Issuu on Google+

EUROLUCE 2007, PAESAGGI NOTTURNI: VIVERE IL BUIO SOTTO UNA NUOVA LUCE. OUTDOOR/INDOOR LIGHTING.


ANTONANGELI, EUROLUCE 2007: OUTDOOR LIGHTING. Le collezioni di apparecchi illuminanti per l’esterno Antonangeli nascono dal desiderio di sottolineare gli spazi all’aperto, durante la notte, rispettando sempre, innanzitutto, il buio. I progetti suggeriscono un utilizzo della luce in relazione a necessità concrete, risolvendo problematiche ed esigenze con semplicità, permettendo di illuminare, personalizzando spazi privati e pubblici, contribuendo alla creazione di emozioni e suggestioni esclusive. Quest’ultimo concetto che contribuisce a definire l’identità di Antonangeli e ne delinea un carattere fondamentale della sua missione, ha consentito la creazione di una proposta articolata, utile a comporre in esterno le stesse atmosfere dell’ illuminazione interna, in una sorta di continuità ed equilibrio: per un utilizzo della luce confortevole e rassicurante. Le proposte presentate permettono così di creare paesaggi notturni dove luce e buio siano finalmente complici e insieme protagonisti: zone chiare per orientarsi nell’oscurità, accenti di luminosità affascinanti per contrappunti. Oltre all’aspetto formale ed espressivo, la ricerca di Antonangeli si è orientata sulla facilità d’uso degli apparecchi illuminanti e sul risparmio energetico, attraverso l’attenta analisi delle più innovative proposte in termini tecnologici. L’utilizzo di LED di ultima generazione ha consentito la riduzione del consumo di energia a pochi watt, permettendo la realizzazione di interessanti scenografie e di effetti di luce personalizzabili, laddove si desidera, senza influire negativamente sull’oscurità e non ostacolando, per esempio, la visione del cielo di notte. Tre le proposte presentate, diverse tra loro e tra loro complementari: POLLICINO, per segnare percorsi luminosi e proiettare coni di luce; I-SNAP, per illuminazione d’accento direzionabile; MIAMI, per illuminare giardini, gazebi, tavoli, utilizzando la forma iconica per eccellenza, il paralume. The purpose of the Antonangeli’s outdoor lighting collections is to point out the outdoor spaces by night, respecting firstly the darkness. This project suggests a light’s use that could help to solve concrete needs, giving easy solutions that permit to light giving a personal print to public and private places, creating emotions and exclusive suggestions. This concept helps to define the Antonangeli’s identity and point out a basically characteristic of its mission. The purpose is to create an articulate lighting proposal that can create in external the same atmosphere as inside, always having as a lite-motiv a comfortable and reassuring use of the light. These lighting proposals permit to create evening sceneries, where light and darkness are, at the same time, accompliance and protagonist: clear areas that help you to orientate yourself in the darkness, charming lighting accents to emphasize something. Beside the formal and expressive aspects, the Antonangeli’s research is concentrated on the simplicity of the light’s use and on the energy save through a carefull study of the newest technological proposals. The use of the last generation LED has permitted to reduce to few watt the energy use permitting to realize interesting scenographies and personalized lighting effects, where you want, without having a negative influence upon the darkness, without hindering for example the sky‚ sight by night. Three different proposals, that are at the same time subsidiary each other: POLLICINO, to mark lighting routes and to project cones of light; I-SNAP, an adjustable lamp to accentuate something: objects or persons; MIAMI, to lighting gardens, tables, using the shade as loved form.

