Issuu on Google+


ogni libro Harmony è... ... un grande amore da vivere insieme alle nostre eroine. Un amore spesso contrastato, a volte gioioso, a volte esaltante, drammatico o commovente. Ma sempre vittorioso. Un amore che ti farà scoprire le passioni del cuore umano, oppure rivivere le emozioni sopite in te.

Quando la grande avventura Harmony è cominciata nel lontano 1981,

queste, in sintesi, erano le parole con cui ogni collana della casa editrice dava il benvenuto alle proprie lettrici. Era ciò che promettevano anche I Grandi Romanzi Storici Special, nati nel novembre del 1994 come supplemento speciale all’unica collana storica dell’epoca. È stato un esordio folgorante, con due autrici d’eccezione che sono ancora oggi sulla cresta dell’onda: Catherine Coulter e Patricia Potter. Il successo è stato tale che nell’arco di un paio d’anni quella che era nata come una proposta occasionale si è trasformata in una collana vera e propria che nell’arco di questi 17 anni ha continuato a crescere costantemente: dai 4 romanzi proposti nel 1998, si è passati rapidamente a 8, giungendo progressivamente ai 16 che ci accompagnano dal 2007. Fin dall’inizio, una delle colonne portanti dei Grandi Romanzi Storici Special è stata Candace Camp: Scandaloso, numero 4 della collana pubblicato nell’ottobre del 1996, porta infatti la sua firma, e da allora l’indiscussa regina dei romance storici non ha più mancato di


appassionare le lettrici con le sue appassionanti e romanticissime storie, caratterizzate da trame avvincenti, appassionanti intrighi di famiglia, succulenti scandali e protagonisti indimenticabili. Pubblicare autrici di altissimo livello, del resto, è da sempre la chiave del successo di questa collana. Nell’arco degli anni si sono alternati nomi che parlano da soli: Susan Wiggs con la fortunata serie dei Calhoun, Nora Roberts con l’indimenticabile L’erica fiorirà ancora, Kat Martin con quella che le lettrici hanno subito battezzato “la trilogia della collana” e più di recente con la serie dedicata agli affascinanti fratelli Dewar, Brenda Joyce con la fantastica saga dedicata ai de Warenne; e ancora Rosemary Rogers, Deanna Raybourn – come non farsi conquistare dai Mistery di Lady Julia Grey? – Shannon Drake, Nicole Jordan, Anne Stuart, fino ad arrivare alle stelle più recenti del firmamento storico come Courtney Milan e Judith James. Senza dubbio l’ambientazione storica curata nei minimi dettagli ha contribuito a rafforzare e consolidare negli anni il successo di questa collana: dal Medioevo ai primi del Novecento, non c’è epoca che le nostre lettrici non abbiano potuto esplorare, anche se la preferita è in assoluto l’Ottocento, iniziando dalla sfavillante Reggenza Inglese per finire con luci e ombre dell’età Vittoriana. Che dunque il sogno d’amore continui e che altre generazioni di lettrici possano sempre rivivere con I Grandi Romanzi Storici Special atmosfere antiche che raccontano “passioni senza tempo”. Grazie a tutte e buona lettura

Paola Ronchi

Direttore Generale Harlequin Mondadori


COURTNEY MILAN

Desiderio e seduzione


Titolo originale dell'edizione in lingua inglese: Trial By Desire HQN Books © 2010 Courtney Milan Traduzione di Maddalena Milani Tutti i diritti sono riservati incluso il diritto di riproduzione integrale o parziale in qualsiasi forma. Questa edizione è pubblicata per accordo con Harlequin Enterprises II B.V. / S.à.r.l Luxembourg. Questa è un'opera di fantasia. Qualsiasi riferimento a fatti o persone della vita reale è puramente casuale. © 2011 Harlequin Mondadori S.p.A., Milano Prima edizione I Grandi Romanzi Storici Special luglio 2011 Questo volume è stato impresso nel giugno 2011 presso la Mondadori Printing S.p.A. stabilimento Nuova Stampa Mondadori - Cles (Tn) I GRANDI ROMANZI STORICI SPECIAL ISSN 1124 - 5379 Periodico mensile n. 147 del 27/07/2011 Direttore responsabile: Alessandra Bazardi Registrazione Tribunale di Milano n. 368 del 25/06/1994 Spedizione in abbonamento postale a tariffa editoriale Aut. n. 21470/2LL del 30/10/1981 DIRPOSTEL VERONA Distributore per l'Italia e per l'Estero: Press-Di Distribuzione Stampa & Multimedia S.r.l. - 20090 Segrate (MI) Gli arretrati possono essere richiesti contattando il Servizio Arretrati al numero: 199 162171 Harlequin Mondadori S.p.A. Via Marco D'Aviano 2 - 20131 Milano


