Page 1

ANNO VII NUMERO 05 MAGGIO 2015

www.fsitaliane.it RIVISTA MENSILE A DISTRIBUZIONE GRATUITA MAGGIO 2015 IL MENSILE PER I VIAGGIATORI DI FERROVIE DELLO STATO ITALIANE

SIMPLY THE BEST

Offerta AV | Promozioni | Flotta |

| La Freccia.TV | Menu Frecce | Portale di bordo | News

Offerta A/R Speciale EXPO per raggiungere l’Esposizione Universale Il supertreno Frecciarossa 1000 in servizio da giugno A Milano, Roma e Firenze nuovi gate d’ingresso ai binari LA FRECCIA È IN REALTÀ AUMENTATA SCOPRI I CONTENUTI INTERATTIVI

Portale di bordo: con PromoFRECCIA 4 film gratis al giorno


I

I

KIABI EUROPE SAS RCS Lille Métropole B 344 103 270. Prezzo massimo consigliato dal 20 maggio al 2 giugno 2015. Lista dei negozi partecipanti su kiabi.com. © Mme Péripétie - 2015. *PEZZO SOPRA 82% poliammide, 18% elastan, dalla 40 alla 48, ref. TA577 8€ 4€, PEZZO SOTTO 82% poliammide, 18% elastan, dalla 40 alla 48, ref. TA578 8€ 4€.

C

420x265 PMAE8 IT.indd 1

4 pezzo sopra o pezzo sotto*

Trova il negozio più vicino a te su www.kiabi.com


MODA MARE

D A L 2 0 M A G G I O A L 2 G I U G N O 2 015

KIABI COLORA LA VITA

m

Seguici anche su 24/04/15 09:19


ANNO VII NUMERO 05 MAGGIO 2015

www.fsitaliane.it RIVISTA MENSILE A DISTRIBUZIONE GRATUITA

SIMPLY THE BEST

Offerta AV | Promozioni | Flotta |

| La Freccia.TV | Menu Frecce | Portale di bordo | News

Offerta A/R Speciale EXPO per raggiungere l’Esposizione Universale Il supertreno Frecciarossa 1000 in servizio da giugno A Milano, Roma e Firenze nuovi gate d’ingresso ai binari LA FRECCIA È IN REALTÀ AUMENTATA SCOPRI I CONTENUTI INTERATTIVI

Portale di bordo: con PromoFRECCIA 4 film gratis al giorno


SOMMARIO

IL MENSILE PER I VIAGGIATORI DI FERROVIE DELLO STATO ITALIANE ANNO VII - NUMERO 05 - MAGGIO 2015 REGISTRAZIONE TRIBUNALE DI ROMA N° 284/97 DEL 16/5/97

I numeri di questo numero

21 i libri censurati fotografati

Foto e illustrazioni Archivio Fotografico FS Italiane Giuseppe Senese/Creatività e Broadcasting - FS Italiane Vincenzo Tafuri/La Freccia Foto di copertina © Mariano Vivanco Ferrovie dello Stato Italiane SpA

da Ileana Florescu [pag. 89]

Tutti i diritti riservati. Se non diversamente indicato, nessuna parte della rivista può essere riprodotta, rielaborata o diffusa senza il consenso espresso dell’editore.

88 il numero della prossima

ALCUNI CONTENUTI DELLA RIVISTA SONO RESI DISPONIBILI MEDIANTE LICENZA CREATIVE COMMONS BY-NC-ND 3.0 IT

edizione di Pitti Uomo a Firenze [pag. 102]

Info su creativecommons.org/licenses/by-nc-nd/3.0/it/deed.it

EDITORE

40 gli anni di Roberto Bolle [pag. 109]

250

le opere su Pompei in mostra a Napoli [pag. 128]

100

anni fa l’ingresso dell’Italia nella Grande guerra [pag. 147]

Su Primavera tra le regioni e i borghi d’Italia. Mille idee soggiorno comodamente raggiungibili con le Frecce e tante offerte per creare, risparmiando, il proprio itinerario.

Direzione Centrale Comunicazione Esterna e Media Piazza della Croce Rossa, 1 | 00161 Roma www.fsitaliane.it Contatti di Redazione Tel. 06 44105298 lafreccia@fsitaliane.it Direttore Responsabile Orazio Carabini Capo Redattore Claudia Frattini In Redazione Gaspare Baglio, Serena Berardi, Luigi Cipriani, Cecilia Morrico Caposervizio Silvia Del Vecchio Segreteria di Redazione Francesca Ventre Photo Editor Giovanna Di Napoli, Vincenzo Tafuri Coordinamento Creativo Giulio Lippi Grafico Manuela Nobile Traduzioni MMW Traduzioni Fumetto Lorenzo Terranera (disegni) Stefano Ebner (sceneggiatura) Hanno collaborato a questo numero Marco Aime, Rosanna Banfi, Antonella Caporaso, Salvatore Coccoluto, Serena Console, Carlo Cracco, DCCEM/Creatività e Broadcasting (Riccardo Battisti, Lucia D’Alessio, Giuseppe Malventano, Pasquale Montesano), DCCEM/FSNews Radio/LaFreccia.TV, Candida Francescone, Sandra Gesualdi, Itinere, Mago Silvan, Luca Mattei, Demo Mura, Officina B5 Scuola d’illustrazione, Padosé, Giuliano Papalini, Irene Pellecchia, Ilaria Perrotta, Gianni Petiti, Betti Puoti, Serena Roberti, Luca Sardella, Barbara Sarri, Flavio Scheggi, Mario Tozzi, Adua Villa REALIZZAZIONE E PROGETTO GRAFICO

Via A. Gramsci, 19 | 81031 Aversa (CE) Tel. 081 8906734 | info@graficanappa.com Coordinamento Tecnico Antonio Nappa Coordinamento Organizzativo Massimiliano Santoli

CONCESSIONARIA DI PUBBLICITÀ

14

LF

MAG2015

^

Leggi la rivista online nella sezione Media ed Eventi del portale fsitaliane.it, sul quotidiano online fsnews.it e su twitter con @LeFrecce

© Cataldo Vena

On Web

Via Melzi d’Eril, 29 | 20154 Milano Tel. 02 76318838 | Fax 02 33601695 info@emotionalsrl.com Responsabile di Testata Raffaella Romanenghi Gestione Materiali Selene Merati smerati@emotionalsrl.com


QUESTA PAGINA È IN REALTÀ AUMENTATA SCOPRI I CONTENUTI INTERATTIVI THIS IS AN AUGMENTED REALITY PAGE DISCOVER INTERACTIVE CONTENT

COVER

COMICS

A cura di Serena Console

C

Caravaggio. La tavolozza e la spada is the title selected by cartoonist Milo Manara to honour the genius of Michelangelo Merisi in a cartoon strip biography.

aravaggio. La tavolozza e la spada è il titolo scelto dal fumettista Milo Manara per omaggiare la genialità di Michelangelo Merisi in un racconto biografico a strisce. L’indole edonista e rissosa e l’accesa passione per le donne sono solo alcuni elementi della personalità del protagonista che emergono nell’opera fumettistica edita da Panini Comics. Stampata in due volumi, il formato regular differisce dall’artist edition per la ricchezza di contenuti inediti, come la lettera che il vignettista ha voluto rivolgere direttamente al suo mentore rinascimentale.

[Milo Manara]

Con l’incisivo tratto della matita e senza alcun ricorso alla tecnologia, il disegnatore altoatesino ha voluto utilizzare la modalità tradizionale per accostarsi alla mano del maestro del ’500. Il lungo lavoro di ricerca e classificazione delle fonti scritte e visive è culminato, dopo quattro anni, in una evocazione speciale, rappresentando l’autore di Canestra di frutta attraverso un crogiolo di fantasia e realtà storica. Disegni moderni in ambientazioni

pittore SPADACCINO Il

[Panini Comics, pp. 64 ¤ 16,90 Artist edition ¤ 49]

rinascimentali per raccontare la vita del grande pittore lombardo e le vicissitudini per i lavori commissionati dalla Curia Romana, che divennero poi masterpiece presenti nei principali musei del mondo. Un incontro tra due artisti diversi spinto dall’ammirazione per l’influenza culturale che il XVI secolo continua a sprigionare sul disegno contemporaneo. [www.paninicomics.it] Immagini tratte dal volume Caravaggio. La tavolozza e la spada di Milo Manara

MILO MANARA AL PAN DI NAPOLI

Le stanze del desiderio è la personale dedicata al capostipite italiano della nona arte e inserita nel programma principale di Napoli Comicon, il Salone internazionale del fumetto. Le erotiche figure femminili arricchiscono illustrazioni, tele e tavole inedite in un viaggio espositivo che accoglie i visitatori al Palazzo delle Arti fino al 30 maggio. [www.comune.napoli.it/www.comicon.it] MAG2015

LF

17


AGENDA PRIMO PIANO//

SAVE THE DATE//

Antonella Zazzera Armonico CCV (2012-13) Fili di rame 96x49x28 cm Gustav Mahler, Sinfonia n.3 Lucerne Festival Orchestra KKL (2007)

ABBADO IN MOSTRA FIRENZE//FINO AL 28 GIU Il lungo percorso artistico di uno dei massimi direttori d’orchestra del XX secolo attraverso un emozionante racconto per immagini. Al Teatro dell’Opera della Città del Giglio la rassegna Claudio Abbado. Fare musica insieme evidenzia l’intensa sintonia che il Maestro ha condiviso con musicisti, attori e cantanti. Scatto dopo scatto, in ordine cronologico, grandi fotografi internazionali, tra cui Priska Ketterer, Mauro Vallinotto, Margherita Lazzati e Fred Toulet, lo hanno immortalato nelle sue numerosi esibizioni, eseguite anche in luoghi non convenzionali come fabbriche e palasport. La mostra, con ingresso libero durante gli spettacoli, è il primo frutto della collaborazione tra il Maggio Musicale Fiorentino e l’agenzia Contrasto, che ha pubblicato il libro omonimo (pp. 296 ¤ 29,90). Il Sovrintendente dell’Opera, Francesco Bianchi, scrive nel catalogo: «Quando, per un caso fortunato, a una prova del suo ultimo concerto a Firenze nel maggio 2013, mi sono trovato da solo ad ascoltarlo, ho pienamente compreso quale grande lezione Claudio Abbado ci aveva dato con la sua vita di artista: quella di fare musica insieme». [www.operadifirenze.it] 18

LF

MAG2015

The Teatro dell’Opera in Florence showcases Claudio Abbado. Fare musica insieme to highlight the harmony between this Maestro with musicians, actors and singers - an emotional story told in pictures through shots taken by leading international photographers.

© Oliver Hartung

FIAT LUX MILANO//FINO AL 6 GIU È la luce a plasmare le superfici, a renderle vibranti e a leggere ed esaltarne purezza e cromatismo. Antonella Zazzera spiega così il cuore pulsante della sua ricerca. Lo Spazio PAePA di Milano ospita Ritmo|Segno|Luce, personale di una tra le artiste più originali della nuova generazione. Spazio PAePA showcases Ritmo|Segno|Luce, a solo exhibition of one of the most original new-generation artists around. Light is the beating heart of his work.

[www.antonellazazzera.com]

FLASH// Angolo del mercato al Suq Festival (2012)

Foro di Cesare

SUQ FESTIVAL GENOVA//13>24 GIU

VIAGGIO NEI FORI ROMA//FINO AL 1° NOV

Giunge alla 17esima edizione la manifestazione simbolo dell’integrazione possibile tra culture. In programma spettacoli, workshop, enogastronomia, artigianato e molto altro da tutto il Mediterraneo. [www.suqgenova.it]

Dopo il successo delle passeggiate notturne al Foro di Augusto, è possibile scoprire anche quello di Cesare. Un tuffo nella storia della Città Eterna grazie a un’idea di Piero Angela e Paco Lanciano. [www.viaggioneifori.it]

© Claudia Pajewski


A cura di Luca Mattei

EuroCity

Palazzo Marini Clarelli, Perugia

Aztechi © A. Finazzi

Paul Gauguin Autoportrait à la palette (1893-94 ca.) Collezione privata

GIORNATE A.D.S.I. ITALIA//23>24 MAG

CULTURA TRIBALE CHIUDUNO (BG)//29 MAG>14 GIU

ARTE IN SVIZZERA BASILEA//FINO AL 28 GIU

Alla scoperta del patrimonio storico e architettonico del Belpaese. L’ Associazione Dimore Storiche Italiane propone visite gratuite a cortili, palazzi, ville e giardini solitamente chiusi al pubblico. Un modo per apprezzare anche la tradizione enogastronomica nostrana, con il contributo di mastri vinai e oleari.

Lo Spirito del Pianeta è l’unico festival in Italia a valorizzare i popoli indigeni attraverso momenti di musica, storia, cultura e benessere. Per la 15esima edizione 14 artigiani Rapa Nui costruiscono un Moai, la celebre statua dell’Isola di Pasqua. E poi cerimonie del tè, partite di pelota e laboratori green.

Lo Spirito del Pianeta is the only Festival in Italy to value indigenous peoples through music, history, culture and well-being - at Chiuduno from 29 May.

Più di 50 capolavori di Paul Gauguin esposti presso la Fondazione Beyeler. Tele che hanno rivoluzionato la pittura moderna attraverso colori luminosi e forme elementari. Da Milano a Basilea sono disponibili sei collegamenti al giorno con offerte Smart a partire da ¤ 22 in 2^ classe e da ¤ 69 in 1^.

Over 50 masterpieces by Paul Gauguin on show at the Fondazione Beyeler in Basil. Six connections every day with Smart offers starting from ¤ 22 in 2nd class and from ¤ 69 in 1st class.

[www.adsi.it]

[www.lospiritodelpianeta.it]

[www.trenitalia.com]

© A.D.S.I.

Free tours of palaces, villas and gardens generally closed to the public on 23 and 24 May, allowing you to also appreciate delectable food and wines of Italy.

Futura The constructivist (2015)

Bob Dylan New York City (1963)

© Barry Feinstein Photography

© Piano City Milano

SPRAY PAINT VENEZIA//FINO AL 22 NOV

LEGGENDA ROCK BOLOGNA//FINO AL 13 GIU

PIANO CITY MILANO MILANO//22>24 MAG

Dieci artisti insieme per una sorta di Hall of Fame sui muri dello spazio Arterminal. The Bridges of Graffiti sarà un ponte ideale con le generazioni passate protagoniste della storia del writing. [thebridgesofgraffiti.com]

La retrospettiva Bob Dylan: “LIKE A ROLLING STONE” ripercorre i primi anni di carriera dell'artista attraverso le immagini di tre importanti fotografi: Barry Feinstein, Joe Alper e Tony Frank. [www.onoarte.com]

Riempire la città di pianoforti per farli suonare da talentuosi musicisti o da semplici appassionati. Grazie alla collaborazione con Centostazioni, appuntamento sabato 23 alla stazione di Porta Garibaldi. [www.pianocitymilano.it] MAG2015

LF

19


QUESTA PAGINA È IN REALTÀ AUMENTATA SCOPRI I CONTENUTI INTERATTIVI THIS IS AN AUGMENTED REALITY PAGE DISCOVER INTERACTIVE CONTENT


BACHECA LIBRI//FOCUS

SEMBRAVA UNA FELICITÀ Jenny Offill NNEditore, pp. 168 ¤ 16

22

LIBRI//1

LIBRI//2

MUORI CON ME

MERCOLEDÌ DELLE CENERI

Karen Sander Giunti, pp. 400 ¤ 12,90

Ethan Hawke Minimum Fax, pp. 251 ¤ 9

Il ritratto di una donna si trasforma in una riflessione dolceamara su misteri e dinamiche che animano e deteriorano l’intimità di coppia. L’eroina del romanzo si confronta con eventi felici, ma anche con vere e proprie catastrofi personali che ne minano le emozioni. Un linguaggio arguto e feroce identifica il rapporto tra marito e moglie come un funambolo in equilibrio precario mentre tira vento. Una lettura avvincente e disturbante, perché tocca nervi scoperti, dubbi ed egoismi umani anche verso le persone che crediamo di amare. Libro dell’anno 2014 per The New York Times Book Review, The Observer, The Guardian e The Times Literary Supplement. Insieme all’attrice americana Maggie Gyllenhaal, l’autrice è già al lavoro per portare sul grande schermo queste affascinanti pagine in bianco e nero.

Il commissario Georg Stadler, dopo una lunga esperienza alla squadra omicidi, crede che niente possa più sconvolgerlo. Ma in un lussuoso appartamento nei quartieri alti di Düsseldorf si rende conto che non c’è limite alle mostruosità concepite dall’animo umano.

Firmata da uno degli interpreti più gettonati e carismatici degli ultimi anni, una colorata love story on the road dai dialoghi realistici e dagli sguardi di una precisione struggente. Impossibile non affezionarsi ai protagonisti e abbandonare il romanzo prima della parola “fine”.

A thriller set in the rich neighbourhoods of Düsseldorf, with Chief of Police Georg Stadler – veteran from the Homicide Squad – in the leading role.

An absorbing novel by Ethan Hawke, one of the most popular and charming interpreters over the last few years. Impossible to put down.

LIBRI//3

LIBRI//4

A portrait of a woman becomes the bitter-sweet reflection over the mysteries and dynamics that enliven and deteriorate a couple’s intimacy.

Commedia nera ma dai toni rosa, attraverso lo studio della natura canina analizza il carattere indocile, spaventato e mordace della protagonista.

LF

MAG2015

ANIMALI DOMESTICI Letizia Muratori Adephi, pp. 218 ¤ 18

A black but romantic comedy inspired by a canine character.

TAMARA DE LEMPICKA

Vanna Vinci 24Ore Cultura, pp. 48 ¤ 17,90

Vanna Vinci trasforma l’icona dell’Art Déco in un’affascinante, trasgressiva ed elegante eroina formato fumetto.

The elegant icon of Art Deco in comic-book format.


BACHECA MUSICA//FOCUS

MUSICA//1

MUSICA//2

FEMMINA

ORA O MAI PIÙ

Francesco Sarcina

IO SONO Paola Turci Se c’è un’artista che andrebbe riscoperta questa è Paola Turci. Una cantautrice con una coerenza e una poetica ruvidezza davvero difficili da trovare. Motivo per cui la sua ultima raccolta antologica non può passare inosservata. Dodici canzoni ripercorrono 30 anni di carriera dell’interprete capitolina, analizzandone la crescita e la continua voglia di ricerca. Una sperimentazione che si esprime anche nella riproposizione di brani storici in chiave acustico-elettronica. Tre gli inediti: Io sono, Questa non è una canzone e Quante vite viviamo. Un’autobiografia in musica che mette in luce hit come Volo così, Bambini, Ringrazio Dio e Questione di sguardi. Tutta da ascoltare. Twelve hits played electronically take you through 30 years of this Roman singersongwriter’s career. Includes three new tracks. 24

LF

MAG2015

Don Joe

«È un disco pop dal sound internazionale. Filo conduttore le melodie senza tempo che da sempre mi contraddistinguono». L’ex leader delle Vibrazioni racconta così l’album tailor-made che mantiene il suo personale stile di arrangiatore e autore. Questa volta il professore di canto del talent Amici si mette in gioco anche come interprete puro, valorizzando le collaborazioni con giovani talenti.

Francesca Michielin, Giuliano Palma, J-Ax, Emis Killa, Giuliano Sangiorgi, Julia, Clementino, Rocco Hunt, Club Dogo e Maruego. Questi i featuring del progetto solista di uno degli artisti hip hop più rispettati di sempre. Il risultato è un potente viaggio tra electro, pop, trap e bass music. La title track apripista è realizzata in collaborazione con Emma.

Second album by the former leader of “Le Vibrazioni”, a tailor-made record that maintains the personal style of this singersongwriter from Milan.

The first solo project from one of the most popular hip-hop artists ever is filled with songs featuring other artists, including the title-track with Emma.

MUSICA//3

MUSICA//4

COLORI PRIMARI

Manuel Foresta

Direttamente dal talent show The Voice of Italy il primo disco solista del giovane cantautore salernitano. The first album by this talented singer from The Voice of Italy.

VECCHIA ROMA Ardecore

Sette canzoni della tradizione romanesca in chiave moderna. Perché si può essere innovativi senza dimenticare il passato.

Modernity and tradition in seven songs in Roman dialect.


MILANO | ROMA | FIRENZE | VENEZIA | TORINO | GENOVA | BOLOGNA | VERONA | CATANIA PADOVA | TRIESTE | BRESCIA | BERGAMO | PARMA | TRENTO | BOLZANO | TREVISO UDINE | SIENA | SANREMO | NOVARA | ALBA | MONZA | SEREGNO | VARESE | GALLARATE

210x265 LA FRECCIA febbraio maggio.indd 1

TAX FREE

23/04/15 19:29


88 PITTI IMMAGINE UOMO 16-19 GIUGNO 2015 FIRENZE - FORTEZZA DA BASSO

PRESENTI AL PITTI UOMO www.baroniouomo.com Baronio Uomo


CHI

A cura di Francesca Ventre

Le sorelle canterine SUL PALCOSCENICO E IN VIAGGIO LE SORELLE MARINETTI PORTANO ALLEGRIA VINTAGE E CANZONI D’ANTAN

U

Il primo pensiero quando salite in treno? Avremo preso tutto? Trucchi, parrucche, abiti: il nostro kit per trasformarci in signorine anni ’30, futuriste e canterine. Un guaio dimenticare qualcosa! Il treno della vita? Quando sei sempre in giro è quello che devi ancora prendere. Muoversi equivale a vivere. Frecciarossa è? Relax e viaggio sicuro. Di tutti i mezzi di trasporto è il nostro preferito per andare in tournée. Non viaggiate mai senza? I copioni. Quando si presentano più spettacoli te-

atrali insieme meglio prendersi cinque minuti per ripassare la parte. Prossima fermata? Le fermate di quest’estate saranno tante e ovunque. Coincideranno con le piazze dove porteremo La famiglia canterina. L’ultimo pensiero prima di scendere? Avremo preso tutto? Trucchi, parrucche, abiti… una vera paranoia!

LE SORELLE MARINETTI

na volta si diceva “canta che ti passa”. Il motto vale ancora per Le Sorelle Marinetti, (Nicola Olivieri, Marco Lugli e Andrea Allione), che anche questa estate portano in tournée La famiglia canterina. Loro pezzo forte che, insieme agli spettacoli Non ce ne importa niente e Risate sotto le bombe, è nato per evocare il repertorio leggendario del Trio Lescano.

© ANSA

MAG2015

LF

27


CHI no un istante di spensieratezza e di divertimento soprattutto ai ragazzi di allora, i nostri nonni o genitori. E anche adesso in questi tempi difficili, speriamo di poter offrire allegria e serenità, facendo dimenticare frustrazioni e difficoltà. Con le vostre performance riaccostate il pubblico anche alla radio, un mezzo sempre amato?

