Page 1

ANNO VIII NUMERO 03 APRILE 2016

www.fsitaliane.it RIVISTA MENSILE A DISTRIBUZIONE GRATUITA

Design mania

Al Salone del Mobile

Onde gravitazionali Un cinguettio che cambia tutto

Giorgio Calcaterra Correre senza frontiere

TONI SERVILLO LE FRECCE NEWS//OFFERTE E INFO VIAGGIO

PAROLA AL SILENZIO

Speciale 2x1: a marzo, aprile e maggio con Trenitalia si viaggia in due pagando un solo biglietto Base sia il sabato che la domenica


LOGO PRINCIPALE

C=0 M=80 Y=0 K=0 PANTONE 212C

franรงais

english


THE BRANDING CREW | PH. ALESSANDROMOGGI.COM

L’ITALIA È U N A

COLORI, PROFUMI E SAPORI SEMPRE DIVERSI. UN’ACCOGLIENZA UNICA, DA SCOPRIRE NEI NOSTRI 31 HOTEL E RESORT IN ITALIA.

www.unahotels.it Numero verde 800 60 61 62 FEEL THE ITALIAN PASSION

BARI BENEVENTO FORTE DEI MARMI LODI

UNA HOTELS & RESORTS È PARTNER

BIELLA MILANO

BOLOGNA MODENA

BRESCIA NAPOLI

CATANIA ORVIETO

ROMA

CESENA SIRACUSA

FERRARA VENEZIA

GUADAGNA PUNTI CARTAFRECCIA DURANTE I TUOI SOGGIORNI. SCOPRI COME SU WWW.UNAHOTELS.IT

FIRENZE VERSILIA


www.rehash.it


LINEA DIRETTA

Salviamo la grotta di Nazareth

L’ingresso della grotta dell’Annunciazione, Nazareth © Consorzio Kyotohaus

L

a grotta dell’Annunciazione di Nazareth, costruita negli anni ’50, è uno dei luoghi di pellegrinaggio più visitati della cristianità. A causa di un processo di sfarinamento della roccia causato dall’umidità di risalita, le pareti si sgretolano perdendo circa cinque centimetri di spessore ogni anno. Così nel 2011 padre Pietro Kaswalder, originario di Roveré della Luna (TN) e docente presso l'Ordine francescano Custodia di Terra Santa a Gerusalemme, lanciò un appello al Consorzio Kyotohaus, di cui sono presidente, per tentare di sanare la

grotta con tecniche innovative. Formato il team di lavoro insieme alla ditta Acco Solutions, al consorzio Ars e al geologo Luigi Frassinella, abbiamo previsto un intervento in tre fasi. Il sistema elettrico posato da Acco nel 2014, in collaborazione con Ars, ha ottenuto il risultato sperato bloccando lo sgretolamento della roccia. La seconda fase è terminata a novembre 2015: il consorzio è riuscito a eliminare l’umidità e i sali accumulati negli anni. Le spese sono state sostenute dal comitato Un listello per Cafarnao con il prezioso contributo dell’Arcidiocesi di Trento.

11

LF

APR2016

Ora è necessario il restauro finale, ma purtroppo manca la copertura finanziaria, circa 30mila euro, per poter retribuire la squadra. È stato preziosissimo l’articolo uscito a dicembre sulla Freccia, grazie al quale un sostenitore privato ha donato l’importo che ci ha permesso di acquistare il materiale per il restauro. È quindi molto importante ottenere al più presto un sostenitore che ci permetta di concludere e consegnare la grotta risanata entro il mese di maggio. LF Enrico Pedri

[Architetto - Studio Architekturbüro www.kyotohaus.it]


CANADA PER TUTTI

Voli diretti Roma

Toronto da

Roma

Montreal

Roma

Venezia

Vancouver Toronto

Venezia

Montreal

529* €459* €580* €530* €520*

airtransat.it

da

da

06 59606512

*Tariffe andata/ritorno - Tasse aeroportuali incluse. Soggette a disponibilità al momento della prenotazione.

da

da


sommario IL MENSILE PER I VIAGGIATORI DI FERROVIE DELLO STATO ITALIANE ANNO VIII | NUMERO 03

70

IL MENSILE PER I VIAGGIATORI DI FERROVIE DELLO STATO ITALIANE

Toni Servillo

APRILE 2016

in copertina ad aprile

ANNO VIII NUMERO 03 APRILE 2016

www.fsitaliane.it RIVISTA MENSILE A DISTRIBUZIONE GRATUITA

Design mania

Al Salone del Mobile

Onde gravitazionali

Un cinguettio che cambia tutto

Giorgio Calcaterra Correre senza frontiere

TONI SERVILLO PAROLA AL SILENZIO

LE FRECCE NEWS//OFFERTE E INFO VIAGGIO

31

Speciale 2x1: a marzo, aprile e maggio con Trenitalia si viaggia in due pagando un solo biglietto Base sia il sabato che la domenica

100 Il cinguettio dell’universo

100

Le onde gravitazionali esistono e viaggiano alla velocità della luce

54 Correre senza frontiere Più di uno sport, una ragione di vita. Giorgio Calcaterra si racconta

60

63 Ezio Bosso

© Daniele Barraco

Agenda 18 Bacheca 21 Chi 27 D'Autore 30 Economia 37 Fashion 40 Gusto 45 Hi-Tech 51

112

93 Modern family 97 Viaggiare Greenways 81 Design mania Appuntamento al Salone del Mobile di Milano dal 12 al 17 aprile

115 L’Egitto rovesciato 131 Fuori luogo

LE FRECCE NEWS//OFFERTE E INFO VIAGGIO

136 SPECIALE 2x1 L’offerta Trenitalia per viaggiare il sabato in due pagando un solo biglietto Base a marzo, aprile e maggio è valida anche la domenica

13

LF

APR2016


sommARIo

Questa rivista è interattiva This is an interactive magazine Scarica l’app gratuita La FreCCia MagaZiNe download the free La FreCCia MagaZiNe app

I numeri di questo numero

16

le maratone in un anno sotto le due ore e 20 per Giorgio Calcaterra [pag. 54]

400

Cerca il simbolo e scansiona la pagina con l’app Search the symbol and scan pages with the app

Scopri i contenuti interattivi discover interactive content

Le pagine con questo simbolo sono in realtà aumentata the pages with this symbol are in augmented reality

gli anni dalla morte di William Shakespeare [pag. 76]

750

i km ciclabili lungo le linee ferroviarie non più in uso [pag. 98]

powered by ivisionmade.it

On Web

La Freccia si può sfogliare su ISSUU e nella sezione Media ed Eventi del sito fsitaliane.it

IL MENSILE PER I VIAGGIATORI DI FERROVIE DELLO STATO ITALIANE ANNO VIII - NUMERO 03 - APRILE 2016 REGISTRAZIONE TRIBUNALE DI ROMA N° 284/97 DEL 16/5/97 Foto e illustrazioni Archivio Fotografico FS Italiane Giuseppe Senese/DCCEM/Creatività e Broadcasting – FS Italiane Vincenzo Tafuri/La Freccia Foto di copertina Lia Pasqualino Ferrovie dello Stato Italiane SpA Tutti i diritti riservati. Se non diversamente indicato, nessuna parte della rivista può essere riprodotta, rielaborata o diffusa senza il consenso espresso dell’editore.

aLCuNi CONteNuti deLLa riViSta SONO reSi diSpONiBiLi MediaNte LiCeNZa CreatiVe COMMONS By-NC-Nd 3.0 it Info su creativecommons.org/licenses/by-nc-nd/3.0/it/deed.it editOre

Direzione Centrale Comunicazione Esterna e Media Piazza della Croce Rossa, 1 | 00161 Roma www.fsitaliane.it Contatti di Redazione Tel. 06 44105298 lafreccia@fsitaliane.it Direttore Responsabile Orazio Carabini Caporedattore Claudia Frattini Coordinamento Editoriale Cecilia Morrico Assistente Editoriale Serena Berardi Caposervizio Silvia del Vecchio In Redazione gaspare Baglio, Michela gentili, Sandra gesualdi, Luca Mattei Segreteria di Redazione Francesca Ventre Ricerca immagini e photo editing giovanna di Napoli, Michele pittalis, Vincenzo tafuri Coordinamento Creativo giulio Lippi Grafico Manuela Nobile Traduzioni eurostreet Hanno collaborato a questo numero pierluigi argoneto, antonella Caporaso, Salvatore Coccoluto, Carlo Cracco, dalila Ferreri, Michelle Hunziker, ilaria iacoboni, itinere, Lupupa, Francesca Magini, Mago Silvan, Marco Mancini, Cristiana Meo Bizzari, padosé, giuliano papalini, enrico pedri, ilaria perrotta, Betti puoti, Flavio Scheggi, Mario tozzi, alessandro Scorsone reaLiZZaZiONe e prOgettO graFiCO

Via A. Gramsci, 19 | 81031 Aversa (CE) Tel. 081 8906734 | info@graficanappa.com Coordinamento Tecnico antonio Nappa Coordinamento Organizzativo Massimiliano Santoli

© Cataldo Vena

CONCeSSiONaria di puBBLiCitÀ

ERRATA CORRIGE FEBBRAIO 2016 Pag. 42: il sito internet della fashion designer Sveta Sotnikova è www.svetalab.com

14

LF

APR2016

Via Melzi d’Eril, 29 | 20154 Milano Tel. 02 76318838 | Fax 02 33601695 info@emotionalsrl.com Responsabile di Testata raffaella romanenghi Gestione Materiali Selene Merati smerati@emotionalsrl.com


ALFA ROMEO

Artwork Mark Version AW Printed Version CMYK

CMYK

AC 08 05 15

AC

MOTOR VILLAGE

ARESE NON SOLO UNA

CONCESSIONARIA

IN FATTO DI AUTO GUIDIAMO NOI

ARESE


fRECCIA CovER

Ingresso scontato per i clienti Trenitalia

a cura di Sandra Gesualdi

Marcel Duchamp L.H.O.O.Q. da Boîte en-valise (1941) Peggy Guggenheim Collection, Venezia

© Succession Marcel Duchamp, by SIAE 2016

CoLLEzIoNE D’ARTE Gli sgocciolamenti di Pollock, i ready-made di Duchamp, le invenzioni cubiste di Picasso e le giganti fasce cromatiche di Rothko. Sono solo alcune delle 100 opere raccolte nella mostra che porta a Palazzo Strozzi le celebri collezioni di Peggy Guggenheim e dello zio Solomon: Da Kandinsky a Pollock. La grande arte dei Guggenheim, a Firenze fino al 24 giugno. [www.palazzostrozzi.org]

17

LF

APR2016


AGENDA

RISATE PER TRE ITALIA//FINO AL/UNTIL 25 MAG/MAY

© Hugo-Glendinning

FAME - THE MUSICAL MILANO//FINO AL/UNTIL 1 MAG/MAY

© Giovanni De Sandre

Torna in Italia lo show tratto dall’amatissimo film Fame. Al Barclays Teatro Nazionale va in scena una versione speciale in occasione dei 35 anni dall’uscita nelle sale cinematografiche. Il fenomeno ideato da David De Silva negli anni ’80 racconta la vita di allievi e insegnanti della rinomata High School of the Performing Arts di New York. Un successo prima sul grande schermo, poi in tv e infine sui palcoscenici di tutto il mondo che continua a emozionare le nuove generazioni e a ispirare giovani talenti. The show from the well-liked movie Fame is back in Italy. At Barclays Teatro Nazionale on stage a special edition on the occasion of the 35th anniversary years since its first shot on the big screen. This amazing story, created by David De Silva during the 80s, tells the life of students and teachers of the famous High School of the Performing Arts of New York.

A true success on the big screen, then on TV and finally on stages all over the world that continues to move new generations and to inspire young talents. SCATTI E PALLONE CASTELNUOVO MAGRA (SP) 22 APR>11 SET/SEP

Per festeggiare i 25 anni di carriera, The Best of Aldo Giovanni e Giacomo Live 2016, lo spettacolo dei comici più amati in Italia. To celebrate 25 years of profession, The Best of Aldo Giovanni e Giacomo Live 2016, the show of the most popular comedians in Italy. ARTE PRIMITIVA MILANO//25 MAR>11 SET/SEP

© Steve McCurry

© Successió Miró by SIAE 2015

Al Castello dei Vescovi di Luni Football & Icons, la prima mostra del fotografo Steve McCurry dedicata al calcio di strada. At Castello dei Vescovi di Luni Football & Icons, the first exhibition of the photographer Steve McCurry dedicated to street soccer.

Joan Miró. La forza della materia fa luce sul primitivismo extraeuropeo. Ingresso 2x1 per i soci CartaFRECCIA con ticket per Milano. Joan Miró. La forza della materia spreads light on the extra-European primitivism. 2x1 entrance for CartaFRECCIA members with ticket to Milan.

18

LF

APR2016


a cura di Luca Mattei

DONNA, CLICK VENEZIA//7 APR>7 AGO/AUG

TINTE URBANE MODENA//FINO AL/UNTIL 8 MAG/MAY

FREEDOM DANCE ROMA//29 APR

© Helmut Newton Estate

© Courtesy of the artist

© Paolo Laudicina

Oltre 200 gli scatti nella personale del noto artista Helmut Newton. Figure femminili ritratte nella loro essenza, nude o eleganti. More than 200 photos at the solo show of the artist Helmut Newton. Female figures portrayed in their true essence, nude or well-dressed.

Fondazione Fotografia Modena presenta Daido Moriyama in Color, esposizione dedicata al maestro giapponese della street photography. Fondazione Fotografia Modena presents Daido Moriyama in Color, exhibition dedicated to the Japanese master of street photography.

L’étoile Sabrina Brazzo è protagonista di George Sand “uomo” e libertà, la nuova produzione dell’Astra Roma Ballet di Diana Ferrara. The star Sabrina Brazzo is the main protagonist of George Sand “uomo” e libertà, the new production of the Astra Roma Ballet of Diana Ferrara.

COMIC&HEROES NAPOLI//2 APR>6 GIU/JUN

IO NARCISO ROMA//FINO AL/UNTIL 8 MAG/MAY

ATELIER EN PLEIN AIR PARIGI//18 MAR>25 LUG/JUL

Macro, Roma. Donazione di F. Guerrieri

© Collection Particulière

Una retrospettiva al Museo Archeologico sul fumetto super-eroico: Giorni di un futuro passato con le opere di Adrian Tranquilli. A retrospective at Museo Archeologico on the superhero comic book: Giorni di un futuro passato with the works of Adrian Tranquilli.

Al Macro EgosuperEgoalterEgo. Volto e corpo contemporaneo dell’arte: dalla pittura di genere all’attuale selfie. At Macro EgosuperEgoalterEgo. Volto e corpo contemporaneo dell’arte: from genre painting to the current selfie.

Capolavori impressionisti al museo Jacquemart-André. A Parigi in treno da Venezia, Padova, Vicenza, Verona, Brescia e Milano con offerta Smart. Impressionist masterpieces at the Jacquemart-André Museum. At Paris by train from Venezia, Padova, Vicenza, Verona, Brescia and Milan, with Smart offer.

19

LF

APR2016


BACHECA//FILM a cura di Gaspare Baglio

IL LIBRo DELLA gIuNgLA Regia: Wolfgang Reitherman Dal cartoon al film con attori in carne e ossa. Il cucciolo d’uomo Mowgli deve sfuggire dalla temibile tigre Shere Khan, che vuole eliminarlo per evitare che, crescendo, diventi una minaccia. Il protagonista inizia un viaggio alla scoperta di se stesso guidato dalla pantera Bagheera e dall’orso Baloo.

Regia: Cosimo Alemà Dopo i riuscitissimi At the end of the day e La santa, Cosimo Alemà conferma il suo talento e la continua voglia di osare che dovrebbe distinguere ogni artista. Stavolta racconta una storia hip hop di formazione e riscatto. Nella pellicola figurano i più importanti rapper italiani, da Clementino a Fedez.

CaptaiN aMeriCa CiViL War

A TuTTo fumETTo I personaggi nati dai comics invadono l’offerta home video. Da una parte c’è La trilogia del Cavaliere Oscuro con tutti i film di Batman targati Christopher Nolan. Dall’altra spunta Snoopy & friends, il cartoon dedicato ai Peanuts, gli iconici ragazzini nati dalla mente del fumettista Charles M. Schulz.

21

LF

APR2016

Regia: Anthony e Joe Russo Gli Avengers sono costretti a fronteggiare i danni collaterali provocati dalla loro lotta per proteggere il mondo. I capi di Stato chiedono di regolamentare l’intervento del team valutando, caso per caso, le reali necessità. Gli eroi hanno opinioni differenti in merito, e si crea una spaccatura: dalla parte filogovernativa si schierano Iron Man, Pantera Nera, War Machine, Vedova Nera e Visione. Tra i dissidenti Captain America, Falcon, Ant-Man, Hawkeye, Soldato d’Inverno e Sharon Carter. Presente anche SpiderMan, sarà interessante scoprire per chi parteggerà. Il villain di questo capitolo, invece, è il Barone Zemo.


BACHECA//LIBRI

Ziggy Stardust

I GATTI NON HANNO NOME Rita Indiana NN Editore, pp. 176 ¤ 16 La protagonista di questo romanzo di formazione passa l’estate a lavorare in una clinica veterinaria. Prende nota di possibili nomi di gatto, ispirandosi agli esseri umani con i quali interagisce. Una storia al femminile sulla ricerca d’identità dalla penna di una delle principali autrici caraibiche.

Luca Scarlini Add Editore, pp. 112 ¤ 12 Quando si parla di David Bowie non si può prescindere da uno dei suoi personaggi cult: Ziggy Stardust. Figura ambigua, pronta a sparigliare le carte della borghesia e della classe operaia. Personalità trasversale e rivoluzionaria che detta legge in fatto di avanguardie. Il saggista, drammaturgo e storyteller Luca Scarlini approfondisce le sfaccettature di questo periodo del Duca Bianco come solo un fan può fare. Il risultato è una lettura avvincente che tratteggia l’affresco di una rockstar unica. Il volume inaugura la collana Incendi, dedicata ai personaggi amati dai protagonisti della scena culturale italiana e internazionale.

QUADERNI GIAPPONESI Igort Fandango, pp. 184 ¤ 19 Dopo i Quaderni russi e ucraini e le Pagine nomadi, il fumettista Igort intraprende un viaggio in Giappone. Un’esplorazione che racconta la cultura, la filosofia, il senso della bellezza e gli stili di vita del Sol Levante, partendo dall’industria delle storie disegnate.

IL REGISTA Elisabetta Cametti Cairo, pp. 382 ¤ 18,90 La signora italiana del thriller torna in libreria con questo romanzo pieno di suspense. Al centro della storia c’è la fotoreporter Veronika Evans, coinvolta in un oscuro complotto che si consuma nell’arco di 29 ore. Il 14 maggio l’autrice sarà presente al Salone del Libro di Torino per incontrare il pubblico.

22

LF

APR2016


BACHECA//MUSICA

SEGRETO Laura Bono Nel 2015 trionfava tra gli esordienti di Sanremo con il brano Non credo nei miracoli. Voce potente e arrangiamento pop rock sempre in evoluzione hanno fatto di Laura Bono un’artista intensa, ma sottovalutata. Questo suo nuovo album aiuterà a riscoprirla.

Super Pet Shop Boys Torna una delle band simbolo degli Eighties con un album nato tra Londra e Berlino, mixato da Stuart Price a Los Angeles. Il singolo di lancio è The Pop Kids, un inno che evoca le atmosfere della scena dei club londinesi anni ’90. Confermati quattro concerti veramente speciali alla Royal Opera House di Londra dal 20 al 23 luglio. Gli appuntamenti live Inner Sanctum saranno l’unica occasione per vedere questo show site specific della formazione electropop britannica, ideato in collaborazione con lo stage designer Es Devlin e il coreografo Lynne Page.

MEZZO RESPIRO Dear Jack Un Alessio Bernabei in meno e un Leiner Riflessi in più per la band balzata agli onori delle cronache grazie al talent show Amici di Maria De Filippi. Un disco che segna un cambio di rotta positivo. L’unico legame col sound del passato è il brano d’ispirazione sanremese che dà il titolo al progetto.

ETERNAMENTE ORA Francesco Gabbani «Questo lavoro per me rappresenta una rinascita intesa come un nuovo modo di approcciarmi alla musica». Queste le parole dell’ultimo vincitore tra le Nuove Proposte del Festival di Sanremo con Amen. Ritmiche fresche e testi impegnati sono il tratto distintivo delle sue composizioni.

24

LF

APR2016


the

capsule

collection

shop online carpisa.com


CHI//di Francesca Ventre

Il r

eg

VITTORIA BELVEDERE E LUCA WARD GIRANO L’ITALIA CON IL MUSICAL TUTTI INSIeme APPASSIONATAmeNTe, UN CLASSICO CHE EMOzIONA SEMPRE

L

a storia di un uomo con sette figli costretto a scappare a causa della guerra. Purtroppo passato e presente si somigliano. Ma, per fortuna, la speranza e la voglia di reagire non mancano mai. Una ragazza si prenderà cura di questi bambini come se fossero suoi e del loro padre disilluso e poco affettivo. Tornano sul palco Vittoria Belvedere e Luca Ward, protagonisti di Tutti insieme appassionatamente, per la regia di Massimo Romeo Piparo. Dal 18 al 20 marzo a Bologna, dal 1° al 3 aprile a Civitavecchia, il 15 e 16 a Bergamo, poi dal 19 al 21 a Sassari e il 25 e 26 ad Aosta. Rispetto alla scorsa stagione manca Emma, la figlia di Vittoria, che non recita più «perché ormai è diventata grande ed è molto impegnata a scuola», spiega l’attrice. Mentre Luca Ward risponde alle domande della Freccia, appena sceso da un taxi, pronto a salire sul Frecciarossa.

il primo pensiero quando sale in treno? [V] Finalmente vado in vacanza. [L] Portami a casa. LF il treno della vita? [V] Quello che prendo ogni volta che parto per brevi vacanze o per lavoro. [L] Il Palatino che ho preso tanti anni fa. LF Frecciarossa è? [V] Velocità. [L] La velocità della nazione. LF Non viaggia mai senza? [V] Il telefonino. [L] Il mio computer e un microfono, che mi serve per registrare l’oroscopo su Radio Italia. LF prossima fermata? [V] Sicuramente per questa tournée. [L] Milano e le altre tappe teatrali. LF L’ultimo pensiero prima di scendere? [V] È stato veloce! [L] Anche stavolta è arrivato puntuale. LF

27

LF

APR2016

is t

aM

assimo Romeo

Pi p

a

VITTORIA BELVEDERE/LUCA WARD

In scena appassionatamente

ro

anche su FSNews Radio - Photo Iwan


chi

La vostra intesa professionale è consolidata: rischiate di cadere nella routine? [V] Non si può dare nulla per scontato. La differenza la fa l’umore degli spettatori. [L] Ogni sera recitiamo, cantiamo e balliamo per tre ore: l’importante è meravigliare. LF Le scene di maggior successo? [V] La più gioiosa, secondo me, è quando lei conquista i bimbi con la canzone Do-re-mi. Un altro momento emozionante è quando scappiamo tutti in Svizzera, mentre la scena clou è quella del nostro bacio. [L] Quando i piccoli cantano e durante il bacio viene giù il teatro. LF

Anche voi potreste farcela con sette piccoli? [V] Con tre è già faticoso. Ma, a vantaggio di tanta allegria, come dire di no? [L] Pure io ne ho tre. Piuttosto che trovarmi a fuggire dalla guerra, ce la farei. LF

Lo spettacolo è una storia d’amore, non solo in senso romantico? [V] Anche altruistico. Maria arriva in casa di un comandante poco affettuoso e dei suoi sette figli. La ragazza, che presto prenderà i voti, si sente subito coinvolta e insegna loro l’amore. [L] È un sentimento che riguarda la famiglia in generale. La fuga dalLF

la guerra e l’essere profughi sono temi di forte attualità. LF In questo periodo di conflitti il pubblico sembra apprezzare di più i temi sentimentali. [V] Il musical fa passare bei momenti a teatro, anche perché la storia è attuale. [L] Lo spettacolo trasmette passione perché deriva da un’esperienza realmente vissuta.

28

LF

APR2016

Su FSNews Radio i viaggiatori del mese sono Vittoria Belvedere e Luca Ward, protagonisti a teatro con Tutti insieme appassionatamente. Da ascoltare in diretta o in podcast sulla web radio del Gruppo FS. In collegamento con La Freccia.TV si possono seguire invece tutti gli eventi e le curiosità del mondo ferroviario. Telecamere sempre puntate su novità, approfondimenti, interviste, videonews e tg FS.


D'AUTORE//di Giuliano Papalini

ROME’S STORY

Il fregio di Minerva, alto circa dieci metri, già realizzato sotto Ponte Margherita a Roma The frieze of Minerva, with a height of about ten meters, already made under Ponte Margherita in Rome Photo Kristin Jones

L

a miseria e la gloria di Roma attraverso i secoli in una monumentale opera site-specific realizzata dall’artista sudafricano William Kentridge sulle rive del Tevere, tra Ponte Sisto e San Pietro. Triumphs and Laments è un lavoro di dimensioni eccezionali, «il più grande dopo la Cappella Sistina», dichiara l’autore, e l’inaugu-

razione prevede due giorni di eventi musicali e teatrali, il 21 e 22 aprile. Nate da una serie di workshop con il compositore Philip Miller, con il quale Kentridge collabora per i lavori più importanti, le oltre 80 figure, sviluppate lungo 550 metri e alte dieci, raccontano i trionfi e i lamenti della Città Eterna, dall’età dei miti fino ai nostri giorni. Una processione di sil-

30

LF

APR2016

houette segna artisticamente il tratto fluviale che scorre nel ventre della Capitale, nell’anno del Giubileo della Misericordia. Singolare e quanto mai evocativa la tecnica usata dall’artista: niente vernice né pittura, ma solo rimozione selettiva della patina biologica accumulatasi sulle mura di pietra nel corso degli anni. LF [www.tevereterno.it]


WILLIAM KENTRIDGE

(JOHANNESBURG, 1955) Conosciuto e apprezzato in tutto il mondo per la forza evocativa delle sue opere, a cominciare dalle incisioni e i film di animazione creati con disegni a carboncino fino alle sculture, i collage e le stampe. Di recente i musei d’Arte Moderna di New York e San Francisco gli hanno dedicato una retrospettiva. Kentridge ha prodotto e diretto grandi opere teatrali e liriche in tutto il mondo, come Il naso di Šostakovic, alla Metropolitan Opera di New York, e Il flauto magico di Mozart alla Brooklyn Academy of Music e alla Scala di Milano. Ha inoltre realizzato numerose opere pubbliche, come quella che narra la storia di Napoli nella stazione Toledo della metropolitana partenopea, e sculture come Firewalker, un omaggio a Johannesburg, la sua città natale. Nel 2015 ha partecipato alla 56. Biennale di Venezia come ospite internazionale del Padiglione Italia. Qui l’artista è rappresentato dalla Galleria Lia Rumma, con sedi a Milano e Napoli, mentre all’estero lavora con Marian Goodman Gallery di New York, Londra e Parigi e Goodman Gallery di Johannesburg. Known and appreciated throughout the world for the evocative power of his works, beginning with engravings and animated films created with charcoal drawings up to sculptures, collages and prints. Recently Modern Art Museums of New York and San Francisco dedicated him a retrospective exhibition. Kentridge produced and directed big theatre and lyric works around the world, as Nos of Šostakovi , at the Metropolitan Opera of New York, and The magic flute of Mozart at the Brooklyn Academy of Music and at the Scala of Milan. He also realized several public works, like the one that tells the story of Naples in Toledo station of Naples metro, and sculptures as Firewalker, a tribute to Johannesburg, his home town. In 2015 took part in the 56 Biennale of Venice as international guest of Padiglione Italia. Here the artist is represented by Galleria Lia Rumma, based in Milan and Naples, and abroad he works with Marian Goodman Gallery of New York, London and Paris and Goodman Gallery of Johannesburg.

