto proporre in questi due appuntamenti dei momenti di forma­ zione, di dialogo e confronto fra i diversi gruppi e fra quanti hanno voluto aderire. Il corso indirizzato inizialmente agli istrut­ tori UCIS e allargato in seguito, vista l’enorme richiesta, anche agli altri volon­ tari ha visto la partecipazione di oltre qua­ ranta unità cinofile. Le lezioni sono state tenute da esperti di grande calibro nel set­ tore. Il primo incontro ha avuto come rela­ tore l’Ing. Jeremias Janki che ha affrontato la tematica relativa al vento e alla termica.

20

L’incontro si è strutturato in due parti: una teorica ed una pratica operativa. La prima giornata, si è svolta presso la sede e il campo di macerie messi a disposizione dalla squadra cinofila di protezione Civile di Ospitaletto (BS); mentre la seconda giornata, domenica 6 maggio ci si è incon­ trati presso la località Clusone, in pro­ vincia di Bergamo. Jeremias Janki in modo chiaro, semplice ma con grande compe­ tenza e professionalità ha illustrato e prin­ cipi fondamentali del vento, come riuscire ad interpretarne i cambiamenti dovuti alle variazioni di temperatura, all’umidità e al riscaldamento solare, come studiarne i movimenti e cambiamenti di direzione il tutto finalizzato ad una miglior gestione dei cani in una ricerca in macerie o super­ ficie. Nel fine settimana del 23 e 24 giugno in­ vece si sono succeduti altri due relatori: il dott. Massimo Floris che ha illustrato il benessere funzionale del binomio caneconduttore ed l’esperto giudice Daniele Peres che ha dissertato sull’addestramento tecnico del cane da soccorso. Come da

programma la parte teorica è stata poi se­ guita da una sezione in cui si è lavorato operativamente con i propri cani. Il corso di aggiornamento ha riscosso il placet di ogni partecipante, tutti si sono confrontati con umiltà e senza smanie di protagonismo, le diverse unità cinofile si sono messe in gioco, hanno ascoltato, im­ parato dal confronto e si sono arricchite dal dialogo costruttivo. Al termine il mo­ mento della consegna degli attestati di partecipazione, con i ringraziamenti dove­ rosi a tutti i partecipanti, docenti e di­ scenti, e con la promessa da parte del pre­ sidente UCIS di altri momenti formativi di questo tipo. “Solo lavorando in questo modo con se­ rietà, competenza e professionalità,” ha dichiarato il presidente Bruno Piccinelli, “solo imparando dal confronto con gli altri e dalla collaborazione fra gruppi si potrà mantenere il livello qualitativo che fa dell’UCIS, a livello nazionale, l’associa­ zione di riferimento della cinofilia da soc­ corso”. Orietta Bianchi


Grande risultato della rappresentativa azzurra agli Europei di Agility Junior

L’Italia è d’argento Sul podio, il team formato da: Beatrice Viotti, Beatrice Pinchetti, Chiara Sculati e Federica Grilli Il 14 e 15 luglio a Pinkafeld (Austria) si è svolto l’European open Junior di Agility. L’Italia è stata rappresentata dalla Nazionale di Agility Junior formata da 33 ragazzi under 18 e dai loro cani. Un Campionato Europeo spettacolare: 18 nazioni rappresentate e più di 400 binomi in gara con un livello di preparazione sia dei conduttori che dei cani davvero ad alto livello. Il Team Italia Large formato da Beatrice Viotti con Asia, Beatrice Pinchetti con Luna, Chiara Sculati con Dexter e Federica Grilli con Kinky ha conquistato l’Argento nella gara a squadre nell’entusiasmo e nella felicità di tutta la squadra. Le quattro ragazze si sono destreggiate egregiamente in una prima manche tutt’altro che semplice visto il grado tec­ nico del percorso jumping del Giudice Gabi Steppan e la pioggia incessante della mattinata, classificandosi al nono posto. Abbiamo aspettato un po’ di sole e con un ottimismo e una freddezza da vere atlete le

22

Team d’argento

quattro della squadra hanno affrontato la seconda manche finale, l’Agility giudicata da Bernd Huppe, rimontando di ben 7 po­ sizioni e scoprendo tra incredulità ed en­ tusiasmo generale di essere a podio, se­ conde solo alla fortissima Germania! Questo podio è il coronamento di un week end che è stato contrassegnato dal mal­ tempo, da performance individuali strepi­ tose dei ragazzi italiani che hanno man­ cato il podio davvero per poco: Beatrice

Viotti 5° nella combinata individuale Large Children, Jacopo Ricci 6° nella combinata individuale Small Children, Veronica Nerozzi 6° in combinata Junior Medium, Giulio Brandi 8° nel jumping Medium Children, Renata Camis 9° nel jumping Small Junior. Una medaglia di tutta la squadra che ha saputo formare un gruppo unito e affia­ tato, con la semplicità e la limpidezza che contraddistingue l’animo dei ragazzi, felici e orgogliosi della loro maglietta azzurra e che, con un sorriso indimenticabile, hanno intonato l’Inno di Mameli all’entrata della cerimonia d’apertura. Perché i bambini sono così: liberi da pre­ concetti, tensioni, pressioni. Si abbrac­ ciano tutti dopo ogni giro e si riabbrac­ ciano ancora appena dopo per sostenere un loro compagno che deve gareggiare. I più piccoli arrampicati sui più grandi per non perdere un attimo della gara di un loro amico, i genitori vestiti di tricolore che sono stati il fans club più pazzo che io


Le portabandiera italiane

abbia mai visto e si sono destreggiati mira­ bilmente tra le parrucche tricolori e le gri­ gliate per 100 persone a “Casa Italia”. Sono immagini che rimangono indelebili nella mia mente e che mi fanno ritrovare il senso profondo che ha acceso anche in me, più di 15 anni fa, la stessa passione per questo sport meraviglioso fatto prima di tutto di amore per i nostri cani. Credo che una trasferta insieme a un gruppo così farebbe bene ad ogni cinofilo, di qualsiasi disciplina, di qualsiasi età, per ricaricarsi di entusiasmo e di allegria, per capire quanto sia importante dare il buon

esempio di sportività e correttezza ai ra­ gazzi. E anche, non meno importante, per vedere e gioire della semplicità con cui un bambino comunica con un cane e impa­ rare quanto sia basico, pulito e disinteres­ sato l’amore di un cane che lavora al fianco sponsor ufficiale

In alto a sinistra il giudice Paolo Meroni con le ragazze d’argento

di un bambino, esattamente come al fianco di un uomo. Solo che il secondo, spesso, non ha più occhi adatti per vedere questa sincerità nel proprio cane. Un Grazie immenso va a tutti i ragazzi della Nazionale Italiana Junior per aver dato questa ennesima soddisfazione all’Italia Cinofila. Sandra Deidda

BASTIA UMBRA (PERUGIA)

GRUPPO CINOFILO PERUGINO “ALDO CAVICCHI”

Via Settevalli, 133/R 06129 Perugia -tel. e fax 075/505.6986 - fax 075/5000434 g.cinofiloperugino@tiscali.it www.gruppocinofiloperugino.org

20- 21 OTTOBRE 2012

CAC ESPOSIZIONE INTERNAZIONALE CANINA CACIB Centro Fieristico UMBRIAFIERE La manifestazione si svolgerà, come di consueto, nei padiglioni del AMPIO PARCHEGGIO DAVANTI AI PADIGLIONI, BAR, RISTORANTE E SERVIZI VARI

di Bastia Umbra (Perugia)

RADUNI DI RAZZA sabato 20 ottobre: Hovawart domenica 21 ottobre: Cane Lupo Cecoslovacco - Pastore Svizzero Bianco - Basset Hound Giurie, iscrizioni ed informazioni su: www.miglioredirazzareport.it - www.canitalia.it - www.gruppocinofiloperugino.org - www.enci.it

20 e 21 Ottobre 2012: PROVA INTERNAZIONALE DI AGILITY CAC/CACIAG Giudice: FULVIO FRIXIONE TERMINE ISCRIZIONI: 1° CHIUSURA 20.09.2012 - 2° CHIUSURA (con maggiorazione 30%) 30.09.2012 Le iscrizioni ed i relativi pagamenti devono essere inviate unicamente a: Kalliste’ Casa Editrice - Via Tommaso Ferreri 73G - 10070 Barbania (TO) Tel. 011/9242660 – Fax 011/9243916 e 011/9243855 E-mail: kallistecasaeditrice@virgilio.it I pagamenti dovranno pervenire a mezzo vaglia postale intestati a: Kalliste’ Casa Editrice - Via Tommaso Ferreri 73G - 10070 Barbania (TO), oppure con assegno circolare intestato a Gruppo Cinofilo Perugino da inviare a Kallistè Casa Editrice. Iscrizioni On-line e pagamento con carta di credito su: www.miglioredirazzareport.it - www.canitalia.it Per le iscrizioni a mezzo fax si consiglia di chiedere conferma della regolare ricezione DIRETTAMENTE a Kalliste’ Casa Editrice. Le iscrizioni incomplete e/o non accompagnate dalla prova di avvenuto pagamento saranno cestinate senza preavviso. Le iscrizioni dovranno essere corredate della dichiarazione di iscrizione all’ANAGRAFE CANINA REGIONALE con l’indicazione del codice identificativo denunciato presso la stessa anagrafe. Per essere ammessi all’Esposizione i cani devono essere muniti del certificato attestante l’avvenuta vaccinazione antirabbica, cimurro, epatite infettiva, parvovirosi e leptospirosi, di data non inferiore a 30 giorni e non superiore a 12 mesi dalla data dell’Esposizione. N.B. : I cani con caudectomia e/o conchectomia non previsti dal relativo standard di razza FCI in vigore non potranno essere iscritti e, in ogni caso, se a catalogo, non potranno essere giudicati indipendentemente dal Paese/Nazione di origine/provenienza. Per tutto ciò non specificatamente riportato, vigono i regolamenti E.N.C.I. e F.C.I.


La squadra italiana al gran completo

sponsor ufficiale

In Svezia i nostri atleti sfiorano l’impresa

Agility, 5 podi per l’Italia 2° posto per la squadra selezionata da Angelo Lione. Presenti 29 nazioni Solitamente i ringraziamenti si fanno alla fine, ma in questa occasione mi sento di farli fin dall’inizio ai 40 ragazzi che partiti dall’ Italia con aereo, treno, auto e camper sono approdati a Kristianstad in Svezia per l’European Open 2012 Senior per rappre­ sentare, ancora una volta con magnifici ri­ sultati, i colori azzurri. Basti pensare che siamo stati secondi con 5 podi solo alla Germania che ne ha tota­ lizzati 7. Ben 29 nazioni presenti per un totale di 741 binomi. Nel centro sportivo della cittadina sono stati allestiti due campi in magnifica erba naturale e due in erba sintetica. Ottima l’organizzazione. Data l’importanza dell’evento e l’alta par­ tecipazione, sarebbe auspicabile per il fu­ turo far svolgere l’EO in tre giorni anzichè due. Mi ha positivamente sorpreso la continua ascesa del livello tecnico e la preparazione dei binomi partecipanti, impegnati su per­ corsi giustamente difficili e adeguati al li­ vello dell’evento. Bello e tecnicamente molto valido quello messo in campo dal nostro giudice Paolo Meroni per l’Agility Team Large di qualifi­ cazione. Divertente e spettacolare il percorso “staf­ fetta” per la finale dei Team.

24

I podi italiani conseguiti: Finale individuale Small Finale individuale Large Qualificazione Jumping Small Qualificazione Agility Medium Qualificazione Agility Large

I magnifici quattro che hanno conquistato 5 podi Giraudi -Babini - Occhini - Beoni

3° Nicola Giraudi con Twister 3° Andrea Occhini con Giò 3° Nicola Giraudi con Twister 2° Omar Babini con Ribes 3° Denis Beoni con Brie Altro risultato di rilievo sono stati i nostri 9 binomi che hanno raggiunto la Finale Individuale Large (su 76 finalisti) realiz­ zando ottimi piazzamenti. Nella finale dei 10 migliori Team siamo entrati con la squadra Italian People for­ mata da Garau - Gatti - Simola - Sabbadini e solo una discussa zona non ci ha visto salire a podio. Ogni anno, e sono quattro, vivo con entu­ siasmo e partecipazione questo evento. La serenità e la concentrazione con cui tutti hanno affrontato questo evento è stato pari alle precedenti edizioni, rimarranno nella mia memoria la grinta di Chiapparo, le meravigliose conduzioni di Beoni e Schingaro, la sfortuna di Ferrari, la felicità del podio di Occhini, la professionalità di Giraudi, la disponibilità di Bascialla e la felicità di esserci di Zanella. Ai ringraziamenti iniziali vorrei aggiun­ gere quello al Comitato Tecnico dell’Agility e al Direttivo dell’ENCI. Angelo Lione


20º ESPOSIZIONE NAZIONALE MACERATA

30 SETTEMBRE 2012 CAC GRUPPO CINOFILO MACERATESE

Via de Nicola 35 62010 Villa Potenza (MC) - Tel 0733/493020 fax 0733/492755-493180 - segreteria@gruppocinofilomc.it

GARA NAZIONALE DI AGILITY DOG

A.C.L.A Associazione Cinofila “Lupo Alberto” Via della Croce 6- 62022 Castelraimondo MC - Tel 327/6511180 info@aclupoalberto.it

BREVETTO CAE1 - DOG TRAINING CLUB - LOVE YOUR DOG C/da Fiastra - Passo Colmurano - T. 3317487350 -3883695221

RADUNO SPITZ - GIUDICE: NIELSEN EWA (Iscrizioni: Gruppo Cinofilo Maceratese)

MOSTRE SPECIALI: Pechinese- J-Chin- Bouledogue Francese –BostonTerrier giuria sul nostro sito www.gruppocinofilomc.it ISCRIZIONI : GRUPPO CINOFILO MACERATESE Via Enrico de Nicola 35-62010 Villa Potenza (MC) Tel 0733/493020 fax 0733/492755-493180 per ulteriori informazioni consultare il nostro sito www.gruppocinofilomc.it. ISCRIZIONI: CANITALIA info@canitalia.it www.canitalia.it (iscrizioni e pagamenti on-line). Sono accettate le iscrizioni complete e accompagnate dal relativo importo che potrà essere versato sul nostro ccp n. 10725620 intestato a Gruppo Cinofilo Maceratese o con bonifico bancario presso la banca Popolare di Spoleto ag. Villa Potenza (MC) IBAN IT45 E057 0413 4000 0000 0000 412 le iscrizioni via fax devono essere accompagnate dalla ricevuta dell’avvenuto pagamento e dovrà essere richiesta conferma. Si raccomanda di scrivere sul ccp, sui vaglia postali e sui moduli d’iscrizione in modo chiaro e leggibile, particolarmente il numero telefonico. 1° chiusura iscrizioni 16/09/2012 – 2° chiusura iscrizioni 20/09/2012 con maggiorazione


Un’iniziativa che ha dato splendidi risultati

Il cane diventa medicina All’ospedale Meyer di Firenze i volontari di Antropozoa con i loro ausiliari aiutano i medici Nel giugno del 2002 Quelo e il labrador Kato fecero il loro primo ingresso per por­ tare allegria, sorrisi, autostima ai piccoli pazienti dell’ospedale pediatrcio Meyer di Firenze. Oggi in reparto operano anche Budino e Muffin, un meticcio di barbon­ cino, i labrador Cannella, Ginny e Gioia, tutti cani accuratamente selezionati per il carattere e appositamente preparati per un compito così delicato. “Operiamo molto con i labrador – spiega Francesca Mugnai presidente e fondatrice con Alexis G. Gerakis dell’associazione Antropozoa di Castelfranco di Sopra– perché sono cani da riporto e per questo hanno per istinto la generosità e l’entu­ siasmo nella collaborazione, sanno essere relazionali in maniera molto semplice e pulita, elemento fondamentale quando si opera in un contesto di grande sofferenza, paura e perdita delle coordinate della quo­ tidianità come in un ospedale pediatrico; negli ultimi anni ci siamo sperimentati anche con cani più piccoli perché mo­ strano una duttilità mentale e una resi­ stenza psicofisica maggiore, considerando che in ospedale per il tipo di interazione

26

con i piccoli pazienti è importante presen­ tare cani con tipologie e tipicità fisiche e caratteriali diverse essendo una grossa co­ munità, in base alle esigenze dei reparti e dei pazienti, capaci all’occorrenza di stare in collo ai bambini o di salire sui letti, ma anche di portare i piccoli a fare una pas­ seggiata nei corridoi”. I cani di Antropozoa operano nei reparti per tre giorni a settimana per due ore e mezzo, oltre alle chiamate straordinarie per casi particolari, come bambini che hanno bisogno di un po’ di coraggio per ricominciare a camminare dopo un dolo­ roso trauma, o per accompagnare i pa­ zienti a fare delle analisi che fanno loro paura oppure per portare allegria al pronto soccorso durante le attese o nell’ambula­ torio dentistico di odontostomatologia speciale per bambini disabili. Abbiamo detto che “lavorano nei reparti”: sì, perché i cani possono entrare ovunque al Meyer nei dipartimenti di pediatria in­ ternistica, chirurgia pediatrica, neuro­ scienze, area critica, oncologia pediatrica e neonatale e nella rianimazione. Un libero accesso che avviene dopo meticolose pra­

tiche igieniche e con trimestrali controlli veterinari specifici e comportamentali che seguono il “Protocollo organizzativo sulle misure di prevenzione e la trasmissione nosocomiale delle infezioni negli inter­ venti assistiti con gli animali” stilato dall’Aou Meyer e che è un esempio per tante altre strutture in tutta Italia. Gli animali entrano dal portone principale e la loro presenza è sistemica, arriva a tutto l’ospedale. Anche gli operatori e i genitori trovano beneficio nel vederli passare lungo il percorso che viene quotidianamente tracciato da medici e infermieri. I cuccioli che diventeranno dei “cani dot­ tori” vengono regalati alla fattoria di Antropozoa dagli allevatori; con i loro ac­ compagnatori umani, avranno come primo compito quello di cercare di capire le situazioni relazionali presenti su ogni lettino dell’ospedale. Per tutto il lavoro svolto in maniera conti­ nuativa ed originale nel campo ospeda­ liero, Antropozoa ha vinto diversi premi internazionali, oltre ad avere al suo attivo numerose tesi di ricerca. Manuela Plastina


Best in Show 1° Mastino Napoletano Samualcutolo dello Stradone Vesuviano pr. Vincenzo Villani 2° Spinone italiano Primo dell’Adige pr. Maria Grazia Poli 3° Bracco italiano Pitu’ di Cascina Corce pr. Renato Gritti

Due vincitori nel Raduno Nazionale Razze italiane

Il mastino e la solidarietà

Pieno successo della rassegna con partecipazione record e fondi per i terremotati. Sul podio il campione “napoletano” di Vincenzo Villani Anche quest’anno, il 10 giugno, a Volta Mantovana le Razze Italiane sono state protagoniste di una splendida giornata di sana e pura cinofilia. Il merito principale per l’ottima riuscita dell’8 raduno in terra di Virgilio va, ovvia­ mente, agli allevatori ed appassionati delle razze di cui trattasi. Purtroppo la crisi finanziaria e non solo, che da tempo attanaglia la nostra bella penisola, sta lasciando il segno anche in questo settore.

Alcuni allevatori di queste magnifiche razze hanno contattato gli organizzatori della manifestazione annunciando con amarezza l’impossibilità a partecipare an­ noverando purtroppo, tra le cause pri­ marie, quella delle spese elevate per rag­ giungere la località, visto che le iscrizioni sono gratuite. Nonostante questo, ab­ biamo avuto 425 cani presenti su 539 a ca­ talogo (il terzo miglior risultato di sempre della nostra edizione). Il colpo d’occhio offerto dagli ormai noti

giardini della villa gonzaghesca, sede del Municipio voltese, era grandioso, ottimo l’allestimento dei ring, molto ordinati gli espositori e da ultimo una graditissima at­ mosfera permeata da un soave profumo dell’ultima fioritura dei gelsomini bianchi, che bordando le grandi aiuole contribuiva a rendere più festosa la manifestazione. Diversi gli allevatori stranieri presenti coi propri soggetti di “punta”, che fanno inten­ dere a che livello di selezione siano arri­ vate alcune razze nostrane anche in terre Gruppi d’allevamento 1° Segugi maremmani Allev. Scovoli 2° Pastore Bergamasco Allev. ValleScrivia 3° Volpini italiano Allev. IVB


BIS giovani 1° Bracco italiano Polcevera’s Luna Pr. Giuseppe Ballarini 2° Maltese Missis White Bollinger Pr. Barbara Vezzani 3° Piccolo levriero italiano Almargentea Carlotta pr. Allev. Almargentea

lontane; speriamo che sia un buon au­ spicio per il loro potenziamento e diffu­ sione. Il Gruppo Cinofilo Virgiliano ancora una volta ha dimostrato che con impegno, vo­ lontà e partecipazione si possono raggiun­ gere buoni risultati. Non si va alla ricerca di un primato, ma con grande umiltà si dà la parola ai risultati; in queste occasioni solo la Cinofilia ha diritto di parola. Certo si cerca sempre di operare per il me­ glio, ma questo coinvolge anche altri sog­ getti sui quali il Gruppo Cinofilo Virgiliano non può interferire ma solo gentilmente chiedere collaborazione: la prima richiesta in ordine di tempo e non di importanza, perché tutte sono importanti, riguarda l’assicurazione che la manifestazione possa essere continuativa negli anni e nel medesimo periodo; la seconda, la cono­ scenza della composizione della giuria scelta dall’Ente, eventualmente in collabo­ razione con il comitato organizzativo, nei tempi utili; la terza, ci si potrebbe organiz­ zare in modo da apportare qualche segno di novità che può dare maggiore lustro alle razze italiane già importanti. Tra le 16 razze presenti ancora una volta la fanno da padrone le razze da seguita con 90 soggetti ma soprattutto la presenza dei

112 Cani Corso ha rappresentato una lieta sorpresa per quantità, qualità e prove­ nienza; poi a seguire, 50 bracchi italiani, 59 spinoni italiani. A detta degli esperti giudici anche quest’anno erano presenti esemplari di notevole valore cinotecnico in tutte le razze, il che sta a dimostrare che l’interesse per le stesse è ancora elevato e ci augu­ riamo che queste manifestazioni possano avere il senso di renderle sempre più im­ portanti. Purtroppo quest’anno la manifestazione è stata preceduta da un catastrofico evento: il terremoto che ha colpito così inesorabil­ mente in Emilia e nel basso mantovano. L’impotenza umana nei confronti del triste evento evidenzia quanto si è piccoli di fronte all’imponderabile, ma, ugualmente, nel nostro piccolo vogliamo partecipare, insieme a tantissimi altri, devolvendo una cospicua somma di denaro a favore di qualche iniziativa che verrà intrapresa in accordo con le autorità locali delle aree mantovane colpite. Questa iniziativa si intende perseguirla anche per la prossima Expo internazionale del 2013 che si svolgerà nell’area fieristica della “Millenaria” di Gonzaga nel primo weekend di marzo che collima col primo

cinquantenario delle esposizioni cinofile del Gruppo Cinofilo Virgiliano. Un ringraziamento particolare all’Ammi­ nistrazione comunale di Volta Mantovana che da oltre un decennio collabora col no­ stro Gruppo e che ha inserito, ormai, nel calendario delle sue manifestazioni questo importate appuntamento. Egualmente è doveroso ringraziare la giuria che ha saputo concludere con grande dedizione un lavoro che l’ha vista impegnata per diverse ore. Un grazie alla signora Mascheroni, delegato ENCI, che competentemente ha offerto la sua colla­ borazione in ogni occasione. Il Best in Show si è così composto: 1° Mastino Napoletano Samualcutolo dello Stradone Vesuviano di Vincenzo Villani 2° Spinone italiano Primo dell’Adige di Maria Grazia Poli 3° Bracco italiano Pitu’ di Cascina Corce di Renato Gritti

Sul nostro sito www.gruppocinofilovirgi­ liano.it è possibile vedere tutte le classi­ fiche e le fotografie. Zeffirino Riccardi

BIS veterani: 1° Pastore maremmano abruzzese Non Ti Scordar Di Me di Selvaspina. pr. Allev. Selvaspina 2° Pastore bergamasco Paci’ di Valle Scrivia pr. Luigi Guidobono Cavalchini 3° Bolognese Mina pr Barbara Cenedese


La riabilitazione in acqua è una terapia efficace che si sta diffondendo anche nel nostro Paese con ottimi risultati.

