Page 14

aveva uniti, spegneva la fiducia che l'aveva sorretta fino a quel momento. Eppure in passato non le aveva mai rifiutato il suo aiuto, ragionò. L'aveva sottratta alla morte non una, ma ben due volte. E adesso doveva salvarla ancora, da un altro tipo di morte. Quella che sarebbe derivata dal matrimonio con un uomo che non aveva mai incontrato, ma la cui reputazione la spingeva a credere che fosse tutto ciò che lei non avrebbe mai voluto in un marito. Quindi doveva trovare il modo per abbattere quelle barriere, perché senza la collaborazione di Ash il suo piano semplicemente era inutile. E se l'avesse respinta... di nuovo? No, non sarebbe successo. Gli avrebbe parlato con franchezza e lo avrebbe supplicato di aiutarla. Sospirò. «Devo chiederti una cosa.» «Se vuoi sapere quale fra la tua folta schiera di corteggiatori dovrebbe diventare il tuo prossimo amante, temo di non essere qualificato per dare questo tipo di consigli. E, comunque, sembra che tu sia molto brava anche da sola a scegliere l'uomo che ti darà maggiore visibilità sui giornali di cronaca rosa.» Un discorso crudele che la ferì, e molto. Sophia sapeva di avere dei calunniatori, ma non aveva mai pensato che Ash fosse uno di loro. Forse perché aveva desiderato che la ricordasse come la ragazzina che in passato aveva protetto. E, poiché adesso aveva bisogno di lui, doveva fargli rivivere quella relazione, decise. Le brutte accuse che le aveva appena rivolto non significavano nulla. Non avevano potere contro di lei. Eppure sentì comunque il bisogno di difendersi. «Io rendo pubbliche le mie relazioni e tu, invece, fai molta attenzione a tenerle segrete» commentò, scrollando le spalle. «Un osservatore imparziale, mi chiedo, chi considererebbe il più onesto dei due?» 13

H2777_SCANDALOSAMENTE TUA  
H2777_SCANDALOSAMENTE TUA