Page 1

Poste Italiane S.p.a. - Spedizione in abbonamento postale - D.L. 353/2003 (conv. in L. 27/02/2004 n° 46) Art. 1 comma 1 LO/MI - N. 8 settembre 2010

“organo ufficale ENCI”

settembre 2010

Setter e Pointer day Mondiale di Herning Bichon Samoiedo in Irlanda


SOMMARIO

Dialogo tutela e progresso 4 Francesco Balducci Rottweiler in Lamborghini 6 Francesco Mira Il Terranova è un opera d’arte 8 Bruno Nodalli Cinquanta Italiani sul Podio 10 Claudio De Giuliani Le Stelle italiane 11 Anna Albrigo Roma a un Terranova 14 Gruppo Cinofilo Capitolino Un Maltese fra i Gonzaga 16 Iolanda Furiosi Vandoni I Bichon di Goya 18 Elisabetta De Luca Calendario prove Polonia 22 I ragazzi dell’Agility Dog 23 Sara Papili Paestum, cani e cultura 24 Pietro Paolo Condò Il cane, le streghe e l’anima 26 Rodolfo Grassi Il “Signore” del freddo e della neve 28 Renata Fossati In Irlanda raduno Samoiedo 29 Renata Fossati La culla dei cani 30

32 Ada è la più bella

Marcello Poli 33 Cani, disabili e nuoto Maurizio Basciu 34 Fatelo giocare Paolo Villani 37 Filo, Niki e gli altri Giorgio Bellotti 38 Primi Brik, Gimmy e Figaro Maurizio Meneguzzo 39 Roccaraso trova il suo Lord Marco Ragatzu 40 I campioni e la montagna Marco Ragatzu 41 Pagine di Maremma Federcaccia Grosseto 42 Setter e Pointer day Marco Ragatzu 45 Le quaglie e i campioni Lidio Riva 46-60 Esposizioni Gian Domenico Palieri CHI E DOVE

61 I successi 66 I club 76 Gli allevatori

TEMPI DI CONSEGNA MATERIALE

Campioni in www.enci.it Da ottobre i campioni sono sul sito ENCI in questo modo si avrà un'informazione più diffusa.

Pubblicità expo con giuria: entro il giorno 3 del mese precedente l’uscita (es. 3 novembre per pubblicazione in dicembre) Pubblicità expo senza giuria: entro il giorno 5 del mese precedente l’uscita Articoli: previo accordi con la redazione Rubrica club: entro il giorno 5 del mese precedente l’uscita, in merito allo spazio disponibile Successi all’estero: in ordine di ricevimento, in merito allo spazio disponibile inviare a redazione@enci.it Si ringrazia per la collaborazione

Calendario esposizioni e prove in www.enci.it 3


Dialogo, tutela e progresso

Il presidente nazionale Francesco Balducci riconferma strategie ed impegni a difesa di Allevatori, Soci e razze L’Ente Nazionale della Cinofilia Italiana (ENCI) comunica ai propri soci allevatori, agli appartenenti ai gruppi cinofili e alle associazioni specializzate di razza che il Consiglio Direttivo neo eletto continuerà con sempre maggiore determinazione a creare le condizioni per garantire la tutela della razze canine riconosciute pure, favorendo la valorizzazione delle stesse secondo i più moderni criteri della selezione canina e incrementando il loro allevamento nel rispetto del benessere animale. “L’ENCI non ha alcuna intenzione di venire meno al suo più alto ruolo – afferma il Presidente Francesco Balducci - che è innanzitutto quello di salvaguardare il patrimonio culturale e tecnico della cinofilia italiana, così come giunto fino a noi attraverso quasi 130 anni di passione, abnegazione ed esperienza”. Contrariamente a quanto auspicato in questi giorni da associazioni di settore, è

preciso dovere dell’ENCI, al fine di tutelare l’allevamento italiano, favorire il dialogo e promuovere la conoscenza della cinofilia

ufficiale anche presso le associazioni di volontariato di differente matrice ed esperienza. Si rileva, infatti, che queste talvolta si contrappongono alla cultura del cane con certificato genealogico proprio per mancanza di conoscenza di metodi e tecniche della selezione promossa dall’ENCI. “Lontani, dunque da ogni atteggiamento ipocrita e da ogni strumentalizzazione sulla pelle dei nostri cani – prosegue Balducci – vogliamo serrare il dialogo con le diverse componenti del mondo animale, proprio nell’interesse di ogni singolo associato ENCI e della sua passione verso il cane di razza. Se tale approccio vale per le associazioni, figuriamoci se l’ENCI non ritiene strategicamente importante sviluppare un rapporto leale, basato innanzitutto sul rispetto per le competenze di ciascuno, con il Ministero della Salute, le cui attività hanno rilevanti ripercussioni anche sull’allevamento canino”.

ISCRIZIONE DEI CANI IN CLASSE LAVORO IN ESPOSIZIONE

TROFEO ANNUALE ALLEVAMENTO

Il Consiglio Direttivo del 16.6.2010 ha ritenuto opportuno richiamare l’attenzione sulle disposizioni previste dai vigenti regolamenti relativamente all’iscrizione dei cani in classe lavoro nelle esposizioni: la prova valida per l’iscrizione in tale classe deve essere una prova conseguita in Italia, fatta eccezione per i cani di proprietà straniera e per i cani importati dopo aver superato all’estero una prova equivalente a quella richiesta in Italia.

A seguito delle recenti modifiche al Regolamento del Trofeo Allevamento, sezione Prove, è risultato 1° classificato per il Gruppo 10 Levrieri, l’allevamento ELVIMOSQUITO della Signora Paola Visintini.

ISCRIZIONE DEI CANI CAPOSTIPITI AL REGISTRO SUPPLEMENTARE RICONOSCIUTI (RSR)

Il Consiglio Direttivo del 16.6.2010, relativamente all’iscrizione dei soggetti capostipiti al Registro Supplementare Riconosciuti (RSR) a seguito del conseguimento del certificato di tipicità (C.T.), ritiene opportuno precisare che l’articolo 5 delle vigenti Norme tecniche del Libro genealogico del cane di razza, NON prescrive la presentazione di fotografie del soggetto. Le fotografie del cane sono richieste unicamente per l’iscrizione singola di trascrizione del soggetto da Libro estero a Libro italiano. 4

Il 23.7.10 l’Associazione Italiana Allevatori (AIA) ha comunicato di avere revocato al sig. Marco Lusetti l’incarico di componente del Consiglio Direttivo ENCI in rappresentanza dell’AIA. In pari data ha comunicato di avere nominato quale componente il sig Silvio Marelli al quale l’ENCI porge il benvenuto.

ERRATA CORRIGE Expo Salice Terme (PV) CAC 12/9/2010. La giuria pubblicata su luglio a pag. 22 è stata così integrata: Massimello Guido: 1° gruppo: cane da pastore dei pirenei, cane da pastore dei pirenei a faccia rasa 2° gruppo: cane da montagna dei pirenei, cane di san bernardo, leonberger, terranova Info: Società Cinofila Pavese tel. 0382/26123


i nostri

NOTIZIE ENCI

Cani

Anno 56 num. settembre 2010

8

TARIFFE ISTITUZIONALI ENCI PER L’ANNO 2010 Si informa che il Presidente Francesco Balducci in questi giorni sta incontrando i Consigli Cinofili Regionali dell’ENCI al fine di fare il punto della situazione con i referenti sul territorio e di condividere le strategie per la crescita dei Gruppi Cinofili e per la necessaria erogazione di nuovi e più moderni servizi. Tariffe deliberate dal Consiglio Direttivo ENCI in data 16 giugno 2010. In vigore dal 18 ottobre 2010

* è OBBLIGATORIO, oltre al pagamento della maggiorazione, anche il controllo parentale (DNA fattrice, stallone e cuccioli), da effettuarsi presso uno dei laboratori riconosciuti dall’ENCI. Il Gruppo Cinofilo applica, per ciascuna pratica, € 8,00, a titolo di diritto di segreteria.

5


Il Campionato del mondo in una storica villa

Rottweiler in Lamborghini Oltre 400 cani da 23 Paesi: trionfano gli italiani

Presidenti Balducci e Biondolillo, Giudici, Comitato IFR ed ASI

La Federazione Internazionale degli Amici del Rottweiler (I.F.R.) è l’organizzazione che raggruppa molti dei club di razza a livello mondiale ed organizza ogni anno, in Paesi differenti, un Campionato del mondo di bellezza ed uno di addestramento. L’Italia ormai da anni si pone al vertice dell’allevamento mondiale, riuscendo ad allevare costantemente un buon numero di soggetti vincitori nei più importanti ring e calamitando le attenzioni di una buona fetta dell’allevamento internazionale. Nonostante il trend in discesa del numero dei cuccioli registrati nel nostro Paese ogni anno, quello riferito alle manifestazioni di club e, di riflesso, all’attività dell’allevamento di qualità italiano resta sempre costante o addirittura in salita. Non sarà mai stancante dire che, fortunatamente, ad essersi ridotto è quell’allevamento grossolano, speculativo e poco scrupoloso che tanto a contribuito ad un etichetta dalle tinte scure che la società ha propagandato. Intanto il Club Italiano insieme ai suoi allevatori ha continuato nel proprio percorso di qualità, fregiandosi quest’anno dell’onore di organizzare il Campionato del mondo di bellezza della Federazione.

6

Come per ogni evento che si rispetti niente è stato lasciato al caso, a cominciare dalla splendida location, il Palazzo del Vignola a Funo di Argelato. Nel palazzo di proprietà della famiglia della arcinota casa automobilistica Tonino Lamborghini, sui verdi prati, sono stati allestiti quattro ampi ring, uno per ogni giudice designato ed un grande ring d’onore per gli spareggi e le premiazioni, antistante la scalinata d’ingresso dell’edificio. Ampi parcheggi, spazi coperti da alberi per cani ed espositori, bandiere della Federazione e dei 23 Paesi da cui provenivano i partecipanti circondavano l’area di gara. L’inaugurazione dell’evento ha visto la partecipazione del presidente e dei consiglieri del Rottweiler Club, dei quattro giudici invitati Carla Romanelli Lensi, Tatyana Popova (Russia), Kriistina Niemela (Finlandia) ed Helmut Weiler (Germania) e del presidente dell’IFR Dieter Hoffmann, in qualità anche di giudice dei BOB giovani ed adulti. All’apertura dello show erano anche presenti quasi tutti i componenti del comitato I.F.R., ancora meravigliati dall’organizzazione, ed il delegato ENCI Salvatore Capetti, ineccepibile nel

suo compito. Ospite d’onore è stato il neo presidente ENCI Francesco Balducci, che ha voluto cogliere l’invito fattogli dal presidente RCI Francesco Biondolillo e dare un forte segnale di presenza dell’Ente in seno alle attività promosse e realizzate dal club. Ognuno dei 400 partecipanti al ritiro del catalogo di gara ha ricevuto in omaggio una bottiglia di un buon vino rosso Gaglioppo di Calabria, confezionato con un etichetta realizzata appositamente per l’evento. Direttamente dalla Polonia sono invece arrivate le 72 statue di rottweiler per premiare i migliori di ogni classe e le sculture rappresentati la testa del rottweiler per i Campioni mondiali. Considerate le dimensioni è servito uno spazioso furgone per il trasporto ed un paio di giorni di viaggio…ma per questo evento il club non si è proprio risparmiato! La cena sociale all’insegna dell’ospitalità e del buon gusto italiano ha dato a tutti la possibilità di condividere emozioni e speranze, di parlare molte lingue e di condividere una passione che non ha confini. E’ stata volontà del Consiglio Direttivo quella di rubare qualche minuto della cena alle centinaia di intervenuti per mostrare alcuni video


i nostri

Cani

Anno 56 num. settembre 2010

prodotti da Francesco Pavone, impegnato in attività sociali con il rottweiler, a dimostrazione che questo impegno non è solo l’attività di un appassionato ma rappresenta, in merito al suo impegno sociale, un motivo di orgoglio per il club italiano. La giornata di domenica si è aperta con l’arrivo dei giudici su auto d’epoca di produzione e di proprietà italiana, le quali hanno preso posto nell’ovale antistante il Palazzo del Vignola, dando vita ad una mostra unica di eccellenza industriale italiana. Questo evento satellite è frutto di una comunione di intenti con Roberto Loi (presidente dell’ASI) e reso possibile grazie al coordinamento ineccepibile dell’amico rottweilerista Adolfo Verbena. Quanto raccontato fin ora, per quanto davvero spettacolare per chi ha avuto modo di viverlo, non ha tolto spazio ai veri protagonisti della manifestazione. Proprio due femmine di proprietà italiana hanno svettato su tutti, vincendo i titoli di Campione del mondo giovani femmine e di Campione del mondo adulti femmine. Protagoniste

sono state rispettivamente Yuma v.d. Somerweide, allevata da Fabrizio Palmeri (All. von der Somerweide) e di proprietà di Maurizio Silighini, e Unique Aus dem Blumental, di proprietà di Francesco Zamperini (All. dell’Antico Guerriero). Sale anche sul gradino più alto, vincendo il trofeo quale miglior Baby assoluto Kenia, ancora una femmina Made in Italy, di proprietà di Imbriani & Monte. A questi importanti risultati si sono aggiunti una quantità di piazzamenti italiani in finale quasi pari alla metà dei finalisti premiati. Un evento che ha lasciato il segno, un evento che ha ancora una volta attestato come l’allevamento italiano del rottweiler sa essere un orgoglio per la cinofilia nazionale e mondiale. Francesco Mira La razza in Italia è tutelata dal: ROTTWEILER CLUB CASELLA POSTALE 42/A 27100 PAVIA FERROVIARIA Tel. 0382-574757 Fax. 02-700447327 Astor v. Junipera BOB Adulti

8

ALTRI RISULTATI DI CANI DI PROPRIETÀ ITALIANA Danko of Mamborott 2° Baby M Prop. Team Mamborott Kelly 2° Baby F Prop. De Nicolo Pierpaolo Kendy 4° Baby F Prop. Corfù Carmelo Ritmo v. Kelemen 1° Cuccioloni M Prop. Kelemen & Di Serio Bosco v. Popeye 2° Cuccioloni M Prop. Francesco Zamperini Arkon 3° Cuccioloni M Prop. D’Auria Annunziata Anja v.d. Alten Festung 2° Cuccioloni F Prop. Team v. Schwarz Schloss Boa of Royal Musketeers 3° Cuccioloni F Prop. All. Royal Musketeers Cocochanel of Mambo Rott 2° Giovanissime F Prop. Team Mamborott Xaboa del Cavaliere Nero 4° Giovanissime F Prop. Yvonne Richard Aslan of Hause of Black Bear 2° Intermedia M Prop. Florio Michele Owen di Forte Gonzaga 3° Intermedia M Prop. Mamborott & Gullino Apoll v. Kriegsdamm 4° Libera M Prop. Piccoli Salvatore Enny of Sunny Hill 2° Libera F Prop. Nigro Filippo Adelina od Vadanora 3° Libera F Prop. Josè van der Gronden Noris v. Hause Edelstein 2° Lavoro M Prop. Golino Michele Lenz v.d. Hassberghohen 4° Lavoro M Prop. Cuomo Nicola Gylda van Helsy 2° Lavoro F Prop. Florio Michele Rayka v. Tweelbacker See 3° Lavoro F Prop. Cuomo Nicola Leda v.d. Somerweide 4° Lavoro F Prop. Di Pino Giovanni Indios dell’Antico Guerriero 1° Campioni M Prop. Zamperini Francesco Bud 3° Campioni M Prop. Cirillo Olindo Gery v. Haus Drazic 4° Campioni M Prop. Palmeri Fabrizio Hera 4° Campioni F Prop. All. Tridente dello Stretto Charly Pri Tkavcu 1° Veterani M Prop. Oldani Emanuele

VENDESI

(zona Oltrepo Pavese)

ATTIVITA’ DI ALLEVAMENTO CANI con PENSIONE (con tutti i permessi comunali e ASL)

53 BOX COPERTI E PARZIALMENTE RISCALDATI SALE PARTO E BOX ISOLAMENTO RISCALDATI CUCINA – MAGAZZINI SPAZI PER ESERCIZIO ATTREZZATURE VARIE ANNESSA CASA ARREDATA: 3 CAMERE DA LETTO, CUCINA, 2 BAGNI, SALA DA PRANZO E SALOTTO + 3 POSTI AUTO E AMPIO GIARDINO Per informazioni: Pino Signorelli tel. 0385/241162 cell. 348/7255393

7


Proporzioni, taglia, mantello e colori

Il Terranova è un’opera d’arte Bruno Nodalli completa il ritratto di una razza sempre più ammirata per bellezza e carattere Testa e collo Quando osserviamo la faccia di questo simpatico “Orso”, non possiamo far altro che notare la sua dolce e rassicurante espressione d’eterno cucciolone, che tanti

consensi gli hanno accreditato. Anche se la testa del Terranova è massiccia, il cranio ampio, con calotta cranica leggermente convessa e scaglia occipitale molto pronunciata, notiamo che di profilo, la rotondità delle sue forme, pare siano state

smussate da uno scultore per dare il tocco finale di un opera d’arte del tutto naturale, trasmettendole uniformità e continuità. Il punto di fusione tra il cranio e il muso è dolce, essendo lo stop non molto pronunciato, ma a causa delle bozze frontali molto sviluppate, di profilo può sembrare brusco. Il muso è decisamente quadrato, profondo, moderatamente corto e ricoperto di pelo fine, senza rughe. Il grande tartufo ben pigmentato, evidenzia narici bene aperte: nero per il tipo di colore Landseer e i neri, marrone nei marroni. Le morbide labbra superiori ricoprono il muso determinandone il profilo inferiore, mentre le labbra sottostanti si presentano morbidamente aderenti alla mandibola allargandosi leggermente in due piccole volute al livello della commessura labiale. Gli occhi scuri, relativamente piccoli o meglio, appaiono piccoli essendo ben infossati nelle orbite. La particolare direzione della rima palpebrale superiore, crea una forma triangolare dell’occhio e questo va considerato un’inconfondibile carattere tipico, indispensabile per ottenere la caratteristica espressione della razza. Ben distanziati tra loro in posizione sub-frontale non lasciano intravedere la congiuntiva. Le orecchie a forma triangolare e moderatamente piccole, hanno le punte arrotondate, sono situate ben indietro ai lati della testa, all’altezza dell’arcata sopracciliare e ben aderente alla guancia. L’orecchio è di giusta lunghezza quando, teso in avanti, la sua punta tocca l’angolo interno dell’occhio, del suo stesso lato. Il collo, è una regione d’estrema importanza perché, come abbiamo detto in altre occasioni è assieme alla testa il bilanciere cefalo-cervicale, ha una funzione veramente importante, poiché con i suoi continui movimenti, sposta il centro di gravità agevolando l’andatura. E’ indispensabile che sia lungo abbastanza da permettere un orgoglioso portamento della testa. Robusto, muscoloso, senza presentare un eccesso di giogaia, ben articolato con la testa e ben fuso nelle spalle. Comunemente ad un buon collo corrisponde una buona spalla e viceversa. Va da sé che un collo corto, tozzo, gracile, sarà inadeguato alla sua funzione.

Il tronco Per assolvere la funzione dettata dall’istinto, è indispensabile che il nostro amato Terranova abbia la giusta dimensione e solidità, legata alle corrette proporzioni di ampiezza e di massa. Una groppa lunga, ampia, potente e muscolosa é la chiave per svolgere senza fatica i lavori di traino, sia a terra sia in acqua: caratteri indispensabili. Di conseguenza avrà bisogno di un tronco alto e vigoroso, con il dorso ampio e mu-

8


i nostri

Cani

Anno 56 num. settembre 2010

scoloso, il rene largo e potente, di lunghezza sufficiente da consentire una buon’elasticità, ma non lungo poiché sarà causa di debolezza e il cane si affaticherà in breve tempo, perdendo la forza propulsiva generata dal posteriore e non sarà in grado di manovrare e girare senza fatica. Un dorso-lombare corretto è indispensabile per un cane da lavoro. La coda che ha la funzione di timone quando il cane nuota, sarà forte e larga all’attaccatura. La sua lunghezza arriverà fino al garretto o appena oltre. E’ ricoperta di pelo lungo e fitto, ma non deve formare una bandiera. In movimento è portata diritta o appena sopra l’orizzontale, con una leggera curvatura, ma mai arricciata sul dorso o abbassata e ricurva tra gli arti posteriori. Petto e torace ben sviluppati in tutte le loro dimensioni. Sappiamo che un buon nuotatore deve avere un’ottima capacità respiratoria. L’altezza del torace deve arrivare almeno fino ai gomiti, ma è preferito se li supera. La sua larghezza, legata ad una buona cerchiatura delle costole e alla sua profondità, contribuirà al corretto sviluppo e solidità del petto. Tutto questo è indispensabile per gli organi vitali che esso contiene, così da poter resistere il più a lungo agli sforzi a cui sono sottoposti. Ecco perché il torace è importantissimo per un atleta come il Terranova. Gli angoli, la potente muscolatura, la proporzionata lunghezza delle regioni che compongono gli arti anteriori e posteriori, giustamente distanti tra loro, sono determinanti poiché garantiscono in maniera ottimale di sviluppare la potenza trasmessa dal posteriore al treno anteriore, equilibrando il movimento in armonia con tutte le sue parti. I piedi sono proporzionati al corpo, forti, compatti e palmati per agevolare il nuoto. Le unghie sono di color corno sui marroni, nere sui neri e bianco/neri. Nel movimento sul terreno, la forte propulsione del posteriore e un buon allungo degli arti anteriori sono gli indispensabili ingredienti che renderanno elegante, sciolta e ritmica l’andatura, dando l’impressione di un movimento senza sforzo. E’ incredibile vederlo in un molossoide di queste dimensioni!

Mantello, colori e taglia Abbiamo posto l’accento sull’importanza capitale del mantello del Terranova. Il pelo di copertura, moderatamente lungo, diritto, ben chiuso, leggermente oleoso e senza riccioli, assieme al soffice, denso e lanoso sottopelo, lo rendono idrorepellente. Tutto ciò è indispensabile per proteggere l’animale dalle acque gelide e adatto così al clima rigido, come quello della sua terra d’origine, il Canada. L’olio respinge l’acqua e il nostro Terranova potrà

nuotare per ore, pur mantenendo completamente asciutta e calda la pelle. E’ rappresentato in tre varietà di colori, nero, marrone, bianco con pezzatura nera (Landseer). Il nero è il colore tradizionale, deve essere il più omogeneo possibile, una leggera sfumatura bronzea sulle punte è ammessa. Macchie bianche sul petto, dita dei piedi ed estremità della coda sono accettate. La varietà bianco/nero, detta Landseer, ha un’importanza storica nella razza ed è molto apprezzata e ricercata. Lo schema di pezzatura, ritenuto di rara bellezza, è la testa nera con fiammatura bianca che si estende sino sopra al muso, la sella nera, groppa e parte superiore della coda, nere; le altre regioni saranno bianche, a volte presenta piccole moschettature che sono accettate. La simmetria delle macchie completa la bellezza del tipo di mantello. La varietà di colore marrone, va dal cioccolato scuro al bronzo e come nel nero sono ammesse macchie bianche sul petto, dita dei piedi ed estremità della coda. Marrone il colore delle mucose e del tartufo. Il colore degli occhi, deve essere in armonia con il colore del mantello o leggermente più chiaro rispetto a quello dei neri, ma non sarà tollerato un colore giallastro che guasta fortemente l’espressione. E’ raro trovare l’occhio molto scuro in questa varietà di colore. Come dice lo standard, si ricerca la grande taglia, ma mai a discapito della simmetria, armonia generale e potenza della costruzione e del corretto movimento. Mediamente l’altezza al garrese per i maschi è di 71 cm con peso medio di 68 kg; mentre per le femmine, avremo un peso di 54 kg con un’altezza di 66 cm.

8

con l’utilità. Un animale è bello solo quando risponde nel migliore dei modi allo scopo al quale si destina”. Ecco che allora, tutto quello che abbiamo raccontato e letto ha un senso, poiché il Terranova è descritto come un cane da lavoro, grande e forte, specializzato come cane da traino pesante e nel lavoro in acqua. Proprio per questo deve impressionare per la sensazione di forza, d’imponenza e la fiducia che infonde. Equilibrato, intelligente e dolce con tutti e in particolare con i bambini è conosciuto per la sua solida gentilezza e operazioni di pace. Queste sono le caratteristiche che ne fatto una razza bella e famosa in tutto il mondo da secoli. (2° parte, fine. 1° parte su luglio) Bruno Nodalli www.osmanthus.it La razza in Italia è tutelata dal: CLUB ITALIANO TERRANOVA C/O DAL MAS VIA MANZONI 12 RAMUSCELLO 33079 SESTO AL REGHENA Tel. 339-1123236 Fax. 0434-691282

Detto questo, viene naturale ricordare cosa s’intende per concetto di bellezza in tutte le razze canine, com’è stato scritto dai nostri Proff. Solaro e Barbieri, indicato dagli indimenticabili Tina Violi e Paolo Ciceri e ancora oggi ricordato agli allievi, dagli inossidabili maestri, per citarne alcuni, Marisa Brivio, Enrico Adinolfi, Mario Quadri, tutti Cinofili di grande statura: “La bellezza s’identifica

9


Oltre 23.000 cani concorrenti alla “Mondiale” di Herning

Cinquanta Italiani sul Podio Un’altra grande affermazione dell’allevamento italiano (expò più tutte le altre discipline) e circa 45.000 spettatori. Circa ottanta giudici provenienti dai cinque continenti, altrettanti ring spaziosi, ampi corridoi che permettevano agli espositori di camminare tranquillamente e di disporre kennel, recinti e tavolini, con sufficiente spazio personale, quasi venti mila cani iscritti a catalogo, questi gli ingredienti di questa mondiale di alta qualità. Nessuna coda all’entrata dove un sistema informatico permetteva il riconoscimento tramite bar-code dei soggetti iscritti, rendendo questa prassi snella e veloce. Eccellente la segnaletica interna che permetteva a tutti di muoversi tra i vari padiglioni, dove si alternavano i rings e gli stands commerciali. Cosi come alla fine di altissima qualità è

stata la cosiddetta “final line” del Best in Show dove i dieci soggetti finalisti si sono combattuti i quattro posti sul podio, sottoponendosi ad un eccellente e meticoloso giudizio del giudice del Best in Show: il danese Ole Stansaukier. Dal punto di vista tecnico, il Kennel Club danese nei vari briefing tenuti al mattino prima dei giudizi, aveva concentrato il suo obbiettivo soprattutto invitando i giudici a non premiare i soggetto iper tipici e per questo ci era stata consegnata una lista di razze con i difetti più comuni da “combattere” nel giudizio. A causa dell’alto numero di soggetti assegnati ad ogni giudice non sono state rilasciate le relazioni scritte, questo perché il Kennl Club aveva deciso di non variare la giuria, vista l’ottima partecipazione, ma di

CAMPIONI MONDIALI CACIB ITALIANI

Best in Show

L’esposizione mondiale del 2010, svoltasi in Danimarca, nel piccolo paese di Herning, è stata sicuramente un grande evento sia per l’organizzazione espressa sia per il numero di razze e soggetti presenti e, certamente, rimarrà nella storia della cinofilia moderna. Herning è una piccola cittadina danese situata a circa 100 km da Billund, sede di uno dei due aeroporti internazionali danesi e a 300 km da Copenaghen, nel bel mezzo del più importante polo industriale danese famoso per le sue aziende tessili ed eoliche. Se Hering dal punto di vista turistico non ha avuto tanto da offrire alle migliaia di turisti “cinofili” arrivati in questo fantastico paese dell’Europa settentrionale, è stata invece vincente per quanto riguarda la logistica grazie ad un traffico su strada poco intenso e soprattutto per il suo centro fieristico entusiasmante sia per la sua toponomastica che per gli ampi spazi messi a disposizione del “popolo” degli espositori. 15 padiglioni per un totale di 75.000 m² ed un’area scoperta di circa 30.000 m² : questi i numeri dell’esposizione mondiale del 2010 che ha ospitato circa 23.000 cani

10

ALASKAN MALAMUTE EYARA DEL BIAGIO F pr. G. Biagiotti AMERICAN STAFFORDSHIRE TERRIER LIEVORE’S EDITIONIPNO M pr. P. Lievore BASSET HOUND WHEREVERYOUWILGO­ DELLATERRADETEMPLARI M pr. F. Vicarini BOLOGNESE RADAMANTINO MICHELE M pr. M. L. Friggi EPAGNEL BRETON HONLY M pr. M. G. Righi NADINE F pr. C. Albanesi PASTORE BERGAMASCO BORIS DEL PIERVEZ M pr. J. Bloch CETE DEI LUPERCALI F pr. All. dei Lupercali CHIHUAHUA p/r MISTY MEADOW’S EMPERORJUBILATION M pr. F. Depau DALMATA DAUMONT JENESAISQUOI F pr. Gabriele Vettori DOGO ARGENTINO TRUENO DEL PICADEO M pr. F. De Rugeriis

ALANO arlecchino CHILLA DEL CASTELLO DELLE ROCCHE F pr. M. Setaro GREYHOUND FIONN CLANN PARAMOUNT AT SOBERS M pr. B. Aherns Primavera PICCOLO LEVRIERO ITALIANO BATTER D’ALI SISTOQUARTO M pr. A. Spaziani PAZZAIDEA DEL BARONE RAMPANTE F pr. Rampante / Goldoni MALINOIS ALL EYEZ ON ME DU BAISER ORAGEUX F pr. Pavanati PASTORE MAREMMANO ABRUZZESE NON TI SCORDAR DI ME DI SELVASPINA M pr. A. Albrigo MASTINO DEI PIRENEI MURTOI’S BOB M pr. G. Pascale MURTOI’S SELENE F pr. M. Morosin MASTINO NAPOLETANO JENNY F pr. C. Indica PUMI SZURKEBARAT CSALOGANY F pr. A. Lovison

RIESENSCHNAUZER pepe/sale ZEUS M pr. C. Minetti BASSOTTO standard p/d CREMECARAMEL DELLA VAL VEZZENO F pr. A. Palladini BASSOTTO kaninchen p/d ALPHERATZ THE BOSS M pr. L. Terruzzi SAN BERNARDO P/L UNKNOWN LEGEND IN SI MINORE F pr. V. Fabbrini SEGUGIO ITALIANO P/R VESPA F pr. V. Cavalieri SHIH TZU WENRICK’S LOOK AGAIN M pr. Corsini/Romanelli/Paquette THAI RIDGEBACK DOG NORBERT’S THAI RIDGEBACK LELAVADEE F pr. A. Fradelin CANE LUPO CECOSLOVACCO ARIMMINUM BIGWAKANWOLF M pr. G. Masci VOLPINO ITALIANO ELVIS DEL COLLE DEGLI ULIVI M pr. R. Francini WHIPPET SOBERS INGRID F pr. Ahrens /Primavera fonte: wds@dansk-kennel-klub.dk


i nostri

Cani

Anno 56 num. settembre 2010

togliere la relazione. Penso che la scelta sia stata corretta . Quasi tutti grandissimi i ring, dove sia le razze piccole sia quelle grandi potevano esprimere al meglio il loro movimento, dando così al giudice la possibilità di un’ottima valutazione del soggetto anche in movimento e non solo da fermo. Eccezionale il ring d’onore dove durante le quattro giornate si sono svolti i premi d’onore ed il Best in Show finale. Il pre ring, anch’esso spazioso, gestito come ben poche volte si può vedere, ove i giudici avevano il tempo di controllare tutti i soggetti così da darsi una prima idea dei possibili vincitori, è stata un’altra perla di questa mondiale. Forse non avrebbe certamente guastato qualche effetto speciale in più, soprattutto per gli spettatori che hanno riempito le due tribune poste ai lati del ring per tutte e quattro le giornate. Un pubblico appassionato che ha seguito attento tutte le fasi dei raggruppamenti, esprimendo apertamente le sue simpatie per questo o quel soggetto. Alla fine proprio i due soggetti che avevano attirato maggiormente le simpatie del pubblico hanno conquistato i primi due piazzamenti nel ring d’onore. Il BESTI IN SHOW è stato assegnato al barbone bianco toy SMASH JP TALK ABOUT di proprietà svedese, dello stesso allevatore giapponese che per me, ma non solo per me, doveva essere il vincitore del BIS alla mondiale di Bratislava. Un soggetto eccezionale sia nel tipo che nel movimento e soprattutto per la sua innata confidenza con il ring. Riserva di Besti in Show l’affenpinscher BANANA JOE V. TANI KAZARI, un soggetto di allevamento e proprietà olandese. Un piccolo cane, prorompente nel ring d’onore, dal portamento fiero ed elegante nell’insieme. Il terzo posto l’ha guadagnato un bassotto miniature a pelo corto, MAGIK RAINBOW ORDINAR, di allevamento e proprietà russa. Un bassotto di alto livello, dalla tipicità massima e dal movimento ordinato e sciolto. L’allevamento italiano si è distinto come sempre conquistando 31 CACIB e 19 Titoli Mondiali nella classe Giovani. Alla fine ritengo che tutti gli attori di questa indimenticabile esposizione mondiale 2010 siano rimasti soddisfatti: il pubblico che ha trovato ampi spazi in cui muoversi e molte attività collaterali da seguire, gli standisti che hanno potuto commercializzare i loro prodotti, gli espositori che sicuramente sono rimasti soddisfatti dalla organizzazione ed i giudici che hanno trovato un ambiente tranquillo in cui poter svolgere il proprio compito con serietà e competenza. Claudio De Giuliani

8

Le Stelle italiane L’allevamento delle razze italiane si afferma in tutto il mondo a cura di Anna Albrigo

Piccolo Levriero Italiano: ch. mond. maschi: ch. BATTER D’ALI SISTO QUARTO - Prop. Agnese Spaziani ch. mond. femm. e Bob: ch. PAZZA IDEA DEL BARONE RAMPANTE - Prop. Dorella Goldoni

Past. Maremmano Abruzzese - Ch. Mond maschi e Bob: ch. NON TI SCORDAR DI ME DI SELVASPINA

11


Past. Bergamasco - i due Ch. mondiali: ch. femm. e Bob BIRBA e Ch. mond. maschi BORIS DEL PIERVEZ.

Volpino Italiano - Ch. mond maschi e Bob : ch. ELVIS DEL COLLE DEGLI ULIVI

Mastino Napoletano - Ch. Mond. Femm. JENNY - Prop. Cristina Iudica

12

Cane Corso - Ch. Mond Maschi: ARON CONSOLERO

Bolognese - Ch. mond. maschi e Bob RADAMANTINO MICHELE

Maltese - Ch. mond. maschi e Bob : ch. HAVIN A PUDDY AT LAFFORD


i nostri

Cani

Anno 56 num. settembre 2010

8

Roma a un Terranova Grande successo dell’expo nella capitale. Cani di 170 razze e pubblico entusiasta Best in Show

Kirieleison Oversize, è Terranova nero di Sabrina Pompei: da domenica 4 luglio con la vittoria all’Esposizione Internazionale di Roma si è conquistato un posto tra i più belli del mondo. E’ stata una gran bella festa al Parco dei Daini di Villa Borghese dove migliaia di cani, in rappresentanza di 170 razze diverse, hanno fatto di tutto per attirare l’attenzione e il giudizio positivo della giuria internazionale (tra loro austriaci, canadesi, spagnoli, irlandesi ed italiani); hanno sfilato nei ring insieme ai loro conduttori, con un movimento adeguato ma anche e soprattutto mettendo in evidenza quelle caratteristiche morfologiche tipiche di ciascuna razza nel rispetto degli standard stabiliti dalla FCI e dall’ENCI che per il secondo anno consecutivo ha autorizzato il Gruppo Cinofilo Capitolino e il Csaa, Centro Sportivo e delle Attività per l’Ambiente ad organizzare un evento così importante che ha potuto altresì contare sul patrocinio del Comune e della Provincia di Roma, del II Municipio nonché sul sostegno dell’Arcicaccia e della Royal Canin, main sponsor della manifestazione. “Stanchi ma felici – hanno dichiarato al termine dell’esposizione, Matilde Capparoni, presidente del Gruppo e Marco Ciarafoni, presidente del Csaa, - e senza poter contare su raduni e speciali di razza, i risultati raggiunti sono stati straordinari”. E già al prossimo anno si guarda visto che il Comitato Organizzatore ha raccolto l’invito dell’attore Kaspar Capparoni e dello stilista Gay Mattioli, entrambi presenti con i loro cani e coinvolti nella cerimonia di premiazione, a prevedere nel contesto del concorso di bellezza anche una iniziativa finalizzata alla solidarietà e alla promozione di campagne di carattere sociale. In questo contesto è stato unanime l’appello che tutti i

presenti, e tra loro l’assessore all’Agricoltura della Provincia di Roma, Aurelio Lo Fazio e il presidente dell’Arcicaccia, Osvaldo Veneziano, a che, utilizzando le norme esistenti e la sensibilità di ogni cittadino, si prosegua nello sforzo di restringere fino ad annullarlo il deprecabile fenomeno dell’abbandono dei cani e di tutti gli animali in generale, che tocca picchi drammatici nel periodo delle ferie estive. E infine il ring d’onore, nella parte più suggestiva del Parco dei Daini. Intorno la gente ad applaudire tutti i concorrenti magari sollecitando di più i cani preferiti e a ringraziare quanti, lontano dai riflettori, hanno speso energie e rubato spazio alla famiglia perché tutti andasse nel miglior modo possibile: i commissari di ring coordinati da Ornella Miglietta, i veterinari Monica Capurro, Giorgia Rossi, Francesca Di Pietro, il medico di guardia Luca Massimino, la segreteria con Cinzia, Mara, Paola e Patrizia, i consiglieri e i collaboratori come Sergio Bianconi, Saverio Arcuri, Pasquale Roma­ nelli, Roberto Sciorilli (la “voce” ufficiale dell’Expo), Salvatore Piedepalumbo, Rossana Corsini, Stefano

Paparelli, Vittorio Papavero e il suo staff che ha organizzato le prove di agility (alle quali ha preso parte il consigliere Piccinelli) e Mimmo il “fonico”. Con loro le delegate dell’Enci, Elisabetta Bucalossi e Maria Ceccarelli, le ragazze dell’ENCI di Roma Tiziana e Claudia e la qualificata giuria internazionale capitanata dal presidente dell’ENCI, Francesco Balducci. E’ vero di un concorso di bellezza si ricorda in particolar modo il vincitore ma renderemmo un torto al secondo e al terzo classificato se, nell’ordine, non li citassimo: Snowlion’s Holy Moses, Alaskan Malamute di proprietà di Loredana Zuccalà e Cinecittà Quentin Tarantino, Maltese di proprietà dell’ Allevamento di Cinecittà di Franco Prosperi. Un filo di commozione ha segnato il volto di molti quando è stata ricordata la scomparsa di Maria Antonietta Romano ed è stato consegnato il premio in memoria di Franco Paltrinieri. Gruppo Cinofilo Capitolino

13


Pieno successo a Volta Mantovana delle “razze italiane”

Un Maltese fra i Gonzaga Quasi seicento partecipanti alla tradizionale rassegna

1° Maltese “Candlewyck Starship Aviator” 2° Lagotto romagnolo “Rigel Blu” 3° Bolognese “Cuba Contrada del Fiorano”

I Gonzaga sono presenti a Volta Mantovana già dal lontano 1300. Solo nel 1450 l’iniziativa della marchesa Barbara Gonzaga di costruire una villa a Volta Mantovana và collocata all’interno di quella generale azione di rinnovamento sia culturale che architettonico e artistico che si sta vivendo nella città di Mantova. Qui artisti di grande cultura diffondono nella corte e in tutto il territorio la mentalità e il gusto tipico di quella civiltà rinascimentale che si va affermando ovunque in Italia. La marchesa opta per l’utilizzazione di alcune abitazioni poste nel castello e fa costruire una torre situata sulle mura di cinta. Vengono demolite alcune strutture preesistenti e si procede alacremente ad innalzare il nuovo palazzo. La direzione dei lavori è affidata a mastro Juliano del luogo ed in seguito a Giovanni da Vigevano,mastro muratore. I lavori vengono costantemente seguiti dalla marchesa stessa con l’approvazione dello stesso Ludovico che ne condivide le scelte. Il palazzo viene ultimato nel 1478 e diventa un luogo di svago e di riposo per la famiglia Gonzaga, tutt’attorno si creano stupendi giardini. E’ in questa splendida cornice rinascimentale che si è svolta la 6° edizione “Raduno

16

Razze Italiane” organizzata impeccabilmente dal Gruppo Cinofilo Mantovano presieduto da Zeffirino Riccardi, assecondato da tutti i membri del comitato organizzatore di cui hanno fatto parte i consiglieri e non solo.

