Page 98

PRIMA DI SCENDERE//FUORI LUOGO di Mario Tozzi MarioTozzi [Geologo Cnr, conduttore tv e saggista]

I L TES O RO D I

© Naeblys/AdobeStock

PIZZO CALABRO

S

secondo tradizione secolare. Ogni tartufo pesa circa due etti composti di nocciola, cioccolato, uova, latte e zucchero ed è una piccola opera d’arte che fa di Pizzo la città del gelato. Molto tempo prima che il tartufo fosse

© Antonina Dattola/AdobeStock

ono molti i borghi marinari calabresi che vale la pena di visitare, ma c’è un motivo particolare per scegliere Pizzo Calabro (VV): il succulento tartufo di cioccolato che lì viene preparato

96

LF

FEB2019

inventato, il grande viaggiatore tedesco Johann Bartels visitò Pizzo, una volta fuori dagli itinerari (Cristo si fermava a Napoli allora, altro che a Eboli), e ne ebbe un’impressione straordinaria di aria fresca e abitanti agili, snelli e sereni. Stessa l’impressione di Dominique Denon, artista e archeologo, e di Alexandre Dumas: un’oasi arroccata di serenità e paesaggio, dove si praticano antiche tradizioni come la pesca dei tonni e dove vivere è piacevole. Eppure non era passato molto tempo dalla tremenda crisi sismica del 1783: la sequenza di terremoti più lunga che un Paese del Mediterraneo abbia mai subìto a memoria d’uomo. Pizzo Calabro è, in qualche modo, figlio di quell’esperienza, ma ne ha fatto tesoro per addolcire con il tartufo l’amaro di quel ricordo. LF

Profile for Edizioni La Freccia e In Regione

La Freccia - febbraio 2019