Page 1

UNITA’ DI APPRENDIMENTO N° 1 Anno Scolastico

2012/2013

DESTINATARI DISCIPLINA

Classe Prima Arte e Immagine

TITOLO OBIETIVI FORMATIVI

ARTE ANTICA: Dalla Preistoria all’alto medioevo Prendere coscienza del significato e del valore del patrimonio artistico e culturale.

Conoscere la terminologia specifica relativa alla storia dell’arte. Leggere l’opera d’arte intesa come mezzo di comunicazione. CONOSCENZE Lettura dell’ambiente circostante e delle opere d’arte. Sviluppare la capacità di lettura consapevole e critica dell’opera ABILITA’

d’arte inquadrata nei secoli

METODI

Alternanza alla lezione frontale, indagine di carattere induttivo. Ricerche individuali e di gruppo.

ATTIVITA’

Attività guidate volte allo sviluppo delle conoscenze dei beni artistici e culturali. Visite Guidate in loco e non.

SOLUZIONI ORGANIZZATIVE APPRENDIMENTO DA PROMUOVERE

VALUTAZIONE

TEMPI

Libri di testo e materiale di ricerca. C.D. Videocassette. Fascia forte: Ascoltare in modo attento. Comprendere le informazioni. Utilizzare la terminologia specifica per decodificare immagini e stili artistici. Fascia debole: Ascoltare in modo attento Riconoscere le tecniche grafiche pittoriche,e scultoree delle opere d’arte. Sa attribuire uno stile artistico al periodo storico corrispondente (stile dorico , ionico, corinzio), (piramidi, colosso, mosaico). Settembre- Maggio


UNITA’ DI APPRENDIMENTO N° 2 Anno Scolastico

2012/2013

DESTINATARI DISCIPLINA

Classe Prima Arte e Immagine

TITOLO OBIETIVI FORMATIVI

I CODICI DELLA PERCEZIONE Sapere cos’è la percezione visiva e in che modo il sistema occhiocervello esplora l’immagine e organizza i segni.

Sapere che cosa si intende per percezione visiva (occhio–cervello). CONOSCENZE

Conoscere le leggi fondamentali della percezione visiva. Saper individuare descrivere le configurazioni delle immagini. Conoscere e classificare le informazioni che ci provengono

ABILITA’

dall’esterno. Imparare a guardare la struttura delle cose.

METODI

ATTIVITA’

Osservazione dal vero; osservazione di documenti e immagini; ripresa fotografica. Libri di testo, cd rom, floppy disc. La percezione della forma; La percezione del contorno. Davanti, dietro, sopra, sotto.

SOLUZIONI ORGANIZZATIVE

Lezioni frontali, elaborazione individuale; esercitazioni guidate;

APPRENDIMENTO DA PROMUOVERE

Fascia forte: Riprodurre figure di varie forme a memoria. Conoscere i processi e i meccanismi della percezione visiva. Utilizzare correttamente lo spazio per le proprie composizioni. Realizzare i particolari grafici con cura e colorare con opportuni contrasti cromatici. Fascia debole: Disegnare strutture essenziali. Conoscere gli indicatori spaziali. Rielaborare in modo autonomo un soggetto messaggio

VALUTAZIONE

Osservazione e verifiche delle competenze espressive relative alle seguenti abilità: utilizzo delle tecniche, rappresentazione della realtà, utilizzo del linguaggio visivo e delle conoscenze relative alle abilità nella lettura delle immagini. Settembre- Ottobre -

TEMPI


UNITA’ DI APPRENDIMENTO N° 3 Anno Scolastico DESTINATARI DISCIPLINA TITOLO OBIETIVI FORMATIVI

2012/2013 Classe Prima Arte e Immagine Il linguaggio visivo e i suoi codici: il punto, la linea. Cogliere le capacità espressive del punto e della linea nella lettura delle immagini e saper utilizzare le possibilità espressive nella produzione.

Conoscere le caratteristiche del punto e della linea intesi come segni grafici, pittorici. CONOSCENZE

Conoscere le possibilità espressive proprie degli elementi analizzati. .Saper osservare e descrivere in un’immagine gli aspetti espressivi determinati dagli elementi del linguaggio visivo.