Raggruppamento Gruppi d’Allevamento

Grazie alla generosità dell’amministrazione comunale nella persona del Sindaco dottor Giuseppe Adami si sono potuti iscrivere 552 cani dai baby ai veterani tra i più bei soggetti delle nostre razze. L’attenzione dell’amministrazione a tale evento è stata testimoniata dalla presenza dell’assessore alle manifestazioni, Giuseppe Basso, che ha accolto il comitato organizzatore e i membri della giuria già dal venerdì ed ha aperto il raduno col saluto dei Voltesi e del loro territorio ricco di storia e di tipicità gastronomiche , nonché del Vice sindaco, Marcello Paini che ha voluto assistere ai raggruppamenti del pomeriggio e premiarne i vincitori. I Giudici De Giuliani, Di Chicco, Grandi, Lamperti, Marangoni, Massardi, Murante e Vandoni hanno svolto con grande professionalità il loro compito a volte arduo e


I VINCITORI DEI RAGGRUPPAMENTI Baby TEODORA DEI RAGGI DI LUNA Piccolo Levriero Italiano dell’all. “Raggi di Luna” Juniores NICO Bracco Italiano di Maurizio Sodini Giovani PARON DEI SANCHI Bracco Italiano di Silvano De Cassan Veterani DEADORA HADRANENSIS Cirneco dell’Etna di Jane Moore Coppie PICCOLO LEVRIERO ITALIANO dell’all. Vertragus di Aldo Cerletti

Ragguppamento Juniores

difficile per la presenza di cani di altissimo livello. Un elogio al delegato ENCI Giovanna Pagliari e alla speaker Jaja Mangiafico nonché ad un anonimo espositore che ha alleviato le fatiche delle segreteria omag-

giandola di un cesto di ciliege! Un grazie all’ENCI per la concessione del tradizionale “Raduno Razze Italiane” a Volta Mantovana. Tutti i dettagli sul sito www. gruppocinofilovirgiliano.it. Iolanda Furiosi Vandoni

Gruppi di allevamento CIRNECO DELL’ETNA dell’all. Hadranensi di Jane Moore Best in Show CANDLEWYCH STARSHIP AVIATOR Maltese dell’all. dei Prati Verdi


La bellezza all’origine del grande successo

I Bichon di Goya

Definito anche “bianco piumino sorridente” fu il preferito di artisti e nobili

L’origine del “bichon” è indubbiamente mediterranea. Il suo più antico ascendente fu il “barbet” dal quale il nome iniziale di “barbichon”, poi mutato in bichon. Dal barbichon probabilmente discendono quattro razze: bichon bolognese, bichon havanese, bichon Maltese e il bichon Tenerife dal quale appunto il frisé. Molti di questi cagnolini avevano colonizzato le Canarie ed in particolare l’isola di Tenerife. Poi nel 1300 quando la nostra penisola divenne il centro principale dei commerci e ancor più durante il rinascimento, questi piccoli cani conquistarono la nobiltà italiana dell’epoca, e in seguito anche quella francese. Si narra che nel 1500 Enrico III amasse così tanto il suo bichon da averlo sempre con sé in un cestino legato al collo. Leggende a parte troviamo numerose testimonianze delle diffusione di piccoli cagnolini bianchi nei dipinti di Goya, Tiziano e Renoir. Oltre il preferito delle dame dell’epoca il bichon è stato al

18

contempo il cane proletario di giocolieri e saltimbanchi ed anche un semplice cagnolino di strada capace di vivere di espedienti tra le campagne e i villaggi. La sua agilità, intelligenza e simpatia aiutarono questi peluche banchi a sopravvivere anche in periodi meno fortunati… Dopo la prima guerra mondiale alcuni appassionati cominciarono a selezionare con impegno la razza e nel 1933 Abadie del Steren von kennel scrisse il primo standard che fu adottato dalla Societe centrale canine francese. La razza conosciuta con due nomi Tenerife e bichon assunse il nuovo nome “Bichon à poil frisé” per la peculiarità del suo pelo. Nel ’34 la razza venne ammessa nel registro francese, seguita da belgi e italiani. Alla fine della guerra alcuni esemplari furono riportati in patria dai soldati americani ma nessuno prese la briga di occuparsene seriamente finche nel 1956 non emigrò oltreoceano Mr Picault con i suoi 6 bichon. Fu un successo immediato e nel 1964 nacque il club americano del bichon frisee. Da allora la diffusione del bichon non ha avuto arresti Oggi assume numeri di rilievo soprattutto oltreoceano (Stati Uniti) e Nord Europa. In Gran Bretagna nascono mediamente oltre i 2000 cuccioli l’anno, in Svezia 500/600. Anche gli orientali amano questa razza. In Italia non raggiunge queste cifre ma comincia timidamente ad essere abbastanza diffuso. Chi volesse avere maggiori informazioni o nominativi di allevamenti può contattare il Club Cani Compagnia che tutela la razza: www.clubcanicompagnia.it ASPETTO GENERALE Il bichon è un piccolo cane allegro e giocherellone, con un passo vivace, muso di media lunghezza, il lungo pelo forma riccioli come un cavatappi. La testa, in armonia con il corpo, ha un portamento alto e fiero, gli occhi sono scuri, vivaci ed espressivi. Il cranio è piuttosto piatto al tatto sebbene la toelettatura lo faccia apparire rotondo. Il

cranio è più lungo del muso. Lo stop non è molto marcato. Il tartufo è rotondo, nero, a grana fine e lucido. Il muso non deve essere spesso né pesante, senza tuttavia essere appuntito. La sutura metopica fra gli archi sopraccigliari è leggermente visibile. Le labbra sono fini, e piuttosto asciutte. La chiusura è a forbice, con guance piatte e non molto muscolose, gli occhi sono scuri con palpebre scure, di una forma piuttosto rotonda e non sistemati obliquamente; vivaci, non troppo grossi, e che non mostrino bianco, né larghi né sporgenti. Gli orecchi sono cadenti, ben ricoperti di lunghi peli finemente arricciati, portati piuttosto in avanti quando il cane è attento, ma in modo che il bordo anteriore tocchi il cranio e non se ne discosti obliquamente; la lunghezza della cartilagine non deve, come nel Barbone, arrivare fino al tartufo, ma si ferma a metà della lunghezza del muso. Gli orecchi sono in ogni modo meno larghi di quelli del Barbone, e


i nostri

Cani

Anno 56 num. settembre 2010

più fini. Il collo è piuttosto lungo, portato alto e orgogliosamente. Il corpo ha un rene largo e ben muscoloso, leggermente arcuato La groppa è leggermente arrotondata con il torace ben sviluppato, lo sterno è pronunciato, i fianchi sono ben rientrati al ventre. La coda è inserita un po’ più sotto della linea dorsale è portata rialzata e graziosamente ricurva in linea con la spina dorsale, senza essere arrotolata; non deve essere a contatto col dorso; tuttavia le frange possono ricadere sopra il dorso. Gli arti anteriori sono diritti e perpendicolari; ossatura fine, la spalla è piuttosto inclinata, il gomito non deviato in fuori . Metacarpo corto e diritto, visto dal davanti; appena leggermente obliquo visto di lato, il bacino è ampio, la coscia ampia e muscolosa; ben obliqua. Il garretto è angolato e i piedi nerboruti. Le unghie sono preferibilmente nere, anche se è difficile ottenerle, il pigmento della pelle sotto il mantello bianco è di preferenza scuro; i genitali sono pigmentati in nero, bluastro o beige. Il pelo forma riccioli a cavatappi fini, serici, molto allentati, che sembrano il mantello della capra della Mongolia; né piatti né cordati e lunghi da 7 a 10 cm. Il colore è bianco puro. L’altezza al garrese non deve

superare i 30 cm; la taglia piccola è motivo di successo. Tra i difetti, enognatismo e prognatismo; mantello piatto, ondulato, cordato o troppo corto; pigmento che si estende al mantello e forma macchie color ruggine; tartufo rosa; labbra color carne; occhi chiari; coda arrotolata o contorta a spirale; macchie nere nel mantello. CARATTERE “Un bianco piumino sorridente” così lo definisce chi è colpito dell’incredibile fascino di questo piccolo cagnolino. Il bichon è infatti una razza dal carattere molto piacevole. Allevato esclusivamente come cane da compagnia, esso non ha di meglio da fare nella sua vita che deliziare e interessarsi dei suoi padroni. E’ positivo, vivace e intelligente e presto conquista il cuore di chi lo conosce. Addestrarlo è abbastanza semplice poiché si diverte a “mettersi alla prova” e soddisfare le richieste che gli vengono fatte. Ama usare il “cervello” ecco perché riesce bene in agility, obbedience, flyball. Adora le lunghe passeggiate nei boschi e in montagna ma anche il giretto al parco del quartiere lo soddisfa. Ogni tanto può essere testardo e

8

quando succede il padrone deve essere più testardo di lui. E’ un cane da show che farebbe di tutto per attirare l’attenzione degli adulti a lui cari. Il bichon gode generalmente di buona salute e una vita media molto lunga. Il club cani compagnia ha dato come linee guida agli allevatori di testare annualmente i riproduttori per escludere eventuali patologie oculari e il controllo della rotula. I proprietari non devono dimenticare i controlli di routine comuni a tutte le razze: i richiami dei vaccini, la prevenzione dei parassiti, la pulizia dei denti ecc. Nobiltà, dolcezza, allegria, salute, adattabilità sono le caratteristiche del bichon che hanno sottolineato la sua antica storia e continuano ancora oggi a conquistare il cuore di chi ha la fortuna di venirne a contatto. Elisabetta De Luca La razza in Italia è tutelata dal: CLUB CANI COMPAGNIA CASELLA POSTALE 72 16033 LAVAGNA Tel. 333-9263505 Fax. 0185-377660 - 0184-235187

Il Bichon à Poil Frisé e la sua toelettatura Chiediamo a Giovanni Melegari, allevatore e toelettatore professionista come deve essere la toelettatura del bichon: “Il candido e voluminoso mantello del bichon non ha la muta. Necessita del bagno mediamente ogni 2-3 settimane. La spazzolatura del mantello deve invece essere effettuata 2-3 volte a settimana. Lo standard non richiede una tolettatura eccessiva. Nel tempo però i cani scolpiti e toelettati hanno iniziato a conquistare la maggior parte dei consensi e ora questo taglio che lo rende così unico è quasi universalmente accettato. La tolettatura va ritoccata ogni 5-7 settimane I primi a presentare il bichon toelettato furono gli americani negli anni ‘70: la testa prevedeva una forma a “campana” e al collo veniva dato poco slancio. Successivamente, negli anni ‘80, si preferì una testa più arrotondata, le orecchie si fecero un tutt’uno con il cranio e si lasciò il pelo più lungo, dal garrese fino alla cupola della testa, per evidenziare il collo. In questi ultimi anni il bichon toelettato ha raggiunto maggiore “popolarità” grazie ad alcuni spot televisivi e, soprattutto, grazie al BIS di Westminster 2001 vinto da un meraviglioso bichon Americano. I punti che caratterizzano la toelettatura di un bichon si possono così riassumere: testa tonda, là dove la sommità del tartufo rappresenta il centro del cerchio immaginario; collo evidenziato da una criniera che parte dal garrese circa (il bichon deve avere portamento fiero e un collo lungo lo evidenzia); arti anteriori in appiombo e ben gonfi; arti posteriori con angolazioni ben accentuate. Il cane, messo in posa sul tavolo, deve dare l’idea che “ spinga con gli arti posteriori”. Nonostante lo standard dica che il cane debba risultare idealmente iscritto in un rettangolo, si dovrà cercare di contrarne la lunghezza, lavorando sul pelo dell’inguine e delle gambe anteriori per “accorciare e raccogliere il tronco”. Si accorcerà anche, quasi a pelle, la zona anteriore sotto il collo. È molto facile semplificare le linee della toelettatura espositiva ed eseguire, tenendo presenti i punti esposti sopra, una toelettatura casalinga: si usa una lama da tosatrice a 16 mm. per le gambe anteriori, mentre per le posteriori è richiesto anche l’uso delle forbici per le angolature; infine servono lame da 9 mm. o 11 mm. per il tronco, fatta eccezione per la criniera; la testa viene arrotondata solo a forbice. Esistono due punti di vista differenti di interpretazione e selezione della razza: il primo cerca maggiormente la quadratura del tronco, la spinta del posteriore e la lunghezza del collo (come avviene negli USA, in molti Paesi anglosassoni e in quelli scandinavi), l’altro privilegia la taglia piccola, con tronchi molto rettangolari e quindi difficilmente con collo slanciato e spinta del posteriore (Francia e diversi altri Paesi europei). Come sempre l’esasperazione di alcuni aspetti è da evitare. L’ultimo congresso sul Bichon à Poil Frisé, tenutosi a Los Angeles, ha sancito che le caratteristiche da privilegiare sono il giusto bilanciamento delle proporzioni”. 19


ESPOSIZIONE INTERNAZIONALE CANINA “INSUBRIA WINNER 2010” GRUPPO CINOFILO PROVINCIALE DI VARESE - Via Provinciale, 126 – 21100 Varese Località BUSTO ARSIZIO Malpensafiere Via 11 Settembre, 16

Malpensafiere è situata a 1 Km. dall’autostrada A8 Milano-Varese, uscita Busto Arsizio

BUSTO ARSIZIO (VA) MALPENSAFIERE

30-31 OTTOBRE 2010

CAC CACIB

1 NOVEMBRE 2010

RADUNI

Giuria e modulo iscrizione - www.expoinsubria.com

SABATO 30 OTTOBRE Gruppi 1 – 5 – 6 – 7 – 9 – 10 DOMENICA 31 OTTOBRE Gruppi 2 – 3 – 4 - 8 Giudice BEST IN SHOW O’DONOGUE HARRY (IRL) RADUNI LUNEDI 1 NOVEMBRE 2010 PASTORE AUSTRALIANO BOVARI SVIZZERI PASTORE SVIZZERO BIANCO SHAR PEI BOBTAIL BASSOTTI PASTORE SCOZZESE SHETLAND WEIMARANER

LABRADOR RETRIEVER GOLDEN RETRIEVER BORDER COLLIE PICCOLO LEVRIERO ITALIANO SCHNAUZER & PINSCHER BULLDOG AMERICAN STAFFORDSHIRE T. BULL TERRIER STAFFORDSHIRE TERRIER

ISCRIZIONI: Gruppo Cinofilo Provinciale di Varese - Via Provinciale, 126 – 21100 Varese – Tel 0332/229600 - Fax 0332/822586 On-line con carta di credito: www.expoinsubria.com - www.showdog.it - Fax 0332/610646 Modalità di pagamento: Conto Corrente Postale: n° 96858816 NON SI ACCETTANO ASSEGNI Termine iscrizioni: Prima chiusura 30/09/2010 – Seconda chiusura (con maggiorazione) 11/10/2010 Per le iscrizioni inviate via fax, con ricevuta dell’avvenuto pagamento, dovrà essere richiesta conferma della ricezione fax


L’ENCI organizza:

PROVE DI GRANDE CERCA IN POLONIA 2010 Località: LOMZA

Segreteria e raduno: Hotel ZBYSZKO in NOWOGRAD (Km 15 da Lomza)

DATA

TIPOLOGIA

CARATTERISTICHE

dal 17 ottobre 2010 al 23 ottobre 2010

Grande Cerca CAC, CACIT

Prove miste

dal 25 ottobre 2010 Grande Cerca al 30 ottobre 2010 CAC, CACIT

25 speciale pointer + giovani 26 speciale setter + femmine 27 speciale pointer + giovani 28 speciale setter + femmine 29 speciale pointer + giovani 30 speciale setter + femmine

L’ENCI si riserva la facoltà di apportare al programma tutte le modifiche che si rende­ ranno necessarie. Il costo riferito all’iscrizione dei cani alle prove è di Euro 45,00 a soggetto.

Modalità di partecipazione alle prove: • i concorrenti dovranno far pervenire all’ENCI, entro il 30 settembre 2010 le iscrizioni dei cani partecipanti comprensive del versamento del 50% dell’importo complessivo di partecipazione; • i concorrenti dovranno provvedere al saldo di quanto dovuto entro il 20 novembre 2010 sottoscrivendo l’apposito modulo, reperibile presso la Segreteria operativa in Polonia, con l’impegno del pagamento del saldo delle iscrizioni nei termini fissati. In caso di mancato versamento degli importi dovuti, è prevista l’esclusione alla partecipazione alle prove per le razze da ferma, sul territorio nazionale e nelle prove organizzate all’estero con qualifiche italiane.

MODULO DI ISCRIZIONE

(da compilarsi per ogni cane partecipante alle prove) Nome del Soggetto ________________________________________________________________________________________________ Razza ___________________________________________ sesso __________ Data di nascita __________________________________ Codice identificativo ____________________________________ N° ROI ____________________________________________________ Allevatore ________________________________________________________________________________________________________ Proprietario ______________________________________________________________________________________________________ Conduttore (Cognome Nome) ________________________________________________________________________________________ Indicare numeri telefonici per eventuali contatti urgenti: q Si dichiara che il cane è iscritto all’anagrafe canina con lo stesso numero identificativo indicato sul certificato genealogico; q Si dichiara che il cane è iscritto all’anagrafe canina con il seguente n° identificativo: Con la sottoscrizione della presente scheda si dichiara che il cane è iscritto all’anagrafe canina

MODULO RIEPILOGATIVO ISCRIZIONI E PAGAMENTI

Per i partecipanti alle Prove ‘Grande Cerca’ - Lomza 17/30 ottobre 2010 Il sottoscritto Sig. ……………….....................................……….….....................……………, residente a …………..…….......................…….………………… in via …………………….............................................……….………tel. …………............................………. comunica di iscrivere n. ……............……. soggetti alle prove che si svolgeranno a Lomza (Polonia) nei giorni dal 17 al 30 Ottobre 2010 come sotto riportato. Dal Giorno 17 al giorno 23 Ottobre 2010, partecipazioni a Prove Miste Il 25 ottobre, partecipazioni a Speciale Pointer+giovani Il 26 ottobre, partecipazioni a Speciale Setter+femmine Il 27 ottobre, partecipazioni a Speciale Pointer+giovani

n. ……… n. ……… n. ……... n. ………

Il 28 ottobre, partecipazioni a Speciale Setter+femmine Il 29 ottobre, partecipazioni a Speciale Pointer+giovani Il 30 ottobre, partecipazioni a Speciale Setter+femmine TOTALE PARTECIPAZIONI ALLE PROVE

n. ……... n. ……… n. ……... n. ………

PER EURO 45,00 – IMPORTO TOTALE DA VERSARE € ………………….. PAGAMENTO DEL 50% DEL TOTALE SOPRA INDICATO - DA EFFETTUARSI ENTRO IL 30 SETTEMBRE 2010 A MEZZO: q vaglia postale intestato a ENCI; q assegno; q bonifico bancario (Banca Popolare di Bergamo) – IBAN - IT 05 K 05428 01602 000000002007; q altro _________________________________________________________________________ (E’ obbligatorio indicare la causale di pagamento)

Data___________________________

22

Firma____________________________________________


i nostri

Cani

Anno 56 num. settembre 2010

8

In Germania 262 binomi per i Campionati Europei Juniores

I ragazzi dell’Agility Dog L’Italia conquista il titolo di vice Campione europeo

La squadra agility dog che ha partecipato al Campionato europeo juniores

Nei giorni 10 – 11 Luglio a Gelsenkirchen (D) si è svolto il Campionato Europeo Juniores di agility dog al quale hanno partecipato ben 262 binomi provenienti da tutta Europa. La Nazionale Italiana, suddivisa in cadetti (under 14) e juniores (under 18), era rappresentata da 29 concorrenti con 39 cani nelle tre categorie small, medium e large. La manifestazione si è svolta nel cinodromo di Gelsenkirchen in uno dei più torridi week end che la Germania possa mai ricordare! Il giovedì sera eravamo già tutti lì con le nostre famiglie ed è stato bello ritrovarsi e soprattutto incontrare gli altri concorrenti provenienti da altre nazioni, alcuni di loro già conosciuti nelle passate edizioni. Venerdì mattina dedicata al controllo veterinario, routine di segreteria, prova campo e riunione con il nostro coach Sergio Ascenzi; mentre nel pomeriggio ci siamo dedicati alle attività “extra agonistiche”, sfidando a partite di pallone i ragazzi delle altre nazioni. Ed ecco giungere le due giornate tanto attese! Il sabato prevedeva la gara individuale nelle due prove di agility e jumping. Mentre noi vivevamo momenti contrastanti di massima concentrazione e puro divertimento, i nostri genitori e accompagnatori si prodigavano per organizzare il miglior tifo possibile. Alla fine della prova di jumping l’Italia

aveva guadagnato ottimi piazzamenti ed un 2° posto nella cat. Juniores large di Sara Papili con Arwen. Al termine della prova di agility molti sogni si erano infranti, ma la piccola Giulia Beretta con il suo Jack russell terrier, Luna, conquistava nella cat. cadetti small un bellissimo e meritatissimo 2° posto in combinata, con il titolo di vice Campione europeo della sua categoria! La domenica ci ha visti affrontare la prova a squadre. La nostra nazione si presentava con 6 squadre cat. large e 5 squadre small e medium. La cosa che ci preoccupava era sicuramente la responsabilità di far bene per i nostri compagni di squadra. Anche in questa occasione non sono mancati ottimi piazzamenti ed il 3° posto in combinata cat juniores large della squadra composta da Alberto Todesco con Maya, Diego Conti con Lula, Alice Lama con Spot e Camilla Nari con Perla è stata una grande soddisfazione. Ricordiamo inoltre gli ottimi piazzamenti ottenuti nella cat. individuale cadetti large: 9° posto Alice Lama con Eddy, 10° posto sempre di Alice con Spot; 11° posto Giulia Beretta con Sugar Free nell’agility mentre

nel jumping un 7° posto di Claudia Giorio con Triky, 10° posto di Giulia Giulia con Sugar Free, 12° posto di Silvio Casula con Terry e 14° posto di Alice Lama con Spot. Nella combinata cadetti large il 6° posto di Giulia Beretta con Sugar Free e il 7° di Alice Lama con Spot; nella cat. cadetti medium un 5° posto in jumping di Giulia Tanganelli con Drew Barrimore e un 6° di Claudia Giorio con Teddy Bear. Nella cat. Juniores 11° posto di Ilaria Antenucci con il suo Border collie Dory e un 4° posto in combinata medium di Francesco Marcomigni con Nerina. Il termine della manifestazione delle due giornate si è svolta, come all’apertura, con la sfilata delle Nazioni, sotto un sole cocente ed il caldo davvero opprimente… e conseguenti gavettoni che hanno coinvolto anche i nostri genitori!!! Sara Papili


Successo del Raduno del Club Cani da Compagnia

PAESTUM, CANI E CULTURA Stupenda l’organizzazione di Vincenzo Rago e del suo gruppo Sfidando una calura che tutto sommato, benché non fosse certo una fresca giornata di primavera, si è rivelata migliore delle aspettative, il Club Cani Compagnia si è riunito a Paestum nell’incantevole sito dell’area archeologica. Il tempio, a pochi passi dai ring, è stato visitato di quegli espositori che amano abbinare ai CAC rapide escursioni culturali. Lui, il monumento, se ne stava lì in tutta la sua maestosità, e assisteva a un’altra giornata passata ai suoi piedi, un’altra da annoverare tra le altre migliaia trascorse nel tempo. Certo, era una giornata un po’ singolare questa, in cui i protagonisti erano i cani, cani da compagnia per la precisione, quei cani che per attitudine già nei momenti del suo massimo splendore devono aver frequentato il luogo e i suoi fasti. Il raduno è stato organizzato e ospitato per il Club Cani Compagnia dal Gruppo Cinofilo Salernitano, super visionato dal Presidente Vincenzo Rago, e come presidente del CCC, a nome di tutti, voglio ringraziarlo vivamente per il suo impegno e la sua ospitalità. Il gruppo ha offerto un accoglienza superba alla giuria internazionale composta da sole giudici donne: Annukka Paloheimo dalla Finlandia, Eveline Hurley dall’Irlanda e Nina Kharatishvili dalla Russia, che con la meticolosa analisi dei soggetti a loro sottoposti per le verifiche zootecniche, hanno soddisfatto sia chi ha vinto sia chi ha ottenuto risultati inferiori. Molte le note positive: tre ampi ring, ripari al fresco degli alberi, ristorante, parcheggio per auto e camper, servizi e tutto quel che serve per la buona riuscita di una manifestazione, buono il flusso degli iscritti, anche se inferiore ai numeri straordinari

24

In alto a sinistra , Vincenzo Rago e Pietro Paolo Condò con i vincitori del Best in Show

dei “classici” raduni CCC. Il Club sta da qualche anno giostrando la sua presenza in maniera equa tra nord, centro e sud; per il momento le presenze in meridione sono meno numerose, ma come pionieri di altre iniziative, risultate col tempo vincenti, siamo convinti che anche nel sud del Paese via via si ingrosseranno le fila, fermo restando che il CCC, sottoscrivendo in pieno quanto ha detto in una sua intervista il Vice Presidente della FCI Christopher Habig, è per una cinofilia di qualità e non di quantità! Il Raduno di Paestum, per molti soci e non, ha rappresentato il momento conclusivo di un circuito: la Mediterranean Coast Toy Cup CCC, Trofeo che verrà assegnato in uno dei prossimi incontri che il Club organizza disgiuntamente da impegni espositivi e che è stato conquistato da chi ha conseguito due tra BOB e BOS su tre raduni o mostre speciali. Le esposizioni precedenti a Paestum sono state il Raduno d’inverno, tenutosi a Reggio Emilia con il supporto del Gruppo Cinofilo Parmense e la mostra speciale di Pisa, organizzata dal

Gruppo Cinofilo Pisano, un bel percorso che ha visto sfilare cani di grande prestigio a tutto vantaggio di una sempre maggior conoscenza dei cani da compagnia. A Paestum è andata in scena un’altra innovazione deliberata dal nostro Consiglio Direttivo: tutti i vincitori della M.C.T.Cup si sono sfidati in best in show di sezione (ricordiamo che il Club Cani Compagnia ha organizzato le razze tutelate in sette sezioni, dalla sez 1 che annovera i piccoli cani del Belgio e i bichon alla sez 7 che conta tra le sue razze i bouledogue francese, i carlini ed i Boston terrier). Sono proprio le attivissime sezioni ad organizzare tavole rotonde aperte a tutti gli associati con l’intento, attraverso la comunicazione e il confronto, di sviluppare sinergie di lavoro e progetti di salvaguardia e miglioramento dei piccoli cani oggi sempre più apprezzati, ma anche di dare concretezza alla realtà degli allevatori , una realtà che, oggi, è messa seriamente a rischio da un assurdo mondo virtuale che impazza in tutti i settori. A fine dei best di sezione si è proceduto con i tradizionali raggruppamenti . La conclusione, perfettamente nei tempi, ha visto partire tutti i partecipanti intorno alle 18, salvo chi ha avuto la felice possibilità di passare ancora qualche giorno in questa terra ricca di storia e, aggiungiamoci pure, di notevoli tradizioni gastronomiche. Concludo con un ringraziamento a tutte le persone che hanno collaborato alla nascita e alla conferma di questa ennesima nuova iniziativa del CCC: la Mediterranean Coast Toy Cup CCC Pietro Paolo Condò Presidente del CCC


i nostri

Cani

Anno 56 num. settembre 2010

8

I VINCITORI DEL BEST IN SHOW FINALE Raggruppamenti Juniores 1° Barbone toy Marrone FRANKIE BROWN DIAMANTOVE OKO All. L. KULICKOVA Pr. ALL. DELLA BAIA DEGLI ANGELI Giovani 1° Barbone gigante Bianco CLASS LINE RIZZLE DAZZLE All. M. BORELLI Pr. MALAGNI TIZIANA Best in Show

1° Barbone media mole nero LINE ART VON NUBBEL All. S. MULLER Pr. BORELLI MATTEO 2° Carlino fulvo GIO DO GIO FRAGOLA All. S. SOFFIENTINI Pr. BARBIERI MARCO 3° Cavalier King Charles Spaniel VITTORIA DEI COMTE D’EAU All. All.to Comte d’Eau Pr. MICHELE ZANDONELLA

I VINCITORI DEI BEST IN SHOW DI SEZIONE Sez 1 Chinese Crested Dog LADY ALIDAAR All. S. LOVO Pr. PARADISI MAURA Sez 2 Barbone media mole nero LINE ART VON NUBBEL All. S. MULLER Pr. BORELLI MATTEO Sez 3 Lhasa Apso Chimmofafa’ All. e pr. ANGELA FREDDI MONTEFORTE Sez 4 Chihuahua a Pelo Lungo XELIANTOS LITTLE HUCKER All. E .ANTONAVA Pr. ALLTO DI RIO GALERIA Sez 5 Cavalier King Charles Spaniel VITTORIA DEI COMTE D’EAU All. All.to Comte d’Eau Pr. MICHELE ZANDONELLA Sez 7 Carlino fulvo GIO DO GIO FRAGOLA All. S. SOFFIENTINI Pr. BARBIERI MARCO

MEDITERRANEAN COAST TOY CUP CCC Coton De Tuléar “Jack Dora White” All. J. Pizzoni Pr. Monica Casarin Poodle Medium Black “Line Art Von Nubbel” All. S. Muller Pr. Matteo Borelli Poodle Miniature Red Fawn “Novyi Bibilitt Martin” All. N. Bibilott Pr.Giorgio Manarini Poodle Miniature Red Fawn “Griosa” All. N. Bibilott Pr. Giorgio Manarini Brussels Griffon “Union Grif Sunshine Of Morning” All. N. Griaznova Pr.Alessio Lauretani Brussels Griffon “Rus Elodser Night Shadow” All. Rus Elodser Pr. Alessio Lauretani Chinese Crestend Dog “Lady Alidaar” All. S. Lovo Pr. Maura Paradisi Chinese Crestend Dog “Ladyml Delightful Chimora” All. A. Miselli - Pr. Paradisi Maura Lhasa Apso “Kisses And Bites” All. & Pr. Angela Feddi Monteforti Lhasa Apso “Chimmofafa’” All. & Pr. Angela Feddi Monteforti Chihuahua Long Haired “Xeliantos Little Hucker” All. E. Antonava Pr. Paolo Tartaro Chihuahua Long Haired “Luna Rossa Di Rio Galeria” All. & Pr. Paolo Tartaro Cavalier King Charles Spaniel “Travies Gorkkafantazia” All. B. Rdomka Pr. Dei Comte D’eau Cavalier King Charles Spaniel “Vittoria Dei Comte D’eau” All. Dei Comte D’eau Pr. Michele Zandonella King Charles Spaniel « Vanina Des Trois Maillets » All. Odette Odard Pr. Dei Comte D’eau Papillon « Goldfinger De Costalina” All. J. Roosens Pr. Stefano Baliani Papillon “So Special Forussi” All. K & B Forusinscy Pr. Luca Sciuttini Pug Fawn “Gi Do Gio Fragola” All. S Soffietini Pr. Marco Barbieri Boston Terrier Notting Hill Fenwey All. P. Belletti Pr. Francesco Pignatelli

Recensioni PASTORE TEDESCO Di Giorgio Teich Alasia De Vecchi – Gruppo Giunti Editore Quarto libro della “saga” sul Pastore tedesco di Giorgio Teich Alasia, orientato anch’esso, pur se in un linguaggio maggiormente divulgativo, a offrire un panorama completo sulla razza. Varie tematiche sostanziali, già all’interno della corposa “Enciclopedia del Pastore tedesco”, presente con edizioni aggiornate da vent’anni nel panorama editoriale, tendono ovviamente a riproporsi tuttavia non poche le novità. Numerosi approfondimenti di tipo etologico arricchiscono sia il capitolo sul carattere che quello sull’addestramento, con interessanti osservazioni sulla qualità del rapporto tra cane e conduttore. Nella parte storica inoltre vengono proposte, a fianco della storiografia tedesca ufficiale, le interessanti tesi del genetista inglese Malcolm B. Willis che ipotizza la presenza di sangue “collie” nei capostipiti di questa affascinante razza. CANI FELICI H. Dennis, L. Dalby, C. C. Pinney Edizioni Il Castello Euro 11,80 Questa guida è indispensabile sia che pensiate di comprare un cane per la prima volta, sia che abbiate una certa esperienza in fatto di cani. Essere responsabili dei bisogni e della felicità del nostro cane è un grosso impegno che dobbiamo affrontare al meglio. Questo libro contiene consigli di esperti su ogni aspetto della vita di un cane, dall’alimentazione, all’allevamento alla cura delle malattie. La causa principale dell’infelicità di un cane è la noia: qui troverete tanti consigli utili su come mantenere il vostro cane attivo, sia nel fisico che nella mente. Ci sono consigli sui giochi da fare e sul tipo di attività fisica da fare giornalmente. Seguendo attentamente le istruzioni di questo libro il rapporto con il vostro cane migliorerà, rendendovi entrambi super felici!

25


Miti, leggende e spiritualità fra magia, superstizioni e religione

Il cane, le streghe e l’anima Ogni cane è un racconto dell’anima. Scivola nell’attualità e ritorna nell’eterno per rimaner a guardia del regno dei morti. Ed in questo è come riconquistasse la vita. Così lo videro gli antichi e mai nessuno ebbe né avrà il coraggio di dirle leggende. Perché non ci fu né ci sarà chi è capace, senza pena, d’irridere ai morti e a chi li ha chiamati. Ecco perché il cane continua ad essere il custode, da tutti accettato, dell’universo delle ombre. Ma anche il compagno di streghe e sortiere che lo chiamano a parlare alla gente nel linguaggio creato dal sonno. Il primo, a dir la verità, fu Artemidoro di Daldi nel suo “Libro dei sogni” ed a lui ne seguirono tanti altri rendendo immensa e suggestiva la via della divinazione. Come se ogni notte il mondo delle cose,degli animali e delle piante partecipasse alle esistenze indicando ai viventi il sentiero da seguire. Tutte le mitologie designano il cane psicopompo, cioè guida dell’uomo nella notte della morte dopo esserne stato compagno nella luce della vita. Così trovi Anubis presso gli Egizi che posero cani con teste di uomo a guardia del mondo dei morti e Cerbero fra i Greci ed i Romani che veneravano anche Ecate signora delle tenebre capace però di trasformarsi in cane ed il mostruoso Garm fra i Germani sempre assetati di guerre.

