Issuu on Google+

EDSlan Spa 1 Case Histories

BROCHURE

CASE HISTORIES

I casi di successo dei nostri Clienti e dei nostri Vendor

Vers. 2_06/13


EDSlan Spa 2 Case Histories


EDSlan Spa 3 Case Histories

I CASI DI SUCCESSO DEI NOSTRI CLIENTI E DEI NOSTRI VENDOR Il case study – detto anche case history o caso di successo – è la testimonianza concreta di come un’azienda abbia risolto, attraverso i propri prodotti o servizi, una problematica di un cliente finale. Descrive il problema iniziale, la soluzione proposta e i vantaggi ottenuti dal cliente. Oltre ad essere un ottimo strumento di marketing e di vendita, offre la possibilità di identificare nuove opportunità di business e scoprire interessanti esempi applicativi da replicare nel vostro lavoro quotidiano. Abbiamo voluto raccogliere alcune delle storie di successo più significative dei nostri clienti e dei nostri Vendor perché nulla è più convincente di un caso specifico e concreto. Buona lettura!


EDSlan Spa 4 Case Histories


EDSlan Spa 5 Case Histories

Campeggio High Tech Il Cieloverde Camping Village di Marina di Grosseto si è affidato a Ondarete per implementare un sistema di controllo che garantisce sicurezza ai clienti e all’ambiente

Il Cieloverde di Marina di Grosseto è il campeggio dei record: si estende su 72 ettari di terreno, risultando il più grande d'Europa, include un parco secolare della Maremma dove gli animali vivono allo stato brado, fornisce innumerevoli servizi ricreativi e, grazie ai suoi bungalow grandi come miniappartamenti e muniti di ogni comfort, si fregia delle 4 stelle.

Con l'evolversi della clientela sempre più esigente e la necessità dl far convivere il turismo con un ambiente protetto, sono emerse delle necessità che sembravano insormontabili. La Direzione si è rivolta all’azienda Ondarete (con sede a Oleggio Castello – NO) che con il suo progettista lng. Angelo Mora ha sviluppato un sistema di controllo che risulta unico nel suo genere. Le sfide da affrontare erano rappresentate dalle grandi distanze da coprire, che richiedevano un sistema di trasporto affidabile, ad alta capacità ed espandibile. La scelta di Ondarete è stata quella di cablare tutto il campeggio in fibra ottica monomodale

Draka con

16 coppie di conduttori, fornita dal distributore EDSlan. Questa tipologia di fibra, pur essendo più difficile e costosa da gestire, permette di collegare punti distanti anche decine di chilometri, con capacità per coppia di 1 GB ed è pronta anche per future evoluzioni a 20 GB (basta cambiare semplicemente i media converter). Per il controllo antincendio sono state installate su una torre alta 30 metri delle telecamere native IP a 5 megapixel, con ottiche speciali sensibili agli infrarossi e agli incendi. Questo sistema è stato collegato alla centrale operativa del campeggio e può essere visionato ‘Iive’ anche dalla Protezione Civile.


EDSlan Spa 6 Case Histories

Un’altra necessità era quella del controllo degli accessi, sia antibracconaggio, sia per i campeggiatori, con gestione in remoto delle sbarre sui passaggi, integrato ad un sistema citofonico di comunicazione. Utilizzando anche qui telecamere ad alta risoluzione (2 megapixel) e dei citofoni digitali della

2N, si è potuto comandare a distanza di

chilometri l'apertura delle sbarre con una comunicazione vocale e una sicura identificazione delle persone. I citofoni si integrano perfettamente in un Sistema di telefonia all'interno dei bungalow, permettendo ai campeggiatori dl chiamarsi tra loro, con la possibilità di utilizzare il loro numero telefonico di casa, di avere internet cablato (meglio del WIFI) in ogni bungalow. E’ stato utilizzato un centralino

lnnovaphone (anche questo, così come i prodotti 2N, fornito da EDSlan), che

in soli 15 x 10 X 5 cm e 7 watt di consumo può collegare fino a 1000 interni. La necessità di diffondere avvisi ai residenti su distanze così elevate è stata risolta con un progetto esclusivo dell’Ing. Mora con un convertitore audio su IP inviato ai vari punti del campeggio sempre mediante fibra, quindi esente da rumori, interferenze e decadimento delle prestazioni, il tutto con qualità HIFI. Inoltre numerose altre telecamere, con visione notturna agli infrarossi, sono state installate nei punti sensibili del parco e, anche queste, inviate alla centrale operativa e alla sicurezza. La memorizzazione su server dedicato avviene sia per controllo dei movimenti sia in continuo, permettendo un facile e sicuro accesso ai dati in caso di necessità, con rispondenza completa alle normative vigenti del garante della privacy, quindi con dati criptati, password gerarchiche e sicurezza dello storage.

In definitiva il sistema utilizzato è risultato pienamente rispondente alle richieste di capitolato e perfettamente allineato all'elevato standard qualitativo del campeggio Cielo Verde, permettendo una espandibilità infinita e un mantenimento delle prestazioni nel tempo.


EDSlan Spa 7 Case Histories

Le Residenze di Bogogno Alta tecnologia e natura per vivere in pieno relax Il Circolo Golf Bogogno con le sue 36 buche è stato inserito a pieno titolo tra i migliori percorsi italiani ed europei. Si estende su un’area collinare di oltre 240 ettari, dominata dalle cime del Monte Rosa.

Nel comprensorio del Circolo ci sono 4 interventi residenziali: Borgo Alto, composto da 50 unità abitative rappresentate da ville singole ed appartamenti, completato nel 2000; Borgo del Rosa, composto da 38 unità, completato nel 2002; Borgo nel Bosco, composto da 75 unità e completato nel 2007; Borgo Bonora, in fase di ultimazione, che comprende la ristrutturazione della cascina omonima, la realizzazione di circa 65 unità abitative e la creazione di un lago artificiale con acqua purificata biologicamente. L’offerta residenziale di Bogogno si compone di varie tipologie, con alloggi dal taglio diversificato, dalle grandi ville ai piccoli punti di appoggio, ma tutte le unità abitative sono state pensate, progettate e realizzate con l’impiego di strutture e materiali che adottano criteri di biocompatibilità, ecosostenibilità e tecnologia per soddisfare non solo le esigenze attuali ma anche quelle future.

www.circologolfbogogno.com


EDSlan Spa 8 Case Histories

L’EVOLUZIONE IN 20 ANNI DI STORIA Il Circolo Golf Bogogno nasce dall’idea del fondatore, Ing. Renato Veronesi, appassionato di golf. “Arrivato a 40 anni, di ritorno dal Sud America dove avevo vissuto parecchi anni occupandomi di project financing del petrolio, nel 1990 ho sentito l’esigenza di dedicarmi a un progetto che avesse una vita lunga, di vent’anni, come quello di Bogogno. Tutto è nato per caso: nel 1986 ho comprato una casa nelle colline di Cressa. Volevo acquistare un terreno vicino a questa casa e nelle procedure burocratiche del caso sono venuto a sapere di un procedimento fallimentare del Tribunale di Novara. La mia intenzione era comprare quel pezzetto di terra e mi sono ritrovato a comprare 70 ettari dove ho subito pensato di farci un campo da golf. Da lì poi si è passati al progetto di realizzare un campo da golf più grande”. “Oggi

il campo di Bogogno si estende per 240 ettari. Il Circolo Golf Bogogno è anche un progetto immobiliare molto visibile sul territorio, che si estende su 3 Comuni (Bogogno, Cressa, Suno)”.

“Questo campo da golf ha una particolarità specifica che lo distingue dal 99% dei campi da golf che hanno uno sviluppo immobiliare” spiega l’Ing. Veronesi. “In tutti gli sviluppi immobiliari sui campi da golf si punta alla massimizzazione del ‘fairway frontage’: in Spagna, Francia e Stati Uniti si tende a costruire case sui due lati del golf e questo è molto disturbante per i golfisti. A Bogogno invece abbiamo cercato di minimizzare questa interferenza fra il golf e le case e su 36 buche solo in 8 buche - e solo da una parte del percorso - esiste questa interferenza, quindi c’è una divisione netta tra il mondo del golf e il mondo delle case”. “Negli anni le case che andavamo costruendo progressivamente sono diventate più grandi e più tecnologiche” precisa Veronesi. “Le prime case non hanno tutte le caratteristiche tecnologiche presenti nelle ultime costruzioni. Oggi stiamo terminando un albergo totalmente prefabbricato in legno e cristallo, minimale, contemporary. E’ un edificio di classe A, totalmente coibentato dal punto di vista acustico e termico. Ha un sistema di diffusione del suono particolare, con un brevetto israeliano. Anche il quinto lotto avrà questo segno architettonico, all’insegna della trasparenza, della leggerezza dell’innovazione totale”.


EDSlan Spa 9 Case Histories

LE ESIGENZE DEL CLIENTE E LE SFIDE RISCONTRATE Portare in ogni abitazione il segnale TV, internet, la telefonia e la predisposizione per la sicurezza, mettendo in rete il massimo dei servizi. Era questa l’esigenza del cliente per la realizzazione dei nuovi lotti, che dovevano presentare all’interno delle varie abitazioni il meglio della tecnologia disponibile. “Ho seguito il progetto delle residenze di Bogogno fin dal 1997” spiega Claudio Ricci, titolare della ICAT Srl, system integrator di Milano (Via Tertulliano, 41). “Allora mi ero occupato degli impianti elettrici e della distribuzione dell’antenna TV che per la prima volta avevo visto con traliccio centrale pensato per la distribuzione in diversi lotti. Della sicurezza si era occupata per i primi lotti la società Sicuritalia che aveva fatto un ottimo lavoro. Mentre il primo e secondo lotto erano vicini al punto di controllo rappresentato dalla portineria, il terzo e quarto lotto hanno presentato subito sfide differenti poiché molto distanti dalla portineria. Occorreva trovare soluzioni in grado di portare il segnale in portineria e assicurare quindi il corretto funzionamento e il costante monitoraggio di tutti i sistemi di sicurezza presenti nelle varie abitazioni. Non solo: ulteriori sfide erano rappresentate dall’elevato numero di connessioni da gestire e dal dover realizzare una rete di distribuzione sotterranea in fibra in un terreno dalla natura molto particolare che in estate diventa polvere, insinuandosi nelle tubature, e in inverno con l’umidità si consolida e diventa cemento”.

