Page 1


MERCOLEDÌ 13 MARZO 2019 • EURO 1,30

ANNO 128 . NUMERO 71 • www.laprovinciadicomo.it

IL COMPARTO

Alberghi, sarà un 2019 ancora pieno di stelle A LARIOFIERE DI ERBA

PATRIMONIALE INEVITABILE SENZA TAGLI ALLE SPESE di CARLO LOTTIERI

conti pubblici italiani sono da tempo in una situazione drammatica. Non sarebbe intellettualmente onesto chi, magari per difendere gli sconfitti del marzo di un anno fa, volesse scaricare sulla maggioranza gialloverde la responsabilità del debito fuori controllo. Già a metà anni Settanta l’indebitamento dello Stato italiano ha iniziato a crescere a un ritmo insostenibile, fino al punto da raggiungere il 124% sul Pil nel 1994. L’ultimo quarto di secolo ha visto un andamento non lineare, ma oggi ci troviamo addirittura sopra il 130% e certo vi sono ben poche speranze di

I

B MOTOR SHOW CON 100 ESPOSITORI

Il presidente Roberto Cassani all’assemblea della categoria «Segnali positivi per il turismo anche quest’anno» Richiesta ai Comuni: «Imu e tassa rifiuti spesso troppo alte»

SERVIZI A PAGINA 11

DELLA PRIA A PAGINA 9

Landriscina: promesse, non fatti Como: parcheggi, viabilità, sicurezza e cultura. Il programma quasi tutto disatteso Rileggereadistanzadiun paio d’anni un programma elettorale di un sindaco che non sia neppure a metà del suo mandato è un’operazione non elegantissima,

oltre che abbastanza facile. Figurarsi se poi il sindaco è Mario Landriscina, uno alle prese, di questi tempi, con mille difficoltà interne ed esterne al palazzo.

E tuttavia - tolte un po’ di asfaltature, magari di un certo impatto scenico come quella di via Nino Bixio - al ventesimo mese di governo della città il piatto piange su parcheg-

gi, viabilità e cultura Il programma elettorale, tuttora consultabile online, era ricco e ambizioso, dall’ambiente al turismo, dal recupero e utilizzo degli spazi

dismessi alla digitalizzazione per trasformare il capoluogo in una delle più belle “small city” del continente. FERRARI A PAGINA 15

Filo di Seta E in Ucraina ancora non hanno sentito cantare Pupo...

Da 36 anni in città Pensione per Gallorini Erba saluta il suo “maresciallo” E MAGNI A PAGINA 33

CONTINUA A PAGINA 7

LEGA E M5S LA TREGUA È SEMPRE PIÙ FRAGILE di ANDREA FERRARI

a tregua tra Matteo Salvini e Luigi di Maio è fragile, e si vede. Nessuno dei due leader ha intenzione di romperla prima delle elezioni europee del 26 maggio e tuttavia essa viene messa a rischio quasi quotidianamente. Man mano che si avvicina l’appuntamento elettorale che stabilirà i rapporti di forza tra i due partiti – e di conseguenza il futuro del governo Conte e

L

CONTINUA A PAGINA 7

Campione d’Italia Stop al fallimento «Si riapra il Casinò»

Como S.Orsola, lastre pericolanti Via Grossi chiusa per un’ora

Ad accorgersi che la spalla della chiesa rischiava di precipitare su strada e marciapiede è stato Sandro, il sacrestano di Sant’Orsola. È grazie a lui e al solito intervento professionale dei vigili del fuoco se nessuno si è fatto male. Mattinata di lavoro, ieri, all’incrocio tra via Tommaso Grossi e viale Lecco, a ridosso del passaggio a livello. Dove l’autogrù dei pompieri è dovuta intervenire e la strada è rimasta chiusa per un’ora. SERVIZIO A PAGINA 19

BACCILIERI A PAGINA 23

Tremezzina Ladri e vandali Campeggio devastato PALUMBO A PAGINA 26 MERCOLEDÌ 13 MARZO 2019 • EURO 1,30

Multe cancellate, chieste pene pesanti Cisonovolutiquattroanni, ma alla fine la sentenza sull’ultimo troncone dell’inchiesta che decapitò la polstrada di Como, nel 2014, sta per essere pronunciata. Il prossimo 28 marzo il Tribunale deciderà sulle sorti degli ultimi tre

imputati rimasti a processo e per i quali, ieri mattina, il pubblico ministero Massimo Astori ha chiesto la condanna: quattro anni e mezzo per Gian Piero Pisani, all’epoca dei fatti vicecomandante della polstrada di Como (ora non è più

in polizia), e un anno e un giorno per Lorenzo Falzetti, uno degli agenti dell’ufficio che avrebbero materialmente “archiviato” le multe inserendo nella banca dati un inesistente ricorso pendente da parte dell’automobilista multato.

ANNO 128 . NUMERO 71 • www.laprovinciadicomo.it

Olgiate e Arosio IL COMPARTO

Alberghi, sarà un 2019

ancora pieno di stelle L’avvocato Vincenzo Montano, legale dei due poliziotti, ha per con- Sale slot irregolari tro chiesto l’assoluzione per i suoi Le licenze sospese PATRIMONIALE SERVIZIO A PAGINA 28 assistiti insistendo da un lato sul INEVITABILE Landriscina: promesse, non fatti SENZA TAGLI ALLE SPESE fatto che l’ufficio verbali, sotto PiComo: parcheggi, viabilità, sicurezza e cultura. Il programma quasi tutto disatteso sani, funzionava alla perfezione e, Carugo dall’altro, che non esisteIalcun danno erariale come invece sostiene la Assieme alla droga una lupara carica Procura. A LARIOFIERE DI ERBA

B MOTOR SHOW CON 100 ESPOSITORI

Il presidente Roberto Cassani all’assemblea della categoria «Segnali positivi per il turismo anche quest’anno» Richiesta ai Comuni: «Imu e tassa rifiuti spesso troppo alte»

SERVIZI A PAGINA 11

DELLA PRIA A PAGINA 9

di CARLO LOTTIERI

conti pubblici italiani sono da tempo in una situazione drammatica. Non sarebbe intellettualmente onesto chi, magari per difendere gli sconfitti del marzo di un anno fa, volesse scaricare sulla maggioranza gialloverde la responsabilità del debito fuori controllo. Già a metà anni Settanta l’indebitamento dello Stato italiano ha iniziato a crescere a un ritmo insostenibile, fino al punto da raggiungere il 124% sul Pil nel 1994. L’ultimo quarto di secolo ha visto un andamento non lineare, ma oggi ci troviamo addirittura sopra il 130% e certo vi sono ben poche speranze di

MORETTI A PAGINA 16

Rileggereadistanzadiun paio d’anni un programma elettorale di un sindaco che non sia neppure a metà del suo mandato è un’operazione non elegantissima,

oltre che abbastanza facile. Figurarsi se poi il sindaco è Mario Landriscina, uno alle prese, di questi tempi, con mille difficoltà interne ed esterne al palazzo.

E tuttavia - tolte un po’ di asfaltature, magari di un certo impatto scenico come quella di via Nino Bixio - al ventesimo mese di governo della città il piatto piange su parcheg-

gi, viabilità e cultura Il programma elettorale, tuttora consultabile online, era ricco e ambizioso, dall’ambiente al turismo, dal recupero e utilizzo degli spazi

dismessi alla digitalizzazione per trasformare il capoluogo in una delle più belle “small city” del continente. FERRARI A PAGINA 15

Filo di Seta

E in Ucraina ancora non hanno sentito cantare Pupo...

Da 36 anni in città Pensione per Gallorini Erba saluta il suo “maresciallo”

SERVIZIO A PAGINA 40

E MAGNI A PAGINA 33

CONTINUA A PAGINA 7

590 588018

le famiglie inadempienti vengono sanzionate con multe tra 100 e 500 euro.SpiegaVincenzo Iaia,rappresentante provinciale dei presidi: «Ci sono colleghi che hanno firmato decreti per lasciare a casa i bambini dalle materne perché le famiglie non hanno presentato i documenti. La legge è chiara, dobbiamo applicarla. Ci sono per altro genitori con un atteggiamento aggressivo pronti a chiamare l’avvocato. Par-

I lavori in piazza Garibaldi per l’ultimo taglio dei lastroni spostati da giugno a un periodo tra agosto e novembre. CATTANEO A PAGINA 35

di ANDREA FERRARI

a tregua tra Matteo Salvini e Luigi di Maio è fragile, e si vede. Nessuno dei due leader ha intenzione di romperla prima delle elezioni europee del 26 maggio e tuttavia essa viene messa a rischio quasi quotidianamente. Man mano che si avvicina l’appuntamento elettorale che stabilirà i rapporti di forza tra i due partiti – e di conseguenza il futuro del governo Conte e

L

CONTINUA A PAGINA 7

Campione d’Italia Stop al fallimento «Si riapra il Casinò»

Como S.Orsola, lastre pericolanti Via Grossi chiusa per un’ora

Decine di bambini non vaccinati. E nelle scuole comasche scattano i primi allontanamenti. C’è ancora riserbo sui numeri ufficiali, ma nelle scuole della città e della provincia si stanno verificando diversi casi di famiglie che non hanno presentato la documentazione vaccinale entro il termine ultimo, fissato all’11 marzo. In tal caso la legge prevede che i bambini iscritti ai nidi e alle materne non possano più frequentare, mentre dalle elementari fino alle superiori

iZ6BPyS9RqhIKlh8UIa2dOp4gEtrPqveWFaCx/T43V8=

Ad accorgersi che la spalla della chiesa rischiava di precipitare su strada e marciapiede è stato Sandro, il sacrestano di Sant’Orsola. È grazie a lui e al solito intervento professionale dei vigili del fuoco se nessuno si è fatto male. Mattinata di lavoro, ieri, all’incrocio tra via Tommaso Grossi e viale Lecco, a ridosso del passaggio a livello. Dove l’autogrù dei pompieri è dovuta intervenire e la strada è rimasta chiusa per un’ora. SERVIZIO A PAGINA 19

BACCILIERI A PAGINA 23

Tremezzina Ladri e vandali Campeggio devastato PALUMBO A PAGINA 26

Multe cancellate, chieste pene pesanti Cisonovolutiquattroanni, ma alla fine la sentenza sull’ultimo troncone dell’inchiesta che decapitò la polstrada di Como, nel 2014, sta per essere pronunciata. Il prossimo 28 marzo il Tribunale deciderà sulle sorti degli ultimi tre

Decine di bambini no vax Già firmate le espulsioni 90313

Decine di bambini non vaccinati. E nelle scuole comasche scattano i primi allontanamenti. C’è ancora riserbo sui numeri ufficiali, ma nelle scuole della città e della provincia si stanno verificando diversi casi di famiglie che non hanno presentato la documentazione vaccinale entro il termine ultimo, fissato all’11 marzo. In tal caso la legge prevede che i bambini iscritti ai nidi e alle materne non

Cantù La protesta dei commercianti Cantiere rinviato

9 771590 588018

90313

Decine di bambini no vax Già firmate le espulsioni

LEGA E M5S LA TREGUA È SEMPRE PIÙ FRAGILE

le famiglie inadempienti vengono sanzionate con multe tra 100 e 500 euro. Spiega Vincenzo Iaia, rappresentante provinciale dei presidi: «Ci sono colleghi che hanno firmato decreti per lasciare a casa i bambini dalle materne perché le famiglie non hanno presentato i documenti. La legge è chiara, dobbiamo applicarla. Ci sono per altro genitori con un atteggiamento aggressivo pronti a chiamare l’avvocato. Parlano di “dati sensibili”». BACCILIERI A PAGINA 17

imputati rimasti a processo e per i quali, ieri mattina, il pubblico ministero Massimo Astori ha chiesto la condanna: quattro anni e mezzo per Gian Piero Pisani, all’epoca dei fatti vicecomandante della polstrada di Como (ora non è più

Cantù La protesta dei commercianti Cantiere rinviato I lavori in piazza Garibaldi per l’ultimo taglio dei lastroni spostati da giugno a un periodo tra agosto e novembre. CATTANEO A PAGINA 35

Lavori in piazza Garibaldi

in polizia), e un anno e un giorno per Lorenzo Falzetti, uno degli agenti dell’ufficio che avrebbero materialmente “archiviato” le multe inserendo nella banca dati un inesistente ricorso pendente da parte dell’automobilista multato.

L’avvocato Vincenzo Montano, legale dei due poliziotti, ha per contro chiesto l’assoluzione per i suoi assistiti insistendo da un lato sul fatto che l’ufficio verbali, sotto Pisani, funzionava alla perfezione e, dall’altro, che non esiste alcun danno erariale come invece sostiene la Procura. MORETTI A PAGINA 16

Olgiate e Arosio Sale slot irregolari Le licenze sospese SERVIZIO A PAGINA 28

Carugo Assieme alla droga una lupara carica SERVIZIO A PAGINA 40


LA PROVINCIA

11

MERCOLEDÌ 13 MARZO 2019

Lariofiere

Da venerdì a domenica Motori da vivere La scheda

B Motor Show Vetrina spettacolo dell’automotive

Carrellata dei modelli presentati in anteprima

La rassegna. Si svela il contenuto della settima edizione con focus dedicati a veicoli elettrici e digitalizzazione Un centinaio gli espositori, sono attese 23mila persone COMO

Un’edizione speciale con un focus dedicato alla mobilità elettrica. Il tema della settima edizione del B Motor Show indica un futuro che è vicino nella sensibilità comune ma ancora lontano nei numeri. Un paio di dati sono eloquenti: in provincia di Como, nel 2018, a fronte di un parco veicoli pari a 398mila mezzi, solo 113 risultavano quelli a trazione elettrica, meglio quelli ibridi (5mila), in ogni caso c’è tanto da fare se è vero che quelli a benzina più i diesel raggiungono quota 350mila. Se ne parlerà nei padiglioni di Lariofiere che da venerdì a domenica ospiteranno la manifestazione. Ed il tema sarà approfondito anche in occasione di un convegno al Grumello a fine aprile. «Sosteniamo come tutti gli anni questa manifestazione con un focus sulla sicurezza stradale - ha detto Roberto Conforti, direttore di Aci Como - quest’anno inoltre punteremo molto sull’ecosostenibilità; con il Politecnico di Milano e il Comune di Como stiamo lavorando per l’organizzazione di un convegno sulla mobilità elettrica. Mentre al B Motor Show nella giornata di sabato presenteremo ufficialmente il 1° EcoGreen, gara di regolarità per auto ecologiche in calendario il 27 e 28 aprile».

presenti, ma soprattutto in termini di innovazione e proposta tecnologica - ha detto il direttore della manifestazione, Giuseppe Lorito - nei nostri padiglioni possiamo presentare moltissime tra le maggiori novità appena arrivate sul mercato, ma soprattutto siamo un passo avanti per quanto riguarda il prodotto fieristico. Infatti, presentiamo Automotic il nuovo portale che renderà la nostra fiera aperta h 24 tutti i giorni dell’anno, ma anche tanti prodotti innovativi che permetteranno ai visitatori e agli espositori di trovare un ottimo punto di incontro». Alla presentazione di ieri anche la Fondazione Marco Simoncelli con Loris Calipari: «Quest’anno - ha detto - è stata inaugurata “Casa Marco”, una struttura dedicata ai più sfortunati che già rientrava nei progetti di Marco. Un obiettivo è stato raggiunto, ma continueremo a lavorare al fianco dei più deboli, come Sic ha sempre fatto». Il contenuto della rassegna è

al solito un contenitore di motori ed emozioni. In vetrina i migliori modelli del mondo auto, moto, racing e special car. Ci saranno raduni, tuning e stunt demo. Il pubblico potrà testare con mano diversi veicoli, anche elettrici, in speciali test drive. Tantissima offerta dunque e molte chicche in serbo per gli appassionati, che troveranno in fiera il meglio del mercato automotive accompagnato da tanti nuovi show, esibizioni e giochi. Non possono mancare i grandi campioni: quest’anno tutti gli appassionati potranno conoscere Emanuel Angius Trial Freestyler professionista che si ha abituato a salti mozzafiato. Arriverà anche Paolo Pirozzi, recordman Ducati che festeggerà i 620’000 km in sella alla sua moto: la sua presenza al B Motor Show è una storia tutta da raccontare. Pirozzi infatti arriverà sabato alle 15 “scortato” da una carovana composta da tanti appassionati e sostenitori.