L’ereditarietà, gli errori alimentari i sintomi e le cure

La displasia dell’anca Come avviene, in che modo si riconosce, l’andatura a coniglio. Le razze più esposte. I controlli ENCI. L’importanza dell’alimentazione La displasia dell’anca è una patologia arti­ colare del cane, particolarmente temuta, soprattutto in soggetti destinati all’attività sportiva. Ben la conoscono molti allevatori di razze predisposte e, negli ultimi anni, la stessa ENCI ne ha regolamentato il con­ trollo ufficiale. Per meglio capire tale patologia, dobbiamo innanzitutto comprendere com’ è struttu­ rata l’articolazione dell’anca. Essa, detta anche articolazione coxo-fe­ morale, è data dalla connessione fra la testa del femore e il cosiddetto coxale, ov­ vero una struttura ossea derivante dalla fusione di tre segmenti: ileo, pube ed ischio. Questi ultimi, insieme ad un quarto piccolo osso detto acetabolare, vanno a costituire una vera e propria cavità, chia­ mata appunto acetabolare, dove si artico­ lerà la testa del femore. Tutto ciò, in condizioni normali, è ovvia­ mente coadiuvato dall’azione di masse muscolari e legamenti. E’ quando, a causa di molteplici cause la cavità acetabolare non si articola bene con il femore che si verifica la displasia. Tale patologia, indubbiamente, ha una for­ tissima componente ereditaria; si riscontra frequentemente, infatti, che un animale malato abbia tra i suoi genitori, nonni o bisnonni esemplari che hanno avuto la stessa patologia. Non è, però congenita: gli animali nascono sani, presumibilmente

30

predisposti ad avere tale displasia, ma senza segni evidenti almeno per i primi due mesi . Tale constatazione ha indotto i ricercatori a valutare anche altre cause che, affian­ candosi ad un’innata predisposizione faci­ litano l’insorgere delle anomalie articolari. Pertanto la displasia d’anca è, a ragione, considerata “patologia di origine multifat­ toriale”. A prescindere dall’ereditarietà sono so­ prattutto razze di taglia grande o gigante ad avere la malattia, che, al contrario, si verifica molto raramente in adulti che non superano i dieci chili. Accade presumibilmente perché lo svi­ luppo scheletrico particolarmente rapido solitamente non si affianca ad un parallelo aumento delle masse muscolari che do­ vrebbero, invece, coadiuvare la struttura ossea nel movimento e nel sostegno dell’animale stesso. Se a questo si unisce, come talvolta accade nei cani destinati ad un’importante car­ riera venatoria, un precoce ed intenso alle­ namento di soggetti sotto i 5-6 mesi, allora è probabile che l’impalcatura scheletrica subisca sollecitazioni eccessive e deleterie. Corse prolungate, terreni accidentati quali campi di prova, un’esagerata attività fisica possono far sì che le ancor giovani ed im­ proprie masse muscolari e strutture ten­ dinee non riescano a mantenere la nor­

male congruenza fra i capi articolari, in particolare fra femore ed acetabolo, in sog­ getti geneticamente predestinati. Altro fattore predisponente è una dieta troppo ricca dal punto di vista energetico, soprattutto se somministrata entro i primi sei mesi di vita. E’ stato provato, infatti, che entro questo periodo una dieta ipercalorica stimola la velocità di accrescimento. L’eccessivo peso corporeo raggiunto su un apparato scheletrico ancora immaturo au­ menta inevitabilmente lo stress subito dalle articolazioni rendendo ulteriormente lassi i legamenti. Altro errore alimentare è quello di effet­ tuare, senza alcuna prescrizione o indica­ zione veterinaria, un’integrazione in sali minerali e vitamine, determinando forti squilibri nel cucciolo, soprattutto relativa­ mente all’apporto del calcio. Tutti questi fattori, in cani a predisposi­ zione ereditaria, fanno sì che, già attorno ai sessanta giorni di vita, possano comin­ ciare a crearsi squilibri nello sviluppo dell’articolazione dell’anca, tali da con­ durre, nei casi più gravi e precoci, ad una sublussazione della testa del femore già a 4-5 mesi di età. Nel tempo, infatti, sia la testa del femore che la cavità dell’aceta­ bolo tendono ad appiattirsi e ciò rende sempre più probabile la tendenza del fe­ more stesso a lussarsi completamente verso l’esterno dell’articolazione.


i nostri

Cani

Anno 58 num. settembre 2012

Ovviamente nel tempo l’articolazione stessa cercherà di reagire con un aumento delle forze di carico nei pochi punti di con­ tatto dei capi ossei e con la formazione di osteofiti (piccolissime strutture ossee) che tendono ad aumentare la superficie artico­ lare. Questo, purtroppo, nel tempo porta inevitabilmente a fenomeni artrosici parti­ colarmente invalidanti e dolorosi. Per quanto riguarda la sintomatologia, è difficile dare uno schema di massima. In effetti, la gravità dei segni clinici e, quindi, il dolore percepito dal cane spesso non sono correlati a quella analizzata mediante l’unico mezzo diagnostico sicuro a dispo­ sizione del veterinario: la radiografia su soggetto sedato. Così, displasie oggettivamente molto gravi sembrano talvolta lasciare il cane quasi indifferente e altre, meno devastanti, pos­ sono provocare, invece, grave zoppia. In linea generale, comunque, possiamo dire che, inizialmente, i displasici, soprat­ tutto giovani, potranno avere ridotta atti­ vità motoria rispetto a cuccioli della stessa età, difficoltà ad alzarsi dopo il riposo, ri­

luttanza alla corsa e al salto. Talvolta possono evidenziare movimenti della groppa decisamente dondolanti o, in casi estremi, la cosiddetta “andatura a co­ niglio” quando si passa dal trotto al ga­ loppo. Nei giovani, in effetti, è più fre­ quente un’anomalia del comportamento e dell’andatura più che una vera e propria zoppia provocata dal dolore. Questa seconda evenienza è, invece, molto più comune negli animali anziani in cui si sono ormai inevitabilmente verificati gravi fenomeni osteoartrosici. Come già indicato, essendo la displasia dell’anca, una malattia con elevata compo­ nente ereditaria, l’ENCI ne ha opportuna­ mente introdotto da anni un accurato con­ trollo ufficiale finalizzato alla selezione genetica . Per dare linee direttive, l’Ente ha adottato il relativo protocollo internazionale dato dalla FCI introducendo un apposito disci­ plinare approvato dal Ministero. Il controllo può essere eseguito esclusiva­ mente da veterinari iscritti ad un Ordine provinciale e che abbiano sottoscritto un accordo con una delle Centrali di lettura accreditate ENCI. Solamente essi potranno

8

provvedere ad effettuare due radiografie su animale sedato, seguendo determinate procedure, e ad inviare le stesse presso la Centrale di lettura accreditata di riferi­ mento. Le radiografie, effettuate solo su soggetti che abbiano raggiunto la maturità schele­ trica (da un anno ad un anno e mezzo di vita, a seconda della razza), saranno quindi lette da esperti e il loro esito verrà ufficial­ mente comunicato all’ENCI stesso, se­ condo 5 gradi di gravità (A-D) e divulgato attraverso il Libro genealogico on-line. Pur non esistendo, attualmente, una te­ rapia medica o chirurgica in grado, senza dubbio o complicazioni, di ridare ad un’anca displasica la sua piena efficienza, vi sono differenti modalità di affrontare il problema in modo soddisfacente: saranno valutati dal veterinario che considererà il grado della displasia, l’età del cane, le sue aspettative di vita, l’utilizzo che se ne vuol fare e, non meno importante, la disponibi­ lità economica del proprietario ed il tempo che potrà mettere a disposizione per la ria­ bilitazione. Sara Ceccarelli Medico veterinario

Recensione IL SEGRETO DEI LUPI Dorothy Hearst Edizioni NORD Europa, 14.000 anni fa. Una falce di luna bianca che spicca sul pelo grigio. E questo il marchio di Kaala, il tratto distintivo che ha segnato la sua vita: agli occhi degli altri lupi della Grande Vallata, infatti, quel marchio significa che lei è soltanto una mezzosangue, un’impura, un essere inferiore. Eppure proprio a Kaala viene affidato un compito cruciale: entro dodici lune, dovrà fare in modo che gli umani accolgano il branco del Fiume Rapido all’interno della loro tribù. E lei è l’unica che può riuscirci, per via del profondo legame di amicizia che ha stretto con TaLi, una cucciola d’uomo. Insieme, TaLi e Kaala dovranno quindi vincere il terrore dei membri della tribù, che considerano i lupi il loro nemico mortale.

• CORSO PER ISTRUTTORI DI EDUCAZIONE DI BASE • CORSO PER ALLEVATORI • COACHING IN COMPORTAMENTO DEL CANE da ottobre 2012 (MASTER (MASTER per per professionisti professionisti del del comportamento comportamento animale animale del del Dr. Dr. Joel Joel Dehasse) Dehasse)

31


& filo diretto

gruppi cinofili

Una grande iniziativa del Circolo Cinofilo Roveretano

Uno stupendo giorno ...... da cani Il pieno successo del primo Dog day con numerose manifestazioni, incontro con la Gente e dimostrazioni di esemplari addestrati Il 2 giugno a Rovereto il Circolo Cinofilo Roveretano, in collaborazione con la Provincia e con l’Assessorato allo sport, ha organizzato il primo Dog Day: una dome­ nica alla scoperta del cane. La giornata è partita con le dimostrazioni delle attività sportive e delle prove di sele­ zione che vedono le diverse razze protago­ niste: i massimi esperti internazionali hanno dimostrato come si svolgono le prove di caccia, di agility, di obedience e di utilità e difesa, inframmezzate a dimostra­ zioni divertenti e accattivanti di sport quali il flyball, la dog dance, il freestyle e il disc dog. Non sono poi mancate le esibizioni

dei cani della Protezione Civile, della Croce Rossa, gli assistenti della Pet Therapy e qualche menzione d’onore per gli eroi della Polizia. Il cane è stato raccontato al numeroso pubblico come l’esempio più azzeccato di adattamento di una specie animale all’am­ biente umano ed è stato illustrato il suo percorso dalla guardia agli accampamenti, dalla caccia, dalla pastorizia… all’impor­ tante patrimonio costituito dalle oltre 400 razze riconosciute, che costituisce il più ricco del mondo animale. È infatti dalla funzione, e da alcune caratteristiche mor­ fologiche che si sono sviluppate le singole

razze, la cui tutela è affidata alle prove di lavoro e alle esposizioni di bellezza. Oggi, però, acquistano sempre più impor­ tanza, per il loro valore sociale e aggrega­ tivo e per la possibilità di sviluppare un buon rapporto con il proprio cane, anche gli sport cinofili, vero momento di svago e valvola di sfogo sia per l’animale che per il padrone. È durante le esibizioni di queste attività che l’arena di Rovereto vede affollarsi il numero maggiore di spettatori. Il concitato spettacolo offerto dal Team Agility la Volpe Rossa di Loppio, capita­ nato dal Campione italiano assoluto, vice­


& filo diretto

gruppi cinofili campione del mondo e vicecampione eu­ ropeo il Border collie Moon di Paolo Ciaghi che ha aperto le danze della giornata con una dimostrazione di agility per cani di razza di tutte le taglie. A questa ha fatto seguito la dimostrazione degli eroi della Croce Rossa Italiana con le unità cinofile del trentino che hanno mo­ strato le quattro specialità di soccorso e ricerca: in acqua, su superficie, su macerie e su valanga. Un grande professionista francese, Francois Boitier, ha poi rubato la scena mostrando le abilità specifiche dei cani da caccia, oggi con successo impiegati nelle prove di lavoro e in impieghi secondari, proprio grazie alle loro attitudini quali fiuto e addestrabilità, che con scrupolosa attenzione sono selezionate dagli alleva­ tori. Ma se ai cani da caccia va riconosciuta

Ancora Border per l’esibizione successiva, a cura del Gruppo Cinofilo Corona Ferrea di Monza, che ha posizionato ostacoli e pedana in campo per la sfida di Fly ball. Ma qual è l’origine del Border? Non nasce certo per acchiappar palline e per fare ostacoli… ma per condurre il bestiame. Ecco allora che Lyuba Musso di La Spezia ha dato spettacolo con due Border che hanno guidato attraverso una serie di osta­ coli naturali (ponti, cancelli ecc.) un grup­ petto di oche “indian runner”, che per comportamento sono assai simili alle pe­ core, vera specialità di questa razza. Ma se si parla di spettacolo, bisogna assi­ stere a una dimostrazione di Dog dance che, con la sua specialità Freestyle a Rovereto ha ammutolito la platea, per farla poi esplodere in un applauso scrosciante, grazie alla dimostrazione di Marco Pedrotti

quattro zampe, cani in grado di stimolare chi è affetto da deficienze motorie, piut­ tosto che rasserenare chi ha invece degli squilibri o soffre di disturbi psichici. A spiegare il grande beneficio che è possibile trarre dal rapporto uomo – cane, è Alain Satti, fondatore dell’associazione Vita da Cani. A chiudere l’intensa mattinata è Fiorenza Merati, del Gruppo cinofilo Corona Ferrea, che ha mostrato con Apple, il suo Australian Cattledog, la disciplina dell’obe­ dience, vero concentrato di prove di attitu­ dini e addestramento. Nella pausa prevista da programma per il pranzo, il Centro cinofilo Volpe Rossa ha allestito un percorso di agility e offerto a tutti i presenti di cimentarsi in questo sport, o con il loro cane, oppure con uno dei cani degli istruttori del Centro. A

grande versatilità e quindi possibilità di impiego, non bisogna negare che il cane da sport per eccellenza, la razza che più di tutte è stata protagonista della giornata, è il Border collie. E l’esibizione che è seguita non ha fatto che rafforzare questa convinzione: Nicola Ratti, istruttore del Centro Cinofilo K1 Dog di Bari ha fatto divertire i bambini con Ciaky, il suo Border di sei anni che, posi­ zionato davanti ad una porta, parava i pal­ loni tirati dai bambini che dovevano cer­ care di far goal. Sono seguiti altri giochi finchè Ciaky e la sua più giovane amica Kessy hanno dato dimostrazione della loro specialità: il Disc Dog, ovvero le acrobazie con il frisbee. Ciacky è infatti detentore del Guiness world record 2010 con 11 frisbee presi al volo oltre i 10 metri in soli due mi­ nuti.

che ha fatto davvero vedere a che livello può arrivare la complicità tra cane e pa­ drone che qui hanno insieme interpretato un brano musicale con una coreografia a sei zampe. Tutt’altra musica, invece, per il mondio­ ring, prova di selezione per razze da utilità qui mostrata da Stefano Cetto che, con i suoi Pastori Belga (Malinois e un Tervueren), ha fatto vedere una serie di esercizi in cui il cane deve esprimere la sua forza e la sua devozione al proprietario, andando a rendere inoffensivi una serie di figuranti che hanno inscenato delle situa­ zioni di pericolo. Ed è così che, dalla preparazione militare dei soggetti impiegati nel mondioring, si è poi passati a una dimostrazione di altret­ tanto amore incondizionato per l’uomo, quella dei cani d’assistenza. Infermieri a

questo punto un’orda di bambini ha fatto invasione di campo ed è stato divertentis­ simo vedere che successo riuscissero ad avere questi esordienti! Nel pomeriggio il programma si è ripetuto per dar modo ad altri visitatori di assistere alle esibizioni e conoscere quanto è mera­ vigliosa la vita con un cane, quanto è vario il panorama delle attività che è possibile svolgere. Il Circolo Cinofilo Roveretano ha ricevuto parecchi plausi dalle autorità provinciali per l’organizzazione di questa manifesta­ zione, ma vera soddisfazione è stato ve­ dere l’entusiasmo e la partecipazione, l’in­ teresse suscitato nel numeroso pubblico presente che ha potuto prendere così con­ tatto con istituzioni, organizzazioni e centri cinofili di indiscussa serietà. Giorgio Frisinghelli

33


Selezione: i fuoriclasse non si ottengono per caso

Il Breton bello e bravo L’importanza della scelta dei riproduttori. Perché non è sufficiente scegliere un campione facendo ricorso alla “rete”... A seguito della pubblicazione dei prece­ denti articoli sul tema Epagneul Breton, molti lettori, che si sono complimentati telefonicamente, mi hanno chiesto di trat­ tare questo difficile argomento. Allevare è cosa ardua e difficile, bisogna avere conoscenze tecniche ti tutte le carat­ teristiche peculiari della razza, solo con una severa selezione, si possono effettuare cucciolate con una buona percentuale di riuscita, e sottolineo buona percentuale e non certezza, in quanto spesso l’accoppia­

34

mento calcolato anche nei minimi dettagli non da’ i risultati sperati. Il Grande Maestro Dominique Covolo, che ho avuto la fortuna di conoscere personal­ mente, titolare dell’allevamento in Francia Du Mas De La Combe, che con le sue linee di sangue ha dato lustro al Breton non solo in Italia ma anche in Francia, sapendo il mio desiderio di apprendere su questa meravigliosa razza, (era l’anno 1972), mi ha detto: “quando saprai distinguere da quale genealogia proviene un Breton te­

nuto al guinzaglio, potrai tentare di fare un accoppiamento” A quell’epoca, si distinguevano i Grandi allevatori, che producevano un discreto numero di cani, pur mantenendosi nello standard e fissando determinate caratteri­ stiche. attualmente molti credono di es­ sere grandi allevatori, in quanto con fem­ mine modeste, solo perché accoppiate con soggetti super titolati pensano di ottenere lusinghieri successi. Molti nostri soci, utilizzando la principal­


i nostri

Cani

Anno 58 num. settembre 2012

mente la rete, selezionano lo stallone da cui fare accoppiare, o la fattrice da cui ac­ quistare un cucciolo in base ai risultati ot­ tenuti sia in Italia che all’estero, senza tut­ tavia valutare la genetica e cosa quella linea di sangue ha trasmesso anche nelle generazioni passate. Un tempo il vero ap­ passionato, quando aveva scelto un ma­ schio, si recava personalmente a visionarlo ed apprezzarlo sul terreno. Ritengo infatti che questa informazione computerizzata sia troppo superficiale per poter decidere di un accoppiamento. In molti miei arti­ coli, ho sottolineato che i cani di importa­ zione specie dai Paesi dell’est, pur essendo spesso anche validi, non daranno mai al­ cuna garanzia riproduttiva: associare l’atti­ tudine al lavoro con la morfologia è diffi­ cile, ma come mai negli anni passati l’Epa­ gneul Breton era l’unica razza che si fre­ giava il primato di avere molti campioni assoluti e riproduttori? Le caratteristiche che un sog­ getto esprime (sia morfologiche che di lavoro) sono il frutto della somma di fattori genetici e fat­ tori ambientali. I primi sono quelli trasmessi dal padre e dalla madre e dipendono appunto dal patrimonio genetico, i secondi sono invece il risultato delle pressioni che l’ambiente esercita sia sullo sviluppo morfologico che su quello psichico. L’espressione di ogni caratteri­ stica è quindi il risultato della somma di questi due fattori, in che misura dipende dal carat­ tere stesso, ad esempio sulla ta­ glia di un soggetto l’ambiente influisce poco, sulle attitudini venatorie influisce molto (anche un soggetto mediocre se portato ripetutamente sulla selvaggina darà qualche risultato). L’ereditabilità di un carattere vale a dire la quota di variabilità del carattere che è dovuta ad ef­ fetti genetici, è un parametro molto impor­ tante per la selezione genetica. Caratteri ad elevata ereditabilità sono selezionabili in modo agevole, al contrario una bassa ereditabilità indica che sono gli aspetti ge­ stionali, più che quelli genetici a determi­ nare le differenze osservabili tra gli ani­ mali. I caratteri poco ereditabili sono anch’essi selezionabili, ma il loro migliora­ mento sarà lento rispetto a quello otteni­ bile in presenza di un’alta ereditabilità. Poiché le doti venatorie a differenza di quelle morfologiche hanno una bassa ere­ ditabilità, bisogna esercitare una forte se­ lezione genetica per ottenere nel tempo dei risultati apprezzabili. Allevare soggetti morfologicamente tipici solo ed esclusiva­ mente per essere presentati nei ring, è fa­ cile, in quanto le caratteristiche morfolo­

giche sono facilmente trasmissibili, ma il vero problema è produrre soggetti da la­ voro con caratteristiche morfologiche ag­ graziate. Un soggetto molto tipico, che proviene solo da linee di sangue di cam­ pioni di bellezza, anche se accoppiato con linee di sangue da lavoro, difficilmente riu­ scirà trasmettere prodotti validi sul ter­ reno. Ricordo che negli anni ottanta, ho fatto un accoppiamento con un famoso campione super titolato, con una mia femmina mo­ desta nell’esercizio venatorio ma molto ti­ pica titolare di innumerevoli CACIB e pro­ veniente da una genealogia di campioni di bellezza, il risultato ottenuto è stato quello che da quella cucciolata sono usciti sog­ getti inutili. Nella scelta dei riproduttori bisogna tenere nella massima considerazione le discen­ denze, ecco l’importanza della veridicità dei certificati, la femmina imprime alla

prole la metà del patrimonio genetico, quindi le sue caratteristiche valgono quanto quelle del maschio, sperare di ac­ coppiare cagne mediocri con maschi ecce­ zionali non da’ alcuna garanzia di riuscita. E’ ovvio che non si può esercitare sulle ri­ produttrici la stessa pressione selettiva che si esercita sugli stalloni (se ho 100 cagne ne scarto 99 dalla riproduzione, quella ri­ masta non può garantirmi un numero di cuccioli adeguato, cosa che non accade con un solo stallone), ma questo non vuol dire che si possono utilizzare tutte le fem­ mine in allevamento come fattrici. Da una grande femmina con genealogie sicure, anche con un soggetto di buona qualità, ma grande cacciatore, usciranno probabil­ mente soggetti di pregio, in quanto non è di certo il numero dei risultati che un sog­

8

getto ha ottenuto nella sua carriera, che definirà se è un eccellente riproduttore. Ho conosciuto cani super titolati senza alcun valore riproduttivo, altrettanti soggetti di semplici cacciatori che nella riproduzione hanno trasmesso egregiamente. Nell’allevamento canino, non è come nei bovini, dove un riproduttore prima di es­ sere utilizzato come tale sul territorio viene testato su un limitato numero di ac­ coppiamenti, nei quali si valutano le carat­ teristiche della prole, in modo da ridurre il danno che eventualmente potrebbe arre­ care alla selezione con un accoppiamento indiscriminato. Nei cani questi test non si effettuano, sta quindi all’allevatore sce­ gliere con sapienza, valutando la psiche, la socievolezza, l’intelligenza, la facilità nell’apprendere, la grande venaticità, il rendimento fisico alle fatiche della caccia, l’aspetto morfologico e soprattutto la capa­ cità di trasmettere queste caratteristiche. Altro fattore oggi molto impor­ tante è l’assenza di displasia dell’anca (quanti sono gli alleva­ tori o privati che fanno una cuc­ ciolata che hanno fatto il test. della displasia, la risposta è, “quasi nessuno”). Le caratteri­ stiche che dobbiamo valutare sono molte, ma possiamo rag­ grupparle in una sola: un buon riproduttore deve essere essen­ zialmente un ottimo cane da caccia. Il vero test. alla fine è l’esercizio venatorio e il rendi­ mento di intere giornate di caccia, quanti sono gli utilizza­ tori che esercitano ancora la caccia dall’alba al tramonto?, ma allora cosa deve fare un giovane neofita per fare una cucciolata, che secondo la mia esperienza è la cosa più bella per un cinofilo? Innanzi tutto conoscere le gene­ alogie da almeno cinque genera­ zioni, utilizzare solo fattrici ro­ buste, con ossature importanti e bene in taglia (attenzione che il Breton tende al nanismo e non ad essere gigante) una femmina al minimo della taglia non potrà mai essere una garanzia, avere il test della displasia, che a mio avviso non deve essere inferiore al grado B, possedere ca­ ratteristiche di grande venaticità e grande addestrabilità, l’aspetto morfologico deve essere quello del Breton, con teste tipiche e non con e stop e bozze frontali eccessiva­ mente marcate. Il maschio deve possedere le stesse caratteristiche della fattrice, solo accoppiando soggetti con queste caratteri­ stiche si potrà sperare di avere dei buoni cani da caccia e continuare la strada che i veri Maestri del passato ci hanno lasciato in eredità e che noi, con le nostre ambi­ zioni spesso non sappiamo sfruttare. Giorgio Bellotti

35


Foto di gruppo per i concorrenti, vincitori e organizzatori

La cinofilia delle terre “sannite” e la speciale Pointer

York, Cardi, Aramis e gli altri La SIS Delegazione di Benevento e il gruppo Cinofilo Sannita hanno organizzato prove DOC inglesi e continentali su selvaggina naturale. Grande successo con 120 partecipanti Tutti puntuali all’appuntamento di fine Aprile alle prove organizzate dalla SIS Benevento svolte grazie alla collabora­ zione tecnica del gruppo Cinofilo Sannita. Presenti come sempre tanti professionisti, ma altrettanti privati, per lo più campani.

Dimostrazione di efficienza e crescita, di presenza attiva sul territorio e di capacità organizzativa che, grazie al sacrificio di pochi appassionati incuranti delle diffi­ coltà quotidiane ed economiche portano avanti per passione, un progetto di evolu­

zione. Detto progetto iniziato in sordina, oggi rappresenta un riferimento impor­ tante e consolidato nel panorama cinotec­ nico del Sud, e non solo. Discreta la pre­ senza della selvaggina tra cui spiccano starne non facili da reperire in questo ter­

SPECIALE SETTERS 1^ BATTERIA esperto giudice MONTERVINO ALBERTO NOME CANE PROPRIETARIO BORIS PALAZZO

CONDUTTORE PALAZZO

QUALIFICA 1° ECC.

2^ BATTERIA esperto giudice ROSA RICCARDO NOME CANE PROPRIETARIO IASCIN DEL TITERNO DI LEONE OREL DEL PALISSANDRO BURRESI

CONDUTTORE BURRESI BURRESI

QUALIFICA 1° ECC. 2° ECC.

3^ BATTERIA esperto giudice DI PINTO MARIO NOME CANE PROPRIETARIO YORK STRIANI IAGO DELLO ZEOLO STRIANI

CONDUTTORE CUCCARESE CUCCARESE

QUALIFICA 1° ECC. CAC 2° ECC.

LIBERA CONTINENTALI ESTERI esperto giudice ROSA RICCARDO NOME CANE PROPRIETARIO CONDUTTORE COCIS DI S. TOMMASO MARENNA MARENNA OTIS BELLOSI BELLOSI

QUALIFICA 1° ECC. 2° MB

36


La premiazione di Gianfranco Tognetti

ritorio. Quest’anno, caratterizzato dalla massiva presenza di coltivazioni di grano e da tanti prati erbosi di giusta altezza, il territorio si è rivelato idoneo per effettuare prove di caccia a selvaggina naturale, prove DOC importantissime per verifiche funzionali e per la scelta dei riproduttori ai fini della caccia e quindi al consolida­ mento delle doti dei nostri ausiliari ai fini selettivi. Abbiamo passato la parola ai par­ tecipanti al fine di ricevere dritte e suggeri­ menti per il futuro, tocca a un veterano di questo tipo di prove, Gianfranco Tognetti, NOME CANE Naomi Cardi della Bassana Nencini’s Selvaggia Blade Iago del Lederchi Maleventum Lopez

vincitore di una batteria di mista inglesi con il “suo” Ludo, giusto per rompere il ghiaccio. Ecco la sua esposizione, il suo giudizio:” Non sono mai mancato perché non mi piacciono soltanto i terreni in cui si svolgono le prove ma anche le organizza­ zioni pulite e trasparenti, proprio come questa di questo gruppo straordinario. Un poker di persone, senza contare bravissimi accompagnatori, che fanno del loro me­ glio per rendere queste prove di altissimo livello e mettere tutti nelle condizioni di incontrare”.