POLLICINO

I-SNAP

Pollicino nasce come segna-passo e luce d’accento orientabile per evidenziare alberi, sculture, architetture. Non deve essere incassato nel terreno, solo appoggiato e utilizzato singolarmente o collegato in sequenza, in modo facile e sicuro. L’installazione non fissa consente di variare l’illuminazione a seconda delle necessità. Può essere impiegato anche in interno, come luce di cortesia per la notte o di accento per le piante domestiche. Struttura: fusione d’alluminio, chiusura superiore in metacrilato bianco. Lampadina: spot a doppio Led da 3W, bianco/bianco, blu/blu, bianco/blu. Pollicino borns to be used as steps’ sign and as swinging lamp to emphasize trees, sculptures, architectures. You have only to put it on the floor without setting it and can be use singularly or joined in sequence in a easy and safe way. The movable installation permits to change the lighting as per your needs. Can be used also on the inside as courtesy light by night or as lighting accent by the indoor plants. Structure: aluminium die-casted, upper cover shade in white metacrylic. Bulb: double LED spot to 3W, white/white, blue/blue, white/blue

Leggera lampada costituita da una fonte luminosa a Led e da una asta in rame duttile che permette di direzionare la luce ed ottenere gli effetti luminosi desiderati. Utilizzabile singolarmente o in aggregato per esilità visiva e dimensioni della fonte luminosa, è una illuminazione ideale per piante in vaso o cespugli. Il rame non trattato e duttile, consente nel tempo un’integrazione formale e visiva con i rami delle piante e una ancor più compatibilità della fonte luminosa con il paesaggio. Struttura: asta in rame duttile a picchetto alta 60 e 150 centimetri Lampadina: spot LED da 3 W, bianco o blu. Light lamp powered by LED and formed by a copper adjustable rod that permits to direct the light as you want creating the desired lighting effects. To be used singularly or together with other elements. Its slightness and its bulb’s dimensions permit to use and to camouflage it into flower pots or into bushes. The copper is not processed and permits with the passing of time to camouflage it through the tree’s branches permitting a perfect fitting of the light source inside the landscape. Structure: copper ductile picket rod to 60 and 150 cm. high. Bulb: spot LED to 3W, available in white or blue.

Design Giordana Arcesilai 2007

Industrializzazione Davide Cavalli 2007

25

8

3,5

• •

5 •

3,5

• •

5

max 150

max 60

2 LED 3W 700mA

F1

20

20

F2

1 LED 3W 700mA

Bianco/Blu - White/Blue

Blu/Blu - Blue/Blue

Bianco/Bianco - White/White

Bianco - White

Blu - Blue

SISTEMA DI ALIMENTAZIONE IN AGGREGATO DI PIÙ CORPI ILLUMINANTI - CONVERTER SYSTEM JOINING SEVERAL LIGHTING ELEMENTS Punto di connessione elettrica con morsetto rapido a pulsante

Electrical connecting point with button connecting terminal

Con alimentatore a spina (9W) si collegano: 1 Pollicino / 3 I-Snap. With a plug converter (9W) is possible to connect: 1 Pollicino / 3 I-Snap Con alimentatore a filo (25W) si collegano: 4 Pollicino / 8 I-Snap With a wire converter (25W) is possible to connect: 4 Pollicino / 8 I-Snap È possibile collegare allo stesso alimentatore Pollicino e I-Snap, indifferentemente. It is possible to connect to the same converter Pollicino and I-Snap indifferently.

PROCESSO DI CONNESSIONE A PULSANTE CON MORSETTO RAPIDO - CONNECTING PROCESS WITH BUTTON CONNECTING TERMINAL

Prendere il pulsante di connessione in dotazione. Take the connection bottom given as equipment. 2

Infilare i cavi senza spelarli a filo del suo contenitore. Insert the wires without striping them.

Accertarsi che siano infilati fino in fondo. Be sure that the wires are inserted till the end.

Con una pinza premere il pulsante arancio. Using a tool to push the bottom till the connecter’s blade.

Dal foro uscirà un gel trasparente che preserverà la connessione dall’umidità. From the insertion’s hole come out a transparent gel that will protect the electrical connection from the umidity.

A questo punto la connessione é riuscita. The connection is succeded.


Capoverde, Milano, 21 marzo 2007 - Ph. Francesca Vagaggini


Capoverde, Milano - Ph. Francesca Vagaggini

“Pollicino è un omaggio alla magia della candela, quella piccola luce intensa e vibrante: una memoria contemporanea…” “Pollicino is an homage to the candlelight’s fascination, to its small, intensive and quivering light: a contemporary memory...”