Fresca di debutto in anteprima mondiale, non può mancare al B Motor Show la nuova Mazda 3 2019 per la prima volta in Italia. Da non perdere poi la Cupra Ateca (nella foto sopra) , l’auto ispirata alla pista e nata per la strada. Sempre dalla Spagna arriva Seat Tarraco, ultimo SUV, anzi, l’ultima sport utility della casa. Alfa Romeo sfoggia Stelvio aggiornata in versione 2019 con i livelli di emissioni che rispecchiano i requi-

Al B Motor Show test drive per conoscere i nuovi modelli siti Euro 6d-Temp. Da casa Kia arriva la Proceed (nella foto qui sopra), la shooting brake che abbina la praticità di una familiare con linee dinamiche da coupé sportiva ed è dotata di motori turbo benzina e turbo diesel. Per Fordla super sportiva Ford Fiesta WRC, versione da competizione della settima serie della Ford Fiesta. Per il pubblico anche la nuo-

Da destra Giuseppe Lorito, Roberto Conforti e Loris Calipari

I numeri

n Nel Comasco

Il digitale

solo 113 veicoli elettrici Convegno e gara di regolarità

Un altro trend di mercato che intercetterà l’offerta della rassegna è quello relativo alla digitalizzazione del mercato che sta radicalmente rinnovando i tradizionali processi di vendita. «Siamo ancora in crescita sia in termini di marchi e mezzi

n Grandi ospiti: il trial freestyler Emanuel Angius e il recordman Paolo Pirozzi

Il B Motor Show fa sempre registrare grandi numeri. E’ dal 2015 che la manifestazione porta ogni anno ad Erba più di 23mila visitatori. La kermesse motoristica lombarda registra una media di 100 espositori, 20 marchi moto, 30 marchi auto. Numeri e contenuti che attraggono il pubblico dalla Lombardia e dalla Svizzera: il Canton Ticino, le provincie di Como, Lecco, Sondrio e Monza sono predominanti. Ingresso, nei tre giorni, dalle 10 alle 20, per evitare la fila in cassa è possibile acquistare i biglietti elettronici. Il biglietto costa 10 euro. E. Mar.

Da Ducati ad Harley

Ricchissima l’area delle moto Tante le novità da scoprire anche per quanto riguarda le moto. E tante occasioni per chiunque volesse prenotare un test-ride dedicato: Ducati propone il nuovissimo Diavel 1260 (vera star di inizio anno), la Hyper 950, la nuova Multistrada 1260 Enduro e la Scrambler 800. Durante la due giorni sarà possibile ammirare tutte le novità Honda 2019 tra cui Super Sport, Sport Touring, Touring, Adventure, stradali, ma anche 125cc e scooter. Immanca-

bile anche Harley-Davidson con le sue moto custom. Il brand che lo scorso anno ha raggiunto e festeggiato il traguardo del 115° anniversario, espone una selezione dei modelli 2019, Softail, Sportster e i classici Touring. Tra i padiglioni una grande area teasing, con tutti le 2 ruote dei maggiori brand internazionali. Tutte insieme, pronte a confrontarsi e sfidarsi, in un gran premio virtuale tra prezzi, optional, finanziamenti e promozioni.

va Ford Edge (nella foto qui sopra) che completa la gamma SUV Ford e rappresenta la massima espressione del design e dello stile. A fianco della nuova Ecosport e della Kuga, non può mancare la vettura protagonista dell’ultimo anno: la nuova Focus. Maserati sarà presente con la gamma MY19 dei modelli Levante, Ghibli e Quattroporte con un restyling che ha unito aggiornamenti discreti e nuovi contenuti. Audi presenta il primo SUV completamente elettrico, dotato di due motori elettrici capaci di erogare fino a 408 CV. Sempre dal marchio dei 4 anelli arriva la nuova Audi Q3, la nuova Audi A1 Sportback, Nativa digitale. Da Volkswagen arriva T-Roc, la Nuova Touareg e il nuovo Maggiolino cabrio sport vera icona per tante generazioni.


w w w. c o r r i e re d i c o m o . i t

MERCOLEDÌ 13 MARZO 2019 - ANNO XXIII N. 61

QUOTIDIANO

ISSN 1592-7954

DI INFORMAZIONE DELLA CITTÀ E DELLA PROVINCIA In edicola con il Edizione in abbinata con il Corriere della Sera - non vendibile separatamente: Euro 0,18 Poste Italiane Spa - Spedizione in A.P. D.L. 353/03 - (Conv. L. 46/04) art. 1 comma 1 DCB Como

Domani lo speciale in regalo

La variante delle polemiche

Erba, scalda i motori l’evento B Motor Show

Tremezzina, è scontro sui tempi dell’opera

di Massimo Moscardi a pagina 11

in cronaca a pagina 6

Casinò di Campione, si rischiano due anni di totale immobilismo

LA GRANDE INCOGNITA

La sentenza del Tribunale d’Appello che ha dichiarato la nullità del fallimento della casa da gioco rischia ora di innescare una serie di ricorsi. Con un allungamento pesante dei tempi di soluzione del problema. w w w. c o r r i e re d i c o m o . i t

MERCOLEDÌ 13 MARZO 2019 - ANNO XXIII N. 61

QUOTIDIANO

In edicola con il

Edizione in abbinata con il Corriere della Sera - non vendibile separatamente: Euro 0,18 Poste Italiane Spa - Spedizione in A.P. D.L. 353/03 - (Conv. L. 46/04) art. 1 comma 1 DCB Como

Domani lo speciale in regalo

La variante delle polemiche

Erba, scalda i motori l’evento B Motor Show

Tremezzina, è scontro sui tempi dell’opera

di Massimo Moscardi a pagina 11

in cronaca a pagina 6

Casinò di Campione, si rischiano due anni di totale immobilismo

ALLE PAGINE 2 e 3 Barabesi, Campaniello e Campione

y(7HB5J2*RTPKKL( +;!z!@!#!%

LA GRANDE INCOGNITA

+;!z!@!#!%

ISSN 1592-7954

DI INFORMAZIONE DELLA CITTÀ E DELLA PROVINCIA

La sentenza del Tribunale d’Appello che ha dichiarato la nullità del fallimento della casa da gioco rischia ora di innescare una serie di ricorsi. Con un allungamento pesante dei tempi di soluzione del problema. ALLE PAGINE 2 e 3 Barabesi, Campaniello e Campione


w w w. c o r r i e re d i c o m o . i t

MERCOLEDÌ 13 MARZO 2019 - ANNO XXIII N. 61

QUOTIDIANO

ISSN 1592-7954

DI INFORMAZIONE DELLA CITTÀ E DELLA PROVINCIA In edicola con il

SPORT

Edizione in abbinata con il Corriere della Sera - non vendibile separatamente: Euro 0,18

Corriere di Como Mercoledì 13 Marzo 2019

La variante delle polemiche

Domani lo speciale in regalo

Volley

11

Poste Italiane Spa - Spedizione in A.P. D.L. 353/03 - (Conv. L. 46/04) art. 1 comma 1 DCB Como

Erba, scalda i motori Il capitano Monguzzi l’evento B Motor Show del Pool Libertas Cantù verso le 200 partite in A2

Sempre più “giocatore-bandiera” il capitano del Pool Libertas Cantù, Dario Monguzzi, che veste la maglia della società del presidente Ambrogio Molteni (nella foto con il giocatore) ininterrottamente dal 2005. Il centrale 34enne di due metri e 4 centimetri, padre Moscardi da pochia mesi di Massimo pagina di 11 un bimbo, Pietro, sta per tagliare il traguardo delle 200 partite in serie A2. L’incontro numero 200 sarà quello di domenica prossima contro il Pag Taviano.

Tremezzina, è scontro sui tempi dell’opera

In 7 campionati nella seconda serie nazionale, Monguzzi ha realizzato fino a questo momento 1.351 punti, 367 dei quali a “muro”. Cantù intanto è costretta a vincere tutti i prossimi tre incontri della stagione regolare se vuole entrare nelle prime quattro squadre e assicurarsi di diritto la permanenza in serie in cronaca a pagina 6 A2. La prossima stagione è infatti prevista la riforma dei campionati, con lo sdoppiamento della categoria tra A2 e A3.

Casinò di Campione, rischiano due anni di totale immobilismo L’innovazione e lasi mobilità sostenibile Le nuove sfide del salone B Motor Show Domani sul “Corriere di Como” uno speciale sul mondo dei motori

(m.mos.) A Lariofiere il prossimo fine settimana torna l’evento B Motor Show, tutto dedicato al mondo dei motori. Ieri, nella sede dell’Automobile Club Como la presentazione della settima edizione. Gli appassionati si ritroveranno dunque il prossimo weekend (apertura dalle 10 alle 20), sabato 16 e domenica 17 marzo, nei padiglioni e nelle aree esterne di Lariofiere tra automobili, motociclette, test drive, veicoli innovativi e special car. Il biglietto intero costa 10 euro, ma sono previste riduzioni per soci Aci e famiglie. A questo evento e ai motori (mobilità, problematiche ed eventi del territorio) domani il Corriere di Como dedicherà un inserto speciale di 16 pagine, in distribuzione con il nostro quotidiano. «Siamo ancora in crescita sia in termini di marchi e mezzi presenti, ma soprattutto per innovazione e proposta tecnologica - ha detto il direttore Giuseppe Lorito - Nei nostri padiglioni presenteremo novità di mercato e prodotti innovativi che consentiranno ai visitatori e agli espositori di trovare un ottimo punto di incontro». Partner di B Motor Show, per il settimo anno consecutivo (quindi dall’inizio della manifestazione), la Fondazione Marco Simoncelli, una realtà impegnata i numerosi progetti umanitari e che ha scelto Turate come base logistica, diventando, quindi, anche un po’ comasca. Loris Calipari ne ha raccontato le iniziative: «Quest’anno è stata inaugurata finalmente “Casa Marco” struttura dedicata

La conferenza Ieri la presentazione dell’edizione 2019 di B Motorshow, la manifestazione in programma il prossimo weekend a Lariofiere ad Erba. Da sinistra, Loris Calipari (Fondazione Marco Simoncelli), Roberto Conforti (direttore Aci Como) e l’organizzatore Giuseppe Lorito (foto Antonio Nassa)

lo 0,02% del parco delle vetture circolanti. «Non nascondiamo il fatto che i problemi non mancano, come la scarsa diffusione delle colonne di ricarica - ha detto - ma allo stesso tempo, con il discorso dell’Ecobonus, anche il Governo si sta muovendo per favorire l’acquisto di auto non inquinanti. Ci sono molti passi da fare, ma il cammino è stato tracciato. E presto anche il pagamento del bollo potrebbe essere basato sull’impatto ambientale». Per ora, dunque, le auto “green” sono una piccolissima fetta del parco auto provinciale. Le ibride sono decisamente più numerose, ma comunque poche in relazione alle automobili circolanti: circa 5mila su 400mila. Sommando ibride ed elettriche, risulta che solamente ogni 100 auto, in provincia di Como, solamente 1,3 sono green, a bas-

Solidarietà Presente lo stand della Fondazione Simoncelli, che ora ha una base logistica a Turate

Sopra, folla a Lariofiere in occasione di una edizione del passato dell’evento A sinistra, lo stand della Fondazione che ricorda il compianto Marco Simoncelli

ai più sfortunati che già rientrava nei progetti di Marco. Un obiettivo è stato raggiunto, ma continueremo a lavorare al fianco dei più deboli, come “Sic” ha sempre fatto. In futuro pensiamo di dare una mano a ragazzi colpiti dall’autismo». Lo stand per la raccolta di fondi sarà dunque presente a Lariofiere, come da tradizione.

Tra i temi che terranno banco nel corso dell’evento erbese, quello della mobilità sostenibile. Nel corso della conferenza stampa si è parlato di vetture elettriche. B Motor Show sarà l’occasione per presentare l’Ecogreen Aci Como, in programma il 27 e 28 aprile. Protagoniste della competizione automobili legate al mondo della mobilità

LA GRANDE INCOGNITA A Lariofiere Sabato e domenica a Erba l’apertura dei padiglioni sarà dalle 10 alle 20

sostenibile, auto 100% elettriche, a biometano, ibride. Una prova di regolarità e in cui per la classifica finale conteranno anche in consumi. Il direttore di Aci Como Roberto Conforti si è soffermato sulle cifre. In provincia di Como si contano poco meno di 400mila automobili. Di queste, solamente 113 sono elettriche,

so impatto ambientale. Aci impegnata al salone anche sul fronte della sicurezza stradale. Tornerà l’iniziativa “Zero Alcool Zero problemi... per una guida responsabile” rivolta ai giovani. Nello spazio Aci verrà allestito il “percorso ebbrezza”, nel quale si potranno provare particolari occhiali che simulano una gradazione di 0,5°/1,5° di tasso alcolemico. Tra le altre iniziative della manifestazione, i raduni di auto (tra queste Lancia Delta e Mini) e l’esposizione della moto di gara Husqvarna 450 con cui il comasco Jacopo Cerutti ha vinto l’ultimo Campionato Italiano Motorally. Non mancheranno momenti per i più giovani , con la scuola di motociclismo ed eventi riservati agli studenti del territorio.

