Page 1

Woman Illustratrated magazine

female illustrations, talents, creativity

Numero 1- Spring

UN MITO NELL’ARTE

g

TALENTI DA SCOPRIRE Keidi Cole Joanna Mudrowska Robert Best Yuki Minami

Plus VOCABOLARIO E STORIA DI MODA

UNA DONNA NELLA STORIA

g

ITALIAN MAGAZINE - ILLUSTRAZIONI DI MODA- CREATIVITA’ - IDEE - BELLEZZA 1


STORIES 04 Talento e Creatività Robert best e le sue Barbie

10

Fotografia

Il richiamo dell’ estate

16 Una Donna Nella Storia

L’intramontabile Jane

RUBRICHE 22 Vocabolario di moda Il reggiseno

26 Un Mito nell’Arte Le Pleadi

32 Un viaggio..una scoperta Il lago dalle acque turchinei

MEET THE ARTIST 28 Yuki Minami

Dispinti ad acquerello

38

Keidi Cole Illustrazione digitale

46 Joanna Mudrowska artist Illustrazione e disegni

BEAUTY & IDEA 54 Beauty care consigli di bellezza al naturale

56 Giochi di Moda e Make up Estate nella mia borsa

60 Spotlight siti web e shop-online

2


FROM THE AUTOR Woman Illustrated

magazine

è una pubblicazione digitale nasce da

un’idea di dare uno spazio agli emergenti talenti creativi nel campo dell’arte, dell’ illustrazione digitale, del design e della cultura. Presentando lavori originali, grafiche e esclusive interviste, Woman Illustrated Magazine si propone come un periodico non convenzionale sull’arte e sul design, sulla bellezza del processo creativo, la voglia di condividere il proprio talento sia esso grafico, fotografico o letterario. Woman Illustrated Magazine si propone di ispirare giovani creative/i in Italia e nel mondo, in tutte le aree della comunicazione del mondo femminile e non solo. il nostro Team è sempre alla ricerca di nuovi talenti da scoprire, di persone uniche ed originali che vogliano condividere la loro arte, il loro talento. PER CONTATTI E COLLABORAZIONI scrivete ad elidegargano@libero.it Usando il TAG #womanillustratedmag potete facilmente presentarci le vostre idee creative sui social media. Il nostro motto è quello di essere sempre appasionate in quello che fac-

Art Director, Graphic Artist, Writer, Photoreporter Elide Gargano elidegargano@libero.it

ciamo, in qualsiasi cosa creiamo, i creativi professionali sono partiti da qui proprio come noi oggi, da una semplice idea, da un’ispirazione. Ci piace discutere di arte e design, confrontarci per migliorare sempre nel nostro lavoro. Ogni giorno possiamo imparare qualcosa di nuovo e

Contributing Writer Raffaella Reggiani, Valentina Aldeghi

sperimentare nuove idee, nuove tecniche per la nostra creatività. Potenziare il nostro lato creativo, lasciare un segno di noi. Quindi cosa aspetti, sfoglia la nostra rivista e prendi ispirazione, scrivici, contattaci per ogni curiosità...freelancers, bloggers, designers, scrittrici... ricordate cosa disse una delle menti più geniali della storia: Albert Einstein: “LA CREATIVITÀ È CONTAGIOSA...TRASMETTILA” Elide Gargano

g

Featured Artist Keidi Cole, Giada Buccarella, Yuki Minami, Joanna Mudrowska

Online www.facebook.com/womanillustratedmag/ www.facebook.com/eligart

Useful tools

www.designfreebies.org www.Polyvore.com

Woman Illustrated Magazine • numero# 1 • Primavera


Talento e creativitĂ g

Il primo modello di Barbie riproposto da Robert Best, il desigher ufficiale della Mattel ROBER T BEST ILLUSTR ATIONS

4


IL FASCINO DELLE BARBIE RIMANE IMMUTATO NEGLI ANNI CI AVETE MAI PENSATO? ANCHE BARBIE HA IL SUO STILISTA PERSONALE SCOPRIAMO ROBERT BEST IL DESIGNER UFFICIALE DI BARBIE

CHI È BARBIE

lista di creativi. A divertirsi con Barbie

Barbie nasce nel marzo del 1959, quando

sono stati tantissimi, da ARMANI a GIANNI

la coppia fondatrice della Mattel, gli amer-

VERSACE, da RALPH LAUREN a DIOR.

icani Ruth e Elliot Handler, decidono di ideare un bambola per Barbara Handler,

ROBERT BEST è attualmente il fashion

(da lei deriva infatti il vero nome della

designer ufficiale della Mattel Inc.Barbie.

bambola: Barbara Millicent Roberts) la

Gli abiti, gli accessori, le pettinature e

figlia di Elliot, la bambina amava giocare

anche il makeup della bambola sono creati

con le foto di attrici e pin up famose rita-

da Robert. Il processo di design può essere

gliate dalle riviste dell’epoca. Ecco perché

molto rapido, anche fino a due settimane,

Barbie ha assunto le fattezze di un’adulta e

ma possono volerci fino a due anni perchè

i primi modelli a cui si ispira rispecchiano

il modello esca sul mercato. Le collezioni

proprio le dive dell’epoca.

di Best prevedono modelli che spaziano

La celebre bambola Mattel venne presen-

dal vintage, come la Silkstone Collection

tata per la prima volta alla fiera del giocat-

ispirata alle pinup degli anni 60, alla Barbie

tolo di New York. All’inizio i compratori

Fashion Model Collection Hollywood che

non parvero esattamente entusiasti della

riprendono le fattezze delle famose dive

novità, forse turbati dal corpo adulto della

cinematografiche americane.

bambola, ma in seguito Barbie ottenne un successo enorme. Dopo la prima versione

LA FANTASIA DI ROBERT

con un costume da bagno a righe, se ne

Non mancano i modelli più curiosi, come

aggiunsero molte altre, con gli abiti ispirati

la Barbie Wonder Woman, o quelle ispirate

al guardaroba delle star del periodo.

ad Alice Nel Paese Delle Meraviglie, la

Da quel giorno in poi, la bambola si è

Barbie Coca-cola in stile anni ‘50 o le più

evoluta costantemente, cambiando di

moderne dedicateal rock, con la collezi-

volta in volta i suoi costumi e il suo aspetto esteriore. Il primo ad aver realizzato degli abiti per Barbie è stato OSCAR DE LA RENTA nel 1985, ma dagli anni ’90 viene vestita regolarmente dai più grandi stilisti di alta moda.

links g one Hard Rock Cafè

THE ROBERT BEST

BARBIE COLLECTION

LAGERFELD è l’ultimo di una lunghissima

5


PARISIENNE PRETTY™ BARBIEŽ DOLL Creata nel 2009, fa parte della collezione vintage Barbie fashions, abiti di alta moda degli ateliers francesi hanno inspirato Robert per questo modello. Le Silkstone Barbie sono create con un materiale plastico che le fa acquisire un aspetto simil-porcellana, tali da farle diventare oggetti da collezione.

ROBER T BEST ILLUSTR ATIONS

6


Dive come Audrey Hepburn, Elisabeth Taylor, Grace Kelly, e le più moderne Jennifer Lopez hanno ispirato più recenti modelli di Robert, nei bozzetti le linee esterne sono diesgnate a matita, con l’uso successivo di acquerello per arricchire i particolari degli abiti e degli accessori. Nel 2014 è stato messo in commercio anche il calendario ufficiale di Barbie creato da Robert.

iRobert è ent r ato nel mondo dei giocattoli quasi per caso, quando un schizzi amico collezionista gli ha f a tto notare che i suoi facevano pensare alla Barbie. ROBER T BEST ILLUSTR ATIONS

7


Walking Suit Barbie in taileur con gli impeccabili accessori: cappello nero velato, borsa, tacchi stiletto, calze e ombrello.