Dove andrete in tournée e quale sarà il vostro repertorio? In tutta Italia, isole comprese. Lo swing la farà da padrone con la canzonetta sincopata che ci contraddistingue, anni ’30 e ’40. Nella Famiglia canterina siete affiancate da Francesca Nerozzi e Jacopo Bruno. Perché vi siete scelti? In autunno e inverno sono stati nostri compagni nella commedia musicale Risate sotto le bombe. Di grande talento, entrano subito in sintonia con il nostro stile vintage. Grazie a loro riportiamo in vita canzoni del Trio Lescano e delle migliori voci del tempo, da Rosanna Fioresi ad Alberto Rabagliati. Musica ritmata e voci spensierate nascondono malinconia e qualche motivo di riflessione? La nostra musica è legata al ricordo di un momento difficile per il Paese. Le canzoni regalava28

LF

MAG2015

The Marinetti Sisters bring vintage fun and songs to the stage and to your journey. They will perform throughout Italy this summer in La famiglia canterina.

RDS CONDUTTORE CERCASI

Tutto è iniziato dalle stazioni. A Roma Termini e Milano Centrale sono arrivati qualche mese fa più di tremila aspiranti concorrenti di RDS Academy. Ora ne sono rimasti solo 50, destinati a ridursi presto a otto: i pochissimi talenti che frequenteranno questa prestigiosa accademia radiofonica. La ferrea selezione finale è tutta da vedere su Sky Uno ogni lunedì alle 20.10 e, in chiaro, su Cielo il sabato alle 9. Chi riuscirà a superare le prove degli inflessibili coach Anna Pettinelli, Matteo Maffucci e Giuseppe Cruciani, pungente new entry della seconda edizione? Di certo si sa che il neoconduttore della squadra RDS potrà essere uno soltanto.

Ne ricordiamo la storia e il valore sociale che ebbe sin dal suo esordio. Negli anni ’30 era la cassa di risonanza del regime, ma attraverso la manopola della sintonia nei salotti italiani entravano le note delle orchestre, le canzonette sincopate e, in punta di piedi, anche un po’ di sano jazz mascherato dagli abili artisti del tempo. [www.lesorellemarinetti.it]


D’AUTORE

Il codice genetico dell’arte italiana di Giuliano Papalini

D

[PAePA arte e comunicazione paepa2010@libero.it]

ialogo tra memoria e presente attraverso le forme e i linguaggi della contemporaneità: è la formula usata dal curatore del Padiglione Italia, Vincenzo Trione, per «far emergere il codice genetico dell’arte italiana» alla 56esima edizione della Biennale di Venezia. Per raccontare questa «inconfondibile specificità» ha selezionato 15 artisti, in una commistione interessante tra periodi e generazioni. Maestri storicizzati dell’Arte Povera e della Transavanguardia accanto a “lupi solitari” e giovani emergenti. Si va da Luca Monterastelli, classe 1983, ad Aldo Mimmo Paladino Senza titolo (2015) Carbone su muro e fusione in alluminio, schermo e vetro resina, dimensioni ambientali Courtesy Galleria Christian Stein Milano Photo Peppe Avallone

Paolo Gioli Sebastiano (2011) Polaroid 50x60 cm Courtesy dell’artista

A dialogue between past and present through contemporary shapes and languages: this is the formula adopted by Italia Pavilion director Vincenzo Trione, “To bring the genetic code of Italian art to the fore,” at the 56th edition of the Venice Biennale.

Tambellini, nato a Syracuse (NY) nel 1930 ma d’animo italiano, anche se questa è la sua prima esposizione nel Belpaese. E ancora Mimmo Paladino, Alis/Filliol, Andrea Aquilanti, Francesco Barocco, Vanessa Beecroft, Antonio Biasiucci, Giuseppe Caccavale, Paolo Gioli, Jannis Kounellis, Nino Longobardi, Marzia Migliora, Claudio Parmiggiani e Nicola Samorì. «Un progetto espositivo - sottolinea Trione che mira a individuare un punto di vista identitario senza cedere a facili quanto inutili descrizioni fenomenologiche. Tutte opere inedite e rigorosamente concepite per il Padiglione Italia».

PROMOZIONI FS Palazzo Grassi e Punta della Dogana: ingresso ridotto alle mostre per i soci CartaFRECCIA (¤ 15 per entrambe le sedi espositive anziché 20, ¤ 10 per una sola sede invece di 15) e tariffa agevolata (¤ 6 anziché 8) per i laboratori ST_ART del sabato pomeriggio dedicati ai bambini, previa prenotazione. [www.palazzograssi.it]

MAG2015

LF

31


D’AUTORE LUCA MONTERASTELLI

(Forlimpopoli - FC, 1983) La sua ricerca è una continua interrogazione nei confronti della scultura, spinta a parlare un linguaggio contemporaneo attraverso la mediazione dell’antico. Diversi sono i materiali che entrano in gioco nella sua produzione, tra cui legno, metallo, plastilina, cemento e, in particolare, gesso. Le sue opere includono allusioni ad elementi architettonici che si confrontano con oggetti della cultura urbana e popolare. Monterastelli ha esposto al MARS di Milano (2011), al Néon di Lione (2012), al Centre d’Art Contemporain Parc Saint Léger di Pouguesles-eaux (2012), a Viafarini DOCVA e Spazio Morris a Milano (2013). Gallerie di riferimento: Lia Rumma di Milano e Napoli. Prezzi: da 4.500 euro a oltre 20mila.

Luca Monterastelli Senza titolo (2013) Installation view

Courtesy Galleria Lia Rumma, Milano/Napoli Photo Giusva Cennamo

CLAUDIO PARMIGGIANI

(Luzzara - RE, 1943) Vive e lavora tra Bologna e Torrechiara (PR). Fin dalla sua prima mostra, nel 1965, si confronta con la classicità esponendo calchi in gesso di statue antiche, fatto inedito nella vicenda artistica delle neoavanguardie. Parte nel 1970 con le Delocazioni: opere di polvere, ombre, fuoco e cenere. Raccolte di frammenti del mondo - farfalle, libri, campane, barche, carte geografiche - esprimono una consapevolezza tragica del tempo. Tra le mostre di Parmiggiani figurano le personali al Musée d´Art Moderne et Contemporain di Ginevra (1995) e alla Galleria d’Arte Moderna di Bologna (2003). Nel 2007 realizza l’installazione Ex-voto, al Museo del Louvre, e nello stesso anno inaugura la riapertura di Palazzo Fabroni a Pistoia con la personale Apocalypsis cum figuris. Una selezione dei suoi scritti è raccolta in Una fede in niente ma totale (Le Lettere, pp. 418 ¤ 28). Gallerie di riferimento: Christian Stein di Milano, De Foscherari di Bologna e Bortolami Gallery di New York. Prezzi: da 20mila euro fino a oltre 200mila per le grandi installazioni. Icona, olio su tela 160x124 cm del 1975, è passato di mano da Dorotheum a Vienna a circa 55mila euro nel maggio 2013.

32

LF

MAG2015

Claudio Parmiggiani Senza titolo (1997-2015) Ferro e vetro 430x430x120 cm

Courtesy dell’artista Photo Lucio Rossi/Studio Foto R.C.R, Parma


D’AUTORE

La Biennale di Papa Francesco L

a Santa Sede torna alla Biennale per la seconda volta, confermando il rinnovato interesse per la cultura visiva contemporanea. La curatrice del Padiglione, Micol Forti, ha selezionato tre artisti provenienti da Africa, Europa e America Latina, che si sono cimentati sul tema In Principio, la parola si fece carne. Alla sfida lanciata dal direttore della Biennale Okwui Enwezor, All the World’s Futures, la Santa Sede risponde con la parola del Buon Samaritano, «assunta in questo contesto come ulteriore suggestione tematica e completamento prospettico», spiega il cardinale Gianfranco Ravasi, Presidente del Pontificio Consiglio della Cultura. «Le pagine del Vangelo di Luca consegnano l’immagine di un Dio presente all’interno di un’umanità vessata nella sua condizione. Il Dio fatto carne soccorre l’uomo ferito, segnato dalla morte e dalla fragilità». Ma soprattutto ha risposto con la scelta di tre artisti capaci, con il loro lavoro, di rappresentare in modo forte e chiaro le contraddizioni e i conflitti che agitano il Pianeta.

Monika Bravo ARCHE-TYPES. The sound of the word is beyond sense (particolare, 2015) Monitor e lastre trasparenti su pannelli in legno dipinto 440x230 cm

Courtesy dell’artista Photo Monika Bravo

MONIKA BRAVO

(Bogotá, 1964) Nata e cresciuta in Colombia, vive e lavora a New York. La formazione interdisciplinare la vede studente di fashion design a Roma negli anni ’80, poi di fotografia a Londra e nella Grande mela nei ’90. Apprezzatissima negli Stati Uniti, ottiene il massimo riconoscimento grazie a September 10, 2001, Uno nunca Muere La Vispera, dedicato all’amico Michael Richards vittima dell’attentato alle due torri.

HELPIDA HADZI-VASILEVA

(Kavadarci, 1971) Macedone, vive e lavora a Brighton (UK), è autrice di complesse installazioni suono-video-scultura legate all’ambiente e alle tradizioni che la circondano. Forti l’effetto poetico e la relazione con la natura e con la storia. Tra i suoi lavori più celebri Ambush (2000): opera ambientale che rivela il mondo sotterraneo grazie a tunnel e pozzi scavati attorno alle radici di alberi e coperti da vetri trasparenti. Helpida Hadzi-Vasileva Haruspex (particolare, 2015) Materiale organico Courtesy dell’artista Photo Helpida Hadzi-Vasileva

MARIO MACILAU

(Maputo, 1984) Originario del Mozambico, dove tuttora vive e lavora è il più giovane, il più politico, il più narrativo dei tre artisti del Padiglione della Santa Sede. Comincia a fotografare il suo Paese a 14 anni senza più smettere, viaggiando anzi per l’intero continente africano e scegliendo sempre immagini imponenti ed eloquenti che parlano di sfruttamento, di violenza sulla cultura, di degrado, di guerra, di ingiustizia, di povertà ma anche di utopia.

34

LF

MAG2015


ECONOMIA

A cura di Luigi Cipriani

L’algoritmo della crescita Luciano Pietronero [Fisico Cnr]

di uno Stato sul mercato globale. Vengono così valutati la varietà e complessità dei prodotti esportati e gli eventi geopolitici passati, come guerre, corruzione e cattiva burocrazia. «Stiamo riscuotendo interesse internazionale: Alibaba, il colosso del commercio elettronico cinese, studia le dinamiche di consumo in diverse aree del Paese tramite il nostro algoritmo». Anche l’Institute for Public Policy Research, cioè il think tank che

consiglia il governo di Westminster, lo ha utilizzato per capire quali settori produttivi convenga sostenere. Insomma, una nuova prospettiva per l’analisi e la pianificazione industriale è alle porte? È presto per dirlo, però Pietronero ci tiene a specificare che «alcune nazioni, tipo quelle in via di sviluppo, hanno un segnale meno rumoroso e risultati più accurati, mentre altre generano maggiore approssimazione».

© Trueffelpix/Fotolia.com

S

tava leggendo un articolo scientifico in treno quando Luciano Pietronero ebbe l’idea dell’algoritmo per prevedere la crescita economica. «Tutto dipende dall’export complesso», spiega il fisico del Cnr e dell’Università Sapienza di Roma. «Le nazioni migliori sono quelle che hanno saputo diversificare il loro paniere con prodotti sofisticati o high tech, contravvenendo alla teoria economica tradizionale che premia invece la specializzazione». Quindi i Paesi che stanno meglio sono gli esportatori: Germania, Cina e Italia. Nonostante gli economisti indichino che il gigante asiatico stia frenando, i fisici si spingono oltre. Grazie all’analisi dei big data, cioè masse enormi di statistiche, l’algoritmo stile Google genera un indice chiamato Fitness in grado di misurare la competitività

MAG2015

LF

37


ECONOMIA

BILANCIO FS IN LINEA CON GLI OBIETTIVI

© Giuseppe Senese/Creatività e Broadcasting - FS Italiane

E

bitda in crescita (+3,9%) per Ferrovie dello Stato Italiane nel 2014. In linea con gli obiettivi, l’indicatore si attesta a 2.113 milioni di euro (+80 milioni rispetto al 2013), a conferma della solidità dell’impianto industriale del Gruppo. Il risultato deriva dalla riduzione dei costi operativi di circa 20 milioni di euro (-0,3%) e dal miglioramento

dei ricavi, che sfiorano gli 8,4 miliardi, in crescita dello 0,7% sul 2013 (+61 milioni): aumentano in particolare quelli derivanti dai servizi di trasporto, grazie alla performance positiva dei prodotti a marchio Freccia che sono cresciuti di oltre 113 milioni. L’Ebit, pari a 659 milioni, raggiunge un valore di rilievo ma risente di maggiori ammortamenti (30 milioni, +2,7%) e sconta soprattutto significative svalutazioni e perdite di valore (principalmente dovute ad alcuni provvedimenti normativi e regolatori che hanno significativamente modificato il quadro in cui opera il Gruppo) pari a 275

PALERMO-CATANIA IN MENO DI TRE ORE

Due ore e 44 minuti di percorrenza tra Palermo e Catania. Quattordici corse giornaliere, sette per ciascuna direzione, con la frequenza di un treno ogni due ore. È la risposta di Ferrovie dello Stato Italiane ai problemi di mobilità in Sicilia causati dall’interruzione dell’autostrada A19. L’offerta complessiva è di duemila posti al giorno, contro i 300 standard, tutti su convogli Minuetto.

FESTIVAL DELL’ECONOMIA

milioni contro i 50 del 2013. FS Italiane chiude comunque il 2014 con un importante utile netto pari a 303 milioni (-34,1% rispetto al 2013), confermando il percorso positivo in termini di performance avviato negli ultimi anni. Infine continuità assicurata anche per le azioni programmate nel Piano Investimenti, aumentandone la spesa del 10%: 4.261 milioni di euro (1.495 milioni in autofinanziamento), di cui 2.853 relativi a interventi sull’infrastruttura ferroviaria, 1.099 per operazioni connesse ai servizi di trasporto ferroviario e 309 milioni per investimenti da parte di altre società del Gruppo, soprattutto estere.

Dal 29 maggio al 2 giugno si discute di mobilità sociale al decimo Festival dell’Economia di Trento, insieme a studiosi di fama internazionale e ad esponenti politici di primo piano. Come da tradizione, aprono e chiudono i lavori le conferenze di due premi Nobel: il 29 maggio interviene Joseph E. Stiglitz, mentre il 2 giugno è la volta di Paul R. Krugman. Stessa data per il Governatore della Banca d’Italia, Ignazio Visco, mentre lunedì 1 il ministro dell’Economia e delle Finanze, Pier Carlo Padoan, partecipa a un confronto aperto sui vincoli e le opportunità dell’attuale congiuntura. Atteso anche il Presidente del Consiglio, Matteo Renzi. [2015.festivaleconomia.eu]

38

LF

MAG2015


THE BRANDING CREW | PH. ALESSANDROMOGGI.COM

EXPO MILANO 2015 SOGGIORNA IN UNA E VIVI L’EVENTO PIÙ ATTESO DELL’ANNO. SCEGLI UNA HOTELS & RESORTS PER LA TUA VISITA A EXPO 2015 E APPROFITTA DEL 15% DI SCONTO! BIGLIETTO EXPO, TRASPORTI PUBBLICI E WI-FI INCLUSI. Per prenotare inserisci il codice C-EXPO2015 nel campo Codice Promozioni su www.unahotels.it Termini e condizioni nella pagina Offerte del sito.

#unahotel www.unahotels.it

FEEL THE ITALIAN PASSION


QUESTA PAGINA È IN REALTÀ AUMENTATA SCOPRI I CONTENUTI INTERATTIVI THIS IS AN AUGMENTED REALITY PAGE DISCOVER INTERACTIVE CONTENT


La_Freccia_Basilea_210_265.pdf

C

M

Y

CM

MY

CY

CMY

K

1

18/03/15

12:22


VT_C3_LA FRECCIA_21x26,5 - 30 04 15mod.indd 1

30/04/2015 15:36:08


GUSTO

Crema di fagioli cannellini con gamberoni al profumo di liquirizia [Ricetta tratta dallo show The Chef must go on]

The chef must go on di Demo Mura

[Stand-up comedian, presentatore, autore, cuoco]

T

Photo Adriano Di Benedetto

utto è cominciato con One Man Chef. Uno show al limite dell’assurdo e del nonsense, con un susseguirsi di situazioni realistiche e comiche, ambientato in un palcoscenico trasformato per l’occasione in una vera cucina. Un Hellzapoppin’ di arte gastronomica con il coinvolgimento totale del pubblico, tra gag, sorprese e gustose follie. Il menu è un insieme di sapori, apparentemente molto distanti, che se ben amalgamati danno vita a uno spettacolo unico nel suo genere. Si partecipa con tutti i sensi e una dose di grande ironia che abbatte le quinte, la platea, la cuci-

na, il banco bar, il foyer, i corridoi laterali e, forse, anche i servizi pubblici. La preparazione on stage delle ricette diventa il pretesto per trascorrere una serata di comicità assoluta. La novità, poi, è che per la prima volta si mangiano realmente le pietanze preparate. Ci si alza dalle poltrone per raggiungere le zone dedicate alla degustazione delle pietanze realizzate da me e dall’allegra brigata che ai fornelli replicherà perfettamente il menu del mio nuovo show, The Chef must go on, con tanto di orchestra che suonerà brani legati al cibo. Pronti a sfamare la voglia di divertimento?

Lista della spesa 2 confezioni di fagiolini cannellini in scatola, ¼ di scalogno, ¼ di cipolla rossa dolce, 1 limone, 5 cucchiai di olio extravergine d’oliva, 1 peperoncino piccante, sale, gamberoni, essenza di liquirizia, taralli, grissini al sesamo Preparazione Scolare i fagioli, passarli rapidamente sotto l’acqua fredda e asciugarli distribuendoli su un foglio di carta assorbente da cucina. Trasferirli nel mixer, aggiungere scalogno, cipolla, olio extravergine d’oliva, due cucchiai di succo di limone, un pezzettino di peperoncino piccante e un pizzico di sale. Frullare fino a ottenere una crema. Scottare sulla piastra i gamberoni, da entrambi i lati, per pochi secondi. Ancora caldi adagiarli in una terrina aggiungendo un goccio d’olio, poi servire la crema su un piatto ponendo i crostacei al centro, versandovi sopra tre gocce di essenza di liquirizia. Guarnire con insalata riccia e una fetta di limone e portare a tavola con taralli o grissini al sesamo.

// SAVE THE DATE // THE CHEF MUST GO ON /////////////////////////////////////////////////////////////////////////////////////////////// MAGGIO 20 Club Villa Flaminia, Roma | 21 Salone Margherita, Roma | 29 Masseria Pietrasole, Bari | 30 Il Fagiano Selva, Fasano (BR) GIUGNO 3 Club Villa Flaminia, Roma | 4 Mama Kitchen, Roma | 6 Teatro Massimo, Cagliari | 7 Fiera del Sulcis, Carbonia | 12-13 Bel Sit, Milano 17 Club Villa Flaminia, Roma | 28 Golf Hotel, Punta Ala (GR) | 30 Radio Live Show, Fiorano Modenese (MO) MAG2015

LF

47


LA FRECCIA_210X265_367.indd 1

03/04/15 16:19


GUSTO

Photo Maria Teresa Funari

Risotto alla milanese ITALIA IN EXPO con polvere di cacao FRECCIAROSSA GOURMET

di Carlo Cracco

[Chef Frecciarossa]

Menu Frecciarossa Executive - Italia in Expo

Lista della spesa (per 4 persone)

350 g di riso Carnaroli riserva, 120 g di burro, 1 scalogno, 150 g di Parmigiano Reggiano grattugiato, 1 g di pistilli di zafferano, 200 ml di vino bianco, pepe bianco, sale fino e polvere di cacao q.b.

Preparazione

Vino in abbinamento

Oltrepò Pavese Bonarda Doc, Lombardia. Di colore rosso rubino, ha un profumo intenso con sentori di lieviti. In bocca si presenta secco e amabile.

ITALIAN RICE A Livorno Ferraris (VC) ogni sabato fino al 27 giugno la Tenuta Torrone della Colombara si mostra nelle foto di Gianni Berengo Gardin, tratte dal volume Il racconto del riso. Scatti d’autore ritraggono presente e passato di un luogo noto fin dal 1500 per la fertilità dei terreni adatti alle risaie. [acquerello.it]

TRADIZIONE IN LAGUNA Le eccellenze della Venezia nativa rielaborate in chiave contemporanea da giovani promesse dei fornelli. Il ristorante Venissa è un trampolino di lancio per Sabina Joksimovic, Andrea Asoli, Michelangelo D’Oria e Serena Baiano, chef con esperienze stellate alle spalle che si confronteranno con grandi maestri italiani. [venissa.it]

Flash

I

l viaggio in Executive si arricchisce di gusto con le proposte dello chef Frecciarossa, Carlo Cracco. A rotazione i sapori della cucina regionale italiana, con un menu stellato ispirato alla tradizione, attento ai dettagli e alla scelta delle materie prime. Tutte le novità sull’eccellenza gastronomica riservata da Itinere agli ospiti delle Frecce Trenitalia a pag. 172. Un viaggio nel viaggio.

Preparare un soffritto con lo scalogno finemente tritato e il burro. Una volta che lo scalogno si è dorato, aggiungere il riso e tostare per pochi minuti. Successivamente sfumare con il vino e farlo evaporare. Aggiungere i pistilli di zafferano e portare il riso a cottura unendo il brodo bollente poco per volta. Appena pronto, spegnere la fiamma e mantecare con una noce di burro e il parmigiano. Lasciare riposare nella casseruola per un minuto prima di servire, impiattare e guarnire con la polvere di cacao.

Gianni Berengo Gardin, Il racconto del riso

MAG2015

LF

49


GUSTO

© Riccardo Ghilardi

WINE for EXPO

Brevissime e gustose RADICI DEL SUD A Bari dal 9 al 15 giugno l’orgoglio dei vitigni autoctoni del Mezzogiorno. Presenti le migliori cantine delle cinque regioni meridionali, Puglia, Basilicata, Campania, Calabria e Sicilia. Lunedì 15 tasting enogastronomico alla Masseria Corte di Torrelonga per assaggiare le perle locali. [radicidelsud.com] VITIGNO ITALIA Il Salone dei vini e dei territori vitivinicoli del Belpaese torna a Napoli dal 24 al 26 maggio con il patrocinio di Expo Milano 2015. Tre giorni a Castel dell'Ovo aperto al pubblico nel pomeriggio, mentre gli incontri e le contrattazioni riservate agli operatori si svolgono di mattina. [www.vitignoitalia.it] APERITIVI GALEOTTI Dopo le Cene Galeotte arrivano gli Aperitivi: proposte gastronomiche a valenza sociale realizzate dai detenuti presso il carcere fiorentino di Sollicciano con il supporto di chef professionisti, i cui ricavati contribuiranno ai lavori di restauro del Battistero di Firenze. Ogni sera 80 posti disponibili (prenotazione obbligatoria). Il 21 maggio appuntamento con lo chef Enrico Panero e i vini di Villa Montepaldi, il 4 giugno è la volta di Nicola Schioppo e dei calici della Coop.soc. Placido Rizzotto - Libera Terra, il 18 protagonisti i piatti di Marco Stabile e le etichette Cavit.