La sentenza del Tribunale d’Appello che ha dichiarato la nullità del fallimento della casa da gioco rischia ora di innescare una serie squadra di ricorsi. Con un allungamento Club Canturino 1902, tris d’assi per la nuova pesante dei tempi di soluzione del problema. Presentata la formazione 2019

KKL( +;!z!@!#!%

Una presentazione con una lunga serie di ospiti del mondo del ciclismo. Il Club Canturino del presidente Paolo Frigerio ha svelato le sue carte in vista della stagione agonistica 2019. Una società che vanta una tradizione ultracentenaria, visto che è stata fondata nel 1902. La squadra Juniores è stata profondamente rinnovata e già da settimane è al lavoro in vista delle nuove gare. Non ci sarà l’uomo

Paolo Frigerio, presidente del Club Ciclistico Canturino, con la giovane “Pro” comasca Alice Gasparini, ospite alla presentazione e reduce dal quinto posto nella gara disputata domenica in Toscana, che ha aperto il calendario femminile della stagione 2019

di punta Alessandro Fancellu, passato di categoria, ora portacolori della squadre della Fondazione Contador in Spagna. Lo scorso anno ai Mondiali di Innsbruck conquistò una storica medaglia d’oro nel-

il professionista Simone Petilli e la giovane lariana Alice Gasparini, reduce dalla sua prima uscita stagionale, decisamente positiva. Domenica la “Pro” 21enne ha infatti conquila prova degli Juniores. stato il quinto posto al Tre gli elementi di punta Trofeo Oro in Euro di Mondella formazione brianzo- tignoso (provincia di Masla: Francesco Vergobbi, corsa che ha ALLE PAGINEsa 2 Carrara), e 3 Barabesi,la Campaniello e Campione Christian Bagatin e An- aperto ufficialmente il cadrea Montoli. «Indossare lendario femminile 2019. una maglia che ha 117 anni Alice è entrata in un di storia - ha detto Frigerio gruppetto andato in fuga - non deve essere un peso fin dalle fasi iniziali della ma un punto d’orgoglio». competizione ed ha chiuso Ai suoi ragazzi, poi, ha co- tra le prime, con il plotone me sempre raccomandato che è arrivato poi a quasi di essere prima di tutto un minuto e mezzo di dibravi studenti, al di là del- stacco. La vittoria finale è l’impegno agonistico. andata alla 19enne Laura Tra gli ospiti della serata Tomasi.


9

LA PROVINCIA VENERDÌ 15 MARZO 2019

Lariofiere

Auto e moto Vetrina e laboratorio

B Motor Show, la vera sfida è il digitale Motori spettacolo. Domani e domenica la settima edizione con il lancio della piattaforma web Automotic Il direttore Giuseppe Lorito: «Proiezione sul web della fiera, acquisti tutto l’anno e registrazione gratuita» ERBA

GIOVANNI CRISTIANI

Una rassegna dei motori 3.0 quella in programma a partire da domani a Lariofiere. Grande spazio alle motorizzazioni elettriche con la possibilità di testare le ultime uscite delle case e la presentazione di una gara per auto ecologiche in provincia di Como, ma la fiera diventa anche digitale con uno spazio online: “Automotic”, in cui si potrà trovare e acquistare da casa gran parte di quanto si trova in fiera con relativa scontistica. Insomma il “B Motor show” è una fiera in evoluzione che non dimentica però l’odore acre della gomma bruciata con la presentazione di diverse interessanti novità e la presenza anche della Ducati MotoGp che ha appena vinto, entusiasmando, la prima gara del motomondiale. Veicoli green

«È inutile negarlo, nonostante i dati non confortino, l’auto elettrica è il futuro – spiega Giuseppe Lorito direttore della manifestazione -. Su 398mila veicoli immatricolati in provincia poco più di 5mila hanno una alimentazione ibrida o elettrica, ma questo non cambia la visione del futuro. A LarioFiere tutti avranno la possibilità all’esterno di provare le macchine elettriche con

un apposito test drive, ci sarà poi una importante presenza di auto e moto elettriche e presenteremo la prima EcoGreen, gara di regolarità per auto ecologiche in calendario il 27 e 28 aprile in provincia di Como». La fiera si sposta poi sul web: «Abbiamo creato uno spazio online: “Automotic” che è al suo debutto quest’anno, qui si potrà trovare tutto quanto presente in fiera e molto altro, penso per esempio alle manopole dell’acceleratore delle moto che non si trovano in fiera ma si potranno comprare online. Ci saranno parecchie cose in più e non è previsto un costo di registrazione per il portale, si pagherà un costo solo al momento dell’effettivo acquisto. È una formula nuova di fiera che sarà “aperta” 365 giorni l’anno. Vedremo come sarà accolta». Tornando alla fiera “fisica”

n Ci sarà anche la Ducati fresca di vittoria al motomondiale

I nuovi modelli e i salti mozzafiato di Emanuel Angius Una fiera da vedere innanzi tutto per scoprire le ultime novità del mercato dei motori. Si va dalla nuova Renault Alpine alla Kia Proceed passando per la Stelvio Alfa in versione 2019 e dalla Seat Cupra Ateca poi una serie di

bolidi per lustrarsi gli occhi. Per esempio i Lamborghini Gallardo e Hurcan, la Maserati GranTurismo, le McLaren 650S e 720S Coupé. Non mancheranno alcune automobili più storiche come la Bentley Continental, la Ferrari 308 GTB vetroresina Gr4

l’appuntamento ha dei numeri sempre importanti: «L’obiettivo, ed è il numero di presenze su cui ci attestiamo, è di avere poco più di 20mila visitatori. I contatti in questo momento sono interessanti, c’è una certa attenzione, possiamo prevedere magari una crescita di un 10% circa. Immutato il numero di espositori, un centinaio, ed immutato anche il costo d’ingresso che è di 10 euro come in tutte le rassegne gestite da noi. Il prossimo anno credo si possa pensare ad un lieve aumento».

Il programma

Biglietto a 10 euro Varie promozioni

Modelli in vetrina

Tre anni di gestione, un buon termine per capire se conviene ancora “fare fiera”: «I margini ancora ci sono in mezzo a tutte le difficoltà, con gli espositori non andiamo a coprire i costi ma dobbiamo andare ad attingere anche dall’introito dei biglietti ma siamo comunque soddisfatti». Ci saranno (quasi) tutti i marchi: ««Dei principali mancheranno solo Bmw e Mercedes poi per l’auto li avremo tutti, lo spazio moto è minore ma ben rappresentativo anche in questo caso. Ci saranno anche diverse “chicche” penso alle nuova Renault Alpine con livrea Monte Carlo oppure il Grand Cheeroke Srt un mostro da quasi 500 cavalli, ma l’elenco sarebbe lungo, meglio visitare l’evento».

1975 e una Ford A del 1929. Audi presenterà il primo Suv completamente elettrico, dotato di due motori elettrici capaci di erogare fino a 408 cv e di trazione integrale elettrica che, abbinata a una batteria ad alta tensione, garantisce un’autonomia di oltre 400 chilometri. Per le moto tante le novità da scoprire nei padiglioni. La Ducati propone il nuovissimo Diavel 1260, la Hyper 950, la nuova Multistrada 1260 Enduro e la Scrambler 800. Durante la due giorni sarà possibile ammirare e toccare tutte le novità Honda 2019 tra cui Super Sport, Sport

Si prevede un pubblico di circa 20 mila visitatori

Lo stand di Audi nell’edizione dello scorso anno

Touring, Touring, Adventure, stradali, ma anche 125cc e scooter. Immancabile anche Harley-Davidson con le sue motociclette custom. A ogni edizione di B Motor Show non possono mancare i grandi campioni: quest’anno tutti gli appassionati potranno conoscere Emanuel Angius Trial Freestyler professionista che si ha abituato a salti mozzafiato. Arriverà anche Paolo Pirozzi, recordman Ducati che festeggerà i 620mila chilometri in sella alla sua moto: la sua presenza al B Motor Show è una storia tutta da raccontare. Pirozzi infatti ar-

Il ruolo dei Club Una manifestazione dalla grande energia, grazie anche ai diversi club presenti, come il Lago di Como Chapter, club che sarà nello stand Harley-Davidson. Nello stand dell’Abarth Club Como si potranno ammirare una Lancia Delta Integrale versione numerata limitata, una Delta Integrale e una 595 Turismo dalle grafiche particolari. Si potrà avere informazioni sull’evento targato Abarth Club Como del 12 maggio che si snoderà tra le strade del Lago di Como. Con i 150 soci, quello di Como è il più grande Abarth Club di Lombardia. Presente anche Be Mini Club che domenica 17 marzo, dalle 10 alle 14, radunerà all’ingresso dei padiglioni di Lariofiere le vetture degli associati. Biglietti e orari Ingresso dalle 10 alle 20. Per evitare la fila in cassa è possibile acquistare i biglietti elettronici. Varie le promozioni: dai pacchetti famiglia (2 adulti + 2 ragazzi a 24 euro; 2 adulti +1 adulti a 20 euro). Biglietto intero 10 euro, riduzioni per chi è socio ACI Como e Lecco e per i ragazzi dai 10 ai 14 anni. Invece per i bambini fino ai 9 anni ingresso gratuito.

riverà sabato alle 15 “scortato” da una carovana composta da tanti appassionati e sostenitori. L’ingresso nella due giorni di sabato 16 e domenica 17 è dalle 10 alle 20. Per evitare la fila in cassa è possibile acquistare i biglietti elettronici. Sul sito www.bmotorshow.it ci sono poi le diverse promozioni, il biglietto intero costa 10 euro, riduzioni per chi è socio Aci Como e Lecco e per i ragazzi dai 10 ai 14 anni. Invece per i bambini fino ai 9 anni e ai disabili con accompagnatore ingresso gratuito. G. Cri.

Emanuel Angius


ra

esperienli di adderrenti.Il obile è gazzazione, ne e dalle

i Alps è a cuore del agio e la amente possiamo up ovunr i clienti ’idoneità ); a Como, o raggiunVilla Erba el possibiatterrag-

LA PROVINCIA GIOVEDÌ 14 MARZO 2019

B Motor Show Auto storiche e bolidi sportivi

Bancopass Strumento finanziario per le Pmi Assolombarda L’obiettivo della piattaforma è quello di rendere snella e trasparente la comunicazione

Attesi 23mila visitatori

Lariofiere Sabato e domenica la settima edizione della rassegna di auto e moto Si accendono i motori della settima edizione del B Motor Show, in programma sabato e domenica a Lariofiere. Tra gli stand alcuni bolidi che lasceranno tutti a bocca aperta come l’esemplare numero 9 di 108 di Alfa Romeo Stelvio 2.9 V6 Quadrifoglio, una Lamborghini Gallardo Lp570-4 Spyder Performance E-Gear, una Lamborghini Hurcan p640-4 Coupé Performace DCT, una Maserati GranTurismo MC Stradale Centenial Copuè, una McLaren 650S Coupé 3.8 V8 SSG e una McLaren 720S Coupé 4.0 V8 SSG . Non mancheranno alcune automobili più storiche come la Bentley Continental One Off, la Ferrari 308 GTB vetroresina Gr4 1975 e una Ford A del 1929. Una manifestazione dalla grande energia, grazie anche ai diversi club presenti, come il Lago di Como Chapter, club che sarà nello stand HarleyDavidson. Nello stand dell’Abarth Club Como si potranno ammirare una Lancia Delta Integrale versione numerata limitata, una Delta Integrale e una 595 Turismo dalle grafiche particolari. Si potrà avere informazioni sull’evento targato Abarth Club Como del 12 maggio che si snoderà tra le strade del Lago di Como. Con i 150 soci, quello di Como è il più grande Abarth Club di Lombardia. Presente anche Be Mini Club che domenica 17 marzo, dalle 10 alle 14, radunerà all’ingresso dei padiglioni di Lariofiere le vetture degli associati, ciascuna personalizzata nelle livree e nei dettagli.

Piccola Industria Confindustria e Assolombarda hanno siglato una lettera d’intenti per la diffusione, all’interno del Sistema Confindustria, di Bancopass: una piattaforma ideata da Assolombarda per rendere snella e trasparente la comunicazione finanziaria delle imprese facilitando le relazioni con le banche e il mondo finanziario. L’obiettivo comune è il rafforzamento e la crescita della cultura finanziaria delle Pmi. Bancopass supporta gratuitamente le imprese, in particolare quelle di piccole e medie dimensioni e le startup, nella pianificazione finanziaria e in un accesso più veloce alle fonti di finanziamento più adatte. Questa piattaforma, www.bancopass.it, è lo strumento standardizzato più diffuso, sia territorialmente - grazie alla partecipazione di 20 associazioni confindustriali - sia come numero di stakeholder finanziari coinvolti: 40 tra banche, società di factoring, società di leasing, fondi di mini bond, crowdfunding e altre piattaforme fintech e Borsa Italiana per il programma Elite. Con l’intesa Piccola Industria si impegna a promuovere Bancopass come best practice nelle Pmi del Sistema mentre Assolombarda fornisce assistenza e supporto formativo alle associazioni interessate a utilizzare lo strumento. È prevista, inoltre, l’organizzazione congiunta di eventi e seminari a carattere nazionale e locale per far conoscere la metodologia Bancopass. «Trasparenza e semplificazione devono essere le parole chiave del rapporto banca-impresa. Le Pmi - ha sottolineato Carlo Robiglio, presidente Piccola Industria Confindustria vanno sostenute e guidate affinchè possano conoscere e utilizzare al meglio tutte le possibilità offerte dal credito tradizionale e dalla finanza innovativa per intraprendere dei processi di sviluppo. Con questa collaborazione mettiamo a fattor comune la capacità di intermediazione di Confindustria e delle associazioni localizzate sul territorio lombardo».

