__MAIN_TEXT__

Page 1

P LA TUA RIVISTA D’ITALIANO

A2-B1

Italia ANNO XXVIII N°1 • settembre - ottobre 2014 • Imprimé á Taxe Réduite

1

12 Eventi

Il Buskers Festival e l’arte di strada

In mezzo alla natura La riserva dello Zingaro e dintorni

4

Inchiesta A scuola di idee

7

Personaggi Selena Gomez

10

g

LA RIVISTA CONTINUA IN RETE

www.elimagazines.it


P

Fumetti

VITA IN FAMIGLIA

Zits Ciao Jeremy!

?

Se pensate di aprire un blog, potete scrivermi tutte le cose noiose che dite a tavola.

Ho un’idea.

Oggi è successa una cosa divertente al lavoro.

Basta papà!

Questa canzone mi ricorda quando avevi 4 anni e siamo andati al lago d’estate.

2

Ti ho preparato un panino.

Mi

dispiace.

Davvero?

*GLOSSARIO Le fotocopie non autorizzate sono illegali.

Come non detto.

Io le leggo nel tempo libero, così finalmente possiamo cenare in pace!

Scusa.

Fai come vuoi.

Forse uso troppo bagnoschiuma?

Be’… ho sentito il profumo 5 minuti prima del tuo arrivo!

Ma se non parliamo più Questa possiamo è proprio smettere* una buona di cenare idea! tutti insieme!

Ma che succede?

Non mi piace quando si raccontano le cose a voce invece che scriverle in un blog.

A me ricorda solo che mi hai detto la stessa cosa per circa 800 volte.

smettere: non fare più una cosa

Potevano scegliere un’altra canzone per questa pubblicità.


Chiara

ciao ragazzi

S

Ciao cari amici! Avete passato bene le vacanze estive? Io sono di nuovo qui per accompagnarvi alla scoperta di un sacco di novità e di luoghi d’Italia da conoscere. Per la nuova rubrica “In mezzo alla natura” vi porto tra le piante e il mare della Sicilia, poi divertiamoci insieme agli artisti di strada di un grande festival italiano e impariamo come riciclare materiale scolastico e non solo. Forza ragazzi, siamo all’inizio della nostra avventura!

In mezzo alla natura La riserva dello Zingaro e dintorni

4

La mia app Penultimate

6

Inchiesta A scuola di idee

7

Personaggi Selena Gomez

10

Test Ascolti i consigli degli amici?

11

Eventi Il Buskers Festival e l’arte di strada

12

P www.elimagazines.com

P info@elimagazines.com

Sommario

Gioca con Ciao

14

Il libro Io e te

16

La città dei creativi È forse il raduno* più pazzo del mondo e si svolge in questi giorni in un paesaggio suggestivo come il deserto del Black Rock in Nevada, sul letto di un lago preistorico. Il Burning Man Festival (il nome deriva dal rito* dell’ultima serata, durante la quale viene fatto bruciare un grande pupazzo di legno) raccoglie una comunità di persone da tutto il mondo, che si unisce in una città che esiste per una sola settimana all’anno. La città viene divisa in quartieri a tema e in ogni quartiere si svolgono attività artistiche e sociali, installazioni, opere d’arte e c’è una totale libertà espressiva. È una grande festa ma anche un esperimento sociale di convivenza. Unica regola: sono vietati gli spettatori, tutti devono partecipare e lasciare libera la propria creatività! Clicca su www.burningman.com

Ciao, io sono Grammy. Con me questo mese impari: P i pronomi personali P il superlativo relativo P il superlativo assoluto P i verbi all’indicativo P usi del “si” riflessivo e impersonale P le espressioni temporali P l’infinito P il verbo servile “potere” P le particelle pronominali

*GLOSSARIO Specchio Nel 2003 la Walt Disney Pictures ha prodotto un film ambientato nel deserto tratto da un best seller per ragazzi, Holes, di Louis Sachar. Nel film ha recitato Shia LaBeouf, nel ruolo del ragazzo che racconta. Prendi uno specchio e scopri qual è il titolo del film in italiano!

