Issuu on Google+

MODULO DI RICHIESTA CARTA DI CREDITO BARCLAYCARD Scegli la tua carta barrando una sola delle due caselle

Barclaycard Classic Gratis per sempre!

Barclaycard Gold Gratis con un utilizzo minimo di € 2000 in un anno!

IA /ACC /WK /M _ _ _ _ _ _

IA /AEE /ST /M _ _ _ _ _ _

1. Dati personali

6. Autorizzazione di addebito permanente in conto corrente (R.I.D.)

Nome

Coordinate bancarie del conto corrente intestato al richiedente (non si accetta conto Società)

Cognome

IBAN

Stato Civile:

Nato a:

Celibe/Nubile

Coniugato/a

Divorziato/a

Vedovo/a

Convivente

Separato/a

Nazione

n. conto

Agenzia

Cittadinanza

Città /

/

Sesso

M

F

Comune

Località CAP

Prov.

Casa di proprietà

Casa in affitto

n° familiari a carico

Nazione Abito con i genitori

Abito con terzi

Prov.

Aperto nell’anno

Il sottoscritto autorizza la Banca a margine (la “Banca domiciliataria”) a provvedere al pagamento di quanto dovuto a Barclays Bank Plc, in relazione all’utilizzo della carta di credito Barclaycard di cui al presente Modulo di Richiesta, mediante l’addebito dei relativi importi sul conto corrente sopra indicato (acceso presso la Banca domiciliataria), nella data di scadenza dell’obbligazione o nella data prorogata d’iniziativa del creditore (ferma restando la valuta originaria concordata), a condizione che vi siano disponibilità sufficienti e senza necessità per la Banca medesima di inviare la relativa contabile di addebito. Il sottoscritto ha la facoltà di opporsi all’addebito entro 5 giorni dalla suddetta data di scadenza/data prorogata dal creditore. La Banca domiciliataria e il Cliente hanno diritto di recedere in ogni momento dal presente accordo di addebito permanente in conto corrente, con un preavviso pari a quello previsto nel contratto di conto corrente tra gli stessi stipulato. Il sottoscritto prende atto che, per quanto non espressamente previsto dalle presenti disposizioni, i rapporti con la Banca domiciliataria saranno regolati dalle norme contenute nel contratto di conto corrente stipulato con la Banca medesima.

Residente in : Indirizzo

Da anni

Telefono fisso

7. Pagamento mensile - Indicare quanto vuoi pagare ogni mese

Cellulare

Email

A saldo (100%) In modalità revolving:

Patente di guida

Passaporto

rilasciato da

Il pagamento minimo è 3% del saldo ma non meno di Euro 7,50 IlProgramma pagamento minimo è 3% del saldo ma non meno di Euro 7,50 assicurativo

(Per richiederlo barrare l’apposita casella ed apporre la firma)

/

scade il

____________ Rata fissa Euro ____________ % del saldo (tra 3% e 99%)

Codice fiscale Documento di identificazione -Tipo: Carta d’identità

il

cab

Banca

Comune

Provincia

il

abi

/

Numero

/

Carte Protette (facoltativo per Classic, incluso in Gold)

È indispensabile allegare la fotocopia fronte e retro di un documento di riconoscimento e del codice fiscale.

/

2. Indirizzo per la corrispondenza - (compilare solo se diverso dalla residenza) Indirizzo n°

Accetto la vostra proposta di aderire a Carte Protette Value e autorizzo l’addebito sulla mia carta del premio assicurativo di € 35,00 per il primo anno e per gli anni successivi, salvo mia disdetta scritta. Prendo nota che posso esercitare il diritto di recesso entro 30 giorni dalla data di ricevimento della documentazione assicurativa. Dichiaro di aver preso visione e di accettare i termini e le condizioni della polizza allegati. (Servizio Assistenza Clienti di Carte Protette tel. 039 6578053).

Comune

Località CAP

Prov.

Nazione

ATTENZIONE ! In caso di incongruenza tra l’indirizzo fornito e quello presente sul documento di riconoscimento, è indispensabile allegare la fotocopia di un’utenza domestica o estratto conto bancario per certificare l’indirizzo di domicilio.

3. Carte di pagamento possedute Firma del richiedente

American Express

Diners

PagoBancomat

Visa e/o CartaSi

MasterCard

Carta grande distribuzione

4. Parola d’ordine - Per identificazione telefonica

Data

/

(max. 10 lettere e/o numeri)

Contanti sul Conto

/

5. Professione Autorizzo, pertanto, il trasferimento sul mio conto corrente della somma sopra indicata. Reddito annuo lordo € Studente

Operaio specializzato

Casalinga

Operaio

Imprenditore

Contanti sul Conto ti permette di trasferire contante dalla tua carta di credito Barclaycard al tuo conto corrente precedentemente indicato. Senza commissioni se richiesto insieme alla carta. Importo massimo garantito pari all’80% del credito disponibile.

Disoccupato

Militare

Attività in proprio

Importo

Pensionato

Impiegato

Dall’anno

Libero professionista

Azienda

Data

Città

Settore: Industria

/

€ 700,00

€ 500,00

/

Firma del richiedente

Telefono Agricoltura

€ 1.000,00

Dati del proponente

Servizi (Settore privato) Turismo Commercio

Azienda pubblica/Settore statale Enti locali (Regione, Comune...)

Codice fiscale Barclaycard numero (inserire ultime 8 cifre)

Spazio riservato a Barclaycard

Trattenere una fotocopia del presente modulo - Barclays Bank PLC - Divisione Barclaycard - Iscritta all’albo delle Banche n. 4862 - Reg. Impr. Milano n. 80123490155 - R.E.A. Milano n. 1040254 - Cod. fiscale 80123490155 - Partita Iva 04826660153 - Sede Legale: 1 Churchill Place London E14 5HP - Sede Secondaria: via della Moscova 18 - 20121 Milano - Capitale deliberato £ 3.000.000.000 - Capitale versato £ 2.336.000.000. Barclays Bank PLC è regolata dal Financial Services Authority (FSA). Registrata nel Regno Unito - Registrazione n. 1026167

1abc23

IAACCWKMAT201A

203

INT 02/10 1 di 22


Trattenere una fotocopia del presente documento ACCETTAZIONE DEL REGOLAMENTO CONTRATTUALE A) TRASPARENZA. Il sottoscritto dichiara: 1) di essere stato informato che presso i locali della Banca sono disponibili, per poterne prendere visione prima di procedere alla stipulazione del Contratto, i seguenti documenti: a) I Principali diritti del cliente; b) La Guida sulle modalità di accesso all’Arbitro Bancario Finanziario; c) Il Foglio informativo con le informazioni sulla Banca, sulle condizioni e le caratteristiche del servizio offerto. I documenti sopra indicati sono liberamente consultabili e scaricabili anche sul sito www.barclays.it; 2) di essere stato informato della possibilità di ottenere gratuitamente una copia completa del contratto idonea per la stipula e/o del documento di sintesi, anche prima della conclusione del contratto e senza impegno per le parti; 3) di aver preso visione e di aver ricevuto una copia firmata del presente contratto, comprensivo delle Condizioni Generali di Contratto (allegate al presente Modulo di Richiesta) e del relativo Documento di Sintesi, che ne costituiscono parte integrante; 4) di aver ricevuto copia, di aver preso visione e di aver preso atto dell’Estratto delle Condizioni Generali relative al Programma Assicurativo, ove applicabile; 5) di acconsentire ai sensi dell’art. 67 - sexies decies e ss all’utilizzo da parte della Banca degli SMS quale tecnica di comunicazione a distanza; 6) in caso di offerta fuori sede, di aver ricevuto il documento contente i tassi Effettivi Globali Medi ai sensi della legge 108/1996 (c.d. “legge usura”). B) ALTRE DICHIARAZIONI - Il richiedente dichiara, infine, di: • aver fornito, in maniera esatta e veritiera, i dati dichiarati e indicati nel medesimo Modulo della presente richiesta; • essere, ai fini valutari, residente in Italia; • non aver mai subito protesti cambiari e non aver attualmente in corso e/o mai subito azioni esecutive a proprio danno; • essere a conoscenza, che il TAEG attualmente applicato, nel caso di pagamento rateale, è quello indicato nel Prospetto delle condizioni economiche incluso nel Documento di sintesi • di rivestire la qualifica di Consumatore ai sensi dell’art. 3, comma 1, lettera a) del d.lgs 206/05, c.d. “Codice del Consumo”, in quanto agisce per scopi estranei all’attività imprenditoriale, artigianale o professionale eventualmente svolta; • di essere stato informato che la Banca, successivamente alla conclusione del contratto è tenuta a cambiare la classificazione del cliente, su sua eventuale richiesta, se ne ricorrono i presupposti di legge. C) AUTORIZZAZIONE DI ADDEBITO PERMANENTE IN CONTO CORRENTE (R.I.D.) DI CUI AL PUNTO 6 DEL PRESENTE MODULO. D) OFFERTA FUORI SEDE: - Il sottoscritto, nel caso di Contratto concluso in luogo diverso dalla sede o dalle succursali della Banca, dichiara di aver ricevuto gratuitamente, per poterne prendere visione prima di procedere alla stipulazione del Contratto, copia dei seguenti documenti: 1) I Principali diritti del cliente; 2) Il Foglio informativo con le informazioni sulla Banca, sulle condizioni e le caratteristiche del servizio offerto; 3) Il documento contenente i tassi Effettivi Globali Medi ai sensi della legge 108/1996 (c.d. “legge usura”). - Diritto di Recesso (Art. 45 e seguenti del Codice del Consumo): il sottoscritto prende atto che, nel caso di Contratto negoziato fuori dai locali commerciali, ha diritto di recedere, senza alcuna penalità o spese e senza specificarne il motivo, nei seguenti termini e condizioni: a) il recesso dovrà essere esercitato entro 10 giorni lavorativi decorrenti dalla sottoscrizione della presente proposta contrattuale; b) l'esercizio del recesso dovrà avvenire tramite l'invio alla sede della Banca di una comunicazione scritta per lettera raccomandata con avviso di ricevimento. Entro lo stesso termine di cui al punto a) che precede, la comunicazione può essere alternativamente inviata tramite telegramma, telex, posta elettronica e fax - a condizione che sia confermata mediante lettera raccomandata con avviso di ricevimento entro le quarantotto ore successive - ai seguenti recapiti: Barclaycard International ltd, Servizio Clienti Italia, Ballymoss House, Carmanhall Road, Sandyford Industrial Estate, Dublin 18, Irlanda indirizzo email: csitaly@barclaycard.co.uk la raccomandata si intende spedita in tempo utile se consegnata all'ufficio postale accettante entro il termine di 10 giorni sopra previsto. L'avviso di ricevimento non è comunque condizione essenziale per provare l'esercizio di recesso. - Contratto sottoscritto tramite tecniche di comunicazioni a distanza (Art. 67 - duodecies del Codice del Consumo) Diritto di recesso Il sottoscritto, nel caso di Contratto concluso tramite tecniche di comunicazione a distanza, dichiara di aver ricevuto, in forma chiara e comprensibile su supporto cartaceo o su altro supporto durevole non cartaceo, le informazioni che riguardano la Banca, il servizio offerto, il contratto a distanza, le modalità per proporre reclamo e/o ricorso (artt. 67-quater e ss. del D. lgs. n. 206/05, c.d. “Codice del Consumo”), nel caso in cui il contratto sia stipulato mediante tecniche di comunicazione a distanza e, pertanto, senza la presenza fisica e contemporanea del Cliente e del personale della Banca. Il sottoscritto prende atto che, nel caso di Contratto stipulato tramite tecniche di comunicazioni a distanza dispone di un termine di 14 giorni dalla data di accettazione del Contratto, per recedere dal Contratto senza penali e senza dover indicare il motivo. L'esercizio del recesso dovrà avvenire tramite l'invio alla sede della Banca di una comunicazione scritta per lettera raccomandata con avviso di ricevimento. Entro lo stesso termine di cui al punto a) che precede, la comunicazione può essere alternativamente inviata tramite telegramma, telex, posta elettronica e fax - a condizione che sia confermata mediante lettera raccomandata con avviso di ricevimento entro le quarantotto ore successive – ai seguenti recapiti Barclaycard International ltd, Servizio Clienti Italia, Ballymoss House, Carmanhall Road, Sandyford Industrial Estate, Dublin 18, Irlanda - indirizzo email: csitaly@barclaycard.co.uk Il sottoscritto dichiara quanto sopra riportato alle lettere A), B), C) e D) ed accetta il regolamento contrattuale della carta di credito sottoscrivendo la presente richiesta. Luogo ________________________ Data ________________________

________________________________________________________________________________________________ Firma del richiedente

SCELTA DEL CANALE DI COMUNICAZIONE Con riferimento all’invio periodico dell’estratto conto che la Banca deve effettuare ai sensi del Contratto, dichiaro espressamente di scegliere di: avere le informazioni su supporto duraturo non cartaceo nell’area riservata del sito internet www.barclaycard.it accessibile tramite codici identificativi personali e riservati (User e Password); ricevere le informazioni su supporto cartaceo da inviare al seguente “Indirizzo di corrispondenza” inserito nel frontestipizio del Contratto. Dichiaro infine di essere stato informato della possibilità di modificare in qualsiasi momento il canale di comunicazione scelto, dandone preventiva informazione scritta alla Banca. Luogo ________________________ Data ________________________

________________________________________________________________________________________________ Firma del richiedente

www.barclays.it Barclays Bank PLC - Iscritta all’albo delle Banche n. 4862 - Reg. Impr. Milano n. 80123490155 - R.E.A. Milano n. 1040254 - Cod. fiscale 80123490155 - Partita Iva 04826660153 Sede Legale: 1 Churchill Place London E14 5HP - Sede Secondaria: via della Moscova 18 - 20121 Milano - Capitale deliberato £ 3.000.000.000 - Capitale versato £ 2.336.000.000. Barclays Bank PLC è regolata dal Financial Services Authority (FSA). Registrata nel Regno Unito - Registrazione n. 1026167 2 di 22


Trattenere una fotocopia del presente documento APPROVAZIONE SPECIFICA DI CLAUSOLE Il sottoscritto dichiara di approvare specificatamente, ai sensi e per gli effetti degli artt. 1341 e 1342 c. c. e dell'art.117 del D.lgs. 1 settembre 1993 n.385 (Testo Unico Bancario), le seguenti clausole: art. 1 (Definizioni e oggetto del contratto) art. 2 (Conclusione del contratto e dichiarazioni del titolare), art. 3 (Utilizzo del credito e limite massimo), art. 4 (Attivazione e blocco della carta di credito e diritto di ripensamento del cliente), art. 5 (Validità della carta), art. 6 (Carte aggiuntive) art. 7 (Modalità di utilizzo della carta), art. 8 (Acquisti presso gli esercizi convenzionati), art. 9 (Prelievo e Anticipo contanti), art. 10 (Obblighi del cliente), art. 11 (Comunicazioni periodiche e saldo debitore), art. 14 (Smarrimento e furto della carta), art. 15 (Modifica delle condizioni di contratto), art. 16 (Modalità di comunicazioni tra le parti), art. 17 (Esercizio del diritto di recesso ), art. 18 (Ritardo nei pagamenti e decadenza dal beneficio del termine), 19 (Risoluzione del contratto), art. 20 (Cessione del credito), art. 22 (Oneri fiscali e spese), art. 23 (Reclami e soluzione stragiudiziale delle controversie), art. 24 (Legge applicabile al contratto e tribunale competente). Luogo ________________________ Data ________________________

________________________________________________________________________________________________ Firma del richiedente

MODULO PER CONCEDERE O NEGARE IL CONSENSO A DETERMINATI TRATTAMENTI DI DATI PERSONALI Dopo avere letto l’Informativa Privacy allegata, con particolare riferimento alla Sezione IV. Categorie di dati trattati e dati sensibili, in cui è spiegato cosa sono i dati sensibili e a che condizione possono essere trattati, acconsento al trattamento dei miei dati sensibili da parte della Banca per le finalità di trattamento obbligatorie e strumentali al rapporto contrattuale, illustrate ai punti a) e b) Sezione I dell’Informativa Privacy stessa. Luogo ________________________ Data ________________________

________________________________________________________________________________________________ Firma del cliente

Concedo, inoltre, alla Banca il consenso a: 1. Inviarmi materiale informativo e/o promozionale anche mediante posta, posta elettronica, telefono, sms, mms, fax, circa prodotti e/o servizi della Banca. Si No (nego il consenso) 2. Inviarmi materiale informativo e/o promozionale anche mediante posta, posta elettronica, telefono, sms, mms, fax, circa prodotti e/o servizi di soggetti terzi partners commerciali della Banca o di altre società del Gruppo Barclays. Si No (nego il consenso) 3. Comunicare a soggetti terzi i miei dati personali per consentire loro di mandarmi materiale informativo e/o promozionale anche mediante posta, posta elettronica, telefono, sms, mms, fax, circa appunto i loro prodotti e/o servizi. Si No (nego il consenso) 4. Partecipare a ricerche di mercato e/o sondaggi di opinione circa la qualità dei servizi resi dalla Banca, condotti dalla Banca anche per il tramite di società terze specializzate, utilizzando pure il telefono. Si No (nego il consenso) Luogo ________________________ Data ________________________

________________________________________________________________________________________________ Firma del cliente

ATTESTAZIONE DI AVVENUTA RICEZIONE DI COPIA DEL CONTRATTO Dichiaro di avere ricevuto la copia di mia pertinenza del Contratto firmato e del relativo Documento di sintesi. Luogo ________________________ Data ________________________

________________________________________________________________________________________________ Firma del cliente

IDENTIFICAZIONE A FINI ANTIRICICLAGGIO A CURA DELLA BANCA Il sottoscritto dichiara sotto la propria responsabilità, ai sensi della normativa antiriciclaggio (art. 15 del d. lgs. n. 231/2007 e successive modifiche e integrazioni), che le firme apposte sulla presente proposta sono vere ed autentiche e sono state apposte personalmente ed in mia presenza dal richiedente, i cui dati personali riportati nella presente proposta sono stati verificati mediante i documenti di identità esibiti in originale. Luogo ________________________ Data ________________________

________________________________ _______________________________ _______________________________ Codice U.I.C.

Nome e cognome del soggetto incaricato

Firma del soggetto incaricato

A CURA DEL CLIENTE IN CASO DI STIPULA MEDIANTE TECNICHE DI COMUNICAZIONE A DISTANZA Il sottoscritto Cliente prende atto che, per le finalità antiriciclaggio di cui all’art. 15 del d. lgs. n. 231/2007 (e successive modifiche e integrazioni) l’identificazione avverrà tramite RID ex art. 30 del d. lgs. n. 231/2007. Luogo ________________________ Data ________________________

________________________________________________________________________________________________ Firma del richiedente 3 di 22


Trattenere una fotocopia del presente documento

Informativa Privacy INFORMAZIONI SU COME BARCLAYS BANK PLC TRATTA I DATI PERSONALI DEI CLIENTI SECONDO QUANTO PREVEDE LA LEGGE IN MATERIA (art. 13 del Decreto Legislativo n. 196/2003, Codice in materia di protezione dei dati personali, di seguito “Codice Privacy”) Gentile Cliente, la Barclays Bank Plc (di seguito la “Banca”), con sede in Milano, via della Moscova, 18 20121 – Milano, in qualità di Titolare del trattamento, La informa di quanto segue. I dati personali che La riguardano (di seguito “Dati”), da Lei forniti in sede di compilazione della presente richiesta o comunque raccolti dalla Banca nell’ambito della sua ordinaria attività, possono essere oggetto, nel rispetto di quanto prevede il Codice Privacy, di Trattamento (termine con cui si indicano operazioni quali, ad esempio, raccolta, registrazione, conservazione, consultazione, elaborazione, comunicazione, raffronto, utilizzo di dati personali). I. Finalità del trattamento e natura del conferimento dei Dati – Il Trattamento dei Dati avverrà per le seguenti finalità: a) finalità connesse e strumentali allo svolgimento dell’istruttoria preliminare e (in caso di accoglimento della domanda di fornitura di uno o più servizi offerti dalla Banca) per la stipulazione, gestione ed esecuzione del relativo rapporto contrattuale, anche in relazione ad attività di verifica interna circa la correttezza e l’osservanza delle politiche aziendali nella prestazione dei servizi alla clientela (es. acquisizione di informazioni preliminari alla conclusione del contratto, esecuzione di operazioni sulla base degli obblighi derivanti dal contratto concluso con la clientela, continua verifica degli strumenti di valutazione del merito creditizio, prevenzione del sovraindebitamento, etc.) (c.d. finalità “strumentali”); b) finalità connesse all’adempimento di obblighi di legge, regolamenti e politiche aziendali, nonché derivanti da disposizioni impartite dalle autorità a ciò legittimate dalla legge e da organi di vigilanza e controllo (es. centrale rischi, legge sull’usura, obblighi di identificazione, conservazione e segnalazione previsti dalla normativa antiriciclaggio). (c.d. finalità “obbligatorie”). Quando i Dati sono trattati in funzione dell’instaurazione e gestione del rapporto contrattuale e, pertanto, per perseguire le finalità indicate ai precedenti punti a) e b), il Trattamento dei Dati non necessita del Suo consenso e il Suo eventuale rifiuto a fornire i Dati impedirà alla Banca di dare seguito alla Sua richiesta e di fornirLe il servizio richiesto. Se in futuro Le saranno richiesti ulteriori Dati: - in adempimento di un obbligo legale, il loro conferimento da parte Sua è obbligatorio e il Suo eventuale rifiuto di fornirli sarebbe illegittimo; - necessari all’adempimento del rapporto contrattuale in essere con la Banca, il Suo eventuale rifiuto di fornirli potrebbe impedire di eseguire correttamente il contratto o di proseguire a fornirLe il servizio. La Banca può trattare i Suoi Dati anche per le seguenti ulteriori finalità: c) inviarLe materiale informativo e promozionale circa beni e servizi ed della Banca, di società appartenenti al medesimo gruppo della Banca ovvero nostri partners commerciali il tutto mediante posta anche elettronica, sms, mms e fax; d) finalità connesse alla rilevazione del grado di soddisfazione della clientela sulla qualità dei servizi resi e sull’attività svolta dalla Banca, eseguita direttamente ovvero attraverso l’opera di società specializzate mediante interviste personali o telefoniche, questionari, etc. Il conferimento dei Dati da parte Sua per le finalità indicate alle precedenti lettere c) e d) è facoltativo e la Banca può trattare i suoi Dati in questi casi se e solo dopo avere raccolto il Suo consenso. Un Suo eventuale rifiuto a fornire i Dati per le suddette finalità non pregiudica in alcun modo la corretta esecuzione del contratto e La invitiamo pertanto ad esprimere le sue preferenze in proposito mediante compilazione dell’apposito modulo per concedere o negare il consenso a determinati trattamenti di dati personali. II. Ambito di comunicazione dei dati e soggetti che possono venirne a conoscenza in qualità di Responsabili o Incaricati. - I Dati non saranno diffusi presso il pubblico. I Dati potranno essere comunicati, esclusivamente per le finalità cd. strumentali ed obbligatorie precedentemente indicate, alle seguenti categorie di soggetti: - autorità e organi di vigilanza e controllo e in generale soggetti, pubblici o privati, con funzioni di rilievo pubblicistico (es.: Banca d’Italia); - soggetti pubblici gestori di centrali rischi di natura obbligatoria - soggetti gestori privati di informazioni creditizie (come da sez. “INTEGRAZIONE ALL’INFORMATIVA PRIVACY IN RELAZIONE A COME VENGONO UTILIZZATI I SUOI DATI NELL’AMBITO DEI CD. SISTEMI DI INFORMAZIONI CREDITIZIE”); - soggetti che svolgono o distribuiscono servizi bancari, finanziari ed assicurativi; - soggetti che effettuano servizi di acquisizione, lavorazione ed elaborazione dati necessari per l’esecuzione delle disposizioni ricevute dalla clientela; - soggetti che svolgono attività di archiviazione della documentazione e data entry; - soggetti che svolgono attività di assistenza alla clientela (es.: call center, help desk, etc.); - soggetti che svolgono attività di trasmissione, stampa, imbustamento, trasporto e smistamento delle comunicazioni con l’Interessato; - soggetti che svolgono il servizio di recupero credito; - società di gestione di sistemi nazionali e internazionali per il controllo delle frodi ai danni delle banche e degli intermediari finanziari; - soggetti che forniscono servizi per la gestione del sistema informativo della Banca e delle reti di telecomunicazioni (ivi compresa la posta elettronica); - soggetti che svolgono adempimenti di controllo, revisione e certificazione delle attività poste in essere dalla Banca anche nell’interesse della clientela; - soggetti che svolgono attività di assistenza e consulenza; - società appartenenti al medesimo gruppo della Banca, situate anche all’estero in paesi appartenenti e non all’Unione Europea, a titolo esemplificativo e non esaustivo con riferimento alle attività connesse alla disciplina antiriciclaggio e di prevenzione del finanziamento al terrorismo (decreto legislativo 21 novembre 2007, n. 231 e successive modifiche); - soggetti ai quali si intenda cedere il rapporto contrattuale in essere o i crediti da esso rivenienti o con i quali si intenda effettuare operazioni di cartolarizzazione e loro consulenti. Per le finalità obbligatorie e strumentali i Dati potranno essere trasferiti all’estero in Paesi appartenenti e non appartenenti all’Unione Europea. I Dati, inoltre, potranno essere comunicati, se e solo dopo che avrà prestato il Suo consenso, a: - società terze per permettere loro di inviarLe materiale per finalità di marketing e promozionale; - società specializzate nella rilevazione del grado di soddisfazione della clientela sulla qualità dei servizi resi e sull’attività svolta dalla Banca di cui la Banca stessa si avvalga. I soggetti a cui vengono comunicati i Dati utilizzeranno i Dati stessi svolgendo la funzione di “responsabile” del trattamento, nominato dalla Banca, oppure operando in totale autonomia come distinti “titolari” del trattamento. Possono venire a conoscenza dei Dati in qualità di responsabili o incaricati, relativamente ai dati necessari allo svolgimento delle mansioni assegnate, le persone fisiche appartenenti alle seguenti categorie: a) lavoratori dipendenti dalla Banca o presso di essa distaccati; b) stagisti, collaboratori e lavoratori interinali; c) promotori finanziari; d) dipendenti delle società esterne nominate responsabili. III. Modalità del trattamento dei dati - In relazione alle indicate finalità, il trattamento dei Dati avverrà mediante strumenti manuali, informatici e telematici con logiche strettamente correlate alle finalità stesse e, comunque, in modo da garantire la sicurezza e la riservatezza dei dati stessi. In ogni caso la protezione è assicurata anche quando vengono attivati canali informativi innovativi della Banca quali, ad esempio, Banca telefonica, internet etc. IV. Categorie di dati trattati e dati sensibili – I dati personali generalmente trattati dalla Banca sono dati identificativi (nome, cognome, dati anagrafici, codice fiscale ecc.) e dati riguardanti la situazione economico- patrimoniale (reddito, proprietà, ecc.). Può accadere, inoltre, che in relazione a specifiche operazioni o prodotti richiesti dal cliente, la Banca venga in possesso di dati che la legge definisce “sensibili” (a titolo esemplificativo, dati personali idonei a rivelare l’origine razziale ed etnica, le convinzioni religiose, filosofiche o di altro genere, le opinioni politiche, l’adesione a partiti, sindacati, associazioni od organizzazioni a carattere religioso, filosofico, politico o sindacale, nonché i dati personali idonei a rivelare lo stato di salute e la vita sessuale). Per potere trattare questi tipi di dati la Banca deve raccogliere il Suo consenso in forma scritta. Il trattamento dei Dati sensibili è effettuato solo per le finalità strumentali ed obbligatorie indicate alla

