Issuu on Google+

notizie

Rivista di informazione - logistica - gdo - lavoro Seguici su twitter @ElpeGroup 27 nuovi organici

Lidl: 4 nuove aperture

ANNO I - N. 0 - febbraio 2014

news

PERSONE CHE MUOVONO AZIENDE

evento

Il 17 marzo a torino il 1° BUSINESS workshop elpe

Si fa sempre più capillare la copertura del territorio italiano da parte di Lidl. La catena, parte del Gruppo Schwarz, ha aperto quattro nuovi punti di vendita di circa 1.000 metri quadri ciascuno, a Vigonza, in provincia di Padova, Bresso, in provincia di Milano, Roma e Lamezia Terme. Le nuove aperture, che portano Lidl a superare i 570 punti di vendita sul territorio nazionale e che comportano l’assunzione di 27 nuovi organici, rientrano nel piano quinquennale di investimenti da poco annunciato, orientato su una spesa complessiva di 500 milioni di euro.

rapporto consumi e distribuzione

Per Coop 2014 positivo

Torna il segno più per i consumi e il Pil anche se il livello della ripresa non è certo tale da far recuperare il terreno perso negli ultimi anni. La previsione è contenuta nel rapporto “Consumi e distribuzione” redatto da Coop con Nielsen e Ref Ricerche, ora disponibile online nella sua versione integrale. Bene il Natale - A confortare le previsioni di Coop c’è l’andamento delle vendite durante le festività natalizie; un piccolo incremento almeno nella spesa alimentare si è verificato solo nei giorni immediatamente precedenti al Natale e al Capodanno. Gli italiani, condizionati dalle incertezze sull’ultima legge di stabilità e dalle difficoltà a quantificare l’effettiva incidenza delle tasse di fine anno, hanno allentato la tensione solo alla fine. Le prime stime parziali di Coop su dati Nielsen sull’ultima settimana dell’anno parlano di un +6% sull’anno precedente.

Nato nel 1994, il Gruppo Elpe festeggia i suoi primi 20 anni riunendo all’Unione Industriale di Torino alcuni autorevoli manager che si confronteranno sulle strategie da adottare per vincere le sfide del mercato nei prossimi anni

Online protagonista - Ma per le vendite della grande distribuzione si chiude comunque un dicembre con i fatturati in calo dell’1,4%: un dato leggermente peggiore della stima di chiusura 2013 (-0,9%). E anche per le vendite della grande distribuzione il 2014 dovrebbe segnare una svolta positiva con un incremento a valore del +0,4% e un maggiore dinamismo nel largo consumo confezionato (+0,8%). Ma a voler decretare un vero vincitore, il Natale 2013 è stato il primo Natale online degli italiani: gli acquisti su internet dei regali natalizi hanno infatti sfiorato il 30% sull’anno precedente. Un segnale inequivocabile per i retailer: il canale fisico non basta più.


news

Mensile di informazione - logistica - gdo - lavoro

PERSONE CHE MUOVONO AZIENDE

anno 1 - n. 0 - Febbraio 2014

2

evento - LunedÌ 17 marzo a torino

Le strategie per competere nel futuro

segui tutti gli aggiornamenti su twitter @elpegroup #workshopelpe

programma e info iscrizioni 1° ConvEgno ELPE “L’Impresa del futuro” Lunedì 17 marzo 2014 centro congressi unione industriale di torino sala piemonte via Fanti 17, torino

Programma 17:00 registrazione partecipanti 17: 30 inizio lavori Segreteria organizzativa Explan - tel. 011.43.35.705. cell. 338.961.33.15. email: workshopelpe@gmail.com

aPPUntamEntI CoLD ChaIn nELL’aLImEntarE Data: 18 febbraio 2014 Luogo: milano iir, istituto internazionale di ricerca, organizza e promuove il forum: “cold chain nell’alimentare”. dallo stoccaggio delle materie prime al piatto del consumatore: come gestire efficacemente la catena del freddo tra tecnologie e trasporti. temperatura, trasporto, tempo, tracciabilità, tecnologie al centro del dibattito e una speciale tavola rotonda dedicata a “come impostare una collaborazione di suc-

cesso gdo-Food nella gestione della logistica del freddo”. ComE gEStIrE I raPPortI nELLa fILIEra PEr rIDUrrE I CoStI DEI PaLLEt Data: 20 marzo 2014 Luogo: milano iir, istituto internazionale di ricerca, organizza e promuove il convegno: “come gestire i rapporti nella filiera per ridurre i costi dei pallet”. una giornata di confronto tra i Player della filiera (aziende produttrici di beni di consumo, gdo e opera-

