Page 27

corner//27 © IvicaNS/AdobeStock

DIEGO FALCINELLI L’ATTACCANTE DEL CROTONE TRA IL SOGNO DELLA NAZIONALE E L’AMORE PER LA FIGLIA NATO A: Marsciano (PG) IL: 26/06/1991

Non è una stagione facile per gli squali del CroPESO: 75 kg ALTEZZA: 186 cm tone, costretti a navigare nelle acque basse della classifica. Tra le note positive, però, c’è Diego Falcinelli, attaccante capocannoniere in prestito dal Sassuolo. Apprezzato anche dal ct della Nazionale Giampiero Ventura, che a febbraio lo ha chiamato per uno stage a Coverciano. Come è andata? Ho conosciuto calciatori importanti e un allenatore con una grande preparazione. Ti insegna movimenti e concetti teorici che risultano utili quando torni nei club. Cosa significherebbe la maglia azzurra? È il principale obiettivo per ogni calciatore. Se arriva la convocazione bisognerà tenersela stretta, perché molti vorrebbero essere al mio posto. Una bella sfida, come quella che sta vivendo il Crotone... Sì, è un anno di passaggio per tanti di noi. Servirà anche alla società per aumentare la propria consapevolezza. Spesso due delle tre squadre che salgono in A ritornano in B. Ma noi ce la stiamo mettendo tutta. Le resta un po’ di tempo libero? SQUADRA: CROTONE Non tantissimo, ma quando ce l’ho mi dedico completamente a mia figlia, che vive in Umbria. RUOLO: ATTACCANTE Cosa vuol dire essere padre? Solo chi lo diventa può capirlo: comprendi molte cose e ti responsabilizzi. Si chiama Dea, un nome particolare. Chi lo ha scelto? La mamma. C’era stata una scommessa quando giocavo a Perugia: se avessi fatto quattro gol di fila lo avrei scelto io. Li ho fatti, ma ha deciso comunque lei.

falcinelli9

© Maurizio Lagana/Getty Images

di Luca Mattei

dieghino26 //MAR2017

Note - marzo 2017 - numero 9  

In copertina: Alessandro Mannarino

Read more
Read more
Similar to
Popular now
Just for you