ABILITA’

Utilizzare segni e linee per dare significato espressivo alle immagini

METODI

Deduttivo-induttivo basato sull’osservazione, sulla rielaborazione grafico-pittorico.

ATTIVITA’ SOLUZIONI ORGANIZZATIVE

Disegnare paesaggi con la tecnica puntinista. La linea può cambiare secondo come si disegna. Tanti modi di disegnare con le linee. Lezioni frontali, osservazione, esercitazione a diverso livello di difficoltà.

APPRENDIMENTO DA PROMUOVERE

Fascia forte: Produrre immagini espressive col punto e la linea. Disegnare figure, volumi, ombre, texture utilizzando il punto e la linea. Fascia debole: Conoscere e iniziare ad usare gli elementi base del linguaggio visivo punto-linea-colore.

VALUTAZIONE

Attraverso gli elaborati grafico pittorici sarà verificata la competenza espressiva relativa alle seguenti abilità: utilizzo delle tecniche, rappresentazione della realtà, utilizzo del linguaggio visivo e delle conoscenze relative alle abilità nella lettura delle immagini Novembre e Dicembre

TEMPI


UNITA’ DI APPRENDIMENTO N° 3 Anno Scolastico DESTINATARI DISCIPLINA TITOLO OBIETIVI FORMATIVI

2012/2013 Classe Prima Arte e Immagine Il linguaggio visivo e i suoi codici: il punto, la linea. Cogliere le capacità espressive del punto e della linea nella lettura delle immagini e saper utilizzare le possibilità espressive nella produzione.

Conoscere le caratteristiche del punto e della linea intesi come segni grafici, pittorici. CONOSCENZE

Conoscere le possibilità espressive proprie degli elementi analizzati. .Saper osservare e descrivere in un’immagine gli aspetti espressivi determinati dagli elementi del linguaggio visivo.

ABILITA’

Utilizzare segni e linee per dare significato espressivo alle immagini

METODI

Deduttivo-induttivo basato sull’osservazione, sulla rielaborazione grafico-pittorico.

ATTIVITA’ SOLUZIONI ORGANIZZATIVE

Disegnare paesaggi con la tecnica puntinista. La linea può cambiare secondo come si disegna. Tanti modi di disegnare con le linee. Lezioni frontali, osservazione, esercitazione a diverso livello di difficoltà.

APPRENDIMENTO DA PROMUOVERE

Fascia forte: Produrre immagini espressive col punto e la linea. Disegnare figure, volumi, ombre, texture utilizzando il punto e la linea. Fascia debole: Conoscere e iniziare ad usare gli elementi base del linguaggio visivo punto-linea-colore.

VALUTAZIONE

Attraverso gli elaborati grafico pittorici sarà verificata la competenza espressiva relativa alle seguenti abilità: utilizzo delle tecniche, rappresentazione della realtà, utilizzo del linguaggio visivo e delle conoscenze relative alle abilità nella lettura delle immagini Novembre e Dicembre

TEMPI


UNITA’ DI APPRENDIMENTO N° 4 Anno Scolastico DESTINATARI DISCIPLINA TITOLO OBIETIVI FORMATIVI

2012/2013 Classe Prima Arte e Immagine IL COLORE E LE TECNICHE ESPRESSIVE. Acquisire la conoscenza dei materiali delle tecniche e dei procedimenti. Riconoscere le caratteristiche del colore nella comunicazione.

Conoscere e utilizzare le principali regole del colore. Conoscere il significato di tonalità, gradazione. CONOSCENZE

Conoscere le caratteristiche delle principali tecniche usate nell’arte e nella comunicazione visiva. Imparare a conoscere i principali strumenti: matite, pennarelli, cera, tempere.

ABILITA’

Sviluppare le capacità percettive del colore (colori caldi e freddi).

METODI

Sperimentazione di più tecniche e linguaggi per consentire prove espressive adeguate a personalità e capacità diverse.

ATTIVITA’ SOLUZIONI ORGANIZZATIVE

Utilizzo delle tecniche più comuni: matite, pennareli, pastelli a cera, graffiti; tempere; lamiera di rame (sbalzo); carte colorate (mosaico). Osservazione dal vero (i colori della natura). Lezioni frontali, elaborazione individuale; esercitazioni guidate.

