Page 1

overview

Alla scoperta del viaggio • To the discovery of the trip 01 gen-feb 2012 • copia omaggio - free copy NUOVE DESTINAZIONI • NEW DESTINATION

Quattro giorni a

PARIGI

FOUR DAYS iN PARIS

tecnologia di viaggio • travel tecnology

l’applicazione

mizar airlane

mizar airline’s application

via g g i p e r l a m ente • t r ave l f o r t h e m ind

il libro giusto per ogni

viaggio

the right

book for every travel


Mizar Airline Inflight Magazine Rivista mensile di bordo Anno I n. 01 Gennaio - F ebbraio 2012 Copia omaggio Editore Mizar Airline Via Castelfidardo, 11 20121 Milano Tel 041 57 66 359 Fax 041 57 66 358 Mail info@mizarairline.com Web www.mizarairline.com P.Iva 03 068 429 713 Direttore Editoriale Elisa Fabbian Redazione, progetto grafico e impaginazione Scuola Internazionale Comics di Padova Per la pubblicitĂ : redazione@mizarairline.com

Mizar Airline Inflight Magazine Monthly review of board Year I n. 01 January - February 2012 Free copy Publisher Mizar Airline Via Castelfidardo, 11 20121 Milan Tel 041 57 66 359 Fax 041 57 66 358 Mail info@mizarairline.com Web www.mizarairline.com P.Iva 03 068 429 713 Editorial Director Elisa Fabbian Editing, graphic design and layout Comics International School of Padua For advertising: redazione@mizarairline.com


sommario

summary editoriale

4

New starts, new disoveries

Nuove partenze, nuove scoperte Nuove mete

6

Raffinatezza e varietà: la cucina francese

New destination

Four days in Paris

Quattro giorni a Parigi Approfondimento

editorial

9

deepening

Elegance and variety: french cousine

Tecnologie di viaggio 10 travel tecnology

L’applicazione Mizar Airline

Mizar Airline’s application

pg 4

Viaggi per la mente 12 travel for the mind

Il libro giusto per ogni viaggio

The rigt book for every travel

Approfondimento 14 deepening

Libri e bambini: l’importanza delle fiabe pg 7

pg 8

pg 12

Book and children: the importance of fairy tales


Editoriale • editorial

nuove

nuove

partenze,

scoperte

new starts, new discoveries

Foto presa dal sito http://voli.feedati.com, testi da Wikipedia. Photo taken by the site http://voli.feedati.com, tests by Wikipedia.

il

piacere di viaggiare con una buona compagnia the

L’

pleasure of traveling with a good company

editoriale è un tipo di articolo giornalistico in cui vengono trattati temi di attualità di particolare rilevanza. Normalmente viene scritto da un giornalista molto esperto e conosciuto dal pubblico (una «grande firma»). Molti giornali hanno un corpo di editorialisti. La maggior parte degli editoriali assume la forma di un breve saggio: il pezzo contiene le argomentazioni che fanno da supporto al punto di vista dell’estensore. Normalmente, l’articolo non è accompagnato da fotografie; ciò significa che il contenuto degli editoriali è percepito come sufficiente-

4

mente forte. A discrezione del direttore, il giornale può pubblicare, uno di fianco all’altro, due editoriali sullo stesso argomento che contengano due tesi contrapposte, per promuovere l’equilibrio della testata e favorire la discussione tra i lettori. Un’altra caratteristica dell’editoriale: solitamente l’autore non si esprime in prima persona. Questa è una delle principali differenze rispetto ad altri tipi di scrittura giornalistica, come - ad esempio - l’opinione e la rubrica. The editorial is a type of newspaper article which discusses current issues of particular relevance. It is usually written by a very experienced journalist and

known by the public (a “great name”). Many newspapers have a corps of columnists. Most of the editorial takes the form of a short essay: the piece contains the arguments that support the point of view of the extensor. Normally, the item is not accompanied by photographs, which means that the content of the editorials is perceived as strong enough. At the discretion of the Director, the newspaper may publish, side by side, two editorials on the same topic that contain two competing views, to promote the balance of the head and encourage discussion among readers. Another feature of the editorial: usually the author is not expressed in first person. This is one of the main differences compared to other types of journalistic writing, as - for example - and the opinion section.