10 Economia

Voli charter e panoramici Alps investe sul Lario BENE LARIO

SERENA BRIVIO

Da qualche giorno alla flotta che sorvola il lago si è aggiunto un elicottero Agusta A109 Power di colore blu : è un nuovo servizio turistico offerto dalla neo-nata società Alps Lake Como Helicopter Service. Dopo una carriera pluridecennale svolta nel campo del trasporto aereo proprio con elicotteri, Alessandro Pancani e Luca Albera, due amici e colleghi piloti hanno deciso di creare una propria attività rivolta ai businessmen e a chi vuole ammirare dall’alto le bellezze del territorio. «Il nostro background spiega Pancani - è costituito da 36 anni di volo in tutti gli ambiti di impiego civile dell’elicottero: spegnimento di incendi boschivi, trasporto di materiale in montagna, trasporto passeggeri corporate e privati, soccorso in montagna ed eliambulanza (118)». Le migliaia di ore di volo effettuate durante l’attività di elisoccorso nell’area del Lago di Como e della Valtellina hanno dato modo a Pancani e Albera di godere dei magnifici paesaggi lacustri e montani da un punto di vista assolutamente privilegiato: da qui la voglia di condividere questa esperienza con i tanti turisti che arrivano da ogni parte del mondo. «Spostarsi in elicottero permette di gestire in maniera efficiente il proprio tempo ed aggiungere emozione al proprio viaggio - prosegue Pancani

su tutte le co, è stato su cinque zare attrao libera, il zione digiezione vae, apprezncese a caA+A, tanto ati seleziodi punta. zati sulle continua ondividevedere coò che vedeconsuma-

- Questo mezzo consente di usare la propria dimora sul Lago di Como come base per escursioni giornaliere nel Nord Italia e in Costa Azzurra; oppure per indimenticabili tour, ad esempio una giornata alle terme di Bormio, o un pranzo in un ristorante stellato o, ancora, una visita alla Ferrari con prova in pista di una supercar. In questo modo l’ospite è invogliato a rimanere più a lungo sul nostro bel Lago». Alps offre la possibilità di arrivare dalla tappa precedente - o di raggiungere la successiva - del tour, in modo rapido e confortevole. La società punta anche a intercettare la clientela che si sposta per lavoro e deve ottimizzare al meglio il proprio tempo: partendo da Como, in circa 30 minuti di volo, si può raggiungere Parma, Verona o Torino; in più o meno 40 minuti Courmayeur, Genova, Portofino; in poco più di un’ora Venezia, Montecarlo, Firenze. Ovviamente c’è anche la possibilità di effettuare dei toru panoramici sul lago di Como o sul lago Maggiore, giusto per stare alle destinazioni più vicine, di venti e quaranta minuti. «L’attenzione verso la sicurezza del volo è la nostra priorità numero uno - tiene a sottolineare Pancani - Voliamo con un elicottero bi-motore, certificato per il volo strumentale e notturno; questo significa impianti doppi e ridondanti in caso di avaria; in pratica le stesse caratteristiche degli aerei di linea. L’equipaggio è costituito da due piloti con mi-

L’obiettivo della piattaforma è quello di rendere snella e trasparente la comunicazione

Attesi 23mila visitatori

Lariofiere Sabato e domenica la settima edizione della rassegna di auto e moto

La neonata società ha sede a Bene Lario

Alps offre spostamenti in tutto il Nord Italia e in Costa Azzurra

n «Alle spalle 36 anni di volo per spegnimento incendi ed elisoccorso n Tra le offerte anche tour panoramici della durata di venti minuti

Trend book della moda Il contributo degli studenti Fashion Presentato al Casnati lo studio di A+A design frutto della partnership con il liceo artistico Una collezione ricca di spunti, tanto che 47 disegni sono stati selezionati per il “trend book” di punta. La collaborazione fra “A+A design studio” e il liceo artistico Casnati ha dato i suoi frutti. Durante “Première

iZ6BPyS9RqhIKlh8UIa2dCs6UOC6NxTF5fj2PH99V6w=

La presentazione dell’opera al Centro studi Casnati

Vision”, a Parigi, nella hall 6, lo studio tendenze ha presentato l’ultima collezione, dedicata alle ispirazioni colori, moda e materiali, autunno inverno 2020/21. La pubblicazione “Vision – Pattern trends”, è stata realizzata in collaborazione con un nutrito gruppo di studenti dell’artistico lariano, che hanno raccolto gli spunti dati da Isabelle Caltot, direttrice artistica di A+A. Il prodotto, già sul mercato, è stato presentato ai ragazzi, che hanno

Bancopass Strumento finanziario per le Pmi Assolombarda

Trasporti. Nuovo elicottero per la società con base in Alto Lago In città l’atterraggio a Villa Erba per servizi business e turistici

L’esperienza

ello inter-

LA PROVINCIA GIOVEDÌ 14 MARZO 2019

B Motor Show Auto storiche e bolidi sportivi

potuto apprezzare le loro creazioni destinate a un pubblico internazionale. «La collaborazione – spiega Simona Soldaini, sales marketing manager dello studio – nasce con l’idea che tutte le scuole che si occupano di arte e design siano i nostri futuri clienti e artisti. Il mondo della tendenza, purtroppo, è forse un po’ sconosciuto e non tutti sanno come funziona. Il nostro compito è stimolarli: hanno la possibilità

gliaia di ore di volo di esperienza, soggetti a controlli di addestramento ricorrenti.Il comfort dell’aeromobile è garantito dalla climatizzazione, dall’insonorizzazione e dalle poltrone in pelle». Il pick up

La base operativa di Alps è a Bene Lario, vicina al cuore del Lago di Como: Bellagio e la Tremezzina. «Ovviamente conclude Pancani- possiamo atterrare per il pick-up ovunque sia comodo per i clienti (previa verifica dell’idoneità degli spazi necessari); a Como, per esempio, abbiamo raggiunto un accordo con Villa Erba che sarà - nel limite del possibile - il nostro punto di atterraggio per la città».

Si accendono i motori della settima edizione del B Motor Show, in programma sabato e domenica a Lariofiere. Tra gli stand alcuni bolidi che lasceranno tutti a bocca aperta come l’esemplare numero 9 di 108 di Alfa Romeo Stelvio 2.9 V6 Quadrifoglio, una Lamborghini Gallardo Lp570-4 Spyder Performance E-Gear, una Lamborghini Hurcan p640-4 Coupé Performace DCT, una Maserati GranTurismo MC Stradale Centenial Copuè, una McLaren 650S Coupé 3.8 V8 SSG e una McLaren 720S Coupé 4.0 V8 SSG . Non mancheranno alcune automobili più storiche come la Bentley Continental One Off, la Ferrari 308 GTB vetroresina Gr4 1975 e una Ford A del 1929. Una manifestazione dalla grande energia, grazie anche ai diversi club presenti, come il Lago di Como Chapter, club che sarà nello stand HarleyDavidson. Nello stand dell’Abarth Club Como si potranno ammirare una Lancia Delta Integrale versione numerata limitata, una Delta Integrale e una 595 Turismo dalle grafiche particolari. Si potrà avere informazioni sull’evento targato Abarth Club Como del 12 maggio che si snoderà tra le strade del Lago di Como. Con i 150 soci, quello di Como è il più grande Abarth Club di Lombardia. Presente anche Be Mini Club che domenica 17 marzo, dalle 10 alle 14, radunerà all’ingresso dei padiglioni di Lariofiere le vetture degli associati, ciascuna personalizzata nelle livree e nei dettagli.

Piccola Industria Confindustria e Assolombarda hanno siglato una lettera d’intenti per la diffusione, all’interno del Sistema Confindustria, di Bancopass: una piattaforma ideata da Assolombarda per rendere snella e trasparente la comunicazione finanziaria delle imprese facilitando le relazioni con le banche e il mondo finanziario. L’obiettivo comune è il rafforzamento e la crescita della cultura finanziaria delle Pmi. Bancopass supporta gratuitamente le imprese, in particolare quelle di piccole e medie dimensioni e le startup, nella pianificazione finanziaria e in un accesso più veloce alle fonti di finanziamento più adatte. Questa piattaforma, www.bancopass.it, è lo strumento standardizzato più diffuso, sia territorialmente - grazie alla partecipazione di 20 associazioni confindustriali - sia come numero di stakeholder finanziari coinvolti: 40 tra banche, società di factoring, società di leasing, fondi di mini bond, crowdfunding e altre piattaforme fintech e Borsa Italiana per il programma Elite. Con l’intesa Piccola Industria si impegna a promuovere Bancopass come best practice nelle Pmi del Sistema mentre Assolombarda fornisce assistenza e supporto formativo alle associazioni interessate a utilizzare lo strumento. È prevista, inoltre, l’organizzazione congiunta di eventi e seminari a carattere nazionale e locale per far conoscere la metodologia Bancopass. «Trasparenza e semplificazione devono essere le parole chiave del rapporto banca-impresa. Le Pmi - ha sottolineato Carlo Robiglio, presidente Piccola Industria Confindustria vanno sostenute e guidate affinchè possano conoscere e utilizzare al meglio tutte le possibilità offerte dal credito tradizionale e dalla finanza innovativa per intraprendere dei processi di sviluppo. Con questa collaborazione mettiamo a fattor comune la capacità di intermediazione di Confindustria e delle associazioni localizzate sul territorio lombardo».

d’apparire anche a livello internazionale». Agli studenti, divisi su tutte le classi del liceo artistico, è stato chiesto di lavorare su cinque megatrend da analizzare attraverso il disegno a mano libera, il collage e la rielaborazione digitale. Ne è nata una collezione variegata e interessante, apprezzati dalla creativa francese a capo dell’ufficio stile di A+A, tanto che 47 disegni sono stati selezionati per il trend book di punta. «Essendo focalizzati sulle nuove generazioni - continua Soldaini – volevamo condividere con loro le storie e vedere come interpretavano ciò che vedevamo: del resto, sono i consumatori di domani». Andrea Quadroni

La presentazione dell’opera al Centro studi Casnati


Sport 5

LA PROVINCIA GIOVEDÌ 14 MARZO 2019

E adesso il Rally diventa ecologico Vince chi consuma meno energia Automobilismo. Iniziativa dell’Aci in quattro tappe per diffondere la mobilità sostenibile Si possono iscrivere i possessori di auto elettriche, ibride o Gpl. Lancio a Brianza Motorshow NICOLA NENCI COMO

Un rally automobilistico con vetture a basso impatto inquinante. Un rally ecologico, insomma. È quello che verrà disputato nel territorio comasco il 27 e 28 aprile, organizzato dall’Aci Como, con il nome di AciComo Ecogreen. Una competizione, ma soprattutto un messaggio: quello a favore della mobilità verde, tema ormai caro in ogni parte d’Europa e del Mondo. Le tappe

La competizione verrà disputata in quattro tappe, suddivise in due giorni: sabato tre tappe e domenica la quarta. Il sabato le prime due tappe di circa 100 km. da percorrere in un certo tempo, e all’interno delle quali verranno stabilite delle Prove Speciali (rilevazioni ad insaputa del pilota, riguardo ad alcuni parametri tipo la media tenuta e la gestione dell’energia); nella notte tra sabato e domenica il Giro Notturno del Lago; e domenica la quarta tappa in Valle Intelvi. Potranno iscriversi (le iscrizioni si apriranno a Brianza Motorshow questo fine settimana a Lariofiere di Erba) un massimo di 30 equipaggi: si possono iscrivere possessori di auto elettriche, auto ibride, bi-

fuel, plug in e quelle a combustibili alternativi come metano, biometano e gpl. La suddivisione è la seguente: 20 vetture tra 100% elettriche, ibride plug in e 10 tra ibride, metano, biometano e gpl, di cui solo 5 alimentate a biometano. Le vetture dovranno presentarsi alla partenza con le batterie cariche al 100% e con i serbatoi liquidi e gassosi pieni. Il programma è il seguente: sabato partenza alle 9 dal Tempio Voltiano per la prima manche “Brianza” nella zone di Erba e Cantù; alle 12 la ricarica al Tempio Voltiano e alle 15 la partenza per la manche “GhisalloSormano” sulle strade del Rally vero e proprio; alle 18 ricarica al Tempio Voltiano e alle 21 partenza per il “Giro Notturno del Lago”. Domenica alle 8 partenza per la quarta manche “Valle Intelvi”. Alle 12 classifiche e cerimonia di premiazione. La corsa è inserita nel campionato Green Endurance.

La Ginnica 96 al quinto posto

Quinto posto per la Gin nica 96 (Letizia Brambi la, Alessia Gaudenzi, An na Forlico, Martina Ca taneo e Vittoria Sartor nel regionale di serie categoria LC Allieve di a tistica femminile, dispu tato a Cornaredo. La so cietà comasca ha poi int scato il 6° posto LC ju nior/senior con Nico Cera, Elisa Meravigli Anna Lucchini e Aless Speziali. G. ANS. BASKET

Villa Guardia non molla

Nel posticipo del campio nato di basket di serie buona prova del fanalin di coda EW Bm Vil Guardia che contro la c polista Seregno contien la sconfitta (69-76). I classifica Villa Guard allunga la striscia negat va (0-21) mentre Seregn riaggancia Carate Brianz in vetta. S.CLE. SCI Vetture elettriche pronte per una gara di regolarità come quella che si disputerà a Como

circolano normalmente e sono addirittura più potenti di quelle tradizionali. Questa manifestazione, che abbiamo voluto a Como, è organizzata apposta per

Parla Conforti

Il direttore dell’Aci Luca Conforti racconta così l’appuntamento: «Non stiamo parlando di futuro, ma di presente. Anche se, sul tema delle auto elettriche c’è ancora confusione e molte persone hanno una visione distorta della situazione. Le vetture elettriche sono vetture che

GINNASTICA

n n Conforti dell’Aci «Non stiamo parlando di futuro, ma di presente»

porre l’attenzione sulla mobilità sostenibile e su dati, come quello delle emissioni, che condizioneranno il mercato in un futuro vicinissimo. La corsa non è una gara di velocità e non ci saranno strade chiuse al traffico. Bisogna rispettare il codice della strada. La bravura del pilota si misurerà sul consumo e sulla omogeneità e costanza dello stesso, rilevato segretamente durante la competizione. Anche questi sono parametri che dovranno entrare nella vita

normale dell’automobilista, al pari di altri che hanno condizionato l’utente sinora, come ad esempio linea, velocità e potenza». Chi può partecipare? «Possono partecipare tutti quelli che hanno vetture del tipo indicato dal regolamento di ammissione. Al Brianza Motorshow terremo una conferenza stampa, sabato, e si potranno provare delle vetture elettriche. In aprile terremo una conferenza stampa sulla mobilità sostenibile».