L’ANALISI E LA SOLUZIONE “Per questo importante progetto, tra i più grandi mai realizzati in Italia nel residenziale, abbiamo cercato di proporre soluzioni tecnologiche pensando non solo al domani ma anche al dopodomani” precisa Ricci. “I primi lotti presentano un impianto ibrido in fibra e rame, mentre gli ultimi lotti sono stati pensati e realizzati totalmente in fibra ottica proprio per supportare le nuove tecnologie e garantire elevate performance. In particolare, il progetto per il quarto lotto è stato tracciato dalla società Polis Engineering (i progettisti di tutti gli


EDSlan Spa 10 Case Histories

impianti) ed è stato poi perfezionato da EDSlan. Ci siamo rivolti a EDSlan per avere la garanzia di un fornitore solido e storico in grado di fornire soluzioni tecnologiche di brand leader di mercato. Noi della ICAT siamo stati gli esecutori”. “Abbiamo proposto la realizzazione di una MAN – Metropolitan Area Network – di dimensioni ridotte, una sorta di piccolo paese cablato in fibra con armatura in acciaio corrugato” spiega Giorgio Vago, Direttore Vendite Area Nord Ovest e Centro Sud di EDSlan, che insieme a Giovanni Butà, Augusto Casieri, e Tiziano Pamio di EDSlan hanno perfezionato il progetto iniziale. Insieme alla natura particolare del terreno si è dovuto tener conto della presenza in questa zona di roditori di ogni dimensione, capaci di insinuarsi nelle tubature e provocare danni ai cavi. Dato che tutto è stato realizzato con una struttura in tubazione - soluzione intelligente per permettere futuri ampliamenti e nuove utenze da collegare senza rifare gli scavi - si è reso necessario usare fibra

Datwyler

con armatura in acciaio corrugato, non

attaccabile dai roditori. La fibra utilizzata è in parte multimodale (per la connettività in rete ad alta velocità) e in parte monomodale (per il trasporto del segnale video). Le lunghe distanze tra i lotti e la portineria (punto di controllo di tutti i segnali) non permettevano di adottare un’unica soluzione di collegamento. Oltre al principale centro stella presente in portineria sono stati quindi realizzati due centri stella locali con macchine ridondate, uno a Est e uno a Ovest, posizionati in modo baricentrico per lo sviluppo delle reti a loro collegate: nei centri stella sono stati collocati armadi Datwyler con switch

Allied Telesis Layer 3,

mentre nelle villette box a muro Datwyler con switch Allied Telesis Layer 2. “La logica della ridondanza che abbiamo utilizzato, migliorativa rispetto alla proposta precedente, dava più sicurezza da tutti i punti di vista” spiega Giovanni Butà, Technical Engineer di EDSlan. “Oggi c’è una ridondanza dal punto di vista fisico (sia per apparati che per cavo) e logico (gli switch Allied Telesis utilizzati consentono, in caso di guasto, di reinstradare il segnale per garantire la continuità di tutti i servizi previsti). Sono stati realizzati due anelli con fibra ottica per avere due percorsi differenziati: la configurazione ad anello per i 2 centri stella locali permette, in caso di


EDSlan Spa 11 Case Histories

interruzione del segnale, di ripristinare il collegamento con la ricollocazione del segnale in senso opposto, con un incremento notevole della sicurezza e dell’affidabilità della rete”. Per le connessioni nei centri stella sono state utilizzate giunzioni ottiche pigtail, mentre per le utenze, dal momento che vi era una differenziazione nel tempo sulle attivazioni nelle varie abitazioni, è stato utilizzato il sistema Opticam di

Panduit, con connettori precaricati con la

fibra, molto semplice da utilizzare.

BENEFICI OTTENUTI Oggi tutti gli impianti di sicurezza del golf e di tutti i quattro lotti sono gestiti dalla portineria con informazioni in tempo reale e capillari. L’intero impianto è ad elevato contenuto tecnologico: c’è un software che controlla tutte le mappe delle abitazioni, è possibile fare interrogazioni, spegnere e accendere gli allarmi, sapere chi è in casa e chi no ecc. Nell’ultimo lotto di residenze e alla cascina Bonora tutto è in domotica. “Attualmente credo che in orizzontale sia uno degli impianti più grandi in fibra ottica nel residenziale (63 ville + 38 appartamenti della cascina Bonora)” dichiara Ricci. “La scelta di brand consolidati ci ha premiato: le prime ville del quarto lotto sono state consegnate circa un anno fa e tutto ha funzionato bene fin da subito”.

FIBRA OTTICA DATWYLER Datwyler è uno tra i fornitori leader di soluzioni complete di alta qualità nel campo delle infrastrutture elettriche e di comunicazioni per edifici pubblici e commerciali, nel campo dei Data Centre e delle reti FTTx. Datwyler è leader nelle innovazioni per le reti ICT, la fornitura di energia, la sicurezza antincendio, la building automation e il settore degli ascensori. In questi mercati Datwyler ha sempre agito con successo sia a livello direzionale sia come main contractor che si occupa di vari aspetti come il sopralluogo in loco, lo start-up e l’organizzazione, il supporto logistico e le soluzioni chiavi in mano fino alla documentazione e alla manutenzione del sistema.


EDSlan Spa 12 Case Histories

SWITCHBLADE x908 di ALLIED TELESIS SwitchBlade x908 è uno switch modulare Layer 3+ con una capacità di switching di 640 Gbps, in uno chassis compatto che occupa solo tre unità di rack. Ogni chassis ha 8 slot di espansione, in grado di supportare una vasta gamma di moduli, inclusi 1 o 2 porte 10 GbE, 12 porte 1GbE (SFP), 12 porte 1GbE (RJ-45). É stata la prima soluzione di Allied Telesis a supportare architetture active-active, in cui due o più chassis, installati anche in siti diversi, possono essere gestiti come se fossero un’unica unità logica, completamente ridondata: in caso di qualsiasi malfunzionamento, la rete continua sempre ad essere disponibile. Le soluzioni basate su SwithBlade x908 sono estremamente scalabili, poiché le reti possono essere ampliate senza modificarne l’architettura. Le prestazioni sono sempre molto elevate, sia per l’ampiezza di banda supportata che per il supporto avanzato della QoS. Allied Telesis ha tenuto la complessità della tecnologia all’interno delle macchine, per agevolare il lavoro dei partner (nel disegno e nell’implementazione della rete) e la gestione del network da parte degli utenti finali.

IL SISTEMA OPTICAM DI PANDUIT Panduit si distingue sul mercato per la continua innovazione e l’approccio olistico delle sue soluzioni studiate per data center, edifici automatizzati e ambienti industriali. La stretta collaborazione con partner tecnologici in ambito IT, consente a Panduit di presentare sul mercato sistemi capaci di garantire l’agilità necessaria per supportare i veloci cambiamenti tecnologici. OptiCam si distingue dai sistemi di connettorizzazione ottica in campo per impiegare connettori già "caricati" con un pezzone di fibra ottica, che viene lavorata in laboratorio. Il lavoro dell'installatore in campo viene così molto semplificato e, soprattutto, viene eliminato un passo della lavorazione particolarmente delicato, come la levigatura manuale della ferrula. In questo modo si riduce significativamente il tempo dell'intervento, abbattendo i costi d'installazione/manodopera; in più si aumentano le prestazioni ottiche della connessione, con indubbi benefici sulla qualità trasmissiva del sistema. In caso l'operazione non abbia la qualità desiderata, il connettore può essere riterminato, invece di essere eliminato. La particolarità del prodotto sta nel sistema di bloccaggio della fibra all'interno del connettore, costituito da una doppia cam che blocca in due punti la fibra stessa, aumentando la tenuta del sistema. In pratica, all'interno del connettore avviene una giunzione meccanica ad alta affidabilità e a piccola attenuazione aggiuntiva (circa 0,1 dB). Le possibilità di errore da parte dell'installatore sono molto limitate, grazie a un sistema luminoso che guida l'esecuzione del giunto. I connettori OptiCam sono disponibili per fibra monomodali e multimodali (OM3, 50μm, 62.5μm), nella versioni simplex o duplex, e nei tipi ST, SC e LC.


EDSlan Spa 13 Case Histories

Quando la tecnologia è ‘vicina’ agli anziani! Per gli ospiti della casa di riposo Don Stefano Palla videochiamate con i familiari grazie alla soluzione Imagicle SkyStone Video fornita da EDSlan e implementata da Suardi

Parlare e vedere i parenti a casa grazie a internet. E’ questa la ‘rivoluzione’ tecnologica introdotta presso la casa di riposo ‘Don Stefano Palla’ di Piazza Brembana (BG) grazie alla soluzione

Imagicle SkyStone Video, fornita

dal distributore EDSlan e implementata da Suardi, system integrator di Chiuduno (BG).

Cinque le postazioni attive che sono a disposizione degli ospiti per collegarsi con i parenti, in Italia e all’estero, in videochiamata telefonica tramite Skype. Il parente col proprio computer, ovunque sia (a casa, in ufficio, in vacanza) si collega a uno dei due account registrati per l’istituto. La chiamata viene accolta dal personale della casa di riposo tramite un videotelefono collegato alla centrale telefonica: la videochiamata viene trasferita a uno dei touchscreen a disposizione degli ospiti, posizionati tutti in zone appartate per garantire la privacy e ad un’altezza che consente di essere video-ripresi da posizione seduta. Grazie a un’interfaccia semplificata appositamente sviluppata da Suardi, l’anziano con un semplice tocco dello schermo risponde alla chiamata e ripreso da una webcam può essere visto a sua volta dal parente.


EDSlan Spa 14 Case Histories

Tutto ciò è reso possibile dalla tecnologia SkyStone Video di Imagicle, il primo e unico software IP Video Gateway Skype disponibile sul mercato che permette di collegare con facilità gli utilizzatori Skype ai video telefoni e ai sistemi di videoconferenza e telepresenza. Con SkyStone Video, sviluppato interamente da Imagicle, è possibile implementare facilmente le chiamate video via Skype. Centinaia di aziende di tutto il mondo utilizzano con soddisfazione SkyStone Video per permettere ad utenti Skype esterni di collegarsi, senza necessità di specifici firewall o configurazioni di rete, anche attraverso il loro iPhone, iPad o dispositivo Android, semplicemente usando Skype così da trasformare gli incontri fisici in facili, efficaci e non inquinanti videochiamate o videoconferenze. “Non vogliamo che le videochiamate sostituiscano il calore e la gioia che può dare una visita di un familiare ai nostri ospiti” precisa Pietro Busi, Presidente della Fondazione Don Stefano Palla Onlus. “Devono rappresentare un’occasione in più per essere vicini ai propri cari. Gli anziani del nostro centro che riescono e vogliono usare questa tecnologia sono contenti e i parenti lontani, che non sempre possono venire personalmente a fare visita ai loro cari, hanno la possibilità di poter dialogare con loro e di vederli.

“Riceviamo anche videochiamate dall’estero e questa è la conferma che il servizio, totalmente gratuito, è apprezzato”. “Abbiamo elaborato questa idea sottoponendola al presidente della Fondazione cav. Pietro Busi aggiunge Claudio Sasso CEO di Suardi - certi che sarebbe stata accolta perché innovativa per l’ambiente in cui veniva collocata. La facilità d’uso del client IP che abbiamo creato rende autonomo l’anziano nella gestione delle chiamate. L’utilizzo del sistema e l’apprezzamento che ne deriva è il nostro miglior risultato’.


