Page 1

Salute Naturale Extra con: Le mille virtù di tè e cannella €14,80 - Vinci la stanchezza in 24 ore €14,60

RIZA

MENSILE APRILE 2018 - ITALIA € 4,90 F € 11,50 - PTE CONT. € 8 - E € 8 - CH CT 12,50 Chf / P.I. 12/04/2018

N.

107

Numero 107

O G NI M E SE UN A CURA V IN CEN TE

NE BASTANO SOLO TRE CUCCHIAINI AL GIORNO

Poste Italiane S.p.A. - Sped. in Abb. Postale - D.L.353/2003 (conv. in L. 27/02/2004 n°46) art.1, comma 1, LO/MI

SALUTE NATURALE EXTRA

CON I SEMI BRUCIAGRASSI SEI SUBITO MAGRA!

Con i semi bruciagrassi sei subito magra magra! Eliminano le fermentazioni intestinali e sciolgono il grasso addominale COSÌ LA PANCIA TORNA PIATTA Il metabolismo vola con i semi di canapa. Quelli di lino e di chia riducono il girovita

STOP AI GONFIORI

I semi di cumino sono i migliori contro il meteorismo

BASTA CHILI DI TROPPO

Con i semi di girasole eviti che gli zuccheri si trasformino in grasso

VIA LA RITENZIONE

Ci vuole l’infuso di equiseto insieme ai semi di finocchio


Grazie ai nutrienti che contengono, i semi oleosi bloccano il grasso addominale → pag. 15

IL SOMMARIO

Aprile 2018 - numero 107

Non bisogna esagerare con le dosi: ne bastano 15 grammi al giorno → pag. 16

3 L’editoriale Una piccola aggiunta che dà grandi benefici

6 Notizie dal mondo 8 Il tuo percorso di benessere Smaltisci i chili di troppo e non li riprendi più I semi di chia sono i migliori per attaccare l’adipe localizzato sull’addome → pag. 36

12 La guida Subito magra con gli straordinari semi oleosi

16 Il parere dell’esperto Sono indispensabili nella tua alimentazione

18 Da sapere Ecco quali comprare e come conservarli

20 In pratica Così li porti in tavola dal mattino alla sera Tutti gli oli di semi vanno usati a crudo: solo quello di girasole fa eccezione → pag. 52

27 I sette alleati della forma perfetta ■ Semi di canapa - Aumentano la massa magra. Così perdi peso in fretta ■ Semi di chia - Contrastano subito il grasso della pancia ■ Semi di zucca - Il trucco per vincere la fame nervosa ■ Semi di lino - Con loro dici addio al gonfiore addominale ■ Semi di girasole - Riducono rapidamente i livelli di trigliceridi ■ Semi di sesamo - Sono uno scrigno di energia ■ Semi di finocchio - Sono i più efficaci in caso di fermentazioni


Grazie ai semi di sesamo prepari il gomasio: usi meno sodio e dai sapore → pag. 56

Scopri i piccoli amici della linea da tenere sempre in dispensa → pag. 63

63 Tutti i (piccoli) amici della linea Gli altri semi, la frutta secca e i germogli ricchi di proprietà dimagranti

78 Aiuti su misura Gli abbinamenti migliori per tutte le esigenze

87 Cosmesi naturale I trattamenti per viso, corpo e capelli a base di semi e oli vegetali Sotto stress? Ti servono i semi di zucca abbinati alle noci dell’Amazzonia → pag. 80

96 Libri Centro Riza

Servizio di psicologia e psicoterapia

Incontri di gruppo Tutti i giovedì con Raffaele Morelli SCOPRIAMO LE NOSTRE RISORSE INTERIORI Abbandoni, separazioni, fallimenti sentimentali, disagi esistenziali e disturbi psicosomatici a volte ci travolgono. E così ricorriamo agli psicofarmaci con la speranza di salvezza. Ma non è fuggendo dal sintomo, o cercando di metterlo a tacere con le medicine, che possiamo risolvere il problema. Questi disagi racchiudono una gemma preziosa: è il grande sapere dell’anima che preme per farci realizzare la nostra vera natura, cioè il nostro essere diversi da tutti gli altri. Perché ognuno possiede Immagini soltanto sue. Gli incontri terapeutici del giovedì sono workshop pratici dove vengono insegnate le tecniche fondamentali per ritrovare il benessere interiore.