5

Villa Bassanese, Monticello C.O. (VI) - Ph. Lorenzo Ceretta


6


Villa Bassanese, Monticello C.O. (VI) - Ph. Lorenzo Ceretta

“Con I-Snap accenti di luce intensi e vibranti e un corpo illuminante che sa rendersi quasi invisibile...” “With I-Snap: intensive and quivering lighting accents and a lighting element that can be fast invisible...”


ANTONANGELI, EUROLUCE 2007: OUTDOOR LIGHTING. MIAMI

Design Giordana Arcesilai 2007 Miami è un progetto che nasce dalla volontà di proporre al pubblico un apparecchio illuminante di notevoli dimensioni per portare all’esterno l’atmosfera della luce degli interni. Determinante la scelta del paralume come diffusore di luce. Una forma iconica per eccellenza: calda, accogliente e rassicurante per illuminare gli spazi verdi, il tavolo del terrazzo, accompagnare le serate in giardino. Il disegno essenziale e rigoroso della struttura, esalta il diffusore in vetroresina bianco naturale, pensato e prodotto per essere resistente alle intemperie. Agganciato in un solo punto, il diffusore è basculante, per posizionarsi sempre parallelo al terreno. La versione terra con base in pietra, su ruote, è estremamente flessibile perché si muove in base alle esigenze del momento. La struttura in acciaio consente inoltre di ottenere posizioni ed altezze diverse del diffusore, attraverso collocazioni differenti delle parti di struttura, in altezza e in profondità. Miami è disponibile da terra, su ruote, fissa, a picchetto, a sospensione con un semplice e comodo gancio di fissaggio, a parete. Struttura: acciaio satinato Diffusore: vetroresina bianco caldo, diametro 50 cm Miami is a project that born from the will to propose to the public an outdoor lighting fixture of a big dimensions to bringht outside the atmosphere of the indoor lighting. Decisive is the choice of the lamp shade as light shade. It is a reassuring and comfortable form to light up the green areas, the table on the terrace, the evenings in the garden. The essential and linear structure’s drawing emphatise the white resin glass shade, planed and produced to be waterproof. Hooked at one point the shade is rocking and take always position parallel to the floor. The floor version with a stone base, movable on wheels, is very flexible and you can move it as you want.The inox structure permits through different placing of the single structure’s parts to obtain different heights and deeps of the shade. Miami is available as floor version, on a picket structure or on a stone base with wheels and also without wheels, as suspension lamp with a simple fixing hook, and wall. Structure: satined-inox. Shade: resin glass warm white with a diameter to 50 cm.

MAX 130

• •

60

75

35

35

50

50

• •

• •

50 50

50

38

38

• •

50

C1

255 230 •

175

50 50

210

210

155

105

W1

F3 •

F3 •

F1

• • •

8

F2 E27 Fluo 25W E27 100W

60

45 •

20


Spostamento orizzontale del diffusore (in tre posizioni) e della barra di sostegno (avanti/indietro - alto/basso) Horizontal moving of the shade (3 different positions) and of the support bar (forward/backwards - top/down).


Villa Bassanese, Monticello C.O. (VI) - Ph. Lorenzo Ceretta

“Miami accompagna le nostre cene in giardino, in terrazza, in piscina, spostandosi con noi, assecondando le nostre esigenze…” “Miami lights our evenings in the garden, on terrace, at swimming pool, moving with us and following our needs...”


11


ANTONANGELI, EUROLUCE 2007: INDOOR LIGHTING.