EDSlan Spa 15 Case Histories

IL PRIMO ED UNICO AUDIO & VIDEO SKYPE GATEWAY AL MONDO SKYSTONE SkyStone Video, sviluppato interamente da Imagicle, è l’unico gateway al mondo che permette, con un piccolo investimento, di collegare con facilità gli utilizzatori Skype al sistema di videoconferenza Polycom e ai video telefoni dell’azienda.

NIENTE PIÙ CONFINI PER IL TUO SISTEMA DI VIDEOCONFERENZA Grazie a SkyStone Video è possibile aprire il sistema di videoconferenza praticamente a tutti: Clienti, partner e colleghi che lavorano all'estero possono collegarsi, anche attraverso il loro iPhone, iPad o dispositivo Android, semplicemente usando Skype così da trasformare gli incontri di business in facili, efficaci e non inquinanti videoconferenze. In questo modo aumenteranno le occasioni di fare delle videoconferenze e delle videochiamate con la qualità e l'esperienza d'uso attesa dalla comunità Skype nel mondo.

COMPATIBILE CON I PRINCIPALI COSTRUTTORI DI SISTEMA DI VIDEOCONFERENZA SkyStone Video, disponibile in versioni da 1, 2, 4 o 8 canali (che rappresentano il numero di chiamate contemporanee disponibili per gli utilizzatori Skype), sfruttando lo standard VoIP per integrare la soluzione di videoconferenza, è compatibile con i principali produttori di sistemi di videoconferenza al mondo: oltre a Polycom, la compatibilità è stata testata anche con CISCO, Lifesize, Radvision, Sony, Tandberg, VCON e Vidyo ed è candidato ad operare anche con altri sistemi. SkyStone Video si installa su un Server dedicato in LAN così da poter usare la banda Internet al suo meglio e, grazie all'utilizzo del protocollo Skype invece che quello SIP-H323, permette di videochiamarsi con utenti Skype esterni senza necessità di specifici firewall o configurazioni di rete.


EDSlan Spa 16 Case Histories

FAI Fondo Ambiente Italiano FAI - Fondo Ambiente Italiano (www.fondoambiente.it) è una fondazione nazionale senza scopo di lucro che dal 1975 ha salvato, restaurato e aperto al pubblico importanti testimonianze del patrimonio artistico e naturalistico italiano.

Il FAI e tutte le persone che lo sostengono sono impegnati quotidianamente a educare e sensibilizzare la collettività, vigilare e intervenire sul territorio, per promuovere in concreto una cultura di rispetto della natura, dell'arte, della storia e delle tradizioni d’Italia e tutelare un patrimonio che è parte fondamentale delle nostre radici e della nostra identità. La Fondazione opera su tutto il territorio nazionale attraverso la sede centrale di Milano, quella di Roma, i suoi Beni aperti al pubblico e grazie a una rete capillare di volontari organizzati in 116 Delegazioni, 14 Referenti Regionali in 20 Regioni italiane.

L’ESIGENZA INIZIALE All’inizio del 2012 la Fondazione ha deciso di trasferire i propri uffici nella nuova sede de “la Cavallerizza” di Via Foldi, 2 . Si è trovata quindi nella necessità di creare tutta la nuova infrastruttura di rete. A tal fine il FAI si è rivolto a Gisette Soluzioni Informatiche, già fornitore per il FAI di tutta la parte informatica, di gestione server e della rete. Per il nuovo progetto occorreva anche affrontare tutta la progettualità legata alla fonia. Il primo problema riguardava il vecchio centralino analogico che aveva raggiunto il limite massimo di numerazioni interne, circa un centinaio. Il cliente voleva una soluzione che permettesse di migrare la fonia su IP. Occorreva anche un’ottima programmazione di tutto l’intervento per permettere al personale FAI di lasciare la vecchia sede il venerdì ed entrare nei nuovi uffici, già funzionanti, il lunedì successivo, garantendo quindi la continuità del servizio.


EDSlan Spa 17 Case Histories

LE SOLUZIONI IMPLEMENTATE DA GISETTE SOLUZIONI INFORMATICHE “Col vecchio centralino analogico non si poteva fare di più, occorreva puntare su una soluzione over IP” spiega Fabrizio Masseroni, Responsabile Networking & Security di Gisette Soluzioni Informatiche. “Insieme a EDSlan abbiamo deciso di proporre la soluzione

innovaphone

PBX

per tutte le funzionalità che è in grado di garantire. Una volta fatta la demo, il Responsabile IT del FAI (Dr. Manuel Chiesa) ha apprezzato le features di questa soluzione e ha optato in via definitiva per innovaphone. Abbiamo installato un centralino per abituarli ad usarlo poiché non conoscevano questo vendor. Sicuramente, il fatto di essere già loro partner li ha ulteriormente convinti ad accogliere il nostro suggerimento”. “Abbiamo poi implementato anche la soluzione Estos” aggiunge Masseroni. “Con le funzionalità garantire dalla tecnologia Estos e la parte di MetaDirectory e di ProCall siamo riusciti a fare la differenza. Ora il cliente può sfruttare moltissime funzionalità e guadagnare in efficienza”. “Infine, abbiamo installato anche StoneFax di Imagicle” conclude Masseroni. “StoneFax è un IP fax server completamente software, compatibile con Estos. Permette di gestire un fax personale per ogni utente: ciò ha contribuito a completare l’offerta di funzionalità che servivano al FAI. Oggi ogni utente ha la gestione del proprio account e può inviare e ricevere fax in elettronico, con la stessa semplicità di utilizzare la posta elettronica o di stampare un documento e con la riservatezza di una comunicazione personale”. L’intera implementazione della nuova infrastruttura è avvenuta nell’arco di un weekend, durante la fase di trasloco nella nuova sede.

“Nell’arco di 2 giorni abbiamo attivato tutta la parte di networking attiva e passiva, il centralino telefonico e il fax – precisa Masseroni -, il tutto senza impatti per i dipendenti del FAI che già lunedì mattina hanno potuto lavorare con tutti gli strumenti attivi e funzionanti a loro disposizione”. Oggi nella nuova sede milanese del FAI l’infrastruttura telefonica consente di supportare 200 utenti interni. In futuro il progetto potrebbe ampliarsi alle altre sedi remote dove sono ancora presenti centralini analogici.


EDSlan Spa 18 Case Histories

BENEFICI E VANTAGGI DICHIARATI DAL CLIENTE “I vantaggi riscontrati sono molteplici” dichiara il Responsabile IT del FAI, Dr. Manuel Chiesa. “Primo fra tutti la possibilità di poter configurare e personalizzare gli interni telefonici in completa autonomia senza rivolgersi a fornitori esterni. A seguire la possibilità di integrare l’ambiente fonia nei nostri applicativi gestionali, oltre al fatto di essere un sistema scalabile pronto a future integrazioni. Non ultima la possibilità di gestire il telefono e le telefonate e i fax direttamente dal pc”.

DESCRIZIONE DELLE SOLUZIONI INNOVAPHONE PBX L'innovaphone PBX è un sofisticato sistema di telefonia VoIP, gestito su una piattaforma hardware appositamente sviluppata. Con il giusto software, è la base per moderne e complete soluzioni di Unified Communications, da un unico produttore. Ampliabile a piacere, si adatta a società di qualsiasi dimensione e permette di integrare anche terminali non VoIP. Elevata scalabilità, massima sicurezza e funzioni di mobilità sono componenti fondamentali della soluzione. Ma lo è anche la funzione di Presence, molto interessante per le filiali: l'indicatore di presenza disponibile abbraccia tutti i siti aziendali fornendo informazioni sullo stato di presenza e raggiungibilità dei colleghi, un prezioso aiuto per ottimizzare e velocizzare i contatti. La funzione supplementare della SIP Federation consente funzionalità di messaggistica e Presence anche oltre i confini aziendali. I partner commerciali possono quindi informarsi reciprocamente circa il loro stato corrente e anche, ma non solo, scambiare messaggi di testo. Scopo della soluzione UC di innovaphone è quello di rendere il più efficace possibile la comunicazione sul posto di lavoro. Che si tratti di teleconferenze, Collaboration, voicemail, posto operatore, chat, email, invio di messaggi di testo, funzione di Presence o software di Billing: tutto ne fa parte. Fra l'altro, gran parte di queste funzionalità sono facilmente utilizzabili tramite il Web Client mypbx di innovaphone: semplice, intuitivo e da qualsiasi PC. Tramite un link, ogni utente può accedere al Web Client e quindi gestire tutti i telefoni registrati per lui nell’innovaphone PBX, di qualsiasi tipo essi siano.


EDSlan Spa 19 Case Histories

ESTOS ProCall 4+ Enterprise ProCall 4+ Enterprise è una soluzione di Unified Communications completa di CTI, presence managament e instant messaging che permette di migliorare la cooperazione interna all’azienda e, tramite la Federation, anche al di fuori di essa. In aggiunta ai normali benefici della CTI (es: aiuto alla composizione, hotkey dialing, journal delle chiamate, campo lampade e ricerca su chiamata entrante) il software è equipaggiato con un sistema di gestione presence utentecentrica, che attinge le sue informazioni dal sistema telefonico e dal calendario L’integrazione di ProCall Enterprise all’interno dei processi produttivi possiede grandi potenzialità sia tramite un aumento dell’efficienza, sia tramite l’automazione dei processi sia, in ultima analisi, tramite la migliorata soddisfazione del cliente. Gli effetti positivi di un ambiente combinato sono chiari. La qualità e la flessibilità delle meccaniche di interfacciamento di ProCall Enterprise verso le soluzioni gestionali, CRM ed ERP sul mercato lo rendono il prodotto UC più adatto per ogni tipo di scenario.

ESTOS MetaDirectory ESTOS MetaDirectory è un Light Weight Directory Access (LDAP) Server software corredato di servizi intelligenti per il match e la visualizzazione dei dati. Permette la centralizzazione di fonti rubrica importanti (che siano degli utenti o provengano dall’esterno) da varie sorgenti e offre efficenti meccanismi di ricerca su database larghi e dispersi nell’infrastruttura di rete. I risultati della ricerca sono trovati velocemente e visualizzati chiaramente grazie al protocollo LDAP. Se un’azienda possiede diverse rubriche, magari sparse in diversi formati e in diverse postazioni, il tempo impiegato per cercare un contatto o un numero di telefono è tempo perso. ESTOS MetaDirectory rimedia a questo problema consolidando tutte le rubriche in un unico, consistente, database.