www.barclays.it Barclays Bank PLC - Iscritta all’albo delle Banche n. 4862 - Reg. Impr. Milano n. 80123490155 - R.E.A. Milano n. 1040254 - Cod. fiscale 80123490155 - Partita Iva 04826660153 Sede Legale: 1 Churchill Place London E14 5HP - Sede Secondaria: via della Moscova 18 - 20121 Milano - Capitale deliberato £ 3.000.000.000 - Capitale versato £ 2.336.000.000. Barclays Bank PLC è regolata dal Financial Services Authority (FSA). Registrata nel Regno Unito - Registrazione n. 1026167 4 di 22


Sezione I di questa Informativa, nel rispetto di precise disposizioni del Garante della Privacy; il Suo rifiuto a fornire il consenso al trattamento dei Dati sensibili potrebbe impedire di eseguire correttamente il contratto o di proseguire a fornirLe il servizio. V. Diritti dell’interessato – La informiamo, infine, che il Codice Privacy Le conferisce, in qualità di soggetto interessato, l’esercizio di specifici diritti. In particolare l’interessato può ottenere: a) la conferma dell’esistenza o meno di dati personali che lo riguardano, anche se non ancora registrati, e la loro comunicazione in forma intelligibile; b) l’indicazione dell’origine dei dati personali, delle finalità e modalità del trattamento nonché della logica applicata in caso di trattamento effettuato con l’ausilio di strumenti elettronici; c) l’indicazione degli estremi identificativi del titolare e dei responsabili nonché dei soggetti o delle categorie di soggetti ai quali i dati personali possono essere comunicati o che possono venirne a conoscenza; d) l’aggiornamento, la rettificazione, l’integrazione dei dati, nonché la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati trattati in violazione di legge. L’interessato, ai sensi dell’art. 7, ha diritto altresì di opporsi, per motivi legittimi, al trattamento dei dati personali, anche se pertinenti allo scopo della raccolta, nonché al trattamento di dati personali a fini di invio di materiale pubblicitario o di vendita diretta o per il compimento di ricerche di mercato o di comunicazione commerciale. VI. Titolare e Responsabile - Il Titolare del trattamento dei dati personali è Barclays Bank Plc, Via della Moscova, 18 – Milano. Il Chief Financial Officer della divisione Global Retail Banking della succursale italiana di Barclays Bank PLC è stato nominato Responsabile del Trattamento Coordinatore. L’elenco aggiornato dei responsabili del trattamento è disponibile presso la sede della Banca su richiesta. VII. Esercizio dei diritti - Per l’esercizio dei diritti ci si potrà avvalere delle seguenti modalità: Lettera: Barclays Bank PLC - Ufficio Reclami – Internal Control & Q.A. – Viale Forlanini 23, 20134 Milano. Posta elettronica: privacy@barclays.it INTEGRAZIONE ALL’INFORMATIVA PRIVACY IN RELAZIONE A COME VENGONO UTILIZZATI I SUOI DATI NELL’AMBITO DEI CD. SISTEMI DI INFORMAZIONI CREDITIZIE (Art. 5 del codice deontologico sui sistemi di informazioni creditizie) Gentile Cliente, in aggiunta a quanto già comunicatole in merito al trattamento dei Suoi Dati, precisiamo che, per concederLe il finanziamento richiesto, utilizziamo alcuni dati che La riguardano che Lei stesso ci fornisce o che otteniamo consultando alcune banche dati, che ci servono per valutare la Sua affidabilità e senza i quali potrebbe non esserLe concesso il finanziamento. Queste informazioni saranno conservate presso di noi; alcune saranno comunicate a grandi banche dati istituite per valutare il rischio creditizio, gestite da privati e consultabili da molti soggetti. Ciò significa che altre banche o finanziarie a cui Lei chiederà un altro prestito, un finanziamento, una carta di credito, ecc., anche per acquistare a rate un bene di consumo, potranno sapere se Lei ha presentato a noi una recente richiesta di finanziamento, se ha in corso altri prestiti o finanziamenti e se paga regolarmente le rate. Qualora Lei sia puntuale nei pagamenti, la conservazione di queste informazioni da parte delle banche dati richiede il Suo consenso. Tale consenso non è necessario qualora lei lo abbia già fornito sulla base di una nostra precedente informativa. In caso di pagamenti con ritardo o di omessi pagamenti, oppure nel caso in cui il finanziamento riguardi la Sua attività imprenditoriale o professionale, tale consenso non è necessario. Lei ha diritto di conoscere i Suoi dati e di esercitare i diversi diritti relativi al loro utilizzo (rettifica, aggiornamento, cancellazione, ecc.). Per ogni richiesta riguardante i Suoi dati, utilizzi nel Suo interesse il fac-simile presente sul sito www.garanteprivacy.it inoltrandolo alla ns. società: - Barclays Bank PLC - Ufficio Reclami – Internal Control & Q.A. – Viale Forlanini 23, 20134 Milano. Posta Elettronica: privacy@barclays.it ed alle società sotto indicate, cui comunicheremo i Suoi dati: - CRIF S.p.A. Ufficio Relazioni con il Pubblico: Via Zanardi 41, 40131 Bologna. Fax: 051 6458940, Tel: 051 6458900/ 051 6458900, sito internet: www.consumatori.crif.com; - EXPERIAN INFORMATION SERVICES S.p.A. - Via C.Pesenti121/123 - 00156 Roma; - CTC - CONSORZIO PER LA TUTELA DEL CREDITO con sede legale in Milano, Ufficio Relazioni con il Pubblico: Viale Tunisia 50 - 20124 Milano Tel. 02/66710229 - 02/66710235 Fax 02/67479250 - www.ctconline.it. Conserviamo i Suoi dati presso la ns. società per tutto ciò che è necessario per gestire il finanziamento ed adempiere ad obblighi di legge. Al fine di meglio valutare il rischio creditizio, ne comunichiamo alcuni (dati anagrafici, anche della persona eventualmente coobbligata, tipologia del contratto; importo del credito; modalità di rimborso) ai sistemi di informazioni creditizie, i quali sono regolati dal relativo codice deontologico (pubblicato nella Gazzetta Ufficiale Serie Generale del 23 dicembre 2004, n. 300; sito web www.garanteprivacy.it). I dati sono resi accessibili anche ai diversi operatori bancari e finanziari partecipanti, di cui indichiamo di seguito le categorie. I dati che La riguardano sono aggiornati periodicamente con informazioni acquisite nel corso del rapporto (andamento dei pagamenti; esposizione debitoria residuale; stato del rapporto). Nell’ambito dei sistemi di informazioni creditizie, i Suoi dati saranno trattati secondo modalità di organizzazione, raffronto ed elaborazione strettamente indispensabili per perseguire le finalità sopra descritte ed, in particolare, per estrarre in maniera univoca dal sistema di informazioni creditizie le informazioni a lei ascritte. Tali elaborazioni verranno effettuate attraverso strumenti informatici, telematici e manuali che garantiscono la sicurezza e la riservatezza degli stessi, anche nel caso di utilizzo di tecniche di comunicazione a distanza. I Suoi dati sono oggetto di particolari elaborazioni statistiche al fine di attribuirLe un giudizio sintetico o un punteggio sul Suo grado di affidabilità e solvibilità (cd. credit scoring), tenendo conto delle seguenti principali tipologie di fattori: numero e caratteristiche dei rapporti di credito in essere, andamento e storia dei pagamenti dei rapporti in essere o estinti, eventuale presenza e caratteristiche delle nuove richieste di credito, storia dei rapporti di credito estinti. Alcune informazioni aggiuntive possono esserLe fornite in caso di mancato accoglimento di una richiesta di credito. I sistemi di informazioni creditizie cui noi aderiamo sono gestiti da: ESTREMI IDENTIFICATIVI: 1. CRIF S.p.A., con sede legale in Bologna, Ufficio Relazioni con il Pubblico: Via Zanardi 41, 40131 Bologna. Fax: 051 6458940, Tel: 051 6458900/ 051 6458900 , sito internet: www.consumatori.crif.com; TIPO DI SISTEMA: positivo e negativo - PARTECIPANTI: Banche, Intermediari Finanziari, soggetti privati che nell’esercizio di un’attività commerciale o professionale concedono dilazioni di pagamento del corrispettivo per la fornitura di beni o servizi - TEMPI DI CONSERVAZIONE DEI DATI: tempi indicati nel codice di deontologia, vedere tabella sotto riportata - USO DI SISTEMI AUTOMATIZZATI DI CREDIT SCORING: SI - ALTRO: CRIF S.p.A. aderisce ad un circuito internazionale di sistemi di informazioni creditizie operanti in vari paesi europei ed extraeuropei e, pertanto, i dati trattati potranno essere comunicati (sussistendo tutti i presupposti di legge) ad altre società, anche estere, che operano - nel rispetto della legislazione del loro paese - come autonomi gestori dei suddetti sistemi di informazioni creditizie e quindi perseguono le medesime finalità di trattamento del sistema gestito da CRIF S.p.A. (elenco sistemi esteri convenzionati disponibili al sito www.crif.com). 2. EXPERIAN INFORMATION SERVICES S.p.A. con sede legale in Roma, Via C. Pesenti n. 121/123, 00156 Roma; Recapiti utili: Servizio Tutela Consumatori (responsabile interno per i riscontri agli interessati), Via C. Pesenti n. 121/123, 00156 Roma - Fax: 199.101850, Tel: 199.183538, sito internet: www.experian.it (Area Consumatori). TIPO DI SISTEMA: positivo e negativo - PARTECIPANTI: Banche, intermediari finanziari nonché altri soggetti privati che, nell’esercizio di un’attività commerciale o professionale, concedono una dilazione di pagamento del corrispettivo per la fornitura di beni o servizi (fatta eccezione, comunque, di soggetti che esercitano attività di recupero crediti) - TEMPI DI CONSERVAZIONE DEI DATI: tali tempi sono ridotti a quelli indicati nella tabella sotto riportata nei termini previsti dalle disposizioni del codice deontologico - USO DI SISTEMI AUTOMATIZZATI DI CREDIT SCORING: SI - ALTRO: Experian Information Services S.p.A. effettua, altresì, in ogni forma (anche, dunque, mediante l’uso di sistemi automatizzati di credit scoring) e nel rispetto delle disposizioni vigenti, il trattamento di dati provenienti da pubblici registri, elenchi, atti o documenti conoscibili da chiunque. I dati oggetto di trattamento da parte dell’Experian Information Services S.p.A. possono venire a conoscenza di Experian Ltd, con sede in Nottingham (UK) che, nella qualità di responsabile, fornisce servizi di supporto tecnologico funzionali a tale trattamento. L’elenco completo dei Responsabili, nonché ogni ulteriore eventuale dettaglio di carattere informativo, con riferimento al trattamento operato dalla Experian Information Services S.p.A., è disponibile sul sito www.experian.it. 3. CTC - CONSORZIO PER LA TUTELA DEL CREDITO con sede legale in Milano, Ufficio Relazioni con il Pubblico: Viale Tunisia 50 - 20124 Milano Tel. 02/66710229 - 02/66710235 Fax 02/67479250 - www.ctconline.it. TIPO DI SISTEMA: negativo - PARTECIPANTI: Banche, Intermediari Finanziari, Società di Leasing - TEMPI DI CONSERVAZIONE DEI DATI: tempi indicati nel codice di deontologia, vedere tabella sotto riportata - USO DI SISTEMI AUTOMATIZZATI DI CREDIT SCORING: NO Lei ha diritto di accedere in ogni momento ai dati che La riguardano. Si rivolga alla nostra società: - Barclays Bank PLC - Ufficio Reclami – Internal Control & Q.A. – Viale Forlanini 23, 20134 Milano. Posta Elettronica: privacy@barclays.it oppure ai gestori dei sistemi di informazioni creditizie, ai recapiti sopra indicati. Allo stesso modo può richiedere la correzione, l’aggiornamento o l’integrazione dei dati inesatti od incompleti, ovvero la cancellazione o il blocco per quelli trattati in violazione di legge, o ancora opporsi al loro utilizzo per motivi legittimi da evidenziare nella richiesta (art. 7 del Codice Privacy; art. 8 del codice deontologico). Tempi di conservazione dei dati nei sistemi di informazioni creditizie: - richieste di finanziamento: 6 mesi, qualora l’istruttoria lo richieda, o 1 mese in caso di rifiuto della richiesta o rinuncia alla stessa; - morosità di due rate o di due mesi poi sanate: 12 mesi dalla regolarizzazione; - ritardi superiori sanati anche su transazione: 24 mesi dalla regolarizzazione; - eventi negativi (ossia morosità, gravi inadempimenti, sofferenze) non sanati: 36 mesi dalla data di scadenza contrattuale del rapporto o dalla data in cui è risultato necessario il loro ultimo aggiornamento (in caso di successivi accordi o altri eventi rilevanti in relazione al rimborso); - rapporti che si sono svolti positivamente (senza ritardi o altri eventi negativi): 36 mesi in presenza di altri rapporti con eventi negativi non regolarizzati. Nei restanti casi, 36 mesi dalla data di cessazione del rapporto o di scadenza del contratto, ovvero dal primo aggiornamento effettuato nel mese successivo a tali date.

Trattenere una fotocopia del presente documento

5 di 22


Condizioni Generali di Contratto Carte di Credito Barclaycard

Trattenere una fotocopia del presente documento CONDIZIONI ECONOMICHE* - CARTA DI CREDITO BARCLAYCARD CLASSIC

TASSI TAN

Limite di credito inferiore o uguale a € 5.000,00: 18,99% Limite di credito superiore a € 5.000,00: 12,25%

TAEG

Limite di credito inferiore o uguale a € 5.000,00: 20,73% Limite di credito superiore a € 5.000,00: 12,96%

Interessi di mora

Pari al TAN

SPESE FISSE Canone annuo: - primo anno - secondo anno

0€ 0€

Periodicità e modalità di calcolo degli interessi

Mensile posticipata

Canone Annuo Carte Aggiuntive

0€

Spese invio estratto conto (per saldo maggiore di 10,00 €)

0,77 €

Imposta di bollo

Su estratti conto superiori a 77,47 € l’imposta è 1,81 € (0 € se la banca di appoggio è Barclays Bank)

Spese di sollecito

1,50 €

Commissione superamento fido

0€

Commissione per RID rifiutato

5,00 €

Spese di riemissione della carta

0€

Valuta addebito da data estratto conto

Dopo 25 giorni

SPESE VARIABILI Commissioni Contanti sul Conto

1%

Rimborso minimo mensile

E’ l’importo maggiore tra il 3% del saldo e 7,50 €

Anticipo Contante

(min 2,50 €) 4%

Commissione aggiuntiva anticipo contante in valuta estera

1,75%

Altre operazioni in valuta estera

1,75%

ALTRE CONDIZIONI ECONOMICHE - CARTA DI CREDITO BARCLAYCARD CLASSIC Spese per richiesta copia estratto conto precedente

3,00 €

Spese per richiesta copia documento di spesa

0€

Spese per reperimento dati non comunicati

0€

Assicurazione facoltativa “Carte Protette - Value”

35,00 €

Assicurazione “Contanti Protetti”

Inclusa nel prodotto

* Condizioni massime applicabili al Contratto, comunque inferiore ai tassi soglia anti usura rilevati trimestralmente dalla Banca d’Italia. Per il TAN e TAEG applicabile al limite di credito concordato, si prega di fare riferimento alla lettera inviata dalla Banca ai fini dell'accettazione del contratto.

www.barclays.it Barclays Bank PLC - Iscritta all’albo delle Banche n. 4862 - Reg. Impr. Milano n. 80123490155 - R.E.A. Milano n. 1040254 - Cod. fiscale 80123490155 - Partita Iva 04826660153 Sede Legale: 1 Churchill Place London E14 5HP - Sede Secondaria: via della Moscova 18 - 20121 Milano - Capitale deliberato £ 3.000.000.000 - Capitale versato £ 2.336.000.000. Barclays Bank PLC è regolata dal Financial Services Authority (FSA). Registrata nel Regno Unito - Registrazione n. 1026167 6 di 22


CONDIZIONI ECONOMICHE* - CARTA DI CREDITO BARCLAYCARD GOLD

TASSI TAN

Limite di credito inferiore o uguale a € 5.000,00: 16,99% Limite di credito superiore a € 5.000,00: 12,25%

TAEG

Limite di credito inferiore o uguale a € 5.000,00: 18,38% Limite di credito superiore a € 5.000,00: 12,96%

Interessi di mora

Pari al TAN

SPESE FISSE Canone annuo - primo anno - secondo anno

30,00 € ** 40,00 € **

Periodicità e modalità di calcolo degli interessi

Mensile posticipata

Canone Annuo Carte Aggiuntive

0€

Spese invio estratto conto (per saldo maggiore di 10,00 €)

0,77 €

Imposta di bollo

Su estratti conto superiori a 77,47 € l’imposta è 1,81 € (0 € se la banca di appoggio è Barclays Bank)

Spese di sollecito

1,50 €

Commissione superamento fido

0€

Commissione per RID rifiutato

5,00 €

Spese di riemissione della carta

0€

Valuta addebito da data estratto conto

Dopo 25 giorni

SPESE VARIABILI Commissioni Contanti sul Conto

1%

Rimborso minimo mensile

E’ l’importo maggiore tra il 3% del saldo e 7,50 €

Spese per anticipo Contante

(min 2,50 €) 4%

Commissione aggiuntiva contante in valuta estera

1,75%

Altre operazioni in valuta estera

1,75%

ALTRE CONDIZIONI ECONOMICHE - CARTA DI CREDITO BARCLAYCARD GOLD

*

Spese per richiesta copia estratto conto precedente

3,00 €

Spese per richiesta copia documento di spesa

0€

Spese per reperimento dati non comunicati

0€

Assicurazione “Carte Protette - Value”

Inclusa nel prodotto

Assicurazione “Contanti Protetti”

Inclusa nel prodotto

Assicurazione “Acquisto Protetto e Prezzo Protetto”

Inclusa nel prodotto

Condizioni massime applicabili al Contratto, comunque inferiore ai tassi soglia anti usura rilevati trimestralmente dalla Banca d’Italia. Per il TAN e TAEG applicabile al limite di credito concordato, si prega di fare riferimento alla lettera inviata dalla Banca ai fini dell'accettazione del contratto.