Prologo Londra, 1838 Lady Kathleen Carhart aveva un segreto. A dire il vero ne aveva più di uno, ma il segreto a cui stava pensando, seduta al tavolo della colazione di fronte a suo marito, era appena stato recapitato. Era impacchettato e se ne stava in attesa in camera di Kathleen, sul ripiano della cassettiera. E se suo marito avesse potuto immaginare di cosa si trattava... Kathleen soffocò un lieve sorriso. Seduto di fronte a lei, Ned depose il giornale e la guardò. I suoi occhi erano di un castano liquido, di tre gradazioni più scuri della cioccolata che Kathleen stava sorseggiando. Risaltavano intensi contro il castano chiaro dei suoi capelli. Ned non aveva idea dell'effetto che aveva su di lei quando la guardava così. Kathleen si sentì fremere e strinse nervosamente le mani. Gli bastava guardarla per indurla a sperare... a volere... A desiderare. Ed era proprio quello il problema. «Qualche giorno fa ho parlato con mio cugino» esordì lui. Chissà quante altre coppie di Londra, in quel momento, stavano tenendo una simile conversazione di circostanza. La madre di Kate le aveva consigliato di assumere sempre un atteggiamento alquanto pratico nei confronti 5


del matrimonio, di accettare che tra lei e il marito ci fosse un rapporto di pacata, amabile cortesia. Ma, d'altra parte, Kate non aveva sposato il tipico gentiluomo londinese. Mr. Edward Carhart non agiva mai nel rispetto delle regole. L'unica occasione in cui l'aveva fatto era stata quando aveva sposato lei. «E cosa aveva da dirti Blakely?» si informò Kate. «Sai che ha investito del denaro nella Compagnia delle Indie Orientali?» «Come tutti, d'altronde. È un ottimo investimento. Smerciano tè, seta, salnitro...» La voce le morì in gola. Se lui avesse potuto immaginare quale pensiero le aveva attraversato la mente nel pronunciare la parola seta, non sarebbe rimasto così imperturbato. Perché in un negozio di Bond Street Kate aveva acquistato una sottile, succinta camicia da notte. Era fatta di seta importata ed era chiusa sul davanti da nastri color lavanda. Quelle strisce di tessuto opaco erano forse l'unica concessione che l'indumento faceva alla modestia di chi lo indossava. E ora quel provocante capo era sopra la cassettiera, pronto a essere indossato alla prima occasione propizia. «Seta» ripeté Ned con aria assente, senza notare che Kate si era leggermente sporta verso di lui, «e anche altre merci. Come l'oppio.» «L'oppio non è sulla mia lista degli acquisti.» Lui non sorrise. Invece distolse lo sguardo come se fosse stato a disagio. «A ogni modo, io e Blakely stavamo parlando dei recenti eventi che hanno interessato la Cina.» Indicò il giornale che aveva letto fino a pochi istanti prima. «E abbiamo deciso che qualcuno deve recarsi laggiù di persona, ad appurare che cosa sta succedendo.» Una volta tanto, Ned aveva un tono estremamente serio. Kate si accigliò. «Con qualcuno intendi Mr. White e con laggiù intendi l'ufficio di...?» 6