Adua Villa consiglia

di Adua Villa [Sommelier]

E

xpo Milano 2015 ha aperto i battenti. All’Esposizione Universale anche il vino dà il benvenuto ai visitatori, spiccando tra i protagonisti del Padiglione Italia. Degustazioni, incontri, biblioteca enologica ed eventi hanno l’obiettivo di far conoscere sempre di più questo prodotto che necessita di essere comunicato, divulgato e capito in maniera pop, scevro da tecnicismi e retaggi. I mattatori all’Expo saranno i vitigni autoctoni, tipici della nostra bella Italia. Il Sangiovese è fra questi: uva a bacca rossa per eccellenza, sintetizzata perfettamente nell’etichetta Terre Cevico Sangiovese Superiore Romagna Doc, che ben rappresenta la nostra filosofia. Bottiglia premiata da concorsi e guide, ha un rapporto qualità prezzo che è emblema di una produzione italiana accessibile a tutti, aldilà delle eccellenze conclamate, note ai più ma purtroppo non per tutte le tasche. L'Italia può vantarsi di prodotti come questo, che scaldano cuore e anima ampliando lo sguardo a un panorama fantastico, quello del vino. [Twitter @aduavilla] [Instagram globetrottergourmet] 50

LF

MAG2015

ROSSO RUBINO BOTTIGLIA Terre Cevico - Sangiovese Superiore Romagna Doc GRADAZIONE: 12,5% vol. CARATTERISTICHE Colore rosso rubino tendente al granato, profumo intenso con tipiche note floreali di frutti rossi, sapore secco, sapido, di buon corpo, con piacevole fondo di confettura. ABBINAMENTO Ottimo per accompagnare primi piatti saporiti, arrosti, carni alla griglia e formaggi. Servire a 18-20° C. [www.cevico.com]


A cura di Vincenzo Tafuri

HI-TECH

Cielo a pecorelle Droni L a catinelle “Wings will come! If not thanks to me but to someone else, but mankind will fly…” Who knows what Leonardo would say if he saw the Rome Drone Expo&Show from 29 to 31 May at Rome Urbe Airport. It obviously is not like soaring through the sky but modern video resolution ensures incredible effects. Drone however does not just mean films of spectacular events or accidents as these multirotors are and will soon be used for a wide range of operations.

e ali verranno! Se non per merito mio, per merito di un altro, ma l’uomo volerà…». Chissà cosa direbbe Leonardo da Vinci vedendo volteggiare aeromobili a pilotaggio remoto. Certo non è come librarsi nel cielo ma, con la risoluzione video disponibile oggi, l’effetto è comunque incredibile. Drone però non è solo sinonimo di riprese di eventi spettacolari o di incidenti. I multirotori, infatti, verranno presto impiegati nelle attività più diverse: contro la deforestazione, rilasciando sul suolo tramite aria compressa sementi pregerminate per un totale di un miliardo di alberi all’anno; per aiutare le forze dell’ordine durante le sommosse, sparando dall’alto proiettili di gomma, capsule coloranti e spray urticante; oppure recapitare in aree lontane da ospedali defibrillatori e strumenti di primo soccorso. E, ancora, per consegnare pacchi, viaggiare nello spazio senza pilota per testare nuove tecnologie e applicazioni trasportare beni primari nelle zone disagiate. Alcune sono ancora solo proposte, altre sono diventate realtà. Forse un giorno, chissà, anche la cicogna verrà rimpiazzata.

© Alex Oakenman/Fotolia.com

Roma Drone Expo&Show 2015

Per gli appassionati, ma anche per i semplici curiosi, il 30 e 31 maggio l’aeroporto dell’Urbe di Roma ospiterà il più grande show europeo sugli APR (Aeromobili a Pilotaggio Remoto). Il programma prevede convegni, workshop e una flight zone per voli dimostrativi. Un buon motivo per saltare sulle Frecce e raggiungere la Capitale. [www.romadrone.it]

MAG2015

LF

53


C

M

Y

CM

MY

CY

CMY

K

follow us on:

Roberto Zeno S.p.A.p.zza Renato Simoni, 6 - 37122 Verona tel. 045 8004916 - 800 334477 - http://www.robertozeno.com - info@robertozeno.com


FERMATA DEL MESE EXPO MILANO 2015

È l’Italia, bellezza! [Da La Freccia Expo di maggio 2015]

A

ll’Expo, è il caso di dire, l’Italia fa bella mostra di sé. L’indiscussa supremazia culturale della Penisola è iscritta nel suo dna. Marco Balich, direttore artistico di Padiglione Italia, racconta il patrimonio genetico nazionale attraverso un percorso coinvolgente.

An emotional and sensorial itinerary enlivens the Italia Pavilion to illustrate our savoir faire and great artistic genius. Take Artistic Director Marco Balich’s word for it. 58

LF

MAG2015

Cos’è La Casa dell’identità italiana? Non si tratta di una semplice esposizione, ma di un progetto sensoriale ed emotivo con l’obiettivo di dare orgoglio e consapevolezza ai giovani di quante meraviglie possieda il nostro Paese. L’unico modo per “nutrire il Pianeta” è proteggerne l’immenso patrimonio preservandolo per il futuro, convincendo le nuove generazio-

UN PERCORSO EMOTIVO E SENSORIALE ANIMA IL PADIGLIONE ITALIA. PER MOSTRARE IL NOSTRO SAPER FARE UNITO ALLA GENIALITÀ CREATIVA. PAROLA DEL DIRETTORE ARTISTICO MARCO BALICH di Francesca Ventre

Tutte le immagini sono tratte dalla mostra La Casa dell’identità italiana

ni a essere virtuose. Per questo abbiamo scelto un linguaggio contemporaneo, scevro da filtri o canoni museali, fatto di multivisioni e concetti semplici esposti in modo divertente e divertito. Altrimenti il tema rischia di diventare pesante, perché legato alla sopravvivenza del mondo. Come professionista dello spettacolo, ho usato codici che possano intrattenere. Dei critici non mi interessa, voglio che i teenager in visita escano dicendo: «Che figata l’Italia!». La genesi del progetto? Ho girato il nostro Paese con due sociologi per poterne ricreare l’identità, al di là dei singoli prodotti, per mostrare cos’è l’Italia oggi. Ogni regione ci ha consegnato una sua storia virtuosa di saper fare, una di bellezza e una per il futuro.

L’esposizione esprime queste idee attraverso le tecnologie, per esempio proiettando figure su dei manichini, come fossero installazioni d’arte. C’è Salvatore che dice: «Io sono di Mazzara del Vallo, ho 21 anni e vi presento come ho inventato una rete che non distrugge i fondali». Poi il racconto prosegue mostrando la bellezza di paesaggi e natura, il sostentamento del Pianeta: con un ciclorama in una stanza specchiata, anche sul soffitto e per terra, scorrono riproduzioni di panorami che si moltiplicano in un effetto vertiginoso, quasi insopportabile. A seguire altre raffigurazioni di interni ed esterni, simboli della nostra eccellenza artistica, accompagnati da musica contemporanea. Non manca uno spazio per la provoca-


MAG2015

LF

59

MARCO BALICH


FERMATA DEL MESE EXPO MILANO 2015

zione. Di fronte a un plastico dell’Europa senza l’Italia, personaggi stranieri di fama cercano di illustrare cosa sarebbe avvenuto nel mondo con l’immaginaria assenza della genialità tricolore. Da non sottovalutare come questa rappresentazione faccia capire con immediatezza che i barconi, senza l’esistenza geografica dello Stivale, arriverebbero in Svizzera o in Austria, a dimostrazione che il problema dell’immigrazione dovrebbe essere condiviso tra più Paesi. Riprendiamo il percorso: altre tappe significative? La diretta h24 con i tre mercati più noti in Italia, emblemi della filiera corta, della stagionalità e dell’interazione tra tutti i livelli sociali, tra ricco e povero: la Vucciria a Palermo, Campo de’ Fiori a Roma e Rialto a Venezia. Chi frequenta queste piazze può ritrovarle a Palazzo Italia. In chiusura l’opera di grandi dimensioni di Renato Guttuso, La Vucciria, appunto. Ma non appare nei modi consueti: allievi dell’Istituto dei Ciechi di Milano accompagnano al buio i visitatori, descrivendo luoghi e seguendo voci e odori, per sbucare letteralmente nel quadro e goderlo con tutti i sensi. All’uscita dell’itinerario è esposta la Carta di Milano, un codice di comportamenti da adottare che permetterà ai popoli di dare da mangiare ai propri figli e nipoti, perché il mondo sia ancora ecosostenibile fra 50 anni e più. In sintesi il mio messaggio è questo: solo apprezzando quanto abbiamo, possiamo preoccuparci di proteggerlo, evitando di versare veleni nel terreno, inquinare il mare o sprecare risorse. I simboli sono importanti per comunicare alle generazioni future, primo fra tutti l’Albero della vita, al centro del Padiglione Italia. È vero che per crearlo si è ispirato al pavimento del Duomo di Otranto? L’Albero è un’icona. L’ispirazione è a quest’opera d’arte complessa, ma anche al buddismo e all’Islam, ad Avatar e alla cultura messicana. La pianta identifica quello che peschiamo dalle radici, il dono del passato, di cui dobbiamo nutrirci per guardare verso l’alto, altrimenti finiamo avvizziti. Sono padre di quattro figli e voglio che siano consapevoli di quanto è bella l’Italia. 60

LF

MAG2015


GIAMAICA

S A N TA L U C I A

ANTIGUA

BAHAMAS

TUTTO

GRENADA

BARBADOS

INCLUSO ILLIMITATO IL TEMPO

PRENOTATE SUBITO PER RISPARMIARE FINO AL

40%

*

Sandals Emerals Bay Golf, Tennis & Spa Resort, Great Exuma, Bahamas

PIÙ SERVIZI DI QUALITÀ INCLUSI CHE IN OGNI ALTRO RESORT AL MONDO Ristoranti aperti a tutte le ore; programma esclusivo dine-around con possibilità di gustare diverse cucine in più di 16 ristoranti per resort • Sport di terra, incluso golf illimitato ^ • Relax sulle isole private • Suite esclusive, incluse le suite da sogno Love Nest • Bevande illimitate delle migliori marche • Sport acquatici illimitati, incluso le immersioni** e lo sci d’acqua • Maggiordomo personale in alcune categorie di camera • Le migliori spiagge dei Caraibi • Soggiorna in uno, godi dei servizi di tre Sandals Resorts a Santa Lucia e Montego Bay, Giamaica • Matrimoni gratuiti+ • Mance e tasse incluse • Wi-Fi gratuito

L’amore è tutto ciò di cui hai bisogno

PER PRENOTARE I MIGLIORI RESORT ALL INCLUSIVE AL MONDO Chiama l’800-969-035 | Visita www.sandalsresorts.it Contatta il tuo agente di viaggio di fiducia * L’offerta è soggetta a termini e condizioni ed eventuali restrizioni ^In alcuni resort. Caddie obbligatori a un costo aggiuntivo ** Per subacquei muniti di brevetto +Tasse governative non incluse

World's Leading All Inclusive Resorts 19 anni consecutivi


© Creatività e Broadcasting - FS Italiane

FERMATA DEL MESE EXPO MILANO 2015

FS ITALIANE

PER EXPO

2015 IL GRUPPO FS ITALIANE SFRECCIA A 300 ALL’ORA PER L’ESPOSIZIONE UNIVERSALE

T

renitalia è official Global Rail Carrier di Expo Milano 2015. Con il treno si arriva direttamente nel cuore dell’evento grazie a 236 corse e 130mila posti al giorno da e per Milano, tra collegamenti nazionali e internazionali. 72 Frecciarossa, 64 Frecciabianca, 36 treni internazionali e 38 Intercity e Intercity Notte fermano alla stazione Centrale; MAG2015

LF

63


FERMATA DEL MESE EXPO MILANO 2015

© Carlo Buliani - Relazioni Esterne e Istituzionali AnsaldoBreda

12 Frecciarossa e 4 Intercity Notte a Porta Garibaldi; 22 Frecciarossa, 4 Frecciabianca e 19 Intercity e Intercity Notte a Rogoredo. Fino al 31 ottobre diventano 67 le fermate a Rho Fiera EXPO MILANO 2015. Per l’occasione, dal 14 giugno entrerà in servizio l’avveniristico Frecciarossa 1000, gioiello tecnologico di ultimissima generazione, sintesi di eccellenza, tecnologia, design, ergonomia e comfort, destinato a diventare il portabandiera dell’innovazione e del made in Italy in Europa. Inoltre a Milano Centrale e a Roma Termini desk informativo dedicato per l’intera durata della manifestazione. RFI ha potenziato l’infrastruttura del nodo ferroviario di Milano e realizzato il rinnovo tecnologico dei sistemi di gestio-

TRENO VERDE 2015

Trenitalia is the Official Global Rail Carrier for Expo Milano 2015. You can directly reach the heart of this event by train thanks to 236 scheduled domestic and international trains and 130 thousand seats to and from Milan every day. Until 31 October, 67 trains will stop at Rho Fiera EXPO MILANO 2015. For the occasion, will enter service the futuristic Frecciarossa 1000, technological jewel of the latest generation, synthesis of excellence, technology, design, ergonomics and comfort, destined to become the standard-bearer of innovation and made in Italy in Europe.

ne, controllo e distanziamento dei treni, per accrescere le caratteristiche prestazionali e l’affidabilità della rete in relazione all’offerta di traffico programmata per Expo. Infine ha migliorato l’accessibilità e il decoro nelle stazioni dell’area metropolitana. Italferr ha terminato con successo le opere di cui ha diretto i lavori all’interno dell’are espositiva a partire da agosto 2014. Per realizzare cluster, architetture di servizio, padiglioni e allestimenti, la società d’ingegneria del Gruppo FS ha coordinato 400 imprese con 5.300 addetti in un’area di circa un milione di m2.

IN VIAGGIO CON TRENITALIA

Per raggiungere l’Esposizione Universale, con l’offerta A/R Speciale Expo dal 1° maggio riduzione del 20% per l’acquisto di biglietti di andata e ritorno. Un listino particolarmente conveniente anche per i gruppi scolastici con School Group Italy-Speciale Expo. Per la clientela estera il pass Italy4you è valido da 4 a 16 viaggi, con prezzi a partire da ¤ 190, e ai tour operator è dedicata l’esclusiva promozione Visit Italy per Expo. Infine, Trenitalia mette in vendita i biglietti per visitare l’evento dell’anno. I ticket d’ingresso sono acquistabili con carta di credito sul sito trenitalia.com, in tutte le biglietterie e nelle settemila agenzie convenzionate, nei FRECCIAClub, tramite gli Uffici Gruppi e il call center a pagamento 892021. [www.trenitalia.com]

Ha concluso il suo viaggio nella città dell’Expo l’11 aprile. Nel lungo tour iniziato il 23 febbraio da Caltanissetta, il Treno Verde di Ferrovie dello Stato Italiane e Legambiente si è fermato in 17 stazioni, accogliendo da Nord a Sud 35mila visitatori, tra cui 17mila studenti di tutte le età. Tornare alla terra per seminare il futuro il tema di questa 27esima edizione, che ha visto protagoniste l’agricoltura e l’alimentazione, in occasione dell’Evento Universale. I quattro vagoni ambientalisti hanno ospitato mostre e appuntamenti per presentare le eccellenze enogastronomiche, orgoglio del Belpaese. Ogni giorno 130 Ambasciatori del Territorio di oltre 100 associazioni del settore agricolo locale e nazionale sono saliti a bordo del vettore ecologico, per far conoscere sapori autentici della coltivazione di qualità praticata nel rispetto del patrimonio naturalistico italiano. Tra i binari, inoltre, non sono mancati rendez-vous di cucina viaggiante, ben 50 show cooking organizzati da ragazzi degli istituti agrari e alberghieri con prodotti biologici e tradizionali. L’iniziativa dell’associazione ambientalista e del Gruppo FS ha ottenuto un’attenzione mediatica notevole, con più di mille articoli pubblicati fra stampa e web. [www.legambiente.it] 64

LF

MAG2015


TUTTI I COLORI DEL MONDO PADOVA - 18/20 settembre 2015 Salone Mondiale del Turismo CITTÀ E SITI PATRIMONIO UNESCO 6° APPUNTAMENTO SPECIALIZZATO NELLA PROMOZIONE TURISTICA DEI SITI E CITTÀ PATRIMONIO UNESCO E DEL TURISMO SOSTENIBILE

C.M.L. Consulting s.r.l. - Via Los Angeles 112 - 06081 Assisi - Italy tel. +39 075 8005434 fax +39 075 8008190 www.worldheritagetourismexpo.com - info@worldheritagetourismexpo.com

LaFreccia.indd 1

12/03/15 17.49


QUESTA PAGINA È IN REALTÀ AUMENTATA SCOPRI I CONTENUTI INTERATTIVI THIS IS AN AUGMENTED REALITY PAGE DISCOVER INTERACTIVE CONTENT

ANDATA E RITORNO

favola

UNA

CINEMA

MATTEO GARRONE

VERA

DOPO IL GRAND PRIX PER GOMORRA E REALITY, MATTEO GARRONE TORNA IN CORSA PER LA PALMA D’ORO AL 68. FESTIVAL DI CANNES CON IL RACCONTO DEI RACCONTI, NELLE SALE DAL 14 MAGGIO. NELL’EDIZIONE DEDICATA AI FRATELLI LUMIÈRE, UNA TRIPLETTA ITALIANA: IN CONCORSO ANCHE PAOLO SORRENTINO CON YOUTH - LA GIOVINEZZA E NANNI MORETTI CON MIA MADRE di Claudia Frattini - Photo Greta De Lazzaris

Cos’è Il racconto dei racconti? Lo definirei come un fantasy con incursioni nell’horror. Due generi che in modo obliquo ma palpabile si respirano già nei miei film precedenti. L’ispirazione è stata Lo cunto de li cunti, di Gianbattista Basile, il capostipite del filone fiabesco

moderno europeo. Quali delle sue 50 storie ha scelto e perché? Abbiamo preferito tre storie che, invece dei soliti eroi senza macchia e senza paura, hanno come protagoniste altrettante donne: una ragazzina sognatrice, una madre viscerale e gelosa, una

vecchia ingenua. Sin dalla prima lettura del libro, con gli sceneggiatori abbiamo cercato di rendere credibili e concrete queste vicende, di rintracciare qualcosa di fisico e veritiero anche in quelle più fantastiche. Tale of Tales è girato in inglese, mentre la raccolta originale, MAG2015

LF

69


ANDATA E RITORNO CINEMA

chiamata anche Lo trattenemiento de peccerille, è scritta in napoletano. Un bel salto… La fantasia della favola supera ogni confine. Basile in questo è davvero un autore universale e penso che l’inglese sia un modo per restituire Lo cunto de li cunti al più vasto pubblico possibile. Ciò che non abbiamo voluto tradire è invece lo spirito, la forza evocativa del Cunto, che nei secoli ha influenzato autori come Perrault e i fratelli Grimm nella creazione di miti quali Cenerentola, Il gatto con gli stivali e La bella addormentata nel bosco. Nei racconti per adulti i tipici

70

LF

MAG2015

elementi del magico e dello straordinario cambiano caratura? Da quali altri sono affiancati? I fatti raccontati nel Cunto de li cunti passano in rassegna tutti gli opposti della vita: l’ordinario e lo straordinario, il magico e il quotidiano, il regale e lo scurrile, il semplice e l’artefatto, il sublime e il sozzo, brandelli di mitologia e torrenti di saggezza popolare. Il film è ambientato in diverse regioni d’Italia. Quali le più misteriose e fiabesche? Durante le riprese ci siamo spostati dalla Sicilia alla Toscana, dalla Puglia al Lazio. Abbiamo cercato luoghi reali che potessero sem-

Further to winning the Grand Prix for Gomorra and Reality, Matteo Garrone competes for the Palme d’Or at the 68th Cannes Festival with Il racconto dei racconti (Tale of Tales), in cinemas as of 14 May.

brare ricostruiti in studio, scoprendo scenografie che si sono rivelate perfette, edifici e panorami che sembrano il frutto della fantasia più accesa, ma che invece esistono davvero. Penso ad alcuni bellissimi castelli, ma anche alle gole dell’Alcantara, alle Vie Cave e al bosco del Sasseto. Garrone, Moretti, Sorrentino in corsa per la Palma d’Oro al 68. Festival di Cannes. Una grande occasione per il nostro Paese? Sì, per noi e per tutto il cinema italiano. I nostri film, ognuno a suo modo, propongono uno sguardo personale sulla realtà e sulla settima arte.


GV3 gruppovenpa3


ESPERTI IN ECCEL L ENZA

ESPERTI IN ECCEL L ENZA

CLINICA ODONTOIATRICA

MEDICINA E CHIRURGIA ESTETICA

Istituzionale - La Freccia.indd 2

23/04/15 15:05


ANDATA E RITORNO CINEMA

VITE IN RETE The Visit, di Michael Madsen, al Biografilm Festival

How technological innovation has affected our lives will be discussed at the Biografilm Festival in Bologna from 5 to 15 June.

M

anca solo Edward Snowden, che è in esilio moscovita, e poi il Biografilm Festival potrebbe dirsi al completo. Dal 5 al 15 giugno a Bologna si discute, infatti, di come l’innovazione tecnologica abbia influenzato le nostre vite e del lato oscuro della Rete. Il racconto più efficace in rassegna è quello per immagini di Laura Poitras: il film premio Oscar Citizenfour spiega il concetto di privacy ai tempi di internet. E documenta lo scoppio dello scandalo Datagate dalla prospettiva di Snowden e dei giornalisti che lo hanno intervistato,

permettendogli di rivelare la sistematica invasione della privacy operata dalla NSA ai danni dei governi di tutto il mondo. Sempre sul tema è proiettato Silenced, di James Spione, sulle storture dell’America post 11 settembre e le intrusioni nelle vite private dei cittadini. Ovviamente il web non è soltanto un luogo in cui vengono sottratti dati e calpestati diritti. È anche fonte (quasi) inesauribile di informazioni che nel tempo ha creato un sapere collettivo accessibile a chiunque possieda una connessione. Il tema della diffusione di notizie, anche

false, in Rete è trattato da The Amina Profile di Sophie Deraspe, che esamina il caso della blogger siriana Amina, rivelatasi poi una falsa identità creata e gestita da un americano residente a Edimburgo. Ma come ci è finito internet in un festival dedicato alle biografie? Lo spiega il direttore Andrea Romeo: «Nasce da una riflessione su come, nell’era dei social network, sia cambiato il processo biografico. Prima era un’attività additiva, e la difficoltà stava nel reperire tutto il materiale possibile, mentre oggi è diventata sottrattiva e selettiva». L.C.