** Canone annuo 0 € con un utilizzo minimo di 2.000,00 € in un anno.

Trattenere una fotocopia del presente documento

7 di 22


1. DEFINIZIONI E OGGETTO DEL CONTRATTO 1.1 Con il contratto di Carta di Credito è possibile: • ottenere dagli esercenti convenzionati con VISA la fornitura di beni e/o servizi richiesti senza pagamento all’atto della fornitura del bene e/o servizio, ma solo con la firma dell’ordine di pagamento e indicazione del numero della carta; • ottenere da Barclays o dalle altre banche convenzionate con VISA anticipi di denaro contante presso gli sportelli automatici abilitati. 1.2 In queste condizioni generali di contratto (di seguito indicate le “Condizioni Generali”) i termini: • “Banca” e “Barclays” vengono utilizzati per identificare Barclays Bank Plc con sede principale in Londra (Gran Bretagna), 1 Churchill Place EH145HP e sede secondaria e direzione generale in Milano, via delle Moscova, 18; • Gruppo Barclays: gruppo di società controllate dalla Banca; • “Carta di Credito” e “Carta” vengono utilizzati per identificare la Carta di Credito Barclaycard; • “Titolare” o il “Cliente” vengono utilizzati per identificare il titolare della Carta di Credito cioè il soggetto a cui la Banca rilascia la Carta; • “Titolare della Carta di Credito Aggiuntiva” viene utilizzato per indicare la persona intestataria di una carta di credito aggiuntiva; • “Consumatore” viene utilizzato per indicare una persona fisica che agisce per scopi estranei all’attività professionale o imprenditoriale (art. 3, comma 1, lett. a) del Decreto Legislativo 6 settembre 2005, n. 206, cd. Codice del Consumo); • Limite Massimo: è il limite massimo di utilizzo della Carta pari al credito concesso al Cliente; • Limite di Prelievo Contante: è il limite massimo per il prelievo di denaro contante; • Esercizi Convenzionati: sono gli esercizi commerciali convenzionati nei quali è possibile acquistare con la Carta di Credito; Codice del Consumo: Decreto Legislativo 6 settembre 2005, n. 206. • Saldo Attuale: agli acquisti presso gli Esercizi Convenzionati, i prelievi di denaro contante, nonché qualsiasi addebito relativo a interesse, spese, commissione e imposte inerenti all’emissione e utilizzo della Carta di Credito e della Carta di Credito Aggiuntiva per il relativo periodo di riferimento, incluso anche l’intero Saldo Attuale relativo ai precedenti utilizzi della Carta di Credito eventualmente non ancora pagato dal Titolare (il “Saldo Attuale”). Anticipo in Contanti: su richiesta del Titolare, messa a disposizione una determinata somma di denaro contante, mediante accredito sul conto corrente indicato dal Titolare. 1.3 Le Condizioni Generali regolano il rapporto tra la Banca e il Cliente relativo all’emissione della Carta di Credito e della Carta di Credito Aggiuntiva da parte della Banca e all’utilizzo delle stesse da parte del Titolare e da parte del Titolare della Carta di Credito Aggiuntiva. Il Titolare, infatti, è obbligato principale per le obbligazioni derivanti dall'utilizzo della Carta di Credito Aggiuntiva, ovvero: • delle obbligazioni assunte dal Titolare della Carta di Credito Aggiuntiva mediante l'utilizzo della stessa; • delle violazioni alle Condizioni Generali commesse dal Titolare della Carta di Credito Aggiuntiva. 1.4 Il Titolare appone la propria firma in calce al modulo di richiesta (il “Modulo di Richiesta”) che, insieme al Documento di sintesi, costituisce parte integrante e sostanziale delle Condizioni Generali; il Modulo di Richiesta, il Documento di sintesi e le Condizioni Generali congiuntamente formano il contratto di carte di credito (di seguito il “Contratto”). 1.5 La Banca rilascia la Carta di Credito unicamente a persone fisiche che sono titolari di un conto corrente bancario presso Barclays o una banca italiana ovvero altra banca autorizzata ad operare in Italia, nonché conto corrente postale, presso la quale vengono domiciliati i pagamenti della Carta di Credito mediante richiesta di addebito diretto. 1.6 Per lo svolgimento di attività collegate all’emissione e gestione della Carta di Credito la Banca può avvalersi di call center che non appartengono al Gruppo Barclays. 2. CONCLUSIONE DEL CONTRATTO E DICHIARAZIONI DEL TITOLARE 2.1 La domanda di rilascio della Carta di Credito, contenuta nel Modulo di Richiesta, costituisce la proposta contrattuale del Cliente e il Contratto si conclude nel momento e nel luogo in cui il Cliente stesso riceve l’accettazione scritta della Banca. 2.2 Il Titolare dichiara, sotto la propria personale responsabilità, che tutti i dati e le informazioni riportati nel Modulo di Richiesta e nella parte del Modulo di Richiesta rubricata “RID Autorizzazione Permanente di Addebito in conto corrente” (il “RID”), o che il Titolare ha comunque comunicato a Barclays, sono veri, reali e corretti, anche ai fini di quanto prevede la normativa antiriciclaggio e di prevenzione del finanziamento al terrorismo (Decreto Legislativo n. 231/2007 e relative modifiche e disposizioni di attuazione). 2.3 La Banca rilascia al Titolare la Carta di Credito facendo affidamento sui dati e le informazioni, anche di natura finanziaria, forniti dal Titolare nel Modulo di Richiesta. Pertanto, il Titolare deve, in conformità agli obblighi di diligenza e buona fede, comunicare immediatamente alla Banca qualsiasi cambiamento relativo ai dati e alle informazioni comunicati all’atto della firma o in un momento successivo. Anche dopo la conclusione del Contratto, Barclays può richiedere al Titolare di dare idonea attestazione delle dichiarazioni rilasciate nel Modulo di Richiesta. 3. UTILIZZO DEL CREDITO E LIMITE MASSIMO 3.1 Il “Limite Massimo della Carta di Credito ” è determinato dalla Banca a propria discrezione; per l’utilizzo del credito Barclays applica le condizioni economiche indicate nel “Prospetto delle condizioni economiche” contenuto nel Documento di Sintesi che forma parte integrante e sostanziale del presente contratto. La Banca comunica al Cliente il Limite Massimo quando invia la comunicazione di accettazione della proposta del Cliente. Al Cliente potranno essere proposte operazioni promozionali, con applicazioni di condizioni migliorative che saranno indicate in apposite comunicazioni. In presenza di operazioni promozionali, i versamenti parziali saranno imputati prima ad esse e quindi alle operazioni ordinarie. 3.2 Il Limite Massimo comprende sia i prelievi di denaro contante sia gli acquisti presso gli Esercizi Convenzionati effettuati sia dal Titolare, sia dal Titolare della Carta di Credito Aggiuntiva, sia eventuali Anticipi in Contante richiesti alla Banca, nonché qualsiasi interesse, spesa e commissione che riguardano l’emissione e l’utilizzo della Carta di Credito o della Carta di Credito Aggiuntiva. Il Limite Massimo comprende anche l’intero Saldo Attuale indicato nell’estratto conto mensile, eventualmente non ancora pagato dal Titolare. Per motivi di sicurezza la Banca può stabilire limiti massimi di spesa per i singoli utilizzi effettuati dal Cliente presso gli Esercizi Convenzionati. Per conoscere i limiti massimi dei singoli utilizzi il Cliente deve contattare il Servizio Clienti. La Banca, contemporaneamente all’invio della propria accettazione, comunica al Cliente il Limite di Prelievo Contante. Questo limite è ovviamente ricompreso nel Limite Massimo. 3.3 Il Cliente, quando firma il Modulo di Richiesta, deve comunicare alla Banca con quale delle due seguenti modalità intende rimborsare il credito se in un’unica soluzione (pagamento a saldo), oppure attraverso rate mensili per una percentuale di importo fissata nel Modulo di Richiesta (revolving). Sull’importo rateizzato la Banca applica le condizioni economiche indicate nel Prospetto delle condizioni economiche. Successivamente, il Cliente potrà modificare l’opzione scelta solo rivolgendosi al numero telefonico del Servizio Clienti, che verrà comunicato insieme all’invio della Carta di Credito o, comunque indicato sul sito Internet: www.barclaycard.it, oppure attraverso il sito Internet www.barclaycard.it, attraverso l’area dedicata My Account, previa registrazione. Alla data prevista per l’addebito diretto sul conto corrente del cliente, la Banca provvede al ripristino del Limite Massimo. 3.4 Se il Cliente supera il Limite Massimo ed indipendentemente dalla modalità scelta dallo stesso per il rimborso, il Cliente deve corrispondere alla Banca – nel mese successivo a quello di superamento del limite Massimo e comunque entro la data eventualmente comunicata dalla Banca - una commissione dell’importo indicato nel Prospetto delle condizioni economiche. Il pagamento degli importi dovuti dal Cliente se supera il Limite Massimo, si aggiunge ai pagamenti di volta in volta previsti da ciascun estratto conto. Qualora il Cliente abbia utilizzato la Carta per importi che eccedono il Limite Massimo, detti importi potranno essere rimborsati, su richiesta del Cliente e previa accettazione rilasciata dalla Banca a Suo insindacabile giudizio, in tutto o in parte, secondo le seguenti modalità: (i) in un’unica soluzione unitamente al Saldo Attuale dovuto in base all’estratto conto immediatamente successivo, oppure (ii) in forma di rate mensili pari ad una percentuale del 10% degli importi eccedenti il Limite Massimo, ovvero alla minore percentuale eventualmente comunicata dalla Banca. Sull’importo rateizzato troveranno applicazione le condizioni economiche indicate nel Prospetto delle condizioni economiche. 3.5 Il Limite Massimo e le modalità di utilizzo della Carta di Credito potranno essere modificati dalla Banca in qualunque momento e portati a conoscenza del Titolare mediante comunicazione scritta all’indirizzo indicato nel Modulo di Richiesta o a quello successivamente comunicato alla Banca. La Banca si riserva di accettare variazioni del Limite Massimo eventualmente richieste dal Titolare. 3.6 La linea di fido concessa è ad uso rotativo: ciò significa che il Cliente potrà riutilizzare in linea capitale il credito di cui sia stato effettuato il rimborso mediante i versamenti mensili come prevede il successivo articolo 10. 3.7 La Banca non applica interessi agli importi compresi nell’estratto conto se l’intero importo dell’estratto conto è pagato entro la relativa scadenza, restando altrimenti soggetti ad applicazione dell’interesse contrattualmente stabilito. Gli interessi, qualora dovuti ai sensi del presente paragrafo, sono calcolati applicando al saldo giornaliero per gli utilizzi effettuati con la Carta il tasso di interesse annuo previsto nel Prospetto delle condizioni economiche, su base giornaliera. Il Saldo Attuale di fine mese è determinato sommando la quota interessi maturati nel periodo di riferimento ai saldi giornalieri (con valuta alla data di contabilizzazione dell’operazione) registrati nello stesso periodo. 3.8 La Banca può proporre al Cliente operazioni promozionali che comportano l’applicazione di condizioni migliori, che devono essere indicate in apposite comunicazioni. Se il Cliente aderisce ad operazioni promozionali, i versamenti parziali sono attribuiti prima a queste operazioni promozionali e poi alle operazioni che normalmente derivano dal Contratto. 4. ATTIVAZIONE E BLOCCO DELLA CARTA DI CREDITO E DIRITTO DI RIPENSAMENTO DEL CLIENTE 4.1 Se la Banca spedisce la Carta al Cliente tramite il servizio postale, la Carta medesima viene inviata in stato di blocco e non può essere, pertanto, utilizzata immediatamente. Per poter attivare e usare la Carta di Credito, il Cliente deve: • firmare la Carta nell’apposito spazio; • chiamare la Banca al numero di telefono indicato con l’invio della Carta di Credito; • comunicare nel corso della conversazione telefonica il numero della Carta, nonché alcuni ulteriori dati identificativi richiesti dall’operatore. 4.2 Quando riceve la Carta, il Cliente deve apporvi la propria firma, perché la Carta di Credito è personale, non può essere ceduta a terzi per alcuna ragione e può essere utilizzata solo dal Titolare. 4.3 La Carta di Credito rimane di proprietà della Banca e, su richiesta motivata della Banca stessa, nonché in caso di cessazione del rapporto, deve essere imme-

Trattenere una fotocopia del presente documento

8 di 22


diatamente restituita a Barclays, opportunamente annullata tramite taglio della stessa. 4.4 Barclays, in presenza di un giustificato motivo (in particolare in caso di uso della Carta ritenuto anomalo o a rischio) o in caso di forza maggiore, può sospendere, in tutto o in parte, l’utilizzo della Carta di Credito. In particolare, per gli stessi motivi di sicurezza, o se il Cliente non versa gli importi dovuti quando supera il Limite Massimo, nonché nelle ipotesi di risoluzione del Contratto di cui il successivo articolo 19, la Banca ha facoltà di procedere in qualunque momento al blocco della Carta, anche senza preavviso al Cliente, fornendo una spiegazione appena possibile. 4.5 Se il Contratto è concluso mediante tecniche di comunicazione “a distanza” quali ad esempio il telefono o la posta elettronica e, pertanto, senza la presenza fisica e contemporanea del Cliente e del personale della Banca, e se il Cliente riveste la qualità di Consumatore, il Cliente stesso può esercitare il proprio diritto di ripensamento e quindi recedere dal Contratto entro 14 giorni (art. 67-duodecies Codice del Consumo) dalla data di conclusione del Contratto oppure - se successivo - dal giorno in cui la Banca comunica al Cliente le condizioni contrattuali insieme alle informazioni che riguardano la Banca, il servizio offerto, il contratto a distanza, le modalità per proporre reclamo e/o ricorso. Il Cliente può recedere, senza spese né penalità, inviando alla Banca ai recapiti indicati nel Modulo di Richiesta una comunicazione scritta tramite raccomandata con avviso di ricevimento oppure mediante telegramma, fax e posta elettronica. In quest’ultimo caso il Cliente può confermare il recesso tramite raccomandata con avviso di ricevimento entro le 48 (quarantotto) ore successive. 4.6 Se il Contratto è concluso fuori dai locali della Banca, e se il Cliente riveste la qualità di Consumatore, può esercitare il proprio diritto di ripensamento e quindi recedere dal Contratto senza alcuna penalità e senza doverne specificare il motivo, entro 10 giorni lavorativi: dalla data in cui il Cliente o ha firmato il Modulo di Richiesta oppure - se successivo - dalla data di ricezione delle informazioni relative al diritto di recesso. Il Cliente può recedere, senza spese né penalità, inviando alla Banca ai recapiti indicati nel Modulo di Richiesta una comunicazione scritta raccomandata con avviso di ricevimento oppure mediante telegramma, posta elettronica e fax, se in quest’ultimo caso il Cliente può confermare il recesso tramite raccomandata con avviso di ricevimento entro le 48 (quarantotto) ore successive. 4.7 Se il Cliente esercita il proprio diritto di ripensamento e recede come previsto nei precedenti paragrafi 4.5 e 4.6, entro 15 giorni dalla comunicazione di recesso, il Cliente stesso deve rimborsare alla Banca tutte le somme ad essa eventualmente ancora dovute in applicazione delle presenti Condizioni Generali e deve contemporaneamente restituire la Carta di Credito e le eventuali Carte di Credito Aggiuntive, tagliate in almeno due parti. Se il Cliente ritarda a pagare queste somme per un periodo superiore a 90 giorni, la Banca può applicare interessi di mora su base mensile, per ogni giorno o frazione di giorno di ritardo, nella misura annua indicata nel Prospetto delle condizioni economiche. 5. VALIDITA’ DELLA CARTA DI CREDITO 5.1 La Carta di Credito è valida fino alla data di scadenza riportata su di essa e, salvo il caso di recesso o risoluzione del Contratto, viene rinnovata automaticamente ad ogni scadenza, per successivi periodi determinati dalla Banca. Il rinnovo avviene nei termini, alle condizioni e secondo le modalità in vigore al momento del rinnovo e, se diverse da quelle vigenti al momento del rinnovo, devono essere preventivamente comunicate dalla Banca. 6. CARTE AGGIUNTIVE 6.1 Il Cliente può richiedere il rilascio di una o più carte aggiuntive da intestare alle persone indicate dal Cliente medesimo, le quali dovranno sottoscrivere un apposito e separato modulo di richiesta. Le Condizioni Generali si applicano, nei confronti del Titolare della Carta di Credito Aggiuntiva, a partire dalla data in cui la Banca invia la Carta di Credito Aggiuntiva al Titolare della Carta di Credito Aggiuntiva. 6.2 Con la richiesta di Carta di Credito Aggiuntiva il Cliente accetta che ogni operazione effettuata per mezzo della Carta Aggiuntiva sia inserita in questo rapporto. Le operazioni eseguite tramite le Carte Aggiuntive sono incluse, unitamente alle operazioni eseguite dal Cliente, in un unico estratto conto intestato al Cliente e sono soggette alle norme del Contratto. Il Cliente è responsabile per ogni utilizzo della Carta e delle Carte Aggiuntive sino al momento della loro restituzione alla Banca. 6.3 Dalla data in cui termina per qualsiasi causa la validità della Carta di Credito, cessa anche la validità della/e Carta/e di Credito Aggiuntiva/e che dovranno essere tutte immediatamente restituite, dopo averle opportunamente annullate tagliando ognuna di esse in almeno due parti. 7. MODALITA’ DI UTILIZZO DELLA CARTA 7.1 Al momento dell’utilizzo della Carta per gli acquisti presso gli Esercizi Convenzionati, il Cliente deve firmare gli ordini di pagamento o gli scontrini emessi da apparecchiature POS (Point of Sale); la firma del Cliente deve corrispondere a quella apposta nel Modulo di Richiesta e sulla Carta medesima quando il Cliente l’ha ricevuta. 7.2 L’esercente convenzionato, o la Banca, possono chiedere al Cliente di mostrare un documento di riconoscimento che ne provi l’identità, provvedendo ad annotarne gli estremi. 7.3 Per utilizzare la Carta su sportelli automatici abilitati o per l’uso delle apparecchiature elettroniche manovrate esclusivamente dal Cliente la Banca attribuisce a ciascun Cliente un numero di Codice Personale Segreto (PIN), creato elettronicamente e, pertanto, non conosciuto dal personale della Banca. Il numero di Codice Personale Segreto è spedito separatamente dalla Carta e in ogni caso esso è contenuto in un contenitore sigillato. Il Cliente deve tenere segreto il numero del PIN così attribuito e non deve annotarlo sulla Carta, né conservarlo insieme con quest’ultima o con i documenti riguardanti la Carta stessa. Il Cliente, in particolare, deve custodire con ogni cura la Carta di Credito ed il PIN, ed è pertanto responsabile di ogni conseguenza dannosa che può derivare dall’abuso o dall’uso illecito della Carta di Credito e del PIN, o che può verificarsi quando la Carta è smarrita o rubata. 8. ACQUISTI PRESSO GLI ESERCIZI CONVENZIONATI 8.1 Il Titolare può utilizzare la Carta di Credito, entro il Limite Massimo, presso qualsiasi Esercizio Convenzionato che accetti la Carta di Credito. Quando il Titolare firma gli ordini di pagamento o gli scontrini emessi da apparecchiature POS (Point of Sale) in dotazione agli Esercizi Convenzionati, il Titolare conferma di concludere l’operazione e riconosce che l’importo indicato sugli ordini e sugli scontrini del POS è esatto e può essergli irrevocabilmente addebitato. Il Titolare autorizza ed incarica la Banca a pagare all’Esercizio Convenzionato l’importo indicato nello scontrino e ad addebitarlo a se stesso. 8.2 La Banca può pretendere che il Titolare paghi gli addebiti per l’utilizzazione della Carta di Credito anche se il Cliente non ha firmato gli ordini di pagamento e/o gli scontrini, se il Titolare ha comunque acquistato servizi o merci mostrando e/o fornendo direttamente o meno gli estremi della Carta di Credito (ad es. in caso di vendite telefoniche, e/o per corrispondenza, e/o via telematica e/o via Internet). Il Titolare libera in via definitiva la Banca da qualsiasi responsabilità al riguardo. Barclays può comunque non pagare gli importi indicati negli ordini di pagamento e/o negli scontrini, se questi ultimi non rispettano quanto previsto nelle presenti Condizioni Generali. 8.3 Il Titolare riconosce espressamente che la Banca è estranea ai rapporti tra il Titolare stesso e gli Esercizi Convenzionati e pertanto Barclays non ha alcuna responsabilità o non fornisce alcuna garanzia per le merci acquistate e/o i servizi ottenuti. Inoltre, per qualsiasi reclamo o controversia relativa agli acquisti di beni o di servizi presso gli Esercizi Convenzionati, oltre che per l’esercizio di qualsiasi diritto relativo a questi beni o servizi, il Titolare deve rivolgersi esclusivamente all’Esercizio Convenzionato presso il quale sono state acquistate le merci o ottenuto il servizio, restando comunque esclusa ogni responsabilità della Banca per difetti delle merci, ritardo nella consegna e simili, anche se la Banca ha pagato i relativi ordini di pagamento e/o i relativi scontrini. Il reclamo o la controversia relativi all’acquisto non escludono né sospendono l’obbligo del Titolare di pagare alla Banca, con le modalità convenute, gli importi relativi agli acquisti presso gli Esercizi Convenzionati, come risultano dagli estratti conto che di volta in volta la Banca invia al Titolare. Barclays non è in alcun modo responsabile del rifiuto dell’Esercizio Convenzionato all’accettazione della Carta di Credito oppure dell’impossibilità tecnica dell’utilizzo della stessa. 8.4 La Banca paga gli importi indicati negli ordini di pagamento o negli scontrini emessi da apparecchiature POS (Point of Sale) degli Esercizi Convenzionati per conto del Cliente, il quale a sua volta, per consentire questo pagamento, conferisce mandato non revocabile di pagamento alla Banca. In virtù di tale mandato la Banca di volta in volta addebita gli importi utilizzati dal Titolare senza preventiva comunicazione allo stesso. 9. PRELIEVO E ANTICIPO CONTANTI 9.1 Il Titolare può prelevare denaro contante, entro il Limite di Prelievo Contante comunicato dalla Banca e comunque non oltre il Limite Massimo, utilizzando la Carta di Credito e il relativo PIN presso qualunque sportello automatico convenzionato con il circuito VISA (“ATM”). Il Titolare riconosce che sono valide e si riferiscono a se stesso le operazioni effettuate dopo avere utilizzato il PIN. Il Titolare e la Banca attribuiscono un valore di prova alle registrazioni delle disposizioni effettuate tramite ATM che vengono effettuate in via automatica dalle apparecchiature elettroniche dedicate. La Banca non è in alcun modo responsabile se la Carta di Credito non viene accettata, se non viene erogato denaro contante presso gli ATM convenzionati o se uno qualsiasi ATM convenzionato eroga denaro contante entro limiti inferiori al Limite Massimo o all’eventuale Limite di Prelievo Contante. Su tutti i prelievi di denaro contante la Banca applica una commissione e degli interessi nella misura prevista nelle condizioni economiche indicate nel Prospetto delle condizioni economiche. 9.2 Entro il Limite Massimo, il Titolare può anche chiedere alla Banca che gli venga messa a disposizione una determinata somma di denaro contante (Anticipo Contanti), mediante accredito sul conto corrente che il Titolare ha indicato per l’autorizzazione in via permanente all’addebito (RID) del Saldo Attuale mensile. La Banca può valutare e accettare queste richieste a proprio insindacabile giudizio. Il Cliente deve restituire la somma erogata a seguito della richiesta di Anticipo Contanti secondo le modalità indicate al precedente articolo 3 o quelle successivamente prescelte. 10. OBBLIGHI DEL CLIENTE 10.1 In caso di utilizzo della Carta di Credito, il Cliente deve versare mensilmente alla Banca l’importo minimo indicato nell’estratto conto, senza che debba essere preavvisato al riguardo e comunque entro la data indicata nell’estratto conto, fino a che estingue il proprio debito per capitale, interessi e spese, così come risulta dagli estratti conto della Banca. Inoltre, il Cliente deve versare gli importi eventualmente dovuti per avere superato il Limite Massimo, come prevede il precedente articolo 3. È facoltà del Cliente eseguire versamenti di importo superiore al minimo mensile. I pagamenti devono essere effettuati tramite addebito diretto in conto corrente (RID). Per ogni addebito rifiutato, la Banca applica al Cliente una commissione come da Prospetto delle condizioni economiche, oltre a quanto eventualmente dovuto in caso di ritardo nell’adempimento e decadenza dal beneficio del termine come prevede il successivo art. 18. Per ogni addebito diret-