26

Guardiano del mondo dei morti, simbolo di eroismo per i Germani, amato e disprezzato nell’Islam. Per gli Aztechi portò le ossa agli dei perché…

In Messico allevavano minuscoli cani color del leone che altro non era se non l’immagine del sole, per esser sepolti con il loro proprietario: lo avrebbero aiutato ad attraversare i nove fiumi e raggiungere “la dimora eterna dei morti”. Proprio nell’antico zodiaco messicano la tredicesima costellazione è quella del cane che introduce l’idea di fine e di morte, di universo sotterraneo ma anche di iniziazione e rinnovamento perché ricominciando poi tutto“ la tredicesima ritorna … ed è di nuovo la prima”. Il calendario divinatorio azteco è consacrato al cane e protetto dalle divinità degli inferi mentre al decimo cielo hanno dimora le divinità notturne. E proprio gli Aztechi ritenevano che Xolotl, il dio in forma di cane avesse rubato nel mondo delle tenebre le ossa con cui gli dei forgiarono gli uomini. La sua immagine viene spesso vista dagli antichi indovini, nelle macchie di luna ed insieme ad altri animali fra cui lupo, volpe e lepre, è considerato un eroe. E proprio in questa sua prerogativa rubò agli dei, al serpente, all’arcobaleno ed al grande Spirito che la custodivano la scintilla del fuoco che altro non è se non la vita. Ecco perché, dicono gli indigeni della Nuova Guinea, il cane dorme sempre accanto al fuoco e ringhia se si tenta di


i nostri

Cani

Anno 56 num. settembre 2010

8

Se lo sogni vuol dire che…

Per colpa sua non siamo eterni

“Tra i cani, alcuni vengono allevati per la caccia e, tra questi, alcuni seguono le orme, altri rincorrono gli animali selvatici, altri sono allevati per fare la guardia alle proprietà (questi vengono chiamati «cani a guardia della casa» e «cani alla catena»), altri ancora, i cosiddetti melitesi, vengono allevati per il divertimento. I cani allevati per la caccia indicano guadagni provenienti dall’esterno. Perciò sognarli mentre cacciano, prendono qualcosa o l’hanno già presa o mentre sono sul punto di uscire a caccia è positivo, in quanto indica affari; invece, se ritornano in città, significano disoccupazione, poiché smettono le loro attività. I cani a guardia della casa indicano la moglie, i servi e le ricchezze guadagnate. Perciò, se sono in buona salute e fanno le feste ai padroni, significano una buona gestione della casa sia da parte della moglie che da parte degli amministratori, oltre a una grande sicurezza delle proprietà; invece, se sono malati, predicono malattia alle persone citate sopra e danni alle proprietà. Se diventano furiosi, abbaiano o mordono, pronosticano offese da parte di queste persone e gravi danni. Se i cani di qualcun altro fanno le feste, indicano inganni da parte di persone malvagie , sia uomini che donne; se mordono o ululano, indicano aggressioni e offese, manifeste, se sono bianchi, nascoste, se sono neri, non del tutto manifeste, se sono fulvi, mentre, se sono pezzati, pronosticano che le aggressioni saranno ancora più terribili. I cani non corrispondono assolutamente a persone nobili e libere, ma a persone molto violente e impudenti, perché i cani si comportano così. Spesso i cani hanno costituito un’allusione alla febbre per via della stella Sirio, che causa appunto la febbre e viene chiamata da alcuni «cane», perché questo animale è violento e ingrato ed ha una certa affinità con la febbre. I cani melitesi indicano ciò che vi è di più piacevole e dolce nella vita: pertanto, se capita loro qualcosa di male indicano dolore e pena.”

Nella notte dei tempi gli uomini inviarono a Dio un cane perché dicesse che avrebbero voluto tornare a vivere dopo la morte. Il cane si mise in viaggio ma si fermò ad un villaggio tentato dal cibo che stavano preparando. La rana che odiava gli uomini ne approfittò e giunse prima dagli dei dicendo loro che gli uomini sarebbero stati infelici se fosse stata loro concessa vita eterna. Quando il cane giunse al cospetto di dio gli fu detto che il desiderio degli uomini, portato dalla rana era stato esaudito e quindi nessuno avrebbe avuto vita eterna. Fu così che per colpa del cane i viventi muoiono.

(Artemidoro di Daldi- “Il libro dei sogni” II Secolo d. Cr)

Me lo gioco al lotto

allontanarlo. Nel Kasai, una regione del Congo, ancor oggi si pratica la divinazione tramite ipnotismo: la strega o l’indovino calano un cane ed un uomo, collegato al “celebrante” tramite un filo, in una fossa e si collegano con gli spiriti. Se nei giorni successivi l’animale appare in sogno significa che è in corso una stregoneria contro la persona. Se muore misteriosamente un abitante e si sospetta un omicidio il capo del villaggio lega ad un albero un cane morto chiuso in una pelle di leopardo e dopo un giorno il corpo è diviso fra gli abitanti e ciascuno ne mangia una parte poi si radunano e il capo villaggio dice “ tu cane, tu leopardo annusa da quale parte è venuta la morte”. Dopo alcuni giorni il colpevole si ammala… A Tangeri fino alla metà del secolo scorso la carne di cuccioli era mangiata per prevenire il malocchio, in Giappone l’immagine di un piccolo cane veniva posta nella camera dei bimbi affinché li proteggesse. In antichi libri cinesi il cane se indicato come simbolo del caos ha corpo enorme, pelo lungo e mostra i denti, qualora invece sia in una immagine da distruggere dopo il funerale - i cani di paglia- simboleggia l’effimero del mondo. Prima di essere incendiati infatti i cani di paglia sono conservati

Il cane ha avuto e continua ad avere un ruolo importante per i giocatori del lotto. Sognare un cane: 61; cane bianco: 30; da caccia: 51; legare un cane: 85; cane che abbaia: 16; che ringhia: 22; che lotta con altri cani: 70; che dorme: 47; che mangia: 42; ferito: 25.

con cura poi vengono offerti alla memoria della persona morta e quindi bruciati perché se fossero usati una seconda volta porterebbero sfortuna alla famiglia del defunto. In Siberia i Teleuti danno ai cani, durante i loro banchetti, la parte di cibo che sarebbe stata mangiata dal loro padrone defunto”. Quando tu vivevi – recitano- mangiavi tu stesso; ora che sei morto è la tua anima che mangia”. I Celti l’associavano all’universo dei guerrieri ed era gran merito esser chiamato cane. Nell’Islam è un’immagine vile ma possiede 52 caratteristiche di cui metà sante e metà diaboliche e la sua fedeltà viene portata ad esempio: “se un uomo non ha fratelli i cani sono i suoi fratelli. Il cuore di un cane assomiglia al cuore del padrone”. Rodolfo Grassi

27


Cane affascinante e intelligente, affettuoso con tutti

Il “Signore” del freddo e della neve Impiegato nel traino e per condurre le renne, ama principalmente la compagnia dell’uomo. Non è un cane da guardia

Dalla lontana Siberia , dove proviene, abituato al clima gelido che consentiva solo una vita essenziale, gestito da un popolo, i Samoiedi, appunto, gente dal carattere mite che non ha mai conosciuto le guerre, questa razza ci è stata tramandata integra nella morfologia e limpida nel carattere. Nessun incrocio con altre razze, nessun condizionamento umano che non fosse mirato all’utilità del lavoro. Conosciuto principalmente come “cane da slitta”, il samoiedo svolgeva in realtà un compito assai piacevole presso questa tribù siberiana: faceva compagnia ai bambini all’interno delle chums, le caratteristiche tende, simili ai tepee degli indiani d’America, fatte con pelle di renna. Durante la lunga notte polare, li riscaldava e giocava con loro: unica razza da slitta a godere di questo privilegio. Importato a fine Ottocento, prima in Inghilterra e poi in America, incontrò subito il favore della gente per questo suo carattere mite e gioioso e per il suo aspetto affascinante dovuto al mantello bianco, folto e lungo, e per quelle labbra all’insù che generano un “sorriso”, accomunato

dalla leggenda allo spirito del Natale, divenuto simbolo stesso della razza. Il samoiedo moderno, quello che la selezione ha prodotto, ha mantenuto un carattere mite e gioioso. Per questo motivo, non è un cane da guardia. Ovvero, non ha mai sviluppato il concetto di “persona estranea”, peraltro difficile da realizzare nella tundra desolata dove gli estranei non esistevano. In presenza di sconosciuti che si avvicinano alla sua proprietà, certamente abbaierà per segnalare, ma non mostrerà nessun segno di aggressività, dato che la sua mira è farsi coccolare. Tuttavia, nel tempo, anche il carattere del samoiedo ha subito modificazioni. Come per moltissime altre razze, la timidezza ha fatto la sua comparsa, in maniera più o meno accentuata. In questi casi, l’opera di socializzazione del cucciolo all’ambiente urbano è indispensabile affinché possa prendere confidenza con rumori e odori a lui sconosciuti. Il tutto deve essere fatto per gradi, serenamente, usando metodi gentili ed atteggiamento coerente. Il samoiedo è un cane sensibile che possiede una sua dignità. Ama vivere in fami-

glia, condividere il più possibile l’andamento della vita quotidiana ma non sopporta di essere sopraffatto dalle attenzioni. Non possiede un’intelligenza spiccatamente ubbiditiva e ripetitiva, pertanto, non ama fare sempre gli stessi esercizi (vedi, agility). Possiede un’intelligenza essenziale, è un ottimo osservatore in grado di sorprendervi con la risoluzione di compiti che nessuno gli aveva fatto apprendere. Per lo stesso motivo, non legherà mai con un padrone incoerente ,disordinato negli affetti e instabile nelle interazioni quotidiane. Impiegato in pet therapy, darà il meglio di sé dato che si prenderà cura delle persone disabili, dei bambini e degli anziani in maniera equilibrata, gentile e mirata a seconda delle situazioni… senza che nessuno glielo abbia insegnato. Accudisce le persone in maniera istintiva, come fosse una necessità, un compito che gli viene da lontano, da terre fredde e inospitali abitate da persone dal cuore grande, prive di aggressività. Persone che hanno sempre vissuto in pace. Renata Fossati

LA CURA DEL MANTELLO Il samoiedo possiede due tipi di mantello: sottopelo lanoso e pelo di copertura lungo, duro al tatto, brillante e sparato verso l’esterno. Generalmente, non fa nodi anche se durante la crescita è opportuno controllare l’attaccatura esterna delle orecchie dove il pelo, essendo ancora lanoso, potrebbe annodarsi. È utile spazzolarlo una volta a settimana, utilizzando il cardatore ma facendo attenzione alle parti prive di sottopelo come le zampe. Per mantenerlo candido, si consiglia di lavarlo con shampoo apposito, senza esagerare, poiché i continui bagni favoriscono la muta del mantello. Ci sono altri sistemi per pulirlo, come l’impiego di borotalco (non danneggia né la pelle né il mantello): si spruzza acqua sul mantello utilizzando un vaporizzatore, si spruzza il borotalco, si friziona con una salvietta di spugna, si spazzola e per ultimo un colpo di phon. Sconsigliato l’uso di shampoo secco. Durante la muta (una o due volte l’anno), spazzolarlo tutti i giorni poiché il sottopelo “morto”, appoggiato sulla cute la potrebbe surriscaldare e causare fastidiosi dermatiti che possono essere generate anche dall’umidità o da una cattiva alimentazione. Un mantello ben curato lo proteggerà dal sole e dagli insetti, pertanto, evitare in maniera assoluta di tosarlo anche durante l’estate. 28


i nostri

Cani

Anno 56 num. settembre 2010

In Irlanda raduno Samoiedo Il saluto del Presidente dell’Irish Kennel Club Sean Delmar Dublino, regno della musica, dei giovani, di incontri tra poeti ed artisti di strada. Città di James Joyce, scrittore e poeta anticonformista, modernista e osservatore inesorabile della sua terra natia. Joyce che nel suo Ulisse, dedica un paragrafo ai cani, osservati e descritti con ruvido e maniacale realismo. Nel cuore della città tra musica ed artisti di ogni genere, un’associazione che addestra cani per disabili motori, spiega con metodo e dovizia di particolari

BOB

le loro attività. Dublino e l’Irlanda, passione devota per i cani. IL Kennel Club Irlandese, presieduto da Sean Delmar è ben organizzato. Alla periferia di Dublino, verso l’aeroporto, in un autentico mare d’erba, ha acquistato tempo fa un gran quantità di terreni. Sopra, ha edificato un elegante edificio dotato di ogni confort: grandi spazi e grandi vetrate. Qui si svolgono esposizioni e raduni di razza. Se il tempo lo consente, si organizzano ring all’aperto; in caso di pioggia, si allestisce all’interno. Qui, ho avuto l’onore ed il piacere di giudicare il Samoyed Championship Show 2010. In contemporanea, anche un Raduno Cavalier ed un Raduno Boxer che è la razza che va per la maggiore in questo momento in Irlanda. Noreen Clarke, segretaria del Irish Samoyed Club Breed ed il suo staff, hanno organizzato nel dettaglio una giornata fantastica. Il Presidente dell’Irish Kennel Club Sean Delmar ha aperto i lavori, portando i suoi saluti ai giudici ed agli espositori presenti. Quaranta Samoiedo a catalogo, numero davvero ragguardevole. Soggetti interessanti per ossatura, taglia e tipo di mantello. Femmine robuste ma eleganti, maschi possenti con ottime andature. Teste, a volte un po’ pesanti ma nulla di preoccupante. Un solo soggetto, una femmina di 6 mesi, con evidenti problemi di timidezza. Tutti gli altri, ben presentati con toelettature essenziali (cani pulitissimi e ben spazzolati), senza inutili esagerazioni. BOB una femmina di due anni e mezzo Sirinna Simply Scrumptious, di eccellente taglia,

Teresa Ann Miller e Rex Teresa Ann Miller, californiana è l’addestratrice di REX, il Pastore tedesco della popolare serie televisiva che nell’ultima edizione ha come protagonista l’attore italiano Kasper Capparoni, cinofilo, proprietario di tre pastori svizzeri bianchi. Figlia d’arte, ha lavorato per tren’anni con il padre istruendo cani ed altri animali per diverse serie televisive e film come Arma letale e Arma letale 3, Remo Williams, Balla coi lupi, Il professore matto, Beethoven, oltre che nei serial tv, da Desperate Housewives a Dr House. Vive con quattro pastori tedeschi, due norfolk terrier, un pinscher nano. Ha avuto riconoscimenti in tutto il mondo per il suo lavoro. Ospite di Bruno Vesta nella trasmissione televisiva “Porta a Porta si è presentata come nel suo stile: serena e riservata. Rex non aveva occhi che per lei. Un cenno, un sussurro un sorriso ed il bel pastore tedesco ad eseguire ogni comando. Curioso, attento, intelligente e sensibile. Felice e per

niente preoccupato delle telecamere che sono per lui il senso del vivere comune di

8

espressione, mantello e movimento. Miglior maschio Santaviga Dream Of Destiny, stessa età, soggetto di gran classe che, a mio parere, ha ancora molto da guadagnare data la giovane età. Espositori partecipi, interessati ad ascoltare i giudizi e molto sportivi nell’accettare le qualifiche. A fine raduno, una divertente sfilata organizzata per assegnare premi alla miglior testa, andatura, pelo ecc. Così come alla miglior Lady ed al miglior Gentleman. Un finale spassoso che ha coinvolto tutti i presenti. Un club laborioso, fatto di gente di ogni età che conosce la razza in tutti i suoi dettagli, recita i pedigree a memoria e vive le esposizioni con sportività e schiettezza. Renata Fossati

BOS

ogni giornata. Alla domanda - ovvia ma necessaria - di come sia la giornata di Rex, risponde Capparoni, ospite in studio, con le parole di Teresa: “Prima di tutto, le sue esigenze di passeggiare, curiosare, rilassarsi, come dovrebbe fare un qualunque cane di famiglia. Poi, l’addestramento e le continue ripetizioni sul set che vengono dosate per non stressarlo: per lui è e deve rimanere un gioco interessante e gratificante”. Il vero nome dell’attuale REX è in realtà Henry, dopo i pastori tedeschi BJ e Rhett Butler. Poi c’è Nick, in addestramento, pronto ad entrare in azione quando Henry andrà in pensione. Esperta di psicologia canina - e non potrebbe essere altrimenti - Teresa Ann Miller poggia il suo addestramento sull’interazione, sull’intesa, sulla gratificazione e sulla fiducia. Gira con leccornie di ogni tipo dentro le tasche. Perché premiare è come ringraziare. È una ricompensa dovuta ad un compagno di lavoro e di vita, per un “gioco” ben fatto, per un aiuto dato al momento giusto. Sul set, ogni confort per REX , come è giusto che sia. E quando si gira, silenzio perfetto… per non disturbare la sua concentrazione.

29


La culla dei cani

Non in Europa o in Cina come si sospettava ma in Medio Oriente. Lo dimostra la più grande analisi genetica mai condotta sul Dna dei cani e dei lupi

Mappa UCLA dell’evoluzione dei cani

I cani, secondo una nuova ricerca condotta presso l’università UCLA della California, e pubblicata su Nature, hanno avuto origine in Medio Oriente e non in Europa o in Cina, come si sospettava finora. Lo dimostra la più vasta analisi genetica mai condotta sul Dna dei cani e dei lupi, i loro parenti più prossimi nella scala evolutiva: 900 cani appartenenti a 85 razze differenti. L’area di origine dei cani è perciò la stessa nella quale sono nati i gatti domestici e molti animali da allevamento, così come l’agricoltura. La scoperta è stata una sorpresa per i ricercatori perché nessun reperto archeologico ha mai dimostrato che i cani abbiano avuto origine in quella zona.

30

“I cani sembrano avere molte più somiglianze genetiche in comune con i lupi grigi del Medio Oriente che con le altre popolazioni di lupi nel resto del mondo”, ha detto uno degli autori della ricerca, il biologo evoluzionista Robert Wayne, dell’UCLA. La regione interessata, è quella che comprende Iran, Siria, Libano e Giordania. L’analisi genetica che lo dimostra è una delle più vaste mai condotte finora sul Dna dei cani: “Siamo stati in grado di studiare una quantità di campioni senza precedenti”, ha detto la coordinatrice della ricerca, Bridgett vonHoldt, dell’UCLA. Nel patrimonio genetico dei cani sono stati individuate oltre 48.000 “posizioni” me-

morizzate in chip genetici: in questo modo è stato possibile confrontare tutti i campioni di Dna analizzati nella ricerca. Le prime testimonianze archeologiche della presenza dei cani in Medio Oriente risalgono a circa 13.000 anni fa, mentre i lupi sono presenti nel Vecchio mondo da centinaia di migliaia di anni. Le più antiche testimonianze archeologiche relative ai cani sono quelle trovate nella Russia occidentale, che risalgono a 31.000 anni fa, e quelle trovate in Belgio, che risalgono a 15.000 anni fa. tratto da: Dogs likely originated in the Middle East, new genetic date indicate – www.ucla.edu


i nostri

Cani

Anno 56 num. settembre 2010

8

A Candida Falsina Il Ferragosto di qualche anno fa, come ormai consuetudine gli amici si riunivano a casa di Franco per festeggiare. Candida con il suo Nani arrivarono che era ormai sera con la loro Morgan senza capotte con aria trionfale, cuffie in testa, guanti in pelle leggera traforati, eleganti come al solito, belli e ridenti, potevano essere la pubblicità di una felice copia attempata. La loro compagnia è stata piacevole come sempre, le battute di Nani, le proteste di Candida, qualche discorso impegnato, un po’ di gossip ENCI,qualche discussione di cinotecnia, molte osservazioni sui nostri cani. Candida Falsina Pialorsi ci ha lasciati il 13 luglio dopo una recrudescenza del male che l’aveva colpita. Faceva parte della bella cinofilia di un tempo, bella per la sua figura femminile che l’ha vista anche sfilare tra le Miss del lago di Garda, bella perché come il suo nome era pulita dentro. Faceva parte di una cinofilia di grandi personaggi e di grandi campioni. Laureata in farmacia, allevatrice di bassotti a pelo duro dal 1961, ha ottenuto con i suoi soggetti diversi successi in Italia e all’Estero contribuendo in modo determinante alla selezione del bassotto in Italia di cui è sempre stata un riferimento importante . Socia dell’Amici Bassotto Club fin dal 1961 anno in cui è sorto il club, come membro del Consiglio Direttivo, ha contribuito in modo determinante con un fervido apporto di idee e di suggerimenti cinotecnici all’attività sociale. Attualmente era Presidente onorario e le era stato affidato il compito di preparare una monografia sulla razza in occasione del cinquantenario del 2011. Compito purtroppo lasciato incompiuto, ma già ben avviato da Candida. Giudice all rounder è stata chiamata in tutto il mondo a giudicare, socia individuale ENCI, ha fatto parte del comitato giudici e del comitato allevamento dell’ENCI. E’ autrice di diversi libri cinofili e in particolare ricordiamo “I Bassotti”. Donna colta e preparata ha trasmesso molto ai bassottisti, ma soprattutto con il suo carattere aperto ed estroverso ha saputo farsi voler bene da tanti amici che addolorati la ricordano con affetto. Auspichiamo che uno dei suoi tre figli possa continuare con Nani l’Allevamento della Tesorella e la passione cinofila. Luigi Guidobono Cavalchini

Recensioni CANI EROI Ben Holt De Agostini Euro 14,00 Ci sono veri e propri eroi tra i nostri fedeli amici a quattro zampe, e queste sono le loro storie. Un cane addestrato può accompagnare la vita di un cieco, ma alcuni sono persino in grado di individuare un tumore. Molti sono disposti a difendere il proprietario fino al supremo sacrificio ma non è raro che corrano rischi per salvare perfetti sconosciuti. Sfruttano i propri talenti - il fiuto, l’udito, l’agilità - per aiutare chi si trova in difficoltà, e non chiedono nulla in cambio. Quando l’istinto di conservazione si scontra con la generosità dello slancio, è sempre l’altruismo a prevalere. Certo, l’uomo ha saputo sfruttare al massimo le grandi qualità dei nostri insostituibili alleati, che prestano assistenza come pompieri, bagnini o poliziotti. Impossibile non cogliere la sfida che queste storie ci lanciano: imparare di nuovo dai cani il significato di parole come negazione, coraggio, generosità, amore.

QUELLO CHE GLI ANIMALI NON DICONO Oscar Grazioli Ed. L’Età dell’Acquario Euro 18,00 Cani, gatti, cavalli ed altri animali sono i protagonisti delle trentasei storie riunite in questo volume.
Ciascuna di esse racconta un frammento di vita degli animali e dei loro proprietari dal punto di vista privilegiato di chi ha vissuto accanto a loro, utilizzando le proprie competenze di veterinario e giornalista per farsi portavoce – con simpatia, senso dell’umorismo e un pizzico di ironia – di quei fratelli minori cui non sempre prestiamo la dovuta attenzione.
Se fra i «personaggi» dei vari racconti non figurano soltanto i classici animali domestici è perché Oscar Grazioli ha avuto la fortuna, e il coraggio, di imbattersi in casi unici e particolari, e anche di seguire con determinazione e interesse le vicende di animali sfruttati e vittime di maltrattamenti.

SE MI LASCI NON VALE Barry Hawkins De Agostini Euro 16,00 Spiritose, tenere, commoventi. Da leggere d’un fiato. Sono le storie di Barrie e Dorothy Hawkins, una coppia di mezza età che nel magico scenario della campagna dell’East Anglia decide di accogliere cani abbandonati in attesa di trovare per loro una nuova sistemazione. Le cronache si snodano come una galleria di ritratti e piccoli frammenti della vita raccontati con irresistibile humour e grazia: Monty va pazzo per il formaggio; Oscar non ha mai giocato con nessuno né è mai andato a spasso ma alla veneranda età di dodici anni scopre il gusto della vita; Digby è un enorme cane da guardia con un’insospettabile passione per le margherite... Barrie e Dorothy fanno di tutto per dare una mano ai trovatelli, mettendosi nei loro panni, cercando di ragionare come loro per porre le basi di una felice convivenza che finisce per insegnare molto a entrambi.

31


Meeting mondiale Irish Wolfhound in Danimarca

Ada è la più bella

A tre anni, la Campionessa di Francesco Canali sul trono del mondo

BOS Pitlochry’s OìBryan-Orak e BOB Ada dei Mangialupi

Nell’ultimo week-end di giugno si è tenuto in Danimarca il tradizionale evento biennale dell’EIWC, la Federazione degli Irish Wolfhound Club d’Europa, che ha avuto nel 1994 in Olanda l’assemblea costitutiva ed è giunto quindi alla sua decima edizione. E’ questa una manifestazione itinerante, organizzata di volta in volta in uno dei Paesi membri, che si sviluppa in un arco di due o tre giornate, nel corso delle quali ha luogo la riunione del Consiglio direttivo, l’Assemblea generale dei soci, il Congresso, nel quale vengono affrontate tematiche e approfondimenti riguardanti la razza ed un’Esposizione, che è diventata probabilmente l’appuntamento più importante per la razza nel nostro continente. Vi è infatti da tener presente che soci dell’EIWC sono oggi 19 Club di Paesi aderenti all’FCI, che contano su oltre 3000 membri, oltre ai Club di Gran Bretagna e di Irlanda del Nord, che hanno lo status di osservatore. All’appuntamento partecipano di consueto interessati alla razza provenienti da tutto il mondo, quest’anno di 30 Paesi, inclusi Giappone, Stati Uniti, Canada e Sud Africa. L’Irish Wolfhound Club danese si è fatto carico con grande professionalità dell’organizzazione dell’evento 2010, approfit-

32

tando della concomitanza dell’Esposizione mondiale canina, che vedeva giudicate le razze levriere nella giornata di venerdì 25 giugno. Gli appassionati si sono ritrovati in serata al Vingsted Center, un complesso sportivo/alberghiero distante circa 60 km dal luogo della mondiale, per un breefing sulle attività delle due giornate successive, che risulteranno molto intense per tutti. Al sabato mattina, dopo la consueta riunione del consiglio direttivo, ha avuto luogo l’assemblea generale, nel corso della quale si è fra l’altro dibattuto un tema importante quanto spinoso. Si trattava della proposta, da sottoporre al Club irlandese, custode dello standard di razza, di emendare lo stesso, nel senso di eliminare i riferimenti ad altre razze, che possono fornire ai neofiti un’idea errata dell’essenza della razza. La discussione è stata partecipata ed ha visto emergere la sostanziale contrarietà, soprattutto dei rappresentanti dei Club delle isole britanniche, rispetto a qualsiasi previsione di cambiamento. Al Congresso, tenutosi nel pomeriggio, si sono susseguiti tre relatori, che hanno affrontato temi diversi, ma estremamente interessanti. Il primo intervento, della da-

nese Maja Guldborg, ha illustrato le applicazioni della chiropratica nelle razze canine, con particolare riferimento ai più frequenti disagi riscontrabili nell’Irish Wolfhound. La svedese Anna Blom, dell’Università di Uppsala, ha illustrato quindi lo stato dell’arte nello studio delle principali patologie che affliggono la razza ed in particolare ha annunciato che è in fase di positiva conclusione il progetto per la mappatura del DNA degli Irish Wolfhound, con il riconoscimento dei geni dell’affezione da osteosarcoma usando i marker nel genoma che variano, confrontando quelli raccolti fra i cani sani e soggetti che ne sono risultati affetti. Il progetto ha ottenuto importanti finanziamenti a livello europeo per le sue possibili applicazioni in ambito umano. Infine l’allevatrice e giudice canadese Jocelyne Gagnè ha commentato la standard di razza evidenziando morfologia e funzionalità dell’Irish Wolfhound, sviluppando di fatto una presentazione che aveva per la prima volta proposto in Italia nel 2005, in occasione di un suo invito da parte del Club del Levriero. La domenica è stata dedicata all’esposizione di bellezza. A giudicare il raduno sono stati chiamati tre noti allevatori e giudici di chiara espe-


i nostri

Cani

Anno 56 num. settembre 2010

8

Cani, disabili e nuoto Da due anni continua la realizzazione e lo sviluppo del “swimming partner”, il progetto pilota che introduce una nuova figura canina nel mondo cinofilo: il cane da accompagnamento al nuoto. Il cane così addestrato è in grado di aiutare e sostenere non solo persone portatrici di handicap invalidanti dal punto di vista del movimento e dell’autonomia, ma tutte quelle che necessitano di assistenza. Il progetto, nasce in Sardegna presso uno stabilimento balneare di Quartu S. Elena attrezzato per poter accogliere disabili, ha avuto inizio nel 2008, quando Maurizio Basciu coideatore e responsabile , ha pensato di utilizzare alcuni esemplari della SCSS, un Terranova, un Cao De Agua ed un Golden retriever, per attuare in via sperimentale tale progetto. Ad affiancare i cani, perfettamente addestrati e preparati al compito, sono stati due ragazzi disabili, Mino affetto da focomelia e Cinzia ragazza paraplegica, che sono diventati i loro conduttori “adottivi”.

rienza: al norvegese Knut Olav Wille (O’Marksbay) sono state assegnate le classi minori, alla finlandese Outi Piisi-Putta (Beatus) le classi delle femmine adulte, all’inglese Jean Mc Donald-Ulliott (Hibeck) le classi del maschi adulti ed il BOB. In competizione vi erano 158 soggetti provenienti dai migliori allevamenti d’Europa, con preponderanza ovviamente dei rappresentanti dei Paesi scandinavi. Al termine della lunga giornata è stato scelto quale miglior soggetto dell’esposizione l’italiana Ada dei Mangialupi, allevata da Daniela Iori e Marcello Poli e di proprietà di Francesco Canali. E’ una femmina di tre anni e mezzo arrivata un po’ tardi alle esposizioni, ma che nel volgere di poco più di un anno ha conseguito i titoli di Campione francese, italiano, internazionale, sociale ed il BIS al raduno 2010 del Club del Levriero. E’ un successo che conferma la qualità dell’allevamento italiano, pur in una razza poco diffusa (solo 14 soggetti iscritti al libro genealogico nel 2009). Il BOS è andato all’olandese Pitlochry’s O’ Bryian-Orak, bel maschio di tre anni dell’allevamento che aveva conseguito il BOB nella precedente edizione in Slovenia. Da notare cha la femmina russa Miliy Zver Robberess, figlia del cane italiano Baloo

Cercando sempre di lavorare “con” loro e non “su” di loro, Mino e Cinzia si sono rivelate due figure preziose di conoscenza e di aiuto e, grazie a loro, si è potuto migliorare e adattare alle diverse esigenze e necessità dei casi le varie tecniche di assistenza e rendersi conto delle reali e varie difficoltà. Il progetto è stato presentato a

diverse associazioni private e non, che si occupano di disabilità e ha riscontrato pareri favorevoli, l’esempio e le testimonianze di Mino e Cinzia non hanno certo lasciato indifferenti. Alcuni hanno voluto porre l’attenzione più al cane come strumento di sostegno capace di supplire alla disabilità, altri si sono interessati maggiormente all’aspetto emozionale del rapporto uomo-cane, ma da qualunque punto di vista si guardi, in acqua tra uomo e cane si crea la condivisione di una medesima realtà nella quale entrambi vivono una condizione di parità e dipendenza reciproca e questo stimola energie positive capaci di far vivere una completezza esclusiva tanto che le mancanze di uno sembrano davvero poter essere colmate dall’altro. Il cane da accompagnamento, come ha suggerito Mino, potrebbe essere semplicemente “un altro modo di vivere l’invalidità e l’affrontare i problemi con un altro spirito e un’altra ottica”. Maurizio Basciu

dei Mangialupi, è risultata il miglior puppy del raduno, dopo aver vinto il venerdì precedente il BIS dei puppy all’esposizione mondiale. Sono stati portati in Italia quindi i trofei

”perpetui” in palio, incluso il nuovo vassoio in argento donato quest’anno dall’IWCA (il Club americano), a mani della presidente Jaqueline Carswell. Marcello Poli

CLASSIFICA MASCHI Puppy 1° m.p. Tsarkaya Prinoth Yaroslav Mudry 2° p. Faxbos Albert Giovani 1° ecc. Eoghan III du Gran Chien de Culann 2° ecc. Cromac Maddox Intermedia 1° ecc. Christmas Star v.d. Oelmuhle 2° ecc. Eragon du Gran Chien de Culann Libera 1° ecc. Skibberdeen’s Rudolph 2° ecc. Baloo dei Mangialupi Lavoro 1° ecc. Benjamin Malaussene dei Mangialupi Campioni 1° ecc. BOS Pitlochry’s OìBryan-Orak 2° ecc. Shadow v.d. Oelmuhle

FEMMINE Puppy 1° m.p. Miliy Zver Robberess 2° m.p. Miliy Zver Rus Luxury Giovani 1° ecc. Cormacs Zeena 2° ecc. First Lady v.d. Oelmuhle Intermedia 1° ecc. Gaynor Roan Inish 2° ecc. Christmas Angel v.d. Oelmuhle Libera 1° ecc. Giggles of Aerie 2° ecc. Virginia dei Mangialupi Lavoro f 1° ecc. Bettina dei Mangialupi Veterani 1° ecc. Wolfhouse Pavane Campioni 1° ecc. BOB Ada dei Mangialupi 2° ecc. Glor Na Gael Lady Rose 33


Come attivare la mente e sviluppare l’intelligenza

FATELO GIOCARE All’inizio proponete problemi di non difficile soluzione, poi…

Di attivazione mentale ormai si sente parlare spesso e purtroppo la si vede applicata in ogni angolo in cui ci sia da mostrare qualche novità cinofila. L’improvvisazione e l’incompetenza stanno creando sempre di più confusione intorno a questa attività importantissima non solo per il cane, ma anche per chiunque volesse fare una valutazione comportamentale del cane stesso. Per poter usufruire di questo duplice aspetto occorre una conoscenza corretta sia del metodo che degli scopi. L’attivazione mentale consiste nel proporre al cane una serie di giochi da risolvere autonomamente, in modo che ragionando e con le sue uniche risorse, riesca a portare a termine il problema che gli viene presentato e non sostituisce in alcun modo la passeggiata o tutte quelle attività che vengono proposte quotidianamente al cane. Questa attività, se fatta in maniera corretta, ha come scopo principale di riattivare la curiosità e l’indipendenza del cane restituendogli quel grado di autonomia che molto spesso un conduttore inesperto tendenzialmente inibisce. Le difficoltà incontrate nel risolvere i giochi stimolano il cane ad affrontare e superare i momenti di stress causati dall’impossibilità di raggiungere immediatamente l’obbiettivo. La risoluzione del problema è legato ad un’auto gratificazione che ha ancora più valore poiché raggiunta autonomamente senza l’aiuto e senza l’interferenza di alcuno. Questa modalità riproduce il meccanismo naturale della caccia per procurarsi il cibo, istinto ancestrale ma ancora ben presente nei cani. Questo istinto non và represso ma semplicemente bisogna sostituirlo con un’attività che dia lo stesso grado di soddisfazione. Anche i cani, infatti, hanno bisogno di “cacciare” il loro cibo, nel senso che devono avere la possibilità di ragionare e di lavorare per ottenerlo nel rispetto delle regole del branco, ma purtroppo molto spesso non vengono sufficientemente sottoposti a situazioni stimolanti e nella vita quotidiana li aiutiamo troppo a risolvere

34

tutti i problemi che via via gli si presentano. E’ necessario prestare attenzione a rispettare ed a sviluppare i tre aspetti naturali della mente del cane: l’intelligenza istintiva, quella adattiva e quella lavorativa. L’equilibrio di questi tre aspetti è fondamentale per avere un cane perfettamente integrato nella vita sociale dell’uomo e al tempo stesso che mantenga inalterate tutte le sue doti naturali. L’attivazione mentale può essere un utile mezzo per l’istruttore o educatore cinofilo per effettuare una prima valutazione comportamentale di un cane che non conosce. Osservando il cane mentre sta risolvendo il problema che gli viene proposto, si possono ricavare una grande quantità di informazioni come ad esempio, il grado di attaccamento al conduttore, la timorosità , la gestione del livello di stress, la paura dei rumori, la preferenza nell’uso del muso o delle zampe e molte altre, indispensabili per fare scelte di lavoro successive e per creare una base su cui costruire i vari livelli di addestramento specialistico. Applicata, ad esempio, ai cani dei canili si possono ricavare tantissime informazioni comportamentali utili per il lavoro di recupero o

per la gestione dei cani stessi. La gestione dell’attivazione mentale deve essere fatta con modalità ben precise, senza incappare in errori che renderebbero inutile se non addirittura dannoso tutto il lavoro. Bisogna rispettare, infatti, alcune regole basilari, semplici ma fondamentali; se così non fosse si rischierebbe non solo di vanificare lo scopo, ma anche di creare una gran confusione sia nel cane che nel conduttore. Molto importante è l’atteggiamento del conduttore che deve essere presente ma senza interagire in alcun modo col cane. Non di minore importanza è l’ambiente in cui viene svolta l’attività, tranquillo, non troppo grande e libero da distrazioni. Al cane deve essere lasciato il tempo sufficiente per la risoluzione del problema (di solito 20 minuti) è fondamentale fare un passo indietro nel caso che non riuscisse a risolvere il gioco, in modo che la sessione di lavoro finisca sempre in modo positivo. Si possono proporre al cane semplici giochi autocostruiti con oggetti di uso quotidiano (barattoli, pentole, coperchi, bicchieri, ecc...), come suggerisce la fantasia e la predisposizione del cane. Ad esempio, ad un cane che predilige l’uso delle zampe


i nostri

Cani

Anno 56 num. settembre 2010

8

si può gradualmente proporre giochi sempre più complicati in modo da affinare questa predisposizione, oppure si possono proporre problemi la cui risoluzione necessiti della bocca in modo da incentivarne l’uso. In ogni caso è importante tener presente che una volta trovata la soluzione non và riproposto lo stesso gioco al cane poiché non sarebbe più attivazione mentale ma semplice dimostrazione di un processo di apprendimento. Nel mondo accademico c’è un crescente interesse per l’attivazione mentale sui cani. Molto interessante si è rivelata la stesura di una tesi di laurea sperimentale di una studentessa alla facoltà TACREC dell’Università di Pisa intitolata “Effetti degli esercizi di attivazione mentale sul comportamento dei cani timorosi” . I risultati di questa sperimentazione si sono rivelati sorprendenti al punto che verranno discussi ad un congresso a Vienna il prossimo autunno. I riscontri ottenuti sono innumerevoli e ormai anche scientificamente provati, per questo è auspicabile che questa attività venga considerata un mezzo per la valutazione comportamentale e un punto di partenza per fare scelte di addestramento adatte all’individualità e alla predisposizione del cane, rispettandone tutte le doti naturali. Paolo Villani

ESPOSIZIONE INTERNAZIONALE Bastia Umbra

CAC/CACIB

16-17 ottobre 2010

Gruppo Cinofilo Perugino Aldo Cavicchi

Via Settevalli, 133/R - 05129 Perugia Tel. e fax: 075/505.6986 - fax: 075/5000434 - e-mail: g.cinofiloperugino@tiscali.it L’ESPOSIZIONE SI SVOLGERA’ AL COPERTO, NEI PADIGLIONI DEL CENTRO FIERISTICO “UMBRIAFIERE” DI BASTIA UMBRA (PERUGIA) AMPIO PARCHEGGIO DAVANTI AI PADIGLIONI, BAR, RISTORANTE E SERVIZI VARI

