Page 1

“Oh,come desidero ardentemente crescere Guardo fuori E l’albero dentro di me cresce”

Direzione Didattica 3°circolo di Carpi Anno scolastico 2011/2012

Rainer Maria Rilke

Insegnanti: DELL’’ INFANZIA ALBERTARIO Anna Grazzi SCUOLA DELL Fortunata Molinaro SEZIONE 4 ANNI


La pelle dell’albero Punto di partenza L’esperienza ha coinvolto 26 bambini. L’idea è nata giocando in giardino i primi giorni di settembre osservando gli alberi e toccando la corteccia. Vivere l’ambiente, percorrerlo ed esplorarlo, scoprire ,gli spazi verdi dove si può giocare, stare con gli amici, svelare i piccoli grandi segreti della natura … Rappresenta per i bambini una esperienza intensa una occasione importante di conoscenza e crescita. Il vestito dell’albero. Melissa


Toccando i bambini scoprono le caratteristiche della “pelle” dei materiali :ruvida levigata, liscia, con solchi; osservano le venature del legno, similitudini che esistono tra la trama della loro pelle e quella degli elementi naturali che li circondono.

“se si legge la pelle del legno si ritrova sempre qualcosa che ci parla dell’uomo” G.Penone


GLI ALBERI SERVONO A FARE LE PIANTE …GLI ALBERI CRESCONO SOTTO TERRA CON I SEMI CRESCONO TANTO E POI LI TAGLIONO E CI POSSIAMO COSTRUIRE UNA CASA. MANUEL

Guardando e toccando,le due comunicazioni , visiva e tattile, si mescolano E spesso prevale la comunicazione visiva alla quale siamo molto abituati.


Toccando si memorizzano le sensazioni… L’albero è fatto con le foglie l’ho abbracciato Ma è duro è vivo ma non parla perché non ha La bocca e il naso. Rebecca L’albero è come una linea corta sta nella terra Con le piccole creature che entrano dai buchi. Maria Stefania


Anche il nostro corpo diventa un albero ‌ giochiamo con la nostra ombra e quella dell’albero.

Gli alberi si guardano e si prendono anche i frutti Sono fatti di tronchi e foglie verdi ‌ mi piacciono. Mattia


ALBERI … NERI

Disegnare dal vero è l’allenamento ad osservare, a guardare , a Vedere per vedere per andare più in là degli schemi precostituiti e uscire Dallo stereotipo di ciò che è definito. Disegnare dal vero è anche interpretare la realtà in quanto “copiare dal vero Implica il rielaborare in modo personale.


GLI ALBERI SONO BELLI MA IO STRAPPO LE FOGLIE. SALI


SONO TUTTI NERI E POI CI SONO I RAMI CHE SONO VERDI.. . L’ALBERO E’ VIVO PERCHE’ NON E’ MORTO MA ERA SVEGLIO RICHARD

ABBIAMO FATTO GLI ALBERI COME ….KLEE…


Osserviamo gli alberi del giardino e tutti i bambini concordano sul fatto Che ogni albero è fatto di radici, tronco,rami, foglie.

L’ALBERO E’ MORBIDO E’ VIVO PERCHE’ E’ LA NATURA..MI PIACCIONO LE FOGLIE GLI ALBERI SERVONO PER FARE DEI DISEGNI LE RADICI SERVONO PER TENERE STRETTE LE FOGLIE. SOPHIE


GLI ALBERI SONO QUELLI CHE SONO NATI CON LA PELLICCIA DI LEGNO C’HANNO LE FOGLIE UN COLORE MARRONE E LE RADICI L’ALBERO SERVE A FIORIRE IL PRATO. GIOELE

ALBERI SU LUCIDO … SULLA LAVAGNA LUMINOSA


L’albero è fatto con una corteccia marrone poi le foglie sono tipo rametti verdi in autunno possono essere gialle marroni rosse. Tommaso

I BAMBINI HANNO SPERIMENTATO NUOVE TECNICHE GRAFICO –PITTORICHE SUPERANDO, CON CREATIVITA’ LO STEREOTIPO LEGATO ALLA RAPPRESENTAZIONE DELL’ALBERO.

Gli alberi alcuni fanno crescere i frutti e sopra gli alberi gli uccellini fanno il nido. l’albero è fatto con il tronco l’albero è duro bello e ha le foglie. Nicole


Gli alberi sono belli e anche i pini che non cadono quando viene la neve Alcuni alberi fanno i frutti le mele e le pere. ..hanno le foglie profumate come il basilico. Emma Gli alberi servono per proteggere le foglie e c’hanno le radici. Annalaura

Sono belli la corteccia è nel tronco ed è ruvida. Alessandro

Gli alberi sono fatti di tronchi e foglie noi Con i legnetti abbiamo smartellato e fatto l’albero Di Natale. Lorenzo


…. l’albero è vivo perché ha la cornice ..la cornice è un tipo di legno. Alessio

La valorizzazione dell’imprevisto (l’osservazione curiosa delle foglie, gli Anelli del tronco di un albero..) e la predisposizione di occasioni nella quale Il bambino possa fare un suo percorso, dimostrano che occorre valorizzare Le capacità di analisi e di elaborazione autonoma affinchè ognuno possa esprimere curiosità, creatività, collaborazione.