APPRENDIMENTO DA PROMUOVERE

Fascia forte: Produrre attraverso le tecniche apprese disegni personali e creativi. Utilizzare il colore e le sue diverse possibilità espressive nella produzione personale Fascia debole: Usare matite colorate e pastelli a cera per realizzare tratteggi, segni liberi e campiture. Realizzare campiture dell’immagine disegnata con colori omogenei.

VALUTAZIONE

Attraverso gli elaborati grafico pittorici sarà verificata la competenza espressiva relativa alle seguenti abilità: utilizzo delle tecniche, rappresentazione della realtà, utilizzo del linguaggio visivo e delle conoscenze relative alle abilità nella lettura delle immagini. Gennaio-Febbraio - Marzo

TEMPI


UNITA’ DI APPRENDIMENTO N° 4 Anno Scolastico DESTINATARI DISCIPLINA TITOLO OBIETIVI FORMATIVI

2012/2013 Classe Prima Arte e Immagine IL COLORE E LE TECNICHE ESPRESSIVE. Acquisire la conoscenza dei materiali delle tecniche e dei procedimenti. Riconoscere le caratteristiche del colore nella comunicazione.

Conoscere e utilizzare le principali regole del colore. Conoscere il significato di tonalità, gradazione. CONOSCENZE

Conoscere le caratteristiche delle principali tecniche usate nell’arte e nella comunicazione visiva. Imparare a conoscere i principali strumenti: matite, pennarelli, cera, tempere.

ABILITA’

Sviluppare le capacità percettive del colore (colori caldi e freddi).

METODI

Sperimentazione di più tecniche e linguaggi per consentire prove espressive adeguate a personalità e capacità diverse.

ATTIVITA’ SOLUZIONI ORGANIZZATIVE

Utilizzo delle tecniche più comuni: matite, pennareli, pastelli a cera, graffiti; tempere; lamiera di rame (sbalzo); carte colorate (mosaico). Osservazione dal vero (i colori della natura). Lezioni frontali, elaborazione individuale; esercitazioni guidate.

APPRENDIMENTO DA PROMUOVERE

Fascia forte: Produrre attraverso le tecniche apprese disegni personali e creativi. Utilizzare il colore e le sue diverse possibilità espressive nella produzione personale Fascia debole: Usare matite colorate e pastelli a cera per realizzare tratteggi, segni liberi e campiture. Realizzare campiture dell’immagine disegnata con colori omogenei.

VALUTAZIONE

Attraverso gli elaborati grafico pittorici sarà verificata la competenza espressiva relativa alle seguenti abilità: utilizzo delle tecniche, rappresentazione della realtà, utilizzo del linguaggio visivo e delle conoscenze relative alle abilità nella lettura delle immagini. Gennaio-Febbraio - Marzo

TEMPI


UNITA’ DI APPRENDIMENTO N° 5 Anno Scolastico DESTINATARI DISCIPLINA TITOLO OBIETIVI FORMATIVI

2012/2013 Classe Prima Arte e Immagine L’ALBERO Sviluppare la capacità di osservazione

Sviluppare capacità di riconoscere la struttura e l’espressività CONOSCENZE

dell’albero.

Imparare a disegnare la struttura, la forma, i particolari di un albero. Imparare a rappresentare e interpretare la struttura di un albero ABILITA’

attraverso linee e colore.

METODI

Osservazione dal vero; osservazione guidate,analisi, rielaborazione.

ATTIVITA’ Guardare disegnando: la struttura, la forma, i particolari (foglie, corteccia, fiori). Osservazione di un’opera d’arte.

SOLUZIONI ORGANIZZATIVE APPRENDIMENTO DA PROMUOVERE

Libri di testo, e materiale di ricerca, elaborazione individuale.

VALUTAZIONE DELLE COMPETENZE

Attraverso gli elaborati grafico pittorici sarà verificata la competenza espressiva relativa alle seguenti abilità: utilizzo delle tecniche, rappresentazione della realtà, utilizzo del linguaggio visivo e delle conoscenze relative alle abilità nella lettura delle immagini. Aprile – Maggio - Giugno

TEMPI

Fascia forte: Disegnare la struttura degli alberi in modo analitico realizzando con la fantasia forme simboliche e decorazioni. Disegnare gli alberi di diversa forma e gli elementi che lo compongono. Fascia debole. Rappresentare la struttura dell’albero considerando le dimensioni. Disegnare un albero utilizzando segni geometrici.