8


The Artist BarbieÂŽ Doll $75.00 Creata nel 2008questa Barbie in versione artista con il berretto nero e la chicchissima maglia a righe bianche e nere, include anche gli accessrori da pittrice: tavolozza, pennelli e persino mini colori ad olio.

links g

THE ROBERT BEST ‘S INSTAGRAM

9


CATTURARE IL MARE IN ESTATE PRIMI SCORCI DELLA STAGIONE ESTIVA

IL RICHIAMO DELL’ESTATE 21 Giugno primo giorno ufficiale d’estate. Il significato della giornata piu’ lunga dell’anno, in cui il sole raggiunge il punto piu’ alto sull’orizzonte, è  carico dei piu’ disparati significati... 10


foto di Elide Gargano

Il mare è senza strade, il mare è senza spiegazioni”. ALESSANDRO BARICCO

foto di Elide Gargano

11


Il sole caldo, il profumo del mare, i colori

estate”.

della natura nel pieno del suo vigore, le

Ma Estate non è solo spensieratezza è

giornate lunghe: la bellezza dei mesi estivi

anche tempo da deciare a noi stessi , i

viene raccontata in queste foto dove il

temporali estivi e le notti stellate sono fatti

protagonista è sempre il blu.

apposta per ritemprare il nostro spirito

L’energia dell’estate è anche altrettanto

dopo i lunghi mesi invernali : “Temporale

descritta dall’ironico

OSCAR WILDE

estivo, profumo di terra, vento che acca-

“I nostri proverbi dovrebbero essere rifatti.

rezza i capelli, pioggia che bacia le labbra.

Sono stati scritti d’inverno e adesso è

Estasi o estate dei sensi”.

Mi feci tante domande che andai a vivere sulla riva del mare e gettai in acqua le risposte per non litigare con nessuno”. PABLO NERUDA foto di Elide Gargano

12


I I gesti del nuoto sono i più simili al volo. Il mare dà alle braccia quella che l’aria offre alle ali; il nuotatore galleggia sugli abissi del fondo”. ERRI DE LUCA

13


Il solstizio d’estate è il giorno più lungo dell’anno e fin dall’antichità si festeggia con riti e manifestazioni

14 foto di Elide Gargano


IL SOLSTIZIO D’ESTATE E’ un giorno fuori dal tempo, in cui tutto è ribaltato e confuso. Accadono avvenimenti inspiegabili magici a dir poco irragionevoli e incredibili.

21 Giugno primo giorno ufficiale d’estate. Tanti di noi vivono questo giorno come fosse un giorno qualunque come tutti gli altri, per molti invece il significato della giornata piu’ lunga dell’anno in cui il sole raggiunge il punto piu’ alto sull’orizzonte è  carico dei piu’ disparati significati a seconda dei propri credi personali delle proprie convinzioni astrologiche o religiose o semplicemente per tradizioni o provenienze geografiche. E’ il solstizio d’estate quando abbiamo il giorno più lungo dell’anno e ovviamente la notte più breve, questa situazione unica nell’anno è per le energie in senso spirituale il momento della sua massima potenza, una potenza energetica   che deve essere festeggiata nei modi piu disparati con riti, falo’, celebrazioni di vario tipo che iniziano gia’ dalla mezzanotte del 20 e proseguono fino al 23 di giugno. Feste, musiche, danze onorano il Dio Sole e lo esortano a dare il massimo della sua potenza. L’energia del Sole entra nella Natura tramite il grano e il frumento, per sfamare i figli della Terra e trasformarsi nel seme della vita. Il Dio Sole è nel suo pieno vigore e viene celebrato con l’accensione di fuochi. La Dea Terra, invece, attende di spargere il frutto della sua unione, mentre tutto  intorno la Natura è in pieno rigoglio. Per tutto questo si danno a questo giorno connotazioni magiche, è un giorno in cui i confini tra i mondi sono sottili.

Gli antichi popoli erano a conoscenza delle linee energetiche terrestri, capaci di aumentare la propria energia tramite la potenza Solare. Monumenti come cerchi di pietre e dolmen erano stati creati, infatti, come focalizzatori artificiali del sistema energetico terrestre. Famosissimo il sito di STONEHENGE dove si celebra ancora oggi  ogni anno il Solstizio d’Estate, momento in cui il granito di queste pietre, colmo di quarzi, genera un fortissimo campo magnetico e la luce che filtra attraverso le pietre che compongono il cerchio è uno spettacolo unico. Molti ritengono lo Stonehenge un osservatorio astronomico proprio perché il suo asse sembra essere posto proprio in linea con la posizione del sole durante il solstizio d’estate. Assistere a questo spettacolo è come fare un tuffo nel passato, dove si intrecciano magie e misteri. Solstizio deriva dal latino SOL STAT, “il sole si ferma”, come se indugiasse in questa posizione prima di riprendere il suo cammino discendente, elargendo  potenza difficile da eguagliare nel resto dell’anno.

Solitamente raffigurato con due volti poiché il dio può guardare il futuro e il passato ma anche perché, essendo il dio della porta, può guardare sia all’interno sia all’esterno. Il Solstizio indica,  dunque, un momento di passaggio, fuori dallo spazio e dal tempo, che separa il concreto il materiale il visibile dall’invisibile. Questo lo rende propizio per pratiche divinatorie e presagi per scoprire l’anima gemella per propiziare amore, protezione, allontanameto del negativo e per dare il benvenuto alle novita positive della vita. Questo magico giorno porta anche con sè molti rituali legati alle fate agli gnomi ai folletti agli esseri magici, basti pensare come la tradizione ha influenzato spesso anche la letteratura. Prendiamo ad esempio Shakespeare e il suo “SOGNO DI UNA NOTTE DI MEZZ’ESTATE”. Si dice che il piccolo popolo, gli elfi e le fate, possano essere visti con più facilità nella notte del solstizio perchè il velo tra i mondi è più sottile. Siamo quindi avvisati e ammoniti di  fare attenzione quando camminiamo in questa notte nelle nebbie dei boschi perchè potremmo finire in luoghi magici bile e reale di quello che crediamo! testo di Raffaella Reggiani

E’ il momento ideale per caricare i propri cristalli, per ritrovare l’allegria e per esprimere desideri usando candele galleggianti. Guardiamo dentro noi stessi e cerchiamo la nostra Luce interiore, troviamo il significato della completezza, perché  senza di essa, crescita e scopi diventano vuoti. Anticamente i due Solstizi erano chiamati Porte: “porta degli uomini” l’Estivo, attraverso la quale si entrava nel mondo materiale della creazione, e “porta degli dei” l’Invernale, passaggio per il regno soprannaturale. Il custode di queste porte era Giano, il dio Bifronte, dio degli inizi, materiali e immateriali, una delle divinità più antiche e più importanti della religione romana, latina e italica.

Il solstizio d’estate tra miti, leggende ed un po’ di Magia

15


una Donna nella storial L’intramontabile Jane

foto di Elide Gargano. Il raduno austeniano realizzato a Villa Trabia, Palermo.

Quello di JANE AUSTEN è uno dei nomi più noti di tutta la letteratura inglese. Chi di noi non si è mai appassionata almeno ad uno dei suoi prersoanggi femminili, quelle eroine vittoriane che nei romanzi della scrittrice affrontano un cammino di formazione e crescita personale , con una descrizione del mondo interiore femminile ricco di sensibilità ed ironia . E’ per questo che anche a 200 anni dalla morte il mito di Jane è sempre attuale, perchè le sue eroine ci somigliano, nel modo di essere, nelle virtù così come nei difetti.

Jane stessa è stata di per sè una donna di indole indipendente che ha creduto nel suo talento, cosa non facile per una donna nel diciassetessimo secolo. il suo talento per la scrittura si rivelò precocemente, scrivendo sin da bambina storie che potessero allietare e divertire la sua famiglia. Jane riuscì a coltivare la sua passione per tutto il resto della sua vita nonostante il perido storico le imponesse una dipendenza economica e sociale prima dal padre, poi dal fratello.

16


Il principe Giorgio IV era un grande fan di Jane Austen, che fu invitata a visitare la biblioteca reale.