PROPRIETARIO Simone Ferrante Concini Bischi Lanzolla All.to Maleventum

Domenica 30 Domenica giornata decisamente più fresca, ancora molti partecipanti. Una batteria di Speciale Pointer, in palio il V° trofeo del sud, due batterie di mista in­

CONDUTTORE Simone Zullo Sardone Bischi Lanzolla Mastrocinque

glesi e una di libera continentali esteri. Quando il gioco si fa duro i soggetti devono essere preparati, non bisogna cercare ter­ reni e selvaggina più facile. In prove e su

Sabato 29 Alle ore 6.30, un nutrito numero di concor­ renti è già pronto sul lungo viale di Molinara, un po’ di ansia e molte aspetta­ tive sui risultati della giornata. Si corre una Speciale Setters con tre cor­ pose batterie e una libera continentali esteri. Fortunatamente nessuno rimane deluso. Nel pomeriggio a Telese Terme Raduno Nazionale Setter esperto giudice NERILLI LUIGI CLASSE Libera Fem. Libera Fem. Lav. Fem. Lav. Fem. Lav. Mas. Lav. Mas.

QUALIFICA 1° ECC. CAC 2° ECC. R/ CAC 1° ECC. CAC 2° ECC. R/ CAC 1° ECC. CAC 2° ECC. R/CAC

questi terreni non si può e non si deve mancare, vive il vero confronto tra i mi­ gliori soggetti di caccia pratica. Giovanni De Luca

SPECIALE POINTER 1^ BATTERIA esperti giudici DI PINTO MARIO E ROSA RICCARDO NOME CANE PROPRIETARIO CONDUTTORE ARAMIS PETRELLA TARQUINI ASTRA BURRESI COSTAGLI

QUALIFICA 1° ECC. CAC 2° ECC.

LIBERA CONTINENTALI ESTERI esperto giudice MONTERVINO ALBERTO NOME CANE PROPRIETARIO CONDUTTORE LISA MALAFRONTE ZOTTO

QUALIFICA 1° ECC.

MISTA INGLESI 1^ BATTERIA esperto giudice Dott.NERILLI LUIGI NOME CANE PROPRIETARIO LUDO FRIZZI

CONDUTTORE TOGNETTI

QUALIFICA 1° ECC.

2^ BATTERIA esperto giudice DI PINTO MARIO NOME CANE PROPRIETARIO SAN SANNINO ORO MAGHERINI

CONDUTTORE PETRELLA MAGHERINI

QUALIFICA 1° ECC. 2° ECC.

37


MONDIALE DI SALISBURGO 2012 CACIB ITALIANI Ripubblichiamo i CACIB italiani completi dei nomi degli allevatori non comunicati dal Comitato Organizzatore Border Collie M JUMPINGRIVER Allev. PIERPAOLO CERCHIONE Pr. allev. Jumpingriver

VEZZOLI Pr. Claudia Bignamini Pastore della Russia Meridionale F BELAJA VOROZHEJA RUSALKA Allev. SERGIO ZAVATTARO Pr. Sergio Zavattaro

Shetland Sheepdog F TRAVON GRANDGABLE JUST KITKAT Allev. MICHELA PAVANATI Pr. Winalmik kennel

Zwergschnauzer pepe-sale F AUXIMUM BLANCA TRUEBA Allev. FRANCESCO STANISLAO Pr. Francesco Stanislao

Welsh Corgi Pembroke F BERLJONUNREAL BEAUTY Allev. GUIDO PEROSINO Pr. Natalia Romanova Groenendael M ZORAN G DI CASA BELLEGARDE Allev. DI CASA BELLEGARDE Pr. Antonio Giovanni Ferranti

Zwergschnauzer nero F TAJINASTES PERLA NEGRA Allev. OSVALDO PIUZZI Pr. Osvaldo Piuzzi Dogo Argentino F INTI DEL PICADERO Allev. DEL PICADERO Pr. Mirco Carpanese

Pastore Belga Malinois F WINALMIK’S ALL ABOUT U’ Allev. MICHELA PAVANATI Pr. Winalmik kennel

Dogo Argentino M TANO DEL LITORAL Allev. MARIO PINELLI Pr. Fabio De Rugeriis

Saarlooswolfhond F PRIMA LUPA DI FOSSOMBRONE Allev. DI FOSSOMBRONE Pr. allev. di Fossombrone

Mastino Napoletano M BARTOLOMEO Allev. ANTONIO CARRINO Pr. allev. delle Streghe

Pastore Maremmano – Abruzzese F BAIA SARDINIA DI SELVASPINA Allev. ANNA ALBRIGO Pr. Luciano Manzotti

Alano blu M VALDEZ DELLA BAIA AZZURRA Allev. PATRIZIO DONATI Pr. Patrizio Donati

Pastore Maremmano – Abruzzese M RAMON Allev. CARLO CANIGLIA Pr. Carlo Caniglia

Alano blu F NANA’ DEL REGNO DI FANTASIA Allev. DEL REGNO DI FANTASIA Pr. Livio Piccini

Pastore Bergamasco F MIRTEA DEI LUPERCALI Allev. CARLA MARIANI Pr. Mariarosa Colombo

Alano arlecchino F PARIS OF OLD PINK HOUSE Allev. VITO CAIAFFA Pr. Vito Caiaffa

Pastore Bergamasco M LETE DEL PIERVEZ Allev. PIERANGELO

Alano tigrato F BURJ KHALIFA DELLA BAIA AZZURRA Allev. PATRIZIO DONATI Pr. Patrizio Donati Bullmastiff F I BRAVI RAGAZZI BARCELONA MONTSERRAT Allev. NADIA FURLON Pr. allev. I Bravi Ragazzi

Bassotto standard pelo ruvido M HELLO UNICO Allev. ANNALUCE SALETTI Pr. Emma Antonini

Pastore dell’Asia Centrale M GRAY VEST ESGER Allev. PIERGIORGIO LIEVORE Pr. Piergiorgio Lievore

Bassotto nano pelo ruvido F QUECKSILVER DEL GOTHA Allev. DEL GOTHA Pr. Edmondo Macicone

Terranova M STARRY TOWN BON PRIM Allev. MAURIZIO MAURO Pr. Maurizio Mauro Bull Terrier Standard M BILLY THE KID Allev. TAMARA LUCIFORA Pr. Alberto Belloni Border Terrier F BORGHILD Allev. DANIELA ANDREANI Pr. Daniela Andreani Border Terrier M MONTGOMERY COUNTRY Allev. DANIELA ANDREANI Pr. Francesca Simola Welsh Terrier F CUNNINGS DEJA VU Allev. GIUSEPPE AVVEDUTI Pr. Barbara Guerrato Manchester Terrier F JULIA ROBERTS Allev. PATRIZIA BRENCIANI Pr. Jo Action/Patrizia Brenciani Lakeland Terrier F

Si comunica che il Mastino napoletano citato a p. 13 del numero di luglio de I Nostri Cani, rubrica Stelle Italiane, tratto dalle tabelle presenti sul sito ufficiale del ÖKV Österreichischer Kynologenverband e rettificate dopo 5 gg. dallo stesso OKV, non ha ottenuto il CACIB alla mondiale di Salisburgo. Il Mastino napoletano Campione Mondiale 2012 è il maschio Bartolomeo, allev. Anto­ nio Carrino, pr. allevamento delle Streghe. Ci scusiamo con gli interessati per l’errore non dovuto alla nostra volontà.

38

Bassotto Kaninchen pelo ruvido M ALPHERATZ THE BOSS Allev. DEL GOTHA Pr. Lucia Terruzzi

Bulldog F MY STAR LADY MAC BETH Allev. MY STAR Pr. Morena Fecchio

ERRATA CORRIGE

Nella foto: Mastino Napoletano Bartolomeo Pr. allev. delle Streghe CACIB

SAREDON UNVEILED TO MIKELAND Allev. VICTOR MALZONI Pr. Victor Malzoni

Cane da orso della Carelia F TSARSHADOW’S THE ART OF WAR Allev. DEELEY DAWNE Pr. Semenzato/ Deeley/ Hellman Spitz piccolo nero F DIFIORDALISO DU JARDIN DES LUTINS Allev. KATIA MOREL Pr. Mariagrazia Balestra Wolfs Spitz M MAGGIOCIONDOLO Allev. LUCIA MENICORI Pr. Caterina Falcinelli Volpino Italiano F ASIA DELLA VOLPE BIANCA BOB Allev. ARIANNA MALATESTA Pr. Arianna Malatesta Volpino Italiano M GASTONE DEL COLLE DEGLI ULIVI Allev. ROBERTO FRANCINI Pr. Lindskog / Herbertsson Akita M RICHU-GO DELL’ANTICO MATAGI Allev. EUGENIO BAGLIERI Pr. Giuliano Danesi Shiba M KENZO GO SHUN’YOU KENSHA Allev. SILVIA ESPOSITO Pr. Silvia Esposito Canaan Dog M LANCILLOTTO

Allev. LUCA BEVILACQUA Pr. Alberto Marchesi Chow-Chow M MOIMA NIGHT IN PARIS Allev. MOIRA STOCCO Pr. Giovanni Chierico Dalmata F PANTHERA UNICA CARINA Allev. PANTHERA UNICA Pr. Norma Godina Bloodhound F MANON Allev. GIUDITTA LOMBARDI Pr. Laura Benedetti Segugio Italiano a pelo forte M MOSE DEL FAEGOLO Allev. MARIO PEGORARO Pr. Cristiano Bongiorni Segugio Italiano a pelo raso F GAIA Allev. PIERO POGGI Pr. Piero Poggi Segugio Italiano a pelo raso M RINO Allev. PIERO POGGI Pr. Piero Poggi Ariegeois F SIRENA Allev. DAVIDE ANDREOLI Pr. Davide Raimondi Ariegeois M TEO DA NOGRA Allev. DAVIDE RAIMONDI Pr. Davide Raimondi Briquet Griffon Vendeen F ARTEMIDE DELLA VALLE DEGLI OSCAR Allev. GIUSEPPE DI LORETO Pr. Giuseppe Di Loreto Alpenlandische Dachsbrake M ARGO Allev. GIANFRANCO GIUGLAR Pr. Giuseppe Di Loreto Hannoverscher Schweisshund M ZENZERO Allev. SERENA DONNINI Pr. Agostino Fani Epagneul Breton M FEU DI VALGROSSA Allev. ANDREA PRETO Pr. Danilo Bo

PRECISAZIONE INC luglio p. 10, dida corretta: al centro con la giacca rossa Elisa Boscolo Pelo con il suo Galgo español Bufera, giovane campionessa mondiale.

Spinone Italiano M LUDSTAR DEMETRIO Allev. MICHELE IVALDI Pr. Michele Ivaldi Setter Inglese F DOLLY Allev. CLAUDIO BERTUZZO Pr. Claudio Bertuzzo Bracco Portoghese M DIDA Allev. FRANCO ALBERTI Pr. Graziano Zavatta Labrador Retriever M LOCH MOR ROMEO Allev. FRANCO BARBERI Pr. Franco Barberi Nova Scotia Duck Tolling Retriever F CHESAGROVE’S SWEET LULLABY Allev. CRISTINA TERESA ROSA GAVAZZI Pr. Cristina e Peppino Franchini Lagotto romagnolo F IL GRANAIO DEI MALATESTA DELIA Allev. MONICA BENELLI Pr. Marcello Petricciuolo Barbone medio nero F OSMANTHUS ESSENCE Allev. OSMANTHUS Pr. Janita Plunghe Maltese M AZZARO’S FENDI Allev. TIZIANA SARACINI Pr. Tiziana Saracini Maltese F CINECITTA’S DAKOTA FANNING Allev. FRANCO PROSPERI Pr. Stefano Paolantoni Shih Tzu F ROYALCROWN DI CASA CORSINI Allev. ROSSANA CORSINI Pr. Pasquale Romanelli Chihuahua pelo raso F CARA FEDERICA-PC DELLA DOLCEMELA Allev. CLAUDIA PAVANI Pr. Giuseppe Alessandra Azawakh M AZAMOUR AYMAN Allev. FRACESCA ZAMPINI Pr. Francesca Zampini Irish Wolfhound M BALOO DEI MANGIALUPI Allev. DEI MANGIALUPI Pr. Marcello Poli Greyhound F SOBERS ORIANNE Allev. SOBERS Pr. Ahrens Primavera Bitte Greyhound M FIONN CLANN PATAMOUNT AT SOBERS Allev. SOBERS Pr. Ahrens Primavera Bitte Whippet F RIVARCO THE DANCING QUEEN Allev. GAETANO TURRINI Pr. Maria Elisa Vitali


i nostri

Cani

Anno 58 num. settembre 2012

8

La 16ma edizione si è svolta il 6 Maggio a Pradamano a Villa Giacomelli

Bentornata Udine!

Nuovamente l'esposizione a Udine: l'edizione precedente fu nel 2004 Gabriele Dondi assegna il BIS al Siberian Husky DEEP IMPACT DELLA VANISELLA

Nazionale di Udine gr. 1 (ph. K.)

Nazionale di Udine gr. 2 (ph. K.)

Nazionale di Udine gr. 3 (ph. K.)

Nazionale di Udine gr. 4 (ph. K.)

Finalmente è tornata Udine! Da tanto, troppo tempo (per l'esattezza fu il 2004 l'anno dell'ultima internazionale) mancava l'appuntamento friulano e dato che eravamo presenti quell'ultima volta non siamo stati solo contenti ma davvero felici di esserci in questo appuntamento. L'edizione 2012 è andata bene e si è svolta nella splendida cornice di Villa Giacomelli a Pradamano (quattro passi da Udine) dove il Gruppo Cinofilo Friulano, con la collaborazione della Pro Loco e del Comune, ha allestito la manifestazione riuscita bene con l'unico rammarico del tempo che qualche scroscio l'ha dato fino al Best in Show quando (ovviamente...) è tornato a splendere il sole. Praticamente quattrocento i soggetti a catalogo e fra questi razza piùnumerosa il Pastore Svizzero Bianco con 29 soggetti a catalogo. Il Best in Show, giudicato da Gabriele Dondi, è andato al Siberian Husky DEEP IMPACT DELLA VANISELLA che ha preceduto il Chihuahua p/c MARCHINO-PC DELLA DOLCEMELA e il terzo classificato il Cocker Americano LAYTON SOLE DI GENARO. Quindi ora sappiamo che Udine c'è di nuovo e che l'appuntamento con l'edizione 2013 è già in calendario. Quando? Ma il 28 Aprile! Il commento di Gabriele Dondi giudice del Best in Show dell’Esposizione Nazionale Canina di Udine "Senza dubbio i tre vincitori. Il Siberian Husky è il Best in Show: ha una testa stupenda, una grande costruzione e un movimento impeccabile: poteva solo vincere. Al secondo posto il Chihuahua, una bellissima testa, si è meritato la seconda posizione. Terzo posto per il Cocker Americano, ben costruito e con un grande mantello, peccato che in movimento non abbia dato il massimo."

Nazionale di Udine gr. 5 (ph. K.)

Nazionale di Udine gr. 6 (ph. K.)

Nazionale di Udine gr. 7 (ph. K.)

Nazionale di Udine gr. 8 (ph. K.)

39


SETTEMBRE BIS.QXP:SETTEMBRE BIS.QXP 23/08/12 15:37 Pagina 2

RISULTATI DEI RAGGRUPPAMENTI DELL'ESPOSIZIONE NAZIONALE CANINA DI UDINE GRUPPO 1 Giudice: Giulio Bezzecchi Ingresso in ring: 12 Dopo la prima selezione: 7 1° Pastore Australiano MOON SHINE BLUE JEWEL PUZZLE GAME Moroso D. - 2° Cane da Pastore Tedesco S. GIM DI CASA MARY Modena C. - 3° C. L. Cecoslovacco EVITA PASSO DEL LUPO Rubbiani A. GRUPPO 2 Giudice: Gianercole Mentasti Ingresso in ring: 11 Dopo la prima selezione: 5 1° Bernese STARRY TOWN FRIEND ESPECIALLY FOR YOU Zele A. - 2° Bulldog LUVIPRIDE WANTED Fanfoni C. - 3° Boxer Fulvo QUENTIN DEL TRICOLLE All. delle Scalere GRUPPO 3 Giudice: Gianercole Mentasti Ingresso in ring: 6 1° Bedlington GIFT FOR L'END SHOW S DOLGIS PRUDOV D'Acunto V. - 2° American Staffordshire LOBOTOWN QUEEN OF HEART Brandolino R. - 3° Fox p/r MERCURRYFOX ONELOVE OF STROZZAVOLPE Casagrande L. GRUPPO 4 Giudice: Mario Migliarini Ingresso in ring: 6 1° Bassotto n p/c RIVARCO ZAFRA Abbiati P. - 2° Rhodesian BASHIRI ENEA MIA MORAVIA Zane C. F.- 3° Basset ORONERO Trebbi V. GRUPPO 5 Giudice: Gabriele Dondi Ingresso in ring: 8 1° Siberian Husky DEEP IMPACT DELLA VANISELLA All. della Vanisella - 2° Samoiedo BULKY KING WHITE DEL BAFFIN Saccani G. - 3° Spitz Nano t/c POM PASSION RAFFAELLO Bortolossi M. GRUPPO 6 Giudice: Alenka Pokorn Ingresso in ring: 13 Dopo la prima selezione: 6 1° Cocker Americano LAYTON SOLE DI GENARO Plaustajner - V. - 2° Setter Ing. KELLJ DELLA BASSANA All. della Bassana 3° Labrador DOUBLEBACK IN BLACK DI CURTIS CANAVA Bidin F. GRUPPO 7 Giudice: Paola Bortolotto Ingresso in ring: 13 Dopo la prima selezione: 6 1° Chihuahua p/c MARCHINO-PC DELLA DOLCEMELA Alessandra G. - 2° Maltese MEMORY SINPHONYOFVENICE MYSTERY All. Sinphonyofvenice - 3° C/K/C/S BILLY BOOMER VON DEN WALDELFEN Tomasi B. GRUPPO 8 Giudice: Piergiovanni Staderini Ingresso in ring: 3 1° Irish MACIAROT OLIVER ST JOHN GOGARTY All. Maciarot - 2° Whippet EVITA Romoli F. - 3° Saluki KURIIRIN GIOVANNI GIO Puschiasis M. G. BIS JUNIORES Giudice: Paola Bortolotto

40

Nazionale di Udine juniores (ph. K.)

Nazionale di Udine coppie (ph. K.)

Nazionale di Udine giovani (ph. K.)

Nazionale di Udine gruppi (ph. K.)

Nazionale di Udine razze italiane (ph. K.)

1° Bulldog STEDORJOY CASINO ROYALE Marchiori S. - 2° Spinone Italiano EMMA DEI MORENICI Fighera M. - 3° Papillon MAGIC SUNRISE TOP TORI Corradina D. BIS GIOVANI

Giudice: Piergiovanni Staderini Ingresso in ring: Dopo la prima selezione: 9 1° Jagdterrier COBRA Di Pascoli P. - 2° Chihuahua DUCA CONTE-PL DELLA DOLCEMELA Cogoni Mariangela - 3° Dobermann n/f CARYBDIS DEMOPOLAR ROYALFLUSH Toso M. RAZZE ITALIANE Giudice: Mario Migliarini 1° Bracco Italiano AGATA Francesconi M. 2° Bolognese IS Rudez M. - 3° Maltese SINPHONYOFVENICE MEMORY MYSTERY All. Sinphonyofvenice BEST IN SHOW Giudice: Gabriele Dondi 1° Siberian Husky DEEP IMPACT DELLA VANISELLA - 2° Chihuahua p/c MARCHINO-PC DELLA DOLCEMELA - 3° Cocker Americano LAYTON SOLE DI GENARO

Nazionale di Udine il Best in Show (ph. K.)


i nostri

Cani

Anno 58 num. settembre 2012

8

41


SETTEMBRE BIS.QXP:SETTEMBRE BIS.QXP 23/08/12 15:37 Pagina 4

RISULTATI DEI RAGGRUPPAMENTI DELL'ESPOSIZIONE NAZIONALE CANINA DI RIMINI

Nazionale di Rimini juniores (ph. K.)

Nazionale di Rimini giovani (ph. K.)

Nazionale di Rimini razze italiane (ph. K.)

GRUPPO 1 Giudice: Giulio Bezzecchi Ingresso in ring: 9 1° Pastore Scozzese p/l RATATOUILLE BLUE DI CAMBIANO Fabbro G. - 2° Pastore S. B. ANIRAU WHITE FLOWERS QUEEN Vissani F. - 3° Border Collie JUMPINGRIVER All. From Jumping River GRUPPO 2 Giudice: Franco Ferrari Ingresso in ring: 8 1° Alano A. PARIS OF OLD PINK HOUSE All. Of Old Pink House - 2° Terranova AMERICAN BOY Carletti F. - 3° Schnauzer p/s GREY TETIS JAROSLAVA Schmid A. GRUPPO 3 Giudice: Maria T. Gabrielli Mondo Ingresso in ring: 6 1° Yorkshire QOCCLE'S NEVER BACK DOWN Pollini N. - 2° Irish Soft Coated Wheaten C'ERA UNA VOLTA IL WEST DELLA VAL DEL FOGLIA Simoncelli S. 3° American Staffordshire MIRACLE OF FIANNA Rainone S. GRUPPO 4 Giudice: Maria T. Gabrielli Mondo Ingresso in ring: 6 1° Kaninchen p/l KRISTILENDO ORIETTA All. Antica Torre - 2° Petit B/G/V FURTIF DI CASA NICOLINI REWELACJA All. di Casa Nicolini - 3° Bassotto Nano p/c QUEEN ELISABETH DI CASA GAGLIARDO Gagliardo G. GRUPPO 5 Giudice: Giulio Bezzecchi Ingresso in ring: 7 1° Malamute ULLOCK DEL BIAGIO Fraboni E. - 2° Akita SHARUBARU INU AKIHIRO Favaretto F. - 3° Samoiedo PERIDOTO DEL POGGIO DELLA RENA Latini M.

GRUPPO 6 Giudice: Gianni Fulgenzi Ingresso in ring: 7 1° Golden MARYBEL X FILE All. Marybel 2° Labrador BENJAMIN BEAR Lamain M. A. - 3° Setter Irl. CORDARRAGH SEBASTIAN Scarnà GRUPPO 7 Giudice: Franco Ferrari Ingresso in ring: 4 1° Shih Tzu KASINO FROM Baccarini A. 2° B/G/M/B ANSVEL WINTER FAIRY TALE AT BLACK DESIRE All. Black Desire - 3° Chinese Crested Dog LADY ML FANTASY KHALIFA Miselli A. GRUPPO 8 Giudice: Gianni Fulgenzi 1° Borzoi ILLAS PRINCIPE DIMITRI All. Illas - 2° Greyhound TURIBIO AT CAVEJA Grandi G. - 3° Whippet GIOBALDI YSATIS Conforti M. BIS JUNIORES Giudice: Maria T. Gabrielli Mondo 1° Nano p/c TYDLIDYN PRO EURO Nicolini A. - 2° Golden WATERBABIES KNORR MOE KING All. Waterbabies - 3° American S. VIUGY Conti G. BIS GIOVANI Giudice: Franco Ferrari 1° Pastore S. B. ANIRAU WHITE FLOWERS QUEEN Vissani F. - 2° Shih Tzu KASINO FROM Baccarini A. - 3° Yorkshire SERTER ZETA J. Pierluigi S. RAZZE ITALIANE Giudice: Francesco Balducci 1° Lagotto Romagnolo GINKO Rondinini L. - 2° Volpino Italiano AIKA Buono A. - 3° Cane Corso GABRIEL Tombolini P. BEST IN SHOW Giudice: Francesco Balducci 1° Alano arlecchino PARIS OF OLD PINK HOUSE - 2° Pastore Scozzese p/l RATATOUILLE BLUE DI CAMBIANO - 3° Borzoi ILLAS PRINCIPE DIMITRI

Nazionale di Rimini coppie (ph. K.)

Nazionale di Rimini gruppi (ph. K.)

42

Nazionale di Rimini il Best in Show (ph. K.)


i nostri

Cani

Anno 58 num. settembre 2012

8

X edizione della Esposizione organizzata dal Gruppo Cinofilo Polesano

Lo Spitz Re di Albarella CHARS, spitz piccolo a/g e a/c, si aggiudica il BIS Nel piazzale del porto quasi 400 soggetti

Nazionale di Albarella gr. 1 (ph. K.)

Nazionale di Albarella gr. 2 (ph. K.)

Nazionale di Albarella gr. 3 (ph. K.)

Nazionale di Albarella gr. 4 (ph. K.)