«Con qualcuno» la interruppe Ned, «intendo me stesso e con laggiù intendo la Cina.» Depose il giornale e si morse il labbro. Di colpo a Kate il sole mattutino parve troppo intenso. Irrompeva dalla finestra alle spalle di Ned, ammantandogli il viso d'ombra. Così Kate non riusciva a vedergli gli occhi. Di certo stava scherzando. Da un momento all'altro avrebbe riso di lei e della sua ingenuità. Posò la tazzina e abbozzò un sorriso cauto. «Fai buon viaggio. Tornerai per l'ora del tè?» «No. La Peerless salperà dal molo di St. Katharine a mezzogiorno e io intendo trovarmi a bordo.» Adesso la luce era accecante. Kate sollevò lo sguardo su Ned e finalmente si rese conto che parlava sul serio. «Oh, Dio. Vuoi davvero partire? Pensavo che...» Aveva pensato di avere perlomeno il tempo di indossare la camicia da notte di seta. Lui scrollò il capo. «Kate, siamo sposati da tre mesi. Sappiamo entrambi che l'unico motivo per cui ora siamo marito e moglie è perché siamo stati sorpresi insieme da soli, in circostanze che hanno indotto la gente a pensare che tra di noi fosse accaduto l'irreparabile. Ci siamo sposati per evitare lo scandalo.» Alla luce di quelle crude affermazioni, le speranze che Kate aveva nutrito fino a quel momento le parvero più sciocche che mai. «La verità è» proseguì Ned, «che nessuno di noi è pronto a essere sposato.» Nessuno di loro? Lui spinse indietro la sedia e si alzò. «Non ho mai avuto l'occasione di dimostrare quanto valgo. E...» Indugiò brevemente, passandosi una mano tra i capelli. «... e ora voglio farlo.» Lasciò cadere il tovagliolo sul piatto e si voltò. Il mondo attorno a Kate aveva preso a girare vorticoso. 7


Lui se ne stava andando, come se quella appena conclusa fosse la più normale delle conversazioni, nel più normale dei giorni. «Ned!» Kate balzò in piedi. Sperava che quella singola parola potesse arginare il disastro che stava per travolgere la sua vita e il suo matrimonio. Le spalle di lui si irrigidirono, le scapole emersero come lame affilate sotto la stoffa della giacca. Si fermò sulla soglia, pronto alla fuga. Kate non riuscì a trovare la parole adatte a esprimere il gelido terrore che l'aveva ghermita, così si accontentò di un semplice: «Vorrei che tu non te ne andassi. Vorrei che restassi qui». L'uomo girò il capo quel tanto da potersi guardare alle spalle. Per un secondo fissò Kate così come lei aveva sempre sognato: con bramosia, con desiderio, come se fosse stata per lui qualcosa di più che un semplice nome sulla licenza di matrimonio. Poi sospirò e scrollò la testa. «Lo vorrei anch'io» mormorò. Poi si voltò e sparì. Lei avrebbe voluto rincorrerlo, dirgli qualcosa... qualsiasi cosa. Ma a tenerla ferma dove si trovava era una consapevolezza ben precisa. Ned era inquieto così come lo era stata lei un tempo. E Kate sapeva che non sarebbe bastata una camicia da notte di seta a placare quell'inquietudine. Perlomeno lui non avrebbe mai intuito quanto l'avesse appena ferita. Se ne sarebbe andato pensandola serena e indifferente alla sua partenza. Per fortuna, Kate gli aveva tenuto celata l'attrazione che provava per lui, così come aveva nascosto la camicia da notte nella carta da pacco. Aveva mantenuto intatti tutti i propri segreti, e ora era troppo tardi per svelarli.

8


1 Berkshire, tre anni dopo La strada sterrata che si inerpicava su per la collina era fiancheggiata da un muro che arrivava all'altezza delle spalle di Kate. La notte precedente, quando lei e la bambinaia avevano percorso la stessa via, quel muro le era parso minaccioso. Si era immaginata che Eustace Paxton, Conte di Harcroft, fosse appostato dietro di esso, pronto ad avventarsi su di lei e ad accusarla. Ma quella mattina, attraverso la fitta nebbia, scorse dei fiorellini gialli che crescevano tra le pietre, rendendo amena perfino quella grigia costruzione. E Harcroft era a trenta miglia da lì, a Londra, del tutto ignaro del coinvolgimento di Kate nelle sue vicissitudini domestiche. Si era guadagnata un certo vantaggio e così, per la prima volta da due settimane a quella parte, si concesse di respirare liberamente. Poco dopo, tanto per smentire quel senso di tranquillità, la raggiunse il risuonare degli zoccoli di un cavallo, portato dal vento. Kate si voltò, sentendo il cuore accelerare. Per quanto fosse accaldata, si strinse nel mantello. Era stata scoperta. Lui era lì... Ma alle sue spalle non c'era nulla, se non la foschia mattutina. Si stava lasciando suggestionare, andando a 9