UNITA’ DI APPRENDIMENTO N° 1 Anno Scolastico DESTINATARI DISCIPLINA

2012/2013 Classe Seconda Arte e Immagine

TITOLO

Dal Rinascimento al Neoclassicismo

OBIETIVI FORMATIVI

Prendere coscienza del significato e del valore del patrimonio artistico e culturale.

Conoscere i paradigmi dell’arte nei secoli. Conoscere i principali artisti del secolo e le loro caratteristiche CONOSCENZE

stilistiche. Lettura dell’ambiente circostante e delle opere d’arte. Sviluppare la capacità di lettura consapevole e critica dell’opera

ABILITA’

d’arte inquadrata nei secoli.

METODI

Alternanza alla lezione frontale, indagine di carattere induttivo. Ricerche individuali e di gruppo.

ATTIVITA’

Attività guidate volte allo sviluppo delle conoscenze dei beni artistici e culturali. Visite guidate in loco e non.

SOLUZIONI ORGANIZZATIVE

Libri di testo e materiale di ricerca. C. d. Videocassette.

VERIFICA DELL’OBIETTIVO FORMATIVO

Fascia forte: Ascoltare in modo attento. Utilizzare la terminologia specifica per decodificare immagini e stili artistici. Sviluppare la capacità di lettura consapevole e critica. Fascia debole: Ascoltare in modo attento. Riconoscere le tecniche grafiche pittoriche e scultoree delle opere d’arte.

VALUTAZIONE

Capacità di lettura dell’opera d’arte, collocata nel suo contesto storico-artistico.

TEMPI

Settembre- Maggio


UNITA’ DI APPRENDIMENTO N° 2 Anno Scolastico

2012/2013

DESTINATARI DISCIPLINA

Classe Seconda Arte e Immagine

TITOLO

La prospettiva

OBIETIVI FORMATIVI

Rappresentazione e conoscenza dello spazio.

Conoscenza delle principali regole prospettiche. CONOSCENZE Riconoscere e descrivere i diversi tipi di rappresentazione della profondità. ABILITA’

Rappresentare oggetti e ambienti in prospettiva (frontale e d’angolo).

METODI

Osservazione dal vero; osservazione di documenti e immagini; ripresa fotografica. Libri di testo, cd rom, floppy disc.

ATTIVITA’

Riproduzione, sperimentazione di tecniche e materiali.

SOLUZIONI ORGANIZZATIVE

Lezioni frontali, elaborazione individuale; esercitazioni guidate; ricerche personali e di gruppo

APPRENDIMENTO DA PROMUOVERE

Fascia forte: Conoscenza dello spazio e dei rapporti spaziali. Rappresentazione dello spazio (interni scorci architettonici). Fascia debole: Orientarsi nello spazio grafico del foglio. Sviluppare le capacità di analisi e di esplorazione della realtà per rimuovere gli stereotipi attraverso l’osservazione guidata.

VALUTAZIONE

Attraverso gli elaborati grafico pittorici sarà verificata la competenza espressiva relativa alle seguenti abilità: utilizzo delle tecniche, rappresentazione della realtà, utilizzo del linguaggio visivo e delle conoscenze relative alle abilità nella lettura delle immagini.

TEMPI

Settembre- Ottobre - Novembre


UNITA’ DI APPRENDIMENTO N° 3 Anno Scolastico

2012/2013

DESTINATARI DISCIPLINA

Classe Seconda Arte e Immagine

TITOLO

OBIETIVI FORMATIVI

Il volto Sviluppare la capacità di osservazione

Acquisire capacità operative e creative. CONOSCENZE

Conoscenze e uso delle principali regole prospettiche.

Rielaborare e produrre messaggi visivi sul tema del volto, utilizzando ABILITA’

le tecniche e i materiali opportuni.

METODI

Lezione frontale, esercitazione guidata.