Di Albarella 2012 conserveremo, tra gli altri, tre ricordi: innanzitutto il tempo, che dal mattino e fino alle 15,00 è stato spettacolare con sole e leggera brezza, mentre successivamente atomi di idrogeno e di ossigeno opportunamente combinati allo scopo sono scesi dal cielo per ricordare a tutti i presenti che la siccità è una brutta cosa! Poi le nuove tensostrutture che il Gruppo Cinofilo Polesano ha messo in campo per offrire copertura ai presenti in caos di maltempo e che comunque hanno contribuito a migliorare la location espositiva di Albarella. E poi c’era un’altra cosa che al momento ci sfugge: ma cos’era? Era che alle 4,05 della domenica mattina il terremoto ci ha sbalzati dal letto e ci ha fatto capire che la vita non è solo in ring, e alterarsi (avremmo voluto usare un sinonimo più colorito) se perdi un C.A.C. non è la fine del mondo mentre perdere la vita, come è accaduto alle vittime di questo sisma, solo pochi kilometri più in là rispetto a dove eravamo noi, è ben altra cosa. In mattinata lo speaker Leandro Leandri ha anche ricordato la vittima della strage di Brindisi e chiesto un minuto di silenzio ai presenti: i cinofili tutti, di ogni ordine e grado hanno risposto nella maniera ottimale e l’applauso finale, al termine, ha dato il via alla 10° edizione della Nazionale di Albarella organizzata dal Gruppo Cinofilo Polesano, sodalizio compatto, determinato e oramai pronto ad affrontare ogni difficoltà. All'anno prossimo! Il commento di Maria Teresa Gabrielli Mondo giudice del Best in Show dell’Esposizione Nazionale Canina di Albarella "Ha vinto uno Spitz che mi è piaciuto particolarmente per l’armonia, l’espressione, il movimento e per l’ottima presentazione. Secondo classificato lo Scottish Terrier, compatto, con ottima spinta e di grande tipicità. Terzo classificato il Terranova, di grande sostanza, ben costruito e con ottimo movimento."

Nazionale di Albarella gr. 5 (ph. K.)

Nazionale di Albarella gr. 6 (ph. K.)

Nazionale di Albarella gr. 7 (ph. K.)

Nazionale di Albarella gr. 8 (ph. K.)

43


SETTEMBRE BIS.QXP:SETTEMBRE BIS.QXP 23/08/12 15:37 Pagina 6

RISULTATI DEI RAGGRUPPAMENTI DELL'ESPOSIZIONE NAZIONALE CANINA DI ALBARELLA

Nazionale di Albarella juniores (ph. K.)

Nazionale di Albarella giovani (ph. K.)

Nazionale di Albarella razze italiane (ph. K.)

GRUPPO 1 Giudice: Mario Migliarini Ingresso in ring: 8 1° Pastore Scozzese p/l OSCAR PERLA DI FIUME Fantini G. - 2° Pastore Tedesco Stockhaar GAMBO AUS WATTENSCHEID All. di Casa Ines - 3° Cane Lupo Cecoslovacco EVITA PASSO DEL LUPO Rubbiani A. GRUPPO 2 Giudice: Luigi Corna Ingresso in ring: 7 1° Terranova STARRY TOWN CU LE ALIS Battistuzzi G. - 2° Bulldog STEDORJOY ARABESQUE Crispino M. E. 3° Bernese EASTER Fornasa M. GRUPPO 3 Giudice: Zeljko Gajic Ingresso in ring: 6 1° Scottish SCOZIA'S KNOCKOUT Guidetti F. - 2° American Staffordshire YUKAR Scarabottolo M. - 3° Fox p/l HARRY Mazzacurati M. GRUPPO 4 Giudice: Maria T. Gabrielli Mondo Ingresso in ring: 8 1° Standard p/c NETTUNO DEL RED VALENTINO Nonnis G. - 2° Nano p/c QUEBEL Pardini C. - 3° Segugio Italiano p/r ASIA Zanirato F. GRUPPO 5 Giudice: Maria T. Gabrielli Mondo Ingresso in ring: 7 1° Spitz Piccolo a/g e a/c CHARS Vittadello L. - 2° Wolfspitz MOONLIGHT SERENADE Falcinelli C.- 3° Akita NIPPON SUN NOBARU Tedesco P. GRUPPO 6 Giudice: Mario Migliarini Ingresso in ring: 12 Dopo la prima selezione: 4 1° Bracco Italiano b/a FRAIA DEI SANCHI Cariello V. - 2° Spinone Italiano

r/m IGOR DELL'ADIGE All. Dell'Adige - 3° Setter Irlandese EMMA DI CASA BERTOLINI Dalla Libera S. GRUPPO 7 Giudice: Zeljko Gajic Ingresso in ring: 11 1° Shih Tzu PICASSO EL CAN Rosolen A. - 2° Barbone M/M/N AIVENGO S TSVETCHNOI POLJANI Bryukhovetska O. - 3° Pechinese DAVID-MOSE Brocchi C. GRUPPO 8 Giudice: Zeljko Gajic Ingresso in ring: 6 1° Irlandese CANDEIRENETTUNO Sambastian D. - 2° Azawakh TIGIDIT IKRAAM Boscolo Pelo E. - 3° Afgano KHO I NOOR HERCULES Tamiazzo V. BIS JUNIORES Giudice: Zeljko Gajic Ingresso in ring: 20 Dopo la prima selezione: 9 1° Husky BEREST VANESSA VULKANIKA Iakovleva E. - 2° Parson Russel COLA ZAWADIAKA Gorska G. - 3° Whippet GRACIELOU DEI BOSCHI DI KALAMOR Norbiato S. BIS GIOVANI Giudice: Zeljko Gajic Ingresso in ring: 50 Dopo la prima selezione: 12 1° Labrador R. THE DOG FATHER SAM DRAGO Benzi E. - 2° American Staffordshire YUKAR Scarabottolo M. 3° Shih Tzu KIMBERLY FROM AUDREYS PARADISE Kesseler E. RAZZE ITALIANE Giudice: Mario Migliarini Ingresso in ring: 6 1° Bracco Italiano b/a FRAIA DEI SANCHI Cariello V. - 2° Segugio Italiano p/r ASIA Zanirato F. - 3° Spinone Italiano r/m IGOR DELL'ADIGE All. dell'Adige BEST IN SHOW Giudice: Maria T. Gabrielli Mondo 1° Spitz Piccolo a/g e a/c CHARS - 2° Scottish SCOZIA'S KNOCKOUT - 3° Terranova STARRY TOWN CU LE ALIS

Nazionale di Albarella coppie (ph. K.)

Nazionale di Albarella gruppi (ph. K.)

44

Nazionale di Albarella il Best in Show (ph. K.)


i nostri

Cani

Anno 58 num. settembre 2012

8

Due C.A.C. nel week end 2 e 3 Giugno

Prato & Poggibonsi 2012 BIS del sabato il Maltese RHAPSODY'S DOUBLE AGENT BIS della domenica il Malamute ICICLE CREEK'S SUPERSTAR AT MAGICIAN

Nazionale di Prato gr. 1 (ph. K.)

Nazionale di Prato gr. 2 (ph. K.)

Nazionale di Prato gr. 3 (ph. K.)

Nazionale di Prato gr. 4 (ph. K.)

Prato e Poggibonsi ancora una volta insieme. Quest'anno per l'esattezza si è trattato della 10ma edizione della Esposizione di Prato e della 16ma edizione della Esposizione di Poggibonsi. Entrambe hanno trovato adeguata accoglienza presso gli impianti sportivi del Bernino nel comune di Poggibonsi in un week end che climaticamente parlando ha esagerato anche un po' non lesinando sole e caldo al quale molti probabilmente non erano ancora preparati. Buona l'affluenza in entrambi i giorni anche in relazione al week end che annoverava anche altre esposizioni. Il sabato è andata in onda la Nazionale di Prato che ha registrato la vittoria del Maltese RHAPSODY'S DOUBLE AGENT davanti al Fox Terrier p/r STROZZAVOLPE SPECIAL DESIGN e al terzo classificato il Bulldog HEAVEN BULLS mentre la domenica è stato il turno della Nazionale di Poggibonsi nella quale si è assistito alla vittoria dell'Alaskan Malamute ICICLE CREEK'S SUPERSTAR AT MAGICIAN che ha preceduto il Fox Terrier p/r STROZZAVOLPE SPECIAL DESIGN e il Pastore Scozzese p/l ROCAMBOLESCO BLU DI CAMBIANO giunto terzo. Onere e onore dei Best in Show sono toccati rispettivamente a Luigi Nerilli per il sabato e a Giobatta Tabò per la domenica. Sia al sabato che alla domenica Massimo Bertoli ha ricoperto con professionalità ed esperienza il ruolo di Delegato ENCI. Nelle pagine inerenti il week end espositivo toscano trovate come di consueto i risultati, le fotografie e i commenti dei giudici del Best in Show. Per quanto invece riguarda il futuro l'anno prossimo le strade dei due gruppi si divideranno e mentre Prato imboccherà la strada della Internazionale, prevista per il 23 Giugno, Poggibonsi continuerà con la consueta Nazionale prevista per il 9 Giugno.

Nazionale di Prato gr. 5 (ph. K.)

Nazionale di Prato gr. 6 (ph. K.)

Nazionale di Prato gr. 7 (ph. K.)

Nazionale di Prato gr. 8 (ph. K.)

45


SET

SETTEMBRE BIS.QXP:SETTEMBRE BIS.QXP 23/08/12 15:37 Pagina 8

46

Nazionale di Prato juniores (ph. K.)

Nazionale di Poggibonsi gr. 1 (ph. K.)

Nazionale di Poggibonsi gr. 6 (ph. K.)

Nazionale di Prato giovani (ph. K.)

Nazionale di Poggibonsi gr. 2 (ph. K.)

Nazionale di Poggibonsi gr. 7 (ph. K.)

Nazionale di Prato razze italiane (ph. K.)

Nazionale di Poggibonsi gr. 3 (ph. K.)

Nazionale di Poggibonsi gr. 8 (ph. K.)

Nazionale di Prato coppie (ph. K.)

Nazionale di Poggibonsi gr. 4 (ph. K.)

Nazionale di Poggibonsi juniores (ph. K.)

Nazionale di Prato gruppi (ph. K.)

Nazionale di Poggibonsi gr. 5 (ph. K.)

Nazionale di Poggibonsi giovani (ph. K.)


SETTEMBRE BIS.QXP:SETTEMBRE BIS.QXP 23/08/12 15:37 Pagina 9

i nostri

Cani

Anno 58 num. settembre 2012

Nazionale di Poggibonsi coppie (ph. K.)

Nazionale di Poggibonsi razze italiane (ph. K.)

RISULTATI DEI RAGGRUPPAMENTI DELL'ESPOSIZIONE NAZIONALE CANINA DI PRATO GRUPPO 1 Giudice: Mario Migliarini 1° Pastore Tedesco Stockhaar ART DELL'ANTICO MANIERO Manzi Andrea - 2° Pastore Scozzese p/l OSCAR PERLA DI FIUME Fantini Gilberto - 3° Pastore Australiano QUICK JOEY SMALL DEL WHYMPER DELLE G. JORASSES Carioni Linda GRUPPO 2 Giudice: Giobatta Tabò 1° Bulldog HEAVEN BULLS Marcellini Massimo - 2° Shar Pei SHIRA VICTORY GENTLEMAN All. Vogue's Made - 3° Mastiff FIAMMA DEI FRACASSI Fracassi Antonio GRUPPO 3 Giudice: Mario Migliarini 1° Fox Terrier p/r STROZZAVOLPE SPECIAL DESIGN Deli Pier Luigi - 2° Yorkshire Terrier ALEMAT'S CEST MOI LA PLUS BELLE Lastrucci Luciana - 3° Jack Russel Terrier LANTAKA JACK FREIRA All. Villa Antica GRUPPO 4 Giudice: Luigi Nerilli 1° Bassotto Nano p/c FAVORITA DELLA CORTE DEI BARBAGRIGIA Zielo Cecconi Rosetta - 2° Basset Hound GULIVER VON HOLLANDHEIM Marini Barbara 3° Alpenlendische Dachsbracke ARGO Di Loreto Giuseppe

GRUPPO 5 Giudice: Franco Gatti 1° Siberian Husky CONTI ESPLORATORI ROCKFELLER CENTER O'ABDISCOVERY All. Conti Esploratori - 2° Alaskan Malamute KEEGAN DEL BIAGIO Colasurdo Noemi GRUPPO 6 Giudice: Mario Migliarini 1° Weimaraner p/c HOT PASSIONS DEL COLLE DEGLI ULIVI Zeppi Alessandro - 2° Cocker Spaniel Inglese n - n/f DOLCE SOGNO BLACK DIAMOND FROM STARS Paltro Armando - 3° Labrador Retriever PROMISES OF THE PYRAMID WOODSTACK Cendi Sindia GRUPPO 7 Giudice: Giobatta Tabò 1° Maltese RHAPSODY'S DOUBLE AGENT Nannicini Jacopo - 2° Carlino f/a/a/ VOGUE'S MADE ISABELLE All. Vogueís Made - 3° Bolognese CLEMENTINA DI CHIESANOVA Perondi Carla GRUPPO 8 Giudice: Daniele Poltri 1° Saluki ILESSAR Dutolo Anna Gilda - 2° Whippet SOBERS MOSAIQUE Di Muro Laura Consuelo BIS JUNIORES Giudice: Giobatta Tabò 1° Bearded O SOLE MIO DEL CUORE IMPAVIDO All. Del Cuore Impavido 2° Carlino fulvo, argento, albicocca MANGO DEL PODERUZZO NELLA TERRA DI MEZZO Cerliani Rinalda 3° Chow Chow SHUEI DAO GIOIA E PACE Zinzocchi Susanna BIS GIOVANI Giudice: Mario Migliarini 1° Shar Pei SHIRA VICTORY GENTLEMAN All. Vogueís Made - 2° Schnauzer p/s AVE CONCORDE TOUCH OF THE CLOUDS Marianelli Emiliano - 3° Alpenlendische Dachsbracke DEMONE DELLA VALLE DEGLI OSCAR Di Loreto Giuseppe RAZZE ITALIANE Giudice: Mario Migliarini 1° Maltese RHAPSODY'S DOUBLE AGENT Nannicini Iacopo - 2° Bolognese CLEMENTINA DI CHIESANOVA Perondi Carla - 3° Cane da Pastore Maremmano Abruzzese ELFO DI BELLOSGUARDO All. Bellosguardo BEST IN SHOW Giudice: Luigi Nerilli 1° Maltese RHAPSODY'S DOUBLE AGENT - 2° Fox Terrier p/r STROZZAVOLPE SPECIAL DESIGN - 3° Bulldog

8

HEAVEN BULLS RISULTATI DEI RAGGRUPPAMENTI DELL'ESPOSIZIONE NAZIONALE CANINA DI POGGIBONSI GRUPPO 1 Giudice: Giobatta Tabò 1° Pastore Scozzese p/l ROCAMBOLESCO BLU DI CAMBIANO Garabelli Maria Teresa - 2° Cane da Pastore Tedesco Stockhaar VALIUM VALENTINIENTIS Ermini Lucia - 3° Cane da Pastore Maremmano Abruzzese ELFO DI BELLOSGUARDO All. Bellosguardo GRUPPO 2 Giudice: Luigi Corna 1° Bulldog REMBOMBORY TRICHET Reig Calabuig Pedro - 2° Bovaro del Bernese STARRY TOWN FABERGE' Ippolito Gianluca - 3° Terranova ANTARYAMIN T'PARADISE Menghini Alessia GRUPPO 3 Giudice: Franco Gatti 1° Fox Terrier p/r STROZZAVOLPE SPECIAL DESIGN Deli Pier Luigi - 2° Mastiff FIAMMA DEL FRACASSO Fracassi Antonio - 3° Jack Russel Terrier LANTAKA JACK FREIRA All. Villa Antica GRUPPO 4 Giudice: Mario Migliarini 1° Bassotto Kaninchen p/c LUCREZIA BORGIA DI CASA PORTA Porta Euro - 2° Bassotto Nano p/l LUNA CAPRESE IERI OGGI E DOMANI Poltri Alessandra - 3° Bassotto Standard p/c NETTUNO DEL RED VALENTINO Nonnis Giada GRUPPO 5 Giudice: Giobatta Tabò 1° Alaskan Malamute ICICLE CREEK'S SUPERSTAR AT MAGICIAN Tozzi Franco - 2° Samoiedo ARTU' WHITE KING Magnani Graziano - 3° Siberian Husky ANKALYN Barbieri Sara GRUPPO 6 Giudice: Luigi Nerilli 1° Flat Coated Retriever ASSOLUTA INOSSERVANZA FANTASTIC NAVIGATOR Renieri Maria Cristina - 2° Labrador Retriever NURSYLAND ESPRESSO BAMBOLA AT VALDISTERZA Morganti Marco - 3° Pointer Inglese NILO Lombardini Ivo GRUPPO 7 Giudice: Franco Gatti 1° Barbone M/m/n WOOLMARK AMABEL ENFANT SAWAGE All. Oronero - 2° Bouledogue Francese MANO IMPERATORIUS D'AMORE

47


SETTEMBRE BIS.QXP:SETTEMBRE BIS.QXP 23/08/12 15:37 Pagina 10

MIO Romei Massimiliano - 3° Chihuahua p/l FRODO BAGGINS DI RIO GALERIA Ciappelli Samuele GRUPPO 8 Giudice: Giobatta Tabò 1° Saluki ILESSAR Mitolo Anna Gilda - 2° Whippet SOBERS MOSAIQUE Di Muro L. Consuelo - 3° Afgano KHO I

NOOR HIGH QUALITY All. Kho I Noor JUNIORES Giudice: Giobatta Tabò 1° Carlino f/arg/alb MANGO DEL PODERUZZO NELLA TERRA DI MEZZO Cerliani Rinalda - 2° Bassotto Kaninchen p/c CLEOPATRA Snijders

Nazionale di Prato il Best in Show (ph. K.)

Josepha - 3° Alaskan Malamute DANCING QUEEN AT MAGICIAN Tozzi Franco GIOVANI Giudice: Luigi Corna 1° Bassotto Nano p/l LUNA CAPRESE IERI OGGI E DOMANI Poltri Alessandra - 2° Carlino f/arg/alb VMI'M MANY HAPPY FV DELLA VALLE DELLE STREGHETTE All. Vogue_s Made - 3° Terranova ANTARYAMIN VTP FOREVER Menghini Alessia RAZZE ITALIANE Giudice: Luigi Nerilli 1° Maltese RHAPSODY'S DOUBLE AGENT Nannicini Iacopo- 2° Bolognese CLEMENTINA DI CHIESANOVA Perondi Carla - 3° Cane da Pastore Maremmano Abruzzese ELFO DI BELLOSGUARDO All. Bellosguardo BEST IN SHOW Giudice: Giobatta Tabò 1° Alaskan Malamute ICICLE CREEK'S SUPERSTAR AT MAGICIAN - 2° Fox Terrier p/r STROZZAVOLPE SPECIAL DESIGN - 3° Pastore Scozzese p/l ROCAMBOLESCO BLU DI CAMBIANO Il commento di Luigi Nerilli giudice del Best in Show dell’Esposizione Nazionale Canina di Prato "Il vincitore è tipico, molto elegante, con pelo di giusta tessitura, movimento radente e gradevole allungo. Il secondo è compatto, elegante, di corrette proporzioni, con camminata fluida. Il terzo classificato ha una giusta massa, è armonico, con ottimi diametri trasversali e movimento sufficientemente sciolto."

Il commento di Giobatta Tabò giudice del Best in Show dell’Esposizione Nazionale Canina di Poggibonsi "Ha vinto l'Alaskan Malamute, un soggetto con grande movimento e in ottime condizioni. Riserva di Best in Show per il Fox Terrier p/r, tipico con classica andatura da terrier e terzo posto per il Pastore Scozzese p/l, in ottime condizioni di mantello e con andatura ampia e sciolta." Nazionale di Poggibonsi il Best in Show (ph. K.)

48


i nostri

Cani

Anno 58 num. settembre 2012

8

Il 3 Giugno, a Castelnovo Vicentino, la 31° edizione

A Vicenza tutto ok Francisco S. Janeiro assegna la vittoria al Barbone n/n KOUDOS KOURINOKA 450 i soggetti a catalogo

Nazionale di Vicenza gr. 1 (ph. K.)

Nazionale di Vicenza gr. 2 (ph. K.)

Nazionale di Vicenza gr. 3 (ph. K.)

Nazionale di Vicenza gr. 4 (ph. K.)

Afa, temperature estreme, pioggia, sono gli ingredienti di questo scorcio di fine primavera che contraddistinguono le expo ormai da circa un mese, creando stati di preoccupazione permanente agli organizzatori. Inoltre quest'anno bisesto ci mette del suo facendo tremare la terra, e le scosse telluriche si sono percepite anche qui a Vicenza. Benedette le tensostrutture del Parco Rizzi di Castelnovo Vicentino, area tirata a prato inglese dal Gruppo Cinofilo Vicentino, per l'annuale rassegna cinofila multidisciplinare. Dicevamo benedette, perchè in nessun momento della giornata si è pensato di sospendere i giudizi, ma l'inizio non è stato proprio esaltante dal punto di vista meteorologico, ma di pioggia per fortuna dopo non se ne è vista più. E quindi tutti insieme a festeggiare! Catalogo alla mano, 450 sono le iscrizioni incluse le mostre speciali per i Bovari del Bernese, Spitz e Springer Spaniel e rassegna folkloristica nel bel mezzo dello show con gli ormai classici carretti bernesi trainati dai cani e conduttori vestiti a tema, quasi ad aprire lo spumeggiante Best in Show finale condotto dall'esperto giudice portoghese Francisco S. Janeiro. Si è aggiudicato il gradino più alto del podio il Barbone nano nero KUDOS KOURINOKA, mentre al secondo posto è salito il Whippet ERREGINA DEI BOSCHI DI KALAMOR e al terzo posto il Bovaro del Bernese OOTA-DABUM DA CASA DOS HERDEI ROS DO LOBO.

Il commento di Francisco S. Janeiro giudice del Best in Show dell’Esposizione Nazionale Canina di Vicenza "Sono sempre molto contento di venire a giudicare in Italia dove la qualità è sempre molto alta. Il vincitore è il Barbone, grande espressione e meraviglioso in movimento. Il Whippet è analogamente strepitoso e ha tenuto benissimo il ring. Terzo posto al Bovaro del Bernese, di grande sostanza e grande armonia."

Nazionale di Vicenza gr. 5 (ph. K.)

Nazionale di Vicenza gr. 6 (ph. K.)

Nazionale di Vicenza gr. 7 (ph. K.)

Nazionale di Vicenza gr. 8 (ph. K.)

49


SETTEMBRE BIS.QXP:SETTEMBRE BIS.QXP 23/08/12 15:37 Pagina 12

Nazionale di Vicenza juniores (ph. K.)

Nazionale di Vicenza giovani (ph. K.)

Nazionale di Vicenza razze italiane (ph. K.)

Ingresso in ring: 6 1° Pastore Australiano MOON SHINE BLUE JEWEL PUZZLE GAME Moroso D. 2° Pastore Tedesco Stockhaar JACK Molvetti L. - 3° Schipperke LUPONERO Ubaldi M. L. GRUPPO 2 Giudice: Gabriele Dondi Ingresso in ring: 16 Dopo la prima selezione: 6 1° Bernese OOTA-DABUM DA CASA DOS HERDEI ROS DO LOBO All. la Signora dei 100 Cani - 2° Zwergschnauzer n RALPH LAUREN DELLE ONDE NERE Cazzaniga M. N. - 3° Terranova STARRY TOWN GALANDIN All. Starry Town GRUPPO 3 Giudice: Pier Secondo Zacco Ingresso in ring: 7 1° Fox p/r VIOLET MOON DI VALLENURE Arruzzoli M. - 2° West Highland w/t ZARINA DEI MELOGRANI Sartori M. M. - 3° Jack Russel BOSCHIERA CRAZY LADY Pastore L.. GRUPPO 4 Giudice: Pier Secondo Zacco Ingresso in ring: 7 1° Beagle OTTONE DEL MAGNIFICO MESSERE Quargentan G. - 2° Bassotto Kaninchen p/c RATATOULLE DEL CAVIANO Festa A. - 3° Dalmata SORRISO DEL PARNASO Mirizzi A. GRUPPO 5 Giudice: Manola Poggesi Ingresso in ring: 7 Dopo la prima selezione: 3 1° Husky DEEP IMPACT DELLA VANISELLA All. Della Vanisella - 2° Akita SHARUBARU INU AKIHIRO Favaretto F. - 3° Spitz nano t/c POMPASSION MR INCREDIBLE Gambasin C. GRUPPO 6 Giudice: Alessandro Braga Ingresso in ring: 12 1° Pointer BELLA DEL BIONDO All. Del Biondo - 2° Flat GARY COOPER All. Morvern - 3° Welsh Springer Spaniel VARENNE DU MAS DE LA RANCHE Dalla Vecchia D.

GRUPPO 7 Giudice: Gabriele Dondi Ingresso in ring: 8 1° Barbone n/n KUDOS KOURINOKA All. Deigini - 2° Papillon TILA'S READY TO TAKE OFF Fare A. - 3° Bouledogue Francese RONNIE Martignago F. GRUPPO 8 Giudice: Pier Secondo Zacco Ingresso in ring: 4 1° Whippet ERREGINA DEI BOSCHI DI KALAMOR All. dei Boschi - 2° Levriero CANDEIRE NETTUNO Irlandese Sambastian D. - 3° Afgano DIETINGER'S ENFANT CHARMANTE Scoziero E. JUNIORES Giudice: Gabriele Dondi Ingresso in ring: 20 Dopo la prima selezione: 7 Dopo la seconda selezione: 3 1° Bulldog BIG BULLY Pilotto S. - 2° Shiba MIYA L'OMBRA DELLA LUNA Gavagnin P. - 3° Barbone g/m/b SPARKLE OF MY EYESSILMARIN Mainardi D. GIOVANI Giudice: Pier Secondo Zacco Ingresso in ring: 46 Dopo la prima selezione: 32 Dopo la seconda selezione: 22 Dopo la terza selezione: 10 Dopo la quarta selezione: 4 1° Riesenschnauzer n KAY DI VILLA DEL BOSCO Cecchetto E. - 2° Papillon TILA'S READY TO TAKE OFF Fare A. - 3° Cocker Spaniel Inglese r FRANCINI'S ROSSO RUBINO Campani S. RAZZE ITALIANE Giudice: Manola Poggesi 1° Bolognese AMY DEL VIALE DEI PLATANI Olivieri M. - 2° Bracco Italiano r/m POLCEVERA'S LUNA Ballarini G. - 3° Segugio Italiano p/r ALBA Pettenuzzo Fl. BEST IN SHOW Giudice: Francisco S. Janeiro 1° Barbone n/n KUDOS KOURINOKA - 2° Whippet ERREGINA DEI BOSCHI DI KALAMOR - 3° Bernese OOTA-DABUM DA CASA DOS HERDEI ROS DO LOBO

Nazionale di Vicenza coppie (ph. K.)