raduno: ritrovo di persone rito: cerimonia, culto

OTRESED LEN IHCUB La soluzione è a pagina 14

ELI srl, C.P. 6, 62019 Recanati, Tel. (071) 750701, Fax (071) 977851, E-mail: info@elionline.com - www.elionline.com Direttore responsabile: Lamberto Pigini. Realizzazione testi: Chiara Michelon. Autorizzazione Trib. di Macerata N. 278 del 29 luglio 1987. Realizzazione: Tecnostampa, Loreto © ELI Italy 2013 È VIETATA LA RIPRODUZIONE NON AUTORIZZATA, CON QUALSIASI MEZZO, ANCHE FOTOCOPIA, ANCHE AD USO DIDATTICO O INTERNO. FOTOGRAFIE: PER QUANTO RIGUARDA I DIRITTI DI RIPRODUZIONE, L’EDITORE SI DICHIARA PIENAMENTE DISPONIBILE A REGOLARE EVENTUALI SPETTANZE PER QUELLE IMMAGINI DI CUI NON SIA STATO POSSIBILE REPERIRE LE FONTI.

AUDIO

Per tutti gli abbonati, l’abbonamento alle riviste include la possibilità di scaricare gratuitamente, in formato MP3, l’audio di tutte* le riviste dall’area risorse del sito www.elimagazines.com, inserendo il codice di accesso presente in ogni numero della rivista. CODICE DI ACCESSO 8004 1000 0016

NOTE PER L’INSEGNANTE

Per l’ insegnante, l’abbonamento alle riviste include la possibilità di scaricare gratuitamente, oltre al materiale audio in MP3, le Note per l’insegnante di tutte* le riviste disponibili in formato PDF. L’insegnante deve prima registrarsi nell’area risorse insegnanti del sito www.elimagazines.com.

3


In mezzo alla natura

Con questa nuova rubrica voglio portarvi insieme a me in mezzo alla natura più bella d’Italia, tra parchi, boschi, spiagge e animali. Zaino in spalla che si parte!

A ovest della Sicilia c’è un mondo naturale incontaminato*, di origini antichissime, che ospita una delle più belle riserve italiane, un mare trasparente e grandi mucchi* di sale che brillano al sole. La riserva dello Zingaro La riserva dello Zingaro si estende a ovest dell’isola, nella penisola di San Vito Lo Capo, per 7 chilometri di costa e quasi 1700 ettari di natura incontaminata e selvaggia. I greci chiamarono questa costa “Cetaria”, per la grande quantità di tonni di mare. Le rocce che cadono a picco sul mare sono di origine antichissima (dell’era del Mesozoico) e arrivano a un’altezza di 913 metri. I visitatori si fermano nelle tante piccole cale*, bianche per il calcare, e fanno un tuffo nel mare splendido e trasparente. I più coraggiosi continuano l’avventura dentro alla grotta dell’Uzzo, di grande interesse archeologico. La pianta più caratteristica della vegetazione della riserva è la palma nana, che è anche il simbolo del parco, mentre tra i tanti uccelli presenti c’è il falco pellegrino, un rapace* molto 4

Le fotocopie non autorizzate sono illegali.

La riserva

dello Zingaro e dintorni

raro. Lo Zingaro ospita anche 25 specie di orchidee selvatiche, che in primavera regalano uno spettacolo indimenticabile! Vai su www.riservazingaro.it San Vito Lo Capo e il couscous Il paese vicino alla riserva dello Zingaro è San Vito Lo Capo, in provincia di Trapani. Ha una spiaggia così bella e bianca che nel 2011 è stata eletta la migliore italiana e l’ottava in Europa. La città è piccola e deliziosa, grazie alle sue architetture arabe e normanne*. Qui ogni settembre si svolge

una manifestazione amatissima dagli appassionati di cultura mediterranea, il Cous Cous Festival: è una gara internazionale di cucina che coinvolge i cuochi di otto paesi del mondo. Il couscous è considerato il piatto nazionale dei berberi, cioè dei nordafricani! Vai su www.couscousfest.it Trapani e le saline di Mozia Lungo la strada che va da Trapani a Marsala troviamo una laguna* e le brillanti saline. Gli specchi d’acqua dell’isola di Mozia sono divisi in sottilissime strisce di terra,