Regionali baby a Santa Caterina

Santa Caterina ospita d domani a domenica i cam pionati regionali di sci a pino Allievi e Ragazz Programma modificat alla luce della situazion neve sulla pista. Si par con il supergigante Alli vi/e; venerdì supergigan te Ragazzi/e e slalom A lievi/e; sabato slalom R gazzi/e e gigante Alliev e; domenica chiusura co gigante Ragazzi/e. G. AN ORIENTAMENTO

Domenica Trofeo Lombardia

Ghisalberti, conferma ai vertici Quinto posto a Salice d’Ulzio Sci La diciottenne portacolori del Gb ski club Asso si è ben comportata nel gigante Fis Ancora una grande gara per Ilaria Ghisalberti. La portacolori del Gb ski club Asso (18 anni) ha chiuso 5a assoluta nel secondo gigante Fis di Sauze d’Oulx, terza

tra le italiane: 49 centesimi hanno separato Ilaria dalla vittoria. Ancora meno, 13 centesimi, hanno impedito alla campionessa del Gb ski club Asso di salire sul podio. Continua il grande momento dell’allieva di coach Alain Pini che, lo ricordiamo, il prossimo anno faràpartedellaNazionale.ASauze d’Oulx,l’assesehafattofaticanella prima manche, riscattandosi con gli interessi nella seconda, dove ha

recuperato,graziealsecondotempo, diverse posizioni. Alla fine si è dovuta accomodare sulla quinta poltrona,precedutadallafrancese Clara Pjolet (oro + 49 centesimi), dalla belga Kim Vanreusel (argento, +45) e dalle azzurre Francesca Fanti (bronzo, +13) e Sara Allemand (quarta, +1). Grazie a due manche regolari, Laura Rota (è una classe 2001) è entrata nella top quindici (su 72

classificate), con un distacco di 1”45 dalla prima della classe. È uscitanellaprimamanchelaterza assese, Gaia Cattaneo. Il gigante non è la sua specialità maperilfinaledistagioneFrancesco Gori ha voluto misurarsi tra i paletti larghi all’Abetone in un evento Fis. Il portacolori dello Ski racing camp Lenno ha concluso 38°,partendoconunpessimopettorale, il 72, a 5”04 da Roberto Nani, anche lui allenato dal coach di Brunate, Corrado Castoldi. Aveva un pettorale discreto (il 45) l’altro lenneseinlizza,SimonTalacciche però ha fatto parte della lista dei 33 che non hanno tagliato il traguardo. Ilaria Ghisalberti

G.Ans.

Si disputa domenica ma tina a Muggiò (MB) la s conda prova del Trofe Lombardia di cors d’orientamento. In pro gramma la speciali Sprint su percorsi varian ti da 1985 a 3440 metri asfaltati per l’80%. Del società OriComo iscrit Alberto Ascione, Robert Baitieri, Tommaso Bo chietti, Erica e Giusepp Ceresa, Alessandro Frig rio, Anna Moscatelli, El sa Valli, Guenda Zaffane la e Angelo Bozzola del Polisportiva Besanes P.ALI.


NFORMISMO N IL CLIMA RO MALE L SECOLO

O MINONZIO

uando tutti dicono le stesse cose bisogna iniziare a preoccuparsi. Ed è da qualche giorno che tutti dicono le cose. Pensano le stesse ostano le stesse cose. no le stesse cose. E o questo accade, allora a che il conformismo - il ale del secolo, altro che il amento globale - ha vinto ima battaglia. llo di Greta Thunberg, la nne svedese diventata r planetaria per la sua l’inquinamento ntale e che nei giorni ha riempito di milioni di le piazze di mezzo , è un tipico caso di Ovviamente la ragazzina ntra nulla e sarebbe

Q

DOMENICA 17 MARZO 2019 • EURO 1,30

ANNO 128 . NUMERO 75 • www.laprovinciadicomo.it

LA CRISI

Campione, la protesta blocca la strada L’ ENTE UNICO

«CAMERA COMO-LECCO CI FARÀ CRESCERE»

Centinaia di persone hanno paralizzato il traffico all’Arco della Pace per manifestare contro la drammatica situazione e chiedere l’intervento della politica

LUALDI A PAGINA 9

BACCILIERI A PAGINA 33

Il lago: prendiamo noi i Baloc

Dubbi a Como sulla kermesse natalizia che invece è molto apprezzata in Tre Se l’ultima edizione de La Città dei Balocchi ha suscitato dubbi e polemiche a Como, legate soprattutto all’incremento del traffico nei weekend pre natalizi, sul la-

go, in Tremezzina, sono pronti ad aprire la braccia alla kermesse. Si tratta di quella che Alberto Frigerio, consigliere di lungo corso di “Amici di Como”, ha definito l’evo-

luzione della Città dei Balocchi ovvero l’ambizioso progetto “Lake Como Christmas Light”, che in futuro - queste le sue parole - potrebbe anche diventare sostitutivo. È

stato Giuliano Francesco Galli, area manager Fai Lombardia Prealpina, a ragionare a voce alta: « Il mio è un ragionamento pragmatico. Stiamo puntando forte sulla de-

stagionalizza ristica, che pe significa fino aperte a Trem

PALUMBO A P

Filo di Se

Pennacch fece del be Togliatti» bene anch

Como Allarme L’assesso apre ai g

QUADRONI A PA

UA A PAGINA 6

MO NONNA ERANZA FUTURO

UA A PAGINA 7

Erba: a Lariofiere B Motor Show, il bello su due e quattro ruote

tiva è rivolta a tutti i lavoran permesso G (ovvero chi n Svizzera senza aver tra-

RONCORONI A P

Olgiate C Muri imb Ecco com

CLERICI A PAGIN

Violenza in centro, resta in carcere Resta in carcere l’uomo arrestato martedì sera con l’accusa di violenza sessuale su una donna di 33 anni, aggredita sabato scorso in piazza Grimoldi. Lo ha deciso il giudice per l’indagine preliminare che ieri mattina

ha interrogato al Bassone Rafael Reina Cordova, questo il suo nome, 45 anni, origini argentine. Ha risposto a tutte le domande del magistrato, dicendosi totalmente estraneo alla vicenda. L’uomo era stato fermato martedì: la donna

va deciso di raggiungere l’auto a piedi senza farsi accompagnare da nessuno. Mentre si trovava in che sabato aveva subito violenza piazza Grimoldi ha detto di esseaveva chiamato la polizia sostere stata spintonata alle spalle da Campione, la protesta nendo di averlo riconosciuto uno sconosciuto che l’ha bloccata blocca la strada mentre si trovava sul lungolago. contro un muro, quindi l’ha miLa vittima ha raccontato che nacciata con il collo rotto di una sabato, dopo una serata trascorsaCONFORMISMO bottiglia di vetro. NON IL CLIMA Il lago: prendiamo noi i Balocchi VERO MALE con le amiche in centro città, ave- DEL SERVIZIO A PAGINA 25 SECOLO Dubbi a Como sulla kermesse natalizia che invece è molto apprezzata in Tremezzina DOMENICA 17 MARZO 2019 • EURO 1,30

SERVIZIO A PAGINA 12

L’ ENTE UNICO

uando tutti dicono le stesse cose bisogna iniziare a preoccuparsi. Ed è da qualche giorno che tutti dicono le stesse cose. Pensano le stesse cose. Postano le stesse cose. Filmano le stesse cose. E quando questo accade, allora significa che il conformismo - il vero male del secolo, altro che il riscaldamento globale - ha vinto l’ennesima battaglia. Quello di Greta Thunberg, la sedicenne svedese diventata una star planetaria per la sua sfida all’inquinamento ambientale e che nei giorni scorsi ha riempito di milioni di giovani le piazze di mezzo mondo, è un tipico caso di scuola. Ovviamente la ragazzina non c’entra nulla e sarebbe

Magreglio “Walk of fame” Il Ghisallo diventa come Los Angeles

«CAMERA COMO-LECCO CI FARÀ CRESCERE»

Centinaia di persone hanno paralizzato il traffico all’Arco della Pace per manifestare contro la drammatica situazione e chiedere l’intervento della politica

LUALDI A PAGINA 9

BACCILIERI A PAGINA 33

Sel’ultimaedizionedeLa CittàdeiBalocchihasuscitatodubbi e polemiche a Como, legate soprattutto all’incremento del traffico nei weekend pre natalizi, sul la-

go, in Tremezzina, sono pronti ad aprire la braccia alla kermesse. Si tratta di quella che Alberto Frigerio, consigliere di lungo corso di “Amici di Como”, ha definito l’evo-

luzione della Città dei Balocchi ovvero l’ambizioso progetto “Lake Como Christmas Light”, che in futuro - queste le sue parole - potrebbe anche diventare sostitutivo. È

stato Giuliano Francesco Galli, area manager Fai Lombardia Prealpina, a ragionare a voce alta: « Il mio è un ragionamento pragmatico. Stiamo puntando forte sulla de-

stagionalizzazione dell’offerta turistica, che per Villa del Balbianello significa fino all’Epifania. Porte aperte a Tremezzina, dunque». PALUMBO A PAGINA 21

Filo di Seta Pennacchi: «Mussolini fece del bene. Lo disse Togliatti». Che fece del bene anche lui.

Como Allarme per il clima L’assessore Galli apre ai giovani QUADRONI A PAGINA 23

CONTINUA A PAGINA 6

COMO DA NONNA SPERANZA AL FUTURO

Nel progetto di ristrutturazione dell’area esterna sarà realizzato un “cammino della gloria” dei campioni di ciclismo. CRISTIANI A PAGINA 46

di FRANCESCO ANGELINI

l compianto Massimo Troisi, nel film che ne rivelò il talento comico al grande pubblico – “Ricomincio da tre” –, sosteneva che non voleva ripartire da zero perché tre cose buone nella vita le aveva fatte. La giunta comunale di Como che deve ancora spiccare il volo per uscire dal quell’idea di tinello gozzaniano di nonna Speranza, tutto tendine, asfalti, controbuffet, pattine, tombini da rimettere in asse, vermouth, aiuole da innaffiare

I

CONTINUA A PAGINA 7

Como Villa Olmo: il Comune chiederà un milione

Erba: a Lariofiere B Motor Show, il bello su due e quattro ruote

C’era da aspettarselo. A venti giorni dalle elezioni cantonali, la Lega dei Ticinesi gioca il tutto per tutto, lanciando un’iniziativa parlamentare che sa più di provocazione che di reale iniziativa a tutela della manodopera locale. In buona sostanza, il partito chiede di attingere dallo stipendio dei frontalieri, prelevando l’1% sul salario lordo. L’iniziativa è rivolta a tutti i lavoratori con permesso G (ovvero chi lavora in Svizzera senza aver tra-

iZ6BPyS9RqhIKlh8UIa2dLTmf/VgQSfSWRUXee2+OJ8=

Una fiera dai mille colori il B Motor Show all’avvio ieri a Lariofiere. Iniziando dal “green”, per la massiccia presenza delle auto elettriche; “rosso corsa”, come la Ducati di Andrea Dovizioso, le Ferrari e il motorismo italiano in genere; “total black”, come le prove senza luce per affinare i propri sensi anche alla guida; blu, infine, come il lago di Como che ospiterà per la prima volta una gara di regolarità di auto elettriche. CRISTIANI ALLE PAGINE 10-11

RONCORONI A PAGINA 22

Olgiate Comasco Muri imbrattati Ecco come si puliscono CLERICI A PAGINA 42

Violenza in centro, resta in carcere Resta in carcere l’uomo arrestato martedì sera con l’accusa di violenza sessuale su una donna di 33 anni, aggredita sabato scorso in piazza Grimoldi. Lo ha deciso il giudice per l’indagine preliminare che ieri mattina

La Lega dei Ticinesi «Tassa sui frontalieri»

Il progetto per il Ghisallo

GALIMBERTI A P

ANNO 128 . NUMERO 75 • www.laprovinciadicomo.it

di DIEGO MINONZIO

sferito oltreconfine la residenza). L’obiettivo è creare un fondo perequativo, le cui quote dovrebbero poi essere destinate «a programmi di inserimento lavorativo per giovani residenti e reinserimento professionale dei disoccupati over 50». Il che significa un’applicazione indiretta del concetto espresso dalla consultazione “Prima i nostri!”, votata sul fil di lana dagli elettori ticinesi il 25 settembre 2016.

Cantù Ladri in c mentre g

LA CRISI

Q

Lega dei Ticinesi assa sui frontalieri»

C’era da aspettarselo. A orni dalle elezioni cantonaga dei Ticinesi gioca il tutto to, lanciando un’iniziativa entare che sa più di provoe che di reale iniziativa a tula manodopera locale. In ostanza, il partito chiede di re dallo stipendio dei fronprelevando l’1% sul salario

Una fiera dai mille colori il B Motor Show all’avvio ieri a Lariofiere. Iniziando dal “green”, per la massiccia presenza delle auto elettriche; “rosso corsa”, come la Ducati di Andrea Dovizioso, le Ferrari e il motorismo italiano in genere; “total black”, come le prove senza luce per affinare i propri sensi anche alla guida; blu, infine, come il lago di Como che ospiterà per la prima volta una gara di regolarità di auto elettriche. CRISTIANI ALLE PAGINE 10-11

90317

mpianto Massimo si, nel film che ne rivelò ento comico al grande blico – “Ricomincio da sosteneva che non ripartire da zero tre cose buone nella aveva fatte. La giunta ale di Como che deve spiccare il volo per dal quell’idea di tinello iano di nonna nza, tutto tendine, controbuffet, pattine, ni da rimettere in asse, uth, aiuole da innaffiare

9 771590 588018

NCESCO ANGELINI

Como Villa Olm chiederà

sferito oltreconfine la residenza). L’obiettivo è creare un fondo perequativo, le cui quote dovrebbero poi essere destinate «a programmi di inserimento lavorativo per giovani residenti e reinserimento professionale dei disoccupati over 50». Il che significa un’applicazione indiretta del concetto espresso dalla consultazione “Prima i nostri!”, votata sul fil di lana dagli elettori ticinesi il 25 settembre 2016. SERVIZIO A PAGINA 12

ha interrogato al Bassone Rafael Reina Cordova, questo il suo nome, 45 anni, origini argentine. Ha risposto a tutte le domande del magistrato, dicendosi totalmente estraneo alla vicenda. L’uomo era stato fermato martedì: la donna

Magreglio “Walk of fame” Il Ghisallo diventa come Los Angeles Nel progetto di ristrutturazione dell’area esterna sarà realizzato un “cammino della gloria” dei campioni di ciclismo. CRISTIANI A PAGINA 46

Il progetto per il Ghisallo

che sabato aveva subito violenza aveva chiamato la polizia sostenendo di averlo riconosciuto mentre si trovava sul lungolago. La vittima ha raccontato che sabato, dopo una serata trascorsa con le amiche in centro città, ave-

va deciso di raggiungere l’auto a piedi senza farsi accompagnare da nessuno. Mentre si trovava in piazza Grimoldi ha detto di essere stata spintonata alle spalle da uno sconosciuto che l’ha bloccata contro un muro, quindi l’ha minacciata con il collo rotto di una bottiglia di vetro. SERVIZIO A PAGINA 25

Cantù Ladri in casa mentre guarda la tv GALIMBERTI A PAGINA 47

Mariano La città invecchia Più anziani che giovani RIGAMONTI A PAGINA 51

Mariano La città in Più anzia

RIGAMONTI A P


10

Lariofiere

LA PROVINCIA SABATO 16 MARZO 2019

Lo spettacolo dei motori Oggi e domani

La scheda

Incentivo ricco ma non a tutti Conta anche la rottamazione

L’ecobonus è un affare ma non per tutti e per valutare la sua entità occorre tenere conto di numerosi parametri. Infatti se il massimo sconto che si può avere su una nuova auto è di seimila euro ci sono delle condizioni particolari per cui si possa ottene-

re lo sconto per la sua interezza. Quelle che emettono meno Co2 riceveranno un sostanzioso bonus, una nuova vettura che emette da 0 a 20 g/km, per fare degli esempi la e-Golf, la Smart eq, la Nissan Leaf e la Renault Zoe, avranno il bonus pieno di 6mila