Tutti i giovedì alle ore 17.00 Per informazioni e prenotazioni: 02/5820793 - centro@riza.it Centro Riza di Medicina Naturale - Via L. Anelli, 4 20122 Milano Sito web: www.centro.riza.it

L’olio di lino è anche... cosmetico! Ripara le doppie punte e ammorbidisce la chioma → pag. 94


IL PARERE DELL’ESPERTO

Sono indispensabili

nella tua alimentazione Parola della nutrizionista Laura Onorato. Ma è importante non esagerare con la quantità: sono sufficienti 15 g al giorno Con la consulenza di Laura Onorato Nutrizionista biologa e farmacista

«I

semi oleosi sono davvero dei “super cibi” spiega Laura Onorato, farmacista e nutrizionista biologa - Prima di tutto sono ricchi di grassi buoni Omega 3 e Omega 6. Contengono fibre, che favoriscono il benessere intestinale. Apportano inoltre proteine vegetali che, come le fibre, hanno azione saziante, e anche magnesio, potassio, ferro, zinco, calcio, vitamine del gruppo B, A ed E».

(QUASI) SENZA EGUALI

Questo mix di sostanze ha diverse conseguenze benefiche, non solo sulla linea: fa bene a cuore e ossa, rinforza il sistema immunitario, migliora la circolazione e riequilibra i valori di colesterolo. Tutte ottime ragioni per non farsi più mancare questi piccoli scrigni di virtù salutari. A maggior ragione perché, in questo senso, i semi oleosi sono un caso quasi unico: «La loro combinazione di nutrienti non si trova in altri alimenti, ad eccezione della frutta secca», spiega Laura Onorato. 16

SALUTE NATURALE EXTRA

IN MEDIO STAT VIRTUS

La nutrizionista, però, mette in guardia su un punto importante: la quantità. I semi oleosi sono benefici, sì, ma solo se non si esagera. Lo dicevano i latini: in medio stat virtus, la virtù sta nel mezzo. È un concetto che torna spesso quando si parla di alimentazione sana: molti cibi sono alleati del benessere, a patto di non mangiarne troppo né troppo poco.

LA DOSE IDEALE

«In una dieta dimagrante la dose da non superare è 15 g di semi oleosi al giorno - prosegue Laura Onorato - Per quanto benefici, i semi oleosi non vanno mangiati in eccesso per due motivi. Il primo è che sono calorici. Il secondo ha a che fare con l’equilibrio tra Omega 3 e Omega 6». Gli Omega 6 sono precursori di molecole infiammatorie. Per questo motivo in una dieta bilanciata gli Omega 6 dovrebbero essere assunti in quantità inferiore rispetto agli Omega 3, che hanno azione antinfiammatoria. In genere il rapporto è invertito: tendiamo a mangiare molte più fonti di Omega 6 che di Omega 3. «A eccezione dei semi di lino - prosegue Onorato - tutti semi oleosi contengono più Omega 6 che Omega 3. Se si resta entro i 15 g al giorno ciò non costituisce un problema, anzi. Esagerando con le dosi, invece, si rischia di assumere troppi Omega 6 a fronte di un’insufficienza di Omega 3».


Occhio al totale!

Vanno sempre “bilanciati” con gli altri grassi dei pasti

«U A cosa fare attenzione

L

e uniche persone che devono fare attenzione ai semi oleosi sono quelle che soffrono di diverticolite. «In questo caso - spiega la nutrizionista Laura Onorato - si possono usare gli oli di semi, che hanno gli stessi benefici ma non irritano i diverticoli».

