Page 1

ANNO II NUMERO 06 AGOSTO 2015 www.fsitaliane.it

MCCURRY LE ROTTE DEL CAFFÈ MCCURRY THE COFFEE TRAIL L’ORO BLU THE BLUE GOLD LA BANCA DELLA VITA LIFE BANK

EDIZIONE SPECIALE EXPO 2015 SPECIAL EXPO 2015 EDITION

FOOD FOR THOUGHT DONNE E CIBO, ODIO E AMORE/WOMEN AND FOOD, LOVE AND HATE

15 WHAT’S UP // 18 SPECIALE EXPO // 29 E-LAB // 34 FEATURES // 38 E-CASE // 46 TRAVEL // 52 TRAVEL FS // 56 SHOW 58 PROJECT // 64 EXPLORANDO // 74 SAVE E-DATE // 77 E-TECHNO

EDIZIONE SPECIALE PER I VIAGGIATORI DI FERROVIE DELLO STATO ITALIANE


CALABRIA TERRA CHE SEDUCE


Arcomagno - Foto F. Martorelli - Š 2015


Acquistalo su tutti i canali Trenitalia

www.trenitalia.com


COSÌ BELLO CHE NON VORRESTI SCENDERE MAI

CON


EDITORIALE // 09

Recuperare Recover il pianeta the planet

Restoring meaning to the term “recycling”. But moving away from the consumerist concept to return to its original meaning of “re-conquering”. Reducing waste is a voluntary act needed to ensure sustainable growth for the earth. There are no doubts over this for Chef Massimo Bottura, who aims to help the needy using surplus food at the Refettorio Ambrosiano. Belgian artist Koen Vanmechelen also places biodiversity at the heart of future economy by trying to convince people “Not to exploit nature.” This conceptual Master fills the strongboxes in what was once the Bank of Venice with 500 vintage seeds that are now “Worth more than money,” in his Life Bank project.

Conservare la tradizione con un occhio all’innovazione è il principio guida dell’intera Esposizione Universale, determinata innanzitutto a proteggere le risorse mondiali. Prima fra tutte l’acqua che, secondo il Global Risk Report realizzato dal World Economic Forum, rappresenta l’emergenza più critica del 2015: 768 milioni di persone oggi non hanno accesso a fonti idriche pulite. Così, Paesi come Usa, Oman e Israele hanno concentrato nei propri padiglioni sistemi rivoluzionari di irrigazione e impianti capaci di riutilizzare l’acqua piovana. Ma va tutelata anche la terra da coltivare, quella raccontata da Steve McCurry che per 35 anni ha documentato il lavoro degli agricoltori in giro per il mondo. Senza dimenticare mai, come ribadisce la fotografa Angela Lo Priore nella rassegna Food for Thought, che «nutrirsi è sostenere lo spirito, non solo il corpo».

Preserving tradition while looking towards innovation is the main principle for the entire Great Exhibition, above all to safeguard world resources and primarily water which, according to the Global Risk Report by the World Economic Forum, is the most critical issue in 2015: 768 million people currently have no access to clean sources of water. This is why countries like the USA, Oman and Israel have focused on revolutionary irrigation facilities and systems to re-use rainwater in their Pavilions. However, land must also be protected, as recounted by Steve McCurry who for 35 years has documented the work of farmers throughout the world. Without ever forgetting, as photographer Angela Lo Priore reiterates in her exhibition Food for Thought, that “Eating means feeding your soul and not just your body.”

© Steve McCurry

Ridare senso alla parola “recuperare”. Che va sottratta all’ottica consumistica per essere ricondotta al suo significato originario, quello di “riconquistare”. Ridurre gli sprechi è infatti un atto di volontà necessario per assicurare uno sviluppo sostenibile al pianeta. Ne è convinto lo chef Massimo Bottura, che col nuovo Refettorio Ambrosiano punta ad aiutare i più bisognosi utilizzando proprio le eccedenze alimentari. Ma anche l’artista belga Koen Vanmechelen, che mette la biodiversità al centro dell’economia futura, cercando di convincere l’uomo a «non abusare della natura». Nel progetto Life Bank il maestro concettuale riempie i forzieri di quella che una volta era l’antica banca di Venezia con 500 sementi antiche che ormai «valgono più del denaro».