Nazionale di Vicenza gruppi (ph. K.)

RISULTATI DEI RAGGRUPPAMENTI DELL'ESPOSIZIONE NAZIONALE CANINA DI VICENZA GRUPPO 1 Giudice: Manola Poggesi

50

Nazionale di Vicenza il Best in Show (ph. K.)


i nostri

Cani

Anno 58 num. settembre 2012

8

Week end espositivo torinese il 2 e 3 Giugno

VC e TO verso quota 1300 BIS della Nazionale il Samoiedo CABAKA'S BOBBIE OF STORM CAT BIS della Internazionale il Maltese CINECITTÀ QUENTIN TARANTINO

Nazionale di Vercelli gr. 1 (Deya Foto)

Nazionale di Vercelli gr. 2 (Deya Foto)

Nazionale di Vercelli gr. 3 (Deya Foto)

Nazionale di Vercelli gr. 4 (Deya Foto)

Torino 2012 nuovamente allestita nell'area mercatale di Moncalieri (davvero a ridosso del capoluogo) ha offerto una veste gradita ai molti espositori pervenuti anche dall'estero a iniziare dalle condizioni climatiche senza nuvole e dai parcheggi più capienti. Gli sforzi organizzativi del Gruppo Cinofilo Torinese sono stati ricompensati dal totale degli iscritti nei due giorni (quasi milletrecento) e dal folto pubblico presente soprattutto la Domenica. Nell'Internazionale di Torino la razza più numerosa è risultata essere il Golden Retriever con 41 soggetti seguita dai Rottweiler con 37 soggetti. Mentre nella Nazionale di Vercelli la razza più numerosa è stata quella dei Labrador con 36 soggetti mentre al secondo posto sono risultati i Golden Retriever con 21 presenze. Dei due Best in show si sono occupati Ferdinando Asnaghi e Sonia Bellan. Il primo ha giudicato il Best in Show della Nazionale di Vercelli classificando al primo posto il Samoiedo CABAKA’S BOBBIE OF STORM CAT al secondo posto il Pastore Australiano COPPERIDGE’S ONE MORE TIME OFFER e al terzo posto il Bassotto Standard p/d TREIS PINHEROIS SEATTLE SLEW. Sonia Bellan si è occupata del Best in Show dell'Internazionale di Torino e queste sono state le sue scelte: vittoria al Maltese CINECITTA QUENTIN TARANTINO, piazza d'onore al Chow Chow MOIMA ALBERTO TOMBA e terzo gradino del podio per il Pastore Australiano COPPERIDGE’S ONE MORE TIME OFFER. Appuntamento 2013 per il 6 e 7 Luglio con Torino e Vercelli entrambe internazionali.

Nazionale di Vercelli gr. 5 (Deya Foto)

Nazionale di Vercelli gr. 6 (Deya Foto)

Nazionale di Vercelli gr. 7 (Deya Foto)

Nazionale di Vercelli gr. 8 (Deya Foto)

Il commento di Ferdinando Asnaghi giudice del Best in Show dell’Esposizione Nazionale Canina di Vercelli "Ha vinto un Samoiedo di altissima qualità che mi ha colpito per la splendida forma nonostante il clima, per il movimento e per la distinzione. Secondo posto per il Pastore Australiano, eccellente rappresentante della razza con movimento tipico. Terzo posto per il Bassotto in eccellenti condizioni, con grande espressione di razza e movimento corretto."

51


SETTEMBRE BIS.QXP:SETTEMBRE BIS.QXP 23/08/12 15:38 Pagina 14

SET

Nazionale di Vercelli juniores (Deya Foto)

Internazionale di Torino gr. 4 (Deya Foto)

Internazionale di Torino gr. 9 (Deya Foto)

Nazionale di Vercelli giovani (Deya Foto)

Internazionale di Torino gr. 5 (Deya Foto)

Internazionale di Torino gr. 10 (Deya Foto)

Internazionale di Torino gr. 1 (Deya Foto)

Internazionale di Torino gr. 6 (Deya Foto)

Internazionale di Torino juniores (Deya Foto)

Internazionale di Torino gr. 2 (Deya Foto)

Internazionale di Torino gr. 7 (Deya Foto)

Internazionale di Torino giovani (Deya Foto)

Internazionale di Torino gr. 3 (Deya Foto)

Internazionale di Torino gr. 8 (Deya Foto)

Internazionale di Torino razze italiane (Deya Foto)

Il commento di Sonia Bellan giudice del Best in Show dell’Esposizione Internazionale Canina di Torino "Il mio Best in Show è il Maltese, un soggetto molto bello, che ho apprezzato e mi ha confortato anche in relazione all'andamento della razza in questo periodo, riserva di Best in Show al Chow Chow, bello, compatto, con giuste proporzioni e movimento tipico. Terzo posto al Pastore Australiano, bello e di sicuro avvenire."

52


SETTEMBRE BIS.QXP:SETTEMBRE BIS.QXP 23/08/12 15:38 Pagina 15

i nostri

Cani

Anno 58 num. settembre 2012

RISULTATI DEI RAGGRUPPAMENTI DELL'ESPOSIZIONE NAZIONALE CANINA DI VERCELLI GRUPPO 1 Giudice: Sonia Bellan 1° Pastore Australiano COPPERIDGE’S ONE MORE TIME OFFER Propr. Miller John Sheree - 2° Pastore Bergamasco LETE DEL PIERVEZ Propr. Bignamini Claudia - Cane da Pastore di Brie F/G TERRIBLYLOVE DELLE NEBBIE DI AVALON Propr. All. delle Nebbie di Avalon GRUPPO 2 Giudice: Sonia Bellan 1° Terranova URSINUS VELUTUS PLAY THE GAME Propr. Fantur Ferrero - 2° Riesenschnauzer Nero GLORIS SANTA BARBARA Propr. Bonifacio Giovanni - 3° Schnauzer p/s QUEER VOM FIDIBUS Propr. Pentenero Giovanni GRUPPO 3 Giudice: Tuire Okkola 1° Bull Terrier Miniatura MAXIMUS OF BIKATO PARTI Propr. Belletti Paola - 2° Irish Kerry Blue Terrier BECLAU BLUE BLAZES Propr. Cabutti Alberto 3° Staffordshire Bull Terrier FIVER DES MURMURES CANINS Propr. Beaufort Caroline GRUPPO 4 Giudice: Maria T. Gabrielli Mondo 1° Bassotto Standard p/d TREIS PINHEROIS SEATTLE SLEW Propr. All. Dolce Sogno - Basset Hound RED ROBINS DOS SETE MOINHOS Propr. Boza Infante Enrique - Rhodesian Ridgeback HARMAKHIS WISDOM QUASHA Propr. Venturelli Sara GRUPPO 5 Giudice: Guido Vandoni 1° Samoiedo CABAKA’S BOBBIE OF STORM CAT Propr. All. del Baffin - 2° Siberian Husky CRY OUT THE LONG RUN Propr. Introzzi Katia - 3° Chow Chow BURIAN Propr. Giletta Carla GRUPPO 6 Giudice: Malgorzata Wieremiejczyk 1° Clumber Spaniel WYMESWOLD MISS PEBBLES FROM TEXAS Propr. Bakker Sandra - 2° Flat Coated Retriever DAKOTASPIRIT PAARPUURI Propr. Sihvonen Minna - 3° Lagotto Romagnolo BETELGEUSE Propr. Dellisanti Pier Paolo GRUPPO 7 Giudice: Sonia Bellan

1° Boston Terrier TBO’S REGAL LEGACY Propr. Belletti Paola - 2° Barbone n/n TOYWAY LOVER MAN Propr. Maiocco Fabrizio - 3° Cavalier King Charles Spaniel FOREVER AND EVER OF SEVIJEAN’S Propr. Cayron Christian GRUPPO 8 Giudice: Gunter Ehrenreich 1° Deerhound AGHNADARRAGH HINNEY Propr. Germain Catherine 2° Greyhound SOBERS LUNAROSSA Propr. All. Sobers - 3° Whippet SOBRESALTO OPEN MIND Propr. Gardella Michela JUNIORES Giudice: Guido Vandoni 1° Chihuahua p/l FRANCISCA MARTINEZ DE RIO DELLA VENEZIANA Propr. Fabris Barbara - 2° Cane Lupo Cecoslovacco EAGLE DADDY PARAJAUTA Propr. Oddenino Roberto - 3° Bull Terrier Min LITTLE MIRACLE OF BIKATO PARTI Propr. Belletti Paola GIOVANI Giudice: Eikeseth Wenke 1° Pastore Australiano QUICK SILVER RIDER DEL WHYMPER DELLE GRANDES JORASSES Propr. Lovati Gabriella - 2° Siberian Husky CRY OUT THE LONG RUN Propr. Introzzi Katia - 3° Bassotto Standard p/d GUFFYSEDELWEISSIMPERO Propr. Tango Rocco BEST IN SHOW Giudice: Ferdinando Asnaghi 1° Samoiedo CABAKA’S BOBBIE OF STORM CAT - 2° Pastore Australiano COPPERIDGE’S ONE MORE TIME OFFER - 3° Bassotto Standard p/d TREIS PINHEROIS SEATTLE SLEW RISULTATI DEI RAGGRUPPAMENTI DELL'ESPOSIZIONE INTERNAZIONALE CANINA DI TORINO GRUPPO 1 Giudice: Guido Vandoni 1° Pastore Australiano COPPERIDGE’S ONE MORE TIME OFFER Propr. Miller John Sheree - 2° Pastore Bergamasco LETE DEL PIERVEZ Propr. Bignamini Claudia - 3° Pastore Scozzese p/l MIRABILIS ALTHEA DI CAMBIANO Propr. Turco Manuela GRUPPO 2 Giudice: Piergiovanni Staderini 1° Dobermann n/f IRIS DI STEFUSTO Propr. All. del Verdiano - 2° Zwergschnauzer n/a SCEDIR HUM-

8

PREY BOGART Propr. Ferrari Fabio 3° Riesenschnauzer n GLORIS SANTA BARBARA Propr. Bonifacio Giovanni GRUPPO 3 Giudice: Eikeseth Wenke 1° Lakeland Terrier SAREDON UNVEILED TO MIKELAND Propr. Savini Stefania - 2° Fox Terrier p/r GINE GEE VAN FOLINY HOME Propr. Savini Stefania - 3° Irish Kerry Blue Terrier BECLAU BRUS LEE Propr. All. Beclau GRUPPO 4 Giudice: Tuire Okkola 1° Bassotto nano p/d ALPHERATZ JUST DO IT Propr. Boza Infante Enrique - 2° Bassotto standard p/l ARSENIOLUPEN Propr. Rostagno Antonello - 3° Bassotto standard p/d TREIS PINHEIROS SEATTLE SLEW SW Propr. Romanelli - Petroso GRUPPO 5 Giudice: Maria T. Gabrielli Mondo 1° Chow Chow MOIMA ALBERTO TOMBA Propr. Stocco Moira - 2° Samoiedo CABAKA’S BOBBIE OF STORM CAT Propr. All. del Baffin - 3° Siberian Husky CRY OUT THE LONG RUN Propr. Introzzi Katia GRUPPO 6 Giudice: Sonia Bellan 1° Grand Basset Griffon Vendéen JOUR DE NOEL VAN TUM-TUM’S VRIENDJES Propr. Hulkeshoven G. M. - 2° Beagle RIHANNA Propr. Turba Riccardo - 3° Basset Hound BASSJOY NIGHT OF LOVE Propr. All. Terra Dei Templari GRUPPO 7 Giudice: Malgorzata Wieremiejczyk 1° Setter Irlandese CRAZY CHAMADE DE LA RAVETTE Propr. Perret Suzanne - 2° Weimaraner p/c VENI VIDI VICI Propr. Zegna Baruffa Massimiliano - 3° Bracco Italiano r/m ELENIA DI CASCINA CROCE Propr. Codeluppi Paolo GRUPPO 8 Giudice: Enrico Adinolfi 1° Clumber Spaniel WYMESWOLD MISS PEBBLES FROM TEXAS Propr. Bakker Sandra - 2° Flat Coated Retriever SHINY COAT VOJAGER DREAM Propr. Krishan Angela - 3° Cocker Americano I’M TUTTI FRUTTI Propr. Villicich - Jupiter Federica GRUPPO 9 Giudice: Sonia Bellanm

53


SETTEMBRE BIS.QXP:SETTEMBRE BIS.QXP 23/08/12 15:38 Pagina 16

1° Maltese CINECITTA QUENTIN TARANTINO Propr. Vezzani Barbara 2° Pechinese PALACEGARDEN MY NOME IS RED Propr. All. Oriente Express - 3° Chihuahua p/l MISTER FANTASY DI RIO GALERIA Propr. Di Paola Nuzzo Francesco GRUPPO 10 Giudice: Giancarlo Sambucco 1° Saluki DEL BORGHINO OSCARDELARENTA Propr. Galliano Leonardo - 2° Borzoi RUSSKIY AZART OLIMPIMPERIUM CIVILTAS Propr. Lazareva Maria - 3° Greyhound SOBERS MARMADUKE Propr. Campostrini Francesca JUNIORES Giudice: Eikeseth Wenke 1° Alaskan Malamute JOSEPH DEL BIAGIO Propr. Pizzolato Maurizio - 2° Fox terrier p/r MISTERIOSO SENOR BROWN Propr. Campolmi Alessandro - 3° Zwergschnauzer p/s AUXIMUM DAISY DUKE Propr. Curti Gianluca GIOVANI

Nazionale di Vercelli il Best in Show (Deya Foto)

Giudice: Guido Vandoni 1° Mastino Spagnolo CAPITAN Propr. All. del Dharmapuri - 2° Borzoi YEGOROV HOTTER THAN JULY Propr. Lazareva Maria - 3° Bassotto nano p/d ALPHERATZ DIAVOLUS Propr. Boza Infante Enrique VETERANI Giudice: Gunter Ehrenreich 1° Setter Gordon BRODRUGGAN SIR LANCELOT Propr. Veronesi Grazia 2° Pastore di Brie TERRIBLYLOVE

Internazionale di Torino il Best in Show (Deya Foto) Internazionale di Torino veterani (Deya Foto)

Internazionale di Torino coppie (Deya Foto)

54

DELLE NEBBIE DI AVALON Propr. Mattiello Raffaella - 3° Irish terrier GOLDEN HARP ULSTER Propr. Gosnet Patricia RAZZE ITALIANE Giudice: Enrico Adinolfi 1° Maltese CINECITTA QUENTIN TARANTINO Propr. Vezzani Barbara 2° Bergamasco LETE DEL PIERVEZ Propr. Bignamini Claudia - 3°

Maremmano Abruzzese GIOTTO DI LUCUS ANGITIAE Propr. Segato Gabriella BEST IN SHOW Giudice: Sonia Bellan 1° Maltese CINECITTA QUENTIN TARANTINO - 2° Chow Chow MOIMA ALBERTO TOMBA - 3° Pastore Australiano COPPERIDGE’S ONE MORE TIME OFFER


i nostri

Cani

Anno 58 num. settembre 2012

8

Pisa, Empoli e Raduni fanno il pieno

S. Rossore, funziona la tris Oltre 2.200 soggetti. BIS dell'Internazionale al Samoiedo CABAKA'S BOBBIE OF STORM CAT L'ippodromo di San Rossore, il 9 e 10 Giugno, invaso da espositori e pubblico

Internazionale di Pisa gr. 1 (ph. K.)

Internazionale di Pisa gr. 2 (ph. K.)

Internazionale di Pisa gr. 3 (ph. K.)

Cosa si devono ancora inventare a Pisa per incrementare iscrizioni e evento? Sembra arduo a noi comuni mortali ma a loro nulla sembra impossibile e tutti gli anni ce n'è una nuova. E funziona! Quest'anno infatti i pisani hanno organizzato l'Internazionale al sabato, i raduni alla domenica mattina e la Nazionale di Empoli la domenica pomeriggio. Insomma un concentrato di cinofilia, di stand e di pubblico come da tempo non si vedeva a San Rossore. Parlando di numeri tra tutti gli appuntamenti la due giorni pisana ha raggiunto quota 2.230 iscritti numero notevole, soprattutto in relazione al periodo, e che la dice lunga sul grado di apprezzamento di espositori e operatori del settore. E anche il meteo quest'anno ha fatto la sua parte con un sabato caldo ed assolato, ma non troppo, e una domenica più nuvolosa ma senza pioggia. Insomma tutto è bene quel che finisce bene e parlando di risultati il Best in Show dell'Internazionale di Pisa, giudicato da Liz Cartledge, ha registrato la vittoria del Samoiedo CABAKA'S BOBBIE OF STORM CAT che ha preceduto il Cocker Americano MOSCHINO DEIGINI e il terzo classificato Greyhound SOBERS MARMADUKE. Il commento di Elizabet C. Cartledge giudice del Best in Show dell’Esposizione Internazionale Canina di Pisa

Internazionale di Pisa gr. 5 (ph. K.)

Internazionale di Pisa gr. 6 (ph. K.)

Internazionale di Pisa gr. 7 (ph. K.)

"Il Samoiedo è un bel rappresentante della razza, in ottime condizioni di forma e con un tipico movimento. Secondo posto per il Cocker Americano, mantello in ordine, tipico e grande movimento. Ed infine al terzo posto ho piazzato il Greyhound, un soggetto corretto, con buona espressione che si è mosso bene. " Internazionale di Pisa gr. 4 (ph. K.)

Internazionale di Pisa gr. 8 (ph. K.)

55


SETTEMBRE BIS.QXP:SETTEMBRE BIS.QXP 23/08/12 15:38 Pagina 18

Internazionale di Pisa gr. 9 (ph. K.)

Internazionale di Pisa coppie (ph. K.)

SET

Internazionale di Pisa gruppi (ph. K.)

Internazionale di Pisa il Best in Show (ph. K.)

RISULTATI DEI RAGGRUPPAMENTI DELL'ESPOSIZIONE INTERNAZIONALE CANINA DI PISA

Internazionale di Pisa gr. 10 (ph. K.)

Internazionale di Pisa juniores (ph. K.)

56

Internazionale di Pisa giovani (ph. K.)

Internazionale di Pisa razze italiane (ph. K.)

GRUPPO 1 Giudice: Jadranka Mijatovic Ingresso in ring: 18 Dopo la prima selezione: 8 1° Bearded Collie HO IN MENTE TE DEL CUORE IMPAVIDO Klimova Olga 2° Pastore Australiano COPPERIDGE'S ONE MORE TIME OFFER Miller John Sheere - 3° Border Collie JUMPINGRIVER All. From Jumping River GRUPPO 2 Giudice: Juan Naveda Ingresso in ring: 19 Dopo la prima selezione: 6 1° Terranova NEVER ENDING STORY FOR SHADOW'S ETERNITY De Vitto Domenico - 2° Zwergshnauzer Nero ANOTHER DREAM FOR BLACKGALAXY SkolSka Oleksandra - 3° Dobermann Marrone Focato COCO


SETTEMBRE BIS.QXP:SETTEMBRE BIS.QXP 23/08/12 15:38 Pagina 19

i nostri

Cani

Anno 58 num. settembre 2012

CHANEL Donati Francesca GRUPPO 3 Giudice: Erhard Hans Gruttner Ingresso in ring: 14 Dopo la prima selezione: 7 1° Sealyham Terrier TALAO ORZO CACAO All. Talao - 2° Bull Terrier t/n BILLY THE KID Belloni Alberto - 3° Lakeland Terrier SAREDON UNVEILED TO MIKELAND Savini Stefania GRUPPO 4 Giudice: Tamas Jakkel Ingresso in ring: 8 Dopo la prima selezione: 5 1° Bassotto Standard p/d PERDUTAMENTE BELLA DELLA VAL VEZZENO Palladini Antonio - 2° Bassotto Standard p/l ARSENIOLUPEN Rostagno Antonello - 3° Bassotto Kaninchen p/c GANGA DELLA CORTE DEI BARBAGRIGIA All. della Corte dei Barbagrigia GRUPPO 5 Giudice: Maria Ceccarelli Ingresso in ring: 8 1° Samoiedo CABAKA'S BOBBIE OF STORM CAT All. del Baffin - 2° Alaskan Malamute ROHAN DEL BIAGIO All. del Biagio - 3° Basenji JASIRI SUKARI BUCKING THE TRIND Jones Julie GRUPPO 6 Giudice: Juan Naveda Ingresso in ring: 5 1° Rhodesian Ridgeback DARUMA DELLE CIME BIANCHE Bacchini C/o Conti Calzolari Giovanna - 2° Dalmata SIGMA DEL PARNASO Vesentini Gaetano - 3° Basset Hound BASSJOY NIGHT OF LOVE All. della Terra dei Templari GRUPPO 7 Giudice: Paolo Dondina Ingresso in ring: 5 1° Cane da Ferma Tedesco p/d DANCASTER DI SOLDINI Soldini Marco - 2° Bracco Italiano b/a FRAIA DEI SANCHI Cariello Vito - 3° Pointer Inglese GRAY Rubini Roberta

8

Dopo la prima selezione: 9 1° Bichon à Poil Frisé MUSICBOX DREAM OF DIAMELLA Karenmaa Nurminen Jaana - 2° Boston Terrier TBO'S REGAL LEGACY Belletti Paola 3° Barbone Miniatura b/m/n GIULFO NON SUCCEDERA PIU Rivi Letizia

STORM CAT - 2° Cocker Americano MOSCHINO DEIGINI - 3° Greyhound SOBERS MARMADUKE

GRUPPO 10 Giudice: Pietro Paolo Condò Ingresso in ring: 4 1° Greyhound SOBERS MARMADUKE All. Baby Killer - 2° Whippet RIVARCO TINUVIEL Dal Cero Renato - 3° Levriero Afgano MAIDUM ORIZZONTE DI CRISTALLO Dutto Aldo

GRUPPO 1 Giudice: Elizabeth C. Cartledge 1° Pastore Australiano COPPERIDGE'S ONE MORE TIME OFFER Miller John Sheree - 2° Bobtail BEST SELLER DEI NOBILPAZZI All. dei Nobilpazzi - 3° Cane da Pastore Scozzese p/l JOY AND PRIDE DI CAMBIANO Cavazzana Cristina

BIS JUNIORES Giudice: Manola Poggesi Ingresso in ring: 38 Dopo la prima selezione: 12 1° Terranova BLU EMPEROR OF NEWFOUNDLAND HILLS De Vitto Domenico - 2° Staffordshire Bull Terrier GLORY HALLELUJAH OF THE BROWNDEANLAWS BULLY BOYS Fraga Paulo - 3° Shar Pei AMBASSADOR Bargagliotti Alessandra BIS GIOVANI Giudice: Tomo Pavic Ingresso in ring: 56 Dopo la prima selezione: 21 Dopo la seconda selezione: 7 1° Chihuahua p/c DIXIE DANCER DI RIO GALERIA Tartaro Paolo - 2° Schnauzer p/s AMOR DI SCHNAUZER WILDBOY All. Amor di Schnauzer - 3° Bull Terrier Miniatura BIKATO PARTI JUNIOR Belletti Paola BIS VETERANI Giudice: Giancarlo Sambucco Ingresso in ring: 4 1° Cane da Pastore Maremmano Abruzzese NON TI SCORDAR DI ME DI SELVASPINA All. di Selvaspina - 2° Cocker Spaniel Inglese Rosso FRANCINI'S EFFIMERO All. Francini's - 3° Skye Terrier BRAVEHEART DELL'ANTICA CALEDONIA Calistri Laura

GRUPPO 8 Giudice: Tamas Jakkel Ingresso in ring: 5 1° Cocker Americano MOSCHINO DEIGINI Milanesi Valeria Elena - 2° Lagotto Romagnolo IL GRANAIO DEI MALATESTA DELIA Petricciuolo Marcello - 3° Labrador Retriever HUMMERDREAMMORE Nocentini Walter

RAZZE ITALIANE Giudice: Paolo Dondina Ingresso in ring: 9 Dopo la prima selezione: 3 1° Lagotto Romagnolo IL GRANAIO DEI MALATESTA DELIA Petricciuolo Marcello - 2° Bolognese CLEMENTINA DI CHIESANUOVA Perondi Carla - 3° Cane da Pastore Maremmano Abruzzese GELSOMINO DI SELVASPINA All. di Selvaspina

GRUPPO 9 Giudice: Manola Poggesi Ingresso in ring: 20

BEST IN SHOW Giudice Elizabeth C. Cartledge 1° Samoiedo CABAKA'S BOBBIE OF

RISULTATI DEI RAGGRUPPAMENTI DELL'ESPOSIZIONE NAZIONALE CANINA DI EMPOLI

GRUPPO 2 Giudice: Tamas Jakkel 1° Bullmastiff BULLPASSION GIFT FOR YOU Guidotti Maurizio - 2° Schnauzer p/s AVE CONCORDE TOUCH OF THE CLOUDS Marianelli Emiliano - 3° Shar Pei SHIRA VICTORY GENTLEMAN All. Vogue's Made GRUPPO 3 Giudice: Erhard Hans Gruttner 1° Lakeland Terrier NUJAX RISING SUN AT SAREDON Schoneberg F. W. 2° Bull Terrier miniatura MAXIMUS OF BIKATO PARTI Belletti Paola - 3° American Staffordshire Terrier ALPINE'S STAR SPANGLED BANNER Capaldi Andrea GRUPPO 4 Giudice: Manola Poggesi 1° Bassotto Standard p/d BORN TO BE TOCAI All. Del Tocai - 2° Dalmata SIGMA DEL PARNASO Vesentini Gaetano - 3° Bassotto Nano p/d KAZURI JOLANDA Scarna Casaccio Stefano GRUPPO 5 Giudice: Juan Naveda 1° Alaskan Malamute ROHAN DEL BIAGIO All. del Biagio - 2° Siberian Husky FIRST LADY KARTIKEYA'S Ugolini Marco - 3° Shiba SHINOBU DEL BIAGIO All. del Biagio GRUPPO 6 Giudice: Francesco Balducci 1° Cocker Americano MOSCHINO DEIGINI Milanesi Valeria Elena - 2° Weimaraner p/c VA' PENSIERO Zegna Baruffa Massimiliano - 3° Cane da Ferma Tedesco p/d DANCASTER DI SOLDINI Soldini Luca GRUPPO 7 Giudice: Elizabeth C. Cartledge 1° Carlino f/arg/alb VMI'M MANY HAPPY DELLA VALLE DELLE STRE-

57


SETTEMBRE BIS.QXP:SETTEMBRE BIS.QXP 23/08/12 15:38 Pagina 20

GHETTE All. Vogue's Made 2° Bichon à Poil Frisé MUSICBOX DREAM OF DIAMELLA Karenmaa Nurminen Jaana - 3° Boston Terrier TBO'S REGAL LEGACY Belletti Paola GRUPPO 8 Giudice: Francesco Balducci 1° Levriero Russo APRIORI NIZHINSKIY Merulli Francesco - 2° Levriero Afgano KHO I NOOR HI BOY TOUCH ME TO MILLE MIGLIA All. Mille Miglia RAZZE ITALIANE Giudice: Paolo Dondina 1° Bolognese CLEMENTINA DI CHIESANOVA Perondi Carla - 2° Bracco Italiano b/a ANTEO DEI SANCHI Ziron Giorgio - 3° Cane Corso SANSONE All. di Castell'Anselmo JUNIORES Giudice: Tamas Jakkel

1° Carlino f/arg/alb MANGO DEL PODERUZZO NELLA TERRA DI MEZZO Cerliani Rinalda - 2° Cane Lupo Cecoslovacco TALA Albertario Luca - 3° Bearded Collie OVUNQUE ANDRAI DEL CUORE IMPAVIDO Cascinai Alessandro GIOVANI Giudice: Juan Naveda 1° Pastore Australiano QUICK SILVER RIDER DEL WHYMPER DELLE GRANDES JORASSES Lovati Gabriella - 2° Carlino f/a/a VMI'M MANY HAPPY DELLA VALLE DELLE STREGHETTE All. Vogue's Made - 3° Bull Terrier miniatura MAXIMUS OF BIKATO PARTI Belletti Paola VETERANI Giudice: Manola Poggesi 1° Cane da Pastore Scozzese p/l CRISTALGOLD DI MONTENESE Garabelli Maria Teresa - 2° Skye Terrier

ANGELSKYE FREEDOM'S DREAM Calistri Laura BEST IN SHOW Giudice: Tamas Jakkel 1° Lakeland Terrier NUJAX RISING SUN AT SAREDON - 2° Carlino f/arg/alb VMI'M MANY HAPPY DELLA VALLE DELLE STREGHETTE 3° Malamute ROHAN DEL BIAGIO

Internazionale di Pisa veterani (ph. K.)

simamente - prossimamente - prossimamente - prossimamente - prossimamente - prossimamen

58

Nazionale di Catanzaro il Best in Show (ph. K.)