LA GIURIA E’ CONSULTABILE SUI SITI www.miglioredirazzareport.it - www.canitalia.it ISCRIZIONI : 1° CHIUSURA 17.09.2010 - 2° CHIUSURA - 27.09.2010 (con maggiorazione del 30%) Le iscrizioni ed i relativi pagamenti devono essere inviate unicamente a : Kalliste’ Casa Editrice - Via Tommaso Ferreri 73G - 10070 Barbania (TO) - Tel. 011/9242660 – Fax 011/9243916 e 011/9243855 kallistecasaeditrice@virgilio.it I pagamenti dovranno pervenire a mezzo vaglia postale intestati a: Kalliste’ Casa Editrice - Via Tommaso Ferreri 73G - 10070 Barbania (TO) Iscrizioni On-line e pagamento con carta di credito su: www.miglioredirazzareport.it - www.canitalia.it Per le iscrizioni a mezzo fax si consiglia di chiedere conferma della regolare ricezione DIRETTAMENTE a Kalliste’ Casa Editrice Le iscrizioni incomplete e/o non accompagnate dalla prova di avvenuto pagamento saranno cestinate senza preavviso. Le iscrizioni dovranno essere corredate della dichiarazione di iscrizione all’ANAGRAFE CANINA REGIONALE con l’indicazione del codice identificativo denunciato presso la stessa anagrafe. Per essere ammessi all’Esposizione i cani devono essere muniti del certificato attestante l’avvenuta vaccinazione antirabbica, cimurro, epatite infettiva, parvovirosi e leptospirosi, di data non inferiore a 30 giorni e non superiore a 12 mesi dalla data dell’Esposizione.


i nostri

Cani

Anno 56 num. settembre 2010

8

Il grande Raduno di Breton nel Lazio

Filo, Niki e gli altri

Una manifestazione ricca di indicazioni tecniche. Ottimi terreni e organizzazione CLASSIFICA ESPOSIZIONE

Filo della Valle di Isa e, a dx, Niki

Domenica 30 maggio la Delegazione CIEB Lazio ha organizzano, l’ormai abitudinario Raduno di razza di primavera, articolato in una prova classica su quaglie ed una esposizione speciale, valevole per il titolo di Campione italiano di bellezza. Originariamente questo raduno si svolgeva nella Piana di Rascino, ambiente suggestivo e magnifico sia dal punto di vista paesaggistico che tecnico, ma purtroppo disagevole da quello logistico, sopratutto per i concorrenti provenienti dal nord Italia. Pertanto il CIEB delegazione Lazio ha scelto di organizzare l’abituale raduno in altra località cioè a Torre Alfina di Acquapendente, presso l’Agriturismo “Il Tesoro” in un ampio campo, idoneo per una prova classica. Buona l’affluenza di concorrenti, oltre ai locali amatori della razza, hanno partecipato al concorso Lascialfari e Boschi con una scuderia di soggetti di alto pregio. Durante le prove ho potuto constatare una buona qualità di razza, quasi tutti i soggetti presentati erano nella piena nota e hanno evidenziato galoppi composti con eccellente portamento di testa, qualche deficit l’ho riscontrato nel percorso, che specialmente nei soggetti presentati dai privati, non era molto ordinato. Nel pomeriggio, sotto un sole splendente, presso l’agriturismo “Il Tesoro”, io e il dott. Pasqualetti, che dopo un periodo convalescente è tornato in ottima forma, abbiamo giudicato il Raduno di razza. Qualche soggetto tipico e distinto sicuramente era presente, ma purtroppo, specialmente nella varietà altri colori sono emersi numerosi difetti di tipo e di costruzione, frutto di accoppiamenti dubbi e provenienti da Paesi stranieri. Devo sottolineare l’adesione completa delle famiglie dei bretonisti del Lazio, che in pochi raduni di razza mi è capitato di vedere così numerosi. A fine prova ed esposizione, sommando il punteggio ottenuto dalla Prova classica e dal Raduno di razza, risulteranno a parità di punti Filo della Valle di Isa, condotto da Boschi, e Niki condotto da Lascialfari, che si aggiudicano entrambi ad ex equo l’ambito trofeo bello e bravo. Giorgio Bellotti

CAMPIONI MASCHI BIANCO ARANCIO 1° Ecc Nat degli Sterpareti Pr. Calabrese Domenico. LIBERA MASCHI BIANCO ARANCIO 1° Ecc Temugin Pr. Marchini Walter. INTERMEDIA MASCHI BIANCO ARANCIO 1° Ecc Tabù degli Sterpareti Pr. Isidori Fabio. LAVORO MASCHI BIANCO ARANCIO 1° CAC Asso Pr. Masè Wolfango. CAMPIONI MASCHI ALTRI COLORI 1° Ecc. Miglior Maschio Leonseiunmito Pr. Marchetti Silvano LIBERA MASCHI ALTRI COLORI 1° Ecc. Artù Pr. Tofoni Tiziano. LAVORO MASCHI ALTRI COLORI 1° Ecc Filù di Rio Chiaro Pr. Ronca Massimo CAMPIONI FEMMINE BIANCO ARANCIO 1° Ecc BOB Beatrice Pr. Vincenzi Francesco LIBERA FEMMINE BIANCO ARANCIO 1° Ecc Sasha Pr. Montebovi Alfredo INTERMEDIA FEMMINE BIANCO ARANCIO 1° MB Ninettacalabrese Pr. Calabrese Domenico JUNIORES FEMMINE BIANCO ARANCIO P Wendy degli Sterpareti Pr. Trinchieri Fabio CAMPIONI FEMMINE ALTRI COLORI 1° Ecc. Dolly Pr. Del Rio Marcello INTERMEDIA FEMMINE ALTRI COLORI 1° Ecc Sissy degli Sterpareti Pr. Piacentini Emilio LIBERA FEMMINE ALTRI COLORI 1° Ecc. Era Pr.Tofoni Tiziano LAVORO FEMMINE ALTRI COLORI 1° Ecc. Ara Pr. Calcinai GIOVANI FEMMINE ALTRI COLORI 1° Ecc. Zara degli Sterpareti Pr. Nurra Pietro Antonio JUNIORES FEMMINE ALTRI COLORI P Trilly Pr. Leandri Massimiliano

CLASSIFICHE PROVA CLASSICA

Prova giovani giudice Giorgio Bellotti 1° MB Red cond. Boschi Prova libera giudice Giorgio Bellotti 1° Ecc. Dero di Casa Bosco cond. Lascialfari 2° Ecc. Niki cond. Lascialfari 3° Ecc. Filo della Valle di Isa cond. Boschi

37


La prova finale del Trofeo Emilio Zilio

Primi Brik, Gimmy e Figaro A Recoaro Terme la due giorni piena di agonismo

I classificati continentali esteri

Il 15 e 16 maggio 2010 a Recoaro Mille si è svolta un’attitudinale su quaglie valida come prova finale dell’ambito Trofeo “E. Zilio”, giunto quest’anno alla sedicesima edizione, ed organizzato dal Circolo Cinofilo Vicentino e dalla FIDC di Castelgomberto. Questo sentito appuntamento ha fatto arrivare a Recoaro Mille un importante e qualificato numero di partecipanti provenienti da molte parti d’Italia e anche dall’estero. Sabato giornata dedicata alle razze inglesi, con una leggera ma insistente pioggerellina che ha disturbato lo svolgimento della prova, giudicata dal Dott. Cuccarolo. Nella prova giovani il 1° MB è stato assegnato alla pointer Selva, condotta da Vittorio Fin. Nella libera si è imposto invece il setter inglese Figaro di Gerardo Mansi, con il 1° ECC (altri classificati nel dettaglio). Domenica giornata invece dedicata alle razze continentali, giudicate da Angelo Bonacina. Al via i continentali italiani con al 1° MB Brik del Guà, bracco italiano di Pellizzari. A seguire la prova giovani che vede in classifica due soggetti epagneul breton definiti interessanti dal giudice: al

38

I primi 3 classificati cat.inglesi

1°ECC Falco, condotto da Cecchetto e al 2°ECC Rey di Dal Toè. Nella prova libera si sono viste delle valide prestazioni, con al 1°posto con la qualifica ECC l’epagneul breton Gina, condotta da Nardi (gli altri qualificati poi nel dettaglio). Al termine di questa prova, sommando i risultati ottenuti nelle due precedenti prove di caccia su selvaggina svoltesi nel mese di febbraio, la classifica finale è la seguente:

I primi classificati continentali italiani

Doveroso ringraziare tutti i partecipanti che con la loro presenza hanno sicuramente fatto diventare questo appuntamento prestigioso e ambito. Grazie a tutti i collaboratori, e grazie per l’importante e notevole contributo offerto dalla Nova Foods di Castelgomberto, sostegno senza il quale non sarebbe possibile riproporre anno dopo anno questo sentito appuntamento cinofilo. Maurizio Meneguzzo

1° classificato 2° classificato 3° classificato

CONTINENTALI ITALIANI Brik del Guà bracco italiano di Pellizzari Vamos bracco italiano di Bolcato Beta dell’Angelo del Summano bracco italiano di Segalla

1° classificato 2° classificato 3° classificato

CONTINENTALI ESTERI Gimmy epagneul breton di Visonà Zar di Ponterotto epagneul breton di Turato Turan epagneul breton di Valcanover

1° classificato 2° classificato 3° classificato

INGLESI Figaro Skipp di Valbisca Roll del Doge

setter inglese di Mansi setter inglese di Mansi setter inglese di Zanette


i nostri

Cani

Anno 56 num. settembre 2010

8

Successo del Campionato per Delegazioni SIS

Roccaraso trova il suo Lord Si impongono il Setter di Simeon e la squadra di Benevento

cipato, oltre alle già menzionate, le Delegazioni di Città di Castello Tifernum, Piemonte, Lecco, Firenze, Ancona, Macerata, Trentino Alto Adige, Bergamo, Siena, Palladio, Vicenza, Romagna, Bologna, Salerno, Pisa, Umbria, e Prato. Enorme soddisfazione da parte del Presidente ENCI Francesco Balducci e del Vicepresidente SIS Lillino Piazza, per la cospicua partecipazione che attesta la qualità del lavoro e l’attivismo da parte dei Soci SIS, nonché per le risultanze ottenute. La prova, iniziata al mattino intorno alle nove e terminata, sotto un suggestivo arcobaleno, intorno alle 17, ha permesso di testare i numerosi partecipanti che non hanno avuto compito facile in ragione del continuo variare delle direzione del vento. Le manifestazioni di cerca si sono presentate al limite massimo di quella che può essere intesa come “ideale” per una prova attitudinale, ma, fatte le dovute considerazioni in merito all’estensione del terreno e alla natura dei protagonisti, (i setter), quanto espletato ha dato modo di esprimere un giudizio probante per attestare lo stato di salute della razza. Marco Ragatzu

La squadra di Benevento

La Società Italiana Setter, (una tra le più numerose), organizza ogni anno nel periodo estivo il Campionato per Delegazioni Setter su quaglie liberate. Roccaraso è stata scelta quale teatro della manifestazione, dove la Delegazione di Benevento e quella di Caserta si sono adoperate per l’organizzazione nel contesto delle Classiche del Trofeo di montagna ENCI. Setter sono giunti nel meraviglioso altipiano della Piana dell’Aremogna, e si sono disputati nella nota dell’attitudinale a quaglie il Campionato per Delegazioni: nomi importanti come quello di Lord del Zagni’s, Nencini’s Ginepro, Stephanensi’s Alcatel, Trim, Pianigiani’s Star, Iashin del Titerno, Valentino, e molti altri. Tanti setter giunti dalle selezioni nelle diverse regioni d’Italia. E’ la Delegazione di Benevento che si aggiudica il Campionato, mentre sul podio al secondo posto sono a pari merito quelle di Trento e Frosinone. Terza quella di Genova con la Campionessa dello scorso anno la Signora Ferraro che

Campionato per Delegazioni SIS Roccaraso 19/6/2010

Le squadre di Frosinone e Trentino

Totale soggetti iscritti 83 Giuria: Marelli/Di Pinto/Ragatzu 1° Ecc Lord del Zagnis cond. Simeon 2° Ecc Iashin del Titerno cond. Burresi 3° Ecc Dalton cond. Ferraro Ecc Onix cond. Corino Ecc Ciro degli Uberti cond. Pezzotta

classifica Dalton. A Lord del Zagni’s condotto da Simeon va la vittoria individuale grazie al 1° Eccellente nella numerosa batteria, (che ha visto correre oltre quaranta coppie di setter), mentre “miglior femmina” è stata decretata dalla terna Giudicante Marelli-Di Pinto-Ragatzu, a Treelle’s Lady di Maffezzoni. Hanno parte-

Miglior femmina: Treelle’s Lady cond. Maffezzoni Classifica per Delegazioni: 1° Delegazione Benevento 2° (pari merito) Delegazioni di Frosinone e Trentino 3° Delegazione di Genova 39


Continentali e inglesi nella prova ad alta quota

I campioni e la montagna Le quaglie e l’ambiente creano a Roccaraso una cornice suggestiva

Trofeo di Montagna ENCI nella Classica a quaglie a Roccaraso, (AQ), 18, 19, e 20 giugno. Partecipano in buon numero i continentali e gli inglesi, tra i quali si impongono i kurzhaar Gala e Gogi del Rade Savic di Scarpecci, i setter Raiano Dallas e Paiper, (condotti da Lombardi), oltre a Tzoumaka Animus Indio, (Cantoni). Ineccepibile l’organizzazione dei Gruppi Cinofili Sannita e Casertano, il CSAA, e le Delegazioni Sis di Benevento e Caserta. In montagna più impegnative sono le condizioni legate al vento che risulta normalmente meno costante nella direzione, e quindi artefice di situazioni che prevedono maggiore impegno per il cane da ferma, il quale svolge il suo lavoro fruttando dal favore che “l’aria” gli permette. E’ una nota di concorso particolare che non si rifà minimamente ad aspetti venatori: qui gli unici fattori che si possono legare alla caccia sono la potenza olfattiva del cane e la sua capacità di fermare la piccola protagonista alata, mentre invece risulta determinante la verifica, in primis, dello stile manifestato nelle andature e nelle risoluzioni delle emanazioni sino alla

40

“presa di punto”, oltre all’impostazione di cerca che, estesa ai lati, deve risultare di buon equilibrio e ordine geometrico, dalla quale si desume facilmente la facilità di apprendimento da parte del cane, (l’intelligenza), dell’addestramento infuso dall’uomo. Razze inglesi che normalmente la fanno da padroni, ma che a Roccaraso lasciano debito spazio anche ai continentali che poco partecipano a questa tipologia di verifica funzionale, dove i test vengono effettuati in coppia. Tra i registi della manifestazione Amedeo Di Leone coordinatore di quel gruppo di cinofili che hanno “regalato” il loro impegno. In giuria Francesco Balducci, Oscar Monaco, Mario Di Pinto, G. Grasso, Sergio Bianconi, Silvio Marelli, Giuseppe Bonacina, e Marco Ragatzu. Molti i risultati, per lo più di gran livello, e tangibile il prodotto derivante da quanto in passato è stato indicato che dona oggi nuove e precise segnalazioni in merito ai potenziali riproduttori, i quali, di generazione in generazione, mantengono lo standard per ogni razza. Marco Ragatzu

TROFEO ENCI DI MONTAGNA Prove Classiche a quaglie Roccaraso (AQ) 18/6/2010 Giovani Continentali Giuria: Bianconi S. – Di Pinto M. 1° Ecc. Oscar di San Mamiliano E.B. Lascialfari Libera Continentali Giuria: Grasso G. – Di Pinto M. 1° CAC Gala K Scarpecci Giovani Pointer Giuria: Bonacina - Bianconi 1° M.B. Boeme Bravi Giovani Setter Giuria: Marelli - Monaco 1° Ecc. Radentis Egon Baraghini Libera Pointer Giuria: Bonacina – Grasso - Monaco 1° Ecc. Livio di Tramonte Testa A. Libera Setter Giuria: Di Pinto – Ragatzu - Bianconi 1° CAC Raiano Dallas Lombardi 19/6/2010 Libera Setter Giuria: Bonacina – Grasso 1° Ecc. Nosferatus di Val di Chiana Scipioni Libera Pointer Giuria: Di Pinto - Monaco 1° Ecc. Picenum Re Lombadi Libera Continentali Giuria: Grasso G. 1° M.B. Arno detto Dok K Agliata G. Giovani Setter Giuria: Balducci - Grasso 1° M.B. Dzeri Pioppi Giovani Pointer Giuria: Bonacina – Balducci - Grasso 1° M.B. Boeme Bravi Giovani Continentali Giuria: Grasso G. 1° M.B. Rudy E.B. Saviano A. 20/6/2010 Libera Continentali Giuria: Di Pinto - Balducci 1° Ecc. Bruno K De Angelis Giovani Continentali

Giuria: Di Pinto - Balducci

1° Ecc. Miss E.B. Losardo La classifica completa su www.enci.it


i nostri

Cani

Anno 56 num. settembre 2010

8

Le prove con cani da seguita su cinghiale

Pagine di Maremma Grande successo di una coinvolgente manifestazione

cani e ai concorrenti scenari veramente unici, dove le doti dei cani e dei loro conduttori si esaltano nel fitto della macchia mediterranea. Tramonti e albe da cartolina hanno accompagnato i concorrenti, soddisfatti dell’organizzazione delle strutture ambientate tutte in aree boscate di grande pregio naturalistico dove, l’odore del selvatico e della caccia, si respirava già prima dalla notte dei tempi. Durante la manifestazione, la sezione Provinciale di Federcaccia Grosseto, ha premiato anche i vincitori del Trofeo Niccolini, sempre prove su cinghiale, giunto alla sua 38° edizione, dove gli appassionati cinofili e cinghialai maremmani si sono cimentati in una chermes tutta maremmana, raggiungendo livelli di vera eccellenza e di grande professionalità. E’ risultato vincitore il cane Betonia di Mariano Fiorucci. Per la Francesco Balducci durante la premiazione

La Federazione Italiana della Caccia, a Grosseto nello scenario del parco della Maremma, premia i suoi campioni nazionali di prove con cani da seguita su cinghiale in aree recintate. Domenica 27 Giugno, in una splendida giornata di sole, con tanti appassionati cinofili e alla presenza di tante autorità, la Federcaccia nazionale conclude i lavori dell’ottava edizione della coppa Italia per cani da seguita su cinghiale, incoronando campioni nazionali 2010 in singolo il cane Punto , segugio maremmano di Paolo Capitoni di Castiglione della Pescaia (GR), e in coppia i cani Diana e Lula di Paolo Pacchiarotti di Capalbio. Una bella giornata ai poggi alti di Cupi a Grosseto, come cornice lo scenario del Parco Naturale della Maremma, tanti concorrenti e tanti premi, così il presidente Provinciale di Federcaccia Grosseto Luciano Monaci ha dato inizio alla manifestazione, ringraziando i graditi e importanti ospiti presenti, il Presidente Nazionale di Federcaccia Gianluca Dall’Olio, il Presidente Nazionale dell’ENCI Francesco Balducci, il Presidente della Provincia di Grosseto Leonardo Marras, il Comandante Provinciale CFS Alessandro Baglioni, il vice presidente di Federcaccia Toscana

Mauro Neri e tanti altri appassionati e esperti cinofili. Nella sola Toscana i concorrenti sono stati 3151, superando di gran lunga le aspettative, mettendo a dura prova lo staff organizzativo e le strutture. Impeccabile la regia diretta da Gianfranco Gemignani . Le prove sono iniziate i primi di Febbraio 2010 con l’eliminatorie provinciali, le qualifiche interprovinciali, per poi passare alle interregionali e alla finale nazionale svolta nei campi di prova Federcaccia a Grosseto nel mese di Giugno. Tutti hanno riconosciuto l’importanza di queste prove, la capacità di aggregazione che offrono, la possibilità di migliorare le razze canine e la sua morfologia, migliorare la professionalità dei conduttori, nell’intento di far conoscere ad una platea più numerosa l’importanza del nostro lavoro. L’ha fatta da padrone il segugio maremmano, razza canina da poco riconosciuta e salita agli albori delle cronache per il cospicuo numero di soggetti iscritti all’ENCI, cane con spiccate doti per la caccia, in particolar modo la caccia al cinghiale, dove esalta le sue doti venatorie. Altro grande riconoscimento deve essere dato alla Maremma, che con il suo modo di essere selvaggia e incontaminata offre ai

categoria coppie della finale provinciale il vincitore è stato Paolo Travagliati con i cani Bora e Fiamma. Novità della manifestazione, la premiazione del trofeo provinciale Lepraioli di Maremma con cani da seguita su lepre, in cui hanno vinto, il singolo di Alberto Righi, la coppia di Paolo Montomoli e la muta di De Michelis e Spada. La manifestazione si è conclusa con l’intervento del presidente Nazionale Federcaccia Gian Luca Dall’Olio, che, rivolgendosi ad un pubblico qualificato e numeroso, ha messo in risalto l’importanza del cacciatore e della cinofilia nel terzo millennio, dove falsi moralismi e preconcetti, tutti Italiani, impediscono alla caccia e alla cinofilia italiana l’ingresso in Europa, impedendo la modifica delle normative e l’adeguamento delle direttive Europee. Federcaccia Grosseto

41


La Società Italiana Setters ed il Pointer Club Italia con i presidenti Balducci e Casiraghi hanno organizzato una grandiosa manifestazione cinofila

Setter e Pointer day Picenum Re di Elisabetta Bucalossi sul trono dei Pointer. Rudy Lombardi sbaraglia tutti nei Setter con Paiper

Paiper

A Campo Felice chiude il sipario delle Prove classiche a quaglie, il circuito di verifiche funzionali che rappresentano i Trofei di Pianura e Montagna organizzati dall’ENCI che ha visto le prestazioni di inglesi e continentali in quella che rappresenta la “vetrina” della cinotecnia italiana. Setter e pointer sono stati protagonisti con le rispettive Associazioni di razza, assieme ai Gruppi Cinofili de l’Aquila e di Teramo il10 e 11 luglio. Nessun confronto, ma piuttosto una passerella “d’Eccellenza” alla quale hanno partecipato soggetti prescelti sulla base dei risultati accumulati nel corso della stagione. Riconfermando quanto ha saputo dimostrare per classe e concretezza, Picenum Re è l’assoluto protagonista dello spettacolo dei campioni. Questo eccezionale pointer, di proprietà di Elisabetta

42

Bucalossi, ha trovato nelle sapienti mani di Rudy Lombardi chi lo ha saputo preparare e presentare. Cospicua la partecipazione molte le attività svolte in questo altopiano 1600 metri sopra il mare. Sabato 10 luglio è la giornata che vede impegnate contemporaneamente, e nella stessa zona, le due razze. Per i pointer viene svolto il Gran Premio delle Scuderie. Una rassegna dei diversi team nelle mani dei più importanti professionisti italiani che conducono in Grande Cerca e Classica a Quaglie i pointers di rilievo. Si impongono nell’ordine quelle di Stefano Girandola, Ernesto Pezzotta, e Angelo Testa. Altri premi per la Caccia Starne per evidenziare le qualità e lo stile dei pointer . Sempre al mattino i setter sono impegnati nelle prove finali di verifica, (funzionale e morfologica), che condurranno alla no-

SETTER E POINTER DAY

10/7/2010 Mista Inglesi – Giudici Agosteo/ Coti Zelati/Luconi/Marelli 1° ECAC Picenum Re pt cond. Lombardi 2° R/CAC Raiano Dallas st cond. Lombardi 3° Ecc Dero pt cond. Botto 11/7/2010 Prova di Eccellenza Setter Giudici Balducci/Nobile/Pacioni 1° CAC PAIPER LOMBARDI 2° R/ CAC NOSFERATUS SCIPIONI 3° ECC PEIRO’ LOMBARDI Prova di Eccellenza Pointer Giudici Futris/Monaco/Pola/Zurlini 1° CAC Picenum Re cond. Lombardi 2° Ecc Vasco del Frangio cond. Testa La classifica completa su www.enci.it


i nostri

Cani

Anno 56 num. settembre 2010

8

Francesco Balducci ed Enzo Casiraghi

mina dei Campioni Sociali 2010: giungono qui da una prima selezione che vede un numero limitato di prescelti sulla base dei risultati ottenuti nelle prove della stagione trascorsa, tutto nelle varie discipline. Sulla base del conteggio punti, (regolamento del Consiglio Direttivo SIS), che si aggiungono a quelli ottenuti a Campo Felice nei due test, viene stilata una graduatoria e nominati i Campioni Sociali per Grande Cerca, Caccia Starne, Caccia Pratica, Prove di Montagna, Prove a Beccacce, e Prove a Beccaccini. Tutto per maschi e femmine, e nelle tre tipi di setter. Nel pomeriggio una particolare “sfilata” vede impegnati i 10 migliori setter e pointer insieme in una prova mista inglesi di Classica a Quaglie che mette in palio anche il 1° Trofeo Evandro Laglia: dieci coppie, sempre composte da un setter ed un pointer. Ecco l’ennesima occasione per il “Re” di Lombardi: CAC. Lo segue a ruota Raiano Dallas, il setter sempre condotto da Rudy Lombardi, che ottiene la riserva di CAC. La giornata si conclude con le premiazioni e le presentazioni delle squadre che la scorsa primavera hanno vinto per l’Italia nelle Coppe e Campionati Europei divise per razze setter e pointer, oltre che per la Coppa Europa Inglesi di Grande Cerca. L’indomani è destinato alle prove di Eccellenza per ambedue i protagonisti di metà luglio. Eclatanti risultati che vedono ancora Picenum Re al CAC nei pointer, e

L’intervento del Presidente ENCI Francesco Balducci Il Setter Day rappresenta l’appuntamento più atteso dell’anno da parte di tutti i setteristi, italiani e non. Non si tratta esclusivamente di una passerella caratterizzata da soli aspetti spettacolari, ma è la conclusione del lavoro svolto durante tutto l’anno con la risultanza dei traguardi zootecnici raggiunti. Il Campionato Sociale per questo motivo è stato istituito, ed è disciplinato da un regolamento frutto di oculati studi da parte del Consiglio Direttivo SIS, che hanno permesso di ottenere un opportuno ed appropriato strumento che consente di comprendere quanto siano state giuste le scelte adottate, nonché lo sviluppo e lo stato di salute della razza nella sua globalità, piuttosto che riferita a singoli soggetti. Quest’anno inoltre il Setter Day ha coinciso con la passerella delle equipe che hanno partecipato alla Coppa Europa ed ai Campionati Europei, per consentire ai protagonisti di godere della meritata soddisfazione scaturita dai successi ottenuti in rappresentanza dell’Italia. Il grande successo della manifestazione è stato ottenuto anche grazie al nuovo rapporto di collaborazione tecnica che si è instaurato con il nuovo Consiglio del Pointer Club d’Italia. Tecnica e spettacolo, dunque, durante le quali nello splendido scenario di Campo Felice abbiamo potuto assistere alle eleganti prestazioni dei rappresentanti delle razze inglesi, e abbiamo avuto l’onore di premiare tutti coloro che nel corso del 2010 si sono impegnati fattivamente affinché si potessero raggiungere questi eccezionali risultati. Tra di loro un premio speciale è stato destinato al Dr. Domenico Attimonelli, (Presidente Enci per sei anni fino alle recenti elezioni primaverili), a riconoscimento di tutto l’importante lavoro che ha saputo svolgere durante il suo incarico, gettando le basi per consolidare quel rapporto di credibilità e considerazione dei quali oggi l’Enci, (finalmente), gode nei confronti del Ministero delle Politiche Agricole. L’invito a partecipare all’Evento era stato esteso anche all’attuale Ministro delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali, On. Dr. Giancarlo Galan, il quale, pur non potendo intervenire personalmente, non è mancato grazie ad una lettera per la quale ha voluto ne fosse data lettura in occasione delle premiazioni finali del Setter Day. Mi ritengo in primis orgoglioso dell’operato dei Soci del Sodalizio che rappresento, e soddisfatto dei risultati raggiunti che attestano non soltanto l’ottima salute della razza setter, ma anche la passione e la determinazione con le quali tutti i cinofili si impegnano nella tutela e nella salvaguardia del cane in genere, oltre che per il benessere animale.

43


Il saluto del Ministro delle Politiche Agricole Giancarlo Galan

Picenum Re e Rudy Lombardi

“Ineludibili impegni mi impediscono di essere con Voi nell’incantevole scenario di Campo Felice per le prove classiche finali del circuito. Sono certo della Vostra comprensione, anche perché è un invito che avrei accettato più che volentieri. Conto però di esserci l’anno prossimo. Purtroppo, tensioni politiche interne e crisi internazionale condizionano ogni nostra attività, comprese quelle del Ministero che ho l’onore di Presiedere. Sono consapevole che anche il mondo cinofilo è attraversato da più problemi ed è per questo che mi impegnerò per cercare di risolvere quanto mi sta a cuore. Concludo, rinnovando a Lei sig. Presidente e a tutti gli amici presenti a Campo felice il mio disappunto per l’assenza cui sono costretto, ma nel contempo Vi invio i miei migliori auguri e i più cordiali saluti.” On. Dr. Giancarlo Galan Paiper nei setter con medesimo riconoscimento, ambedue condotti dall’inarrestabile Lombardi. Qui si evidenzia con la Certificazione anche Nosferato di Val di Chiana condotto da Ademaro Scipioni. Trova consenso co-

mune l’organizzazione di questo evento zootecnico e sociale: per la prima volta la Società Italiana Setters ed il Pointer Club Italia decidono di effettuare tale manifestazione insieme, a favore della selezione di queste due razze che camminano in-

sieme su binari paralleli nel contesto delle prove di lavoro. Piena soddisfazione da parte dei rispettivi Presidenti Francesco Balducci e Enzo Casiraghi, neo eletto alla direzione del PCI. Marco Ragatzu

Raiano Dallas

44


i nostri

Cani

Anno 56 num. settembre 2010

8

Prove super a Lago Lacero e Roccaraso

Le quaglie e i campioni

Confronti fra allievi di dresseur famosi. “Importanti risultati tecnici”, dice Vincenzo Rago di prove? Di loro abbiamo parlato più volte elogiando le capacità tecniche e organizzative per la perfetta riuscita delle manifestazioni ma quello che ancora oggi riesce a stupirci è il calore umano, l’amicizia e l’ospitalità di queste persone che con alla testa il loro presidente regionale Vincenzo Rago riescono a farti percepire come spontanee e sincere. Lidio Riva

CLASSIFICA

Che sarebbe stato un successo questo ciclo di prove classiche organizzate nei due week end nei giorni 26 e 27 giugno e 2-3-4 luglio rispettivamente a Lago Laceno prima e Roccaraso poi nessuno lo aveva messo in dubbio, ma che sabato 26 giugno a Laceno sarebbe stato un vero e proprio bagno di folla ed una passerella di autentici e superlativi rappresentanti di inglesi pochi lo avevano immaginato. Le piogge dei giorni precedenti hanno aiutato la vegetazione a ricoprire l’intero bacino dell’ ex lago di un meraviglioso tappeto verde smeraldo che ha non poco favorito le galoppate dei partecipanti. Un vento costante ha sorretto le cerche ben sviluppate sui due lati e di giusta profondità, solo e soltanto pochi soggetti si erano lasciati trascinare dall’ampiezza del campo con folate a distesa che con le prove classiche su quaglie liberate poco hanno della nota. Molti i turni corsi nell’alta nota e moltissimi i classificati, di più i setter qualificati, giustificato dalla maggior presenza numerica, bene anche i pointer che, anche se meno numerosi, hanno dimostrato di essere in tono. Una parola in più la dobbiamo spendere per i setter inglesi, da qualche anno in netta ripresa ma quest’anno sicuramente all’apice per questa formula con almeno una quindicina di soggetti tra rivelazioni,

giovani e adulti che oltre ad aver interpretato nei migliore dei modi la nota della classica hanno evidenziato movimenti ben in tipo ed alcuni con eccellenti qualità stilistiche anche nei presa di punto, cosa non sempre facile da ammirare durante le prove su quaglie. “Risultati tecnici importanti”, dice Vincenzo Rago. Molto bene la nutrita schiera dei soggetti presentati da Rudy Lombardi, ora migrato decisamente ai setter, ben preparati con cerche bilanciate tra i quali alcuni di altissimo livello stilistico . Molto bene gli allievi di Ademaro Scipioni anche se in numero più limitato così pure la squadra di Targetti, Moretti, Giavarini e Scudiero (team Lombardi) ed altri ancora che sarebbe troppo lungo qui elencare tutti. La stessa situazione si è ripetuta durante lo svolgimento delle prove di Roccaraso dove un tempo a volte mutevole ha certamente condizionato qualche turno senza però falsare il risultato tecnico e di classifica. Ben dieci i giudici che si sono alternati nelle varie prove, condivisi con tutti i concorrenti o quasi e con il pubblico presente; qualifiche e classifiche con assegnazione dei certificati di attitudine in Campionato italiano di lavoro ai più meritevoli. Che dire ancora dei gruppi cinofili Campani ed Abruzzesi organizzatori di queste magnifiche ed interessanti giornate

26/6/2010 Setter inglese Giuria: Nerilli, Rago, Riva, Spezia Giovani 1° MB Jack cond. Lombardi Libera 1° CAC Cayen delle Pastenelle cond. Moretti 2° Ecc Furore Marte cond. Targhetti 3° Ecc Peirò cond. Lombardi Pointer inglese - Giuria: Palmieri, Procaccini, Verdiani Libera 1° CAC Cesare dei Mascii cond. Bruni 2° R/CAC Picenum Re cond. Lombardi 3° Ecc Vasco del Frangio cond. Testa 27/6/2010 Setter inglese Giuria: Procaccini, Rago, Verdini Giovani 1° Ecc Radentis Egon cond. Baraghini Libera 1° CAC Raiano Dallas cond. Lombardi 2° 1R/CAC Paiper cond. Lombardi 3° 2R/CAC Persia cond. Moretti Pointer inglese Giuria: Rago, Riva, Spezia Giovani 1° Ecc Zidan cond. Testa 2° Ecc Eugubium con. Moretti Libera 1° Ecc Rolan cond. Testa 2° Ecc Fiano del Volturno cond. Iazzetta 3° Ecc Gessy cond. Russo 45


TOP DOG & TOP GIOVANE REGOLAMENTO TOP DOG Il punteggio viene calcolato in base ai risultati ottenuti nelle esposizioni Internazionali italiane dal 01/01/2010 al 31/12/2010. Le esposizioni Nazionali non valgono. I Raduni non valgono. Le mostre speciali valgono doppio sia che si svolgano in Internazionale che in Nazionale. La partecipazione minima richiesta è di 4 esposizioni ed è necessario ottenere punteggi in almeno due esposizioni. Punteggi: - CAC 1 punto - CACIB 3 punti - BOB: con 1 cane iscritto da 2 a 5 da 6 a 10 da 11 a 20 da 21 a 30 da 31 a 40 da 41 a 50 da 51 a 100 oltre 100

numero verde solo da telefoni fissi dal lunedì al venerdì 9/13 - 14/18 1 3 5 7 9 11 13 15 20

punto punti punti punti punti punti punti punti punti

Valgono esclusivamente le esposizioni aventi luogo in Italia.

Tel. 081/19506150 (per telefoni cellulari e dall’estero) indirizzo e-mail: topdog@farminachannel.com Per invii postali: FARMINA (c/o Russo Mangimi S.p.A.) Via Nazionale delle Puglie sn 80035 Nola (NA)

REGOLAMENTO TOP GIOVANE Riservato ai soggetti iscritti in classe Giovani in base ai risultati ottenuti nelle sole esposizioni Internazionali italiane. Punteggi: M.B. 1° = p. 1 ECC. 1° = p. 3 (1 solo iscritto nella classe) ECC. 1° = p. 5 (da 2 a 5 iscritti nella classe) ECC. 1° = p. 6 (da 6 a 10 iscritti nella classe) ECC. 1° = p. 7 (da 11 a 15 iscritti nella classe) ECC. 1° = p. 8 (da 16 a 20 iscritti nella classe) ECC. 1° = p. 9 (oltre 21 iscritti nella classe) A questi punteggi vanno eventualmente aggiunti 3 punti se il soggetto ottiene anche il BOB (minimo 5 iscritti nella razza). N.B. I punteggi inerenti il TOP DOG vengono rilevati periodicamente e direttamente mentre per quanto inerente il TOP GIOVANE la spedizione dei punteggi (fotocopia del libretto) è a cura dei proprietari. Alla fine dei punteggi di questo numero trovate gli indirizzi utili ai quali spedire la documentazione, rivolgersi in caso di dubbi o per le domande più frequenti.

46


i nostri

Cani

Anno 56 num. settembre 2010

8

Classifiche parziali

TOP DOG 2010 I seguenti punteggi fanno riferimento alle Internazionali di: Montichiari, Milano, Bergamo, Padova, Ancona, Arezzo, Firenze, Mantova, Reggio Emilia, Modena, Alghero, Torino, Orvieto, Palermo e alle ms di Biella, Parma, Ravenna, Lodi, Seveso, Grosseto, Modica.

