Issuu on Google+

EL ENA A M B R O S I PORTFOLIO


Olivetti a Pozzuoli

Il lavoro e l’archeologia

Tesi di Laurea Magistrale, luglio 2013

Indice

ACostruzioni| uffici Progetto realizzato, gennaio - giugno 2013

Progetto realizzato, settembre 2013

Disegno di una lapide

Cultura Vinicola Laboratoro integrato di Costruzioni 3, a.a. 2011-2012

Sensi di Viaggio Viaggio Tirocinio a Ouidah | Benin, febbraio 2012

Escalar la cultura Laboratoro integrato di Costruzioni 2, a.a. 2010-2011


Ambrosi Elena Indirizzo Cellulare

Via Pausella 4 a 37040 Gazzolo d’Arcole VR 3490901889

Indirizzo e-mail

elena.ambrosi88@gmail.com

Data di nascita

09-01-1988

Cittadinanza

Italiana

Esperienze lavorative 2013_sett-feb

2013_magg-ott

Sett 2010 Lug 2013

LAUREA MAGISTRALE IN ARCHITETTURA | Costruzioni Università I.U.A.V. di Venezia Tesi: IL LAVORO E L’ARCHEOLOGIA. A spasso nel tempo tra i reperti dell’Olivetti e dei Campi Flegrei. Votazione: 110/110

Sett 2007 Sett 2010

LAUREA TRIENNALE IN SCIENZE DELL’ ARCHITETTURA Università I.U.A.V. di Venezia Votazione: 107/110

Sett 2002 Giug 2007

MATURITA’ SCIENTIFICA, LICEO SCIENTICO TECNOLOGICO Istituto Statale M.O.L. Dal Cero a San Bonifacio VR Votazione: 100/100

Capacità e Competenze personali Collaboratrice della Prof.ssa Arch. Patrizia Montini Zimolo in occasione dell’ Atelier Ambiente e Sostenibilità, corso di Laurea Specialistica presso l’Università IUAV di Venezia. Tema progettuale: ricerca di un nuovo modello di insediamento urbano per la città di Materì, Benin (Africa). Progettazione della nuova sede della ditta AMBROSI COSTRUZIONI sas di Gazzolo d’Arcole. Progettazione, direzione del cantiere, organizzazione degli ordini e forniture.

2013_feb

Presidente di Seggio alle elezioni politiche per il rinnovo dei due rami del Parlamento Italiano, Camera e Senato, presso il comune di Arcole (Vr).

2012_sett

Collaborazione con la ditta ALDEGHERI FORNI srl in occasione della fiera “Iba – Salone internazionale della panificazione” (MONACO).

2012_feb

Istruzione e Formazione

Partecipazione al Viaggio Tirocinio a OUIDHA, Benin (Africa) promosso dall’Università IUAV di Venezia e l’Associazione Atout Africa Arch di Rovereto. Lavoro in cantiere per la costruzioni di una scuola nelle vicinanze del centro di Ouidha. Collaborazione progettuale in fase esecutiva con l’associazione Atout African Arch, promotrice della costruzione.

Competenze linguistiche

Competenze informatiche

Competenze organizzative

Stage estivo nella ditta REAL FORNI srl di Gazzolo d’Arcole. Addetta al centralino, gestione e smistamento delle telefonate, addetta al ricevimento ed accoglienza di clienti, rappresentanti e fornitori, archiviazione di documenti, compilazione e registrazione di bolle, fatture.

Ottima conoscenza del pacchetto Office. Conseguimento nel 2006 della patente informatica europea, ECDL. Ottima conoscenza dei seguenti programmi di disegno e di elaborazione immagini: Autocad, Photoshop, Illustrator, InDesign, After Effects, Sketchup. Ottima capacità di lavorare in gruppo e di organizzazione maturata in molteplici situazioni all’interno del mio percorso di studi universitari. Molti esami, soprattutto i progettuali, li ho conseguiti lavorando assieme ad un team di persone rispettando scadenze fiscali di esami o di revisioni dei progetti didattici.