n altro aspetto a cui fare attenzione - spiega la nutrizionista Laura Onorato - è la quantità totale di grassi nella dieta. Ad esempio, in una dieta ipocalorica in genere si consiglia di non superare i 30 g di olio extravergine di oliva al giorno. Se però si inseriscono nella dieta i semi oleosi, la quantità di olio extravergine di oliva deve diminuire, altrimenti la quota totale di grassi della dieta sale eccessivamente. Una buona approssimazione può essere 2 cucchiaini di olio e un cucchiaino di semi oleosi al giorno. Altrimenti, se si prendono 15 g di semi oleosi al giorno, bisognerebbe evitare l’olio. È bene sottolineare che i grassi sono contenuti in moltissimi cibi: carne, pesce, affettati, formaggi, cibi confezionati, salse da condimento, ecc. I grassi coprono circa il 20-35% del nostro fabbisogno giornaliero. Ciò significa che, facendo riferimento ad un adulto, normopeso, che consuma 2000 kcal al giorno, il range di assunzione dei grassi, durante il giorno va da un minimo di 44 g ad un massimo di 77g. Quindi occhio alle quantità!».

17

Marzo 2018 Aprile


SEMI DI CHIA COSÌ INIZI LA GIORNATA CON LEGGEREZZA, MA

Il modo migliore per mangiarli? A I

semi di chia possono essere aggiunti agli impasti di pane e prodotti da forno o possono essere usati per arricchire insalate, sughi e secondi piatti. Uno dei modi più gustosi ed efficaci per consumarli, però, è preparare il chia pudding, una sorta di budino di semi ideale a colazione: mangiato di mattina, infatti, il chia pudding favorisce il benessere intestinale, dà energia e ti fa arrivare fino a pranzo senza attacchi di fame.

UN GEL BENEFICO

Una delle caratteristiche peculiari dei semi di chia è quella

di assorbire i liquidi con cui entrano in contatto fino a dieci volte il proprio peso: grazie a questa azione, rilasciano un gel semi-solido e hanno effetto addensante. È soprattutto questo gel ad avere benefici effetti depurativi a livello intestinale.

AL POSTO DELLE UOVA

Questa speciale azione addensante rende i semi di chia ideali per essere ad esempio utilizzati al posto delle uova in tante ricette. Ma non solo: aggiungerne un cucchiaino ai frullati o alle minestre, oltre a migliorare l’aspetto nutrizionale del pasto, rende la preparazione più corposa e sostanziosa. È sempre questa capacità assorbente che rende poi possibile la realizzazione del chia pudding, come ti spieghiamo nel box sotto.

Prepararlo è molto semplice

Unisci frutta di stagione e cannella S

e vuoi mangiarlo a colazione, il chia pudding va preparato la sera prima. Per ottenere una porzione unisci in un bicchiere 15 g di semi di chia e 125 ml di latte vegetale. Aggiungi un cucchiaino di cannella in polvere e, se vuoi, un cucchiaino di miele piuttosto fluido. Mescola rapidamente con una forchetta fino a quando gli ingredienti non saranno ben amalgamati: i semi devono essere in sospensione nel liquido, ben distribuiti. Copri il bicchiere e lascialo riposare in frigo per tutta la notte. Al mattino noterai

38

SALUTE NATURALE EXTRA

che la preparazione si sarà addensata e risulterà pronta per essere mangiata: guarnisci la superficie con 50 g di frutta fresca a pezzetti e 3-4 mandorle o altra frutta secca. L’aggiunta degli ingredienti è naturalmente del tutto opzionale. La cannella può essere sostituita con il cacao amaro e il miele con lo sciroppo d’acero o di agave. Aggiungere un dolcificante non è comunque necessario, data la presenza di cannella o cacao, e soprattutto se usi un latte vegetale già dolce, come quello di mandorle.

Dessert sano Il chia pudding può diventare uno spuntino o un originale dessert alternativo al budino tradizionale


ANCHE FACENDO IL PIENO DI ENERGIA

colazione nel chia pudding L’alternativa detox

Insieme ad acqua e limone per assottigliare i fianchi I

semi di chia si prestano anche per diventare gli ingredienti di una cura depurativa. In questo caso metti 5 g di semi di chia in 100 ml di acqua. Amalgama bene i due ingredienti e metti in frigo per una notte. Al mattino frulla il gel che avrai ottenuto insieme a 150 ml di acqua a temperatura ambiente e al succo di un limone. Dolcifica con un cucchiaino di miele. Bevi ogni mattina a digiuno, 30 minuti prima di colazione, per una settimana. Il ciclo detox è ripetibile: puoi seguirlo ad esempio nei periodi in cui ti senti particolarmente gonfia e appesantita. Il drink appena descritto è alternativo alla colazione a base di chia pudding, per evitare che i semini abbiano un effetto troppo intenso a livello intestinale.