GRUPPO 1 Cane da Pastore Australiano ATHOS NERO Falchi Elisabetta 1 Cane da Pastore Belga Groenendael ATTILA DE LA FUREUR DU CREPUSCULE Eme Bernadette 25 Cane da Pastore Belga Malinois CAMARINA DU DOMAINE DE VAUROUX Marcoz Paolo 19 Cane da Pastore Belga Tervueren LEXI DI CASA CANIGLIA All. di Colfosco 14 Schipperke WYNDSONG'S HALCYON MIDNIGHT WATCH Chaleckis Genadijus 14 Cane da Pastore Tedesco XERO DELLE TERRE MATILDICHE Monzini Fabio 41 Cane da Pastore di Beauce DESDEMONA DI CASA BOLOGNA DOGS All. Bologna Dogs 20 Cane da Pastore di Brie nero ardesia BARBERA DEL NEBBIOSO Hosiawa 18 Cane da Pastore di Brie fulvo grigio VIRGINIAWOLF DELLE NEBBIE DI AVALON All. delle Nebbie di Avalon 30 Cane da Pastore di Picardia DINGO DI POGGIO AL VENTO Navarra Giorgio 5 Cane da Pastore dei Pirenei p/l CANOUX DELL'ANTY Taramasco Laura 18 Bearded Collie HO IN MENTE TE DEL CUORE IMPAVIDO All. del Cuore Impavido di Ripoli Filippo 19 Border Collie TONKORY INCOGNITO Vitali Sabrina 76 Cane da Pastore Scozzese p/l XTRAORDINARIO XIA DI CAMBIANO Falletto Gianpaolo 50 Cane da Pastore Scozzese p/c ONEWAY'S PRIVATE PLUTO All. di Casabocci di Gallini 24 Bobtail BOTTOM SHAKER HIGH IN THE SKY Rossi Concita 28 Cane da Pastore Scozzese Shetland ENFY'S GLAMOUR IN A GIRL All. Enfy’s di Bertarini 17 Welsh Corgi Cardigan OSCAR Pierotti Rossano 18 Welsh Corgi Pembroke DRAGONJOY GLORY OF THE SUN Ceredi Chiara 81 Cane da Pastore Bergamasco

BIRBA Viganò Giovanni 46 Cane da Pastore Maremmano Abruzzese BALDASSARRE DI CASA CARUSO All. di Lucus Angitiae 55 Komondor BALIHA'ZI HIROS Csisza’r 10 Puli a/c VAJANI QUINQUE Grunenfelder Jessica 4 Pumi SZURKEBARAT ECA HELLO KITTY Lovison Aurora 5 Cane da Pastore Olandese p/c BABY BLOOD Chaize Marie-Jeanne 5 Cane da Pastore OIandese p/l DELHYA DU MONT BRABANT Reynoard Leslie 5 Cane Lupo di Saarloos SUN GIFU DANTE All. di Fossombrone 34 Schapendoes MISTRAL DES UNS ET DES AUTRES D’Antonio Vittorio 27 Cane da Pastore di Vallée ULOTNA BLUSALKA Bruzinskaite Rasa 8 Cane da Pastore della Russia Meridionale RUSSKIY VELIKAN ZENIT Zavattaro 4 Cane Lupo Cecoslovacco ARIMMINUM BIG WAKAN WOLF Masci Germano 44 Pastore Australiano PROPWASH RECKON Frank Leslie 92 Pastore Svizzero Bianco GRISU VOM KOFELORT Thoeni Veronika 17 Pastore Svizzero Bianco SHILA Sinelli 17 Australian Cattle Dog DELI BANANA BENDER All. Banana Bender 52 Bovaro delle Fiandre FERROEFUOCO BRITTA Giannini Maria 18 Australian Stumpy Tail Cattle Dog VIHARSAROK PUSZTA HUNOR Vaute - Norberet 16 GRUPPO 2 Dobermann nero focato BEAUTY Capasso Salvatore 18 Dobermann marrone focato GRACE OF GLORY DEL FIORSILVA All. del Fiorsilva 37 Zwergpinscher NELSON II DI KRISTIANDEN Monduzzi Donazzi Sandro 43 Riesenschnauzer p/s ARTUR DEI DEMONI GRIGI All. dei Demoni Grigi 14 TINA-PS Vito Daniela 14 Riesenschnauzer nero NORTON DEI DEMONI NERI All. dei Demoni Neri 44 Schnauzer p/s

ART PLATINUM LAVSONIYA AMOR DI SCHNAUZER All. Amor di Schnauzer 44 Schnauzer nero AFRODITE LADY DEL GUIDANTE Kunderfranco Leonardo 38 Zwergschnauzer p/s FIX UPON DE ILLYRIA Mlakar Dunja 47 Zwergschnauzer nero SCEDIR WYNONA RAIDER Kudelski André 33 Zwergschnauzer n/a SCEDIR BUTCH CASSIDY Albertelli Cristina 23 Zwergschnauzer bianco MADE IN SPAIN IDEAL Di Cara Francesca 6 XILLYTTEMPIOANTICO Zasa Mario 6 Terrier Nero Russo LISANDER PENNY BLACK Brivio 25 Dogo Argentino MARILU'BLANCA Fanara Carola 35 Fila Brasileiro ELLY SLO LAND Krmpotic 21 Shar Pei KHAMBALIQ EDISON TZOWEN Barbieri Marco 68 Boxer fulvo QUARTIROLO LEON D’Onofrio Rosario 38 Boxer tigrato SHANE DEI QUATTRO CALZINI All. Akroja di Lubrano 37 Alano fulvo ORIENTE DEI CINEGETI Tonon Ilaria 20 Alano tigrato ZEUDI DELLA BAIA AZZURRA Donati Patrizio 15 Alano nero ZARPIERIN LA BAIA AZZURRA Cipriani 13 Alano arlecchino CARIOCA DEL CASTELLO DELLE ROCCHE Bignotti Paola 64 Alano blu DREAMING MY BYRON-B DEGLI ALLISONBLU Ferro Luca 26 Rottweiler LEILA Bonaccorso Paolo 38 Dogue de Bordeaux BRENDA DEI COLLI BERICI Zampieri Cristian 24 Bulldog BUCK AND SONS CABALLERO Farné Mattia 42 Bullmastiff GREEN DRAGON MARGOT Pierleoni Luca 52 Mastiff AHALEHANDRO Gazzola Armando 10 Mastino Napoletano GORA SEPORIONATO All. dello Stradone Vesuviano 24 Tosa EYSHIN TOSAKENGOLDS Lissoni Daniele 5 Cane Corso GIMMY DEI MARTINOTTI Lorini Alvaro 100 Terranova

47


Classifiche parziali

TOP DOG 2010 I seguenti punteggi fanno riferimento alle Internazionali di: Montichiari, Milano, Bergamo, Padova, Ancona, Arezzo, Firenze, Mantova, Reggio Emilia, Modena, Alghero, Torino, Orvieto, Palermo e alle ms di Biella, Parma, Ravenna, Lodi, Seveso, Grosseto, Modica.

CAN'T STOP OUR HOPE Valori Iva Loredana 32 Hovawart ZENITH Montagna Ivana 14 Leonberger ALWAYS SAMSARA SHINE Chiarini Clara 20 Landseer BLOOM VON METTERNICH Fioretti Marzia 7 Mastino Spagnolo TITAN DEL DHARMAPURI All. del Dharmapuri 32 Mastino dei Pirenei ILARIA Sabato 14 Mastino dei Pirenei IVONNE Longo Paola 14 Cane da Montagna dei Pirenei ASPIN DU ROYAUME D'URSITA Tabacci Sergio 11 Cane da Pastore di Ciarplanina RAM MARTOMBERG BORN TO WIN All. del Monte Frondoso di Valente 24 Cão de Castro Laboreiro BALLI All. dell'Antica Sibari di Lasso 8 Cane di San Bernardo p/c ESTELLA VOM WINGERT All. di Villa Vogel 12 LANDO VOM WINGERT Calabrese Giuseppe 12 WUVSCH VOM WINGERT Candolfi Cristina 12 Cane di San Bernardo p/l RAUL DEL PICCOLO PARADISO Manolino Giovanni 18 Cane da Pastore del Caucaso GIULIO CESARE DEL II° TRABOCCO All. del II° Trabocco di Primiceri 28 Cane da Pastore dell’Asia Centrale LIEVORE'S EDITION AK ABR All. Lievore's Edition 64 Tibetan Mastiff KHANDRU DEL DHARMAPURI Sacchi 18 Bovaro dell’Appenzell DIANA Valentini Mauro 12 Bovaro del Bernese SUPER GIOTTO DEL MONTE BUON MARTINO Covelli Elisabetta 38 Grande Bovaro Svizzero GRAN VENCEDOR ARAGON Klishas Andrey 13 GRAN VENCEDOR BEATRISS Klishas Andrey 13 GRUPPO 3 Deutscher Jagdterrier GROM-F Leonova Natalia 14 TATO DEL BOSCO MAGICO All. del Bosco Magico 14 Airedale Terrier IULIUS ISTA FREMA Taddeo Ernesto 27 Bedlington Terrier COLACODA

48

UNFORGETTABLE MRS JOAN All. Colacoda di Gammella 16 Border Terrier LAPO Andreani Daniela 21 Fox Terrier p/l PIURFOX ROSITA Bellini - Gilardi 25 Fox Terrier p/r STEELE DUSTY KNIGHT Dondina Steele 50 Lakeland Terrier BOLT DEL BENACO All. del Benaco di Vignola 24 Manchester Terrier EVOLUTION Brenciani Patrizia 19 Welsh Terrier BANDITA DEL FAVALE Bagni Ilaria 38 Irish Terrier IRISH FELLOW FAIRYTALE Hache P. e R. 10 Kerry Blue Terrier PERRISBLU GOLDEN KING Meda Filippo 43 Irish Soft Coated Wheaten Terrier SEAMROG ROSE OF SWEDEN Uneholt Christina 38 Parson Russel Terrier SUZAN'S PRIDE GULLIT Toffanello Aurelio 30 Cairn Terrier ROTTRIVER'S COME UNDONE Ghelfi Andrea 25 Dandie Dinmont Terrier SUNJOY'S EVERY BREATH YOU TAKE All. Sunjoy di Taucci 28 Norfolk Terrier CRICCHETTO DELL'ISOLA DEGLI ORSI Giorgi 28 Norwich Terrier SHUGAR KJUB SNOOKER Dudareva Tatiana 47 Scottish Terrier BERRYBREEZE RHYTHM N BLUES Giacchetti 18 FILISITE BRASH CHANCE OF LIFE TIME Bacci 18 GRANDGUIGNOL GRANDE AMORE All. Grandguignol 18 Sealyham Terrier VINEVALLEY'S AMILCAR Ostapczuk Maria Rosaria 10 Skye Terrier SOLANA BELLA CIELO Calistri Laura 21 West Highland White Terrier SEABISQUIT DELLA RIVA D'ARNO Egorova Elena 18 WERWEISE'S OLYMPIC GOLD 18 Terrier Boemo YANUADISICHOCTAW DEL CAVIANO All. del Caviano 21 Jack Russel Terrier LANTAKA FJODOR Zotti Lucio 38 Bull Terrier taglia normale FALCO DI CASA SINERI All. di Casa Sineri 33 Bull Terrier miniatura BIKATO PARTI BRAVO Fontana

22 Staffordshire Bull Terrier MEIN STAFFI NABUCODONOSOR Tescaro Federico 30 American Staffordshire Terrier LIEVORE'S EDITION ILI OF FIANNA All. Lievore's Edition 66 Australian Silky Terrier TAFFI TIFFANY VOM ZERBSTER SCHLOSS Vailati Silvia 29 English Toy Terrier Black and Tan D'ZOE DU CLOS SAINT SYMPHORIEN Roussel Claudine 5 Yorkshire Terrier KENDOS ORIENTAL SPIRIT Frizzi Milena 29 GRUPPO 4 Bassotto Standard p/c APOLLO DELL'IMPERO Bolle Patrizia 59 Bassotto Standard p/l LUIGI XIV RE SOLE Cacciatore Donata 35 Bassotto Standard p/d CREMECARAMEL DELLA VAL VEZZENO Palladini Antonio 66 Bassotto Nano p/c EMAIL DEL CONTEVERDE All. del Conteverde 60 Bassotto Nano p/l PICKUP DELLA CANTERANA Giannini 34 Bassotto Nano p/d CELESTE DEL TOCAI Scarna Casaccio 70 Bassotto Kaninchen p/c BERGHEMDAX NUTELLA Abbiati Paola 45 Bassotto Kaninchen p/l VENUSIA DELLA PENNINA All. della Pennina 27 Bassotto Kaninchen p/d VITTA KERDOLAR DEL WANHELSING All. del Wanhelsing 83 GRUPPO 5 Samoiedo BOREALWIND BLU DIAMOND All. Boreal Wind 30 Alaskan Malamute ALEXAN DEL BIAGIO All. del Biagio 44 Siberian Husky TORQUEMADA'S RUN THIS WAY Butera Maria Patrizia 42 Cane da Orso della Carelia TSARSHADOW'S I SPEACK OF WAR Deeley 8 Wolfspitz HEMY DEL MONTE DRAGNONE Cornacchia 8 Spitz Piccolo bianco ATHENS ORIENTAL FLOWER OF ATHENS KENNEL All. Maliusinky 42


i nostri

Cani

Anno 56 num. settembre 2010

8

Classifiche parziali

TOP DOG 2010 I seguenti punteggi fanno riferimento alle Internazionali di: Montichiari, Milano, Bergamo, Padova, Ancona, Arezzo, Firenze, Mantova, Reggio Emilia, Modena, Alghero, Torino, Orvieto, Palermo e alle ms di Biella, Parma, Ravenna, Lodi, Seveso, Grosseto, Modica.

Spitz Piccolo m/n FANTASTIC HALLOWEEN PARTY Micciché Marco 1 Spitz Piccolo a/g e ac KIMYBOY Panciroli William 25 Spitz nano tutti colori POWERPOM CASINO ROYALE All. Stardust 28 Volpino Italiano DICKY Peretto Arianna 25 Chow Chow X-RED RAY DEI LEONI IMPERIALI All. dei Leoni Imperiali di Campi - Carinelli 53 Eurasier ENYA OF THE NORDIC DREAM All. Nordic Dream di Benati 36 Akita NIKKIRYU DELLE BIANCHE VALLATE All. di Casa Rey 22 Spitz Giapponese LUMIVYORYN LENDA NOVO Minkkinen Reeta 7 Spitz Giapponese LUMIVYORYN NOUVELLE PERLE Minkkinen Reeta 7 Shiba TSUKI DEL BIAGIO All. del Biagio 41 Akita Americano TAKARA'S COUSIN COGS Breen Joe 34 Pharaon Hound ENIGMA ONE STEP AHEAD All. Touchstar 14 Xoloitzcuintle Standard CORISO CALIENTE Esparcieux Roger 7 Perro Sin Pelo del Perù Grande ANIKA VEVOS GELEES BARATTOLO Jacquier Graveleau Catherine 5 Perro Sin Pelo del Perù Medio DAZCA DE LUNA CAPREZA Gravelean Jacquier Catherine 35 Perro Sin Pelo del Perù Piccolo ELOUNDAH DE ILORRANTOH Bonali Alessandro 1 Basenji ANUBI'S ENIGMA EROS Ferrini Maurizio 13 Cirneco dell’Etna FIORINO DELL'OVO Majorana L. 33 Podenco Portoghese p/d Piccolo NAZARE' DEVIAMONTE All. dei Gagliardi 11 Thai Ridgeback Dog P.A.T. NORBERTHAI RIDGEBACK LAN-NA Petturiti Adelmo 3 GRUPPO 6 Chien de Saint-Hubert OSSOBUCO DEL CAMPO DELL'ORO All. Vascia 8 Gascon Saintongeois AZON DE LA VALLEE DE LA LAUSSONNE

Pasquinucci 7 Black and Tan Coonhound VADO AL MASSIMO All. Dragon Little 12 Segugio Maremmano GELO Rauggi Primo 32 Anglo-Français de Petite Vénerie MOOLAN DI LUNGONI Poli Gianni 7 Ariégeois BIANCO Nuvoloni Luca 7 Beagle-Harrier PUPO Scodino Giuseppe 5 Porcelaine CAMOMILLA Pietrelli Alessio 5 Briquet Griffon Vendéen ONDA Bartolini Brancaleoni Maurizio 15 Griffon Bleu de Gascogne ARO Scanu Marco 7 Segugio Italiano p/r RINO Poggi Piero 54 Segugio Italiano p/f BARONE DI PUNTA GRO' Bottazzini Bruno 40 Segugio Polacco RABAN Z HUCULSKIEJ LAKI Pyra - Czernik 10 Segugio del Giura GIRO Scanu Marco 7 Slovensky Kopov KORMOS Medri Otello 16 Basset Fauve de Bretagne FAFI Baudino Marina 11 Petit Basset Griffon Vendéen RIGOLETTO Polloni Catia 11 Basset Hound COOPER DEL GALAVRONE Succi Cimentini 30 Beagle MAC DUNCAN Dondina Paolo 58 Bayrischer Gebirgsschweisshund BEA Lapini 5 Hannoverischer Schweisshund TEO Acciai 5 Alpenläendische Dachsbracke ARGO Di Loreto Giuseppe 25 Dalmata DAUMONT JUSTADREAM All. Daumont 42 Rhodesian Ridgeback BRIDGETJONES Di Domenico Silvia 36 GRUPPO 7 Cane da Ferma Tedesco p/c YARO VOM OSTERBERG Polischi Cesare 30 Cane da Ferma Tedesco p/d AVAR Soldini Luca 46 Weimaraner p/c WEIMARANUS QUEST FOR ADVENTURE Fanetti Silvia 49 Weimaraner p/l TINA VOM FALKENTANN Frapporti Ettore 9 Bracco d’Auvergne CASANDRA MON TRESORE D'AMOURE Marketa Javasova

1 Bracco Francese tipo Pirenei DARIO DE FELPAOLA Aranginu Nino 19 Bracco Italiano b/a VITA DI CASCINA CROCE All. di Cascina Croce 41 Bracco Italiano r/m ALTHEA DEI SANCHI Pelagatti Roberta 23 Bracco Ungherese p/c MINOS DEL FATALBECCO Poggini Alessandro 14 Bracco Portoghese DIDA Zavatta Graziano 10 Epagneul Breton b/a PETIT DEI RIMNIS Marchetti Silvano 20 Epagneul Breton a/c KYRA Preto Andrea 27 Griffone p/d FEDRA Vanzin 10 Spinone Italiano b/a TREBBIO DELLA VALLE DELLE ANATRE All. della Valle delle Anatre 11 Spinone Italiano r/m MICO Malucelli Alessandro 9 Spinone Italiano r/m RUA Galetti 9 Pointer Inglese BAK Cazzaniga 36 Setter Inglese ARCA DELLA BASSANA Boldrin 37 Gordon Setter LUDSTAR ZEUS Segato Gabriella 59 Setter Irlandese GARDEN STAR'S JOHNNIE WALKER Illuzzi Eleonora 32 GRUPPO 8 Nova Scotia Duck Tolling Retriever BENNINBHREAG PROUD PETER Garutti Marco 39Curly Coated Retriever MIDDOG'S ANDROMEDA Sprovieri Alessia 17 Flat Coated Retriever SHINY COAT LIV NEW AGE All. Shiny Coat 26 Labrador Retriever HEATHERBOURNE WILD SILK Barberi Franco 48 Golden Retriever ROYAL CREST GOLD'N VANITY FLAIR All. Royal Crest Gold’n 53 Chesapeake Bay Retriever MEADOWOODS WINTER-QUIET WAVE ON WALLAWANDA Furlan Marula 10 Clumber Spaniel CHERVOOD'S SNOWSUN Levai Lana 15 Cocker Spaniel Inglese rosso FRANCINI'S MORE THAN MY LOVE Franzoni Laura 46 Cocker Spaniel Inglese nero ROXICOCKER LUNA

49


Classifiche parziali

TOP DOG 2010 I seguenti punteggi fanno riferimento alle Internazionali di: Montichiari, Milano, Bergamo, Padova, Ancona, Arezzo, Firenze, Mantova, Reggio Emilia, Modena, Alghero, Torino, Orvieto, Palermo e alle ms di Biella, Parma, Ravenna, Lodi, Seveso, Grosseto, Modica.

Opris Roxana Liliana 23 Cocker Spaniel Inglese a/c FRANCINI'S PRUNO All. Francini's 10 Springer Spaniel Inglese LORD OF THE RING DELL'ISOLA CHE NON C'E' All. dell’Isola che non c’é 30 Welsh Springer Spaniel FERNDEL SWEET EMOTION Hubbard Jamie 21 Kooikerhondje LADY AISHA Zheldakova Anna 5 Cocker Americano VERY VIGIE DIVINE IDYLLE AVEC GINI All. dei Gini 49 Irish Water Spaniel CATANKA IMPROMPTU All. dell’Isola che non c’é 21 Cão de Agua Português AQUATASS MAGIC TITAN Riberti Laura 25 Lagotto Romagnolo ALLEGRA DELLA TAPARINA Farné Mattia 63 GRUPPO 9 Maltese CINECITTA TARA REID Vezzani Barbara 30 Biçhon à Poil Frisé RAHTI UNIKKO BRIGOREE Kremser 14 Bolognese RADAMANTINO MICHELE Friggi Maria Luisa 29 Coton de Tuléar RIFLELIN MOETICA GRIOTTE Korosec 10 Piccolo Cane Leone CRAZY GREMLIN'S KARISHMA-LEE Valentino Carla 15 Barbone Grande mole bianco ALLINATIZ FLAME SNOW FROM SOMANIC Scarfi Massimo 8 JOUET EMINENCE DE CONCUBINE Kropivnik 8 Barbone Grande mole marrone BARBONE 1 SAMARCANDA DAKOTA ROSE - M Merati Lorena 1 Barbone Grande mole nero RISDAN'S ECCENTRIC CLASS LINE Bianchi Martina 27 Barbone Grande mole grigio SAMARCANDA SILVER SURFER Merati Lorena 5 Barbone Media mole bianco WHITE INNUENDO LA ISLA BONITA All. White Innuendo 6 Barbone Media mole nero OSMANTHUS NOEL CHANCE Nodalli Bruno 35 Barbone Media mole grigio GANDALF IL GRIGIO Giantin Valentina 9 Barbone

50

Media mole rosso fulvo SEVERNAJA ROZA REGGAE Garusova Elena 5 Barbone Nano bianco UN BELIEVEBLE Di Bitetto Antonio 9 Barbone Nano marrone COCO GIRL DES RELAIS DE SHANGAI Regis Lea 18 GIULFO DIRTELO NON DIRTELO Borelli Matteo 18 Barbone Nano nero DEFINITIVE CHERISH ALLURE EXOTIQUE Paterno Lucy 30 Barbone Nano grigio CABRYN SILVER KING PIN Nizzola Lorena 6 Barbone Nano rosso fulvo LUCKY DEI BARBALLEGRI Berzieri Orietta 10 Barbone Miniatura bianco, marrone, nero MARGOR SWEET INNOVATIONS Gordini Mara 20 Barbone Miniatura grigio, albicocca, rosso LINUS DEI BARBALLEGRI Schievano Liana 11 Griffone Belga RUSSISCH GEIST GALLA TRUE THE STARS Cavaldoro Melania 10 Griffone di Bruxelles MUSIC VELVET ROMANO DEL ROMITO Lauretani Alessio 11 MY QUEEN UNION GRIF IZ ZAMKA GREMLINOV Gryaznova - Serova 11 RUS ELODSER NIGHT SHADOW Lauretani Alessio 11 Piccolo Brabantino UNION GRIF HAPPY SMILE Serova Ludmila 29 Chinese Crested Dog BADCASH D'SUNKA Reynaud Francesca 32 Lhasa Apso PABER'S OMAR SHARIF All. Paber’s di Bernicchi 14 Shih Tzu ODE'S MEKONG BEAUTY SECRET All. Mekong Jiang 39 Tibetan Spaniel HEERA Graziano Roberta 10 Tibetan Terrier VYANA DES SOURCES DU SALAISON Coquan Elisabeth Christophe 15 Chihuahua p/c VIRGOLA DELLA DOLCEMELA Cogoni Mariangela 35 Chihuahua p/l TEX DELLA DOLCEMELA Pavani Claudia 29 Cavalier King Charles Spaniel CRAWFORD PASO DOBLE Di Pietro 23 King Charles Spaniel DIABLOTIN'E TI KING DES CAVALIERS

D'ALBION Eme Bernadette 18 Pechinese BLACK ARAGORN Arveda Franca 30 CHARLOTTE ORIENTE EXPRESS All. Oriente Express 30 Chin TETSUO All. del Fior di Pesco di Piovano 12 Epagneul Nano Continentale Papillon WHITE DREAM Cheli Carla 14 Russian Toy FELIPE CORTEZ DI RIO GALERIA Carone Gemma 14 Bouledogue Francese CASSANDRE AU COEUR TENDRE Bungaro Arcangelo 39 Carlino fulvo, argento, albicocca ANJOS ALTA VISTA Simone Maria Luisa 40 Carlino nero GIO.DO.GIO TSA TSA Barbieri Marco 6 PEDRO FROM IRON COUNTRY All. dei Muppet Show di Aulisa 6 Boston Terrier NOTTING HILL MILLION DOLLAR KID All. Notting Hill 39 GRUPPO 10 Levriero Afgano OXANNE GANDAMAK Bussi Antonella 46 Saluki KAN YA MA KAN GALE Panizza 30 Levriero Russo RUSSKIY AZART NEKTAR Lazareva Maria 41 Levriero Irlandese ADA DEI MANGIALUPI Canali Francesco 19 WINSTON DELLA BASSA PAVESE All. della Bassa Pavese 19 Deerhound FORTHERINGHAY'S CONNOR MCLEAD Orsi Eliana 11 Levriero Spagnolo NEFERTITI DE VALLE ESTRELLA Hollesch 4 Greyhound FIONN CLANN PARAMOUNT AT SOBERS All. Sobers 46 Whippet RIVARCO TINUVIEL All. Rivarco 43 Piccolo Levriero Italiano HOLIDAY OF DEVILS PIGEONS All. del Barone Rampante 51 Azawakh AZAMOUR SINNDAR Zampini Francesca 33 Levriero Arabo MAGISTERE ARAK Ziddour Christophe 24 Levriero Polacco HIGHWIND DANKA ULANA All. Highwind di Zanolla 18


i nostri

Cani

Anno 56 num. settembre 2010

8

Riesce bene il week end Pisa Empoli

Oltre 2.000 a San Rossore Il Pastore Australiano CINNAMON ADDICTION DES CHEMINS CATHARES BIS del sabato e l'Alaskan Malamute SNOWLION'S HOLY MOSES BIS della domenica

Internazionale di Pisa gr. 1 (ph. K)

Internazionale di Pisa gr. 2 (ph. K)

Internazionale di Pisa gr. 3 (ph. K)

Internazionale di Pisa gr. 4 (ph. K)

Internazionale di Pisa gr. 5 (ph. K)

E sì, è andata proprio bene al CAC CACIB targato Pisa Empoli che si è svolto l'8 e il 9 Maggio u.s.. Oltre duemila i soggetti a catalogo, senza contare anche il raduno del Pastore Svizzero bianco, un folto pubblico e una condizione meteorologica che, salvo rari momenti, ha retto bene senza solleone e senza temporali. Già, San Rossore, un'oasi verde alle porte di Pisa che per collocazione, facilità di raggiungimento e struttura ospita bene questo genere di avvenimenti. L'ippodromo poi, con la sua pavimentazione e i suoi spazi, ha ben consentito l'accesso ai ring e lo svolgimento dei giudizi. Insomma un week end piacevolmente trascorso in compagnia di una compagine organizzativa che senza mai prendersi troppo sul serio, insomma sempre pronta a riderci sopra, ma senza mai declinare impegni ha gestito l'evento fino al Best in Show finale. E parliamo di cani. Oltre duemila cani nei due giorni grazie

Internazionale di Pisa gr. 6 (ph. K)

Internazionale di Pisa gr. 7 (ph. K)

Internazionale di Pisa gr.8 (ph. K)

51


Internazionale di Pisa gr. 9 (ph. K)

Internazionale di Pisa gr. 10 (ph. K)

Internazionale di Pisa coppie (ph. K)

Internazionale di Pisa gruppi (ph. K)

RISULTATI DEI RAGGRUPPAMENTI DELL’ESPOSIZIONE INTERNAZIONALE CANINA DI PISA Gruppo 1 Giudice: Mijatovich Jadranka Soggetti in ring: 12 1° Pastore Australiano CINNAMON ADDICTION DES CHEMINS CATHARES Lovati Gabriella Bearded

52

anche alle numerose speciali e richiamati dalla giuria che annovera, quest'anno, sei stranieri. Al sabato, giornata dell'Internazionale di Pisa, Francesco Balducci sceglie per il Best in Show il Pastore Australiano CINNAMON ADDICTION DES CHEMINS CATHARES che precede il Cao de Agua Portugues AIMONE DO LUSIADAS e il terzo classificato il Bassotto Kaninchen p/d VITTA KERDOLAR DEL WANHELSING mentre la domenica Brenda Bambury giudica il Best in Show della Nazionale di Empoli optando per l'Alaskan Malamute SNOWLION'S HOLY MOSES che vince davanti al Cane da Pastore Scozzese XTRAORDINARIO XIA DI CAMBIANO e al Golden Retriever XANTHOUS GRINGOTTS terzo classificato. Insomma tutto è bene quel che finisce bene ed è stato anche di buon auspicio per F. Balducci, il Presidente del Gruppo Cinofilo Empolese, nonché Presidente S.I.S., che di lì a poco sarebbe stato eletto anche Presidente dell'Enci. E il campanilismo in Toscana? Roba d'altri tempi. Pisa e Empoli? Una cosa da fare invidia a Renzo & Lucia di manzoniana memoria: un tubare quasi initerrotto per due giorni dinanzi alla beltà di San Rossore e ai numeri questa due giorni. Questo matrimonio s'aveva proprio da fare. Collie - 2° DOUBLE SCOTCH QUE SERA SERA Blangero Maria Laura - 3° Welsh Corgie Pembroke DRAGONJOY IN THE STARDUST Vigliani Riccardo Gruppo 2 Giudice: Bambury Brenda Soggetti in ring: 16 1° Terranova STARRYTOWN BON AL PRIN Sant Alido - 2° Schnauzer Pepe e Sale ART PLATINUM LAVSONIA AMOR DI SCHNAUZER Schmid Alessandro - 3° Bulldog Inglese CALL ME SIR WILLIAM WALLACE Mari Emiliano Gruppo 3 Giudice: Tabò G. Battista Soggetti in ring: 8 1° Fox Terrier p/r SNOWTAIRES STANDING OVATION Deeley Dawne 2° Yorkshire Terrier CUTTY DU GUE DE L'ADOUR Kamisarova Natalja - 3° Norwich Terrier SHUGAR KJUB SNOOKER Dudareva Tatiana Gruppo 4 Giudice: Barbati Abele Soggetti in ring: 8 1° B. Kaninchen p/d VITTA KERDOLAR DEL WANHELSING All. del Wanhelsing - 2° B. Standard p/c Apollo dell'Impero Bolle Patrizia - 3° B. Nano p/d X-FAC-

Internazionale di Pisa razze italiane (ph. K)

Nazionale di Empoli gr. 1 (ph. K)

Nazionale di Empoli gr. 2 (ph. K)

Nazionale di Empoli gr. 3 (ph. K)

TOR DI CASA MAINARDI All. di Casa Mainardi Gruppo 5 Giudice: Mijatovich Jadranka Soggetti in ring: 7 1° Basenji ANUBI'S ENIGMA EROS Ferrini Maurizio - 2° Chow Chow SWEET REVENGE MAJESTIC RED PASSION All. Darwanda - 3° ShibaEFEI DEL BIAGIO Blangero Maria Laura Gruppo 6


i nostri

Cani

Anno 56 num. settembre 2010

Il commento di Francesco Balducci giudice del Best in Show dell’Esposizione Internazionale Canina di Pisa

Nazionale di Empoli gr. 4 (ph. K)

Nazionale di Empoli gr. 5 (ph. K)

Nazionale di Empoli gr. 6 (ph. K)

"E' stata una faticaccia e sono stato molto impegnato, ma si sa il BIS è quell'attimo fuggente nel quale si sintetizza un po' tutta la manifestazione e la qualità. Quest'anno a Pisa particolarmente alta, come si è vista anche e proprio nel ring d'onore finale. C'erano molti pretendenti al podio ma fra questi ho optato per il Bassotto kaninchen a pelo duro, corretto e fiero come un soldatino ha solcato il ring con sicurezza fin dal suo ingresso e meritatamemente si è piazzato al terzo posto. Piazza d'onore per il Cao de Agua, una razza antica, rustica ma anche bella e quì oggi ben rappresentata. E sul gradino più alto del podio ho voluto il Pastore Australiano, il mio Best in Show, tipico, bello da fermo

Nazionale di Empoli gr. 8 (ph. K)

8

ma anche sound in movimento, un soggetto che ha meritato la vittoria. Mi sento di aggiungere un BIS degna conclusione della giornata di apertura di questa bella due giorni di Pisa Empoli." Marrone OSCAR DELL'ADIGE All. dell'Adige - 3° Setter Irl. MERAVIGLIA DELLA MEZZALUNA Greco Andrea Gruppo 8 Giudice: Bambury Brenda Soggetti in ring: 9 1° Cao de Agua Portugues AIMONE DO LUSIADAS Bazzani Fabiana - 2° Springer Spaniel Inglese MOMPESSON MIXEDE FEELINGS All. dell'Isola che non c'è - 3° Lagotto Romagnolo IL GRANAIO DEI MALATESTA DELIA Bistocchi Paola Gruppo 9 Giudice: Bambury Brenda Soggetti in ring: 11 1° Cavalier King Charles Spaniel TRAVIS GORKKAFANTAZIA All. dei Comte d'Eau - 2° Pechinese YAKEE REACTION Prandi Paolo - 3° Barbone Media Mole Nero LINE ART VON NUBBEL All. Class Line Gruppo 10 Giudice: Tabò G. Battista Soggetti in ring: 6 1° Whipet RIVARCO THUNDERBIRD Sorlini Daniela 2° Piccolo Levriero Italiano LULÙ DEL BARONE RAMPANTE All. del Barone Rampante 3° Levriero Arabo DIBA ESKENI' IYI FAOUZIA OF LOVE ARAB BEAUTY Carole Martin

Nazionale di Empoli gr. 7 (ph. K)

Giudice: Poggesi Manola Soggetti in ring: 7 1° Rhodesian Ridgeback Zena delle Cime Bianche Bacchini - 2° Segugio Italiano p/r RINO Poggi Piero - 3° Dalmata SPOTNIKS BLOCKBUSTER Pedercini Pia Gruppo 7 Giudice: Tabò G. Battista 1° Setter Ing. BRUCE DEI LADERCHI All. dei Garos - 2° Spinone Ita. Roano

Internazionale di Pisa il BIS (ph. K)

53


Il commento di Brenda Bambury giudice del Best in Show dell’Esposizione Nazionale Canina di Empoli "Per me è sempre un grande piacere venire a giudicare in Italia e questa due giorni di Pisa resterà fra i miei ricordi più belli. Ma se siamo quì è grazie ai cani e quindi paliamo di questo Best in Show. Un lotto di partecipanti competitivo e con molti pretendenti al podio finale, oltre ai tre che vi sono saliti.

Il mio winner è un soggetto forte, corretto, con movimento ben cadenzato e che impressiona fin dal suo ingresso in ring: sembra dirti cerchi un Malamute? Eccomi! Piazza d'onore per il Pastore Scozzese a p/l, oggi in grande condizione, che si è meritatamente aggiudicato il secondo posto. E al terzo posto ho avuto il piacere di mettere un Golden Retriever tipico, un soggetto interessante e che si è mosso molto bene per tutta la durata del ring con un piacevolissimo sincronismo col suo conduttore."

CHARM BLUEVEIL MR. DARCY Piva Stefano Gruppo 7 Giudice: Condò Pietro Paolo 1° Pechinese KRIBENSIS MARKUS PRIDE All. Kribensis - 2° Bolognese RADAMANTINO MICHELE Friggi Maria Luisa - 3° Chinese Crested Dog LADY ALIDAAR Paradisi Maura Gruppo 8 Giudice: Poggesi Manola 1° Levriero Arabo DIBA ESKENI' IYI FAOUZIA OF LOVE ARAB BEAUTY Carole Martin - 2° Whippet CLEONA OF VICTORIA'S GAMBLE Thompson Victoria - 3° Levriero Afgano KHO I NOOR BE MY BLUE DIAMOND FOREVER All. Kho I Noor Best in Show di Pisa Giudice: Balducci Francesco 1° Pastore Australiano CINNAMON ADDICTION DES CHEMINS CATHARES Lovati Gabriella - 2° Cao de Agua Portugues AIMONE DO LUSIADAS Bazzani Fabiana - 3° Bassotto Kaninchen p/d VITTA KERDOLAR DEL WANHELSING All. del Wanhelsing Best in Show di Empoli Giudice: Brenda Bambury

Nazionale di Empoli il BIS (ph. K)

RISULTATI DEI RAGGRUPPAMENTI DELL’ESPOSIZIONE NAZIONALE CANINA DI EMPOLI Gruppo 1 Giudice: Tabò G. Battista 1° Cane da Pastore Scozzese XTRAORDINARIO XI DI CAMBIANO Falletto Gianpaolo - 2° Bearded Collie DOUBLE SCOTCH QUE SERA SERA Blangero Maria Laura - 3° Cane Lupo Cecoslovacco GASS PASSO DEL LUPO Noce Mario Gruppo 2 Giudice: Balducci Francesco 1° Zwergschnauzer Nero TAJINASTES PERLA NEGRA De Rio Alvarez Martin - 2° Cane Corso ARTHUR Roi Paolo 3° Cane da Montagna dei Pirenei QUELINE DI LUNGOMONTE All. di Lungomonte Gruppo 3 Giudice: Balducci Francesco 1° West Highland White Terrier THE DASHING DEVIL'S NAOMI CAMPBELL Egorova Elena - 2° Skye

54

Terrier SOLMIA BELLA CIELO Calistri Laura - 3° Bedlington Terrier COLACODA UNFORGETTABLE MRS. JOAN All. Colacoda Gruppo 4 Giudice: Poggesi Manola 1° Bassotto Nano p/c GIACOMO DEL CAVIANO All. del Caviano - 2° Rhodesian Ridgeback ARI LAUVIAH BATIDO Greco Laura - 3° Bassotto Kaninchen p/d KRISTILEND ORIETTA Maffei Gloria Gruppo 5 Giudice: Poggesi Manola 1° Alaskan Malamute SNOWLION'S HOLY MOSES Zuccalà Loredana - 2° Akita KAJITSU NO ZEITAKU-GO All. Kajitsu No - 3° Spitz Nano POWER POM CASINO ROYALE Gentili R. Gruppo 6 Giudice: Tabò G. Battista 1° Golden Retriever XANTHOUS GRINGOTTS Gasperini Alessio - 2° Cocker Spaniel inglese Nero FRANCINI'S I SHALL DANCE All. della Kalesa - 3° Labrador Retriever

1° Alaskan Malamute SNOWLION'S HOLY MOSES Zuccalà Loredana - 2° Cane da Pastore Scozzese XTRAORDINARIO XIA DI CAMBIANO Falletto Gianpaolo - 3° Golden Retriever XANTHOUS GRINGOTTS Gasperini Alessio Best in Show di Vercelli Giudice: Francisco Ruiz 1° Alaskan Malamute SNOWLION’S HOLY MOSES Zuccalà Loredana - 2° Saluki DEL BORGHINO OSCAR DE LA RENTA Galliano Leonardo - 3° Maltese CANDLEWYCK STARSHIP AVIATOR Dall’Oglio Claudio Best in Show di Torino Giudice: Enrico Adinolfi 1° Fox Terrier p/r SNOWTAIRES STANDING OVATION Dawne Deeley - 2° Lagotto Romagnolo ALLEGRA DELLA TAPARINA Farné Mattia - 3° Zwergschnauzer Nero TAJINASTES PERLA NEGRA Martin De Rio Alvarez


i nostri

Cani

Anno 56 num. settembre 2010

8

Una bella giornata fra cani e natura in riva al mare

Albarella: isola con CAC Trecentocinquanta i soggetti a catalogo e lo Spinone Italiano razza più numerosa Monika Blaha assegna il Best in Show allo Spitz Nano CHARS

Nazionale di Albarella gr. 1 (ph. Piva)

Nazionale di Albarella gr. 2 (ph. Piva)

Nazionale di Albarella gr. 3 (ph. Piva)

Nazionale di Albarella gr. 4 (ph. Piva)

Nazionale di Albarella gr. 5 (ph. Piva)

Prendi un'isola, piccolina, bella, discreta, lontana dalla folla e dal clamore, mettici il mare che in lontananza sente il Po gettarsi nell'Adriatico, aggiungici il porticciolo, mezzo da pesca e mezzo da diporto (e di una barca conosciamo anche il proprietario...) e se non bastasse anche una spianata di qualche diecimila e rotti metri quadrati di verde, cinta da piante e con fondo semisabbioso e drenante, in una parola: Albarella! Quì si svolge tutti gli anni, a cura del Gruppo Cinofilo Polesano, l'Esposizione Nazionale che quest'anno, inoltre, si è giovata di una giornata di sole velato quel tanto che basta per non scaldare troppo. Terra affascinante quella polesana che racconta l'eterna storia dell'uomo sempre in lotta con l'acqua per accaparrarsi un po' di spazio in più, così come affascinante è la visita alle idrovore, alcune in disuso ma molte ancora funzionanti, che consente di capire come queste zone galleggino da sempre. Circa trecentocinquanta i soggetti a catalogo e Best in Show giudicato dalla Signora Monika Blaha, giudice austriaca nota anche in Italia che ha scelto nell'ordine lo Spitz Nano CHARS davanti al Whippet SA MAJESTE’ LA ROSE e al terzo classificato il Fox terrier p/r MILLY. Una bella giornata e appuntamento fin da ora all'anno prossimo con Albarella e con tutto il G. C. Polesano, dal Presidente A. Ferrigato che ha raccolto il testimone da M. Piva, una compagine eterogenea, numerosa e composta da giovani e più maturi bene integrati fra loro.