LABORATORIAMO…


IL PERCORSO E’ PROSEGUITO CON IL LABORATORIO DEL LEGNO … DECIDERE INSIEME Da cosa nasce cosa … dall’albero l’idea di Costruire qualcosa o semplicemente Smartellare, ma trovare il luogo adatto..da Predisporre … ”la saletta”uno spazio raccolto Liberi di sperimentare, ma con l’attenta osservazione di un’insegnante …che registrasse i comportamenti sotto tutti i punti di vista …

Ma nel laboratorio servono tante cose… Legnetti di varie misure ,martelli, chiodi, carta che gratta … Tommaso Ma servono le REGOLE


La regola è un accordo sociale che permette di stare meglio insieme L E di agire autonomamente ‌ grazie al fatto che si sa cosa sia L meglio fare o non fare in ogni occasione. A A

E’ dentro la garanzia delle regole che si esprime il proprio modo di agire E comunicare; le regole non limitano soltanto, ma danno sicurezza.

Decidere insieme: in quanti si può giocare nella saletta E costruire insieme delle collane come simbolo da indossare


Bisogna mettere le collane ci sono le regole. Nicolò

Abbiamo costruito i legnetti da grattare. Emma


Abbiamo preparato un invito Speciale per la mamma e il papĂ


‌dobbiamo stare attenti a non picchiarci le mani. Lorenzo ‌ho fatto delle case con dei ponti. Gioele


Mi è piaciuto fare le regole servono perchÊ se qualcuno si fa male Chiederci scusa e ho imparato a piantare i chiodi. Alessio

Anna ci fai una foto ‌ siamo stati bravi?


Prove di scrittura‌laboratorio p r o v i a m o


Mi piace costruire le cose con i legnetti … ci sono le regole nel laboratorio Mai spingere un bimbo mai distruggere mai urlare mai andare addosso ai bimbi Mi è piaciuto fare l’albero … per andare nell’laboratorio bisogna mettere le collane Giuseppe

Mi piace costruire le cose Con i chiodi e il martello mi sono smartellato le dita Ma non mi sono fatto male Ci sono le regole che servono Per fare quello che non bisogna Fare . Gioele


Che bello costruire … aereoplani e cose strane …Sophie Mi piace giocare nel laboratorio Perché ci sono i legni e ho Imparato a martellare. Melissa Osservando i bambini : Rileviamo che progettano e realizzano costruzioni,creano Ambientazioni,cooperano Scoprono proprietà e caratteristiche del legno.


La collana è fatta di pasta a quadretti...Annalaura È’ bella la stanza dei legni ci sono le regole: 1 non Si distruggono le cose degli altri 2 non si urla,3 non si fa male agli altri. C’è il legno, i chiodi, i martelli, e costruiamo delle cose Andrea


Abbiamo una stanza speciale è il laboratorio ,mi piace fare le piste con i legnetti e fare saltare le macchinine e fare uno scivolo da far saltare le macchine. Sali


DAL LEGNO … I NOSTRI QUADRI


NOI ALBERI NOI ALBERI VIVIAMO DI PIOGGIE DI RUGIADE ETERNE E DELLE BRUME DEI FIUMI E DEGLI OCEANI DI MATTUTINI VAPORI E DELICATE NEBBIE DURANTE IL GIORNO IL CALORE DEI RAGGI DEL SOLE DILATA I NOSTRI CORPI SUBLUNARI CHE ASSORBONO COSI, LA SOAVISSIMA RUGIADA NOTTURNA.

POESIA TRATTA AMAZZONIA RESPIRO DEL MONDO.


IL PUNTO DI VISTA DEGLI ISEGNANTI E DEI BAMBINI cadere nella ripetitività di schemi pensanti dagli adulti hanno sostenuto il La curiosità,l’entusiasmo e gli spunti che i bambini hanno continuamente utilizzato Senza desiderio di proseguire e di utilizzare l’esperienza per intraprendere nuove scoperte. Ci siamo divertiti e non è poco se negli ingredienti del divertimento consideriamo Il piacere di lavorare insieme,il superamento dei conflitti fra quello che voglio scoprire La gratificazione della relazione con le persone e con il proprio ambiente per “viverlo, Percorrerlo ,occuparlo , osservarlo, rappresentarlo” con significato.

I PROTAGONISTI ARTIOLI MATTIA BLETA SALI BONESTA MELISSA BRAGHIROLI ALESSANDRO CANNAVACCIUOLO GIUSEPPE CAVAZZA REBECCA COCCONI SOPHIE COLARUSSO NICOLE DE SIMONE ALESSIO DUH RICHARD OFOSUNE FERRARI EMMA FRISELLA CHRISTNE FORGHIERI NICOLO’

KSOURI SABRINE LIU ZHEN GUO LUGLI LORENZO NAEEM HOORTA ORTADO MARIA STEFANIA PINI GIOELE QUI YIKAI QUALANO MANUEL LUIGI RAMZAOUI AYA SUFIYAN MUHAMMAD TORTELLI ANDREA VALENTI ANNALAURA VERRI TOMMASO

La pelle dell'albero  

percorso di esplorazione della natura

Read more
Read more
Similar to
Popular now
Just for you