Elpe global Logistic Services, nata nel 1994, celebra quest’anno un importante anniversario. L’azienda torinese ha saputo evolversi nel tempo rispetto alle esigenze di un mercato sempre in movimento, dove gli equilibri economici mondiali sono profondamente mutati: grandi potenze economiche sono sorte e fiorite, o sono in rapida ascesa, altre si sono progressivamente indebolite, altre sono oggi in crisi. L’economia mondiale è stata recentemente sconvolta dalla più grande recessione dal secondo dopoguerra ad oggi. La crisi partita dal settore finanziario ha colpito numerosi paesi, producendo effetti disastrosi anche sull’economia. in occasione del 1° workshop “L’Impresa del futuro”, che si terrà il prossimo 17 marzo all’unione industriale di torino, elpe ha invitato alcuni autorevoli manager, protagonisti del nuovo modo di “fare impresa” attraverso le strutture organizzative orizzontali, a raccontare le azioni che hanno intrapreso per competere, mettendo a confronto le loro strategie per vincere le sfide del mercato nei prossimi anni. Le imprese di produzione, distribuzione e servizi sono coinvolte in una profonda trasformazione del mercato mondiale, spinta dal cambiamento dei consumi, dallo spostamento del baricentro dell’economia verso i paesi asiatici, indiani e sud americani e dallo sviluppo sorprendente

dell’e-commerce. Le aziende, per far fronte alla competitività mondiale, hanno ridisegnato i modelli organizzativi e gestionali con effetti non trascurabili sulla catena del valore. Le strutture organizzative verticali sono state sostituite con strutture orizzontali e decentrate basate sulla partnership delle imprese componenti i network produttivi e distributivi. oggi, il fattore comune del nuovo modello di fare impresa è la concentrazione delle risorse aziendali sul proprio core-business, ossia su quelle attività che garantiscono il vantaggio competitivo e che incrementano il valore dell’impresa. Il decentramento delle funzioni di impresa è una leva strategica per competere e coinvolge numerose attività prima svolte internamente all’azienda. L’outosourcing di produzione, logistica, acquisti, servizi di it e attività di ricerca e di progettazione, affidati a operatori terzi specializzati, sono solo alcuni esempi del nuovo modo di fare impresa . Le tendenze dell’economia contemporanea dimostrano che nei prossimi anni continuerà la frammentazione dei processi aziendali attraverso gli strumenti di appalto, del trasferimento di rami di azienda e della somministrazione del lavoro. sempre di più le persone saranno baricentro di questo modello e muoveranno aziende.

nuova sede tori logistici) e una tavola rotonda per stimolare il confronto sull’utilizzo di pallet, a rendere, a perdere, a noleggio. fIErE DI Parma Data: 27-29 marzo 2014 Luogo: parma Logistica è il salone annuale dedicato alle soluzioni di logistica per l’industria manifatturiera. grazie alla concomitanza dei saloni sinergici che compongono mecspe, può contare sulla presenza di oltre 30.000 decisori, titolari di azienda, responsabili acquisti, responsabili di produzione.

Da marzo Elpe è anche a roma

il gruppo elpe sbarca nella capitale. da marzo sarà infatti operativa la nuova sede di roma in via barberini 95.

Elpe news giornale aziendale del grUPPo ELPE mensile di informazione, logistica, gdo e lavoro A cura dell’Ufficio Stampa e comunicazione m.musso@elpe.it eLpe gLobaL Logistic services agenzia per il Lavoro scpa sede amministrativa: via giolitti, 14/b - 10123 torino.tel. 011-4306.333 Fax 011.43.06.121 info@elpe.it Seguici su www.elpe.it


3

Mensile di informazione - logistica - gdo - lavoro

Anno 1 - n. 0 - FEBBRAIO 2014

PERSONE CHE MUOVONO AZIENDE

news

notizie del mese

No all’area logistica di Dogaletto La Regione Veneto ha cancellato dalla programmazione regionale il previsto Interporto di Dogaletto in comune di Mira come richiesto, tra gli altri, da Interporto Padova Spa. Nel corso della presentazione pubblica delle varianti al Piano Territoriale Regionale di Coordinamento, organizzata dal Vicepresidente della Regione Marino Zorzato, lo scorso 8 luglio, alla presenza del Presidente della Provincia di Padova, Barbara Degani e della massime autorità regionali in tema di programmazione del territorio è stato sottolineato in modo netto e inequivocabile l’accoglimento della richiesta di cancellazione del gigantesco interporto di Dogaletto. Zorzato ha anzi precisato come l’osservazione al PTRC, presentata ufficialmente un anno fa da Interporto Padova, sia la strada giusta per collaborare sia nel modo che nella sostanza. Proprio i contenuti corretti dell’osservazione, supportati da dati e valutazioni precise hanno convinto infatti la Regione ad accogliere la richiesta cancellando dalla programmazione l’area logistica di Dogaletto.