MAG2015

LF

75


ANDATA E RITORNO CINEMA

SENTIRE IL CINEMA C

inedeaf, il Festival internazionale del cinema sordo, è al Teatro Palladium di Roma dal 5 al 7 giugno. Testimonial d’eccezione Chef Rubio, con la sua video ricetta Cacio e Pepe nella lingua dei segni italiana (LIS). Accanto a lui la madrina d’onore Valeria Golino, che, dopo aver interpretato il ruolo di madre di un bambino sordo nell’ultimo film di Giuseppe Gaudino, Per amor vostro, si è lanciata in quest’avventura con grande passione e coinvolgimento. «Lavorare con la Golino è stata un’esperienza indimenticabile», ha sottolineato l’attrice Deborah Donadio, una delle organizzatrici del festival. «Valeria ha sempre mostrato molto interesse per la mia

lingua, la LIS, e ha subito accettato di sostenere il lavoro che io e molte altre persone, sorde e non, svolgiamo per promuovere e diffondere la nostra condizione. Siamo una comunità invisibile e credo che la cultura possa essere il mezzo giusto per darle la visibilità che merita. Così, quando le ho parlato di questo progetto dell'Istituto statale Sordi di Roma, ha accettato subito di diventare la madrina». Questa rassegna è anche lo strumento per promuovere talenti emergenti: la sezione Contest è aperta sia a registi che a

© TIBOUL/LaPresse

di Irene Pellecchia

scuole secondarie di I e II grado, in competizione con lungometraggi, corti e videoclip. Tra i film in programmazione, invece, grande attesa per le serate del 6 e 7 giugno, con le proiezioni di The Tribe, del regista ucraino Myroslav Slaboshpytskiy, vincitore del Gran Premio della Semaine de la Critique 2014, e No Ordinary Hero - The SuperDeafy Movie, dell’americano Troy Kotsur. [www.cinedeaf.com]

FANTASTICAMENTE ROMA

Occasione da non perdere quella del Fantafestival, l’appuntamento con la fantascienza giunto alla 35esima edizione. Dal 22 al 29 giugno al Multisala Barberini di Roma e poi fino a settembre con altre proposte disseminate nelle periferie romane. Non solo film, ma anche incontri, dibattiti e premiazioni, come la consegna del Pipistrello d’Oro ai migliori corto e lungometraggi italiani e stranieri. Fra i titoli in concorso l’horror demoniaco Asmodexia, di Marc Carreté, il racconto di vendette e soprusi di Levan Bakhia, Landmine, il fantascientifico Index Zero di Lorenzo Sportiello e lo zombie movie Anger of the Dead del toscano Francesco Picone. Attesa anche l’anteprima di Poltergeist, storia di una casa infestata e remake del celebre horror di Tobe Hooper del 1982, in sala dal 2 luglio. [www.fanta-festival.it] 76

LF

MAG2015


Pagina_Freccia_Maggio.indd 1

09/04/2015 16:46:30


QUESTA PAGINA È IN REALTÀ AUMENTATA SCOPRI I CONTENUTI INTERATTIVI THIS IS AN AUGMENTED REALITY PAGE DISCOVER INTERACTIVE CONTENT


QUESTA PAGINA È IN REALTÀ AUMENTATA SCOPRI I CONTENUTI INTERATTIVI THIS IS AN AUGMENTED REALITY PAGE DISCOVER INTERACTIVE CONTENT


QUESTA PAGINA È IN REALTÀ AUMENTATA SCOPRI I CONTENUTI INTERATTIVI THIS IS AN AUGMENTED REALITY PAGE DISCOVER INTERACTIVE CONTENT


VIAGGIARE COVER

IMMAGINI A ROMA A cura di Francesca Ventre

Parole

proibite 5

Photographer Ileana Florescu is the contemporary testimonial to a historical censorship through an exhibition entitled Libri prohibiti regarding the books blacklisted by the Church between 1600 and 1900 at the Biblioteca Angelica in Rome until 13 June.

1

3

© Ileana Florescu

2015, stampa a getto d’inchiostro su duratrans montato su plexiglas 63x48 cm

2

U

na incommensurabile testimonianza di indipendenza di giudizio e di conoscenza, senza la quale oggi non saremmo ciò che siamo». Ileana Florescu definisce così il coraggio di scrittori, filosofi e scienziati che difesero la loro libertà, scrivendo opere poi note in tutto il mondo. La sensibile fotografa di fama internazionale si rende testimone contemporanea di un’operazione storica di censura, esponendo 21 immagini nella mostra Libri prohibiti, fino al 13 giugno presso la Biblioteca Angelica di Roma. Negli scatti galleggiano fogli dell’Elogio della follia di Erasmo da Rotterdam e pagine del Candide di Voltaire, immersi nel mare, simbolico elemento senza confini. Esposta anche una rara selezione dei volumi originali messi all’indice dalla Chiesa tra il 1600 e il 1900. Scritti non conformi ai dettami religiosi, che solo grazie alla lungimiranza del fondatore della raccolta, Angelo Rocca, sono stati

1

Index Librorum Prohibitorum (1786)

2

Voltaire, Candide ou l’Optimisme

3

Benedetto Croce, Storia d’Europa nel secolo decimonono

4

Stendhal, Le Rouge et le Noir

5

Erasmo da Rotterdam, Elogio della follia

catalogati nell’Index Librorum Prohibitorum, custodito tra gli scaffali del prestigioso edificio romano. Un luogo riservato di solito alla ricerca degli studiosi, ma che ora accoglie tutti:

4

anche se per pochi giorni, chiunque può entrare nel Salone Vanvitelliano e ammirare la grandiosa sequenza dei 100mila volumi che compongono il Fondo antico. Per ospitare la creatività di Ileana non si sarebbe potuto scegliere di meglio che la prima biblioteca “europea” aperta al pubblico. [www.ileanaflorescu.com] [www.bibliotecaangelica.beniculturali.it] MAG2015

LF

89


VIAGGIARE

SIMPLY

INCONTRO

UNA RACCOLTA DI SUCCESSI E UN TOUR NEGLI STADI ALLE PORTE. PILLOLE DI VITA E CARRIERA DI UN FUORICLASSE DELLA MUSICA INTERNAZIONALE di Gaspare Baglio - Photo Mariano Vivanco

G

iovane di talento emigra all’estero. Non è la classica storia di cervelli in fuga, ma la realizzazione del sogno di un ragazzo di Latina con tanta voglia di emergere, facendo affidamento solo sulle sue forze. Tiziano Ferro è una perla della musica italiana grazie a poesie indimenticabili come Non me lo so spiegare, Sere nere e La differenza tra me e te. Artista sensibile, riesce a incastonare realtà e parole in preziosi gioielli emozionali. Sorriso smagliante per il boom di consensi del greatest hits TZN - The best of Tiziano Ferro, sorseggia un caffè d'orzo prima dell’intervista. I live negli stadi sono ai nastri di partenza... Canterò tutti i singoli dei miei album, una bomba dopo l’altra. Spero che il concerto e la raccolta siano un momento di celebrazione per chi già mi segue, ma anche un’occasione per chi ancora non ha avuto tempo o voglia di conoscermi.

Ci saranno sorprese? La musica è il fulcro di tutto, ma vorrei uno spettacolo fisico, che coinvolga il corpo in momenti artistici. Non farò l’acrobata come Pink, però qualcosina ci sarà. L’ordine dei brani? Amo la stesura della scaletta, per questo tour l’avevo pensata già nell’estate 2013. Mi immedesimo nello spettatore per accompagnarlo in quello che racconto. Non posso, quindi, affidarmi alla cronologia. Rumors ti volevano prossimo giudice di X-Factor… Tutto falso. Fare il giurato significa impegnarsi in maniera totale. Quando mi dedico agli altri, come ho fatto producendo Baby K e Alessandra Amoroso, il senso di responsabilità è enorme, ho il timore di esagerare o di fare troppo poco. Se avessi un gruppo di ragazzi che conta su di me per realizzare un sogno andrei avanti a biancospino e passiflora. Ti sei anche proposto come conduttore di Sanremo. Mi piace provocare. I miei genitori mi hanno insegnato che per ottenere qualcosa bisogna studiare. Prima di cimentarmi in un evento della portata del Festival, dovrei almeno farmi le ossa presentando il karaoke di quartiere. Non nego che, col tempo, sarebbe bello trasgredire un po’ dal ruolo di autore, cantante e produttore. E gareggiare sul palco dell’Ariston? Per me è fondamentale giocare d’anticipo, con la pa-

zienza del lavoro artigianale. Vado in studio anche se non devo registrare, perché respirando quell’atmosfera può arrivare comunque l’ispirazione. Per ora mi sento un po’ lontano dal concetto di gara. Disegni molto bene. Futuro da fumettista? Non credo, è faticoso realizzare una tavola che si legge sì e no in 18 secondi. Appago la mia velleità di illustratore con il biglietto di auguri a Natale. Hai girato il mondo, ma hai scelto di vivere in zone particolari... Adoro i posti autentici, che insegnano qualcosa e mantengono i propri ritmi. Ho vissuto tre anni a Puebla, in Messico, la prima colonia spagnola dove gli iberici hanno portato la loro cultura. Un centro a parte, non piegato alla conurbazione della capitale: architettonicamente simile a Siviglia, freddissima d’inverno e caldissima d’estate, è chiamata la città delle 500 chiese perché in ogni isolato c’è una basilica. Lì è tutto estre-

// SAVE THE DATE // LO STADIO TOUR /////////////////////////////////////////////////////////////////////////////////////////////////////// GIUGNO 20 TORINO | 23 FIRENZE | 26-27 ROMA // LUGLIO 1 BOLOGNA | 4-5 MILANO | 8 VERONA [www.tizianoferro.com] 90

LF

MAG2015


TIZIANO FERRO

THE BEST

MAG2015

LF

91


VIAGGIARE INCONTRO

mo, come la cucina tradizionale, capostipite di quella messicana ma più integralista, con molto cacao ed extra piccante. Stessa cosa in Inghilterra: ho lasciato la troppo turistica Londra per Manchester. Il mancunian pensa, parla, vive la quotidianità e la sobrietà in maniera diversa. Amo i luoghi dove personaggi e strutture stanno bene solo in quel contesto. Facciamo un passo indietro ai tempi della prima hit Xdono. Studiavo ingegneria ambientale e aiutavo mio padre nel suo ufficio di geometra. Quando uscì Xdono andò subito bene a livello radiofonico. Sentivo un senso di leggerezza e mi ripetevo: «Sono un cantante!». All’epoca se non eri famoso le ospitate televisive erano complicate. Per farmi riconoscere andavo in giro vestito come nella clip, sperando che qualcuno mi notasse (ride, ndr). Poi arrivò il primo album Rosso relativo… …e il senso di aggregazione del tour estivo. Ricordo che, tra una tappa e l’altra, ogni componente della band faceva ascoltare un disco che amava agli altri. Dopo essermi sorbito non so quanti album di musica strumentale, decisi di rompere la catena imponendo pezzi pop alla Britney Spears. Nel 2003 uscì l’autobiografico 111. Non stavo bene, ero stanchissimo. La promozione estera era partita in maniera violenta e facevo lunghissime sessioni di registrazione. Il disco ha avuto una gestazione tormentata, ma è quello che ha venduto di più in assoluto. Poi il terzo lavoro, Nessuno è solo. Era più breve e quasi tutto di ballad. Fu la prima volta che sentii l’ansia 92

LF

MAG2015

della pubblicazione e mi confrontai con la paura di sbagliare. A cosa pensi se dico Alla mia età? Divertimento, leggerezza, passione, sperimentazione. E alle collaborazioni con Franco Battiato, Kelly Rowland e Ivano Fossati. A questo proposito, il pezzo Indietro fu un successone. Mandai il componimento a Ivano, che ne rimase folgorato e sviluppò il testo in mezza giornata, lasciando le mie strofe “l’amore va veloce e tu stai indietro” e “notizia è l’anagramma del mio nome”. Com’è nato quel gioco di parole? Nel lavoro e nel privato combinavo

TZN - The best of Tiziano Ferro. A collection of hits and a tour in Italian football stadiums just around the corner with pearls of wisdom regarding the life and career of this young Italian artist of international calibre.

casini pazzeschi, anche solo con piccoli gesti. Non tenevo mai niente dentro, così qualcuno mi fece notare che questa peculiarità era già scritta del mio nome. Il cerchio si chiude con L’amore è una cosa semplice… Realizzarlo è stato una grande goduria. Suonato quasi in presa diretta, forse un po’ da incoscienti, è un disco che ha stravolto la mia visione del lavoro. L’ho registrato in America, fra artisti che mi hanno insegnato l’umiltà: vivono la musica come un mestiere, noi in Italia come un privilegio. Molto spesso ci chiudiamo e non ci sporchiamo le mani, loro invece lo fanno con molta serenità.


VIAGGIARE MUSICA

A voice, a generation IL CANTAUTORE HIP HOP PORTA IN TOUR il nuovo D’IO Photo Francesco Caracciolo

This hip-hop singer-songwriter is going on tour with his new record D’io. Live in Italy until 30 May.

D

DARGEN D’AMICO

argen D’Amico è un rapper insolito. Le sue canzoni sono intrise di significati e ironia, elementi che lo differenziano dalla maggioranza dei colleghi in circolazione. Il nuovo progetto D’io già dal nome gioca tirando in ballo la spiritualità. «Credo che nel momento in cui si cerchi di definire la divinità, questa scompaia. Il tentativo di descrivere l’illimitatezza di Dio ha solo posto demarcazioni.

MAG2015

LF

95


VIAGGIARE MUSICA

Gli eretici sono gli unici che cercano di togliere questi paletti. Ho scelto questo titolo perché, ascoltando anche i lavori passati, mi sono accorto che un pendolo oscillava tra l’io e l’Onnipotente, tra il divino e il particolare». E di particolari Mr. D’Amico ne descrive tanti, come nel singolo La mia generazione. «Il quadro mi è sembrato simile a quello affrontato da tante leve prima della mia». Fra le tracce del cd spunta una dichiarazione d’amore per la metropoli dell’Expo: Amo Milano. «La mia città è stata spesso al centro della cronaca, non sempre per fatti felici. La sua forza è avere un sottofondo di note stonate che non diventano mai protagoniste. Non riesco a scrivere in nessun’altro luogo». Spiazzante l’ironia del brano La lobby dei semafori. «Quando sono in ritardo, mi trovo ad affrontare la tribù delle luci rosse. Possibile che nessuno parli di questa dittatura che ci ha un po’ rincitrullito?». Poi, le dinamiche di coppia approfondite con La mia donna: «È forse il pezzo più vero che ho scritto. Vorrei andasse avanti con le proprie gambe, allontanandosi sempre più da me». Necessario l’affresco sull’hinterland di Lunedì chiuso. «È un’immagine della provincia italiana. Tanta gente di talento è condizionata da amicizie o dinamiche familiari». Immancabile un suo giudizio sullo sdoganamento del rap: «La compiacenza del mercato ha reso meno necessario il messaggio. Ora molti artisti importanti ascoltano l’hip hop e il tipo

di stesura è assimilata a quella dei grandi cantautori». D'Amico prosegue, intanto, il suo lavoro di produttore con Dutch Nazari, che ha un punto di vista decentrato e un modo di rappare interessante, e Andrea Nardinocchi, al suo secondo album. «Lanciare nuovi talenti e creare una progettualità condivisa è

più interessante che seguire le mie cose». Non mancano i concerti: «È come andare in una spa: regalano belle sensazioni, non faccio live tanto per farli». G.B.

// SAVE THE DATE ////////////////////////////////////////////////////////////////////////////////////////////////////////////////////////////////

MAGGIO 14 ROMA | 15 PESCARA | 16 ANDRIA | 21 BOLOGNA | 22 CALENZANO (FI) | 23 TORINO | 30 GENOVA [www.dargendamico.it] 96

LF

MAG2015


rock

F

di Antonella Caporaso

iorentina doc, classe 1969. Segni particolari di una delle protagoniste della scena musicale italiana: Irene Grandi. Dal 1992, con l’esordio da solista in Un motivo maledetto, sono passati 23 anni intensi dal punto di vista artistico e umano, visto che Irene è anche testimonial di alcuni progetti solidali. Gli ultimi cinque li ha passati a lavorare alla sua nuova creatura, Un vento senza nome.

Un altro disco, un tour e una casa discografica diversa. Il racconto di una Irene insolita? Ho elaborato le canzoni al 70% con Stefano Lanza, produttore e co-autore del disco. E poi c’è un team di lavorazione tutto nuovo: produttore, musicisti, management e casa discografica. Per me è la prima esperienza come autrice più presente. Cinque anni racchiusi negli 11 inediti di Un vento senza nome. Com’è nato questo progetto? Deriva dalle idee musicali che ho sviluppato in questi ultimi anni fuori dalle scene, fatta eccezione per il disco insieme a Stefano Bollani. Il non fermarmi all’etichetta di cantante pop e questo periodo di silenzio mi sono serviti a sviluppare una solitudine e una noia creativa necessarie per ritrovarmi a scrivere. È stata una fase di preparazione sia alla scrittura che alla formazione di un nuovo team di

musicisti con cui ho fatto un paio di tournée di conoscenza, collaudo e riscaldamento. E ora si parte insieme. Com’è stato tornare all’Ariston? Interessante. Mi è piaciuto presentarmi a Sanremo in una veste nuova, con una morbidezza e un’emozione più controllate e più profonde del passato. Ho trovato da parte degli ascoltatori una forte attenzione al brano più che al personaggio. Il 7 maggio parte da Firenze il tour nei teatri. Perché questa scelta? È un bel modo per ritrovare il pubblico, per fargli ascoltare canzoni diverse e dare un’occasione anche a chi vuole assistere a un concerto comodamente seduto in un posto così sacro, per creare uno scambio di energia tra l’artista e lo spettatore. Il tour continua d’estate con una scaletta nuova e bpm più serrati, come vengono definiti in gergo musicale i Battiti Per Minuto che determinano la velocità dell'esecuzione. È impossibile non fare almeno un riferimento a Pino Daniele, con il quale ha avuto modo di collaborare nel 1995 in Se mi vuoi. Cosa ricorda di quell’esperienza? Tra i miei ricordi più belli ci sono proprio quella canzone e quella tournée. Dovendo interpretare

IRENE GRANDI

DOPO LA PARENTESI SANREMESE, PARTE DA FIRENZE IL NUOVO TOUR TEATRALE DELL’ARTISTA TOSCANA

MUSICA

© Stefania Vanni Art Carto

anima

VIAGGIARE

Another album, a tour and a different record company for Irene Grandi. She has dedicated the last five years to recording 11 new tracks for her new album Un vento senza nome and her tour of theatres begins in Florence on 7 May.

solo due brani, potevo ascoltare anch’io il concerto di Pino e imparare tanto sia da lui che dai suoi musicisti. Aveva una grande capacità di mettere le parole dentro una frase musicale in maniera sapiente e mai banale, con straordinaria poesia. Ogni sera un’emozione, nonostante avessi imparato a memoria il concerto.

// SAVE THE DATE//IN TOUR ////////////////////////////////////////////////////////////////////////////////////////////////////////////////////

MAGGIO 7 Firenze | 9 Rimini | 12 Bari | 13 Roma | 15 Mestre (VE) | 16 Senigallia (AN) | 21 Torino [www.irenegrandi.it] MAG2015

LF

99


VIAGGIARE MUSICA

IL 30 MAGGIO UN SOLO CONCERTO ALL’AUDITORIUM PARCO DELLA MUSICA DI ROMA. PROMETTE EMOZIONI IL NUOVO LIVE DI SAMUELE BERSANI, UNA GRANDE FESTA NEL NOME DELLA MUSICA INSIEME A TANTI AMICI di Ilaria Perrotta

SAMUELE BERSANI

PLURALE UNICO

100

Hai dato l’annuncio dell’evento Plurale Unico su Facebook. Che rapporto hai con i social network? Ancora sano, per fortuna. Sono io l’amministratore della mia pagina e rispondo personalmente ai fan. Essendo nato in un’epoca ante social, mi sono adattato ai cambiamenti che la tecnologia ha imposto alla collettività, ma prendendone il meglio. Quale invece il tuo rapporto con i libri? L'ultimo singolo, Le storie che non conosci, è la colonna sonora del progetto #Ioleggoperché… LF

MAG2015

I libri mi piacciono da sempre. Oggi esiste anche un tipo diverso di lettura, quella che si fa scorrendo un dito in verticale su uno schermo. Ma la soddisfazione di avere la carta di un testo tra le dita e viaggiare orizzontalmente come un treno è ben altra cosa. Parliamo del tuo concerto all’Auditorium Parco della Musica di Roma. È la prima volta che duetti con altri artisti sul palco? Sì, ed è un sogno che si realizza. Un lavoro come il mio lo si vive in fondo in solitudine, anche se lo si esprime sempre davanti a tanta gente. Ho urgenza di provare a

mescolarmi, di condividere i miei pezzi con amici che stimo. Chi ci sarà con te? Malike Ayane, Caparezza, Carmen Consoli, Pacifico e molti altri ancora. Il tuo tempo: futuro, passato o presente? Futuro: nonostante la crisi io guardo avanti. Ho sempre nuove prospettive, mi piace vivere con un po’ di ottimismo. Prossimi progetti? Un concerto il 12 giugno al Teatro Dal Verme di Milano: interpreterò alcuni miei brani riarrangiati in chiave sinfonica.

A solo concert at the Auditorium Parco della Musica in Rome on 30 May. A new live performance by Samuele Bersani promises to be a great party in the name of music and hordes of friends.


QUESTA PAGINA È IN REALTÀ AUMENTATA SCOPRI I CONTENUTI INTERATTIVI THIS IS AN AUGMENTED REALITY PAGE DISCOVER INTERACTIVE CONTENT


VIAGGIARE PITTI

© Nick Knight

4

© Simone Falcetta

3

proprio lavoro, aiutato dai luoghi suggestivi della città». Oltre ai due artisti internazionali, non manca l’omaggio a un grande nome del made in Italy: Nino Cerruti ( 3). La Fondazione Pitti Discovery lo omaggia con Il Signor Nino, una straordinaria mostra al Museo Marino Marini. L’esposizione è curata dallo stesso stilista insieme ad Angelo Flaccavento, che racconta al presente la moda disegnata, prodotta e vissuta da Cerruti. A completare il quadro dei quattro super ospiti è Carlo Brandelli ( 4), Direttore creativo di Kilgour. Il designer anglo-italiano propone un progetto inedito per il Belpaese, negli spazi di Palazzo Medici Riccardi. «Lo abbiamo incontrato nel nuovo negozio in Savile Row, dove tutto esprime la sua capacità di controllo sul brand e l’approccio multidisciplinare al prodotto», prosegue Cianchi. «Come se Brandelli suggerisse che moda, design e visual art debbano nutrirsi l’una dell’altra per raggiungere una vera innovazione, pur partendo dalla precisa conoscenza e dal rispetto della manifattura». [www.pittimmagine.com] 104

LF

MAG2015

40 ANNI DI C.P. COMPANY

Il 2015 è un anno importante per lo storico brand C.P. Company, che spegne le sue prime 40 candeline. Per celebrare il compleanno è in programma un grande evento negli spazi della Dogana, durante Pitti Uomo. Sotto i riflettori la Goggle Jacket, creata nel 1988 per vestire i piloti della storica Mille Miglia.