Ulteriori informazioni Hobby

Sono una ragazza dinamica, mi piace molto viaggiare, vedere luoghi nuovi, conoscere costumi e culture diverse. Nel mio tempo libero leggo, soprattutto romanzi o libri di architettura, molto spesso mi reco a vedere mostre ed esposizioni, mi piace andare a teatro e fotografare, infatti a breve vorrei iniziare un corso di fotografia; infine mi piace molto dilettarmi in cucina, soprattutto nel mondo dei dessert.

Corsi extra-

Corso SOMMELIER conseguito con l’associazione A.I.S. di Verona 2012/2013 1° livello 2013/2014 2° livello 2014 3° livello

universitari

2007_giu-ago

Inglese: scritto e parlato a livello scolastico Francese: scritto e parlato a livello scolastico

Curriculum Vitae


Il lavoro e l’archeologia


Tesi di laurea magistrale | Luglio 2013

Il lavoro e l’archeologia

A spasso nel tempo tra i reperti tra i reperti dell’Olivetti e dei Campi Flegrei Pozzuoli, Napoli Relatrice: Prof.ssa Arch. Sara Marini

Olivetti a Pozzuoli

La tesi si propone di studiare l’Olivetti, come azienda e come esperienza industriale, progettuale, sociale e politica nell’area di Pozzuoli. Divisa in quattro parti, la prima sezione tratta della Olivetti di Adriano, del suo ‘sbarco’ al sud e del progetto totale dell’imprenditore. La seconda sezione prende in esame il progetto dello Stabilimento Olivetti dell’ Ing. Luigi Cosenza, in collaborazione con P. Porcinai e M. Nizzoli. La fabbrica risulta illuminante ma il riverbero della sua azione non fu colto dal territorio e per questo assurge l’aspetto di un’ isola introversa, riuscita in se stessa. La terza sezione vede protagonista il territorio flegreo, un’analisi della situazione territoriale, la sua evoluzione e le sue difficoltà. Sottile è il confine tra resistenza e abbandono del luogo. La quarta sezione si propone di dare una risposta alle domande sorte lungo

la ricerca. Prendendo gli elementi del contesto flegreo e dell’esperienza olivettiana, si progetta uno spazio indipendente e libero dove si insedia una cittadinanza attiva, proponendo un nuovo tipo di lavoro, dove sono necessari spazi condivisi e flessibili. Una responsabilità politica perchè consapevole delle proprie scelte e dunque culturale; sita in un avamposto privilegiato, attenta al contesto in cui si trova, segnata dalla bellezza delle natura e dalla brutalità dell’industria fordista. Un monumento al lavoro.

Il lavoro e l’archeologia


Due vite uno scopo. Olivetti e Cosenza

rapporto con l’uomo rapporto con il paesaggio

Alla ricerca di un nuovo modello di fabbrica Uno stabilimento industriale: [..] si tratta di una ricerca per rispondere agli interrogativi dell’architettura moderna di fronte ai suoi problemi di contenuto e di forma. Uno stabilimento industriale della Olivetti: [..] ricerca, da anni, di nuovi rapporti tra uomo e ambiente, tra architettura e tradione, clima, materiale di costruzione, tra forma e contenuto.

nuova linea di produzione

problema fabbrica/ problema sociale

Uno stabilimento industriale della Olivetti a Napoli: [..] studio delle tradizioni edilizie e delle condizioni ambientali della Campania. lavoro : ambiente esterno

Uno stabilimento industriale della Olivetti a Napoli nel secondo dopoguerra: un preciso richiamo ai compiti del progettista sul piano economico e produttio. Luigi Cosenza, Nascita di una fabbrica, ANIAI 10 luglio 1955

