Page 1

Ecco a voi Generazione di Talenti Magazine ! Il Magazine completamente gratuito scaricabile e visibile on line da Generazione di Talenti Blog e Forum ! Scarica in pdf il nuovo numero del magazine ogni giorno ed avrai sempre in primo piano le news del blog di gt ! Cos'è il blog di Gt? "Il Blog ufficiale di Generazioneditalenti.forumfree.net. Tutto il calcio in un blog con un occhio di riguardo ai giovani talenti. Per chi vuole scoprirsi talent-scout, una guida completa a tutti i più interessanti giovani prospetti mondiali e tornei giovanili internazionali."

Uefa European Under21 Championship Sweden2009 - GR B: England a punteggio pieno ed in semifinale Source: http://generazioneditalenti.blogspot.com/2009/06/uefa-europeanunder21-championship.html June 18th, 2009

In Svezia si è conclusa la seconda giornata del Gruppo B che ha visto le vittorie di Germania e Inghilterra rispettivamente su Finlandia e Spagna, entrambe le partite sono terminate sul 2-0. All'Orjans Vall di Halmstad la Germania ha ragione rispetto ad una buona Finlandia che nella prima ora di gioco la mette in difficoltà: al 7' Neuer viene impegnato da un tiro dalla distanza; al 14' ci prova il tedesco Castro con un tiro ampiamente a lato, e al 26' il tiro del finnico Sedik termina di poco alto sulla traversa: queste le uniche occasioni del primo tempo.

Nella ripresa il tecnico tedesco fa i dovuti cambi e alla distanza la Dutch Team cresce e in un paio di minuti realizza due gol: di Howedes al 59' e di Dejagah al 61' sono i gol, entrambi realizzati ricevendo l'assist da un Mesut Ozil in ripresa: infatti il talento del Werder Brema non era piaciuto nel primo tempo, ma con i due assist ha chiuso la sua partita con una buona sufficienza. Dopo aver subito due reti, la Finlandia ha subito il ko e non è riuscita più ad attaccare verso la porta difesa da Neuer. La Germania porta in casa tre punti importantissimi per il prosieguo del torneo, Finlandia eliminata al suo primo europeo con un turno di anticipo. Nello stesso girone, in serata, l'Inghilterra batte con lo stessso punteggio di 2-0 la Spagna, ma lo fa anch'essa faticando per tutto il primo tempo, anche se nella ripresa con i dovuti cambi di Stuart Pearce accende il match fino a vincere la partita meritamente e comandando il gioco. Nei primi minuti ci prova la Spagna con il volitivo Bojan Krkic, ma il suo talento ancora non si sta vedendo nel torneo, altra partita in chiaro scuro per il talento del Barcelona. Un'azione di contropiede inglese procura un netto calcio di rigore che però Milner sbaglia anche per la bravura del giovane "arquero" spagnolo Sergio Arsenjo che para il rigore. Quella del penalty è l'unica azione incisiva del primo tempo. Nel frattempo esce uno spento Agbonlahor ed entra Campbell che sarà il sobillatore della difesa ospite. Infatti è lui a realizzare il vantaggio britannico al 67' e al 73' James Milner si rifa alla grande segnando il raddoppio tedesco. Nelle file tedesce Bojan Krkic viene sostituito con Capel che non sarà utile alla causa delle giovani furie rosse, in quanto la partita terminerà 2-0 per gli inglesi.

Created using zinepal.com. Go online to create your own zines or read what others have already published.

1


L'Inghilterra è a punteggio pieno, e qualificata alle semifinali; mentre la Spagna dovrà vincere contro la Finlandia ormai eliminare e sperare.... Il Blog ufficiale di Generazioneditalenti.forumfree.net. Tutto il calcio in un sito con un occhio di riguardo ai giovani talenti.Per chi vuole scoprirsi talent-scout, una guida completa a tutti i più interessanti giovani prospetti mondiali e tornei giovanili internazionali.

