Issuu on Google+

QUARTA CIRCOSCRIZIONE: CARBONARA - CEGLIE - LOSETO NUOVE TECNOLOGIE PER UNA VITA PIU’ SICURA La videosorveglianza è una funzione non più rinunciabile per una città che vuole sentirsi sicura. Sono oggi ben 61 le telecamere (104 entro il 30 giugno) e 16 i totem interattivi di pronto intervento nelle principali piazze e giardini della città, tra cui uno attivo presso i giardini di Ceglie. Grazie ai totem Cometa, in particolare, i cittadini in difficoltà possono collegarsi in tempo reale con la Polizia Municipale, comunicando direttamente grazie a un semplice pulsante. Per dotare Bari di questi strumenti sono stati utilizzati i fondi che l’Unione Europea e il Ministero per i Trasporti hanno destinato alla nostra città: entrambe queste risorse non erano mai state sfruttate dalle precedenti Amministrazioni.

NUOVI VIGILI A tutela di una maggiore sicurezza dei cittadini, l’Amministrazione Emiliano ha pensato di garantire la presenza di Forze dell’ordine sul territorio in modo forte e costante, assumendo, nei cinque anni appena trascorsi, 160 tra nuovi agenti e ufficiali di Polizia Municipale, di cui ben 32 presso la circoscrizione. A questo passaggio è poi seguita un’intensa attività di formazione professionale, tesa a migliorare le tecniche operative e la comunicazione col cittadino, soprattutto attraverso l’uso delle moderne tecnologie informatiche. Ma come è percepito dai baresi l’operato delle forze dell’ordine? Secondo un recente studio dell’UNICRI, l’Istituto internazionale per la ricerca sul crimine e la giustizia dell’ONU, il giudizio sul loro lavoro viene ritenuto positivo dal 79% dei cittadini, un dato che racconta meglio di ogni altro i miglioramenti registrati a Bari in termini di percezione della sicurezza.

NUOVE GARITTE Le vecchie garitte della Polizia municipale sono state sostituite con nuove e più moderne strutture, dotate di telefono e computer, dove i vigili di quartiere, in servizio dalle 7:30 alle 21:00, ricevono informazioni in tempo reale e presidiano il territorio in modo più efficace. Dunque i cittadini possono contare su nuovi e visibili punti di ascolto, in grado di fornire primo soccorso. Delle 19 garitte 2 sono state destinate alla 4^ Circoscrizione, una a Ceglie del Campo (via per Carbonara) e l’altra a Loseto (via Roma). I vigili di quartiere sono 72 e si sommano alle forze di Polizia Municipale già operative in città. Ogni garitta è presidiata quotidianamente da 4 agenti, che si alternano in due turni.

L’ IMPEGNO PIÙ FORTE PER I CITTADINI PIÙ DEBOLI: CENTRO SOCIALE DON TONINO BELLO Nel lavoro di ricucitura della città, l’Amministrazione Emiliano ha realizzato un luogo di aggregazione per i minori a Santa Rita, un quartiere per anni penalizzato dalla disattenzione delle precedenti Amministrazioni e che spesso si è sentito “distante” dalla città. Ora quella distanza è stata accorciata. Il Centro sociale Don Tonino Bello offre ai più piccoli, nel cuore del quartiere, la possibilità di incontrarsi in un luogo dove svago e momenti dedicati al gioco sono di casa. Si tratta di un Centro Aperto Polivalente per minori in cui vengono seguiti 50 ragazzi che impiegano il loro tempo in attività di vario genere e coltivano nuovi legami e relazioni. Il centro è dotato di aule laboratorio e di uno spazio verde di 10 mila metri quadri. In più, accoglie un Centro di Ascolto per famiglie, con uno psicologo, un avvocato, un mediatore familiare e altre figure professionali a. disposizione di quanti hanno bisogno di un sostegno.

CENTRI APERTI POLIVALENTI PER MINORI Sono tre luoghi di aggregazione per minori fortemente voluti dall’Amministrazione comunale e realizzati nei quartieri di Japigia, Libertà e Carbonara. In questi centri i ragazzi possono occupare il tempo libero impegnandosi in attività ludiche ed educative ogni giorno dell’anno. La spesa annuale a carico del Comune di Bari è di 337mila euro.

CENTRO DI ASCOLTO PER FAMIGLIE Sono tante le famiglie di Bari che versano in condizioni di povertà, disagio e assenza di aiuti di ogni genere. Per alleviare le loro condizioni, l’Amministrazione comunale è intervenuta attraverso la realizzazione dei centri di ascolto per famiglie.