William Kentridge mentre lavora al progetto Triumphs and Laments nel suo studio di Johannesburg William Kentridge at work on Triumphs and Laments in his Johannesburg studio Photo Thys Dullaart

T

he misery and glory of Rome over the centuries, in a huge site-specific work carried out by the South African artist William Kentridge on the banks of the Tiber River, between Ponte Sisto and San Pietro. Triumphs and Laments is a work of exceptional size, “ the largest after the Sistine Chapel,” confirms the artist, and

the inauguration includes two days of music and theatre events, on 21 and 22 April. Born from a series of workshops with the composer Philip Miller, with which Kentridge collaborates for the most important works, the more than 80 figures, over an area of 550 metres and high ten, tell triumphs and moans of the Eternal City, from the age of myths

31

LF

APR2016

until today. A parade of silhouettes that artistically marks the section of the river that flows in the centre of the Capital city, in the Jubilee Year of Mercy. A peculiar and utterly suggestive technique used by the artist: no use of paints or colours, but only selective removal of accumulated biological patina on the stone walls over the years. LF


Muoviti EcoRent.

Mille vantaggi, impatto zero.

Sei in arrivo nelle stazioni di Roma, Milano o Bologna? Scegli Maggiore EcoRent e ottimizza i tuoi giri in città noleggiando un’auto 100% elettrica come la Citroen C-zero. Oltre alla guida a zero emissioni e a zero consumi di carburante con la nuova promozione oraria riservata in esclusiva ai clienti Trenitalia, avrai anche zero costi sulla prima ora di noleggio e doppi punti CartaFRECCIA.

La promozione oraria EcoRent è applicabile ai noleggi da un minimo di un’ora ad un massimo di sei ore. L’offerta è valida dal 1° marzo al 30 aprile 2016. L’offerta punti CartaFRECCIA è applicabile ai noleggi Eco (gruppo 1) effettuati con i codici convenzione Noleggio Facile e CartaFRECCIA. Per usufruire della promozione, è necessario presentare la CartaFRECCIA. Il servizio è soggetto a disponibilità. Informazioni e prenotazioni: trenitalia.com sezione Offerte e Servizi - maggiore.it sezione Partner - Call Center Maggiore 800 867 196.


D'autore

MIART: QUALITY AND MEMORY D

al 7 al 10 aprile va in scena la 21esima edizione di Miart, diretta per il quarto anno consecutivo da Vincenzo de Bellis e dal suo vice Alessandro Rabottini. I padiglioni di Fieramilanocity ospitano 154 gallerie selezionate su un totale di oltre 350. In mostra il meglio dell’arte moderna e contemporanea planetaria, 16 i Paesi presenti. «La manifestazione, di primo livello tra gli eventi culturali d’Europa, ha ormai intrapreso un percorso preciso che punta sulla crescente internazionalità e sulla qualità delle proposte. Le idee fondanti di questa identità sono

sempre state il dialogo tra autori di generazioni, esperienze e linguaggi diversi e il riconoscimento dell’arte italiana nel mondo, sia moderna che contemporanea», sottolinea De Bellis. A partire dal 5 aprile e per tutta la durata della fiera, Milano diventa la capitale della creatività, con un intenso programma che abbraccia musei, gallerie e istituzioni private. Da non perdere il progetto site-specific di Sarah Lucas realizzato per Miart presso l’Albergo diurno metropolitano di Porta Venezia, chiuso al pubblico dal 2006, in collaborazione con la Fondazione Nicola Trussardi. LF

Fabrizio Cotognini Simulation of thoughts (2015) Matita, penna, biacca, acrilico su libro d’artista di Fabio Mauri Pencil, pen, white lead, acrylic on artist's book of Fabio Mauri Courtesy Prometeogallery, Milano

Vittorio Corsini Souvenir (2015) Acciaio inox specchiante, acciaio inox e cristallo Reflecting stainless steel, stainless steel and crystal 80x220x115 cm Courtesy Claudio Poleschi, Lucca

F

rom 7 to 10 April the exhibition of the 21th edition of Miart, directed for the fourth year in a row by Vincenzo de Bellis and by his deputy director Alessandro Rabottini. The pavilions of Fieramilanocity host 154 selected galleries from a total of more than 350. On show the best of modern

and contemporary art of the world, from 16 countries. “This top level event, among all cultural events in Europe, has now undertook a clear path that bets on the increased internationality and on quality of proposals. The main ideas of this identity has always been dialogue between generational

33

LF

APR2016

authors, different experiences and languages and recognition in the world of Italian art, both modern and contemporary art,” highlights De Bellis. Starting from 5 April and for the entire duration of the show, Milan becomes the Capital city of creativity, thanks to an intense schedule that includes museums, galleries and private institutions. Not to be missed the site-specific project of Sarah Lucas realized for Miart at Albergo diurno metropolitano of Porta Venezia, closed to the public since 2006, in collaboration with Fondazione Nicola Trussardi. LF


D'autore

TRACCE INDELEBILI DEL XX SECOLO th Lasting marks of the 20 century Enrico Prampolini, alla scoperta dell’astrazione italiana tra i due conflitti mondiali. I ’60 sono rappresentati da Piero Manzoni con un’opera iconica rarissima e da uno straordinario lavoro di Aldo Mondino per la Galleria Stein di Gianfranco Benedetti. Il decennio successivo è dedicato in particolare a Emilio Vedova. Si chiude con Stefano Arienti, al quale lo Studio Guenzani dedica una personale. LF

Aldo Mondino Sole, pezzo unico (1967) Pannelli di legno, lampadine, 7 elementi Wooden panels, light bulbs, 7 elements 200x30x10 cm ciascuno/each

Courtesy Galleria Christian Stein, Milano

L

a novità di quest’anno è la sezione Decades. Curata da Alberto Salvadori, propone un percorso lungo il XX secolo attraverso una scansione per decenni, dall’inizio fino agli anni ’90, suddivisa in nove gallerie. Un’occasione per collezionisti e appassionati di conoscere opere straordinarie del secondo dopoguerra, a cui il mercato internazionale presta forte attenzione. Per i primi del ’900 spicca l’ultimo dipinto realizzato da Giovanni Fattori, si prosegue negli anni ’30 e ’40 con opere di Atanasio Soldati, Alberti Magnelli ed

Stefano Arienti Senza titolo/Untitled (1991) Pongo su poster/modelling clay on poster 44x52 cm Photo Roberto Marossi Courtesy Studio Guenzani, Milano

T

he new of this year is the section Decades. Curated by Alberto Salvadori, proposes an overview of the 20th century through a reading of decades, from the beginning until the 90s, divided into nine galleries.

34

LF

APR2016

An opportunity for collectors and enthusiasts to know extraordinary works of the Second World War, to which the international market pays great attention. For the first years of 20th century stands out the last painting of Giovanni Fattori, then you go on in 30s and 40s with works by Atanasio Soldati, Alberti Magnelli and Enrico Prampolini, through the exploration of Italian abstraction between the two world wars. 60s are represented by Piero Manzoni, with a rare and iconic work, and with an extraordinary work of Aldo Mondino for Galleria Stein of Gianfranco Benedetti. The next decade is dedicated in particular to Emilio Vedova. The, you close with Stefano Arienti, to which Studio Guenzani dedicates a solo show. LF


MADE IN


R65 G31 B31


ECONOMIA//a cura di Luca Mattei

FS INNOVATION LEADER Ferrovie dello Stato Italiane è tra i sei grandi gruppi industriali del Belpaese a ricevere il Premio dei Premi per l’Innovazione, assegnato dalla Fondazione per l’Innovazione Tecnologica Cotec. Il riconoscimento si deve alla creazione di FS Competition - idee ad Alta Velocità, concorso per studenti universitari di Ingegneria ed Economia. MAZZONCINI AL CER L’amministratore delegato del Gruppo FS, Renato Mazzoncini, è stato nominato membro del Comitato di Gestione del CER, la comunità europea composta dalle compagnie ferroviarie che gestiscono il 73% dell’infrastruttura europea, l’80% del trasporto merci e il 96% di quello passeggeri nel Vecchio Continente. PROGETTO ERSAT Gestire in sicurezza il traffico delle linee locali e regionali ora si può grazie a ERSAT, l’impianto che, primo caso in Europa, interfaccia e integra la tecnologia ferroviaria di segnalamento European Rail Traffic Management System (ERTMS) con quella di navigazione e localizzazione satellitare Galileo. NUOVA PIASTRA A TERMINI Lo stato dei lavori per la nuova area dedicata ai frequentatori di Roma Termini è al 60%. Già attive scale mobili, ascensori, display informativi, illuminazione e toilette. Entro l'estate 5.200 m2 dedicati ai servizi ferroviari, al ristoro e ai dehors si aggiungeranno ai 30mila di spazi commerciali già presenti in stazione.

LA

CURA DEL FERRO © Giuseppe Senese - Creatività e Broadcasting/FS Italiane

NEWS

N

uove tecnologie sui treni, nelle stazioni e lungo le linee, comodità e maggiore sicurezza per i viaggiatori e rapidità nei collegamenti. Ma soprattutto interventi sulle reti regionali e locali in favore degli spostamenti pendolari. Queste le linee fondamentali della cosiddetta cura del ferro, la nuova strategia di investimenti sulla rete presentata dal ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti Graziano Delrio e dagli amministratori delegati di Ferrovie dello Stato Italiane, Renato Mazzoncini, e Rete Ferroviaria Italiana, Maurizio Gentile. Quella che è una priorità nelle poli-

37

LF

APR2016

tiche del Governo in materia di trasporti si traduce già concretamente in risorse aggiuntive, stanziate non solo con le Leggi di Stabilità 2015 e 2016 e con il decreto Sblocca Italia, ma anche con gli investimenti destinati al Sud dal Pon Infrastrutture e Reti 2014-2020. Sono tre i principali obiettivi del Gruppo FS Italiane: sviluppare i corridoi europei TEN-T che attraversano l’Italia (Scandinavo-Mediterraneo, Baltico-Adriatico, Reno-Alpi e Mediterraneo) e le relative tratte di accesso; garantire nelle aree urbane servizi superiori in quantità e qualità; rilanciare il traffico merci intermodale. LF


Social business

UN MODELLO DI SVILUPPO ANCORA TUTTO DA ESPLORARE. NASCONO IMPRESE CAPACI DI CONIUGARE OBIETTIVI DI SOSTENIBILITÀ ECONOMICA E DI CRESCITA DELL’INTERESSE COLLETTIVO

C

ome risolvere i problemi di occupazione e ridurre la spesa pubblica per il welfare? Una possibile soluzione, non ancora del tutto esplorata, è il business sociale, un modello di sviluppo in cui nuovi soggetti imprenditoriali, low profit o profit with purpose, coniugano obiettivi di sostenibilità economica con fini di crescita dell’interesse collettivo. Nel suo 28esimo Rapporto Italia l’Eurispes individua alcuni interessanti campi in cui l’influenza del social business potrebbe essere vantaggiosa. Tra questi il patrimonio culturale nazionale, nelle mani di enti e fondazioni pubblici che richiedono sovvenzioni oggi non più sostenibili, e le risorse confiscate alla criminalità, il cui valore, secondo

stime Unicredit, ammonta a 2.037 milioni di euro. Ma il settore che potrebbe dare maggiori soddisfazioni è quello del ciclo idrico. L’ammodernamento delle infrastrutture è sempre più urgente se si considera che le dispersioni d’acqua potabile sono pari al 37% del liquido erogato, cioè per avere 100 litri bisogna fornirne 160. Secondo i piani dei 69 cosiddetti ambiti territoriali ottimali in cui è diviso lo Stivale sarebbero necessari 65 miliardi di euro entro il 2035. Per reperire tale somma si potrebbe attuare un modello di gestione che riconosca il valore sociale dell’acqua e al contempo integri le logiche di mercato che ne garantiscono l’attrattività da parte degli investitori privati. Un operatore disposto

38

LF

APR2016

a interpretare questo doppio ruolo dovrebbe avere una natura ibrida, a metà strada tra la S.p.A. tradizionale e una no profit, sancire per statuto un limite alla remunerazione del capitale, reinvestire nel settore una parte degli utili, prevedere la partecipazione degli utenti nella governance e infine introdurre dividendi per la comunità, sotto forma di riduzioni tariffarie. Ma come professionalizzarsi nell’ambito del social business? La Sibec è la prima scuola nazionale, promossa da Euricse Labsus - Laboratorio per la sussidiarietà e Università degli Studi di Trento, con il sostegno di Ifel - Fondazione Anci, che si pone l’obiettivo di formare la figura del gestore dei beni comuni. L.M.

© Romolo Tavani/Fotolia.com

ECONOMIA


Distribuito da Miriade spa Tel. 081.8266701 su licenza di Francesco Biasia - www.miriadespa.it


fAsHIoN

G

iorgio Armani per la campagna pubblicitaria della sua collezione Primavera-Estate 2016 ha ingaggiato Nadja Auermann, Yasmin Le Bon, Stella Tennant ed Eva Herzigova, top degli anni ’90. La maison francese Balmain ha invece affidato ai volti delle super modelle Naomi, Cindy e Claudia – superfluo aggiungere il cognome – il racconto dei suoi abiti per la bella stagione in corso. I Nineties non sono mai passati di moda, anzi. Capi e accessori oggi strizzano l’occhio a due decenni fa, ai crop top portati col bomber e ai jeans a vita alta come in Berverly Hills 90210, il telefilm cult della generazione X. Anche gli uomini ritornano a essere un po’ teenager grazie a maxi felpe e gilet in denim indossati su camicie fantasia. Il mondo beauty rilancia lipstick marroni, come quelli sfoggiati da Rachel in Friends, e capelli frisé alla Christina Aguilera prima maniera. Cinema e tv non stanno a guardare: sul grande schermo è arrivato il remake della pellicola cult del 1991, Point Break, mentre è in preparazione il film sulla mitica serie Baywatch.. Chicca finale: il ventennale della hit Wannabe.. Lanciata in radio per la prima volta l’8

NINETIES FEVER 2

Le Spice Girls negli anni ’90

1

luglio 1996, sarà forse l’occasione per l’annunciata reunion delle Spice Girls. Ma senza zatteroni e chiome bicolore. Anche le ragazze pepate del pop alla fine sono cresciute. LF

40

LF

APR2016


a cura di Ilaria Perrotta

ERANO GLI ANNI ’90: ALLA RADIO IMPAzzAVANO IL POP DI BRITNEY SPEARS E IL GRUNGE DI KURT COBAIN, IN TV BeVeRLY hILLS 90210 E TWIN PeAKS. OGGI L’ULTIMO SCORCIO DEL MILLENNIO PASSATO TORNA IN GRANDE STILE

6

4 3 5

8

1 Must dei Nineties la T-shirt sporty style crop, Kiabi 2 Blue jeans a vita alta effetto used, Bershka 3 Anfibio super cool in versione macramè, Cafè Noir 4 Per lui maxi felpa con cappuccio, !m?erfect 5 Gilet in denim con lato posteriore in stoffa a righe, Sisley 6 Chocker con perline anni ’90, Lola and Grace 7 Bomber argento metal, Zara 8 Salopette jeans a lavaggio chiaro, United Colors of Benetton 9 Si chiama 1995 il rossetto marrone opaco by Gerard Cosmetics 10 Abito sottoveste con paillettes stile Courtney Love, French Connection

9

41

LF

APR2016

7

10


FASHION//di Cecilia Morrico

Genny, Spring-Summer 2016

Intim at e

Brixton Boyz (2001) Lith print

Monday to Friday pants (2015)

© Jennie Baptise

Supported by the National Lottery through the Heritage Lottery Fund

S

e le tendenze moda per la primavera 2016 privilegiano trasparenze e bra in bella vista, è giunto il momento di celebrare ciò che si indossa sotto il vestito. La biancheria intima non è più un indumento da nascondere, anzi va mostrata in tutta la sua preziosità. Lo sa bene il Victoria and Albert Museum di Londra, che dal 16 aprile al 17 marzo 2017 proporrà Undressed: a brief history of underwear.

LA PRIMAVERA CELEBRA L’UNDERWEAR E A LONDRA SI RIPERCORRE LA STORIA DELLA LINGERIE

© Cheekfrills

Un percorso nel design dell’intimo dal XVIII secolo ai giorni nostri, considerando i ruoli pratici e fashion di slip e culotte. Oltre 200 esempi sia per lui che per lei, tra innovazione e lusso, dai capi su misura ai pezzi unici di Stella McCartney, La Perla, Rigby & Peller e Paul Smith. Spazio anche all’evoluzione del reggiseno, prima indumento utile poi cool, di pizzo e raso, adatto a ogni occasione.

42

LF

APR2016

E se l’uomo opta per gli slip che fanno capolino dai pantaloni o la calzamaglia color carne con foglia di fico by Vivienne Westwood, la donna sfoggia i corsetti, inizialmente consigliati per migliorare la postura e poi usati per modellare le forme, come suggerito dalla regina dei selfie Kim Kardashian. Fino alla massima seduzione dell’abito trompe-l’œil lanciato nel 2009 da Gwyneth Paltrow, che tutto rivela. LF


Repubblica di Turchia, Ministero della Cultura e del Turismo


GUSTO//di Michelle Hunziker

Emmentaler Dop

La testimonial del celebre formaggio svizzero firma il suo primo ricettario, scaricabile gratuitamente online. Dal sandwich con avocado al risotto della nonna con nocciole e asparagi, la genuinità degli ingredienti semplici si sposa con la praticità e l’inconfondibile sapore Emmentaler Dop. The testimonial of the famous Swiss cheese signed her first recipe book downloadable for free online. From the avocado Lista della spesa (per 4 persone) sandwich to the grandma risotto 1 vasetto di yogurt (125 g), 1 cucchiaino with hazelnuts and asparagus, natural and simple ingredients are e mezzo di curry in polvere, combined with functionality and 1 cucchiaino di sciroppo d’acero, distinctive taste of Emmentaler Dop. 2 mele verdi e 2 rosse tagliate a fette [www.formaggisvizzeri.it] [michelledicecheese.it] sottili, succo di 1 limone, 12 fette di

Insalata Waldorf

FLASH FOR KIDS Superchefs brunch ogni domenica al ristorante Doney del Westin Excelsior di Roma, dedicato alle famiglie e ai più piccoli. Superchefs brunch every Sunday at Doney restaurant of Westin Excelsior in Rome, dedicated to families and children. [www.ristorantedoney.it] FISH & CHEF Eventi gourmet per gli appassionati del pesce d’acqua dolce: dal 20 al 27 aprile sul Lago di Garda con chef stellati internazionali. Gourmet events for freshwater fish enthusiasts: from 20 to 27 April on Lake Garda with starred international chefs. [www.fishandchef.it]

Waldorf Salad

Emmentaler Dop, 4 cucchiai di gherigli di noce tritati, 4 cucchiai di uvetta secca sminuzzata, qualche foglia di radicchio trevigiano, indivia belga divisa in foglie, sale e pepe q.b.

Shopping list (for 4 persons) 1 cup of yogurt (125 g), one and a half teaspoons of curry powder, 1 teaspoon of maple syrup, 2 green and 2 red apples thinly sliced, juice of 1 lemon, 12 slices of Emmentaler Dop, 4 tablespoons of chopped walnut kernels, 4 tablespoons of chopped raisins, a few leaves of radicchio from Treviso, Belgian endive divided in leaves, salt and pepper to taste.

Preparazione Preparare la salsa emulsionando lo yogurt con il curry e lo sciroppo d’acero. Salare, pepare e conservare al fresco. Tagliare le mele a fette sottili e spruzzare sopra il limone. Con uno stampino della misura delle fette di mele, ritagliare dei dischetti di Emmentaler Dop e metterli da parte. Su ciascun piatto disporre poi una fetta di mela verde, una di mela rossa e un dischetto di formaggio. Spolverizzare con le noci, l’uvetta e sovrapporre una foglia di trevigiana e qualche foglia di indivia. Ripetere l’operazione fino a ottenere tre strati.

Preparation Prepare the sauce by emulsifying yogurt with curry and maple syrup. Salt and pepper and keep refrigerated. Cut the apples into thin slices and sprinkle over lemon. With a cutter shaped as the slices of apples, cut small slices of Emmentaler Dop and set them aside. On each dish put a slice of green apple, one of red apple and a cheese slice. Sprinkle with walnuts, raisins and over a leaf of radicchio and some leaves of endive. Repeat until you have three layers.

45

LF

APR2016


en

J

©S

t ef

f

GUSTO//di Carlo Cracco ahn

Il viaggio sul Frecciarossa 1000 si arricchisce di gusto con l’originale menù del servizio Easy Gourmet firmato Carlo Cracco: club sandwich e dessert stellati da assaporare direttamente al posto. Lo chef è autore anche delle ricette proposte ai clienti Frecciarossa Executive, ispirate alle tradizioni culinarie italiane. Tutte le novità sull’eccellenza gastronomica riservata da Itinere agli ospiti delle Frecce Trenitalia a pag. 143. Carlo Cracco enriches the trip on Frecciarossa 1000 with the original menu of Easy Gourmet service: starred club sandwiches and desserts to taste directly at one’s seat. The chef is also the author of the recipes proposed to the Frecciarossa Executive customers, inspired by the Italian culinary traditions. All new gastronomic excellences reserved by Itinere to the guests of Frecce Trenitalia at page 143.

Frecciarossa gourmet

Coscia di coniglio alle erbe fini

Rabbit leg with fine herbs Menù Frecciarossa Executive

Una ricetta al profumo di primavera. Le erbette aromatiche, tipiche della stagione, esaltano la carne di coniglio e rendono questo piatto invitante e saporito. Lista della spesa (per 4 persone) 4 cosce di coniglio, 1 bicchiere d’acqua, 1 mazzetto di rosmarino, 4 foglie di salvia, 1 mazzetto di timo, 1 cucchiaio di jus di coniglio, 2 cucchiai d’olio extravergine, sale q.b. Preparazione Incidere le cosce con un coltellino scalfendo intorno all’osso per staccare la carne. Sfilare gli ossicini, lavare e asciugare i pezzi di carne. Tritare finemente il rosmarino, la salvia e il timo. In una teglia amalgamare acqua e jus di coniglio, poi adagiare la carne cosparsa di erbette aromatiche, aggiungere l’olio e il sale. Infornare a 190°C per 25’, poi girare e cuocere per altri 20’. Vino Collio Bianco La Castellada, Friuli Venezia Giulia. Dorato e lucente, profuma di frutta tropicale e vaniglia. Al palato è morbido e setoso, ottimo con i piatti di carne bianca.