Trattenere una fotocopia del presente documento

9 di 22


to rifiutato, la Banca è espressamente autorizzata ad effettuare ulteriori addebiti diretti, anche di importo inferiore a quello rifiutato, eventualmente procedendo a rateizzare (o a rateizzazione diversamente) il debito del Cliente. 10.2 La Banca invia tutte le comunicazioni previste dal Contratto al solo Cliente intestatario principale ed hanno effetto anche nei confronti di eventuali coobbligati o garanti. Se il Cliente non comunica eventuali variazioni dei propri dati e la Banca è costretta ad effettuare ricerche per reperire i nuovi dati, la Banca medesima può addebitare al Cliente un contributo spese come da Prospetto delle condizioni economiche, oltre al fatto che può decidere di risolvere il Contratto come prevede il successivo articolo 19. 11. COMUNICAZIONI PERIODICHE E SALDO ATTUALE 11.1 Solo per i mesi in cui la Carta di Credito viene utilizzata o in cui venga registrato un Saldo Attuale pregresso (ossia, l’intero Saldo Attuale relativo ai precedenti utilizzi della Carta di Credito eventualmente non ancora pagato dal Titolare) superiore a zero, la Banca invia al Cliente un estratto conto contenente tutte le movimentazioni, le somme a qualsiasi titolo addebitate o accreditate al Cliente, riguardanti l’emissione ed utilizzo della Carta di Credito e della Carta di Credito Aggiuntiva per il relativo periodo di riferimento, incluso anche il Saldo Attuale. L'estratto conto indica il TAN ed il TAEG applicabile al Cliente. Il TAEG non contempla gli oneri e le spese di volta in volta esclusi da normativa di legge o da disposizioni dettate dall'Autorità di Vigilanza. 11.2 La Banca provvede inoltre all’invio, almeno una volta all’anno, di un rendiconto e del Documento di sintesi aggiornato, che riporta tutte le condizioni in vigore ed evidenzia le eventuali modifiche intercorse dal momento della sottoscrizione del Contratto. Le parti convengono che la comunicazione annuale sarà omessa in caso di mancato utilizzo della Carta per almeno un anno e sempre che la Carta non registri un Saldo Attuale. 11.3 Dopo 60 giorni di calendario dalla data in cui il Titolare ha ricevuto gli estratti conto, in mancanza di un reclamo scritto dal parte del Titolare, gli estratti conto si considerano senz’altro approvati dal Titolare in ogni loro parte. 11.4 Il Cliente può ricevere l’estratto conto, a sua scelta, in formato cartaceo o in formato elettronico, utilizzando l’apposita Password e Username, collegandosi al sito www. barclaycard.it, sezione My Account, previa registrazione. (via e-mail). In caso di invio in formato elettronico, i termini per l’esercizio del diritto di recesso o per la contestazione dell’estratto conto decorrono dalla ricezione della comunicazione e cioè, rispettivamente, quella contenente l’estratto conto o l’avviso che lo stesso estratto conto è disponibile sul sito Internet. Si rinvia in proposito a quanto specificato al successivo art. 16.4. Il Cliente può in ogni momento cambiare la tecnica di comunicazione utilizzata, tramite la specifica procedure disponibile sul sito www.barclaycard.it, sezione My Account. In caso di invio cartaceo dell’estratto conto, troveranno applicazione le spese di invio previste dal Prospetto delle condizioni economiche. 11.5 Il Saldo Attuale è determinato senza capitalizzazione di interessi (art. 1283 del Codice Civile), ad eccezione del caso di inadempimento di rate relative a finanziamenti con piano di rimborso rateale. In quest’ultima ipotesi l’importo totale che il Cliente deve alla scadenza di ciascuna rata produce interessi a decorrere dalla data di scadenza e fino al momento del pagamento; su questi interessi la Banca non pratica la capitalizzazione periodica, in quanto non è consentita. 12. OPERAZIONI IN VALUTA ESTERA 12.1 Tutte le operazioni eseguite in valuta diversa dall’euro sono convertite in euro al cambio applicato dai circuiti internazionali e ad esse si applica la commissione indicata nel Prospetto delle condizioni economiche. 12.2 Se la Carta di Credito viene utilizzata dal Titolare all’estero per acquisti presso gli Esercizi Convenzionati, anche tramite siti Internet internazionali che non consentono il pagamento in euro, o per prelievi di denaro contante presso gli ATM convenzionati, la Banca convertirà in Euro i relativi importi in valuta estera, al tasso di cambio determinato da VISA International il giorno precedente alla data di conversione, maggiorato della commissione nella percentuale indicata nel Prospetto delle condizione economiche per i paesi Europei non appartenenti all’area Euro e nella percentuale sempre indicata nel suddetto Prospetto per gli altri paesi extra Euro. Eventuali oscillazioni del tasso di cambio restano a carico o a beneficio del Titolare. Il tasso così definito si applica anche se la Banca contabilizza l’importo dell’operazione eseguita dal Titolare dopo essere stato convertito in una terza valuta. Il Titolare prende atto che le compagnie aeree e le società di trasporti pubblici applicano un proprio tasso di cambio che può differire dal tasso sopra indicato. In questo caso la Banca contabilizza i relativi importi in valuta estera convertendoli in Euro al tasso di cambio applicato dalle compagnie aeree e dalle società di trasporti pubblici. L’utilizzo all’estero della Carta di Credito è soggetto alle norme valutarie di volta in volta applicabili. 13. PAGAMENTI 13.1 La Banca non corrisponde interessi sui versamenti eseguiti dal Cliente, anche in caso di pagamenti eccedenti il proprio credito. 14. SMARRIMENTO E FURTO DELLA CARTA 14.1 Il Cliente deve custodire ed usare correttamente la Carta, adottando la massima cautela, ed è pertanto responsabile di tutte le conseguenze che possono derivare dall’utilizzo della Carta da parte di terzi. 14.2 Il Cliente deve comunicare immediatamente alla Banca qualunque problema in corso, relativo all’utilizzo della Carta di Credito. 14.3 Se la Carta di Credito o il PIN vengono smarriti, rubati, falsificati o contraffatti il Cliente deve informarne immediatamente la Banca chiamando il numero telefonico operativo 24 ore su 24 indicato sulla guida consegnata al Cliente unitamente alla Carta, nonchè sul sito della Banca “www.barclaycard.it”, confermando poi l’informazione alla Banca entro i 2 giorni lavorativi successivi mediante lettera raccomandata o equivalente, a cui va allegata copia della denuncia presentata alle Autorità competenti. Se rispetta questi adempimenti, il Cliente non è tenuto a pagare gli importi relativi agli acquisti presso gli Esercizi Convenzionati e ai prelievi di contante presso gli ATM convenzionati effettuati da terzi dopo la comunicazione telefonica. Prima della comunicazione telefonica il Cliente è responsabile per gli importi relativi agli acquisti presso gli Esercizi Convenzionati e ai prelievi di contante presso gli ATM convenzionati, sempre se detta comunicazione telefonica è confermata per iscritto secondo quanto disposto nel precedente paragrafo. 14.4 Il Titolare deve comunque pagare l’ammontare complessivo degli importi relativi agli acquisti presso gli Esercizi Convenzionati e ai prelievi di contante presso gli ATM convenzionati, se il Titolare stesso ha agito con dolo o colpa grave o se ha violato gli obblighi di custodia e segretezza della Carta di Credito o del PIN. 14.5 Se la Carta o il PIN sono stati rubati, smarriti, falsificati o contraffati, o se il Titolare ha un problema di qualsiasi natura nell’utilizzare la Carta di Credito, il Titolare ha diritto a una carta di credito di emergenza o ad avere un nuovo PIN secondo le modalità concordate con la Banca, telefonando al numero sopra indicato. 14.6 Se la Carta di Credito o il PIN vengono smarriti, rubati, falsificati o contraffatti il Cliente è responsabile di ogni conseguenza dannosa causata dall’indebito o illecito uso della Carta se il Cliente medesimo ha agito fraudolentemente, con dolo o colpa grave, o non ha osservato le disposizioni di cui ai precedenti commi di questo articolo e dei precedenti articoli 4 e 7 in merito al corretto utilizzo e corretta conservazione della Carta. 15. MODIFICA DELLE CONDIZIONI DI CONTRATTO 15.1 La Banca può modificare unilateralmente, anche in senso sfavorevole al Cliente, le condizioni economiche e le altre condizioni contrattuali, se sussiste un giustificato motivo (art. 118 del D. Lgs. 1° settembre 1993, n. 385, Testo Unico Bancario). 15.2 La Banca deve comunicare al Cliente ogni eventuale modifica unilaterale, con un preavviso di 30 giorni, in forma scritta o mediante altro supporto durevole (ad esempio mediante l’utilizzo della posta elettronica se e dopo che il Cliente ha accettato questa modalità e indicato il relativo recapito di posta elettronica). La Banca può effettuare la comunicazione anche mediante invio del Documento di sintesi, dove deve indicare espressamente la formula “Proposta di modifica unilaterale del contratto”. 15.3 Il Cliente può, entro i 60 giorni successivi alla comunicazione di “Proposta di modifica unilaterale del contratto”, recedere dal contratto senza penalità e spese di chiusura ed ottenere, nella fase di liquidazione del rapporto contrattuale, l’applicazione delle condizioni precedentemente praticate. Se il Cliente non recede entro i termini e con le modalità appena indicate, le modifiche si intendono approvate. 16. MODALITA’ DI COMUNICAZIONI TRA LE PARTI 16.1 Il Cliente deve inviare eventuali comunicazioni alla Banca al seguente indirizzo dell’unità operativa: Barclaycard International ltd, Servizio Clienti Italia, Ballymoss House, Carmanhall Road, Sandyford Industrial Estate, Dublin 18, Irlanda - indirizzo email: csitaly@barclaycard.co.uk 16.2 Fatto salvo quanto diversamente indicato in altri punti delle presenti Condizioni Generali (es. esercizio del diritto di ripensamento), il Cliente può anche utilizzare il numero di telefono della Banca comunicato insieme all’invio della Carta di Credito o, comunque, indicato sul sito Internet: www.barclaycard.it. 16.3 La Banca invia al Cliente tutti gli estratti conto mensili, i Documenti di sintesi, gli avvisi, le modifiche delle condizioni di Contratto e le altre comunicazioni per iscritto all’indirizzo indicato sul Modulo di Richiesta o al diverso indirizzo che il Cliente ha successivamente reso noto mediante comunicazione scritta o al numero telefonico della Banca. Le comunicazioni telefoniche tra la Banca e il Cliente possono essere registrate. Qualsiasi comunicazione del Cliente verso la Banca acquista efficacia dal momento in cui la Banca la riceve. 16.4 Se non è escluso dalla legge o dal Contratto, il Cliente può richiedere che, in alternativa all’invio in forma scritta a mezzo posta, la Banca gli fornisca le comunicazioni mediante l’utilizzo di tecniche di comunicazione a distanza, consentendo il salvataggio delle stesse su supporto durevole. La Banca può, ad esempio, utilizzare la posta elettronica - all’indirizzo indicato nel Modulo di Richiesta dal Titolare o al diverso indirizzo reso noto successivamente - il telegramma, il fax, i sistemi di chiamata senza intervento di un operatore mediante dispositivo automatico e le altre tecniche di comunicazione che consentono una comunicazione individuale. La Banca può altresì mettere a disposizione le informazioni di cui sopra sul proprio sito Internet (www.barclaycard.it), dandone apposito avviso al Cliente. Il Cliente ha sempre la possibilità di cambiare la tecnica di comunicazione utilizzata, comunicandolo alla Banca con le modalità precedentemente indicate. 16.5 In caso di modifica dei dati inerenti i recapiti del Cliente, se la comunicazione di modifica non giunge alla Banca almeno 5 giorni lavorativi prima che la Banca Trattenere una fotocopia del presente documento 10 di 22


invii l’estratto conto mensile riguardante il periodo di riferimento, la Banca medesima invia l’estratto conto all’ultimo indirizzo segnalato dal Cliente. 17. ESERCIZIO DEL DIRITTO DI RECESSO 17.1 La Banca può recedere dal Contratto con un preavviso di 30 giorni, oppure senza preavviso se vi è una giusta causa o un giustificato motivo, dandone immediata comunicazione mediante comunicazione scritta al Cliente. Sono esempi di giustificato motivo: il peggioramento del merito creditizio del Titolare o la sua insolvenza, l’accertamento di protesti cambiari, l’esistenza di sequestri civili e/o penali e/o di procedimenti di ingiunzione a carico del Titolare. Se la Banca recede dal Contratto, il Cliente deve pagare quanto dovuto e restituire la Carta entro 15 giorni da quando riceve la comunicazione di recesso. 17.2 Il Cliente può recedere dal Contratto in qualsiasi momento senza preavviso, senza spese e senza penalità: • inviando al Servizio Clienti (Barclaycard International ltd, Servizio Clienti Italia, Ballymoss House, Carmanhall Road, Sandyford Industrial Estate, Dublin 18, Irlanda), una raccomandata A.R. a cui deve allegare la Carta di Credito opportunamente annullata e, pertanto, tagliata in due parti; oppure • informando la Banca telefonicamente al numero indicato nella comunicazione di invio della Carta di Credito o, comunque, indicato sul sito Internet: www.barclaycard.it. 17.3 Entro 15 giorni dalla comunicazione di recesso, il Cliente deve rimborsare alla Banca tutte le somme eventualmente ancora dovute in relazione al Contratto e deve restituire la Carta di Credito e le eventuali Carte di Credito Aggiuntive, opportunamente annullate, tagliando ciascuna di esse in almeno due parti. Se il Cliente ritarda a pagare queste somme oltre 90 giorni, la Banca può applicare interessi di mora, su base mensile, per ogni giorno o frazione di giorno di ritardo, nella misura annua indicata nel Prospetto delle condizioni economiche. 18. RITARDO NEI PAGAMENTI E DECADENZA DAL BENEFICIO DEL TERMINE 18.1 In caso di ritardo nell’effettuazione dei pagamenti minimi mensili, il Cliente deve rimborsare alla Banca le spese sostenute per eventuali solleciti di pagamento, effettuati a mezzo posta o telefono, nella misura indicata nel Prospetto delle condizioni economiche, oltre al rimborso delle eventuali spese legali e di recupero sostenute. 18.2 La Banca può dichiarare la decadenza dal beneficio del termine quando il Cliente è diventato insolvente o ha diminuito le garanzie che aveva prestato o non ha dato le garanzie che aveva promesso (art. 1186 codice civile). In conseguenza della dichiarazione di decadenza dal beneficio del termine, la Banca ha diritto di risolvere il Contratto ai sensi delle disposizioni contenute nel successivo articolo 19. 19. RISOLUZIONE DEL CONTRATTO 19.1 La Banca può risolvere il Contratto con effetto immediato, attraverso una comunicazione scritta, comunicando al Cliente di volersi avvalere della clausola risolutiva espressa, nei seguenti casi (art. 1456 codice civile): a) il Cliente non paga almeno due versamenti minimi mensili; b) il Cliente non osserva gli obblighi previsti dagli articoli 3 (UTILIZZO DEL CREDITO E LIMITE MASSIMO), 10 (OBBLIGHI DEL CLIENTE), 11 (ESTRATTI CONTO E SALDO ATTUALE) e 14 (SMARRIMENTO E FURTO DELLA CARTA); c) il Cliente è dichiarato decaduto dal beneficio del termine come prevede il precedente articolo 18.2; d) il Cliente e gli eventuali coobbligati o garanti hanno fornito dati e informazioni non vere sia nel Modulo di Richiesta che successivamente. Contemporaneamente alla comunicazione di esercizio della clausola risolutiva espressa, la Banca revoca al Titolare l’uso della Carta di Credito. 19.2 La Banca può, inoltre, risolvere il Contratto, alle condizioni e con le modalità indicate nel precedente paragrafo, se: • viene meno il rapporto di conto corrente bancario/postale indicato nel modulo RID e lo stesso non viene sostituito con un diverso conto corrente bancario/postale mediante sottoscrizione di un nuovo modulo RID (prima del pagamento di ciascun Saldo Attuale); • il Cliente che ha in corso altri rapporti contrattuali con la Banca o con altre entità del Gruppo Barclays, riceve la dichiarazione di decadenza dal beneficio del termine o di risoluzione del contratto relativa ad uno di quei rapporti. 19.3 Quando il Cliente riceve dalla Banca la comunicazione di esercizio della clausola risolutiva espressa, il Cliente deve: • restituire immediatamente la Carta di Credito a Barclays, nonché le eventuali Carte di Credito Aggiuntive, tutte opportunamente annullate tagliando ciascuna di esse in almeno due parti; • rimborsare entro 15 giorni, in un’unica soluzione, il capitale residuo, scaduto e in scadenza, gli eventuali oneri nonché gli interessi relativi alle rate scadute e non pagate, e le eventuali somme dovute per ritardo nei pagamenti. La Banca può anche pretendere il risarcimento dell’eventuale maggior danno che la stessa ha subito. 19.4 Se il Cliente non paga la somma indicata nel paragrafo precedente, dalla data della dichiarazione di decadenza dal beneficio del termine o di risoluzione del contratto decorreranno interessi di mora sull’intero capitale non pagato in misura pari al tasso stabilito nel Prospetto delle condizioni economiche. La Banca può anche richiedere al Cliente tutte le eventuali spese sostenute per il recupero di quanto dovutole, incluse le spese giudiziarie e legali. 20. CESSIONE DEL CREDITO 20.1 La Banca può in ogni momento cedere a terzi il credito derivante dal Contratto, con le relative garanzie, dandone comunicazione ai sensi di legge. 21. QUOTA ASSOCIATIVA 21.1 Per ottenere il rilascio della Carta di Credito e per utilizzare la stessa, il Titolare deve pagare alla Banca una quota associativa annua nella misura indicata nel Prospetto delle condizioni economiche allegato al Contratto. Questa quota associativa annuale è addebitata, a partire dalla data di rilascio della Carta, in via anticipata sul primo estratto conto che la Banca invia al Cliente. 22. ONERI FISCALI E SPESE 22.1 Ogni onere fiscale relativo al Contratto è a carico del Cliente. 22.2 Sono a carico del Cliente le spese, anche legali, sostenute dalla Banca in caso di dichiarazione di decadenza dal beneficio del termine del Cliente e/o in caso di risoluzione del Contratto ai sensi del precedente art. 19. 23. RECLAMI E SOLUZIONE STRAGIUDIZIALE DELLE CONTROVERSIE 23.1 Per eventuali contestazioni relative al Contratto o più in generale ai rapporti intrattenuti con la Banca, il Cliente può presentare reclamo per iscritto all’Ufficio Reclami della Banca presso la Funzione Internal Control & QA - indirizzo Viale Forlanini, 23 - 20134 Milano indirizzo di posta elettronica: reclami@barclays.it 23.2 E’ considerato valido il reclamo che contiene gli estremi di chi lo propone, i motivi del reclamo, la firma o analogo elemento che consenta di identificare con certezza del Cliente. 23.3 Se il reclamo è accolto, la Banca comunica al Cliente quanto tempo è necessario per risolvere il problema. 23.4 Se non riceve risposta entro 30 giorni oppure se non è soddisfatto della risposta, il Cliente può presentare ricorso all’Arbitro Bancario Finanziario (ABF), alle seguenti condizioni: • non sono trascorsi più di dodici mesi dalla presentazione del reclamo alla Banca; • la controversia riguarda operazioni e servizi bancari e finanziari: 1) fino a € 100.000,00 se il Cliente chiede una somma di denaro; 2) senza limiti di importo, quando si chiede soltanto di accertare diritti, obblighi e facoltà (ad esempio quando si lamenta la mancata consegna della documentazione di trasparenza o la mancata cancellazione di un’ipoteca dopo aver estinto un mutuo); • la controversia non è già stata all’esame dell’autorità giudiziaria, di arbitri o di conciliatori. Il ricorso all’Arbitro Bancario Finanziario è tuttavia possibile se una procedura di conciliazione non va a buon fine. Per sapere come rivolgersi all’ABF, il Cliente può consultare l’apposita “Guida” disponibile presso le filiali della Banca o consultare direttamente il sito www.arbitrobancariofinanziario.it. 24. LEGGE APPLICABILE AL CONTRATTO E TRIBUNALE COMPETENTE 24.1 Il Contratto è regolato dalla legge italiana. 24.2 Se il Cliente è un Consumatore, il Foro competente per giudicare ogni controversia sulla validità, efficacia, interpretazione ed esecuzione del Contratto è, in via esclusiva, quello dove il Cliente ha la residenza o il domicilio eletto. 24.3 Se il Cliente non riveste la qualifica di Consumatore, il Foro competente per giudicare ogni controversia sulla validità, efficacia, interpretazione ed esecuzione del Contratto è, in via esclusiva, quello di Milano. GLOSSARIO Circuito VISA: un’associazione di banche e istituti Finanziari presenti in tutto il mondo che ha lo scopo di gestire una piattaforma tecnologica globale di procedure, sistemi e regolamenti internazionali che garantiscono il supporto necessario per una corretta gestione del sistema di pagamento con carta di credito. Buona fede: è un comportamento che presume la volontà di agire in maniera corretta, ossia non lesiva in alcun modo degli interessi di un altro soggetto. Diligenza: si sostanzia in un grado di perizia qualificata (dall’esercitare attività bancaria) nell’adempimento delle obbligazioni. Capitalizzazione (degli interessi): si intende la capitalizzazione degli interessi su un capitale, affinché essi siano a loro volta produttivi di altri interessi. Nelle operazione bancarie gli interessi maturati possono a loro volta produrre interessi secondo le modalità ed i criteri previsti dalla delibera del Comitato Interministeriale per il credito al risparmio del 9 febbraio 2000. Colpa grave: rappresenta il comportamento di colui che agisce con straordinaria e non scusabile imprudenza, e che non osserva quel grado minimo ed elementare di diligenza che tutti osservano. Dolo: rappresenta l’intenzionalità nel compiere una determinata condotta fraudolenta. In linea capitale: significa considerare il credito in termini di puro capitale senza interessi. PIN: codice di sicurezza per il prelievo, tramite carta di credito, di denaro contante presso gli ATM. ATM: Sportello automatico per il prelievo di denaro contante con carta di credito.