immaginarsi l'impossibile, ossia che Harcroft avesse già scoperto il suo segreto. Emise un sospiro di sollievo, che però le andò di traverso quando udì uno stridere di ruote. Questa volta risultò evidente che il rumore era a monte. Aguzzando la vista attraverso la nebbia, Kate vide davanti a sé la sagoma di un carro. Fu una vista familiare, tranquillizzante. Il carretto avanzava lento, trainato da un solo animale. A mano a mano che risaliva il sentiero, Kate incominciò a distinguere sempre più dettagli. Il veicolo trasportava dei pesanti ceppi di legno. Il cavallo che lo trainava era di un colore indefinibile, impossibile da distinguere nella nebbia. A quella distanza, si intravedevano a malapena delle striature chiare sul manto. La povera bestia si trascinava a fatica su per la collina, tendendo i muscoli sotto quel pelo dal colore così inconsueto. Kate sospirò di nuovo. Il conducente era un semplice bracciante, non certo Harcroft, dunque non costituiva per lei alcuna minaccia. Ciononostante, si sollevò il cappuccio del mantello per coprirsi il viso. Come a ricordarle la situazione da incubo a cui Louisa era appena sfuggita, nell'aria risuonò lo schiocco di una frusta. Kate strinse i denti e continuò imperterrita a risalire la collina. Mezzo minuto dopo, quando era ormai molto vicina al carro, la frusta schioccò di nuovo. Kate si morse nervosamente il labbro. Doveva essere prudente. Lady Kathleen Carhart avrebbe redarguito il carrettiere per il modo in cui stava trattando il proprio cavallo. Ma in quel momento lì c'era solo Kate, avvolta da un ampio mantello informe. La domestica per cui si stava spacciando avrebbe tenuto gli occhi abbassati e non avrebbe osato rivolgere la parola a un uomo armato di scudiscio. E, vedendola vestita così, lui non avrebbe mai immaginato di avere davanti una signora d'alto rango. 10


Inoltre, l'ultima cosa di cui Kate aveva bisogno era che si diffondesse voce che Lady Carhart si aggirava a piedi per la campagna vestita da sguattera. Così continuò per la propria strada, mentre la frusta seguitava ad abbattersi impietosa sulla schiena del cavallo. Nel superare il carretto, lei strinse i denti per la rabbia. Forse proprio per quello dapprima l'udito la trasse in inganno. Infatti non udì subito il nuovo rumore, coperto com'era dal cigolio delle ruote del carro. Ma poi il vento cambiò direzione, portando con sé un rombo di zoccoli. Kate si girò e scorse un cavaliere in avvicinamento. Un semplice carrettiere non avrebbe mai potuto riconoscere in lei la figlia di un duca, pur avendola qualche volta vista da lontano. Ma il cavaliere avrebbe potuto essere un gentiluomo, se non addirittura il Conte di Harcroft in persona, giunto lì per cercare la moglie scomparsa. E se Harcroft si fosse imbattuto in Kate travestita da contadina non ci avrebbe messo molto a intuire quale ruolo lei avesse svolto nella sparizione di sua moglie. Per scovare il casolare, Harcroft non avrebbe dovuto fare altro che ripercorrere in senso inverso il cammino compiuto da Kate. Così Kate si calò ancor più sul viso il cappuccio del mantello e si addossò al muro, sfiorandone la superficie ruvida con la mano. Pur infagottata nel mantello, sollevò il mento in segno di sfida. Mai e poi mai avrebbe riconsegnato la povera Louisa nelle mani del marito. L'uomo a cavallo comparve alla vista di Kate proprio mentre lei raggiungeva la cima della collina. La nebbia aleggiava attorno agli zoccoli dell'animale come spuma marina. Il cavallo era senz'altro la monta di un gentiluomo, una giumenta snella e leggiadra, grigia come i vapori di foschia che l'avvolgevano. Non avrebbe potuto essere più diversa dallo stallone marrone di Harcroft. 11