47

LF

APR2016

A recipe with the smell of spring. Typical aromatic herbs of the season enhance the rabbit meat and make this an inviting and tasty dish. Shopping list (for 4 persons) 4 rabbit legs, 1 glass of water, 1 sprig of rosemary, 4 sage leaves, 1 sprig of thyme, 1 tablespoon of rabbit jus, 2 tablespoons of extra virgin olive oil, salt to taste. Preparation Cut the legs with a small knife around the bone to remove the meat. Pull out the bones, wash and dry the pieces of meat. Finely cut rosemary, sage and thyme. In a pan mix water and rabbit jus, then put the meat sprinkled with herbs, add oil and salt. Bake at 190°C for 25’, then turn them and cook for 20’. Wine Collio Bianco La Castellada, Friuli Venezia Giulia. Golden and shiny, smells of tropical fruit and vanilla. Soft and silky to the mouthfeel, excellent with white meat.


gusTo//di Alessandro Scorsone

PROSECCO

anywhere S

ul fatto che il prosecco sia il vino del momento e del futuro non si discute. Eppure Gianluca Bisol può vantare anche un passato con quattro quarti di nobiltà enoica. La sua famiglia, infatti, ha una liaison con il wine world che risale addirittura al 1542: quasi cinque secoli di storia e 21 generazioni, le ultime impegnate a promuovere

O

CiN CiN

n the fact that sparkling wine is the wine of the moment and of the future, there is no question. But Gianluca Bisol can also claim a history with four quarters of wine nobility. His family, in fact, has a liaison with the wine world that dates back to 1542: almost five centuries of history and 21 generations, the last ones very active to promote bubbles everywhere. So much that in the wINE DAy L’Ais promuove la Giornata nazionale della cultura del vino: sabato 21 maggio dalle Alpi al Mediterraneo, incontri ed eventi su tecniche di degustazione, novità, aspetti culturali e salutistici di questa bevanda. The Ais promotes the Giornata nazionale della cultura del vino: on Saturday 21 May, from the Alps to the Mediterranean Sea, meetings and events on tasting techniques, innovations, cultural and health aspects of this drink. [www.aisitalia.it]

le bollicine ovunque. Al punto che negli States Gianluca è conosciuto come Mister Prosecco. Merito della sua passione e della capacità di esportare nel mondo i tesori di un territorio unico. Che lui sa esaltare non solo con i prodotti delle splendide vigne Doc e Docg, ma anche con numerose iniziative griffate Bisol, come Venissa, autentica perla della laguna veneziana, con resort e ristorante stellato. Un vero ambasciatore del made in Italy di qualità. LF

States Gianluca is known as Mister Prosecco. Thanks to his passion and ability to export in the world the treasures of a special territory. He knows how to enhance not only with the products of beautiful Doc and Docg vineyards, but also with many brand Bisol initiatives, like Venissa, true pearl of the Venetian lagoon, with resort and starred restaurant. A real ambassador of quality made in Italy. LF soCIAL BoTTLE Si chiama così la bottiglia ispirata ai quadri dei ragazzi con disabilità psico-intellettive seguiti dalla onlus Fraternità e Amicizia, le cui opere sono in mostra presso la distilleria Berta di Mombaruzzo (AT). This is the name of the bottle inspired by the paintings of the boys with mental and intellectual disabilities followed by the non-profit organization Fraternità e Amicizia, whose works are on show at Berta distillery of Mombaruzzo (AT). [www.distillerieberta.it]

48

LF

APR2016

priVate VaLdOBBiadeNe SuperiOre

CartiZZe dOCg 2011 Brut Se una rivista autorevole come Wine Enthusiast gli attribuisce il punteggio di 94/100, ponendolo di diritto nel gotha della spumantistica mondiale, un motivo ci sarà. Un Cartizze sui generis, rifermentato in bottiglia e capace di stupire piacevolmente anche il degustatore più navigato. Giallo limpido e intenso al tempo stesso, arricchito da riflessi dorati, perlage vivace e persistente. Al naso offre note di crosta di pane, impreziosito da ricordi di pietra focaia che fanno da contraltare ai sentori di fiori di campo e frutta bianca, con un piacevolissimo ritorno di erba e paglia. In bocca risulta perfettamente equilibrato, sapido ed elegantemente minerale. L’abbinamento è l’ultimo dei problemi, la bottiglia finirà molto prima. If an influential magazine as Wine Enthusiast gives him the score of 94/100, and places him in the elite of the world's sparkling wine, probably there is a reason. A Cartizze sui generis, fermented in the bottle and able to pleasantly surprise even the most experienced taster. A rich and clear yellow at the same time, enriched by gold reflections, with an intense and persistent perlage. To the nose offers notes of bread crust, enriched with flint stone memories serve as counterpart to scents of wild flowers and white fruits, with a pleasant back of grass and straw. Perfectly balanced, fruity and elegantly mineral to the mouth. Food combination is the last problem, the bottle will end up much sooner.


HI-TECH//a cura di Vincenzo Tafuri

leggendo si cambia

S

e leggere un libro è un viaggio, Flook è un nuovo modo di viaggiare. Come sempre nasce tutto da una grande storia. In questo caso parliamo di un formato digitale innovativo dove, oltre al testo, l’autore ha a disposizione alcuni strumenti in più per coinvolgere e appassionare il lettore. Primi tra tutti foto, musiche e video aggiunti per arricchire l’esperienza letteraria e stimolare ulteriormente la fantasia. Si passa così dalle parole alle immagini o ai suoni per poi tornare tra le righe, senza mai abbandonare la storia né rompere l’incanto. Il lettore potrà personalizzare l’opera, inserendo testi ed elementi multimediali per adattarla ai propri gusti. E in qualsiasi momento l’autore avrà la possibilità di aggiungere nuovi capitoli al romanzo, creando opere vive che cresceranno all’infinito. Flook, utilizzabile sul web e tramite app, è acquistabile in tre differenti versioni: Solo, per un’esperienza

unica e personale; Gift, per sorprendere in modo originale una persona cara; Shared, per condividere le emozioni del racconto. Per cominciare basta andare sul sito www. theflook.com e iscriversi. S’inizia subito leggendo gratuitamente il primo capitolo di Tu sei ossessione, il nuovo libro di Federico Moccia, uno degli ideatori insieme all’Ad Guido Silvestri, per provare direttamente questo nuovo modo di viaggiare…pardon, di leggere. LF

VIDEOGIOCO DEL MESE UNCHARTED 4 L’attesissimo ritorno dell’affascinante archeologo Nathan Drake. In quest'ultimo capitolo della serie è alla ricerca del tesoro del pirata Henry Every con suo fratello Sam, ricomparso improvvisamente. Disponibile dall’11 marzo per PS4, Xbox One e pc. [A partire da ¤ 49,99]

51

LF

APR2016


HI-TECH

In tema di…LIBRI «La macchina tecnologicamente più efficiente che l’uomo abbia mai inventato è il libro» [Northrop Frye, critico letterario]

Green Newspaper Il quotidiano che si pianta. Per diminuire i rifiuti e aumentare il verde, l’editore giapponese The Mainichi Newspapers aggiunge alla carta riciclata i semi prima della conversione in fogli, trasformando un vecchio giornale in una nuova vita.

librolibero.eu

Quibee Lo Spotify della lettura, per rendere volumi e riviste accessibili a tutti. La tecnologia iBeacon di Apple permette la fruizione di contenuti in luoghi predefiniti. Ad esempio il proprietario di un’attività commerciale, pagando un abbonamento, consente ai suoi clienti di leggere gratis un giornale o una rivista semplicemente restando nel suo locale. [www.quibee.it]

Troppi libri vengono lasciati a prendere polvere tra gli scaffali e nelle cantine. Grazie a questo portale è possibile scambiarli gratuitamente, sia in Italia che all’estero, tramite spedizione con un paio di semplici click. [www.librolibero.eu]

PER IL PROSSIMO VIAGGIO IN TRENO KINDLE voyAgE eReader è perfetto per i viaggi sulle Frecce. Sottile, leggero e con luce integrata a regolazione automatica. Schermo da 6” a 300 ppi per una lettura come su carta. Grazie al calcolo del tempo rimanente, non si rischierà di dover interrompere il capitolo sul più bello.

52

LF

APR2016


Carlo Nangeroni, Elementi a luce variabile, 1975, acrilico su tela, 157 x 123 cm

ASTA DI ARTE MODERNA E CONTEMPORANEA 11 maggio 2016 | La Permanente, Milano Dipartimento di Arte Moderna e Contemporanea

In vista della nostra asta primaverile, siamo a disposizione per una valutazione gratuita e confidenziale delle vostre opere d’arte.

Via Brera 8, 20121 Milano | T. +39 02 3656 9105 modernoecontemporaneo@finarte.it | www.finarte.it


fERmATA DEL mEsE//SPORT di Marco Mancini - Photo Paolo Gobbi

CoRRERE SENZA FRONTIERE PIÙ DI UNO SPORT, UNA RAGIONE E UNA METAFORA DI VITA. GIORGIO CALCATERRA, TESTIMONIAL DI SPORT SENzA FRONTIERE, SI RACCONTA

P

rimavera, cresce la voglia di correre. Prossimi appuntamenti le maratone di Milano e Roma, il 3 e 10 aprile. Un’occasione anche per fare del bene sostenendo i charity partner impegnati nel sociale, come Sport Senza Frontiere. Un tempo epica e mortale impresa, l’anno scorso quasi 39mila italiani hanno portato a termine una maratona. Un fiume di anime e gambe che colora le vie delle nostre città, dove il primo confronto è con se stessi. Poi viene la condivisione di emozioni e traguardi, sui social. Il rito collettivo gratifica tutti, chi

punta solo ad arrivare e chi mira al podio. Tra questi ce n’è uno che vola in un olimpo speciale. Più irrealistico di Forrest Gump, eppure vero più del vero, in equilibrio tra follia e poesia. È Giorgio Calcaterra, corre da 34 anni. Non si è mai fermato. Nel suo palmares più di mille giorni consecutivi di allenamenti, sfidando febbre, neve e solleone. Fino a 30 competizioni in un anno, «perché non ho mai seguito gli schemi, tutti dicevano che faceva male e io niente, andavo avanti. Ora eccomi qui». Addirittura 16 imprese in un anno sotto le due ore e 20, «un primato che mi è valso una citazione sul magazine

54

LF

APR2016

statunitense Runners’ world». Quaranta ultramaratone, la specialità nella quale ha vinto tre titoli mondiali e due podi. E dieci successi consecutivi in altrettante partecipazioni, dal 2006, alla mitica 100 chilometri del Passatore, da Firenze a Faenza cavalcando gli Appennini. Due maratone lo stesso giorno, a Roma, nel 2015. Nono assoluto, gli occorre un’ora per i controlli antidoping, «ero disidratato e anche urinare fu complicato», poi riparte: «Volevo stare a fianco agli ultimi, festeggiarli, perché sono importanti quanto i primi. Mio papà correva con me e spesso arrivava in coda al gruppo.


RuN WITHOUT BORDERS

S

pring, the desire to run starts to come out. The next dates for marathons in Milan and Rome, on 3 and 10 April. A true opportunity to provide good support to charity partners involved in social works, like Sport Senza Frontiere. Once it was an epic and deadly running, last year almost 39

thousand Italians have completed a marathon. A river of souls and legs that colours the streets of our cities, where the first competition is with ourselves. Then, the share of emotions and goals, on the social. A collective ritual that gratifies everyone, who aims only to arrive and those that look to the podium.

55

LF

APR2016

Among them there is one that goes up to a special place. More unrealistic of Forrest Gump, but true more than any other thing, a human balance between madness and poetry. He is Giorgio Calcaterra. He runs since 34 years. He never stopped. In his schedule more than one thousand days of workouts in a

GIORGIO CALCATERRA

MORE THAN A SPORT, A REASON AND A METAPHOR OF LIFE. GIORGIO CALCATERRA, SPONSOR OF SPORT SENzA FRONTIERE, TELLS HIS STORY


© Marco Bertani

FERMATA DEL MESE//SPORT

CALCIO PER PASSIONE di Francesca Magini

È stato un modo per ricordarlo». Giorgio ha incontrato la corsa per caso, «dopo aver provato tanti sport. Leggendo un manifesto mio padre mi propose di partecipare alla stracittadina Romaratona. Era il 14 marzo del 1982. Da allora correre è diventato il mio lavoro e la mia vita». Così infatti recita il titolo della sua autobiografia, scritta con Daniele Ottavi, in uscita a fine maggio e già prenotabile online su correreelamiavita.it. Sembra di sentire Haruki Murakami che, proprio «nello sforzo enorme e coraggioso di vincere la fatica, riconosce la sensazione autentica di vivere». E anche il motto dell’immenso Emile Zatopek, «correre con i sogni nel cuore», calza a pennello a Giorgio: «Per me

row, facing fever, snow and hot sun. Up to 30 competitions in one year, “because I never followed classic schemes, everyone said that it is bad and I went on regardless of that. Now, I am here.” With 16 races in one year under two hours and 20, “a record by which I was mentioned on the US magazine Runners’ world.” Forty ultra-marathon, the specialty in which he won three world titles and two podiums. Ten consecutive wins with the same number of participations, since 2006, to the legendary 100 kilometres of Passatore, from Florence to Faenza, on the Apennines. Two marathons on the same day, in Rome, in 2015. Ninth national championship, it takes one hour for doping controls,

57

LF

APR2016

Gianluca Vialli, il bomber da 286 gol e l’allenatore che ha regalato cinque trofei al Chelsea, ora ha una missione: salvare dalla retrocessione team di calciatori dilettanti. Tutto questo succede in tv con l’inedito format Squadre da incubo, in onda ogni giovedì alle 21:15 su TV8. Problemi di spogliatoio e strutture fatiscenti sono solo alcune delle difficoltà che la star del pallone, affiancata da Lorenzo Amoruso, il capitano dei Rangers di Glasgow, dovrà affrontare e risolvere in una sola settimana. «Ogni episodio è la storia di persone autentiche tra momenti comici e drammatici», racconta Vialli. Il format, prodotto da FremantleMedia, sa leggere il mondo del football in maniera nuova e realista, un insegnamento anche per l’ex cannoniere: «Abbiamo conosciuto uomini che dopo aver trascorso la notte a scaricare cassette della frutta al mercato vanno agli allenamenti. Solo per passione».


FERMATA DEL MESE//SPORT

correre è gioia, libertà, piacere. Mentre tanti si sono fermati, e si dicono guariti da quella che forse hanno vissuto come una sofferenza, io proseguo, felice». Ad attenderlo, oltre il traguardo, c’è sempre idealmente suo padre: «La gioia più bella era il suo abbraccio alla fine». Il dolore maggiore «gli atleti con i quali gareggiavo risultati positivi al doping. Nello sport, come nella vita, conta essere leali e onesti, perché i valori sono la nostra unica ricchezza», sillaba Calcaterra, che non a caso è testimonial di Sport Senza Frontiere, onlus romana e charity partner delle maratone di Milano e Roma. «Sarò in squadra con loro, nella versione a staffetta. Sostengo l’impegno, l’aiuto concreto che regalano a tanti ragazzi per riscattarsi e realizzarsi attraverso lo sport». SSF conta su circa 80 associazioni sportive sparse tra Roma e il Lazio, Milano, Torino, Napoli e Buenos Aires, offrendo la possibilità ai giovani di famiglie disagiate di cimentarsi gratuitamente in 26 discipline diverse. Correre e fare del bene si può: per esempio devolvendo una quota dell’iscrizione alla gara ad associazioni come Sport Senza Frontiere, oppure sostenendo un sogno realizzabile. Aiutando la ricerca a far camminare di nuovo chi, per una lesione al midollo spinale, non ci riesce più. Per questo Giorgio a maggio correrà la Wings for Life World Run, che si terrà in contemporanea in 33 Paesi del mondo. Un vero, ecumenico inno alla vita. LF [www.sportsenzafrontiere.it]

Galileus, pp. 350 ¤ 14,90

“I was dehydrated and even urinate was complicated,” then he goes on: “I would like to stay with the last, welcoming them, because they are as important as the first. My dad ran with me and often he arrives among the last of the group. It was a way to remember him.” Giorgio started running by chance, “after trying many sports. By reading a poster, my father suggested me to participate in a city run Romaratona. It was 14 March 1982. Since then, running has become my work and life.” This is the title of his autobiography, Correre è la mia vita, written by Daniele Ottavi, released in late May and already bookable online at correreelamiavita.it. It seems like Haruki Murakami that, just “in that huge and brave effort to win over the physical stress, he recognizes the true feeling of life.” The words of the famous Emile Zatopek, “An athlete runs with hope in his heart,” seem to be tailored for Giorgio: “For

58

LF

APR2016

me running is happiness, freedom, pleasure. While many have stopped, and say they are healed from what they lived as a suffering, I continue, happy.” Waiting for him, beyond the finish line, there is always ideally his father: “The greatest pleasure was his hug at the end.” The greatest pain, “athletes with whom I raced, positive to the doping. In sports, as in life, being loyal and honest is our only wealth,” says clearly Calcaterra, which not for a coincidence is the testimonial of Sport Senza Frontiere, Roman non-profit organization and charity partner of the marathons in Milan and Rome. “I will be in the team with them, in the relay race. I support the efforts, the real help that they give to so many guys to redeem themselves and be realized through sport.” SSF can rely on about 80 sports associations among Roma and Lazio, Milan, Turin, Naples and Buenos Aires, providing the opportunity for young people from poor families to test themselves for free in 26 different disciplines. Run and do the right thing is possible, for example by donating part of registration in the race to associations like Sport Senza Frontiere, or by supporting an achievable dream. By helping the research to bring back to walk those that cannot anymore for an injury to the spinal cord. For this reason Giorgio, in May, will run the Wings for Life World Run, which will take place simultaneously in 33 countries around the world. A real and true hymn to life. LF


ANDATA E RITORNO//LIVE di Michela Gentili - Photo Daniele Barraco

MENO POLITICA E PIÙ STORIE, SEMPRE SUL FILO DELL’IRONIA. DANIELE SILVESTRI RACCONTA ACROBATI, IL NUOVO ALBUM DEDICATO A LUCIO DALLA

BILICO

PAROLE In

60

LF

APR2016


Sicuro? Ecco, sapevo che non avrei mai dovuto dirlo. Ma è la verità: non l’ho mai pensato così tanto. Raramente mi è capitato di sentire un’energia talmente speciale intorno. LF Da dove è uscita? Merito di una libertà fortunata ma anche cercata. Dopo il tour con Nico e Max (Niccolò Fabi e Max Gazzè, ndr) volevo esplorare terreni nuovi. Così mi sono inventato una strategia per costringermi a non usare le solite tecniche: ho scelto musicisti diversi e mi sono chiuso con loro per tre giorni in uno studio di Lecce. LF E com’è andata? All’inizio si respirava curiosità e imbarazzo. Poi si è fatta strada la consapevolezza e, ora dopo ora, l’esaltazione. Finché non ci siamo sentiti invincibili: registravamo brani uno dietro l’altro, sentendo a malapena il bisogno di dormire e mangiare. LF Quanto conta il lavoro di gruppo? LF

Tanto, ma in questo caso è stato quasi un manifesto programmatico. Sulla cover ci sono 40 righe di ringraziamenti. Non ha dimenticato nessuno? Mettiamola così: se tiri un calcio di rigore e fai gol è piacevole. Ma niente vale come l’abbraccio collettivo tra i giocatori quando un compagno va in rete. LF Cosa le hanno detto i suoi figli? Pablo e Santiago hanno 13 e 12 anni. Non li ho mai spinti a considerarmi un esempio e devo dire che mi hanno preso anche troppo alla lettera (ride, ndr). Ma ora, per la prima volta, sono stati entusiasti. E il piccolo Oliver ha iniziato a dire papà mentre registravo i primi spunti musicali. LF

Chi sono gli acrobati di oggi? Tutti noi. La società ci impone continuamente salti mortali: nei sentimenti, nelle convinzioni, nelle speranze. Camminiamo sospesi su un filo senza vedere il punto di arrivo. LF Qual è la sua acrobazia quotidiana? Ne faccio parecchie la sera. Da quando ho 16 anni dormo tre ore a notte, così mi capita di crollare all’improvviso nelle posizioni più strane, come il fumetto Eta Beta. Poi c’è quella più seria: far stare insieme i diversi ruoli di marito, padre, musicista. LF Come mantiene l’equilibrio? La stabilità può essere solo sperimentale. Se avessi una ricetta sarei un guru, un altro Osho. Ma ho un certo ottimismo che unito all’autoironia mi rende meno permeabile alla depressione. LF

LF

Cosa manca in questo album?

61

LF

APR2016

La politica, presente quasi solo in Quali alibi, il primo singolo. Ho preferito raccontare storie condensandole in un fermo immagine, come quando incroci una persona per pochi istanti, sull’autobus o al semaforo. LF Se dovesse scegliere una canzone? La mia casa, appena nata, punta già a diventare la preferita di tutta la discografia. LF Dentro ci sono le città dove ha lasciato «pezzi di cuore». E poi Roma: che cosa significa per lei? Una marea di cose. Per descriverla ho scelto un elenco di categorie, dai preti ai gladiatori, dalle bariste ai cravattari. Non perché fossero più importanti di altre, ma perché ripetere nomi e virgole rappresentava bene il concetto di quantità. Il pezzo che avrebbe voluto scrivere? Tutta la produzione dei Beatles e di Bob Marley, la metà di quella dei Radiohead e di Lucio Dalla, un quarto dei brani di Pino Daniele, due terzi di quella di Paolo Conte. Ma potrei continuare: quanto tempo abbiamo? LF A Dalla ha dedicato anche il disco. Perché? Non l’ho deciso a priori. Ma mi è capitato di citarlo mille volte: ritrovavo i suoi echi in un richiamo di tastiera o nel sax di Enrico Gabrielli. LF Fino al 14 maggio è in tour teatrale. Come sempre a prezzi politici? Ho fatto il possibile. Perché credo sia giusto investire sul proprio lavoro scommettendo sul fatto che in tanti lo apprezzeranno. Poi magari non sarà così, ma vale la pena provarci sempre. LF

DANIELE SILVESTRI

G

li occhi stanchi di chi non dorme da troppo tempo e quella tendenza tipica dei romani a non prendersi mai troppo sul serio. Se non fosse per la barba, che si è fatta un po’ brizzolata, Daniele Silvestri sembrerebbe un adolescente scanzonato e non un musicista 47enne con tre figli, all’apice della carriera. Ma la maturità conquistata trasuda dalla sicurezza con cui parla del nuovo album, Acrobati: 18 canzoni, con la partecipazione di artisti come Caparezza e Diodato, che lui stesso ha definito «la cosa più bella fatta fino a oggi».


ANDATA E RITORNO//LIVE di Dalila Ferreri e Sandra Gesualdi

ezio bosso

PRIMA E DOPO DI ME Il maestro Ezio Bosso, in tour con l’album The 12th room, racconta alla Freccia la passione che lo accompagna da una vita

L

a musica libera e per questo bisogna onorarla e rispettarla. Lui lo sa e accarezza i tasti del piano con intensa gentilezza. Lascia danzare le dita in accordate acrobazie. Il risultato è un crescendo di note che fanno trattenere il respiro, come in una corsa a perdifiato. LF È considerato uno dei maggiori musicisti e compositori della sua

generazione. Come direttore si è esibito nei più famosi teatri internazionali e ha ricevuto importanti riconoscimenti. Come nasce il suo lavoro? La melodia è sempre legata all’esperienza di vita, da cui traggo tutte le emozioni e gli spunti per riflettere. Secondo un concetto rinascimentale l’artista deve interessarsi a tutto, dalla meteorologia alla filoso-

63

LF

APR2016

fia, e tendere lo sguardo al miracolo che è l’uomo. Non so come inizio a scrivere o a creare, ho imparato la tecnica per farlo e con disciplina ogni giorno mi dedico allo studio. Poi mi sveglio la mattina e un nuovo brano è nato! LF È un’artista empatico e molto coinvolgente. Quant’è importante il pubblico? Dico sempre grazie a chi ho di fron-


ANDATA E RITORNO//LIVE

te per aver suonato insieme a me. La musica è di chi la crea, di chi la esegue e di chi la ascolta. Ideare, e questo l’ho imparato da grandi autori come Bach e Beethoven, è un atto di responsabilità, un dono prezioso che non può essere improvvisato. LF A Palazzo Barolo di Torino tiene lezioni gratuite rivolte ai giovani, un progetto per fare musica insieme. In uno dei più bei saloni d’Europa trasferisco e apro il mio studio a tutti quei ragazzi che hanno voglia di confrontarsi, parlare, seguire degli insegnamenti. La conoscenza va condivisa e fatta circolare. Io sono cresciuto in una famiglia operaia che non poteva permettersi costose lezioni di pianoforte. Oggi voglio restituire quello che ho ottenuto, perché la passione è il motore di tutto e se spartita offre opportunità. LF Dopo la standing ovation sul palco dell’Ariston, il 7 aprile parte in tour con l’album The 12th room. Cosa rappresenta questo suo ultimo lavoro? È il primo da solista e lo porterò in tutta Italia. Secondo un’antica teoria tibetana l’esistenza è composta da 12 stanze e in ognuna lasciamo qualcosa di noi. L’essere umano le ha costruite quando ha trovato un posto dove fermarsi. I brani che eseguo mi hanno aiutato a tornare in ciascuna di esse, dentro lo spazio e il tempo a cui appartengo, curato dalla mia armonia.

Ne parlava anche Emily Dickinson a proposito delle sue poesie. L’album contiene un brano dedicato proprio alla poetessa statunitense. Impossibile non parlare di Emily quando si parla di stanza. Ho letto ogni cosa di lei. «Quando tutto è perduto che t’importa del canto LF

64

LF

APR2016

dell’uccellino?» è tra i suoi versi quello che preferisco, ha ispirato il mio brano Emily's Room. LF Nel 2003 ha firmato la colonna sonora del film Io non ho paura di Gabriele Salvatores. In quale luogo vive questo sentimento? È inevitabile, fa parte di noi e dobbiamo imparare a conviverci, facendo in modo che non ci annienti. La mia paura più grande è procurare tristezza a chi mi sta vicino. LF L’arte rende immortali? L’immortalità la lascio a Dio. Io vorrei che le persone si appassionassero a ciò che c’è prima e dopo di me.


SORRIDETE ALLA VITA

ANDATA E RITORNO//LIVE di Gaspare Baglio - Photo Ralf Strathmann

ANASTACIA

UN’ENERGIA INARRESTABILE NEL BEST OF E NEI PROSSIMI PROGETTI della popstar di chicago. LIVE in italia AD APRILE E LUGLIO

R

oma, una giornata invernale fredda ma soleggiata. In un hotel del centro arriva uno scricciolo pieno di vitalità: saluta e scherza con tutti, poi si scusa per il ritardo e sorride, pronta per l'intervista. Anastacia ha un atteggiamento distante anni luce da quello della diva. Occhi vispi da combattente, forte delle battaglie che ha dovuto affrontare, non si dà mai per vinta e fa tesoro delle sue cicatrici emotive. La cantante di Chicago è una guerriera: con coraggio e allegria ha sbaragliato il cancro al seno, che l’ha colpita nel 2003 e nel 2013, spingendo sul suo talento musicale. Non a caso il suo greatest hits, The Ultimate Collection, le sta regalando parecchie soddisfazioni. Merito anche dei due inediti che arricchiscono il progetto, Take this chance e Army of me. Il primo è stato scritto proprio pensando alla malattia che le ha reso la vita difficile, un inno a non sprecare le occasioni: «Se non avessi colto le opportunità al volo non sarei quella che sono. La mia esperienza è da prendere come esempio».