Insieme alle inedite collezioni per l’esterno Antonangeli propone, ad Euroluce 2007, quattro collezioni di lampade per l’interno. Diverse tra loro per espressione e funzioni, le collezioni sono tra loro legate da un filo conduttore comune che porta a riaffermare l’identità di Antonangeli, consolidando quella missione aziendale che nel corso degli anni ha voluto privilegiare l’interpretazione poetica e personalizzabile della luce. OTTAVIA il volume di una sfera fatto di segmenti di luce; FLEX un sistema di luce dinamico e flessibile; TRINITY una sola struttura per una forma che muta; MYSELF una “luce-mobile” che cambia… Together with the exclusive outdoor lighting collections Antonangeli presents at Euroluce 2007 four indoor lighting collections. Different between themselves for expression and function, the collections are connected by a common guiding thread that characterize the Antonangeli’s identity, reinforcing its mission, that during the years has given prominence to a poetical and personalized interpretation of the light. OTTAVIA the volume of a sphere composed by light’s elements; FLEX a dynamic and flexible lighting system; TRINITY a single structure for a mutable form; MYSELF a “piece of furniture-lamp” including a turning light... 12


13


OTTAVIA

design Marco Bianchini 2007 Progetto che utilizzando otto lampadine incandescenti a filamento lungo, crea un volume fatto di segmenti di luce, per lampade da terra e sospensione. Nei loro incroci le linee di luce suggeriscono visivamente una sfera con al centro il suo fulcro, su cui convergono gli otto bracci. Struttura: poliuretano rigido Using a eight incandescent bulbs this project creates a volume composed by light’s segments for floor and suspension lamps. Through their crossing the light’s lines visually recall the form of a sphere with its fulcrum in the middle on that draw together eight arms. Structure: stiff poliuretane

8x S14d 60W F1 C1


C1 •

85

• •

85

85

• •

85

MIN 192 MAX 232

F1 •

“Linee di luce che creano il volume di una sfera.” “Light’s lines that create the volume of a sphere.” 15


C1

C2

C3

Plafone/Ceiling

W1

W2

W3

FLEX

Design Claudio Bitetti 2007 Flessibilità e astrazione sono i concetti che hanno portato alla realizzazione del progetto Flex: un sistema di luce dinamico che utilizza due bracci in due dimensioni, collegati tra loro attraverso uno snodo. Ruotabili a 180° i bracci permettono di illuminare spazi e cose secondo le necessità che mutano, anche quotidianamente. Flex è utile e duttile, un disegno essenziale che esalta la funzione della luce. Struttura: alluminio verniciato bianco opaco o nero lucido Flexibility and abstraction are the concepts that are on the base of Flex project: a dynamic light’s system using two arms of two different dimensions joined together by a joint. The arms can be turned to 180° and this permits to light spaces and objects as per the mutable needs of every day. Flex is useful and ductile, an essential drawing that exalts the light’s function. Structure: aluminium white matt or black polish painted

Parete/Wall

C1 MAX 150 C2 MAX 210 C3 MAX 270

F1

F2

W1 MAX 150 W2 MAX 210 W3 MAX 270

4

F1 MAX 225 F2 MAX 285

• • •

138 78 •

F2

Terra/Floor braccio 138 cm T5 28W 220V - braccio 78 cm T5 18W 220V arm 138 cm T5 28W 220V - arm 78 cm T5 18W 220V

F1/F2

C1/C2/C3/W1/W2/W3


“Flex è dinamica, flessibile, duttile, essenziale: una forma che scompare, lasciando spazio ad infinite soluzioni di luce.” “Flex is dynamic, flexible, ductile, essential: a form that vanish giving space to endless lighting solutions.” 17


