Page 1

Diretta da

RAFFAELE MORELLI

RIZA

IN SALUTE SENZA STRESS

Marzo 2018 Nr. 191 - Periodico Mensile ISSN 2499-0736 (ONLINE)

LO DICONO LE ULTIME RICERCHE: FUNZIONA DAVVERO!

LA FANTASTICA DIETA DELLA VITAMINA D

È lei che attacca il tessuto adiposo e scioglie il grasso accumulato ASSOCIALA A CALCIO E MAGNESIO Così diventa ancora più efficace e i risultati li vedi subito a pag. 38 L'ALLEATO DI MARZO È IL POLLINE È ricco di aminoacidi snellenti: ne basta un cucchiaino al giorno NOVITÀ! Chiedi in edicola anche il libro “Magri con i cibi a basso indice glicemico"

PER PERDERE PESO DEVI VOLERTI BENE! Spegni pegni le lotte interiori e trattati con dolcezza: ti diciamo come fare


NUMERO

191

SOMMARIO M A R Z O

2 0 1 8

Rubriche 4 6 8

50 Il tuo alleato

A marzo ti serve il polline

La tua guida L’editoriale di Raffaele Morelli

Chi mangia piano, dimagrisce subito Raffaele Morelli risponde ai lettori L’indipendenza è il miglior bruciagrassi

12 Le news dalla scienza 96 Consigli di lettura 97 Il tuo shopping

Siamo al tuo fianco 18 Medicina e dimagrimento

• Sacrifici senza risultati • Mangiando fuori, aumentano pancia e cellulite

20 Dimagrimento e cure naturali Voglio evitare l’effetto yo-yo!

54 Il focus

Le novità per la tua linea vengono dall’Amazzonia

58 La soluzione lampo Perdi 2 chili in un weekend

Alimentazione 62 La parola al nutrizionista Ecco i dolci che ti fanno dimagrire

66 La scelta giusta 71 76

22 Dimagrimento e floriterapia Come resisto alle tentazioni?

24 I consigli nutrizionali Le virtù dei germogli

Psiche

Questo è il pane che non ingrassa I piatti a confronto Polpette: come farle per restare magra Il cibo del mese Agretti: è il momento della primizia depurativa

79 Agenda bruciagrassi La dieta senza glutine

28 Il tema del mese

Diventa alleata di te stessa

Benessere

32 Il test

Sa come essere la tua migliore amica?

38

Lo speciale di marzo La fantastica dieta della vitamina D

89 Il tuo fitness 93 94

La gym brucia calorie Dimagrire con lo sport Scolpisci il fisico a ritmo di reggaeton Il rimedio cosmetico Dalle Alpi fiori ed erbe che ti rassodano Dimagrire ■

3


LA TUA GUIDA PER

1

Fai la fantastica dieta della vitamina D Attacca il tessuto adiposo e scioglie il grasso accumulato Le ricerche più recenti hanno evidenziato che la vitamina D è un nutriente indispensabile per restare in forma. Ed è proprio lei che ti serve adesso per spingere il tuo metabolismo a smaltire i chili accumulati in inverno. a pag. 38

2 Per perdere peso devi iniziare a volerti bene. I nostri consigli Prenderti cura di te, trattarti con dolcezza, diventare la miglior alleata di te stessa: è questo quello che permette di dimagrire per davvero. Ecco come fare per placare, finalmente, quelle lotte interiori che rischiano di far fallire anche le diete migliori. a pag. 28

4

■ Dimagrire


Ecco il tuo percorso dimagrante per il mese di marzo: tanti consigli per perdere peso senza sacrifici

Il polline è il tuo alleato del mese: ti snellisce e in più ti rassoda

E infine il dolce? Certo! Ecco come mangiarlo anche a dieta

Il polline è costituito da piccoli granelli dorati che contengono minerali, vitamine, ma soprattutto lisina e arginina, due tra gli aminoacidi più efficaci per bruciare i grassi. Utilissimo!