Il secondo nuovo brano è la cover di un pezzo di Christina Aguilera. «Non appena l’ho sentito ho pensato che era perfetto per la mia vocalità. Il risultato è pazzesco, ma la mia interpretazione e quella di Christina non sono paragonabili». Nel disco si ripercorrono i 15 anni di carriera di Anastacia, seguendo i capisaldi del suo repertorio: da Paid my dues a Left outside alone, da Sick and tired al duetto con Eros Ramazzotti sulle note di I belong to you. Osannate da critica e pubblico, soprattutto grazie a quell’incredibile voce che le ha fatto vendere 85 milioni di copie in tutto il mondo. Se dovesse scegliere la sua hit più rappresentativa non avrebbe dubbi: «Su un’isola deserta porterei I’m outta

66

LF

APR2016

love, il mio primo successo. Dà gioia e non mi stanco mai di canticchiarlo. Mi sento molto fortunata». La popstar è un fiume in piena e sciorina consigli per essere sereni. «Spesso i problemi nascono dalla nostra testa. Non bisogna farsi troppe paranoie, ma vivere la vita al massimo». Il 3 aprile è in concerto a Padova, il 4 a Milano e il 6 a Bolzano. Poi riapparirà il 20 luglio a Lucca, il 22 a Taormina e il 23 a Palermo. Live a parte, pensa a esplorare anche altri territori. «Forse scriverò un libro, me lo chiedono insistentemente. Ho ricevuto offerte per la tv e per mettere alla prova il mio lato comico. E ho realizzato una collezione di occhiali per Blumarine». Inarrestabile. LF


VIAGGIARE//COVER a cura di Flavio Scheggi

STEREOTIPIZZANDO Per i tedeschi il Belpaese è una nazione solo pizza e musei. Per gli italiani l’Inghilterra è Wembley, mentre secondo i francesi gli spagnoli son tutti ballerini di flamenco. Ecco alcune visioni raccolte nell’Atlante dei pregiudizi, il libro illustrato di Yanko Tsvetkov. L’autore è andato a caccia di stereotipi, elaborando un volume inedito e divertente sull’idea che ogni popolo si fa dei suoi vicini. Rizzoli, pp. 80 ¤ 12,90

69

LF

APR2016


vIAggIARE//INCONTRO di Serena Berardi - Photo Lia Pasqualino

Parola al silenzio Over to silence

D

DOPO TRE ANNI TONI SERVILLO TORNA SUL GRANDE SCHERMO CON Le CONFeSSIONI. NEL FILM DI ROBERTO ANDÒ, NELLE SALE DAL 21 APRILE, È UN MONACO CHE OSSERVA LA REGOLA DEL SILENzIO

all’abito scuro di Jep Gambardella al saio immacolato di Roberto Salus. Toni Servillo interpreta un monaco certosino, invitato al G8 dal direttore del Fondo Monetario Internazionale, interpretato da Daniel Auteuil, pronto a confessarsi.

AFTER THREE YEARS, TONI SERVILLO IS BACK ON BIG SCREEN WITH Le CONFeSSIONI. IN ROBERTO ANDÒ MOVIE, AT THE CINEMAS FROM APRIL 21, HE IS A MONK THAT OBSERVES THE RULE OF SILENCE

Viva la libertà, Il divo e ora Le confessioni sono riflessioni sul potere. il destino del mondo in mano a pochi, la democrazia come menzogna, i politici illusionisti. uno scenario portato all’estremo o uno spaccato realistico?

70

LF

APR2016

LF


Nel film l’economia è raccontata come una scienza arida e spietata. Chi la governa adotta ciecamente le sue regole, accettando che essa distrugga per creare e che le disuguaglianze siano ingredienti dello sviluppo... Quello che trovo interessante dal punto di vista narrativo è il confronto tra uomini che detengono il potere globale e LF

F

rom the black suit of Jep Gambardella to the pure habit of Roberto Salus. Toni Servillo plays a Carthusian monk, invited to the G8 summit by the Director of the International Monetary Fund, performed by Daniel Auteuil, ready for confession. LF After Viva la libertà and Il divo, also Le Confessioni is a reflection on power. The world's fate in the hands of few people, democracy as a lie, political illusionists. A scenario taken to extremes or a realistic insight?  It is a bridge that connects reality with imagination. In this last work of Andò, there are some places, characters and thoughts related to global economic and political reality. Then

un monaco certosino. Un ordine religioso che fa voto di silenzio, di cui esistono solo 300 membri e verso il quale si sono orientati parecchi uomini che prima erano laici. Salus ritiene di non essere proprietario di nulla, nemmeno della propria vita. Laddove i potenti manifestano una fede nelle teorie economico-politiche, quest’uomo di fede non ostenta la sua, ma soltanto credibilità e rigore morale. Tutti sentono la necessità di aprirsi a lui, e il saio diventa un’opportunità per un viaggio dentro se stessi.

di ciò che gli si oppone, strumentalizzandolo. La scrittrice, invece, è una coscienza che si agita. Rappresenta le contraddizioni che la cultura vive nel confrontarsi con l’astrazione e la durezza del sistema economico.

Al G8 partecipano anche una scrittrice e un cantante rock, in qualche modo gli unici portatori di valori positivi. Simboleggiano la funzione salvifica della cultura? Non credo. La rockstar è l’esempio di come spesso il potere inglobi una parte

Uno dei temi del film è il silenzio, definito l’ultima forma di libertà. Cos’è per lei? Salus è uno che fa parlare gli altri. Mantiene un atteggiamento di dignitosa renitenza: non vuole dire cose imposte dall’esterno, fa affidamento solo su quello che pensa e quello che pensa dice. A teatro il silenzio è un’opportunità eccezionale per far cadere, tra la necessità di due parole, uno spazio di riflessione da parte del pubblico. È anche un’occasione ritmica. Ma soprattutto è un luogo, diverso dal caos, per entrare in

the imagination, that makes possible a hotel which brings together ministers of the international economy and where a monk mysteriously arrives.   LF The movie shows the economy as a dry and pitiless science. Those who rule it, they blindly adopt its rules by accepting that it destroys something to create something else, and inequalities are ingredients of development… What I find interesting from a narrative point of view is the comparison between those in positions of global power and a Carthusian monk. A religious order that promise the silence, of which there are only 300 members, and to which many men are directed, that before were lay people, decided to disappear from the world.

Salus believes that he is the owner of nothing, even his own life. Wherever these powerful persons show their faith in the economic-political theories, this man of faith does not show his faith, but only credibility and moral firmness. Everyone feels the need to open with him, and the habit becomes an opportunity for a journey within themselves. LF At G8 summit, a writer and a rock singer take part too, somehow the only ones to carry positive values. Do they symbolize the salvific function of culture? I don't think so. The rockstar is an example of how often the power incorporates a part of what is opposed to it, by using it. The writer, however, has a more complex

LF

71

LF

APR2016

LF

Toni Servillo

Direi un ponte che unisce la realtà all’immaginazione. In quest'ultimo lavoro di Andò vi sono una serie di ambienti, personaggi e riflessioni legati alla realtà politica ed economica mondiale. Poi c’è l’immaginazione che concepisce un albergo in cui si riuniscono i ministri dell’economia internazionale e qui, misteriosamente, arriva anche un monaco.  


marta czok MOTHER ROME 6 MARZO - 24 APRILE 2016

MUSEO CARLO BILOTTI - ARANCIERA DI VILLA BORGHESE ingresso gratuito Dal martedì al venerdì ore 10 - 16 (ingresso consentito fino alle 15.30) Sabato e domenica ore 10 - 19 (ingresso consentito fino alle 18.30) Info 060608 - www.museocarlobilotti.it Musei in Comune è il sistema museale di Roma Capitale Sovrintendenza Capitolina ai Beni Culturali

progetto

organizzazione

La Volpe e L’Uva

trasporto e allestimento

sponsor

servizi di vigilanza

servizi museali


VIAGGIARE//INCONTRO

comunicazione con se stessi e con gli altri. LF Oggi invece viviamo nella società del frastuono e della sovraesposizione. Lei utilizza i social network? Ho un cellulare che chiama e riceve, non ho né siti né e-mail. Il mio ufficio supplisce a tutte le necessità professionali, mentre nella vita privata preferisco vivere in un certo isolamento. Non ho voglia di essere connesso. Ho lo stesso telefonino di Salus, un uomo che subisce il fascino della natura e del canto degli uccelli, molto più poetico di Twitter. LF A proposito di social e tecnologia, conosce i videomaker napoletani Jackal, nati su YouTube? Recentemente una giornalista ha scritto che sono «forse i veri eredi di Mario Martone e Paolo Sorrentino». Li conosco e li apprezzo. Martone e

Sorrentino, però, hanno fatto un percorso molto diverso. Comunque devo loro qualche risata sincera. Ho visto alcune parodie, tra cui quella su La grande bellezza, e mi sono divertito molto. LF Lei ha affermato di aver bisogno di

Una scena del film/a scene from the film Le confessioni

psychological dimension and has a shaken consciousness. It represents the contradictions that culture lives in dealing with abstraction and the hardness of economic system. LF One of the main topic of the movie is the silence, defined the last form of freedom. What does it represent for you? Salus is a man that makes speak the others. He maintains an attitude of dignified reticence: he does not say things imposed from the outside, but he relies only on what he thinks and what he thinks he says. At the theatre, the silence is an exceptional opportunity to put, between the need of two words, a space for reflection from the public. It is also a rhythmic opportunity. But above all it is a space,

different from the chaos, to enter into communication with yourself and with others. LF But today we live in the noise and overexposed society. Do you use social networks? I have a cell phone that receives and calls, I have no web sites or e-mail. My office takes care of all my professional needs, while in private life I prefer to live in a sort of isolation. I do not want to be connected. I have the same cell phone of Salus, a man who is fascinated by nature and singing birds, much more poetic than Twitter. LF About social and technology, do you know Neapolitan video-makers Jackal, on YouTube? Recently a journalist wrote that they are “probably the true successors

73

LF

APR2016

strategie per "proteggere" il suo lavoro dalle tecniche di regia, per esempio dal montaggio. In che modo lo fa? Ritengo che il cinema sia dei registi e il teatro degli attori, nel senso che questi ultimi testimoniano sul palcosceni-

of Mario Martone and Paolo Sorrentino.” I know them and I like them. Martone and Sorrentino, in any case, had a very different path. However, I am in debt with them of some genuine laughs. I saw some parodies, including that one about The great beauty, and I really enjoyed it. LF You said that you need strategies to "protect" your work from techniques of direction, such as editing. How do you do that? I believe that cinema is for directors and theatre for actors, in the sense that, on the stage, they talk of the values of a text to the heart of the public. There is nothing that softens the relation between performer and spectator. In the case of the big screen,


VIAGGIARE//INCONTRO

co i valori di un testo fino al cuore del pubblico. Non vi è nulla che medi la relazione tra l’interprete e lo spettatore. Mentre nel caso del grande schermo, finite le riprese, il regista porta il film sul banco del montaggio e lo organizza secondo un preciso linguaggio. L’attore può esercitare un controllo attraverso la conoscenza puntuale sia del proprio ruolo che delle relazioni del suo personaggio con gli altri e con la vicenda. Così ha una visione dell’opera dall’alto verso il basso. Ho cominciato a reci-

tare per il cinema intorno a 40 anni. Poi insieme a Mario Martone, con il quale lavoravo a teatro, ho girato Morte di un matematico napoletano. Avendo la possibilità di scegliere le pellicole, così come decido di stare a lungo sul palco con De Filippo, Molière o Goldoni, allo stesso modo stringo un’alleanza con un regista, condividendo un orizzonte culturale, un profilo umano. Infatti ho girato quattro film con Sorrentino e non ne escludo un quinto. Con Andò siamo al secondo. LF Ha sempre espresso il suo amore

Toni Servillo nelle vesti del monaco/in the role of the monk Roberto Salus

after filming, the director brings the movie to the editing and organizes it according to a specific language. The actor can exercise a control through accurate knowledge both on his role and on relations of his character with others and with the story. So he has a complete view of the work. I started to perform for big screen around 40 years. Then together with Mario Martone, with whom I worked in the theatre, I filmed Morte di un matematico napoletano. I have the possibility to choose the movies, as

well as I can decide to stay for a long time on stage with De Filippo, Molière or Goldoni, in the same way I make an agreement with a director with the same cultural perspective, a human point of view. For this reason, I filmed four movies with Sorrentino and I do not exclude a fifth one. With Andò, we are at our second one. LF You always showed your love for the theatre, but there is something that only movies can give you? I do not make any ranking. I basically do theatre because I think it is the

74

LF

APR2016

per il teatro, ma c’è qualcosa che le dà solo il cinema? Non stabilisco graduatorie. Faccio fondamentalmente teatro perché ritengo che sia il luogo dove verifico la tenuta della relazione con il mio mestiere, cercando di far coincidere me stesso con quello che faccio. Il cinema è un altro modo di declinare il mio lavoro e ha grande fascino. La cosa più bella è quella magnifica sintesi di vita caotica che si riduce a otto settimane d’esistenza, durante le quali si ferma qualsiasi attività quotidiana. Una tournée teatrale può durare tre-quattro anni, in cui accadono un’infinità di cose. Otto settimane, invece, sono una parentesi, che Truffaut ha raccontato meravigliosamente in Effetto notte. Un’avventura con sveglie all’alba, incontri fortuiti, amicizie che nascono per caso, solidarietà che si stringono nel giro di pochi minuti. place where I can check the right accordance with my job, trying to match myself with what I do. The big screen is another way of doing my job, ans it is fascinating. The best thing is that wonderful short chaotic life that is reduced to eight weeks of life during which every daily activity is stopped. A theatre tour can last three to four years, in which many things can happen. Eight weeks, on the other side, are small parenthesis that Truffaut wonderfully told in Day for night. An adventure with wake up at dawn, surprise meetings, friendships born by chance, and solidarity that comes out in few minutes.


IL MIGLIOR BIGLIETTO DA VISITA? IL TUO SORRISO

gli esami diagnostici direttamente nelle cliniche. Convenzioni dirette con i maggiori Fondi Assistenziali

LCO tra professionisti ci si intende

ROMA

MILANO

GENOVA

MESTRE

PADOVA

PISTOIA

www.lco.it


VIAGGIARE//CINETEATRO di Cecilia Morrico

Esserci o non esserci Scomparso 400 anni fa, Shakespeare continua a coinvolgere milioni di spettatori Fra teatro, cinema e festival

È

la reputazione una veste effimera e convenzionale, guadagnata spesso senza merito e perduta senza colpa». Fa sorridere che una tale esclamazione sia di William Shakespeare. Riguardo alla meritata fama dell’autore inglese non ci sono dubbi. Il 23 aprile si celebrano i 400 anni dalla morte, ma la sua contemporaneità dura nei secoli. Cos’è Re Lear se non una storia di controversie familiari per un’eredità che separa i parenti? Otello un fatto di violenza domestica e MacBeth un colpo di stato per il potere? Non si tratta di sminuire il grande poeta, ma anzi di confermare il suo valore nelle diverse sfumature. Ancora oggi sono molteplici le rappresentazioni dei suoi capolavori fra teatro, cinema e piccolo schermo. A volte pedissequi rifacimenti dei testi originali, altre pindariche divagazioni, musicali

«

o in dialetto, in vesti odierne. Tra le prove meglio riuscite l’Amleto con il volto del premio Oscar Benedict Cumberbatch. Il principe di Danimarca, che vanta il maggior numero di trasposizioni su palco e grande schermo, va in scena nei cinema italiani il 19 e 20 aprile. La tragedia, per la regia di Lyndsey Turner, già un anno fa aveva registrato il sold out in pochissime ore, diventando il più grande successo nella storia del teatro inglese. Sono stati 225mila gli spettatori che, lo scorso ottobre, da 25 Paesi diversi si sono collegati via satellite con il National Theater di Londra per seguire la trasmissione in diretta, un record assoluto. Sul palcoscenico ambientazioni e costumi dark, in lingua originale con sottotitoli, perché, come sostiene Cumberbatch, «ogni proiezione ha una propria atmosfera, ma ovunque

76

LF

APR2016

si stia guardando lo spettacolo, ci si sente nel cuore dell’azione e nel miglior posto disponibile in sala». I festeggiamenti non si fermano: fino al 23 aprile le ultime tappe dell’Hamlet Globe to Globe tour. Dopo 150 Paesi e due anni (partenza il 2014 per i 450 dalla nascita del drammaturgo), è la volta di Pakistan, Iran, Slovenia, Austria e Danimarca, con gran finale all’ombra del Big Ben. Italianissimo invece il festival organizzato dall’associazione Archètipo presso il Teatro Comunale di Antella, a Firenze. Due mesi di eventi, tra aprile e giugno, ricchi di spettacoli, workshop, proiezioni, performance, artisti, pittori e scultori. Il tutto, ovviamente, nel segno di Shakespeare. LF [www.nexodigital.it] [www.globetoglobe.shakespearesglobe.com] [www.archetipoac.it]


Benedict Cumberbatch in Amleto, per la regia di Lyndsey Turner, al cinema il 19 e 20 aprile Š Johan Persson

77

LF

APR2016


VIAGGIARE//CINETEATRO di Salvatore Coccoluto

Onda su onda Rocco Papaleo

© Fabio Lovino

tra cinema, musica e teatro

P

rima il film e poi uno spettacolo di teatro-canzone. Rocco Papaleo, attore, regista e cantautore, è uno degli artisti più prolifici ed eclettici del momento, complice la curiosità e la smania di esplorare sempre nuove strade. A febbraio è uscita la sua terza pellicola da regista, Onda su onda, che racconta l’esilarante incontro tra un cantante in cerca di riscatto, Gegè, e un cuoco scontroso, Ruggero, interpretati rispettivamente dall’attore lucano e da Alessandro Gassmann. La commedia è ambientata su una nave mercantile e per le strade di Montevideo, la capitale dell’Uruguay. Sulla scia del film, Papaleo porta in scena un’omonima rappresentazione di teatro-canzone, dal 14 al 24 aprile al Teatro Ambra Jovinelli di Roma.

Quali sono le affinità e le differenze tra il film e lo spettacolo? Ognuno è una costola dell’altro. Anche se hanno sembianze diverse, si sono influenzati a vicenda. Al cinema porto le storie e la musica su un mercantile, luogo insolito e suggestivo, mentre a teatro la vicenda si svolge su una nave da crociera, la Buena Onda, a ridosso del Capodanno. LF Chi sarà sul palcoscenico con lei? L’attore Giovanni Esposito e la mia band. I protagonisti sono due: il capitano della nave e l’intrattenitore, con i suoi musicisti. Proponiamo pure un estratto dalla colonna sonora del film. LF La sua band ha partecipato anche alla pellicola? Sì, durante le riprese abbiamo suonato moltissimo, raccogliendo le LF

79

LF

APR2016

suggestioni del momento. E tutta questa musica, finito di girare, ce la siamo portata a casa. LF Perché ha scelto di ambientare le riprese in Uruguay? Mi aveva incuriosito la sua collocazione geografica: stretto tra due colossi come Brasile e Argentina, mi ricordava la mia Basilicata. Ero poi rimasto affascinato dalla storia dell’ex presidente José Mujica, un politico controcorrente, un po’ come il mio lungometraggio. LF Oggi si sente più attore, regista o cantautore? Provo a stare in mezzo alle cose. Mi sento un entertainer e uso tutto quello che mi arriva dalle esperienze. La musica è il bacino principale da cui attingo. Poi cerco di veicolare le emozioni attraverso nuove strade.


GIAMAICA

S A N TA L U C I A

ANTIGUA

BAHAMAS

GRENADA

BARBADOS

I MIGLIORI RESORT

ALL INCLUSIVE AL MONDO

2015 Nominati migliori resort all inclusive al mondo per 20 anni consecutivi

Sandals Montego Bay

PIÙ SERVIZI DI QUALITÀ INCLUSI CHE IN OGNI ALTRO RESORT AL MONDO Ristoranti aperti a tutte le ore; programma esclusivo “dine-around” con possibilità di gustare diverse cucine in più di 16 ristoranti per resort • Spor t di terra, incluso golf illimitato^ • Relax sulle isole private • Suite esclusive, incluse le suite da sogno Love Nest • Bevande illimitate delle migliori mar che • Sport acquatici illimitati, inclusi le immersioni** e lo sci d’acqua • Maggior domo per sonale in alcune categor ie di camer a • Le miglior i spiagge dei Caraibi • Matrimoni gratuiti+ • Mance e tasse incluse • Wi-Fi gratuito

PRENOTATE SUBITO PER RISPARMIARE FINO AL 40%*

L’amore è tutto ciò di cui hai bisogno PER PRENOTARE I MIGLIORI RESORT ALL INCLUSIVE AL MONDO Chiama l’800-969-035 | Visita www.sandalsresorts.it Contatta il tuo agente di viaggio di fiducia

*L’offerta è soggetta a termini & condizioni ed eventuali restrizioni. ^In alcuni resort. Green fee inclusi in Giamaica e a Santa Lucia, caddies obbligatori a pagamento. Al Sandals Emerald Bay green fee gratuiti per le Butler Suite, caddies a pagamento. **Per subacquei muniti di brevetto. +Il pacchetto matrimonio Beautiful Beginnings è gratuito per gli ospiti che prenotano 3 notti o più in qualsiasi categoria di camere e suite. Tutti i matrimoni sono soggetti al pagamento delle tasse amministrative che variano a seconda dell’isola.

MATRIMONIO GRATUITO


VIAGGIARE//DESIGN di Antonella Caporaso - Photo Paolo Alberto Gatti

Design mania Torna l’appuntamento con il Salone del Mobile di Milano, dedicato all’eccellenza nell’arredo. Mostre ed eventi speciali animano la città dal 12 al 17 aprile

A

rchiviata la settimana della moda, il capoluogo lombardo si prepara ad accendere i riflettori sulla 55esima edizione del Salone del Mobile, l’appuntamento milanese dedicato all’eccellenza nell’arredo che ogni anno richiama in città gli addetti ai lavori e la stampa internazionale. Dal 12 al 17 aprile, il polo fieri-

stico di Rho accoglie oltre 1.300 espositori distribuiti su 150mila m² suddivisi in due tipologie stilistiche: classico e design. Novità di quest’anno il settore xLux interamente dedicato al lusso. Ideato con l’intento di rispondere alle nuove richieste provenienti dai mercati americani e asiatici, il progetto coinvolge molti top brand del fashion system come Fendi, Ferré, Borbonese e Cavalli,

ma anche marchi di prestigio internazionale come Aston Martin e Tonino Lamborghini. La kermesse, però, non è solo l’incontro tra domanda e offerta, ma anche e soprattutto un evento culturale. A questa scia di pensiero si collega la XXI Esposizione Internazionale della Triennale di Milano, 21st Century. Design After Design, che tor-

Qui e nella pagina successiva Backstage del cortometraggio di Matteo Garrone

© Paolo Alberto Gatti per Ciarmoli Queda

81

LF

APR2016


Ingresso scontato per i clienti Trenitalia

VIAGGIARE//DESIGN

na in città dopo 20 anni. Un ricco programma di rassegne, festival e convegni diffusi su tutto il territorio urbano. Dal 2 aprile a fare d’apripista è la mostra Stanze. Altre filosofie dell’abitare, a cura di Beppe Finessi, dove l’architettura d’interni viene interpretata da 11 progettisti che mettono in scena la propria filosofia living. Creatività, arte e cinema si fondono invece nel cortometraggio realizzato dal regista Matteo Garrone per l’esposizione Before Design: Classic, un percorso multisensoriale che mette in scena la bellezza e la contemporaneità del mobile evergreen. Otto diverse sale, ognuna dedicata a un tema differente, dalla luce alle ombre, introducono e custodiscono il cuore dell’iniziativa. Un’installazione innovativa ispirata all’antico Teatro Olimpico di Sabbioneta. Infine, un cartellone denso di appuntamenti – dalla 19esima edizione del SaloneSatellite, importante vetrina per gli studenti di settore, agli show collaterali del Fuorisalone – portano la febbre creativa anche in città, da Brera a Porta Venezia. Smartphone alla mano, i visitatori 2.0 possono monitorare le novità imperdibili grazie all’app dedicata. LF

L’ALTA VELOCITÀ CONVIENE

Agevolazioni per i viaggiatori delle Frecce che raggiungono il capoluogo lombardo per visitare il Salone del Mobile e la XXI Esposizione Internazionale della Triennale. Ingresso ridotto del 30% per i soci CartaFRECCIA che acquistano online il ticket per la rassegna d’arredo più visitata al mondo. Per 21st Century. Design After Design alla Triennale di Milano ingresso 2x1 per i clienti delle Frecce con biglietto per Milano e titolari CartaFRECCIA. Durante i giorni del Salone del Mobile negli spazi fieristici, a bordo delle Frecce dirette a Milano e nei FRECCIAClub è distribuito gratuitamente La Freccia Design, il nuovo magazine del Gruppo FS, in italiano e inglese, dedicato all’evento. [www.salonemilano.it] [www.trenitalia.it]

82

LF

APR2016


VIAGGIARE//BOOK di Francesca Ventre

La squadra degli Shardana

IL ROMANZO DI GIovANNI FLORIS RACCONTA UNA STORIA DI AMICIZIA E VOGLIA DI FUGA. IN SARDEGNA PER GIOCARSI LA VITA

Feltrinelli, pp. 336 ¤ 18

86

LF

APR2016

U

n libro da leggere se in tv non c’è di meglio, come si diceva qualche anno fa, ma non di martedì. Perché l’autore è Giovanni Floris, giornalista e conduttore della trasmissione in onda su La7, Di martedì, appunto. Si ride spesso tra le pagine del romanzo La prima regola degli Shardana. La storia, però, racconta un periodo di crisi di quattro amici di gioventù, toccando temi come l’amicizia, il rapporto con il successo, le scelte di vita.


L’amicizia e il calcio sono al centro del suo romanzo? Aggiungo anche la voglia di fuga. I protagonisti si buttano con smodatezza in questa impresa sportiva, perché sono ognuno in un periodo critico della propria vita. Raffaele sta vivendo una fase di fallimento, dopo il successo di qualche anno prima con la vendita di tequila, Sandro rischia di essere raggiunto da personaggi loschi in Sardegna, Michela ha avuto una delusione d’amore. E Giuseppe si è stancato di intervistare i politici. LF

87

LF

APR2016

Giuseppe, ma non siamo del tutto uguali. Non essendo uno scrittore di professione, mi aiuto descrivendo il mondo come lo vedo io. LF E lo scoop di Floris sull’Inpdap è simile a quello di Giuseppe sull’Inps? Quando diedi la prima notizia in assoluto del buco dell’Inpdap l’Ansa la riprese e io ho appeso quella striscia nella mia stanza. Ma Giuseppe non è esattamente me. LF C’è un’immagine della sua Sardegna che fa da sfondo al racconto? Come scrivo nel libro, quest’isola non è un atollo. Nella zona interna ci sono posti bellissimi, che forse le ferrovie, mi permetto di dire, dovrebbero rendere più raggiungibili. L’Ogliastra, il Gennargentu o il Campidano non hanno niente da invidiare ai canyon americani. Mio padre era nuorese, io sono cittadino onorario della città e lo sottolineo con orgoglio. LF Poi c’è il ricordo della storia millenaria della regione e degli Shardana. I miei personaggi appartengono idealmente a questo popolo di guerrieri e conquistatori, perché anche i miei protagonisti si rafforzano con le esperienze di vita. LF Parlando di calcio, la previsione di un romanista per il campionato? No, non si fanno mai previsioni! LF È forse la seconda regola degli Shardana?