Nazionale di Venezia il Best in Show (ph. btphoto)

Nazionale di Argenta il Best in Show (ph. K.)

Nazionale di Sauze il Best in Show (ph. K.)


Affissi approvati dal Consiglio Direttivo nelle riunioni del 9.5.12 e 12.6.12 e ratificati dalla FCI Baldini Daniele “del Bagno la Perla” Strada dei Pupilli 35 - 58100 Braccagni (GR) Barsacchi Omar “Bolgherensi’s” Via Bolgherese 6 - 57022 Castagneto Carducci (LI) Baseggio Marcello “del Nuovo Borgo” Via Talponera 55 - 31050 Ponzano (TV) Battistella Paolo “Big Show” Via Coppine 5 - 36034 Malo (VI) Bressi Davide “of Brs Passion” Via Diano Castello 18 - 18013 Diano Marina (IM) Briguglio Federica “Casa dei Felsinei” Via E. Ferrari 30 - 40138 Bologna (BO) Castellano Rodolfo “Von Rudewolf” Via Anita Garibaldi 347/O - 89135 Reggio Calabria (RC) Cenci Rinaldo “dei Tigrati di Jena” Via Parodi 2 - 57128 Quercianella (LI) D’Agostini Lucilla “del Pesco in Fiore” Via delle Corti 34 - 51013 Chiesina Uzzanese (PT) De Angelis Sergio “di Colle Sorvo” Loc. Colle Sorvo 1 - 02030 Poggio San Lorenzo (RI) Dell’Uomo Claudio “Poseidon Bull” Via S. Maria Goretti 16 - 00048 Nettuno (RM) Dianò Francesco “dell’Argine Blu” Via Arsenale 9/11 - 27010 Monticelli Pavese (PV) Dubois Frida “del Borgoratto” Via Garibaldi 14 - 15031 Balzola (AL) Falcone Gaetano “di Casa Falcone” Via Bricco 27 - 81012 Alvignano (CE) Freddi Fabio “di Valcastro” Via G. Di Vittorio 27 - 60131 Ancona (AN) Gallone Alex & Facecchia Roberto “Team Von Helden” Via Zullo 11 - 72023 Mesagne (BR) Gambogi Raffaella “dell’Arborato Cerchio” Stradone di Camigliano 317 - 55010 Capannori (LU) Gatto F. & Zatti S. & Cantini I. “Baciron” Cascina Gabottina Strada Rumorio 42 - 15078 Rocca Grimalda (AL) Giusti Andrea “Giusti” Via C. Prampolini 3 - 40033 Casalecchio di Reno (BO) Guerrini Nadia “Spinone del Mucrone” Via Pietro Micca - 13876 Sandigliano (BI) Lalli Alberto “Konan del Vadimone” Via San Michele snc - 01028 Orte (VT) Locatelli Giorgio & Spinelli Alessandra “Uncle Barry’s” Via Partigiani 42 - 24030 Capizzone (BG) Macchi Rosa Giovanna “del Podere di Binse” Via Balzarine 204 - 21054 Fagnano Olona (VA) Mazza Valeria “Mio Vero Amore” Fr. S. Marzanotto 57 - 14100 Asti (AT) Milana Valeria “Black Delja’s” Via Rizzieri 244 - 00173 Roma (RM) Murrau Veronica “Chakys Jack” Via Regina Elena 10 - 28060 Castellazzo Novarese (NO) Odierna Angelo & Alfieri Maurizio “Border Factor” Via Selva 54 - 80030 Scisciano (NA) Oleggini Edoardo Primo “Lakewolf” Corso Cavour 152 - 28040 Dormelletto (NO)

60

Bassotti Setter Inglese Pastore Tedesco American Staff. Terrier Rottweiler Bouledogue Francese Lupo Cecoslovacco Segugio Maremmano Cavalier King Charles Segugio Maremmano Bulldog Inglese Boston Terrier Chihuahua Pastore Tedesco Setter Inglese Pastore Tedesco Yorkshire Terrier Border Collie Setter Inglese Spinone Italiano Boulerdogue Francese Bull Terrier Bovaro del Bernese Bouledogue Francese Cocker Spaniel Jack Russell Terrier Border Collie Lupo Cecoslovacco


i nostri

Cani

Anno 58 num. settembre 2012

Ornano Luigi Via Aldo Moro 1 - 43030 Basilicanova di Montechiarugolo (PR) Pergola Gianluca C/da Caira 5/F - 85100 Potenza (PZ) Petrillo Luigi Via Don Minzoni 16 - 20060 Mediglia (MI) Piersigilli Alessandro Via Fontegeloni 17/A - 60048 Serra San Quirico (AN) Recinella Tatiana C.da Giammartino 8 - 64026 Roseto degli Abruzzi (TE) Saglio Massimo Via Monte Sasso 13 - 22020 Cavallasca (CO) Schiona Andrea Via Palugana Nord 51 - 35045 Ospedaletto Euganeo (PD) Sforza Dario Via della Mola Saracena 73 - 00065 Fiano Romano (RM) Soricelli Vincenzo & Artyushina Victoria Via Fabbricata snc - 82018 Calvi (BN) Sosio Stefano Via Segrada 33 - 23010 Albosaggia (SO) Stella Gianluca Via dei Corsi 19 - 00040 Nemi (RM) Stoppini Alfio Via Casse Sparse di Agello 124/E - 06063 Agello (PG) Tedeschi Alessandro & Salvatico Antonio Via Roma 53 - 83027 Mugnano del Cardinale (AV) Tomasi Betty Via Carlo Roman 30 - 33084 Cordenons (PN) Torchio Cristina Via Colletornese 54 - 03044 Cervaro (FR) Tuzza Ornella Via Ponchielli 8 - 20010 Canegrate (MI) Zienna Giuseppe Via Napoli 177 - 70123 Bari (BA)

8

“del Grifondoro”

Golden Retriever

“Bocca del Brigante”

Pastore Tedesco

“dei Custodi della Roggia”

Rottweiler

“Von Piersigilli”

Pastore Sviz. Bianco

“dell’Imperatore Rubacuori”

Maltese

“Vittoriensis”

Kurzhaar

“del Gladiatore One”

Boxer

“dei Biricchini”

Bassotti Tedeschi

“di Casa Canonici”

Pastore del Caucaso

“della Magnifica Terra”

Cane Corso

“Blonde Nuvole di Golden”

Golden Retriever

“Vom Matluc”

Pastore Tedesco

“delle Selve Irpine”

Setter Inglese

“di Corte Naonis”

Cavalier King

“dell’Antico Torchio”

Bassotti Tedeschi

“Dangrisha”

Shih-Tzu

“delle Sette Stelle”

Golden Retriever

Notizie dal mondo

Sara Turetta, Cavaliere dell’Ordine della Stella d’Italia Per la prima volta, il Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano ha concesso ad un’attivista per i diritti degli animali l’alta onorificenza La vita di Sara Turetta, milanese, pubblicitaria, da sempre attivista per i diritti degli animali cambia radicalmente nel 2001 quando, durante un viaggio in Romania tocca con mano il dramma dei cani randagi che vagano per le strade di Bucarest, ammalati, maltrattati, agonizzanti per le strade. Non esistono strutture che li possano accogliere, il Paese versa in condizioni economiche drammatiche. Da qui la scelta di stabilirsi a Cernadova, 180 km da Bucarest. Per Sara, grandi sacrifici e grandi privazioni ma una determinazione di ferro. Dall’Italia incominciano ad arrivare importanti donazioni; in internet si rincorrono gli articoli sulla sua incessante attività. Nel 2005 fonda a Milano l’associazione Save the Dogs che attualmente conta numerosi operatori e due sedi in Romania dove sono stati costruiti rifugi per centinaia di cani, su modello europeo. L’opera di sensibilizzazione nelle strade prima, nelle scuole e nella società

civile poi, è continua, ben organizzata e produttiva. Si promuove l’opera di sterilizzazione, di socializzazione e poi di impiego dei cani nella società civile. Un modello culturale vincente che negli anni le è valso l’onorificenza concessale lo scorso 10 luglio su proposta del nostro ministro degli Affari Esteri, per lo straordinario impegno che ha contribuito a promuovere il rapporto d’amicizia tra l’Italia e la Romania, consegnatale direttamente dalle mani dell’ Ambasciatore italiano in Romania Mario Cospito.

Sara Turetta riceve dall’Ambasciatore italiano in Romania Mario Cospito l’alta onorificenza di Cavaliere dell’Ordine della Stella d’Italia

61


RUBRICA GRATUITA RISERVATA AI SOCI ENCI

successi estero

Inviare a redazione@enci.it Per essere inseriti nella rubrica occorre aver conseguito questi risultati: ESPOSIZIONI INTERNAZIONALI Best in show: 1°, 2°, 3° classificato Raggruppamento: 1°, 2°, 3° classificato RADUNI E SPECIALI DI RAZZA: BIS: 1°, 2°, 3° - BOB-BOS 1° classe campioni, libera, intermedia, lavoro, giovani, veterani DAL NUMERO DI MAGGIO SOLO RISULTATI OTTENUTI NELL’ANNO 2012 Indicare: nome del cane, razza, luogo e data expo, classifica, giudice, allevatore, proprietario. Le inserzioni incomplete, verranno cestinate.

BURJ AL ARAB DELLA BAIA AZZURRA Alano tigrato Monografica di El Escorial (E) 22/4/12 CAC cl. Libera CH. Di Club Giudice D. Sudeikiene (LIT) Allev. e proprietario Patrizio Donati

FRANCINI’S MASCALZONE LATINO Cocker Spaniel Inglese Club Show Spaniel di Anif 19/5/12 BOB – R/BIS Junior Giudice Young Susanne Allev. e proprietario Angela Francini

JULY Labrador Retriever Expo Umago(HR) 9/6/12 3° Classificato gruppo 8 Giudice Velimir Sruk (HR) Allev. e proprietario Paola Corradini

NUMA POMPILIO Pastore del Caucaso Doppia Speciale San Marino 14/4/12 CAC - Giudice Vretenicic Miodrag CAC BOB Giudice Sinko Stefan Allevatore Massimo Predella Propr. Allev. Le Colline Di Maranello

I BRAVI RAGAZZI BYE BYE BABY & CORNERSTONE MAGIC LIGHT IN THE WOOD A. L. & I BRAVI RAGAZZI BARCELONA MONTSERRAT* & I BRAVI RAGAZZI ETOILE Bullmastiff World Bullmastiff Cup Salisburgo 21/5/12 1° BIS Gruppi di allevamento Giudice Sanna Vakkilainen (FIN) Allevatore Nadia Furlon Proprietario Nadia Furlon – *Paola Montemurro

62


i successi all’estero

UP AND RUNNING OF TINTAGEL WINDS Labrador Retriever Expo Umago(HR) 9/6/12 2° BIS Veterani COSIMA DELLA BAIA AZZURRA Alano Blu Forum DACP Bemposta (P) 19/5/12 1° BIS Giovani

Giudice Mladen Ergegovic (HR) Allevatore Felicity Leith Ross Proprietario Paola Corradini

2° BIS assoluto

Giudice João Vasco Poças (P) Allevatore Patrizio Donati Proprietario Allev. Dogalmar (P)

Giudice Lino Kodela (HR) Allevatore Ungaro Bartoli M. Rossella Proprietario Andrea Greco

Giudice Kevin Dover (UK) Allevatore Allev. Dragonjoy Proprietario Anna Kuznetsova

CORGILANDIA MIRO Welsh Corgi Pembroke Expo di Umag (HR) 10/6/12 2°classificato gruppo 1

Giudice Pedro Bispo (P)

TRACY II° DELLA MEZZALUNA Setter Irlandese Expo di Umag (HR) 2° classificato gruppo 7

RED BARON Welsh Corgi Pembroke Raduno di Tallin (EST) 2/6/12 1° BIS Veterani – 2° Best Dog

Giudice Marija Kavcic(SLO) Allev. e proprietario Gianandrea Fasan

DEEP IMPACT DELLA VANISELLA Siberian Husky Expo di Umag (HR) 9/6/12 1° classificato 5° gruppo Giudice J. Homem de Mello (P)

Expo di Umag (HR) 10/6/12 1° classificato 5° gruppo

Giudice Blaz Kavcic Allev. e propr. Allev. della Vanisella

FAROUK DEI BACI RUBATI Pastore Belga Tervueren Régionale d’Elevage Ouistreham (F) 15/4/12 1° ECC. Classe Giovani Giudice Berton-Sarlat(F) Proprietario Serge Delohen Allevatore Rosita Trotti 63


i successi all’estero

BRONZ DEI BACI RUBATI Pastore Belga Groenendael Speciale di Montluçon (F) 18/3/12 CAC-CACIB-BOS Giudice G.Schaffner Proprietario Serge Delohen Allevatore Rosita Trotti

CABAKA’S BOBBIE OF STORM CAT Samoiedo Expo di Nice (F) 30/4/12 1° Best In Show Giudice L. Pichard (CH) Allevatore G. Morell Proprietario Pierluigi Buratti

UMMA GUMMA DI CASA MAINARDI Bassotto kaninchen p/d Expo di Umag (HY) 10/6/12 3° lassificato gruppo 4 Giudice Velimir Sruk (HU) Allevatore allev. di Casa Mainardi Proprietario allev. del Red Valentino

JUSTINE EKIBONDO Basenji Mondiale di Salisburgo 2012 1° gruppo 5 Junior Giudice P. Poduschka-Aigner Allevatore Miroslava Miklisova Proprietario Allev. Dandongpei

ZENITH OD UHOSTE Cane da Lupo Cecoslovacco ARTU’ & FANTAGIRO SHEFIS Weimaraner p/c Raduno di Jevisovvice (CZ) 12/5/12 Expo di St. Gallen 13/5/12 CAC BOB 3° BIS Coppie Giudice Iveta Novakova (CZ) Allevatore Hana Kaufmanova (CZ) Proprietario Massimiliano Paini 64

Giudice P. Richard (GR) Allev. e proprietario Michela Maggioni

SILVER SOCKS KARISMA Riesenschnauzer pepe/sale Raduno/Camp.to di Varazdin (HR) 26/5/12 CH. di Club - BOB Giudice Željko Rogulja (Hr) Allevatore Roberto Di Gesu Proprietario Sara Russo


i successi all’estero

TILA’S READY TO TAKE OFF Papillon Expo di Bled (SLO) 16/6/12 3° BIS Giovani GOSSIP GIRL DELLA CORTE DEI BARBAGRIGIA Bassotto nano p/c Expo di Klagenfurt (A) 17/6/12 2° classificato gruppo 4

Giudice E. S. Kuplyauskas (RU) Allevatore Stefanie Thonelt Proprietario Arianna Farè

DRAGONNEKAPITOL DEL WANHELSING Bassotto kaninchen p/d Expo di Clubschau 17/6/12 2° Best In Show Giudice Anja Pusch Allev. e propr. Allev. del Wanhelsing

ASTRID DEL CASTELLO DELLE ROCCHE Alano arlecchino Camp.to Club Svizzero - Aarau (Ch) 23/6/12 CAC - Ch. di Club – 2° BIS

Giudice Konig Martina Allevatore Pellegrino Ievolella Proprietario Maria Grazia Giordani

Giudice Daniela Zevens (D) Allev. e proprietario Alberto Malaguti

WEEPING WILLOW’S FINIAN Cocker spaniel inglese Expo DI Kragujevac (Serbia) 28/04/2012 2° class. gruppo 8

DOLCE SOGNO ANYTHING FOR YOU Cocker spaniel inglese Expo Vranje (Serbia) 1/5/12 3° classificato gruppo 8

BARONE Bassotto nano p/d Expo di Klagenfurt (A) 16/6/12 1° classificato gruppo 4

Giudice Borivoje Joksimovic Allevatore Allev. Weeping Willow’s Proprietario Luca Carminati

Giudice Liam Moran (IRL) Allevatore Paola Ambrosi Proprietario Armando Paltro

Giudice Jarisch Maissen (A) Allevatore Perna Proprietario Silvia Bagni 65


i successi all’estero

G-STAR GALLINA Cocker spaniel inglese Expo di Castellon (E) 16/6/12 3° BIS Juniores Giudice Kitty Sjong

BARONE & GRACE KELLY BRZDAC Bassotto nano p/d Expo di Klagenfurt (A) 16/6/12 R/BIS Coppie

FANGOR DEL CASTELLO DELLE ROCCHE
 Alano arlecchino Camp.to Club Svizzero - Aarau (Ch) 23/6/12 CAC cl. giovani -CH. di Club - 1° BIS giovani

Expo di Castellon (E) 17/6/12 2° BIS Juniores Giudice Francisco Ruiz Allevatore Enrico Gallina Propr. E. Gallina - Katarina Gallina

Giudice Daniela Zevens (D) Allevatore Alberto Malaguti Proprietario Ingo Blecking

Giudice Gerhard Pollinger (AT) Allevatori Perna e Klusak Proprietario Silvia Bagni

TEN LUNI DZHONI DEPPT Zwergpinscher Expo di San Marino 14/4/12 BOB - 1° BIS Giovani Giudice Sinko Stefan (SLO) Allevatore A.V. Nizovtseva Proprietario Allev. di Kristianden

BLUE MOON BLUE DELLA CAMBIANELLA Pastore Scozzese p/l Expo di Bled (SLO)16/6/12 3° classificata gruppo 1 Giudice H. Bierwolf (AT) Allevatore Giovanna Pascale Proprietario I. Gnidienko 66

ANTARYAMIN UNCONDITIONAL LOVE. Terranova Expo San Marino speciale doppia 14/4/12 KARINA DI KRISTIAN CAC E BOS entrambi i giorni Zwergpinscher Giudici Stefan Sinko e Miodrag Expo di San Marino speciale 14/4/12 Vretenicic Allevatore Kennel Antaryamin Proprietario Sonia Milesi

CAC e BOS Giudice Sinko Stefan (SLO) Allev. e propr. Allev. di Kristianden


i successi all’estero

STARRY TOWN FOR A SMILE Bovaro Bernese Mondiale di Salisburgo 20/5/12 3° classificato gruppo 2 Junior EMI DEL CASTELLO DELLE ROCCHE Alano nero Camp.to Club Svizzero - Aarau (Ch) 23/6/12 CAC cl. libera - Ch. di Club

Giudice Hans Wiblishauser Allevatore Maurizio Mauro Proprietario Mauro e Guidi

BE BOP A LULA AT SELVASPINA Alaskan Malamute Expo di Bled (SLO) 17/6/12 1° classificata gruppo 5 Giudice Jasna Matejčić (HR) Allevatore Alessandra Pifferi Proprietario Franco Tozzi

Giudice Daniela Zevens (D) Allev. e proprietario Alberto Malaguti

CUNNINGS DIANA Welsh Terrier Expo di Aarau Speciale (CH) 23-24/6/12 23 1° BIS of the day 24 1° Best In Show

MORA Bassotto kaninchen p/c Expo di Atene 24/6/12 2° classificato gruppo 4

Giudice Ch. Rosier Allevatore Giuseppe Avveduti Proprietari G. Avveduti - N. Sarycheva

Giudice Niksa Lemo Allevatore Patricia D’Imperio Proprietario Cristina Torchio

Giudice E. Clerc.

MERLIN VOM ODENWALD Cocker spaniel inglese World Spaniel Cup -Anif (A) 19/5/12 Best Sieger UP AND COMING BAMBOLA Labrador Retriever Exo di Bled (SLO) 17/6/12 BOB - 3 ° BIS Giovani

Giudice Susan Young (UK) Allevatore Yvonne Heinze Proprietario Opris Roxana

Giudice Hans Muller (CH) Allev. e proprietario Paola Corradini 67


i successi all’estero

ROXICOCKER SOVEREIGN Cocker spaniel inglese Club Show Spaniel Munchen 20/5/12 BOB – R/BIS

GLORIS KUNG FU & GLORIS SANTA BARBARA Riesenschnauzer Expo di Metz (F) 7/7/12 Giudice Marjo Jaakola Allevatore e proprietario Roxana Opris 1° BIS Coppie Giudice P. Wilfred Allevatore Olga Seliverstova Proprietario Giovanni Bonifacio

CLEMENTINE CHERIE EWIMARK RAKOWNIA Bull Terrier (Standard) Raduno Terrier Tipo Bull di Chasseneuil (F) 15/7/12 BOB BT standard - BIS Terrier Tipo Bull Giudici D. Blakeley, C. Kilpatrick, S. Dupoy Allevatore M. Wojciechowski Proprietario Allev. Bambaland

WEEPING WILLOW’S VOLVIC Cocker spaniel inglese World Spaniel Cup -Anif (A) 19/5/12 1° BIS Veterani Giudice Christina Daniels Allevatore Danielle Raquin Proprietariop Roxana Opris

ROXICOCKER SOVEREIGN & MERLIN VOM ODENWALD Cocker spaniel inglese World Spaniel Cup -Anif (A) 19/5/12 1° BIS Coppie

GLORIS SANTA BARBARA Riesenschnauzer Expo di Saarbrucken 26/5/12 R/ Best In Show Giudice Kliebenstein Allevatore Seliverstova Olga Proprietario Giovanni Bonifacio

Giudice Marjo Jaakola

Club Show Spaniel Munchen 20/5/12 1° BIS Coppie

YGEIA CALVADOS Bassotto nano p/c Expo di Atene 24/6/12 1° classificato gruppo 4

GLORIS KUNG FU Riesenschnauzer Expo di Klagenfurt (A) 17/6/12 BOG e Best of Day

Giudice Christina Daniels Allevatori Roxana Opris – Y. Heinze Proprietario Roxana Opris

Giudice Niksa Lemo Allevatore Dimitris Antonopoulos Proprietario Cristina Torchio

Giudice E. Deutscher Allevatore Olga Seliverstova Proprietario Giovanni Bonifacio

68


i successi all’estero

SHOKOLANDNAYA TYANUCHKA IZ O. K. Bassotto kaninchen p/c Expo di Zadar 29/4/12 3° classificato Gruppo 4 Giudice Karl Reisinger Allevatore O Galkevich Proprietario Costanza Mozzillo

MANACA’S MATCH OF THE DAY Cocker spaniel inglese Expo di Natalinci (Serbia) 29/4/12 3° Best In Show

STARDUST KELLY’S ARNOLD Spitz nano Expo di Umag (HR) 10/6/12 3° classificato gruppo 5 Giudice Blaz Cavcic (SLO) Allevatore Riccardo Gentili Proprietario Allev. della Fioravanta

Giudice Ivan Vasiljevic Allevatore Kennel Manaca’s Proprietario Allev. Dolce Sogno

MARIOLA’ DELL’OVO Cirneco dell’Etna Club Show di Anif (A) 20/5/12 1° cl. Campioni BOS FENA NINE-ROTT Rottweiler Expo di Blankenburg (D) Bayernsieger 15/4/12 Cl. campioni V1 anw. VDH CH Giudice H. Weiler Allevatore Sinisa Traijkovic Proprietario Giovanni Riva

Giudice Hubenthal Rodi Allev. e proprietario Allev. dell’Ovo

DIETINGER’S BJ THEE MUSTAFA Levriero Afgano Club Show di Anif (A) 19/5/12 1°BIS working class Giudice Heinz Anschober (A) Allevatore Laura Dietinger Proprietario Renato dal Cero

HONEYMOON DELLA FARHA Siberian Husky Expo di Bled (SLO) 17/6/12 2° classificata BIS Veterani

TORQUEMADA’S TALLULAH BELLE Siberian Husky Expo di Pècs (H) 24/6/12 2° classificata gruppo 5

Giudice Bojan Debersek (SI) Allevatore Maurizio Benotti Proprietario Elena Cavazza

Giudice P. Behan (IRL) Allevatore Allev. Torquemada Proprietario Eleonora Marconcini 69


RUBRICA GRATUITA RISERVATA AI SOCI ENCI Inviare a redazione@enci.it Per essere inseriti nella rubrica occorre aver conseguito questi risultati:

successi italia

1° classificato del Raggruppamento, compresi Coppie e Gruppi, in Esposizioni Internazionali in Italia. 1°, 2°, 3° classificato del Best in Show generale DAL NUMERO DI MAGGIO SOLO RISULTATI OTTENUTI NELL’ANNO 2012 Indicare: nome del cane, razza, luogo e data expo, classifica, giudice, allevatore, proprietario. Le inserzioni incomplete, verranno cestinate.