Il bacio dello Scorpione ANNE STUART Inghilterra, 1830 - Bandita dalla buona società, Miranda Rohan si è ritirata a vivere in campagna. La sua tranquilla esistenza prende però una piega pericolosa quando si ritrova in balia del cupo Lucien de Malheur, detto lo Scorpione, deciso a sposarla per vendetta. Ma l'odio, inaspettatamente, innesca tra loro una passione folgorante.

Un affascinante gentiluomo CANDACE CAMP Inghilterra, 1824 - Quando l'affascinante Fitzhugh Talbot inizia a farle una corte serrata, Eve Hawthorne, chaperon delle esuberanti sorelle Bascombe, si preoccupa per la propria reputazione e cerca di dimostrarsi una donna posata e affidabile. Ma la passione che esplode ogni volta che si ritrova da sola con lui glielo rende oltremodo difficile...

La promessa BRENDA JOYCE Irlanda - Inghilterra, 1833 - 1839 - Per colpa di una promessa fatta da ragazzino, Alexi de Warenne si ritrova costretto a sposare Elyssa O'Neill. Ma subito dopo le nozze l'abbandona, lasciandola a costruirsi una vita in cui tutto è finzione. E a sperare che il destino le offra l'opportunità di farsi perdonare. Ma finalmente, sei anni dopo...

Desiderio e seduzione COURTNEY MILAN Londra, 1841 - Dopo soli tre mesi di matrimonio, Ned Carhart comunica alla moglie Kate l'intenzione di partire per un viaggio di lavoro, e sparisce per tre lunghi anni. Quando torna, lei non è disposta a permettergli di sconvolgere una tranquillità guadagnata a caro prezzo. Ma Ned è deciso a riconquistare il cuore della moglie. A tutti i costi.


Irresistibile seduzione NICOLE JORDAN Inghilterra, 1817 - Due anni dopo aver perduto il fidanzato di cui era molto innamorata, Tess Blanchard si sente finalmente in grado di aprire il proprio cuore all'amore. Mai e poi mai avrebbe pensato che la minaccia di uno scandalo l'avrebbe costretta a sposare Ian Sutherland, l'uomo che più disprezza e l'ultima persona al mondo di cui vorrebbe innamorarsi. E quando, malgrado l'attrazione irresistibile che l'affascinante marito esercita su di lei, scopre segreti che lo rendono ancor più odioso ai suoi occhi lascia Londra e si rifugia nel castello che lui possiede in Cornovaglia. Deciso a conquistarla una volta per tutte, Ian la segue, e in quel castello popolato di presenze misteriose e di cupi misteri inizia la sua lenta, difficile opera di seduzione. Sono notti di bruciante passione, ma il desiderio che consuma i loro cuori in guerra saprà trasformarsi in un sentimento destinato a durare per sempre?

Scandalosa proposta DELILAH MARVELLE Inghilterra, 1829 - Justine Palmer ha bisogno di un'ingente somma per pagare la libertà del padre, un noto naturalista finito in carcere per aver pubblicato un saggio che ha destato un grande scalpore. E per procurarsela è disposta persino a rinunciare alla propria immacolata reputazione offrendosi al famigerato Radcliff Morton, Duca di Bradford. Tutto si aspetta, tranne che lui le proponga un'unione legittima a patto lei accetti di non incontrarlo di persona prima delle nozze. Per Justine, che da sempre nutre una sconfinata ammirazione per il duca, è come un sogno che si avvera, e solo quando lui si rifiuta di consumare il matrimonio inizia a temere di aver donato il proprio cuore all'uomo sbagliato. Ma quando scopre il vero motivo della bizzarra richiesta di Radcliff, si rende conto che la vera scommessa non è accendere nel marito la passione, bensì la fiamma del vero amore.