GIovANNI FLORIS

Ma si tratta di cambiamento inteso come desiderio di novità o di semplificazione? In verità loro cercano rifugio nel passato, troveranno una novità sconvolgente e, nella crisi profonda, una via d’uscita. Per gli uomini è una crisi di mezza età, tipica dei cinquantenni. LF Il vero rapporto d’amicizia è quello che si forma negli anni, fin da piccoli? Sì, è più facile da bambini, perché si cresce insieme tra debolezze, errori e confidenze, senza imbarazzi. Io ho mantenuto legami di lunga data con i vecchi amici, sono i rapporti più solidi. LF Nel libro ci sono immagini e personaggi che sembrano ispirarsi al cinema. Sarà dovuto anche alla sua passione per i cinepanettoni? Sono un patito della commedia all’italiana, dai grandi nomi come Vittorio De Sica, Ettore Scola e Dino Risi ai film di Natale più recenti. LF Quando trova il tempo di scrivere e l’ispirazione per farlo? Sono molto contento del mio lavoro, ma nessuno di noi nella vita si occupa solo della sua professione. E a me nel tempo libero piace scrivere. LF Inevitabili i parallelismi tra lei e Giuseppe, a partire dai nomi, entrambi molto comuni. È così? (Ride, ndr) I nomi sono simili e anche le sensazioni che attribuisco a LF


VIAGGIARE//BOOK di Michela Gentili

Perché l’ha fatto allora? Mi è stato proposto dall’editore: anche se non ero convinto, ho accettato perché mi piacciono le sfide. Ma a scriverlo ci ho impiegato quasi tre anni, molto più del tempo previsto per contratto. LF È autobiografico? Diciamo di sì, per il 97%. LF Quindi ha davvero conosciuto un’aracnologa che si chiama Agata? Nella realtà era un uomo che studiava i ragni. E aveva i baffi. LF Come si immaginava da grande? Una rockstar alla Mick Jagger. Poi ho capito che forse non ce l’avrei fatta e così verso i 25 anni ho cominciato a scrivere poesie. Poco dopo sono arrivate le serate, i primi eventi social ante litteram. LF I suoi punti di riferimento letterari? Tra i viventi, il poeta statunitense Billy Collins e la milanese Vivian Lamarque. Ma anche Jacques Prévert, Cesare Pavese e, come per molti maschi, Charles Bukowski, che si descrive come grande amatore e bevitore. LF Il suo lavoro facilita le conquiste? Sì, certo. Anche Bukowski confessò che se avesse saputo quanto cuccavano i poeti non avrebbe aspettato i 40 anni per cominciare. LF Come crea le rime? Una volta lo facevo in viaggio, in treno, al bar. Scrivevo di getto, su ispirazione, e le strofe mi venivano LF

Spopola sul web e riempie i locali. Diventato un fenomeno per i suoi versi ironici, ora Guido Catalano debutta con un romanzo

S

ceglie un tavolo all’aperto, ordina una birra chiara, invita un’amica a sedersi con noi. Infagottato nel suo cappotto scuro, Guido Catalano prova a muoversi con disinvoltura. Ma che non sia molto avvezzo alle interviste lo si capisce dal fatto che le domande me le fa lui («Di dove sei?», «Ti piace il tuo lavoro?», «Conosci la zona?»), proprio come fossimo due amici al bar. Eppure, è ormai a tutti gli effetti un fenomeno culturale. O meglio un «errore di sistema», come si definisce, «in quanto poeta professionista vivente che riesce a campare con ciò che scrive». Torinese, 45 anni, è diventato una

celebrità grazie al web – dove un pubblico testardo lo segue dal 2005 sul suo blog e dal 2010 sui social – e riempie i locali di tutta Italia con i suoi reading, circa 800 a oggi. Sul palco, voce piena e ritmo incalzante, possiede l’arte rara di costruire il silenzio. E il dono di far ridere, mettendo in gioco se stesso e le sue impacciate vicende sentimentali. La stessa cifra stilistica che si ritrova nel suo primo romanzo, D’amore si muore ma io no, appena pubblicato per Rizzoli. «Passare alla prosa è stato faticoso, quasi traumatico. È come se mi avessero chiesto di vincere una maratona dopo aver corso sempre e solo i 100 metri».

88

LF

APR2016


Le hanno dato del cabarettista. Si è offeso? Trovo assurda l’idea che qualcuno possa considerarlo un mestiere disonorevole: per me è splendido. Ma oltre a quello sono attore, performer, autore e romanziere. LF Ha un piano B? Preferisco non averlo. Quando desideri davvero qualcosa con tutto te stesso meglio non inventarsi scuse per abbandonare facilmente il piano A. [www.guidocatalano.it] LF

89

LF

APR2016

Rizzoli, pp. 216 ¤ 17

GUIDO CATALANO

così, in poche ore. Ora è diverso: uso la volontà e per finirle mi servono almeno due o tre giorni, una scrivania e una sedia. LF Parla solo di donne. Che cos’è l’amore per lei? Se lo sapessi non scriverei così tanto sul tema. LF Eppure, alla fine, riesce a corteggiarle… Uso sapientemente la chiave dell’ironia, perché so che è un passepartout con le ragazze intelligenti. LF Quanto ha sofferto per loro? Molto. Ho cominciato verso i 15-16 anni e ho continuato fino ai 30. Poi mi sono stabilizzato. Dai 40 in poi ho capito come funziona. LF Ora è fidanzato? Direi di sì, insomma più o meno. Ci stiamo lavorando. LF Si scrive meglio quando si sta male? Inutile negarlo. La sofferenza è benzina di ottima qualità. LF Ha mai inviato poesie a una donna? Sì, più volte, via posta e per e-mail. LF Qualcuna le ha risposto? A volte. LF Far ridere con i versi è ritenuto quasi blasfemo, lo sa? Per me è la salvezza. Il problema è chi considera il genere comico di poco conto.


VIAGGIARE//BOOK di Silvia Del Vecchio

VITA VEGANI DA

Einaudi, pp. 130 ¤ 12,50

FAUSTO BRIZZI/CLAUDIA ZANELLA

C’

era una volta un onnivoro perdutamente innamorato di una donna dalle abitudini alimentari simili ai ruminanti. Il regista Fausto Brizzi e l’attrice e naturopata Claudia Zanella sono i protagonisti del libro Ho sposato una vegana. Una storia vera, purtroppo. Un inno al cibo sano e morale che nel 2017 diventerà un film. LF Pianeta Vega: Fausto, a che punto è il suo viaggio green? è certamente un modello alimentare e di vita. Difficile arrivarci di colpo, ma per gradi è una meta possibile. E auspicabile per il bene di tutti. LF Pianeta Terra: Claudia, la prossima sfida è crescere vostra figlia da vegana. Vivere in modo green è sempre una sfida, ogni giorno. I bambini imitano gli adulti e credo che, se in casa coccoliamo gli animali, anche a nostra figlia

verrà naturale non mangiarli. Con me la piccola si nutrirà di cereali integrali, frutta, verdura, legumi. Fausto mi ha chiesto solo di darle un po’ di pesce, quindi se ogni tanto loro due andranno a mangiare al mare non metterò ostacoli. E poi spero che lotterà con me per salvare gli animali in difficoltà. LF I vegani dovrebbero essere più liberali e gli onnivori più intelligenti? [F] Se i vegani accettassero meglio la debolezza degli onnivori, questi ultimi ascolterebbero meglio le giuste istanze dei vegani. [C] Ci sono persone poco liberali e più o meno intelligenti in entrambe le categorie. Spesso i vegani diventano estremisti per la loro causa. Li capisco, perché ci fa impazzire vedere come vengono trattati gli animali negli allevamenti: chiusi in gabbie minuscole, picchiati, seviziati. Mi chiedo sempre come mai gli onnivori continuino a

90

LF

APR2016

mangiare carne pur sapendo di fare del male al proprio organismo e di inquinare l’ambiente in cui viviamo. LF Anche “Lana la cana” è quasi vegana. Non è una forzatura? [F] Infatti è quasi vegana. Mangia del pesce e quando è ospite dai genitori di Claudia, a Firenze, sono certo che sia felice. [C] Devo ammettere che ho provato a farle seguire una dieta vegana, ma è stato un disastro! Mi trascinava con forza davanti alla pescheria della via accanto, e restava inchiodata lì. Abbiamo trovato un compromesso: mangia tante verdure, proteine vegetali e cereali integrali, e un po’ di proteine animali. Anche perché, se vivesse allo stato brado, in natura non troverebbe tutti i giorni uova o carne. LF Ci sono news sul vostro progetto di aprire un canile green? [F] Per ora il “progetto figlia” ha invaso le nostre giornate, ma conto di tornarci sopra presto. [C] È il mio grande sogno. Desidero un canile senza gabbie, con tanto terreno per correre e giocare. Prima o poi lo farò, a Roma o nei dintorni, perché voglio seguirlo personalmente e controllare gli animali quotidianamente. LF Fausto, nel libro lei scherza sulla sua vita a.C. e d.C., avanti e dopo Claudia. Oggi è felice perché? Perché ho al fianco una donna che non vuole diventare vedova. LF E Claudia invece? Sono felice perché ho trovato un uomo con cui condividere la mia filosofia di vita. Anche se ancora non gli appartiene, ci sta provando.


vIAggIARE//FOCUS

© Maskot

di Serena Berardi

LA SOCIETÀ CAMBIA, LA FAMIGLIA PURE: ALLARGATA, MONOGENITORIALE O ARCOBALENO

N

el 2014 sono stati celebrati 189.765 matrimoni tra civili e religiosi, circa 4.300 in meno rispetto all’anno precedente. I nati all’interno del vincolo coniugale continuano a diminuire, mentre aumentano quelli da genitori non sposati: oltre 138mila nel 2014, quasi 26mila in più rispetto al 2008. Dall’altare molto spesso ci si trasferisce nello studio dell’avvocato, con bebè al seguito: nel 2014 68.089 separazioni e 34.241

(il 65,4% del totale) hanno riguardato coppie con figli. Molti, poi, ci hanno riprovato: le seconde nozze sono state 30.638. Dal 2002 al 2012 le famiglie monogenitoriali hanno visto un incremento di 50mila unità. I dati demografici dell’Istat disegnano indirettamente il profilo della famiglia italiana: molto lontana dallo standard televisivo, l’allegro quadretto con mamma, papà e prole numerosa. Fuori dal tubo catodico ci sono genitori single, risposati e omoses-

93

LF

APR2016

suali. «La famiglia è un prodotto culturale: può assumere forme diverse in relazione alle società, ai suoi orientamenti, valori e concezioni. E possono essere differenti le funzioni che le si attribuiscono: dalla cooperazione tra adulti alla gratificazione sessuale, dalla procreazione all’allevamento dei figli». La pensa così Francesco Remotti, docente di Antropologia all’Università degli Studi di Torino e tra i relatori di uno dei quattro incontri di Famiglia


VIAGGIARE//FOCUS

La famiglia nucleare è una soluzione diffusamente praticata, ma in molte parti del mondo questo modello è stato “imposto” con l’affermarsi del Cristianesimo e con i processi di modernizzazione, statalizzazione e urbanizzazione». Secondo l’antropologo occorrerebbe provare a «liberarsi dallo schema incombente della famiglia nucleare a cui adeguare qualsiasi altra soluzione. Sarebbe un guaio pensare e organizzare queste cellule come mondi autonomi». La giornalista e studiosa di bioetica Chiara Lalli, anche lei tra gli esperti invitati a Famiglia punto zero, conviene con Remotti sul fatto che esistano «tanti tipi di famiglia e nessuno di questi, intrinsecamente e a priori, è preferibile agli altri». Entrambi i relatori affermano che le maggiori difficoltà per le realtà non tradizionali siano la mancanza di riconoscimento, l’assenza di uguaglianza giuridica, l’isolamento. Unanimità anche sui contesti omogenitoriali e sulla lotta ai pregiudizi,

© Caiaimage/Chris Ryan

punto zero, festival organizzato il 20 marzo al MAXXI di Roma. Il professore si è concentrato sul tema della multi-genitorialità e su come essa si presenti in diverse società extraeuropee: «Molto spesso non si tratta di una soluzione di ripiego, ma appositamente ricercata per il benessere e lo sviluppo del bambino: è un bene avere più madri e/o padri. Nell’isola di Tikopia in Polinesia, per esempio, diffidano delle famiglie che si richiudono su loro stesse». A chi sostiene l’esclusiva naturalità di quella fondata sul matrimonio tra uomo e donna, Remotti risponde che «considerando le diverse organizzazioni sociali, il matrimonio è una possibilità. Basti pensare alla diffusione di poliginia e poliandria. Non è scritto nel nostro Dna che un uomo e una donna debbano convolare a nozze per fondare una famiglia: ci si può sposare senza formarne una – come il gruppo etnico africano dei Senufo – o formarla senza sposarsi, come fanno i Na della Cina meridionale.

94

LF

APR2016

«potenti strumenti di autoinganno», sottolinea Lalli. «È necessario non abbandonarsi a credenze primitive e irrazionali, e non giudicare qualcosa come buono e giusto solo perché ci è familiare. Bisogna leggere, documentarsi, studiare le ricerche sull’argomento. Siamo animali pigri, amiamo quello che già sappiamo o immaginiamo di sapere». LF

UNIVERSO DONNE

Renato Mazzoncini e Gioia Ghezzi testimoni dell’impegno FS per la valorizzazione del lavoro delle donne. L’amministratore delegato del Gruppo FS Italiane ha partecipato all’appuntamento HeForShe l’8 marzo a Milano, mentre la presidente sarà a Firenze il 5 maggio alla conferenza Women in Europe and the world. Al centro degli interventi i numeri della presenza femminile in azienda: circa il 14% del totale dei dipendenti FS, il 29% del Cda e il 16% della dirigenza. Cifre da migliorare, anche se nel 2015 si è registrata un’inversione di tendenza, con il 45% di donne nelle assunzioni di personale laureato, il 39% tra i neo dirigenti e il 27% tra le promozioni. Raggiungere il 30% nelle posizioni manageriali è tra gli obiettivi del 2016, come suggerito dalla campagna globale 30% Club. Prosegue, inoltre, la collaborazione tra FS Italiane e la onlus WeWorld, che opera per i diritti rosa: dal 7 al 13 marzo in onda sui monitor di bordo di Frecciarossa e Frecciargento il nuovo spot contro la violenza di genere, mentre sui Frecciarossa e negli help center di stazione sono state distribuite 40mila brochure informative. [www.heforshe.org] [www.stateoftheunion.eui.eu] [www.weworld.it]


FATEVI LA CORTE.

Alla Reggia di Venaria.


VIAGGIARE//BIKE di Cristiana Meo Bizzari

VIAGGIARE GREENWAYS Ex ferrovia Alcantara-Randazzo (CT)

© Roberto Greco

Percorsi naturalistici alternativi al traffico in territori di rilevanza storica. sono le vie ecologiche nate Dalla valorizzazione e Il recupero di linee ferroviarie DISMESSE. Dalle più lunghe e attrezzate del mondo ai primi passi in Italia

U

n patrimonio immenso con possibilità di sviluppo pressoché infinite e benefici per persone e ambiente sempre più evidenti. Roberto Rovelli, ricercatore presso il Dipartimento di Scienze agrarie e ambientali dell’Università degli Studi di Milano e membro dell’Associazione Italiana

Greenways, sa togliere ogni curiosità su quello che a buon diritto si può considerare un progetto significativo a livello mondiale. «I primi rail trail nascono negli Stati Uniti a metà degli anni ‘60 con l’obiettivo di preservare corridoi abbandonati in vista del ripristino del servizio ferroviario. Nel 1986 viene istituita la

97

LF

APR2016

Rails-to-Trails Conservancy, associazione nata per favorire il recupero, come greenways, dell’immenso patrimonio ferroviario dismesso, che oggi conta ben 1.931 rail trail con un’estensione di 35.750 chilometri. Le più lunghe negli States sono la John Wayne Pioneer Trail a Washington (253 miglia) e la Katy Trail State Park nel Missouri (238 miglia). Le più frequentate, invece, la W&OD Railroad Trail in Virginia e la Minuteman Bikeway in Massachusetts, con una media rispettivamente di 3 e 2 milioni di utenti all'anno». A livello europeo non si può saltare il Regno Unito, dove il Bristol & Bath Railway Path, nel 1979, fu tra i primi interventi di recupero di una ferrovia dismessa. Poi le Vias Verdes spagnole, altro bell’esempio di percorsi storici e di salvaguardia di vecchie stazioni oggi adibite a bar, ristoranti, bed and breakfast e noleggi di biciclette. Proprio in Spagna, in 20 anni, sono stati convertiti in Vias Verdes più di 2.400 chilometri di linee ferroviarie in disuso, per un totale di 117 percorsi e un investimento di circa 170 milioni di euro. «È interessante anche l’esperienza francese», continua Rovelli, «improntata sul recupero dei tracciati ferroviari ancora provvisti del binario per la fruizione turistica con le draisine e i vélorail, carrelli a quattro ruote originariamente usati per la manutenzione lungo le linee e poi impiegati per fini ricreativi. Grazie all’Associazione nazionale Vélo-


VIAGGIARE//BIKE Un tratto in trincea lungo il Vélorail della Sainte Baume in Francia

Gli obiettivi sono garantire ai fruitori comfort, sicurezza e piacevolezza, offrire ai gestori strumenti per valorizzare gli interventi realizzati e i territori circostanti e promuovere, al contempo, nuovi modelli di riutilizzo delle ferrovie abbandonate. «Ci aspettiamo che questa iniziativa», conclude Rovelli, «favorisca l’avvio di un programma nazionale unitario, in primo luogo con il coinvolgimento attivo di Ferrovie dello Stato e Rete Ferroviaria Italiana». LF [www.greenways.it] [www.binariverdi.it] [www.ferrovieabbandonate.it] rail de France, dal 2004 a oggi sono stati attrezzati oltre 400 chilometri e 90 percorsi». In Italia, invece, attualmente si contano oltre 50 greenways, 750 chilometri di cui 370 su linee ex FS, come la Ciclovia delle Dolomiti, la Treviso-Ostiglia e l’ex-ferrovia Spoleto-Norcia, piste molte amate dai cicloturisti e lunghe, nell'ordine, 65, 42 e 40 chilometri. Secondo Rovelli «da noi il lavoro da fare è ancora parecchio, soprattutto per rendere i percorsi più attrattivi e riconoscibili, sfruttando le potenzialità del territorio e i benefici economici. Gli interventi sono limitati rispetto all’estensione della rete ferroviaria dismessa, che è di circa 7.500 chilometri». E proprio per promuovere l’unicità di questi percorsi e trasformarli in prodotti turistici l’Associazione Italiana Greenways ha avviato, in collaborazione con il Touring Club Italiano, il progetto Binari verdi.

Ex-ferrovia Sanremo

© Albano Marcarini

SWEET DREAMS

Una giornata lunga un mese quella che Co.Mo.Do. - Confederazione della Mobilità Dolce realizza lungo lo Stivale dal 6 marzo al 6 aprile. Un’iniziativa per non dimenticare e contrastare con forza il disfacimento di un patrimonio di strade ferrate costruito con lungimiranza. La formula della manifestazione prevede decine e decine di incontri animati da alcune associazioni ambientaliste nazionali e locali, protagoniste della mobilità dolce regionale. Spiega Anna Donati, presidente onorario di Co.Mo.Do.: «Il dialogo in corso con FS Italiane è intenso e ricco di idee per il futuro. C’è anche una collaborazione con Fondazione FS, che ha istituito numerosi treni turistici su splendide linee locali». [www.ferroviedimenticate.it]

98

LF

APR2016


La Spezia Firenze Campagne pisane

Livorno

Siena

Stabilimento Petti

Grosseto


VIAGGIARE//SCIENZA di Claudia Frattini

Simulazione di due buchi neri/Simulation of two black holes © Infn S. Schiavon

Il cinguettio dell’universo

E

instein aveva ragione. Le onde gravitazionali, ipotizzate un secolo fa dalla Teoria della Relatività Generale, esistono davvero. E viaggiano alla velocità della luce . Per la prima volta gli scienziati hanno osservato in modo diretto le increspature nel tessuto dello spaziotempo prodotte nell’ultima frazione di secondo della fusione di due buchi neri un miliardo e mezzo di anni fa. La seconda verità finalmente dimostrata è che esistono sistemi binari di buchi neri superiori alle 25 masse solari.

14 settembre 2015, 11:50:45 ora italiana. Si apre l’era dell’astronomia gravitazionale: gli interferometri gemelli Ligo negli Stati Uniti registrano onde gravitazionali entro una finestra temporale di dieci millisecondi. «Ricevo la mia e-mail quotidiana contenente le registrazioni dei rivelatori, e noto subito un’energia molto alta», racconta emozionato Marco Drago, giovane ricercatore dell’Albert Einstein Institute di Hannover. «Non c’era dubbio: si trattava di un’onda gravitazionale generata da due corpi ruotanti l’uno intorno

100

LF

APR2016

all’altro. Il segnale era chiaro, bellissimo, ma abbiamo comunque appurato che non si trattasse di un check test né di una blind injection». Un evento apocalittico, l’impulso è stato 24 volte più forte del rumore di fondo: «Un episodio da manuale, solo la coalescenza di due buchi neri poteva creare quella forma di segnale», conferma Adalberto Giazotto, ricercatore dell’Infn legato a doppio filo alla fisica delle onde gravitazionali. L’11 febbraio l’annuncio ufficiale della scoperta in contemporanea in America e in Italia, un’impresa col-


The chirping of the universe

E

instein was right. Gravitational waves, assumed by the General Theory of Relativity a century ago, really exist. And they travel at the light speed . For the first time scientists observed directly the wavelets in the space-time composition produced in the last fraction of a second from the merge of two black holes a billion and a half years ago. The second truth is finally proved, as to say that there are black holes binary systems greater than 25 solar masses. 14 September 2015, 11:50:45AM Italian time. The age of gravitational astronomy is officially open: the twin Ligo interferometers in United States keep track of gravitational waves within a time window of ten milliseconds. “I received my daily e-mail containing the recordings of the detectors, and I notice a very high energy,” tells excited Marco Drago, young scientist at the Albert Einstein Institute of Hannover. “There was no doubt: it was a gravity wave generated by two rotating bodies one around the other. The signal was clear, beautiful, but we still verified that it was not a check test or a blind injection.” An apocalyptic event, the signal was 24 times stronger than the background noise: “It was like a textbook episode, only the coalescence of

two blacks holes could create that kind of signal,” confirms Adalberto Giazotto, researcher of Infn, deeply connected with the physics of gravitational waves. On 11 February, the official announcement of the contemporary discovery in America and Italy, a partnership in which 1,004 researchers from 133 world scientific institutions have worked together. Designed in the '80s by Adalberto Giazotto and the French Alain Brillet of the Centre national de la recherche scientifique and finally approved in 1993, Virgo is the first gravitational waves detector that can reach the low frequencies . “We reached a prohibitive zone – confirms Giazotto – because gravitational interaction is the weakest of the universe and there are many spurious signals that must be isolated. Below one hertz the Newtonian noise is unquenchable.” It consists of two perpendicular arms of three kilometres each, and it is near Cascina, in the countryside near Pisa. Within it, laser beams reflected from mirrors are propagated: when a wave crosses them, one of the arms lengthens and the other shortens. These variations can be much smaller than the diameter of an atomic nucleus. After taking data together for several years, Ligo and Virgo

101

LF

APR2016

have been modified to increase sensitivity, and now they can be considered second-generation interferometers. Advanced Ligo, that can rely on Livingston detectors in Louisiana and Hanford in the State of Washington, is already operative. In the second half of this year, also Virgo will be active in advanced version and, together with Ligo interferometers, “will produce a real laboratory to classify with greater accuracy multiple signals, such as electromagnetic waves and neutrinos, and their incoming direction,” says the father of Virgo. “The Italian interferometer will be ten times more sensitive,” guarantees the Giovanni Losurdo, Infn physicist and project leader of Advanced Virgo, “and it will be possible to follow a volume of the universe 1,000 times bigger. We will use a very powerful laser and new mirrors with improved optical quality. We have improved the vacuum system and created a sophisticated system to reduce scattered light, which could simulate a wave.” The contribution of Italy and Infn has been fundamental in the collaboration for Virgo, which carries on the project together with the Osservatorio Gravitazionale Europeo and today has about 250 researchers from 19 laboratories


vIAggIARE//SCIENzA

lettiva a cui hanno collaborato 1.004 ricercatori di 133 istituzioni scientifiche mondiali. Ideato negli anni ’80 da Adalberto Giazotto e dal francese Alain Brillet del Centre national de la recherche scientifique e approvato definitivamente nel 1993, Virgo è stato il primo rivelatore di onde gravitazionali capace di scendere alle basse frequenze . «Ci siamo spinti in una zona proibita – conferma Giazotto – perché l’interazione gravitazionale è la più debole dell’universo e ci sono molti segnali spuri da isolare. Al di sotto di un hertz il noise newtoniano è inestinguibile». Costituito da due bracci perpendicolari di tre chilometri ciascuno, l'interferometro si trova a Cascina, nella campagna pisana.