Segesta A pochi passi da Trapani venne fondata dai troiani nel IV secolo a.C. una città, oggi disabitata ma ancora bellissima, chiamata Segesta. Il tempio e il teatro, in parte scavato nella roccia della collina, sono un esempio perfetto dello stile greco-romano.

con qualche mulino a vento, usato un tempo per tirare su l’acqua e macinare il sale, e molti mucchi di sale così bianchi che accecano. Durante la raccolta del sale, in estate, i mucchi prendono un colore rosa sempre più acceso e brillano come cristalli. La laguna è assai estesa ed è una

riserva naturale. Nelle sue acque i Fenici scoprirono i murici, piccoli molluschi* da cui ricavarono la porpora per tingere i tessuti! Furono proprio i Fenici a costruire le prime vasche per ricavare il sale, che per secoli venne esportato nel Mediterraneo per conservare gli alimenti.

*GLOSSARIO cale: baie, rientranze della roccia cangiante: che cambia cristallino: limpidissimo come il cristallo incontaminato: puro, non toccato dall’uomo laguna: zona costiera con acqua salata separata dal mare meditazione: riflessione, pensiero molluschi: animali del mare mucchi: piccole montagnole, accumuli normanne: dei Normanni, popoli del Nord rapace: uccello predatore come l’aquila riserva: area naturale protetta terso: pulito, limpido

Completa Giuseppe Giovanni Battaglia, uno scrittore italiano, adorava la riserva dello Zingaro e scrisse parole molto belle su questo paesaggio. Prova a inserire le parole mancanti! ANGOLO • AZZURRO • MARE • STUDIO • TERRA Questo ………………………… di paradiso ancora pulito, questa vegetazione spontanea e forte che sposa l’intenso ………………………… di un cielo terso* al cangiante* colore di un mare dalle acque limpide e cristalline*, è uno scrigno aperto laddove la ………………………… profuma ancora di terra e il mare profuma ancora di …………………………, due componenti che ispirano allo …………………………, alla meditazione*, alla distensione fisica e spirituale.

P il superlativo relativo; il superlativo assoluto

La soluzione è a pagina 14 Le fotocopie non autorizzate sono illegali.

5


la mia app

Penultimate Penultimate ti permette di scrivere a mano ma in modo digitale: con questa fantastica app ti sembra di usare la carta e l’inchiostro, di prendere appunti, di scrivere i tuoi pensieri e le tue grandi idee, ma puoi fare tutto questo dovunque vuoi, in classe, sul divano o in viaggio. È semplice e intuitiva*, memorizza i tuoi appunti separati, in tanti taccuini* divisi per argomento e categoria, e ti permette di sfogliare velocemente tutte le pagine. I disegni e le parole sono fatti con inchiostro a gel in bianco e nero o a colori, ma puoi anche trasferire sulla pagina altre immagini, ad esempio per creare la tua carta personalizzata!

L’ideale è utilizzare un pennino per essere più precisi, al posto delle dita. Con Penultimate la scrittura a mano è migliore e non si* sbava come con la penna normale: l’opzione “protezione da polso” infatti non ti fa combinare pasticci quando appoggi la mano sul display mentre scrivi o disegni! 6

Le fotocopie non autorizzate sono illegali.

*GLOSSARIO intuitiva: semplice da capire, facile si sbava: fa la scia, sporca taccuini: quaderni


\ inchiesta

Ogni anno vorresti zaino, astuccio* e quaderno nuovi. E se invece che comprare tutto proviamo a riciclare e rendere bellissimo e unico il tuo materiale scolastico? Spazio alla fantasia e alla creatività!