L'olio è raro, ma benefico

È

poco diffuso, ma in commercio trovi anche l’olio di semi di chia estratto a freddo, per uso alimentare. È molto ricco di Omega 3, ha un gusto delicato che ricorda le noci. Una volta aperto, resta in frigo per due mesi. Si usa per condire qualunque piatto, a crudo.

39

Aprile 2018


SEMI DI SESAMO Sono uno scrigno di ener I semi di sesamo rinforzano i muscoli: così senti meno la fatica e bruci più calorie

S

econdo la mitologia indiana, il primo seme di sesamo si è generato da una goccia di sudore caduta sulla terra dalla fronte di Visnu, divinità maschile dell’Induismo. Questo racconto dà la misura dell’importanza attribuita a questi semi, che infatti fin dai tempi antichi fanno parte dell’alimentazione umana. La pianta da cui derivano cresce fino a massimo un metro di altezza e produce fiori bianchi e tubolari. I semi, che possono essere bianchi o neri a seconda della varietà, sono contenuti dentro frutti a forma di capsula. I semi bianchi

sono più comuni in Europa, mentre quelli scuri, che sono molto più oleosi, si trovano più spesso in Asia e nell’area greco-turca. In ogni caso, questi semi presentano un profilo nutrizionale davvero interessante, che li rende piccoli scrigni di energia pronti a dare sprint ai nostri “brucia-calorie”, i muscoli.

LE PROTEINE SONO IL 18%

Il potere energizzante dei semi di sesamo è da attribuire prima di tutto alle proteine, che rappresentano il 18% del contenuto totale di nutrienti. Ci sono poi circa il 50% di grassi buoni, vitamine del gruppo B e anche molti minerali: magnesio, ferro, selenio, potassio, fosforo e soprattutto molto calcio.

Apportano sali minerali Sono carburante per il metabolismo Tra gli altri minerali, i semi di sesamo contengono anche selenio, che, oltre ad essere un utile antiossidante, è importante per il metabolismo degli ormoni della tiroide. Questa ghiandola endocrina è una centralina fondamentale per il buon funzionamento di tutto l’organismo, metabolismo in primis. Se le funzioni tiroidee rallentano, anche il metabolismo sarà meno efficiente nella sua azione bruciagrassi. Anche

54

SALUTE NATURALE EXTRA

il ferro e la vitamina B1, presenti nei semi di sesamo, contribuiscono a una corretta funzionalità tiroidea. Inoltre soddisfare il fabbisogno di calcio, che questi alimenti contengono in misura maggiore degli altri minerali, favorisce il dimagrimento, perché contribuisce alla lipolisi, cioè alla combustione dei grassi. Il magnesio, poi, ha più di una virtù dimagrante: fa bruciare più calorie, regola l’appetito e sgonfia la pancia.


Prima della palestra Nello spuntino rinvigorente

gia

Una regolare attività fisica è fondamentale per tenersi in forma: non servono sforzi estremi, ma semplicemente fare movimento (anche solo una camminata veloce) per almeno 30 minuti, due o tre volte a settimana. Solo così i muscoli, cioè la nostra massa magra, svolgono al massimo la loro funzione di “brucia-calorie” e tonificano i tessuti. I semi di sesamo danno energia e sostengono l’organismo affaticato. Per questo sono l’ingrediente ideale di uno spuntino da fare prima di un allenamento o di una attività sportiva, per fare il pieno di energia e sali minerali.

Come fare

Metti nel frullatore un bicchiere di acqua di cocco, una banana, un cucchiaino di semi di sesamo, un cucchiaino di sciroppo d’acero e un cucchiaino di cacao amaro in polvere. I semi di sesamo aumentano la resistenza e la banana previene i dolori muscolari. Frulla fino ad ottenere una consistenza cremosa: se necessario, aggiungi altra acqua o latte vegetale.