Confederations Cup South Africa 2009: Immenso Egypt, grande Brazil Source: http://generazioneditalenti.blogspot.com/2009/06/ confederations-cup-south-africa-2009.html June 18th, 2009

Continuano le grandi emozioni e lo spettacolo in Sud Africa alla Confederations Cup, dopo la sofferenza di ieri della Spagna, oggi a soffrire ancora di più è l'Italia di Marcello Lippi che viene sconfitta per 1-0 dall'Egitto in una vittoria storica per i faraoni dopo che nella prima partita i Faraoni avevano fatto tremare i brasiliani con uno splendido 4-3 finale. All'Ellis Park di Johannesburg, stadio della finalissima, l'Italia non è mai entrata in partita, soprattutto nel primo tempo dominato dagli egiziani, con molti fraseggi e passaggi di precisione; gli italiani subiscono l'unica rete al 40' del primo tempo da Homos che di testa colpisce su calcio d'angolo egiziano. L'Italia non risponde anzi sono Zidan e compagni a continuare ad attaccare, ma sfortunatamente il talento egiziano si infortuna e verrà sostituito da Eid nel corso della ripresa. Ripresa a ritmi elevati, ma italiani che non trovano mai lo sbocco, anche se vanno vicinissimi al gol con Iaquinta che colpisce la traversa, anche se il suo era un cross, ed alcune parate (non impossibile) del portiere egiziano El Hazary. Troppo poco per dire che il pareggio sarebbe stato il risultato più giusto. Ma questa partita l'anno meritata ampiamente i campioni d'Africa che tra loro e la semifinale hanno di fronte gli Stati Uniti. Mentre per l'Italia si complicano le cose:

1. in caso di pareggio contro il Brasile, dovrebbero sperare in una sconfitta o pareggio dell'Egitto; 2. in caso di vittoria, dovrebbero sperare in un pareggio o sconfitta dell'Egitto; 3. in caso di vittoria dell'Egitto, l'Italia passerebbe solo con vittoria con uno scarto di due reti perchè si creerebbe una classifica avulsa. In questo momento lasciamo da parte i calcoli (ripetiamo che la nazionale egiziana ha meritato sul campo di vincere) perchè la nazionale italiana dovrà affrontare un arrembante Brasile che nel pomeriggio al Loftus Versfeld di Pretoria ha battuto per 3-0 gli Stati Uniti e vincere non sarà facile. Gli uomini di Dunga, a differenza dell'Italia, non soffrono più di tanto contro i nord americani, anzi sono loro ad andare in vantaggio con l'ennesimo calcio piazzato battuto da Maicon e trasformato in rete al 6' da Felipe Melo. Al 19' il raddoppio: gli USA sbagliano il calcio d'angolo e fenomenale contropiede degli uomini di Dunga che vanno a segno con Robinho che si fa anche intervistare da un radiocronista brasiliano: bellissima la scena! Nella ripresa a chiudere sul 3-0 è Maicon dopo una grande azione corale della Seleçao. Nel finale gli USA, che ancora sperano in una improbabile qualificazione, vanno vicinissimi al gol della bandiera colpendo due volte la traversa. Brasile in semifinale e USA ancora in corsa.... Classifica BRA - 6 ITA - 3 EGY - 3 USA - 0 Il Blog ufficiale di Generazioneditalenti.forumfree.net.

Created using zinepal.com. Go online to create your own zines or read what others have already published.

2


Tutto il calcio in un sito con un occhio di riguardo ai giovani talenti.Per chi vuole scoprirsi talent-scout, una guida completa a tutti i più interessanti giovani prospetti mondiali e tornei giovanili internazionali.

Road to South Africa2010: Zona AFC - Ultima giornata Source: http://generazioneditalenti.blogspot.com/2009/06/road-to-southafrica2010-zona-afc.html June 17th, 2009

Australia vince per il prestigio sul Giappone per 2-1North Korea storica qualificazione, le due Koree presenti ad uno storico Mondiale Sud Africa 2010Arabia Saudita e Bahrain agli spareggi per poi affrontare la New Zealand GR 1 - In una partita valevole solo per le statistiche FIFA, in quanto entrambe le nazionali erano già qualificate per Sud Africa 2010, al Melbourne International (Olympic) Stadium, l'Australia grazie ad una doppietta dello straordinario giocatore, militante nell'Everton, Tim Cahill (59', 77') rimonta e batte per 2-1 il Japan che è andato a segno al 40' del primo tempo con Tanaka. In serata, l'altra sfida del girone si conclude 1-0 per il Bahrain che va in gol grazie ad un tiro di punizione di Mahmood Abdulrahman. Il Bahrain andrà agli spareggi, mentre l'Uzbekistan, dopo aver affrontato un buon inizio di qualificazione, è costretta ad abdicare all'ultima giornata. AUSTRALIA 2-1 JAPAN 40' Markus Tulio TANAKA (JPN); 59', 77' Tim CAHILL (AUS) BAHRAIN 1-0 UZBEKISTAN 75' Mahmood ABDULRAHMAN (BHR) CLASSIFICA FINALE - GR 1 AUSTRALIA - 20JAPAN - 15 BAHRAIN - 10 QATAR - 6 UZBEKISTAN - 4