Il lavoro e l’archeologia


Un territorio scritto dalle sue cronache

Progetto Moderno Fabbrica come motore economico e sociale Estetica come etica Ricerca di giustizia e bellezza Esigenza democratica, tecnica, culturale Rapporto operaio - ambiente - fabbrica Attenzione alla qualità degli spazi di produzione (luce, forma, colore) Servizi sociali Lavoro come forma di conoscenza Unione tra strutture industriali - economiche urbanistiche Comunità concreta Rinnovamento culturale Sistema a corte : Sistema introverso

ISOLA FELICE Un’esperienza riuscita in se stessa

NUOVO SCENARIO

Il lavoro e l’archeologia


Mappa Abbandono e Resistenze

10

4

130 ‘55 Olivetti

8

Pozzuoli

1

8

2

Isec d.C. Piscina Mirabilis

2

138 2 d.C. Stadio Antonino

6

1

7

Isec 6 d.C. Cento camerelle

I sec 2 d.C. Tempio di Serapide

10

78 1900 Fiart

Baia, Bacoli

8

1 1782 Casina Reale

10

Vsec 2 a.C. Tempio di Giove

10

2

740 4 a.C. Acropoli di Cuma

I sec 2 a.C. Stufe di Nerone

5

110

8

3

8

4

4

8 290 1885 Ex Sofer

7

‘58 Selex

VIIsec 4 d.C. Antro della Sibilla

VIsec 7 a.C. Parco sommerso

Baia

Vsec 7 a..C. Necropoli di Cuma

4

Cantieri,Pozzuoli

Fusaro,Bacoli

I sec 5 a.C. Necropoli Via Celle

Isec d.C. Parco archeol.

7

Baia

8

10

4

7

I sec a.C. Rione Terra

7

138 3 d.C. Mausoleo di Adriano

4 1400 Castello di Baia

8

4

1

95 d.C. Arco Felice

VIsec 2 a.C. Tempio di Apollo

I sec 3 a.C. Anfiteatro Flavio

I sec 3 a.C. Pausilypon Odeon

8 950 1905 Ilva

Bagnoli

Il lavoro e l’archeologia


La conquista storica dei Campi Flegrei

Spazio aperto

1790

Viabilita’

1909

1957

Prevalgono le aree boschive ed alcune zone paludose

Economia basata sullo sfruttamento dei terreni agricoli

Sviluppo industriale porta una restrizione nel campo agricolo

Prevalgono le aree boschive ed alcune zone paludose

Economia basata sullo sfruttamento dei terreni agricoli

Sviluppo industriale porta una restrizione nel campo agricolo

1790 Prevalgono le aree boschive 1790 ed alcune zone paludose

1909 Economia basata sullo sfruttamento 1909 dei terreni agricoli

1957 Sviluppo industriale porta una 1957 restrizione nel campo agricolo

oggi

Agricoltura quasi inesistente

oggi

Agricoltura quasi inesistente oggi Agricoltura quasi inesistente

se

se ne se

ne

1790

ne

Costruito

1890

1957

Collegamenti di origine romana

Reti stradali intensificate a causa del boom industriale

Collegamenti su rotaia

Collegamenti di origine romana

Reti stradali intensificate a causa del boom industriale

Collegamenti su rotaia

1790 Collegamenti di origine romana 1790

1890 Reti stradali intensificate 1890a causa del boom industriale

1957 Collegamenti su 1957 rotaia

1990

Autostrada

1990

Autostrada 1990 Autostrada

06

06

06

1790

1909

1957

b. mq

Nuclei urbani di origine romana riconoscibili

Nuclei urbani ancora separati

Sviluppo industriale porta ad un boom edilizio

b. mq b. mq

Nuclei urbani di origine romana riconoscibili

Nuclei urbani ancora separati

Sviluppo industriale porta ad un boom edilizio

1790 Nuclei urbani di 1790 origine romana riconoscibili

1909 Nuclei urbani ancora separati 1909

1957 Sviluppo industriale1957 porta ad un boom edilizio

1990

Incremento insediativo

1990

Incremento insediativo 1990 Incremento insediativo

Il lavoro e l’archeologia


m 0

2

4

6

8 10

+ 47,0 m

+ 42,0 m

+ 38,0 m + 38,7 m

+ 35,5 m

Il lavoro e l’archeologia

+ 38,0 m

+ 36,0 m

+ 38,0 m + 36,5 m


20

Il lavoro e l’archeologia


ACostruzioni | uffici


Progetto realizzato | Gennaio-Giugno 2013

AMB COS

di Alde

Via Pausella, 4/a - Loc. Gazzolo - 370 Tel. 045 7614702 - Cell. 335 438031 www.ambrosicostruzioni.it - e