Somministrazione: fondo formazione, comma 136 La Riforma Fornero aveva stabilito che a decorrere dal 1° gennaio 2014 l’aliquota del contributo dovuto dalle Agenzie di somministrazione ai Fondi per la formazione e l’integrazione del reddito scendesse dal 4% al 2,6%. La Legge di Stabilità 2014 abroga la predetta norma. Pertanto l’aliquota dovuta dalle Agenzie di somministrazione a finanziamento del Fondo rimane fissata al 4% della retribuzione corrisposta ai lavoratori in somministrazione assunti con contratti a tempo determinato.

retail

Spar sviluppa in Medio Oriente

Il primo portale italiano di “Supply Chain as a Service” Dal mese di gennaio 2014 è attivo il servizio on line “Forrep”che fornisce soluzioni di forecasting e replenishment con modalità Pay per Use. Il servizio nasce grazie alla collaborazione del Centro di Ricerca sulla Logistica dell’Università Cattaneo LIUC, che vanta numerose referenze sulle tematiche di supply chain manage-

ment e che è stata coinvolta fin dall’inizio della progettazione degli algoritmi e delle logiche sottostanti. Per le aziende che aderiscono all’iniziativa, sono disponibili servizi di Forecasting as a Service (FaS) e Replenishment as a Service (RaS), erogati a seguito di un’attività preliminare di assessment in cui le informazioni e le basi di

dati vengono normalizzate per poter essere gestite in un secondo tempo in remoto. Sul sito sono illustrate le funzionalità standard fornite alle aziende mediante la produzione automatica di piani di previsione delle vendite e dei rifornimenti ai magazzini, nonché i costi associati al servizio di elaborazione e conservazione dei dati.

Spar vuole potenziare la sua rete di partner nell’area Mena (Middle East North Africa). Rientra in questo progetto l’accordo firmato alla fine del 2013 con Khimji Ramdas, un conglomerato industriale dell’Oman, con interessi in diverse attività commerciali e produttive, incluse ristorazione, trading, e retailing (controlla la più grande catena di supermercati in Oman). Khimji Ramdas aggiungerà così nel suo ricco portafoglio anche il marchio Spar. Spar International sta sviluppando il suo marchio nel Medio Oriente con Abu Dhabi Cooperative Society (ADCOOPS). Insieme hanno già definito il licensee QNIE, distributore leader in Qatar, e BMI, importante società di investimenti in Libano. Il primo supermercato Spar aprirà a Doha e Beirut nel 2014.Adcoops ha già aperto un flagship store per ognuno dei formati Spar (ipermercato, supermercato e convenience store con marchio Express). Prossimo passo l’apertura di altri 5 supermercati nella zona di Abu Dhabi.

in breve Retail Auchan Francia: supporto professionale e psicologico per il personale Auchan France ha introdotto un servizio di accompagnamento psicologico e sociale dedicato ai propri 50mila addetti. Battezzato HumaniA, il servizio è stato ideato per Auchan da Humanis, primario gruppo paritario di welfare sociale. L’obiettivo è quello di supportare la persona

in tutta la sua dimensione, sia professionale che privata. Il servizio fornisce un aiuto psicologico (in caso di sofferenza al lavoro o nella vita quotidiana) e un accompagnamento sociale per risolvere problemi famigliari, finanziari o di alloggio, ad esempio. In totale, HumaniA mobilita 400 operatori sociali presenti su tutto il territorio nazionale, garantendo agli interessati il segreto professionale.

Retail Benetton: chiuderanno 53 punti di vendita Nell’ambito del piano triennale di ristrutturazione, il gruppo Benetton ha annunciato la progressiva chiusura in tutta Italia di 27 negozi United Colors of Benetton e Sisley e la dismissione di altri 26 pdv di marchi minori tra i quali Killer Loop, Anthology of Cottons, Playlife, Jean’s West. A rischio circa 200 posti di lavoro.

Retail Esselunga: nel 2013 oltre 6,9 miliardi di euro Il Gruppo Esselunga ha chiuso il 2013 con vendite pari a oltre 6,9 miliardi di euro, registrando un incremento dell’1,7% rispetto al 2012 in un mercato caratterizzato da una significativa contrazione dei consumi, anche alimentari. Il risultato operativo, invece, è stimato in oltre 300 milioni di euro, in contrazione rispetto allo scorso

anno anche a seguito della politica prezzi applicata. Infatti, come si legge nel comunicato dell’azienda “mentre i fornitori hanno praticato aumenti dell’1,8%, Esselunga ha mantenuto per i propri clienti gli stessi prezzi del 2012”. Cresce anche l’organico e si attesta a quota 20.605 persone con un incremento di oltre 400 unità. Per il biennio 2014-2015 è prevista l’assunzione di circa 2.000 persone.