Il dolce giusto può aiutarti a perdere peso. Basta sapere quale preferire e come inserirlo correttamente nel proprio regime alimentare. I consigli del nutrizionista per godersi anche il dessert.

a pag. 50

3

a pag. 62

4

5

Scopri le novità sciogligrassi che vengono dall’Amazzonia Vengono dalla foresta amazzonica alcuni degli ultimi e più efficaci ritrovati per perdere peso: sono frutti, piante e semi che racchiudono principi attivi capaci di placare l’appetito, ridurre il grasso addominale e stimolare la tiroide. a pag. 54 Dimagrire ■

5


LO SPECIALE DI MARZO

La fantastica dieta della vitamina

D

SEI INGRASSATA? TI SENTI SEMPRE GONFIA E PESANTE? ALLORA È PROPRIO QUELLO CHE TI SERVE PER TORNARE IN FORMA Con la consulenza del professor Emilio Minelli esperto in Medicina Tradizionale Cinese, Omeopatia, Fitoterapia e Medicina Integrata Centrata sulla Persona

C’

è una vitamina che si sta rivelando importantissima per perdere peso. È la vitamina D. Conosciuta anche come la vitamina del sole, perché è grazie ai suoi raggi che riusciamo a sintetizzarla, questa sostanza è al centro di numerosi studi che ne stanno approfondendo il complesso ruolo metabolico. Ciò che è emerso con grande evidenza è che chi ha poca vitamina D è più grasso. L’obiettivo di questo mese è dunque quello di aumentarne le scorte, in modo da favorire così il dimagrimento. Perché la vitamina D, tra i mille compiti che svolge, ha anche quello di attivare alcuni dei più efficaci meccanismi bruciagrassi del nostro organismo.

Ne abbiamo bisogno adesso

La ragione per cui è necessario garantirsi proprio adesso la vitamina D è il fatto che molto probabilmente, durante l’inverno, abbiamo sviluppato una

sua carenza. Il sole dei mesi freddi, da novembre fino a febbraio, non è in grado di spingere la nostra pelle e il nostro corpo a produrre questa vitamina. È una questione di latitudine, dell’inclinazione con la quale i raggi solari colpiscono il nostro Paese. Per questo arriviamo al mese di marzo, ormai alle soglie della primavera, con un metabolismo che ha un reale bisogno di vitamina D per funzionare correttamente e bruciare i grassi accumulati.

Il programma che ti ricarica

Quello che ti proponiamo è un programma completo che ti permetterà di reintegrare la vitamina D nel tuo organismo, in modo da cominciare subito a perdere peso. Ci serviremo dei cibi che la contengono in quantità maggiore, ma anche di un integratore, che ti permetterà di colmare subito la carenza di questo nutriente così importante per la nostra linea e poi del primo sole davvero utile.

ECCO IL TUO PERCORSO PER DIMAGRIRE: FUNZIONA IN È la vitamina che riduce la massa grassa a pag. 38

■ Dimagrire

40

I 3 modi facili per farne scorta a pag.

42

Potenziane l’azione con calcio e magnesio a pag.

44


FAI IL TEST SE TI MANCA LO SCOPRI COSÌ Ci sono alcuni indicatori che, anche senza ulteriori esami, possono segnalare una carenza di vitamina D. Eccone alcuni tra i più caratteristici: • Negli ultimi 2-3 mesi hai accumulato peso, senza aver mangiato di più. • Ti senti debole e affaticata pur non avendo cambiato il tuo stile di vita. • Hai attacchi di fame improvvisi e fatichi a sentirti sazia. • Hai spesso dolori muscolari e articolari “inspiegabili”. • Trascorri la maggior parte delle tue giornate in luoghi chiusi (casa, ufficio). • Ti capita di sentirti triste, irritabile e fai fatica a concentrarti. Se ti riconosci in almeno due di queste descrizioni, allora ti serve la vitamina D.