NUOVE METE • NEW DESTINATION

5


NUOVE METE • NEW DESTINATION

Quattro giorni a

PARIGI FOUR DAYS IN

PARIS

CUORE DELLA CAPITALE PIù ROMANTICA D’EUROPA • IN THE HEART OF NEL

THE MOST

P

ROMANTIC CAPITAL OF EUROPE

arigi è la capitale e la città più popolosa della Francia, capoluogo della regione dell’Isola di Francia e l’unico comune ad essere nello stesso tempo dipartimento. È inoltre dopo Londra, Berlino, Madrid e Roma il quinto comune più popoloso dell’Unione europea. Nel 2009 e 2010 Parigi è stata classificata tra le 3 città più importanti e influenti al mondo, tra le prime 3 “città europee del futuro” secondo una ricerca del Financial Times e tra le prime 10 città al mondo “dove vivere” secondo la rivista inglese Monocle (giugno 2010). Prima città per importanza economica tra le città aderenti alla moneta unica europea, la capitale francese figura inoltre tra le 10 città economicamente più importanti al mondo nel 2020 e 2025

6

Paris is the capital and largest city of France, capital of the Isle of France, and the only municipality to be in the same time the department. In addition, after London, Berlin, Madrid and Rome the fifth most populous town of the European Union. In 2009 and 2010 Paris was ranked among the 3 most important and influential cities in the world, among the top 3 “European cities of the future” according to a study of the Financial Times among the top 10 cities in the world “to live” according to the magazine Monocle English (June 2010). Before the city for economic importance among the member cities of the European single currency, the French capital also figure among the 10 most economically important city in the world in 2020 and 2025 along with Shanghai, Sao Paulo, Tokyo, New York and London. Paris, with over 45 million tourists a year, is at the same time,

Foto presa da Google Immagini, testi da Wikipedia. Photo taken by Google Images, tests by Wikipedia


NUOVE METE • NEW DESTINATION

Foto presa dal sito http://it.fotolia.com, testi da Wikipedia. Photo taken by the site http://it.fotolia.com, tests by Wikipedia.

7


NUOVE METE • NEW DESTINATION DESTINATION insieme a Shanghai, San Paolo, Tokyo, New York e Londra. Parigi, con oltre 45 milioni di turisti l’anno, è, nello stesso tempo, sia la città che il luogo più visitato al mondo. Secondo la rivista The Economist (2010) è la città più cara al mondo. Parigi è la quinta città più popolata d’Europa, con 2.203.817 abitanti (detti parigini). Tuttavia, l’estensione urbana della capitale francese è ben più ampia del suo territorio comunale. L’area metropolitana infatti, detta anche Grande Parigi, conta una popolazione di circa 12 milioni di persone, ed è la seconda più popolosa d’Europa dopo Mosca. Ereditando la storia di un impero coloniale estesosi su cinque continenti, Parigi è considerata come il centro del mondo francofono e ha mantenuto una fortissima posizione internazionale. Ospita, tra gli altri, il quartier generale dell’OECD e dell’UNESCO. Secondo stime effettuate dalla CNN, nel 2009 Parigi ospita 27 delle aziende “fortune global 500” - seconda città al mondo

- davanti Pechino, New York e Londra. Questo, combinato con la presenza del più grande distretto finanziario d’Europa per dimensioni (La Défense), la più grande borsa della eurozona (NYSE - Euronext), le sue attività affaristiche, politiche e turistiche, ha reso la città uno dei principali “hub” del mondo. La città, costruita su un’ansa della Senna, oltre che fondamentale snodo di trasporti e traffici del continente europeo, è una delle più importanti ed influenti metropoli mondiali, nonché centro culturale, politico ed economico molto forte sia a livello nazionale che internazionale. In effetti, la posizione di Parigi al centro dei principali itinerari commerciali terrestri e fluviali le permise di diventare una delle città più influenti della Francia.