FRANCINI’S NEGRITA Cocker spaniel inglese Expo di Rende 13/5/12 1° classificato gruppo 8 Giudice Manola Poggesi Allevatore Angela Francini Prop. Federica Luciani

MANGIAMI DI BACI DELLE CROSE & QUEL NON SO CHE DI COSETTA DELLE CROSE Dalmata Expo di Rapallo 23/6/12 1° BIS Coppie

FEELING AND DREAMING B. DELLA CAMBIANELLA & BLUE BAYOU DELLA CAMBIANELLA Pastore Scozzese p/l Expo di Forlì 21/4/12 1° BIS Coppie

BILLIEJEAN DELLE NEBBIE DI AVALON Pastore di Brie Expo di Alessandria 1/5/12 1° classificato gruppo 1

CRY OUT FAIRY STORY Siberian Husky Expo di Rende 13 /5/12 1° Best In show

Giudice G. Dondi Proprietari C. Ciaravalle – E. Azzini Allevatore Giovanna Pascale G M

Giudice Malgorzata Wieremiejczyk Allevatore e proprietario Allev. delle Nebbie di Avalon

Giudice E. Filippini Allevatore Capanni e Rimini Proprietario Esmeralda Golfera

70

Giudice S.Delmar (IRL) Allevatore R. Bonino Pessina Proprietario Benedetta Merlo

HEAVEN BULLS JOHNNY DEEP Bulldog inglese Expo di Firenze 27/5/12 1° classificato gruppo 2 Giudice P. Asensi Peinado Allevatore Mari Emiliano Propietario Massimo Marcellini


i successi in italia TALAO ORZO CACAO Sealyham Terrier Expo di Livorno 15/4/12 1°classificato gruppo 3 Giudice Cochetti

Expo di Pisa 9/6/12 1°classificato gruppo 3 Giudice E.Hand Gruttner Allev. e pr. Angela Amaturo

EVITA PASSO DEL LUPO FRED THE RED Cane da lupo Bassotto standard p/l cecoslovacco Expo di Reggio Emilia 24/3/12 Expo di Forli’ 21/ 4/ 12 1° classificato gruppo 4 1° classificato gruppo 1 MISTER FANTASY DI RIO GALERIA Chihuahua p/l Expo di Rende 13/5/12 2° Best In Show

Giudice Tabò Giovanni Battista Allev. e pr. Dario Corallo

Giudice Stefan Sinko Allevatore Paolo Tartaro Pr. Francesco di Paola Nuzzo

Giudice Blaz Kavcic Allevatore Fabio Caselli Propr. Annalisa Rubbiani

STARRY TOWN EXCUSE MOI Bovaro del Bernese Expo di Bari 15/4/12 2° Best In Show Giudice Gianercole Mentasti Allevatore Maurizio Mauro Propr. Saverio Andriani

ASSOLUTA INOSSERVANZA E’ ANCORA MITO Flat Coated Retriever Expo di Napoli 6/5/12 1° classificato gruppo 8 Giudice Bo Bengtson Allevatore e proprietario Susanna Dini

DARUMA DELLE CIME BIANCHE Rhodesian Ridgeback Expo di Pisa 9/6/12 1° classificato gruppo 6 Giudice Juan Naveda Allev. e pr. Giovanna Bacchini Carr

GLORIS KUNG FU & GLORIS SANTA BARBARA Riesenschnauzer Expo di Torino 3/6/12 1° BIS Coppie Giudice. E.Wenke Expo di Pisa 9/6/12 1° BIS Coppie Giudice. H. Gruttner Allevatore Olga Seliverstova Proprietario Giovanni Bonifacio

IMPERO Segugio Dell’Istria Expo di Nuoro -Baunei 10/6/12 1° classificato gruppo 6

Giudice S. Piscedda Allevatore e proprietario Renzo Dalu

71


CLUB ITALIANO AMATORI BOVARI SVIZZERI

i club Vicenza, sfilata Ring d’onore

Erra Bermondo Bohemia-Giovane Campione del Mondo

Speciale Vicenza BOB e BOS Mostra speciale CIABS Vicenza - 3 GIUGNO 2012 Giudice Francisco Janeiro Si è svolta a Vicenza il 3 giugno 2012 la Mostra Speciale per i Bovari del Bernese con 41 soggetti iscritti. Al termine dei giudizi, il GR.A.B.BER., Delegazione Regionale Triveneto del CIABS, ha organizzato una sfilata di Bernesi al traino dei tradizionali carrettini sul ring d’onore. Una foto con il giudice Francisco Janeiro ha immortalato il ricordo di questa piacevole esperienza.

Speciale Vicenza Libera maschi

Speciale Vicenza Libera femmine

72

Le classifiche della Mostra Speciale CLASSE CAMPIONI MASCHI 1° Ecc BOB OOTA-DABUM DA CASA DOS HERDEIROS DO LOBO pr. All. la Signora dei 100 cani 2° Ecc VAN EYCK JAN DEL MOLINASCO pr. Ceruti C. CLASSE LIBERA MASCHI 1° Ecc CAC YEAH CHARLIE IS HERE DEGLI ANTICHI MULINI pr. Sivec A. 2° Ecc BENITO DI CORTE ROMANE pr. Benaglia A. CLASSE INTERMEDIA MASCHI 1° Ecc R/CAC STARRY TOWN FRIEND ESPECIALLY FOR YOU pr. Zele A. 2° MB BERNERDALENS JOVANOTTI pr. All. Torre Gentile CLASSE GIOVANI MASCHI 1° Ecc COSTANTINO DEL SACRO FIUME pr. All. Sacro Fiume 2° MB ATTILA pr. D’Avena A. CLASSE JUNIORES MASCHI 1° MP METHIUS DEL LAGO DI TENNO pr. Gabardi L. 2° MP ATOS KOBE DEI VECCHI CONDOTTI pr. Giorgetto S. CLASSE CAMPIONI FEMMINE 1° Ecc BOS ALPENLIEBE pr. Pietrini A.


i club 2° Ecc TIFFANY SOLITAIRE pr. Copercini S. CLASSE LIBERA FEMMINE 1° Ecc CAC EASTER pr. Fornasa M. 2° Ecc PANQUECA DA CASA DOS HERDEIROS DO LOBO pr. All. la Signora dei 100 cani CLASSE INTERMEDIA FEMMINE 1° Ecc R/CAC BI-BLACK ROSE CARRY ON DEL MOLINASCO pr. All. Molinasco 2° Ecc EDELWEISS DEGLI ANTICHI MULINI pr. Bernetti L. 3° MB AGATA pr. Carta C. CLASSE GIOVANI FEMMINE 1° MB ZUPPA INGLESE DI FANUMFORTUNAE pr. Sparaventi E. 2° MB BIBIDIBOBIDIBUSS pr. Belli S. CLASSE JUNIORES FEMMINE 1° MP MELINDA DEL LAGO DI TENNO pr. Vogel Tedeschi S. Il CIABS si congratula con i proprietari di soggetti italiani che hanno partecipato al World Dog Show a Salzburg (A) il 19 maggio, ottenendo ottimi piazzamenti e risultati molto soddisfacenti per l’allevamento italiano. In particolare citiamo l’importante titolo di Giovane Campione del Mondo conquistato da ERRA BERMONDO BOHEMIA del nostro socio Roberto Scita.

CLUB ITALIANO AMATORI BOVARI SVIZZERI c/o MRVCIC ROBERTO – VIA BORGO VIOLA 4 – 33050 RUDA Tel 0431.973242 - Fax 0431.973242 www.ciabs.it – info@ciabs.it

AMICI BASSOTTO CLUB PECIALE DI CAGLIARI del 11/3 /12 Q SGiudice Gianercole Mentasti

BASSOTTO TEDESCO STANDARD A PELO CORTO MASCHI LIBERA 1ECC HUGO DELLA CORTE DEI BARBAGRIGIA ALL IEVOLELLA P. PROP. LICHERI ANTONIO INTERMEDIA 1 ECCCAC CACIB MARK ALL. E PROP. LOI FRANCO GIOVANI 1 ECC IVAN DEL CONTEVERDE ALL. ALL. TO DEL CONTE VERDE PROP. BONFANT MICHELANGELO FEMMINE CAMPIONI 1ECC CACIB BOB HALLEY DEL CONTEVERDE ALL. E PROP. ALL.TO DEL CONTEVERDE INTERMEDIA 1 ECCCAC R CACIB HIRAM DEL CONTE VERDE ALL. ALL. TO DEL CONTE VERDE PROP. BONFANT MICHELANGELO GIOVANI 1 MB FILIPPA ALL E PROP. ROSSO IGNAZIA BASSOTTO STANDARD PELO DURO FEMMINE INTERMEDIA 1 MB GONARIA ALL E PROP. SERRA GIANNI BASSOTTO NANO A PELO CORTO MASCHI LIBERA

1 ECC CAC CACIB BARONE ALL GALEA PROP. ALL. MAMMALA’S INTERMEDIA 1 ECC RCAC R CACIB GASTONE ALL. LICHERI ANTONIO PROP. LICHERI SALVATORE FEMMINE CAMPIONI 1 ECC CACIB BOB GOLD RED PASSION DELLA CORTE DEI BARBAGRIGIA ALL E PROP. ALL. TO DELLA CORTE DEI BARBAGRIGIA LIBERA1 ECC CAC LISA ALL. TASSINARI M. PROP. CARDIA MARIA G. LAVORO 1 ECC CAC R CACIB HIROSHIMA DELLA CORTE DEI BERBAGRIGIA ALL ALL. TO DELLA CORTE DEI BARBAGRIGIA PROP. DORETTO LAURA INTERMEDIA 1 MB SIBILLA CUMANA ALL FIORINI M. PROP. PARDINI CHIARA GIOVANI 1 MB FIONA ALL ROSSO I. PROP. NUSCIS LORENA JUNIORES 1 MP BERGHEMDAX EURIDICE ALL ABBIATI PAOLA PROP. INZAINO AGOSTINA BASSOTTO NANO A PELO LUNGO FEMMINE LIBERA 1 ECC CAC CACIB BOB GISELLA SOFIO DELLA LUNA CAPRESE ALL. LAMARCA FRANCESCO PROP. DE ROBERTIS FRANCESCA BASSOTTO NANO A PELO DURO MASCHI 1 MB KIMY ALL E PROP. SABA EUGENIO MASSIMO FEMMINE LAVORO 1 ECC CAC CACIB ROYALALPHERATZ DEL GOTHA ALL. VINCENZI ROBERTO PROP. GERARD FERNANDO GIOVANI 1 ECC VIOLA ALL D’AMATO L. PROP. SANNA ALESSANDRO BASSOTTO KANINCHEN A PELO CORTO FEMMINE CAMPIONI 1 ECC CACIB BOB GANGA DELLA CORTE DEI BARBAGRIGIA ALL E PROP. ALL. TO DELLA CORTE DEI BARBAGRIGIA LIBERA 1 ECC CAC ZINNIA DELLA SPICCHIO ALL, GRILLO N . PROP. PARDINI CHIARA INTERMEDIA 1 ECC R CAC GINEVRA ALL E PROP. LICHERI ANTONIO BASSOTTO KANINCHEN A PELO LUNGO 1ECC CAC CACIB BOB HYPNOTIKA DELLA LUNA CAPRESE ALL. LAMARCA FRANCESCO PROP. DE ROBERTIS FRANCESCA

SGiudici PECIALE DI REGGIO EMILIA 24/3/12 Q Maurizio Baria, peli duri.

Martina Altmeyer, peli corti e lunghi.

BASSOTTO TEDESCO STANDARD A PELO CORTO MASCHI LIBERA 1ECC CAC CACIB BOB VALLE DEI BUGGY DENIM ALL VALLE DEI BUGGY PROP. FRANCHI FRANCO LAVORO 1ECC CAC R CACIB HERMES DEL CONTE VERDE ALL ALL. TO DEL CONTEVERDE PROP. D’ONOFRIO MARIA GRAZIA INTERMEDIA 1 ECC R CAC FERDINANDO LEONI DETTO

GANASCIA ALL. FIORINI MICHELE PROP. PARDINI CHIARA GIOVANI 1 ECC THOR DI CASA GAGLIARDO ALL. GIULIANO GAGLIARDO PROP. PARDINI CHIARA FEMMINE CAMPIONI 1 ECC CACIB HALLEY DEL CONTE VERDE ALL.TO E PROP.DEL CONTE VERDE DI COMBA E PLEITAVINO LAVORO 1 MB JO CARBONELLA DELL’OMBRA PAZZA ALL. E PROP. DELL’OMBRA PAZZA INTERMEDIA 1 MB CHANEL ALL. ZVER ZARKO PROP. MAFFEI GLORIA GIOVANI 1 ECC HARMIONE VOM DRILAND ALL VOM DRILAND PROP. MAFFEI GLORIA BASSOTTO STANDARD A PELO LUNGO MASCHI CAMPIONI 1ECC.CACIB BOB FRED THE RED ALL. E PROP. CORALLO DARIO GIOVANI 1ECC PAPILLON DELLE ROSE &BAMBU’ ALL. VACCARI ELENA PROP. CORALLO DARIO JUNIORES 1MP FERDINANDO DEL FICO D’INDIA ALL. E PROP. PIAZZA GIUSEPPA FEMMINE LAVORO 1ECC CAC CACIB LEYLA SPIRITO LIBERO ALL. SIMONCINI M.ELENA PROP. ALLTO DELL’OMBRA PAZZA DI PEREGO MORENA INTERMEDIA 1 M.BBEGGINING OF THE RISING SUN ALL. SIMONCINI MARIA ELENA PROP. GENTILE VALENTINA BASSOTTO STANDARD A PELO DURO MASCHI CAMPIONI 1ECC R. CACIB TREIS PINHEIROS SEATTLE SLEW SW ALL E PROP. ROMANELLI PATRICIA –PEDROSO CARLOS C/O CASSINIF. LAVORO 1ECC CAC ZEUS VOM FRISCHLINGSHOF ALL. REINER FINNERN PROP. CINELLI LUIGI INTERMEDIA 1 ECC CAC CACIB MORGAN PIRATA MATTO ALL E PROP. SALETTI ANNA LUCE GIOVANI 1ECC ITALO DEL TOCAI ALL E PROP. ALL ,TO DEL TOCAI JUNIORES 1 MP RUCHE’ROSSO ALL SALETTI ANNALUCE PROP. MASCHERA MARGHERITA FEMMINE CAMPIONI 1ECC CACIB BOB UNICA JOAN BAEZ DELLA VAL VEZZENO ALL. PALLADINI ANTONIO PROP. ARDITI CINZIA LIBERA 1ECC R. CACANNIA REGILLA ALL. CAPRIOGLIO PAOLO PROP. PALLADINI ANTONIO LAVORO 1ECC CAC R. CACIB PERDUTAMENTE BELLA DELLA VAL VEZZENO ALL E PROP. PALLADINI ANTONIO INTERMEDIA 1ECC CAC DELIZIA DEL LAGO PRILE ALL ALL.TO DEL LAGO PRILE PROP. ALL.TO DEL WANHELSING JUNIORES 1 M.P LEONESSE ALL. PARMEGGIANI CECILIA PROP. CINELLI COSTANZA BASSOTTO NANO A PELO CORTO MASCHI

73


i club CAMPIONI 1ECC CACIB TRAUMBOY VOM DRILAND ALL E PROP. BRUNSTERING ANJA LIBERA 1ECC CAC BARONE ALL. GALEA PROP. FIORINI MICHELE LAVORO 1 MB CYBERDACHS MINI JAMES BOND ALL. KIS TIBOR PROP. ALL.TO DEL CONTEVERDE GIOVANI 1ECC BOB MAGIK RAINBOW EXCALIBUR ALL. IVANOVY PROP. BRUNSTERING ANJA JUNIORES 1 MP MAMMOLA’S DR BOB KELSO ALL. FIORINI MICHELE PROP. SCRIBANO MARIA FEMMINE CAMPIONI 1ECC R CACIB GOLD RED PASSION DELLA CORTE DEI BARBAGRIGIA ALL. E PROP. ALL. TO DELLA CORTE DEI BARBAGRIGIA LIBERA 1ECC CAC CACIB SUNSDAL’S I’LL BE THERE ALL. SUNSDAL S PROP. BRUNSTERING ANJA INTERMEDIA 1ECC R.CAC BAUCHAL’S AGATA ALL BAUCHAL GIANFRANCO PROP. ALL. TO DI SILVALEGGRA GIOVANI 1ECC LEANA VOM DRILAND ALL. E PROP. BRUNSTERING ANJA JUNIORES 1 M.P ALBACHIARA DEL POGGIO SAN LORENZO ALL. E PROP. ALL. TO POGGIO SAN LORENZO BASSOTTO NANO A PELO LUNGO FEMMINE LIBERA 1 ECC CAC CACIB BOB GISELLA SOFIO DELLA LUNA CAPRESE ALL. LAMARCA FRANCESCO PROP. DE ROBERTIS FRANCESCA GIOVANI 1 ECC LUNA CAPRESE IERI OGGI E DOMANI ALL LAMARCA FRANCESCO PROP. POLTRI ALESSANDRA BASSOTTO NANO A PELO DURO MASCHI CAMPIONI 1ECC CACIB BOB AMAONORAERISPETTA DEL WANHELSING ALL. E PROP. ALL. TO DEL WANHELSING LIBERA 1ECC CAC LORDBYRON ALL. ROSATI ALBA PROP. ALL. TO DEI MAMALGIO DI MARIO MASNERI LAVORO 1ECC CAC R CACIB POP IDOL VITORAZ ALL. E PROP. JAN BUSTA INTERMEDIA 1 MB FONDENTE EXTRA ALL NARDI MANUELA PROP. LAMBRUSCHINI MARIO GIOVANI 1 ECC EKETLA’S JACK FROST ALL. EKETLA’S MAMMANA GAETANO PROP. TRAINITI ALESSANDRA FEMMINE CAMPIONI 1 ECC CACIB HELLO KITTY DI CASA MAINARDI ALL. NARDI MANUELA PROP. PREVELATO ELEONORA LIBERA 1ECC CAC DIVA ALL. J. BRUSON PROP. ALL. TO DI SILVALLEGRA LAVORO 1ECC CAC R. CACIB BLACK ROSE ALL. E PROP. VITALE MICHELE GIOVANI 1ECC BOS KAZURI JOLANDA ALL. E PROP. SCARNA CASACCIO STEFANO JUNIORES 1 M.P UBALDA DI CASA MAINARDI ALL.

74

NARDI MANUELA PROP. PREVELATO ELEONORA BASSOTTO KANINCHEN A PELO CORTO MASCHI INTERMEDIA 1 ECC CAC CACIB UKUNDA FCI X-YPSILON IN MEMORYKINGLY ALL E PROP SEINE HELGA –AULETTE VLIESS FEMMINE CAMPIONI 1ECC CACIB BOB GANGA DELLA CORTE DEI BARBAGRIGIA ALL E PROP. ALL. TO DELLA CORTE DEI BARBAGRIGIA LIBERA 1ECC R CAC DELFINA DEL VANVITELLI ALL. MARINELLI GIOVANNI PROP. GIACOBBE DANIELA INTERMEDIA 1 ECCCAC R.CACIB OLINDA DEI MAMALGIO ALL. E PROP. ALL. TO DEI MAMALGIO DI MARIO MASNERI GIOVANI 1 ECC UVA DI MARPAL ALL. FRASCA EMANUELA PROP. RE ANGELA BASSOTTO KANINCHEN A PELO LUNGO FEMMINE GIOVANI 1 ECC BOB KISSMYBUM ALL. DELLA LUNA CAPRESE PROP. DAZZI MASSIMILIANO ALESSIO BASSOTTO KANINCHEN A PELO DURO MASCHI CAMPIONI 1ECC CACIB BOS DRAGONNEKAPITOL DEL WANHELSING ALL E PROP. ALL. TO DEL WANHELSING GIOVANI 1 ECC MAGIK RAINBOW LINKOR ALL. MAGIK RAINBOW PROP. ALL. TO DREAMDA FEMMINE CAMPIONI 1 ECC CACIB BOB VITTAKERDOOLAR DEL WANHELSING ALL. E PROP. ALL.TO DEL WANHELSING INTERMEDIA 1 ECCCAC R CACIB ARUSHA DEI BASSI BARBASSI ALL E PROP. POLSINI BARBARA LAVORO 1 ECC CAC TOCAISSIMA ALL. DI DONATO LAURA PROP. ALL. TO DEL TOCAI DI LUCIA E LAURA RANZA GIOVANI 1ECCHODJA’S PIPPI LANGSTRUMP ALL. HODJA’S PROP. ALL. TO DREAMDAX JUNIORES 1 M.P VANIGLIA DI CASA MAINARDI ALL. E PROP NARDI MANUELA AMICI BASSOTTO CLUB Q DIRADUNO MASTRATI DEL 14/4/2012

Giudici: Horst Kettendorfer, peli duri Manola Poggesi peli corti e lunghi.