TRINITY

Design Santantonio Design 2007 Una collezione di lampade da terra, tavolo e sospensione che si trasforma e cambia, senza mai perdere la sua unicità. La struttura interna, con un semplice gesto manuale a ‘saliscendi’, reinventa lo spazio attraverso una ‘forma-che-si-forma’, grazie al movimento. La particolarità di Trinity sta in questa sua mutevolezza, nel disegno che lavora sul corpo strutturale della lampada: un corpo mobile che cambia in funzione della posizione assunta dal tessuto che lo ricopre, morbidamente. La dimensione di ogni singola lampada è totalmente personalizzabile, determinata dalla sua massima chiusura o apertura. La struttura interna mobile, realizzata in policarbonato, non mette in mostra alcun elemento meccanico che ne renda esplicito il funzionamento, permettendo al diffusore di passare dalla forma cilindrica alla forma sferica, in un continuum. Struttura: metallo e policardonato. Diffusore: tessuto sfoderabile e lavabile. A floor, table and suspension light’s collection that transform itself and change, without loosing its unicity. The inner structure, thanks to an easy manual gesture as ‘latch’, rediscover the space creating “the form that take shape” thanks to the movement. The peculiarity of Trinity is its mutability. The drawing works on the structural body of the lamp: a movable structure that change as fabric’s position, that tenderly cover it. The dimension of each single lamp can be easy personalized: it depends on its maximum closing or opening. The inner movable structure shows no mechanical element that could desclose its working. This permits to the shade to change continually its forms from the cylindrical to the spherical one. Structure: metal and policarbonate. Shade: removable and washable fabric.

18


“Sospesa, leggera, di mille colori trasparente: Trinity è la nuvola che abbiamo sempre sognato di toccare ed accarezzare, fin da piccoli.” “Hanging, light, of a thousand colours, transparent: Trinity is the cloud we have always dremt to touch and caress since we were children.”


MAX 90

MIN 50

MAX 50

• •

C1

MIN 35

• •

MAX 50 MIN 35

C2

MIN 28 MAX 40 •

MIN 28 MAX 40

• •

MIN 65

• •

MAX 80 MIN 65

MAX 100

205

• •

170

MIN 70 MAX 90

• •

T1/F1/C1 2x G9 F2/C2 4x G9

MIN 28 •

T1

20

28

MAX 40 55

Halopin MAX 60W 220V Halopin MAX 60W 220V T1/F1/F2

F1

• •

28

F2

• •

28

C1/C2


21


MYSELF

Design Sergio Brioschi 2007 Myself è un progetto con contenuti che vanno al di là della semplice ricerca estetica, un oggetto illuminante ed insieme un mobile che ruota su se stesso. La struttura in metallo laccato bianco è modulare in tre altezze. Ogni lato è differente, alterna pieni e vuoti, piani orizzontali e verticali sui quali la luce a Led, nascosta, si proietta e cambia tonalità. Myself è forma e funzione, lampada di cortesia e contenitore, luce che cambia colore. Struttura: metallo laccato bianco, tre altezze. Myself is a project with contents that exceed the simple aesthetic research, a lighting object and at the same time a piece of furniture rolling around itself.The metallic structure is white lacquered and in three different heights available. Every side is different: it alternates empty and full spaces, horizontal and vertical planes where the Led’ light, hidden, fall on and change tonality. Myself is form and function, courtesy light and container, light that change colour. Structure: metal white lacquered, in three dimensions available. •

170 •

120 70 Sistema a Led RGB RGB Led System F1/F2/F3

22

• •

F1 Ø 30X30

• •

F2 Ø 30X30

• •

F3 Ø 30X30


“Myself in ogni luogo è lampada-mobile e mobile-lampada: luce di cortesia e di emozione, personale contenitore di oggetti, libri, riviste…” “Myself everywhere is a piece of furniture and at the same time a lamp: courtesy and emotion light, a personal container of objects, books, magazines...” 23


Concept S. Sogni - Ph L. Ceretta, F. Vagaggini - Repro FOTOTECNICA - Print Grafiche Antiga Antonangeli reserves the tight to change the technical specification of any product illustrated in this catalogue.

EUROLUCE 2007, PAESAGGI NOTTURNI: VIVERE IL BUIO SOTTO UNA NUOVA LUCE. OUTDOOR/INDOOR LIGHTING.

ANTONANGELI ILLUMINAZIONE SRL - Via Como, 74 20030 Paderno Dugnano (Mi) Italia Tel + 02 91082795 Fax + 02 91084364 www.antonangeli.it info@antonangeli.it


Antonangeli euroluce 2007