51' og Dong Jin KIM (IRN); 81' PARK Ji Sung (KOR) ARABIA SAUDITA 0-0 KOREA PRK CLASSIFICA FINALE - GR 2 KOREA REPUBLIC - 16 KOREA PRK - 12 ARABIA SAUDITA - 12 IRAN - 11 UAE - 1

Unprintable Content (Video, Flash, etc.) Unprintable Content (Video, Flash, etc.) Unprintable Content (Video, Flash, etc.) Unprintable Content (Video, Flash, etc.) PLAYOFFS ZONA AFC/OFC SAB 05.09 PLAYOFFS AFC (ANDATA) - BAHRAIN vs ARABIA SAUDITA MER 09.09 PLAYOFFS AFC (RITORNO) - ARABIA SAUDITA vs 3 BAHRAIN SAB 10.10 PLAYOFFS AFC/OFC (ANDATA) - WINNER AFC PLAYOFFS vs NEW ZEALAND SAB 14.11 PLAYOFFS AFC/OFC (RITORNO) - NEW ZEALAND vs WINNER AFC PLAYOFFS Il Blog ufficiale di Generazioneditalenti.forumfree.net. Tutto il calcio in un sito con un occhio di riguardo ai giovani talenti.Per chi vuole scoprirsi talent-scout, una guida completa a tutti i più interessanti giovani prospetti mondiali e tornei giovanili internazionali.

GR 2 - I risultati dell'ultima giornata del Gruppo 2 sono due pareggi che danno i seguenti verdetti: Korea del Sud, già qualificata da tempo, pareggia 1-1 contro un Iran, eliminato, che dal 51' fino all'81' del secondo tempo ci stava sperando grazie ad un autogol sudcoreano per l'1-0 per gli ospiti. Ma il gol di Park Ji Sung all'81' ha svanito ogni sogno di qualificazione agli iraniani.

CONFEDERATIONS CUP GIRONE A - VOLANO SPAGNA E SUDAFRICA

Nell'altra sfida storica qualificazione per la North Korea che pareggia 0-0 a Riyadh contro l'Arabia Saudita, la quale ha anche giocata per il pareggio che voleva dire spareggi. Quest'ultimi sono i favoriti dei playoffs rispetto a Bahrain e New Zealand, ce la potranno fare!!!

SPAGNA-IRAQ 1-0

KOREA REPUBLIC 1-1 IRAN

Source: http://generazioneditalenti.blogspot.com/2009/06/ confederations-cup-girone-volano-spagna.html June 17th, 2009

Spagna: Villa “mata” l’Iraq! BLOEMFONTEIN-Niente goleada per la Spagna più forte della storia contro l’Iraq-bunker dello ”stratega” Milutinovic.

Created using zinepal.com. Go online to create your own zines or read what others have already published.

3


L’11 delle “Furie Rosse” si presenta con 4 novità rispetto alla squadra che ha piegato la Nuova Zelanda sotto il peso di 5 gol: fuori Puyol, Albiol, Silva e Fabregas, al loro posto Piquè, Marchesa, Mata e Cazorla; Iraq invece schierato con un 5-4-1 a difesa della porta di Kassid e senza il capitan o Younis Mahmoud.

La spinta della Nuova Zelanda però finisce assieme con il primo tempo, al rientro in campo cala il sipario sugli All Whites ed il Sudafrica fa quello che vuole, per il raddoppio è solo una questione di tempo.

E’ la gara che mette a confronto i due stili di gioco opposti, con il “Tique Toque” ib erico che si infrange nel catenaccio mesopotamico e la partita si addormenta.

Non reagiscono i neozelandesi, così la partita diventa un tiro al bersaglio contro Moss, prima prova il solito Parker, poi Modise ed infine si mette in proprio Masilela, ma il portiere, e la mira, dicono no ai tentativi di goleada.