news

Mensile di informazione - logistica - gdo - lavoro

PERSONE CHE MUOVONO AZIENDE

Anno 1 - n. 0 - FEBBRAIO 2014

4


5

Mensile di informazione - logistica - gdo - lavoro

Anno 1 - n. 0 - FEBBRAIO 2014

PERSONE CHE MUOVONO AZIENDE

news

ANNUNCI DI LAVORO

Ufficio tecnico: stage ingegneri PART TIME

Addetti caricamento a banco

Gruppo Elpe ricerca per nota catena di supermercati 10 figure di addetti caricamento a banco (scaffalisti) per un’attività part-time serale/notturna. L’attività consiste nel recarsi presso il punto vendita nel momento della chiusura e occuparsi del caricamento degli articoli sugli scaffali. Requisiti dinamismo, possesso dell’automobile, flessibilità oraria, capacità di lavorare in team, disponibilità. Se in possesso dei requisiti mandare la propria candidatura via mail all’indirizzo selezione@elpe.it inserire nell’oggetto SCAFF AQ

PART TIME

PART TIME

Stage

Addetti caricamento a banco

Customer Service - Ottimo spagnolo

Controllo di gestione

Città: Roma

Città: Milano

CITTà: Torino

Categorie: Commercio al dettaglio, GDO, Retail Livello: Operaio

Categorie: Attenzione al cliente - Assistenza clienti, call center, data entry

Descrizione dell’offerta: Si ricercano numero 20 addetti per un’attività di caricamento scaffali da svolgersi c/o alcuni punti vendita (GDO) ubicati nella città di Roma. L’attività si svolge quando i supermercati sono chiusi per cui in orario serale/notturno dal lunedì alla domenica per circa 4 ore a notte.

Livello: Impiegato

Categorie Amministrazione, contabilità, segreteria - Direzione generale, Executive Management

Requisiti Titolo di studio minimo: Licenza media

Requisiti:: Diploma Ottima conoscenza della lingua spagnola (requisito che sarà testato) Buona conoscenza del francesce e/o tedesco (requisito che sarà testato) Disponibilità immediata

Esperienza minima: Non richiesta Indispensabile residente in: Provincia posto vacante. Requisiti minimi Possesso dell’automobile, dinamismo fisico, disponibilità oraria, flessibilità, capacità di lavorare in team. Tipo di contratto: A tempo determinato

Descrizione dell’offerta Per filiale di Milano Gruppo Elpe, offre interessante opportunità per un customer service con ottima conoscenza della lingua spagnola e buona conoscenza del francese o del tedesco, per importante Cliente.

Tipo di contratto Si offre un contratto a tempo determinato in somministrazione con possibilità di proroghe. Stipendio: 900 € - 1.200 € Netti/mese

Descrizione dell’offerta Per sede centrale Gruppo Elpe cerchiamo uno/a stagista da inserire nell’area controllo di gestione. Attraverso un percorso di formazione on the job, il candidato dovrà arrivare ad occuparsi di: Analisi e monitoraggio del controllo di gestione; Gestione ed organizzazione dell’agenda; Organizzazione viaggi, riunioni e conference call; Redazione delle minute dei meeting e dei relativi piani di follow-up; Gestione note spese; Gestione archivio; Preparazione di documenti, presentazioni e reportistica varia; Coordinamento e supporto relativi alle attività di Direzione. Offriamo un percorso di stage di 6 mesi (modulo di tre mesi rinnovabile in ulteriori tre mesi) con buone possibilità di inserimento in organico. E’ previsto un rimborso spese.

Requisiti Titolo di studio minimo: Laurea breve (3 anni) Il candidato ideale è un Laureato in Economia Aziendale o Ingegneria Gestionale (anche lauree triennali) orientato verso l’area Finance con particolare riferimento al controllo di gestione. Cerchiamo una risorsa dinamica e predisposta alle relazioni ed al lavoro in team, caratterialmente positiva e disponibile a lavorare anche sotto pressione, dotata di un atteggiamento propositivo. Si richiedono spiccate doti relazionali, comunicative, commerciali, organizzative, riservatezza, flessibilità oraria, completa autonomia nella gestione di tutte le attività e problem solving. ottima conoscenza del pacchetto office, in particolare di word e conoscenza avanzata di excel (elaborazione pivot / grafici / Query /DBase). Conoscenza dei principi basilari di contabilità generale e di controllo di gestione. Padronanza della lingua inglese Disponibilità immediata Tipo di contratto: Stage / Internship Durata: 6 mesi Giornata lavorativa: Orario 9/18

Stage

Stage Ingegneri Città: Torino CategorieIngegneria, Ingegneria industriale Descrizione dell’offerta Gruppo Elpe ricerca un ingegnere da introdurre nell’Ufficio Tecnico attraverso un percorso di stage con finalità assuntiva. L’ufficio tecnico svolge un’attività di Service Engineering sui servizi outdoor già esistenti e sugli start up. Si offre percorso di formazione teorica e on the job e conseguente avviamento alla mansione di Service Engineer e Project Manager. Requisiti Laurea in ingegneria (sia triennale che magistrale). Il corso di laurea preferenziale sarebbe quello gestionale, ma valutiamo anche altri corsi di laurea purché vi sia uno specifico orientamento curriculare o anche solo motivazionale verso la specifica area. Ottima conoscenza pacchetto Office e buona padronanza della lingua inglese. Problem solving, flessibilità oraria e attitudine al team working completano il profilo. Tipo di contratto Stage / Internship Stipendio: 450 €/600 € Giornata lavorativa Completa