Il breve arco della vita di Austen conta sei romanzi, celebri per la loro scrittura brillante. Il primo romanzo uscì sotto anonimato: by a Lady. Quando morì, Austen era appena conosciuta,ma cinquant’anni dopo era già famosa. Fra tutti i romanzi il celeberrimo ORGOGLIO E PREGIUDIZIO vanta numerose trasposizioni cinematografiche, ma anche riadattamenti e sequels. La capacità di Jane di descrivere minuziosamente la vita nel peridodo Regency rende i suoi romanzi adatti alla cinematografia, così come con la sua pungente ironia ha permesso di ricavarne sceneggiature mai banali, anche se il classico lieto fine non può mai mancare. Ecco cosa dice di lei un altro mito della letteratura inglese, Virgina Wolf:

Jane Austen è padrona di emozioni ben

piu’ profonde di quanto appaia in superfiie: ci guida a immaginare quello che non dice. In lei vi sono tutte le qualità perenni della letteratura"

Negli ultimi anni sono sempre più frequenti gli incontri realizzati da associazioni con lo scopo di riviere per un giorno le atmosfere letterarie descitte da Jane. Nascono così i “PIC-NIC CON JANE” o “UN THE’ CON JANE”, dove gli appassionati abbandonano per un giorno gli abiti moderni per indossare quelli del periodo storico di riferimento. Gli stessi partecipanti si preoccupano di creare i loro abiti, sia uomini che donne si presentanto con l’outfit dell’epoca per trascorrere una giornata all’aria aperta, riproponendo dibattiti o argomenti sullo stile di vita dell’epoca, sulla letteratura etc...

In queste foto uno degli ultimi raduni organizzati nella città di Palermo la scorsa primavera. testo di Elide Gargano

Esistono in tutto il mondo associazioni culturali dedicate a Jane Austen. Il giorno della sua nasctia, il 16 dicembre, vengono organizzati eventi con dibattiti sul suo ruolo nella letteratura mondiale. Ma non solo. 17


18


19


20


21


Vo cabolario di moda g strumento di seduzione femminile per eccellenza illustrazioni di Giada Buccarella -link

I

l reggiseno nasce uffi-

Le nobildonne delle epoche successive

cialmente nel 1889 dalle

hanno tutte trovato degli stratagemmi per

mani di Hermine Cadolle,

alzare il seno, ad esempio stringevano la

bustaia di Parigi.

parte inferiore del petto con un’alta fascia.

PIÙ AMATO DALLE

angoli di seta rosa, legati da nastri in tinta

Nel secondo dopoguerra, quando nasce

DONNE HA

che si allacciavano sulla schiena.

il mito delle pin-up, il reggiseno diventa

In realtà, questo non era affatto il primo

simbolo di femminilità e non ha più solo

reggiseno della storia. Fin dall’antichità

lo scopo di appiattire o contenere , ora è lo

le donne fasciavano il seno per pudo-

strumento per sottolineare il seno, valoriz-

re, ma soprattutto per proteggerlo

zarlo, farlo risaltare.

Il primo esemplare era formato da due tri-

e

per poter assorbire il latte nel periodo dell’allattamento. Le antiche romane

BULLET è il reggiseno vintage per eccel-

facevano grande uso di fasce che ferma-

lenza, di moda negli anni 50, tutte lo

vano poi con una cintura da indossare

abbiamo visto indossato dalla cantante

sopra la tunica, alla base del seno, come

Madonna, ridisegnato per lei da Jean Paul

imponeva la moda di allora per comprim-

Gaultier con le coppe a forma di cono.

Il reggiseno continua tutt’ora ad aggiornarsi, è diventato “persino oggetto di design”

ere e nascondere le rotondità

Nel Medioevo il pudore imponeva fasce e

corsetti rigidi anche piuttosto scomodi da portare, successivamente alla fine del ‘600 iniziarono a diffondersi i corsetti, questi durarono per tutto il ‘700 e ‘800.

Negli anni ‘80, anni glamour e kitch, ritorna in voga l’ideale femminile della donna in carne e con seni fiorenti. Il reggiseno comincia ad essere un capo d’abbigliamento da portare a vista, da essere mostrato. Nascono infatti moltissi-

g

mi nuovi modelli adatti alle più disparate occasioni

L’INDUMENTO

COMPIUTO 100 ANNI

Balconette, Plunge o senza ferretto... sono innumerevoli i modelli di reggiseno. Nato come indumento utile e confortevole per sostenere il seno oggi diventa essenziale per esaltare la figura femminile e donare fascino.

22


GIGĂŒ ILLUSTR ATIONS

per le vere f a shion addicted e non, dei unatipibreve classificazione di reggiseno. . un must have femminile..

23


BALCONETTE Il balconcino è studiato per incorniciare il seno e sviluppato su base di un reggiseno a fascia con taglio orizzontale e spalline posizionate molto lateralmente Nella metà degli anni ‘90 arriva il WONDERBRA, letteralmente il “reggiseno delle meraviglie”, che grazie al sistema push-up regala quasi una taglia in più. E da qui si sono sviluppate, una dopo l’altra, tecniche sempre più innovative sul mercato; dai reggiseni ad olio, a quelli al silicone, ad aria e così via. A 100 anni dalla nascita del primo reggiseno continua la sua evoluzione così come la ricerca di nuove fantasie, forme, tessuti e materiali da utilizzare per il comfort e la bellezza di tutte le donne

curiosità g “UNDRESSED:

350

YEARS

OF

UNDERWEAR IN FASHION” è la mostra che il Victoria & Albert Museum di Londra dedica all’intimo. Il kestós (cestus in latino) himas era il nome della fascia incantata di AFRODITE, che faceva innamorare tutti gli uomini. In Giappone, sotto il KIMONO si indossa in genere una camicia o tunica leggera ed esternamente una cintura larga e spessa (obi) per trattenere l’addome e sottolin-

links g

eare la linea del seno.

Il primo reggiseno con coppe fu realizzatonel 1913 da Mary Jacob che modificò il suo corsetto cucendo due parti di stoffa in seta, imbottite di ovatta, unite con del nastro rosa.”

history of lingerie hisotry of bras

un poster vintage illustra il tipico reggiseno degli anni ‘50

24


illustrazione di Elide Gargano

25


un Mito nell’arte g

Risplendono nel cielo perché adesso sono stelle, eppure, il mito racconta che un tempo erano fanciulle. Fanciulle speciali oltretutto, poiché facevano parte del corteggio della dea Artemide. Erano figlie di Atlante, il noto titano che Zeus condannò a reggere sulle proprie spalle l’intera volta celeste. Un giorno, mentre venivano perseguitate dal cacciatore Orione che le inseguiva, implorarono gli dei di concedere loro la salvezza. Ed ecco che le sette fanciulle si mutarono in colombe. Poi, una volta raggiunto il cielo, presero a brillare come stelle. Se siete in grado di distinguerle, chiamatele per nome. Taigete, Alcione, Celeno, Sterope. Maia, la più bella, nonché madre del dio Ermes. Elettra che dopo la caduta di Troia si trasformò in una cometa per disperazione. E infine Merope, la sposa di Sisifo, re di Corinto. La dicono étoile perdue, la stella meno luminosa delle Pleiadi; l’invisibile. La sua luce è più fioca poiché ella è stata l’unica delle sorelle ad aver amato un uomo mortale. Se ne vergogna e per questo si tiene lontana. Nell’interpretazione del mito che Bouguereau realizza nel 1884 si coglie l’esatto momento in cui Merope sceglie di allontanarsi dalle altre, raffigurate in secondo piano sulla destra, ognuna adorna di una stella scintillante. In questo modo, l’artista ne ricava spunto per ritrarre un nudo femminile rispondente ai canoni dell’accademismo.

g

Questo gruppo di stelle ha ispirato anche la Poetessa Saffo che in una notte senza luna scrissse questi versi struggenti: “Tramontata è la luna e le Pleiadi a mezzo della notte ; anche giovinezza già dilegua , e ora nel mio letto resto sola. Scuote l’anima mia Eros, come vento sul monte che irrompe entro le querce; e scioglie le membra e le agita,

LE PLEIADI

dolce amara indomabile belva. Ma a me non ape, non miele;

LE SETTE COLOMBE

e soffro e desidero”.

DEL FIRMAMENTO

tramonto dal mese di Ottobre, rimangono visibili per tutto l’inverno.