Il primo sussulto del match arriva al 16’, quando Xavi lancia a rete Fernando Torres, ma Kassid riesce ad anticiparlo e a salvare la sua imbattibilità nel torneo. Sulla lavagnetta di coach Milutinovic oggi non ci sono schemi d’attacco, ma è la Spagna a scandire i ritmi di gioco, non riuscendo a “toreare” la retroguardia avversaria, ma nervosamente cercando lo spunto, forzato, che mandi a rete le sue stelle. L’assedio rosso dura fino al 45° minuto, ma la pausa dà una scossa ai biancoverdi che nella seconda frazione fanno capolino nella metà campo spagnola, sempre però con un occhio rivolto alla difesa. Nel momento migliore dell’Iraq però è la Spagna a trovare il gol con David Villa, che ha due match-balls sulla sua testa: la prima è centrale su Kassid, la seconda arriva sul fondo della rete. La Spagna , se nza la pressione del risultato, si diverte e gioca con sufficienza fino al triplice fischio: sono in semifinale, niente trippa per l’Iraq, che però si accontenta di una sconfitta onorevole che potrebbe valere il passaggio del turno (con la vittoria sulla Nuova Zelanda). SPAGNA (4-4-2): Casillas 6, Capdevilla 6,5, Marchena 6, Piquè 6, Ramos 7, Xabi A lonso 6, Xavi 6,5 (82’ Busquets s.v.), Mata 6,5, Cazorla 6 (66’ Silva 6,5), Villa 6,5 (74’ Guiza 6), Torres 5,5 IRAQ (5-4-1): Kassid 6,5, Abbas 6, Khalid 5,5, Rehema 6, Shaker 5,5, Kareem 6, Muayad 5,5, Hawar 6 (69’ Jassim 6,5), Akram 6,5, Saeed 5,5 (60’ Kareem 6), Zahra 6,5 (81’ Mahmoud 6,5) Marcatori : 55' Villa (S) SUD AFRICA-NUOVA ZELANDA 2-0 Masilela-Parker: attenti a quei due! RUSTEBURG – Prima prova per la qualificazione: superata, i Bafana Bafana dominano su una Nuova Zelanda ormai sempre più “sparring parter” di questa Confederations. Impiegano solo 10 minuti i sudafricani a battere il portiere Moss con Fanteni, ma l’arbitro fischia: l’attaccante era in fuorigioco. I padroni di casa non mollano la presa e al 21’ Masilela fa razzie sulla sua fascia ed il suo cross è spizzato da Parker, che lo manda in rete. Nel finale della prima frazione di gioco la selezione campione d’Oceania dà segni della sua presenza con qualche azione d’attacco, senza però causare affanni alla difesa africana.

Il secondo gol è firmato ancora dalla coppia Masilela-Parker, il primo crossa ed il secondo finalizza ancora una volta, 2-0.

Esce Fanteni in perenne posizione di off-side ed al suo posto entra Mashego, che però ha lo stesso vizio del titolare, così il guardalinee alza la bandierina prima per fermarlo solo davanti a Moss (posizione dubbia), poi lo stesso ufficiale di gara gli annulla la rete del 3-0...per cosa? Fuorigioco, ovviamente. Mashego vuole a tutti i costi il gol ed i suoi compagni lo sostengono nella sua lotta contro Moss, che però si supera in due occasioni e salva l’onore della Nuova Zelanda. Questa sconfitta per i Kiwi vuol dire eliminazione, i neozelandesi sono eccellenti nella vela e nel rugby, ma nel calcio hanno ancora molto da imparare prima di poter togliersi qualche soddisfazione fuori dall’Oceania, ma il processo è già ben avviato e gli All Whites non resteranno ancora per molto la “copia scambiata” degli All Blacks. Sud Africa (4-4-2) : Khune 6; Masilela 7, Booth 6,5, Mokoena 6, Gaxa 6; Dikgaco 6i, Modiste 6,5, Pienaar 6,5, Sibaya 6,5; Fanteni 5,5 (17' st Mashego 7), Parker 7,5(36' st Tshabalala 6,5) Nuova Zelanda (4-4-2) : Moss 6,5; Mulligan 5,5, Vicelich 6, Boyens 5,5, Lochhead 6,5: Christie 6, Elliot 6, Brown 6 (10' st Oughton 6), Bertos 6,5 (21' st James s.v.); Smeltz 5,5, Killen 5,5 (29' st Wood s.v.) Marcatori : 21', 52’ Parker (S) CLASSIFICA GRUPPO A: SPAGNA 6 (QUALIFICATA) SUDAFRICA 4 IRAQ 1 NUOVA ZELANDA 0 Il Blog ufficiale di Generazioneditalenti.forumfree.net. Tutto il calcio in un sito con un occhio di riguardo ai giovani talenti.Per chi vuole scoprirsi talent-scout, una guida completa a tutti i più interessanti giovani prospetti mondiali e tornei giovanili internazionali.