Nazionale di Albarella gr. 6 (ph. Piva)

Nazionale di Albarella gr. 7 (ph. Piva)

Nazionale di Albarella gr. 8 (ph. Piva)

55


Nazionale di Albarella Juniores (ph. Piva)

Nazionale di Albarella coppie (ph. Piva)

Gruppo 1 Giudice: Giancarlo Sambucco 1° Pastore scozzese BE MY LOVER Montini A. - 2° Border collie BORDERBAY WILD GIRL Falletto G. - 3° Schipperkee LUPONERO Ubaldi Maria L. Gruppo 2 Giudice: Giuliano Biasiolo 1° Alano arlecchino PRINCE OF OLD PINK HOUSE Salvatore M. - 2° Zwergpinscher MAGIE NOIRE Contò I. - 3° Boxer tigrato MORGAN LE ROY De Toni T. Gruppo 3 Giudice: Monika Blaha 1° Fox terrier p/r MILLY Gardesani G. 2° West highland white terrier ANITA E. DEI MELOGRANI Corradini G. - 3° American staffordshire terrier LIEVORE’S EDITION ULLA All. Star Edition Gruppo 4 Giudice: Athos Albani 1° Segugio Italiano p/r RINO Poggi P. 2° Beagle OTTONE DEL MAGNIFICO MESSERE Quargentan G. - 3° Bassotto Nano p/d X-FACTOR DI CASA MAINARDI Nardi M. Gruppo 5 Giudice: Athos Albani 1° Spitz Nano CHARS Vittadello L. - 2° omissis - 3° Siberian Husky TORQUEMADA’S U-TURN All. Torquemada Gruppo 6 Giudice: Giuliano Biasiolo 1° Setter inglese DOLLY Bertuzzo C. 2° Weimaraner p/c ZETA JONES DEI GRANDI GRIGI Patera B. - 3° Lagotto Romagnolo AMAZING GREY LAURA

56

BIAGIOTTI All. Terra Incognita Gruppo 7 Giudice: Monika Blaha 1° Shih tzu STEVEN BORN IN SELVA Rosolon A. - 2° Boston Terrier KIP’S BONITO BURRICHO FOR BAB’S Babuin - 3° Maltese CINECITTA’ TARA REID Vezzani B. Gruppo 8 Giudice: Giancarlo Sambucco 1° Whippet SA MAJESTE’ LA ROSE Taglioli M. - 2° Borzoi SHAMAL YABN EL HALAL FENIX Beltrami M. - 3° Azawakh AL-HARA’S YSIS Miazzon P. Juniores Giudice: Mario Migliarini 1° Samoiedo SUNSHINE DEL COLLE OMBROSO Lodo G. - 2° Siberian Husky X-ME DELLA FARHA Cabrini A. - 3° Parson Russel Terrier MCALLISTER’S TAYLOR MADE Poletto R. Giovani Giudice: Mario Migliarini 1° Bassotto Standard p/c BERGHEMDAX RIBES Abbiati P. - 2° Bracco Italiano b/a PARON DEI SANCHI De Cassan S. - 3° Mastino Napoletano BIANCA DEI GIGIATTI All. dei Gigiatti Razze Italiane Giudice: Giuliano Biasiolo 1 Segugio Italiano p/r RINO Poggi P. 2° Bracco Italiano b/a PERU’ DEI SANCHI De Cassan S. 3° Maltese CINECITTA’ TARA REID Vezzani B. Best in Show Giudice: Monika Blaha 1° Spitz Nano CHARS Vittadello L. - 2° Whippet SA MAJESTE’ LA ROSE Taglioli M. - 3° Fox terrier p/r MILLY Gardesani G.

Nazionale di Albarella Razze Italiane (ph. Piva)

Il commento di Monika Blaha giudice del Best in Show dell’Esposizione Nazionale Canina di Albarella "E‘ stato un piacere per me essere stata invitata alla Esposizione Nazionale di Albarella. Il posto è splendido con un panorama fantastico e siamo stati davvero fortunati col tempo: una giornata perfetta, non troppo calda e soprattutto niente pioggia. La qualità dei cani e delle razze che ho giudicato è stata molto buona anche se l’handling potrebbe migliorare. Il mio Best in Show è stato presentato in ottime condizioni, specialmente lo Spitz ha un mantello magnifico e si è mosso in maniera davvero corretta. Il Whippet, secondo classificato, è molto elegante e il Fox Terrier, giunto terzo ha un pelo in condizioni ottimali. Il comitato organizzatore è stato perfetto e sembrava una grande famiglia, gli auguro un grande numero di cani per il prossimo show e tutto il meglio per il futuro."

Nazionale di Albarella il BIS (ph. Piva)


i nostri

Cani

Anno 56 num. settembre 2010

8

Nel tempio Nell'ex tempiodell’auto dell'autolaladue duegiorni giorniVercelli VercelliTorino Torino

CAC e CACIB al Lingotto Lo spagnolo Ruiz assegna il BIS del sabato al Malamute SNOWLION'S HOLY MOSES mentre Adinolfi alla domenica sceglie il Fox ruvido SNOWTAIRES STANDING OVATION

Nazionale di Vercelli gr. 1 (ph. K)

Nazionale di Vercelli gr. 2 (ph. K)

Nazionale di Vercelli gr. 3 (ph. K)

Nazionale di Vercelli gr. 4 (ph. K)

Nazionale di Vercelli gr. 5 (ph. K)

Ancora una puntata della lunga storia dell'Esposizione Internazionale di Torino, per l'esattezza la 77° edizione, che anche quest'anno si è accompagnata alla Nazionale di Vercelli. L'accoppiata ha avuto luogo al Lingotto Fiere, tempio della storia automobilistica della città che ancora conserva in alcuni particolari, come le scale elicoidali che portavano sul tetto dell'edificio le vetture in prova, il ricordo di un'epoca forse in bianco nero ma con un futuro roseo: ahinoi storie d'altri tempi! Venendo all'evento cinotecnico oltre millecinquecento i soggetti a catalogo e Best in Show giudicato da Enrico Adinolfi al quale Torino ha dedicato una pagina nel catalogo contenente breve storia ma soprattutto una bella fotografia del nostro a Livorno Ferraris del 1947: altra chioma ma stesso andi! I commenti del due BIS li trovate nelle pagine che seguono mentre l'appuntamento 2011per l'Internazionale è per il 4 Giugno. Vi aspettiamo, neh.

Nazionale di Vercelli gr. 6 (ph. K)

Nazionale di Vercelli gr. 7 (ph. K)

Nazionale di Vercelli gr. 8 (ph. K)

57


Nazionale di Vercelli coppie (ph. K)

Nazionale di Vercelli gruppi (ph. K)

Nazionale di Vercelli razze italiane (ph. K)

Nazionale di Vercelli juniores (ph. K)

RISULTATI DEI RAGGRUPPAMENTI DELL’ESPOSIZIONE NAZIONALE CANINA DI VERCELLI Gruppo 1 Giudice: Sonia Falletti Bellan Soggetti in ring 11 1° Cane da Pastore Scozzese p/l XTRAORDINARIO XIA DI CAMBIANO Falletto Gianpaolo - 2° Bearded Collie HO IN MENTE TE DEL CUORE IMPA-

58

VIDO All. del Cuore Impavido- 3° Cane da Pastore Tedesco LIOLA’ DEL PRIMOPINETO Giovinazzo Francesco Gruppo 2 Giudice: Sonia Falletti Bellan Soggetti in ring 20 1° Bovaro del Bernese CUSTOM BERSETT Colia Giuseppe - 2° Bullmastiff GREEN DRAGON HERCULES Akdeniz Diana - 3° Zwergschnauzer Nero TAJINASTES PERLA NEGRA Martin De Rio Alvarez Gruppo 3 Giudice: Francisco Ruiz Soggetti in ring 7 1° Bull Terrier Taglia Normale DRIVE THE VESPA GUIDO Carmone Marco - 2° West Highland White Terrier THE DASHING DEVIL’S NAOMI CAMPBELL Egorova Elena - 3° American Staffordshire Terrier LIEVORE’S EDITION ZENZERO All. Lievore’s Edition Gruppo 4 Giudice: Gianni Guffanti Soggetti in ring 12 1° Segugio Italiano p/r BLEK Rigoni Pietro - 2° Bassotto Standard p/c EDERA DEL CONTEVERDE All. del Conteverde - 3° Basset Hound WHEREVER YOU WILL GO DELLA TERRA DEI TEMPLARI Vicarini Federica Gruppo 5 Giudice: Guido Vandoni Soggetti in ring 8 1° Alaskan Malamute SNOWLION’S HOLY MOSES Zuccalà Loredana - 2° Siberian Husky C’KOLIMA DES GARRIGUES DU LOUP DE CANEBAS Cayol Mireille - 3° Akita RICHU-GO DELL’ANTICO MATAGI Danesi Giuliano Gruppo 6 Giudice: Gianni Guffanti Soggetti in ring 11 1° Golden Retriever ROYAL CREST GOLD-N LAST TRY All. Royal Crest Gold - 2° Cocker Spaniel Inglese Nero FRANCINI’S I SHALL DANCE All. della Kalesa - 3° Lagotto Romagnolo ALLEGRA DELLA TAPARINA Farné Mattia Gruppo 7 Giudice: Sonia Falletti Bellan Soggetti in ring 12 1° Maltese CANDLEWYCK STARSHIP AVIATOR Dall’Oglio Claudio - 2° Barbone Media Mole Nero OSMANTHUS NOEL CHANCE Nodalli - 3° Chin CINDERLACE SACHIO AT DEKOBRAS All. del Fior di Pesco Gruppo 8 Giudice: Pietro Paolo Condò Soggetti in ring 5 1° Saluki DEL BORGHINO OSCARDELARENTA Galliano Leonardo - 2° Piccolo Levriero Italiano OH MY GOD DEI RAGGI DI LUNA All. dei Raggi di Luna - 3° Levriero Russo RUSSKIY AZART OPTIMIST PREMIER MAKSI-

Nazionale di Vercelli il BIS (ph. K)

MUM Lazareva Maria JUNIORES Giudice: Pietro Paolo Condò Soggetti in ring 13 1° Siberian Husky LORD OF THE RING DELLA CONTEA NORMANNA Flenghi - 2° Chow Chow EXCLUSIVE EBONY BLACK Giletta Carla - 3° Zwergschnauzer p/s STARLINGS WESTERLEY CONWAY Kunderfranco Luisella RAZZE ITALIANE Giudice: Guido Vandoni Soggetti in ring 7 1° Maltese CANDLEWYCK STARSHIP AVIATOR Dall’Oglio Claudio 2°Segugio Italiano p/r BLEK Rigoni Pietro - 3° Lagotto Romagnolo ALLEGRA DELLA TAPARINA Farné Mattia RISULTATI DEI RAGGRUPPAMENTI DELL’ESPOSIZIONE INTERNAZIONALE CANINA DI TORINO Gruppo 1 Giudice: Guido Vandoni Soggetti in ring 17 Dopo la 1° selezione 6 1° Welsh Corgi Pembroke DRAGONJOY GLORY OF THE SUN Ceredi Chiara - 2° Pastore Australiano GOD’S GREAT BANANA SKIN Castellan Giada - 3° Border Collie ABSOLUTE GOLDWIN POWER Rossi Valentina Gruppo 2 Giudice: Frederich Schweizer Soggetti in ring 18 Dopo la 1° selezione 6 1° Zwergschnauzer Nero TAJINASTES PERLA NEGRA Martin De Rio Alvarez 2° Bovaro del Bernese ALPEN LIEBE All. Barihunde - 3° Terrier Nero Russo HOLLYWOOD HAELLE AS BOHEMICA Bem Jennifer Gruppo 3 Giudice: Sonia Falletti Bellan Soggetti in ring 9 Dopo la 1° selezione 3 1° Fox Terrier p/r SNOWTAIRES STANDING OVATION Dawne Deeley - 2° American Staffordshire Terrier MILWAUKEE Imburgia Giuseppe - 3° Irish


i nostri

Cani

Anno 56 num. settembre 2010

Internazionale di Torino gr. 1 (ph. K)

Internazionale di Torino gr. 2 (ph. K)

Internazionale di Torino gr. 3 (ph. K)

Internazionale di Torino gr. 4 (ph. K)

Terrier BAYSTONE FIRE FLASH Hair Kelly Gruppo 4 Giudice: Gianfranco Bauchal Soggetti in ring 18 Dopo la 1° selezione 6 1° Bassotto Standard p/c BAUCHAL’S KAMIKAZE All. del Conteverde - 2° Bassotto Nano p/d CELESTE DEL TOCAI Scarna Casaccio Stefano - 3° Bassotto Kaninchen p/l VENUSIA

DELLA PENNINA All. della Pennina Gruppo 5 Giudice: Gian Battista Guffanti Soggetti in ring 12 Dopo la 1° selezione 12 1° Perro Sin Pelo del Perù Grande ANIKA VEVOS GELEES BARATTOLO Jacquier Graveleau Catherine - 2° Alaskan Malamute SNOWLION’S HOLY MOSES Zuccalà Loredana - 3° Akita Americano ERABOR HERO All. Newstarwood Gruppo 6 Giudice: Maria T. Gabrielli Mondo Soggetti in ring 5 1° Segugio Italiano p/r BLEK Rigoni Pietro - 2° Rhodesian Ridgeback NAASIR Bicchieri Stefano - 3° Dalmata NON SOLO MACCHIE DELLE CROSE Bonino Renata Gruppo 7 Giudice: Francisco Ruiz Soggetti in ring 7 Dopo la 1° selezione 7 1° Weimaraner p/c ROYAL WEIM HOLLY All. Royal Weim - 2° Gordon Setter LUDSTAR UNTOUCHABLE Giannetti Emiliano Maria - 3° Epagneul Breton b/a COB DI VAL GROSSA Preto Andrea Gruppo 8 Giudice: Francisco Ruiz Soggetti in ring 6 Dopo la 1° selezione 6 1° Lagotto Romagnolo ALLEGRA DELLA TAPARINA Farné Mattia - 2° Labrador Retriever LOCH MOR GIULIETTA Barberi Franco - 3° Cocker Spaniel Inglese Nero FRANCINI’S I SHALL DANCE All. della Kalesa Gruppo 9 Giudice: Nicola Imbimbo Soggetti in ring 15 Dopo la 1° selezione 5 1° Shih Tzu ODE’S MEKONG BEAUTY SECRET All. Mekong Jiang - 2° Cavalier King Charles Spaniel CHAMBRAYLEMON DEI COMTE D’EAU Venturi Mirna - 3° Barbone Media Mole Nero OSMANTHUS NOEL CHANCE Nodalli Gruppo 10 Giudice: Sonia Falletti Bellan Soggetti in ring 6 1° Levriero Russo RUSSKIY AZART OPTIMIST PREMIER MAKSIMUM Lazareva Maria - 2° Saluki ILESSAR Mitolo Anna - 3° Levriero Afgano FELIX FELICIS DEL GRAN PAMIR Aymaretti JUNIORES Giudice: Guido Vandoni Soggetti in ring 28 Dopo la 1° selezione 11 1° Pastore Australiano HARMONY HILL’S LITTLE RASCAL Castellan Giada - 2° Levriero Russo COSMO Pensa Gloria 3° Zwergschnauzer p/s STARLINGS WESTERLEY CONWAY Kunderfranco

8

Internazionale di Torino gr. 5 (ph. K)

Internazionale di Torino gr. 6 (ph. K)

Internazionale di Torino gr. 7 (ph. K)

Internazionale di Torino gr. 8 (ph. K)

RAZZE ITALIANE Giudice: Gian Battista Guffanti Soggetti in ring 10 Dopo la 1° selezione 10 1° Maltese SWEET COCONUT DELL’ARNO D’ARGENTO Saracini Tiziana 2° Lagotto Romagnolo ALLEGRA DELLA TAPARINA Farné Mattia - 3° Piccolo Levriero Italiano LULU’ DEL BARONE RAMPANTE All.del Barone Rampante

59


Il commento di Francisco Ruiz giudice del Best in Show dell’Esposizione Nazionale Canina di Vercelli "Ha vinto il Malamute, un soggetto forte, bello da fermo e corretto anche in movimento. Secondo posto per il Saluki, un soggetto giovane ma evidentemente un cane da show e terzo posto per il Maltese, un soggetto tipico, che muove bene e con un mantello davvero bellissimo ." Il commento di Enrico Adinolfi giudice del Best in Show dell’Esposizione Internazionale Canina di Torino "Mi ha fatto molto piacere giudicare il Best in Show dell'Internazionale di Torino e ce l'ho messa davvero tutta per tirare fuori da questa bella line-up i tre migliori. Fra tutti ho preferito il Fox terrier a pelo ruvido, un esemplare che mi piace definire davvero molto terrier, che ha tenuto bene il ring da inizio a fine. Piazza d'onore per il Lagotto: rustico, tipico, in grande condizione ed elegante al tempo stesso. Mentre sul terzo gradino del podio è salito lo Zwergschnauzer nero, corretto, di buone proporzioni e presentato in grande condizione."

Internazionale di Torino gr. 9 (ph. K)

Internazionale di Torino gr. 10 (ph. K)

Internazionale di Torino coppie (ph. K)

Internazionale di Torino gruppi (ph. K)

Internazionale di Torino razze italiane (ph. K)

Internazionale di Torino il BIS (ph. K)

mente - prossimamente - prossimamente - prossimamente - prossimamente - prossimamente - pr

Internazionale di Bologna il Best in Show (ph. K)

60

Nazionale di Vicenza il Best in Show (ph. K)

Nazionale di Argenta il Best in Show (ph. Foto Planet)


Per essere inseriti nella rubrica occorre aver conseguito questi risultati: Inviare a redazione@enci.it

Giudice: Weng Wgo Chan (MAL) Allevatore: Delborghino Proprietario: Leonardo Galliano

HONEYMOON DELLA FARHA Siberian Husky Expo di Zadar (HR) 1/5/2010 2 classificata BIS veterani Giudice: Noel Beggs (IRL) Allevatore: Allev. della Farha Proprietario: Elena Cavazza

TEMU’ Kurzhaar Expo di San Marino 22/5/2010 2° classificato gruppo 7 Giudice: Kaucic Blaz Proprietario: Ermenegildo Beretta Allevatore: Enrico Beretta

KHAMBALIQ EDISON TZOWEN Shar Pei Expo di Monte Carlo 9/4/2010 1 classificato gruppo 2

successi estero

DELBORGHINO OSCARDELARENTA Saluki Expo di San Marino 23/5/2010 1° classificato BIS giovani

ESPOSIZIONI INTERNAZIONALI Best in show: 1°, 2°, 3° classificato Raggruppamento: 1°, 2°, 3° classificato RADUNI E SPECIALI DI RAZZA: BIS: 1°, 2°, 3° - BOB-BOS 1° classe campioni, libera, intermedia, lavoro, giovani, veterani DA LUGLIO, SOLO SUCCESSI OTTENUTI NELL'ANNO 2010

ROHAN DEL BIAGIO Alaskan Malamute EXPO di Portoroz 29/5/2010 3° classificato gruppo 5 Giudice: Claudio de Giuliani

Alpe Adria Winner - Portoroz (SLO) 30/5/ 2010 2° classificato gruppo 5 Giudice: A. Sutkiewicz Allevatore e proprietario: Allev. del Biagio

Expo di Portorose (SLO) 30/5/2010 3 classificato gruppo 2

MAIDUM ORIZZONTE DI CRISTALLO Levriero Afgano Expo di Graz (A) 6/3/2010 3° classificato del gruppo 10

Giudice: Denis Kuzelj (BG) Allevatore: Khambaliq Kennel Proprietario: Barbieri-Bargagliotti

Giudice: Robert Blumel (A) Allevatore: Maisum Knl Proprietario: Aldo Dutto

Giudice R. M. Alcrudo (E)

Per accedere alla rubrica, indicare: nome del cane, razza, luogo e data expo, classifica, giudice, allevatore, proprietario. Le inserzioni incomplete, verranno cestinate. 61


i successi all’estero CARBONCOPY IKEA Bassethund Expo di Portorose (SLO) 29/5/2010 1° classificato BIS junior Giudice: Denis Kuzeli

Expo Alpe Adria Winner (SLO)30/5/2010 1° classificato BIS junior Giudice: Antonio Di Lorenzo Allevatore e proprietario: Federico Sanguinetti

MIRO' Bassotto Standard p/d Expo Idi Klagenfurt del 12/6/2010 2°classificato gruppo 4

IULIUS PLANUS OROSAIWA Irish Soft Coated Wheaten Terrier Speciale di Montlucon (F) 21/3/2010 CAC-CACIB-BOB

Giudice: Jari Rosario Spagna (I)

Giudice: Marie France Cuny (F) Proprietario: Giulio Audisio di Somma

IULIUS ZOCH SERVAJ Airedale Terrier Speciale di Montlucon (F) 21/3/2010 CAC – R/CACIB

Expo di Klagenfurt 13/6/2010 2° classificato gruppo 4

Giudice: Miroslav Zidar (SLO) Allevatore e proprietario: Piero Cannizzo

Giudice: Marie France Cuny (F) Allevatore e proprietario: Giulio Audisio di Somma

ESPRIT LIBRE Bovaro del Bernese Expo di Portorose (SLO) 29/5/2010 1° classificato gruppo 2 Giudice: A. Szutkiewiez (PL) Proprietario: Gianfranco Poeta Allevatore: di Fanum Fortunae

GYZMO DEL BIAGIO Alaskan Malamute Expo di San Marino 22-23/5/2010 1° classificato BIS giovani Giudice: Monika Blaha Allevatore e proprietario: Allev. Del Biagio

ZAPATERO DELLA BAIA AZZURRA Alano fulvo XII Monografica Regional de Cataluna (E) 6/6/2010 Giudice: Linda van der Vijver (NL)

R/BIS assoluto Monografica di Oporto 20/6/2010 Giudici: Oseli K. (SLO) Wagner H. (D)- Pocas J. (P)

1° Classificato del Best in Show Monografica Regional de Cantabria (E) del 18/7/2010 Giudice Giulio Bezzecchi

1° Classificato del Best in Show Prop. Goncalves Carla (P) All. Donati Patrizio 62

LUSSURIA DE LA CALA DEL LEONE Alano Raduno Lindwurm Trophy 12/6/2010 (A) Jugendsbester Giudice: S. Facella Allevatore e proprietario: Allev. La Cala del Leone


i successi all’estero QUATTROMORI MARCHIONESS Fox terrier p/r Expo di Umag 22/5/2010 2° classificato BIS giovani Giudice: Colm Hastings (IRL)

2° classificato gruppo 3 Expo di Umag 23/5/2010 1° classificato del Best in Show Giudice: Otto Schimpf (A) Propietario: Sergio Manjarrez Rodriguez

DRAGONJOY GLORY OF THE SUN Welsh Corgi Pembroke Expo di San Marino 22/5/2010 2° classificato gruppo 1

ALEXAN DEL BIAGIO Alaskan Malamute Expo di Portoroz (SLO) 29/5/2010 3° classificato BIS veterani Allevatore e proprietario: Allev. Del Biagio

Giudice: Christofer Habig Allevatore e proprietario: Allev. Dragonjoy

MINERVA DELL'ONNORAS Bassotto standard p/d Expo di Macedonia 2/5/2010(MNE) 3°classificata del gruppo 4 Giudice: Zoran Curcic (MNE) Allevatore: All.to dell'Onnoras Proprietario: Piercarlo Francione

BERLJON UNREAL BEAUTY Welsh Corgi Pembroke Expo di Moletai (LT) 19/6/2010 1° classificato gruppo 1 Giudice: L. Wilberg (N) Allevatore: Guido Perosino Proprietario: Natalia Romanova

MIMOSA DE LA CALA DEL LEONE Alano Raduno Lindwurm Trophy 12/6/2010 2° classificata del Best in Show Giudice: Sinisa Cujan Allevatore: Allev. La Cala del Leone

KOUROS MOONDANCE Levriero Afgano Expo di San Marino 2/5/2010 3° classificato gruppo 10 BARONE Bassotto nano p/d Expo di Klagenfurt (A), 12/6/10 1° classificato gruppo 4

Giudice: G. Ehrenreich (A) Allevatore: Kouros Kennel Proprietario: Antonella Bussi

Giudice: Jari Rosario Spagna

Expo di Klagenfurt (A), 13/06/10 3° classificato gruppo 4 Giudice: Miroslav Zidar (SLO) Allevatore: Mauro Perna Proprietario: Silvia Bagni 63


i successi all’estero

DELI BANANA BENDER Australian Cattle Dog Expo di Portoroz (SLO) 30/5/2010 3° classificato gruppo 1 Giudice: Frank Kane (GB) Allevatore e proprietario: Allev. Banana Bender

TIME AFTER TIME Golden retriever Expo di Aiaccio (F) 15/5/2010 3° classificato gruppo 8 Giudice: C. Jouanchicot (F) Allevatore e proprietario: Allev. Evermagic

QUADRO PHENIA Whippet Expo di Varadzin (HR) 19/6/2010 1° classificata gruppo 10 IRON BUTTERFLAY DEL BIAGIO Alaskan Malamute Expo di San Marino 22-23/5/ 2010 3° classificato del Best in Show Giudice: Aramis Joey Lis (AUS) Allevatore e proprietario: Allev. Del Biagio

Giudice: Doris Getzinger Allevatore: Moschini Proprietario: Irene Castelli

LIGHTSKY ANTONY QUINN Cavalier King Charles Spaniel Expo di Varadzin 20/6/2010 2° classificato gruppo 9 Giudice: Branislav Rajic Allevatore e proprietario: Paolo Simoni

STEPNYKH ALMAZOV EXTRAORDINARIUS Borzoi Expo IHA di Klagenfurt 12/6/2010 2° classificato gruppo 10 Giudice: R. Blumel (A) Allevatore: Cristina Epifani Proprietaria: Catia Civita 64

Luglio, p. 53. Akita "Dei Laghi Tailly Fuyumi Suimen N.S.". Allevatore Debora Vecchio; p. 54 il nome completo del Greyhound è: Los Alamos Dell'Attimo Fuggente


successi italia

Per essere inseriti nella rubrica occorre aver conseguito questi risultati:

OUT ACTING RAGS PUMA & SALTISGARDENS TUMBLING DICE Jack Russel terrier Expo di Padova 30/1/2010 1° classificati BIS coppie

Inviare a redazione@enci.it 1° classificato del Raggruppamento, compresi Coppie e Gruppi, in Esposizioni Internazionali in Italia. 1°, 2°, 3° classificato del Best in Show generale DA LUGLIO, SOLO SUCCESSI OTTENUTI NELL'ANNO 2010

SLOOTHAAKEL DEL WANHELSING Bassotto kaninchen p/c Expo di Bari 13/6/2010 1° classificato gruppo 4 Giudice: Giovanni Battista Tabò Allevatore: Allev. del Wanhelsing Proprietario: Mauro Scarlato

GORA SEPORIONATO Mastino napoletano Expo di Modena 14/3/2010 1° classificato BIS razze italiane

Giudice Kim Le Blank

Giudice: Giulio Bezzecchi Proprietario: Allev. dello Stradone Vesuviano

Giudice: G. Biasiolo Allevatore: R. Puma Saltisgardens Proprietario: M.Cristina Garbarino

KHAMBALIQ EDISON TZOWEN Shar Pei Expo di Sassari 18/4/2010 1° classificato gruppo 2

Expo di Firenze- Arezzo 14/2/2010 1° classificati BIS coppie

Giudice: Giuseppe Alesandra Allevatore: Khambaliq Kennel Proprietario: Barbieri- Bargagliotti

HOLIVER & H.HUMA DI GREYSBET Weimaraner Expo di Bari 13/6/10 1° classificati BIS Coppie Giudice: Nicola Imbimbo Allevatore e proprietario: Allev. Greysbeth

ZILK’S SPECIAL BLOND Cocker Americano Expo di Palermo 6/6/2010 1° classificato gruppo 8

LIFE ON MARS? Cocker Americano Expo di Catanzaro 22/5/2010 1° classificato gruppo 8

Giudice: Francesco Balducci Proprietario: Allev. Special Blend

Giudice: Franco Ferrari Proprietaria: Alda De Mattei 65


SOCIETÀ ITALIANA ALANI Risultati Internazionale Speciale Alani Modena 14/3/2010 Giudice: Walter

club

Schicker (D) FULVI MASCHI CAMPIONI 1° CACIB BOB Oriente dei Cinegeti MASCHI LIBERA 1° CAC R/ CACIB Douglas MASCHI GIOVANI 1° MB Ulrico dei Cinegeti FEMMINE LIBERA 1° MB Famai dei Numi di Thorr FEMMINE INTERMEDIA 1°MB Apple Pay FEMMINE GIOVANI 1° MB Panama dell’Elsa TIGRATI MASCHI LIBERA 1° Ecc. Lormont de Ayalga MASCHI INTERMEDIA 1° MB Artù Re FEMMINE CAMPIONI 1° R/CACIB Nigeria dei Cinegeti FEMMINE LIBERA 1° CAC CACIB Ziva della Baia Azzurra FEMMINE GIOVANI 1°MB Pakita dell’Elsa NERI MASCHI CAMPIONI 1° CACIB Ares del Castello delle Rocche MASCHI LIBERA 1° CAC R/CACIB Oder del Regno di Fantasia MASCHI INTERMEDIA 1°MB Rettore MASCHI GIOVANI 1° Ecc. Salomone degli Anelli di Anan FEMMINE LIBERA 1°CAC R/CACIB Usa Andrea del Regno di Fantasia FEMMINE INTERMEDIA 1° R/ CAC Dida di Torre San Frasncesco FEMMINE GIOVANI 1° Ecc. Morgana FEMMINE JUNIORES 1°MP Alina della Baia Azzurra ARLECCHINI MASCHI CAMPIONI 1° Ecc. Vincentvangohc del Giardino dei Capovilla MASCHI LIBERA 1° MP Pi Greco delle Cinquanta Nereidi MASCHI INTERMEDIA 1° CAC Caligola del Castello delle Rocche MASCHI GIOVANI 1° Ecc. Aristotele della Baia Azzurra FEMMINE CAMPIONI 1° CACIB BOB Carioca del Castello delle Rochhe FEMINE LIBERA 1° CAC Preziosa Ninita delle Cinquanta Nereidi FEMMINE INTERMEDIA 1° R/ CAC Dinastya Leksa Eugenia Bonita Superstar FEMMINE GIOVANI 1° MB Athena FEMMINE JUNIORES 1° MP Rosemary dell’Elsa BLU MASCHI LIBERA 1° Ecc. Dylandog degli Angeli di Penny MASCHI INTERMEDIA 1° CAC CACIB BOB Dreamig my Byron degli Allisonblu FEMMINE LIBERA 1° R/CAC Antartika Ice Princess FEMMINE INTERMEDIA 1° CAC CACIB Elisee du Lac de Fees FEMMINE GIOVANI 1° Ecc. Haiti del Regno di Fantasia

66

RISULTATI NAZIONALE SPECIALE ALANI Empoli 9/5/2010 Giudice Amelia Murante FULVI MASCHI LIBERA 1° CAC Eragon della Rupe del Basso MASCHI INTERMEDIA 1° MB Anther FEMMINE CAMPIONI 1° BOB Isotta del Piccolo Jigo FEMMINE LIBERA 1° R/CAC Fama dei Nuni di Thorr FEMMINE INTERMEDIA 1° CAC Anastasia FEMMINE GIOVANI 1° MB Athena TIGRATI FEMMINE CAMPIONI 1° Ecc. Enjoy the Silence della Rupe del Basso FEMMINE LIBERA 1° Ecc. Ziva della Baia Azzurra FEMMINE INTERMEDIA 1° Ecc. Antea FEMMINE GIOVANI 1°MB Athena della Baia Azzurra NERI MASCHI CAMPIONI 1°Ecc. Ares del Castello delle Rocche MASCHI LIBERA 1° CAC BOB Quintus v. d. Porta Romana MASCHI GIOVANI 1° Ecc. Dejavù del Castello delle Rocche FEMMINE LIBERA 1° Ecc. Victoria del Bianello FEMMINE JUNIORES 1° MP Amelia della Baia Azzurra ARLECCHINI MASCHI LIBERA 1° CAC Pi Greco delle Cinquanta Nereidi MASCHI INTERMEDIA 1° R/CAC Caligola Del Castello delle Rocche MASCHI GIOVANI 1° Ecc. Prince of old Pink House FEMMINE CAMPIONI 1° Ecc. Carioca del Castello delle Rocche FEMMINE CLASSE LIBERA 1° CAC Bonnietyler del Giardino dei Capovilla FEMMINE GIOVANI 1° Ecc. Priscilla of old Pink House BLU MASCHI CAMPIONI 1° Ecc. BOB Marcantonio delle Cinquanta Nereidi MASCHI INTERMEDIA 1° CAC Lotosdanes Nio FEMMINE INTERMEDIA 1° CAC Lotosdanes Niobe RADUNO NAZIONALE DI CINGOLI (MC) DEL 30/5/2010 Giudici Paola Watten Micara (m nei 5 colori) Salvatore Facella (f nei 5 colori) Oramai giunto alla 3° edizione, anche quest’anno il Raduno Alani nelle Marche è stato ospitato nella bella cornice naturale dei Viali Valentini di Cingoli. Il Raduno, organizzato dalla Società Italiana Alani nella persona del Consigliere Alberto Pellegrini ha visto la partecipazione di espositori provenienti da ogni parte del nostro Paese (dal Piemonte alla Sicilia compresi), buono il numero e la qualità dei soggetti esposti. Durante i giudizi che si sono protratti fino a tarda mattinata, complice la bella giornata primaverile, tutti i soggetti in gara si sono visti consegnare una medaglia a ricordo della loro partecipazione mentre nel ring d’onore allestito per il primo pomeriggio faceva bella mostra il tavolo premiazioni ricco di stampe, gadget e trofei personalizzati. La Società Italiana Alani vuole rivolgere un sentito ringraziamento per la disponibilità e collaborazione prestata al Gruppo Cinofilo Cingolano ed al suo Presidente Michela Paciarotti, al Delegato ENCI

Fabrizio Capomagi nonché all’ Amministrazione Comunale del Comune di Cingoli e da l’appuntamento a tutti gli appassionati della razza per il prossimo anno. FULVI MASCHI LIBERA 1° CAC miglior m. fulvo Rudolph dei Cinegeti MASCHI CAMPIONI 1° Ecc. Hector dei Cinegeti FEMMINE JUNIORES 1° MP Zira dei Cinegeti FEMMINE INTERMEDIA 1° R/CAC Tabita dei Cinegeti FEMMINE LIBERA 1°CAC Fama dei Numi di Thorr FEMMINE CAMPIONI 1° Ecc. migliore di colore Urbania dei Cento Scudi TIGRATI MASCHI INTERMEDIA 1° CAC migliore di colore Mida dei Numi di Thorr MASCHI LIBERA 1° R/CAC Astolfo NERI MASCHI GIOVANI 1° Ecc. Dejavù del Castello delle Rocche MASCHI INTERMEDIA 1° CAC Rufus MASCHI LIBERA 1° MB Quasar del Parco dei Lagoni MASCHI CAMPIONI 1° Ecc. miglior maschio nero Boris del Castello delle Rocche MASCHI VETERANI 1° Ecc. Imperoromano delle Cinquanta Nereidi FEMMINE PUPPY 1° MP Emi del Castello delle Rocche FEMMINE GIOVANI 1°Ecc. Anita FEMMINE INTERMEDIA 1°Ecc. RMorgana FEMMINE LIBERA 1° CAC migliore di colore Fiona FEMMINE CAMPIONI 1° Ecc. Una Pepsi della Baia Azzurra FEMMINE VETERANI 1° Ecc. Ingrid delle Cinquanta Nereidi ARLECCHINI MASCHI GIOVANI 1°Ecc. Prince pf old Pink House MASCHI INTERMEDIA 1° R/CAC Caligola del Castello delle Rocche MASCHI LIBERA 1° CAC miglior maschio arlecchino Pi Greco delle Cinquanta Nereidi MASCHI CAMPIONI 1° Ecc. Muchoformentera delle Cinquanta Nereidi FEMMINE JUNIORES 1° MP Paris of old Pink House FEMMINE GIOVANI 1° Ecc. Dasy del Castello delle Rocche FEMINE INTERMEDIA 1° Ecc. Ashanti delle Perle del Tirreno FEMMINE LIBERA 1° CAC Preziosa Ninita delle Cinquanta Nereidi FEMMINE CAMPIONI 1° Ecc. migliore di colore Chilla del Castelo delle Rocche BLU MASCHI JUNIORES 1° MP Spiros MASCHI INTERMEDIA 1° CAC miglior maschio blu Lotosdanes Nio FEMMINE PUPPY 1° MP Lotosdanes Okinawa FEMMINE INTERMEDIA 1° CAC migliore di colore Lotosdanes Niobe

