Page 11

avrebbe presto trovato un'altra donna cui donare il prezioso braccialetto. Per esempio, alla più riconoscente Vanessa. Un rumore la riportò al presente. Sollevò una mano pallida e debole per sfiorare il punto sulla fronte che le doleva, ma un'altra mano glielo impedì gentilmente. «Non toccarti, Nell.» Lei socchiuse di nuovo gli occhi e scoprì che Xander si era spostato, e ora sedeva su una sedia a pochi centimetri da lei. «Come ti senti?» le chiese Xander. Il dolore si impadronì della sua parte più debole, il cuore, che una volta lui le aveva spezzato, e che ancora non era guarito. «Sai dove ti trovi?» insistette lui. «Sei in un ospedale.» Nell tremò quando il suo respiro tiepido la accarezzò. «Riesci a sentirmi, Helen?» Il suo nome venne pronunciato con un lieve accenno d'impazienza. A Xander non piaceva essere ignorato, non c'era abituato... La gente scattava sull'attenti quando lui parlava. Era il signor Molto Importante, il potente creatore di un impero. Se lui diceva "salta", il mondo intero saltava. Era dinamico, magnetico, e aveva un aspetto decisamente favoloso. La testa cominciò a dolerle. «Vattene» farfugliò. «Non ti voglio qui.» Le dita gentili che ancora stringevano le sue si contrassero inconsapevolmente, poi lui sollevò una mano per scostarle una ciocca di capelli dalla guancia. «Non lo pensi davvero, agape mou» mormorò lui. Certo che sì. Lacrime calde le punsero gli occhi perché quel toc11

HPR73_AFFARI_DI_NOZZE  

AFFARI DI NOZZE M. Reid - S. Morgan - T. Morey HARMONY PREMIUM ISSN 1724 - 5346 Periodico mensile n. 73 del 7/1/2011 Direttore responsabile:...

HPR73_AFFARI_DI_NOZZE  

AFFARI DI NOZZE M. Reid - S. Morgan - T. Morey HARMONY PREMIUM ISSN 1724 - 5346 Periodico mensile n. 73 del 7/1/2011 Direttore responsabile:...

Advertisement