ATTIVITA’

Rappresentazione del volto (le proporzioni del viso). I dettagli del volto (occhi, naso,bocca). La caricatura.

SOLUZIONI ORGANIZZATIVE

Libri di testo; illustrazioni; prove grafiche; schede operative.

APPRENDIMENTO DA PROMUOVERE

Fascia forte: Conoscere e applicare le principali regole per disegnare un volto proporzionato. Personalizzare con espressione diverse (triste, felice…). Fascia debole: Disegnare il volto applicando correttamente il codice di costruzione. Riproduzione di immagini.

VALUTAZIONE

Attraverso gli elaborati grafico pittorici sarà verificata la competenza espressiva relativa alle seguenti abilità: Utilizzo delle tecniche, rappresentazione della realtà, utilizzo del linguaggio visivo e delle conoscenze relative alle abilità nella lettura delle immagini.

TEMPI

Dicembre Gennaio


UNITA’ DI APPRENDIMENTO N° 4 Anno Scolastico DESTINATARI DISCIPLINA TITOLO OBIETIVI FORMATIVI

2012/2013 Classe Seconda Arte e Immagine La figura Saper acquisire un metodo di osservazione e saperlo applicare per descrivere la struttura , le proporzioni della figura umana ferma e in movimento.

La struttura e le proporzioni nella figura umana. CONOSCENZE

Conoscere il concetto di –canone- nella rappresentazione della figura umana. Saper ricavare l’altezza complessiva di una figura umana partendo dall’elemento modulare della testa.

ABILITA’

Saper disegnare la figura umana secondo criteri proporzionali, statica e in movimento.

METODI

Osservazione di documenti e immagini; osservazione dal vero; Libri di testo, giornali.

ATTIVITA’

La figura umana osservata nelle sua forma; nelle proporzioni stilizzata; caricaturale. Sperimentazione di tecniche e materiali.

SOLUZIONI ORGANIZZATIVE

Alternare alla lezione frontale indagine di tipo induttivo e deduttivo. elaborazione individuale; esercitazioni guidate; ricerche personali e di gruppo

APPRENDIMENTO DA PROMUOVERE

Fascia forte: Approfondimento e rielaborazione dei contenuti. Stimolo alla ricerca di soluzioni originali. Impulso allo spirito critico e alla creatività. Fascia debole: Allungamento dei tempi di acquisizione dei contenuti. Attività guidate a crescente livello di difficoltà.

VALUTAZIONE

Osservazione e verifiche delle competenze espressive relative alle seguenti abilità: utilizzo delle tecniche, rappresentazione della realtà utilizzo del linguaggio visivo e delle conoscenze relative alle abilità nella lettura delle immagini. Febbraio Marzo

TEMPI


UNITA’ DI APPRENDIMENTO N° 5 Anno Scolastico DESTINATARI DISCIPLINA TTOLO

OBIETTIVI FORMATIVI

2012/2013 Classe Seconda Arte e Immagine La natura morta Riconoscere il criterio compositivo con cui è stato costruito un testo visivo. Conoscere i criteri che regolano la composizione.

CONOSCENZE

Capacità di analizzare la realtà e gli elementi nei suoi aspetti globali e particolari.

La composizione nel linguaggio visivo: linee di forza, simmetria e ABILITA’

asimmetria , ritmo,peso visivo.

METODI

Metodo induttivo basato sull’osservazione e sullo studio dal vero o da sussidi didattici.

ATTIVITA’

Creare composizioni esteticamente gradevoli, creative ed espressive.

SOLUZIONI ORGANIZZATIVE APPRENDIMENTO DA PROMUOVERE

Osservazione dal vero; esercitazione guidata.

VALUTAZIONE

Attraverso gli elaborati grafico pittorici sarà verificata la competenza espressiva relativa alle seguenti abilità: Utilizzo delle tecniche, rappresentazione della realtà, utilizzo del linguaggio visivo e delle conoscenze relative alle abilità nella lettura delle immagini.

TEMPI

Aprile, maggio, giugno.

Fascia forte: Realizzare nella giusta collocazione gli elementi compositivi della natura morta. Sperimentazione di più tecniche e linguaggi per consentire forme espressive adeguate a personalità e capacità diverse. Fascia debole: Conoscere e applicare con correttezza strumenti e tecniche espressive Riprodurre elementi della realtà in modo semplice ma personale.