EDSlan Spa 20 Case Histories

IMAGICLE STONEFAX StoneFax è l’ IP fax server completamente software di Imagicle che aumenta la produttività fino al 90%, riducendo il tempo di invio fax da 10 ad 1 minuto e cambiando drasticamente il modo di gestire i fax. Si collega al PBX nativamente in SIP o H.323 con T.38, senza schede aggiuntive e offre il servizio Fax a ogni utente con gli strumenti di uso quotidiano: direttamente dal PC utilizzando l’e-mail o un qualsiasi Web Browser o con una stampante multifunzione. Licenziato per numero di canali (fax contemporanei entranti-uscenti) è la soluzione ideale sia per piccole-medie che grandi imprese e pubbliche amministrazioni. Sono 5 le modalità con cui StoneFax consente di inviare un fax: • • • • •

tramite e-mail (integrabile direttamente anche con Microsoft Outlook) tramite una comoda interfaccia Web tramite stampa di un documento direttamente dal PC tramite stampante di rete multifunzione che abilita la funzione Scan to Fax tramite le app Imagicle per iPhone/iPad e per dispositivi Android

E 4 le diverse modalità con cui consente di ricevere un fax: • direttamente nella propria e-mail in formato PDF o TIFF • tramite l’interfaccia Web • stampando direttamente i fax in una stampante di rete • tramite le app Imagicle


EDSlan Spa 21 Case Histories

Migliorare il benessere al lavoro Le cuffie Plantronics SupraPlus™ garantiscono una protezione dell’udito a norma di legge per gli operatori dei call center Findomestic

Specializzata dal 1984 nel credito alla famiglia per l'acquisto di beni e servizi ad uso privato, FINDOMESTIC è parte di BNP Paribas, primario Gruppo Bancario internazionale. La società finanziaria ha più di 2000 dipendenti, 140 uffici dislocati su tutto il territorio nazionale e call center dedicati. Pratica la propria offerta al pubblico attraverso gli operatori commerciali convenzionati, i centri clienti presenti su tutto il territorio nazionale, le banche, le assicurazioni ed altri partner, e un'ampia rete di agenti finanziari.

L’ESIGENZA Per essere costantemente vicino al cliente e offrire un servizio e un supporto costante, Findomestic dispone di un Contact Center dedicato. Nell’ottica di fornire ai propri operatori telefonici strumenti di lavoro adeguati e in linea con le disposizioni di legge, Findomestic si è trovata nell’esigenza di dotare i suoi 1300 operatori call center di cuffie telefoniche a norma di legge, in grado di agevolare il lavoro e di offrire una qualità della giornata lavorativa adeguata per chi opera molte ore al telefono. E’ risaputo infatti che chi lavora nei contact center trascorre molto tempo al telefono e corre più di altri lavoratori un elevato rischio di subire danni permanenti all’udito.


EDSlan Spa 22 Case Histories

LA SOLUZIONE PROPOSTA Simetel Engineering Srl, azienda con sede a Firenze, dal 1993 importante riferimento sul territorio della Toscana e della Liguria per i maggiori costruttori nel settore delle Telecomunicazioni, Trasmissioni Dati e di recente anche nel settore del Risparmio Energetico, da oltre 10 anni è partner e fornitore di Findomestic per tutto ciò che concerne la parte fonia. Valutate le effettive esigenze degli operatori dei call center Findomestic, e considerata la necessità di dover garantire un’efficace protezione del delicato organo del timpano per chi lavora molte ore consecutive al telefono, Simetel Engineering Srl ha proposto a Findomestic le cuffie Plantronics a filo della serie SupraPlus®.

Alla Direzione centrale Findomestic di Firenze sono state fornite 1290 cuffie a filo Plantronics SupraPlus® HW251 N/A monoauricolari, personalizzate con logo Findomestic, e 10 adattatori digitali VistaPlusTM DM15. La fornitura dei prodotti Plantronics a Simetel Engineering Srl è stata curata dalla filiale di Livorno di EDSlan, distributore delle soluzioni Plantronics in tutta Italia.

CARATTERISTICHE TECNICHE DELLE SOLUZIONI PLANTRONICS Le cuffie della serie Plantronics SupraPlus™ stabiliscono nuovi standard di prestazioni e di stile per i call centre rispettando le norme su salute e sicurezza. Sono disponibili in versione monoauricolare e biauricolare, con possibilità di scelta tra l'esclusivo microfono Plantronics a tubo vocale trasparente e rimovibile o microfono a cancellazione di rumore. SupraPlus funziona con gli adattatori Plantronics che migliorano ulteriormente la qualità del suono. SupraPlus può essere inoltre direttamente collegata ai migliori telefoni, quali i sistemi telefonici VoIP, per offrire la libertà di comunicare a mani libere.

Cuffia a filo Plantronics SupraPlus® H251 N/A biauricolare

Tutti i modelli della serie sono leggeri e presentano un cavo di collegamento singolo. Garantiscono una ricezione ottimale grazie a una risposta in frequenza a banda larga che fornisce un suono chiaro e naturale per una miglior resa della comunicazione.


EDSlan Spa 23 Case Histories

L'adattatore (o amplificatore) digitale Plantronics VistaPlusTM DM15, con protezione acustica a norma di legge, utilizza la tecnologia di seconda generazione e la metodologia DSP (Digital Signal Processing) ottenendo livelli insuperabili di protezione acustica e un'eccellente qualità del suono. VistaPlus utilizza il software SoundGuard Digital™ che fornisce una protezione contro l’esposizione ai rumori e identifica i suoni alti, li interrompe immediatamente, il tutto senza avere conseguenze sulla normale conversazione. In questo modo l'esposizione quotidiana al rumore viene monitorata e controllata per garantire la conformità alla nuova legislazione EU per evitare disagi all'utente. Inoltre, grazie a Call Clarity DIGITAL di Plantronics vengono utilizzate una serie di tecniche per migliorare la qualità del suono. Il regolatore automatico di volume mantiene costante il volume di ascolto, indipendentemente dal livello sonoro della chiamata in entrata.

VANTAGGI E BENEFICI Grazie alle cuffie Plantronics pensate per i Contact Center, gli operatori telefonici possono sentire il chiamante in modo chiaro sovrastando il brusio tipico del contact centre. Questi prodotti sono particolarmente resistenti, in grado di sfidare il costante uso quotidiano e confortevoli da utilizzare per periodi prolungati. Tali strumenti riducono il rumore di fondo, proteggono dai rumori forti e forniscono una qualità audio cristallina a entrambi i capi della linea. L’utilizzo delle cuffie Plantronics migliora inoltre la qualità della giornata lavorativa permettendo all’utente di muoversi liberamente per svolgere meglio il proprio lavoro durante la conversazione telefonica. Inoltre la cuffia consente di tenere il collo in posizione eretta, di evitare irrigidimenti muscolari e la compressione dei nervi e di agevolare la telefonata.


EDSlan Spa 24 Case Histories

Net Center, quarantamila metri quadri di tecnologia avanzata Servizi di fonia avanzati con innovaphone e Imagicle presso il Net Center, l’innovativa galleria polifunzionale punto di riferimento per il business e il trade a Padova Net Center (Padova) è un avveniristico complesso direzionale, alberghiero e commerciale, progettato dall’architetto Aurelio Galfetti composto da uno spettacolare grattacielo rosso di oltre 70 metri a sviluppo trapezoidale, due avveniristici palazzi in vetro e acciaio e una piazza rialzata pedonale interamente in ardesia. Il principio che segna l’intero progetto del Net Center è l’eccellenza, della sua concezione come della sua destinazione. Una sequenza ordinata di spazi collettivi pubblici e privati, collegati e ben visibili grazie alla trasparenza dei materiali, racchiude con discrezione le tecnologie più raffinate. Design unico, soluzioni gestionali centralizzate, un sistema intelligente di sensori in grado di controllare presenze, reagire alla luce solare o addirittura rilevare lampadine fulminate e rubinetti che perdono, infrastrutture curate e servizi remotizzati a 360 gradi: è lo spazio dell’esclusività fin dalle sue fondamenta.


EDSlan Spa 25 Case Histories

L’ESIGENZA INIZIALE Il Net Center si compone di diversi edifici: la North East Tower, Palazzo Tendenza e Palazzo Economia. Chi acquista o affitta un ufficio o uno spazio in questo complesso può richiedere traffico fonia e internet a SMA Srl, società di Facility Management che opera all’interno del centro per la gestione e l’erogazione di servizi integrati alla clientela. “SMA è nata per servire Net Center – spiega Cinzia Niero, responsabile Customer Service di SMA srl. “Viviamo da vicino tutte le esigenze del complesso: ogni condomino può usufruire dei nostri servizi che spaziano dalla manutenzione d’impianti, alle pulizie, alla gestione di reti sia dal punto di vista software che hardware, oltre a qualsiasi altro tipo di servizio per le aziende, tra cui la telefonia e la connettività internet. Quando è nato il Net Center è stato scelto un sistema di telefonia di un produttore locale. L’esigenza che si è presentata qualche anno dopo è stata quella di offrire servizi di telefonia avanzata”. Per fare ciò occorreva intervenire su un vecchio sistema (risalente al 2005), che si basava su protocolli ormai datati non più in uso. L’obiettivo era migrare i clienti esistenti sulla nuova piattaforma di telefonia avanzata, salvando le varie configurazioni per riportarle nel nuovo sistema (quindi gestione degli instradamenti verso specifici interni). Inoltre, SMA necessitava di un sistema di contabilizzazione del traffico fonia avanzato, capace di tener traccia dei consumi di ogni singolo cliente, ciascuno con le sue specificità. Tra i clienti c’è infatti chi ha solamente un telefono interno e il fax, oppure chi ha 40 interni. Occorreva quindi poter fornire servizi diversificati e gestirne la contabilizzazione.


EDSlan Spa 26 Case Histories

LE SOLUZIONI PROPOSTE: INNOVAPHONE E IMAGICLE SMA, in collaborazione con TVM Service di Vanni Tincani, system integrator di Monselice (Padova), gestisce un unico centro stella dove entrano flussi Fastweb e da lì distribuisce servizi di telefonia. “Abbiamo scelto

innovaphone

perché rispondeva in modo pertinente alle esigenze della

struttura” spiega Vanni Tincani, titolare di TVM Service (Partner certificato innovaphone) che collabora con SMA per la configurazione e l’assistenza tecnica sulla fonia e la building automation. “Esponendo questa esigenza a EDSlan, distributore delle soluzioni innovaphone, abbiamo convenuto che la tecnologia innovaphone, di cui siamo partner, poteva rispondere alle nostre esigenze, tra le quali vi era anche quella di implementare diversi PBX. Dovendo inoltre SMA contabilizzare il traffico fonia per ogni singolo cliente, è stata implementata anche la soluzione

Imagicle, sempre distribuita da EDSlan: si è configurato un driver innovaphone specifico e con Imagicle oggi è possibile dettagliare anche le singole chiamate in uscita”.