ACostruzioni |uffici

Nuova sede della società Ambrosi Costruzioni sas Gazzolo d’Arcole, Verona Progetto: Ambrosi Elena Impresa costruttrice: Ambrosi Costruzione sas Il progetto prevede la realizzazione degli uffici della ditta edile in uno spazio rimasto al grezzo ed adiacente all’abitazione della famiglia Ambrosi. Il sito è di circa 150 mq su due livelli. L’intervento cerca di restituire un ambiente-simbolo dell’impresa, un modo per mostrare al cliente le potenzialità, un luogo di identità aziendale. Il progetto del collegamento tra i due piani viene realizzato con una scala in calcestruzzo armato, elemento centrale dello spazio, costruito dagli stessi operai dell’azienda. I materiali scelti per le finiture giocano sul tema del contrasto: tra il calcestruzzo della scala, il rovere termocotto per il pavimento, la veneziana verde dell’ingresso, il nero del soffitto che fa emergere le pareti bianche verticali.

ACostruzioni | uffici


ACostruzioni | uffici


Progetto realizzato | Settembre 2013

Disegno di una lapide Progetto e realizzazione tomba per mio papà, Ambrosi Attilio Cimitero di Gazzolo d’Arcole, Vr Il progetto della tomba per mio papà vuole essere un riflesso della sua persona. La scelta così dei materiali poveri come il calcestruzzo ma lavorati con abilità e con cura per il dettaglio. Ogni elemento racchiude in sè un significato: la croceuomo di fede, l’ombra-l’anima che esce, il doppio-dualismo tra terra|cielo, le scalel’eterno, l’acqua-la vita, i morti quindi che sono più vivi dei vivi. Nella realizzazione mancano i tubolari in marmo previsti dal progetto che risulta ancora non-finito.

ACostruzioni | uffici


Cultura Vinicola


Laboratorio integrato di Costruzioni 3 | a.a. 2011-2012

Cultura Vinicola

Nuovo polo vitivinicolo in un ex fabbrica dello zucchero San Bonifacio, Verona Il punto iniziale del lavoro è stato quello di scegliere la funzione ed il ruolo che dovesse avere l’area in questione. In aiuto a questo proposito è stata l’analisi storica ed urbana del territorio. Un tempo la fabbrica rappresentava un luogo centrale, gli abitanti si trasferivano attorno al nucleo urbano sviluppatosi dopo l’apertura dell’industria. Un vero epicentro dello sviluppo e del cambiamento del territorio, un simbolo della comunità. Con il progetto si vuole ridar luce al ruolo che aveva un tempo lo stabilimento Eridania. La scelta così di progettare un centro culturale vinicolo. L’ aspetto viticolo oggi è un elemento fortemente caratterizzante del territorio. Il progetto urbano si propone così di riqualificare l’ex-zuccherificio ed il luogo circostante, mantenendo sempre riconoscibile però l’Antico ed il Nuovo.

Cultura Vinicola


Evoluzione sistema ambientale

Cultura Vinicola

Evoluzione collegamenti

Evoluzione costruito

Evoluzione zona produttiva


CU LTURA O Cultura Vinicola


Restauro

Cultura Vinicola


Strutture

Cultura Vinicola


Sezione Tecnologica

Cultura Vinicola


Cultura Vinicola


Sensi di Viaggio


Viaggio Tirocinio | Febbraio 2012

Sensi di Viaggio

Viaggio Tirocinio in Benin, promosso dall’associazione ATOUT e l’Università IUAV Ouidah, Repubblica del Benin, Africa

Mostre organizzate in seguito al viaggio: - GOGORO’ BENIN. 09/09-14/10/2012, Casa degli Artisti Giacomo Vittone, Lago di Tenno. - SENSI DI VIAGGIO . NELL’ANTICO REGNO DEL DAHOMEY. 24/11/2012-27/01/2013, Sala sotto il campanile, Museo del Duomo, Oderzo. Pubblicazioni: Sensi di viaggio nell’antico regno del Dahomey, Giornale IUAV 117.