Dal 7 settembre


G R AT I S ! 2 ROMANZI E IN PIÙ... UNA SORPRESA MISTERIOSA

Sì!

Spedisci questa pagina a: SERVIZIO LETTRICI HARMONY C/O Brescia CMP - 25126 Brescia

Per favore, inviatemi gratis in regalo 2 romanzi della serie “I Grandi Romanzi Storici Special” e la sorpresa misteriosa, che resteranno comunque miei. Speditemi in seguito bimestralmente 2 romanzi della serie “I Grandi Romanzi Storici Special” al prezzo scontato del 15%: €11,00 più €1,60 per le spese di spedizione. Potrò sospendere in ogni momento le successive spedizioni a pagamento mediante comunicazione scritta, come pure restituirvi i romanzi ricevuti a pagamento per posta entro 10 gg. (Diritto di Recesso Art. 64 Dlg. 206/2005).

WB0142

Cognome.............................................................Nome................................................................................ Via.....................................................................................................................N°...................................... Località.............................................................................Prov...................CAP............................................. Prefisso....................Telefono....................................e-mail.......................................................................... Firma............................................................................................Data........................................................ Offerta limitata a un solo componente per ciascun nucleo familiare non minorenne e non valida per coloro che già ricevono per corrispondenza I Grandi Romanzi Storici Special. Offerta valida solo in Italia fino al 31.12.2011. Tutte le richieste sono soggette ad approvazione della Casa. I Suoi dati saranno trattati, manualmente ed elettronicamente, da Harlequin Mondadori S.p.A. - Via Marco d’Aviano, 2 – 20131 MILANO - e dalle società con essa in rapporto di controllo e collegamento ai sensi dell’art. 2359 cod. civ. - titolari del trattamento - per evadere la Sua richiesta di ricevere per posta cartacea informazioni commerciali e campioni di prodotto, nonché la Sua eventuale richiesta di acquisto di nostri prodotti editoriali, secondo l’offerta riportata sul presente coupon, e le attività a ciò strumentali, ivi comprese le operazioni di pagamento e quelle connesse con adempimenti amministrativi e fiscali, nonché le attività di customer care. Nome, cognome e indirizzo sono indispensabili per i suddetti fini. Il mancato conferimento dei restanti dati non pregiudica il Suo diritto ad ottenere quanto richiesto. Previo Suo consenso, i Suoi dati potranno essere trattati dalle titolari per finalità di marketing, attività promozionali, offerte commerciali, indagini di mercato - anche tramite email e telefono, qualora forniti I Suoi dati potranno, altresì, essere comunicati a soggetti operanti nei settori editoriale, largo consumo e distribuzione, vendita a distanza, per propri utilizzi aventi le suddette medesime fi nalità. L’elenco completo ed aggiornato delle società in rapporto di controllo e collegamento ai sensi dell’art. 2359 cod. civ. con Harlequin Mondadori S.p.A., dei soggetti terzi cui i dati possono essere comunicati e dei responsabili è disponibile a richiesta all’indirizzo sopra indicato. I Suoi dati potranno essere trattati dagli incaricati preposti alle seguenti operazioni di trattamento: elaborazione dati e sistemi informativi, amministrazione, servizio clienti, gestione abbonamenti, confezionamento e spedizione riviste, confezionamento mailing, invio newsletter Ai sensi dell’art. 7, d. lgs 196/2003, potrà esercitare i relativi diritti, fra cui consultare, modifi care e cancellare i Suoi dati od opporsi al loro trattamento per fini di invio di materiale pubblicitario o per comunicazioni commerciali o sondaggi di opinione, rivolgendosi al Responsabile Dati presso Harlequin Mondadori S.p.A. all’indirizzo indicato. Acconsente che le titolari utilizzino i Suoi dati per le proprie fi nalità di marketing, anche via e-mail e telefono, come illustrato nell’informativa? SI NO Acconsente che i Suoi dati siano comunicati ai suddetti soggetti terzi e da questi utilizzati per le finalità e secondo le modalità illustrate nell’informativa? SI NO

Regalo non condizionato all’acquisto ed esente dalla disciplina delle operazioni a premio


GRSS147_DESIDERIO E SEDUZIONE