A scuola di idee

Ogni settembre c’è sempre la stessa storia: lo zaino è sporco e strappato, l’astuccio è pieno di macchie di inchiostro e scarabocchi*, ma mamma e papà non sono molto felici di dover comprare tutto nuovo! Oggi voglio insegnarvi a recuperare il materiale scolastico con un po’ di fantasia e tanta manualità: pronti?

Cosa ti serve? • un righello • un gessetto o un pennarello • uno sparacolla (pistola per la colla a caldo) • ago e filo colorati • forbici • nastri e carta colorata • materiale a scelta (camicie a scacchi, jeans, stoffa colorata, tela…)

Le fotocopie non autorizzate sono illegali.

7


\ inchiesta Washi tape Hai mai sentito parlare del washi tape? Per gli amanti dell’arte povera e del riciclo è un materiale di grande moda. Si tratta di un semplice nastro adesivo decorativo, realizzato con carta di diversi tipi, che viene dal Giappone. Il suo nome infatti deriva dall’Oriente: wa significa Giappone e shi significa carta e la carta più usata è quella di riso, che

8

Le fotocopie non autorizzate sono illegali.

dà un effetto quasi trasparente al colore. Il suo vantaggio principale è che puoi staccarlo e riposizionarlo, ma ha anche altre qualità: ha dei colori meravigliosi che rendono tutto molto più allegro e trasforma completamente l’oggetto che viene decorato. Con il washi tape puoi rendere unico il tuo diario e qualsiasi oggetto di scuola, a cominciare dalle matite!


Lo zaino Lo zaino consumato è segno di vita vissuta, ma se è rotto puoi perdere qualcosa per la strada! Prima di tutto lavalo bene in lavatrice poi, per dargli un nuovo look, puoi ritagliare pezzi di stoffa da inserire nelle parti rovinate, usare la colla a caldo e… il gioco è fatto! Puoi usare jeans, vecchie gonne e camicie: tutto va bene per essere originali e avere uno zaino unico al mondo! Copertine e quaderni Vuoi nuove copertine per libri e quaderni, economiche ma belle? Puoi usare fogli di carta da pacchi o di giornale, fissando gli angoli con il nastro adesivo, poi personalizzarle ritagliando forme in pannolenci*, applicando perline da incollare, o usando semplici pennarelli, glitter e fluo in rilievo!

L’arte del riciclo ha un significato molto profondo, perché premia la fantasia ma è utile anche per la società e l’ambiente. A Damasco, una delle città più sofferenti* del pianeta per colpa della terribile guerra civile, è stato creato un murale di 720 metri quadrati. L’opera, composta di oggetti riciclati raccolti dagli artisti e dai bambini della città, è il murale più grande del mondo!

macchiato di inchiostro, puoi usare simpatiche toppe di stoffa, come una coccinella, una margherita, una chitarra, da incollare a caldo. Per un astuccio patchwork invece usa tanti rettangolini di stoffa, per uno buffo puoi usare dei grossi bottoni colorati da cucire. Le tue penne sono molto anonime? Rendile uniche e vintage attaccando all’esterno ritagli di fumetto o carta colorata.

*GLOSSARIO astuccio: custodia porta penne e matite pannolenci: stoffa che sembra lana schiacciata polistirolo: materiale bianco che si usa per imballare scarabocchi: scritte senza senso sofferenti: che stanno male tempera: tipo di colore in tubetto da usare con il pennello

Un’idea in più? Puoi fotocopiare a colori la copertina del libro che adori e incollarla: per esempio puoi ispirarti a Harry Potter e avere un quaderno dal titolo “Porzioni e arti magiche”! Oppure puoi fare un découpage, incollando foglie secche sul libro di scienze, ritagli di frasi poetiche in quello di letteratura: studiare sarà più allegro! L’astuccio e le penne Per recuperare l’astuccio

Puzzle Ricostruisci questo puzzle e scopri la frase del mitico scrittore francese Marcel Proust, perfetta per l’arte a basso costo e il riciclo di oggetti comuni!

