Page 1

P O R T F O L I O


ELISSENA ARNONE Fashion Designer


ERASER


La tesi ha come obiettivo ideare, progettare e disegnare la capsule collection fall/winter ’18 di abbigliamento femminile per il brand Rappel a l’ordre del negozio San Carlo di Torino. Il nome del brand - RAPPEL À L’ORDRE, ritorno all’ordine - evoca la centralità della tradizione e della storia, del racconto e della celebrazione aulica, rifiutando gli estremismi che conducono all’esasperazione dell’immagine. Rappel à l’ordre intende descrivere il rinnovato interesse per la tradizione, come valore che predilige le impostazioni chiare e sobrie e la necessità di cercare nuovi assetti sociali, di ricostruire anche mentalmente le proprie identità culturali e stilistiche. Lo stile di Rappel a l’ordre ha un forte equilibrio tra femminilità e design classico. Per il brand sono state ideate diverse proposte di restyling del logo, prediligendo infine il cambiamento del font in modo da rispecchiare il concept attraverso la geometrizzazione delle linee.


Per trovare l’ispirazione, dunque, si è voluto partire da processo di ricerca tendenze attraverso un’analisi semiotica della società odierna. L’argomento preso in analisi è stato la società dell’apparenza, intesa come fenomeno socio-culturale. Viviamo in una società basata sull’apparenza in cui ogni individuo è costantemente bombardato da immagini le quali impongono un modello e inducono ogni individuo a raggiungerlo. Per questo si trascura la propria identità e la propria personalità per enfatizzare la nostra immagine. Per spiegare al meglio questo concetto si può far riferimento al sociologo Goffman nel saggio “La vita come rappresentazione umana”. In questo saggio l’autore esamina la vita sociale in un contesto di relazioni elementari come incontri casuali e routine quotidiane. per far ciò si serve della rappresentazione drammaturgia in cui ogni individuo interpretando un ruolo diverso riesce a costruirsi la propria identità.


Successivamente è stato individuato lo stesso processo nel complesso percorso dell’emancipazione femminile, manifestato attraverso il movimento delle Suffragette, donne che non volevano più essere considerate madri e mogli ma volevano far valere i propri diritti facendo emergere la propria identità senza farsi condizionare dalla società. Da qui nasce l’ispirazione della collezione studiando gli usi e costumi delle suffragette individuando degli elementi chiave come l’elemento del fiocco e i tagli maschili e infine reinterpretandoli in chiave moderna.


La collezione presuppone un target customer che si identifica con la Generazione X/Y, ovvero donne tra i 20 e i 50 anni.


Essenzialità e linearità diventano in questo modo le parole chiave della nuova collezione, priva di forme estreme e stravaganti, che evoca invece l’aulico etereo, prevedendo un ritorno alla classicità riletta e reinterpretata con il linguaggio moderno, come in una ricerca della purezza spirituale. Il filo conduttore, che rappresenta la chiave interpretativa di questa collezione, è affidato al trinomio bianco, blu e nero. Il bianco è il simbolo di purezza e di perfezione, il blu e il nero sono due colori molto diversi e contrastanti tra loro, ma che rappresentano il sinonimo assoluto di eleganza. Composta e non ostentata, dunque, che si esprime attraverso silhouette lineari, geometriche e asciutte.


Il filo conduttore, che rappresenta la chiave interpretativa di questa collezione, è affidato al trinomio bianco, blu e nero. Il bianco è il simbolo di purezza e di perfezione, il blu e il nero sono due colori molto diversi e contrastanti tra loro, ma che rappresentano il sinonimo assoluto di eleganza. Composta e non ostentata, dunque, che si esprime attraverso silhouette lineari, geometriche e asciutte.


Panno di Lana

Popeline di Cotone

Cady di Lana

I tessuti che compongono esclusivamente naturai

la

collezione

sono

La collezione è composta dall’associazione di tessuti pesanti come il panno di lana per cappotti e giacche, a tessuti più leggeri come lo chiffon di seta per le camicie e i piegoni interni, il popeline di cotone per le camicie più strutturate, lo jaspè di lana per pantaloni e il cady di lana per le gonne ampie.

Jaspè

Cotone

Chiffon di Seta


30 cm

40 cm


hEXAGON


Il progetto propone la ricerca di una nuova tendenza partendo da un’analisi sociale e politica riguardo l’ambiente in cui viviamo. Paura, ansia e inquietudine sono all’ordine del giorno. Si sente costantemente una minaccia, quella minaccia causata da cambiamenti che modificano la vita materiale, psichica e culturale. La crescita del potere delle masse e la dipendenza economica hanno indebolito il tradizionale ruolo dei singoli stati aumentando il timore verso un futuro mutevole e sconosciuto. Così nasce una nuova tendenza: l’ESAGONO, metafora di uno scudo che protegge la società da un futuro incerto e imprevedibile.


Stratification Punto di partenza del progetto è stato ricercare una nuova tendenza nella popolazione africana chiamata “Mursi”. Una volta studiati gli usi e costumi di tale popolazione e dopo aver creato delle sperimentazioni e delle texture, si è cercato un artista contemporaneo (Giuseppe Penone) che avesse delle caratteristiche comuni con la popolazione scelta per creare un prodotto finale.


Legno


P u r i t y


Il progetto si ispira al mondo classico, in particolare allo scenario della Magna Grecia. Sono due gli elementi principali: il tacco in marmo che riprende la colonna corinzia e la forma della tomaia che riprende la foglia d’acanto. Quest’ultimo elemento si può trovare sia nel tessuto sotto forma di pattern sia nella tomaia che prende la forma della foglia avvolgendo il piede.