SOCIETÀ ITALIANA ALANI Segreteria Maria Luisa Marchese V. S Giovanni Bosco n°69 15067 Novi Ligure (Al) Tel.0143 / 743621


i club DOGO ARGENTINO CLUB ITALIA

Modena

MOSTRA SPECIALE DI SASSARI 18/4/2010 SOGGETTI A CATALOGO: 10 GIUDICE: Manola POGGESI (I)

MOSTRA SPECIALE DI PADOVA 31/1/ 2010 SOGGETTI A CATALOGO: 41 GIUDICE: Mariano DI CHICCO (I)

Padova

LIBERA MASCHI I^ CAC CACIB CHAMAHUACH MAPU KEWA All.: GIROTTI / HUGONET • Pro.: STRASZER MARTIN II^ R/CAC R/CACIB JARU DIVINA FORTITUDO Madre: SACHA DE DONA ARCELIA All.: RICCI LUCA • Pro.: ALL.TO DIVINA FORTITUDO GIOVANI MASCHI I^ CAZADOR CRIOLLO CACHAFAZ Madre: AYMARA DEL ENTREVERO All.: ALL. CAZADOR CRIOLLO • Pro.: GUIDORENI ALBERTO JUNIORES MASCHI I^ QUEBRACIOGITANO All.: DE SANTIS DANIELE • Pro.: FERRARO LUCA II^ SIRIO All.e pro. GARUTI MONICA CAMPIONI FEMMINE I^ CACIB BOB MARILUBLANCA All.: FAZIO CLAUDIA • Pro.: FANARA CAROLA LIBERA FEMMINE I^ R/CAC PENELOPE DEL PICADERO All.:ALL.TO DEL PICADERO • Pro.: ALL.TO DI S.CHIARA II^ VESTA DEI FALCHI BIANCHI All.:ALL.TO DEI FALCHI BIANCHI • Pro.: FANARA CAROLA INTERMEDIA FEMMINE I^ CAC R/CACIB ZARRA DEL CAVDILLO Pro.: STRASZER MARTIN II^ VICTORIA All.: DE SANTIS DANIELE • Pro.: FURLANETTO GIANNI GIOVANI FEMMINE BARTOLLA DEL CAVDILLO Madre: KAROLLA DEL CAVDILLO All.: STRASZNER P. & M. • Pro.: STRASZER MARTIN CAZADOR CRIOLLO CHAQUENA All.: ALL. CAZADOR CRIOLLO • Pro.: GUIDORENI ALBERTO JUNIORES FEMMINE I^ ASIA All.e pro. GARUTI MONICA MOSTRA SPECIALE DI MODENA 14/3/2010 SOGGETTI A CATALOGO: 70 GIUDICE: Otto SCHIMPF (A) CAMPIONI MASCHI I^ CACIB TRUENO DEL PICADERO All.: ALL.TO DEL PICADERO • Pro.: DE RUGE-

BERTO JUNIORES FEMMINE I^ ASIA All.e pro. GARUTI MONICA

Sassari

RIIS FABIO II^ JUNCAL BRAVOURE BLANCHE All.: CARLOS BELLAVITIS • Pro.: PIERANTOGNETTI SANDRO LIBERA MASCHI I^ CAC R/CACIB INCUBO DEI FALCHI BIANCHI All.: ALL.TO DEI FALCHI BIANCHI • Pro.: ALL. TO DEI FALCHI BIANCHI II^ R/CAC ISPANICOGITANO All.: FAZIO CLAUDIA • Pro.: FERRARO LUCA INTERMEDIA MASCHI I^ CARNERA DEL PICADERO All.: ALL.TO DEL PICADERO • Pro.: ROATTI STEFANO II^ FULL METAL JACKET DEL PIRATA VALENTE All. e pro. ALL.TO DEL PIRATA VALENTE GIOVANI MASCHI I^ QUEBRACIOGITANO All.: DE SANTIS DANIELE • Pro.: FERRARO LUCA II^ CAZADOR CRIOLLO CACHAFAZ All.: ALL. CAZADOR CRIOLLO • Pro.: GUIDORENI ALBERTO JUNIORES MASCHI I^ SIRIO All.:e pro. GARUTI MONICA CAMPIONI FEMMINE I^ CACIB BOB INTI DEL PICADERO All.: ALL.TO DEL PICADERO • Pro.: CARPANESE MIRCO LIBERA FEMMINE I^ CAC VOODOO DE ANGEL O DEMONIO All.:INZOLI MASSIMO • Pro.: SAVARESE PAOLO II^ R/CAC ROCA DEI FALCHI BIANCHI INTERMEDIA FEMMINE I^ DULCE All.: SAVARESE PAOLO • Pro.: DOBROGENEAU COSMIN ROBERT II VICTORIA All.: DE SANTIS DANIELE • Pro.: FURLANETTO GIANNI GIOVANI FEMMINE I^ CHIARA All.: MENEGHIN FABIO • Pro.: MENEGHIN ANGELO II^ BAIKA IL PUMA BIANCO All.: LANZONE GIANNI • Pro.: CARRINO RO-

CAMPIONI MASCHI I^ CACIB CAC BOB TRUENO DEL PICADERO All.: ALL.TO DEL PICADERO • Pro.: DE RUGERIIS FABIO LIBERA MASCHI 1^ CAC R/CACIB CHAMAN DEL TOLKEYEN All.: ALL.TO DEL TOLKEYEN • Pro.: CHIATTI STEFANO II^ ISPANICO GITANO All. FAZIO CLAUDIA • Pro.: FERRARO LUCA GIOVANI MASCHI I^ QUEBRACIO GITANO All.: DE SANTIS DANIELE • Pro.: FERRARO LUCA LIBERA FEMMINE I^ CACIB CAC AXA All.: WHITE DRAGON • Pro.: BAGNOLI ALBINO FEDERICO II^ R/CAC R/CACIB CAUTIVA DEL TOLKEYEN All.: ALL.TO DEL TOLKEYEN • Pro.: CHIATTI STEFANO GIOVANI FEMMINE I^ CLARA DELL’EMPERADERO All.: MENEGHIN ANGELO • Pro.: CARTA MICHELE SPECIALE DI PALERMO 6/6/2010 Giudice: DONDI GABRIELE LIBERA MASCHI 1 CACIB CAC BOB HUMOPANTANOS All. Elsa Nardini Prop. Lombardi Walter 2° R/ CACIB CAC RAIS DE ANGEL O DEMONIO All. Inzoli Massimo Prop. Terranova Giuseppe

67


i club satelli che ringrazio di cuore per questa preziosa collaborazione che qualifica la nostra attività tecnica e culturale, di tutela e vera salvaguardia della razza. Lo screening cardiologico gratuito per i cani di proprietà dei soci continuerà anche nei prossimi raduni e nelle p.a.a. Nonostante le previsioni del tempo non fossero le migliori ce la siamo cavata benissimo, la pioggia non ha disturbato lo svolgimento dei giudizi e il ring d'onore, aiutati da un ambiente che e' davvero unico, come quello che circonda il casale di Ferdy. La "sfortuna" di essere capitati proprio nel giorno del raduno nazionale degli alpini non ha prodotto molti danni anche se alcuni soci e gli amici venuti appositamente da Mosca ci hanno potuto raggiungere solo al mattino anziché alla cena di sabato. Un piu' ampio e dettagliato resoconto, ricco di fotografie, verra' a breve pubblicato su leoclub.

Palermo

GIOVANE CAMPIONE SOCIALE 2010, MIGLIOR TESTA ED ESPRESSIONE "TROFEO LUCIO MIGNI 2010" Mec Allev. Pietro Baldotto, pr. Olga Vangelisti GIOVANE CAMPIONESSA SOCIALE 2010 Asia Allev. e pr. Pietro Baldotto CAC MASCHI Nessuno Nobel Dell'Irta Favola Allev. Stefania Bonati, pr. Ottavio Longoni CAC FEMMINE, MIGLIOR MOVIMENTO Leodomus Iadi Infinita Allev. A. Cotini, pr. Sonia Salvi

CAMPIONI SOCIALI E I PRINCIPALI RISULTATI: CAMPIONE SOCIALE 2010, MIGLIORE DI RAZZA (BOB), BIS Endless Edens Rain Allev. Annette Berntsson (Svezia) pr. Robin Lynch con Mauro Faltoni

Grazie ancora per la vostra partecipazione; grazie a tutti coloro che hanno collaborato perchè questa manifestazione riuscisse bene, in particolare ai Consiglieri CIL !

INTERMEDIA MASCHI 1° ECC JUNCAL DE EL POLIVALENTE All. de El Polivalente Prop. Cataudella Danilo LIBERA FEMMINE 1° CACIB CAC ITALIANA DE EL POLIVALENTE All. de El Polivalente Prop. All de El Polivalente 2° ECC BORA DE ANGEL O DEMONIO All. Inzoli Massimo Prop. Ruggeri Luigi GIOVANI FEMMINE 1° LEONA DE EL POLIVALENTE All. de El Polivalente Prop. Castiglione Elena

CLUB ITALIANO LEONBERGER C/O BONATI - VIA TOMBA DEI POLACCHI 3 24037 ROTA D'IMAGNA Tel. 035-868086 - Fax. 035-302772

CLUB ITALIANO SCHNAUZER & PINSCHER

DOGO ARGENTINO CLUB ITALIA C/O ST.ASS.TO ALTER-EGO - VIA CAVOUR 2/D 41049 SASSUOLO Tel. 335-7745211 Fax. 0536-882214

CLUB ITALIANO DEL LEONBERGER Bella partecipazione al nostro campionato sociale! Il raduno ha registrato la presenza di oltre 40 soggetti e la entusiasta adesione di numerosissimi soci, sia attorno al grande ring a prato inglese, sia alla cena sociale di sabato sera durante la quale sono stati consegnati il Millenium Leonberger award al presidente del club spagnolo Jose' Maria Iturralde ed i trofei Millenium Leonberger 2010. Oltre a delegazioni di Francia, Russia, Olanda, Spagna e Svizzera hanno partecipato tanti nuovi soci, a garanzia di una crescita del club, di un rinnovato interesse alla razza e alla vita sociale del club e anche del naturale ricambio . Durante la giornata è stato effettuato il previsto controllo cardiologico ed ecocardiografico gratuito, sostenuto dal club per i propri soci, nell'ambito di un progetto capillare promosso dall'attuale consiglio direttivo e che durerà i prossimi tre anni. Controllati 15 soggetti dalla dott.ssa Alexandra Ro-

68

CAMPIONESSA SOCIALE 2010, R/CAC Emily Allev. Lucio Marson (I), pr. Serena Lasagna

GUASTALLA PINSCHER MASCHI CAMPIONI HICKSON GHOST 1 ECC BOB SACCANI ANNALISA JOANNA MAARD FEMMINE CAMPIONI HICKSON GEISHA 1 ECC BOS SACCANI ANNALISA JOANNA MAARD ZWERGPINSCHER MASCHI CAMPIONI HELEN HOFF TRIUMPH 1 ECC ALL DEL PIERVEZ ALL E V SELEZEVA LIBERA VIS DI KRISTIANDEN 1 CAC BOBPIROLI ROBERTO ALL VEZZOLI ISMAELE INTERMEDIA TILL TOP VON MASTERHOF 1 ECC ALL DELLA GORGONA DI ARCHIBUSACCI ALL RADE VESIC GIOVANI MORGAN DELLA VALLE DELL'EDEN 1 ECC CAMP SOC GIOVANE GIANNETTI ANTONIO FEMMINE CAMPIONI CORA 1ECC CAMP SOCIALE DI BELLA LORENZO LIBERA MOLLY DEL CIEL SERENO 1 R/CAC ALL DEL CIEL SERENO DI POLTRI ALL DEL CIEL SERENO DI POLTRI INTERMEDIA GINEVRA DI KRISTIANDEN 1 CAC MONDUZZI DONAZZI MATTIA ALL DI KRISTIANDEN


i club

BIS Guastalla GIOVANI KANDY DI KRISTIANDEN 1 ECC CAMP SOC GIOVANI BOS DI BELLA LORENZO VEZZOLI ISMELE PUPPY SANTA JULF ALMA MATER 1MP MIGLIOR PUPPY MONTALDO ROSSANA ALL JULIA FEDOROVA SCHNAUZER GIGANTE PEPE E SALE MASCHI CAMPIONI ZEUS 1 ECC MINETTI CARMEN ALL. POZZATO TONETTI MARTA LIBERA MOSE 1 CAC BOB MINETTI CARMEN ALL. POZZATO TONETTI MARTA LAVORO FEBO 1 ECC FRANOSO LUIGI ALL. POZZATO TONETTI MARTA GIOVANI DOLF 1 MB POZZATO TONETTI ALL RUDIGER FORSTE FEMMINE CAMPIONI MEDEA 1 ECC BOS MINETTI CARMEN ALL. POZZATO TONETTI MARTA LAVORO JODYE VD BENKERT 1 CAC ALL DEMONI GRIGI ALL HELLWEG LIBERA TARES 1 CAC POZZATO M VITO D ALL. POZZATO TONETTI MARTA SCHNAUZER GIGANTE NERO MASCHI CAMPIONI NORTON DEI DEMONI NERI 1 ECC DEMONI NERI ALL DEI DEMONI NERI LAVORO FELMOR FRANKLIN 1 CAC P. DI GAETANO ALL FELMOR LIBERA ERIK IL VICHINGO DEI NUOVI USSARI NERI 1ECC MARIANORINA CANOSCI ALL DEI NUOVI USSARI NERI INTERMEDIA ERCOLE DEI DEMONI NERI 1 CAC BOB ALL DEI DEMONI NERI ALL DEI DEMONI NERI GIOVANI NITRO DI WILDI 1 ECC MIGLIOR GIOVANE ANDREANO MAURO ANDREANO MAURO JUNIORES GENTLY BORN LUXURY IN BLACK 1 MP MIGLIOR JUNIORES PANCALDI DARIO ANNA VLASOVA PUPPY JAGUARD DEI DEMONI NERI 1 MP BUONANNO ANTONELLA ALL DEI DEMONI NERI VETERANI CHAMBERLAIN SIR AUSTIN 1 ECC CH SOC MIGLIOR VETERANI WEBER DONATELLA ALL KORAMBEX FEMMINE CAMPIONI CHEYENNE DEI NUOVI USSARI NERI 1 ECC CH SOCIALE MAESTRI ELISA ALL DEI NUO-

VI USSARI NERI LAVORO IBIZA VON ERMADA 1MB CALÌ IGNAZIO ALL VON ERMADA LIBERA FIAMMA BIANCA DEI NUOVI USSARI NERI 1 CAC BOS PRAMPOLINI GIULIA ALL DEI NUOVI USSARI NERI INTERMEDIA XUDU VON DER TALMUHLE 1 ECC COSMELLO GIACOMO ALL GERHARD WEILBACHER GIOVANI FABERJANUS EMMA 1 ECC CH SOC GIOVANE BOB CIANCONI PAOLO CIANCONI PAOLO PUPPY INGHEBORG KORAMBEX 1 MP WEBER DONATELLA ALL KORAMBEX VETERANI LONDRA DEGLI USSARI NERI 1 ECC ALL DEI NUOVI USSARI NERI PANCALDI DARIO SCHNAUZER MEDIO PEPE SALE MASCHI CAMPIONI NICHI YVES MONTAND 1 ECC BOB CESANA FABIO ALL WIEDERHOFER LIBERA LAERYN SALTUS ZE ZEHRABSKE 1 CAC CH SOC DI VITA A ALL MONIKA SKOK GIOVANI AULERCO MONTGOMERY 1 ECC CH SOC GIOVANE ROBERTI GIULIANO ROBERTI GIULIANO VETERANI ABLAZER FIRE LIGHT MY LIFE 1ECC MIGLIOR VETERANO DI VITA A DI VITA A FEMMINE CAMPIONI RUFUS LILO 1 ECC CH SOCIALE CANU AMBRA G. PENTENERO LIBERA NICHI YABBADABBADOO 1MB ALL WIEDERHOFER ALL WIEDERHOFER GIOVANI AULERCO LUDMILLA 1 ECC CH SOC GIOVANE MIGLIOR FEMMINA ROBERTI G ROBERTI GIULIANO VETERANI CASSO'S JOSEPHINE 1 ECC MONAGHE' A ALL CASSO'S SCHNAUZER MEDIO NERO MASCHI INTERMEDIA WINSTON CHURCHILL DEL GRANDE MORO 1 ECC BOB MANUEL DE PONTE MOROCUTTI ANTONINO GIOVANI YES DEL GRANDE MORO 1 ECC CH SOC GIOVANE BELLESI DANIELE MOROCUTTI ANTONINO PUPPY ZACKY DEL GRANDE MORO 1 MP MIGLIOR JUNIORES BELLODI DORVAL MOROCUTTI ANTONINO FEMMINE CAMPIONI OCTANE DEL GRANDE MORO 1 ECC BOS CH SOCIALE A. MOROCUTTI MOROCUTTI ANTONINO GIOVANI YASMINE DEL GRANDE MORO 1 ECC CH SOCIALE GIOVANE MOROCUTTI A MOROCUTTI ANTONINO PUPPY AGATA CHRISTIE DEL GRANDE MORO 1 MP MUSETTI RAFFAELLA MOROCUTTI ANTONINO SCHNAUZER NANO PEPE SALE MASCHI CAMPIONI CUBE 1 ECC ALL E PRO. ALL LA CASA DI OTTO E ALFIE LIBERA DARKO DE LA CASA DI OTTO E ALFIE 1 R / CAC ALL E PRO.LA CASA DI OTTO E ALFIE

INTERMEDIA SCHNAUZERDREAMS ITALIAN KOS 1 CAC CH SOCIALE STANISLAO FRANCESCO ORJOL R GIOVANI AXIUM'S YES I CAN 1 ECC CH SOC GIOVANE BOB STANISLAO FRANCESCO ALL.HAAKESEN JUNIORES STARLINGS WESTERLEY CONWAY 1 MP MIGLIOR JUNORES KUNDERFRANCO ALL STAER NIELSEN PUPPY NABUCODONOSOR VA PENSIERO 1 MP CAVAZZUTTI ELISA CAVAZZUTTI ELISA FEMMINE CAMPIONI DUCHESSA LA CASA DI OTTO E ALFIE 1 ECC PROP E ALL LA CASA DI OTTO E ALFIE LIBERA MIHAN MINI RESEDA 1 CAC CH SOC GIOVANE MIGLIOR FEMMINA ROBERTI GIULIANO ALL SAIMI E AHTI NIEMINEN GIOVANI SCHNAUZERDREAMS KRAKATOA 1 CAC CH SOCIALE GIOV STANISLAO FRANCESCO ORJOL R JUNIORES AXCIUM'S POLLY 1 MP STANISLAO FRANCESCO ALL.HAAKESEN

Miglior coppia Guastalla PUPPY TARROS UMA V 1 MP PAOLO RAIMONDI PAOLO RAIMONDI VETERANI ZIBELLINE DE ILLYRIA 1 ECC MIGLIOR VETERANO ALL LA CASA DI OTTO E ALFIE ALL DE ILLYRIA SCHNAUZER NANO NERO MASCHI CAMPIONI UNJEDI STONE 1 ECC CH SOC BOB ALL MAJO E TRILLA ALL MAJO E TRILLA LIBERA NILO DELLE ONDE NERE 1CAC DANESE M ALL CAZZANIGA M.NORIS GIOVANI ANOTHER DREAMS FOR BLACK GALAXY 1ECC MIGLIOR GIOVANE SKOLKA OLEKSANDRA ALL ZHANNA MARININO JUNIORES VICTORIUS STAR NEVER SAY NEVER 1 MP MIGLIOR JUNIORES INNA BELSKAYA INNA BELSKAYA PUPPY BRAD DELLA CIRENAIA 1 MP MIGLIOR PUPPY RAZZINI SCHIATTI DELLA CIRENAICA VETERANI ANGEL FACE IZ KUPCHINO 1 ECC MIGLIOR VETERANO OSVALDO PIUZZI TATIANA KOZAK FEMMINE GIOVANI SANGTRAIT GAVINA DE NIT 1 ECC CH SOC GIOVANE OSVALDI PIUZZI ALL SANGTRAIT JUNIORES WITTY LILLY DE ILLYRIA 1 MP KUNDERFRANCO ALL DE ILLYRIA SCHNAUZER NANO NERO ARGENTO MASCHI CAMPIONI SCEDIR LEX LUTHOR 1 ECC CH SOC ME-

69


i club

BIS Albenga DIOLI SILVIA FERRARI FABIO LIBERA SCEDIR WALTER MATTHAU 1 CAC ALL. E PRO. FERRARI FABIO GIOVANI SCEDIR BUTCH CASSIDY 1 ECC CH SOCIALE GIOV BOB ALBERTELLI CRISTINA FERRARI FABIO JUNIORES AXCIUM PAVAROTTI 1 MP MIGLIOR JUNIORES FERRARI FABIO HAAKESEN HILDE PUPPY SCEDIR DARE DEVIL 1 MP MIGLIOR PUPPYALL. E PRO.FERRARI FABIO VETERANI SCEDIR QUANTRILL 1 ECC MIGLIOR VETERANO ALL. E PRO.FERRARI FABIO FEMMINE CAMPIONI SCEDIR KATIE HOLMES 1 ECC CH SOCIAL ALL. E PRO.FERRARI FABIO GIOVANI SCEDIR AUDREY HEPBURN 1 ECC CH SOC GIOVANE BOS ALL. E PRO. ERRARI FABIO SCHNAUZER NANO BIANCO MASCHI GIOVANI NEMO BABY FAITHFUL 1 ECC CH SOC GIOVANI MARRA RANIOLO MARRA DAVIDE PUPPY OTIKO EKIMOV VOM RUDEL ALOSHA 1 MP MARENZI ANNA TIELE DE JONG FEMMINE CAMPIONI XILLY DEL TEMPIO ANTICO 1ECC CH SOC BOB MARIO ZAZA AMERIGHI DAVIDE INTERMEDIA WHITE AS SNOW LES AMIS DU CHANNEL 1 ECC CAC MADDALENA ROSEDA ALL HARTIJES GIOVANI NADA SPRING FLOWER 1 ECC CH SOC GIOV MARRA RANIOLO MARRA DAVIDE JUNIORES BLAYLOCK ESSENTIAL 1 MP MARIO ZASA ALL. V. CANO BEST COPPIE SCHNAUZER NANO PEPE SALE (F. STANISLAO) GRUPPI SCHNAUZER NANO NERO ARGENTO (SCEDIR) PUPPY SANTA JULF ALMA MATER (PINSCHER NANO) JUNIORES GENTLY BORN LUXURY IN BLACK (SCHNAUZER GIGANTE SCHNAUZER) GIOVANI SCEDIR BUTCH CASSIDY SCHNAUZER NANO NERO ARGENTO VETERANI CHAMBERLAINSIRAUSTIN SCHNAUZER GIGANTE NERO BIS SCEDIR BUTCH CASSIDY SCHNAUZER NANO NERO ARGENTO UNJEDI STONE SCHNAUZER NANO NERO

70

Miglior coppia Albenga NICHI YVES MONTAND SCHNAUZER MEDIO PEPE SALE ALBENGA - Zwergpinscher Maschi Libera 1 R/Cac Cacercole Di Kristianden Villa Marco All Vezzoli Ismaele Intermedia 1 Cac Bob Helen Hoff Triumph All Del Piervez All E V Selezeva Femmine Intermedia 1 Cac Bos Carina Di Kristianden All e pr. Di Kristianden Schnauzer Gigante Nero Maschi Campioni 1 Ecc Bob Dufour Dei Nuovi Ussari Neri Prampolini Giulia All Dei Nuovi Ussari Neri Libera Star 1 Cac All. e pr. Marudelli Thea Giovani Nitro Di Wildi 1 Ecc Miglior Giovane All. e pr. Andreano Mauro Femmine Campioni 1 Ecc Cheyenne Dei Nuovi Ussari Neri, Maestri Elisa All Dei Nuovi Ussari Neri Libera 1 Cac Bos Fiamma Bianca Dei Nuovi Ussari Neri, Maestri Elisa ,All Dei Nuovi Ussari Neri Giovani 1 Ecc Hollywood Dei Nuovi Ussari Neri, Maestri Elisa, All Dei Nuovi Ussari Neri Puppy Ingheborg Korambex 1 Mp Miglior Puppy Weber Donatella All Korambex Schnauzer Medio Pepe Sale Maschi Giovani 1 Ecc Miglior Giovane Aulerco Ippogrifo Lazzaro Francesco Roberti Giuliano Veterani I Ecc Miglior Veterano Zeus Veneziani Marco Lunati M. Femmine Libera 1 Cac Bob Aulerco Mihan Fortuna Adelma Rita Giani, Roberti Giuliano Giovani 1 Ecc Aulerco Ludmilla Morocutti Antonino, Roberti Giuliano Schnauzer Medio Nero Maschi Intermedia 1 Ecc Bob Washington Del Grande Moro Gambetti Francesca, Morocutti Antonino Giovani 1 Ecc Miglio Giovane Yuma Del Grande Moro, Gaido Federica, Morocutti Antonino Puppy 1 Mp Miglior Papy Zacky Del Grande Moro Bellodi Dorval, Morocutti Antonino Femmine Intermedia 1 Ecc Miglior Femmina Beclau Widow Manolino Chiara, All Beclau Giovani 1 Ecc Yasmine Del Grande Moro All. e pr. Morocutti Antonino Puppy 1 Mp Zena Del Grande Moro Mattesi Paolo, Moro-

cutti Antonino Schnauzer Nano Pepe Sale Maschi Libera 1 Cac Bob Edward First Astronaut Cavazzutti Elisa, M Sucha Femmine Libera 1 Cac Guantanameraguajiraguantanamera All e pr. Cavazzutti Elisa Puppy 1 Mp Miglior Puppy Alexis Dancing Queen Baldizzone Maria, Stramesi Alessio Schnauzer Nano Nero Femmine Intermedia 1 Cac Bob Black Galaxy Gypsy Dance Gualdo Massimo, Piuzzi Osvaldo Puppy 1 Mp Miglior Puppy Magie Nair Amante De Moi Cavazzuti Elisa, Trunova G Schnauzer Nano Nero Argento Maschi Intermedia 1 Cac Scedir Walter Matthau All. e pr. Ferrari Fabi Giovani 1 Ecc Miglio Maschio Scedir Butch Cassidy Albertelli Cristina, Ferrari Fabio Juniores 1 Mp Miglior Juniores Axcium Pavarotti Ferrari Fabio, Haakesen Hilde Puppy Scedir 1 Mp Miglior Puppy Dare Devil All. e pr. Ferrari Fabio Veterani 1 Ecc Miglior Veterano Scedir Louis Armstrong All. e pr. Ferrari Fabio Femmine Campioni 1 Ecc Scedir Ginger Rogers All. e pr. Ferrari Fabio Intermedia 1 Ecc Cac Scedir Xcindy Crawford All. e pr. Ferrari Fabio Giovani 1 Ecc Bob Scedir Audrey Hepburn All. e pr. Ferrari Fabio Best Coppie Schnauzer Nano Argento Scedir Gruppi Schnauzer Nano Argento Scedir Puppy Scedir Dare Devil Schnauzer Nano Nero Argento Juniores Axcium Pavarotti Schnauzer Nano Nero Argento Giovani Scedir Audrey Hepburn Schnauzer Nano Nero Argento Veterani Zeus Scedir Louis Armstrong Shnauzer Nano Nero Argento Bis Scedir Audrey Hepburn Schnauzer Nano Nero Argento Dufour Dei Nuovi Ussari Neri Schnauzer Gigante Nero Aulerco Mihan Fortuna Schnauzer medio pepe e sale

CLUB ITALIANO SCHNAUZER & PINSCHER C/O GASCO-VIA DEL GAVI 18 FR. SANTUARIO 12080 VICOFORTE Tel. 0174-563471 - Fax. 0174-563198


i club SHAR PEI CLUB ITALIANO

Trofeo “Filippo Luchi” al Miglior Amstaff AMERICAN V.I.D. LOGAN Pr.: MIRKO DE ANGELI

Il 23 u.s. a Rende nell’ambito dell’Expo internazionale si è svolta l’ultima Speciale del primo semestre dello SPCI RISULTATI Giudice FERRARI Franco (It) Soggetti iscritti 8 MASCHI: Libera 1 R/CAC - Ris. CACIB - Yun Tienlee - All.re Guerrero L.F. - Prop. Perini Daniela 2 Ecc. - Big Foot dei Sikani - All.re Caruso E. - Prop. Serrago Roberto Intermedia 1 - BOS - CAC - CACIB - Oro del Settimo Sigillo

BOB e BOS - All.re e Prop. All.to del Settimo Sigillo di Galluccio C. 2 Ecc. - Misha - All.re e Prop. Mazza FEMMINE: Libera 1 CAC – R/CACIB - Chinatown del Settino Sigillo - All.re e Prop. All.to del Settimo Sigillo di Galluccio C. Intermedia 1 R/CAC - Lien del Settimo Sigillo - All.re Galluccio C. - Prop. Perini Daniela Campioni 1 - BOB - CACIB - Alice del Settimo Sigillo - All.re e Prop. All.to del Settimo Sigillo di Galluccio C.

SHAR PEI CLUB ITALIANO C/O BECHERONI-VIA DELLA BISCIA 153 35136 PADOVA Tel. 049-8716909 Fax. 049-3006989

SOCIETÀ ITALIANA SETTER Prova attitudinale a quaglie 2/6/2010 CAMP. Sociale e XXXIV° Camp.Veneto Oramai è diventata appuntamento fisso ed importante, per noi e per gran parte degli appassionati cinofili Del TRIVENETO, vista la notevole partecipazione anche degli amici Friulani. Giornata ottima per questo tipo di prove, sia per il tempo-alternato a sole e nuvole,con vento che in qualche caso-per la sua intensità e mutevolezza- ha messo a dura prova i cani, sia per il terreno. Nuovo campo addestramento, in concessione al Guppo Cinofilo Vicentino dalla Provincia tramite l’assessorato all’Agricoltura dell’On. LUIGINO VASCON- credo (sperando di essere smentito) l’unico

che veramente ha applicato la legge, istituendo e dando in gestione un terreno di ca.15 ha. Grazie! Quindi, il giudizio tecnico dell’esperto giudice Alessandro Braga e di seguito le classifiche: Continentali Libera: 1 ecc. BOSS EB. Cond. GARZARO 2 ecc. OLGA eb. Cond. NARDI 3 mb. VOLO eb. Cond. DAL TOE’ Inglesi Giovani: 1 ecc. ZEUS si. Cond. SOLDA’ Libera: 1 ecc. ARO si. Cond. MANSI 2 ecc. FLEX si. Cond. PASCOLINO 2 ecc. VENTO si. Cond. CAMELLINI 3 ecc. SOLE si Cond. PASCOLINO 3 ecc. BILLY si. Cond. CASTELLAN Nella considerazione di cui sopra mi è doveroso ringraziare…. Il Maurizio Meneguzzo presidente del G.C.V. per la collaborazione, la Giuria - e collaboratori del direttivo e soci della delegazione SIS. PALLADIO per il loro notevole impegno nelle nostre manifestazioni. Nevio Bison

SOCIETA' ITALIANA SETTERS VIA GROCCO 52 50059 SOVIGLIANA VINCI Tel. 0571/508107 347 3439144 Nebis.setter@libero.it

SOCIETÀ ITALIANA TERRIER A MONTELUCO DI SPOLETO, Raduno di Primavera, sono stati consegnati anche i TROFEI CHALLENGER che verranno custoditi dai vincitori per un anno, fino all'appuntamento del 2011. TROFEI CHALLENGE 2010 Coppa G. Benelli al Miglior Soggetto Assoluto Coppa SIT al Miglior Soggetto Assoluto Trofeo Meridiana al Miglior di Scozia Scottish T. BEINNEINS ADVOCATE GENERAL Pr.: FEGUS-SIROKA-HECK Trofeo Gallavresi al Miglior nato in Italia Trofeo Bandoola al Miglior Gambe Lunghe Welsh T.: BOLLICINA DI SODIO Pr.: ILARIA BAGNI Trofeo Grondona al Miglior Gruppo Norwich T. Pr. Uliva Guicciardini Trofeo SIT alla Miglior Coppia Bedlington T. Pr. ALL. COLACODA Trofeo Serilde al Miglior Norwich MALANDRINA DEGLI ACQUISTI, pr. U. Guicciardini

RADUNO S DEL 24 APRILE 2010 MONTELUCO DI SPOLETO BEST IN SHOW - giudice Angiolina Casale 1° Beinneins Advocate General Scottish, pr. Fegus-Siroka-Heck 2° Bollicina di Sodio Welsh, pr. Ilaria Bagni 3° Saore Goodnight Lovers Sealyham, pr. All.to Saore BEST IN SHOW GIOVANI - giudice Stewart Plane 1° Quattromori Marchioness Fox a pelo ruvido, pr. S.Manjarrez Rodriguez BEST IN SHOW JUNIORES - giudice Antonino Di Trapani 1° Jinko's American boss American Staff., pr. Ligori-Stocchi BEST IN SHOW PUPPY - giudice Francesco Cochetti 1° Tomcris Big Buble Staff. bull, pr. Gabriele Picchiani BEST IN SHOW VETERANI .- giudice Antonino Di Trapani 1° De Paco XZ Black Moon American Staff., pr.T. Milani BEST IN SHOW GRUPPI - giudice Francesco Cochetti 1° Norwich pr. Uliva Guicciardini BEST IN SHOW COPPIE - giudice Antonino Di Trapani 1° Bedlington pr. All.to Colacoda RISULTATI AIREDALE giudice S. Plane (UK) MASCHI Campioni 1° BOS STEROS EASY GOING, pr. R. Fattorini Libera 1° CAC BIGSHOW DEI GNETTI, pr. R.Palumbo FEMMINE Campioni 1° BOB IULIUS ISTA FREMA, pr. E. Taddeo Intermedia 1° CAC IULIUS NUFIA NEN, pr. m. Casasola Giovani MB 1° FILDALE ULTRA, pr. R. Fattorini AMERICAM STAFFORDSHIRE Giudice P. Bastianini (I) MASCHI Campioni Ecc 1° FANTASTIC RED BULLET, pr.L. Betti Libera 1° CAC BOB AMERICAN V.I.D. LOGAN, pr. M. De Angeli Intermedia R/CAC IMPERIAL NEED FOR SPEED, pr. All.to Hot Familly kennel Giovani Ecc 1° MILWAUKEE, pr.G. Imburgia Juniores MP 1° MJ JINKO'S AMERICAN BOSS, pr. LigoriStocchi FEMMINE Libera 1° CAC BOS MORIS MARYLNMOONROE, pr. Gasperini-Mori Intermedia Ecc 1° EMINENT EMERALD OF DAFT RAPTORS, pr. All.to Lievore's Edition Giovani Ecc 1° MG EAST COAST PRECIOUS GEM, pr. F. Rucci Puppy MP 1° MP M.F. TELL ME QUANDO QUANDO QUANDO, pr. A. Sani Veterani Ecc 1° MV DE PACO XZ BLACK MOON, pr. T. Milani BEDLINGTON giudice A. Casale MASCHI Campioni 1° BOS VELVETY CHASING SHADOWS, pr. All.

