Issuu on Google+

PORTFOLIO

Elisa Garis


index Elisa Garis

Curriculum Vitae

Bed conduct Product design

Supertorino Identity and communication

Golden Bee XI Identity and communication

Books

Post press Book binding

Notebook Post press Book binding


Elisa Garis Curriculum Vitae ISTRUZIONE

2015-2016 Erasmus+ Portogallo INSTITUTO POLITÈCNICO DE TOMAR Design e tecnologia das artes gràficas

2013-2016 POLITECNICO DI TORINO Design e comunicazione visiva

2008-2013 LICEO CLASSICO “G.F. PORPORATO” Pinerolo

LINGUE

Italiano Nativo Inglese Avanzato Cambridge First Certificate C1 Portoghese Principiante Francese Principiante

4


27 novembre 1994 elisagaris.eg@gmail.com behance/ElisaGaris

softwares

abilità

qualità

passioni

Photoshop Illustrator InDesign Premiere Office

Fotografia Metadesign Branding Serigrafia Legatoria

Organizzazione Responsabilità Lavoro di squadra Tranquillità Cura del dettaglio

Lettura e letteratura Illustrazione e Fotografia Viaggiare Lingue straniere Legatoria

5


BED CONDUCT Product design 2015

Cercando di rispondere ad un’esigenza reale abbiamo cercato una soluzione progettuale che sfruttasse il materiale legnoso proveniente dalla filiera del riuso, spesso di bassa qualità e derivante da pezzi di arredamento che non possono essere riutilizzati così come sono.

progetto sviluppato nell’ambito del corso di Design di Scenario del Politecnico di Torino in collaborazione con Federica Bodo, Marco Eterno ed Eleonora Grimaldi in collaborazione con Ri.accademia, cooperativa sociale Triciclo, associazione culturale Manà Manà e Walter Visentin

7


INTERAZIONE PERSONE/UTENZA COMODITÁ

FLESSIBILITÁ

Vicinanza, non doversi alzare dal letto, possibilità di raggiungere gli oggetti allungando una mano

D’INTERAZIONE si adatta alla postura dell’utente: appoggiato, coricato...

ANGOLI SMUSSATI non ferire nel momento dell’interazione con l’oggetto

INTERAZIONE CON IL LETTO COLLEGAMENTO

FLESSIBILITÁ D’USO

con la parte fissa del letto senza doverlo modificare. Dimensioni ridotte

Personalizzazione dell’oggetto e della sua posizione

REVERSIBILITA’ facile separabilità dell’oggetto dal letto

OGGETTI APPARECCHI ELETTRONICI

vicinanza e stabilità del punto d’appoggio

LIBRI vicinanza e stabilità del punto d’appoggio

CIBO stabilità e vicinanza

BEVANDA facilità e stabilità d’appoggio

8

L’ANALISI di scenario, ha preso in esame i materiali di riuso e le loro caratteristiche, l’utenza e la sua gestualità, il contesto della camera da letto e gli oggetti che le ruotano intorno, per arrivare, infine, a un brief di progetto, “appoggiare da letto”.


Struttura che permetta di avere a portata di mano alcuni oggetti accanto al letto e tenere il segno al proprio libro. Offrire libertà di gestione a seconda delle necessità.

IL CONCEPT individua le esigenze principali del progetto.

COMODITÁ

LE LINEE GUIDA individuano i requisiti che il prodotto dovrà avere nella sua realizzazione finale.

FLESSIBILITÁ DI GESTIONE

Avere a portata di mano. Facilità di appoggio e stabilità.

Rispondere a più necessità: leggere, bere... Personalizzare e gestire gli spazi a seconda delle proprie esigenze.

VALORIZZAZIONE DEL MATERIALE DI RIUSO Mantenere la storia precedente: sia i pregi che i difetti del materiale.

FACILITÁ DI INSTALLAZIONE E SMONTAGGIO Interazione con il letto tramite connessioni reversibili. Facilità di dismissione.

9


libro

bicchiere Altro (portafoglio, occhiali etc.)

VISTA LATERALE

,

21

,

A

A

VISTA ALLALT

legno

laminato colorato

legno dipinto

10


IL PRODOTTO si propone di essere un sostituto del classico comodino, avendo il vantaggio di essere facilmente integrabile con la struttura del letto e flessibile nella gestione a seconda delle preferenze e abitudini personali.

BED CONDUCT è facilmente ricavabile da materiale di recupero, come l’anta di un mobile. Questa viene tagliata in pezzi che, rifiniti e sagomati, vengono assemblati con viti e cerniere mobili. Le caratteristiche del materiale come textures e colore vengono considerate un valore aggiunto al prodotto.