Collezione Moschino Uomo Autunno-Inverno 2015/16


MAG2015

LF

105


SULLE

PUNTE

ARRIVA PER LA PRIMA VOLTA IN ITALIA BILLY ELLIOT - IL MUSICAL. LA NUOVA PRODUZIONE DEL SISTINA, FIRMATA DA MASSIMO ROMEO PIPARO, LANCIA UNA PICCOLA STELLA DESTINATA A ILLUMINARSI SEMPRE PIÙ: ALESSANDRO FROLA di Gaspare Baglio - Photo Iwan Palombi

I

caratteri dei minatori di Durham Coalfield, duri come i mattoni rossi delle case a schiera nelle quali vivono, si scontrano con il lucido parquet della sala prove di ballerini in erba. Siamo nei primi anni ’80, tra la politica di Margaret “Iron Lady” Thatcher e gli scioperi operai. Un braccio di ferro tra istituzioni e po-

polo che ricade nella quotidianità dei cittadini inglesi. E in quella Billy Elliot, adolescente spaesato che trova nel ballo il riscatto sociale. Protagonista teatrale del film di Stephen Daldry è il giovanissimo danzatore parmense Alessandro Frola. «Vengo da una famiglia di ballerini, ho sempre respirato questa disciplina. La difficoltà maggiore è stata la recitazione». Dal 5 al 24 maggio lo spettacolo musicato da Elton John è al Teatro Sistina di Roma. E la piccola star ha già le idee chiare sulla scena più emozionante: «Alla fine del primo atto

c’è l’hungry dance. Billy sfoga la sua rabbia perché il padre non gli permette di seguire le lezioni di danza, è un momento molto forte». Qualcosa in comune con il personaggio che incarna Alessandro ce l’ha davvero: «Da grande voglio fare il ballerino classico e il mio sogno è interpretare Il lago dei cigni». Ça va sans dire.

INTERVISTA A MASSIMO ROMEO PIPARO

Vi racconto il mio Billy Elliot

Perché ha scelto questo show? Perché racchiude diversi argomenti importanti: il riscatto sociale, l’archetipo del sogno, il dramma familiare, il rapporto padre-figlio e il tema dell’omosessualità vista dagli occhi dei bambini. Difficoltà incontrate? L’adattamento in italiano delle canzoni, per lo slang e il durissimo contenuto politico. L’idea dell’Accademia del Sistina è tramontata? Credo che a gennaio 2016 saremo in pista con questa scuola. Probabilmente, la chiameremo Billy Elliot, voglio formare un vivaio di ragazzi dagli 8 ai 15 anni. News sulla prossima stagione teatrale? Ci sarà una sezione dedicata al cinema che ha raccontato Roma, come Vacanze Romane e Bellissima, una produzione Peep Arrow che sto scrivendo con Sergio Cammariere.

MAG2015

LF

107


VIAGGIARE SHOW

Viaggio nella bellezza 40 ANNI, UN LIBRO E UN NUOVO TOUR ESTIVO: L’ANNO IMPEGNATIVO DI ROBERTO BOLLE di Antonella Caporaso

I

© Fabrizio Ferri

ROBERTO BOLLE

cona italiana nel mondo, étoile del Teatro alla Scala e principal dancer dell’American Ballet di New York, Roberto Bolle celebra il Belpaese con un volume fotografico raccogliendo in un click l’immensità e il fascino dei luoghi che in questi anni hanno fatto da sfondo ai suoi spettacoli. Un Viaggio nella bellezza, fortemente voluto dall’artista, che evoca una profonda riflessione sull’arte e sull’eccezionalità del nostro patrimonio.

MAG2015

LF

109


VIAGGIARE SHOW

A photographic book and a new summer tour at the age of forty: a demanding year for Roberto Bolle.

© Luciano Romano

[Rizzoli, pp. 160 ¤ 45]

Hai ballato nei teatri più prestigiosi del mondo. C’è qualche posto che hai tralasciato e vorresti visitare? Nella mia vita non sono riuscito a fare molti viaggi di piacere. Ci sono interi continenti in cui non sono mai stato e che vorrei conoscere, come l’America Latina. A quale ruolo sei più affezionato? Ne ho quattro nel cuore: Romeo, Des Grieux, Armand e Onegin. Personaggi letterari la cui vita è sconvolta da passioni e amori travolgenti, accomunati da forti sentimenti ed emozioni. Quanta preparazione c’è dietro uno spettacolo? Tanto lavoro ed enormi sacrifici. La danza è costante ricerca del movimento perfetto, naturale e armonioso. Poi c’è una grande pressione psicologica per chi come me ha il privilegio di esibirsi nei più prestigiosi teatri a livello mondiale. Come ti è venuta l’idea di un gala itinerante? Volevo portare la grande danza fuori dai luoghi abituali, incontro alla gente. Nel 2007 è iniziata questa avventura e oggi il Roberto Bolle and Friends è diventato uno spettacolo di grande successo. Possiamo dire che abbiamo trasformato la danza in un’arte rock. Viaggio nella bellezza. Un regalo per i tuoi 40 anni o la volontà di trasferire su carta le emozioni provate ballando in siti unici al mondo? Le mie 40 candeline sono solo una coincidenza. Il libro è nato da una precisa volontà di rendere omaggio alle bellezze d'Italia e al tempo stesso lanciare un monito affinché vengano valorizzate e difese. Il volume è composto da due parti. In una sono raccolte alcune delle immagini più efficaci dei miei gala, realizzate da Luciano Romano. L’altra, invece, è ambientata a Pompei con un servizio esclusivo di Fabrizio Ferri.

// SAVE THE DATE // ROBERTO BOLLE AND FRIENDS TOUR ESTIVO //////////////////////////////////////////////////////////////////// LUGLIO 10>12 THE MUSIC CENTER OF LOS ANGELES | 18>19 TEATRO LIRICO DI CAGLIARI | 22 ARENA DI VERONA | 25 TEATRO GRANDE DEGLI SCAVI DI POMPEI | 27 TERME DI CARACALLA DI ROMA | 29>30 TEATRO ARISTON DI SAN REMO SETTEMBRE 18>20 TEATRO BELLINI DI CATANIA 110

LF

MAG2015


VIAGGIARE SHOW

ALL YOU NEED IS BEATLES

ACROSS THE BEATLES - SGT. PEPPER’S SHOW: NELLA CAPITALE APPUNTAMENTO IMPERDIBILE PER TUTTI COLORO CHE SONO CRESCIUTI A PANE E FAB FOUR

D

estinazione anni ’60: il 29 maggio il Teatro Olimpico di Roma si trasforma in una macchina del tempo per il concerto-evento che celebra i Beatles con la riproposizione integrale e live dell’album Sgt. Pepper’s Lonely Heart Club Band. A salire sul palco un super gruppo formato dai più importanti esponenti delle tribute band italiane del quartetto di Liverpool.

di Ilaria Perrotta

Ogni membro ricopre il ruolo del corrispettivo “scarafaggio” grazie alla strumentazione vintage e outfit ad hoc. John, Paul, George e Ringo catapulteranno così il pubblico nelle atmosfere ipnotiche del giugno 1967. Una scenografia in movimento, tra costumi psichedelici, proiezioni video e, naturalmente, brani per Beatles addicted. Occasione perfetta per riascoltare uno degli album più famosi nella storia della musica mondiale, definito dalla rivista Rolling Stones il miglior disco di tutti i tempi. Ad accompagnare i Fab Four del nuovo millennio un’orchestra multietnica formata da un ensemble di strumenti tradizionali indiani che rimanda al sound originale del fortunato 33 giri. In più un quartetto

d’archi, una sezione di ottoni e una tromba solista. Unica data per il Sgt. Pepper’s Show: un tributo a un vinile che è tutto da vivere, per riscoprirne piani di lettura nascosti tra i testi o, semplicemente, per perdersi nell’arcobaleno pop della copertina che mostra i Beatles (e altre star) impersonare la banda pseudo-circense del Club dei Cuori Solitari del Sergente Pepe. [www.acrossthebeatles.com]

Across The Beatles - Sgt. Pepper’s Show: a must for all of you who grew up to the sound of the Fab Four at the Teatro Olimpico in Rome on 29 May.

NAPOLI TEATRO FESTIVAL

Dal 3 al 28 giugno il capoluogo campano ospita l’ottava edizione del Napoli Teatro Festival Italia. Il calendario è fitto di eventi: 60 spettacoli, dalla danza internazionale al circo, dalla nuova drammaturgia alla grande prosa. Otto i teatri coinvolti più due luoghi simbolo di Partenope, il Castel Sant’Elmo e la Mostra d’Oltremare. A dare maggior lustro alla rassegna un ciclo di scritti inediti sulla città del sole interpretati da Fabrizio Bentivoglio, Laura Morante e Sergio Rubini. Biglietto d’ingresso 2x1 per i soci CartaFRECCIA. [www.napoliteatrofestival.it] La compagnia teatrale spagnola La Fura dels Baus

112

LF

MAG2015


La situazione ti è sfuggita di mano. Passa al WiFi.

OLTRE IL 50%

Le stampanti wireless per etichette di Brother semplificano l’organizzazione dell’ambiente di lavoro. Sia tramite PC che smartphone e tablet, basta un’APP

DI SCONTO*

per creare e stampare etichette in ogni momento e luogo. Grazie ad uno

*DAL PREZZO DI LISTINO

sconto anche superiore al 50% sui modelli top di gamma, è il momento giusto per acquistare un’etichettatrice Brother. www.brother.it

PT-P750W

QL-710W

Scarica l’APP


VIAGGIARE

A cura di Serena Berardi

STORIE BUONA EMIGRAZIONE

SOCIETÀ

DI

IN ITALIA VIVONO OLTRE 17MILA IMMIGRATI PROVENIENTI DAL BURKINA FASO, UNO DEI PAESI PIÙ POVERI DEL MONDO. ALCUNI, DOPO LE PRIME DIFFICOLTÀ, SI SONO DATI DA FARE PER AIUTARE I CONNAZIONALI, ANCHE QUELLI RIMASTI IN PATRIA

Over 17 thousand immigrants from Burkina Faso, one of the poorest countries in the world, live in Italy. A number of these work hard to help fellow citizens who have left and those who have stayed in their home country. Fondazioni for Africa Burkina Faso cooperates with around thirty associations throughout Italy on the topic of sustainable development.

ABDOU E L’ORTO DI ABREER Abdou Yabré sette anni fa decide di raggiungere suo padre, emigrato a Reggio Emilia per lavorare. Si diploma e diventa operaio in un’azienda meccanica. È anche segretario di Abreer, un’associazione di migranti che lavora per l’integrazione della comunità burkinabé nella città d’arrivo. «Tutto è nato nel 2010 - racconta Abdou - quando con la crisi economica molti di noi hanno perso il lavoro e non riuscivano a trovarne un altro. Dovevamo cercare una strada per rientrare nel mondo professionale in Italia e poter tornare nel nostro Paese di origine con un progetto e di vita a 360 gradi». La risposta diventa l’agricoltura sostenibile. «È l’attività che conosciamo meglio, il Burkina Faso vive di questo». Così, con la collaborazione del Comune, Abdou e i volontari creano un orto nel parco del Mauriziano, dove si produce a km zero e si promuovono percorsi di formazione per migranti sull’agricoltura biologica e biodinamica. E l’intenzione è portare l’iniziativa anche in Burkina. MAG2015

LF

115


VIAGGIARE SOCIETÀ

Immagine realizzata dalle persone senza dimora ospitate nel centro di accoglienza Binario 95, che opera nei locali concessi da FS Italiane a Roma Termini

TRAIN in

Stations FORMARE I FERROVIERI EUROPEI PER FRONTEGGIARE IL DISAGIO SOCIALE TRA I BINARI di Gianni Petiti

[Europe Consulting Onlus - Help Center Roma Termini]

I

l disagio sociale nelle stazioni diventa argomento di formazione per il personale ferroviario. Ogni giorno, infatti, chi lavora tra i binari si confronta con chi ha perso tutto. Ora, grazie al progetto TRAIN in Stations (Training Railway Agents on INclusion in Stations), promosso dal Gruppo FS Italiane assieme alle ferrovie francesi, bulgare e lussemburghesi e finanziato nell’ambito del programma Erasmus+, un’équipe internazionale di esperti del settore sta predisponendo un modulo formativo europeo che risponda ai diversi bisogni - psicologici, giuridici e assistenziali - di chi è in difficoltà. TRAIN in Stations fa parte delle iniziative promosse da Gare Eu-

118

LF

MAG2015

ropéenne et Solidarité, il gruppo di gestori ferroviari di 12 Paesi UE che lavora d’intesa allo sviluppo della Responsabilità Sociale d’Impresa nell’ambito del disagio e della povertà. Merito del team italiano è l’apporto della conoscenza e dell’esperienza diretta con le persone senza fissa dimora: contenuti specifici affidati al personale della cooperativa sociale Europe Consulting Onlus, che gestisce l’Help Center di Roma Termini. Psicologi e sociologi del centro di orientamento del principale scalo della Capitale mettono a fattor comune quasi 15 anni di lavoro supportato dall’avanzatissimo sistema di analisi dei bisogni, la piattaforma ANThology, in uso nei centri della rete dell’Os-

Social hardship in stations becomes the topic for training of railway staff through TRAIN in Stations (Training Railway Agents on INclusion in Stations), a project promoted by Gruppo FS Italiane alongside French, Bulgarian and Luxembourg rail carriers and funded through EU Erasmus+.

servatorio Nazionale sul Disagio e la Solidarietà nelle stazioni, i cui dati in tempo reale sono online su onds.it. Il progetto di formazione è la prosecuzione di Hope in Stations e Work in Stations, primogeniti nati per creare un modello europeo e punto di partenza per il reinserimento professionale di chi vive in strada. Tre esperienze che sono servite a definire la Carta Europea della Solidarietà, documento promosso dal Gruppo FS Italiane per dare concretezza ai principi della responsabilità sociale e della sostenibilità nelle stazioni del Vecchio Continente. Un metodo di best practice per rendere le stazioni luoghi sempre più monitorati, sicuri e accoglienti.


VIAGGIARE VISIONI

LA CASA DELLE MUSE OSPITI D’ECCEZIONE E NUOVE COLLEZIONI NEGLI SPAZI DEL MUSEO DEL NOVECENTO, CHE NEL SEMESTRE DELL’EXPO OSPITA LA GRANDE ARTE ITALIANA di Sandra Gesualdi

120

LF

MAG2015

I

naugurato nel 2010 per volontà del Comune di Milano, il Museo del Novecento intensifica il suo programma espositivo con due mostre e presenta al pubblico le tappe che dalle prime avanguardie, passando per l’Arte Povera, conducono al contemporaneo. Dal 15 maggio al 13 settembre Un Museo Ideale propone dialoghi aperti e interconnessioni consapevoli, con l’intento di riunire i nomi che hanno lasciato una traccia indelebile, dal prefuturismo alle esperienze più recenti. Capita così che sculture concepite negli ultimi anni siano messe a confronto con pezzi simbolo, o installazioni di Marzia Migliora e Mario Airò affiancate a Umberto Boccioni, Carlo Carrà, Lucio Fontana, De Chirico, Guttuso e Marino Marini. Al centro il costante passaggio tra passato e presente e l’intuizione di mettere in rete le maggiori gallerie civiche che hanno prestato i titoli più famosi. Fino al 1° novembre la rassegna Nuovi arrivi. Opere della donazione Bianca e Mario Bertolini seleziona alcuni fra

Emilio Vedova Assurdo - diario di Berlino (1964) Olio su legno, collage, cerniere di ferro 233x237x173 cm Venezia, Galleria Internazionale d’Arte Moderna Ca’ Pesaro


Arturo Martini La prostituta (1913) Terracotta policroma 39x27,5x53,5 cm Venezia, Galleria Internazionale d’Arte Moderna Ca’ Pesaro

Top-ranking guests and new collections at the Museo del Novecento, which will showcase illustrious Italian art throughout the six-month duration of the Expo through two exhibitions: Un Museo Ideale, until 13 September, and Nuovi arrivi. Opere della donazione Bianca e Mario Bertolini, until 1 November.

Jannis Kounellis Rosa bianca (1967) Museo del Novecento - Donazione Bertolini, Milano

Mario Merz Senza titolo Museo del Novecento Donazione Bertolini Milano

i 600 capolavori del secolo scorso che vanno ad arricchire la raccolta milanese. Esempio di sinergia tra privato e pubblico per valorizzare quei luoghi di meraviglia e patrimonio collettivo. Tra i lasciti una inconsueta Marilyn di Andy Warhol su carta in grigio-nero e il disegno di Mario Schifano Uomini che camminano, inserito in un dinamico colloquio con le collezioni del Museo e, in particolare, con la futurista Bambina che corre sul balcone di Giacomo Balla. [www.museodelnovecento.org]

Siegfried Anzinger Niobe Museo del Novecento - Donazione Bertolini, Milano

TOSCANA ’900

Un percorso, una guida, un’applicazione e tante mostre e appuntamenti per raccontare la storia di una regione e di un secolo. Famosa in tutto il mondo per le sue meraviglie del passato, la Toscana è raramente associata al ’900. Proprio per questo sono stati mappati oltre 100 musei, individuandone 21 capofila che, da giugno a dicembre, resteranno aperti anche il sabato e la domenica con laboratori, attività didattiche per famiglie e visite guidate. A corredare l’iniziativa un prezioso volume con ampie sezioni fotografiche, a cura di Lucia Mannini e Barbara Tosti (Toscana ’900, Skira pp. 300 ¤ 24). Per districarsi fra le numerose realtà presenti nella regione etrusca: piccole e grandi sedi espositive, parchi scultura, fondazioni e case d’artista, anche grazie a un’app gratuita, con aggiornamenti e cartine interattive. [www.toscana900.com] Gino Severini L’équilibriste (1928) Collezione Monte dei Paschi di Siena

MAG2015

LF

121


VIAGGIARE VISIONI

Dal cucchiaio al mondo di Candida Francescone

MVRDV MarktHal (Rotterdam, 2014) Mercato coperto concepito come combinazione sinergica di diverse funzioni: vendita di cibo per il tempo libero e spazio pubblico © Daria Scagliola & Stijn Brakkee

A journey into Food at MAXXI from 29 May to 8 November, an itinerary comprising 50 works by artists and architects who have made the history of modern art and town planning.

C

he l’Italia sia universalmente conosciuta per l’arte, la musica, i magnifici paesaggi e l’ottima cucina è cosa nota, più che mai nell’anno in cui tutto il mondo varca la soglia dell’Expo di Milano alla scoperta di ciò che ci consente di sopravvivere: il cibo. La Capitale non poteva perdere l’occasione per ospitare un evento che va oltre la classica mostra, vero e proprio viaggio alla scoperta di quanto, in ogni pertugio della vita quotidiana, quello che man-

giamo influisca sulle nostre scelte. Dal 29 maggio all’8 novembre, in un contesto di per sé unico come il MAXXI, il viaggio nel Food. Dal cucchiaio al mondo, titolo dell’esposizione, avviene lungo un percorso di 50 opere di autori e architetti che hanno fatto la storia dell’arte e dell’urbanistica odierna. Da Frank Lloyd Wright a Le Corbusier, passando per MVRDV e Jean Nouvel, solo per citarne alcuni. A corredo performance, come Pig Roast di Matta-Clark, ed eventi, ad esempio

la cerimonia del tè, in uno spazio progettato da Matilde Cassani. E, ancora, incontri con esperti, per riflettere sugli aspetti geopolitici legali al problema sociale del cibo, con noti viticoltori e cuochi, tra cui lo chef Thomas Keller che racconterà l’approccio delle famiglie alla tavola nei diversi Paesi. Oscar Wilde, che amava dire «non riesco a sopportare chi non prende seriamente il cibo», avrebbe apprezzato questo appuntamento. [www.fondazionemaxxi.it]

MAG2015

LF

123


VIAGGIARE VISIONI

Roma, città

barocca

Palazzo Cipolla showcases an exhibition dedicated to the 17th century entitled Barocco a Roma. La meraviglia delle arti until 26 July.

N

on c’è angolo di Roma che non sia stato sfiorato dalla tempesta barocca, rappresentata dal più dirompente movimento artistico sorto nella Capitale e che, in breve tempo, investì l’Europa e le terre ibero-americane. Fino al 26 luglio Palazzo Cipolla celebra il '600 con la mostra-omaggio Barocco a Roma. La meraviglia delle arti, sulla scia delle grandi rassegne allestite presso il Mu-

seo Fondazione Roma per valorizzare le diverse epoche. Quasi 200 opere tra dipinti, sculture, disegni, medaglie, mobili e arredi in voga durante i pontificati di Urbano VIII Barberini (1623-44), Innocenzo X Pamphilj (1644-55) e Alessandro VII Chigi (1655-67). Poco più di 40 anni durante i quali la Città Eterna divenne davvero unica, grazie al talento, all’ambizione e alla passione per la creatività di Gian Lorenzo Bernini, massimo regista del Barocco romano, alla fantasia visionaria di Francesco Borromini, suo storico rivale, e all’invenzione sperimentale e persuasiva di Pietro da Cortona, capace di spalancare i cieli. Poiché immortale, il bello si fa tuttora meraviglia. La peculiarità di questa esposizione è quella di accom-

pagnare il visitatore al di fuori del perimetro museale attraverso molteplici eventi satellite nei luoghi del Barocco romano, alcuni tra l’altro accessibili per la prima volta. Un’occasione irripetibile per visitare siti come il Complesso di Sant’Ivo alla Sapienza, l’Oratorio dei Filippini, la Cappella dei Re Magi, i Musei Vaticani, a cui è dedicato un percorso speciale, e molti altri ancora. Ca.Fr.

PROMOZIONI FS Ticket ridotto (¤ 10 anziché 12) per i soci CartaFRECCIA e i clienti delle Frecce in possesso di biglietto per Roma antecedente di massimo tre giorni alla visita della mostra. Ingresso 2x1, invece, esibendo sia il biglietto delle Frecce che la fidelity card Trenitalia. [www.mostrabaroccoroma.it] 126

LF

MAG2015


MAG2015

LF

127


VIAGGIARE VISIONI

Pablo Picasso

Due Donne che corrono lungo la spiaggia (La corsa) (1922) Gouache su compensato 32,5x41,1 cm © Succession Picasso by SIAE 2015 Parigi, Musée Picasso

bro evocativo. Dal 27 maggio al 2 novembre, nelle sale del MANN più di 250 opere tra disegni, stampe, progetti, fotografie e dipinti, tra i quali i capolavori Due donne che corrono lungo la spiaggia, di Picasso, e Fanciulla nuda in una fontana, di Delaroche, a testimonianza dell’influenza che Pompei ha avuto sulle menti creative fino ai giorni nostri. Nell’Anfiteatro si possono ammirare i calchi delle vittime della colossale eruzione del 79 d.C., restaurati di recente dalla Soprintendenza, e gli scatti sul progresso dei lavori che tra ’800 e ’900 hanno riportato alla luce la città sepolta. Una delle tappe più suggestive del Grand Tour rivive attraverso un viaggio sentimentale impregnato di storia, arte e natura. [www.mostrapompeieuropa.it]

POMPEI E L’EUROPA SUGGESTIONI SEPOLTE di Ilaria Perrotta

From the excavations start to the Second World War bombing: the exhibition Pompei e l’Europa. 17481943 is at MANN in Naples and at the archeological site from 27 May to 2 November.

