Page 73

In alto: uno scatto nei fondali della penisola sorrentina che ritrae una stella marina poggiata su una scarpa di plastica insieme ad altri detriti (photo © Gabriella Luongo). In basso: un cavalluccio marino trasporta un cotton fioc. A sinistra: photo © aryfahmed – stock.adobe.com.

200-400 acciughe ciascuno sono stati esposti a tre concentrazioni differenti di krill e di zuppa di plastica, mostrando particolare attrazione verso il pasto somministrato. Solo la versione più diluita del polipropilene è stato ignorato dalle acciughe. Questo esperimento dimostra come le acciughe, di cui peraltro si nutrono molte altre specie di predatori marini, uccelli, foche, cetacei e, per ultimo, anche l’uomo, prediligono le “zuppe di plastica”. Ad attirarle sarebbe il profumo della plastica macerata: i pesci non aggrediscono la plastica appena depositata in

IL PESCE, 1/18

mare e anche l’esperimento dimostra come il propilene fresco di fabbrica, non sottoposto alle tre settimane di marinatura, sia stato ignorato dalle acciughe. La plastica ha inquinato anche la Fossa delle Marianne Un altro studio condotto da ALAN JAMIESON della Newcastle University ha evidenziato risultati allarmanti sulle microfibre artificiali che si accumulano nell’ecosistema marino e nelle specie ittiche che vi abitano o nel quale trovano il proprio nutrimento. Il team del dottor Jamieson

ha analizzato crostacei provenienti dalla Fossa delle Marianne a quella del Giappone, da Kermadeck alle Nuove Ebridi. Si tratta di depressioni tra i 7 e gli 11 km di profondità: nel Challenger Deep della Fossa delle Marianne, il punto più profondo, si toccano i 10.890 metri. Studiando 90 campioni, gli esperti hanno trovato che molti di loro avevano ingerito frammenti di plastica. Nella Fossa delle Marianne tutti i crostacei ne avevano dentro di sé. In particolare si trattava di fibre cellulosiche semisintetiche, come rayon, lyocell e ramie, tutte utilizzate in prodotti

71

Il Pesce 1-2018  

La rivista degli addetti dei settori pesca, acquacoltura e maricoltura

Il Pesce 1-2018  

La rivista degli addetti dei settori pesca, acquacoltura e maricoltura