CURIOSITÀ: per osservare le Pleiadi basta guardare verso Est, poco dopo il In Giappone questo gruppo di stelle è chiamato “Subaro”, il marchio di una testo di Valentina Aldeghi

casa automobilistica che riprende infatti la forma di queste stelle.

26


la Luna e le Pleiadi in una foto di www.meteoweb.eu

TRAMONTATA È LA LUNA E LE PLEIADI A MEZZO DELLA NOTTE ; 27

ANCHE GIOVINEZZA


un Viaggio..una Scoperta g Il lago dalle acque turchine

Acque verde smeraldo. Il lago Di Braies è un gioiello naturale, immerso in uno splendido panorama dolomitico nella parte settentrionale del Parco Naturale Fanes-SennesBraies. Il lago è diventato famoso soprattutto negli ultimi anni per la serie televisiva italiana “Un passo dal cielo”, ma questo lago nasconde una leggenda...

foto di Elide Gargano

Qui siamo in Trentino-Alto Adige, ai pidi dell’imponente parete della Croda del Becco, il Lago di Braies risalta con le sue acque turchine dalle leggere sfumature verde smeraldo e con la sua posizione idilliaca in fondo alla Valle di Braies. Questo luogo attrae ogni anno turisti in cerca di pace e relax, con un panorama mozzafiato tra le acque verdi e blu del lago e i monti innevati sullo sfondo. In Alto Adige sono molte le leggende che vengono tramandate.

28


Qui a Braies si racconta che, una volta all’anno, due misteriose figure femminili compaiono, a bordo di una barca, sulle acque del Lago sperando di sentire il suono di una tromba che giace sul fondo delle acque che annuncerebbe il ritorno del Regno di Fanes. La leggenda dei Fanes è una tradizione ladina ed è strutturata come un ciclo epico, tramandato nei secoli dagli abitanti delle Dolomiti. Secondo lo studioso Karl Felix Wolf, può essere definita l’unica saga nata sul territorio italiano che sia vagamente paragonabile ai grandi cicli leggendari europei, come quello arturiano o quello dei nibelungi. Secondo la leggenda, la barca uscirebbe da una porta di roccia, la “Sass dla porta”, che ha dato il nome ladino alla Croda del Becco, la cima che sovrasta il lago.

AMANTI DELLA NATURA L’escursione del lago è semplice e adatta a tutti, permette di fare il giro del lago scoprendo senza fatica il paesaggio dolomitico della zona che lo circonda. Il sentiero panoramico ha molte zone picnic e tanto verde. In estate si può godere dello spettacolo delle montagne che si riflettono nell’acqua verde smeraldo e fare anche un giro in barca. Anche in inverno la visita del luogo può essere molto suggestiva, il lago infatti si ricopre di una spessa coltre ghiacciata adatta alle attività sportive come pattinaggio o curling.

testo e foto di Elide Gargano

“Vesuvia” della Soom, bellissima.. non ha ancora un vestito!

Ci si arriva comodamente con la macchina che si può lasciare nei parcheggi a pagamento,oppure con il servizio navetta che parte dal vicino paese di Villabassa. I trasporti pubblici sono efficientissimi in tutta la Valpusteria.

Woman Illustrated Magazine • numero# 1 • Primavera


meet the Artist g Yuki Minami Illustratore Yuki Minami con i suoi acqurelli rappresenta ritratti femminili, vedute di interni e lifestyles. Nel 2011 è stato nominato come uno dei 200 BEST ILLUSTRATORS WORLDWIDE 2011/2012.

YUKI RACCONTACI QUALCOSADI TE Ciao, mi chiamo Yuki Minami. Vivo in Giappone. Dipingo ad acquerello da quando sono piccolo.Anche fino ai vent’anni ho fatto parte di una band rock, i Visual-Kei Band. A CHE ETÀTI SEI AVVICINATO AL DISEGNO?SAPEVI CHE SARESTI DIVENTATO UN ARTISTA? Intorno ai 25 o 26 anni. Quando ho visto i lavori di Aurore de la Morinerie e lì ho capito che quella poteva essere la mia strada. GUARDADNO IL TUO PORTFOLIO NOTIAMO I DISEGNI AD ACQUERELLO, RACCONTACI QUALCOSA SUL TUO PROCESSO CREATIVO, QUALI MATERIALI USI PER LE TUE ILLUSTRAZIONI? Prima di tutto mi immagino il disegno già completo, poi procedo a fare uno schizzo. Traccio gli occhi, i capelli o altri dettagli con una penna a base di acqua o una penna calligrafica. Infine comincio a dipingere con gli acquerelli.

30


YUKI MINAMI ILLUSTR ATIONS

31


32

YUKI MINAMI ILLUSTR ATIONS


CHE COSA HAI IMPARATO DAI TUOI ERRORI NEL CAMPO DELL’ILLUSTRAZIONE? Spesso mi è capitato di rovinare io stesso i miei lavori usando una gomma per eliminare i residui di matita quando ancora l’acquerello era fresco. Da qui ho imparato l’importanza di saper aspettare. CHE CONSIGLI DARESTI AI GIOVANI ILLUSTRAOTRI CHE VOGLIONO INTRAPRENDERE QUESTA CARRIERA? semplicemente dipingi quello che ti piace, il mondo che tu vedi. Quello che piace a te nessuno lo può rappresentare meglio.

secodno te quali sono le

3 d’oro di un

illustratore?continuare a dipingere, continuare a studiare...continuare a sorridere.

come perfezioni la tua tecnica?

Niente di speciale. Direi che si può migliorare disegnando e dipingendo ciò che ci piace, praticando continuamente. descrivici la tua tipica giornata di lavoro, da dove viene la tua ispirazione?

Spesso prendo ispirazione quando faccio le mie passeggiate al mattino presto. Mi piace e mantiene la mia mente viva e lucida. E’ molto importante per me.

Parlaci dei tuoi prossimi progetti. Di recente ho lavorato per il mio on-line shop, dipingo t-shirts e custodie per smartphone. COME TI AGGIORNI SUI TRENDS DEL MOMENTO? SEGUI IL LAVORO DI ALTRI FASHION DESIGNERS? HAI UN ILLUSTRATORE PREFERITO? Non ne sono sicuro ma credo di non essere molto influenzato dai trends o dalle mode. Certamente prendo ispirazione da molti artisti, inclusi i musicisti. Dai film, non solo dai designers.

What have you learned from mistakes on the fashion illustrations?

Yuki è stato protagonista del Nagoya Port Art Festival, nel 2010.

33


YUKI MINAMI ILLUSTR ATIONS

34


www.instagram.com/yukiminami_/ www.uzuri.jp/yukiminami www.yukiminamicom.wixsite.com/yukiminami

www.facebook.com/yukiminami

YUKI MINAMI ILLUSTR ATIONS

35


PLEASE LET OUR READERS KNOW ABOUT YOU, TELL US SOME-

IN YOUR OPINION WHAT ARE THE 3 GOLDEN RULES ANY ILLUS-

THING ABOUT YOU

TRATOR SHOULD FOLLOW TO BE SUCCESSFUL AS AN ARTIST?

Hi,I’m Yuki Minami.I live in Japan. I’ve been painting with water-

Keep painig,keep studying and keep on smiling.

color since I was a child. Actually when I was around 20,I was in a

g

rock band called visual-kei band. AT WHAT AGE DID YOU START BECOMING FASCINATED BY ILLUSTRATION?DID YOU KNOW THAT YOU WERE GOING TO BE

THANK YOU YUKI FOR BEING PART OF THIS PROJECT

AN ARTIST? I was 25 or 26. When I saw Aurore de la Morinerie’s artworks I

visit our facebook page to know more about

found that this was the way I should go.

WOMAN ILLUSTRATED MAGAZINE LOOKING AT YOUR PORTFOLIO WE SEE

WATERCOLOUR

WWW.FACEBOOK.COM/WOMANILLUSTRATEDMAG

ILLUSTRATION,PLEASE TELL US MORE ABOUT YOUR DRAWING PROCESS, WHAT ARE THE MATERIALS AND MEDIUM YOU UTI-

JUNE 2017

LIZE FOR YOUR ILLUSTRATIVE WORK?