D

ai primi scavi al bombardamento della Seconda guerra mondiale. La mostra Pompei e l’Europa. 1748-1943, a cura di Massimo Osanna, Maria Teresa Caracciolo e Luigi Gallo, racconta le emozioni che le rovine campane hanno trasmesso agli artisti nei secoli. In un continuo dialogo tra antico e moderno, sia al Museo Nazionale Archeologico di Napoli che nella storica sede degli scavi, si svelerà allo spettatore un percorso espositivo dal forte tim-

128

LF

MAG2015

Paul Delaroche Fanciulla nuda in una fontana (1843-44 circa) Pittura a olio 154x192,8 cm Musée des Beaux-Arts, Besançon


VIAGGIARE

Cultura in viaggio VISIONI

A cura di Silvia Del Vecchio

ITINERARIO PER NON PERDERE GRANDI MOSTRE ED EVENTI NELLE METROPOLI D’ITALIA. IL BIGLIETTO DELLE FRECCE NON SCADE A VIAGGIO CONCLUSO, MA DÀ DIRITTO A SCONTI E AGEVOLAZIONI. INFO SU TRENITALIA.COM SEZIONE OFFERTE E SERVIZI - IDEE DI VIAGGIO

2

MILANO Food - La scienza dai semi al piatto ( 2) al Museo di Storia Naturale fino al 28 giugno [www.mostrafood.it] Museo delle Culture [www.museodelleculture.it]

1

© Consorzio La Venaria Reale

2

Food © Bob Noto

3

Martial Raysse Radieuse des nuages (2012) Tempera su tela 60x73 cm Photo Pauline Guyon Pinault Collection © Martial Raysse by SIAE 2015

4

Maurits Cornelis Escher Vincolo d’unione (1955) Litografia 25,30x33,90 cm

1

TORINO “Tutto in una Reggia” alla Venaria Reale ( 1): fast lane e ingresso 2x1 per la formula per i soci CartaFRECCIA e i clienti delle Frecce con biglietto per Torino e Milano. Il ticket include la visita della Reggia, dei Giardini e delle mostre in corso. 8% di sconto per gli acquisti effettuati nei punti ristoro e nei bookshop. [www.lavenaria.it] Tamara de Lempicka a Palazzo Chiablese fino al 30 agosto [www.mostratamara.it] Museo Egizio [www.museoegizio.it]

Collezione Giudiceandrea Federico All M.C. Escher works © 2015 The M.C. Escher Company 5 3

VENEZIA 56. Esposizione Internazionale d’Arte fino al 22 novembre nelle sedi della Biennale [www.labiennale.org] Palazzo Grassi e Punta della Dogana, mostre e laboratori ST_ART per bambini ( 3) [www.palazzograssi.it] MUVE - Fondazione Musei Civici Venezia e Il candore arcaico a Palazzo Ducale [www.visitmuve.it] 130

LF

MAG2015

Zubin Mehta (settembre 2014) © Simone Donati TerraProject Contrasto

6

Marc Chagall Coppia di amanti con gallo (1951)

© Chagall ® by SIAE 2015

5

4

BOLOGNA Escher a Palazzo Albergati fino al 19 luglio ( 4) [www.palazzoalbergati.com] FIRENZE Potere e pathos. Bronzi del mondo ellenistico a Palazzo Strozzi fino al 21 giugno [www.palazzostrozzi.org] Musei Civici Fiorentini e Magnificent alla Sala d’Arme fino al 31 ottobre [www.musefirenze.it] Fondazione Maggio Musicale Fiorentino, cartellone opere, concerti e balletti fino a dicembre 2016 ( 5) [www.operadifirenze.it]

6

ROMA Giorgio Morandi 1890-1964 al Complesso del Vittoriano fino al 21 giugno [www.comunicareorganizzando.it] Matisse. Arabesque alle Scuderie del Quirinale fino al 21 giugno [www.scuderiequirinale.it] Chagall. Love and Life ( 6) al Chiostro del Bramante fino al 26 luglio [www.chiostrodelbramante.it] David LaChapelle. Dopo il diluvio al Palazzo delle Esposizioni fino al 13 settembre [www.palazzoesposizioni.it] Barocco a Roma. La meraviglia delle arti a Palazzo Cipolla fino al 26 luglio [www.mostrabaroccoroma.it]


VIAGGIARE SPORT

DANILO CATALDI, GIOVANE PROMESSA DEL CENTROCAMPO BIANCOCELESTE, È PRONTO A DARE IL MASSIMO PER IL RUSH FINALE di Silvia Del Vecchio

[Articolo chiuso in redazione il 30/04/2015]

L

a stagione calcistica si sta per chiudere e per la Lazio è un momento decisivo. Obiettivo: fare bene nelle ultime partite di campionato e affrontare la Juventus all’Olimpico, il 7 giugno, per alzare la Coppa Italia. Danilo Cataldi, 20 anni, romano dal cuore biancoceleste, è la giovane sorpresa di quest’anno per la Società di Formello. Con lucidità, tecnica e grinta si è fatto valere nella

132

LF

MAG2015

© 2015 Giuseppe Bellini/Getty Images

La mia prima Coppa Italia vittoriosa Primavera guidata da Bollini nel 2013, insieme all’altro golden boy, Keita, segnando i suoi primi due gol proprio nella finale contro l’Atalanta. Poi la gavetta in prestito al Crotone e, dopo 38 presenze in campo, l’83% di passaggi riusciti e quattro reti, l’ingresso nella prima squadra della Lazio. Fermato da molteplici infortuni, fa però il suo esordio a metà campionato, a gennaio scorso, per gli ottavi di Coppa Italia vinti per 1-3 in casa del Torino, e poi in serie A. Nella sfida conclusa violando quattro volte la porta della Fiorentina, è stato scelto lui come il più

giovane calciatore biancoceleste ad aver indossato la fascia di capitano. E alla Freccia Danilo confida le sue speranze e aspettative. La penultima gara di campionato contro la Roma e l’ultima fuori casa a Napoli. Due scontri diretti per la qualificazione alle coppe della prossima stagione... Sono due gare fondamentali che potrebbero decidere molto della nostra stagione. Sicuramente le affronteremo nel migliore dei modi, siamo consci dell’importanza degli appuntamenti nel rush finale.

Danilo Cataldi, a promising young midfield player for Lazio, is ready to do his utmost for the final rush. Lazio must do well in its last championship games and plays Juventus in the Italian Cup Final at the Olympic Stadium on 7 June.


fosse una partita vera. Questo tipo di atteggiamento ci agevola nel cogliere le situazioni durante la gara. La squadra è affiatata, i risultati ci aiutano a mantenere la serenità durante la settimana. Il mister è un gran punto di forza e gli vanno dati pieni meriti. Finale di Coppa Italia: quale atteggiamento porterete in campo, considerando che i tre precedenti incontri con la Juve non sono andati bene? Contro i bianconeri sarà una partita a sé. È una finale, faremo di tutto per cercare di portare a casa il risultato e la coppa. A dif-

ferenza della partita di campionato sarà un match diretto, le due squadre si daranno battaglia per prevalere l’una sull’altra. Il fattore Olimpico ci agevola, i nostri tifosi si faranno sentire e si renderanno partecipi, speriamo, di una grande gioia per noi. Cosa manca alla squadra per poter arrivare a livelli da prima in classifica? Consolidare quanto di buono fatto in questa stagione è un punto di partenza, con la speranza di poter arrivare sempre più in alto e lottare con le migliori. Abbiamo solo bisogno di un po’ di tempo.

© Giuseppe Cacace/Getty Images

DANILO CATALDI

Vi aspettavate di trovarvi, oggi, a questo punto della classifica? No, partendo dalla preparazione estiva, non ce lo aspettavamo. Speravamo di fare bene in questo campionato, la stagione non è finita e dobbiamo consolidare quanto di buono realizzato finora. I punti di forza del vostro allenamento? La squadra sembra ben affiatata, molti dei meriti vanno a Pioli? Cerchiamo di interpretare ogni allenamento al massimo, cercando di dare tutto, come se

PARTITA DEL CUORE

La solidarietà torna protagonista martedì 2 giugno, Festa della Repubblica, allo Juventus Stadium di Torino. A scendere in campo sempre la Nazionale Cantanti, entusiasta di contribuire a uno dei principali progetti benefici del Paese e festeggiare i 50 anni di AIRC, Associazione Italiana Ricerca sul Cancro. [www.nazionalecantanti.com]

MAG2015

LF

133


VIAGGIARE SPORT

DIVERTIRSI SEMPRE, PAROLA DELLA SCHERMITRICE ARIANNA ERRIGO. LA CAMPIONESSA DEL MONDO È PRONTA PER LE SFIDE DI MONTREUX E MOSCA Chi ti ha dato il soprannome Tsunami? Un maestro russo dopo la mia prima vittoria in Coppa del Mondo, a Danzica, in Polonia. Quel giorno andavo all’attacco, ero aggressiva. A fine gara esclamò: «Errigo today Tsunami!». Prossimi appuntamenti Montreux e Mosca… Quest’anno ero partita alla grande, ma mi sono dovuta fermare per un paio di mesi. Per gli Europei in Svizzera probabilmente non sarò al top, comunque cercherò di dare il massimo. Per il Mondiale di Mosca, invece, ho tempo per prepararmi al meglio. È la gara più importante, spero davvero di fare bene e soprattutto di divertirmi: è il mio segreto per vincere.

ARIANNA ERRIGO

Com’è nata la passione per la scherma? Avevo sei anni. Piaceva a mia mamma, mi propose di provare e non sono più riuscita ad allontanarmi da questo splendido mondo. Mi diverto ancora come il primo giorno. Quando hai capito che avresti potuto fare la professionista? Ho iniziato a raccogliere titoli regionali, poi nazionali, fino a quello mondiale under 17. Quando, neanche maggiorenne, sono entrata a far parte dell’Arma dei Carabinieri, è nata dentro di me una sorta di responsabilità. La tua vittoria più bella? Le gare che porterò per sempre nel mio cuore: la prima

Coppa del Mondo, a 20 anni in Polonia, e l’oro individuale a Budapest 2013. Arrivavo da una serie di secondi e terzi posti, tra cui l’argento ai Giochi olimpici di Londra. Vincere e confermare di non essere un’eterna seconda è stato bellissimo. Qual è la tua giornata tipo? La mattina, dopo colazione, vado in palestra per curare la parte fisica. Seguo una dieta equilibrata e cucita a misura dai miei angeli custodi di Herbalife. La preparazione, invece, varia in base al periodo: riposo qualche ora dopo pranzo, poi torno ad allenarmi sulla tecnica, con assalti e simulazioni di gara. Come cerchi la concentrazione prima di un incontro? Ascolto molta musica, mi aiuta a isolarmi e a caricarmi. Faccio qualche movimento esplosivo e, se sono troppo tesa, mi nascondo in un angolo e ballo. Te la cavi con i social network? Sono molto attiva su Twitter e Facebook. Nel nostro sport i social sono fondamentali per seguire le gare non trasmesse in televisione. E poi è bello leggere la gioia e l’emozione dei tifosi.

© Daniele Badolato/La Presse

L

a chiamano Tsunami, perché quando attacca non lascia scampo alle avversarie. Arianna Errigo, specialista di fioretto, campionessa del mondo per due stagioni consecutive (2013 e 2014) e vincitrice diverse volte anche con la Nazionale, si sta preparando per gli Europei, a Montreux dal 6 all’11 giugno, e per difendere il titolo mondiale a Mosca, dal 15 al 22 luglio.

di Salvatore Coccoluto

Fencer Arianna Errigo, World Champion 2013-2014, is ready for the European Championships in Montreux in June and to defend her world title in Moscow from 15 to 22 July. MAG2015

LF

135


La Freccia 210x265:Layout 2

14-04-2015

11:25

Pagina 1

www.milanocastello.it

Partner Istituzionale del Castello Sforzesco

PietĂ

La ha cambiato casa

al Castello Sforzesco

Milano, dal 2 maggio 2015

G&R associati - Foto Abbrescia Santinelli

Museo PietĂ Rondanini Michelangelo


VIAGGIARE SPORT

di Luca Mattei - Photo Estro fotografia The first-ever European Games will be held from 12 to 28 June. This competition, the younger sister of the Olympic Games, will have to conquer the hearts of athletes. “I consider the Taekwondo World Championships more important,” stated Carlo Molfetta, gold-medal at London 2012. “However, these Games involve various disciplines and, as this is the first-ever edition, will receive much more attention from the media.”

Carlo Molfetta

D

al 12 al 28 giugno sarà la prima volta dei Giochi europei. La competizione multidisciplinare, sorella minore delle Olimpiadi, si svolgerà ogni quattro anni. Mentre nel resto del mondo si sono sviluppate sfide continentali molto sentite, come gli Asian e i Pan American Games, l’Europa ha subito un ritardo organizzativo colmato solo nel 2014. Città ospitante Baku, in Azerbaijan. Una scelta insolita, dal momento che lo Stato non è geograficamente vicino al Vecchio Continente, ma viene ad esso associato per motivi storici e culturali. In realtà ha pesato l’ampia disponibilità economica messa sul tavolo dagli azeri. L’evento dovrà riuscire a conquistare uno spazio tra le priorità degli atleti. «Per me il Mondiale di taekwondo è più importante per i suoi premi finali», dichiara Carlo Molfetta, medaglia d’oro nella categoria +80 kg a Londra 2012. «Chi lo vince conquista 120 punti utili per qualificarsi a Rio de Janeiro, chi arriva primo agli Europei ne ottiene 40. Tuttavia questi ultimi coinvolgono diverse discipline e, trattandosi di una prima edizione, dal punto di vista mediatico avranno un’eco superiore». [www.baku2015.com]

Domenica di meditazione

Il 21 giugno in tutta Italia la prima notte bianca dello yoga. Centri e insegnanti qualificati offriranno lezioni gratuite per promuovere la salute e l’equilibrio attraverso questa antica disciplina. Un’occasione per conoscerne le diverse tipologie, dall’Ashtanga al Kundalini, dal Mantra all'Hatha fino alla pratica per bambini. [www.nottebiancadelloyoga.it]

138

LF

MAG2015

Carlo Molfetta, campione di taekwondo a Londra 2012


LaFreccia2015NuovaCaledonia_Layout 1 22/04/15 12.23 Pagina 1

Nuova CedĐžia

LĐžta dai luog muni, ca  tuo Cuore.


VIAGGIARE MEDICINA

Di che cosa si occupa l’Aigo? È un’associazione che raggruppa quasi 1.600 esperti di gastroenterologia in tutta Italia. La maggior parte lavora nelle strutture ospedaliere, ma ci sono anche ricercatori e accademici. Rappresentiamo il front desk in materia: siamo nei nosocomi e nei pronto soccorso e quindi abbiamo il primo contatto con il paziente per le malattie dell’apparato digerente. Una delle nostre attività principali è la formazione: per esempio con le borse di studio Aigo I Go finanziamo stage all'estero per giovani gastroenterologi. Facciamo ricerca e organizziamo attività a livello internazionale. Ora stiamo mettendo a punto, con la società dei farmacologi e con quella dei medici generali, le linee guida sull’uso e l’abuso di

© Mykola Komarovskyy/Fotolia.com

ANTONIO BALZANO, PRESIDENTE DELL’ASSOCIAZIONE ITALIANA GASTROENTEROLOGI ED ENDOSCOPISTI DIGESTIVI OSPEDALIERI, PARLA DELLE BUONE ABITUDINI ALIMENTARI DEI NOSTRI NONNI E DI COME LA PREVENZIONE SALVI LA VITA di Serena Berardi

antiacidi, i cosiddetti inibitori di pompa. Spesso i protettori gastrici vengono somministrati inutilmente a pazienti che prendono il cortisone, mentre a volte non sono prescritti quando si assumono farmaci antinfiammatori non cortisonici e antidolorifici.

L’Expo ha catalizzato l’attenzione sul nutrimento. Quanto influiscono il regime alimentare e la qualità del cibo sulla salute dell'apparato digestivo? Non poco. Mi piace parlare della dieta mediterranea, che è un vero e proprio stile di vita. Deriva dalle abitudini alimentari dei nostri nonni e antenati: un tempo predominavano le verdure crude o appena cotte, i cereali, la farina e i farinacei non raffinati; si consumavano l’olio d’oliva e i cibi secondo l’andamento stagionale. Era bandito il burro e la carne si mangiava al massimo una volta a settimana. Poi alla base di tutto c’era l’attività fisica. Oggi il 30% della popolazione globale è obesa o in sovrappeso e occorre tornare a un rapporto equilibrato con il cibo. Questo è uno dei

MAG2015

LF

ANTONIO BALZANO

© Alessandro Garofalo

Reagire di pancia

141


VIAGGIARE MEDICINA

142

LF

MAG2015

Antonio Balzano, President of the Italian Association of Hospital Gastroenterologists and Digestive Endoscopists talks about our grandparents’ good eating habits and how prevention can save lives.

© ag visuell/Fotola.com

motivi per cui abbiamo deciso di partecipare all’Expo: bisogna rivolgersi alla gente in maniera semplice e chiara, al di fuori dei congressi e delle riviste scientifiche. Quali sono i temi delle conferenze Aigo all’Esposizione Universale? Prima di tutto come una sana alimentazione possa evitare danni al fegato. In Occidente c’è una percentuale elevata del cosiddetto fegato grasso, collegato a una dieta sballata. Parliamo poi della celiachia e della sensibilità al glutine, sfatiamo alcune leggende sui diverticoli e il colon irritabile, cerchiamo di far capire se e quanto influisca l’alimentazione sull’esordio, la remissione o la guarigione di malattie croniche dell’intestino, come la colite ulcerosa e il morbo di Crohn. Alcuni studi parlano di celiachia in aumento. È il frutto di un miglioramento degli strumenti diagnostici? Sicuramente oggi la capacità di diagnosi è più sviluppata. Infatti pochi mesi fa Aigo, grazie allo studio Glutox, è riuscita a evidenziare la sensibilità al glutine in molti soggetti che soffrono di colon irritabile, sicuramente non celiaci. Si può rilevare attraverso un test di eliminazione, perché allo stato dei fatti non esistono esami di laboratorio in grado di identificarla. Togliendo per un periodo il glutine ai pazienti, questi non presentano più i sintomi; alla sua reintroduzione nel 25% circa dei casi ricompaiono i disturbi. Ma mentre la celiachia è una malattia autoimmune, per cui l’assunzione di glutine provoca un danno alla mucosa intestinale, la sensibilità è solo un atteggiamento dell’intestino nei confronti della sostanza lipoproteica. I tumori allo stomaco e al co-

© powerstock/Fotolia.com

lon retto sono tra i più diffusi. Cosa si può fare per prevenirli? Per il tumore al colon retto lo screening è importantissimo. Nel 90% dei casi questo tipo di cancro è la degenerazione di un polipo. Se si riesce a identificare l’escrescenza anomala e a toglierla per via endoscopica, si evita un pericolo. Un buon esempio in Italia è testimoniato dal lavoro di Fabio Monica, Consigliere nazionale di Aigo e coordinatore del gruppo endoscopisti dello screening del colon retto del Veneto: in questa Regione il programma preventivo, basato sul test per rilevare sangue occulto nelle feci, è giunto al decimo anno e le morti per questa neoplasia sono diminuite del 25%. Per il cancro allo stomaco, invece, non esistono ancora programmi di screening sulla popolazione.


VIAGGIARE

Karen Thomas 1 Alla ricerca del tempo perduto 2 Il trionfo della Luce

FOCUS

Pace e guerra

1

QUADRI DI LUCE IN ALTO ADIGE PER RICORDARE I 100 ANNI DELL’ITALIA NELLA GRANDE GUERRA. LE OPERE DI KAREN THOMAS NEL SEGNO DELLA SPERANZA di Francesca Ventre

2

Karen Thomas exhibits almost 70 paintings at the Franzenfeste in Fortezza (BZ) in Alto Adige to recall the 100th anniversary of Italy becoming involved in the First World War. A commemoration of this tragic event aims to give hope for the future.

S

enza pace, non c’è luce. E il buio è la guerra». Karen Thomas traduce queste sue affermazioni in opere multicolori sui toni del bianco, giallo, oro e nero, consapevole dell’impegno etico e politico, nel senso originale di gestione della polis, che svolge con la sua creatività. Questa volta lo fa a distanza di 100 anni dall’ingresso dell’Italia nella Grande guerra, il 24 maggio 1915. La mostra, I Colori della Luce, colori della Pace. Commemorare per non dimenticare la Prima Guerra Mondiale, comprende già tutto nel titolo. L’esposizione, curata dallo storico dell’arte Claudio Strinati, MAG2015

LF

147


VIAGGIARE FOCUS

partendo dalla tragicità bellica del secolo scorso vuole arrivare fino al presente e all’Europa, un continente da qualche decennio in pace, protagonista della Festa della sua fondazione il 9 maggio. Giorno che coincide, non a caso, con l’apertura della personale di questa pittrice tedesca e italiana nello stesso tempo. Un progetto che è stato inserito nel programma ufficiale delle Commemorazioni del Centenario della Prima Guerra Mondiale, promosso dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri con i patrocini del Parlamento Europeo e del Ministero degli Affari esteri. Scelte studiate e volute, come lo è stato il luogo che ospita queste creazioni luminose, il Polo museale Franzenfeste di Fortezza (BZ). «Una struttura ar-

Karen Thomas nel suo studio

chitettonica inserita in un territorio emblematico come l’Alto Adige», spiega Strinati, mai operativa per la guerra, costruita solo preventivamente per eventuali difese e, di recente, usata per ospitare eventi.

In queste sale, fino al 5 luglio, sono esposti quasi 70 quadri che Karen considera come figli: «Devono andare d’accordo tra loro, essere una vera famiglia che tende verso la luce». Il messaggio comunica necessariamente speranza, «perché chi guarda un mio quadro deve sentire soltanto un senso di pace».

IN MARCIA Una staffetta di oltre 600 soldati parte l’11 maggio da cinque località dello Stivale e corre senza sosta attraverso vie, borghi, paesi, sacrari e città, per arrivare il 24 maggio a Trieste, in piazza Unità d’Italia. Un percorso di 4.200 km da Trapani a Lecce, Cagliari, Padova e Aosta per il testimone d’eccezione che passa di mano in mano: il tricolore protagonista dell’alzabandiera finale. ARTE, LUOGHI E PROPAGANDA Il primo conflitto in tre città italiane: Napoli ( 1), Milano ( 2) e Vicenza. Le mostre, aperte fino al 23 agosto, compongono la manifestazione Arte luoghi propaganda, progetto espositivo di Intesa Sanpaolo che racconta il tragico evento del XX secolo. Dagli sguardi dei pittori-soldato, testimoni al fronte, alla nascita della comunicazione di massa. IMMAGINI DAL SET Un piccolo paese a 38 km da Udine al centro della storia italiana con la mostra La Grande Guerra nel cinema: Venzone come set di Hollywood e Cinecittà, a Palazzo Orgnani Martina fino al 23 agosto. A Venzone, infatti, dal 1957 al ’67 si girarono film memorabili come Addio alle armi, di David O. Selznick con Rock Hudson, La grande guerra di Mario Monicelli, interpretato da Vittorio Gassman e Alberto Sordi.