1


In queste strutture i cittadini possono trovare risposte e sostegno da parte delle istituzioni. Un nuovo Centro di ascolto per le famiglie è stato realizzato a Carbonara in Via V. Veneto, 189 presso la Scuola Materna dell’infanzia “M. Montessori” ex S.M.S. “A. Lucarelli”. Per consentire che questi centri d’ascolto funzionino a dovere, ogni anno vengono spesi 1 milione e 119mila euro.

EDILIZIA RESIDENZIALE PUBBLICA: MANUTENZIONE STRAORDINARIA DEGLI ALLOGGI POPOLARI

BARI PIU’ SPORTIVA CHE MAI: RIVIVONO LE PALESTRE L’Amministrazione Emiliano ha riaperto le porte di ben 12 palestre comunali, 2 a Carbonara, alcune chiuse al pubblico da più di un decennio, attraverso interventi straordinari e nuova gestione. Mai Bari aveva avuto così tante palestre funzionanti tutte insieme. Oggi questi luoghi, inaugurati tutti tra il 2004 e il 2006, sono centri frequentati specialmente dai giovani e da decine di società sportive per una media di 7-10 ore di utilizzo al giorno.

Oltre 20 milioni di euro sono stati investiti nella manutenzione straordinaria degli alloggi popolari nei quartieri San Pio (ex Enziteto), Catino, San Paolo e Santa Rita. Dopo vent’anni di disinteresse e incuria non solo sono stati ripristinati gli esterni degli edifici e gli spazi comuni, ma anche le reti dei servizi e gli interni dei singoli appartamenti. In meno di cinque anni l’Amministrazione Emiliano è stata in grado di portare a termine interventi di recupero e ripristino mai avviati negli ultimi vent’anni. Il tutto nel pieno rispetto degli impegni assunti nei confronti della città ed in particolare di coloro che vivono nelle periferie.

EDILIZIA SCOLASTICA: MATTONE DOPO MATTONE SCUOLE E ASILI PRENDONO VITA In ambito di edilizia scolastica, l’Amministrazione Emiliano ha investito moltissimo, si è lavorato per ampliare e dotare le scuole esistenti di nuovi spazi e servizi: è il caso della elementare “Di Venere” di Ceglie del Campo, che è stata oggetto di un grande intervento di ristrutturazione con la realizzazione di un nuovo fabbricato che attualmente ospita i laboratori, la mensa, quattro aule e la nuova palestra con copertura “a volta” all’ultimo piano.

NUOVO LAVORO A CARBONARA Far nascere imprese là dove è più difficile: questo l’obiettivo delle politiche attive del lavoro intraprese dal Comune di Bari nei quartieri di Carbonara, Ceglie e Loseto individuati quali aree obiettivo per la misura 5.3 dei fondi POR Puglia. Ben 6 milioni di euro investiti, di cui 1.200.000 per interventi diretti alla formazione, attraverso tirocini finalizzati all’inserimento lavorativo delle fasce deboli, e 4.800.000 euro per interventi riguardanti la creazione di impresa. Le azioni si sono sviluppate lungo sei linee di intervento. A beneficiarne sono stati consorzi o società di formazione con partecipazione pubblica, enti pubblici e privati senza fine di lucro che svolgono per statuto attività di formazione e start up di impresa. Da menzionare il progetto per l’attuazione di due “Sportelli di orientamento e accompagnamento alla creazione d’impresa” che hanno aiutato i neoimprenditori ad avviare con maggiore consapevolezza il loro business.

ARREDI SCOLASTICI Nel corso di questo mandato l’Amministrazione Emiliano ha investito oltre 2milioni 400mila euro per dotare tutti i nidi e le scuole d’infanzia, primarie e medie di proprietà del Comune, di nuovi arredi. Tra gli altri sono stati completamente rinnovati gli arredi della scuola media “Manzoni Lucarelli” di Carbonara.

MINIGUIDE DELLA CITTÀ DI BARI L’iniziativa, realizzata con la casa editrice Palomar di Bari, ha consentito agli alunni di 23 scuole elementari e medie della città di cimentarsi nella redazione di piccole guide turistiche su singoli quartieri. Già pubblicate le miniguide di Murat e San Nicola, Madonnella, Japigia e Torre a Mare, Libertà, Marconi, San Girolamo e Fesca, Carbonara, Ceglie e Loseto. Un’occasione di conoscere Bari attraverso la sensibilità dei più piccoli.

2


Ce ha ffatte Emiliane - IV Circoscrizione