First of all,I imagine the completion and draw rough sketch with a pen on paper.Then I draw eyes,hair,or other details with a water-based pen or a calligraphy pen.Finally I start painting with watercolor. HOW DID YOU IMPROVE YOUR SKILLS?

Nothing special.I’d say that you can get better you draw(or paint) what you like. DESCRIBE US A TYPICAL WORK DAY, HOW DO YOU GET INSPIRATION FROM? TELL US YOUR ABOUT YOUR MOST RECENT PROJECT.

I often get inspiration as I take a walk in the morning.It makes me lucid.It’s very important to me. I recently paint for my original goods such as T-shirts or smartphone cases. HOW DO YOU STAY UPDATED ON THE CURRENT TRENDS? DO YOU FOLLOW THE WORK OF OTHER FASHION DESIGNERS?WHO IS YOUR FAVOURITE ALL-TIME ILLUSTRATOR-DESIGNER?

I’m not sure...but I guess I don’t care the trends. Of course I get inspiration from all the artists including musicians or movies. Not only designers or illustrators. DO YOU REGULARLY UPDATE SOCIAL SITES? WHERE OUR READERS CAN FIND YOUR WORK? Yes. http://yukiminamicom.wixsite.com/yukiminami and here my online shop https://minne.com/@yukiminami WHAT HAVE YOU LEARNED FROM MISTAKES ON THE FASHION ILLUSTRATIONS?

I sometimes spoiled my works as I use an eraser to rub out the sketch despite in the state of being wet paint. Thus and so ,I learn importance to wait lol. WHAT ADVICE COULD YOU GIVE TO THE ASPIRING AND AMATEUR FASHION ILLUSTRATOR?

Just paint what you like,the world what you can do.What one likes,one will do well.

YUKI MINAMI ILLUSTR ATIONS

36


Le tre regole d’oro che ogni illustratore dovrebbe seguire per avere successo come artista? Continuare a dipingere, continuare a studiare... continuare a sorridere�.

YUKI MINAMI ILLUSTR ATIONS

37


meet the artist g Keidi Cole Illustratore

Keidi è un giovane illustratore freelance, le sue illustrazioni hanno un tocco glamour e accattivante...scopriamo la sua passione per le icone della bellezza femminile

Tra i soggetti preferiti di keidi le super models e le fashion girls più alla moda del panorama mondiale.

KEIDI RACCONTACI QUALCOSA DI TE, A CHE ETÀ HAI COMINCIATO AD APPASSIONARTI ALL’ARTE ED ALL’ILLUSTRAZIONE DI MODA? Mi chiamo Keidi, sono nato e cresciuto a Tirana, Albania, adesso vivo a Stoccolma. Ho lavorato come graphic designer per 3 anni. Ho 25 anni e attualmente stò studiando lo svedese perchè stò progettando di iniziare a studiare qui all’università di Belle Arti di Stoccolma.

A CHE ETÀ HAI COMICIATO AD APPASSIONARTI ALL’ILLUSTRAZIONE? Ho cominciato a disegnare da piccolo, tra i 4 e 5 anni. Ricordo che la mia prima ispirazione fu SAILOR MOON, allora i miei disegni avevano uno stile tipico dei cartoni giapponesi. Ho smesso di disegnare quando avevo 11 anni, poi stranamente la mia ispirazione è tornata all’età di 22 anni. Da allora ho deciso di prendere la passione per il disegno con molta serietà.

38


Naomi Campbell ai Golden Globes 2017. Sul profilo instagram di keidi anche il video del work in progress dell’illustrazione.

KEIDI COLE ILLUSTR ATIONS

39


AMBIZIONE, TECNICA, COSTANTE LAVORO PER OTTENERE RITRATTI DI FORTE IMPATTO VISIVO GUARDADNO IL TUO PORTFOLIO NOTIAMO I DISEGNI DI BASE A MATITA E POI AGGIUNGI UN TOCCO DIGITALE, RACCONTANCI DI QUESTO ASPETTO. In realtà molte delle mie ultime illustrazioni sono interamente fatte al computer, dal disegno fino all’ultimo tocco. I disegni che faccio su carta sono di solito per pratica, per esercitarmi, visto che stò studiando i fondamenti dell’arte e del corpo umano. COME HAI MIGLIORATO LA TUA TECNICA E COME SI È EVOLUTO IL TUO PROCESSO ILLUSTRATIVO? QUALI SONO I MATERIALI CHE UTILIZZI PER LE TUE ILLUSTRAZIONI?

Ho iniziato a disegnare solo a matita quando la mia ispirazione è tornata, due anni e mezzo fà. Ho scoperto con il tempo nuovi materiali (i markers) ed ho iniziato ad utilizzarli. Disegnavo senza mai fermarmi e probabilmente è questo che ha affinato la mia tecnica. Nell’ottobre del 2016 ho deciso di passare all’arte digitale. E’ stato il passo più difficile ma sicuramente il più importante che abbia mai fatto. All’inizio non ero in grado di fare nulla, ma dopo un mese di pratica tutto è diventato più facile. Il disegno digitale richiede un grande investimento economico all’inizio, ma in seguito non bisogna più spendere soldi per acquistare colori e markers. Tutto ciò di cui hai bisogno sono un buon computer, una tavoletta grafica ed un programma adatto sul pc. La tavvoletta che uso è una WACOM INTUOS PRO MEDIUM e il programma ADOBE PHOTOSHOP.

40


Keidi conduce delle dirette su instagram con tutorials di illustrazione, qui un suo schizzo.

COSA HAI IMPARATO DAI TUOI ERRORI NELL’ILLUSTRAZIONE DI MODA?

Ho imparato che il modo più facile per migliorarsi è quello di studiare. Studiare anche da autodidatta, esercitarsi sempre, a casa e non solo, tenersi ispirati, su internet, su youtube. Ci sono una infinità di tutorial e non sono neanche a pagamento QUALI CONSIGLI TI SENTI DI DARE AI GIOVANI ILLUSTRATORI?

www.instagram.com/keidicole www.instagram.com/keidicole

Invece di copiare continuamente, dovrebbero imparare a creare ciò che nasce da loro stessi. A questo ci si arriva solo con la pratica e lo studio. In poco tempo, solo così, potranno realizzare quanto lontano possono spingersi. E’ importante capire il potere dell’esercizio costante: scegliere una parte del corpo e studiarla, disegnarla anche 20 volte e fare lo stesso il giorno dopo e il giorno dopo ancora. In questo modo noteranno la differenza ed il progresso dai giorni precedenti. Quando comparo i miei lavori di due anni fà a quelli di adesso trovo incredibile quanto sia migliorato!

DESCRIVICI UNA TIPICA GIORNATA DI LAVORO, DOVE PRENDI

SECONDO TE QUALI SONO LE TRE REGOLE DORO CHE UN ILLUS-

L’ISPIRAZIONE?RACCONTACI DEL TUO ULTIMO PROGETTO.

TRATORE DOVREBBE SEGUIRE PER AVERE SUCCESSO COME

In realtà la mia giornata di lavoro è molto inusuale: tendo ad interrompere il tempo di lavoro con lunghe pause. Non riesco a concentrarmi per lunghi periodi, e le pause mi aiutano a riprendere energie. Durante queste pause faccio di tutto tranne che disegnare. L’ispirazione di solito arriva guardando le foto ed i ritratti di persone che secondo me sono dotate di una bellezza fuori dal comune. Micah Gianneli è la mio soggetto preferito, l’ho ritratta già più di trenta volte. Per me comunque è importante non ficalizzarsi troppo su celebrities che siano “trendy” o “famose”, ma semplicemente seguire quello che sceglie il mio cuore ed istinto.Quando l’ispirazione di colpo scompare , ho imparato a fare spazio dentro di me e ad aspettare che ritorni. Attulamente stò studiando lo svedese per eessere pronto ad ainizare l’università l’anno prossimo, questo mi prende molto tempo e per ciò non stò lavorando su nessun progetto in particolare.

ARTISTA?