Al suo interno si propagano fasci laser riflessi da specchi: quando un’onda li attraversa, uno dei bracci si allunga e l’altro si accorcia, variazioni molto più piccole del diametro di un nucleo atomico. Dopo aver preso dati insieme per diversi anni, Ligo e Virgo sono stati modificati per aumentarne la sensibilità, dando vita a interferometri di seconda generazione. Advanced Ligo, che può contare sui rivelatori di Livingston in Louisiana e a Hanford, nello stato di Washington, è già operativo. Nella seconda metà di quest’anno anche Virgo sarà attivo in versione advanced e insieme a Ligo «produrrà un vero laboratorio per catalogare con maggiore precisione molteplici segnali, ad esempio le onde elettroma-

of five countries: apart from Italy, France, Netherlands, Poland and Hungary. Furthermore, highlights Gianluca Gemme, national Infn coordinator, “by the Ligo experiment, we process and exchange technology solutions, we work together on data collection and analysis. When we will turn on the Cascina interferometer, we will have a greater impact also on the location of the signal source.” “The fact that gravitational waves would, sooner or later, have been seen was unexpected,” emphasizes the Infn researcher Pia Astone, and Einstein himself had doubts about that. “Today we can study the structure of the universe and the matter in very extreme

Allestimento di uno degli specchi dell'interferometro Virgo Construction of one of the mirrors of Virgo interferometer

103

LF

APR2016


vIAggIARE//SCIENzA

gnetiche e i neutrini, e la loro direzione di provenienza», prosegue il papà di Virgo. «L’interferometro italiano sarà dieci volte più sensibile», assicura Giovanni Losurdo, fisico Infn e project leader di Advanced Virgo, «e si potrà osservare un volume del cosmo 1.000 volte più grande. Useremo un laser più potente e dei nuovi specchi di qualità ottica migliore. Abbiamo migliorato il sistema di vuoto e realizzato un sistema sofisticato per ridurre la luce diffusa, che potrebbe simulare un’onda». Fondamentale il contributo dell’Italia e dell’Infn nella collaborazione Virgo, che porta avanti il progetto insieme all’Osservatorio Gravitazionale Europeo e oggi può contare su circa 250 ricercatori provenienti da 19 laboratori di cinque Paesi: oltre a noi, Francia, Olanda, Polonia e Ungheria. Inoltre, sottolinea Gianluca Gemme, coordinatore nazionale Infn, «con l’esperimento Ligo elaboriamo e scambiamo soluzioni tecnologiche, lavoriamo congiuntamente alla presa dati e all’analisi. Quando riaccenderemo il rivelatore di Cascina incideremo con maggiore efficacia anche sulla localizzazione della sorgente del segnale». «Che le onde gravitazionali prima o poi si sarebbero viste non era affatto scontato», insiste la ricercatrice Infn Pia Astone, e in effetti lo stesso Einstein ne dubitava. «Oggi possiamo studiare la struttura dell’universo e la materia in condizioni assolutamente estreme. Oltre ai buchi neri capiremo meglio anche

Interno di uno dei due bracci del rivelatore Virgo Interior of one of the two arms of the Virgo detector

le stelle di neutroni e le esplosioni di supernovae, perché abbiamo finalmente osservato le onde gravitazionali». O meglio ascoltato, suggerisce Viviana Fafone, coordinatore del gruppo Virgo di Roma Tor Vergata: «Le onde arrivano a una frequenza udibile dall’uomo, tanto più bassa quanto più la massa è grande. Questo chirp è durato 200 millisecondi». Un cinguettio che cambia tutto: «Non è solo un salto enorme per la conoscenza. Non possiamo infatti ignorare i progressi tecnologici nel campo dell’ottica, della strumentazione elettronica e della meccanica, i ritorni economici dovuti all’incentivo della produzione privata e quelli di tipo sociale». E nell’attesa di poter ascoltare anche il suono primordiale del Big Bang, «quando saremo in grado di rilevare segnali di una misura ancora più piccola», facciamo intanto il tifo per un meritatissimo Nobel. LF

104

LF

APR2016

conditions. In addition to the black holes, we will understand even better neutron stars and supernova explosions, because we have finally observed gravitational waves.” Or heard, suggests Viviana Fafone, coordinator of the Virgo group of Roma Tor Vergata: “The waves arrive at a frequency that can be heard by humans, the lower the more the mass is large. This chirp lasted 200 milliseconds.” that changes A chirping everything: “It is not only a huge step for human knowledge. We cannot pay attention to the technological advances in optical field, electronic systems and mechanics, the social returns and the economic ones, due to the incentive of private production.” And while waiting to hear also the primordial sound of the Big Bang, “when we will be able to detect signals of an even smaller size, we hope for a well-deserved Nobel. LF


VIAGGIARE//VISIONI di Sandra Gesualdi

LA FORMA DEL DOLORE NELLA MOSTRA VIA CRUCIS. LA PASSIONE DI CRISTO BOTERO RIFLETTE SULLA SOFFERENZA DELL’UOMO

U

n Redentore dalla corporatura imponente occupa il centro della tela trafitto dalla corona di spine. È immerso in una calca claustrofobica di personaggi che non si accorgono di lui: volti lividi e indifferenti, con lo sguardo rivolto nel vuoto. Gesù e la moltitudine è una delle oltre 60 opere, tra oli e disegni, della Via Crucis. La Passione di Cristo, la mostra di Fernando Botero ospitata a Palazzo delle Esposizioni di Roma fino al 1° maggio. In questa recente serie di lavori il maestro colombiano affronta il soggetto sacro accostando il pro-

prio linguaggio, popolato da formosi personaggi, alla classica iconografia rinascimentale. Il percorso nei territori mistici è tracciato da colori intensi e vividi, a cui sono affiancati elementi contemporanei, e conduce nei meandri della sofferenza universale. È un Cristo sconfitto, lapidato, offeso e percosso quello che mostra il pittore. Tanto concreto nella carne frustata da essere elevato a simbolo di un dolore senza tempo. Posto sulla croce è l’essere umano violato nei suoi diritti, ogni giorno vittima e carnefice, con espliciti riferimenti di denuncia sociale alla complessa situazione politica

Fernando Botero Cristo è morto (2011) Olio su tela 134x191,1 cm Medellín, Museo de Antioquia

108

LF

APR2016

colombiana. «Mi sono preso la libertà di mescolare certe realtà latinoamericane col tema biblico», spiega l’artista. La curatrice Nydia Gutiérrez sottolinea «l’importanza di esporre a Roma, proprio nell’anno del Giubileo, un ciclo di opere che inducono a riflettere sull'accettazione dell’altro, dello straniero, rivalutando la compassione e la misericordia». Il volto pagano di Maria, contratto dallo strazio per la perdita del figlio, è quello di tutti coloro che oggi subiscono soprusi e violenze. Un atto di accusa pubblica e di ripristino della memoria storica. LF [www.palazzoesposizioni.it]


Ingresso scontato per i clienti Trenitalia

Fernando Botero GesĂš e la moltitudine (2010) Olio su tela 106x81 cm MedellĂ­n, Museo de Antioquia

109

LF

APR2016


vIAggIARE//VISIONI di Ilaria Iacoboni

NON SOLO FUTURISMO L’INTERA PRODUzIONE DI UMBERTO BOCCIONI, DAGLI ESORDI ALLA PREMATURA SCOMPARSA. A PALAzzO REALE DI MILANO FINO AL 10 LUGLIO

U

mberto Boccioni amava Milano sopra ogni cosa. Per lui era la porta della modernità. L’artista, di cui ricorre quest’anno il centenario dalla morte, era abituato a viaggiare molto. All’inizio al seguito del padre, poi per spirito professionale e creativo: Roma, Parigi, Mosca, San Pietroburgo, Monaco di Baviera, Venezia.

1

111

LF

APR2016


VIAGGIARE//VISIONI

La mostra Umberto Boccioni 18821916. Genio e memoria ne restituisce il senso profondo. Curata dal Gabinetto dei Disegni della Soprintendenza del Castello Sforzesco, con la collaborazione scientifica del Museo del Novecento, è prodotta e organizzata da Palazzo Reale e dalla casa editrice Electa. Si parte dagli esordi: l’Autoritratto del 1909 ( 2) risente dell’inse-

2

gnamento di Giacomo Balla, nel cui atelier, a Roma, l’artista studiò dal 1903, per arrivare al cubismo e all’influsso di Paul Cézanne,

Oggi proprio Milano gli tributa un esaustivo sforzo monografico all’interno delle suggestive sale di Palazzo Reale. Circa 250 opere tra dipinti, disegni e sculture – una su tutte la rinomata Forme uniche della continuità nello spazio del 1913 ( 1) – portano il visitatore dentro l’anima del maggior esponente del futurismo italiano, che si distinse per la capacità di abbracciare anche altri stili. Con Gaetano Previati fu la volta del simbolismo (La signora Sacchi, 1907), con i russi superò le accademie ritenute claustrofobiche e senza spunti creativi. La sua ricerca fu quindi in gran parte influenzata dalle nuove tendenze internazionali, dal post impressionismo alle secessioni in Germania e in Austria, fino ai primi movimenti d’avanguardia.

3). evidente in Elasticità (1913 A questi capolavori si aggiungono le tematiche di ambito sociale e urbano, con struggenti rappresentazioni delle periferie industriali in espansione, ma anche foto d’epoca, riviste e documenti scritti tra il 1907 e il 1908 ed eccezionalmente concessi in prestito dalla Getty Research Library di Los Angeles. Un’occasione unica per conoscere la figura di un genio poliedrico, che amava ripetere: «Tutto si muove, tutto corre, tutto volge rapido». LF [www.palazzorealemilano.it]

3

112

LF

APR2016


Ingresso scontato per i clienti Trenitalia

VIAGGIARE//VISIONI di Fabrizio dell’Orefice

L’EGITTO ROVESCIATO

Iside a Canopo Affresco (62-79 d.C. circa)

Dal Nilo a Pompei, l’occhio classicista guarda avanti e si rinnova ancora. Nuove mostre al Museo Egizio di Torino, alla Palestra Grande di Pompei e al Museo Archeologico di Napoli 115

LF

APR2016

L’

Egitto da un nuovo punto di vista. Rovesciato. Non più con l’occhio classicista che guarda indietro bensì con lo sguardo nilotico diretto verso il nuovo. Il Museo Egizio, all’età di quasi due secoli (fu fondato nel 1824), si


VIAGGIARE//VISIONI

rinnova ancora. Dopo la riapertura completa di un anno fa, ora è tempo di mostre con l’inaugurazione di un ulteriore spazio di circa 600 m2. Dunque, il punto di vista rovesciato. A Torino arrivano dal Museo Archeologico di Napoli e da Pompei 172 reperti archeologici dei 330 esposti. «È un nuovo modo di guardare al rapporto tra questi due mondi, e per la prima volta abbiamo una mostra allestita da egittologi e non da classicisti», spiega Christian Greco, direttore del Museo Egizio. «Il risultato è stupefacente: alla fine le vere opere esotiche sono quelle di Pompei». Il progetto Egitto Pompei è dunque un viaggio. Anzi, più di uno. Un itinerario che dal Nilo passa per la grecizzazione degli dei egizi da parte dei Tolomei. E poi via, verso l’inondazione del patrimonio nilotico in tutto il Mediterraneo. «Talvolta – ricorda Greco – queste culture giungono a noi non con le navi ma a bordo di libri, e lo dobbiamo a Omero come nel nono volume dell’Iliade o del quarto dell’Odissea». A Torino si possono così ammirare gli affreschi dell’Iseo Pompeiano, l’unico edificio di culto pubblico ripristinato al momento dell’eruzione del 79 d.C. dopo il devastante terremoto di 17 anni prima. Del culto di Iside ci sono tracce proprio in Piemonte, per esempio nel caso dei bronzi del sito di Industria. E poi ancora a Pompei, con l’esposizione di affreschi della Casa del Bracciale d’Oro.

Casa del Bracciale d’Oro, affresco (fine I secolo a.C.-inizio I sec. d.C.)

Più viaggi, dicevamo. Il progetto, però, non si esaurisce all’ombra della Mole con la mostra Il Nilo a Pompei - Visioni d’Egitto nel mondo romano (fino al 4 settembre): il secondo appuntamento è dal 16 aprile a Pompei, nella Palestra Grande, con un singolare allestimento di Francesco Venezia e un percorso

116

LF

APR2016

nel Tempio di Iside. E il terzo al Museo Archeologico Nazionale di Napoli, dove dal 28 giugno un nuovo percorso porrà l’attenzione sull’insieme di culti venuti dall’Oriente attraverso l’Egitto e poi, da ottobre, sarà riaperta anche la collezione egizia. LF [www.museoegizio.it]


INFORMAZIONE PUBBLICITARIA

117

LF

APR2016


VIAGGIARE//AV a cura di Silvia Del Vecchio

© Giuseppe Senese - Creatività e Broadcasting/FS Italiane

Italy gourmet onboard

V

iaggiare a bordo delle Frecce è un po’ come assaporare l’Italia: nel piatto, nel bicchiere e negli spuntini i clienti possono gustare ogni mese l’eccellenza enogastronomica del Belpaese. Dopo aver assaggiato la cucina regionale, si passa ora ai prodotti principali del territorio italiano. Ogni mese i menù rendono omaggio a una delle prelibatezze che tutto il mondo ci invidia: a marzo si celebra il Parmigiano Reggiano Dop, ad aprile la mortadella Bologna Igp.

Grazie alle proposte pensate ad hoc da Itinere per chi sceglie le Frecce di Trenitalia c'è davvero l’imbarazzo della scelta: ricette firmate dallo chef Carlo Cracco, primi e secondi piatti caldi e freddi, panini, dessert e snack dolci e salati. Da gustare a bordo presso il ristorante e in Executive Frecciarossa, al bar di tutte le Frecce, nel welcome drink del Frecciarossa no stop Milano-Roma in Business e nei menù Easy Gourmet del Frecciarossa 1000, nei livelli Premium e Business. Inoltre, con il servizio Easy

119

LF

APR2016

Food di Itinere, si può consumare un pasto completo senza muoversi dal proprio posto. I menù disponibili sono tre: Breakfast, Snack e Meal. Quest’ultimo comprende un primo caldo a scelta Viva la Mamma Beretta Box (pasta o riso senza glutine), dolce e acqua. Che si mangi al bar, al ristorante o al posto poco importa, perché la varietà dell’offerta Itinere è sempre nuova e ricca, e la qualità dei prodotti elevata. LF [www.trenitalia.com] [www.itinere.it]


© Fotolia.com

VIAGGIARE//AV

Ogni mese i menù ruotano intorno alle eccellenze gastronomiche del Belpaese

SAPORI

DOP

PIATTI PRONTI FRESCHI

Tra uno spuntino, un pranzo o una cena, correre sui binari è anche l’occasione per accendere la curiosità sull’universo food&drink della Penisola. Come approfondire l’origine delle materie prime e le storie delle persone che le producono. La lunga tradizione del Parmigiano Reggiano Dop, ad esempio, si è mantenuta nell’uso dei foraggi della zona di origine, nell’assenza di additivi e nel rispetto delle diverse declinazioni e particolarità legate agli ambienti dove lo si realizza, alle razze delle vacche e alle metodologie e certificazioni seguite (agricoltura biologica, kosher o halal). In ogni realtà, comunque, è l’artigiano casaro a fare la differenza e ci sono appuntamenti che promuovono l’unicità delle eccellenze nostrane, come Centomani di questa terra, il 18 presso il Relais Antica Corte Pallavicina a Polesine Parmense (PR), e Caseifici aperti, il 23 e 24 nella zona di produzione. Non tutti sanno, per esempio, che il fattore età è fondamentale nella degustazione del Parmigiano Reggiano Dop: una forma di 12-15 mesi, elastica e compatta, ha una base lattica piuttosto accentuata, con note vegetali e un sapore dolce e acido allo stesso tempo che si accompagna bene a vini bianchi secchi e frutta fresca. A 24-28 mesi sa esprimere al naso e al palato un’armonia perfetta di odori e aromi, più friabile, granuloso e digeribile, si abbina con vini rossi, insalate e prugne secche. Stravecchio, a 36-48 mesi risulta molto asciutto, a volte quasi sabbioso e piccante, va a braccetto con rossi di elevata struttura e bianchi passiti.

In treno, ma anche altrove, i ritmi frenetici quotidiani impongono spesso pasti veloci e in movimento. Per questo Itinere ha individuato un brand perfetto per offrire piatti freschi sempre caldi e gustosi. Costituita nel 2002 dalla forza di due grandi gruppi industriali, il Salumificio Fratelli Beretta, storico produttore di salumi, e la società francese Fleury Michon, Piatti Freschi Italia S.p.A. nel 2011 acquisisce anche Fres.co Srl e oggi è leader nel Belpaese per la produzione di piatti pronti freschi e snack. Ricerca continua, impianti produttivi tecnologicamente avanzati, specializzazione per tipologia di prodotto e personale qualificato sono le condizioni necessarie a garantire massima sicurezza e qualità delle materie prime per mangiare bene in pochi minuti. Ogni giorno un sapore diverso garantito da pratici menù per tutti i gusti, anche per vegetariani, senza rinunciare alla tradizione. Non a caso il marchio si chiama Viva la Mamma Beretta, con forchetta inclusa e comoda confezione monouso: a bordo delle Frecce si può scegliere tra carbonara, maccheroncini al ragù, penne pomodoro e ricotta, fusilli al pesto, risotto ai funghi porcini o alla milanese. La pasta è sempre al dente e il riso Baldo senza glutine, gustoso e consistente.

120

LF

APR2016


VIAGGIARE//kids di Francesca Magini

A PICCOLI SGUARDI © milicanistoran/Fotolia.com

PRESTIGIOSE RICERCHE INTERNAZIONALI HANNO CONFERMATO L’IMPORTANZA DELL’IMITATION GAME PER I NEONATI. ALLENARE I BEBÈ ALLA RIPETIZIONE LI RENDERÀ ADULTI PIÙ COMPLETI

I

bimbi che copiano saranno uomini migliori. È questo, in estrema sintesi, uno degli assunti che appassionano gli studiosi di tutto il mondo e proprio una ricerca sulle cellule cerebrali è valsa al neuroscienziato americano John O’Keefe il Nobel per la Medicina nel 2014. Fino a pochi anni fa si riteneva che i neonati non fossero capaci di ripetere i gesti, perché

ciò presuppone una percezione evoluta e una buona coordinazione muscolare. Inoltre, per riprodurre è necessario sapere anche quali parti del corpo usare. Eppure, già nei primi anni ’80, il professor Andrew Meltzoff dell’Università di Washington aveva individuato nei lattanti degli accurati imitatori. I molti studi svolti dal professore successivamente, l’ultimo dei quali risale allo

123

LF

APR2016

scorso anno, dimostrano che in effetti già a pochi mesi si possiede la capacità rappresentativa per collegare ciò che viene percepito a quel che si fa. L’emulazione infantile è lo strumento più efficace che il piccolo ha a disposizione per comunicare con gli altri, a cominciare dalla madre, e vi si sente rispecchiato e compreso. «Tutti i bambini, dal primo momento di vita, hanno la ca-


VIAGGIARE//kids

un obiettivo». E un bebè così stimolato, che uomo diventerà? «Da adulto potrà ritrasmettere le stesse conoscenze, e sarà in grado di stabilire legami sociali e relazioni solide. Sarà anche maggiormente predisposto a sviluppare competenze sociali e comunicative». Dunque, spingere i bimbi a potenziare la capacità di emulazione è una strategia vincente per le mamme e i papà. Ma attenzione a non ridurre tutto a una pantomima: «Il segreto non è mostrare una linguaccia e aspettare che il piccolo la riproduca, quanto individuare un’azione completa ed elaborata facendo in modo che lui la ripeta». Spunti indispensabili per un futuro di successo. LF © Sabphoto/Fotolia.com

pacità di reagire agli stimoli sociali ripetendoli», spiega alla Freccia la dottoressa Deny Menghini, psicologa dell’UOC di Neuropsichiatria Infantile all’Ospedale Pediatrico Bambino Gesù di Roma. «Quando osserviamo l’azione di un altro, le aree motorie e sensoriali del nostro cervello si attivano come se la stessimo facendo noi», aggiunge la studiosa. Quindi, sia che si osservi un’azione sia che la si svolga effettivamente, il cervello lavora allo stesso modo. Per l’infante la ripetizione è uno strumento indispensabile di apprendimento: «Guardare e poi fare. Se il genitore mostra tante azioni al proprio figlio, quest’ultimo impara di più. È importante insegnare una sequenza che porti a

KIDS EXPERIENCE

MovEat. Le vie del cibo: dalla Roma antica all’Europa moderna fa bella mostra di sé nella Capitale fino al 15 giugno. Dopo il successo ottenuto all’Expo, il Gruppo FS ripropone l’esposizione alla stazione AV Roma Tiburtina. In primo piano numerosi reperti, a testimonianza della continuità millenaria nell’eccellenza gastronomica italiana, percorsi interattivi con le rotte internazionali per il trasporto degli alimenti su ferro e laboratori per bambini delle scuole materne e primarie organizzati dall’associazione La Mage. Prenotazioni a laboratoriomoveat@gmail.com. [www.fsitaliane.it] [www.arteperbambini.com] Cartoons on the Bay è il festival dell’animazione cross-mediale realizzato da Rai Com. In occasione dei 20 anni di vita, nella cornice veneziana di Palazzo Labia, dal 7 al 9 aprile il programma per le scuole prevede matinée con anteprime, incontri con i più famosi beniamini della tv e corsi di fumetto. [www.cartoonsbay.com] Il Teatro Verde dei bambini e dei ragazzi di Roma ha subìto danni ingenti a causa di un incendio. Online la campagna per sostenere la raccolta fondi, anche con contributo minimo di ¤ 5, e condividerla sui circuiti social. Riattivare questo spazio al più presto è un messaggio potente a conferma che la drammaturgia kids è un bene collettivo. [www.teatroverde.it]

124

LF

APR2016


NEXT vIAggIARE//SOCIETÀ di Ilaria Perrotta

MILLENNIAL CONTRO FOUNDER. IL FUTURO È NELLE LORO MANI

GENERATION C MILLENNIAL

Chi sono: i nati tra il 1980 e il 2000 icone celebri: Cara Delevigne, Justin Bieber, Rihanna eroe: Harry Potter Fashion brand: Levi’s, Forever 21, Chanel, Nike, Adidas Social network: Instagram, Twitter, Facebook Segni particolari: sono l’ultima generazione del XX secolo e la prima dei digital native Who are: those born between 1980 and 2000 Famous icons: Cara Delevigne, Justin Bieber, Rihanna Hero: Harry Potter Fashion brands: Levi’s, Forever 21, Chanel, Nike, Adidas Social network: Instagram, Twitter, Facebook distinguishing features: the last generation of the 20th century and the first of digital natives

FOUNDER Chi sono: i nati dal 2000 in poi icone celebri: Brooklyn Beckham, Willow Smith, Gigi Hadid eroe: Katniss Everdeen di Hunger Games Fashion brand: H&M, Marc Jacobs, Urban Outfitters, Converse Social network: Snapchat, Secret, Whisper Segni particolari: il nome Founder si deve al presidente di MTV Sean Atkins, ma questa generazione ignora cosa sia MTV Who are: those born from 2000 Famous icons: Brooklyn Beckham, Willow Smith, Gigi Hadid Hero: Katniss Everdeen of Hunger Games Fashion brands: H&M, Marc Jacobs, Urban Outfitters, Converse Social network: Snapchat, Secret, Whisper distinguishing features: the Founders name was given by the MTV president Sean Atkins, but this generation does not know what MTV is

127

LF

APR2016

he sia esistito un mondo pre Facebook i Millennial lo ricordano. I Founder invece non ne hanno assolutamente memoria. Sono queste le nuove generazioni che popolano la Terra. Trentenni o giù di lì i primi, teenager di quest’epoca digitalizzata i secondi. Per quanto riguarda i fratelli maggiori, un’indagine Nielsen commissionata da Yahoo! li definisce sempre connessi: consumano i polpastrelli sullo smartphone, dialogando tramite emoticon e immagini. Il loro punto debole è il lavoro, schiacciati dalla crisi economica e da genitori

MILLENNIALS VERSUS FOUNDERS. THE FUTURE IS IN THEIR HANDS

T

hat there was a world before Facebook, Millennials remember that. On the other hand, Founders have no idea of that. These the two new generations on Earth today. Around thirties the first ones, teenagers of this digital age the second ones. For what concern the older brothers, a Nielsen survey commissioned by Yahoo! defines them always connected: they get their fingers tired on smartphone, talking through emoticons and images. Their weak point is the work, crushed by the economic crisis and their parents


VIAGGIARE//SOCIETà

Justin Bieber

© I-Images/LaPresse

MILLENNIAL

© Akm-Gsi/LaPresse

Brooklyn Beckham

© Akm/LaPresse

Cara Delevigne

FOUNDER

© Ian West/LaPresse

che li hanno cresciuti con il sogno di una terra promessa da conquistare, ma verso la quale non hanno saputo o potuto dirigerli. Questi giovani si barcamenano tra stage sottopagati e gavette interminabili, sognando ancora il posto fisso. Il mercato guarda nella loro direzione: prodotti di bellezza, moda, design e hi-tech sono pensati su misura per una stirpe che sin da piccola ha avuto a che fare con il world wide web. Poi ci sono i Founder, i fratellini. Si dice che non saranno interessati al lavoro dipendente, poiché punteranno sull’imprenditorialità e, dal momento che sono nati negli anni dei flussi migratori e del riconoscimento dei diritti delle minoranze etniche e culturali, saranno forse i primi ad abbattere gli stereotipi legati al genere e alla nazionalità. Anche se, da una recente indagine condotta dal sito Skuola.net, le opinioni di questi ragazzi per quanto riguarda le unioni civili sono sì progressiste, ma fino a un certo punto, soprattutto su stepchild adoption e utero in affitto. Gli adolescenti di oggi sono più realisti dei loro predecessori, perché non hanno mai avuto la tentazione di credere in un ideale. Il New York Times li definisce inoltre più concreti, pragmatici e disillusi, a poco a poco stanno sempre più dettando legge sui trend economici e pare che il 2016 sia il loro anno. Del resto founder significa fondatore e questi ragazzi ancora bambini hanno tutte le carte in regola per rimettere in piedi la società occidentale, in ginocchio ormai da un bel po'. LF

Willow Smith

128

LF

APR2016

that grew them with the dream of a promised land to conquer, but to which they did not know or could direct them. These young people goes from underpaid internships to endless training, still dreaming the fixed place. The market looks to them: beauty, fashion, design and hi-tech are tailored for a generation that since childhood had to deal with world wide web. Then there are the Founders, the young brothers. It is said that they will not be interested in dependent work, given that they will point to entrepreneurship, and, since they are born in the years of migration and recognition of rights of ethnic and cultural minorities, they will be probably the first ones to break down gender and nationality stereotypes. Even if, from a recent survey conducted by the Skuola.net website, the views of these guys regarding civil unions are progressive, yes, but only up to a point, especially for what concern stepchild adoption and surrogate motherhood. Today's teenagers are more realistic than their predecessors, because they never had the temptation of believing in an ideal. The New York Times defines them more practical, pragmatic and disillusioned, gradually they are increasingly making the rules on economic trends and it seems that 2016 is their year. After all founders means what it means, and these guys, still children, have all the credentials to rebuild the Western society, on its knees for too long time now. LF


GLS, il tuo corriere espresso GLS corriere espresso è leader di settore. Con i suoi servizi di qualità, è in grado di trovare soluzioni adattabili alle esigenze di ogni tipo di clientela. GLS è presente in 41 Paesi Europei, con 688 Sedi, 39 Centri di smistamento e 19.000 mezzi per le consegne. In Italia è capillarmente diffuso su tutto il territorio nazionale. Con 143 Sedi e 10 Centri di smistamento, GLS effettua consegne su tutto il territorio italiano, con tempi entro le 24 ore nella maggior parte delle località. Certi delle ottime performance del Gruppo, oltre 220.000 clienti, ogni giorno, affidano le loro spedizioni a GLS. GLS, noi consegniamo!