Il tirocinio ha avuto un duplice obiettivo: svolgere un’esperienza di cantiere inusuale e dare delle riflessioni sui rapporti tra lo sviluppo e la sostenibilità ambientale del progetto, tra architettura e luogo. L’opportunità offerta è stata quella di intervenire nella realizzazione di un edificio per servizi, facente parte di un nuovo complesso scolastico a Zomai, Ouidah. Questa esperienza ha permesso di sperimentare la pratica del cantiere, collaborando con i docenti, le istuzioni e le maestranze locali, ma soprattutto ha dato la possibilità di viaggiare per le strade polverose, da Cotonou a Ouidah, da Ganviè a Porto Novo, di conoscere culture e religioni lontane. Viaggiare è scoprire: scoprire che per poter pensare di costruire in questi luoghi, è necessario cambiare il modo di pensare, di sancire un’alleanza tra uomo e natura, di ricercare un modo più consapevole dell’uomo di stare e abitare la terra.

Sensi di Viaggio


Giornale di cantiere | Polo scolastico a Zomai 06/02/2012 Tracciamento e pulizia area

07/02/2012 Scavo fondazioni e trasporto materiali

09-10/02/2012 Preparazioni armature e realizzazione fondazioni

13/02/2012 Realizzazione primo cordolo e portali in calcestruzzo

Sensi di Viaggio


14/02/2012 Fabbrica mattoni in terra cruda

15/02/2012 Realizzazione muro in mattoni in terra cruda

16/02/2012 Realizzazione murature interne

19/20/02/2012 Ultimazione lavori

Sensi di Viaggio


Escalar la cultura


Laboratorio integrato di Costruzioni 2 | a.a. 2010-2011

Escalar la cultura

Nuovo centro culturale a Rosario, Argentina

L’intervento consiste nella realizzazione di una struttura polifunzionale con prevalente uso bibliotecario a Rosario, in Argentina. Il progetto si estende sull’intera larghezza del lotto e si compone di quattro blocchi separati: la biblioteca e l’auditorium, centrali, e più alti, la biblioteca ragazzi e gli ufficiristorante più bassi. La biblioteca e l’auditorium utilizzano lo stesso sistema costruttivo: blocchi sospesi, appoggiano rispettivamente su due nuclei in c.a., sostenuti da una doppia trave parete in c.a. Nell’auditorium si è preferito utilizzare un solaio di chiusura in legno lamellare per ragioni acustiche. La biblioteca ragazzi e gli uffici-ristorante si diversificano dai due blocchi centrali sia per dimensioni, sia per sistemi costruttivi scelti. La struttura è mista. La copertura è costituita da travi reticolari in acciaio che appoggiano sulla trave in cap e rivestite da pannelli in plexiglass.

Escalar la cultura


Composizione architettonica

Escalar la cultura


PRESTAZIONI STRUTTURA BIBLIOTECA Carichi sugli orizzontamenti

7

8

9 10

11 12

13

14

18

15

19

16

17

Pianta strutturale piano primo Sc. 1:200

1

4

5

2

6

3

7

8

9 10

11 12

13

14

18

15

19

16

17

20

21

20

21

Strutture

Livello 0 (p. primo) - Permanenti - Peso proprio struttura(trave in acciaio): - Peso proprio struttura(predalles): - Pavimento, massetto, impianti: - Controsoffitto