Trattenere una fotocopia del presente documento

11 di 22


Documento da leggere e conservare

Principali diritti del Cliente per i contratti conclusi a distanza per: CONTO CORRENTE CREDITO AL CONSUMO (fino a € 30.987,42)

DEPOSITI FINANZIAMENTI LEASING ALTRI SERVIZI REGOLATI DALLE DISPOSIZIONI DELLA BANCA D’ITALIA

Si consiglia una lettura attenta dei diritti prima di scegliere uno di questi prodotti e di firmare il contratto. Il consumatore che desidera aprire un conto corrente od ottenere un mutuo deve ricevere/poter scaricare gratuitamente dal sito www.barclays.it le Guide che spiegano in maniera semplice come scegliere questi servizi e aiutano a capire come funzionano e quanto costano. DIRITTI PRIMA DI SCEGLIERE - Ricevere/poter scaricare una copia di questo documento. - Ricevere/poter scaricare il foglio informativo di ciascun prodotto, che ne illustra caratteristiche, rischi e tutti i costi. - Ottenere gratuitamente una copia completa del contratto e/o il documento di sintesi, anche prima della conclusione e senza impegno per le parti. Solo per i contratti di finanziamento è previsto un rimborso spese all’intermediario. Nei contratti di finanziamento, tuttavia, il cliente può ottenere gratuitamente e portare con sé copia dello schema del contratto e di un preventivo. Inoltre, è sempre possibile ottenere gratuitamente copia del contratto di mutuo dopo che è stato fissato l’appuntamento per la stipula presso il notaio. - Conoscere il TAEG (Tasso Annuo Effettivo Globale) nel caso di contratti di finanziamento ed esempi di un ISC (Indicatore Sintetico di Costo) del conto corrente. - Essere informato sull’esistenza e le modalità del diritto di recesso, inclusa la lettera raccomandata A/R, se il cliente è un consumatore. AL MOMENTO DI FIRMARE - Prendere visione del documento di sintesi con tutte le condizioni economiche, unito alla proposta o al contratto. - Ricevere una copia del contratto firmato dall’intermediario e una copia del documento di sintesi, da conservare. Se il contratto è concluso su internet, ottenere una ricevuta dell’ordine. - Non avere condizioni contrattuali sfavorevoli rispetto a quelle pubblicizzate nel foglio informativo e nel documento di sintesi. - Scegliere il canale di comunicazione, digitale o cartaceo, attraverso il quale ricevere le comunicazioni successive. SUBITO DOPO LA CONCLUSIONE DEL CONTRATTO - Se il cliente è un consumatore, recedere senza penali e senza dover indicare il motivo entro 14 giorni dalla conclusione del contratto. Se riceve copia del contratto e del foglio informativo solo dopo la conclusione, i 14 giorni decorrono dal momento del ricevimento. Il recesso è automatico e senza penali anche per i contratti collegati. Il cliente che prima del recesso ha usufruito di servizi previsti dal contratto è tenuto a pagare le spese, se li aveva espressamente richiesti e nei limiti di un importo proporzionato ai servizi. In ogni caso l’intermediario deve restituire al cliente gli importi ricevuti entro 15 giorni. Il diritto di recesso non è previsto nei casi di: - cambio di valuta - esecuzione integrale del contratto, su esplicita richiesta scritta del cliente, prima di esercitare il diritto di recesso - dichiarazione per la stipula resa dal cliente di fronte a un notaio o altro pubblico ufficiale. DURANTE IL RAPPORTO CONTRATTUALE - Ricevere comunicazioni sull’andamento del rapporto almeno una volta l’anno, mediante un rendiconto e il documento di sintesi. - Ricevere la proposta di qualunque modifica unilaterale delle condizioni contrattuali da parte dell’intermediario, se la facoltà di modifica è prevista nel contratto. La proposta deve pervenire con un preavviso di almeno 30 giorni e indicare il motivo che giustifica la modifica. La proposta può essere respinta entro 60 giorni, chiudendo il contratto alle precedenti condizioni. - Ottenere a proprie spese, entro 90 giorni dalla richiesta e anche dopo la chiusura, copia della documentazione sulle singole operazioni degli ultimi dieci anni. - Nei contratti di conto corrente, avere la stessa periodicità nella capitalizzazione degli interessi debitori e creditori. - Nei contratti di finanziamento, trasferire il contratto (“portabilità”) presso un altro intermediario senza pagare alcuna penalità né oneri di qualsiasi tipo. - Nei contratti di credito al consumo con garanzia sul bene acquistato, proseguire il rapporto contrattuale e continuare a pagare le rate alle scadenze prestabilite anche nel caso di mancato pagamento di una rata, purché questa non superi l’ottava parte dell’importo originario complessivo. - Nei contratti di mutuo con ipoteca, proseguire il rapporto contrattuale e continuare a pagare le rate alle scadenze prestabilite anche nel caso di ritardo nel pagamento di una rata, purché ciò non avvenga per più di sette volte. ALLA CHIUSURA - Recedere in ogni momento, senza penalità e senza spese di chiusura, dai contratti di durata quali conto corrente, deposito titoli in amministrazione, carta di debito, carta di credito, cassetta di sicurezza. - Nei contratti di credito al consumo, estinguere in anticipo il rapporto contrattuale senza penalità, versando il capitale residuo, gli interessi e gli altri oneri maturati fino a quel momento, e una somma non superiore all’1% del capitale residuo se prevista dal contratto. - Nei contratti di mutuo per l’acquisto o la ristrutturazione di immobili destinati all’abitazione o allo svolgimento di attività economica o professionale, estinguere in anticipo, in tutto o in parte, il contratto senza compensi, oneri e penali. Per alcuni di questi mutui stipulati prima del 3 aprile 2007 che prevedono una penale, questa potrebbe essere ridotta (per informazioni, www.abi.it – sezione mutui). Per gli altri mutui, quando c’è un’ipoteca, il cliente può estinguere in anticipo in tutto o in parte il rapporto pagando solo un unico compenso stabilito dal contratto nel rispetto dei criteri previsti dalla legge. - Ottenere la chiusura del contratto nei tempi indicati nel foglio informativo. - Ricevere il rendiconto che attesta la chiusura del contratto e riepiloga tutte le operazioni effettuate. IL CONSUMATORE DEVE SAPERE CHE: - nessuno può contattarlo per offrire un servizio finanziario senza il suo consenso - non deve nessuna risposta e nessuna spesa per prestazioni non richieste - è importante leggere con attenzione le condizioni contrattuali anche dopo aver concluso il contratto: si può infatti recedere entro 14 giorni. RECLAMI, RICORSI E CONCILIAZIONE Il cliente può presentare un reclamo alla banca, anche per lettera raccomandata A/R o per via telematica (reclami@barclays.it, indirizzo Viale Forlanini, 23 - 20134 Milano). L’intermediario deve rispondere entro 30 giorni. Se non è soddisfatto o non ha ricevuto risposta, prima di ricorrere al giudice il cliente può rivolgersi a: - Arbitro Bancario Finanziario (ABF) se la controversia non supera un valore di € 100.000,00. Per sapere come rivolgersi all’Arbitro si può consultare il sito www.arbitrobancariofinanziario.it, chiedere presso le Filiali della Banca d’Italia, oppure chiedere alla banca. - Ombudsman Giurì bancario, con sede in Via delle Botteghe Oscure n. 54 - 00186, Roma, se la controversia non supera un valore di € 50.000,00 (per i servizi di investimento ed i bonifici transfrontalieri).

www.barclays.it Barclays Bank PLC - Iscritta all’albo delle Banche n. 4862 - Reg. Impr. Milano n. 80123490155 - R.E.A. Milano n. 1040254 - Cod. fiscale 80123490155 - Partita Iva 04826660153 Sede Legale: 1 Churchill Place London E14 5HP - Sede Secondaria: via della Moscova 18 - 20121 Milano - Capitale deliberato £ 3.000.000.000 - Capitale versato £ 2.336.000.000. Barclays Bank PLC è regolata dal Financial Services Authority (FSA). Registrata nel Regno Unito - Registrazione n. 1026167 12 di 22


Foglio Informativo Carte di Credito Barclaycard

Documento da leggere e conservare INFORMAZIONI SULLA BANCA Denominazione: Barclays Bank PLC Sede Legale: 1, Churchill Place London E14 5HP (UK) Sede in Italia: Via della Moscova 18 - 20121 Milano Tel: 800 205 205 Indirizzo Internet: www.barclays.it Indirizzo Email: info@barclays.it Codice ABI: 3051 Numero d’iscrizione all’Albo delle Banche: 4862 Numero di iscrizione al Registro delle Imprese: Milano - 80123490155 - R.E.A. Milano n. 1040254

Sistema di garanzia cui la Banca aderisce: Financial Services Compensation Scheme (FSCS) Capitale Sociale: Capitale deliberato £ 3.000.000.000 - Capitale Versato £. 2.336.000.000 Partita IVA: 04826660153 La Banca è soggetta alla vigilanza della Financial Services Authority (FSA) e in qualità di succursale italiana di banca comunitaria, alla vigilanza di Banca d’Italia, per le materie ad essa attribuite.

Offerta fuori sede Nome e Cognome

N° iscr. albo

Indirizzo

Telefono

Email

CHE COS’E’ LA CARTA DI CREDITO Le carte di credito sono emesse da banche e da altri intermediari finanziari con la sottoscrizione di un contratto con il titolare della carta. Per la funzione creditizia da esse svolta, tali carte vengono rilasciate dopo un’attenta valutazione della solvibilità del cliente da parte dell’emittente; di solito viene fissato un limite mensile massimo di spesa consentito, raggiunto il quale la carta non può essere utilizzata. La carta di credito consente di acquistare beni e servizi in Italia e all’estero presso gli esercenti convenzionati con la banca o la società che ha emesso la carta senza pagare contestualmente il relativo prezzo in contanti. La carta può essere usata indipendentemente dalla disponibilità di fondi nel conto corrente nel momento in cui la spesa viene effettuata; i fondi necessari per la copertura delle spese effettuate devono essere presenti nel momento in cui avviene l’addebito delle somme dovute. Per effettuare operazioni di acquisto, il titolare, in genere, appone la propria firma sullo scontrino di pagamento; tale firma deve essere conforme a quella che ha apposto sul retro della carta nel momento in cui l’ha ricevuta. E’ consigliabile apporre la propria firma sul retro della carta non appena se ne entri in possesso. La carta di credito consente anche di prelevare contante, sia in Italia sia all’estero, tramite sportelli bancari convenzionati o sportelli automatici (ATM) purché aderenti a un marchio internazionale; in questo ultimo caso, per ogni prelievo deve essere digitato un PIN, assegnato alla carta al momento della sua emissione. Contrariamente alla carta di debito, nel caso di prelievo di contante con la carta di credito il relativo addebito nell’estratto conto è posticipato come nel caso del pagamento di acquisti: per questo motivo tale operazione viene definita “anticipo”, anziché prelievo di contante. Le operazioni di “anticipo” di contante sono soggette al pagamento di una commissione (fissa o in percentuale dell’importo prelevato), stabilita dalla banca o dalla società che ha emesso la carta. La carta di credito ha un limite massimo di utilizzo pari al fido concesso al Titolare (“limite massimo”), determinato dalla banca emittente e comunicato al cliente al momento dell’accettazione della richiesta di Carta di Credito. Il limite massimo e le modalità di utilizzo della carta di credito potranno essere modificati dall’emittente in qualunque momento, informando il titolare tramite comunicazione scritta. Tra i SERVIZI ACCESSORI, il titolare della carta di credito, potrà rateizzare il pagamento della merce acquistata (usufruendo della modalità revolving) previo pagamento di interessi nonché, all’atto della richiesta della stessa, potrà aderire al programma facoltativo di assicurazione (il “programma assicurativo”), a copertura del rimborso del credito derivante dal finanziamento, a fronte dei rischi di morte, perdita di impiego, invalidità totale permanente, malattia grave, ricovero ospedaliero e a favore esclusivo di Barclays Bank Plc, le cui norme sono riportate in allegato alle Condizioni Generali di contratto per il rilascio della carta di credito. Al cliente potranno essere offerti ulteriori servizi aggiuntivi collegati all’utilizzo della carta, gratuiti o a pagamento, nonché promozioni di condizioni migliorative, indicate al cliente per il tramite di apposite comunicazioni.

Per saperne di più: I servizi di educazione finanziaria “Conoscere per Decidere” rivolti al cittadino sono disponibili sul sito http://www.bancaditalia.it/servizi_pubbl/conoscere/Carte.

Aggiornato al 26/01/2010

www.barclays.it Barclays Bank PLC - Iscritta all’albo delle Banche n. 4862 - Reg. Impr. Milano n. 80123490155 - R.E.A. Milano n. 1040254 - Cod. fiscale 80123490155 - Partita Iva 04826660153 Sede Legale: 1 Churchill Place London E14 5HP - Sede Secondaria: via della Moscova 18 - 20121 Milano - Capitale deliberato £ 3.000.000.000 - Capitale versato £ 2.336.000.000. Barclays Bank PLC è regolata dal Financial Services Authority (FSA). Registrata nel Regno Unito - Registrazione n. 1026167 13 di 22

FI – 2 –26/01/2010

Di seguito vengono elencati i PRINCIPALI RISCHI connessi all’utilizzo della carta di credito: - utilizzo fraudolento della carta da parte di terzi non legittimati, in caso di smarrimento o sottrazione. A tal proposito il titolare è tenuto a custodire con la massima cura ed attenzione la carta di credito e a memorizzare il PIN della stessa, evitando di trascrivere il codice conservandolo unitamente alla carta. In caso di smarrimento o sottrazione della carta di credito, il titolare è tenuto a richiedere immediatamente il blocco della stessa, secondo le modalità contrattualmente previste; - variazione / applicazione di condizioni economiche sfavorevoli al cliente (tasso di interesse, commissioni e spese del servizio); - possibile variazione del tasso di cambio, in caso di operazioni in valuta diversa da Euro.


CONDIZIONI ECONOMICHE* - CARTA DI CREDITO BARCLAYCARD CLASSIC Le voci di spesa riportate nel prospetto che segue rappresentano, con buona approssimazione, la gran parte dei costi complessivi sostenuti da un consumatore medio titolare di una carta di credito. Questo vuol dire che il prospetto non include tutte le voci di costo. Alcune delle voci escluse potrebbero essere importanti in relazione sia alla singola carta sia all’operatività del singolo cliente. Prima di scegliere e firmare il contratto è quindi necessario leggere attentamente anche la sezione “Altre condizioni economiche”. TASSI TAN

Limite di credito inferiore o uguale a € 5.000,00: 18,99% Limite di credito superiore a € 5.000,00: 12,25%

TAEG

Limite di credito inferiore o uguale a € 5.000,00: 20,73% Limite di credito superiore a € 5.000,00: 12,96%

Interessi di mora

Pari al TAN

SPESE FISSE Canone annuo: - primo anno - secondo anno

0€ 0€

Periodicità e modalità di calcolo degli interessi

Mensile posticipata

Canone Annuo Carte Aggiuntive

0€

Spese invio estratto conto (per saldo maggiore di 10,00 €)

0,77 €

Imposta di bollo

Su estratti conto superiori a 77,47 € l’imposta è 1,81 € (0 € se la banca di appoggio è Barclays Bank)

Spese di sollecito

1,50 €

Commissione superamento fido

0€

Commissione per RID rifiutato

5,00 €

Spese di riemissione della carta

0€

Valuta addebito da data estratto conto

Dopo 25 giorni

SPESE VARIABILI Commissioni Contanti sul Conto

1%

Rimborso minimo mensile

E’ l’importo maggiore tra il 3% del saldo e 7,50 €

Anticipo Contante

(min 2,50 €) 4%

Commissione aggiuntiva anticipo contante in valuta estera

1,75%

Altre operazioni in valuta estera

1,75%

ALTRE CONDIZIONI ECONOMICHE - CARTA DI CREDITO BARCLAYCARD CLASSIC Spese per richiesta copia estratto conto precedente

3,00 €

Spese per richiesta copia documento di spesa

0€

Spese per reperimento dati non comunicati

0€

Assicurazione facoltativa “Carte Protette - Value”

35,00 €

Assicurazione “Contanti Protetti”

Inclusa nel prodotto

* Condizioni massime applicabili al Contratto, comunque inferiore ai tassi soglia anti usura rilevati trimestralmente dalla Banca d’Italia. Per il TAN e TAEG applicabile al limite di credito concordato, si prega di fare riferimento alla lettera inviata dalla Banca ai fini dell'accettazione del contratto.

Aggiornato al 26/01/2010

Documento da leggere e conservare

14 di 22


CONDIZIONI ECONOMICHE* - CARTA DI CREDITO BARCLAYCARD GOLD Le voci di spesa riportate nel prospetto che segue rappresentano, con buona approssimazione, la gran parte dei costi complessivi sostenuti da un consumatore medio titolare di una carta di credito. Questo vuol dire che il prospetto non include tutte le voci di costo. Alcune delle voci escluse potrebbero essere importanti in relazione sia alla singola carta sia all’operatività del singolo cliente. Prima di scegliere e firmare il contratto è quindi necessario leggere attentamente anche la sezione “Altre condizioni economiche”.

TASSI TAN

Limite di credito inferiore o uguale a € 5.000,00: 16,99% Limite di credito superiore a € 5.000,00: 12,25%

TAEG

Limite di credito inferiore o uguale a € 5.000,00: 18,38% Limite di credito superiore a € 5.000,00: 12,96%

Interessi di mora

Pari al TAN

SPESE FISSE Canone annuo - primo anno - secondo anno

30,00 € ** 40,00 € **

Periodicità e modalità di calcolo degli interessi

Mensile posticipata

Canone Annuo Carte Aggiuntive

0€

Spese invio estratto conto (per saldo maggiore di 10,00 €)

0,77 €

Imposta di bollo

Su estratti conto superiori a 77,47 € l’imposta è 1,81 € (0 € se la banca di appoggio è Barclays Bank)

Spese di sollecito

1,50 €

Commissione superamento fido

0€

Commissione per RID rifiutato

5,00 €

Spese di riemissione della carta

0€

Valuta addebito da data estratto conto

Dopo 25 giorni

SPESE VARIABILI Commissioni Contanti sul Conto

1%

Rimborso minimo mensile

E’ l’importo maggiore tra il 3% del saldo e 7,50 €

Spese per anticipo Contante

(min 2,50 €) 4%

Commissione aggiuntiva contante in valuta estera

1,75%

Altre operazioni in valuta estera

1,75%

ALTRE CONDIZIONI ECONOMICHE - CARTA DI CREDITO BARCLAYCARD GOLD

*

Spese per richiesta copia estratto conto precedente

3,00 €

Spese per richiesta copia documento di spesa

0€

Spese per reperimento dati non comunicati

0€

Assicurazione “Carte Protette - Value”

Inclusa nel prodotto

Assicurazione “Contanti Protetti”

Inclusa nel prodotto

Assicurazione “Acquisto Protetto e Prezzo Protetto”

Inclusa nel prodotto

Condizioni massime applicabili al Contratto, comunque inferiore ai tassi soglia anti usura rilevati trimestralmente dalla Banca d’Italia. Per il TAN e TAEG applicabile al limite di credito concordato, si prega di fare riferimento alla lettera inviata dalla Banca ai fini dell'accettazione del contratto.

** Canone annuo 0 € con un utilizzo minimo di 2.000,00 € in un anno.

Aggiornato al 26/01/2010

Documento da leggere e conservare

15 di 22


RECESSO E RECLAMI Recesso dal contratto Si può recedere dal contratto in qualsiasi momento senza preavviso, senza spese e senza penalità. Tempi massimi di chiusura del rapporto contrattuale Entro 15 giorni dalla comunicazione di recesso, il Cliente deve rimborsare alla Banca tutte le somme eventualmente ancora dovute in relazione al Contratto e deve restituire la Carta di Credito e le eventuali Carte di Credito Aggiuntive, opportunamente annullate, tagliando ciascuna di esse in almeno due parti. Reclami I reclami vanno inviati all’Ufficio Reclami della Banca presso la Funzione Internal Control & QA (reclami@barclays.it, indirizzo Viale Forlanini, 23 - 20134 Milano), che risponde entro 30 giorni dal ricevimento. Se il cliente non è soddisfatto o non ha ricevuto risposta entro i 30 giorni, prima di ricorrere al giudice può rivolgersi a: - Arbitro Bancario Finanziario (ABF) se la controversia non supera un valore di € 100.000,00. Per sapere come rivolgersi all’Arbitro si può consultare il sito www.arbitrobancariofinanziario.it, chiedere presso le Filiali della Banca d’Italia, oppure chiedere alla banca. Maggiori indicazioni sono nel documento “Principali diritti del cliente”, affisso in tutte le filiali e scaricabile dal sito internet della banca. LEGENDA

TAN

Tasso annuo nominale. È il tasso di interesse, espresso in percentuale su base annua, applicato all’importo lordo del finanziamento. Nel computo del TAN non entrano oneri accessori quali provvigioni, spese ed imposte.

TAEG

Tasso annuo effettivo globale. È un indice, espresso in termini percentuali, con due cifre decimali e su base annua, del costo complessivo del finanziamento.

CREDITO LIMITE

Limite di utilizzo, stabilito dalla Banca, corrispondente al massimale del credito concesso.

QUOTA ASSOCIATIVA/ CANONE ANNUO

Importo dovuto dal Cliente per ogni anno di titolarità della carta di credito.

PIN

Numero di identificazione personale necessario per le operazioni di prelievo contante.