news

Mensile di informazione - logistica - gdo - lavoro

PERSONE CHE MUOVONO AZIENDE

Anno 1 - n. 0 - FEBBRAIO 2014

6

per le aziende

Entro il 28/2 la consegna dei Cud

GLI ADEMPIMENTI DEL MESE DI FEBBRAIO

SABATO 15 Collocamento obbligatorio Ultimo giorno utile per l’invio al Servizio competente del prospetto informativo da parte dei datori di lavoro soggetti alla disciplina in materia di assunzioni obbligatorie (art. 2, DM 22 novembre 1999). LUNEDÌ 17 Ritenute IRPEF mensili Ultimo giorno utile per effettuare il versamento delle ritenute alla fonte operate da tutti i datori di lavoro, sostituti d’imposta, sui redditi di lavoro dipendente e assimilati, corrisposti nel mese di gennaio 2014.Versamento a mezzo dichiarazione unificata, Modello F24 “Fisco/INPS/Regioni”. Contributi INPS mensili Ultimo giorno utile per effettuare il versamento dei contributi previdenziali, a favore della generalità dei lavoratori dipendenti, relativi alle retribuzioni maturate nel periodo di paga di gennaio 2014.Versamento a mezzo dichiarazione unificata, Modello F24 “Fisco/INPS/Regioni”. Contributi INPS mensili Gestione separata Ultimo giorno utile per effettuare il versamento alla Gestione separata dei contributi dovuti su compensi erogati nel mese digennaio 2014 a collaboratori coordinati e continuativi. Versamento a mezzo dichiarazione unificata, Modello F24 “Fisco/INPS/Regioni”. Contributi INPS gestione ex-ENPALS mensili Ultimo giorno utile per effettuare il versamento dei contributi previdenziali a favore dei lavoratori dello spettacolo, relativi alle retribuzioni maturate nel periodo di paga di gennaio 2014. Versamento a mezzo dichiarazione unificata, Modello F24 “Fisco/INPS/Regioni”.

Deduzione irap per incremento della base occupazionale – comma 132 Dal periodo d’imposta in corso al 31 dicembre 2014 (2014 per i soggetti con periodo d’imposta coincidente con l’anno solare), è prevista una nuova deduzione IRAP del costo del personale assunto con contratto a tempo indeterminato che costituisce incremento della base occupazionale rispetto al personale mediamente occupato nel periodo d’imposta precedente. La deduzione spetta fino a euro 15.000 per ciascun nuovo dipendente assunto ed è riconosciuta a regime.Va, inoltre, evidenziato che la deduzione forfettaria (“base” e “maggioraContributi INPGI mensili Ultimo giorno utile per effettuare il versamento dei contributi previdenziali a favore dei giornalisti professionisti, relativi alle retribuzioni maturate nel periodo di paga di gennaio 2014. Versamento a mezzo dichiarazione unificata, Modello F24 “Accise”. Imposta sostitutiva sulle rivalutazioni del TFR Ultimo giorno utile per effettuare il versamento del saldo dell’imposta sostitutiva sulle rivalutazioni del TFR maturate nell’anno 2013.Versamento a mezzo dichiarazione unificata, Modello F24 “Fisco/INPS/Regioni”. Addizionali Ultimo giorno utile per effettuare il versamento delle addizionali regionale/comunale su redditi da lavoro dipendente (gennaio 2014). VENERDÌ 28 Consegna Modello CUD 2014 Ultimo giorno utile per la consegna a ciascun percipiente di reddito di lavoro dipendente o assimilato della certificazione dei compensi corrisposti nel periodo d’imposta 2013. Contributi FASI Ultimo giorno utile per effettuare il versamento al FASI dei contributi integrativi per i dirigenti industriali relativi al trimestregennaio – marzo 2014.

ta” per le Regioni svantaggiate) per ciascun dipendente a tempo indeterminato (c.d. cuneo fiscale) e la deduzione dei contributi previdenziali ed assistenziali, è alternativa solo alla deduzione per spese per apprendisti, disabili, CFL e addetti alla ricerca e sviluppo e alla deduzione di euro 1.850 prevista per ciascun dipendente fino ad un massimo di 5 e non anche alla deduzione in esame. Di conseguenza i soggetti che fruiscono del c.d. cuneo fiscale possono altresì beneficiare della deduzione per l’incremento della base occupazionale.