Al B Motor show la grande sfida delle auto green La manifestazione. Al via il salone comasco dei motori Operatori divisi sulle agevolazioni per elettrico e ibrido ERBA

GIOVANNI CRISTIANI

Si apre oggi il B Motor Show, il salone dell’automobile e del motociclo, ospitato nello spazio espositivo e congressuale di LarioFiere. L’inaugurazione è alle 10 di questa mattina, per un appuntamento che arriva in un momento caldo per il mercato dell’automobile alle prese con gli effetti di ecobonus ed ecotassa. In particolare l’ecobonus dovrebbe muovere il mercato dell’auto elettrica e ibrida, diminuendo il gap di vendite rispetto a quella delle motorizzazioni termiche. Un bonus che può arrivare fino a 6mila euro, atteso da tempo da alcuni dei marchi presenti in fiera, anche se non tutti ancora credono appieno, in questo momento, alle potenzialità dell’elettrico. Quante incognite

«Questi incentivi vanno a colmare una mancanza in Italia di una politica a favore delle auto elettriche ed ibride... Si possono acquistare modelli a prezzi ormai in linea con quelli delle motorizzazioni termiche - spiega Luigi Clemente responsabile marketing di Autovittani -. Un esempio? La nostra Renault Zoe elettrica costa attorno ai 15mila euro, naturalmente poi ci può essere una variazione dettata dall’allestimento. È un prezzo concorrenziale, grazie

iZ6BPyS9RqhIKlh8UIa2dEqniz2o5SLG6JVoeb2YqfM=

ai 6mila euro di ecobonus e ad una promozione della casa. Anche i mezzi ibridi diventano decisamente concorrenziali». «L’ecobonus è certamente un’ottima proposta - prosegue Clemente -. In questo momento comunque il mercato vive una fase di attesa, per capire come funzionzino questi incentivi... L’ecotassa per esempio non è a carico nostro ma del cliente, che dovrà poi compilare un F24». Per Alessandro Burgio, di Burgio Carri, sono anche le amministrazioni pubbliche a non essere intervenute per adeguare il proprio parco veicoli: «Per i centri della Regione Lombardia erano disponibili 60milioni di euro per l’acquisto di mezzi elettrici in adeguamento del parco veicoli - spiega -. In pochissimi si sono mossi per la riqualifica e quei fondi sono stati utilizzati per poche decine di migliaia di euro. C’è una impreparazione nell’amministrazione pubblica e un eccesso di burocrazia. Quindi, al di là dell’ecobonus i canali, già c’erano.

n L’obiettivo dell’elettrico? Raggiungere la quota del 10% dei mezzi circolanti

In fatto di mobilità sostenibile si è semplicemente fatto poco. Per l’ecobonus il Governo si è mosso bene e con chiarezza». Burgio Carri sarà presente al B Motor Show con una decina di mezzi completamenti elettrici che potranno essere testati. Troppa confusione?

Lorenzo Traglio amministratore della Tecnosport ha una visione più disincantata sull’elettrico: «Noi abbiamo la Nissan Leaf come auto e il Nv200 come mezzo da lavoro, entrambi in versione elettrica, quindi un’offerta commisurata. Onestamente però credo che ecotassa ed ecobonus generino in questo momento una certa confusione, serve formare una cultura ecosostenibile non intervenire con in incentivi o disincentivi. Ci sono per esempio le emissioni dei mezzi pubblici e comunque in generale io non credo per l’inquinamento il problema siano i mezzi di trasporto. Per l’elettrico si parla di raggiungere il 10% dei veicoli venduti nel giro di 10 anni, benissimo, ma l’elettrico è una soluzione in città, così l’ibrido che va in elettrico sotto i 50 orari, ma ricordiamo che le batterie sono al litio e pesano con il motore in un ibrido 300/400 chili. Insomma non è l’elettrico la soluzione di tutti i problemi e non colpevolizziamo i motori termici».

Presenti in fiera anche la Ducati di Andrea Dovizioso (foto sotto a sinistra) e la Husqvarna 450 con cui Jacopo Cerutti (foto sotto a destra) ha vinto il Campionato Italiano Motorally

euro con rottamazione o di 4mila senza, se l’auto non sarà completamente elettrica e più inquinante, secondo questi parametri, in caso di emissioni da 21 a 70 g/km il bonus sarà di 2.500 euro con rottamazione o 1.500 senza. Bisogna però valutare anche

l’usato, per ottenere l’incentivo massimo bisognerà rottamare infatti un’auto appartenente alle categorie Euro 0, 1, 2, 3 e 4 che deve essere intestata alla stessa persona che acquista una nuova vettura. G. CRI.


11

LA PROVINCIA SABATO 16 MARZO 2019

Il programma

Alle 10.30 il taglio del nastro Presentazione dell’EcoRally

L’attesa è terminata, questa mattina alle 10 si aprono le porte a Lariofiere sull’attesissima edizione numero 7 del B Motor Show, l’evento dedicato alle 2, 3 e 4 ruote, che promette esperienze uniche tra MotoGp, test drive, veicoli elettrici e special

car. Biglietterie, cancelli, stand e area esterna sono aperti dalle 10 alle 20 sia ogi che domani. Il programma odierno prevede: alle 10.30 il taglio del nastro della manifestazione; alle 11 la presentazione del 1° Trofeo EcoRally.

Il programma completo, l’elenco degli espositori e le informazioni sono disponibili su www.bmotorshow.it Per evitare la fila in cassa è possibile acquistare i biglietti elettronici dal sito. Il biglietto intero costa 10

euro. Numerose le promozioni: pacchetti famiglia (2 adulti + 2 ragazzi=24 euro; 2 adulti +1 adulti=20 euro). Riduzioni per soci Aci Como e Lecco e per i ragazzi dai 10 ai 14 anni. Bambini fino ai 9 anni e disabili con accompagnatore ingresso gratuito.

Bambini protagonisti Minimoto in pista L’iniziativa. Prova e lezione gratuita grazie alla Scuola di Jorge Lorenzo In sella piccoli dai quattro anni in su «Sicurezza e voglia di divertirsi» ERBA

Sarà un salone a misura di bambino, ma un bambino con tuta, casco e minimoto grazie alla Scuola Moto Como. Infatti durante il B Motor Show anche i piccoli di quattro anni potranno provare l’emozione di guidare una motocicletta, seppur adatta alle loro dimensioni. La scuola comasca è l’unica in provincia, una delle due presenti in Lombardia e prende spunto dalla Lorenzo Motorbike School creata dal padre del pluricampione mondiale Jorge Lorenzo: Chicho Lorenzo. «Per quanto riguarda il B Motor Show noi saremo presenti per una prova gratuita delle minimoto ed una lezione gratuita – spiega Marco Ceramella della scuola di Montano Lucino - i bambini non dovranno portare nulla, se non la voglia di salire su una moto, noi forniremo tuta, casco e minimoto». Ogni tre ore saranno almeno una ventina di bambini a mettersi in sella: «Faremo dei turni di dieci bambini per due ore, poi ci sarà uno spettacolo non legato alla scuola per un’ora e poi ri-

iZ6BPyS9RqhIKlh8UIa2dEqniz2o5SLGk7daszsDFIU=

prenderemo noi – spiega Ceramella -. Ogni turno sarà massimo di dieci bambini e gli faremo fare un primo contatto con la minimoto. Sarà tutto offerto da noi anche il noleggio di moto, tutta e casco, ci sarà solo da pagare un’assicurazione da dieci euro». Nonostante la scuola richiami a Jorge Lorenzo non si deve parlare di guida sportiva ma principalmente di sicurezza, il primo approccio è per far conoscere la minimoto ed imparare ad usarla: «La sicurezza è l’aspetto prioritario, noi ogni anno facciamo provare una minimoto a circa cinquecento bambini, di questi poi cinquanta frequentano i nostri corsi. Il primo passaggio è insegnare come andare in moto». A che età è consigliabile salire su una

n A Lariofiere tuta, casco e mezzo vengono offerti dalla scuola

In pista i brividi sulla minimoto possono cominciare in età prescolare

minimoto a prescindere poi da cosa si vuole fare? «L’età ideale a mio parere è 5/6 anni, si è già coscienti dei pericoli ma ancora abbastanza spericolati». Qual è la caratteristica del campionicino? Quali capacità particolari deve avere? «Deve solo piacergli andare in moto ed avere voglia di divertirsi. Noi abbiamo tra le nostre fila un bambino che è campione italiano ed europeo di minimoto per la sua categoria». Importante anche numericamente la struttura della scuola di Como: «Abbiamo uno staff di dieci persone con otto istruttori, un meccanico ed una persona che si occupa della parte gestionale e burocratica». G. Cri.

Un’area di diecimila mq Alloggi per professionisti La scuola di motociclismo, nella sede di Grandate, si estende su di un’area di diecimila metri quadrati con un piazzale asfaltato esterno per esercizi pratici ed una struttura al coperto per le esercitazioni teoriche e gli esercizi fisici di preparazione e riscaldamento. Sono presenti anche alcuni alloggi per ospitare i piloti professionisti. L’idea della scuola prende

spunto dalla Lorenzo motorbike racing school che nasce circa vent’anni fa nell’isola di Mallorca (Spagna) su input di Chicho Lorenzo, padre del pluricampione mondiale di motociclismo Jorge Lorenzo. La Lorenzo motorbike racing school è presente con diciassette scuole in Spagna, Messico, Argentina e Stati Uniti. Sono due le filiali in Italia: oltre a quella di Como, ce ne è una in Sardegna.


10

Lariofiere

LA PROVINCIA DOMENICA 17 MARZO 2019

Lo spettacolo dei motori

L’iniziativa

Sponsorizzare la propria auto Un aiuto per pagare le rate

C’è anche chi l’auto ti aiuta a comprarla a Lariofiere: è il caso dell’iniziativa “We pay for it” che promette di pagare al cliente per la pubblicità fatta con la sua auto. La richiesta è di posizionare quattro adesivi sull’auto con l’obbligo poi di far girare la mac-

china su un determinato territorio e postare sui social le foto. Insomma serve un certo impegno però ne può valere la pena. «Abbiamo delle sedi in Italia e in altri paesi d’Europa, in pratica sponsorizziamo l’auto acquistata dal cliente – spiega Gianluca

Cocco -. Chiediamo vengano apposti dei marchi sulla carrozzeria e in cambio mettiamo a disposizione 380 euro al mese per sessanta rate. Si tratta naturalmente di marchi di sponsor che ci pagano per fare questa pubblicità ». G. CRI.

Tutti i colori della velocità al B Motor Show La rassegna. Tra gli appassionati di due e quattro ruote Tante novità in mostra, dalle supercar alle minimoto ERBA

GIOVANNI CRISTIANI

Una fiera dai mille colori il B Motor Show all’avvio ieri a Lariofiere. Iniziando dal “green”, per la massiccia presenza delle auto elettriche e la discussione sugli ecobonus; “rosso corsa”, come la Ducati di Andrea Dovizioso che ha conquistato la prima gara della MotoGp, le Ferrari e il motorismo italiano in genere; “total black”, come le prove senza luce per affinare i propri sensi anche alla guida; blu, infine, come il lago di Como che ospiterà per la prima volta una gara di regolarità di autoelettriche. E si torna da dove si era partiti, al “green”. Si punta alle 20mila presenze

Tanti colori all’interno di un evento che punta a superare le ventimila presenze: «Una manifestazione che seguiamo da tre anni ed è in continua crescita – ha spiegato Giuseppe Lorito direttore della manifestazione all’inaugurazione -. In questi tre anni ho potuto conoscere persone straordinaria a partire dagli imprenditori che partecipano e realizzano questo spettacolo e poi lo staff. Diamo il via ad un evento strabiliante come tutti gli anni». E nei padiglioni si può trovare davvero di tutto, dalle ultime novità in fatto di auto e moto alle supercar per finire

iZ6BPyS9RqhIKlh8UIa2dLTmf/VgQSfS/NIshYW6rKY=

con le green car, le minimoto per i bambini e molto altro. Una fiera che ieri ha riscosso l’apprezzamento dei visitatori: «Io sono appassionato di Rally e del marchio Abarth ed ho trovato diverse cose interessanti in questi settori, ma in generale mi sembra una manifestazione interessante e ricca di spunti – spiega Samuele Binda

n Dal mondo delle corse alle elaborazioni la parola d’ordine è sicurezza in visita ieri ai padiglioni -. Ho la patente ma non ho la macchina ed ho potuto orientarmi tra diverse marche, poi la mia speranza è un giorno di guidare un’auto da rally». La passione per i motori, il sogno di una carriera nel motorismo o semplicemente la voglia di divertirsi su due o quattro ruote è il filo conduttore dei visitatori della fiera. Paolo e Karin Volpi hanno portato i figli a provare le piccole moto presenti: «Ho pensato che per il maschietto poteva essere interessante provare una moto, in realtà però ci ha preso gusto anche la femminuccia», spiega Karin. «Siamo appassionati di

moto e di competizioni motoristiche e la fiera ci sembra molto bella, offre diverse attività», conclude il marito. «Mi piace, sono positivamente colpito – interviene Gianluigi Cocco, espositore e visitatore -. Speriamo in una buona affluenza, ci sono diverse novità e modelli interessanti che normalmente non si vedono. Mi sembra gli organizzatori abbiano fatto un buon lavoro». Tanti allestimenti

C’è anche chi è rimasto un poco deluso: «La fiera mi sembra carina, piccola ma curata, però m’interessavano le moto della Bmw e non ci sono. Arriviamo da Caronno Pertusella, in ogni caso siamo interessati alle moto e ci sono diversi marchi», racconta Roberto Gallarati. «Pensavo fosse un motoraduno – esordisce Charlje Bat dalla Svizzera ad Erba con una Honda 750 degli anni Novanta -. Volevamo comunque fare un giro da queste parti e ci siamo fermati alla fiera sperando ci fossero altri motociclisti». C’è anche chi è innamorata di una marca in particolare: «La Maserati, sono venuta per vedere le ultime novità – raccontava ieri nei pressi dello stand Jessica Pellegrini -. Mi sembra una bella fiera, molto ricca di auto e si può salirci per vedere gli allestimenti».