IL VERO VIAGGIO DI

P il verbo servile “potere”; le particelle pronominali

Il tuo timbro personale Per firmare i fogli, i biglietti d’auguri e le lettere che scrivi puoi costruirti un tuo timbro personale. Prendi un piccolo pezzo di polistirolo*, taglialo della grandezza di un tappo delle bottiglie di plastica, incidi con una matita sul polistirolo il simbolo che preferisci (una chiave di violino, una lettera, una bici). Incolla quindi il polistirolo sul tappo, aspetta qualche minuto e il timbro è pronto. Intanto prendi una spugna e bagnala bene di tempera* colorata così puoi scatenarti subito!

Indovina

SCOPERTA NON CONSISTE NEL CERCA

RE NUOVE TERRE, MA NELL’AVE RE NUOVI OCCHI.

Ti ricordi qual è il nome della scuola tedesca di architettura, arte e design dei primi del 900, che fu un punto di riferimento fondamentale per tutti i movimenti dell’arte moderna? a b c

Beyus Goethe Bauhaus Le soluzioni sono a pagina 14 Le fotocopie non autorizzate sono illegali.

9


personaggi

Selena Gomez È una stella multitasking, perché ha avuto successo nel cinema, nella musica e nella moda ed è anche molto impegnata nel sociale. Tutto questo a vent’anni!

Sei famosa da quando eri bambina (Barney and Friends con la grande amica Demi Lovato e le varie serie Disney): oggi come ti senti? Mi sento molto cresciuta. Ognuno di noi accumula* esperienze che fanno crescere, io ho accelerato il ritmo! È strano perché a volte mi capita di sentirmi una quindicenne, a volte una donna matura. Quando sono diventata famosa ho voluto fare qualcosa di utile e impegnarmi per dare un esempio positivo. Collaboro con Unicef da tanti anni e spesso parto con loro per aiutare i bambini. Che carattere hai? Sono emotiva*, a volte mi sento molto forte a volte molto fragile, spesso divento triste per motivi da poco e ho paura di non essere

*GLOSSARIO accumula: raccoglie e mette insieme emotiva: che si lascia andare ai sentimenti misurare: pesare, controllare severa: dura, rigida

10

P le espressioni temporali

Le fotocopie non autorizzate sono illegali.

capita. Ho imparato con il tempo a misurare* bene i sorrisi, a essere sempre educata e gentile. Il mio ultimo album, Star dance, spiega quello che sono, cioè una giovane donna con le idee chiare, tanti desideri e molte paure. Sei attrice, cantante, stilista… Come fai a fare tutto? Amo tantissimo quello che faccio, anche se a volte mi sento stanca, e grazie ai miei 20 anni trovo sempre le energie per andare dritta verso i miei obiettivi. Certo, a volte mi piacerebbe fare shopping e ridere con le amiche, invece che lavorare! Adoro la moda e scoprire in ogni luogo qualcosa che mi ispira. Perché non parli mai della tua vita privata? Quando incontro i giornalisti spiego le mie regole: niente fotografie, niente domande personali su fidanzati, Justin Bieber o amiche famose. Sono giovane ma posso essere molto determinata e severa*! Voglio difendere la mia privacy, perché la mia vita è preziosa e non voglio che tutti sappiano tutto quello che faccio! Quindi non ami i social network? Li amo e non li amo. Su Instagram pubblico foto con i miei fan, su Twitter racconto ogni giorno la mia vita, soprattutto alle “Selenators”, le mie maggiori fan. Carta d’identità Nome: Cognome: Luogo e data di nascita: Professione: Segni particolari:

www.selenagomez.com

Selena Gomez Grand Praire (Texas), 22 luglio 1992 attrice, cantante, stilista, ballerina è la più giovane ambasciatrice dell’Unicef


y TEST

Ascolti i consigli degli amici?