INPS gestione ex-ENPALS – Denuncia contributiva mensile unificata Ultimo giorno utile per la presentazione della denuncia mensile unificata delle somme dovute e versate, relative al mese digennaio 2014, a favore dei lavoratori dello spettacolo. Invio attraverso la procedura on-line fruibile dal portale dell’ENPALS o tramite Flusso UNIEMENS. Invio telematico del Flusso UNIEMENS Ultimo giorno utile per inviare telematicamente la denuncia mensile UNIEMENS dei dati retributivi e contributivi INPS per i lavoratori dipendenti e parasubordinati iscritti alla Gestione separata (co.co.co., co.co.pro., co.co. co. occasionali, lavoratori autonomi occasionali, incaricati della vendita a domicilio e associati in partecipazione) relativa ai compensi corrisposti nel mese digennaio 2014. Presentazione all’INPS del Flusso UNIEMENS tramite Internet. INAIL – Tasso medio di tariffa Ultimo giorno utile per la domanda di riduzione del tasso medio di tariffa (Mod. OT24). Stampa libro unico Ultimo giorno utile per effettuare la stampa del Libro unico relativamente alle variabili retributive del mese di gennaio 2014.

LE SCADENZE CONTRATTUALI DEL MESE DI FEBBRAIO Di seguito si riportano le principali scadenze contrattuali relative al mese di Febbraio 2014. ALIMENTARI, PICCOLA E MEDIA INDUSTRIA Arretrati Il CCNL 28 novembre 2013 per i lavoratori dipendenti della piccola e media industria alimentare ha previsto che gli arretrati retributivi spettanti ai dipendenti per il periodo maggio 2013 – novembre 2013 saranno corrisposti, ragguagliandoli ai mesi di servizio e considerando mese intero la frazione di mese superiore a 15 giorni, ai soli dipendenti in forza alla data del 28 novembre 2013, con le competenze del mese di febbraio 2014, per quanto riguarda gli arretrati relativi ai mesi di luglio e agosto. Tali importi: • sono da considerarsi omnicomprensivi di ogni incidenza sugli istituti contrattuali, ad esclusione del TFR; • spettano per i periodi di assenza dal lavoro che abbiano dato luogo al pagamento di

indennità erogate dall’INPS o dall’INAIL con integrazione del datore di lavoro, nonché nel caso di CIG, CIGS e contratti di solidarietà a condizione che sia stata lavorata almeno la metà delle ore mensili; • non spettano per i mesi del periodo maggio 2013 – novembre 2013 durante i quali si sia verificata una sospensione dell’attività lavorativa senza diritto alla retribuzione, fermo restando il criterio di computo del mese intero (se l’assenza è superiore a 15 giorni); • qualora il rapporto lavorativo venga a cessare prima della corresponsione di tutti gli arretrati (quindi prima di aprile 2014), l’importo degli arretrati non ancora erogato dovrà essere corrisposto al lavoratore congiuntamente alle competenze di fine rapporto. AUTOTRASPORTO MERCI E LOGISTICA Una tantum L’ipotesi di accordo del 1° agosto 2013 per il

rinnovo del CCNL per i dipendenti da imprese di spedizione, autotrasporto merci e logistica ha previsto, nei confronti dei soli lavoratori in servizio alla data di stipula dell’accordo in esame (1° agosto 2013), la corresponsione di un importo forfetario lordo procapite, ad integrale copertura del periodo 1° gennaio 2013 – 31 maggio 2013.Tale importo: • è pari ad euro 88,00, • suddivisibile in quote mensili o frazioni in relazione alla durata del rapporto nel periodo interessato, • erogato in due rate di pari importo (44,00 euro ciascuna), la seconda delle quali con le competenze del mese di febbraio 2014. È previsto che la suddetta somma: • viene riconosciuta proporzionalmente ai lavoratori parttime in relazione alla ridotta prestazione lavorativa (le frazioni di mese pari o superiori a 15 giorni sono computate come mese intero); • non è utile ai fini dei vari istituti contrattuali, né del calcolo del TFR.


7

Mensile di informazione - logistica - gdo - lavoro

Anno 1 - n. 0 - FEBBRAIO 2014

PERSONE CHE MUOVONO AZIENDE

notizie

Bruxelles boccia gli appalti italiani La corruzione si mangia il 40% del valore di ogni opera

I funzionari pubblici responsabili delle aggiudicazioni degli appalti o del rilascio delle licenze edilizie tra le figure più “chiacchierate”. Quelle di cui imprese e cittadini si fidano di meno. Al pari dei politici. Lo dice il rapporto sulla corruzione rilasciato ieri dalla Commissione europea. Il dossier - che individua nella sola Italia il territorio di coltura di fenomeni corruttivi per 60 miliardi, pari alla somma di tutti quelli registrati negli altri Paesi Ue - dedica un ampio capitolo al settore degli appalti pubblici (scaricabile in italiano dal link in fondo all’articolo), indicandolo come «un settore particolarmente esposto al rischio della corruzione». La stima è che nelle sole grandi opere pubbliche la corruzione si mangi almeno il 40% del valore totale dell’appalto. E non è un caso. In Italia dice l’Europa, «il ricorso alle procedure negoziate (soprattutto senza pubblicazione del bando) è più frequente della media: nel 2010 rappresentava infatti il 14% del valore dei contratti, contro il 6% della media dell’Unione. «Questo fattore - è la sottolineatura aumenta il rischio di condotte corrotte e fraudolente». E la sfiducia nel sistema è ben fotografata dalle risposte che gli italiani hanno dato al sondaggio effettuato su incarico della Commissione. Il 70% degli interpellati ritiene che la corruzione negli appalti sia un fenomeno diffuso sia negli appalti di rilevo nazionale che