Studiare - l’anatomia per sapere cosa creare Esercizio - più ti eserciti meglio è. Pazienza - questa è la regola più importante. Ognuno di noi è come un “castello in costruzione” , nessuno è nato genio. Coloro che hanno avuto la pazienza di studiare lungo il cammino sono oggi i miei idoli.

g

COME TI AGGIORNI SULLE ULTIME TENDENZE DI MODA? SEGUI ALTRI ILLUSTRATORI E DESIGNERS?

I Social media sono il modo più semplice per essere aggiornati. Non seguo molti designers, ma seguo alcuni fashion bloggers, il loro lavoro è quello di scegliere e combinare i migliori lavori degli stilisti, così possiamo vedere la “creme de la creme” della moda attuale. il mio stilista preferito è Alexander McQueen. Un vero innovatore per me nel campo della moda, perchè molti dei suoi lavori letteralmente vengono fuori come dal nulla, mentre molti altri stilisti possono essere prevedibili. 41


Micah Gianneli, una delle icone preferite da Keidi. A destra la foto originale da cui è stata creata questa versione digitale.

42


AKEIDI COLE ILLUSTR ATIONS

43


PLEASE LET OUR READERS KNOW ABOUT

It happened in October 2016 that i decided

YOU, TELL US SOMETHING ABOUT YOU

to move to digital art. It was the most dif-

I am Keidi, born and raised in Tirana,

ficult, but yet most important step i have

Albania and now living in Stockholm,

ever taken. In the beginning i couldn’t do

Sweden. I have worked as a graphic

anything with it, but after one month of

designer for 3 years and then switched

practicting everything became so easy.

to illustrator. I am 25 years old and cur-

Digital art requires a big investment in

rently studying swedish because i am

the beginning, but then you don’t have

planning to start university for Fine Arts in

to spend money for markers or refillers all

Stockholm the next year.

the time. All you need is a good computer,

HOW DO YOU STAY UPDATED ON THE

a drawing tablet and special programs

CURRENT TRENDS? DO YOU FOLLOW

AT WHAT AGE DID YOU START BECOMING

that make art. The tablet i use is a Wacom

THE WORK OF OTHER FASHION DESIG-

FASCINATED BY ILLUSTRATION?DID YOU

Intuos Pro Medium and the program is

NERS?WHO IS YOUR FAVOURITE ALL-TI-

KNOW THAT YOU WERE GOING TO BE AN

Adobe Photoshop.

ME ILLUSTRATOR-DESIGNER? Social media is the best and easiest way

ARTIST? I remember, i started drawing at a very

DESCRIBE US A TYPICAL WORK DAY, HOW

to be updated on the current trends. I

young age. Possibly when i was 4 or 5.

DO YOU GET INSPIRATION FROM? TELL

don’t follow many designers, but i do ac-

My first inspiration was Sailor Moon and

US YOUR ABOUT YOUR MOST RECENT

tually do follow some very good fashion

all my drawings had the japanese anime

PROJECT.

bloggers - their job is to choose and com-

style. I stopped drawing when i was 11

My typical work day is actually very unusu-

bine the best works of the designers so

years old, and strangely, got my inspira-

al: i tend to split the work time with long

we are able to see the “creme de la creme”

tion back when i was 22 years old. Since

pauses in between. I cannot concentrate

of a designer’s work. My favorite designer

then, i have decided to take it very seri-

for very long, and the long pauses help

and possibly the only one is Alexander

ously.

me regain the energy. During the pauses i

McQueen. He was a real fashion designer

do everything but not art, because i don’t

to me, because many things he was doing

LOOKING AT YOUR PORTFOLIO WE SEE

want to feel like i am working during my

were coming out of space while the other

YOU START FROM A PENCIL SKETCH AND

breaks. The inspiration usually comes from

designers are still very predictable.

THEN ADD A DIGITAL TOUCH,PLEASE

looking at the pictures of people that i

TELL US MORE ABOUT THIS ASPECT,

consider exceptionally beautiful. Micah

HOW YOUR DIGITAL PROCESS WORKS,

Gianneli is my all time favorite icon. I have

WHAT PC PROGRAM DO YOU USE? Acutally, most of my fashion illustrations

made around 30 illustrations of her and

that i have made recently, are entirely

counting. It is important not to force myself into

made on computer. From the sketch until

celebrities that are “trending” or “super

the last digital touch. The sketches i make

famous”, but just follow what my heart

on paper are usually just practice that i

likes more. That’s how i keep myself

am doing currently because i am study-

inspired. When the inspiration suddenly

ing the art fundamentals.

disappears, i have learned to make peace with it and wait until it comes back. I

HOW DID YOU IMPROVE YOUR SKILLS?

am actually studying swedish intensively

WHAT ARE THE MATERIALS AND MEDI-

because i have to start university the next

UM YOU UTILIZE FOR YOUR ILLUSTRA-

year, so i am currently not working on any

TIVE WORK?

project.

I actually started drawing only with pencils when i got my inspiration back, 2 years and half ago. As the time was going by, i was discovering new media ( markers ) and started using them. I was drawing endlessly and maybe that’s why i progressed so fast.

KEIDI COLE

ILLUSTR ATIONS

44


WHAT HAVE YOU LEARNED FROM MISTAKES ON THE FASHION ILLUSTRATIONS? I have learned that the fastest way to become good is to study. By study i mean self-study. At home, surfing around youtube. There are so many tutorials and everything is for free.

WHAT ADVICE COULD YOU GIVE TO THE ASPIRING FASHION ILLUSTRATORS? Instead of copying constantly, they should learn how to create the things by their own. This comes only with practice and studying. In no time they will realise how far they have gone. They should try this to understand the power of practice: draw 20 small heads the first day, do the same the next day and the third day. They will already notice the difference in progress from two days ago. When i compare my work 2 years ago and now, i find it unbelieavable how much i have progressed.

IN YOUR OPINION WHAT ARE THE 3 GOLDEN RULES ANY ILLUSTRATOR SHOULD FOLLOW TO BE SUCCESSFUL AS AN ARTIST? Study - you need to know how thing work to create them correctly Practice - the more the better Patience - this is the most important rule. Everybody is a “built castle”, nobody was born a genius. Those who had patience while learning during their ways, are our idols nowadays. THANK YOU KEIDI

g www.instagram.com/keidicole

45


meet the artist g Joanna Mudrowska Artist-illustratrice

Joanna è una illustratrice freelance. Scopriamo la sua passione per il disegno anatomico e non solo....

JOANNA RACCONTACI QUALCOSA DI TE Mi chiamo Joanna Mudrowska, sono polacca. Ho studiato architettura a Varsavia, ma dopo un anno in Spagna ho capito che volevo essere un’artista. Amo fare questo. La mia tecnica preferita comprende disegni a matita, marker e acquerelli. Sono ancora ialla ricerca della mia strada nel mondo dell’arte, amo ritrarre il corpo femminile ed i miei lavori si focalizzano su questo. A CHE ETÀ HAI COMICIATO AD APPASSIONARTI ALL’ILLUSTRAZIONE? Non ricordo un periodo in cui non disegnassi... Da piccola copiavo i personaggi Disneys. Ma onestamente non credevo avrei potuto vivere di arte. per me era solo un hobby. Oggi ci metto tutto il mio impegno per diventare un’artista migliore. GUARDANDO IL TUO PORTFOLIO VEDIAMO MOLTI DISEGNI DEL CORPO UMANO, HAI PRESO LEZIONI DI DISEGNO ANATOMICO, BASI DI ARTE? No, non ho preso lezioni. Per essere onesta il corpo umamo è per me un soggetto molto interessante. Sono un’attenta osservatrice. 46


PASSIONE, COSTANZA, IMPEGNO DI UNA SELF MADE WOMAN

Per me è ovvio, credo che il nostro corpo sia molto affascinante. Per questo è l’oggetto della mia arte. Non ho fatto studi specifici, solo dei corsi da piccola, per hobby. Semplicemente amo disegnare, perciò mi ci dedico ogni giorno, questa è la mia educazione. COME MIGLIORI LA TUA TECNICA? CHE MATERIALI UTILIZZI PER I TUOI LAVORI? Spendo molto tempo osservando i lavori di altri artisti. Sono sempre alla ricerca di nuovi materiali, per adesso provo tutto, mi piace sperimentare. DESCRIVICI UNA TUA TIPICA GIORNATA DI LAVORO, DOVRE PRENDI L’ISPIRAZIONE?

