Page 11

attualità

attualità

Realtà importante è senz’altro lo sport che nelle preferenze dei telespettatori ha sempre una posizione di rilievo. Nella Tv di Recanati se ne occupa Andrea Verdolini che precisa come “lo sport confermi le tendenze già rilevate in altri settori” e come “i marchigiani, favoriti dalle ottime prestazioni delle compagini sportive regionali, seguano sempre con grande interesse gli spazi riservati ai loro beniamini. Oltre al calcio, la pallavolo e il basket sono sempre in primo piano. Tvrs vanta l’esclusiva di molte società fra cui Lube, Sira, Ascoli e Scavolini. A questo va aggiunto l’impegno sugli sport di base. Tra gli altri ciclismo, atletica leggera, bocce ed anche baseball e softball che nel nostro territorio riscuotono un grande interesse”.

20

“I telespettatori - ci dice Livia De Pace, anima organizzativa del gruppo - hanno grande interesse per il loro territorio. Inoltre, credo che le emittenti locali abbiano investito in tecnologie e professionalità per migliorare la propria offerta...” Pace, anima organizzativa del gruppo - hanno grande interesse per il loro territorio. Inoltre, credo che le emittenti locali abbiano investito in tecnologie e professionalità per migliorare la propria offerta nei confronti del pubblico”. Manolita Scocco è convinta che “la gente si rivolge a queste televisioni, perché sono le uniche ad offrire il tipo di informazione che cercano. La Tv o è tematica o è generalista, difficilmente locale”. “E

comunque”, conclude, “anche quando succede che venga riservato un po’ di tempo all’informazione regionale è troppo poco, perché possa essere esauriente” Sulla dimensione regionale insiste Giuseppe Corradini che sottolinea come “la nostra Tv si trova al paradosso, proprio perché regionale e non strettamente locale, di non potere seguire proprio tutti gli avvenimenti notiziabili e

perciò urge la scelta”. “Tvrs – chiosa infine Livia De Pace ha dato luogo negli ultimi tempi ad un notevole sforzo organizzativo. Prima notizia, il nostro telegiornale, ha cercato di coprire in modo esauriente tutte e quattro le province. I diversi passaggi (19.00; 22.00; 12.30) investono le fasce orarie di maggior ascolto nell’arco della giornata ed offrono un panorama ampio e puntuale sulla cronaca della regione ma anche sulla politica, sulla cultura e su quanto di rilevante, e ce n’è, il territorio offre. Non solo, ma si è lavorato anche sul fronte della formazione dei giornalisti. Questa è una redazione in cui si impegnano persone iscritte all’elenco dei praticanti. E’ consentito perciò loro di guardare al futuro in modo più sereno”.

21

Classe Donna n.015-dicembre gennaio 2003.  
Classe Donna n.015-dicembre gennaio 2003.  

Natale: i presepi, le tradizioni, la cucina, gli eventi nelle Marche. Inchiesta: l’informazione televisiva regionale. Marchgiani DOC: Cristi...

Advertisement