VIAGGIARE//Fuori luogo di Mario Tozzi [Geologo Cnr, conduttore tv e saggista]

L'UOMO

DELLE ALPI

C’

è molto da vedere a Bolzano: architettura, mercatini di Natale, mostre di vini e montagne. E addirittura qualcosa di unico: i resti del più antico alpinista di cui si abbia notizia. Lo hanno trovato nudo in un sudario di ghiaccio, nel 1991, a ridosso del confine austriaco. Prima di morire aveva forse tentato di curare la sua ferita dietro la schiena, ma non aveva potuto utilizzare le erbe medicinali che aveva con

sé, neanche il fungo antibiotico che avrebbe probabilmente spento l’infezione. Portava stivali in pelle, era alto un metro e 60 e pesava 50 kg di soli muscoli ben allenati. A 45 anni era in buona salute, sebbene avesse già subìto lesioni e fratture. Il corpo era rivestito da tatuaggi e scarnificazioni. Lo hanno chiamato Ötzi, passava sotto il Monte Similaun per motivi che non conosciamo, così come non sappiamo da dove provenisse.

131

LF

APR2016

Il Museo di Bolzano ospita la mummia più antica del mondo

Il ghiaccio ne ha conservato il corpo a -6°C e quasi al 100% di umidità. Oggi si trova nel Museo archeologico dell'Alto Adige, a Bolzano, in una cella frigorifera avveniristica che ricostruisce le condizioni di ritrovamento, perché si tratta della mummia naturale più antica e meglio conservata al mondo. Ötzi è stato ucciso da una freccia nemica 5.300 anni fa, ma, per tutto il resto, si tratta di uno di noi. Per questo apprezzerà la nostra compagnia. LF


VIAGGIARE//Fuori luogo di Pierluigi Argoneto [Presidente Liberascienza]

TERRA

DALLA

LUNA

ALLA

I Sassi di Matera

IL PRIMO ESPERIMENTO DI NARRAZIONE SCIENTIFICA DI UN TERRITORIO, PRODOTTO DALL'ASSOCIAZIONE LIBERASCIENZA, PRESTO IN ONDA SU RAI SCUOLA

S

tefania sta per lasciare la Basilicata per iniziare l’Università, ma accetta la mia scommessa: passare gli ultimi tre giorni nella sua regione facendo un viaggio in macchina alla scoperta della scienza nei luoghi che l’hanno generata. E scoprire come questa, alla fine, possa anche diventare poesia. Dalla terra alla luna è un viaggio nello spazio e nel tempo che parte da Pitagora e dai numeri irrazionali di Ippaso

di Metaponto per arrivare alle teorie filosofico-naturaliste di Federico II di Svevia nei castelli di Melfi e Lagopesole. E poi i madrigali di Gesualdo e la poesia di Orazio nel suggestivo scenario di Venosa, fino all’area del Vulture esplorata e studiata da Giuseppe De Lorenzo, geologo e primo traduttore dal sanscrito all’italiano dei discorsi del Buddha. Ancora, la figura di Rocco Petrone, ingegnere capo della missione Apollo 11 della Nasa,

132

LF

APR2016

originario di Sasso di Castalda. Ultima tappa, Matera. Una città con le sue prime abitazioni scavate nel tufo, migliaia di anni fa: i famosi Sassi, passati in pochi decenni da vergogna nazionale a vetrina internazionale. Oggi infatti, oltre a essere stata nominata capitale europea per il 2019, il capoluogo ospita una sede dell’Agenzia spaziale italiana. Un viaggio scientifico e turistico in Basilicata, la regione che ha portato l’uomo dalla terra alla luna. LF


SERVIZIO VINCENTE

NAVETTA GRATUITA

Internazionali BNL d’Italia 7-15

FRECCIAROSSA TRENO UFFICIALE Con le Frecce Trenitalia agli Internazionali BNL d’Italia 2016. Sconto del 30% sul prezzo Base del biglietto di Trenitalia per i clienti diretti a Roma al torneo in programma al Foro Italico dal 7 al 15 maggio 2016. La promozione è valida per i treni Frecciarossa, Frecciargento e Frecciabianca per viaggi di sola andata o andata/ritorno per/da Roma. L’offerta è valida per partenza per Roma dal 6 al 15 maggio 2016 e ritorni da Roma, per i soli biglietti a/r, dal 7 al 16 maggio 2016. L’offerta è soggetta a restrizioni ed è riservata ai viaggiatori che, a bordo treno, risultino in possesso di un biglietto per il torneo o del relativo documento di prenotazione. Inoltre è previsto un servizio navetta gratuito tra la Stazione di Roma Termini e il Foro Italico e vv. Dettagli e condizioni dell’offerta su www.trenitalia.com


© Creatività e Broadcasting/FS Italiane

LE FRECCE NEWS//COVER

TRENITALIA ALTA VELOCITÀ AD ALTA FREQUENZA HIGH FREQUENCY FOR HIGH SPEED OFFERTE & SERVIZI OFFERS & SERVICES

136

CARTAFRECCIA

144

NETWORK

146

ROUTES

147

PREZZI & PROMOZIONI PRICES & PROMOTIONS  CINEMA & CO. 

140

142

CITY AV 

148

FOOD ON BOARD

143

FLOTTA/FLEET

152

135

LF

APR2016


LE FRECCE NEWS//OFFERTE & SERVIZI

© vadymvdrobot/Fotolia.com

SPECIALE 2x1 ANCHE LA DOMENICA

SPECIAL 2x1 OFFER ALSO ON SUNDAY L’offerta Speciale 2x1, per viaggiare di sabato in due pagando un solo biglietto al prezzo Base su tutti i treni nazionali nei livelli Business, Premium e Standard e in 1^ e 2^ classe*, è estesa anche alla domenica per partenze nei mesi di marzo, aprile e maggio. Inoltre, per agevolare gli spostamenti in famiglia, è valida anche nella settimana dal 14 al 20 marzo in occasione della Festa del papà.

The Special 2x1 offer, to travel on Saturday in couple and pay one ticket at the Base price on all national trains in Business, Premium and Standard levels and in 1st and 2nd class*, is

also extended to Sunday for departures on March, April and May. Furthermore, to support family trips, it is valid also in the week from 14 to 20 March during the Father’s Day.

*L’offerta è a posti limitati e soggetta a restrizioni. Acquistabile entro la mezzanotte del secondo giorno precedente la partenza. Cambio prenotazione e biglietto, rimborso e accesso ad altro treno non ammessi. Sono esclusi Executive, salottino, cuccette, VL, Excelsior. Maggiori informazioni su trenitalia.com *The offer is limited and subject to restrictions. Purchasable by midnight the second day before departure. Ticket and reservation change, refund and access to other trains are not allowed. Executive, small living room, berths, WL, and Excelsior are excluded. More details on trenitalia.com

136

LF

APR2016


LE FRECCE NEWS//OFFERS & SERVICES

FRECCIAGOAL

La passione per il grande calcio viaggia sulle Frecce Trenitalia. Il concorso a premi Frecciagoal è riservato ai clienti che acquistano un biglietto Frecciarossa, Frecciargento o Frecciabianca fino al 10/04/2016 e che effettuano il viaggio nello stesso periodo. Ogni settimana in palio due biglietti per vedere la partita della squadra del cuore a scelta tra Juventus, Torino, Inter, Milan, Bologna, Sassuolo, Fiorentina, Lazio, Roma e Napoli. Inoltre, fra tutti i partecipanti che non sono risultati vincitori, si procederà all’estrazione finale di un super premio: la maglia preferita autografata e consegnata da un campione. Partecipare è facile: dopo aver effettuato il viaggio, il cliente dovrà indicare PNR, data di viaggio e di emissione del biglietto sul sito frecciagoal.it e scoprire subito se la fortuna è dalla sua parte. Per convalidare la vincita occorre conservare il biglietto cartaceo originale o, in caso di acquisto in modalità ticketless, la ricevuta inviata tramite posta elettronica o ritirata a bordo treno.

The great football passion travels on Frecce Trenitalia. The prize competition Frecciagoal is available only to customers with Frecciarossa, Frecciargento or Frecciabianca ticket, until 04/10/2016, and with a travel in the same period. Every week, there are two tickets to see the match of your favourite team, chosen among Juventus, Torino, Inter, Milan, Bologna, Sassuolo, Fiorentina, Lazio, Roma and Napoli. In addition, for all participants who were not

winners, a final draw for a super prize: your favourite shirt signed and given by a champion. To take part in the competition is easy: after the journey, the customer have to specify PNR, travel date and issue of ticket on the Web site frecciagoal.it and immediately know if luck is on his side. To confirm the winning, you need to keep the original paper ticket or, in case of purchase with the ticket-less procedure, the receipt sent via e-mail or collected on board trains.

Live an unforgettable experience with a champion of your favourite team. He will give you his signed football shirt!

137

LF

APR2016


LE FRECCE NEWS//OFFERTE & SERVIZI

FRECCIAROSSA 1000 © Giuseppe Senese - Creatività e Broadcasting/FS Italiane

DAL 3 APRILE A FIRENZE E SALERNO/FROM 3 APRIL IN FIRENZE AND SALERNO

Si estende il network delle città toccate dai nuovi Frecciarossa 1000. Dal 3 aprile 4 treni al giorno fanno tappa a Firenze e 2 a Salerno, in sostituzione di altrettanti Frecciarossa ETR500. Comodo, veloce, sicuro ed ecologico, il treno dei record raggiunge il top consentito dalle tecniche e dai materiali oggi più all’avanguardia, elevando le prestazioni e gli standard tecnici d’Europa. Il comfort è garantito da ambienti funzionali e gradevoli, accessibilità per persone a ridotta mobilità, ampi corridoi, sedili ergonomici, illuminazione a led, climatizzazione ambientale, connessione WiFi, insonorizzazione acustica e vibrazioni quasi impercettibili. Frecciarossa 1000 offre 4 livelli di servizio (Executive, Business, Premium, Standard), un’area del silenzio in Business per viaggiare in tranquillità, una sala meeting in

Executive, un fasciatoio in ogni carrozza e il bar bistrò. Inoltre, grazie all’aumento di Frecciarossa 1000 in servizio, aumentano i convogli Frecciarossa ETR500 che possono es-

sere utilizzati al di fuori del corridoio Torino-Salerno: dal 3 aprile diventano 12 al giorno i Frecciarossa tra Milano e Venezia, 4 in più, in sostituzione di altrettanti Frecciabianca.

The network of cities reached by the new Frecciarossa 1000 grows even more. From 3 April 4 daily trains stop in Firenze and 2 in Salerno, to replace the same number of Frecciarossa ETR500. Comfortable, fast, safe and environmentally friendly, the train reaches the top of the records allowed by technology and the most advanced materials today, by raising the performance and technical standards of Europe. Comfort is ensured by functional and pleasant environment, access for persons with reduced mobility, wide corridors, ergonomic seats, LED lighting, room air-conditioning, WiFi connection, soundproofing and almost slight vibrations. Frecciarossa 1000 offers 4 levels of service (Executive, Business, Premium, Standard), the silence area in Business level, to travel in peace, a meeting room in Executive level, a changing table in every carriage and bistro bar. Furthermore, thanks to the rising number of Frecciarossa 1000 in service, more trains Frecciarossa ETR 500 can be used outside the line Torino-Salerno: from 3 April, there are 12 Frecciarossa every day between Milan and Venice, 4 more trains to replace the same number of Frecciabianca.

138

LF

APR2016


INFORMAZIONE PUBBLICITARIA

139

LF

APR2016


LE FRECCE NEWS//PREZZI & PROMOZIONI Photo Giuseppe Senese - Creatività e Broadcasting/FS Italiane

Super Economy il massimo risparmio MAX SAVING

Offerta a posti limitati e soggetta a restrizioni. Il biglietto può essere acquistato entro la mezzanotte del secondo giorno precedente il viaggio. Il cambio prenotazione, l’accesso ad altro treno e il rimborso non sono consentiti. Limited seats offer subject to restrictions. Tickets can be purchased by midnight the second day before the travel. Reservation changes, access to other trains and refund are not allowed.

Economy convenienza e flessibilità CONVENIENCE AND FLEXIBILITY Offerta a posti limitati e soggetta a restrizioni. Il biglietto può essere acquistato entro la mezzanotte del secondo giorno precedente il viaggio. Il rimborso e l’accesso ad altro treno non sono consentiti. È possibile, fino alla partenza del treno, esclusivamente il cambio della data e dell’ora per lo stesso tipo di treno, livello o classe, effettuando il cambio rispetto al corrispondente biglietto Base e pagando la relativa differenza di prezzo. Il nuovo ticket segue le regole del biglietto Base. Limited seats offer subject to restrictions. Tickets can be purchased by midnight the second day before the travel. Refund and access to other trains are not allowed. Until the departure of the train, it is possible only to change the date and timetable for the same type of train, level or class, making the change over the corresponding Base ticket and paying the difference in price. The new ticket follows the rules of the Base ticket.

Base libertà di viaggio e cambi illimitati FREEDOM TO TRAVEL AND UNLIMITED CHANGES

Biglietto acquistabile fino alla partenza del treno. Entro tale limite sono ammessi il rimborso del biglietto e il cambio della prenotazione, gratuitamente, un numero illimitato di volte. Dopo la partenza, il cambio della prenotazione è consentito una sola volta fino a un’ora successiva. Ticket can be purchased until train departure. Within this limit, reimbursement and change of refund are allowed, free of charge, an unlimited number of times. After departure, the change of reservation is allowed one time and for the next hour.

CARTAFRECCIA YOUNG e SENIOR Per gli under 26 e gli over 60 titolari di CartaFRECCIA c’è il 20% di sconto sul prezzo Base dei biglietti per tutti i treni nazionali e in tutti i livelli di servizio, a eccezione dell’Executive, del salottino e delle vetture Excelsior, e il 30% di riduzione per partenze fino al 30 aprile*. A bordo è necessario esibire la CartaFRECCIA insieme a un documento d’identità. *L’offerta CartaFRECCIA Young e Senior è acquistabile entro la mezzanotte del secondo giorno precedente la partenza del treno. Non è valida sui treni regionali. Il numero dei posti disponibili è limitato e varia in base al giorno, al treno e alla classe/livello di servizio. Cambio prenotazione e biglietto, rimborso e accesso ad altro treno non ammessi. Maggiori informazioni su trenitalia.com.

140

LF

APR2016


LE FRECCE NEWS//PRICES & PROMOTIONS

TRENITALIA, LA SCELTA PIÙ CONVENIENTE A/R IN GIORNATA

A/R WEEKEND

Con l’offerta A/R in giornata si può partire e tornare nello stesso giorno con le Frecce a prezzi fissi, differenziati in base alle relazioni e alla classe/livello di servizio. Per partenze fino al 30 aprile tra Roma e Milano, si può viaggiare al prezzo promozionale di ¤ 89 nel livello Standard dei Frecciarossa1.

Con l’offerta A/R weekend si può partire il sabato e tornare la domenica con le Frecce a prezzi vantaggiosi a partire da ¤ 691. I prezzi sono differenziati in base alle relazioni e alla classe/livello di servizio.

BIMBI GRATIS

OFFERTA SPECIALE AV -50%

A/R SPECIALE GIUBILEO

Per partenze fino al 30 aprile 2016, sconto del 50% sui biglietti per viaggiare con i Frecciargento da e per Bolzano, Rovereto, Trento Verona e Brescia3.

Con l’offerta A/R Speciale Giubileo, per partenze fino al 20 novembre 2016, si possono raggiungere le stazioni di Roma con uno sconto del 20% sul prezzo Base intero in occasione del Giubileo della Misericordia. In via promozionale, per acquisti fino al 30 aprile, lo sconto è del 30%. L’offerta è valida per viaggi di andata e ritorno, anche non nella stessa giornata, su tutti i treni del servizio nazionale e in tutte le classi/livelli di servizio. Sono esclusi i treni regionali, il livello Executive, il salottino e le vetture Excelsior 4.

Con Trenitalia i bambini viaggiano gratis in Frecciarossa, nei livelli Business, Premiume Standard, e in Frecciargento, Frecciabianca e Intercity in 1^ e 2^ classe. Gratuità prevista per i minori di 15 anni accompagnati almeno da un maggiorenne, in gruppi composti da 2 a 5 persone2.

1. Offerta a posti limitati e soggetta a restrizioni. Le offerte non si applicano ai viaggi per cui è previsto un prezzo Base di andata e ritorno inferiore. Il cambio dell’orario, sia per il treno di andata che per quello di ritorno, è ammesso una sola volta fino alla partenza degli stessi. Il cambio delle date dei viaggi, il rimborso e l’accesso ad altro treno non sono consentiti. L’offerta è acquistabile fino alle ore 24 del secondo giorno precedente la partenza. 2. I componenti del gruppo che non siano bambini/ragazzi pagano il biglietto a prezzo Base. Offerta a posti limitati e variabili in base al giorno, ai treni e alla classe/livello di servizio. Cambio prenotazione e biglietto e rimborso soggetti a restrizione. 3. La riduzione è sul prezzo Base intero. Il numero di posti è limitato e variabile in base al giorno, ai treni e alla classe/livello di servizio. Offerta acquistabile fino alle ore 24 del secondo giorno precedente la partenza. Non cumulabile con altre riduzioni, a esclusione di quella prevista a favore sei ragazzi. Cambio prenotazione e biglietto, rimborso e accesso ad altro treno non ammessi. 4. Il biglietto deve avere come destinazione del viaggio di andata e come origine del viaggio di ritorno le stazioni di Roma. Si può viaggiare, per l’andata e per il ritorno, anche su treni di categoria diversa. Il viaggio di andata deve essere effettuato prima di quello del ritorno. L’offerta è soggetta a limitazione dei posti e non si cumula con altre riduzioni e offerte, a eccezione di quella prevista a favore dei ragazzi. 5. Il Carnet è nominativo e utilizzabile per prenotazioni entro 60 giorni dalla data di emissione, per partenze entro i limiti di prenotabilità dei treni. È possibile effettuare il cambio data/ora del singolo viaggio prenotato tramite Carnet fino alla partenza del treno secondo le condizioni del biglietto Base. Non è ammesso il cambio del Carnet e il rimborso è soggetto a restrizioni. Non è consentito il rimborso del singolo viaggio. A bordo è necessario esibire la CartaFRECCIA insieme a un documento di riconoscimento e comunicare il codice del Carnet. Maggiori informazioni sulle condizioni su www.trenitalia.com

141

LF

APR2016

CARNET AV 3x2 I titolari CartaFRECCIA con l’offerta Carnet AV 3x2 possono acquistare tre viaggi al prezzo Base per Frecciarossa o Frecciargento pagandone soltanto due. L’offerta è acquistabile entro il 30/04/2016 presso tutti i canali di vendita Trenitalia5.


LE FRECCE NEWS//CINEMA & CO.

NUOVO PORTALE FRECCE NEW FRECCE PORTAL Disponibile sui treni Frecciarossa e Frecciargento, il portale Frecce rende più piacevole il viaggio grazie ai numerosi servizi pensati per soddisfare ogni esigenza The new Frecce portal, available on Frecciarossa and Frecciargento trains, provides a pleasant journey thanks to many services designed to meet every need ISTRUZIONI PER L’ACCESSO Collegarsi alla rete WiFi di bordo (WiFi Frecciarossa o Frecciargento) Lanciare il browser internet. Digitando un qualsiasi indirizzo si aprirà l’home page del portale (se non viene visualizzata digitare direttamente www.portalefrecce.it) Per accedere a internet o fruire dei contenuti Cinema e Musica è necessario autenticarsi con credenziali personali da creare attraverso una veloce registrazione La registrazione è unica e va effettuata una sola volta. Le credenziali generate (numero di cellulare e password) possono essere utilizzate per entrare nel portale in tutti i viaggi successivi sui treni Frecciarossa e Frecciargento

ACCESS INSTRUCTIONS Connect to the WiFi network on board (Frecciarossa or Frecciargento WiFi) Run the Internet browser. By typing any address you will be redirected to the portal home page (if not displayed, type directly www.portalefrecce.it) To access Internet or use the content of Cinema and Music, is necessary to authenticate with a personal identification, to be created through a quick registration There is one registration and it must be made only once. The generated identification data (mobile number and password) can be used, for all next travels, to enter the portal on Frecciarossa and Frecciargento trains

AMPIA SCELTA DI SERVIZI COMPLETAMENTE GRATUITI/WIDE RANGE OF COMPLETELY FREE SERVICES CINEMA

Hugo Cabret

Aspirante vedovo

Torno indietro e cambio vita

Un fantastico via vai

NOTIZIE/NEWS

MUSICA/MUSIC

INFO DI VIAGGIO/TRAVEL INFO

INTERNET WIFI

Notizie Ansa sui principali fatti quotidiani aggiornate ogni ora Hourly updated Ansa news on the main events of the day

Il meglio della musica contemporanea italiana e straniera The best of Italian and foreign contemporary music

Informazioni in tempo reale su puntualità, fermate, coincidenze Real-time information on punctuality, stops, connections

Connessione a internet tramite WiFi di bordo Connection to the Internet via WiFi on board

Ulteriori dettagli, info e condizioni su www.trenitalia.com/Further details, info and conditions on www.trenitalia.com Il servizio di connessione internet WiFi è offerto da TIM/The WiFi Internet connection service is offered by TIM

142

LF

APR2016


LE FRECCE NEWS//FOOD ON BOARD

Il viaggio nel viaggio

MORTADELLA TIME Da marzo i menù dei servizi di ristorazione rendono omaggio, ogni mese, a un prodotto d’eccellenza made in Italy. Aprile è dedicato alla mortadella, fra i salumi più amati da italiani e stranieri: regina della gastronomia bolognese, dal profumo intenso e gusto delicato, è estremamente versatile e utilizzata in diverse preparazioni. Per esaltarne al massimo le caratteristiche Itinere e le Frecce hanno creato piatti ad hoc per i passeggeri Frecciarossa Executive, i clienti del ristorante e del bar e i viaggiatori Premium e Business del Frecciarossa 1000 che scelgono Easy Gourmet.

From March, the menus of restaurant services pay a tribute, every month, to a product of made in Italy excellence. April is dedicated to mortadella, one of the most popular salami among Italians and foreigners: a true symbol of Bolognese gastronomy, with an intense taste and soft flavour, it can be easily adapted in different preparations. To bring out its best characteristics, Itinere and Frecce created ad hoc dishes for Executive passengers, for restaurant and bar customers, and for Premium and Business travellers of Frecciarossa 1000 that choice Easy Gourmet.

143

LF

APR2016

Welcome drink con il gusto caldo e deciso dell’Umbria. Un calice di Montefalco Rosso Doc Arnaldo Caprai, raffinato uvaggio di Sangiovese e Sagrantino con profumi di ciliegia marasca, fiori scuri e un tocco di noce moscata. Un vino dal gusto morbido e avvolgente. Welcome drink by the warm and strong taste of Umbria. A glass of Montefalco Rosso Doc Arnaldo Caprai, refined blend of Sangiovese and Sagrantino with aromas of marasca cherry, dark flowers and nutmeg. A wine with a soft and enchanting taste. [www.arnaldocaprai.it]


LE FRECCE NEWS//CARTAFRECCIA

LA RACCOLTA CARTAFRECCIA PRENDE IL VOLO La raccolta punti CartaFRECCIA accelera per permettere ai soci di arrivare prima ai premi. Sono tante le opportunità per guadagnare punti extra grazie ai numerosi partner del programma: assicurazioni, hotel, servizi, autonoleggi, banche e carte di credito. Soggiornare presso le catene alberghiere UNA Hotels, Accor e Starhotels permette di ottenere punti extra, così come utilizzare Pronto Taxi a Roma e Radio Taxi a Milano o mandare un mazzo di fiori con Interflora. È possibile convertire i punti delle principali raccolte fedeltà in punti CartaFRECCIA. Anche a bordo treno si accelera la raccolta gustando i menù del servizio di ristorazione. Tutti i partner su trenitalia.com nella sezione CartaFRECCIA.

I PREMI DEL MESE In promozione fino al 30/04/2016

DAYBREAKHOTELS.COM CAMERA DAY-USE+SPAx2

14.100 PUNTI 15.700 Una camera d’albergo con spa da godersi in due per 6-8 ore in una delle seguenti strutture. Roma: Hotel Radisson Blu Es. 5* e Hotel Barberini 4*. Milano: Best Western Hotel Galles 4*. Napoli: Holiday Inn 4*. Firenze: Hotel Londra 4*. Bologna: Hotel Guercino 3*.

I talia

ATALA//BICICLETTA BAMBINO/A

17.300 PUNTI 19.200 Bicicletta bambino/a 6-8 anni, modello Skate Boy/Girl. Con cambio shimano a 6 velocità e ruote da 20''. L’ABITARE LA CASA//SET TAZZINE

PARTNER DEL MESE

7.200 Soggiornando nei 20 alberghi della catena, nel cuore delle più belle città italiane, si accumulano punti CartaFRECCIA. Per ogni euro speso Starhotels riconosce 1 punto CartaFRECCIA. I punti sono corrisposti su tutte le tariffe pubbliche a esclusione delle offerte Citybreaks e Last minute. È possibile prenotare tramite il sito starhotels.com, il reservation center Starhotels al numero verde 00800 0022 0011 oppure contattando direttamente la struttura prescelta. [www.starhotels.com]

144

LF

APR2016

PUNTI 7.900 Quattro tazzine da caffè in porcellana. Nel set anche piattini a forma di puzzle che s’incastrano per comporre un originale quadretto.


LE FRECCE NEWS//CARTAFRECCIA

CARTAFRECCIA SPECIAL I titolari CartaFRECCIA possono viaggiare dalle 11 alle 14 il martedì, mercoledì e giovedì con il 50% di sconto rispetto al biglietto Base. L’offerta è valida su tutti i treni Frecciarossa nei livelli Business, Premium e Standard e in Frecciargento, Frecciabianca, Intercity in 1^ e 2^ classe. A bordo è necessario esibire la CartaFRECCIA insieme a un documento di riconoscimento.