UNITA’ DI APPRENDIMENTO N° 1 Anno Scolastico

2012/2013

DESTINATARI DISCIPLINA

Classe Terza Arte e Immagine

TITOLO OBIETTIVI FORMATIVI

Dal Neoclassicismo al XXI secolo Analizzare e riconoscere criticamente gli elementi che caratterizzano il patrimonio artistico e culturale del territorio.

Essere in grado di riconoscere ed analizzare le tipologie principali dei beni artistici culturali presenti nel territorio. CONOSCENZE Sviluppare la capacità di ascolto, della comprensione e della memorizzazione. ABILITA’

Compiere l’analisi delle opere d’arte.

METODI

Osservazione dal vero; osservazione di documenti e immagini. Ricerche individuali e di gruppo.

ATTIVITA’

Attività guidate volte allo sviluppo delle conoscenze dei beni artistici e culturali.

SOLUZIONI ORGANIZZATIVE

Libri di testo e materiale di ricerca.

APPRENDIMENTO DA PROMUOVERE

Fascia forte: Ascoltare in modo attento. Comprendere le informazioni. Utilizzare la terminologia specifica. Fascia debole: Ascoltare in modo attento. Riconoscere le tecniche grafiche pittoriche e scultoree delle opere d’arte.

VALUTAZIONE

Aver sviluppato una capacità di lettura consapevole e critica dell’opera d’arte inquadrata nel tempo (800-900).

TEMPI

Settembre- Maggio


UNITA’ DI APPRENDIMENTO N° 2 Anno Scolastico DESTINATARI DISCIPLINA TITOLO OBIETIVI FORMATIVI

CONOSCENZE

2012/2013 Classe Terza Arte e Immagine LA COMPOSIZIONE Riconoscere il criterio compositivo con cui è stato costruito un testo visivo.

Conoscere i criteri che regolano la composizione.

ABILITA’

Analizzare e sperimentare l’equilibrio compositivo

METODI

Libri di testo, illustrazioni, prove grafiche,schede operative.

ATTIVITA’

La composizione simmetrica e asimmetrica. Composizione ritmica.

SOLUZIONI ORGANIZZATIVE

Lezioni frontali, elaborazione individuale; esercitazioni guidate.

APPRENDIMENTO DA PROMUOVERE

Fascia forte: Utilizzare correttamente lo spazio grafico del foglio. Disegnare una composizione di oggetti applicando i criteri compositivi. Fascia debole: Disegnare una composizione di oggetti applicando le regole base. Applicare le regole compositive. Inquadratura, formato e struttura.

VALUTAZIONE

Attraverso gli elaborati grafico pittorici sarà verificata la competenza espressiva relativa alle seguenti abilità: utilizzo delle tecniche, rappresentazione della realtà del linguaggio visivo e delle conoscenze relative alle abilità alla lettura delle immagini.

TEMPI

Settembre- Ottobre - Novembre


UNITA’ DI APPRENDIMENTO N° 4 Anno Scolastico DESTINATARI DISCIPLINA

2012/2013 Classe Terza Arte e Immagine

TITOLO OBIETIVI FORMATIVI

LA PUBBLICITA’. Saper individuare gli elementi e la funzione di un messaggio pubblicitario.

Conoscere gli elementi compositivi di una pubblicità. CONOSCENZE

Comprendere il significato simbolico dei colori nella pubblicità. Saper analizzare annunci pubblicitari. Saper progettare e produrre un cartellone pubblicitario.

ABILITA’

.

METODI

Analizzare alcuni manifesti a carattere sociale e commerciale. Giornali, libri di testo, cd rom, floppy disc.

ATTIVITA’

Progettare una campagna pubblicitaria contro la violenza (bambini, donne stadi, ..). Rielaborare un’ opera d’arte per realizzare un messaggio di pace.

SOLUZIONI ORGANIZZATIVE

Lezioni frontali, elaborazione individuale; esercitazioni guidate; ricerche personali e di gruppo.