Al naturale

I Attività fisica Un'attività fisica costante è fondamentale per dimagrire: grazie ai semi di sesamo senti meno la fatica!

semi di sesamo si trovano in commercio sia al naturale (da preferire) sia decorticati. Sono i più usati per impanare pollo e pesce, per arricchire gli impasti e da spolverare sulle insalate.

55

Aprile 2018


TRATTAMENTI I semi di canapa rigenerano la pelle I

l mix di nutrienti che caratterizza i semi oleosi li rende eccellenti alleati della bellezza della pelle, del corpo e dei capelli. Questi alimenti, o meglio, gli oli vegetali che contengono, sono infatti ricchissimi di sostanze emollienti, nutrienti e rinvigorenti.

PERCHÉ FUNZIONANO

Gli oli contenuti nei semi oleosi sono soprattutto ricchi di vitamine e sostanze antiossidanti: ciò li rende utilissimi per agire sulla pelle, dall’esterno, frenando le piccole rughe, le smagliature e i segni del tempo. Ma non solo. Ci sono anche abbondanti acidi grassi “buoni”, che sono responsabili di una preziosa azione antinfiammatoria, che contribuisce a nutrire e lenire l’epidermide. Gli oli risultano poi, per loro stessa natura, profondamente emollienti: motivo per cui sono indicati soprattutto per le pelli secche o, più in generale, per chi desidera ammorbidire e “coccolare” cute e capelli.

TANTI USI CASALINGHI

Queste sono solo alcune delle proprietà cosmetiche dei semi oleosi e degli oli che ne derivano, ma certamente sono già una ragione sufficiente per sfruttare queste sostanze nella propria routine cosmetica quotidiana. Ecco come fare.

88

SALUTE NATURALE EXTRA

In caso di eritemi e irritazioni Ti donano un effetto lenitivo

L’

olio di semi di canapa ha azione antiossidante e antinfiammatoria, grazie alla ricchezza di vitamina E, Omega 3 e Omega 6. Queste caratteristiche lo rendono l’ingrediente cosmetico adatto per trattare la pelle irritata e arrossata, colpita da eczemi o dermatiti di vario genere. I principi attivi dell’olio di canapa leniscono l’irritazione, contrastano l’infiammazione e rigenerano i tessuti. Non a caso in commercio trovi diversi prodotti a base di canapa indicati per il trattamento della pelle irritata. Puoi affidarti a uno di questi prodotti oppure usare l’olio alimentare biologico.

Come fare in pratica Basta prenderne poche gocce e massaggiarle sulla zona da trattare. Il momento migliore per eseguire questo trattamento è la sera, prima di andare a dormire. Non serve applicare altri prodotti né creme idratanti: l’olio di canapa ha già proprietà emollienti e nutritive, quindi è utile anche in caso di secchezza e desquamazione cutanea, causata magari dagli sbalzi di temperatura.


Emolliente Tutti gli oli vegetali hanno effetto super nutriente sulla pelle

Sotto la doccia Rinnovano la cute di tutto il corpo

A

nche se la tua pelle non è interessata da particolari infiammazioni, puoi sfruttare i principi attivi dei semi di canapa per realizzare un trattamento per il corpo. Usa, nello specifico, la farina che si ottiene da questi semi; la sua grana fine è ideale per massaggiare l’epidermide, esfoliandola delicatamente. Miscela 3 cucchiai di farina di canapa con 3 cucchiai di olio di canapa. Se vuoi un effetto scrub più intenso, aggiungi un cucchiaino di semi di canapa interi. Infine aggiungi 1-2 cucchiai di miele e miscela il tutto fino ad ottenere un composto omogeneo. Usalo quando sei sotto la doccia: una volta inumidita la pelle, massaggiala con questa pasta. Esegui movimenti delicati e circolati, concentrandoti soprattutto sulle gambe, sulle braccia e sulla spalle. Dopo qualche minuto, risciacqua abbondantemente e asciuga.

89

Aprile 2018

Salute Naturale Extra  

Aprile 2018

Salute Naturale Extra  

Aprile 2018