Collezione: Purity Stagione: Fall/Winter 2018 Modello: Sandalo Misure: 8.5 cm tacco Materiali: Pelle - Gomma effetto marmo Colore: Verde

Collezione: Purity Stagione: Fall/Winter 2018 Modello: Sandalo Misure: 10 cm tacco Materiali: Pelle - Gomma effetto marmo Colore: Verde

Collezione: Purity Stagione: Fall/Winter 2018 Modello: Sandalo Misure: 10 cm tacco Materiali: Pelle - Gomma effetto marmo Colore: Verde chiaro


Restyling


Il progetto propone pellicce di visone.

il

restyling

di

due

comuni

L’obiettivo finale è quello di re-interpretare in chiave moderna le pellicce, accostandole a materiali insoliti e innovativi. Nel primo abito troviamo un gilet in pelliccia con maniche in pelle, nel secondo abito invece, vi è un vestito lungo aderente con dolcevita con la particolarità di avere inserti in pelliccia e inserti in


Aristocratic Drama


Aristocratic Drama è un progetto ispirato alle maschere Kabuki, rappresentazioni teatrali giapponesi sorte a metà del XVII secolo. La collezione Spring/Summer 2018 è composta da otto capi Haute Couture. Sono quattro i colori predominanti che vestono l’intera collezione: il rosso, il bianco, il grigio e il nero molto significativi per il mondo giapponese. Per quanto riguarda i tessuti si è voluto mettere in contrasto tessuti pesanti come la pelle e lo Chitz Pangée con tessuti più leggeri come la seta. Non sono semplici capi, ma vere e proprie sculture con forme moderne e innovative.


Robe du soir in lana e seta


Il progetto è stato ideato per la prima edizione della Torino Fashion Week del 2016 all’interno dello spazio Mrf. Il tema della sfilata era la contaminazione del tempo e della materia facendo riferimento all’uso di materiali classici accostati a materiali moderni e innovativi.

“Robe du soir in lana e seta”, nome dell’abito, prende vita dall’accostamento di panno di lana e organza, quest’ultima spalmata di silicone e gomitoli di lana ricreando una sorta di ragnatela che avvolge il capo.


Panno di Lana

Organza di Seta

Silicone


In occasione della Milano Fashion Week (21-26 settembre 2016), IAAD espone Robe du soir in lana e seta, della studentessa Elissena Arnone (nella foto sulla passerella della Torino Fashion Week). In questo abito si alternano pesi e trasparenze diverse: la lana, più pesante, che viene usata solitamente per confezionare i cappotti, compare nel corpino mentre la leggerissima organza di seta viene utilizzata per la gonna. La decorazione della gonna è costituita da un’applicazione in maglia eseguita da Caroline Jamaux dell’Ecole de Condé di Parigi usando le mani e i polsi come se fossero ferri da maglia. L’applicazione è poi fissata all’organza di seta con del silicone spalmato, contaminando i tessuti tradizionali con una materialità industriale.


FUTURE TECHNOLOGY Quando la moda incontra la stampa 3D Il progetto consiste nella redazione di un articolo idealmente destinato a una rivista di moda sul tema dei processi innovativi nel settore textile&fashion.


TROPICITY FOR

BY

Q U A T T R O Covertina 1

TROPICITY

TROPICITY

Arnone - Devalle Giustetto - Manfredi

UATTRO


“TROPICITY” è il nome della capsule collection realizzata dal team Quattro per il brand Moschino con il tema “Fiaba tropicale metropolitana”. Fiori, pappagalli e un tripudio di colori vivaci caratterizzano più che mai il mood tropicale. E’ da qui che il concept del progetto si sviluppa, esaminando l’aspetto multiculturale tipico di questo angolo di mondo dal sapore del tutto esotico. Il progetto Tropicity - come preannuncia già il nome - si pone come obiettivo quello di far incontrare due realtà antitetiche tra loro: l’originalità sta infatti non nell’usare solamente le caratteristiche tipiche dei Tropici ma nell’unirle in modo nuovo a un concetto metropolitano. Elementi chiave della collezione sono il fenicottero, l’ananas e la banana. Filo conduttore del progetto è il riferimento alla Pop Art, non solo per l’uso dei colori, ma per l’uso che questa corrente artistica si porta dietro: una cultura largamente dominata dai mass-media, che trasforma in icone le immagini della quotidianità. Progetto realizzato in collaborazione con Giulia Devalle, Roberta Giustetto e Alice Manfredi.

Inspiration Mood 3


the

funniest

fragrance

is

tropicity


ASYMMETRIC


Il progetto parte dalla ricerca di una nuova texture urbana e la successiva interpretazione per la creazione di un nuovo tessuto attraverso materiali innovativi tramite la tecnica tradizionale italiana del Merletto a Filet. I tessuti sperimentali utilizzati sono la camera d’aria della bicicletta e il silicone. Obiettivo finale è quello di utilizzare il tessuto per creare un prodotto moda: una giacca in panno di lana con una manica a palloncino e guanto creato interamente con il tessuto innovativo.


CONTATTI Elissena Arnone Cellulare: +39 334-8004010 E-mail: elissena.arnone@gmail.com


Profile for elissena.arnone

Elissena Arnone Portfolio  

Elissena Arnone Portfolio  

Advertisement