APPRENDIMENTO DA PROMUOVERE

Fascia forte: Sviluppare le capacità di analisi e di esplorazione della realtà. Sviluppare le capacità creative. Fascia debole: Utilizzo di strumenti e tecniche. Recuperare le conoscenze indispensabili e le abilità di base.

VALUTAZIONE

Attraverso gli elaborati grafico pittorici sarà verificata la competenza espressiva relativa alle seguenti abilità: utilizzo delle tecniche, rappresentazione della realtà, utilizzo del linguaggio visivo e delle conoscenze relative alle abilità nella lettura delle immagini.

TEMPI

Febbraio - Marzo


UNITA’ DI APPRENDIMENTO N°3 Anno Scolastico DESTINATARI DISCIPLINA TITOLO OBIETIVI FORMATIVI

2012/2013 Classe Terza Arte e Immagine L’ OPERA D’ARTE. Prendere coscienza del significato e del valore del patrimonio artistico.

Riconoscere i valori espressivi legati al tema del ritratto, del CONOSCENZE

paesaggio, della natura morta nelle interpretazioni degli artisti in vari periodi. Conoscere le principali tecniche espressive.

I lineamenti, le proporzioni, l’espressione, la luce. ABILITA’

Produrre messaggi visivi utilizzando il colore in modo creativo ed espressivo.

METODI

Osservazione di dipinti, libri di testo, cd rom, floppy disc.

ATTIVITA’

Osservare e descrivere varie opere d’arte eseguiti soprattutto da artisti moderni. Sperimentazione di tecniche e materiali.

SOLUZIONI ORGANIZZATIVE

Lezioni frontali, elaborazione individuale; esercitazioni guidate; ricerche personali e di gruppo.

APPRENDIMENTO DA PROMUOVERE

Fascia forte: Potenziare le capacità espressive e comunicative con un uso sempre più corretto di tecniche e strumenti. Sperimentazione di nuove tecniche riferite ai movimenti artistici contemporanei. Fascia debole: Lettura dell’ambiente circostante e delle opere d’arte. Sviluppare le conoscenze del patrimonio culturale e artistico.

VALUTAZIONE

Attraverso gli elaborati pittorici sarà verificata la competenza espressiva relativa alle seguenti abilità: utilizzo delle tecniche, rappresentazione della realtà, utilizzo del linguaggio visivo e delle conoscenze relative alle abilità nella lettura delle immagini.

TEMPI

Dicembre- Gennaio


UNITA’ DI APPRENDIMENTO N° 5 Anno Scolastico DESTINATARI DISCIPLINA TITOLO OBIETIVI FORMATIVI

2012/2013 Classe Terza Arte e Immagine IL FUMETTO Capacità di conoscere i diversi canali della comunicazione per immagini.

Comprendere il linguaggio iconico-verbale che caratterizza il CONOSCENZE

fumetto. Riconoscere dal segno grafico le diverse tipologie di nuvolette e individuarne il significato delle onomatopee.

METODI

Osservazione di documenti e immagini; giornalini di fumetti.

ATTIVITA’

Inventare una storia e realizzarla utilizzando le regole del fumetto. Produrre un messaggio visivo utilizzando in maniera appropriata il linguaggio fumettistico.

SOLUZIONI ORGANIZZATIVE

Lezioni frontali, elaborazione individuale; esercitazioni guidate; ricerche personali e di gruppo.

APPRENDIMENTO DA PROMUOVERE

Fascia forte: Osservare e descrivere testi visivi, conosce e usa elementi e regole della comunicazione in modo personale. Inventa personaggi, li disegna con varie espressioni e crea l’intreccio narrativo,creando storie originali. Fascia debole: Disegna personaggi con varie espressioni e comprende la sequenza del fumetto. Sa osservare e descrivere semplici testi visivi, conosce e usa elementi e regole della comunicazione in modo parziale.

VALUTAZIONE

Attraverso gli elaborati grafico pittorici sarà verificata la competenza espressiva relativa alle seguenti abilità: Utilizzo delle tecniche, rappresentazione della realtà, utilizzo del linguaggio visivo e delle conoscenze relative alle abilità nella lettura delle immagini.

TEMPI

Aprile – Maggio - Giugno

Uda arte immagine a s 2012 13  
Read more
Read more
Similar to
Popular now
Just for you