VANTAGGI OTTENUTI Il nuovo sistema utilizza soluzioni innovaphone IPVA per la gestione dei singoli clienti e un gateway principale innovaphone IP1060. “Con la soluzione IPVA – spiega Vanni Tincani - dal momento della richiesta del cliente all’attivazione del servizio servono solo poche ore. Su IPVA facciamo la richiesta delle licenze e nel frattempo diamo in uso licenze temporanee (test) fino a quando arrivano quelle ufficiali: così facendo il cliente è soddisfatto nel giro di qualche ora. Con altri gestori servirebbero mesi”. Su alcuni nuovi clienti sono usati telefoni innovaphone IP222 e IP110, mentre i clienti esistenti utilizzano i telefoni che avevano già in uso. “In questo caso il billing – spiega Vanni Tincani - viene generato sui singoli PBX in uscita in quanto è necessario contabilizzare solo il traffico delle chiamate verso la rete pubblica, quindi il driver creato da Imagicle si pone tra le diverse IPVA e il gateway IP1060. Le funzionalità del software sono quelle consuete e complete consentendo di produrre non solo il billing ma anche il dettaglio del traffico di ogni singolo cliente oscurando le ultime tre cifre del numero”.


EDSlan Spa 27 Case Histories

CARATTERISTICHE DELLE SOLUZIONI IMPLEMENTATE

innovaphone Virtual Appliance (IPVA) L’IPVA è un PBX innovaphone installato come Virtual Appliance in un ambiente VMWare. L’ambiente VMWare permette di installare più server virtuali su una piattaforma hardware. Ciò rende possibile gestire un numero variabile d’istanze PBX centralmente. L’installazione di una nuova soluzione cliente si limita all’avvio di una nuova istanza VMWare e configurazione di un PBX. I PBX dei singoli clienti sono separati in modo sicuro l’uno dall’altro e facilmente gestibili e conteggiabili. Se l’innovaphone PBX deve poter gestire anche come IPVA linee ISDN ciò è possibile tramite il Mediagateway IP1060 o un altro Gateway innovaphone. In caso di numero crescente di linee ISDN sono attivate licenze e ulteriori Porte oppure installati altri Gateway. Sistemi composti da Virtual Appliance (IPVA) e sistemi di innovaphone PBX, che lavorano su Gateway innovaphone, possono essere combinati senza alcun limite.

innovaphone VOIP Gateway IP305 L’IP305 è un centralino e un VoIP-Gateway per piccole e medie imprese fino a 50 interni. L’apparato gestisce su due accessi base fino a quattro conversazioni contemporanee verso l’ISDN. Costituisce la scelta ideale per piccoli centralini o filiali integrate così come per piccoli uffici con linee ISDN verso la rete pubblica.


EDSlan Spa 28 Case Histories

Telefoni innovaphone IP110 e IP222 I telefoni IP110 e IP222 offrono particolari caratteristiche d’installazione. La gestione interna dell’accesso DSL con il protocollo PPPoE implementato evita la necessità di installazione di un Router separato. Per la sicurezza della connessione, il telefono crea una connessione con "Tunnel" VPN alla rete e si registra poi automaticamente sul centralino. Già dal suo ufficio, l’amministratore può quindi preconfigurare il telefono in modo tale che l’utente debba poi semplicemente collegarlo al modem DSL e alla corrente elettrica. Le connessioni si stabiliscono automaticamente ed è subito possibile telefonare. L’amministratore continua a poter raggiungere il telefono, può modificare i parametri, installare un nuovo Firmware ed essere d’aiuto durante la fase di configurazione. Il cliente/utente può liberamente utilizzare tutte le funzioni del centralino telefonico: da semplici chiamate e conferenze a tre fino funzioni di gruppo e di segreteria: tutto è disponibile.

Imagicle Blue's Enterprise 4 64 derivati Blue’s Enterprise 4 è una soluzione avanzata per l’analisi e il controllo del traffico telefonico. Con un’interfaccia web facile da usare e pronta per l’uso, con strumenti unici che ne consentono l’integrazione con le applicazioni e i database aziendali, Blue’s Enterprise 4 aiuta a migliorare risparmi ed efficienza. Multi-carrier, multi-sito, multi-PBX vendor, multi-paese, multi-valuta e multi-fuso orario, Blue’s Enterprise 4 si adatta a qualsiasi tipologia di esigenza ed è in grado di operare anche in network di sistemi telefonici diversi tra loro, permettendone un controllo centralizzato. Rappresenta la soluzione migliore sia per le imprese monosede che in realtà distribuite a partire da poche decine di interni fino ad un numero illimitato di interni e sedi.


EDSlan Spa 29 Case Histories

Viola Luxury Mhotel Una perla dell’hospitality nel territorio bergamasco Il nuovo Motel Hotel Viola è stato progettato con le più moderne tecnologie e con la massima cura dei dettagli per offrire ai clienti un soggiorno e un’esperienza dei sensi indimenticabile

Viola Luxury Mhotel rappresenta la perfetta unione tra design, tecnologia avanzata ed eccellenza nei servizi. Nasce con l’ambizione di offrire non soltanto un soggiorno ma una vera e propria esperienza dei sensi e solo chi ha il piacere di poterlo visitare e soggiornarvi può ammirarne lo stile unico, inconfondibile e i preziosi dettagli. L’Hotel-Motel conta 62 camere, suddivise tra Experience, Junior, Deluxe ed Executive, nelle quali luci, colori, stoffe pregiate e arredi sono stati studiati e scelti con la massima cura per creare atmosfere di seduzione e relax.

L’hotel è stato concepito affinché gli ospiti possano fruire di tutti gli spazi in assoluta privacy e tranquillità. Un accurato studio progettuale e l’utilizzo di tecnologie evolute consentono infatti all'ospite di accedere individualmente a spazi e servizi. Ogni box auto nel parcheggio sotterraneo con ingresso a senso unico è dotato di una chiusura a serranda e di ascensore privato per l’accesso diretto in camera. E’possibile effettuare il check-in e il check-out direttamente dall'auto. Dalla reception al servizio in camera, il cliente potrà godere di tutte le amenities ma sarà "invisibile" e godrà della massima riservatezza.


EDSlan Spa 30 Case Histories

L’area meeting per eventi aziendali e incontri d’affari Lo spazio dedicato alle aziende è altrettanto curato. Viola Luxury Mhotel dispone di una sala meeting insonorizzata e attrezzata con impianto audio-video per garantire tutti i servizi, sia per incontri riservati sia per eventi. Per la sua posizione a pochi kilometri dall’uscita dell’autostrada A4 Grumello-Telgate, per la completezza dei servizi e per l’eccellente rapporto qualità-prezzo, Viola Luxury MHotel è destinato a diventare un punto di riferimento del territorio per viaggi e incontri d’affari.

www.violamhotel.it L’ESIGENZA INIZIALE Viola Mhotel è stato pensato e progettato per essere una struttura completamente automatizzata e dotata delle più moderne tecnologie. Fin dalle sue fondamenta si è quindi reso necessario realizzare un’infrastruttura tecnologica capace di supportare tutti gli avanzati servizi che avrebbero caratterizzato questo prestigioso Motel Hotel. “Siamo stati coinvolti fin dalla fase progettuale dal cliente” spiega Claudio Sasso, CEO di Suardi, system integrator di Chiuduno (BG). “Occorreva realizzare un’infrastruttura di rete che permettesse di supportare al meglio tutte le avanzate tecnologie di cui è dotato il Viola Mhotel. Come Suardi ci siamo occupati non solo della parte passiva, ma anche di quella attiva, della centrale telefonica, e di tutto ciò che concerne la rilevazione fumi, l’evacuazione, la multimedialità, e la sala meeting, seguendo passo dopo passo la realizzazione del complesso, dalle sue fondamenta fino ai collaudi finali.”


EDSlan Spa 31 Case Histories

IL CABLAGGIO ‘FIRMATO’ DATWYLER “L’intero sistema di cablaggio schermato è stato realizzato con componenti

Datwyler. Abbiamo utilizzato cavi Datwyler Cat.6,

forniti da EDSlan, per l’elevato grado di qualità del prodotto e per l’affidabilità del produttore” spiega Claudio Sasso. “La rete raggiunge tutti i locali operativi, gli uffici e il back office, la sala conferenze e tutte le stanze dell’hotel. Tutto il cablaggio Datwyler arriva fino alle tv nelle singole camere con servizi pay per view. Ogni ospite ha connettività in camera attraverso prese dati dedicate. Su questo cablaggio è stato anche realizzato un impianto telefonico analogico per questioni di integrazione con i citofoni presenti negli ascensori che dai box portano in camera”. “Viola Mhotel è l’unico ad oggi ad avere degli ascensori che da ogni box portano direttamente nella camera del cliente con un sistema di telefonia/citofonia avanzato: l’intero progetto è nostro. Tutto è automatizzato e i materiali utilizzati per gli allestimenti delle camere, gli arredi, i rivestimenti, sono di pregio non solo per un fattore estetico ma soprattutto per dare un’impronta di professionalità. La struttura è stata inaugurata a Luglio dello scorso anno e tutto ha sempre funzionato bene. I clienti hanno sempre espresso un elevato livello di soddisfazione e questo è ciò che ci ripaga”. LA PROPRIETA’ VIOLA LUXURY MHOTEL


EDSlan Spa 32 Case Histories

Cavi Datwyler Cat. 6 Per qualsiasi edificio, e in particolare per le strutture alberghiere, realizzare un’infrastruttura di rete a prova di futuro è sicuramente importante, al fine di garantire al proprio network la scalabilità verso nuove tecnologie implementabili in futuro. Nuovi usi e abitudini dei clienti, che richiedono servizi sempre più avanzati, pongono alle strutture ricettive sfide importanti. Gli standard e le specifiche cambiano frequentemente e chi si trova a dover investire su una nuova infrastruttura di rete deve poter contare su soluzioni che durino nel tempo e che siano compatibili con gli sviluppi tecnologici dei prossimi 20 anni.

Le soluzioni per il cablaggio di Datwyler sono in grado di rispondere a queste esigenze: supportano servizi di comunicazione e intrattenimento con elevata qualità, migliorano il monitoraggio e il controllo della rete, garantiscono elevati standard di sicurezza, monitorano e razionalizzano il consumo di energia e consentono di collegare, visualizzare e controllare tutte le funzioni dell’edificio. Entrando nel dettaglio della soluzione posata presso il Viola Mhotel, il cavo Datwyler CU 6702 4P dal punto di vista costruttivo è un cavo SF/UTP, quindi schermato, sviluppato e prodotto per consentire la trasmissione di dati con velocità fino a 1 Gb/s nel modo più affidabile possibile. La schermatura, realizzata con una calza di rame stagnato sovrapposta a un foglio metallico, garantisce l’immunità elettromagnetica del cavo rispetto all’ambiente circostante e viceversa, immunità che si traduce in trasmissioni prive di particolari disturbi, quindi libere di avvenire al meglio. Questa caratteristica è confermata dalla predisposizione del cavo a supportare efficacemente frequenze fino a 300 MHz, cioè superiori a quella prevista dallo standard di riferimento per la Cat. 6 (250 MHz). Inoltre, la guaina esterna del cavo CU 6702 4P, esattamente come quella di qualunque altro cavo prodotto da Datwyler, non si limita a essere di tipo LS0H (Low Smoke Zero Halogen), ma è anche FRNC (Flame Retardant Non Corrosive), per offrire agli utilizzatori la massima garanzia di sicurezza in caso d’incendio.


