Page 34

32

English humour IL FASHION DESIGNER BRITANNICO, SPECIAL GUEST A PITTI UOMO 91, PRESENTA LA SUA NUOVA LINEA di Mario Grossi - Photo Caran D’Ache Portrait

Se non fosse stato per un incidente, a 17 anni mentre si allenava per diventare ciclista, Paul Smith non sarebbe mai diventato uno tra i couturier più apprezzati della sua generazione. Proprio durante la degenza in ospedale, infatti, il futuro stilista fa amicizia con alcuni studenti della scuola d’arte di Nottingham, entrando in contatto con un mondo fino ad allora sconosciuto, ma soprattutto, con la futura moglie, Pauline Denyer, con la quale avrebbe poi condiviso l’avventura nella moda, caratterizzata da righe multicolor e stile ironico. Guest star a Pitti Immagine Uomo 91, il Sir del british style presenta la collezione PS by Paul Smith Autunno-Inverno 2017/18. A 20 anni di distanza, torna alla kermesse fiorentina: con quale spirito l’affronta? Sono contento di esserci. Trascorro molto tempo in questa parte d’Italia per incontrare i miei fornitori di stoffa. In più vengo due volte l’anno per

JAN 2017

le fiere dedicate ai tessuti e ho una casa sul litorale toscano dove amo passare ogni estate. Pitti è una grande piattaforma ed è per questo che sono felice di esserci, sia con uno stand in Fortezza sia con quella che spero sarà una presentazione emozionante. Che cosa pensa del made in Italy? Gli italiani sono nati con il senso dello stile, badano seriamente a ciò che indossano. Molto diverso dell’approccio britannico, decisamente più eccentrico. Quali le differenze con le tendenze inglesi? Il mood d’oltremanica è molto individuale. Non solo a Londra, ma in tutto il Regno Unito: si sperimenta inventando il proprio look. Nel Belpaese si è più classici e sempre en pendant. Cosa contraddistingue la nuova collezione PS? Condivide molte delle caratteristiche degli outfit tradizionali, colore forte, grassetto, alta sartoria, ma è rivolta a un cliente più casual e contemporaneo. Non voglio rivelare troppo su ciò che sarà mostrato in occasione dell’evento: grande energia e qualche sorpresa, ma bisogna aspettare per saperne di più.

La Freccia Fashion - gennaio 2017  
Read more
Read more
Similar to
Popular now
Just for you