Aggiornato al 26/01/2010

Documento da leggere e conservare

16 di 22


Condizioni generali delle assicurazioni e dei servizi per i titolari delle Carte di Credito Barclaycard 1. CONTANTI PROTETTI (incluso in Barclaycard Classic e Barclaycard Gold) GARANZIA SCIPPO/AGGRESSIONE AGLI SPORTELLI AUTOMATICI (ATM) TERMINI E CONDIZIONI La garanzia “Scippo/Aggressione agli Sportelli Automatici (Atm)” fornita da Chartis EUROPE si applica automaticamente ai titolari di Carte Barclaycard emesse da Barclays Bank plc – Divisione Barclaycard. Le seguenti definizioni vengono utilizzate per l’applicazione dei termini e delle condizioni della presente garanzia: ASSICURATO - Il titolare della Carta Barclaycard, cliente di Barclays Bank plc – Divisione Barclaycard, in qualità di consumatore ai sensi dell’art. 3 lett. a) del D. Lgs. 206/2005; CARTA ASSICURATA - le carte Barclaycard valide e emesse da Barclays Bank plc – Divisione Barclaycard e per le quali valgono i benefici della presente polizza; BENEFICIARIO - l’intestatario della Carta Assicurata; AGGRESSIONE - qualunque minaccia fisica o violenza fisica da un terzo con l’intenzione di privare l’assicurato dei propri beni; TERZI - qualunque persona che non sia l’Assicurato, il coniuge, o il convivente more uxorio, i discendenti o altro parente o affine con lui convivente; SINISTRO - le perdite pecuniarie dirette subite dall’Assicurato per le quali è prestata la garanzia assicurativa. Le perdite pecuniarie risultanti da una serie di utilizzi fraudolenti con la stessa carta assicurata saranno considerati come un unico e solo sinistro; ANNO ASSICURATO il periodo di 12 mesi consecutivi che inizia dalla data di decorrenza della garanzia “Scippo/Aggressione agli Sportelli Automatici (Atm)” e si rinnova automaticamente ad ogni scadenza annuale. Art. 1 - Oggetto della Garanzia Scippo/Aggressione agli Sportelli Automatici (Atm): la garanzia prevede un rimborso a favore dell’Assicurato in caso di rapina di denaro contante prelevato con la sua Carta Assicurata presso uno Sportello Automatico (ATM), a condizione che: • la rapina sia stata commessa con aggressione nei confronti dell’Assicurato: • l’aggressione sia avvenuta nelle 2 ore successive al prelevamento del contante. Art. 2 - Periodo di garanzia: la copertura è prestata per un periodo massimo di 2 ore dal momento del prelevamento del contante. Art. 3 - Massimale: il massimale per Assicurato per carta assicurata è di € 500,00 per Carta Assicurata e per Anno Assicurato. Art. 4 - Esclusioni: sono escluse le richieste di risarcimento derivanti da: • danni causati intenzionalmente o in maniera fraudolenta dall’Assicurato o da uno dei suoi parenti prossimi (coniuge, convivente more uxorio, discendenti o ascendenti); • prelevamento di denaro contante effettuato con una carta diversa dalla Carta Assicurata; • qualsiasi rapina che si verifichi nelle 2 ore successive al prelevamento del contante; • qualsiasi rapina di denaro contante commessa con astuzia o qualsiasi minaccia esercitata nei confronti dell’Assicurato per costringerlo a prelevare denaro e consegnarlo a Terzi; • qualsiasi rapina di denaro contante sottratto da uno sportello automatico che sia stato manomesso; • danni causati da guerra, disordini civili, insurrezioni, ribellioni, rivoluzioni, atti terroristici, reazione o radiazione nucleare, ovvero dovuti a cause di forza maggiore; • conseguenze di qualsiasi sommossa o di confisca da parte delle autorità. Art. 5 - Sinistri - Obblighi dell’Assicurato nei confronti della Società: al verificarsi dell’evento l’Assicurato deve: • verbalizzare l’accaduto alle autorità di polizia entro le 48 ore successive al verificarsi del Sinistro; • notificare immediatamente l’accaduto al Servizio Liquidazione Danni di Chartis EUROPE telefonando al numero 06 42115.746 o inviando una e-mail a:barclays@ip-assistance.com. Per ottenere l’indennizzo da parte di Chartis EUROPE, l’Assicurato deve trasmettere la richiesta a: Chartis Europe - Servizio Liquidazione Danni presso Inter Partner Assistenza Servizi Spa - Via Antonio Salandra 18 - 00187 Roma (RM) compilando il modulo di denuncia sinistri in tutte le sue parti e allegando tutte le seguenti prove documentali: • originale della denuncia alla Polizia indicante, fra l’altro, il luogo, la data e l’ora esatta dell’aggressione nonché l’ammontare di denaro sottratto; • copia dell’estratto conto di Barclaycard relativo alla Carta Assicurata con indicazione della data e dell’importo prelevato; • se disponibile, scontrino di prelevamento indicante la data, l’ora e l’importo del prelevamento; • certificato medico in originale o dichiarazione testimoniale dettagliata, datata e firmata, che precisi le circostanze dell’aggressione e riporti nome e cognome, data e luogo di nascita, indirizzo e professione del testimone, unitamente a un documento ufficiale, quale passaporto o patente di guida, che comprovi l’identità e la firma del medesimo. Successivamente, l’Assicurato dovrà fornire ulteriori prove documentate della perdita subita alla Società. L’Assicurato dovrà presentare tutta la documentazione necessaria per valutare la richiesta di risarcimento come da indicazioni riportate sul modulo di denuncia del sinistro. Art. 6 - Informativa sul Trattamento dei dati da parte di Chartis Europe S.A.: titolare del trattamento è Chartis Europe S.A. Rappresentanza Generale per l’Italia, Via della Chiusa n.2 Milano, tel. 02 36901, fax 02 3690222. Alcuni dati verranno trasmessi ai seguenti soggetti in qualità di responsabili del trattamento dati per l’area industriale: FDP S.r.l. Via Inverigo n.14 Milano; GESTAS (Gestioni Assicurative) S.r.l. Via Inverigo n.14, Milano; ANACOMP ITALIA S.r.l. Vicolo D. Pantaleoni n.4, Milano; INTER PARTNER ASSISTANCE SERVIZI S.p.A. Via Antonio Salandra n.18, Roma. Per eventuali richieste di informazioni al Servizio Privacy rivolgersi presso la Direzione Generale di Chartis Europe S.A. Rappresentanza Generale per l’Italia. I dati sono trattati da Chartis Europe S.A. - titolare del trattamento - solo con modalità e procedure, anche informatiche e telematiche, strettamente necessarie per fornirLe i servizi e/o prodotti assicurativi richiesti o in Suo favore previsti sono utilizzate le medesime modalità e procedure anche quando i dati vengono comunicati - in Italia o all’estero - per i suddetti fini ai soggetti indicati nella nota(i - Chartis Europe) della presente informativa, i quali a loro volta sono impegnati a trattarli usando solo modalità e procedure strettamente necessarie per le specifiche finalità indicate nella presente informativa e conformi alla normativa. L’interessato ha il diritto di conoscere, in ogni momento, quali sono i Suoi dati presso i singoli titolari di trattamento, cioè presso la nostra Società o presso i soggetti sopra indicati a cui li comunichiamo, e come vengono utilizzati; ha inoltre il diritto di farli aggiornare, integrare, rettificare o cancellare, di chiederne il blocco e di opporsi al loro trattamento. (i - Chartis Europe) I dati possono essere comunicati a taluni dei seguenti soggetti: società del Gruppo a cui appartiene la nostra Società (controllanti, controllate e collegate, anche indirettamente, ai sensi delle vigenti disposizioni di legge); assicuratori, coassicuratori, agenti, subagenti, mediatori di assicurazione e di riassicurazione, ANIA, ISVAP, Casellario Centrale Infortuni.

Art. 7 - Reclami e informazioni relative al contratto di assicurazione: eventuali reclami andranno indirizzati a: Società Chartis EUROPE S.A. Rappresentanza Generale per l’Italia - Servizio Reclami - Via Della Chiusa, 2 - 20123 Milano. Qualora l’esponente non si ritenga soddisfatto dell’esito del reclamo o in caso di assenza di riscontro nel termine massimo di quarantacinque giorni, potrà rivolgersi all’ISVAP - Servizio tutela degli utenti - Via del Quirinale, 21 - 00187 Roma - corredando l’esposto della documentazione relativa al reclamo trattato dalla compagnia. In relazione alle controversie inerenti la quantificazione delle prestazioni e l’attribuzione della responsabilità si ricorda che permane la competenza esclusiva dell’Autorità Giudiziaria, oltre alla facoltà di ricorrere a sistemi conciliativi ove esistenti. Nel caso in cui la legislazione scelta dalle parti sia diversa da quella italiana, gli eventuali reclami in merito al contratto dovranno essere rivolti all’autorità di vigilanza del paese la cui legislazione è stata prescelta, in tal caso l’ISVAP faciliterà le comunicazioni tra l’autorità competente ed il contraente. 2. GARANZIA “PREZZO E ACQUISTO PROTETTO” ABBINATA AL PROGRAMMA ASSICURATIVO SULLE CARTE BARCLAYCARD - TERMINI E CONDIZIONI (inclusi in Barclaycard Gold) Le garanzie “Prezzo Protetto” e “Acquisto Protetto” fornite da Chartis EUROPE si applicano automaticamente a tutte le Carte Barclaycard emesse dal Contraente. Le seguenti definizioni vengono utilizzate per l’applicazione dei termini e delle condizioni della presente polizza: ASSICURATO: Il titolare della Carta Barclaycard, cliente di Barclays Bank plc – Divisione Barclaycard, in qualità di consumatore ai sensi dell’art. 3 lett. a) del D. Lgs. 206/2005. SOCIETA’: Chartis EUROPE S.A. Rappresentanza Generale per l’Italia. CARTA ASSICURATA: le carte Barclaycard valide e emesse da Barclays Bank plc – Divisione Barclaycard e per le quali valgono i benefici della presente polizza: Carta Barclaycard Gold. BENI ASSICURATI: tutti i beni materiali interamente o parzialmente (*1) acquistati dall’Assicurato con la Carta Barclaycard, il cui valore di acquisto sia superiore a € 75,00 ed inferiore a € 2.000,00, ad eccezione di: • gioielli o gemme, • animali e piante,• denaro contante, valuta estera, travelers’ cheques, biglietti di viaggio o di trasporto, biglietti per spettacoli, titoli o altri strumenti negoziabili,• beni di consumo, cibi o bevande, benzina,• veicoli motorizzati nuovi o usati e relativi accessori,• telefoni cellulari e loro parti e accessori. • qualsiasi oggetto venduto come parte di un intero (*2) (*1) Quando il prezzo d’acquisto è stato pagato solo parzialmente con la carta assicurata, il sinistro sarà indennizzato proporzionalmente al prezzo totale. (*2) paio o serie di oggetti: Se il bene Assicurato consiste in articoli venduti in coppia o in serie e, a seguito della perdita, si possa provare che detti articoli non possano più essere utilizzati e non possano essere sostituiti singolarmente, in tal caso la garanzia verrà applicata all’intero o serie di articoli. TERZI: qualunque persona che non sia l’Assicurato, il coniuge, o il convivente more uxorio, i discendenti o altro parente o affine con lui convivente - FURTO AGGRAVATO: furto con aggressione o effrazione (con scasso) – FURTO SEMPLICE: sottrazione del bene assicurato senza violazione o distruzione di qualsiasi meccanismo di chiusura, o senza qualsiasi violenza o minaccia fisica esercitata da terzi nei confronti dell’Assicurato - AGGRESSIONE: qualunque minaccia fisi17 di 22 Documento da leggere e conservare


ca o violenza fisica da un Terzo con l’intenzione di privare l’assicurato dei propri beni - EFFRAZIONE: forzatura, danni o distruzione di qualunque meccanismo di chiusura. - DANNO ACCIDENTALE: i danni esteriormente visibili che pregiudichino il funzionamento dell’apparecchio in garanzia, generato da cause esterne improvvise ed imprevedibili. GIOIELLO: qualsiasi oggetto abitualmente indossato da una persona, formato in tutto o in parte da metallo prezioso e/o pietre preziose – ANNO ASSICURATO: il periodo di 12 mesi consecutivi che inizia dalla data di decorrenza della garanzia Protezione Acquisti. TERRITORIO: la Polizza è efficace in Italia, Città del vaticano e Repubblica di San Marino. Art.1 - Oggetto della Garanzia “Prezzo Protetto”: la garanzia “Prezzo Protetto” ha per oggetto il rimborso all’Assicurato della differenza tra il prezzo interamente pagato per l’acquisto del Bene Assicurato, nei limiti del Territorio, con la Carta Assicurata valida, ed il prezzo riscontrato presso un altro punto di vendita di uno stesso Bene Nuovo, stesso marchio, stesse caratteristiche tecniche e stesso modello di fabbricazione/distribuzione, purché la differenza di prezzo sia scoperta entro 60 giorni dalla data di acquisto del bene assicurato. Il Bene deve essere identico in ogni aspetto, ivi compreso il colore (se rilevante), gli accessori, i termini di consegna, i termini di finanziamento, le garanzie e i servizi post-vendita. Il Sinistro deve essere comunicato entro i 30 giorni successivi dalla data in cui l’Assicurato è venuto a conoscenza che il bene Assicurato risulta offerto ad un prezzo più basso da un altro dettagliante. Art. 2 - Oggetto della Garanzia “Acquisto Protetto”: la garanzia “Acquisto Protetto” ha per oggetto il rimborso all’Assicurato del prezzo di acquisto di un Bene Nuovo pagato interamente con la Carta Assicurata in caso di Furto, Rapina e smarrimento nei limiti del Territorio. Il Furto e la Rapina devono essere subiti nonostante l’uso di ogni ragionevole cautela da parte dell’Assicurato nella conservazione e nella vigilanza del bene Assicurato. Il bene Assicurato deve trovarsi all’interno di locali non accessibili perché dotati di idonee chiusure effettivamente utilizzate, non deve essere lasciato incustodito né su vetture in parcheggio (non custodito) e durante l’uso all’esterno deve essere sotto la stretta vigilanza dell’assicurato. In caso di Danno Accidentale l’oggetto della garanzia è il rimborso dei costi di riparazione. Lo smarrimento ed il danneggiamento devono essere accidentali e non dovuti a dolo o colpa grave dell’Assicurato. Art. 3 - Periodo di Garanzia: il periodo di validità della presente garanzia è 60 giorni dalla data di acquisto del Bene Assicurato. Ovvero: il Furto Aggravato deve essere commesso entro 60 giorni dalla data di acquisto o di consegna (incluso il giorno di acquisto o di consegna).Il Danno Accidentale deve verificarsi entro 60 giorni dalla data di acquisto o di consegna (incluso il giorno di acquisto o di consegna). Art. 4 - Massimale: il massimale per Assicurato, per carta assicurata e per anno assicurato è di € 2.000,00 Art. 5 - Esclusioni: sono escluse dalla presente garanzia le richieste di indennizzo derivanti da: • Qualunque bene il cui prezzo d’acquisto sia inferiore a € 75,00 o superiore a € 2.000,00. • Beni acquistati presso aste on line o vendite collegate a una cessazione dell’attività commerciale, svendite e pacchetti promozionali. • Qualunque Bene acquistato fuori dal Territorio. • Beni di seconda mano. Sono coperti solo i Beni Nuovi. • Qualsiasi Bene acquistato su un sito internet non registrato nel Territorio. • Qualsiasi azione intenzionale o dichiarazione fraudolenta commessa dall’Assicurato o dal coniuge, dal convivente more uxorio, dai discendenti o da altro parente o affine con lui convivente. • Embargo, confisca, sequestro o distruzione su ordine di un governo o della pubblica autorità. • Crisi economiche o finanziarie aventi caratteristiche straordinarie e variazioni imprevedibili dei normali corsi monetari o di borsa. • Danni causati da guerra civile o internazionale, sommossa civile, insurrezione, ribellione, rivoluzione o terrorismo o causa di forza maggiore. • Disintegrazione del nucleo dell’atomo o radiazioni ionizzanti. Sono inoltre escluse dalla garanzia “Prezzo Protetto”: • Beni per i quali è stato ottenuto un prezzo scontato non applicabile a tutta la clientela; • Qualsiasi differenza di prezzo scoperta presso lo stesso Punto di Vendita; • Beni senza marchio che non riportano nome/modello del rivenditore o del produttore. • Qualunque articolo offerto gratuitamente o a prezzo ridotto a condizione che ne venga acquistato un altro. • Qualunque articolo per il quale una richiesta di rimborso è stata fatta utilizzando la garanzia di protezione del prezzo del rivenditore o altro tipo di accordo. • Beni acquistati da un venditore al mercato ambulante o da un commerciante all’ingrosso. • Qualsiasi differenza di prezzo scoperta presso un Punto di Vendita situato al di fuori del territorio italiano o in zone franche o in Duty Free store; Sono inoltre escluse dalla garanzia “Acquisto Protetto”: • Furto diverso da quello con violenza o con scasso. Il furto semplice è escluso. • Danni derivanti da uso, deprezzamento o qualunque processo o alterazione, riparazione o pulitura. • Danni derivanti da difetto intrinseco del prodotto acquistato.• Danni causati a parti esterne dell’apparecchio in garanzia che non ne pregiudicano il funzionamento (ad esempio rigature, graffi e scalfitture). • Danni occorsi durante la spedizione, il trasporto o la movimentazione del venditore. • Danni causati o derivanti dal mancato rispetto delle istruzioni di utilizzo o dalle avvertenze del costruttore. • Danni coperti dalla garanzia del costruttore e/o del distributore. • Gioielli ed orologi contenuti nei bagagli, salvo che i bagagli siano portati a mano personalmente dal titolare della carta di credito e sotto il suo personale controllo o di un suo compagno di viaggio, già conosciuto in precedenza. • Danni causati da sbalzi di pressione originatesi in un aeromobile. Art. 6 - Sinistri - Obblighi dell’Assicurato: al fine di presentare una richiesta di indennizzo, l’Assicurato dovrà: - verbalizzare l’accaduto alle autorità di polizia entro le 48 ore successive al verificarsi del Sinistro; - notificare immediatamente l’accaduto al Servizio Liquidazione Danni di Chartis EUROPE inviando una e-mail a: barclays@ip-assistance.com; - inviare il modulo di denuncia del sinistro entro i termini regolati nella polizza a: Chartis Europe – Servizio Liquidazione Danni presso Inter Partner Assistenza Servizi Spa Via Antonio Salandra 18 – 00187 Roma (RM) compilandolo in tutte le sue parti e allegando tutte le prove documentali richieste. Successivamente, l’Assicurato dovrà fornire ulteriori prove documentate della perdita subita alla Società. L’Assicurato dovrà presentare tutta la documentazione necessaria per valutare la richiesta di risarcimento come da indicazioni riportate sul modulo di denuncia del sinistro. Art. 7 - Informativa sul Trattamento dei dati da parte di Chartis Europe S.A.: titolare del trattamento è Chartis Europe S.A. Rappresentanza Generale per l'Italia, Via della Chiusa n.2 Milano, tel. 02 36901, fax 02 3690222. Alcuni dati verranno trasmessi ai seguenti soggetti in qualità di responsabili del trattamento dati per l'area industriale: FDP S.r.l. Via Inverigo n.14 Milano; GESTAS (Gestioni Assicurative) S.r.l. Via Inverigo n.14, Milano; ANACOMP ITALIA S.r.l. Vicolo D. Pantaleoni n.4, Milano; INTER PARTNER ASSISTANCE SERVIZI S.p.A. Via Antonio Salandra n.18, Roma. Per eventuali richieste di informazioni al Servizio Privacy rivolgersi presso la Direzione Generale di Chartis Europe S.A. Rappresentanza Generale per l'Italia. I dati sono trattati da Chartis Europe S.A. - titolare del trattamento - solo con modalità e procedure, anche informatiche e telematiche, strettamente necessarie per fornirLe i servizi e/o prodotti assicurativi richiesti o in Suo favore previsti sono utilizzate le medesime modalità e procedure anche quando i dati vengono comunicati – in Italia o all’estero - per i suddetti fini ai soggetti indicati nella nota (i - Chartis Europe) della presente informativa, i quali a loro volta sono impegnati a trattarli usando solo modalità e procedure strettamente necessarie per le specifiche finalità indicate nella presente informativa e conformi alla normativa. L’interessato ha il diritto di conoscere, in ogni momento, quali sono i suoi dati presso i singoli titolari di trattamento, cioè presso la nostra Società o presso i soggetti sopra indicati a cui li comunichiamo, e come vengono utilizzati; ha inoltre il diritto di farli aggiornare, integrare, rettificare o cancellare, di chiederne il blocco e di opporsi al loro trattamento. (i - Chartis Europe) I dati possono essere comunicati a taluni dei seguenti soggetti: società del Gruppo a cui appartiene la nostra Società (controllanti, controllate e collegate, anche indirettamente, ai sensi delle vigenti disposizioni di legge); assicuratori, coassicuratori, agenti, subagenti, mediatori di assicurazione e di riassicurazione, ANIA, ISVAP, Casellario Centrale Infortuni.

Art. 8 - Reclami e informazioni relative al contratto di assicurazione: eventuali reclami andranno indirizzati a: Società Chartis EUROPE S.A. Rappresentanza Generale per l’Italia - Servizio Reclami - Via Della Chiusa, 2 - 20123 Milano Qualora l’esponente non si ritenga soddisfatto dell’esito del reclamo o in caso di assenza di riscontro nel termine massimo di quarantacinque giorni, potrà rivolgersi all’ISVAP - Servizio tutela degli utenti - Via del Quirinale, 21 - 00187 Roma - corredando l’esposto della documentazione relativa al reclamo trattato dalla compagnia. In relazione alle controversie inerenti la quantificazione delle prestazioni e l’attribuzione della responsabilità si ricorda che permane la competenza esclusiva dell’Autorità Giudiziaria, oltre alla facoltà di ricorrere a sistemi conciliativi ove esistenti. Nel caso in cui la legislazione scelta dalle parti sia diversa da quella italiana, gli eventuali reclami in merito al contratto dovranno essere rivolti all’autorità di vigilanza del paese la cui legislazione è stata prescelta, in tal caso l’ISVAP faciliterà le comunicazioni tra l’autorità competente ed il contraente. 3. CARTE PROTETTE VALUE (facoltativo per Barclaycard Classic, incluso in Barclaycard Gold) Condizioni Generali della polizza n. 5002002069/Z stipulata tra CARD PROTECTION PLAN LTD e FILO DIRETTO ASSICURAZIONI SPA NOTA INFORMATIVA Ai sensi dell’Art.123 del decreto legislativo del 17 marzo 1995 n°175 ed in conformità con quanto disposto dalla circolare ISVAP n°303 del 2 giugno 1997. INFORMAZIONI RELATIVE ALLA SOCIETA’ Nota informativa al Contraente - La presente Nota Informativa ha lo scopo di fornire tutte le informazioni preliminari necessarie al Contraente per sottoscrivere l’assicurazione prescelta con cognizione di causa e fondatezza di giudizio. Essa è redatta nel rispetto delle disposizioni impartite dall’ISVAP sulla base delle norme emanate a tutela del Consumatore dell’Unione Europea per il settore delle assicurazioni contro i danni e recepite nell’Ordinamento Italiano con decreto legislativo del 17 marzo 1995 n°175. La presente nota è redatta in Italia in lingua italiana, salva la facoltà del Contraente di richiederne la redazione in altra lingua. Denominazione sociale, forma giuridica della Società e Sede Legale - Il contratto sarà concluso con Filo diretto Assicurazioni S.p.A. con sede legale sita nella Repubblica Italiana in Agrate Brianza (MI) – C.A.P. 20041 – Centro Direzionale Colleoni – Via Paracelso, 14. Eventuali modifiche saranno tempestivamente comunicate per iscritto al Contraente da parte della Società. Autorizzazione all’esercizio delle assicurazioni - La Società è autorizzata all’esercizio delle assicurazioni con decreto del Ministro dell’Industria del Commercio e dell’Artigianato del 20 ottobre 1993 (Gazzetta Ufficiale del 3 novembre 1993 n° 258).