PRESTAZIONI STRUTTURA BIBLIOTECA-Carichi sugli orizzontamenti

- Sovraccarico accidentali Livello 0 (p. primo) - Carico variabile biblioteca - Permanenti - Peso proprio struttura(trave in acciaio): - Peso proprio struttura(predalles): - Pavimento, massetto, impianti: CARICHI COMPLESSIVI - Controsoffitto

500

 

34860 34860

- Sovraccarico accidentali Livello 6 (p. copertura) - Manutenzione copertura - Permanenti - Carico - Pesoneve proprio struttura(trave in acciaio): -- Peso proprio struttura(predalles): - Massetto, impianti: - Controsoffitto CARICHI COMPLESSIVI --

 

 

 

 

 

 

Soletta in C.A.

500

500

500

11770 

3640 4000

10870

500

7520

7500

18450

14050

47500

7500

840

500

169150

7790 9870

7750

11200

500

40980

3690

500

24380 3

20260 20260

0,00

1000 500

1000 1000

4

5

7000 8000

500

32000 32000 48000

500

PART. 1 0,00

6

0,00

8

16

17

3690

7820

15

18

18

300 1600 10680 300 1700 300 2910 300300 1600 300 1700 300 10680 2910 300 41650 41650 98490 98490

300

10680 1400

PER CALCESTRUZZO ARMATO - - TREFOLI PRECOMPRESSI Acciaio in barre adFcaderenza armonico = 180 kNmigl. (B 450 C) - PER CARPENTERIA METALLICHE

Profili COSTRUTTIVE e piatti tipo S 355 STRUTT PRESCRIZIONI UNI-EN 10025/1995 Copriferro netto per strutture a diretto - - TREFOLI PRECOMPRESSI contatto il terreno Acciaiocon armonico Fc = 180 kN - Copriferro netto minimo - Sovrapposizione ferri correnti minimo - Sovrapposizione rete minimo 2 maglie

500

3500 

PRESCRIZIONI COSTRUTTIVE STRUTT

19

11790 35050

16 18

STRUTTURE DI FONDAZIONI - - PER CALCESTRUZZO ARMATO- SOLAI RESISTENZA Acciaio inCLASSE barre adDIaderenza migl. C (B 450 C) - TRAVI C.A.P. CLASSEMETALLICHE DI RESISTENZA C 3 - PER CARPENTERIA Profili e piatti tipo S 355 ACCIAIO UNI-EN 10025/1995

17

19

20

8250

19

20

- Copriferro netto per strutture a diretto TRATTAMENTO ACCIAIO contattoSUPERFICIALE con il terreno

21

3500

- Copriferro netto minimo - Sovrapposizione ferriSS. correnti minimo Sabbiatura Sa 2 1/2 - Sovrapposizione rete minimo60M 2 maglie Primer zincante inorganico da prote e possivinilica entro 7 giorni - Due mani di vernice epossivinilica - Una mano a finire di trattamento con ver

20 21

TRATTAMENTO SUPERFICIALE ACCIAIO

21

350

14

13

15

19,10

19,10

18

16

17

19

20

21

19,10

1000

350

7000 8000

0,00

11 12 20,10

9 10

Leggenda

1000 10290

6490

20,10 12,35 19,10

12,35

500

9 10

21680 21680 21680

660

11 12

0,00

7830 660 2460 660 8320

13

24000 24000 40640

0,00

Getto di cls

8,00 660 2460

14

Getto di cls Elementi in c.a. al piano sezionato

Key - PlanFori su solaio 1 2

10,0

1100 200

8,00 0,00

8,00 0,00

Fori su solaio

7,7

8,00

6560 10290 1100 19150

8,00

8,00

19,10

19150

6490 4000 350350 350 19100

19,10

4000 7310350 19100

0,00

4,35

8,00 0,00

5480

 

8250

6603880 8320

660 1360

1920

1550

20960 3420 26180

7220

6560

PART. 6

8,00 0,00

12,16

17

CALCESTRUZZO ACCIAIO

- Primer zincante inorganico 60M da prote e possivinilica entro 7 giorni Elementi indi vernice c.a. al epossivinilica - Due mani Quo piano sezionato - Una mano a finire di trattamento coninverp

6570

8,00

14 15

13

350 250

12,16

PART. 8,00 1

0,00

2

12,16

17,60

14

7820

16

15

200

0,00

8,00

11 12

14210

15

PRESCRIZIONI SUICLASSE MATERIALI DI RESISTENZA C 3

Leggenda - Sabbiatura Sa 2 1/2 SS.