EDSlan Spa 33 Case Histories

Planetel: scalabilità e prestazioni senza precedenti grazie alle soluzioni di networking Brocade Il fornitore di servizi di telecomunicazione ottiene vantaggi significativi per la propria infrastruttura di rete grazie ai router Brocade NetIron XMR Brocade (Nasdaq: BRCD) è stata scelta da Planetel, importante fornitore italiano di servizi di telecomunicazione, che ha implementato la piattaforma di routing Brocade a 10 Gigabit Ethernet (GbE) come base per i suoi servizi di nuova generazione. Per soddisfare sempre meglio le esigenze dei suoi oltre 7.000 clienti e per essere pronti agli sviluppi attesi anche per il prossimo futuro, Planetel ha scelto i core router Brocade XMR nell’ambito di un upgrade infrastrutturale degli hub di Milano e Bergamo. Fondata nel 2001 nell’ambito del gruppo Sitis, operante da vent’anni nella telefonia e nelle reti cablate aziendali, Planetel è un operatore indipendente di telefonia fissa, con un’offerta di servizi voce, Internet e dati. Con sede a Treviolo alle porte di Bergamo, Planetel, ha un fatturato di oltre 6 milioni di euro ed è attiva in tutta Italia, con una gamma completa di servizi di telecomunicazione, come l'offerta di banda larga in varie modalità (ADSL, HDSL, SHDSL, Wi-Fi), virtual bandwidth, managed hosting, managed housing e servizi di co-location, e infine soluzioni convergenti dati, voce e video. Offrire servizi avanzati di telecomunicazioni significa dotarsi di infrastrutture sempre all’avanguardia. Planetel dispone infatti di un proprio NOC, Network Operation Center, e di una rete strutturata in tre nodi principali, con una configurazione ridondante che garantisce livelli di affidabilità avvicinano 99,99 per cento.


EDSlan Spa 34 Case Histories

"Data la costante crescita del nostro business, la nostra esigenza principale era quella di disporre di una rete sempre più in grado di fornire prestazioni di tipo carrier-grade a 10 Gigabit Ethernet (GbE), anche alla luce delle nostre future esigenze", spiega Bruno Pianetti, amministratore delegato di Planetel. "A seguito di un'analisi approfondita delle diverse offerte presenti sul mercato, abbiamo scelto Brocade, soprattutto in merito alle elevate prestazioni e all’ottima qualità generale". In particolare, Planetel ha scelto, tramite il partner locale EDSlan, i router Brocade XMR come core del nuovo ambiente. I router Brocade NetIron XMR Series offrono prestazioni senza precedenti in un ambiente ad architettura multi-terabit, offrendo funzionalità di routing IPv4/IPv6 altamente scalabili e capacità MPLS avanzate, con densità leader del settore 100 GbE e 10 GbE, ideale per le dorsali Internet e per le infrastrutture core dei service provider. Consentendo una sempre maggiore efficienza della rete e una massima scalabilità con il miglior rapporto prezzo/prestazioni, i router NetIron XMR aiutano i service provider a orientare le loro attività verso servizi cloud di elevato valore.

"Con i router XMR di Brocade possiamo offrire ai nostri clienti livelli di servizio senza confronti, oltre a rendere la nostra infrastruttura a prova di futuro, dandoci la tranquillità di essere in grado di aumentare le prestazioni e i servizi in base alle crescenti esigenze. Questo, abbinato al costo complessivo di proprietà e al supporto di Brocade e del team di EDSlan, ha reso il processo di migrazione totalmente indolore”, aggiunge Pianetti. Un altro vantaggio dei router Brocade NetIron XMR sono le porte in fibra ottica, che "ci permettono di scalare la nostra infrastruttura facilmente in linea con le richieste dei clienti, per esempio quando si firmano nuovi accordi con fornitori internazionali, soprattutto nello scenario tecnologico attuale che vede ormai prevalere la fibra ottica negli accordi di peering”, conclude Pianetti.


EDSlan Spa 35 Case Histories

Valori in corso… UNICO farmacia dei farmacisti S.p.A., un viaggio senza confini attraverso il maggiore polo distributivo farmaceutico di proprietà di farmacisti italiani. Azienda in costante crescita che ha da sempre saputo governare, con un agire imprenditoriale ineccepibile, le proprie scelte tecnologiche e di Business Operation

La complessa realtà logistica e distributiva del farmaco, propria di UNICO S.p.A, è il risultato di un processo industriale caratterizzato da volumi molto elevati e comunque relativo ad un insieme di attività che devono raggiungere, come risultato finale, un servizio sempre puntuale e rigoroso a tutti i Clienti del gruppo: le Farmacie.

Per poter porre in atto questo obiettivo logistico distributivo di eccellenza, l’azienda ha da sempre fatto propria una Company mission, come ha affermato l’Ing. Marco Giudici - Direttore Operazioni di UNICO commentando: “L’argomento innovazione, a mio parere, non può riguardare solamente il profilo tecnologia, ma molto di più. Per introdurre innovazione aziendale in maniera strategica e produttiva, è di vitale importanza avere una visione d’insieme del proprio settore e, soprattutto, saper comprendere e prevedere con largo anticipo quale utilità possano generare le innovazioni stesse per i nostri Clienti”.


EDSlan Spa 36 Case Histories

LA REALTÀ UNICO UNICO è il maggiore distributore farmaceutico interamente di proprietà dei Farmacisti. L’azienda è nata dalla fusione delle due più grandi cooperative di farmacisti italiane: l’Unione Farmaceutica Novarese, con sede in Novara, e Codifarma di Bologna, acquisendo, oltremodo, Unione Farmacisti Friuli Venezia Giulia S.p.A. e CO.FAR.PA. Forte di alleanze e accordi quadro per il profilo di procurement del farmaco, UNICO farmacia dei farmacisti si afferma immediatamente con evidenti risultati come polo distributivo a livello nazionale operando prevalentemente nelle aree del Piemonte, Valle d’Aosta, Lombardia, Triveneto, Liguria ed Emilia Romagna. UNICO è soggetto leader della “Supply Chain Pharma” supportando, con assoluta professionalità, il processo di operazioni che consente ai prodotti farmaceutici di essere puntualmente distribuiti ai luoghi di vendita.

LA PRESENZA UNICO La continua attenzione alle tecnologie sia in ambito telecommunication che, soprattutto, logistic operation, ha permesso la realizzazione di piattaforme logistiche per la distribuzione del farmaco che si evidenziano come lo stato dell’arte nel settore. Dovendo garantire attività di deposito e distribuzione ad elevata rotazione, tutte le piattaforme logistiche sono completamente automatizzate con linee di dispenser automatici e percorsi a nastro convogliatore. UNICO S.p.A. è espressione della più efficiente strategia tecnologica attraverso interconnessioni VoIP Network Call Center, Unified Networking con Advanced Routing, IP Wireless LAN per la gestione dati e il RF Warehouse Management tra tutti i poli logistico produttivi.

LA FILOSOFIA UNICO Confrontarsi e orientare le decisioni Business Operation d’azienda non è compito semplice, soprattutto quando vi è stringente necessità di coordinare collaboratori ad ogni livello organizzativo. Queste le condizioni in cui emerge l’imprinting di esperienze professionali ma, oltremodo, il lato pratico dell’Operation Management che sottolinea come “per poter creare un Added_Value in aziende come UNICO la farmacia dei farmacisti, bisogna profondere il massimo impegno nel riconoscere, con largo anticipo, le tecnologie e le piattaforme che determinano le tendenze, sia per l’azienda che per il settore merceologico di appartenenza”.


EDSlan Spa 37 Case Histories

LE TECNOLOGIE UNICO Gli elementi di successo operativo e tecnologico di UNICO sono chiaramente distinguibili negli orientamenti infrastrutturali effettuati negli anni attraverso la partnerizzazione con INTOIT Networks, (www.intoit.it) Società di engineering & project TLC con profondi contenuti e attitudini di Solution Provider da sempre nel circuito di EDSlan S.p.A.

Emerge, immediatamente, la centralità di scelta rivolta all’innesto, graduale ma sistematico, di Gatekeeper Network Call Center VoIP & UC a Standard H323 e SIP innovaphone (Active/Standby configuration) per la gestione immediata e sicura di tutte le necessità Voice connectivity di natura commerciale, marketing e peculiari ai prodotti farmaceutici. Rilevante la flessibilità progettata e offerta da un singolo numero verde, messo a disposizione dei Clienti Farmacie, che permette di accedere a un’informazione continua e profilata a seconda delle esigenze, spingendosi fino alla consulenza Omeopatica diretta, settore nel quale UNICO S.p.A. coglie risultati commerciali di assoluta eccellenza. Altro aspetto sostanziale per le infrastrutture IT distribuite di UNICO si è rivelata l’architettura Networking & Distributed Wireless, dove la scelta di prodotti Alcatel-Lucent ha profondamente e positivamente trasformato il Quality of Service nonché il Business Continuity aziendale (OmniSwitch 9000 e Wireless Appliance 45xx Centralized Series). INTOIT Networks, attraverso Manufacturer Brand consolidati ed affiancamento progettuale puntuale, oltre ad integrare le tecnologie sin qui descritte, ha fornito e attivato soluzioni a copertura Wireless Phone Common Interface sia Indoor che Outdoor per immediata reperibilità degli Operatori UNICO S.p.A. con responsabilità di processi gestionali/produttivi critici. Non ultima in ordine di importanza, la completa gestione/controllo, sempre in tecnologia wireless, delle Temperature e Umidità di tutte le aree frigorifere di stoccaggio farmaci attraverso un sistema di sensoristica in rete IP, completamente centralizzato e Web based (Ekahau). “L’attenzione alle innovazioni offerte dalla tecnologia è fondamento di successo e di sopravvivenza per l’Azienda” ha voluto aggiungere l’Ing. Marco Giudici di UNICO farmacia dei farmacisti, per poi concludere che “solo la scelta di un Partner tecnologico evoluto, presente e innestato nel mercato di riferimento garantisce accesso alle migliori soluzioni, accelerando i processi di valutazione e l’impatto organizzativo e infrastrutturale che le tecnologie stesse comportano”.


EDSlan Spa 38 Case Histories

Planet Service Voice adotta la soluzione IPVA di innovaphone per offrire servizi voce in Cloud L’operatore telefonico Planet SV ha scelto innovaphone come piattaforma di UC&C per erogare i propri servizi ai clienti finali “Eravamo alla ricerca di una tecnologia compatibile col nostro obiettivo di diventare un operatore telefonico”. E’ questo il motivo dichiarato da Josè Sica, COO di Planet Service Voice, che ha spinto la società nata nel 2010 a scegliere la tecnologia innovaphone per offrire servizi voce alle PMI in modalità Cloud.