5 Vedi un amico che sta litigando con un tipo odioso… A ascolti quello che stanno dicendo B cerchi di calmarlo C lo difendi per principio 6 Scopri che il tuo migliore amico parla male di te… A gli fai una scenata e te ne vai B ti fai dare una spiegazione ma non gli credi C ne parli con lui con calma

*GLOSSARIO

1 Un amico ti sta parlando di un problema quando ti squilla il telefono. Tu: A rispondi, chiedendo scusa al tuo amico B rispondi e dici che chiamerai più tardi C rifiuti la chiamata

3 Un tuo amico ti abbandona con un semplice SMS. Come reagisci? A pensi che sia uno scherzo e fai finta di niente B lo* bombardi di messaggi C ti affidi a un altro amico per capire meglio

2 Mentre litighi ti accorgi che hai* torto. Cosa fai? A alzi la voce e sostieni la tua idea B cerchi di far* valere le tue idee con calma C ammetti il tuo errore

4 Il tuo migliore amico è in crisi. Tu: A lo lasci da solo a pensare B gli stai vicino e lo consoli C provi a metterti* nei suoi panni

Maggioranza di “a”: indifferente Dalle risposte è venuta fuori la tua vera inclinazione*: lasci che gli altri ti siano vicini e ti diano consigli ma fai solo finta di ascoltare! Hai le tue idee e segui quelle, senza fermarti a riflettere. Qualche volta può andar bene fare così, ma potresti pentirti amaramente* di questo comportamento. Cambia strategia e ascolta di più chi ti vuole consigliare!

Maggioranza di “b”: reattivo Quello che gli altri hanno da dirti ti interessa, ma se ti dicono cose poco gradite ti chiudi a* riccio e non lasci che la tua energia inventi delle soluzioni migliori. Davanti a un problema ti blocchi e spesso non riesci a trovare la strada giusta per uscirne. Ricorda che se chiedi aiuto poi non devi aver paura di lasciarti aiutare!

amaramente: in modo triste e doloroso a riccio: come fanno i ricci, che si chiudono stretti quando hanno paura collaboratore: aiutante, compagno di lavoro far valere: sostenere, dire che sono giuste hai torto: non hai ragione, sbagli inclinazione: attitudine, istinto lo bombardi: lo riempi, gli mandi tantissimi metterti nei suoi panni: (modo di dire) fare finta di essere un’altra persona

P i pronomi personali

Maggioranza di “c”: sensibile Sei abbastanza attento ai consigli che ti vengono dati dagli altri, perché sai che sono detti per il tuo bene e ti sforzi di seguirli. Hai capito quanto è importante cercare il consiglio delle persone che ti sono vicine per superare le difficoltà. Sei un buon collaboratore* e sei attento alla presenza di chi ti sta vicino.

Le fotocopie non autorizzate sono illegali.

11


eventi

L’arte di strada è sempre più apprezzata anche in Italia: si parte per Ferrara e Pennabilli, per scoprire i due maggiori festival italiani dove si esibiscono artisti da tutto il mondo!

Il Buskers Festival e l’arte di strada Buskers Festival A Ferrara, deliziosa città d’arte dell’Emilia Romagna, si è appena conclusa la rassegna internazionale dei musicisti di strada, il Buskers Festival, uno dei principali festival folk europei. Si tratta di un festival molto importante, che accoglie gli artisti più curiosi, fantasiosi e interessanti. In ogni angolo di Ferrara si trovano spettacoli

12

Le fotocopie non autorizzate sono illegali.

gratuiti: la festa è mobile* e si sposta in tutte le direzioni, trascinando con sé il pubblico in un fiume di allegria e stupore. Il festival ospita circa 1000 artisti che provengono da 35 paesi del mondo: gli invitati sono solamente musicisti, ma gli artisti che si possono ammirare sono giocolieri, acrobati, clown e tanti altri

originalissimi performer! Vai su www.ferrarabuskers.com Artisti in piazza A Pennabilli si svolge il festival internazionale dell’arte in strada, chiamato Artisti in piazza, che è diventata una delle manifestazioni più importanti in Italia. Ogni anno arrivano migliaia di spettatori da tutta