Foto presa dal sito www.capodanno-roma.it. Photo taken by the site www.capodanno-roma.it.

8

both the city and the most visited place in the world. According to The Economist magazine (2010) is the most expensive city in the world. Paris is the fifth most populated city in Europe, with 2,203,817 inhabitants (called Paris). However, the urban extension

of the French capital is far more extensive in its municipal area. In fact, the metropolitan area, also known as Greater Paris, has a population of about 12 million people, and is the second most populous in Europe after Moscow. Inheriting the story of a colonial empire extended over five continents, Paris is regarded as the center of French-speaking world and has maintained a strong international position. It houses, among others, the headquarters of the OECD and UNESCO. According to estimates made by CNN, in 2009 Paris is home to 27 companies of the “Fortune Global 500” - the second city in the world - in front of Beijing, New York and London. This, combined with the presence of the largest European business district size (Defense), the largest eurozone bag (NYSE - Euronext), its business activities, policies and tourism, has made the city one of the main “ hub “of the world. The city, built on a bend of the Seine, as well as key transport and trade hub of the European continent, is one of the most important and influential world cities, as well as cultural, political and economic very strong both domestically and internationally. In fact, the position of Paris in the middle of the main land and river trade routes allowed her to become one of the most influential cities of France.


APPROFONDIMENTO • deepening

raffinatezza e varietà:

la cucina

francese

Elegance and variety: French

cuisine

Foto presa dal sito www.spigoloso.com, testi da Wikipedia. Photo taken by the site www.spigoloso.com, tests by Wikipedia.

V

iene chiamata cucina francese uno stile di cottura e preparazione dei cibi evolutosi in Francia e considerato una delle basi della cucina occidentale. All’attuale cucina francese si è giunti attraverso secoli di evoluzione sociale e politica, dai banchetti opulenti dell’alta società medievale ricchi di preparazioni elaborate con condimenti molto saporiti preparati da chef come Guillaume Tirel all’era della rivoluzione francese che portò con sé minore uso di spezie a favore di una maggiore diffusione di erbe aromatiche,

verdure fresche e tecniche di preparazione più raffinate, artefici di questo cambiamento furono gli chef dell’epoca come François Pierre La Varenne e in seguito Marie-Antoine Carême. La codifica della cucina francese classica si deve a Georges Auguste Escoffier, dalla sua opera derivò la moderna versione della haute cuisine o grande cuisine. French cuisine is called a style of cooking and preparing food has evolved in France and considered one of the foundations of Occidental cuisine.

Current French cuisine has come through centuries of social and political evolution, from medieval banquets opulent high society rich in preparations processed with very tasty sauces prepared by chefs such as Guillaume Tirel era of the French Revolution which brought with it less use of spices in favor of a more widespread use of herbs, fresh vegetables and preparation techniques more refined driving forces behind this change were the chefs as François Pierre La Varenne era and later MarieAntoine Carême. The coding of classic French cuisine is due to Georges Auguste Escoffier, his work was derived from the modern version of haute cuisine and great cuisine.

9


TECNOLOGIA DI VIAGGIO • TRAVEL TRAVEL TECNOLOGY TECNOLOGY

L’APPLICAZIONE

MIZAR AIRLANE MIZAR airline’S APPLICAZION

PRATICITà E COMODITà DIRETTAMENTE sul TUO SMARTPHONE Practicality and comfort DIRECTLY on your smartphone

Foto presa dal sito http://it.fotolia.com, testi da Wikipedia. Photo taken by the site http://it.fotolia.com, tests by Wikipedia.

10presa dal sito http://it.fotolia.com, testi da Wikipedia. Foto Photo taken from the by the site site http://it.fotolia.com, http://it.fotolia.com, teststests by Wikipedia. by Wikipedia.