Planet Service Voice è un’azienda giovane, ma formata da professionisti con una lunga esperienza alle spalle nella consulenza telefonica. Dalla sua fondazione, nell’arco di tre anni l’azienda è cresciuta velocemente, passando da 3 persone alle 20 attuali e da 80 mq ai 600 mq che oggi occupa nella sede milanese di via Zumbini. “Ci siamo sviluppati in un periodo di congiuntura economica non certo facile” spiega Josè Sica. “L’esperienza lavorativa precedente ci è servita per comprendere appieno quali siano le reali esigenze di chi lavora e per formulare una proposta commerciale che è stata subito ben accolta dal mercato. In un periodo di crisi, parlare di risparmi offerti da una soluzione per il traffico voce e dati si è rilevata una carta vincente.”


EDSlan Spa 39 Case Histories

Per ‘costruire’ il servizio offerto da Planet Service Voice, che si propone oggi come operatore telefonico alternativo ai grandi player del settore, occorreva trovare una tecnologia capace di garantire la massima affidabilità ai clienti, la continuità del servizio e la facilità di gestione per effettuare tutti gli interventi di assistenza e supporto direttamente dalla sede di Planet, con la massima efficienza e il minor disturbo possibile al cliente. “Fin da subito per la nostra attività abbiamo operato con EDSlan, che già conoscevamo. E’ stata EDSlan a presentarci innovaphone” sottolinea Josè Sica. “Volevamo distinguerci dal semplice installatore e arrivare a proporre un servizio completo. La tecnologia innovaphone ci è sembrata subito la piattaforma giusta per erogare il tipo di servizio che avevamo in mente. Ci siamo dotati in house della soluzione innovaphone Virtual Appliance (IPVA) e di tutta l’infrastruttura necessaria per erogare ai clienti servizi di PBX in modalità Cloud. Innovaphone ha certificato le nostre linee e fin da subito questa tecnologia ha funzionato perfettamente.” Oggi Planet Service Voice si rivolge prevalentemente alle piccole e medie imprese offrendo un servizio completo, puntuale, flessibile e competitivo. Grazie alla tecnologia innovaphone, Planet gestisce direttamente dalla propria sede il parco clienti. L’assistenza tecnica viene offerta in modalità remota, con interventi in tempo reale che evitano disservizi al cliente, oltre a un risparmio di costi per le uscite dei tecnici. Inoltre, i tecnici di Planet possono eseguire upgrade e ampliare il pacchetto scelto dal cliente in ogni istante, sempre in modalità remota. Scegliendo la proposta di Planet Service Voice per la telefonia aziendale, il cliente ottiene numerosi vantaggi: servizi avanzati caratteristici di un PBX virtuale, nessun tempo di attesa tipico degli operatori telefonici tradizionali, risparmio di tempo e di denaro. “La tecnologia innovaphone ci permette di accorgerci, prima ancora del cliente, se sussiste o si sta verificando un problema così da poter intervenire tempestivamente” precisa Josè Sica. “Crediamo che il connubio tra un gestore del traffico come Planet e un produttore di tecnologia come innovaphone sia vincente agli occhi del cliente che può usufruire di un servizio perfetto a costi contenuti, potendo contare su un unico referente (Planet) per qualsiasi problematica relativa alla voce e ai dati.”


EDSlan Spa 40 Case Histories

Oggi Planet Service Voice è in fase di espansione. “Non ci avvaliamo solo di funzionari commerciali ma in alcune aree d’Italia lavoriamo con agenzie” conclude Josè Sica. “Siamo alla ricerca di nuovi partner e guardiamo con interesse al Sud Italia dove riteniamo esistano molte opportunità.”

INNOVAPHONE IPVA: VANTAGGI PER UTENTI E FORNITORI DI SERVIZI Con un PBX virtuale, basato su un innovaphone Gateway e allocato presso un Provider, gli utenti riducono drasticamente i costi di investimento e manutenzione. Dal canto loro, i fornitori di sistemi telefonici centralizzati razionalizzano e ottimizzano i propri servizi evitando interventi in loco e fornendo una tempestiva soluzione a eventuali malfunzionamenti. Soprattutto per aziende con un numero flessibile di dipendenti, succursali o altre strutture dinamiche, il PBX-Hosting offre un’alternativa stabile e conveniente all’acquisto di un sistema telefonico. La soluzione innovaphone IPVA è particolarmente attrattiva per chi entra in questo segmento di mercato perché può essere ampliata a piacere partendo da piccoli scenari e con investimenti limitati. L’IPVA è un innovaphone PBX installato come Virtual Appliance in un ambiente VMware che consente di basare più server virtuali su una piattaforma hardware al fine di gestire centralmente sistemi con un numero variabile di istanze PBX. L’installazione di una nuova soluzione cliente si limita all’avvio di una nuova istanza VMWare e alla configurazione di un PBX. I PBX dei singoli clienti sono separati l’uno dall’altro e facilmente amministrabili. Con il concetto di “License Master”, tutte le licenze disponibili sono gestibili in modo confortevole, indipendentemente dal progetto e dal cliente. L’operatore ha il controllo totale delle licenze a disposizione di un cliente. Se l’innovaphone PBX come IPVA deve poter gestire anche connessioni ISDN, è sufficiente un Mediagateway IP1060 o un altro Gateway della gamma innovaphone. In caso di aumento delle linee ISDN necessarie, vengono attivate ulteriori porte o installati Gateway aggiuntivi.


EDSlan Spa 41 Case Histories

Il cablaggio entra in redazione Per supportare al meglio le nuove tecnologie che entrano prepotentemente nelle redazioni moderne, l’Editoriale Bresciana – proprietaria del Giornale di Brescia - ha scelto il sistema di cablaggio strutturato di Categoria 6A di Panduit

La necessità di riorganizzare logisticamente la redazione del Giornale di Brescia ha portato anche a una risistemazione dei sistemi informativi, in primis il cablaggio strutturato, che risaliva a inizio anni Novanta.

Si trattava di un sistema di Categoria 5, ormai non più in grado di soddisfare le nuove esigenze che sono già realtà nella realizzazione di un giornale, specie nel suo cuore pensante: la redazione.

L’invio e la manipolazione di file di immagini, normalmente “pesanti” in quanto a contenuti, la necessità di uno scambio rapido delle informazioni e di operare con un sistema efficiente in grado di supportare altre nuove tecnologie che si stanno affacciando nel comparto dell’editoria (pensiamo ai giornali on-line, ai loro contenuti video e audio, alle immagini a colori che ormai sono una norma), ha fatto in modo che Giuseppe Chiarini di IT Core, da anni gestore delle attività di manutenzione della rete informatica dell’Editoriale Bresciana (proprietaria del Giornale di Brescia)e Aldo Cereda consulente esterno, suggerissero al Responsabile dei Sistemi Informativi, Claudio Lazzarini, di adottare un sistema di cablaggio strutturato di Categoria 6A, optando per la versione non schermata di Panduit.


EDSlan Spa 42 Case Histories

Questa scelta è stata guidata dall’esperienza che IT Core ha da anni con i prodotti Panduit e con la loro affidabilità, oltre che dalle prestazioni superiori e dalla facilità di manipolazione dei componenti. Inoltre, Panduit è uno dei pochi marchi di cablaggio ad avere a catalogo la soluzione non schermata, con un cavo che ha un diametro sensibilmente inferiore a quello prodotto dai concorrenti. Il che significa meno problemi nella posa e nella terminazione, canaline e tubazioni in cui installarlo più piccole, che si riflettono in un minor costo di fornitura e messa in opera rispetto a sistemi simili di marchi concorrenti. Il rifacimento del cablaggio è stata anche l’occasione per unificare le reti fonia e dati della redazione, che fino a quel momento erano distinte tra loro, il che dovrebbe portare ad ulteriori miglioramenti, soprattutto per quanto concerne la gestione dei due sistemi, che sicuramente sarà notevolmente semplificata rispetto alla precedente.

L’INSTALLAZIONE Venendo alla parte operativa della messa in servizio del sistema, per dare continuità al lavoro dei giornalisti si è proceduto alla ristrutturazione per zone della redazione, realizzando un’area “polmone” in cui trasferire temporaneamente le attività della porzione di redazione soggetta all’intervento. La maggior parte dell’installazione si è svolta al di fuori dell’orario di lavoro, ma con la presenza di mobili, suppellettili e altri materiali, per cui non in condizioni operative ottimali. Nonostante questo non si sono avuti problemi di alcun tipo e il lavoro è stato consegnato entro i tempi previsti dal piano di esecuzione lavori. In tutto questo, il ruolo di EDSlan, distributore storico di Panduit, è stato quello di fornire tempestivamente i componenti necessari ad una rapida esecuzione dei lavori. Funzione che è stata espletata con successo.

RISULTATI OTTENUTI Riguardo ai risultati ottenuti, queste le considerazioni dell’utente finale, nella persona di Claudio Lazzarini, responsabile Sistemi Informativi dell’Editoriale Bresciana: “Vista la necessità di rinnovare arredi e impianti della redazione del Giornale di Brescia, abbiamo accolto il suggerimento di IT Core di un aggiornamento del sistema di cablaggio, un po’ datato e dedicato ai soli dati. In previsione di un aggiornamento degli apparati attivi e delle tecniche di redazione, abbiamo concordato con l’installatore che sarebbe stato opportuno adottare un sistema con prestazioni elevate, per non dovere ulteriormente intervenire in tempi relativamente brevi per allineare le prestazioni del cablaggio con il networking. La scelta di operare per areee in modo non invasivo ha permesso di non impattare sulla continuità delle nostre attività operative, ma ha anche dato modo agli installatori di lavorare in condizioni quasi ottimali.”


EDSlan Spa 43 Case Histories

Giuseppe Chiarini, Responsabile Tecnico di IT Core, spiega che “ricablare il Giornale è stata una riprova delle nostre capacità operative in un ambiente particolare. Abbiamo scelto la soluzione Panduit perché, dopo aver ponderato diverse opzioni, quella di Categoria 6A da loro proposta ci è sembrata la più valida come rapporto qualità/prezzo, oltre che dal punto di vista prestazionale e di facilità di messa in opera, due caratteristiche che riconosciamo da sempre al vendor, di cui siamo installatori certificati da anni.” Davide Pioselli, Account Manager di Panduit, bresciano di nascita e che segue da anni IT Core, ha precisato: “Abbiamo concordato con l’installatore che prodotti adottare per ottimizzare il risultato finale. Si è preferito suggerire un sistema non schermato dovendo realizzare l’impianto in un palazzo d’epoca, di cui non si conoscevano la qualità del sistema di terra e le possibili controindicazioni che potevano derivare dall’uso di prodotti schermati. Il risultato è stato all’altezza delle aspettative.”

SVILUPPI FUTURI Vista la buona esperienza avuta con il nuovo sistema e l’accortezza operativa dell’installatore, che ha permesso di non interrompere le attività del giornale, l’Editoriale Bresciana in previsione di ulteriori interventi replicherà la formula vincente IT Core-Panduit-EDSlan.