locale, contro una media europea inferiore al 60 per cento. Tra le pratiche più diffuse per inquinare le gare vengono additate i criteri di selezione delle offerte poco chiari (55%), conflitti di interesse nella valutazione delle proposte (54%), l’abuso dei motivi d’urgenza per evitare le gare e ridurre la concorrenza (53%), la “prassi” di scrivere i capitolati d’appalto «su misura», o di far partecipare i privati alle scrittura dei documenti di gara, in modo da favorire determinate imprese (52%), l’abuso delle procedure negoziate (50%). Ma non mancano i riferimenti alle offerte concordate (45%), o alle più classiche varianti indicate come «modifica dei termini contrattuali dopo la stipula del contratto» (38%). Il settore più esposto è quello delle infrastrutture. E c’è un riferimento alla mancanza di vera concorrenza. «Anche il rischio di collusione - si legge - è peraltro elevato dal momento che solo pochi prestatori sono in grado di fornire le opere, le forniture e i servizi interessati». Il report cita le grandi opere come l’Expo, la ricostruzione dell’Aquila, la linea ferroviaria tra Torino e Milano «come particolarmente esposte al rischio di distrazione di fondi pubblici e infiltrazioni criminali». Ma il nervo scoperto è l’alta velocità ferroviaria. Secondo gli studi, l’alta velocità in Italia è costata 47,3 milioni di euro al chilometro nel tratto RomaNapoli, 74 milioni di euro tra

Torino e Novara, 79,5 milioni di euro tra Novara e Milano e 96,4 milioni di euro tra Bologna e Firenze, contro gli appena 10,2 milioni di euro al chilometro della Parigi-Lione, i 9,8 milioni di euro della Madrid-Siviglia e i 9,3 milioni di euro della Tokyo-Osaka. «In totale - ricorda il report - il costo medio dell’alta velocità in Italia è stimato a 61 milioni di euro al chilometro. Queste differenze di costo, di per sé poco probanti, possono rivelarsi però una spia, da verificare alla luce di altri indicatori, di un’eventuale cattiva gestione o di irregolarità delle gare per gli appalti pubblici». Non tutto il quadro è negativo. La Commissione riconosce infatti gli sforzi compiti per contrastare i fenomeni «come la normativa sulla tracciabilità dei flussi finanziari degli appalti pubblici», l’istituzione del Comitato di coordinamento per l’alta sorveglianza delle grandi opere. Nel dossier vengono poi citati come buoni strumenti di contrasto alla corruzione l’istituzione della banca dati degli appalti e le white list presso le prefetture. Due ottime soluzioni. Ma per il futuro: visto che il momento la banca dati dell’Autorità (Avcpass) con il Milleproroghe ha inanellato il terzo rinvio consecutivo (clicca qui), mentre le seconde hanno raccolto davvero poche adesioni, soprattutto nei territori a più altro rischio criminalità (clicca qui).

news

Casa: le misure di sostegno per chi acquista o affitta È ampia la gamma degli strumenti per aiutare famiglie e persone singole a risolvere il problema della casa. Alcuni di questi strumenti sono un’eredità di precedenti Governi, ma privi di dote. Ma vi è anche qualche nuovo utensile, ancora, però, da mettere all’opera. L’affitto - Iniziamo con il fondo nazionale per il sostegno alle abitazioni in affitto, istituito dalla legge 431/1998, per dar un contributo monetario alle famiglie a basso reddito. Questo non ha mai potuto esplicare a pieno la sua efficacia per la carenza di risorse di cui ha sofferto fin dai primi anni, che furono anche quelli con i maggiori stanziamenti (oltre 300 milioni di euro in ognuno dei primi tre anni). La legge di stabilità 2012 ha cancellato addirittura lo stanziamento. Meritoriamente, il Governo in carica sta cercando di rimettere in pista questo strumento e ha già stanziato 50 milioni per il 2013 e il 2014. Sempre sul fronte dell’affitto è stata introdotta di recente la maggiore novità, con la creazione di uno strumento per fronteggiare l’emergenza sfratti: il fondo per gli inquilini morosi incolpevoli. L’acquisto - Un fondo con una ricca dotazione ma una scarsa efficacia è quello che dovrebbe aiutare ad acquistare una casa le giovani coppie, le mamme e papà che crescono da soli i figli minorenni e i giovani single. Dispone di 60 milioni di euro, ma ne sono stati impegnati talmente pochi che stupisce il fatto che di recente ne sia stata aumentata la sua dotazione. La fideiussione di 75 mila euro che le giovani coppie possono ottenere dal fondo non è, probabilmente, sufficiente alle banche per concedere i mutui, ma soprattutto non aiuta, chi fa il mutuo, a pagare le rate. Anche il Governo Letta si è mosso sul versante della proprietà. Con il “Plafond casa”, la Cassa depositi e prestiti mette a disposizione delle banche due miliardi di euro per concedere mutui non solo per l’acquisto dell’abitazione principale ma anche di seconde case. Un altro investimento rilevante, 600 milioni di euro in tre anni, è poi costituito dal Fondo con il quale garantire il 50% dell’importo dei mutui accesi per comprare una prima casa. È una puntata coraggiosa su un strumento -la fideiussione- già sperimentato senza lode (e senza infamia) con il fondo per le giovani coppie.