7710

PART. 5

7,7 0,00

300250

3700 250

4,35

PART. 4

520 3090 4,35 520 4120

17,60

8,00

4340 1450

3000 300

3000 3700

10260 300 2710 10260 300 2710

PART. 6

4,35

PART. 3

17,60

PART. 5

12,16

13

40980

7310

PART. 4 7,7

12,16

17,60 24,52

6610

10,0

8

11 12

11200

250

12,16

17,60 24,52

7750

14

- TRAVI C.A.P.



11790 35050 

SOLAIO

1200 - STRUTTURE DI FONDAZIONI - SOLAI 5CLASSE DI RESISTENZA C



7820

5

CALCESTRUZZO

A

 

500

SOLAIO

PRESCRIZIONI SUI MATERIALI

350350

PART. 3

5470

6

17,60 24,52

14501100

5

24720

4

1100 5470 4340

3

1100 3000

2

25,77

1

9 10 9 10

24,52

24720

1

10,0

8 8

1450

Sezione strutturale A - A Sc. 1:200

7

24,52

1240

6570 5090

6 6

24,52

350

5 5

25,77

169150

7790 9870

24770

4 4

840

13

350 3750

3

7500

11 12

5090350

3

14050

9 10

24770

2

47500

8

3750 7710350

1

18450

3000 66101100

2

7500

7

200 1450

1

4160

6

250350

Sezione strutturale A - A Sc. 1:200

8010

5

250

11810 35750

4

200

11770

+4,00



7820

Soletta in C.A.

SOLAIO

1200

SOLAIO PREDALLES



3

A

 



2

Soletta in C.A.

500



500

14210



3580

13790

+4,00



7590

44550

1240



500

500

14°

196010680 520

3920

3920 3920

3920

3920

3920

3920

3920

39 3920 230

3920

+8,00

500

3580

4160

 





7590

8010





13790

44550

500

--

1200

500

500

11810 35750

3920

3920

39230 

10870



500

1210



500

500

7520

500

3920

300

500

2670 300

4032 6720 0 300

9000

2670 300

40320

500

9000

500

1960 520

10160 10160

6720

380012160500

1210

12160

14°

500

11460



500

+8,00

500

460

 

+4,00 11

PART. 6

4000

500

500

+4,00

+8,00

500

SOLAIO PREDALLES SOLAIO PREDALLES

500

+8,00  

Soletta in C.A.

 



500

Soletta in C.A.

500

+8,00

 

+8,00

SOLAIO

CARICHI COMPLESSIV

50

 

+8,00

+8,00 

Soletta in C.A.

5480 520 1400 2700300

 

Soletta in C.A.

14240 520 2700 14240

 

1200

14240 14240

+8,00 Soletta in C.A.

- Sovraccarico accidentali

SOLAIO PREDALLES - Carico neve

7730 7730

 

+4,00

 

500

Soletta in C.A.

Soletta in C.A.

7730 7730

 

Soletta in C.A.

+8,00

3920

 

 

 

Soletta in C.A.

3920

3920

Soletta in C.A.

 

Soletta in C.A.

3920

Soletta in C.A.

Soletta in C.A.

 



 

+4,00



500



+8,00

3920

 

Soletta in C.A.

Soletta in C.A.

 

500

3920

 

+4,00



500

3920

+8,00

500

+8,00 

Soletta in C.A.

500

 

10160

 

 

 

+8,00 Soletta in C.A.

500

 

10160

 

Soletta in C.A.