IL GIORNALE DI BRESCIA Proprietaria del Giornale di Brescia, che edita dal 26 aprile 1945, è l’Editoriale Bresciana S.p.A., l’azienda leader nel campo dell’informazione nella provincia di Brescia con presenza, oltre che nel settore dei quotidiani con il giornale più diffuso nel territorio, anche nei settori radio-televisivo, internet e pubblicitario.

IT CORE Spa Nata nel 2009 dalla fusione di Intertelefonica e Tecnotel, IT Core S.p.a. vanta un'esperienza di oltre trent'anni nel mercato delle telecomunicazioni e dei servizi IT, avvalendosi dell'operato di circa 50 collaboratori, con un fatturato di 5 milioni di Euro. La continua evoluzione verso sistemi ad elevato contenuto tecnologico quali server VoIP, reti WI-FI e accessi Wireless, consente a IT Core di essere oggi l'interlocutore altamente qualificato nella progettazione e fornitura di servizi e soluzioni ICT.


EDSlan Spa 44 Case Histories

I numeri dei mondiali di Sci Nordico 2013 Le soluzioni WatchGuard e Aruba Networks, installate da Fiemme Sistemi nel periodo antecedente ai Mondiali di Sci ospitati in Val di Fiemme, hanno garantito il successo dei servizi di comunicazione di questo importante evento I Mondiali di Sci Nordico 2013, che si sono svolti in Val di Fiemme dal 20 febbraio al 3 marzo, hanno rappresentato un evento di grande successo che ha coinvolto migliaia di persone nella sua organizzazione e gestione.

L'evento ha registrato un numero definitivo di persone accreditate pari a 8137: • 1442 collaboratori e dipendenti del Comitato Organizzatore; • 1496 fra staff e atleti (701 atleti per 57 nazioni); • 190 dipendenti delle TV locali; • 634 accreditati fra radio e televisioni; • 377 giornalisti e fotografi; • 856 addetti a diversi tipi di servizi; • 2076 ospiti del Comitato Organizzatore; • 1000 rappresentanti degli sponsor e poliziotti. I dati del turismo sono ancora più interessanti: gli hotel situati nelle valli hanno ospitato 40.000 turisti (10.000 in Val di Fiemme, 10.000 in Val di Fassa, 8.000 nelle valli vicine e 12.000 con prenotazione diretta). In totale, secondo le stime del Comitato Organizzatore Nordic Ski, un numero complessivo di 400.000 spettatori ha seguito le gare nel corso dei 12 giorni di manifestazione. La manifestazione, le gare e gli eventi ospitati in Val di Fiemme sono state coperte con 1.400 articoli di giornale al giorno, innumerevoli articoli digitali su diversi blog e 3-4 articoli al giorno per ogni lingua pubblicati sul sito ufficiale: www.fiemme2013.com


EDSlan Spa 45 Case Histories

IL CLIENTE FINALE. NORDIC SKI Nordic Ski (Cavalese – Trento) è stato l’organizzatore dei Mondiali di Sci Nordico 2013 e ha diretto tutti i lavori di realizzazione dell’infrastruttura di rete fin dal 2008, collaborando tra gli altri anche con il system integrator Fiemme Sistemi* (già fornitore di Nordic Ski per l’infrastruttura informatica). Nella seconda parte del 2012, Fiemme Sistemi è stata nuovamente incaricata da Nordic Ski di realizzare tutto ciò che concerneva i servizi di sicurezza e autenticazione rivolti soprattutto ai giornalisti, che sarebbero stati presenti durante i giorni della manifestazione sportiva.

*Fiemme Sistemi opera nel settore dell’informatica e delle telecomunicazioni. Fondata nel 2006 a Cavalese (Trento), fornisce soluzioni per la gestione delle imprese (cablaggi, sistemi telefonici, appliance di sicurezza, sistemi server ecc.), oltre a servizi di assistenza e supporto tecnico.

LA SFIDA Già a partire dal 2008 Fiemme Sistemi ha collaborato con Nordic Ski per sviluppare un’infrastruttura di rete sicura e performante, in grado di sostenere il traffico di dati, voce e video generato da centinaia di utenti per permettere il perfetto svolgimento dei Mondiali di Sci e di tutte le gare che si sono svolte dal 2009 al 2013. A tal fine erano state implementate diverse appliance WatchGuard fornite da EDSlan. La nuova esigenza che si è posta nel 2012 è stata quella di garantire servizi di sicurezza e autenticazione agli utenti (soprattutto giornalisti) che si sarebbero collegati a internet durante i giorni dei Mondiali. L’area interessata (coperta da fibra ottica fornita da Trentino Network) comprendeva quattro siti differenti: la sede centrale a Cavalese (quartier generale di Nordic Ski), il Palacongressi, lo Stadio del Fondo (a Lago di Tesero, luogo di maggior afflusso dei giornalisti) e lo Stadio del Salto di Predazzo. Non esisteva un’unica sala stampa ma più postazioni dislocate nelle varie location.


EDSlan Spa 46 Case Histories

LA SOLUZIONE PROPOSTA. WATCHGUARD XTM Serie 5 “Trentino Network ha fornito gli acces point Cisco, mentre noi abbiamo fornito il sistema di autenticazione Radius e lo abbiamo protetto con appliance WatchGuard XTM Serie 5” spiega Franco Pischedda di Fiemme Sistemi. “Le sedi dove avvenivano i collegamenti a internet erano quattro. All’interno delle quattro location abbiamo installato firewall WatchGuard, con macchine ridondate. I firewall erano i responsabili della sicurezza dei collegamenti a internet dalle varie sedi.” I firewall WatchGuard sono stati forniti a Fiemme Sistemi da EDSlan. L’implementazione è avvenuta in settembre 2012 e tutto il sistema è stato testato durante un evento di Coppa del Mondo che ha preceduto i Mondiali. Una pianificazione accurata e diverse giornate di test hanno permesso il corretto funzionamento dell’installato durante l’intera durata dei Mondiali. I firewall WatchGuard sono stati responsabili della gestione di una decina di VLAN, hanno protetto i server SMTP interni, la rete dei giornalisti, la rete dedicata al ticketing, i server delle transazioni di pagamento e tutta la rete di comunicazione interna del Comitato Organizzatore. “WatchGuard è un prodotto che si è rilevato all’altezza delle aspettative” conclude Pischedda. “In Fiemme Sistemi lavoriamo solo con le appliance di sicurezza WatchGuard proprio perché le riteniamo altamente affidabili. Anche il servizio di ridondanza fornito da WatchGuard è eccellente, così come il servizio di supporto sempre attento e rapido nel fornire risposte”.

IL CLIENTE FINALE. NORDIC SKI Angelo Corradini, segretario generale di Nordic Ski, Comitato Organizzatore dei Mondiali Val Di Fiemme 2013, ha dichiarato: “Ci siamo rivolti nuovamente a Fiemme Sistemi perché è una realtà che collabora con noi da anni ed essendo presente sul territorio ci ha sempre garantito un supporto costante. Ritengo che una manifestazione di questa portata debba essere supportata anche da un’ottima comunicazione, possibile solo con strumenti tecnologici adeguati. Possiamo dire di aver avuto il meglio della tecnologia e di aver fornito il massimo del servizio. Solo per fare un esempio, sugli arrivi delle gare sono state posizionate macchine fotografiche automatiche wi-fi che telecomandate a distanza (quindi senza la presenza sull’arrivo dei fotografi) trasmettevano in tempo reale le foto alle redazioni attraverso l’accesso a una banda riservata con sistema di autenticazione. Si è trattato di un’anteprima molto apprezzata. Direi che in generale abbiamo messo una pietra miliare sotto l’aspetto tecnologico per eventi futuri. Oltre che a Fiemme Sistemi il mio ringraziamento va anche a Trentino Network che ci ha garantito una forza lavoro qualitativa e quantitativa straordinaria. Lavorare con loro è stato un privilegio.”


EDSlan Spa 47 Case Histories

LE SOLUZIONI MOBILITY CONTROLLER DI ARUBA NETWORKS In occasione dei Mondiali di Sci Nordico, Fiemme Sistemi ha fornito i propri servizi anche a due strutture alberghiere presenti nel territorio della Val di Fiemme. L’Hotel La Roccia (www.hotellaroccia.it) a Cavalese ha ospitato durante i Mondiali persone legate allo svolgimento della manifestazione sportiva (tra cui giornalisti RAI) e, grazie a un aggiornamento del sistema di copertura wireless realizzato poco prima dei Mondiali, ha potuto offrire loro un servizio ‘tecnologico’ di qualità. “Eravamo di fronte alla necessità di migliorare il sistema delle coperture wireless dell’albergo che già Fiemme Sistemi aveva curato in passato - spiega Paolo Gilmozzi, titolare dell’Hotel La Roccia – poiché nel corso dell’anno ospitiamo diversi eventi e occorre avere tecnologie all’avanguardia per offrire un servizio adeguato. Sulle sale meeting avevamo bisogno di potenziare la struttura wireless. Abbiamo quindi optato per un sistema di ultima generazione che ci ha proposto Fiemme Sistemi. Durante i Mondiali di Sci avevamo ospiti della RAI che necessitavano di lavorare con più utenti con carichi di lavoro ingenti: occorreva quindi essere all’altezza delle esigenze. Il sistema Aruba Networks ha supportato bene queste richieste e oggi ci garantisce tutto l’aggiornamento della parte centralino, dei PC tradizionali e la possibilità di creare linee legate solo alla parte ospite o solo alla parte strutturale. Mi auguro di aver fatto una scelta che mi garantisca di essere al passo con i tempi per qualche anno.” Il sistema Aruba Networks installato da Fiemme Sistemi presso l’Hotel La Roccia è un Mobility Controller con 24 access point: all’interno dell’hotel tutta la parte di hot spot è oggi gestita da questo sistema. Un intervento simile è stato fatto da Fiemme Sistemi anche in un’altra realtà alberghiera della Val di Fiemme, che ospitava in qualità di hotel ufficiale dei Mondiali di Sci diversi giornalisti. Anche qui è stato installato un controller Aruba Networks. Fiemme Sistemi ha fornito un collegamento diretto verso gli stadi e al controller Aruba Networks sono stati collegati i servizi radio per far sì che i giornalisti con le stesse credenziali potessero accedere a internet in modalità protetta (il controller dialogava col sistema Radius) sia dall’hotel che dai vari stadi. “Avevamo utilizzato i prodotti Aruba Networks in passato ma per realtà più piccole” precisa Franco Pischedda. “I Mondiali sono stata l’occasione per soddisfare con questi prodotti le esigenze di due strutture dell’hospitality che avevano bisogno di soluzioni affidabili per garantire un servizio senza problemi di sorta durante una delle manifestazioni internazionali più importanti ospitate dalla Val di Fiemme. Tutto ha funzionato bene, senza interruzioni di servizio.”


EDSlan Spa 48 Case Histories

EDSlan S.p.a. Via Damiano Chiesa, 20 20871 - Vimercate (MB)

www.edslan.com


Case Histories EDSlan_agg 06 13