Scala 1:1

tablet e cellulare

S

A A SCALA 1:2

cer

S L S ASS

era

C te

11


SUPERTORINO Identity and communication 2015

L’area metropolitana di Torino è caratterizzata da enormi potenzialità di innovazione, intesa come implementazione di un prodotto e/o di un processo. SUPERTORINO ha l’obiettivo di diventare l’identità del “sistema innovazione Torino” e comunicarlo internazionalmente. progetto sviluppato nell’ambito del corso di Communication Design I del Politecnico di Torino in collaborazione con Federica Bodo ed Eleonora Grimaldi in collaborazione con Camera di Commercio

13


SUPERTORINO è la città innovativa che nasce dal sostrato tradizionale della città di Torino. La tradizione industriale -ma anche quella culturale, storica, gastronomica permettono alla nostra città di diventare polo attrattivo per la nascita e la crescita di start ups innovative, grazie al forte supporto di aziende e imprenditori rivolti verso il futuro, ma anche di incubatori, community, consulenti e professionisti di ogni genere.

14


DISCOVER TRADITION, CREATE INNOVATION rappresenta quindi Torino come una città nella quale da una forte tradizione può nascere un’innovazione altrettanto forte. Questa dicotomia è rappresentata nella mappa grazie ai colori scelti e all’interazione tra gli edifici, tutti strettamente collagati tra di loro a creare una solida rete urbana.

15


L’IDENTITÀ è comunicata attraverso il logo e i colori predominanti della città innovativa. Il sito web rimane il fulcro del progetto in veste di canale informativo.

INCUBATORS and PARKS Raleway semibold

Raleway regular

I3P, the Innovative Enterprise Incubator of the Politecnico of Torino, is the main university based incubator and one of the best at European level. I3P’s mission is to promote the creation of new sciencebased businesses with validated growth potential, either founded by university researchers or entrepreneurs from outside the university sphere. We provide open spaces and professional consulting services to start your own business. www.i3p.it

Raleway medium

16


discover tradition, create innovation.

IL LOGOTIPO è costruito attarverso una serie di linee spezzate regolari che lo tagliano in piÚ punti. La combinazione tra parti delle diverse linee spezzate ne crea la geometria caratterizzante che ricorda le montagne che incorniciano Torino.

17


GOLDEN BEE XI Identity and communication 2015

“Golden Bee vola di fiore in fiore e raccoglie il miele dei migliori lavori di designer diligenti che sanno estrarre la bellezza dagli oggetti più ordinari, trasformando le nostre vite in modo creativo.”

progetto ralizzato nell’ambito del corso di Design gráfico IV presso l’Instituto Politécnico de Tomar

19


Beehive

GEOMETRIC PATTERNS

Honey

HONEY TYPE

Colors

YELLOW GOLDEN BEE HONEY

20

CONCEPT e LINGUAGGIO seguendo il concept dell’evento traggo ispirazione per la campagna dal mondo delle api.


FLYER La cartolina promozionale si trova dento una busta ed è visibile attraverso dei tagli sagomati che riprendono il pattern dell’alveare.

HONEY TYPE è un font scritto a mano con il miele su uno sfondo bianco e successivamente fotografato dall’alto per catturarene il colore e la consistenza.

21

A


MATERIALI INFORMATIVI Viene fornito al visitatore un badge che ne accredita la presenza, diventando ricordo tangibile dell’esperienza. All’ingresso il visitatore riceve anche una cartellina portadocumenti per raccogliere i materiali dell’evento e il programma completo, in formato quadrato pieghevole.

22


B// Ecology.

C// Display types.

PANNELLI Le didascalie realtive agli elaborati dei differenti contest sottolineano l’internazionalità dell’evento, così come il pannello introduttivo che presenta l’esibizione, i concorsi e la loro giuria variegata.

23


BOOKS Post press Book binding 2015

È sempre necessario un progetto dello stampato prima di procedere con la progettazione grafica. Grazie a questi elaborati ho approfondito il legame tra grafica e libro come prodotto, comprendendo i meccanismi di produzione e le accortezze che un designer deve avere nel progetto editoriale.

progetti realizzati durante il corso di PÓs-impressão presso l’Instituto Politécnico de Tomar

25


1. quaderno con copertina rigida e decorazioni in laminatura a caldo 21x21

2. quaderno con copertina stampata in serigrafia 16x24

26


1.

2. 3.

4. 3. taccuino con rilegatura a spirale e decorazioni in laminatura a caldo 9x15

4. taccuino con dorso rigido 10,5x14,5

27


NOTEBOOK Book binding 2015

Quello del designer è un mestiere che trae ispirazione da tutto ciò che gli sta attorno, sempre. Notebook è un progetto personale che risponde alle mie esigenze come creativa. progetto sviluppato nell’ambito del workshop “dal foglio al book” oraganizzato da Bottega Fagnola e Politecnico di Torino

29


CONTENITORE Dal momento che per questo progetto ho avuto piena libertĂ  ho deciso di creare qualcosa che sul mercato non ho mai trovato: un quaderno di piccolo formato (A5), espandibile, richiudibile e con possibilitĂ  di storaggio. Un oggetto che rispondesse alla personale esigenza di raccogliere pensieri, ricordi e spunti materiali interessanti tutti in un unico contenitore.

30


HANDMADE Ho realizzato Notebook completamente a mano, con tecniche di rilegatura artigianali, partendo dalla carta fino a raggiungere il risultato di un progetto finito e completo, totalmente personale.

31


Grazie

Tutti i diritti sono riservati.



Graphic Design Portfolio