Documento da leggere e conservare

18 di 22


INFORMAZIONI RELATIVE AL CONTRATTO Legislazione applicabile al contratto - La legislazione applicabile al contratto è quella italiana; le Parti hanno comunque facoltà, prima della conclusione del contratto stesso, di scegliere una legislazione diversa, salvi i limiti derivanti dall’applicazione di norme imperative nazionali e salva la prevalenza delle disposizioni specifiche relative alle assicurazioni obbligatorie previste dall’Ordinamento Italiano. La Società applica al contratto che sarà stipulato la Legge Italiana. Resta comunque ferma l’applicazione di norme imperative del diritto italiano. Prescrizione dei diritti derivanti dal contratto - Ai sensi dell’Art.2952 del Codice Civile i diritti dell’Assicurato (soggetto nel cui interesse è stipulato il contratto) derivanti dal contratto si prescrivono in due anni dal giorno in cui si è verificato il fatto su cui si fonda il diritto e/o dal giorno in cui il terzo ha avanzato l’ultima richiesta di risarcimento all’Assicurato o ha promosso contro di questi azione. Si richiama l’attenzione del Contraente sulla necessità di leggere attentamente il contratto prima di sottoscriverlo. Reclami in merito al contratto - Eventuali reclami riguardanti il rapporto contrattuale o la gestione dei sinistri devono essere inoltrati dal Cliente all’Ufficio Reclami di Filo diretto Assicurazioni S.p.A. - Centro Direzionale Colleoni – Via Paracelso, 14 – 20041 Agrate Brianza – Mi – fax 039/6892199 – reclami@filodiretto.it. Qualora l’esponente non si ritenga soddisfatto dall’esito del reclamo o in caso di assenza di riscontro nel termine massimo di quarantacinque giorni, potrà rivolgersi all’ISVAP, Servizio Tutela degli Utenti, Via del Quirinale, 21 - 00187 – Roma, corredando l’esposto della documentazione relativa al reclamo trattato dalla Società. In relazione alle controversie inerenti la quantificazione delle prestazioni e l’attribuzione della responsabilità, ricorda che permane la competenza esclusiva dell’Autorità giudiziaria, oltre alla facoltà di ricorrere a sistemi conciliativi ove esistenti. Nel caso in cui le Parti abbiano scelto di applicare al contratto una legislazione diversa da quella italiana, l’organo competente sarà quello previsto dalla specifica legislazione. Il Contraente potrà comunque rivolgersi all’ ISVAP che faciliterà le comunicazioni ed i rapporti con il suddetto Organo di Vigilanza straniero. Informazioni in corso di contratto - Qualora nel corso della durata contrattuale dovessero intervenire variazioni inerenti alle informazioni relative al contratto, la Società si impegna a comunicarle tempestivamente al Contraente, nonché a fornire ogni necessaria precisazione. Avvertenza - La presente nota è un documento che ha solo valore e scopo informativo. INFORMATIVA AI SENSI DELL’ART. 13 DEL DECRETO LEGISLATIVO N° 196/2003 In conformità di quanto previsto dall’art. 13 del decreto Legislativo 196/2003 ed eventuali modifiche o integrazioni (di seguito denominato “Codice Privacy”) Filo diretto Assicurazioni S.p.A. (di seguito denominata Società) intende fornire la seguente informativa. In relazione ai dati personali che riguardano il Cliente e che formeranno oggetto del trattamento, la Società intende precisare che: • il trattamento dei dati è improntato ai principi di correttezza, liceità e trasparenza e di tutela della riservatezza e dei diritti del Cliente; • il trattamento dei dati può comprendere anche i dati personali strettamente inerenti al rapporto contrattuale, rientranti nel novero dei “dati sensibili” di cui agli articoli 4 comma 1 lettera d) e 26 del Codice Privacy. 1) Finalità’ del trattamento: I dati personali forniti dal Cliente, o comunque acquisiti da Filo diretto Assicurazioni S.p.A. presso terzi, anche con riferimento ai dati sensibili di cui agli art.4 comma 1 lett. d) ed art.26 del Codice Privacy , sono trattati dalla Società e/o dai suoi incaricati, per le seguenti finalità: a) svolgimento della propria attività in esecuzione, gestione, conclusione, adempimento, dei rapporti precontrattuali e contrattuali, per fornire l’assistenza richiesta, nonché per l’espletamento delle attività strettamente connesse, quali liquidazione dei sinistri, attinenti all’attività assicurativa svolta dalla Società che è autorizzata ai sensi di legge; b) adempimento degli obblighi previsti da leggi, regolamenti, disposizioni emanate da autorità ed organi di vigilanza e controllo; 2) Modalità del trattamento: Il trattamento in oggetto è svolto secondo le modalità previste dal Codice Privacy, anche a mezzo di strumenti informatici e automatizzati, in via non esaustiva attraverso operazioni di raccolta, registrazione, organizzazione, conservazione, elaborazione, selezione, raffronto, utilizzo, interconnessione, consultazione, comunicazione, cancellazione, distruzione, blocco dei dati, secondo principi di tutela della sicurezza/protezione, accessibilità, confidenzialità, integrità. Gli stessi dati sono trattati e detenuti nei termini di quanto obbligatoriamente previsto dalla legge, nei limiti e per le modalità dalla stessa specificate. Il trattamento è svolto direttamente dall’organizzazione del titolare e dai soggetti esterni a tale organizzazione, facenti parte della catena distributiva del settore assicurativo, delegati in qualità di incaricati/responsabili della stessa società e/o soggetti strettamente connessi al funzionamento della stessa e/o all’espletamento delle attività contrattualmente previste e da Lei richieste (oltre a quanto precisato al punto 4). I dati non sono soggetti a diffusione. I dati potranno essere trasferiti all’estero, nel mondo intero. 3) Conferimento dei dati: Il conferimento dei dati personali relativi al cliente, (anche eventualmente di natura sensibile) è necessario per la conclusione e gestione del contratto e per la migliore esecuzione delle prestazioni contrattuali, nonché per l’espletamento delle attività strettamente connesse all’adempimento di tali prestazioni, oltre che alla gestione e liquidazione dei sinistri. Il conferimento dei dati può essere obbligatorio in base a legge, regolamento, normativa comunitaria. L’eventuale rifiuto del consenso espresso al trattamento dei dati di cui ai punti a) e b) comporta l’impossibilità di concludere o dare esecuzione al contratto e/o di eseguire le prestazioni contrattualmente previste. 4) Soggetti o categorie di soggetti cui i dati possono essere comunicati: I dati potranno essere comunicati - per le finalità di cui al punto 1a) e per essere sottoposti a trattamenti aventi le medesime finalità - in Italia e all’estero, alla Società o a società del Gruppo Filo diretto, soggetti esterni alla catena distributiva della Società che svolgono attività connesse e strumentali alla gestione del rapporto contrattuale, quali corrispondenti, organismi sanitari, personale medico e paramedico, personale di fiducia, legali, periti e autofficine, società di servizi cui siano affidate la gestione, la liquidazione e il pagamento dei servizi, società di consulenza aziendale, consulenti, studi professionali, organismi associativi e consortili propri del settore assicurativo, enti di gestione di dati e servizi enti ed organismi che effettuano attività di gestione elettronica dei dati e di mezzi di pagamento, società che svolgono attività di stampa, trasmissione, imbustamento, trasporto e smistamento delle comunicazioni alla clientela, servizi di archiviazione della documentazione e società specializzate in servizi di data entry, fornitura di servizi informatici, servizi di gestione amministrativa e contabile, mediante soggetti incaricati dalla società. Gli stessi dati potranno essere comunicati per le finalità di cui al punto 1b) a soggetti cui la comunicazione è per legge obbligatoria, nei limiti e per le finalità previste dalla stessa legge, organi pubblici e organi di vigilanza, soggetti pubblici e privati cui sono demandate ai sensi della normativa vigente funzioni di rilievo pubblicistico, organismi associativi e consortili propri del settore assicurativo e quindi, a titolo di esempio, Ania, ISVAP, Ministero dell’Industria, del Commercio e dell’Artigianato, CONSAP, UCI, Commissione di Vigilanza dei fondi pensione, Ministero del Lavoro e della Previdenza Sociale od altre banche dati nei confronti delle quali la comunicazione dei dati è obbligatoria (es. Ufficio Italiano Casellario Centrale Infortuni, Motorizzazione Civile e dei trasporti in concessione). 5) Diritti dell’interessato in relazione al trattamento dei dati personali (art.7 del Codice Privacy): L’art.7 del Codice Privacy conferisce al Cliente specifici diritti tra cui quello di conoscere in ogni momento quali sono i suoi dati presso la società o presso i soggetti ai quali vengono comunicati o che possono venirne a conoscenza in qualità di responsabili o incaricati, nonché il loro utilizzo; il Cliente ha altresì diritto di farli aggiornare, integrare, rettificare o cancellare, di chiederne il blocco e di opporsi al loro trattamento per motivi legittimi e per fini di informazione commerciale o di invio di materiale pubblicitario. Per l’esercizio di tali diritti potrà rivolgersi direttamente a Filo diretto Assicurazioni S.p.A. con sede in Via Paracelso 14 – 20041 Agrate Brianza (MI). 6) Titolare del trattamento: Titolari del trattamento sono Filo diretto Assicurazioni S.p.A. con sede in Via Paracelso 14 – 20041 Agrate Brianza (MI) nella persona del legale rappresentante, e ciascuna delle società del Gruppo Filo diretto ed il Contraente che effettuano il trattamento in via automatica con diretta responsabilità. DEFINIZIONI Ai seguenti termini le Parti attribuiscono il significato qui precisato: Assicurato: il singolo soggetto (copertura “Personale”) – entrambi i soggetti (copertura “Congiunta”) il cui interesse è coperto dall’assicurazione; Assicurazione: il contratto di assicurazione – CPP – Card Protection Plan; Assistenza: l’aiuto tempestivo, in denaro od in natura, fornito all’Assicurato che si trovi in difficoltà a seguito del verificarsi di un sinistro; Carte di credito: le carte di credito e di pagamento possedute dall’assicurato; Centrale Operativa: la struttura, in funzione tutti i giorni dell’anno 24 ore su 24, che organizza, su richiesta dell’Assicurato, le prestazioni di assistenza previste dal contratto di assicurazione – CPP Card Protection Plan; Contraente: Card Protection Plan limited che stipula l’assicurazione; Polizza: il documento che prova l’assicurazione; Premio: la somma in denaro dovuta dal Contraente alla Società; Sinistro: il verificarsi dello stato di difficoltà o dell’evento dannoso per il quale è prestata l’assicurazione; Società: Filo diretto Assicurazioni S.p.A. CONDIZIONI CHE REGOLANO L’ASSICURAZIONE IN GENERALE Art. 1) Pagamento del premio ed effetto dell’assicurazione: L’assicurazione ha effetto dalle ore 24 del giorno indicato in polizza se il premio o la prima rata di premio sono stati pagati, altrimenti ha effetto dalle ore 24 del giorno di pagamento. I premi devono essere pagati all’Agenzia alla quale è assegnata la polizza oppure alla Società. Se il Contraente non paga i premi o le rate di premio successive, l’assicurazione resta sospesa dalle ore 24 del 15° giorno dopo quello della scadenza e riprende vigore dalle ore 24 del giorno del pagamento, fermi le successive scadenze ed il diritto della Società al pagamento dei premi scaduti ai sensi dell’art. 1901 del Codice Civile. Art. 2) Dichiarazioni relative alle circostanze del rischio: Le dichiarazioni inesatte o le reticenze del Contraente e dell’Assicurato relative a circostanze che influiscono sulla valutazione del rischio possono comportare la perdita totale o parziale del diritto alla prestazione nonché la stessa cessazione dell’assicurazione ai sensi degli artt. 1892, 1893, e 1894 del Codice Civile. Art. 3) Modifiche dell’assicurazione: Le eventuali modifiche dell’assicurazione devono essere provate per iscritto. Art. 4) Proroga dell’assicurazione e periodo di assicurazione: In mancanza di disdetta, inviata mediante lettera raccomandata spedita da una delle Parti almeno 30 giorni prima della scadenza, l’assicurazione è prorogata per un anno e così successivamente. Per i casi in cui la legge od il contratto si riferiscono al perio19 di 22 Documento da leggere e conservare


do di assicurazione, questo si intende stabilito nella durata di un anno. Premesso che il presente contratto ha la durata stabilita fra le Parti, resta inteso che (in caso di disdetta del presente contratto) le coperture assicurative con decorrenze antecedenti detta disdetta restano comunque operanti per un periodo di dodici mesi a partire dalla data decorrenza, fatto salvo quando disposto dall’art. 1) Pagamento del premio. Art. 5) Altre assicurazioni: L’Assicurato è esonerato dalla preventiva comunicazione dell’esistenza o della successiva stipulazione di altre assicurazioni per gli stessi rischi. In caso di sinistro, l’Assicurato deve tuttavia darne avviso a tutti gli Assicuratori, indicando a ciascuno il nome degli altri a norma del terzo comma dell’art. 1910 del Codice Civile. Art. 6) Estensione territoriale: L’assicurazione vale per il mondo intero salvo eventuale diversa indicazione per le singole prestazioni. Art. 7) Rinvio alle norme di legge: Per tutto quanto non è diversamente disciplinato dalla presente polizza, si applicano le disposizioni di legge. SEZIONE A: CONDIZIONI CHE REGOLANO LA GARANZIA ASSISTENZA Art. 8) Oggetto dell’assicurazione La Società, tramite la Centrale Operativa, fornisce all’Assicurato, le prestazioni di assistenza sotto specificate per le quali è stato corrisposto il relativo premio, fino alla concorrenza dei limiti previsti: a) Blocco e sostituzione delle carte di credito La Centrale Operativa, in caso di furto, rapina o smarrimento delle carte di credito possedute dall’Assicurato, si impegna ad avvisare le Aziende emittenti tali carte di credito, dal momento in cui l’Assicurato notifica il furto o lo smarrimento e si attiva al medesimo tempo per la cancellazione e per la sostituzioni di dette carte di credito nonché per la richiesta di un loro duplicato, ove ciò sia possibile. Qualora venga chiesta la loro sostituzione, verranno rimborsate le spese di emissione delle carte sostituite addebitate dall’emittente, fino alla concorrenza di € 20,00 per carta ed un massimale di € 240,00 per sinistro ed anno assicurativo. b) Difesa clonazione Carte di Credito e Bancomat Assistenza diretta a fornire un supporto esperto per dare orientamenti all’assicurato sugli adempimenti da svolgere, per redigere denunce, formulare richieste o istanze, reperire documentazione probatoria per espletare le attività necessarie a dimostrare il fatto all’Istituto che ha emesso la carta di credito/bancomat, affinché lo stesso possa agevolmente rifondere al cliente la somma illecitamente sottratta. In caso di necessità l’assicurato potrà avere a disposizione anche l’assistenza e l’intervento di un legale da lui incaricato (vedi art. 20) c) Cambio di indirizzo La Centrale Operativa si impegna a comunicare alle Società emittenti delle carte di credito (laddove ciò sia possibile) il cambio di indirizzo dell’Assicurato, intervenuto successivamente alla adesione al contratto e ciò al fine di evitare che le carte di credito dell’Assicurato siano inviate ad un indirizzo errato o che siano inviate a Terzi. d) Registrazione documenti L’Assicurato potrà, compilando l’apposita modulistica, far memorizzare dalla Centrale Operativa i dati dei propri documenti personali (patente, passaporto e simili) ed in caso di furto, rapina o smarrimento di detti documenti unitamente alle carte di credito, potrà richiedere alla Centrale Operativa una lista completa delle registrazioni precedentemente effettuate. Limitatamente ai documenti registrati e per i quali è stata indicata la data di scadenza, verrà inviato un avviso gratuito di mera cortesia all’Assicurato per ricordare la necessità di provvedere al rinnovo del documento. e) Invio di un fabbro per sostituzione serratura Qualora l’Assicurato, a seguito di un furto, rapina o smarrimento delle carte di credito avvenuto congiuntamente alle chiavi relative alla porta d’ingresso del suo domicilio, necessiti di un fabbro per un intervento di emergenza, la Centrale Operativa provvede all’invio di detto artigiano tenendo a proprio carico l’uscita e la manodopera fino ad un massimo di€ 233,00 per sinistro fermo restando che questa prestazione sarà effettuata una sola volta per anno assicurativo. f ) Spese di comunicazione La Centrale Operativa, in caso di furto, rapina o smarrimento delle carte di credito, prenderà in carico le eventuali spese di comunicazione documentate (telefono, fax o telex) che si rendessero necessarie al fine di contattare la stessa Centrale Operativa oppure le competenti Autorità al fine di esporre regolare denuncia dei fatti, e ciò fino a concorrenza di € 62,00 per sinistro e per anno assicurativo. g) Anticipo denaro contante all’estero Qualora l’Assicurato in conseguenza di furto, rapina o smarrimento delle carte di credito unitamente al denaro contante, debba sostenere all’estero delle spese impreviste, la Centrale Operativa provvederà al pagamento “in loco” di fatture o ad un anticipo di denaro all’Assicurato stesso e ciò complessivamente fino ad un importo massimo di € 1.500,00 a fronte di adeguata garanzia ottenuta previa verifica ed autorizzazione presso Società emittenti della carte di credito ed eventualmente presso Istituto di Credito dove sono state rilasciate le carte di credito. L’Assicurato si impegna a restituire (mediante bonifico bancario od autorizzando l’addebito sulle carte di credito) il denaro anticipato entro i 14 giorni successivi alla data in cui è stato erogato l’anticipo. La prestazione è operante nei paesi ove esistano corrispondenti della Società e purché l’eventuale trasferimento di valuta all’estero non violi le disposizioni in materia vigenti in Italia o nel paese in cui si trova l’Assicurato. h) Rientro anticipato dall’estero La Centrale Operativa organizzerà il rientro anticipato dall’estero (aereo classe turistica o treno 1 classe) dell’Assicurato in seguito a furto, rapina o smarrimento del biglietto di viaggio avvenuti congiuntamente alle carte di credito. Nel caso in cui l’Assicurato (sempre in seguito a furto, rapina o smarrimento del biglietto di viaggio avvenuti congiuntamente alle carte di credito) debba abbandonare il veicolo per rientrare anticipatamente, la Centrale Operativa metterà a disposizione dell’Assicurato un biglietto aereo o ferroviario per andare successivamente a recuperare il veicolo. Il costo del biglietto non potrà essere superiore a € 2.500,00 che la Centrale Operativa provvederà ad anticipare a fronte di adeguata garanzia ottenuta previa verifica ed autorizzazione presso Società emittente delle carte di credito ed eventualmente presso Istituto di Credito dove è stata rilasciata la card. L’Assicurato si impegna a restituire (mediante bonifico bancario od autorizzando l’addebito sulle carte di credito) il denaro anticipato entro i 14 giorni successivi alla data in cui è stato acquistato il biglietto. La prestazione è operante nei paesi ove esistano corrispondenti della Società e purché l’eventuale trasferimento di valuta all’estero non violi le disposizioni in materia vigenti in Italia o nel paese in cui si trova l’Assicurato. i) Pagamento fattura hotel all’estero Qualora l’Assicurato in conseguenza di furto, rapina o smarrimento delle carte di credito unitamente al denaro contante, avvenuti all’estero, non abbia altri mezzi per provvedere al pagamento della fattura dell’hotel, la Centrale Operativa provvederà al pagamento “in loco” di tale fattura fino ad un importo massimo di € 2.500,00 a fronte di adeguata garanzia ottenuta previa verifica ed autorizzazione presso Società emittenti delle carte di credito ed eventualmente presso Istituto di Credito dove sono state rilasciate le carte di credito. L’Assicurato si impegna a restituire (mediante bonifico bancario od autorizzando l’addebito sulle carte di credito) il denaro anticipato entro i 14 giorni successivi alla data in cui è stato effettuato il pagamento. La prestazione è operante nei paesi ove esistano corrispondenti della Società e purché l’eventuale trasferimento di valuta all’estero non violi le disposizioni in materia vigenti in Italia o nel paese in cui si trova l’Assicurato. j) Rifacimento documenti Qualora l’Assicurato in conseguenza di furto, rapina o smarrimento delle carte di credito unitamente a passaporto, carta d’identità e/o patente, avvenuti all’estero, debba provvedere ad avviare le pratiche di emergenza necessarie per l’emissione di documenti provvisori necessari alla prosecuzione del viaggio o per far ritorno al suo domicilio, la Centrale Operativa provvederà: - a mettere in contatto l’Assicurato con l’ambasciata italiana più vicina per agevolare per quanto possibile le pratiche di cui sopra; - a risarcire fino ad una massimo di € 210,00 per sinistro e per anno la spese documentate che l’Assicurato ha sostenuto per tali pratiche. Art. 9) Rischi esclusi: Sono esclusi i rischi causati da: a) Atti di guerra, insurrezioni, tumulti popolari, scioperi, sommesse, atti di terrorismo, sabotaggio, occupazioni militari, invasioni; b) Eruzioni vulcaniche, terremoti, trombe d’aria, uragani, alluvioni, inondazioni; c) Sviluppo comunque insorto, controllato o meno, di energia nucleare o di radioattività; d) Abuso di alcolici, psicofarmaci nonché uso non terapeutico di stupefacenti ed allucinogeni; e) Dolo dell’Assicurato. Qualora le prestazioni si riferiscano ad eventi accaduti all’estero, la permanenza massima di tale soggiorno non potrà essere superiore a 60 giorni. Valgono inoltre le eventuali specifiche esclusioni previste nelle condizioni che regolano le singole prestazioni. La Centrale Operativa declina ogni responsabilità per ritardi o impedimenti che possano sorgere durante l’esecuzione delle prestazioni di Assistenza in caso di: • disposizioni delle autorità locali che vietino l’intervento di assistenza previsto; • ogni circostanza fortuita od imprevedibile; • cause di forza maggiore. Art.10) Rimborso per le prestazioni indebitamente ottenute: La Centrale operativa si riserva il diritto di chiedere all’Assicurato il rimborso delle spese sostenute in seguito all’effettuazione della prestazione d’assistenza che si accertino non essere dovute in base a quanto previsto dal contratto o dalla legge. Nel caso in cui le prestazioni prevedano un termine entro il quale l’Assicurato si impegna alla restituzione degli importi anticipati dalla Centrale Operativa e/o dalla Società, resta inteso che, decorso tale termine, verranno addebitati all’Assicurato gli interessi di mora (al tasso di interesse legale vigente) in pro rata per ogni giorno aggiuntivo di ritardo. Art.11) Mancato utilizzo delle prestazioni: In caso di prestazioni non usufruite o usufruite solo parzialmente per scelta dell’Assicurato o per negligenza di questi, la Centrale Operativa non è tenuta a fornire alcun altro aiuto in alternativa o a titolo di compensazione rispetto a quello offerto. SEZIONE B: CONDIZIONI CHE REGOLANO LA GARANZIA FURTO – RAPINA – SMARRIMENTO DELLE CARTE DI CREDITO E/O LORO UTILIZZO FRAUDOLENTO Art. 12) Oggetto della garanzia: La Società si obbliga, nei limiti, alle condizioni e con le modalità che seguono, ad indennizzare l’Assicurato dei danni materiali e diretti a Lui derivati dal furto, rapina e/o smarrimento delle carte di credito e/o dal loro utilizzo fraudolento e più precisamente: a) degli importi (interessi inclusi) che l’Assicurato debba pagare come responsabile, nei confronti delle Società emittenti le carte di credito in Suo possesso