Risparmia con CARTAFRECCIA Per i soci CartaFRECCIA sconti e agevolazioni nelle principali sedi di mostre ed eventi in Italia

* Sono esclusi il livello Executive e il salottino. Offerta acquistabile entro la mezzanotte del secondo giorno precedente la partenza presso tutti i canali di vendita Trenitalia. Cambio biglietto e prenotazione e rimborso non ammessi. Andrea Meldola detto Schiavone Nozze tra Cupido e Psiche (1550 circa) Tavola incollata su masonite cm 130,8x156,2 New York, The Metropolitan Museum of Art

TRASFERIMENTO PUNTI CARTAFRECCIA

Il programma CartaFRECCIA permette di trasferire i punti accumulati ad altri soci. Durante la validità dell’operazione a premi sono possibili tre trasferimenti in lotti da 500 punti ciascuno, fino a un massimo di 1.500. Donare è facilissimo. Basta accedere all’area riservata, nella sezione Gestione punti, e inserire il codice CartaFRECCIA della persona a cui si desiderano regalare i punti. Quelli trasferiti non concorrono al calcolo dei punti qualificanti.

145

LF

1

VENEZIA • MUVE - Fondazione Musei Civici Venezia; Splendori del Rinascimento a Venezia ( 1) al Museo Correr fino al 10 aprile. Museum Pass e ingresso ridotto per i soci CartaFRECCIA e i clienti delle Frecce con biglietto per Venezia • Palazzo Grassi e Punta della Dogana TORINO • Matisse e il suo tempo fino al 15 maggio a Palazzo Chiablese • Venaria Reale • Museo Egizio MILANO • Joan Miró. La forza della materia dal 25 marzo all’11 settembre al Museo delle Culture • Il Simbolismo fino al 5 giugno a Palazzo Reale • Restituzioni. Tesori d’arte restaurati dal 1° aprile al 17 luglio alle Gallerie d’Italia - Piazza Scala • Frecciarossa 1000 al MUBA - Museo dei bambini BOLOGNA • Egitto. Splendore millenario fino al 17 luglio al Museo Civico Archeologico FIRENZE • Fondazione Maggio Musicale Fiorentino • Musei Civici Fiorentini • Da Kandinsky a Pollock fino al 25 luglio e Liu Xiadong: Migrazioni dal 22 aprile al 2 giugno a Palazzo Strozzi ROMA • Correggio e Parmigianino dal 15 marzo al 26 giugno e Barbie. The Icon dal 15 aprile al 30 ottobre al Complesso del Vittoriano • Botero - Via Crucis. La Passione di Cristo fino al 1° maggio a Palazzo delle Esposizioni • Frecciarossa 1000 a Explora - Museo dei bambini NAPOLI • Frecciarossa 1000 all’Officina dei piccoli della Città della Scienza [www.trenitalia.com]

APR2016


LE fRECCE NEws//NETWORK

Più di 80 città collegate More than 80 linked cities

Bolzano Udine Treviso Milano

Brescia

Verona

Reggio EmiliaAV

Torino

Vicenza Trieste Venezia Padova

Piacenza Ravenna

Bologna Genova La Spezia

NO STOP

Rimini Firenze Ancona

Pisa

NO STOP

Pescara Roma Fiumicino Aeroporto

Caserta Foggia

Bari

Napoli

Lecce

Salerno

Taranto

Lamezia Terme

Reggio di Calabria

LEGENDA:

Per schematicità e facilità di lettura la cartina riporta soltanto alcune città esemplificative dei percorsi delle diverse tipologie di Frecce Maggiori dettagli per tutte le soluzioni di viaggio su www.trenitalia.com

146

LF

For sketchiness and easy reading, the map shows only some cities that exemplify the paths of the different types of Frecce More details for all travel solutions on www.trenitalia.com

APR2016


LE FRECCE NEWS//ROUTES

Oltre 240 Frecce al giorno More than 240 Frecce a day

COLLEGAMENTI GIORNALIERI E DURATA MINIMA DEL VIAGGIO DAILY TRANSPORT LINKS AND MINIMUM JOURNEY TIME 86 Frecciarossa Milano-Roma in 2h 55'

36 Frecciarossa e Frecciargento Roma-Venezia in 3h 12' 1

14 Frecciargento Roma-Verona in 2h 52'

42 Frecciarossa e Frecciabianca Milano-Venezia in 2h 10' 1

ALTRI ESEMPI/OTHER EXAMPLES

Le durate minime indicate si riferiscono alla soluzione di viaggio più veloce con una delle tre Frecce, dalle stazioni centrali dove non specificato. I collegamenti indicati comprendono sia i servizi di andata che di ritorno. Sono previste variazioni nel fine settimana e in alcuni periodi dell’anno. Maggiori dettagli per tutte le soluzioni su trenitalia.com The minimum durations shown are related to the fastest journey solution, with one of the three Frecce, from central stations where not specified. In the connections shown round trip services are included. Some changes can be expected during weekend and some periods of the year. Further details for any possible solution on trenitalia.com

Città collegate Linked cities

Collegamenti giornalieri Daily links

Frecce

Durata minima del viaggio Minimum journey time

Milano-Napoli

53

4h 15'

Torino-Milano

50

45'2

Milano-Bologna

81

1h 02

Bologna-Firenze

96

34'

Roma-Salerno

20

1h 54'

Milano-Ancona

22

2h 52'

Milano-Trieste

8

3h 44'

Roma-Genova

12

3h 58'

Verona-Napoli

4

4h 15'

1. Durata riferita al collegamento con Venezia Mestre Duration related to Venezia Mestre connection 2. Durata riferita al collegamento tra Torino Porta Susa e Milano Porta Garibaldi Duration related to the connection between Torino Porta Susa and Milano Porta Garibaldi Frecciarossa

Frecciargento

147

LF

APR2016

Frecciabianca


LE FRECCE NEWS//CITY AV//FIRENZE

© G.Gagliardi/Fotolia.com

Terminal Frecce Santa Maria Novella, Campo Marte

99

Collegamenti da e per Links from and to

Firenze 63

34

Network Le Frecce pag. 146

Durata minima del viaggio Minimum journey time Firenze S.M.N.-Roma Tib. in 1h 20’ Firenze S.M.N.-Venezia M. in 1h 53’ Milano C.le-Firenze S.M.N. in 1h 39’

2

Prenota su/reserve on trenitaliahotels.com

SLEEP

FOOD

SPORT

C-Hotels Ambasciatori Elegante 4 stelle con american bar. Singola a partire da ¤ 69 e doppia da ¤ 86,90. Exclusive 4 stars with american bar. Single room from ¤ 69 and double from ¤ 86,90.

Pane e vino Creatività, tradizione e ampia scelta di vini nelle centralissima piazza di Cestello. Creativity, tradition and a wide selection of wines in the very central piazza di Cestello.

Hotel Alba Albergo confortevole arredato con gusto. Singola a partire da ¤ 77,40 e doppia da ¤ 113,40. Comfortable hotel, tastefully furnished. Single room from ¤ 77,40 and double from ¤ 113,40.

Il sedano allegro Le classiche ricette italiane in salsa veg, a pranzo e a cena, in via L.C. Farini. Classic Italian dishes, veg style, for lunch and dinner, in via L.C. Farini.

13 marzo/13 March h 15/3PM Fiorentina vs Hellas Verona 3 aprile/13 April h 15/3PM* Fiorentina vs Sampdoria 17 aprile/17 April h 15/3PM* Fiorentina vs Sassuolo

Il numero di collegamenti indicato corrisponde al numero delle Frecce che effettuano fermata a Firenze. Sono previste variazioni nel fine settimana e in alcuni periodi dell’anno/The number of connections shown corresponds to the number of Frecce with a stop in Florence. Some changes can be expected during weekend and some periods of the year Frecciarossa

Frecciargento

Frecciabianca

*Data e orari soggetti a variazione 148

LF

APR2016


© janmadsenphotography/Fotolia.com

LE FRECCE NEWS//CITY AV//BOLZANO

8

Collegamenti da e per Links from and to

Bolzano

Network Le Frecce pag. 146

Durata minima del viaggio Minimum journey time Bolzano-Roma T.ni in 4h 29’ Bolzano-Firenze C.M. in 3h 09’ Bolzano-Napoli in 5h 51’

8

(10 venerdì, sabato e domenica)

Prenota su/reserve on trenitaliahotels.com

SLEEP

MUSEUM

FOOD

Arts Hotel Camere progettate e decorate da artisti locali: singola a partire da ¤ 60 e doppia da ¤ 92. Rooms designed and decorated by local artists: single room from ¤ 60 and double from ¤ 92.

Dai Carrettai Osteria per brunch e aperitivi gustosi e abbondanti. Un must, a via Dr. Streiter. Brunch restaurant and generous and tasty appetizers. A must-go, in via Dr. Streiter.

Parkhotel Werth Business Resort Con piscina riscaldata, centro benessere e palestra. Singola a partire da ¤ 70 e doppia da ¤ 110. With heated pool, Spa and fitness centre. Single room from ¤ 70 and double from ¤ 110.

Imbiss Kampill Locale tipico con posti a sedere anche in grandi botti di legno. Da provare i canederli. Traditional restaurant with seating places even in large wooden barrels. A must-try, canederli.

Museo archeologico dell’Alto Adige La mostra Heavy Metal ripercorre la storia del rame, metallo che rivoluzionò la vita degli uomini dell’età della pietra, tutt’oggi presente negli smartphone e nei cavi elettrici. Dagli esordi della sua lavorazione in Medio Oriente al preponderante utilizzo all’epoca di Ötzi. The exhibition Heavy Metal is the history of copper, a metal that changes the lives of Stone Age men, still used today in smartphones and electric cables. From its beginning in Middle East to its large use at the time of Ötzi.

Il numero di collegamenti indicato corrisponde al numero delle Frecce che effettuano fermata a Bolzano. Sono previste variazioni nel fine settimana e in alcuni periodi dell’anno/The number of connections shown corresponds to the number of Frecce with a stop in Bolzano. Some changes can be expected during weekend and some periods of the year Frecciarossa

Frecciargento

Frecciabianca 149

LF

APR2016


© FabioSud/Fotolia.com

LE FRECCE NEWS//CITY AV//SALERNO

20

Collegamenti da e per Links from and to

Salerno 14

2

Network Le Frecce pag. 146

Durata minima del viaggio Minimum journey time Roma T.ni-Salerno in 1h 54’ Salerno-Milano C.le in 5h 26’ Lamezia Terme-Salerno in 1h 59’

4

Prenota su/reserve on trenitaliahotels.com

SLEEP

FOOD

EXHIBIT

Polo Nautico Centro Congressi Hotel Con ampia terrazza affacciata sul mare, singola a partire da ¤ 61,70 e doppia da ¤ 67,40. With large terrace overlooking the sea, single room from ¤ 61,70 and double from ¤ 67,40.

Ristorante Pinocchio Dal 1973 ottima pizza e piatti di pesce sempre fresco. Sul Lungomare Trieste. Since 1973 excellent pizza and seafood dishes, always fresh. At Lungomare Trieste.

Salerno Grand Hotel Moderno ed esclusivo, ricorda la prua di una nave. Singola a partire da ¤ 60 e doppia da ¤ 80. Exclusive and modern, reminds the bow of a ship. Single room from ¤ 60 and double from ¤ 80.

Bacchanalia Tra via Roma e via Portacatena, ristorante-enoteca specializzato in prelibatezze. Between via Roma and via Portacatena, wine bar restaurant specialized in delicacies.

Pinacoteca provinciale All’interno dello storico Palazzo Pinto, nel cuore del centro antico, inaugurata nel marzo 2001. Al recupero di opere databili dal XV al XVIII secolo si sono aggiunti nel tempo altri dipinti, attraverso acquisti o lasciti. Within the historic Palazzo Pinto, in the heart of the ancient centre, it was inaugurated in March 2001. To the recovery of works dating from the 15th to the 18th century, other paintings, through purchases or bequests, have been added over time.

Il numero di collegamenti indicato corrisponde al numero delle Frecce che effettuano fermata a Salerno. Sono previste variazioni nel fine settimana e in alcuni periodi dell’anno/The number of connections shown corresponds to the number of Frecce with a stop in Salerno. Some changes can be expected during weekend and some periods of the year Frecciarossa

Frecciargento

Frecciabianca 150

LF

APR2016


LE FRECCE NEWS//FLOTTA

FRECCIAROSSA ETR 1000 Velocità max 400 km/h Velocità comm.le 300 km/h Composizione 8 carrozze 4 livelli di servizio Executive, Business, Premium, Standard Posti offerti 457 WiFi Presa elettrica al posto Trasporto disabili Fasciatoio

Maximum velocity 400 km/h Commercial velocity 300 km/h Configuration 8 carriages Service levels Executive, Business, Premium, Standard Total seats 457 WiFi Power socket at every seat Transport for disabled persons Baby-changing table

FRECCIAROSSA ETR 500 Velocità max 360 km/h Velocità comm.le 300 km/h Composizione 11 carrozze 4 livelli di servizio Executive, Business, Premium, Standard Posti offerti 574 WiFi Presa elettrica al posto Trasporto disabili Fasciatoio

Maximum velocity 360 km/h Commercial velocity 300 km/h Configuration 11 carriages Service levels Executive, Business, Premium, Standard Total seats 574 WiFi Power socket at every seat Transport for disabled persons Baby-changing table

FRECCIARGENTO ETR 600 Velocità max 280 km/h Velocità comm.le 250 km/h Composizione 7 carrozze Classi 1ˆ e 2ˆ Posti offerti 432 WiFi Presa elettrica al posto Trasporto disabili Fasciatoio

152

LF

APR2016

Maximum velocity 280 km/h Commercial velocity 250 km/h Configuration 7 carriages Travel classes 1st e 2nd Total seats 432 WiFi Power socket at every seat Transport for disabled persons Baby-changing table


LE FRECCE NEWS//FLEET

FRECCIARGENTO ETR 485 Maximum velocity 280 km/h Commercial velocity 250 km/h Configuration 9 carriages Travel classes 1st e 2nd Total seats 489 WiFi Power socket at every seat Transport for disabled persons Baby-changing table

Velocità max 280 km/h Velocità comm.le 250 km/h Composizione 9 carrozze Classi 1ˆ e 2ˆ Posti offerti 489 WiFi Presa Elettrica al posto Trasporto disabili Fasciatoio

FRECCIABIANCA Maximum velocity 200 km/h Commercial velocity 200 km/h Configuration 9 carriages Travel classes 1st e 2nd Total seats 603 Power socket at every seat Transport for disabled persons Baby-changing table

Velocità max 200 km/h Velocità comm.le 200 km/h Composizione 9 carrozze Classi 1ˆ e 2ˆ Posti offerti 603 Presa elettrica al posto Trasporto disabili Fasciatoio

FRECCIABIANCA ETR 460 Maximum velocity 280 km/h Commercial velocity 250 km/h Configuration 9 carriages Travel classes 1st e 2nd Total seats 479 Power socket at every seat Transport for disabled persons Baby-changing table

Velocità max 280 km/h Velocità comm.le 250 km/h Composizione 9 carrozze Classi 1ˆ e 2ˆ Posti offerti 479 Presa elettrica al posto Trasporto disabili Fasciatoio

153

LF

APR2016


PRImA DI sCENDERE//GIOCHI

L'uomo non smette di giocare perché invecchia ...

a cura del mensile AUTODEFINITI PER TUTTI

FRECCIA rossa 45-46_FRECCIA 20/01/16 08:40 Pagina 3

CRuCIFRECCIA Artista del XIII sec. Un frutto secco

Si giocava al lotto Anno Domini

Amò Atamante

Poco vivace Mezza cena

Settori teatrali

In fila dopo la prima

Precede il re

n. 46

Si estrae da un papavero

Condimenti densi e cremosi

Vi lavora una giunta Prime nello spazio Strumenti a fiato

Ruolo senza vocali Né biondi né bruni

Ama alzare il gomito Confini di Como Poeta greco Si cita con Vanzetti Piazzola del golf

È più di ten. Relazioni sociali

I prati per il gregge Lettera come la T Lo tiene l’oratore Bagliori... poetici

Furgone per equini

Ha sei lustri di vita Pieno al contrario

Nave per merci

Sono dei pellegrini

Si usano per legare I fianchi di Frida Lingua di trovieri

L’antico Portogallo Scotta nel mezzo

Si corre in Francia Sua Santità

Gicheri Simbolo del rutenio

Pensiero assillante Umilia il pugile

Canta Fragile Lo subì anche Napoleone

Fine delle questue

... ma invecchia perché smette di giocare

K O

Fine delle questue

U E

Lo subì anche Napoleone

T A R L O

Pensiero assillante Umilia il pugile

O T

L’antico Portogallo Scotta nel mezzo

L U S V

Sono dei pellegrini

Ha sei lustri di vita Pieno al contrario

Furgone per equini

I

Gicheri Simbolo del rutenio

I

A R

Vi lavora una giunta Si giocava al lotto Anno Domini

I

T A N

I

S T Si corre in Francia Sua Santità

I

L I

I O N G

T O U R A

A N D A N T Lo tiene l’oratore Bagliori... poetici

T E E

D I prati per il gregge Lettera come la T

S A C C O Ama alzare il gomito

E S Canta Fragile

I fianchi di Frida Lingua di trovieri

I

F A Si usano per legare

T R E N T E N N E

V A N Si cita con Vanzetti Piazzola del golf

[George Bernard Shaw]

155

LF

APR2016

I

B E O N E M U N A D

Artista del XIII sec. Un frutto secco

I Amò Atamante

S C O R S O

P A S C O L Confini di Como Poeta greco

C Poco vivace Mezza cena

C Nave per merci

C O Ruolo senza vocali Né biondi né bruni

I V

È più di ten. Relazioni sociali

R L P Settori teatrali

Prime nello spazio Strumenti a fiato

I O In fila dopo la prima

I

C A P D

S P Condimenti densi e cremosi Precede il re

O Si estrae da un papavero


es Al

san

d r o C a n e s t re l

li / R

e po

©

PRIMA DI SCENDERE//SPIGOLATURE

r te rs A

ssociati& Arc

Sim sala bim

hi v i

Ecco delle pillole di magia dilettevole. Semplici esperienze per aguzzare l’ingegno e rendere ancora più divertente il viaggio a bordo delle Frecce! IL NODO AL CENTRO È possibile fare un nodo al centro di una cordicella afferrando con le mani i due capi della stessa appoggiata nel mezzo di un tavolino? Semplice: basterà incrociare le braccia e afferrare con le mani le due estremità della cordicella: allargando le braccia, come per magia, apparirà il nodo al centro.

TRENIFOLIUM L’ALBERO DI GIUDA Di colore rosa intenso come cristalli di rodocrosite, i suoi fiori germogliano direttamente dalla corteccia del tronco e dei rami nudi, molto prima che arrivi la parte verde. La leguminosa riscatta il nome ingiusto profondendo bellezza alla sua vista che risveglia, con la forma delle foglie, il quarto chakra, Anahata, il cuore. Non tradisce, è l’albero dell’amore. #befaithful

L’ALMANACCO DI BARBANERA [www.barbanera.it] SOSTENIBILI SI DIVENTA Una mela al giorno toglie il medico di torno. Così un vecchio proverbio sottolinea le benefiche virtù del noto frutto. E le bucce? Anche queste sono utili: strofinate dalla parte della polpa sui ripiani di marmo sgrassano e lucidano la superficie. Un catino di acqua in cui è diluito un cucchiaio di aceto ha la stessa efficacia, bisogna ricordarsi però di asciugare sempre. E per non pulire il forno con prodotti chimici c’è un’efficace alternativa: basta preparare una pastella con acqua e bicarbonato da stendere sulla superficie del forno freddo, lasciandola agire tutta la notte, e poi sciacquare bene con una spugna. Per il microonde si può invece intervenire con quattro cucchiai di bicarbonato in un decilitro di acqua calda. L’ambiente ringrazierà.

BIRTHDAY MEMO BUON COMPLEANNO Il 1° aprile a Simona Ventura, il 2 a Michael Fassbender, il 3 a Miguel Bosé, il 4 a Serena Autieri, il 5 a Colin Powell, il 6 a Eugenio Scalfari, il 7 a Jackie Chan, l’8 ad Alberto Angela, il 9 a Giovanni Allevi, il 10 a Caterina Caselli, l’11 a Joss Stone, il 12 a Luca Argentero, il 13 a Garri Kasparov, il 14 a Miriam Leone, il 15 a Claudia Cardinale, il 16 ad Antonino Cannavacciuolo, il 17 a Victoria Adams, il 18 a Natasha Stefanenko, il 19 a James Franco, il 20 a Carmen Electra, il 21 a Edoardo Leo, il 22 ad Ambra Angiolini, il 23 a John Cena, il 24 a Jean Paul Gaultier, il 25 ad Al Pacino, il 26 a Giorgia, il 27 a Riccardo Iacona, il 28 a Jessica Alba, il 29 a Sveva Sagramola, il 30 ad Alan Friedman

LE FREDDURE DI PADOSÉ [Twitter @padose68] IL GRANDE FREDDO Ieri dal barbiere un parroco mi ha parlato della messa in piega In corso interrogatorio fiume di Eolo in questura. Pare si sia trattato di una soffiata Se vivessi all’attico indosserei un soprabito

156

LF

APR2016


PRIMA DI SCENDERE//POSTA

A POST Gentile Redazione, sono la mamma di Matteo, un bimbo di sei anni che vorrei sensibilizzare ai temi ambientali. Ho letto della bella iniziativa di Legambiente e FS Italiane, il Treno Verde, e vorrei maggiori dettagli. Grazie, Gaia Cara Gaia, può visitare il Treno Verde 2016, lo storico convoglio di Legambiente e del Gruppo Ferrovie dello Stato Italiane, fino al 9 aprile. Le ultime tappe sono: Pesaro dal 14 al 16 marzo, Roma Termini dal 18 al 21, Salerno dal 22 al 24, Barletta dal 30 al 1° aprile, Potenza Centrale dal 3 al 5 e Cosenza dal 7 al 9. All’interno delle quattro carrozze è allestita una mostra sulle buone esperienze di rigenerazione urbana, in Italia e all’estero. Agli studenti è riservato un percorso didattico sui mutamenti climatici. L’ingresso è gratuito e consentito dalle 8:30 alle 14 per le classi prenotate e dalle 16 alle 19 a tutti. La domenica è aperto dalle 10 alle 13. Buon viaggio green, allora, a lei e al suo piccolo viaggiatore.

Leggi anche/read also ANNO I NUMERO 01 MAR 2016 www.fsitaliane. it

EDIZIONE SPECIAL E COSMOPROF SPECIAL 2016 2016 COSMOPROF EDITION

MARZO 2016 LE PER I VIAGGI ATORI DI FERRO VIE DELLO

EDIZIONE SPECIA

ANNO IV A NUMERO 01 PRIMAVER MARZO 2016 www.fsitaliane.it

E

IL TRIMESTRALE

STATO ITALIAN

MARZO 2016

COSMOPRO F WORLDWIDE BOLOGNA 2016

ORI DI FERROV PER I VIAGGIAT

BEAUTY & WELL NESS

IE DELLO STATO

ELEONORA GIOVANARD I

ITALIANE

THE MAKE UP IL TRUCCO C’È MA NON IS THERE BUT SI VEDE IT CANNOT BE SEEN ALLOWED

sole diNapoli O

DIARIO DI VIAGGI

Alessio Boni IL TRIMESTRALE

WEEKEND

Mantova

POSTCARD

Parigi

HALAL È LECIT O HALAL MAQ UILLAGE

LA COSMESI

Al

A 18 CARA 18K COSMETI TI CS

11 WHAT'S UP // 16 SPECIAL E COSMOPROF 2016 // 20 48 PLEASUR BEAUTY LAB ES // 50 GREEN // 24 EXTRAO // 52 WHERE RDINARY GALLERY TO BE // 54 // 28 PORTRA HAIR // 58 IT // 40 FEATURE NAIL // 60 BOOK & CO. S // 44 BEAUTY EDIZIONE SPEC // 63 TECHN & SPA O IALE

AVIAGGI

AGENZIE FRECCI

PER I VIAGG IATORI DI FERR OVIE

DELLO STATO ITALIANE

Treno + Hotel

VIE DELLO STATO ATORI DI FERRO

ITALIANE

PER I VIAGGI

Frecciaviaggi, trimestrale di viaggio del Gruppo FS

La Freccia Beauty, speciale tematico in formato extralarge con focus sul Cosmoprof di Bologna

158

LF

APR2016

#Note, quindicinale formato smart e tascabile dedicato ai passeggeri del trasporto regionale


PRIMA DI SCENDERE//OROSCOPO a cura di

ARIETE La primavera si conferma spumeggiante, siete carichi di energia, entusiasmo e intraprendenza. Che ne dite di un viaggio?

TORO Sbocciano il benessere e l’allegria: vi sentite i padroni del mondo, godetevi la vitalità e l’esuberanza che avete.

GEMELLI Vi aspetta un mese in altalena, umori e circostanze non danno spazio alla monotonia. E a voi, in fondo, piace.

CANCRO Continuate a essere prudenti in questo periodo, ma non limitate la vostra creatività. Vi offrirà soluzioni geniali.

LEONE Non lamentatevi troppo se alcune attese saranno deluse. In compenso il vostro fascino vi fa brillanti e concreti.

VERGINE Tante contraddizioni vi rendono indecisi tra il cambiamento e la conservazione, per fortuna avete tanta propositività.

BILANCIA è il momento di dare spazio ai vostri affetti con sincerità e autentica disponibilità. Sappiate cogliere le occasioni.

SCORPIONE Siete tornati creativi e concreti, una combinazione magica sia per la vita privata che per quella professionale.

SAGITTARIO Si parte in salita: sono tante le situazioni che potreste non decifrare al meglio. Ci vogliono decisione e fermezza.

CAPRICORNO Un mese con tante lusinghiere suggestioni. Abbandonatevi, rinunciando alla prudenza che troppo spesso vi frena.

ACQUARIO Si apre un’era propizia: è il momento giusto per concretizzare i vostri progetti e dare una svolta al futuro.

PESCI Niente dolce dormire per voi quest’anno. Tante cose da fare e parecchio nervosismo all’orizzonte, ma passerà.

160

LF

APR2016


La Freccia - aprile 2016  

In copertina: Toni Servillo, parola al silenzio

Read more
Read more
Similar to
Popular now
Just for you