7 GIORNI Organizza così i tuoi pasti a pag.

46


IL TUO ALLEATO DEL MESE

A marzo ti serve l’energia sciogli-grassi

del polline

NE BASTA UN CUCCHIAINO AL GIORNO PER FARE SCORTA DI AMINOACIDI ANTIADIPE E PER EVITARE I TESSUTI FLACCIDI

M

arzo è uno dei fatto uno degli ingredienti mesi che segnaindispensabili nella sua no il passaggio dieta. stagionale e, in Preziosi quanto tale, impegna il nostro granelli dorati organismo. È una fase di mezzo, caratterizzata, anche dal punto Il polline è costituito dalle di vista meteorologico, dalla cellule riproduttive mavariabilità. In questo periodo schili dei fiori. Viene racfinale dell’inverno, è necessario colto dalle api bottinatrici assicurarsi la presenza di nutrienti che favoriscano e poi lavorato con del nettare, per formare delle la produzione di energia. Il corpo per affrontare il palline che serviranno come alimento delle giovani maggior lavoro metabolico che questo mese api. I granelli dorati che lo costituiscono sono richiede fa aumentare il senso di fame, infatti un concentrato di nutrienti e prima reazione ai cambiamenti di principi attivi, che agiscono come ritmo marzolini. Arrivati ormai un integratore davvero comalle soglie della primavera è pleto di vitamine, minerali e necessario anche contraaminoacidi antiaccumuli. stare la perdita di tono Questo ti permetterà di Il polline d’api lo si può trovare nei dei tessuti, nei quali si non sentire la necessità negozi di alimentazione naturale. L’ideale sono accumulate tosdi mangiare di più e di è sceglierlo di origine biologica, in modo sine e scorie invernali. evitare che si accendache non vi sia alcuna contaminazione e Ora non c’è niente di no voglie di cibi cadi produzione italiana. Il polline di buona meglio del polline, un lorici. L’unica cautela qualità possiede un profumo aromatico, che superfood che ti aiuta nel suo utilizzo va osricorda proprio quello dei fiori. Lo si trova a mantenerti in forma, servata da chi soffre di in genere in forma deumidificata, cosa apprezzatissimo anche allergia al polline e dalche permette di conservarlo nella da celebrities come Vicle donne in gravidanza o maniera migliore, senza alterarne toria Beckham, che ne ha durante l’allattamento. le proprietà.

Come sceglierlo

50

■ Dimagrire


QUANDO ASSUMERLO

Prendilo per un mese al mattino: ti ricarica Per tutto marzo prendi un cucchiaino di polline al giorno, ad esempio al mattino a digiuno, masticandolo a lungo, mezz’ora prima di fare colazione. Il polline può anche essere aggiunto allo yogurt o a un frullato, prima di fare attività fisica: ti regalerà una ricarica di forza. Evita di scioglierlo in bevande calde, che ne ridurrebbero i benefici.

COSA CONTIENE

PERCHÉ TE LO CONSIGLIAMO

Lisina e arginina che ti fanno perdere peso

Questi i risultati che puoi ottenere

Nel polline sono contenuti aminoacidi utili alla perdita di peso. Questi sono presenti in forma semplice, immediatamente assimilabile. I più efficaci sono la lisina e l’arginina, che sostengono il metabolismo e l’attività muscolare. La presenza di metionina, invece, fa del polline anche un ottimo depurativo del fegato. Va segnalato poi il buon apporto di pirossidina, che aiuta a trasformare il cibo in energia, contrastando la stanchezza e favorendo l’adattamento dell’organismo. Tra i minerali è presente il potassio che, insieme alla rutina anch’essa contenuta in abbondanza nei granelli di polline, aiuta a snellire le gambe dando sostegno alla circolazione. C’è poi il ferro, che favorisce l’ossigenazione dei tessuti e il ricambio cellulare, indispensabile per un corretto funzionamento metabolico.

Ecco alcuni dei risultati che ottieni grazie al polline: • non fa accumulare quello che mangi; • sostiene il metabolismo; • riduce la ritenzione, tonifica e rassoda le gambe; • sgonfia la pancia contrastando le fermentazioni; • riduce il senso di fame, soprattutto quello determinato da stress; • libera l’organismo dalle tossine agendo anche sull’intestino (è indicato se soffri di stipsi).