Auto elettriche e a basso impatto sono le regine del salone B Motor Show oggi a Lariofiere di Erba BARTESAGHI

Al buio per una guida più precisa La guida al buio non è una novità assoluta alla rassegna di Lariofiere. L’anno scorso era stata proposta all’esterno dei padiglioni espositivi, raccogliendo tanto interesse tra i visitatori. Quest’anno si replica, e gli stessi istruttori hanno previsto un’esperienza sensoriale all’interno di un van completamente oscurato: non è possibile vedere oltre i vetri. Lo

scopo è capire le difficoltà che sono costretti ad affrontare i non vedenti che si mettono alla guida. Ma è di grande utilità ai vedenti: un esercizio che serve ad affinare gli altri sensi, non coinvolti direttamente, e combattere le fobie di cui molti soffrono quando si mettono al volante. «L’anno scorso nel piazzale davamo la possibilità di guidare con una benda sugli

occhi, quest’anno abbiamo proposto questa nuova attività per sensibilizzare al mondo dei non vedenti e capire come si possono affinare gli altri sensi per raggiungere una guida ancora migliore e più precisa - spiega Renato Gaggio, uno degli istruttori con Omar Frigerio -. Noi sfruttando questi sistemi vogliamo combattere le fobie delle persone, anche alla gui-


11

LA PROVINCIA DOMENICA 17 MARZO 2019

Roberto Conforti «I dati della presenza dell’elettrico sulle nostre strade sono davvero miseri, l’intento è di fare un focus con le istituzioni per capire perché mancano colonnine, perché per le strade non troviamo pullman elettrici»

Giuseppe Lorito «Una manifestazione che seguiamo da tre anni ed è in continua crescita. Ho potuto conoscere persone straordinaria che partecipano e realizzano questo spettacolo. Diamo il via ad un evento strabiliante»

Sul Lario il rally verde Vince chi non inquina La gara. Presentata la gara Aci Como EcoGreen Due giorni intorno al lago con le auto ecologiche ERBA

Spazio anche perle due ruote al salone erbese

Jessica Pellegrini

Roberto Gallarati

Samuele Binda

Da ieri, dopo la presentazione a Lariofiere, è possibile iscriversi alla prima gara di regolarità per auto ecologiche, l’Aci Como EcoGreen, non solo elettriche, in programma per il 27 e 28 aprile sulle strade del lago di Como. Vincerà chi dimostrerà maggiore regolarità nelle tappe distribuite attorno al lago e soprattutto chi inquinerà di meno. Sulle vetture autorizzate, l’organizzazione del Green Endurance ha deciso, al fine di rendere la corsa più interessante e competitiva, di aprire l’iscrizione non solo alle auto 100% elettriche ma di permettere a tutte le automobili dal basso impatto ambientale di potersi iscrivere: gpl, metano, biometano, ibride. La conferenza

Gianluigi Cocco

Karin Volpi

Il team di Emozioni al buio presente al B Motor Show: da sinistra Renato Gaggio, Laura Usvardi, Luca Maglia e Omar Frigerio

iZ6BPyS9RqhIKlh8UIa2dLTmf/VgQSfSgjf7TMwVpVI=

Charlje Bat

da, ma affinare anche la loro condotta di un veicolo. Omar Frigerio ha per esempio preparato Daniele Cassioli per realizzare il record del mondo in auto su pista per un non vedente». Luca Maglia e Laura Usvardi hanno provato ieri il van senza luce: «Una esperienza interessante, di certo ti aiuta a comprendere le difficoltà dei non vedenti e ad affinare gli altri sensi. Abbiamo bevuto un caffè aromatizzato e la difficoltà era cogliere i gusti». G. Cri.

Collegata alla manifestazione la conferenza su “Mobilità sostenibile e best practice - Opportunità di ecosviluppo dei trasporti e di nuovi mercati verso la Smart City” in programma il 17 aprile nell’antica e storica dimora affacciata sul lago e immersa in un bellissimo parco, Villa Grumello, che è diventata, nel tempo, polo culturale di grande importanza, nonché sede della Fondazione Volta. «Ufficialmente oggi si aprono le iscrizioni al primo evento EcoGreen in Provincia di Como - ha spiegato nella conferenza stampa organizzata ieri mattina al B Motor Show il presidente di Aci Como Roberto Conforti -. Noi siamo conosciuti per il Rally Aci di Como che quest’anno sarà anco-

La presentazione del rally green a Lariofiere: da sinistra Pasquale Palermo, Annalisa Galante, Roberto Conforti e Alessandro Burgio

n Alla corsa

possono iscriversi anche mezzi a trazione a gas ed ibridi

n La competizione è uno stimolo per parlare del tema della riduzione delle emissioni ra più importante essendo la prova finale di categoria, ma dobbiamo iniziare a parlare di mobilità sostenibile e lo faremo con una gara sportiva non dedicata solo alle auto elettriche ma a diverse categorie di veicoli». Una competizione che si ripromette di disturbare ed inquinare poco: «Non vince chi corre di più ma chi inquina di meno, è regolarità in cui il parametro da rispettare è la me-

dia imposta dall’organizzatore, ma anche la capacità di non inquinare - ha aggiunto Conforti -. Non è prevista la chiusura della strada e si farà il giro del lago in notturna». L’ecobonus

È un argomento caldo l’ecosostenibilità: «Ci sono delle normative tese alla riduzione dell’inquinamento, ci sono degli obblighi, ed ora ci sono anche questi sconti previsti dallo Stato che arrivano fino a 6mila euro con l’ecobonus - ha detto ancora il presidente Aci -. I dati della presenza dell’elettrico sulle nostre strade sono davvero miseri, l’intento è di fare un focus con le istituzioni per capire perché mancano colonnine, perché per le strade non troviamo pullman elettrici. Il rally green è uno stimolo per parlare di queste cose, anche perché c’è chi pensa ancora che le auto elettriche vadano piano». Ci sono 51milioni di veicoli in Italia, di questi oltre il 60% è euro 4. G. Cri.


LUNEDÌ 18 MARZO 2019 • EURO 1,30

ANNO 128 . NUMERO 76 • www.laprovinciadicomo.it

OGGI IMPRESE&LAVORO

5G, LA RETE SUPERVELOCE CHE CAMBIERÀ LE NOSTRE VITE DOMANI

DIOGENE, L’INSERTO SUL VOLONTARIATO

Entro fine anno la nuova infrastruttura che inciderà tra l’altro su industria, scuola e salute. TrovaLavoro con 250 annunci

IN REGALO CON IL QUOTIDIANO

L’INSERTO IN OMAGGIO ALL’INTERNO

GILET GIALLI MOVIMENTO SENZA UNA TESTA

Basket e calcio Settebello di Cantù, al Como un due di picche

di FULVIO SCAGLIONE

accheggi, incendi, devastazioni. La Parigi che brucia e brulica di scontri rappresenta in modo perfetto la mesta ma forse prevedibile involuzione del movimento dei gilet gialli. Adesso viene facile al presidente Macron definire “criminali” loro e tutti quelli che erano presenti alle manifestazioni, e al suo primo ministro usare senza remore il termine “assassini”. Facile perché, ed è persino ovvio sottolinearlo, nessuno può schierarsi al fianco di una protesta che pratica il vandalismo sistematico ai danni di cittadini pacifici e di luoghi che hanno la sola “colpa” di trovarsi lungo la strada di un corteo. Per di più

Carte diverse quelle in mano alle due principali squadre dello sport comasco. Nel basket, l’Acqua San Bernardo Cantù ha calato il Settebello, vincendo sul parquet di Pesaro per 80-72. Nel calcio il Como questa volta non è riuscito a fare scopa, cioè gol. E il Seregno dell’ex Ardito, con lo 0-0 del Sinigaglia, ha tolto il primato agli azzurri.

S

CONTINUA A PAGINA 4

SERVIZI ALLE PAGINE 46-69

L’università chiede spazi Progetto per via Valleggio

Filo di Seta Zingaretti e Gentiloni, Pd già diviso sui suffissi.

Lariofiere B Motor Show aiutato dalle nuvole Ventimila presenze

Con la partenza del Politecnico, l’Insubria punta ad allargarsi IMMIGRATI: LA FAVOLA CHE AIUTA SALVINI di ANTONIO DOSTUNI

n una recente intervista, il leghista Calderoli ha ammesso di preferire l’alleanza con i 5Stelle ad un ritorno al governo con Forza Italia. Niente di più scontato visto che, già con l’elezione della Casellati alla presidenza del Senato, Di Maio ebbe a dimostrare tutta la sua pochezza davanti ad un alleato che, di lì a poco, gli avrebbe fatto mangiare la polvere. Tuttavia, il vero capolavoro di Luigi Di Maio

I

CONTINUA A PAGINA 4

SERVIZIO A PAGINA 6

L’Insubria cresce e ha bisogno di spazi. Con la partenza del Politecnico da Como, la giovane università, considerati gli iscritti in aumento, punta ad allargarsi. A maggior ragione dopo che il rettore Angelo Tagliabue ha posto fra i suoi obiettivi futuri proprio la crescita del polo comasco, che non deve più sentirsi il “cugino povero” della sede varesina.

Sulla questione degli spazi, al Tavolo della competitività è stato presentato il progetto dell’ateneo per ottenere i finanziamenti di Fondazione Cariplo. L’attenzione si concentra sulla sede del polo scientifico, collocata in via Castelnuovo e via Valleggio. Trapela anche la disponibiità a dialogare con il Comune per il Santarella, nell’ex Ticosa Il complesso di via Valleggio

QUADRONI ALLE PAGINE 8-9

SERVIZIO A PAGINA 31 LUNEDÌ 18 MARZO 2019 • EURO 1,30

Nascosti nel garage, svaligiano casa

DOMANI

Sono le 19.30 di sabato sera quando i coniugi Alberton rientrano nella loro abitazione di via Ostinelli a Sagnino e la trovano svaligiata. Scoprono, soltanto in tarda serata, di essere stati derubati da ladri che non hanno avuto

bisogno di forzare nemmeno una serratura per entrare all’interno della villetta. Un furto per portare a termine il quale, chi ha agito ha avuto tutto il tempo di cercare soldi e gioielli e di selezionare con cura gli ogget-

ti più preziosi, lasciando sul posto quelli più ingombranti e di minor valore. «Siamo esterrefatti - dice il signor Angelo, 70 anni, pensionato, Quando mia moglie è salita dal garage al piano di sopra e ha trova-

Entro fine anno la nuova infrastruttura che inciderà tra l’altro su industria, scuola e salute. TrovaLavoro con 250 annunci

IN REGALO CON IL QUOTIDIANO

S

accheggi, incendi,

scontri rappresenta in modo perfetto la mesta ma forse prevedibile involuzione del movimento dei gilet gialli. Adesso viene facile al presidente Macron definire “criminali” loro e tutti quelli che erano presenti alle manifestazioni, e al suo primo ministro usare senza remore il termine “assassini”. Facile perché, ed è persino ovvio sottolinearlo, nessuno può schierarsi al fianco di una protesta che pratica il vandalismo sistematico ai danni di cittadini pacifici e di luoghi che hanno la sola “colpa” di trovarsi lungo la strada di un corteo. Per di più

RIGAMONTI A PAGINA 39

IMMIGRATI: LA FAVOLA CHE AIUTA SALVINI di ANTONIO DOSTUNI

n una recente intervista, il leghista Calderoli ha ammesso di preferire l’alleanza con i 5Stelle ad un ritorno al governo con Forza Italia. Niente di più scontato visto che, già con l’elezione della Casellati alla presidenza del Senato, Di Maio ebbe a dimostrare tutta la sua pochezza davanti ad un alleato che, di lì a poco, gli avrebbe fatto mangiare la polvere. Tuttavia, il vero capolavoro di Luigi Di Maio

I

CONTINUA A PAGINA 4

L’università chiede spazi Progetto per via Valleggio

9 771590 588018 iZ6BPyS9RqhIKlh8UIa2dBDkuKBZdXZlibqh7Pc4RQM=

Filo di Seta Zingaretti e Gentiloni, Pd già diviso sui suffissi.

Lariofiere B Motor Show aiutato dalle nuvole Ventimila presenze SERVIZIO A PAGINA 6

L’Insubria cresce e ha bisogno di spazi. Con la partenza del Politecnico da Como, la giovane università, considerati gli iscritti in aumento, punta ad allargarsi. A maggior ragione dopo che il rettore Angelo Tagliabue ha posto fra i suoi obiettivi futuri proprio la crescita del polo comasco, che non deve più sentirsi il “cugino povero” della sede varesina.

Sulla questione degli spazi, al Tavolo della competitività è stato presentato il progetto dell’ateneo per ottenere i finanziamenti di Fondazione Cariplo. L’attenzione si concentra sulla sede del polo scientifico, collocata in via Castelnuovo e via Valleggio. Trapela anche la disponibiità a dialogare con il Comune per il Santarella, nell’ex Ticosa Il complesso di via Valleggio

QUADRONI ALLE PAGINE 8-9

Casnate con Bernate «Abbiamo paura di quel pitbull» SERVIZIO A PAGINA 31

Nascosti nel garage, svaligiano casa Sono le 19.30 di sabato sera quando i coniugi Alberton rientrano nella loro abitazione di via Ostinelli a Sagnino e la trovano svaligiata. Scoprono, soltanto in tarda serata, di essere stati derubati da ladri che non hanno avuto

bisogno di forzare nemmeno una serratura per entrare all’interno della villetta. Un furto per portare a termine il quale, chi ha agito ha avuto tutto il tempo di cercare soldi e gioielli e di selezionare con cura gli ogget-

ti più preziosi, lasciando sul posto quelli più ingombranti e di minor valore. «Siamo esterrefatti - dice il signor Angelo, 70 anni, pensionato, Quando mia moglie è salita dal garage al piano di sopra e ha trova-

Turismo con un click Como va forte sul web

LUALDI A PAGINA 7

Carte diverse quelle in mano alle due principali squadre dello sport comasco. Nel basket, l’Acqua San Bernardo Cantù ha calato il Settebello, vincendo sul parquet di Pesaro per 80-72. Nel calcio il Como questa volta non è riuscito a fare scopa, cioè gol. E il Seregno dell’ex Ardito, con lo 0-0 del Sinigaglia, ha tolto il primato agli azzurri. SERVIZI ALLE PAGINE 46-69

Con la partenza del Politecnico, l’Insubria punta ad allargarsi

mediatica delle varie province lombarde sul web. Analizzando una marea di siti in diverse lingue, si scopre che Milano raggiunge il 49,7% della visibilità. Ma la prestazione di Como colpisce, perché arriva al 9,9%. L’importanza del risultato è chiarita anche dal terzo gradino, occupato da Monza, con il 7,2%. Insomma, immaginiamo l’enorme platea mondiale che cliccasulGranPremio.Ecco,nonbasta a battere il lago di Como.