TECNOLOGIA DI VIAGGIO • TRAVEL TECNOLOGY

U

no smartphone, o in italiano telefonino intelligente, è un dispositivo portatile che abbina funzionalità di telefono cellulare a quelle di gestione di dati personali. Può derivare dall’evoluzione di un PDA a cui si aggiungono funzioni (non sempre tutte) di telefono (per questo detti anche PDA-Phones) o viceversa, di un telefono mobile a cui si aggiungono funzioni di PDA. La caratteristica più interessante degli smartphone è la possibilità di installarvi ulteriori applicazioni, che aggiungono nuove funzionalità. Questi programmi possono essere sviluppati dal produttore dello smartphone, dallo stesso utilizzatore o da terze parti. Il primo smartphone, chiamato Simon, è stato progettato nel 1992 dalla IBM e commercializzato nel 1993 dalla BellSouth. Oltre alle normali funzioni di telefono, incorpoA smartphone, or in italian mobile phone smart, is a multimedia device that combines mobile phone capabilities in the management of personal data. It may result from the evolution of a PDA in addition to functions (not necessarily all) phone (hence also called PDA-phones) or vice versa, a mobile phone in addition to PDA functions. The most interesting feature of smartphones is the ability to install additional applications that add new functionality. These programs can be developed by the manufacturer of the smartphone, by the same user or third parties. The first Smartphone, called Simon, was designed in 1992 by IBM in 1993 and marketed by BellSouth. In addition to the normal phone functions, incorporating calendar, contacts, clock, calculator, notepad, e-mail and games. It was equipped with a stylus to write directly on the screen.

rava calendario, rubrica, orologio, calcolatrice, blocco note, E-mail e giochi. Era dotato di una penna a stilo per scrivere direttamente sullo schermo. Dopo un periodo iniziale in cui i vari produttori sviluppavano diversi modelli all’anno, dal 2010 alcune aziende hanno iniziato a produrre un modello all’anno (in primis Apple nel 2007), eventualmente seguito da pochi prodotti secondari. Negli ultimi anni gli smartphone stanno conquistando quote sempre maggiori del mercato della telefonia mobile, raddoppiando quasi fra il 2004 ed il 2005 (più di 12 milioni di apparecchi venduti nell’ultimo anno).

Nel secondo trimestre 2011 si è verificata in Europa una maggiore vendita di smartphone rispetto ai normali telefonini, arrivando a 21,8 milioni di unità vendute (i telefonini tradizionali arrivano a 20,4 milioni). Nel mondo, gli smartphone rappresentano il 30% del mercato. Il WDS nel novembre 2011 data l’espansione di questo mercato ha analizzato le chiamate ai centri d’assistenza dei maggiori produttori (Android, Apple, Blackberry e telefoni Windows phone), dando maggiore attenzione ai dispositivi Android restituendo un’analisi effettuata sia sui problemi hardware che software.

Foto presa da Google Immagini. Photo taken from Google by Google Images. Images.

After an initial period in which the various manufacturers developed different models per year, by 2010 some companies started to produce a model year (first Apple in 2007), possibly followed by a few secondary products. In recent years, smartphones are gaining ever greater share of the mobile phone market, nearly doubling between 2004 and 2005 (more than 12 million handsets sold last year). In the second quarter of 2011 occurred in Europe, smartphone sales in-

creased compared to normal phones, reaching 21.8 million units sold (traditional phones to reach 20.4 million). Worldwide, smartphones account for 30% of the market. The WDS in November 2011 due to the expansion of this market has analyzed the calls to the service centers of the major manufacturers (Android, Apple, Blackberry and Windows Mobile phones), giving more attention to Android devices is returning an analysis on the problems hardware and software.