3800 310 1890 500 300 1900 300 300300 1900 310 1890 7500300 1900 300 300 1900 48320 48320

 

500

Soletta in C.A.

500

500

 

Soletta in C.A.

 

500 75004500

 

+8,00

300

 

50012160 4500

 

4000 4000

 

+8,00

4000 4000 45640

 

4000 4000

 

4000 4000 45640

 

3640

+4,00

12160

500

2000 4000 4000 4000 4000 4000

Soletta in  C.A.

4000 4000

520

5100

24750

300

14360

81610

24750 14360

310 268161 70 0 310 26 70 23780 23780 23780 23780

7750 7750

7750 7750

 

 

 

Soletta in C.A. 

500 

 

11410

 

Soletta in C.A.

+8,00

500

PART. 6

 

+8,00

 

 

500

Soletta in C.A. 

Soletta in C.A.

 

 

500

Soletta in C.A.

500

1

500

- Sovraccarico accidentali Livello piano primo - Carico variabile biblioteca - Permanenti -- Peso proprio struttura(trave C.A.P.): - Solaio alveolare CARICHI COMPLES - Pavimento flottante - Massetto Livello- Controsoffitto piano copertura - Permanenti strutturali -- Peso proprio struttura(trave C.A.P.): - Trave reticolare - Sovraccarico accidentali -- Carico variabile biblioteca -- Permanenti non strutturali - Rivestimento GRC CARICHI COMPLES - Sistema di profili e traversi plexiglass Livello- Pannelli piano copertura -- Permanenti strutturali - Peso proprio struttura(trave C.A.P.): - Sovraccarico accidentali - Trave reticolare - Carico neve --- Permanenti non strutturali - Rivestimento GRC CARICHI COMPLESSIV - Sistema di profili e traversi - Pannelli plexiglass --

 

 

 

11410

 

+8,00

 

Soletta in C.A.

Soletta in C.A.

 

500

500

 

 

Soletta in C.A.

 

500

 

Soletta in C.A.

500 +4,00

PART. 3

Soletta in  C.A.

500

500

500

300 120

0

300

500

 Soletta in C.A.

500

+4,00

500

4000 4000

520 0

300 120

5100

+8,00 

 Soletta in C.A.

 

500

+8,00 8000 7000   

500

 

PART. 3

4000

25340 25340

500 

2000

--

PRESTAZIONI STRUTTURA BIBLIOTECA-Carichi sugli orizzontamenti

A

- Peso proprio struttura(trave C.A.P.): - Solaio alveolare - Pavimento flottante CARICHI COMPLESSIVI - Massetto - Controsoffitto

 

A

Livello piano neve primo - Carico - Permanenti



500

40 120 40

8000 +8,00 7000 500 

48000 32000 32000

8000 7000

500

50

48000 32000 32000

50

25340 25340

500

8000 7000

500

PRESTAZIONI STRUTTURA BIBLIOTECA - Sovraccarico accidentali Carichi sugli orizzontamenti - Manutenzione copertura

34860 34860

 

500

--

--

CARICHI COMPLESSIVI



500

--

Livello 6 (p. copertura) - Permanenti - Peso proprio struttura(trave in acciaio): - Sovraccarico accidentali Peso proprio --Carico variabilestruttura(predalles): biblioteca - Massetto, impianti: - Controsoffitto

500

--

200

3

200

6

5040 120 40

2

250

5

350

4

250

1

350

Pianta strutturale piano primo Sc. 1:200

16

18

17

19

4,35

4,35

0,00

7,7 0,00

Key - Plan 10,0

4,35

520

3090 4,35 3610

520

0,00

20

0,00

21

8500

1

2

A

Escalar la cultura

Fabbricato 1 Biblioteca ragazzi

2 Biblioteca centrale A Fabbricato Fabbricato 3 Auditorium Fabbricato 4 Ristorante - Uffcici

Quo in s

Quo in p

Quo in s


In copertina fotomontaggio modificato di Herbert Bayer, “la solitudine del cittadino� , 1932


Elena Ambrosi portfolio