Uefa European Under 21 Championship Sweden2009: nel gruppo B brillano le stelle svedesi, in primis Ola Toivonen e Markus Berg Source: http://generazioneditalenti.blogspot.com/2009/06/uefa-europeanunder-21-championship_16.html

Created using zinepal.com. Go online to create your own zines or read what others have already published.

4


June 16th, 2009

An unknown error occured formatting this story.

CALCIOMERCATO SPAGNOLO: LE "FIDANZATE" DI DAVID VILLA Source: http://generazioneditalenti.blogspot.com/2009/06/calciomercatospagnolo-le-fidanzate-di.html June 16th, 2009

Tutto il calcio in un sito con un occhio di riguardo ai giovani talenti.Per chi vuole scoprirsi talent-scout, una guida completa a tutti i più interessanti giovani prospetti mondiali e tornei giovanili internazionali.

Giovani sul Mercato: 2.a parte: Primo Capitolo - I difensori Source: http://generazioneditalenti.blogspot.com/2009/06/giovani-sulmercato-2a-parte-primo.html June 16th, 2009

An unknown error occured formatting this story.

Confederations Cup South Africa 2009: Il giorno inaugurale - Gruppo A Source: http://generazioneditalenti.blogspot.com/2009/06/ confederations-cup-south-africa-2009-il.html June 14th, 2009

Una settimana fa era quasi ufficiale: dopo i due colpi di Cristiano e Kakà, il Real Madrid sembrava aver chiuso l'attacco magari più letale del calcio attuale con David Villa. Il Valencia acettava l'offerta di Florentino, 25 milioni più l'ex del Almería, Álvaro Negredo, cresciuto nel vivaio blanco.Ma oggi si è saputo che l'allenatore valencianista Unai Emery ha il debole per il talento del Barça Bojan Krkic, e Joan Laporta si avrebbe sommato a quest'asta per il fuoriclasse di Asturias. Non solo offrono 40 milioni per Villa, sennò anche potrebbero cedere il propio Krkic e Cáceres. La stampa della capitale si è mostrata molto critica col presidente blaugrana, che poco fa parlava non troppo bene del modelo d'acquisti del Real e le cifre spese per Pérez. Ma pure il Chelsea è meravigliato con Villa maravilla, e la quantità offerta per lui non lascia spazio ai dubbi: 50 milioni di euro. Ma se una cosa è certa, ed è stata confermata per il propio calciatore, è che Villa non vorrebbe lasciare la Spagna. Non si sa ancora dove, e la stampa di entrambe le parti non aiuta a chiarire le cose. Marca informa che l'attacante ha solo una idea in mente: giocare nel Bernabeu. Invece Sport insiste nell'interesse di Emery per il giovane Bojan che sarebbe la "chiave" per portare El Guaje David a Can Barça. Chissà come finirà questa battaglia? Il Blog ufficiale di Generazioneditalenti.forumfree.net.

Segno X nella gara inaugurale tra South Africa ed Iraq, in serata la Spagna ne fa cinque alla New Zealand CERIMONIA INAUGURALE - All'Ellis Park di Johannesburg, con l'ausilio incoraggiante del Presidente della FIFA Joseph Blatter al Paese ospitante, il Presidente sudafricano Zumaha dato il via alla Confederations Cup Sud Africa2009: "Questo è un grande giorno per il Sud Africa e l'Africa intera: il grande giorno è arrivato. Siate benvenuti tutti a questo spettacolo. Divertitevi con il grande calcio". L'8.a edizione della Confederations Cup è ufficialmente aperta", queste sono state le sue parole che hanno toccato sentitamente non solo i 60000 presenti ma anche quanti hanno seguito l'evento da casa. SOUTH AFRICA 0-0 IRAQ - Dopo questo entusiasmante episodio che solo il gioco del pallone ed il mondo dello sport riesocno a trasmettere, si è passati al calcio vero, alla partita inaugurale del Gruppo A tra i padroni di casa del Sudafrica e i campioni asiatici dell'Iraq. Poco lo spettacolo in campo che ha lasciato spazio a quello delle gradinate: tra gli olè, la "ola" ed i suoni delle "trombette africane" che cercavano di spingere gli uomini di Joel Santana verso una storica vittoria che non è arrivata per un'inezia. Infatti dopo un primo tempo molto equilibrato, dove l'unica conclusione a rete è un tiro di Sibaya respinto in calcio d'angolo dal portiere iracheno Mohammed Kassid al 14', e i primi 35 minuti della ripresa molto sonnolenti, la partita si è accesa negli ultimi 10' quando entrambe le squadre hanno cercato di portare a casa i tre punti non riuscendoci. Rammarico soprattutto in casa Bafana Bafana, per le due occasioni principali del match svanite per destino: la fortuna non è stata dalla loro parte. Nella prima occasione un colpo di testa di Digcakoi pescato da un cross di Modise viene incredibilmente stoppato dall'attaccante Parker che in quella circostanza sfortunatamente per lui si trova davanti alla traiettoria del pallone e nella realtà difende la porta irachena. Nella seconda occasione al neoentrato Mashego viene negato il

