Page 1


EFFENDI COLOMBO

Tes t i

F R E D D U VA L & J E A N - P I E R R E P É C AU C O N L’ A I U T O D I F R E D B L A N C H A R D

Disegni

EMEM Col o re

F L O R E N T C A LV E Z Cop e r t in a

MANCHU & FRED BLANCHARD Trad u z io n e e le t t e ri n g

STUDIO ARANCIA

( F I O R E N Z O D E L L E R U P I , FA B I O A M E L I A ) S u p e r v is i o n e

DAV I D E G . G . C AC I


Terra!

Effendi Colombo, svegliatevi!


Anno 897 dell’Egira.

Al-Juma: 14. Djumada L-Ula 897, mattino. Dopo quaranta giorni in mare, abbiamo av vistato una terra sconosciuta.

il braccio di mare sembra addentrarsi nell’entroterra, sarà la foce di un fiume o forse un’insenatura? effendi colombo, dovremmo sbarcare a terra e approfittarne per rifornici.

è acqua dolce!

gettiamo l’ancora in questa baia! mandate un messaggio a messer tika perché ci segua!

allora è la foce di un fiume.

4


in nome di allah, ar-rahman ar-rahin, sia lode ad allah, il signore dei mondi, che allah onori e innalzi sempre di più il nostro signore mohammed!

che allah preservi questa comunità da ciò che il profeta teme per lei. prendo possesso di questa terra in nome di mohammed ii nizrad, emiro di corfù, guida dei credenti…

ora basta, marrano, questa terra appartiene al califfo di bagdad, è la missione che l’altissimo gli ha affidato!

calma, lasciamo queste dispute per il viaggio di ritorno. adesso… preghiamo!

5


gli infedeli possono andare a cercare l’acqua!

no, non dobbiamo dividerci. non sappiamo cosa troveremo in quelle foreste…

la santa mecca si trova in quella direzione!

dipende!

come sarebbe dipende, ebreo?

se, come afferma abramo di siviglia, la terra è rotonda e noi abbiamo percorso più della metà della sua circonferenza, la direzione più corta per rivolgersi alla mecca è di là!

voi mi confondete, giosué. la vostra razza fa sempre così!

intendete tentare di comprendere le cose?

6


abramo di siviglia? chi è? in realtà l’ho inventato. è stato abu al-rayhan muhammad ben ahmad al-biruni a dire e scrivere per primo che la terra era rotonda, nel “canone di masudi”, ma gli avrebbe fatto troppo piacere apprenderlo!

è una nostra vecchia abitudine quella di scherzare col fuoco. ricordatevi del roveto ardente.

capisco! voi scherzate col fuoco, giosué… motkar è l’occhio del “signore della guerra”!

e comunque, amico mio, avevate ragione: c’è veramente una terra al di là del grande oceano! era cominciato tutto così male nel regno di francia…

avevo ragione, e voi e i vostri avete creduto in me. io e i mercanti di cordoba.

messer colombo, ho brutte notizie.

non possiamo fidarci di lui!

il consiglio ha rifiutato il mio progetto? ma è impossibile!

le casse sono vuote e le vostre prove sono troppo esili per rischiare di inviare una flotta al di là dell’oceano.

molto bene, mio signore.

banda di imbecilli, cornacchie senza cervello! io gli avevo offerto le chiavi del mondo, il modo per ricacciare i mori in mare, e loro lo hanno rifiutato!

7


il vessillo di seta verde degli almohadi svettava sulle cime dei pirenei…

i cannoni di re carlo di francia erano riusciti a stento a contenerli all’uscita dei passi…

e il re aveva ordinato loro di costruire la grande fortezza di salses nel roussillon, perché tutte le cancellerie d’europa lo sapevano: i mori sarebbero tornati, avrebbero invaso la spagna e il portogallo, e non si sarebbero certo fermati lì…

cinque anni prima, quando il re ferdinando di spagna aveva cinto d’assedio cordoba, l’ultimo emirato moresco in terra spagnola, il vento impetuoso dei predicatori aveva scosso tutto il maghreb, invocando la jihad, la guerra santa…

abd al-harb*, il signore della guerra dal nome predestinato, aveva superato lo stretto con 20.000 monaci guerrieri.

rimasto ormai l’ultimo dei nasridi, boabdil muhammad xii, detto “el chico”, era sotto la protezione di abd al-harb… nel suk di cordoba si diceva che el chico avesse semplicemente cambiato padrone… e che non ci avesse guadagnato nulla nel cambio.

gli eserciti di ferdinando e di isabella avevano subìto una grande sconfitta nella pianura di santa fe e il re era morto assieme alla maggior parte dei suoi cavalieri.

