Page 88

VIAGGIARE//CINEMA Carla Signoris e Toni Servillo nel film Lasciati andare

di Cecilia Morrico

Relazioniamoci RAPPORTI DI COPPIA (E NON SOLO) SUL GRANDE SCHERMO. SI PARLA DI AMORE, SEPARAZIONE E VITA A DUE CON QUATTRO REGISTI ITALIANI

T

ra moglie e marito non mettere il dito, ma forse una macchina da presa sì. Quattro pellicole in uscita ad aprile mostrano le diverse sfumature della vita a due. Sotto i riflettori passano sentimenti contrastanti, legati a esperienze di separazione, demonizzazione o idealizzazione del partner. A volte con toni ironici, altre drammatici, l’obiettivo è comunque far riflettere, nel bene e nel male. «Credo che ogni film debba prendersi la responsabilità di dire qual-

cosa di sensato sul tema delle relazioni», esordisce Francesco Amato, regista di Lasciati andare, prodotto da Cattleya con Rai Cinema e distribuito da 01 Distribution, nelle sale giovedì 13. Sullo schermo Toni Servillo nei panni di uno psicanalista ebreo di scuola freudiana che, per riconquistare la moglie, si affida a una giovane personal trainer (la spagnola Veronica Echegui) con il culto più del corpo che della mente. Tra stigmatizzazioni di palestre, luoghi comuni su questioni razziali e

84

LF

APR2017

colpi di scena che strizzano l’occhio all’action movie, Amato definisce questa commedia «classica, presocial e fondata sui rapporti diretti, su una routine consolidata nel tempo e non su frenetici scambi virtuali. Insomma, volevo che i personaggi si parlassero guardandosi in faccia». Il protagonista è ancora legato alla sua ex (Carla Signoris), che vive nell’appartamento a fianco al suo. A scuotere l’inerzia quotidiana irrompe una travolgente allenatrice personale, che lo stimola a

La Freccia - aprile 2017  

In copertina: Pietrarsa - Napoli e il suo museo ferroviario

Read more
Read more
Similar to
Popular now
Just for you