11


VIAGGI PER LA MENTE • TRAVEL FOR THE MIND

TITOLO GIUSTO LIBRO PERIN OGNI ITALIANO VIAGGIO

IL

Foto presa dal sito http://it.fotolia.com, testi da Wikipedia. Photo taken by the site http://it.fotolia.com, tests by Wikipedia.

come scegliere il

libro adatto per la propria meta

how to chose the right

U

n libro è un insieme di fogli stampati oppure manoscritti delle stesse dimensioni rilegati insieme in un certo ordine e racchiusi da una copertina. Il libro, usato per acquisire informazioni o anche per divertimento, è ancora oggi lo “strumento principe del sapere”. La parola italiana libro deriva dal latino liber. Il vocabolo originariamente significava anche “corteccia”, ma visto che era un materiale usato per scrivere testi (in libro scribuntur litterae, Plauto), in seguito per estensione la parola ha assunto il significato di “opera letteraria”. Un’evoluzione identica ha subìto la

12

book for your destination

parola greca biblìon: si veda l’etimologia del termine biblioteca. I libri a stampa sono ottenuti a partire da un foglio di carta di dimensioni più o meno standard su cui vengono stampate diverse pagine. Le dimensioni del foglio hanno subìto diverse variazioni nel tempo, in base alle capacità delle presse. Il foglio stampato viene poi opportunamente piegato per ottenere una segnatura, costituita da un fascicolo di pagine progressive. Sulla base del numero di pagine stampate sul foglio e, quindi, del numero di pieghe che il foglio subisce, i formati tradizionali dei libri vengono denominati: in plano o atlante, in folio, in

A book is a collection of manuscripts or printed sheets bound together in the same size in a certain order and enclosed by a cover. The book, used to collect information or even for fun, is still the “principal instrument of knowledge.” The Italian word book is derived from the Latin liber. The word originally meant “bark”, but since it was a material used to write texts (in the book scribuntur litterae Plautus), then by extension the word has taken on the meaning of “literary work”. This evolution has suffered the same Greek word Biblion: see the etymology of the word library. The printed books are produced from a sheet of paper more or less standard size are printed on different pages. The size of the paper have undergone several changes over time, depending on the capa-


NUOVE METE • NEW DESTINATION

THE RIGHT BOOK FOR EVERY TRAVEL TITOLO IN

INGLESE

presa dal sito http://it.fotolia.com, testi da Wikipedia. Foto presa dalFoto sito http://it.fotolia.com, testi da Wikipedia.

Photo by the site http://it.fotolia.com, tests by Wikipedia. Photo taken by the site taken http://it.fotolia.com, tests by Wikipedia.

quarto, in ottavo, in sedicesimo. Esistono anche formati intermedi (in decimo, in dodicesimo) o più piccoli (in ventesimo, in trentaduesimo, ecc...) ma sono poco utilizzati. Le segnature vengono rilegate per ottenere il volume. Il taglio delle pagine, soprattutto nelle edizioni più economiche, era di norma lasciato al lettore fino agli anni ‘40 del XX secolo, mentre ora le segnature vengono rifilate direttamente dalla tipografia. Il termine “tascabile” rappresenta un concetto commerciale e identifica libri economici stampati in dodicesimo o sedicesimo, la cui diffusione, a partire dall’ultimo Ottocento (ma soprattutto nella seconda metà del XX secolo) ha permesso un notevole calo dei prezzi. Sostanzialmente, pe-

raltro - sia per il formato, sia per l’economicità - esso trova precedenti nella storia del libro anteriore alla stampa, già a partire dall’antichità (il “libro che sta in una mano” nel mondo greco: encheiridion, in quello latino i pugillares, nel medioevo il libro da bisaccia). Di norma i fascicoli che costituiscono il libro vengono tenuti insieme da un involucro detto appunto ‘”coperta” o “copertina”. bilities of the presses. The printed sheet is then folded appropriately to obtain a signature, consisting of a set of progressive pages. Based on the number of pages printed on the sheet and, therefore, the number of folds the sheet undergoes the traditional formats of the books are called: in plano or atlas, folio, quarto, octavo, in the sixteenth. There are also intermediate sizes (in the tenth, twelfth in) or smal-