BASSOTTO TEDESCO STANDARD A PELO CORTO MASCHI / CLASSE LAVORO 1°ECC CAC BEST OF THE BEST All.re Galea A. – Prop. Fiorini Michele MASCHI / CLASSE LIBERA 1°ECC CAC BOB FERDINANDO LEONI All.re Fiorini Michele – Prop. Pardini Chiara MASCHI / CLASSE GIOVANI 1°ECC THOR DI CASA GAGLIARDO All.re Gagliardo Giuliano – Prop. Pardini Chiara BASSOTTO TEDESCO STANDARD A PELO LUNGO MASCHI / CLASSE CAMPIONI 1°ECC BOB ICE DEL FICO D’INDIAAll.re Piaz-

za Giuseppa – Prop. Alfano Stafano MASCHI / CLASSE GIOVANI 1°ECC CALVIN DEL FICO D’INDIA All.re Piazza Giuseppa – Prop. Piazza Giuseppa MASCHI / CLASSE JUNIORES MP FEO DEL FICO D’INDIA All.re Piazza Giuseppa – Prop. Piazza Giuseppa MASCHI / CLASSE VETERANI 1°ECC ROMOLO DEL FICO D’INDIA All.re Piazza Giuseppa – Prop. Piazza Giuseppa FEMMINE / CLASSE GIOVANI 1°ECC CHICA DEL FICO D’INDIA All.re Piazza Giuseppa – Prop. Piazza Giuseppa FEMMINE / CLASSE PUPPY 1 MP GODIVA DEL FICO D’INDIA All.re Piazza Giuseppa – Prop. Piazza Giuseppa BASSOTTO TEDESCO STANDARD A PELO DURO MASCHI / CLASSE LAVORO 1°ECC CAC ITALO DEL TOCAI All.re All.to del Tocai – Prop. All.to del Tocai MASCHI / CLASSE INTERMEDIA 1°ECC RCAC HEROIC HEATHCLIFF DEL TOCAI – All.re All.to del Tocai – Prop. All.to del Tocai MASCHI / CLASSE LIBERA 1°ECC CAC CECCO ANGIOLIERI All.re Corsini Andrea – Prop. Corsini Andrea MASCHI / CLASSE GIOVANI 1°MB RADICCHIO DELLA VAL VEZZENO – cinghiale – All.re Palladini Antonio – Prop. Scarlato Mauro MASCHI / CLASSE VETERANI 1°ECC QUI DELLA VAL VEZZENO All.re Palladini Antonio – Prop. Arditi Cinzia FEMMINE / CLASSE CAMPIONI 1°ECC BOB UNICA JOAN BAEZ DELLA VAL VEZZENO All.re Palladini Antonio – Prop. Arditi Cinzia FEMMINE / CLASSE LAVORO 1°MB CAMELIA DI POGGIO PETROIO All.re A,,to Di Poggio Petroio – Prop. Traversi Mirco FEMMINE / CLASSE INTERMEDIA 1°ECC CAC HOLY HERMIONE DEL TOCAI –– All.re Allevamento del Tocai – Prop. Allevamento del Tocai FEMMINE / CLASSE LIBERA 1°ECC FELICITA ROSA All.re Saletti Annaluce – Prop. Saletti Annaluce FEMMINE / CLASSE GIOVANI 1°ECC EUFORIADIPOGGIOLIVA All.re Conti Oliva – Prop. Villani Armando FEMMINE / CLASSE PUPPY 1°MP CIAO PUSSYCAT MIA CALIFFA All.re Saletti Annaluce – Prop. Saletti BASSOTTO TEDESCO NANO A PELO CORTO MASCHI / CLASSE LAVORO 1°ECC CAC OBRANCE HRADU DACHSHAUS All.re Stanovoi M. – Prop. Pikul Ekaterina MASCHI / CLASSE LIBERA 1°ECC THIBOR VOM DRLAND All.re Anja Brunstering – Prop. Blesgen Petra MASCHI / CLASSE GIOVANI 1°ECC GENTELNMAN VOM DRILAND All.re Brunstering Anja – Prop. Casalvieri Stefano MASCHI / CLASSE JUNIORES 1 MP AKIM DEL POGGIO SAN LORENZO All. re All.to Poggio di San Lorenzo – Prop. Serio Davide MASCHI / CLASSE VETERANI 1°MB MINI GOLF HERKULES All.re Jakkel es Marcze – Prop. Gualtieri Ada FEMMINE / CLASSE CAMPIONI 1°ECC BOB GOLD RED PASSION DELLA CORTE DEI BARBAGRIGIA All.re All.to della Corte Dei Babagrigia – Prop. All.to della Corte Dei Babagrigia FEMMINE / CLASSE LAVORO ECC 1°CAC SIBILLA CUMANA All.re Fiorini Michele – Prop. Pardini Chiara FEMMINE / CLASSE LIBERA


i club 1°MB JULY’S DEL GRAN GRIFEO All.re Gualtieri Ada – Prop. Gualtieri Ada FEMMINE / CLASSE GIOVANI 1 MB SILVERSPOON DI MARPAL Prop. Scogliamillo Maccanico Assunta FEMMINE / CLASSE JUNIORES 1MP ALBACHIARA DEL POGGIO SAN LORENZO All.re All.to Poggio San Lorenzo – Prop. All.to Poggio San Lorenzo FEMMINE / CLASSE PUPPY 1 MP DONATELLA MULTICOLOR – All.re Casalvieri Stefano – Prop. Casalvieri Stefano BASSOTTO TEDESCO NANO A PELO LUNGO FEMMINE / CLASSE INTERMEDIA 1°ECC CAC BOB AAMUYON Q All.re Makela Timo – Prop. Frasca Emanuela BASSOTTO TEDESCO NANO A PELO DURO MASCHI / CLASSE CAMPIONI 1°ECC FILIPPO DI MARPAL – All.re All.to di Marpal – Prop. D’Angelo Mariassunta MASCHI / CLASSE LAVORO 1°ECC CAC JULISSA LISANT MAGIC TOUCH OF RUSSIA All.re Polyakova Julia – Prop. Borroni Francesca MASCHI / CLASSE INTERMEDIA 1°ECC RCAC SPARTACO All.re D’Angelo Mariassunta – Prop. D’Angelo Mariassunta MASCHI / CLASSE GIOVANI 1°ECC FALKOR FOREVER YOUNG THE EMPIRE DI CASA CORONA All.re A..to Di Casa Corona – Prop. Trppetta Marco MASCHI / CLASSE JUNIORES 1°MP ATTENTI AL LUPO DEL LAGO PRILE – All.re All.to del Lago Prile – Prop. All.to Del Wanhelsing MASCHI / CLASSE PUPPY 1°MP MOVE LIKE JAGGER BIKO – All.re Borroni Francesca – Prop. Rocca Valentina FEMMINE / CLASSE LAVORO 1°ECC CAC FILOMENE DE BUCH DE LA PEROUSE All.re Buchotte Christiane – Prop. All.to del Tocai FEMMINE / CLASSE INTERMEDIA 1°ECC CAC BOB HOLSTEINER DEL WANHELSING – All.re Pascarella Gabriel Mario – Prop. Pascarella Gabriel Mario FEMMINE / CLASSE LIBERA 1°ECC FIFTH AVENUE All.re All Gran Grifeo – Prop. Giordano Giovanna FEMMINE / CLASSE GIOVANI 1°ECC KAZURI JOLANDA All.re Scarna Casaccio Stefano – Prop. Scarna Casaccio Stefano FEMMINE / CLASSE PUPPY 1°MP PARADISE POLISSENA All.re Francesca Borroni – Prop. Francesca Borroni BASSOTTO TEDESCO KANINCHEN A PELO CORTO MASCHI / CLASSE LIBERA 1°ECC CAC CYBERDACHS MINI LE All.re Tibor Kis – Prop. All.to Del Vanvitelli MASCHI / CLASSE GIOVANI 1 B ARTU’ –– All.re – Prop. Fava Elena Rita FEMMINE / CLASSE CAMPIONI 1°ECC BOB GANGA DELLA CORTE DEI BARBAGRIGIA All.re All.to della Corte dei Barbagrigia – Prop. All.to della Corte dei Barbagrigia FEMMINE / CLASSE LAVORO 1°ECC CAC ZINNIA DE LO SPICCHIO All.re Grillo Niccolò – Prop. Pardini Chiara FEMMINE / CLASSE INTERMEDIA 1°MB BRIE DEL VANVITELLI All.re Marinelli Giovanni – Prop. Torchio Cristina FEMMINE / CLASSE LIBERA 1°ECC CAC CYBERDACHS MINI KLODET All. re Kis Tibor – Prop. Di Cosmo Vittoria FEMMINE / CLASSE GIOVANI 1°ECC CYBERDACHS MINI AMORE MIO US

ARE All.re Kis Tibor – Prop. Di Cosmo Vittoria FEMMINE / CLASSE PUPPY 1°MP PICOLLO TECKEL COSMICGIRL FOR WANHELSING All.re Pikul Ekaterina – Prop. Barcella Valentina BASSOTTO TEDESCO KANINCHEN A PELO LUNGO MASCHI / CLASSE LIBERA 1°ECC CAC BOB CHIABLIS CANIS OF CZECH All.re Smid Jan – Prop. All.to del Dolce Tormento FEMMINE / CLASSE INTERMEDIA 1°ECC NUTELLA VOM DUMMERTAL All.re Hillmann Ludger – Prop. Lamarca Francesco FEMMINE / CLASSE LIBERA 1°ECC DAFNE DEL DOLCE TORMENTO All. re Cervera Patrizia – Prop. All.to del Dolce Tormento BASSOTTO TEDESCO KANINCHEN A PELO DURO MASCHI / CLASSE CAMPIONI 1°ECC BOB DRAGONNEKAPITOL DEL WANHELSING –All.re Pascarella Gabriel Mario – Prop. Pascarella Gabriel Mario MASCHI / CLASSE LAVORO 1°ECC ECCO All.re R.Ragnetti – Prop. Amici Alessandra FEMMINE / CLASSE LAVORO 1 MB TOCAISSIMA – All.re Di Donato Laura Maria – Prop. Allevamento del Tocai FEMMINE / CLASSE INTERMEDIA 1°ECC RCAC SWEETAX QUASAR QUEEN All.re Sweetax Kennel Prop. Barcella Valentina FEMMINE / CLASSE LIBERA 1°ECC CAC DOKIDOK DEL WANHELSING All.re Pascarella Gabriel – Prop. Pascarella Gabriel FEMMINE / CLASSE GIOVANI 1°ECC ROSSLIYLLNAU DEL WANHELSING All.re All.to Del Wanhelsing – Prop. All.to Del Wanhelsing BIS 1 N/D HOLSTEINER DEL WANHELSING 2 S/D UNICA JOAN BAEZ DELLA VAL VEZZENO 3 S/C FERDINANDO LEONI ADUNO DI GROSSETO 21/4/2012 Q RGiudici: Gianfranco Bauchal peli corti e lunghi.

Ann Carlstrom peli duri.

BASSOTTO TEDESCO STANDARD A PELO CORTO MASCHI LIBERA 1ECC CAC FERDINANDO LEONI DETTO GANASCIA ALL. FIORINI MICHELE PROP. PARDINI CHIARA LAVORO 1ECC CAC CAC HAMILTON DEL CONTE VERDE ALL. E PROP. ALL. TO DEL CONTE VERDE GIOVANI 1 ECC NETTUNO DEL RED VALENTINO ALL. BOVIO SONIA PROP. NONNIS GIADA FEMMINE CAMPIONI 1 ECC BOB HALLEY DEL CONTE VERDE ALL. E PROP. ALL. TO DEL CONTE VERDE GIOVANI 1ECC GIOLIDE ASPIRINA ALL. ALL. TO GIOLIDE PROP. CASALE ANGIOLINA BASSOTTO STANDARD A PELO LUNGO MASCHI CAMPIONI 1ECC BOB ELFO DEL FICO D’INDIA ALL. PIAZZA GIUSEPPA PROP. SALINAS LUISA GIOVANI 1ECC VIBA’S VALENTINO FOR QUAZZOLA ALL. BARBERO VITTORIO PROP. SALINAS LUISA

FEMMINE LIBERA 1ECC FABALA DU REVE SIX COEURS ALL. HAHN FLORENCE PROP. SALINAS LUISA INTERMEDIA 1 MB FEE SOLEIL DU REVE SIX COEURS ALL. HAHN FLORENCE PROP. SALINAS LUISA BASSOTTO STANDARD A PELO DURO MASCHI CAMPIONI 1ECC KISGRUVEN’S XO ALL. SJODALHELAE PROP. ALL. TO DEL LAGO PRILE LIBERA 1ECC CAC MORGAN PIRATA MATTO ALL E PROP. SALETTI ANNALUCE INTERMEDIA 1 MB DANTE ALL SCOTTO ROBERTO PROP. GABELLI UBERTO GIOVANI 1ECC DELFO DEL LAGO PRILE ALL.ALL. TO DEL LAGO PRILE PROP. SARCOLI SARA FEMMINE CAMPIONI 1ECC BOB DRIBBLING ALL. E PROP. SALETTI ANNALUCE LAVORO 1 MB BERTA ALL. E PROP. CORSINI ANDREA LIBERA 1 ECC LUCE DELL’ONNORAS ALL. ALL. TO DELL’ONNORAS PROP. PICCININI LUISA INTERMEDIA 1ECC CAC DELIZIA DEL LAGO PRILE ALL. LAGO PRILE PROP. ALL. TO DEL WANHELSING GIOVANI 1ECC EUFORIADIPOGGIOLIVA ALL. CONTI OLIVA PROP. VILLANI ARMANDO BASSOTTO NANO A PELO CORTO MASCHI CAMPIONI 1ECC GEORGE DELLA CORTE DEI BARBAGRIGIA ALL ALL,TO DELLA CORTE DEI BARBAGRIGIA PROP. DORETTO LAURA LIBERA 1 ECC CAC BERGHEMDAX CAIO ALL. BERGHEMDAX PROP. JOSEHA SNIJDERS LAVORO 1ECC CAC CYBERDACHS MINI JAMES BOND ALL. KIS TIBOR PROP. ALL. TO DEL CONTEVERDE INTERMEDIA 1ECC R CAC MAGIC RAINBOW ACHILLES ALL. IVANOVIC VICTORIA PROP. BOZA INFANTE ENRIQUE GIOVANI 1 ECC KINCHVILLEMEDVEDEV ALL. GOROKHOVA PROP. PARDINI CHIARA PUPPY 1 M P SASSO CHOPPER ALL. E PROP. GUERRA SERENA FEMMINE CAMPIONI 1ECC FAVORITA DELLA CORTE DEI BARBAGRIGIA ALL . IEVOLELLA PELLEGRINO PROP. CECCONI ZIELO ROSETTA INTERMEDIA 1MB IRINA DEL CONTE VERDE ALL. ALL. TO DEL CONTEVERDE PROP. GIULIANO ALESSANDRA LIBERA 1 ECC CAC GANATRA DELLA CORTE DEI BARBAGRIGIA ALL. IEVOLELLA PROP. GUERRA SERENA GIOVANI 1ECC BOB INVICTA DELLA CORTE DEI BARBAGRIGIA ALL PELLEGRINO IEVOLELLA PROP. ALL. TO DEL CONTE VERDE PUPPY 1MP AHPO-WI-CHAPI ALL. E PROP. GUERRA SERENA

75


i club BASSOTTO NANO A PELO LUNGO MASCHI LIBERA 1 ECC CAC BOB GISELLA SOFIO DELLA LUNA CAPRESE ALL. LAMARCA FRANCESCO PROP. DE ROBERTIS FRANCESCA INTERMEDIA 1 ECC R CAC AAMUYON QUIZ ALL. TIMO MAKELA PROP. FRASCA EMANUELA BASSOTTO NANO A PELO DURO MASCHI CAMPIONI 1ECC ILORD BOYDEN DEL WANHELSING ALL. ALL. TO DEL WANHELSING PROP. PIKUL EKATERINA LIBERA 1ECC R CAC DANTE ALL. J. BRUSON PROP. CRISTINA FRIGOLI LAVORO 1ECC CAC JULISSA LISANTMAGIC TOUCH OF RUSSIA ALL. POLYAKOVA JULIA PROP. BORRONI FRANCESCA INTERMEDIA 1 ECC CAC BOB ALPHERATZ JUST DO IT ALL ,ALPHERATZ KENNEL PROP. BOZA INFANTE ENRIQUE GIOVANI 1M.B BUZZ LIGHTYEAR ALL LA CERIGNOLA LAURA PROP. CERVONI GIULIANA JUNIORES 1 MP ALPHERATZ DIAVOLUS ALL. ALPHRATZ KENNEL PROP. BZA INFANTE ENRIQUE FEMMINE LIBERA 1ECC CAC BOS HOLSTAINER DEL WANHELSING ALL E PROP. ALL. TO DEL WANHELSING GIOVANI 1ECC ALPHERATZ TAZMANIA ALL. ALPHERATZ KENNEL PROP. BOZA INFANTE ENRIQUE JUNIORES 1 M.P TELL ME MORE DEL GOTHA ALL ALL. TO DEL GOTHA PROP. TERUZZI LUCIA PUPPY 1 M.P PARADISE POLISSENA ALL E PROP. BORRONI FRANCESCA BASSOTTO KANINCHEN A PELO CORTO MASCHI CAMPIONI 1ECC BOS VALENTINO DELLO SPICCHIO ALL. ALL. TO DELLO SPICCHIO PROP. MAZZILLO COSTANZA FEMMINE CAMPIONI 1ECC BOB GANGA DELLA CORTE DEI BARBAGRIGIA ALL E PROP. ALL. TO DELLA CORTE DEI BARBAGRIGIA LIBERA 1 ECC CAC CYBERDACHS MINI KLODETTE ALL. KIS TIBOR PROP. DI COSMO VITTORIA GIOVANI 1 ECC CYBERDACHS MINI AMORE MIO US ARE ALL. KIS TIBOR PROP. DI COSMO VITTORIA JUNIORES 1 P ESMERALDA ALL E PROP. DORETTO LAURA PUPPY 1 MP PICCOLO TECKEL COSMICGIRL FOR WANHELSING ALL E PROP. . EKATERINA PIKUL BASSOTTO KANINCHEN A PELO LUNGO FEMMINE LIBERA 1ECC BOB NETTE DELLA CANTERANA ALL. GIANNINI DANIELA PROP. GIAROLI CLAUDIA

76

BASSOTTO KANINCHEN A PELO DURO MASCHI CAMPIONI 1 ECC CREME DE LA CREME LUCHY L’AMOUR ALL. BAIBA NUMMERE PROP. ALL. TO DI MARPAL LAVORO 1 ECC CAC MAGIK RAINBOW ZORRO ALL. IVANOVIC VICTORIA PROP. BOZA INFANTE ENRIQUE GIOVANI 1ECC BOB ALPHERATZ ARTISTA ALL ALPHERATZ KENNEL PROP. BOZA INFANTE ENRIQUE FEMMINE CAMPIONI 1 ECC VITTAKERDOOLAR DEL WANHELSING ALL E PROP. ALL. TO DEL WANHELSING LIBERA 1 ECC CAC BOS ALPHERATZ BELLADONNA ALL. ALPHERATZ KENNEL PROP. BAZA INFANTE ENRIQUE INTERMEDIA 1 ECC R.CAC SWEETAX QUASAR QUEEN ALL SWEETAX KENNEL PROP. PIKUL EKATERINA GIOVANI 1ECC ROSSLIJLLNAU DEL WANHELSING ALL. E PROP. ALL. TO DEL WANHELSING JUNIORES 1 MP ALPHERATZ GUERNICA ALL. ALPHERATZ KENNEL PROP. BOZA INFANTE ENRIQUE BIS 1 N/D ALPHERATZ JUST DO IT 2 K/L NETTE DELLA CANTERANA 3N/C INVICTA DELLA CORTE DEI BARBAGRIGIA

AMICI BASSOTTO CLUB C/O PALLADINI A.-LOC.CIMAFAVA 29013 CARPANETO PIACENTINO Tel. 0523-852081 Fax. 0523-852800

CLUB CANE LUPO CECOSLOVACCO XVI° CZECHOSLOWAKIAN WOLFDOG EUROPEAN SHOW 24 Marzo Reggio Emilia (ITA)

Giudice Maschi Tibor Havelka (SK) Giudice Femmine e BOB Leos Jancik Maschi Classe Puppy Diablo Passo del Lupo 1 Molto Promettente Connor di Maggio Italia 2 Molto Promettente Classe Juniores Freki Sotis 1 Molto Promettente Balthazar Blake 2 Molto Promettente Classe Giovani Caspian dei Lupi di Gubbio 1 Eccellente Miglior Giovane Devil Maverick 2 Eccellente Classe Intermedia AleisterCrowley 1 Eccellente R/ CAC Ares 2 Eccellente Classe Libera Zenith od Uhoste 1 Eccellente CAC R/CACIB Elkimwolf 2 Eccellente Classe Lavoro Arimminum Storm 1 Eccellente CAC Arimminum Zeus 2 Eccellente R/CAC Classe Campioni Arimminum Big Wakan Wolf 1 Eccellente CACIB, BOS, Campione d’Europa Arimminum Nouau 2 Eccellente Classe Veterani Argo Passo del Lupo 1 Molto Buono Sky Assente Femmine Classe Puppy Bea 1 Molto Promettente Deha Passo del Lupo 2 Molto Promettente Classe Juniores Bluemoon of Glory 1 Molto Promettente Foresta Incantata Yphigenia 2 Molto Promettente Classe Giovane Arlen Passo del Lupo 1 Eccellente Ellis Blatnickyc vinic 2 Eccellente Classe Intermedia Aradia 1 Eccellente Rose Passo del Lupo 2 Eccellente Classe Libera Jenna 1 Eccellente CAC Yukon z Molu Es 2 Eccellente R/CAC Classe Lavoro Chanel Passo del Lupo 1 Eccellente CAC Ashoka 2 Eccellente R/ CAC Hope Olim Palus Assente Classe Campioni Giuditta Passo del Lupo 1 Eccellente CACIB, BOB Migliore di Razza, Campione d’Europa Evita Passo del Lupo 2 Eccellente Classe Veterani Caya Zlata Palz 1 Eccellente Goody od Uhoste 2 Eccellente Fuori Concorso

A destra: Giuditta Passo Del Lupo CACIB, BOB Migliore di Razza, Campione d’Europa; a sinistra : Arimminum Big Wakan Wolf CACIB, BOS, Campione d’Europa


i club “Due Pioppi”, il 31° Raduno Nazionale Drahthaar, con la presenza di oltre 50 soggetti. Purtroppo quest’anno la data del Raduno è caduta dopo il primo dei due terremoti che hanno sconvolto quelle zone dell’Emilia Romagna, ma il CID ha preferito mantenere questa scadenza anche per non penalizzare ulteriormente chi, del posto e più degli altri, si era dato tanto da fare per la riuscita di questo Evento. Il Raduno di Nonantola è ormai da lungo tempo il momento principale, a livello espositivo, della razza in Italia. La terna giudicante anche quest’anno si è composta di un Giudice italiano, Luigi Cremonesi (rappresentante ENCI nel Consiglio Direttivo del CID) e di due Giudici venuti appositamente dalla Germania Sigurt Croneiß (Responsabile Nazionale di Allevamento del VDD) e Werner Elflein . Un particolare importante di questa manifestazione è stato l’obbligo della Certificazione di Esenzione dalla Displasia dell’anca per la partecipazione ai Trofei messi in palio dal CID. Il Club vuole così continuare a perseguire la strada dei Test Sanitari quale strumento indispensabile per la selezione della razza Drahthaar. Durante il Raduno si è svolta inoltre una “Zuchtschau” (Esposizione di Allevamento), riconosciuta dalla Germania e valida per l’iscrizione al Registro di Allevamento Tedesco. Di seguito le qualifiche dei vincitori dei tradizionali Trofei e delle varie classi

A destra :Giuditta Passo del Lupo CACIB, BOB Migliore di Razza; a sinistra: Amore Mio Srdcervac CACIB, BOS; al centro : il giudice Bruno Nodalli Gueyra des Loups de l’Ostrevents Assente Coppie Glock Arian Passo del Lupo & Giuditta Passo del Lupo 1 Haki Passo del Lupo & Zodea Passo del Lupo 2 ESPOSIZIONE INTERNAZIONALE DI REGGIO EMILIA 25 Marzo Giudice Maschi Kavcic Baz (Sl) Giudice Femmine e BOB Nodalli Bruno Maschi Classe Juniores Foresta Incantata Yunik Bang 1 Molto Promettente Croll 2 Molto Promettente Classe Giovani Misha 1 Eccellente Bartok Dark Demoniak 2 Eccellente Classe Intermedia Ali 1 Eccellente R/CAC Devaakbalzedellupo 2 Molto Buono Classe Libera Akela 1 Eccellente CAC R/CACIB Algizlupidigubbio 2 Eccellente Classe Lavoro Voice of Wolf z Molu Es 1 Eccellente CAC Eclisse Passo del Lupo 2 Molto Buono Classe Campioni

Amore Mio Srdcervac 1 Eccellente CACIB, BOS, Gohr Zion Olim Palus 2 Eccellente Femmine Classe Juniores Foresta Incantata Yshir 1 Molto Promettente Foresta Incantata Yphigenia 2 Promettente Classe Giovane Arlen Passo del Lupo 1 Eccellente Foggy Wolf Lupi di Monte Morello 2 Eccellente Classe Intermedia Rose Passo del Lupo 1 Eccellente CAC Aradia 2 Eccellente R/CAC Classe Libera Zephira Passo del Lupo 1 Eccellente Yukon z Molu Es 2 Eccellente Classe Lavoro Chanel Passo del Lupo 1 Eccellente CAC Arimminum Blaze of Glory 2 Eccellente R/CAC Classe Campioni Giuditta Passo del Lupo 1 Eccellente CACIB, BOB Migliore di Razza Evita Passo del Lupo 2 Eccellente R/.CACIB Classe Veterani Masha Passo del Lupo Assente Dymka della Terra Selvaggia Assente

CLUB CANE LUPO CECOSLOVACCO C/O RUBBIANI A. - VIA SALVATERRA 21 42048 RUBIERA Tel. 331-3190927 Fax. 0536-954585

ERRATA CORRIGE Il Club Cane Lupo Cecoslovacco comunica un errore nella trasmissione dei dati alla redazione. “Speciale di San Remo 2012: in classe libera maschi, abbiamo erroneamente inserito il nome di ARIMMINUM STORM che non era presente. Il cane invece che andava inserito è GOLD LO SPIRITO DEL LUPO che ha conseguito il risultato di 1°- eccellente R/CAC in classe libera.”

CLUB ITALIANO DRAHTHAAR 31° Raduno Nazionale Drahthaar 18° Esposizione di Allevamento Nei giorni 26 e 27 maggio 2012 si è svolto a Nonantola (MO), presso il Campo Addestramento Cani

4° TROFEO R. MONTAGNANI NONATULA GINA II (BOB) All. Nonatula - Prop.C.D.Swager 30° TROFEO F. RAVASIO NONATULA GINA II All. Nonatula - Prop.C.D.Swager 29° TROFEO E. CECCHINI VENTURELLI’S ALBA All. e Prop. C. Venturelli 16° TROFEO DI ALLEV.TO CID Allevam. “NONATULA” di Gino Fortini Classe Giovani Maschi MACCHIA DI SOLDINI 1° Ecc (All. e Prop. L. Soldini) Classe Intermedia Maschi DANCASTER DI SOLDINI 1° Ecc CAC (All. e Prop. L. Soldini) Classe Libera Maschi ASTER DEL VIOTTOLO 1° Ecc CAC (All. A. D’Agostini - Prop. S. Benini) Classe Lavoro Maschi NONATULA INGO II 1° Ecc CAC (All. Nonatula - Prop. A. Seminari) Classe Campioni Maschi SEPP 1° Ecc (All. e Prop. R. Mantovani) Classe Giovani Femmine VENTURELLI’S ALBA 1° Ecc (All. e Prop. C. Venturelli) Classe Intermedia Femmine CORA 1° Ecc (All. e Prop. D. Bavilla) Classe Libera Femmine ESTER DI ZEULA PETROSA 1° Ecc CAC (All. e Prop. G. Capelli) Classe Lavoro Femmine NONATULA GINA II 1° Ecc CAC (All. Nonatula - Prop. C.D. Swager) Classe Campioni Femmine DIANA 1° Ecc (All. A.Zani. Prop. R. Mantovani) Coppie LEO DI SOLDINI – GASLINA DI SOLDINI (All. e Prop. L. Soldini)

CLUB ITALIANO DRAHTHAAR C/O CAMPEDELLI S. VIA ROMAGNOLI 45 41015 NONANTOLA Tel. 059-549687 Fax. 059-549687 77


I Nostri Cani - settembre 2012  
I Nostri Cani - settembre 2012  

Rivista ufficiale ENCI - I nostri Cani - settembre 2012