71


i club to Colacoda Giovani Ecc 1° COLACODA ORANGE AND BLUE, pr. R. Ronchini FEMMINE Libera 1° CAC BOB COLACODA UNFORGETTABLE MR. JOAN, pr. All.to Colacoda Giovani Ecc 1° MG COLACODA ELEGANT GYPSY, pr. C. Incorvaia BORDER giudice F. Cochetti (I) MASCHI Campioni Ecc 1° BOS LAPO pr. D. Andreani Libera 1° CAC LONTERLAS KELSO pr. P. Landinetti FEMMINE Campioni Ecc 1° THE DARKSIDE ROMA pr. D. Andreani Giovani Ecc 1° MG LONTERLAS STAND AND DELIVER pr. All.to Lonterlas Juniores MP 1° MJ BORGHILD pr. D. Andreani Veterani Ecc 1° MV BOB FOXFOREST LADY LUPEIDE pr. D. Andreani BULL giudice A. Di Trapani MASCHI Campioni Ecc 1° BOS ARNOLD DI CASA ARIANNA, pr. G. Cherubini Libera 1° CAC FALCO DI CASA SINERI, pr. All.to di Casa Sineri Intermedia MB 1° ADONE AT MATTIUCCI, pr. G. Mattiucci Giovani ECC 1° BRUNO, pr. A. Oretti Juniores MP 1° MJ TONIO KENPERLA, pr. E. Burreddu Puppy MP 1° MP MERLIN DI CASA SINERI, pr. All.to di Casa Sineri Veterani Ecc 1° MV AL PACINO DI CASA ARIANNA, pr. P. Bigerna FEMMINE Libera R/CAC MATILDA FIRST LADY, pr. E. Burreddu Intermedia 1° CAC BOB THE IRON BULL´S KILLER INSTINCT, pr. L. Benatti Giovani Ecc 1° MG BLOODY MARY AT VECCHABAR, pr. G. Vecchiarini Juniores MP 1° TETI, pr. E. Staffolani Puppy MP 1° AKANE TENDO, pr. K. Faggio ARIANNA, pr. M. Casasola BULL miniature A. Di Trapani MASCHI Libera MB 1° CIRCUS HOOLABALOO, pr. all.to Circus FEMMINE Libera 1° CAC BOB MANDORLA DEL TABARRO, pr. All.to Circus Intermedia 1° R/CAC SPRINGER DALIDA, pr. S. Cervini Giovani Ecc 1° MG BULLPORT'S ABIGAIL, pr. D. Daylusan CAIRN S. Plane (UK) MASCHI Campioni 1° BOB ROTTRIVER´S COME UN DONE, pr. A. Ghelfi Libera 1° CAC VANCLEEF OL’ KYARNOWEN'S, pr. M. Blancan FEMMINE Campioni Ecc 1° ROTTRIVER´S HEAVEN CAN WAIT, pr. All.to Giorsal Libera 1° R/CAC GIORSAL GIGLIO NERO, pr. M. Baldi Intermedia

72

1° CAC BOS GIORSAL GRANNA, pr. M. Catenazzi De Santis Juniores MP 1° MJ GIORSAL GLAMOROUS GLADYS, pr. R. Brandi Puppy MP 1° MP ESTATE DI CAVOJASCA, pr. C. Zanussi DANDIE DINMONT giudice A. Casale MASCHI Giovani Ecc 1° BOS SUNJOY´S A KIND OF MAGIC, pr. All.to Sunjoy's FEMMINE Libera 1° CAC BOB SUNJOY´S EVERY BREATH YOU TAKE, pr. All.to Sunjoy's DEUTSCHER JAGD giudice A. Di Trapani MASCHI Lavoro 1° CAC BOB CRNJA CRNI GROM, pr. P. Di Pascoli Veterani Ecc 1° MV TWIX OD VLASICA, pr. P. Di Pascoli FEMMINE Libera 1° BOS EGGA PRNJAVORSKA, pr. G. Lapi FOX a pelo liscio giudice A. Casale (I) MASCHI Libera 1° CAC BOS ANGELINO DELL´ACQUA SACRA, pr. Bellini/Gilardi Intermedia 1° R/ CAC SNUFF BOX DEL CIRANO, pr.All.to del Cirano Giovani Ecc 1° MG JAGO DEL NOSTROMO, pr. S. Bacchiocchi FEMMINE Libera 1° CAC BOB SHEER VANITY DEL CIRANO, pr. M. Mazzacurati FOX a pelo ruvido giudice A. Casale MASCHI Libera 1° CAC BOB NUMBER ONE SPECIAL, pr. D. Valli Giovani MB 1° QUATTROMORI MR. MICAWBER, pr. M. Cucciolito Juniores MP 1° MJ THE SPECIAL ONE TO STROZZAVOLPE, pr. P. Barnabò FEMMINE Libera 1° CAC BOS STROZZAVOLPE TOUCH OF GOLD, pr. E. Taddeo Intermedia MB 1° MARY DEI BOSCHI, pr. Daylusan/Ciavarrini Giovani Ecc 1° MG QUATTROMORI MARCHIONESS, pr. S. Manjarrez Rodrigues JACK RUSSELL giudice F. Cochetti MASCHI Libera 1° CAC BOB TOUCHSTAR ORINOCO, pr. All. to Touchstar Intermedia Ecc 1° LENNIE BRISCOE DEI DIAVOLETTI DELLA BRIANZA, pr. All.to Bauhaus Giovani Ecc 1° MG PRINCEWEY BILLY FLIN RAGS PUMA, pr. V. Floris Juniores P 1° SALTISGARDENS MOVITZ, pr. F. Giovannetti Puppy MP 1° MP CASSICO SONIX, pr. P. Lubrano FEMMINE Libera 1° R/CAC LANTAKA QUEENSLAND, pr. R. Gilli Intermedia 1° CAC BOS LANTAKA SALOME´, pr. All.to Lantaka Giovani Ecc 1° SALTISGARDENS LORELEI, pr. M.C. Garbarino Juniores MP 1° MJ LANTAKA JACK EVA, pr. All.to Lantaka

Puppy MP 1° LANTAKA JACK KIRA, pr. All.to Lantaka KERRY BLUE giudice A. Casale FEMMINE Libera MB 1° BALBOA FLAMINIA, pr. M. Faggi Juniores MP 1° MJ BECLAU BLU DI PRUSSIA, pr. B. Giudici LAKELAND giudice A. Casale MASCHI Libera 1° CAC BOB NUJAX RISING SUN AT SAREDON, pr. F.W. Schoneberg Juniores P 1° PARIDE THE WARRIOR SPIRIT, pr. A. Dorato FEMMINE Libera 1° CAC BOS LA BOHEME, pr. G. Gravante MANCHESTER giudice A. Casale MASCHI Campioni Ecc 1° FANTASTIC DAY, pr. M. Lorenzi Libera 1° CAC BOB EVOLUTION, pr. P. Brenciani Juniores MP 1° MJ NUVOLARI, pr. P. Brenciani FEMMINE Libera MB 1° EVA KANT, pr. All.to Bauhaus NORFOLK giudice A. Casale MASCHI Libera 1° CAC BOS CRICCHETTO DELL' ISOLA DEGLI ORSI, pr. D. Giorgi FEMMINE Libera 1° CAC BOB OROBORO DIVA, pr. All.to Oroboro Giovani Ecc 1° MG MILLY DELLA SILFA, pr. R. Tracco NORWICH giudice A. Casale MASCHI Campioni 1° BOS BIZOU, pr. E. Bastianini Libera MB 1° SHUGAR KJUB SNOOKER, pr. T. Dudareva Giovani Ecc 1° MG MALESTRO DEGLI ACQUISTI, pr. U. Guicciardini Juniores MP 1° MJ BOMBOLINO AL CIOCCOLATO, pr. M. Battista FEMMINE Campioni Ecc 1° ALBACHIARA DELLA ZERLINA, pr. D. Andreani Libera 1° R/CAC COBBY´S IZ A BELLA, pr. U. Guicciardini Intermedia Ecc 1° CAC BOB MALANDRINA DEGLI ACQUISTI, pr. U. Guicciardini Giovani Ecc 1° MARACHELLA DEGLI ACQUISTI, pr. G. e M. Audisio di Somma Debuttanti 1° REDMOON, pr. M.G. Santuliana PARSON RUSSELL giudice A.Casale MASCHI Libera MB 1° SUZAN'S PRIDE GULLIT, pr. A. Toffanello FEMMINE Libera MB 1° SUZAN'S PRIDE GEA, pr. A. Toffanello SCOTTISH giudice S. Plane (UK) MASCHI Campioni Ecc 1° CHAMPAGNE POUR TOUS DE CHAMPERNOUNE, pr. C. Capece Minutolo Libera Ecc 1° CAC BOB BEINNEINS ADVOCATE GENERAL, pr. Fegus-Siroka-Heck Intermedia 1° R/CAC GRANDGUIGNOL GRISO, pr. C. Capece Minutolo Giovani Ecc 1° SILIMIDE SEANTHEHIGHLANDER, pr. M. Faggi FEMMINE Campioni Ecc 1° SILIMIDE SOUL QUEEN, pr. M. Faggi Libera


i club 1°R/CAC PENDLEHILL CAPTIVATOR, pr. V. Cellamare Intermedia 1° CAC SO WHAT DHUPLIKATE, pr.All.to Saore Giovani Ecc 1° MG BOS QUINARIUS CORALLO NERO, pr. N. Lorentini Juniores MP 1° MJ RAGLAN ROBERTA FLACK, pr. C. Capece Minutolo SEALYHAM giudice S. Plane (UK) FEMMINE Campioni 1° BOB SAORE GOODNIGHT LOVERS, pr. All. to Saore SKYE giudice A. Casale MASCHI Campioni 1° BOB YVANOE DELL´ANTICA CALEDONIA, pr. A.P. Del Vasto IRISH SOFT COATED W. giudice S. Plane MASCHI Libera 1° BOS SEAMROG ROSE OF SWEDEN, pr. Uneholt Giovani B 1° IULIUS PLANUS ZIBIBBO, pr. All.to G. e M. Audisio di Somma FEMMINE Campioni Ecc 1° LEGALLY BLOND LUNA ROSSA, pr. All. to Legally Blond Libera 1° CAC BOB IULIUS PLANUS VELLUTATA, pr. G. e M. Audisio di Somma STAFFORDSHIRE Bull F. Cochetti MASCHI Campioni 1° BOB TILLCARR FIRESTORM, pr. L. Delfa Libera Ecc 1° ZEBRA FINCH CRADOCK, pr. F. La Ganga Intermedia 1° CAC BLUE CENTAURI DIABELSKI USMIECH, pr. V. Antonelli Giovani Ecc 1° MG TROJAN WARRIOR, pr.D. Daylusan Juniores P 1° ZEBRA FINCH PEDRO, pr. E. Nardin Puppy MP 1° MP TOMCRIS BIG BUBLE, pr. G. Picchiani FEMMINE Libera Ecc 1° CAC BOS ANXANUM DEA, pr. G. Buratti Giovani MB 1° MOONWALKER, pr. A. Catoni Puppy MP 1° UNIVERSAL EXPORTS ETERNAL DIAMONDS, pr. F. Gicquel WELSH giudice F. Cochetti (I) FEMMINE Libera 1° CAC BANDITA DEL FAVALE, pr. I. Bagni Giovani Ecc 1° MG BOB BOLLICINA DI SODIO, pr. I. Bagni Puppy MP 1° MP CILIEGINA SULLA TORTA, pr. I. Bagni WEST HIGHLAND WHITE giudice S. Plane MASCHI Libera 1° CAC BOS WERWEISES OLYMPIC GOLD, pr. M. Beiezko Giovani Ecc 1° FIRST SIGHT LOVE, pr. S. Calia FEMMINE Libera 1° R/CAC MECHTA NATALY EVELINA DALLA RUSSIA, pr. E. Egorova Intermedia Ecc 1° CAC BOB STARRING AMARENA, pr. L. Lotzniker Giovani Ecc 1° MG NEW GOLD DREAM, pr. F. Zaccariello Puppy MP 1° MP SUNSHINE MAYA, pr. S. Calia MOSTRA SPECIALE JACK RUSSELL POGGIBONSI 6/6 2010

Giudice Joke Bode (Olanda) Iscritti 38 soggetti MASCHI CLASSE LIBERA 1° CAC/BOS PRETORIUM I’M JUST ELVIS pr. Maria Cristina Garbarino CLASSE INTERMEDIA 1° ECC LEMOSA MICKS THUNDER pr. Silvia Marcori CLASSE GIOVANI 1° ECC. MIGLIOR GIOVANE SALTISGARDENS MOVITZ pr. Pietro Nucera CLASSE JUNIORES 1° M. PROM. MIMI’ AUGELLO DEI DIAVOLETTI DELLA BRIANZA pr. All. Bauhaus CLASSE LIBERA 1° ECC RIS. CAC LANTAKA QUEENSLAND pr. Roberta Gilli CLASSE INTERMEDIA 1° CAC BOB OUT ACTING RAGS PUMA pr. M. Cristina Garbarino CLASSE GIOVANI 1° ECC. SALTINSGARDENS LORELEI pr. M. Cristina Garbarino CLASSE JUNIORES 1° M. PROM. MIGLIOR JUNIORES TOUCH STAR COCO CHANEL pr. Patrizia Valdano

SOCIETÀ ITALIANA TERRIER Manuela Mariani - segreteria tel. +39 0557878070 fax +39 0553909003 mob. +39 3282241944 segreteria@societaitalianas.it

VOLPINO ITALIANO ASSOCIAZIONE TECNICA AMATORI VOLPINO ITALIANO La prima riunione del Comitato Tecnico dell'Associazione Tecnica Amatori Volpino Italiano, tenutasi in Modena il 26 maggio 2010 presso l'abitazione di Paolo Dalla Barba, con il supporto della Segretaria ATAVI Luisa Caiani ed alla presenza dei componenti Fabrizio Bonanno (Presidente del Comitato Tecnico dell’ATAVI), Corrado Barani e Antonio Crepaldi (coordinatore del Comitato Tecnico), ha discusso proficuamente ed in concordanza sui punti all'ordine del giorno. 1) Sulla redazione di un programma di tutela del Volpino Italiano Bianco con la valorizzazione dei punti cardine della tipicità descritta dallo standard, che servirà come base di partenza per il primo raduno ufficiale, Fabrizio Bonanno si è soffermato sul fatto che il programma in essere debba portare ad un Albo dei Riproduttori con annotate le caratteristiche principali del tipo per ciascun riproduttore, in modo che la scelta del partner per l'accoppiamento poggi su dati certi da far riprodurre, senza più deviazioni dallo standard. 2) Sono state considerate con puntualizzazione di Antonio Crepaldi, dopo aver visto le problematiche esistenti nel 28 soggetti bianchi presenti all’incontro di Sassuolo del giugno 2009, le caratteristiche tipiche purtroppo diventate rare e la notevole presenza di soggetti con evidente sangue kleinspitz, prendendo a riferimento la connessione tra standard, testimonianze fotografiche storiche e memorie del periodo di ricostruzione della razza che Corrado Barani ha riportato dettagliatamente, a garanzia della tipicità da ricercare nei soggetti contemporanei; si propone pertanto di dare sempre la maggior importanza all'aspetto generale nel determinare il valore di un soggetto e si constata che comunque esiste del materiale valido sul quale poter lavorare adeguatamente in selezione; Corrado Barani ha in proposito ricordato che nel periodo della ricostruzione della razza operato da Enrico Franceschetti esistevano due modelli differenti ma entrambi tipici e rientranti nello standard, con

ciò evidenziando che possono tranquillamente coesistere anche attualmente due o più modelli, purchè tutti tipici, perciò senza evidenti problemi derivanti dall'intromissione del kleinspitz; come suggerito da Fabrizio Bonanno, memore della sua esperienza nella ricostruzione della razza Bolognese, risulta pertanto da proporre agli allevatori che fanno accoppiamenti sperimentali con il kleinspitz di non portare in esposizione soggetti meticci F1 (50% e 50%), che possono al massimo aspirare a rappresentare solo un passaggio intermedio verso successive selezioni da purificare, ovviamente sempre con trasparenza, per rispetto verso i colleghi allevatori che selezionano in purezza e verso i giudici che li devono giudicare. Fabrizio Bonanno, illustrando il metodo che ha seguito nella ricostruzione del Bolognese, ha suggerito come poter selezionare diverse linee di sangue, a cui devono partecipare unitamente in collaborazione tutti gli allevatori seriamente interessati alla purificazione del Volpino Italiano bianco. 3) Relativamente alle caratteristiche della testa e dell'espressione con tutte le problematiche esistenti, si propone che le teste troppo allungate e strette, sovente con gli assi cranio-facciali divergenti, vadano penalizzate a favore delle teste corte e larghe con rapporti cranio-muso corretti; la forma dell'ogiva degli occhi deve essere assolutamente rotondeggiante; lo stop troppo marcato ed incassato ed il muso non pieno per scarsità di sviluppo mandibolare vanno altrettanto penalizzati. 4) Per le code corte si propone che non vanno considerate drasticamente solo per se stesse, bensì nel computo dell'insieme del soggetto, per cui se un soggetto è tipicamente valido e per la tipicità può risultare utile all'allevamento non può diminuire di qualifica per avere eventualmente la coda corta ma può essere classificato dopo un altro soggetto di pari livello con la coda di giusta lunghezza; viceversa se un soggetto ha la coda corta in concomitanza ad altri difetti, specialmente se imputabili a sangue kleinspitz, diminuendo il valore complessivo di tale soggetto così difettoso, non può assurgere al massimo livello di qualifica e classifica. 5) Riguardo al mantello, considerando che vi possono essere soggetti spazzolati troppo spesso al punto di perdere il sottopelo per tale motivo, si propone di dare importanza soprattutto alla corretta tessitura vitrea che presenta un pelo di copertura di buon spessore e perciò relativamente pesante, penalizzando di conseguenza il pelo di copertura troppo leggero perchè non tipico del Volpino Italiano ma chiaramente derivante da sangue kleinspitz; si precisa inoltre che il mantello non deve essere "sparato" perchè chiaro segno di una caratteristica del kleinspitz, bensì deve essere sollevato, come recita lo standard ufficiale del Volpino Italiano; si constata poi che le macchie alla base delle orecchie, così come le sfumature rossiccio-arancio nel sottopelo, vanno penalizzate perchè rappresentano il segnale che nella genealogia di tali soggetti, se non c'è il kleinspitz arancio, c'è comunque sangue di soggetti rossi che alterano il colore bianco, che deve invece essere uniforme; sempre sul colore bianco si tiene a precisare che la tonalità ideale è un bianco denso, opaco, che è legato alla corretta tessitura vitrea, mentre il bianco candido, splendente, lucente non è l'ideale, anche perchè sempre legato al pelo leggero difettoso: tuttavia bisogna considerare che i soggetti sottoposti a lavaggi frequenti e con prodotti cosmetici sbiancanti possono alterare il mantello corretto di un soggetto, perciò in sede di giudizio si deve constatare la derivazione effettiva del problema. 6) Sul punto della taglia si propone di valorizzare soprattutto l'altezza ideale (da 27 a 30 cm per i maschi e da 25 a 28 cm per le femmine), considerando a parità di livello minore il valore di un soggetto nelle misure di tolleranza (da 31 a 33 cm nei maschi e da 29 a 31 cm nelle femmine); l'eccesso di altezza (34 cm ed oltre per i maschi e 32 cm ed oltre per le femmine) non prevede la qualifica, con l'esclusiona dal giudizio, perciò bisogna evitare che ci siano ancora dei campioni italiani addirittura fuori taglia.

73


i club 7) Passando al Volpino Italiano Rosso, Fabrizio Bonanno informa che la consistenza numerica è molto limitata, specialmente anche riguardo alle caratteristiche, comunque piuttosto diversificate dai migliori Volpini Italiani bianchi; si evidenzia l’opportunità di di dover arrivare alla separazione, in sede di giudizio, dei rossi dai bianchi con proposta di CAC autonomo per ciascuna varietà e che comunque bisogna procedere già da subito verso questo traguardo; su proposta di Corrado Barani, concordata da tutti, si decide che relativamente ai punti salienti riguardanti il Volpino Italiano rosso sia Fabrizio Bonanno a redigere delle note, a seguire il presente verbale. 8) Sul punto del rilascio del Certificato di Tipicità (C.T.) per l'iscrizione come capostipiti RSR / LIR, si propone che l'assegnazione di tale certificato sia più rigoroso per i soggetti di colore bianco, cioè assegnandolo solo a soggetti veramenti utili all'allevamento; relativamente ai soggetti di colore rosso si propone che vi siano dei requisiti minimi (fra cui l'altezza nei limiti) per ottenere il C.T., che Fabrizio Bonanno incaricato allo scopo ci illustrerà a seguire il presente verbale; si propone inoltre che l'obiettivo è quello di giungere un giorno a poter assegnare il C.T. soltanto in raduni e mostre speciali dell'ATAVI, dopo autorizzazione della Commissione Tecnica Centrale e del Consiglio Direttivo ENCI. Al termine della riunione, il Comitato Tecnico, accompagnato da Paolo Dalla Barba, si è recato in una fattoria della campagna modenese dove sono stati visionati con enorme soddisfazione alcuni soggetti riconducibili un ceppo strettamente imparentato e composto da ben 5 Volpini Italiani bianchi senza pedigree, recuperati dal titolare di questa fattoria sull'Appennino modenese, dove essi sono stati allevati isolati dal mondo della cinofilia per parecchio tempo. Questi soggetti rappresentano quindi una nuova linea di sangue utile all'allevamento da recuperare con il C.T. per l'iscrizione al RSR / LIR. Corrado Barani inoltre si recherà prossimamente sull'Appennino modenese per visionare anche il padre di questi 5 soggetti rimasto sul suo luogo d'origine. Antonio Crepaldi Coordinatore del Comitato Tecnico ATAVI Note tecniche proposte per l’assegnazione del Certificato di Tipicità ai Volpini Italiani Rossi. - Oltre agli usuali cardini del tipo, (taglia,testa,orecchie e coda), il colore rosso desiderabile deve essere tendente il più possibile al rosso-cervo, rosso-carico e non dilavato perché tenderebbe, nella progenie, al giallo-chiaro. - Assenza di macchie, soprattutto bianche - Accettabili il colore più chiaro sulle frange delle cosce, sulla faccia interna della coda; tollerabile sul petto - Tollerabile un ciuffo di pelo bianco interdigitale - Da proscrivere zampe parzialmente bianche e, ovviamente, le balzane - Occorre valuatre bene -direi caso per caso- le eventuali punte del pelo nere (o meglio la parte terminale del pelo nero soprattutto sul collare e sulle spalle) perché possono accompagnarsi a un colore desiderabile, purché non sfoci nella carbonatura indesiderabile.

ASSOCIAZIONE TECNICA AMATORI VOLPINO ITALIANO Presidenza: Fabrizio Bonanno tel: 0331/968894 bonanno@triplaw.it Segreteria: Luisa Caiani tel: 0522/678793 luisa@volpinoatavi.it

CLUB ITALIANO SPANIEL Speciale Vicenza 6/6/2010 Sono stati 118 i soggetti di 6 razze a recarsi a Vicenza

74

domenica 6 giugno per la Speciale CIS giudicata da Claudio De Giuliani nell’ambito della locale Expo Nazionale. Tra questi ben 92 cocker inglesi e 14 cao de agua, ma solo 8 cocker americani. Purtroppo quest’anno la mostra non si è svolta nei padiglioni della Fiera, come nelle passate edizioni, ma in un parco pubblico a Castelnovo Vicentino, che per il caldo e la presenza di limitati spazi coperti, ha creato non pochi disagi e lamentele da parte degli espositori. Anche il catalogo presentava numerosi errori e aggiunte, ci scusiamo quindi se fossimo incorsi in qualche imprecisione che provvederemo a correggere. Il BOB degli inglesi è andato al nero Francini’s I Shall Dance, dei soci palermitani Giuseppe Saieva e Stefano Dallara, che ha poi vinto anche il gruppo ed è salito fino al posto più alto nel podio del Best in Show finale. Miglior femmina la fulva Francini’s Magnolia della socia Laura Franzoni. Nei cocker americani il BOB e BOS sono andati a due soggetti di colore cioccolato, Cocoas Undoubtly Good della socia slovacca Viera Vitkova e Tribute’s Tinkerbelle del socio Guido Vitartali, entrambi di allevamento americano. Nei Cao de Agua BOB alla femmina Amalia do Lusiadas della socia Fabiana Bazzani e BOS a Vale Esmeraldo do Lusiadas della socia Adriana Coan. Tra le altre razze l’unico Clumber, la femmina croata, ma di allevamento danese, Cherwood Snowsun (reduce dalla vittoria del CC al Crufts di quest’anno), si è poi piazzata al terzo posto nel gruppo. CLUMBER SPANIEL (1) FEMMINE. Cl.Lib. 1° Cac e BOB Cherwood Snowsun - Al. Fraham e Ernst (DK) - Pr. Levai (HR). COCKER SPANIEL INGLESE (92) MASCHI FULVI. Cl.Giov. 1° Ecc Miglior Giovane Francini’s More Than Sweet Love - Al. Francini - Pr. Cabona; Cl.Int. 1° Ecc Roxicocker Irish Scotch - Al. Opris - Pr. Garelli; Cl.Lav. 1° Ecc Hileon della Magica Romana - Al./ Pr. Marzani; Cl.Lib. 1° Ecc Grisù - Al. Remondi - Pr. Marcelli; Cl.Camp. 1° Ecc Francini’s More Than My Love - Al. Francini - Pr. Franzoni. FEMMINE FULVE. Cl.Giov. 1° Ecc Roxicocker Let’s Dance - Al. Opris - Pr. La Mantia; Cl.Int. 1° Ecc Golden Lord’s Winner for Roxicocker - Al. Bobancu (RO) - Pr. Opris; Cl.Lav. 1° Cac Francini’s Let’s Make Love - Al./Pr. Francini; Cl.Lib. 1° Cac BOS Francini’s Magnolia - Al. Francini - Pr. Franzoni; Cl.Camp. 1° Ecc Francini’s Winnie The Witch Al. Francini - Pr. Marzani. MASCHI NERI. Cl.Jun. 1° Mp Rhys del Re di Danari - Al./Pr. All.to del Re di Danari; Cl.Lav. 1° R/ Cac Francini’s Scott - Al. Francini Pr. Parolo; Cl.Lib. 1° Cac, BOB Francini’s I Shall Dance - Al. Francini - Pr. Saieva e Dallara; Cl.Camp. 1° Ecc Weeping Willow’s Volvic - Al. Raquin (F) - Pr. Opris. FEMMINE NERE Cl.Jun. 1° Mp Raven Dark del Re di Danari - Al. All.to del Re di Danari - Pr. Pravato; Cl.Giov. 1° Ecc Wild Thing Black Petrs - Al. Studenik (CZ) - Pr. Sebastiani; Cl.Int. 1° Ecc Very del Re di Danari - Al./Pr. All.to del Re di Danari; Cl.Lav. 1° Ecc Viola del Re di Danari - Al./Pr. All. to del Re di Danari. MASCHI ALTRI COLORI. Cl.Jun. 1° Mp e Miglior Juniores Frankie Manning - tri - Al./Pr. Sebastiani; Cl.Giov. 1° Ecc Lindridge Apricot Fizz - a/r - Al./ Pr. Hackett (UK); Cl.Int. 1° Ecc Ettore - n/f - Al. Combusti - Pr. Di Mella; Cl.Lav. 1° Cac Benjamin - b/r - Al. Franzen (S) Pr. Bakic (MNE);

Cl.Lib. 1° R/Cac Dream - a/r - Al. Sgroia - Pr. Iannola; Cl.Camp. 1° Ecc Lindridge Star Quest - b/r - Al./ Pr. Hackett (UK). FEMMINE ALTRI COLORI. Cl.Jun. 1° Mp Regina delle Tenebre del Re di Danari - n/f - Al./Pr. All.to del Re di Danari; Cl.Giov. 1° Ecc M G Femm. Francini’s Queen of the Night - b/r - Al. Francini - Pr. Parigi; Cl.Int. 1° Ecc Francini’s Dark Lady - b/r - Al. Francini - Pr. Parigi; Cl.Lav. 1° R/Cac Margot - b/r - Al. Mysnichenko - Pr. Stefani; Cl.Lib. 1° R/ Cac Sunshine Reggie - b/r - Al. Mysnichenko - Pr. Sebastiani; Cl.Camp. 1° Ecc My Decamerone United Spots - b/r - Al. Grishko (UA) - Pr. Stefani. COCKER AMERICANO (8) MASCHI. Cl.Jun. 1° Mp Miglior J, Chippysize Invisible Touch - b/n - Al. Chavrak (HR) - Pr. Vitartali; Cl.Lib. 1° Cac BOB Cocoas Undoubtly Good - c - Al. Vino (USA) - Pr. Vitkova (SK). FEMMINE. Cl.Lib. 1° Cac BOS Tribute’s Tinckerbell - c - Al. Boyle (USA) - Pr. Vitartali. BARBET (2) MASCHI. Cl.Lib. 1° Cac BOS Bramante - Al./ Pr. Carrodena Zagone. FEMMINE. Cl.Lib. 1° Cac BOB Manonlescaut - Al./Pr. Carrodena Zagone. IRISH WATER SPANIEL (1) MASCHI. Cl.Lib. 1° Cac BOB Catanka Impromptu - Al. Linnavuori (SF) - Pr. Vitartali. CAO DE AGUA PORTUGUES (14) MASCHI. Cl.Giov. 1° Ecc Black Power - Al. Bacchilega - Pr. Krylcova; Cl.Int. 1° Ecc Chaco do Lusiadas - Al. Bazzani - Pr. Gargantini; Cl.Lib. 1° Cac BOS Vale Esmeraldo do Lusiadas Al. Bazzani - Pr. Coan; Cl.Camp. 1° Ecc Aquatass Magic Titan - Al. Bjorklund (S) - Pr. Riberti. FEMMINE. Cl.Giov. 1° Ecc Miglior Giovane Beatrix - Al./Pr. Bacchilega; Cl.Lib. 1° Cac BOB Amalia do Lusiadas - Al./Pr. Bazzani; Cl.Vet. 1° Ecc Miglior Vet. Queimada - Al. Bazzani - Pr. Coan.

CLUB ITALIANO SPANIEL VIA S.BARTOLOMEO 6-C/O G.B.TABO' 16030 SORI Tel. 0185-700470 Fax. 0185-700470

KURZHAAR CLUB ITALIANO Raduno Kurzhaar a Ravenna In occasione delle prove classiche a quaglie svoltesi a Ravenna dal 21 al 23 maggio scorsi, si sono avuti due importanti momenti per i kurzhaar: la speciale kurzhaar in classica a quaglie e il raduno, entrambi tenutisi domenica 23 maggio. La speciale (segue classifica in fondo alle note) ha registrato venti iscritti. Trentanove presenti al raduno (su 44 iscritti). Su 39 iscritti sono stati assegnati ben 21 Eccellente, dei quali 4 CAC (Uro di Guarnieri, Islo della Luana di Formenti, Pradellinensis Zara di Albertini, Rona di Metani Brikena) e 4 ris. CAC (Custer della Val di Rem di Busca, Pradellinensis Volga di Corrao, Asia di Zia, Juma di Soldini). Migliore di razza del raduno è risultata la femmina Pradellinensis Zara, di Albertini (allev. Capelli).


i club Speciale Kurzhaar 23 maggio 2010: giud. Frangini - Passini (n. 20 iscritti) 1° MB Argo, k, (prop. Melotti, cond. Tieghi) 2° MB Picasso dei Sette Ducati, k, (prop. e cond. Cicognani) 3° MB Jenny, k, (prop. Sanni, cond. Barbieri) MB Zico d. Garincos, k, (prop. e cond. Aroldi) R.A.

KURZHAAR CLUB D'ITALIA C/O GUARNIERI-VIA CHIESA NUOVA 137 02100 RIETI Tel. 0746-755157 Fax. 0746-755157

AMICI BASSOTTO CLUB

RADUNO DI GROSSETO 1°MAGGIO 2010 Come è ormai tradizione tutti gli anni il 1°maggio si svolge il raduno a Grosseto organizzato dall’ABC. I giudici chiamati qiest’anno sono stati: Steen Petter che ha giudicati gli standard e i nani corti Cochetti Francesco peli lunghi e kaninchen duri Francesco Balducci gli standard e i nani duri Questi i risultati: BASSOTTO STANDARD A PELO CORTO MASCHI / CLASSE CAMPIONI 1° ECC BOB ELLIOT DEL CONTEVERDE All. e Pr. All.to del Conteverde LIBERA 1°MB ERNESTO All. Angioli Francesca Pr. Tiziana Benocci PUPPY 1°MP GASMAN DEL CONTE VERDE All. e Pr. All.to del Conteverde FEMMINE / CLASSE CAMPIONI 1°ECC UTOPIA DI CASA PORTA All. e Pr. All.to di Casa Porta LAVORO 1° CAC GIOLIDE GIUDITTA ALL. E Pr. All.to Giolide GIOVANI 1°ECC GUESS DEL CONTEVERDE All. e Pr. All. to del Conteverde JUNIORES 1°MP DIAMANTE DELLA VEZIA All. e Pr. Paola Lancellotti BASSOTTO STANDARD A PELO LUNGO MASCHI / CLASSE CAMPIONI 1°ECC BOB MARTINO DEL FICO D’INDIA All. e Pr. Giuseppa Piazza LAVORO 1° CAC MIRKO DEL FICO D’INDIA All..Giuseppa Piazza Pr. Francesca Abbruscato GIOVANI 1°ECC PEGASO DEL FICO D’INDIA All. e Pr. Giuseppa Piazza FEMMINE / CLASSE LAVORO 1° CAC CAMILLA All. e Pr. Paola Lancellotti VETERANI 1°ECC AGATA DEL FICO D’INDIA All. e Pr. Giuseppa Piazza BASSOTTO STANDARD A PELO DURO MASCHI / CLASSE CAMPIONI 1° ECC FETONTE DEL CERVO All.Bindi Marco Pr. Fusi Elena Maria LIBERA 1°ECC LAPO All. e Pr. Francesca Lenzi LAVORO 1° CAC BOB KISGRUVEN’S XO All. e Pr. Sjo Dal Helge GIOVANI 1° ECC LIONHEART DELLA VAL VEZZENO All. e Pr. All.to della Val Vezzeno JUNIORES 1° MP HELLO UNICO All. Saletti Annaluce Pr.

Antonini Emma PUPPY 1° MP ISTAMBUL MON AMOUR All. e Pr. Saletti Anna Luce VETERANI 1° ECC LUDWIG DELL’ONNORAS All. Corsini Croce Piera Pr. Saletti Annaluce FEMMINE CLASSE CAMPIONI 1° ECC ODRA DEL LAGO PRILE All. e Pr. All.to del Lago Prile LIBERA 1° CAC SPOSINA NOVELLA DEL CORBEZZOLO All. e Pr. All.to Del Corbezzolo LAVORO 1° CAC TANJA DEL LAGO PRILE All. e Pr. All.to del Lago Prile GIOVANI 1° ECC ERICAROSSA DELLA VAL VEZZENO All. Pr. All.to della Val Vezzeno VETERANI 1° ECC HASHISH DEL LAGO PRILE All. All.to del Lago Prile Pr. Saletti Anna Luce PUPPY 1° MP KUBAMELA All. Irene Ferrante Pr. Saletti Anna Luce BASSOTTO NANO PELO CORTO MASCHI CLASSE LIBERA 1° CAC BRUTUS DEL PERUGINOAll. All.to del Perugino Pr. Patrizia Frontani LAVORO 1° MB FIGARO DELLA CORTE DEI BARBAGRIGIA All. Pellegrino Ievolella Pr. Ivano Canato GIOVANI 1° ECC GOOD LOOCK DEL CONTEVERDEAll.e Pr. All.to del Conteverde CAMPIONI 1° ECC E-MAIL DEL CONTEVERDE All. e Pr. All.to del Conteverde FEMMINE CLASSE LAVORO 1° CAC FAVORITA DELLA CORTE DEI BARBAGRIGIA All. Pellegrino Ievolella Pr. Rosetta Zielo Cecconi INTERMEDIA 1° CAC FILODORO DELLA CORTE DEI BARBAGRIGIA All. Pellegrino Ievolella Pr. Pellegrino Ievolella GIOVANI 1° ECC DEWIN EVITA PERON DEL CONTEVERDE All. Pr. All.to Del Conteverde BASSOTTO NANO PELO LUNGO MASCHI CLASSE LIBERA 1° CAC BOB ZUZU-MA Z’DEBRY All. Willes Renè Pr. Giorgio Porcino PUPPY 1° MP LOTODANES DIESEL All.Milena Franzetti Pr. Cassandra Santi FEMMINE CLASSE CAMPIONI 1° ECC BOS ALUETTE DELLA LUNA CAPRESE All. All.to della Luna Caprese Pr. Daniela Lapucci JUNIORES 1° MP HAUSHIPUNGO TARTE TATIN All. Hauscipungo Pr. Hauscipungo BASSOTTO NANO A PELO DURO MASCHI CLASSE CAMPIONI 1° ECC BOB REMO DEL LAGO PRILE All.All.to del Lago Prile Pr. Hilde Wisnes LIBERA 1° CAC QUIZ DEL GOTHA All. All,to del Gotha Pr. Bozza Infante Enrique GIOVANI 1° MB ZEN All. e Pr. Luca Bozzardi FEMINE CLASSE CAMPIONI 1° ECC NIKOLETTA DI CASA MAINARDI All. e Pr. Manuela Nardi LIBERA 1° CAC QUALITY DEL GOTHA All.All.to del Gotha Pr. Pascarella

LAVORO 1° MB BONITA DALL’ANTICA PALUDE All. All. to dell’Antica Palude Pr. Silvia Vianello INTERMEDIA 1° R/CAC EVELINA All. Andrea Randazzo Pr. Michele Vitale GIOVANI 1° ECC ALPHERATZ FOLKLORE All.All.to Alphertaz Pr. All.to del Lago Prile JUNIORES 1°MP LUOISEVITTON DEL WANHELSING All. e Pr. All.to del Wanhelsing PUPPY 1° MP BABYLON BABYLONIA All. e Pr. Luisa Gabrielli BASSOTTI KANINCHEN PELO CORTO FEMMINE CLASSE LIBERA 1° CAC BOB BERGHEMDAX LUMINOSA All. All.to Berghemdax Pr. All.to dei Rasoterra INTERMEDIA 1° R/CAC FRUITELLA DELLA CORTE DEI BARBAGRIGIA All. Pellegrino Ievolella Pr. Stefano Anticaglia GIOVANI 1° ECC XANTIA DELLO SPICCHIO All. Niccolò Grillo Pr. Josepha Snijders BASSOTTO KANINCHEN PELO LUNGO MASCHI CLASSE JUNIORES 1° MP HAUSHIPUNGO PASSEPARTOUT All. e Pr. All.to Haushipungo FEMMINE CLASSE LIBERA 1° ECC CAC BOB ELEGANCE DELLA LUNA CAPRESE All. e Pr. Giorgio Porcino PUPPY 1° MP LOTOSDANES DULCINEA All. e Pr. Milena Franzetti BASSOTTO KANINCHEN A PELO DURO MASCHI CLASSE LAVORO 1° CAC ZUCCHERO All. e Pr. Costanza Cinelli INTERMEDIA 1°CAC BOS MAIS DELLE MAGICHE EMME All. e Pr. All.to Delle Magiche Emme JUNIORES 1° MP ECCO All. R.Ragnetti Pr. Alessandra Amici PUPPY 1° GOLDEN CHAP DEL LAGO PRILE Prile All. e Pr. All.to del Lago FEMMINE CLASSE CAMPIONI 1° ECC BOB VITTAKERDOLLAR DEL WANHELSING All. e Pr. All.to del Wanhelsing LIBERA 1°CAC MATITA All. e Pr. Paola Mastropietro GIOVANI 1° ECC GRAVEKELLY DEL WANHELSING All. e Pr. All.to Del Wanhelsing VETERANI 1° ECC FRESA DELLA CANTERANA All. All.to della Canterana Pr. Hilde Winsnes PUPPY 1° MP GOLDEN GIRL DEL LAGO PRILE All. e Pr. All.to del Lago Prile RING D’ONORE PUPPY 1°Istambul Mon Amour JUNIORES 1° Luoisvitton del Wanhelssing VETERANI 1° Ludwig dell’Onnoras GIOVANI 1° Gracekelly del Wanhelsing BIS 1° Vittakerdollar del Wanhelsing 2° Remo del Lago Prile 3° E-Mail del Conteverde

AMICI BASSOTTO CLUB C/O PALLADINI A.-LOC.CIMAFAVA 28 29013 CARPANETO PIACENTINO Tel. 0523-852081 Fax. 0523-852800 75


INC settembre 2010  

Rivista ufficiale ENCI "I Nostri Cani" - settembre 2010