ler (in the twentieth, in the thirtysecond, etc ...) but are little used. The signatures are bound to get the volume. The cutting of the pages, especially in cheaper editions, was usually left to the reader until the 40s of the twentieth century, but now the signatures are fed directly from the printer. The term “pocket” is a concept business and economic identifies books printed in the twelfth or sixteenth, the disclosure of which, starting from the nineteenth century (especially in the second half of the twentieth century) has allowed a significant decline in prices. Basically, however - both for the format, both for the economy - it is unprecedented in the history of the book prior to printing, as early as ancient times (the “book that is in one hand” in the world greek: encheiridion, in that pugillares the Latin in the Middle Ages the book bag). Normally the files that make up the book are held together by a jacket just said ‘”blanket” or “cover”.

13


APPROFONDIMENTO • deepening

libri e bambini: l’importanza delle Foto presa dal sito http://it.fotolia.com, testo da Wikipedia.

Photo taken by the site http://it.fotolia.com, test by Wikipedia.

book and children: the importance of

Foto presa dal sito http://it.fotolia.com, testi da Wikipedia. Photo taken by the site http://it.fotolia.com, tests by Wikipedia.

L

a fiaba è una narrazione originaria della tradizione popolare, caratterizzata da racconti medio-brevi e centrati su avvenimenti e personaggi fantastici (fate, orchi, giganti e così via) coinvolti in storie con a volte un sottinteso intento formativo o di crescita morale. Nonostante la tendenza generalizzata a considerare la fiaba e la favola come la stessa cosa ed i due termini sinonimi, si tratta invece di generi ben distinti: la favola è un componimento estremamente corto (della durata di poche righe) con protagonisti in genere animali dal comportamento antropo-

14

morfizzato o esseri inanimati, la trama è condensata in avvenimenti semplici e veloci, ed infine l’intento allegorico e morale è molto esplicito, a volte indicato dall’autore stesso come postilla al testo; ma ancor più importante di tutto ciò, la discriminante principale fra favola e fiaba è la presenza o meno dell’elemento fantastico e magico, caratteristica peculiare della fiaba e completamente assente nella favola, basata invece su canoni realistici. Le fiabe tutto sommato erano un piacevole intrattenimento per chiunque, e “davanti al fuoco” erano gradite ad adulti e bambini di entrambi i sessi.

fiabe

fairy tales The original fairy tale is a narrative of popular tradition, characterized by medium to short stories and focused on events and fantastic characters (fairies, ogres, giants, etc.) involved in stories with sometimes an underlying educational purpose or moral growth. Despite the general tendency to regard the fairy tale and fable as the same thing and the two terms interchangeably, they are instead of distinct genres: the fairy tale is a poem very short (lasting a few lines) starring in general animal behavior anthropomorphized beings or inanimate, the plot is condensed into a simple and fast events, and finally the intent and moral allegory is very explicit, sometimes referred to by the author himself as a footnote to the text, but most importantly of all, the main discriminating between fable and fairy tale is the presence or absence fantastic and magical element, characteristic of the fairy tale and completely absent in the fable, based instead on realistic rents. The stories were all in all a pleasant entertainment for everyone, and “before the fire” were like children and adults of both sexes. Re consequis quia sant fugia vento offic totas doloris ne quaspisque velist fugiati isquam, eum quo beaquid ipsanda esciene ctatia quaes inctures ditem que con rat ut velessim inctur res et rem qui.

Re consequis quia sant fugia vento offic totas doloris ne quaspisque velist fugiati isquam, eum quo beaquid ipsanda esciene ctatia quaes inctures ditem que con rat ut velessim inctur res et rem qui.


per informazioni e preventivi: tel. 041 57 66 359 mail redazione@mizarairline.com


Overview  

Rivista di bordo della compagnia Mizar Airline. Progetto per la Scuola Internazionale Comics di Padova, anno 2011-2012.

Read more
Read more
Similar to
Popular now
Just for you