* al-harb significa “la guerra”, come in dar al-harb, “il territorio della guerra”.


s tar

co mi cs

D-DAY

13.00

ISBN: 978-88-6920-242-1

DUVAL • PÉCAU • KORDEY

presenta

LA SETTA DI NAZARET

33 DC: GRAZIATO DA PONZIO PILATO, GESÙ GUIDA I SUOI FEDELI IN UNA GUERRA NEL NOME DELL'UNICO DIO


LA SETTA DI NA ZA R ET

Tes t i

F R E D D U VA L & J E A N - P I E R R E P É C AU C O N L’ A I U T O D I F R E D B L A N C H A R D

Disegni

IGOR KORDEY Col o re

OZREN MIŽDALO & LEN O’GRADY Cop e r t in a

MANCHU & FRED BLANCHARD Trad u z io n e e le t t e ri n g

STUDIO ARANCIA

( F I O R E N Z O D E L L E R U P I , FA B I O A M E L I A ) S u p e r v is i o n e

DAV I D E G . G . C AC I


La gente vuole così. Vogliono che tu risparmi quello che chiamano “re dei giudei”, governatore pilato.

Gerusalemme, palazzo del governatore Ponzio Pilato. Anno 33 dell’era dei pesci…

Barabba? Hanno deciso di crocifiggere il ladro?

è Agrippa il re dei giudei, l’altro è solo un folle facinoroso!

si dice che faccia dei miracoli, lo chiamano “gesù”, “gesù di nazaret”!

tutti fanno miracoli, qui. Deve essere il clima. Eh, bene, così sia. Fate crocifiggere Barabba domani all’alba. Domani è pasqua, gli ebrei non giustizieranno nessuno.

Eh be’, anticipate la data dell’esecuzione, e poi fate come volete, purché si finisca! per gli dei! portatemi via da questo paese di merda!

allora?

il governatore ponzio pilato se ne lava le mani…




non crediate che io sia venuto per portare la pace sulla terra. non sono venuto a portare la pace, ma la spada, perché sono venuto a separare l’uomo da suo padre, la donna da sua madre, la nuora da sua suocera. E l’uomo avrà come nemico le persone della sua stessa casa!

io muoio perché tu viva, signore… caccia i mercanti dal tempio, caccia i romani dalla nostra terra…




Sedici anni più tardi…

Dopo circa trent’anni di regno dell’imperatore Claudio, Aelia Capitolina, che i giudei chiamano “Gerusalemme”, ci resisteva da più di sette mesi…

i pesci, la setta di nazaret, avevano preso il potere, spodestando il re erode agrippa…

noi, i legionari della x fretensis!

era l’unica roccaforte dei giudei che si erano ribellati contro le aquile di roma!




mi ricordo perfettamente, eravamo in sextilis*, il terzo giorno del mese, c’era un caldo infernale, i pozzi della città non avevano più acqua da tempo: dovevano crepare come cani…

ed è allora che le porte si aprirono…

centuria, alt!

tenteranno di uscire!

è la loro ultima possibilità!

no, guardate, è strano…

legionari, in posizione!

* il mese di agosto.




non sembrano avere armi‌

legionari! i vostri pila!

in effetti, non volevano essere nostri prigionieri!

volevano morire!

fermatevi! non un altro passo!

in nome di roma, siete nostri prigionieri!




padre, perdonali, perchĂŠ non sanno quello che fanno!

uccideteli tutti!



dobbiamo andare, gesĂš!

D-DAY - Preview  

Cosa sarebbe successo se nell’anno 33 d.C. Ponzio Pilato avesse deciso di giustiziare il ladrone Barabba invece che Gesù il Nazareno, autopr...

Read more
Read more
Similar to
Popular now
Just for you