La mia ispirazione? Le persone. Di solito disegno di notte o al mattino. Dopo avere incontrato gli amici o dopo avere appena conosciuto gente nuova. Tutto questo mi ispira. Le emozioni. Quando sono triste i miei lavori lo sono altrettanto. Disegno i miei sogni, i miei desideri. Quando sono felice è come se la mia arte danzasse. Ritraggo le donne e la loro energia, la loro bellezza e libertà. RACCONTACI DELTUO PIÙ RECENTE PROGETTO

Stò lavorando sulla mia prossima mostra, anche se ancora non mi sento pronta per questo. Faccio parte di un progetto chiamato Zawód Artystka ecco il link. E’ un progetto per donne che vogliono essere artiste a tutto tondo come me. Cerchiamo sempre di migliorare i nostri lavori per acquistare più fiducia in noi stesse, stiamo lavorando per aiutare i nuovi artisti emergenti..

47


JOANNA MUDROWSKA ARTIST

48


49


JOANNA MUDROWSKA ARTIST

COME TI AGGIORNI SUI TRENDS ATTUALI? SEGUI IL LAVORO DI ALTRI FASHION DESIGNERS OPPURE HAI UN

faccio tante ricerche e questo mi tiene molto ispirata.

ARTISTA PREFERITO?

Amo Gustav Klimt e la sua arte, anche Pablo Picasso è nella mia top list. Ma sono sempre aperta a scoprire nuovi artisti,

Seguo Paula Bonet, un’illustratice spagnola. Frederic Forest ed i suoi disegni, Dominik Jasiński e Agata Wierzbicka anche loro polacchi. 50


Credi in tè stesso lavora tanto ricorda che non ci sono limiti, è solo la tua immaginazione.”

AGGIORNI REGOLARMENTE I TUOI SITI E SOCIAL MEDIA? Si, certo, https://jmudrowska.wordpress.com www.facebook.com/JMudrowska/ www.instagram.com/jmudrowska/ CHE COSA HAI IMPARATO DAI TUOI ERRORI NEL CAMPO ARTISTICO?

Amo molto i miei lavori anche se non sono perfetti. In generale non voglio raggiungere la perfezione, credo sia noiosa. Per essere onesti a volte trovo brutto qualche mio disegno mentre per qualcun altro può essere il più bel diesgno che abbia mai visto, è soggettivo. QUALI SONO I TUOI OBIETTIVI ADESSO..E COME TI VEDI IN FUTURO NEL CAMPO DELL’ARTE?

Il mio obiettivo è di realizzare una mostra tutta mia ed in questo ci stò riusceedo ;) Il mio sogno più grande è quello di realizzare un libro con miei lavori e qualche poesia, ma per questo ho bisogno di uno scrittore ;) Desidero fare conoscere la mia arte fuori dal mio paese, voglio viaggiare con la mia arte e con questa far parte della vita della gente. Sono una persona molto aperta e amo sempre fare nuovo cose QUALI CONSIGLI DARESTI AD UN GIOVANE ARTISTA EMERGENTE?

Oh! Non sò se sono la persona più adatta per questo. Il mio motto è: segui il tuo talento e fanne il tuo potere.

semplici linee per uno schizzo di Joanna..ed una foto di Klimt uno dei suoi artisti preferiti.

51


JOANNA MUDROWSKA ARTIST HOW DID YOU IMPROVE YOUR SKILLS? WHAT ARE THE MATERIALS AND MEDIUM YOU UTILIZE FOR YOUR ILLUSTRATIVE WORK? I just write it. I also spend a lot of time on watching art of other artists. I am still looking for my materials, nowadays I am trying everything, I am experimenting. DESCRIBE US A TYPICAL WORK DAY, HOW DO YOU GET INSPIRATION FROM?

PLEASE LET OUR READERS KNOW ABOUT YOU, TELL US SOMETHING ABOUT YOU I am Joanna Mudrowska, polish girl. I studied architecture in Warsaw, but after one year in Spain I noticed that I should be an artist. I love doing this. My favorite technics are: pencil, marker, watercolors. I am still looking for my way in he artist world. I love woman body and my art is focused on this. AT WHAT AGE DID YOU START BECOMING FASCINATED BY ILLUSTRATION? DID YOU KNOW THAT YOU WERE GOING TO BE AN ARTIST? I don’t remember time when I didn’t draw... As a child i was copping Disneys characters. But to be honest I didn’t think that I could have live on it. I was thinking about it like hobby. Nowadays I put all my power to be the best artist. LOOKING AT YOUR PORTFOLIO WE SEE VERY FINE SKETCHES OF HUMAN BODY, DID YOU STUDY HUMAN ANATOMY OR ART FUNDAMENTALS? No I didn’t. To be honest people are really interesting for me. I am an observer. It could sound obviously: I think our body is beautiful. That’s why my art is focused on it. I didn’t study art. I had some courses when I was child (like hobby ;) ). I just love drawing so i am doing this every daythat’s my education ;)

WHAT HAVE YOU LEARNED FROM MISTAKES ON THE ILLUSTRATIONS? I really like my drawings which are not perfect. Usually I don’t want to give them ^^ Perfection sometimes is boring for me. And to be honest, for me one of my drawing is ugly and you could say it is the most beautiful you have ever seen. WHAT ARE YOUR GOALS AND HOW DO YOU SEE YOURSELF PROGRESSING IN THE FIELD?

My inspiration? People. I usually draw at night or at morning. After meeting with friends or when I have met new people in my life. This makes me full of inspiration. Of course: emotions. I am really easy: when I am sad, my work is sad. I draw my wishes, my dreams. When I am happy, my art is dancing. I draw powerful woman, her beauty and freedom.

I really want to have next exhibition- I will do this. My big dream is make a book with my drawings. Some poetry, but I need the writer ;) I am trying to attack more countries, I want to travel with my art and be a part of another people. I am open-minded and I love doing new things in my life.

TELL US YOUR AOUT YOUR MOST RECENT PROJECT?

·WHAT ADVICE COULD YOU GIVE TO THE ASPIRING AND AMATEUR ILLUSTRATOR?

Nowadays I am planning my next exhibition, but I still don’t feel ready for it. I am a part of some polish project:

Oh! I don’t know if I am the best person for this. My favorite sentence: Go with the power you have.

g

www.facebook.com/ZawodArtystka/ It is for woman, artists who wants to be an artist. We try to improve our work and be more aware of ourselves. We are planning how to help other artists, who just started this way. DO YOU STAY UPDATED ON THE CURRENT TRENDS ON ART? DO YOU FOLLOW THE WORK OF OTHER ARTISTS?WHO IS YOUR FAVOURITE ALL-TIME ILLUSTRATOR-DESIGNER OR ARTIST IN GENERAL? I love Gustav Klimt and his art, Pablo Picasso is also on the top of my list. I am trying to open my eyes for everything, so I am looking for new artists all time-this is inspiring me. I like Paula Bonet, spanish illustrator; Frederic Forest and his drawings, Dominik Jasiński, polish painter and Agata Wierzbicka polish painter.

ITHANK YOU JOANNA FOR BEING PART OF THIS PROJECT

visit our facebook page to know more about WOMAN ILLUSTRATED MAGAZINE WWW.FACEBOOK.COM/WOMANILLUSTRATEDMAG JUNE 2017

Go with the power you have. I am doing this and it works."

52


Credo che il nostro corpo sia molto affascinante, per questo è l’oggetto della mia arte. Ritraggo le donne e la loro energia, la loro belezzae libertà”.