RIDUZIONE PREMI INAIL È prevista la riduzione percentuale dell’importo dei premi e contributi dovuti per l’assicurazione contro gli infortuni sul lavoro e le malattie professionali: con effetto dal 1° gennaio 2014, da stabilirsi con decreto del Ministro del Lavoro di concerto con il MEF, su proposta dell’INAIL, tenendo conto dell’andamento infortunistico aziendale. Il decreto dovrà definire le modalità di applicazione della riduzione anche a favore delle imprese che abbiano iniziato l’attività da non oltre un biennio. La riduzione è applicabile nel limite complessivo di un importo pari a 1.000 milioni di euro per l’anno 2014, 1.100 milioni di euro per l’anno 2015 e 1.200 milioni di euro a decorrere dall’anno 2016. Sono esclusi dal beneficio i premi relativi all’assicurazione di: apprendisti; soggetti che svolgono in via esclusiva attività di lavoro in ambito domestico; prestatori di lavoro accessorio; lavoratori addetti ai servizi domestici e familiari. La riduzione dei premi e contributi è: applicata nelle more dell’aggiornamento delle tariffe dei premi e contributi per l’assicurazione contro gli infortuni sul lavoro e le malattie professionali; operata distintamente per singola gestione assicurativa, garantendo il relativo equilibrio assicurativo.


news

Mensile di informazione - logistica - gdo - lavoro

PERSONE CHE MUOVONO AZIENDE

Anno 1 - n. 0 - FEBBRAIO 2014

8


9

Mensile di informazione - logistica - gdo - lavoro

Anno 1 - n. 0 - FEBBRAIO 2014

PERSONE CHE MUOVONO AZIENDE

news

chi siamo

La struttura del Gruppo Elpe Punti di forza ELPE è una SOCIETà CONSORTILE PER AZIONI e si pone l’obiettivo di fornire al cliente garanzie sia dal punto di vista economico sia dal punto di vista tecnico. I punti cardine sono: • 2 MILIONI DI EURO DI CAPITALE SOCIALE che verranno incrementati entro il 2016 a 4 milioni di euro, a tutela dei nostri clienti • CERTIFICATO DI QUALITà ISO 9001:2008 • CONTROLLO E MONITORAGGIO diretto sulle cooperative • organizzazione strutturata tutto il TERRITORIO NAZIONALE

SU

• ingegneria logistica, analizza e sviluppa i processi e progetta soluzioni logistiche Inoltre ELPE garantisce un’efficace tutela dei lavoratori grazie all’attuazione del proprio CODICE ETICO.

gruppo elpe - i nostri servizi LOGISTICA Gestione magazzini Terziarizzazioni Picking Packing Movimentazione merci Controllo qualità Spedizioni Facility management

AGENZIA PER IL LAVORO

Trasporti

selezione del personale

somministrazione lavoro

Servizi dedicati Navette Urgenze Distribuzione

selezione di risorse qualificate consulenza nelle selezione di profili di direzione

somministrazione lavoro a tempo determinato e indeterminato staff leasing corsi di formazione

CONTACT CENTER contact center gestione numero verde helpdesk servizio clienti raccolta ordini agenda appuntamenti segreteria

FACILITY MANAGEMENT Confezionamento automatizzato e manuale di: prodotti alimentari farmaceutici pacchi natalizi pgc

clean area floppacatura cellophanatura

Manutenzione aree verdi Potature Manutenzione prati Diserbo Semina Carotatura Fornitura piante e fiori

pulizie civili e industriali

manutenzione gestione rifiuti Impianti raccolta pulizie specializzate in: impianti elettrici cernita aziende alimentari e di condizionamento riciclo capannoni industriali decorazioni smaltimento pulizie vetri con attrez- piccola manutenzione zature in titanio e acqua opere murarie ionizzata sanificazioni

ricerche di mercato indagini di mercato customer satisfaction

teleselling vendita telefonica di prodotti o servizi qualificazione delle aziende telemarketing data entry inviti ad eventi spot pubblicitari


news

Mensile di informazione - logistica - gdo - lavoro

PERSONE CHE MUOVONO AZIENDE

Anno 1 - n. 0 - FEBBRAIO 2014

10


Elpe News - Febbraio 2014