Chi sono gli artisti di strada? Gli artisti di strada, in inglese busker, sono artisti che si esibiscono in luoghi pubblici, cioè piazze, strade e zone pedonali*, gratis o chiedendo un’offerta. Le loro esibizioni sono molto varie e hanno in comune solo l’offerta al pubblico di uno spettacolo di intrattenimento. Tra gli artisti di strada si ammirano giocolieri, musici, clown, mimi, statue viventi, cantastorie, mangiafuoco, trampolieri e tanti altri ancora: spazio alla fantasia! Alcune star si* sono improvvisate artisti di strada, come Jon Bon Jovi che suonò al Covent Garden di Londra o Sting, che suonò per strada con un grosso cappello sul viso e guadagnò 40 sterline di offerte!

La città di Ferrara è patrimonio dell’umanità dell’Unesco dal 1995, iscritta alla lista come esempio mirabile* di città progettata nel Rinascimento che conserva il suo centro storico intatto. Pennabilli invece è Bandiera arancione del Touring club, che è un marchio di qualità turistica e ambientale dato alle piccole località dell’entroterra*. Codice segreto Usa il codice segreto e scopri come si chiama il più famoso film italiano sull’arte di strada, diretto nel 1954 da Federico Fellini e vincitore dell’Oscar come miglior film straniero!

A = Q D = J

L’orto dei frutti dimenticati A Pennabilli nacque un indimenticabile poeta e scrittore italiano, Tonino Guerra, che creò nel suo paese un originalissimo spazio, che fa parte di una serie di installazioni del maestro chiamate “Luoghi dell’anima”. Si chiama “L’orto dei frutti dimenticati” ed è nato in pieno centro storico, in un terreno abbandonato che un tempo era l’orto di un convento. Qui si raccolgono alberi da frutto spontanei* dell’Appennino, che oggi non vengono più coltivati, come mele, pere selvatiche, bacche e frutti di bosco. l’Europa per assistere agli spettacoli delle compagnie internazionali, che riuniscono più di 200 artisti. Pennabilli è un paese medioevale romagnolo* ed è uno scenario molto suggestivo* per l’arte a cielo aperto di maghi, danzatori, circensi*, teatranti, mimi* e musici di ogni genere. Vai su www.artistiinpiazza.com

L = H R = Y

S = 5 T = 8

H Q

5 8 Y Q J Q La soluzione è a pagina 14

*GLOSSARIO circensi: attori e personaggi del circo entroterra: zone interne di una regione, non sulla costa mimi: attori che non parlano mai ma si muovono a gesti mirabile: ammirevole, molto bello mobile: che non sta ferma ma si muove pedonali: dove possono passare solo le persone a piedi romagnolo: della regione Romagna si sono improvvisate: si sono inventate al momento spontanei: selvatici, non coltivati dall’uomo suggestivo: che emoziona

P verbi all’indicativo; usi del “si” riflessivo e impersonale

Le fotocopie non autorizzate sono illegali.

13


J gioca con ciao A

1. 2. 3. 4. 5. 6. 7.

Hai letto l’inchiesta sul riciclo e le nuove idee creative? Allora scrivi le definizioni giuste nello schema.

Vi è il più grande murale del mondo. Tipo di colore in tubetto da usare con il pennello. Significa “carta” in Giapponese. Si usa con lo sparacolla: la colla a… Il tipo di nastro del washi tape. La custodia per penne e matite. 1 Materiale bianco per imballare. 2 3 4 5 6

7

B

Una delle strutture architettoniche più famose di Ferrara ha una caratteristica unica al mondo: è composta di 8500 blocchi di marmo a punta che rendono l’edificio molto originale e molto diverso a seconda della luce e delle ombre che lo colpiscono durante il giorno. Prova a risolvere l’anagramma e a scoprire come si chiama!

P A Z

Z A

L O

....... ....... ....... ....... ....... ....... .......

