Page 24

Piazza delle Erbe, Verona

© Ennevi_Veronafiere_Tommaso Del Planta

il suo futuro continuando a innovare per supportare le aziende. La Wine Library, per esempio, è un portale interattivo in tre lingue (italiano, inglese e cinese) che sostituisce il vecchio catalogo online, per facilitare e incrementare i contatti commerciali. Tra le novità di quest’anno, ViViT, il salone specializzato nei vini naturali, aumenta la superficie, mentre nell’enoteca di VinitalyBio si amplia l’offerta di prodotti certificati, in linea con l’aumento delle cantine presenti. Vinitaly è, a tutti gli effetti, una fiera di affari, con una media 128mila operatori, buyer provenienti da oltre 140 Paesi e uno spazio riservato ai vini esteri, l’International Wine Hall, in crescita del 25%, con le collettive di Croazia e Georgia e l’Etiopia. Ma l’appuntamento si rivolge anche ai wine lover con Vinitaly and the City che, dal 13 al 16 aprile, coinvolge tutta Verona insieme a Bardolino, sul Lago di Garda, per la prima volta Valeggio sul Mincio, nell'entroterra gardesano, e Soave, splendido borgo medievale ai piedi della Lessinia. Ogni piazza del centro storico è dedicata a una regione italiana: a unirle tutte un percorso che parte da piazza Bra, di fianco all’Arena, dove viene consegnato un passaporto che ogni wine lover può farsi vidimare in ciascuna tappa (sull’esempio di Expo Milano). Il programma prevede degustazioni wine&food negli stand, oltre a un calendario di assaggi guidati, incontri culturali e spettacoli musicali. L’anno scorso sono stati 35mila i partecipanti al fuorisalone vinicolo, a dimostrazione del fatto che dividere nettamente i due momenti – business per gli addetti ai lavori e consumer con gli appassionati – è stata una scelta vincente, perché ha elevato la qualità delle presenze in fiera, aperta solo ai professionisti del settore, ma ha permesso nel contempo di far vivere anche agli amanti del vino e ai veronesi la magia di Vinitaly. vinitaly.com twitter.com/VinitalyTasting facebook.com/vinitalyofficial instagram.com/vinitalytasting

© Alberto Masnovo/AdobeStock

22 / / GOURMET

V I N I TA LY

APR 2018

region; these are connected by a route which starts from Piazza Bra, next to the Arena, where a passport is given out to wine lovers so that they can have it stamped at every stage (following the example of the Milan Expo). The fair includes wine and food tasting on the stands, as well as a programme of guided tastings, cultural events and musical entertainment. Last year there were 35,000 participants at the wine fringe events, proving that the decision to separate both sectors – business and consumer – was the right choice, because it has increased the quality of the attendees at the exhibition which is only open to sector professionals, while at the same time sharing the magic of Vinitaly with wine lovers and local residents.

Profile for Edizioni La Freccia e In Regione

La Freccia Gourmet - Vinitaly Horizons - aprile 2018  

In copertina: Vinitaly Horizons

La Freccia Gourmet - Vinitaly Horizons - aprile 2018  

In copertina: Vinitaly Horizons