90318

9 771590 588018

Gara tra le province più visibili sul web: buona la seconda. Perché è proprio Como, che si piazza subito dopo Milano nella classifica della visibilità sui siti internazionali. Grazie soprattutto al turismo. Insomma, il brand “Lake Como” si confermain unafase di ascesa. Una peculiarità che emerge da uno studio elaborato da The European House Ambrosetti per Confartigianato Varese. Gli esperti hanno analizzato tra l’altro la risonanza

L’INSERTO IN OMAGGIO ALL’INTERNO

di FULVIO SCAGLIONE

devastazioni. La Parigi TONGHINI A PAGINA 25 che brucia e brulica di

CONTINUA A PAGINA 4

90318

ANNO 128 . NUMERO 76 • www.laprovinciadicomo.it

Porlezza

OGGI IMPRESE&LAVORO

to i cassetti per terra, ha cacciato 5G, LA RETE SUPERVELOCE Finisce ai ferri corti un urlo ed è quasi svenuta. Tutto CHE CAMBIERÀ LE NOSTRE VITE sventrato, tuttoDIOGENE, gettato per terra. tra preside e genitori L’INSERTO La nostra casaSUL siVOLONTARIATO sviluppa su tre RIVA A PAGINA 32 piani. Non ne hanno risparmiato uno. Probabilmente si sono intru- Mariano Comense GILET GIALLI Basket e calcio MOVIMENTO Settebello folati in casa, quando nel pomeSENZA di Cantù, al Como UNA TESTA riggio mia moglie ha fatto ritorno Addio al comandante un due di picche a casa e si sono nascosti in garage». dei carabinieri

Turismo con un click Como va forte sul web

iZ6BPyS9RqhIKlh8UIa2dBDkuKBZdXZlibqh7Pc4RQM=

Casnate con Bernate «Abbiamo paura di quel pitbull»

Gara tra le province più visibili sul web: buona la seconda. Perché è proprio Como, che si piazza subito dopo Milano nella classifica della visibilità sui siti internazionali. Grazie soprattutto al turismo. Insomma, il brand “Lake Como” si conferma in unafasedi ascesa. Una peculiarità che emerge da uno studio elaborato da The European House Ambrosetti per Confartigianato Varese. Gli esperti hanno analizzato tra l’altro la risonanza

mediatica delle varie province lombarde sul web. Analizzando una marea di siti in diverse lingue, si scopre che Milano raggiunge il 49,7% della visibilità. Ma la prestazione di Como colpisce, perché arriva al 9,9%. L’importanza del risultato è chiarita anche dal terzo gradino, occupato da Monza, con il 7,2%. Insomma, immaginiamo l’enorme platea mondiale che cliccasulGranPremio.Ecco,nonbasta a battere il lago di Como. LUALDI A PAGINA 7

to i cassetti per terra, ha cacciato un urlo ed è quasi svenuta. Tutto sventrato, tutto gettato per terra. La nostra casa si sviluppa su tre piani. Non ne hanno risparmiato uno. Probabilmente si sono intrufolati in casa, quando nel pomeriggio mia moglie ha fatto ritorno a casa e si sono nascosti in garage». TONGHINI A PAGINA 25

Porlezza Finisce ai ferri corti tra preside e genitori RIVA A PAGINA 32

Mariano Comense Addio al comandante dei carabinieri RIGAMONTI A PAGINA 39


6

LA PROVINCIA LUNEDÌ 18 MARZO 2019

Lariofiere

Lo spettacolo dei motori

B Motor Show, ventimila presenze Il bilancio. Centrato l’obiettivo 2019, soprattutto grazie alla massiccia affluenza registrata nella giornata di ieri Il direttore: «Era il risultato che c’interessava raggiungere». Dalle supercar a “We pay for it”: quante novità più concreto del digitale attorno all’argomento automobile, con Obiettivo centrato per uno spostamento dell’attenziol’edizione 2019 del B Motor ne anche online. Show: sono oltre ventimila le presenze sui due giorni di aper- Un nuovo portale tura, sabato 16 e ieri, domenica «Noi abbiamo creato un portale 17. web: “Automotic”, al suo debutLa fiera è piaciuta e il meteo to quest’anno. È uno spazio vir- che ieri sconsigliava le gia fuori tuale, una riproposizione della porta - ha invogliato a frequen- fiera con qualcosa in più, si potarla con un vero e proprio asse- tranno trovare gran parte degli dio allo spazio fieristico e con- espositori e altri prodotti, sogressuale Lariofiere. Soddisfatti prattutto quell’oggettistica o gli espositori, che si sono decisa- quel particolare che magari non mente accorti di si trova facilmente questo cambio di continua Lorito -. marcia tra il primo Non è previsto un e il secondo giorno, costo di registraziosoddisfatto in partine per il portale, si colare Giuseppe pagherà un costo soLorito al suo terzo lo al momento delanno da direttore l’effettivo acquisto. È della manifestaziouna formula nuova ne. di fiera che sarà «È stato davvero Giuseppe Lorito “aperta” 365 giorni un delirio, un nul’anno. Ma in fiera e mero incredibile di online si può trovare presenze - spiega -. D’altra parte anche, per esempio, “We pay for il meteo era quello perfetto per it”. È un’idea nuova di rendere una fiera come la nostra, non “social” la propria automobile c’era il sole e non c’erano neppu- per pagarla». re pioggia e vento. Una giornata Per “We pay for it” la richiesta classica per andare ad un ap- è quella di posizionare quattro puntamento come il nostro». adesivi pubblicitari sull’auto Una seconda giornata decisa- con l’obbligo poi di far girare la mente diversa dalla prima di macchina su un determinato sabato: «Sembrava onestamen- territorio e postare “social” le te un’altra fiera, sabato non sia- foto. Così facendo l’auto dovrebmo andati male ma il bel tempo be pagarsi da sola. non hai aiutato, ieri il risultato Una fiera che va in archivio, è stato decisamente diverso». il B Motor Show di Erba, con diverse interessanti novità, basti ricordare la grande presenza Obiettivo sorpasso L’obiettivo dell’organizzazione dell’elettrico applicato alle auera il sorpasso delle ventimila tomobili, poi le supercar, che presenze: «Sì, poi con precisio- come sempre hanno meravine non abbiamo ancora un nu- gliato i visitatori. Da non dimenmero, però siamo sopra i venti- ticare la Ducati MotoGp vittomila visitatori. Era il risultato riosa nel primo gran premio e che c’interessava raggiungere». molto altro tra cui la sempre Tra le novità l’avvento sempre graziosa presenza femminile. ERBA

GIOVANNI CRISTIANI

Espositori contenti «Tanto interesse e tanti contatti» Le autoconcessionarie Valentina Pedalà: «Più che ecobonus ed ecotassa i clienti hanno mostrato interesse per l’elettrico» Soddisfazione da parte degli espositori con molti contatti che dovranno concretizzarsi. L’importante però è aver fatto conoscere i propri marchi e i propri prodotti, come l’Audi E-Tron, a oltre 20mila persone. «Noi eravamo presenti con i nostri marchi Volkswagen e Audi e tutta la linea, anche con i veicoli commerciali - spiega Valentina Pedalà responsabile del reparto vendita Audi per la concessionaria L’Auto -. Siamo soddisfatti soprattutto

iZ6BPyS9RqhIKlh8UIa2dOHxWuvR2n1648RPYY6uEi8=

Valentina Pedalà

della giornata di sabato quando c’è stato un numero incredibile di visitatori e molti contatti». Le domande dei visitatori non hanno riguardato ecobonus ed ecotassa ma l’elettrico, davvero al centro dell’attenzione: «Al nostro stand chiedevano in particolare infor-

Il meteo si è schierato con gli organizzatori: una domenica non eccezionale ha incrementato il numero dei visitatori BARTESAGHI

«Un bene anche la svolta ecologica» La presentazione della prima edizione della Aci Como EcoGreen, la presenza di otto auto elettriche da provare e le novità, sempre in elettrico, negli stand con gli ultimi modelli dei principali marchi. Da parte del presidente di Aci Como Roberto Conforti si plaude alla svolta “green” che ha visto protagonista il B Motor Show e in cui Aci ha recitato un ruolo importante presentando e aprendo le iscrizioni per la prima Aci Como EcoGreen: la gara di regolarità per auto

mazioni sull’Audi E-Tron sul costo, su come si può ricaricare». L’Auto in fiera ha festeggiato i suoi cinquant’anni di presenza sul territorio: «Il compleanno cade a settembre di quest’anno, cinquant’anni da quando mio padre Calogero Pedalà e sua sorella Rosalia aprirono la prima officina a Cantù, ancora ora loro sono molto presenti nelle nostre quattro concessionarie. Al B Motor Show avevamo un allestimento dedicato proprio al cinquantesimo e delle offerte particolari con sconti sopra i dieci mila euro su vetture nuove in pronta consegna. C’è poi un assegno da 500 euro spendibile su accessori particolari o per le gomme». Ora si torna nelle concessionarie: «E si attende in particolare - conclude Valentina Pedalà - per la Volkswagen l’arrivo della T-Cross attesa per il dieci aprile, è un modello che sembra suscitare una certa attenzione e anche in fiera qualcuno ha voluto sapere l’uscita». G. Cri.

ecologiche, non solo elettriche, in programma per il 27 e 28 aprile sulle strade del Lago di Como. La gara premierà chi inquina di meno e si dipanerà in più tappe sulle strade lariane con prove anche in notturna. «Noi siamo soddisfatti della fiera anche per lo spirito ecologico che abbiamo contribuito a creare, con Burgio Carri all’esterno dello spazio coperto avevamo otto auto elettriche ed è stata una prova continua da parte dei visitatori - spiega Roberto Conforti -. In moltis-

Roberto Conforti

simi si sono avvicinati a questa motorizzazione ed hanno potuto capire anche le prestazioni dell’elettrico». Conforti è soddisfatto anche della maggior presenza di auto meno inquinanti nei padiglioni dei vari marchi: «C’è una piccola svolta, ho visto molti modelli ibridi o elettrici, logico essere soddisfatti di questa novità continua -. Credo che l’ecobonus avvicinerà ulteriormente le persone alla motorizzazione meno inquinante, i contributi dovrebbero diminuire il gap di costi esistito finora. In generale poi la fiera mi è sembrata interessante con molti modelli». G. Cri.

Successo per la sfilata del Be Mini club Como con i 150 soci Modelli personalizzati. Le Mini non sono solo modelli di auto, ma una passione. Di questo hanno parlato i 150 soci del Be Mini club Como presenti al B Motor Show di Erba per due giorni, con il presidente Manuel Levato. I soci del club hanno mostrato le proprie vetture personalizzate a immagine e somiglianza dei proprietari e hanno coinvolto i visitatori nel loro mondo svelando segreti e idee. Una festa che ha coinvolto tutti con l’entusiasmo che caratterizza chi inizia ad amare le Mini e a entrare nella filosofia di vita di questa auto.


w w w. c o r r i e re d i c o m o . i t

MERCOLEDÌ 13 MARZO 2019 - ANNO XXIII N. 61

QUOTIDIANO

ISSN 1592-7954

DI INFORMAZIONE DELLA CITTÀ E DELLA PROVINCIA In edicola con il Edizione in abbinata con il Corriere della Sera - non vendibile separatamente: Euro 0,18 Poste Italiane Spa - Spedizione in A.P. D.L. 353/03 - (Conv. L. 46/04) art. 1 comma 1 DCB Como

Domani lo speciale in regalo

La variante delle polemiche

Erba, scalda i motori l’evento B Motor Show

Tremezzina, è scontro sui tempi dell’opera

di Massimo Moscardi a pagina 11

in cronaca a pagina 6

Casinò di Campione, si rischiano due anni di totale immobilismo

(7HB5J2*RTPKKL( +;!z!@!#!%

LA GRANDE INCOGNITA

La sentenza del Tribunale d’Appello che ha dichiarato la nullità del fallimento della casa da gioco rischia ora di innescare una serie di ricorsi. Con un allungamento pesante dei tempi di soluzione del problema. ALLE PAGINE 2 e 3 Barabesi, Campaniello e Campione


w w w. c o r r i e re d i c o m o . i t

MERCOLEDÌ 13 MARZO 2019 - ANNO XXIII N. 61

QUOTIDIANO

ISSN 1592-7954

DI INFORMAZIONE DELLA CITTÀ E DELLA PROVINCIA In edicola con il Edizione in abbinata con il Corriere della Sera - non vendibile separatamente: Euro 0,18 Poste Italiane Spa - Spedizione in A.P. D.L. 353/03 - (Conv. L. 46/04) art. 1 comma 1 DCB Como

Domani lo speciale in regalo

La variante delle polemiche

Erba, scalda i motori l’evento B Motor Show

Tremezzina, è scontro sui tempi dell’opera

di Massimo Moscardi a pagina 11

in cronaca a pagina 6

Casinò di Campione, si rischiano due anni di totale immobilismo

(7HB5J2*RTPKKL( +;!z!@!#!%

LA GRANDE INCOGNITA

La sentenza del Tribunale d’Appello che ha dichiarato la nullità del fallimento della casa da gioco rischia ora di innescare una serie di ricorsi. Con un allungamento pesante dei tempi di soluzione del problema. ALLE PAGINE 2 e 3 Barabesi, Campaniello e Campione


w w w. c o r r i e re d i c o m o . i t

MERCOLEDÌ 13 MARZO 2019 - ANNO XXIII N. 61

QUOTIDIANO

ISSN 1592-7954

DI INFORMAZIONE DELLA CITTÀ E DELLA PROVINCIA In edicola con il Edizione in abbinata con il Corriere della Sera - non vendibile separatamente: Euro 0,18 Poste Italiane Spa - Spedizione in A.P. D.L. 353/03 - (Conv. L. 46/04) art. 1 comma 1 DCB Como

Domani lo speciale in regalo

La variante delle polemiche

Erba, scalda i motori l’evento B Motor Show

Tremezzina, è scontro sui tempi dell’opera

di Massimo Moscardi a pagina 11

in cronaca a pagina 6

Casinò di Campione, si rischiano due anni di totale immobilismo

LA GRANDE INCOGNITA

La sentenza del Tribunale d’Appello che ha dichiarato la nullità del fallimento della casa da gioco rischia ora di innescare una serie di ricorsi. Con un allungamento pesante dei tempi di soluzione del problema. ALLE PAGINE 2 e 3 Barabesi, Campaniello e Campione


EVENTO ORGANIZZATO DA

Profile for EmporiodelleParole.com

B Motor Show 2019 : 20mila visitatori per il weekend a Lariofiere  

B Motor Show: 20mila visitatori per il weekend a Lariofiere. Il grande pubblico dei motori premia l'edizione 2019 Esprimono soddisfazione...

B Motor Show 2019 : 20mila visitatori per il weekend a Lariofiere  

B Motor Show: 20mila visitatori per il weekend a Lariofiere. Il grande pubblico dei motori premia l'edizione 2019 Esprimono soddisfazione...

Advertisement