1

2 Mario Borgoni Prestito nazionale (1918) 140x100 cm Richter & Co., Napoli Collezione Gamberini, Bologna Photo Marco Beck Peccoz

Giulio Aristide Sartorio Sulla strada di Giavera durante il bombardamento (1918) Olio su tela incollata su cartone 57,2x76,6 cm Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione internazionale, Roma Photo Marcello Leotta/Osservatorio C.S.A.

148

LF

MAG2015


OGRAF

IC

P R OT E T TA

IN

GE

E

A

DICAZION

terra di ciliegie buone, uniche, tipiche

GRUPPO BPER


VIAGGIARE MAGIA

Mago Silvan will be in Los Angeles on 17 May to receive The Master’s Fellowship Award, a kind of Nobel Prize for magicians, on tour with his show La grande magia and his autobiography La magia della vita, 300 pages of extraordinary tales, has just been published.

mago Vita da

© Alessandro Canestrelli Reporters Associati&Archivi-Roma

di Serena Roberti

S

ilvan dovrebbe essere decretato Patrimonio mondiale dell’Umanità. Primo, perché è uno dei prestigiatori più famosi di sempre, tanto che il 17 maggio è a Los Angeles per ri-

cevere The Master’s Fellowship Award, una specie di Nobel della magia. E secondo, perché ha fatto e continua a far sognare generazioni di appassionati. Ora è in tour con lo show La grande magia ed è

Sulla sua carta d’identità cosa c’è scritto? Illusionista. In Italia mi conoscono tutti, ma quando sono all’estero, magari in posti sperduti, mi basta muovere sapientemente le mani per farlo capire al volo! E il suo nome d’arte da dove arriva? All’inizio mi facevo chiamare Saghibù. Fu l’attrice Silvana Pampanini a suggerirmi il nome Silvan, durante una trasmissione televisiva. «Saghibù è troppo esotico», diceva. Si è esibito davanti a grandissimi personaggi, come Ronald Reagan e la Regina Elisabetta. Chi le è rimasto più impresso? La cantante Joséphine Baker, detta la Venere nera per la sua bellezza. Ho trascorso con lei tre mesi all’Olympia di Parigi: era una donna affascinante ma, soprattutto, di una bontà unica. Ha adottato decine di bambini di colore quando ancora non era di moda. Sono molte le celebrità che amano la magia? Tra gli appassionati ricordo nomi di insospettabili: Orson Welles, Antoine de Saint-Exupéry, Tony Curtis, Woody Allen e persino il Principe Carlo! Si dice che anche Leonardo da Vinci fosse esperto di giochi di prestigio e divinazioni mentali. Lei ha avuto vita incredibile. L’avventura più strana che le è capitata? Quella di finire in carcere ammanettato a Beirut, con mia moglie che urlava per la disperazione. Lo racconto nella mia biografia. Com’è Silvan nel privato? Incanta anche sua moglie? Piuttosto sono gli occhi di mia MAG2015

LF

SILVAN

appena uscita per Mondadori l’autobiografia La magia della vita, 300 pagine di racconti fuori dall’ordinario.

151


VIAGGIARE MAGIA

moglie Irene che continuano a incantare me. Vivo nella magia da quando avevo sette anni, Silvan e Aldo Savoldello (il suo vero nome, ndr) sono due personalità amalgamate in una perfetta osmosi. Oggi come si fa a stupire la gente, bombardata da stimoli di ogni genere? Io credo che finché esisteranno anche solo due persone sulla Terra, l’una stupirà l’altra. La magia è nata con l’uomo, seguita dalla medicina e dalla religione. Siamo circondati da miracoli tecnologici, ma il pubblico sgrana

Il Mago Silvan con il figlio e regista, Stefano Savoldello, in tour con lo show La grande magia

gli occhi quando poso sul palmo della mano una moneta che magicamente si trasforma in una conchiglia… A chi volesse diventare il nuovo Silvan, cosa consiglierebbe? Di cominciare dalle mie Scatole

«È mia moglie a incantare me!»

© Officina B5, Scuola d’illustrazione - Laura Savina [laurasavina.mela@gmail.com]

152

LF

MAG2015

magiche: l’ultima, la 14esima, è uscita per Giaquinto Giocattoli pochi mesi fa. Poi, per imparare bene la tecnica, servono passione e duro allenamento. Prestidigitazione, uno scioglilingua! Cosa significa di preciso? Proviene dal latino praesto e digitus, è l’arte di essere svelti con le dita. Fu Jules de Rovère a coniare il neologismo di "prestidigitateur" nel 1815, ma solo nel 1880 l’Accademia di Francia lo inserì nel vocabolario. Una sfida impossibile che non ha ancora intrapreso? Mi piacerebbe diventare invisibile… non è escluso che ci riesca, prima o poi!


Die Gärten von Schloss Trauttmansdorff

I Giardini di Castel Trauttmansdorff A MERANO

of Trauttmansdorff Castle Un‘estateThe da Gardens non perdere ai Giardini di Sissi a Merano!

World Music Festival - Serate ai Giardini 2015 Trauttmansdorff di Sera - Aperitivi lunghi al Laghetto delle Ninfee

www.trauttmansdorff.it


Freccia02-15.indd 1

02/02/15 11:32


La gatta di

VIAGGIARE FUORI LUOGO

Boccadasse e Maradona di Mario Tozzi

La mia Genova Fuori luogo è lontana dal caos cittadino. A spasso nell’antico borgo di Boccadasse, colorato da case tinte pastello, barche di pescatori, botteghe dal fascino immutato e locali tipici

© maudanros/Fotolia.com

[Geologo Cnr, conduttore tv e saggista]

G

enova, si sa, è porto caotico e città dal traffico impossibile, innervata da grandi viadotti autostradali. Ma è anche città di mare, che regala panorami straordinari da luoghi raccolti e tranquilli, come l’antico borgo di Boccadasse. Si scende al porticciolo da via Aurora (una delle “creuze de ma” cantate da Fabrizio De André) e ci si trova subito immersi in una tranquillità appena disturbata dai genovesi, che ne fanno meta di passeggiate, e dai turtisti, che hanno imparato a conoscerlo. Ci sono le barche tirate in secco, la rocca e i locali in riva al mare, dove si serve la fo-

caccia al formaggio. Nelle casette vicine alle onde si respira aria di quella Genova dei cantautori di prima generazione, in particolare del capostipite Gino Paoli, che qui abitava con la sua famosa gatta: “C’era una volta una gatta/che aveva un macchia nera sul muso/e una vecchia soffita vicina al mare/ con una finestra/a un passo dal cielo blu”. Chi migrava da qui per l’Argentina andava in una zona di Buenos Aires che proprio per questo venne chiamata la Boca, nome dato poi a una delle più famose squadre di calcio argentine, il Boca Junior, in cui militò Diego Armando Maradona.

“Fuori luogo” every month with geologist and researcher Mario Tozzi, who invites readers and Frecce train passengers to visit less-famous Italian locations or less-known places in more popular destinations. This month we're going to Genova. MAG2015

LF

155


ANDI ins Freccia Maggio.fh11 20-04-2015 17:17 Pagina 1 C

M

Y

CM

MY

CY CMY

K


Essere

nomadi ieri e oggi I

[Professore di Antropologia culturale all’Università di Genova]

© Mike Powles/Getty Images

e t 28 Ut p. 1 p ¤ 12

n un’epoca in cui l’arrivo di stranieri dall’esterno causa drammi umani, crisi politiche, battaglie ideologiche, è importante riflettere su quanto i nomadi abbiano contribuito alla costruzione di quelle che oggi chiamiamo civiltà. L’uomo nasce dal suo camminare che ne modella il corpo e lo trasforma in bipede eretto. «Avremmo sospettato di tutto, tranne che di essere cominciati dai piedi», scrive il grande paleontologo André Leroi-Gourhan. Siamo una specie irrequieta, con buona pace del filosofo francese Blaise Pascal, il quale attribuiva gran parte dei problemi dell’uomo al fatto che non sia capace a starsene chiuso nella sua stanza. Nonostante a partire dal Neolitico (circa 13mila anni fa) in molte aree del mondo iniziasse a diffondersi l’agricoltura, che portò la maggior parte degli umani a sedentarizzarsi, troviamo in tutte le epoche tracce di gruppi che rifiutavano la stanzialità. Rifiuto che talvolta appare inevitabile, come nel caso di molte popolazioni attuali del Sahel, la fascia semi-desertica a sud del Sahara. Qui il sistema poggiava su delicati equilibri: i nomadi solcavano le pianure con le loro mandrie, in cerca di pascoli più verdi. La grande disponibilità di terre consentiva di non chiedere troppo ai campi e di lasciarli riposare per lunghi periodi. Proprio ciò che venne a mancare quando a dettare le regole non furono più le popolazioni locali, ma i nuovi padroni dell’Africa. Con le prime truppe coloniali iniziò infatti l’epoca dello sfruttamento pesante della terra. L’introduzione forzata di nuovi sistemi di coltivazione intensiva causò un deterioramento non soltanto del suolo, ma anche del tessuto sociale. L’agricoltura tradizionale si fondava su un investimento minimo, elemento che permetteva ai saheliani di sopravvivere e d’intrattenere un’intensa vita sociale. La caratteristica principale del nomade è la leggerezza, il suo poco gravare sull’ambiente: eppure generalmente non sono amati. I governi sono fatti da sedentari che non vedono di buon occhio questi gruppi così sfuggenti. Vale per i tuareg del Sahara, per i rabari dell’India, i nukak dell’Amazzonia e per i rom di casa nostra. Ma il turismo e i movimenti imposti dalla globalizzazione non sono forse forme moderne di nomadismo? Vale la pena riflettere su quanto la visione che ha ormai colonizzato il nostro immaginario ci impedisca di vedere che, in fondo, siamo nomadi anche noi.

di Marco Aime

Anthropologist Marco Aime is a guest at the Festival Dialoghi sull’uomo in Pistoia from 22 to 24 May.

© Ullstein Bild/Getty Images

FUORI LUOGO

© Sophie Hurel/Fotolia.com

VIAGGIARE

// SAVE THE DATE //DIALOGHI SULL'UOMO //////////////////////////////////////////////////////////////////////////////////////////////////

MAGGIO 23 | Pistoia - piazza del Duomo h18.30: conferenza di Marco Aime Senza sponda. La sfida dell’accoglienza ai nuovi “dannati della terra” 158

LF

MAG2015


Il Frecciarossa 1000 a Roma Termini

© Giuseppe Senese/Creatività e Broadcasting - FS Italiane

Offerta AV | Promozioni | Flotta | La Freccia.TV | Menu Frecce | Portale di bordo | News FOCUS ON

FRECCIAROSSA 1000 PER EXPO The Frecciarossa 1000’s first journey took place on 25 April with Italian President of the Republic Sergio Mattarella as a passenger. The official debut of this gem in FS High Speed travel was just one of many initiatives by Gruppo FS Italiane especially for Expo 2015 in Milan while awaiting commercial departure scheduled for 14 June. This latestgeneration train is destined to become the symbol for Made in Italy items in Europe, a train capable of reaching a speed of 360 km/h. Frecciarossa 1000 will initially make eight scheduled journeys along the RomeMilan line before being extended to make four journeys to Naples, seven to Turin and four to Rho Fiera EXPO MILANO 2015 Stations. Trenitalia is the Official Global Rail Carrier for Expo Milano 2015 and passengers can reach the heart of this event thanks to 236 trains offering 130 thousand seats every day on domestic and international connections. Finally, return tickets to and from Milan will be reduced by 20%.

P

rimo viaggio del Frecciarossa 1000 il 25 aprile, a bordo un ospite d’eccezione: il Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella. L’esordio ufficiale del gioiello dell’Alta Velocità FS inaugura e arricchisce il calendario delle iniziative del Gruppo per Expo Milano 2015, in attesa della partenza commerciale fissata per il 14 giugno. Il treno di ultimissima generazione è destinato a diventare emblema dell’innovazione e del made in Italy in Europa per design, comfort e sicurezza. Un convoglio avveniristico destinato a raggiungere la velocità di 360 km/h, con caratteristiche che assicurano l'eccellenza anche in termini di

accelerazione, aderenza e frenatura. Saranno inizialmente otto le corse del 1000 effettuate quotidianamente sulla rotta Roma-Milano, con quattro prolungamenti su Napoli, sette su Torino e quattro fermate a Rho Fiera EXPO MILANO 2015. Trenitalia è infatti Official Global Rail Carrier dell’Esposizione Universale e in treno si può arrivare nel cuore dell’evento grazie a 236 corse e 130mila posti al giorno tra collegamenti nazionali e oltre confine. Di questi 72 Frecciarossa e 64 Frecciabianca fermano a Milano Centrale, 12 Frecciarossa a Porta Garibaldi, 22 Frecciarossa e 4 Frecciabianca a Rogoredo. Sul fronte promozioni, riduzione del 20% sul costo del biglietto di andata e ritorno da e per Milano. MAG2015

LF

161


CARATTERISTICHE TECNICHE

Velocità max: 360 km/h Composizione: 10 carrozze 5 Standard, 1 Premium, 3 Business e 1 Executive più una dedicata al servizio di ristorazione Trasporto disabili: previsto

L’ALTA VELOCITÀ LOW COST OPEN

APERTURA PORTA

OPEN

APERTURA PORTA

5 carriages with 340 fabric armchairs, on board information monitors, Frecciarossa WiFi, La Freccia magazine. On board cleaning service to respect hygienic and decorum conditions.

Cinque carrozze con 340 poltrone reclinabili in tessuto (4 per fila) Monitor di bordo con informazioni e news di viaggio Portale Frecciarossa accessibile tramite rete WiFi Rivista di bordo La Freccia Servizio bar ristorante in carrozza 5 Fasciatoio in carrozza 3 Spazio per bagagli di grandi dimensioni SPAZIO TRA POLTRONE 106 CM

Servizio di pulizia in corso di viaggio

Larghezza poltrone 55,5 cm

8 2 1

Regolazione inclinazione

Tavolo reclinabile

Tavolo pieghevole

2 7

0 6

° 0 9

9 3

max 112°

Presa di corrente

OPEN

2 1

APERTURA PORTA

OPEN

APERTURA PORTA

8 7

Presa di corrente 6 0 1

Schienale reclinabile fino a 112°

APERTURA PORTA

OPEN

Uscita di emergenza Emergency exit

162

LF

MAG2015

Pulsante apertura porta Door release button

Apertura di emergenza porta Emergency door opening system

Finestrino uscita di emergenza Emergency window exit

Estintore Fire extinguisher

Sistema allarme passeggeri Passenger alarm system


SCHEMA DISPOSITIVI E SEGNALAZIONE DI SICUREZZA PRESENTI A BORDO DELLA CARROZZA PREMIUM

OPEN

APERTURA PORTA

OPEN

APERTURA PORTA

Una carrozza con 67 poltrone reclinabili in pelle (4 per fila) Monitor di bordo con informazioni e news di viaggio Portale Frecciarossa accessibile tramite rete WiFi Servizio di benvenuto al posto con snack e bevande Quotidiani al mattino e rivista di bordo La Freccia Servizio bar ristorante in carrozza 5

ETR 500

Uscita di emergenza

ON-BOARD LOCATION OF SAFETY DEVICES AND WARNING SIGNS PREMIUM COACH

UN VIAGGIO AL CENTRO DEL COMFORT

Fasciatoio in carrozza 3

Spazio per bagagli di grandi dimensioni

1 carriage with 67 leather armchairs, on board information monitors, Frecciarossa WiFi, welcome service, newspapers in the morning and La Freccia magazine. On board cleaning service to respect hygienic and decorum conditions. Divisori in cristallo

Regolazione inclinazione

Tavolo reclinabile

Tavolo pieghevole

2 7

9 3

max 112째

Presa di corrente 0 6

째 0 9

OPEN

APERTURA PORTA

OPEN

APERTURA PORTA

2 1 8 7

Presa di corrente 6 0 1

Schienale reclinabile fino a 112째

8 2 1

Emergency exit

SPAZIO TRA POLTRONE 106 CM Larghezza poltrone 55,5 cm

MAG2015

LF

163


IL VIAGGIO IDEALE PER LAVORO O PER PIACERE IL VIAGGIO IDEALE PER LAVORO O PER PIACERE OPEN

APERTURA PORTA

OPEN

APERTURA PORTA

Salottini Business

Tre carrozze con 159 poltrone reclinabili in pelle (3 per fila) dotate di poggiatesta regolabile e separé in cristallo, 2 salottini di 4 posti in carrozza 3 Tre carrozze con 159 poltrone reclinabili in pelle (3 per fila) dotate di poggiatesta regolabile e séparé cristallo, 2 salottini di 4 posti in carrozza 3 Area del silenzioinnella carrozza 1

AreaMonitor del silenzio nella 1 e news di viaggio di bordo concarrozza informazioni Portale Frecciarossa accessibilee tramite WiFi di treno con servizi Monitor di bordo con informazioni news direte viaggio di intrattenimento, connessione Internet 3G e info viaggio Portale Frecciarossa accessibile tramite rete WiFi Servizio di benvenuto al posto con snack e bevande. Caffè Illy iperespresso su Frecciarossa no stop Roma-Milano Servizio di benvenuto al posto con snack e bevande. Caffè Illy iperespresso su Frecciarossa no stop Roma-Milano Quotidiani al mattino e rivista di bordo La Freccia

Quotidiani al mattino e rivista di bordo La Freccia Servizio bar ristorante in carrozza 5 Servizio bar ristorante in carrozza 5 Fasciatoio in carrozza 3 disponibile per tutti i clienti Fasciatoio in carrozza 3 Posti disabili attrezzati in carrozza 3 Spazio per bagagli di grandi dimensioni Capotreno in carrozza 3

Posto disabili

Servizio di pulizia in corso di viaggio

SPAZIO TRA POLTRONE 106 CM

OPEN

APERTURA PORTA

OPEN

APERTURA PORTA

SPAZIO TRAPoggiatesta POLTRONE 106 CM regolabile Poggiatesta regolabile 8 2 1

° 0 Tavolo 9 reclinabile

Presa di corrente

2 7

Presa di corrente

2 7

0 6

9 3

max 115°

Tavolo pieghevole 9 3

max 115° ° 0 9

Tavolo pieghevole

0 6

Regolazione inclinazione

Tavolo reclinabile

8 2 1

Regolazione inclinazione

2 1

164

LF

LF

DIC2013

MAG2015

8 7

6 0 1

134

6 0 1

Presa di corrente

8 7

2 1

Presa di corrente

Schienale Larghezza reclinabile poltrone fino a 115° 64 cm Schienale Larghezza reclinabile poltrone fino a 115° 64 cm

3 carriages with 159 leather 3 carriages with 159 leather armchairs, 2 armchairs, 2 4-seat lounges, silence 4-seat area lounges, silence1 area in on-board carriage in carriage and 2, 1 and 2, on board information monitors, information monitors, Frecciarossa Frecciarossa WiFi, welcome service, WiFi, welcome service, newspapers newspapers in the La morning, Freccia in the morning, FrecciaLa magazine, magazine, baby-changing table in wagon baby-changing table in wagon 3. 3. On board cleaning service to respect hygienic and decorum conditions.


UN’ESPERIENZA DI VIAGGIO ESCLUSIVA OPEN

APERTURA PORTA

OPEN

APERTURA PORTA

Area dedicata in carrozza 1: 8 poltrone singole in pelle (2 per fila) con esteso reclining e poggiagambe. Sala meeting con tavolo, 6 sedie e monitor HD 32" Monitor di bordo con informazioni e news di viaggio sala meeting

Portale Frecciarossa accessibile tramite rete WiFi Pasto gourmet al posto, open bar con bevande selezionate e caffè Illy Quotidiani, magazine e rivista di bordo La Freccia Servizio bar ristorante in carrozza 5 Fasciatoio in carrozza 3 Spazio per bagagli di grandi dimensioni Accesso ai FRECCIAClub e accoglienza dedicata al binario Servizio di pulizia in corso di viaggio SPAZIO TRA POLTRONE 150 CM

OPEN

APERTURA PORTA

OPEN

APERTURA PORTA

Poggiagambe estendibile fino a 45°

Luce individuale

Poggiatesta 8 2 1 2 7

Tavolo pieghevole 2 3

max 122°

Regolazione inclinazione schienale Regolazione inclinazione poggiagambe

° 5 4

Larghezza poltrone 69 cm

Schienale reclinabile fino a 122°

0 5 1

1 carriage with single leather armchairs, a meeting room, 6 chairs and a HD 32’’ monitor, on board information monitors, Frecciarossa WiFi, drinks and meals served at seat, newspapers in the morning, La Freccia magazine, access to FRECCIAClub, welcome at the departure platform. On board cleaning service to respect hygienic and decorum conditions.

Presa di corrente Comando luce individuale

MAG2015

LF

165


CARATTERISTICHE TECNICHE

ETR 600 Velocità max: 280 km/h Composizione: 7 carrozze, 2 di 1ˆ classe, 5 di 2ˆ classe Trasporto disabili: previsto

PRIMA CLASSE | FIRST CLASS Welcome service, free newspapers in the morning. Wagon cafe, LCD touchscreen monitor in every carriage, babychanging table in wagon 3, wide luggage space, La Freccia magazine. On board cleaning service to respect hygienic and decorum conditions.

Due carrozze con 100 poltrone reclinabili in pelle (3 per fila) Servizio di benvenuto al posto con snack e bevande Quotidiano al mattino e rivista di bordo La Freccia Monitor di bordo con informazioni e news di viaggio Portale Frecciargento accessibile tramite rete WiFi Servizio bar in carrozza 3 Fasciatoio in carrozza 3 Spazio per bagagli di grandi dimensioni

SPAZIO TRA POLTRONE 95 CM

Servizio di pulizia in corso di viaggio

Larghezza sedile 64 cm

8 2 1

Luce individuale

5 5

Tavolo pieghevole

° 0 9

Tavolo reclinabile

2 7

° 7 1 1

6 , 0 1

0 3 Presa di corrente

166

LF

MAG2015

Pulsante apertura porta Door release button

Apertura di emergenza porta Emergency door opening system

Schienale reclinabile fino a 117°

3 8

5 9

Uscita di emergenza Emergency exit

Regolazione inclinazione

Finestrino uscita di emergenza Emergency window exit

Martello frangivetro Emergency hammer

Estintore Fire extinguisher

Sistema allarme passeggeri Passenger alarm system


SECONDA CLASSE | SECOND CLASS Cinque carrozze con 332 poltrone reclinabili in tessuto (4 per fila) Wagon cafe, LCD touchscreen monitor in every carriage, baby-changing table in wagon 3, wide luggage space, La Freccia magazine. On board cleaning service to respect hygienic and decorum conditions.