Created using zinepal.com. Go online to create your own zines or read what others have already published.

5


gol dal solito portiere Kassid, grande prestazione per l'estremo difensore iracheno. La partita termina 0-0. Da una parte buona la prova di Modise, Parker, nonostante l'incredibilmente errore sotto porta, Sibaya tra i sudafricani; mentre per gli iracheni promossa la partita di contenimento di Younis. Morale della favola: ha vinto la "lavagnetta magica" di Bora Milutinovic che è riuscito a difensersi molto bene contrastando gli uomini di un Joel Santana che ha dovuto fare i conti anche con "Donna Sfortuna". Positiva infine la prestazione dell'arbitro uruguayano Jorge Larrionda con tutta la quaterna arbitrale. Unprintable Content (Video, Flash, etc.) NEW ZEALAND 0-5 SPAIN - In serata la Spagna, al Royal Bafokeng di Rustenburg, con una tripletta de "El Nino" Fernando Torres (capocannoniere), un gol di Cesc Fabregas ed un altro di David Villa, ad inizio ripresa, ha ottenuto il primo successo nella Confederations Cup alla sua prima apparizione battendo per 5-0 i neozelandesi: partita senza storia, quasi un allenamento per le furie rosse. Infatti gli All Whites sono apparsi lontani parenti da quelli visti nell'amichevole contro l'Italia, dove nel primo tempo avevano realizzato due gol, mentre contro gli spagnoli nei primi 24 minuti hanno subito ben 4 reti. Per i neozelandesi si preannuncia una Confederations Cup tutta in salita, mentre Fernando Torres, risultato Man of The Match con la sua triplletta (tutti e tre i gol sono stati davvero splendidi), e compagni vedono le porte della semifinale essere vicinissime. Il pronostico della vigilia del torneo non poteva non essere scontato: il colpaccio, questa sera, non c'è stato, anzi hanno vinto i più forti!

Sudafrica è diverso dall'Europa, ma non abbiamo trovato difficoltà ad ambientarci". Fernando Torres (Man of the Match), attaccante:"Abbiamo iniziatomoltobeneL'importante era la vittoriadella squadra, ma è anche fondamentaleraggiungere e superare le leggende. Adesso si continuerà a lavorare. Dopo anni senza vincere niente, è arrivato il momento ed adesso ci stiamo riuscendo. Questa Selezione ci darà moltissime soddisfazioni". Vicente Del Bosque, CT:"Abbiamo iniziato bene la Confederations, dobbiamoriconoscere anche che gli avversari ci hanno concesso molti spazi. Così abbiamo dominato nel primo tempo. Dobbiamo pensare al prossimo incontro, l'Iraq sarà un avversario molto difficile da affrontare". Il Blog ufficiale di Generazioneditalenti.forumfree.net. Tutto il calcio in un sito con un occhio di riguardo ai giovani talenti.Per chi vuole scoprirsi talent-scout, una guida completa a tutti i più interessanti giovani prospetti mondiali e tornei giovanili internazionali.

Unprintable Content (Video, Flash, etc.) LE INTERVISTE: Riportiamo alcune interviste spagnole a fine partita Xabi Alonso, centrocampista:E' stato più facile del previsto. Credevamo chel'incontro sarebbe stato facile ma fino ad un certo punto. Da domani penseremo al prossimo avversario. Stare in

Created using zinepal.com. Go online to create your own zines or read what others have already published.

6

Generazione Di Talenti Magazine - numero 3  

Gemerazione Di Talenti Magazine .- numero 3