Page 42

Maturmeat® del dott. Alessandro Cuomo è oggi l’unico impianto brevettato di maturazione delle carni sul mercato. deve essere analizzato e tracciato, e il dato deve rimanere disponibile per le autorità sanitarie. Impianti di frollatura, brevetti legalmente depositati e approvati, e non celle frigorifere che semplicemente “conservano”. Attualmente Maturmeat® è l’unico impianto brevettato di maturazione delle carni sul mercato e non vi è nulla che si avvicini di poco alle caratteristiche tecniche e rivoluzionarie in materia di trasformazione alimentare, sviluppate dal suo mentore, il dott. ALESSANDRO CUOMO, proprietario intellettuale del metodo di maturazione naturale brevettato. L’impianto di maturazione è dotato di Sicur Food Control®, un sistema brevettato (riconosciuto e approvato dal Ministero dello Sviluppo Economico). Si tratta di un dispositivo e metodo di controllo per la gestione e la trasformazione di alimenti in un ambiente chiuso, fisso o mobile. L’algoritmo del microclima, che innesca e governa la maturazione proteica, è interamente naturale; non si limita a contemplare una determinata temperatura o una data percentuale di umidità, facilmente riproducibili con una normale cella frigorifera. Maturmeat® è l’unico brevetto al mondo in grado di garantire un

40

processo di frollatura delle carni sicuro e legale: • sicuro perché Maturmeat® è in grado di creare e garantire le condizioni climatiche precise per scatenare l’innescarsi dei processi enzimatici necessari al processo di maturazione. • legale perché è dotato di un controllo evoluto dell’HACCP in linea con le normative vigenti internazionali; rispetta tutte le norme igienico-sanitarie e “traccia” ogni fase del processo di trasformazione, conservando in memoria i dati e rendendoli facilmente rintracciabili, e quindi disponibili, ad ogni controllo sul prodotto. Dopo l’ispezione sanitaria a carico di una macelleria che utilizzava Maturmeat® per la frollatura delle carni, ad esempio, la relativa documentazione dimostrava che “la carne si presenta in buono stato di conservazione con caratteristiche organolettiche nella norma, quelle presenti nella cella Maturmeat® manifestano un colore scuro dovuto ad ossidazione prolungata senza odori e sapori sgradevoli, caratteristiche tipiche delle carni sottoposte a frollatura mediante questa tecnologia”. Una dichiarazione questa che ufficializza e concretizza le garanzie di sicurezza, qualità e ri-

spetto delle norme igienico-sanitarie. Il sistema brevettato SFC® è una prerogativa dell’impianto Maturmeat® e non è possibile scorporare il mobile dagli impianti perché parte integrante e rivendicata nei brevetti riconducibili alla linea di macchinari a marchio Maturmeat®, i quali posseggono caratteristiche precise, sia in termini di materiali, che di misure e di funzionamenti; di conseguenza brevettate e riconosciute dal Ministero dello Sviluppo Economico con Decreto Ministeriale n. 1408549 e secondo brevetto con Decreto Ministeriale n. 1395585. Ad avvalorare l’unicità del brevetto e della sua funzione unica sull’alimento vi è la risposta ad una richiesta di un singolo impianto da montare su una sua cella frigo: “assemblare un mobile (ambiente chiuso) con un impianto, costruendo di fatto una macchina con un sistema…” può generare “una possibile contraffazione, perseguibile penalmente, art. 473 Codice Penale, che per analoghe condotte concernenti i brevetti, i disegni o i modelli industriali, è sanzionata con la reclusione da 1 a 4 anni, con sequestro della carne contenuta nelle macchine, oggetto della contraffazione”.

Eurocarni, 3/17

Eurocarni 3-2017  

The trade magazine about meat, meat industry, meat processing and butchers

Eurocarni 3-2017  

The trade magazine about meat, meat industry, meat processing and butchers