Monitor di bordo con informazioni e news di viaggio Portale Frecciargento accessibile tramite rete WiFi Rivista di bordo La Freccia Servizio bar in carrozza 3 Fasciatoio in carrozza 3 Spazio per bagagli di grandi dimensioni Servizio di pulizia in corso di viaggio SPAZIO TRA POLTRONE 90 CM Larghezza sedile 52,5 cm

8 2 1

Luce individuale 2 7

5 5

Tavolo pieghevole

째 0 9

째 7 1 1

Tavolo reclinabile

6 , 0 1

0 3 Presa di corrente

3 8

0 9

AL POSTO

Schienale reclinabile fino a 117째

Regolazione inclinazione

Spingere la leva accanto al sedile e contemporaneamente reclinare la poltrona nella posizione desiderata. Riportare la leva nello stato di partenza per bloccare lo schienale. Presa elettrica al posto. MAG2015

LF

167


CARATTERISTICHE TECNICHE

Velocità max: 200 km/h Composizione: 9 carrozze, 2 di 1ˆ classe, 7 di 2ˆ classe Trasporto disabili: previsto

PRIMA CLASSE | FIRST CLASS Due carrozze con 104 ampie poltrone in tessuto (3 per fila) Servizio di benvenuto al posto con snack e bevande e quotidiano al mattino* Rivista di bordo La Freccia Servizio bar in carrozza 3 Fasciatoio in carrozza 3 Spazio per bagagli di grandi dimensioni Servizio di pulizia in corso di viaggio *Disponibile solo sui collegamenti Torino/Milano/Venezia/Udine/Trieste

Welcome service and free newspaper in the morning*. Bar, wide luggage space, large and comfortable chairs, baby-changing table in wagon 3, La Freccia magazine, on board cleaning service to respect hygienic and decorum conditions. *Only on the trains connecting Turin/ Milan with Venezia/Udine/Trieste

Luce individuale

SPAZIO TRA POLTRONE 103 CM 88

Larghezza sedile 63 cm

147 55 Tavolo reclinabile

Presa di corrente

Tavolo pieghevole

110°

33

Presa di corrente

Regolazione sedile

78 103

APERTURA PORTA

OPEN

Uscita di emergenza Emergency exit

168

LF

MAG2015

Pulsante apertura porta Door release button

Apertura di emergenza porta Emergency door opening system

Tutti i finestrini della carrozza costituiscno uscite di emergenza All windows coach constitute emergency exit

Estintore Fire extinguisher

Sistema allarme passeggeri Passenger alarm system

Martello frangivetro Emergency hammer


SECONDA CLASSE | SECOND CLASS Sette carrozze con 501 ampie poltrone in tessuto (4 per fila) Rivista di bordo La Freccia Servizio bar in carrozza 3 Fasciatoio in carrozza 3

Bar, wide luggage space, large and comfortable chairs, baby-changing table in wagon 3, La Freccia magazine, on board cleaning service to respect hygienic and decorum conditions.

Spazio per bagagli di grandi dimensioni Servizio di pulizia in corso di viaggio

Luce individuale

SPAZIO TRA POLTRONE 95 CM 88

Larghezza sedile 51 cm

147 55 Tavolo reclinabile

Tavolo pieghevole

Presa di corrente

105°

33

5

Presa di corrente

Regolazione sedile

72,5 95

AL POSTO Per passare dalla posizione normale a quella relax o viceversa, tirare verso l’alto la leva posta sotto la poltrona e contemporaneamente spingere il sedile in avanti o indietro. Presa elettrica al posto. MAG2015

LF

169


QUESTA PAGINA È IN REALTÀ AUMENTATA SCOPRI I CONTENUTI INTERATTIVI THIS IS AN AUGMENTED REALITY PAGE DISCOVER INTERACTIVE CONTENT


QUESTA PAGINA È IN REALTÀ AUMENTATA SCOPRI I CONTENUTI INTERATTIVI THIS IS AN AUGMENTED REALITY PAGE DISCOVER INTERACTIVE CONTENT


RISTORAZIONE

IL MONDO IN TAVOLA Anche Itinere, simbolo della qualità gastronomica italiana, rende omaggio a Expo 2015, il più grande evento mondiale sull’alimentazione e la nutrizione. Dal 1° maggio, data di inizio dell’Esposizione Universale, i piatti proposti presso il bar, il ristorante e in Frecciarossa Executive sono ispirati proprio ai temi della manifestazione che trasformerà Milano e il Belpaese in una vetrina internazionale. Ogni mese, fino al 31 ottobre, i passeggeri potranno compiere veri e propri viaggi culinari alla scoperta delle tipicità e delle eccellenze provenienti dai quattro angoli della Terra. Si parte con i menu dedicati all’Italia, poi si passerà alle ricette ispirate ai vari continenti, dall’Asia all’Africa passando per l’Europa e l’America. Dopo i piatti della tradizione del nostro territorio, dunque, Itinere accoglie questa nuova e appassionante sfida: stuzzicare il palato dei clienti delle Frecce con i sapori genuini e autentici del mondo.

172

LF

MAG2015

Welcome drink di maggio con Murelle - Montepulciano d’Abruzzo Dop, Cantina Miglianico. Un vino elegante e fruttato prodotto con uve di qualità sapientemente maturate in botti di legno. Dal colore intenso e dal gusto profondo, accompagna molto bene carni rosse, selvaggina, arrosti e formaggi. [www.cantinamiglianico.it]


QUESTA PAGINA È IN REALTÀ AUMENTATA SCOPRI I CONTENUTI INTERATTIVI THIS IS AN AUGMENTED REALITY PAGE DISCOVER INTERACTIVE CONTENT

SOCI CARTAFRECCIA CARTAFRECCIA

CartaFRECCIA è tutta nuova. Iscrivendosi gratuitamente su trenitalia.com si riceve la nuova CartaFRECCIA con funzioni di card prepagata ricaricabile. Un’opportunità unica per un mondo di vantaggi in più. A breve sarà disponibile la sostituzione per chi è già socio

UN MONDO DI VANTAGGI RACCOLTA PUNTI

FANTASTICI PREMI

PROMOZIONI ESCLUSIVE

I PREMI DEL MESE

SCONTI SPECIALI

500TI

PUN

CARNET 10 VIAGGI

Biglietto Executive Frecciarossa Con l’acquisto su trenitalia.com di un biglietto di 2^ classe/Standard o Premium per le Frecce, bastano 500 punti per trasformare il proprio ticket in 1^ classe/Premium o Business. Per un viaggio ancora più confortevole.

3.0N0T0I PU

BUONI SCONTO CON LA NUOVA CARTAFRECCIA PREPAGATA Chi ha ricevuto la nuova CartaFRECCIA con funzioni di pagamento può attivarla subito: effettuando la prima ricarica si ottiene un buono sconto di ¤ 10*. Inoltre, più si usa la fidelity card prepagata, maggiori saranno i vantaggi. [www. trenitalia.com] *Il buono sconto potrà essere utilizzato per l'acquisto di un qualunque titolo di viaggio effettuato su trenitalia.com di importo pari o superiore a ¤ 20 (con esclusione dei treni del trasporto regionale, abbonamenti, carnet 10 viaggi e carnet di prenotazione abbonati) per tutte le classi e livelli di servizio.

174

LF

MAG2015

PARTNER

PUNTI VERDI

CARTAFRECCIA ORO CARTAFRECCIA PLATINO FRECCIACLUB

Nel catalogo CartaFRECCIA tanti biglietti premio per viaggiare risparmiando: ticket per le Frecce, upgrade di classe e Carnet 10 viaggi AV

Upgrade Frecce

UPGR ADE

AREA WEB RISERVATA

Carnet 10 viaggi AV

Chi viaggia al massimo viaggia Executive: otto eleganti poltrone in pelle, con schienale completamente reclinabile e comodo poggiagambe, piatti gourmet serviti al posto e open bar sempre a disposizione.

12.0N0T0I

Prenotazioni fino a 180 giorni prima con il Carnet 10 viaggi AV, pensato per chi si muove spesso sullo stesso percorso. Il ticket può essere utilizzato entro sei mesi in 2^ classe Frecciargento o in Premium Frecciarossa.

PU

PARTNER DEL MESE

PRONTOTAXI ROMA I titolari CartaFRECCIA che utilizzano il servizio Prontotaxi 066645 possono guadagnare un punto ogni quattro euro spesi per le corse taxi da e per le stazioni di Roma Termini e Tiburtina. Basta esibire la propria fidelity card al conducente appena si sale in vettura. [www.6645.eu]


QUESTA PAGINA È IN REALTÀ AUMENTATA SCOPRI I CONTENUTI INTERATTIVI THIS IS AN AUGMENTED REALITY PAGE DISCOVER INTERACTIVE CONTENT


AGENDA

NEWS Per chi decide di arrivare in treno a Riccione, Rimini o Cattolica per soggiorni di almeno una settimana, il viaggio è gratis, compreso il trasferimento in albergo, e si ricevono sconti per visite a musei e castelli. Chi rimane sette giorni negli hotel convenzionati ottiene infatti dall’albergatore il rimborso del ticket ferroviario di andata. E se la permanenza dura due settimane viene restituito anche l’importo del biglietto di ritorno. Con l’orario estivo, inoltre, arrivano a 70 le fermate di Frecciarossa, Frecciabianca e Intercity per la Riviera e si aggiunge la rotta Venezia/Padova-Riccione. [www.almareintreno.it] [www.trenitalia.com]

ENJOY TORINO Dopo Milano, Roma e Firenze, raggiunge anche Torino il car sharing di Eni, in partnership con Fiat e Trenitalia. Efficienza, innovazione e sostenibilità, insieme alle tariffe più competitive esistenti sul mercato, sono i punti di forza del servizio. Si può prenotare l’auto più vicina con l’app per smartphone (Android, iOS e Windows Phone) o sul sito enjoy.eni.com. Oppure sceglierne una disponibile lungo il percorso e attivare subito il noleggio. Trenitalia offre ai suoi clienti un welcome voucher di ¤ 15.

SVIZZERA TICKETLESS Raggiungere le destinazioni elvetiche è possibile in pochi click su trenitalia.com, senza dover stampare il biglietto. Si possono prenotare viaggi internazionali sui 30 EuroCity che collegano ogni giorno Italia e Svizzera, a cui fino al 31 ottobre si aggiungono dieci corse previste per l’Esposizione Universale, tra Rho Fiera MILANO EXPO 2015 e il Paese dei cantoni. Per salire in treno basta fornire il codice di prenotazione (PNR) al personale di bordo. Sugli EuroCity, inoltre, prima della partenza si può cambiare gratuitamente ora o data del viaggio.

TRENO+SOGGIORNO I possessori dei cofanetti Smartbox Soggiorni possono acquistare, presso un’agenzia partner Trenitalia, un pass del valore di ¤ 100 per un viaggio di andata e ritorno per due persone in 2ˆclasse o livello Standard su Frecciarossa, Frecciargento, Frecciabianca, Intercity e ICN. Al momento dell’acquisto del biglietto verrà applicato un supplemento di ¤ 10 a persona per le Frecce e di ¤ 3 per gli altri treni.

LA POSTA

AL MARE IN TRENO

Gentile Redazione, sto finalmente organizzando il viaggio della mia vita da Roma a Pechino! Ho sentito dire dai miei colleghi in ufficio che ci sono degli sconti per i collegamenti treno più aereo. È così? Sapreste darmi maggiori informazioni? Grazie Marco

Gentile Marco, è proprio così. China Airlines riconosce ai clienti Trenitalia tariffe agevolate sull’acquisto dei biglietti aerei presso le agenzie di viaggio. Per informazioni può chiamare il numero 06 4985606. Inoltre, può arrivare alla stazione di Fiumicino Aeroporto a tariffe agevolate sui treni nazionali. Le stesse riduzioni, per raggiungere la città di partenza del volo a bordo delle Frecce, sono disponibili anche per i clienti Alitalia in possesso di un ticket internazionale o intercontinentale. Sono esclusi i treni regionali compresi quelli di collegamento con gli scali aeroportuali, come per esempio il Leonardo Express. Buon viaggio!

Informativa privacy Ferrovie dello Stato Italiane S.p.A., titolare del trattamento, invita i lettori che inviano lettere e foto per l’eventuale pubblicazione sulla rivista La Freccia a prendere visione del testo completo dell’informativa, resa ai sensi dell’art. 13 del D.lgs. 196/2003, nella sezione Media ed Eventi del portale fsitaliane.it e sul quotidiano online fsnews.it. Qualora vengano inviate e-mail, lettere o foto di minorenni, le stesse dovranno essere corredate di apposita autorizzazione di entrambi i genitori, il cui testo è scaricabile dalla predetta sezione Media ed Eventi del portale fsitaliane.it e sul quotidiano online fsnews.it. Le richieste di cui all’art.7 del D.lgs.196/2003 potranno essere rivolte al Responsabile della Direzione Centrale Comunicazione Esterna e Media - Edizioni La Freccia, Piazza della Croce Rossa 1 - 00161 Roma.

176

LF

MAG2015


QUESTA PAGINA È IN REALTÀ AUMENTATA SCOPRI I CONTENUTI INTERATTIVI THIS IS AN AUGMENTED REALITY PAGE DISCOVER INTERACTIVE CONTENT

RADIO/TV

FSNEWS RADIO E LA FRECCIA.TV L’INFORMAZIONE IN VIAGGIO Ascolta FSNews Radio, l’emittente radiofonica di FS Italiane. In diretta dal lunedì al venerdì dalle 8 alle 20 con news real time sulla circolazione ferroviaria, musica e rubriche su novità ed eventi del Gruppo.

La diretta: dal lunedì al venerdì dalle 8 alle 20, informazioni in tempo reale sulla circolazione ferroviaria, approfondimenti, curiosità e interviste Che treno fa: aggiornamenti sulla circolazione ferroviaria tutti i giorni durante la diretta. Sabato, domenica e festivi dalle 14.30 alle 20.50 FS Flash: notizie sul mondo ferroviario

Segui La Freccia.TV, la web tv di Ferrovie dello Stato Italiane. Notizie, aggiornamenti quotidiani, approfondimenti e dirette streaming, per rimanere sempre informati sulle novità del mondo FS.

Diretta streaming e ospiti live TG FS. In onda dal lunedì al venerdì alle 16. News, eventi in anteprima, curiosità dal mondo ferroviario di ieri e di oggi Approfondimenti. Focus settimanali sulle Società del Gruppo FS Italiane

GR Ansa Live: notizie dall’Italia e dal mondo

Appuntamento mensile con la storia delle Ferrovie raccontata attraverso la Fondazione FS Italiane

Infomobilità: curiosità da FS e non solo

Videonews. Interviste al management di FS Italiane

La Piazzetta della Fondazione: la storia delle Ferrovie ogni giovedì alle 18, in replica il sabato alle 9 e la domenica alle 18

Gli speciali di FS Italiane

TOP 5

Slideshow: le più belle immagini di Ferrovie dello Stato Italiane

IL VIDEO PIÙ CLICCATO DEL MESE

a cura di Renato Piccini [fsnewsradio@fsitaliane.it] 1 WIZ KHALIFA - See you again feat.Charlie Puth 2 OMI - Cheerleader 3 MADONNA - Ghosttown 5 ANTONELLO VENDITTI - Cosa avevi in mente

FSNews Radio a maggio viaggia con il professor Stefano Di Girolamo, primario di otorinolaringoiatria del Policlinico Tor Vergata di Roma.

© takasu/Fotolia.com

SALUTE E PREVENZIONE. NE PARLIAMO CON…

FSNews Radio è in oltre 400 stazioni, nei FRECCIAClub, online su pc, tablet e smartphone, all’aeroporto di Roma Fiumicino e al Museo Ferroviario Nazionale di Pietrarsa.

HIGHLIGHT Nuove rubriche dalla grafica inedita per La Freccia.TV, che da maggio aggiorna il palinsesto. Programmi tematici, interviste esclusive e informazione ferroviaria del TG FS più ricca grazie ai collegamenti video con i corrispondenti regionali.

La Freccia.TV è sul web da pc, tablet e smartphone. In Realtà Aumentata sul magazine La Freccia. MAG2015

LF

© Giuseppe Senese/Creatività e Broadcasting - FS Italiane

FONDAZIONE FS E MIBACT PER UN TURISMO SOSTENIBILE

4 JOVANOTTI - Gli immortali

177


SECURITY

UN VIAGGIO SICURO

COSA PUOI FARE TU IN STAZIONE Non perdere mai di vista il bagaglio (se incustodito viene sottoposto a controlli di polizia) Chiudi le borse tenendo separati denaro e documenti Non accettare biglietti dagli sconosciuti: acquistali solo utilizzando i canali di vendita ufficiali Presta attenzione nei luoghi della stazione in cui potrebbero crearsi occasioni favorevoli ai borseggiatori (atri, biglietterie e aree self-service) Non acquistare servizi e merci da persone prive di regolare licenza IN TRENO Posiziona i bagagli sulla cappelliera sopra il tuo posto Non lasciare incustoditi gli oggetti di valore e tieni con te il biglietto

178

LF

MAG2015

A cura di Protezione Aziendale Gruppo Ferrovie dello Stato Italiane Le stazioni sono più di un luogo di passaggio, così come i treni sono più di un semplice mezzo di trasporto. La sicurezza non è un Non acquistare merci da venditori abusivi e non accettare cibi o bevande da persone occasionalmente conosciute in viaggio Per qualsiasi problema rivolgiti al personale in servizio

COSA FACCIAMO NOI Abbiamo installato nelle principali stazioni sistemi di videosorveglianza e colonnine SOS Presenziamo stazioni e treni con personale specializzato Abbiamo istituito un canale telefonico diretto tra treno e PolFer per rapidi interventi delle Forze dell’Ordine su tutto il territorio a contrasto degli illeciti Monitoriamo le transazioni on line per impedire acquisti con carte di credito frodate Lavoriamo h 24 insieme alla Polizia Postale per prevenire gli attacchi informatici

prodotto, ma un valore sociale: è impegno quotidiano di tutti gli operatori della PolFer e del Gruppo FS Italiane, oltre che comportamento attento da parte dei passeggeri. Abbiamo intensificato il controllo dei biglietti (No ticket, no parti) Collaboriamo con Protezione Civile e Ministero dell’Interno nelle situazioni di emergenza

ATTENZIONE AI TRUCCHI PIÙ USATI PER DERUBARE Urtare la vittima Utilizzare cartoni, giornali o indumenti per coprire il movimento delle mani durante il borseggio Provocare assembramento durante la salita e la discesa dai treni Sporcare di proposito la vittima per poi offrirle aiuto Chiedere informazioni per distrarre la vittima Raccontare storie commoventi per elemosinare denaro

Security is a commitment of all the staff of Gruppo FS and PolFer, the railway police. The main stations, supervised by specialized staff, are fitted with surveillance systems and SOS columns. On-line ticket purchases are monitored in order to prevent IT fraud. Ferrovie dello Stato Italiane recommends paying attention when purchasing tickets and looking after luggage for the possible presence of unlicensed sellers and bag snatchers.


FRECCIA rossa 33-34_FRECCIA 19/03/15 14:14 Pagina 3

Bagna Grenoble Cantone svizzero

Poderoso bovide Nella cabina

Stile di nuoto Nota... che indica

Non Non dovuti, eccelso ingiusti La fine del Titanic

Company (abbr.) Si offre all’ospite

Salì sul Sinai Non professionista

Consueti, abituali

Articolo spagnolo Schiera di barbari

Il nome di Alonso Breve giorno Attraversa la strada

Si vizia al chiuso

Coda di cinghiale

Poeta greco

Poesie liriche Sporca di olio

Lanugine Avanzo di edificio

Rendita stabile Il Pym di Poe Umilia il pugile

La nostra patria

Sedusse Oloferne Poco capiente

Ne ha molti il grattacielo I bordi del paletot Il comico Laurel

Menata, recata Prime del gruppo Consenso forzato Altare nei rebus Porto del Brasile Scotta all’inizio

Un bel fiore Elargire Iniziali di Utrillo Frutti del gelso Segue lo zero

Un profeta biblico

Bizzarri, anomali Continente con molte isole


PRIMADISCENDERE

A cura di

OROSCOPO E FUMETTO

ARIETE Godete di molta stima tra i vostri colleghi e questo vi rende meno soli nelle decisioni complicate. Non peccate di presunzione.

LEONE La ricerca della complicità con chi vi è accanto potrebbe portare quale sorpresa e ottimi risultati nel lavoro, osate pure.

SAGITTARIO Spesso siete vittima della superficialità e, soprattutto sul lavoro, questo vi mette in posizioni difficili. Siate più attenti.

184

LF

MAG2015

TORO Sarete ottimi motivatori per chi vi circonda, molti vedranno in voi un punto di riferimento: siate pazienti e comprensivi.

VERGINE Le difficoltà lavorative si riflettono in tutti gli aspetti della vostra vita. È necessario mantenere i nervi saldi e abbozzare.

CAPRICORNO Sul lavoro avrete delle vere e proprie visioni, che porteranno a grandi risultati. Anche la vita privata godrà del vostro intuito.

GEMELLI Ci sono scelte importanti all’orizzonte per la vostra vita privata, non lasciatevi spaventare e decidete con serenità.

BILANCIA Viaggiate a tutta velocità verso l’estate, gli affetti e la famiglia vanno a gonfie vele. Non resta che godersi la primavera.

ACQUARIO Sebbene la vita affettiva non dia massima serenità, continuate a essere efficienti e affidabili sul lavoro. Bravi!

CANCRO A volte siete troppo rancorosi, non fatevi condizionare. Affrontate le cose per quello che sono e tutto vi sorriderà.

SCORPIONE Le cose sembrano complicate, ma riuscite sempre a trovare soluzioni adeguate, preoccupatevi di meno.

PESCI La stanchezza è la vostra peggior nemica, vi rende fragili dal punto di vista pratico e insicuri sul fronte affettivo.


CANADA PER TUTTI Roma Montreal Da

505

*

€

Voli diretti

IN ESTATE, TUTTA LA CITTÀ SI RIVERSA IN STRADA. Pietro e Patrizia — Montreal, Canada #ExperienceTransat Roma

Roma

Venezia

Venezia

Da

Da

Da

Da

Toronto

505*

€

Voli diretti

Vancouver

870*

€

Via Toronto

Montreal

540*

€

Voli diretti

Toronto

540*

€

Voli diretti

airtransat.it | 06 59606512 *Tariffe andata/ritorno - Tasse aeroportuali incluse. Soggette a disponibilità al momento della prenotazione.

AIR-15-0331 Italy - B2C - La Freccia Consumer Magazine2_04-20.indd 1

AIR-15-0331 Italy - B2C - La Freccia Consumer Magazine2_04-20

Pour approbation

LIVRAISON FINALE

2015-04-20 11:10 AM

LIVRÉ!


La Freccia - maggio 2015  

In copertina Tiziano Ferro, "Simply the best".

La Freccia - maggio 2015  

In copertina Tiziano Ferro, "Simply the best".