Dimagrire ■

51


ALIMENTAZIONE

LA SCELTA GIUSTA

Questo è il pane che non ingrassa ANZI, AIUTA A TORNARE IN LINEA. IL SEGRETO È ACQUISTARE QUELLO CON PIÙ FIBRE E PIÙ PROTEINE. LO CONFERMA LA SCIENZA

«S

ono a dieta, per me niente pane!». Questa frase è una di quelle che rientrano a pieno titolo nel campionario di chi è perennemente in lotta con la bilancia. Ma è anche uno dei più grandi miti da sfatare. Perché chi è a dieta il pane lo può mangiare, anzi dovrebbe farlo. I carboidrati del pane permettono di perdere peso in modo graduale e costante e, soprattutto, consentono di mantenere i risultati nel tempo. Basta sapere quale scegliere e come portarlo in tavola correttamente.

Da eliminare davvero è solo il pane bianco Gli studi recenti non lasciano dubbi. Non è il pane in sé a far ingrassare, ma il pane bianco, quello realizzato cioè con farine raffinate. Una ricerca dell’università spagnola di Las Palmas, ad esempio, ha evidenziato che la riduzione del pane bianco, ma non del pane in generale, aiuta il dimagrimento e in particolare favorisce la diminuzione del grasso addominale. Le ragioni per cui il pane integrale è importante in una dieta dimagrante sono diverse.

EVITA QUELLO MORBIDO: SAZIA MENO Uno dei pregi del pane è che allontana il senso di fame. Ci sono però alcune tipologie, soprattutto di produzione industriale, che purtroppo perdono questa qualità così importante. È il caso del pane in cassetta, quello che per molti è diventato il modo quotidiano di mettere in tavola questo alimento base: questa varietà è molto morbida, soffice, tanto che non serve quasi masticarla. E questo è il problema, dal momento che ciò riduce il suo indice di sazietà, portando a consumarne di più. Da evitare anche pani come quello all’olio, morbidissimo e con ben 302 calorie all’etto o il pane arabo, anch’esso non particolarmente saziante, o ancora quelli utilizzati per hamburger e hot dog, praticamente privi di fibra.

66

■ Dimagrire


QUANTO CONSUMARNE FINO A 150 G AL GIORNO, MA OCCHIO AGLI ABBINAMENTI Apporta vitamine, minerali ed è fonte di fibre, che ne riducono l’impatto glicemico e ne aumentano il volume una volta giunto nello stomaco, cosa che lo rende più saziante. Anche il semplice conteggio delle calorie fa vincere il pane integrale: 100 g ne apportano circa 230, contro le 280 del pane realizzato con farina raffinata di tipo 00.

Considerando una dieta da 15001800 kcal, la giusta quantità di pane è di 100-150 g al giorno. Ma a renderlo davvero dimagrante sono anche gli abbinamenti, perché il pane è antigrasso soprattutto se combinato nel modo giusto.

Come fare per riconoscere la vera pagnotta integrale

• Perfetto l’abbinamento con fonti proteiche magre, come le carni bianche di pollo e tacchino o il pesce: così si contrasta l’impennata della glicemia, tra i fattori che più determinano il sovrappeso.

La prima regola dunque è scegliere pane integrale. Come riconoscerlo? Il colore scuro non è indicativo. Che ci sia scritto in grande “integrale” non basta, anche perché potrebbe essere definito tale un pane in cui è presente farina raffinata con l’aggiunta di crusca. In questo caso sono presenti le fibre, ma non le parti del chicco più ricche di micronutrienti. Va ricercata allora la scritta “100% integrale”. Ma è nell’elenco ingredienti che bisogna trovare la conferma. Secondo l’Eific (European Food Information Council), un prodotto si può dire integrale quando negli ingredienti riporti la totale presenza di “farina integrale” sia essa di frumento, avena o altri cereali. Se invece si acquista il pane sfuso in panetteria è necessario consultare il libro degli ingredienti, che anche in questo caso, indica con cosa è fatto il pane.

• Buona anche l’associazione con le verdure: un’insalatona con una fetta di pane va senz’altro bene, ma questo accostamento non è indicato se si ha molta fame o se si deve affrontare una giornata impegnativa, poiché si tratta di un pasto non completo. • No invece all’accostamento nello stesso pasto tra il pane ed altre fonti di carboidrati, come il riso o la pasta, le patate, ma anche la frutta. ■

Dimagrire  

Marzo 2018

Dimagrire  

Marzo 2018