I

D E

....... ....... .......

T

I

A M A N D

I

....... ....... ....... ....... ....... ....... ....... ....... Le soluzioni sono a fondo pagina.

SOLUZIONI P. 3 Specchio: Buchi nel deserto. P. 4-5 Completa: angolo; azzurro; terra; mare; studio. P. 7-8-9 Puzzle: Il vero viaggio di scoperta non consiste nel cercare nuove terre, ma nell’avere nuovi occhi; Indovina: c). P. 12-13 Codice segreto: La strada. P. 14 A: 1.Damasco; 2.tempera; 3.shi; 4.caldo; 5.adesivo; 6.astuccio; 7.polistirolo; B: Palazzo dei diamanti.

14

Le fotocopie non autorizzate sono illegali.


ELI Readers La scoperta di leggere in lingua

LETTURE GRADUATE Inglese • Francese Spagnolo • Tedesco Italiano

Partner di

www.elireaders.com


La trama Lorenzo ha 14 anni, è un ragazzo introverso e inquieto* che decide di chiudersi in cantina* e lasciare fuori il mondo facendo finta di partire per una settimana bianca. Si isola da tutti per vivere il suo strano sogno di felicità, cioè una settimana senza conflitti, senza fastidiosi compagni di

Niccolò Ammaniti Ammaniti è uno scrittore romano di 45 anni circa. I suoi racconti sono stati il simbolo di una generazione e i suoi libri vengono tradotti in 44 Paesi. Dai suoi romanzi sono stati tratti molti film, come Ti prendo e ti porto via e Come Dio comanda. Il suo sito ufficiale è www.niccoloammaniti.it

Un pezzo di Io e te Era finita. Basta. A me questa fine sembrava buona. E poi, io odiavo le fini. Nelle fini le cose si devono sempre, nel bene e nel male, mettere a posto. A me piaceva raccontare di scontri tra alieni e terrestri senza una ragione, di viaggi spaziali alla ricerca del nulla. E mi piacevano gli animali selvatici che vivevano senza un perché, senza sapere di morire. Mi faceva impazzire, quando vedevo un film, che papà e mamma stessero sempre a discutere sulla fine, come se la storia fosse tutta lì e il resto non contasse nulla. E allora, nella vita vera, anche lì solo la fine è importante?

Lo scrittore Niccolò Ammaniti Uno degli ultimi romanzi di Niccolò Ammaniti, Io e te, è stato subito un grandissimo successo, soprattutto tra i ragazzi. È un racconto di formazione, che dimostra come Ammaniti sia uno scrittore bravissimo a osservare, capire e ritrarre gli adolescenti e la loro difficoltà a crescere e a regalarci dei personaggi indimenticabili. Dal libro è stato tratto un film di Bernardo Bertolucci. 16

Le fotocopie non autorizzate sono illegali.

scuola, senza bugie e sorrisi obbligati. Se ne sta sdraiato sul divano, circondato di Coca-Cola, scatolette di tonno, romanzi horror e la Playstation. Sarà Olivia, una sconosciuta bellissima e piena di vita, a piombare* all’improvviso nel suo rifugio. Olivia costringerà Lorenzo a smettere di essere così difficile e antipatico e a buttarsi nel mondo là fuori, dove c’è tanto caos ma anche tanta vita.

*GLOSSARIO cantina: parte interrata di una casa, sotto il piano terra inquieto: nervoso, insofferente piombare: arrivare a sorpresa

P l’infinito

Tassa Riscossa / Taxe Perçue

Un romanzo di formazione da cui Bertolucci ha tratto un film, con un protagonista quattordicenne molto originale che non sa amare il mondo fuori dalla sua stanza.

Io e te

Ciao N°7 - 2014 - Poste Italiane S.P.A. - Sped. in abb. post. - D.L. 353/2003 (Conv. in L. 27/02/2004 n. 46) Art. 1, comma 1, DCB - Ancona

IL LIBRO

Profile for ELI Publishing

Ciao1  

Ciao1