Documento da leggere e conservare

20 di 22


e regolarmente comunicate al Contraente, per gli utilizzi fraudolenti delle carte di credito stesse durante le 24 ore precedenti alla notifica alla Contraente del furto, rapina e/o smarrimento delle stesse e, successivamente alla notifica, fino a quando la Contraente informi le Società emittenti le carte di credito, dell’avvenuto furto, rapina e/o smarrimento delle stesse; b) il denaro in contanti che fosse stato rubato, rapinato e/o smarrito all’estero congiuntamente alle carte di credito; c) il rimborso delle spese sostenute e documentate per il riacquisto della borsa o del portafoglio rubati, rapinati e/o smarriti all’estero e che contenevano le carte di credito anch’esse rubate, rapinate e/o smarrite all’estero; d) il risarcimento delle spese sostenute e documentate per il recupero del bagaglio e/o delle chiavi rubate, rapinate e/o smarrite sia in Italia che all’estero purché tale bagaglio e/o dette chiavi siano state precedentemente munite di apposite etichette identificative fornite dalla Contraente. In tali spese si intendono comprese anche le spese postali ed i costi telefonici sostenuti dalla Persona che ritrova il bagaglio, per la sua restituzione. Art. 13) Somme assicurate – Limiti di risarcimento:Resta convenuto fra le Parti che le somme assicurate ed i limiti di risarcimento sono stabiliti come segue: a) relativamente alla garanzia di cui all’art. 14) comma a): € 155,00 per sinistro e per carta col massimo di € 1.860,00 per ciascun Assicurato e per anno assicurativo; b) relativamente alla garanzia di cui all’art. 14) comma b): € 210,00 per sinistro e per anno assicurativo; c) relativamente alla garanzia di cui all’art. 14) comma c): € 210,00 per sinistro e per anno assicurativo; d) relativamente alla garanzia di cui all’art. 14) comma d): € 210,00 per sinistro e per anno assicurativo; Art. 14) Rischi esclusi: Sono esclusi i danni causati e/o avvenuti a seguito di: • uso illecito delle carte di credito da parte dell’Assicurato o di una Persona con Lui convivente; • uso del codice segreto PIN da parte di soggetti diversi dall’Assicurato; • furto, rapina e/o smarrimento del bagaglio non identificato con etichette fornite dal Contraente; • furto, rapina e/o smarrimento delle chiavi che NON siano state identificate con le etichette fornite dal Contraente; • verificatisi in occasione di guerre, insurrezioni, occupazione militare, invasione nonché in occasione di esplosione od emanazione di calore o radiazioni provenienti da trasmutazioni del nucleo dell’atomo come pure quelli verificatisi in occasione di eventi naturali catastrofali dichiarati tali dalle competenti Autorità; • causati con dolo o colpa grave dell’Assicurato o delle Persone di cui debba rispondere a norma di Legge; Resta inteso che, se l’Assicurato esagera dolosamente l’ammontare del danno, dichiara perdute cose che non esistevano al momento del sinistro, occulta, sottrae o manomette cose salvate, adopera a giustificazione mezzi o documenti menzogneri o fraudolenti, perde il diritto all’indennizzo. SEZIONE C: CONDIZIONI CHE REGOLANO LA GARANZIA PROTEZIONE ACQUISTO Art. 15) Oggetto della garanzia: La Società si obbliga, nei limiti, alle condizioni e con le modalità che seguono, ad indennizzare l’Assicurato dei danni materiali e diretti a Lui derivati dal furto, scippo, rapina e/o estorsione dei beni mobili – il cui valore unitario sia superiore ad € 70,00 – acquistati con le Carte di credito oggetto della copertura avvenuti a seguito di: • furto con effrazione presso il domicilio dell’assicurato (valido nei 90 giorni successivi alla data di acquisto); • furto con aggressione sulla persona dell’Assicurato (valido nelle 48 ore successive all’acquisto dei beni); • scippo, rapina ed estorsione ai danni dell’Assicurato (valido nelle 48 ore successive all’acquisto dei beni). Art. 16) Somme assicurate – Limiti di risarcimento: Resta convenuto fra le Parti che le somme assicurate ed i limiti di risarcimento sono pari ad € 1.000,00 per sinistro ed € 3.000,00 per anno assicurativo. Art. 17) Rischi esclusi: Sono esclusi i danni causati e/o avvenuti a seguito di: • verificatisi in occasione di guerre, insurrezioni, occupazione militare, invasione nonché in occasione di esplosione od emanazione di calore o radiazioni provenienti da trasmutazioni del nucleo dell’atomo come pure quelli verificatisi in occasione di eventi naturali catastrofali dichiarati tali dalle competenti Autorità; • causati con dolo o colpa grave dell’Assicurato o delle Persone di cui debba rispondere a norma di Legge; Si intendono sempre esclusi i danni avvenuti : • ai beni indennizzabili rubati che non siano stati denunciati alle autorità competenti entro 24 ore dalla scoperta del furto; • ai beni indennizzabili lasciati incustoditi in luoghi accessibili al pubblico; • all’interno dei veicoli terrestri e a motore; • a piante ed animali; • a pellicce e gioielli, ivi compresi orologi in oro e platino; • a denaro contante, assegni, valuta estera, traveller’s cheques, cambiali, titoli bancari e di credito in genere; • ad attrezzature e materiale elettrico/elettronico, inclusi, a titolo esemplificativo, apparecchi stereo portatili, lettori MP3, computer e relative attrezzature quando situati sul luogo di lavoro, navigatori satellitari e similari; • beni acquistati e donati ad altre persone; • a veicoli terrestri a motore e non a motore così come tutti i loro componenti ed accessori interni ed esterni. Resta inteso che, se l’Assicurato esagera dolosamente l’ammontare del danno, dichiara perdute cose che non esistevano al momento del sinistro, occulta, sottrae o manomette cose salvate, adopera a giustificazione mezzi o documenti menzogneri o fraudolenti, perde il diritto all’indennizzo. SEZIONE D: CONDIZIONI CHE REGOLANO LA GARANZIA ASSICURAZIONE FURTO DEI PRELIEVI Art. 18) Oggetto e limiti dell’Assicurazione sui prelievi: In seguito a furto, scippo, rapina e/o estorsione, perpetrati unicamente nei confronti dell’Assicurato, dei valori contanti prelevati per mezzo delle Carte, tramite la rete Bancomat, la società rimborserà all’Assicurato stesso la somma derubata entro il limite massimo di € 250,00 per evento e sino ad un massimo di due volte per anno assicurativo. Questa garanzia è operante unicamente se il sinistro avviene entro le quattro ore dal prelevamento suddetto. L’Assicurato si impegna, pena la decadenza del diritto all’indennizzo, a fornire alla Società la necessaria documentazione probante. Art. 19) Rischi esclusi: Sono esclusi i danni causati e/o avvenuti a seguito di: • verificatisi in occasione di guerre, insurrezioni, occupazione militare, invasione nonché in occasione di esplosione od emanazione di calore o radiazioni provenienti da trasmutazioni del nucleo dell’atomo come pure quelli verificatisi in occasione di eventi naturali catastrofali dichiarati tali dalle competenti Autorità; • causati con dolo o colpa grave dell’Assicurato o delle Persone di cui debba rispondere a norma di Legge. SEZIONE E: CONDIZIONI CHE REGOLANO LA GARANZIA TUTELA LEGALE Art. 20) Oggetto della garanzia: La società assicura la Tutela Legale, compresi i relativi oneri non ripetibili dalla controparte, occorrenti all’Assicurato Contraente, a seguito di: 1) Utilizzo fraudolento della carta di credito successivo al furto o smarrimento della stessa avvenuto nelle 24 ore precedenti il blocco della Carta (effettuato secondo le condizioni di cui alla presente polizza), se indennizzabile ai sensi di quanto previsto alla sezione Furto - Articolo 14); 2) Furto dell’identità conseguente alla clonazione delle Carte oppure al furto o smarrimento delle Carte congiuntamente ai documenti di identificazione personale. La Società terrà a proprio carico le spese sotto riportate sino ad un massimo di € 3.000,00 per evento e per anno assicurativo. Le spese coperte sono: a) Per l’intervento del legale incaricato della gestione del sinistro; b) Per l’intervento del Consulente Tecnico d’Ufficio, del Consulente Tecnico di Parte e di Periti purché scelti in accordo con la Società ai sensi dell’Art 6 che segue; c) Quelle di giustizia; d) Il contributo unificato (D.L. 11.03.2002 n°28), se non ripetuto dalla controparte in caso di soccombenza di quest’ultima. E’ garantito l’intervento di un unico legale per ogni grado di giudizio, territorialmente competente ai sensi dell’ Art. 21) che segue. Le garanzie valgono: a) in caso di utilizzo fraudolento della Carta successivo al furto o smarrimento della stessa avvenuto 24 ore precedenti il blocco della carta, per sostenere l’esercizio di pretese al risarcimento dei danni subiti dall’assicurato contraente per fatti illeciti commessi da colui che ha utilizzato fraudolentemente la carta di credito dell’assicurato contraente a condizione che quest’ultimo abbia sporto denuncia/querela e si costituisca parte civile; b) in caso di furto dell’identità conseguente alla clonazione delle Carte oppure al furto o smarrimento delle Carte congiuntamente ai documenti di identificazione personale, per resistere a pretese di terzi nei confronti dei quali sono state assunte obbligazioni da parte di colui che indebitamente si è appropriato dell’identità dell’assicurato contraente e per sostenere l’esercizio di pretese a risarcimento dei danni subiti dall’ assicurato contraente per fatti illeciti commessi da colui che ha sottratto l’identità dell’assicurato contraente a condizione che quest’ultimo abbia sporto denuncia/querela e si costituisca parte civile. Art. 21) Delimitazione della garanzia: L’assicurato contraente è tenuto a: a) regolarizzare a proprie spese, secondo le vigenti norme, relative alla registrazione degli atti giudiziari e non, di documenti necessari per la gestione del sinistro, b) assumere a proprio carico ogni altro onere fiscale che dovesse presentarsi nel corso o alla fine della causa. La società non si assume il pagamento di multe, ammende o sanzioni pecuniarie in genere. Art. 22) Insorgenza del sinistro: 1) La garanzia assicurativa viene prestata per i sinistri che siano insorti, trascorsi tre mesi dalla data di effetto della copertura; 2) La garanzia si estende ai sinistri che siano insorti durante il periodo di validità della polizza e che siano stati denunciati alla società, nei modi e nei termini dell’art. 26) entro 12 mesi dalla cessazione dellla polizza stessa. Art. 23) Fornitura dei mezzi di prova e dei documenti occorrenti alla prestazione della garanzia assicurativa: Se l’assicurato contraente richiede la copertura assicurativa è tenuto a : a) informare immediatamente la società in modo completo e veritiero di tutti i particolari del sinistro, nonché indicare i mezzi di prova e documenti e, su richiesta, metterli a disposizione; b) conferire il mandato al legale incaricato della tutela dei suoi interessi, nonché informarlo in modo completo e veritiero su tutti i fatti, indicare i mezzi di prova, fornire ogni possibile informazione e procurare i documenti necessari. Art. 24) Obblighi dell’Assicurato in caso di sinistro: In caso di sinistro, l’Assicurato deve darne tempestivo avviso scritto all’Agenzia alla quale è assegnata la polizza oppure alla Società, entro e non oltre 30 giorni dalla data del sinistro o dall’avvenuta conoscenza dello stesso. L’inadempimento di tale obbligo comporta la perdita totale del diritto all’indennizzo. Unitamente alla denuncia l’Assicurato è tenuto a fornire alla Società tutti gli atti ed i documenti occorrenti, una precisa descrizione del fatto che ha originato il sinistro, nonché tutti gli altri elementi necessari. In ogni caso l’Assicurato deve trasmettere alla Società, gli atti giudiziari e, comunque, ogni altra comunicazione relativa al sinistro al seguente indirizzo: Filo diretto Assicurazioni S.p.A..- Centro Direzionale Colleoni – Ufficio Tutela Legale – via Paracelso,14 – 20041 Agrate Brianza (MI). Tel. 039. 6578053 o al n° verde 800. 960038 o via fax allo 039.6057533 o via posta elettronica all’indirizzo e mail: tutelami@filodiretto.it. Art. 25) Gestione del sinistro: L’Assicurato, dopo avere fatto alla Società la denuncia del sinistro, segnala per la tutela dei suoi interessi un Legale da lui scel21 di 22 Documento da leggere e conservare


to tra coloro che esercitano nel circondario del Tribunale ove egli ha il domicilio o hanno sede gli uffici giudiziari competenti. Successivamente la Società comunicherà proprio benestare e l’assicurato procederà alla nomina. La Società, assume a proprio carico le relative spese fino alla concorrenza del massimale assicurato e nei limiti delle condizioni previste dalla presente polizza, secondo tabelle professionali determinate ai sensi del D.M. 585/94 e successive modificazioni. L’Assicurato non può dare corso ad azioni di natura giudiziaria, raggiungere accordi o transazioni in sede stragiudiziale o in corso di causa senza preventivo benestare della Società (che dovrà pervenire all’Assicurato entro 30 giorni dalla richiesta) pena il rimborso delle spese da questa sostenute e l’obbligo di restituire quelle eventualmente anticipate dalla Società. Negli stessi termini e con adeguata motivazione dovrà essere comunicato il rifiuto del benestare. L’Assicurato deve trasmettere, con la massima urgenza, al Legale da Lui prescelto tutti gli atti giudiziari e la documentazione necessaria -relativi al sinistro- regolarizzati a proprie spese secondo le norme fiscali in vigore. Copia di tale documentazione e di tutti gli atti giudiziari predisposti dal Legale devono essere trasmessi alla Società. In caso di controversia fra il Contraente ed altre persone assicurate, la garanzia è operante a favore del Contraente. In caso di disaccordo tra l’Assicurato e la Società in merito alla gestione dei sinistri, la decisione verrà demandata ad un arbitro nominato di comune accordo dalle parti o, in mancanza di accordo, dal Presidente del Tribunale competente ai sensi di legge. Ciascuna delle parti contribuirà alla metà delle spese arbitrali, quale che sia l’esito dell’arbitrato. Art. 26) Recupero di somme: Spettano integralmente all’ assicurato contraente i risarcimenti ottenuti ed in genere le somme recuperate o comunque corrisposte dalla controparte a titolo di capitale ed interessi. Spettano invece alla società, che li ha sostenuti o anticipati, gli onorari, le competenze, e le spese liquidate in sede giudiziaria o concordate transattivamente e/o stragiudizialmente. Art. 27) Estensione territoriale: Nell’ipotesi di diritto al risarcimento di danni extracontrattuali da fatti illeciti di terzi nonché di procedimento penale, l’assicurazione vale per i sinistri che insorgono in Europa o negli stati extraeuropei posti nel bacino del mare mediterraneo sempreché il foro competente, ove procedere si trovi in questi territori. In tutte le altre ipotesi la garanzia vale per i sinistri che insorgono e devono essere trattati nella repubblica italiana, nella città stato del vaticano e nella repubblica di san marino. Art. 28) Esclusioni: La garanzia non è valida: a) per fatti conseguenti a tumulti popolari (assimilabili a sommosse popolari), eventi bellici, atti di terrorismo, atti di vandalismo, terremoto, scioperi e serrate, nonché da detenzione od impiego di sostanze radioattive; b) per il pagamento di multe, ammende e sanzioni in genere; c) per fatti dolosi dell’ assicurato contraente; d) per qualsiasi spesa originata dalla costituzione di parte civile quando l’ assicurato contraente viene perseguito in sede penale. SEZIONE F: CONDIZIONI CHE REGOLANO LA GARANZIA INFORTUNI Art. 29) Oggetto della garanzia -Lesioni fisiche conseguenti a scippo o rapina della carta e/o del prelievo presso Bancomat: In caso di infortunio subito dall’Assicurato Contraente in conseguenza di uno scippo o rapina delle sue Carte e/o di un prelievo presso la rete Bancomat, la Società garantisce il rimborso delle spese per cure mediche da lui sostenute fino a concorrenza di un massimale pari a € 5.000,00 per evento. Per cure mediche si intendono: • Le spese ospedaliere o cliniche; • Gli onorari a medici e chirurghi; • Gli accertamenti diagnostici e gli esami di laboratorio; • Le spese per il trasporto su ambulanze e/o mezzi speciali di soccorso ad un Istituto di Cura o ad un ambulatorio; • Le spese farmaceutiche; • Le spese per la prima protesi, escluse comunque le protesi dentarie. Sono inoltre incluse le spese fisioterapiche per le quali la Società mette a disposizione un ulteriore massimale pari a € 2.500,00 per evento. La garanzia di cui alla presente sezione vale per l’eventuale eccedenza di spese non rimborsate da analoghe prestazioni assicurative (sociali o private) delle quali l’Assicurato Contraente abbia fruito. Per “Istituto di Cura” si intende l’ospedale, la clinica universitaria, l’istituto universitario, la casa di cura, regolarmente autorizzati in base a requisiti di legge e dalle competenti autorità del Paese nel quale è ubicato, all’erogazione di prestazioni sanitarie ed al ricovero dei malati. Non si considerano “Istituto di Cura” gli stabilimenti termali, le strutture di convalescenza e le case di cura aventi finalità dietologiche ed estetiche. Per “ambulatorio” si intende la struttura o il centro medico attrezzato e regolarmente autorizzato, in base alla normativa vigente, ad erogare prestazioni sanitarie e di degenza diurna. Art. 30) Esclusioni: Sono esclusi gli eventi causati da: a) Stato di ebbrezza o sotto l’effetto di stupefacenti; b) Lesione provocata intenzionalmente, il suicidio o il tentato suicidio; c) Guerra o atti di guerra, sia essa dichiarata o meno; non sarà comunque ritenuto atto di guerra qualsiasi atto commesso da un agente di un qualsiasi governo, parte o fazione in guerra, ostilità o altre simili operazioni belliche, a condizione che tale agente agisca in segreto e svincolato da qualsiasi operazione delle forze armate (esercito, marina o aeronautica) nel paese in cui si verifica la lesione; d) Partecipazione ad una qualsiasi attività militare, di polizia o antincendio; e) Azione delittuosa, o il tentativo di un’azione delittuosa, commesso da o per conto dell’ assicurato contraente, o dai suoi beneficiari. Sono inoltre esclusi: f ) Gli interventi chirurgici di carattere estetico, salvo quelli resi necessari da infortunio; g) I soggiorni in stabilimenti termali, in case di cura specializzate per malattie nervose e tubercolari, case di soggiorno e convalescenza, trattamenti fisioterapici e di disintossicazione; h) Le cure dentarie, cure paradontali non rese necessarie da infortunio, cure implantologiche e protesi dentarie, cure ortodontiche. Art. 31) Criteri di indennizzabilità: La Società corrisponde l’indennità per le conseguenze dirette ed esclusive dell’infortunio che siano da considerarsi indipendenti da condizioni fisiche o patologiche preesistenti o sopravvenute; per tanto l’influenza che l’infortunio può avere esercitato su tali condizioni, come pure il pregiudizio che esse possono portare all’esito delle lesioni prodotte dall’infortunio, sono conseguenze indirette e quindi non indennizzabili. CONDIZIONI VALIDE PER TUTTE LE GARANZIE Art. 32) Obblighi in caso di sinistro: Per tutti i sinistri l’Assicurato deve avvisare immediatamente telefonicamente la Centrale Operativa in funzione 24 ore su 24, tutti i giorni dell’anno, contattando i numeri 800. 960038 dall’Italia 039. 6578053 dall’estero (preceduto dal prefisso per chiamate dall’estero) - (con chiamata a carico del Destinatario) Fax 039.6057533 Indicando: - Cognome e nome - Numero di certificato/codice cliente - Il luogo in cui si trova - Il numero di telefono o telex dove può essere contattato - L’indirizzo del suo domicilio e/o residenza - Eventuali altre informazioni richieste dalla Centrale Operativa. La Centrale Operativa attiverà la procedura di apertura sinistri e fornirà tutte le informazioni sulle modalità e sui tempi di liquidazione dei sinistri stessi. Successivamente al primo contatto telefonico e per poter attivare la procedura di liquidazione dei sinistri, l’Assicurato deve dare avviso scritto alla Società entro 5 (cinque) giorni da quando ne è venuto a conoscenza o da quando ne ha avuto la possibilità e da quando ha raccolto gli elementi necessari alla denuncia del sinistro, ciò ai sensi dell’art. 1913 del Codice Civile. Nel caso di furto, rapina e/o smarrimento delle carte di credito, l’Assicurato deve fare denuncia scritta all’Autorità Giudiziaria o di Polizia del luogo ove è avvenuto il sinistro, precisandone il momento e la causa presunta nonché l’entità approssimativa del danno. Copia di tale denuncia, deve essere trasmessa alla Società. Se il sinistro è avvenuto all’estero, la dichiarazione dovrà essere ripetuta all’Autorità italiana. L’inadempimento degli obblighi relativi alla denuncia del sinistro, può comportare la perdita totale o parziale del diritto all’indennizzo, ai sensi dell’art. 1915 del Codice Civile. Ogni prestazione di “Assistenza” deve essere richiesta alla Centrale Operativa che interverrà direttamente o ne darà esplicita autorizzazione all’Assicurato per l’effettuazione. La Centrale Operativa potrà richiedere all’Assicurato, e lo stesso è tenuto a fornirla integralmente, ogni ulteriore documentazione ritenuta necessaria alla conclusione dell’assistenza; in caso contrario l’Assicurato perderà il diritto ad ottenere il rimborso. Per quanto riguarda le spese rimborsabili secondo le norme contrattuali, è necessario inviare gli originali dei relativi giustificativi, fatture, ricevute delle spese anticipate dall’Assicurato, alla sede della Società. Il diritto all’assistenza decade qualora l’Assicurato non abbia preso contatto con la Centrale Operativa al verificarsi del sinistro. Art. 33) Comunicazione degli Assicurati: Al momento di adesione al presente contratto alla Società dovranno pervenire: • Dati anagrafici – codice fiscale ed indirizzo dell’Assicurato; • Tipologia della copertura scelta (Personale o Congiunta); • Data di adesione e durata della copertura (12 mesi oppure 36 mesi) Relativamente all’operatività delle Sezioni C – D – E – F La garanzia assicurativa verrà prestata per le carte – fino ad un massimo di 10 – che verranno indicate dall’Assicurato nel modulo di registrazione che la Società invia allo stesso a seguito dalla sua adesione alla presente polizza di assicurazione. Premio annuo CPP Value singola: € 35,00 - Premio annuo CPP Value congiunta: € 54,00 - Inclusa nella Carta Gold. 4. DISPOSIZIONI COMUNI 4.1 RECLAMI: eventuali reclami relativi alle coperture assicurative e ai servizi sopra descritti potranno essere indirizzati alla Compagnia fornitrice, agli indirizzi indicati nelle rispettive sezioni. In caso di insoddisfacente o mancato riscontro entro 45 giorni, il titolare può rivolgersi all’ISVAP, Servizio Tutela degli Utenti, Via del Quirinale 21, 00187 Roma, allegando la relativa documentazione. 44.2 LEGGE APPLICABILE: tutti i rapporti contrattuali di cui sopra sono soggetti alla legge ed alla giurisdizione italiana. 4.3 TRATTAMENTO DEI DATI PERSONALI: il trattamento dei dati è effettuato dalle Compagnie nei limiti strettamente necessari per fornire le prestazioni contrattuali previste, anche in base al consenso prestato dal titolare sulla base dell’informativa contenuta in altra parte del modulo. 22 di 22 Documento da leggere e conservare


5,/(9$=,21('(,7$66,',,17(5(66(())(77,9,*/2%$/,0(',$,),1,'(//$/(**(68//¶8685$

0(',($5,70(7,&+('(,7$66,68//(6,1*2/(23(5$=,21,'(//(%$1&+(('(*/,,17(50(',$5,),1$1=,$5,121%$1&$5,&255(77(3(5/$9$5,$=,21('(/9$/25( 0(',2'(/7$662$33/,&$72$//(23(5$=,21,',5,),1$1=,$0(17235,1&,3$/,'(// (8526,67(0$ 3(5,2'2',5,)(5,0(172'(//$5,/(9$=,21(ƒ/8*/,2±6(77(0%5( $33/,&$=,21('$/ƒ*(11$,2),12$/0$5=2 &$7(*25,(',23(5$=,21, $SHUWXUHGLFUHGLWRLQFRQWRFRUUHQWH 6FRSHUWLVHQ]DDIILGDPHQWR $QWLFLSLVFRQWLFRPPHUFLDOLHDOWULILQDQ]LDPHQWLDOOHLPSUHVH

)DFWRULQJ

&/$66(',,032572

7$66,0(',

LQXQLWjGL(XUR

VXEDVHDQQXD

62*/,$7$662',8685$

ILQRD



ROWUH



 

ILQRD





ROWUH





ILQRD





ROWUH





ILQRD





ROWUH











SHJQR







$OWULILQDQ]LDPHQWLDOOHIDPLJOLHHIIHWWXDWLGDJOL,QWHUPHGLDULQRQEDQFDUL







&UHGLWLSHUVRQDOL $OWULILQDQ]LDPHQWLDOOHIDPLJOLHHIIHWWXDWLGDOOHEDQFKH LQFOXVHOHRSHUD]LRQLGLFUHGLWRVX

ILQRD





3UHVWLWLFRQWURFHVVLRQHGHOTXLQWRGHOORVWLSHQGLRHGHOODSHQVLRQH

ROWUH





/HDVLQJVWUXPHQWDOH

ILQRD





ROWUH





/HDVLQJLPPRELOLDUH







/HDVLQJDXWRYHLFROLHDHURQDYDOH

ILQRD





ROWUH





&UHGLWRILQDOL]]DWRDOO DFTXLVWRUDWHDOH

ILQRD





ROWUH





ILQRD





ROWUH





DWDVVRILVVR







DWDVVRYDULDELOH







&UHGLWRUHYROYLQJ 0XWXLFRQJDUDQ]LDLSRWHFDULD  

$99(57(1=$$,),1,'(//$'(7(50,1$=,21('(*/,,17(5(66,8685$5,$,6(16,'(//¶$57'(//$/(**(Q,7$66,5,/(9$7,'(9212 (66(5($80(17$7,'(//$0(7$¶ 3HULFULWHULGLULOHYD]LRQHGHLGDWLHGLFRPSLOD]LRQHGHOODWDEHOODVLYHGDODQRWDPHWRGRORJLFDDOOHJDWDDO'HFUHWR /HFDWHJRULHGLRSHUD]LRQLVRQRLQGLFDWHQHO'HFUHWRGHO0LQLVWHURGHOO (FRQRPLDHGHOOH)LQDQ]HGHOVHWWHPEUHHQHOOH,VWX]LRQLDSSOLFDWLYHGHOO %DQFDG LWDOLDSXEEOLFDWHQHOOD*D]]HWWD8IILFLDOHGHODJRVWR


Test