53


Beauty care g

E’ UN PRODOTTO DEL TUTTO NATURALE CON INNUMEREVOLI BENEFICI PER LA SALUTE ECCO ALCUNE CURIOSITA’ PER LA NOSTRA BELLEZZA illustrazione di ELIDE GARGANO

Segreti di bellezza Estivi

OgniLasingola del cocco, dall’acqua contenuta al suo interno,e di pelle eparte i capelli in estate necessitano di cure maggiori all’olio o al latte ricavato dalla sua polpa, fanno di questo frutto, prodotti adatti per apparire sempre al meglio. derivato dalla palma da cocco Cocosilnucifera ,unsalsedine vero e proprio Per chi passa un’estete al omare, sole, e la rischiano elisirdidirovinare bellezza.i capelli Il segreto di questo prezioso alleato di bellezza rendendoli secchi e sfibrati. Uno spray natu-

risiede sua DI composizione:contiene ralenella all’OLIO JOJOBA, da applicaresostanze in pocheantiossidanti gocce, è utilee per principi attivied cheidratare lo rendono un prodotto dall’azione antibatterica lucidare la chioma. Il caldo e la salsedine possono ed antivirale, seccare le labbra, per renderle morbide applichiamo del burro nonchè acidi ograssi prevalentemente ne conferiscono di karitè dell’olio di mandorle saturi dolci eche scegliamo un rossetto

prodotti nat urali giornate immancabili sono stati elencati fino a 1 2 2 nelle calde usi diversi dell’o ilio di cocco

proprietà emollienti e nutritive. cremoso e idratante.

54


1.

Per chi stà in montagna l’IDRATAZIONE della pelle è necessaria. Qui le diverse altitudini rendono la pelle più esposta ai raggi solari, e non dimentichiamo i fastidiosi insetti. Per mantenre la pelle idratata ed

5.

elastica dovremmo assumere i famosi due

Per ridurre la pelle a buccia d’arancia una crema fai da te anticellulite con i fondi di caffè può essere un rimedio efficace dell’ultimo minuto. Basta prendere della comune crema idratante o dell’olio extravergine di oliva e gli avanzi di caffè e

litri di acqua al giorno, ma se non ci riusciamo ci viene incontro la

le cialde della moka appena utilizzate.

frutta fresca di stagione, ricca di oligoelementi. Per un’idratazione

Ripetendo l’operazione almeno due o tre volte la settimana per

naturale possiamo ricorrere all’olio di cocco da usare sotto la doc-

10 minuti ogni volta, possiamo ottenere dei risultati soprendenti.

cia. Se la pelle del vostro viso è particolarmente secca, il miglior

La CAFFEINA infatti è un drenante ed aumenta la circolazione,

trattamento semplice e decisamente poco costoso è il miele. Basta

aiutando ad espellere l’eccesso di tossine.

applicarlo sul viso per trenta minuti, proprio come una maschera

Altri rimedi vedono La Centella e l’Ananas che favoriscono la funzi-

di bellezza

onalità del microcircolo, contrastano gli inestetismi della cellulite.

2.

Oli essenziali di lavanda, tea tree, geranio, limone, menta sono ottimi REPELLENTI per gli insetti. Basta mescolarne qualche goccia con gel di aloe od olio di mandorle ed applicarli direttamente sulla pelle. Gli

6.

Con l’estate aumentano i fastidi per chi soffre di INSUFFICENZA VENOSA. Il caldo umido causa una naturale vasodilatazione che può peggiorare il ristagno venoso nei soggetti già predisposti.

oli essenziali possono essere fotosensibil-

Per trattare gonfiori e la pesantezza

izzanti, perciò non applichiamoli prima di esporci al sole o sul viso.

l’immersione delle gambe in acqua fredda fino al ginocchio

Una curiosità: Il consumo di alimenti come basilico, menta, rosma-

aumenta il tono della parete vasale e, quindi, il ritorno venoso.

rino, peperoncino, aglio e pepe nero faranno in modo di rendervi

Ancora meglio se si può associare una camminata. I Bioflavonoidi

meno appetibili per le zanzare.

da agrumi e Mirtillo migliorano la funzionalità del microcircolo. Un gel fresco e leggero formulato con Centella, Ippocastano,

3.

Per la cura del VISO usiamo un detergente

Ginkgo e Amamelide, è in grado di alleviare il senso di affatica-

fresco e delicato, la crema idratante che di

mento e pesantezza delle gambe.

solito usiamo nei periodi invernali potrebbe essere troppo grassa per questo periodo, sostituiamola con un gel fresco a base di

g

ALOE VERA. Per evitare la comparsa di macchie sulla pelle, evitiamo tutti i prodotti a base di alcool, come profumi e tonici.

4.

In sostituzione del tonico viso possiamo usare le ACQUE TERMALI che sono degli ottimi prodotti per detergere e rinfrescare il viso nelle afose giornate. L’acqua termale si rivela ricca di benefici, rende la pelle più morbida, fresca e toglie la lucidità. I make

up artistist consigliano anche di spruzzarla sul trucco, per farlo durare più a lungo. Le salviettine a base di acqua termale sono

rimedi facura cili edelfai nost da rteo per prenderci corpo durante l’estate

molto comode da portare con sé.

55


Giochi di moda e makeup g

56


1. BILLABONG GIRLS BAG SUMMER COLLECTION WWWBILLABONG.COM

www.net-a-porter.com

1. 2. SUNSCREEN FPS 30, PROTECTION, BODY & SUNCARE - LANCÔME PARIS WWW.LANCOME.CA/EN/HOME

3. CAPPELLO - ACCESSORIES WWW.ANTHROPOLOGIE.COM/

4. LAUREN BISHOP ILLUSTRATION www.laurenbishopillustration. co.uk/

57


Giochi di moda e makeup g

58


QUILTED SHIMMY TOTE 1.MULBERRY HTTP://WWW.MULBERRY.COM/IT/SHOP/

TIE-FRONT SILK TOP 2. HALSTON WWW.NET-A-PORTER.COM/ TOP con cintura asimmetrica 100% SETA

4. BRACCIALE

WWW.WITCHERY.COM/

3.CHRISTIAN LOUBOUTIN

WWW.EU.CHRISTIANLOUBOUTIN.COM/

5.

photos by www.polyvore.com

MAKE UP AND FASHION ADVICE

MAMA SHELTER GARANCE DORÉ WWW.GARANCEDORE.FR

59


ELIDE GARGANO Illustrazioni stampabili, fashion t-shirts and cotton bags

v i s i s t w w w. e t s y. c o m / i t / s h o p / E l i d e G a r v i s i s t w w w. r e d b u b b l e. c o m / p e o p l e / e l i g a r t

60


THE GG SHOP GIADA BUCCARELLA Illustrazioni di moda e cartoline da stampare, file scaricabili, set di clip art, scrapbook Printables, Fan art , Pin ups

v i s i s t w w w. e t s y. c o m / s h o p / t h e G G s h o p v i s i s t w w w. r e d b u b b l e. c o m / p e o p l e / g i a d a

61


Orecchini con perla barocca, perla di getto, argento

ANOTHER KIND OF YOU I S A B E L L A PA S C H E OOAK handcrafted jewellery and accessories with a twisttis accessori e gioielli artigianali

v i s i w w w . e t s y . c o m / s h o p / A n o t h e r K i n d O f Yo u

62


You Spin Me Round. Ciondolo in bronzo e rame

Ciondolo in argento bronzo, zircone

Queen Bee. Ciondolo in bronzo e argento con zirconi

Woman Illustrated Magazine • numero# 1 • Primavera


Woman Illustrated Magazine è una rivista digitale indipendente, uno spazio per presentare la creatività femminile, il talento, la passione nell’arte in tutte le sue forme.

LEGGI IL PRIMO NUMERO A QUESTO LINK

https://issuu.com/elideeligar/docs/womanillustratedmag1 PRIMO NUMERO, MARZO 2017 Woman Illustrated Magazine is an italian indipendent online publication born by the collaboration of talented women

www.facebook.com/womanillustratedmag/ www.facebook.com/eligart e-mail elidegargano@libero.it

64

Womanillustratedmag2  

Woman Illustrated Magazine è una rivista digitale indipendente, uno spazio per presentare la creatività femminile, il talento, la passione n...

Womanillustratedmag2  

Woman Illustrated Magazine è una rivista digitale indipendente, uno spazio per presentare la creatività femminile, il talento, la passione n...

Advertisement