E

SPECIALE EXPO2015


SOMMARIO // 11

18

// COVER

Gli scatti di Angela Lo Priore in mostra al Centurion Palace di Venezia Photographs taken by Angela Lo Priore on show at the Centurion Palace in Venice Photo Angela Lo Priore

// 18 SPECIALE EXPO

L’acqua protagonista a Expo 2015 Water is the main feature at Expo 2015

30

// 15 WHAT’S UP

Milano e l'Expo nell’obiettivo del trend radar Milan and the Great Exhibition in the sight of trend radar

// 29 E-LAB

La banca della vita Life Bank

// 34 FEATURES

Steve McCurry: sulle rotte del caffè Steve McCurry: along the coffee trail

15

29

34

E

SPECIALE EXPO2015


12 // SOMMARIO 38

// 58 PROJECT

Un coccodrillo nel piatto Crocodile on a dish

// 64 EXPLORANDO Milano eats natural

56

39

75

77

// 38 E-CASE

L’Expo 2015 secondo Massimo Bottura e Valeria Graci Expo 2015 according to Massimo Bottura and Valeria Graci

52

// 74 SAVE E-DATE

Appuntamenti con la E maiuscola tra musei, mostre e main events Events with a capital E, from museums, exhibitions and main dates

51 // 46 TRAVEL

Le strade ferrate del gusto The rails to flavour SPECIALE EXPO2015

E

// 56 SHOW

Estate alla Scala Summer at the Scala

// 77 E-TECHNO

The virtual Great Exhibition


www.salmoiraghievigano.it

FA S H I O N S U N G L A S S E S A N D E Y E G L A S S E S

20% OFF ON DESIGNER SUNGLASSES

|

C O N TA C T L E N S E S

ONE HOUR EYEGLASSES SERVICE

Milano, Piazza Cordusio Tel. 02 72010727 - Milano, Piazza San Babila, 3 Tel. 02 76000100

TAX FREE


SALE UP TO 70% OFF

FOR THE

INSATIABLE SHOPPERS NOW ON ENJOY EVEN MORE SAVINGS ON OUTLET PRICES McArthurGlen.it

Florence, Milan, Naples, Rome, Venice Sale ends in line with regional legislation.


WHAT'S UP // 15

A cura di Ilaria Perrotta

L’ora della frutta

Per l’Esposizione Universale Brosway cambia look agli orologi della serie Gitana. Mele, arance, ananas e ciliegie invadono i cinturini in pelle e la cassa in acciaio anallergico per regalare a chi li indossa una sferzata vitaminica.

ALL ABOUT EXPO MILANO E LA RASSEGNA UNIVERSALE NELL’OBIETTIVO DEL TREND RADAR MILAN AND THE GREAT EXHIBITION IN THE SIGHTS OF TREND RADAR

FA SHION

Borse da gustare

Pezzi esclusivi plasmano la mini collezione di bag Food & beverage firmata dalla designer californiana Mary Frances. Una dedica speciale al semestre meneghino: ogni prezioso accessorio trasforma cibo e bevande in una emozione da indossare.

Tasty Bags

Time for fruit

Exclusive pieces in the Food & beverage mini bag collection by Californian designer Mary Frances made especially for the Great Exhibition in Milan: each precious accessory transforms food and beverages into a wearable emotion. www.aibijoux.com

Brosway changes the look for watches in the Gitana collection especially for the Great Exhibition. Apples, oranges, pineapples and cherries feature on leather straps and stainless steel cases to give wearers a powerful dose of vitamins. www.brosway.com

BEAUTY

La pochette che fa bella

Dolcezza per gli occhi

Il beauty brand Bionike presenta quattro trousse in edizione limitata dedicate Imperdibile per le beauty addicted la palette Sugar Pop di Too Faced. a Expo 2015, per non rinunciare a prendersi cura di sé e della propria pelle. Ispirata ai coloratissimi macarones, i famosi dolcetti parigini, dal Nelle pratiche pochette, i prodotti mini taglia per tutte le esigenze: packaging compatto in toni pastello, colpisce per la varietà di ombretti creme viso e corpo, make-up e solari. dalle nuance vivaci. Delizia per lo sguardo e il palato.

The beauty clutch bag

Beauty brand Bionike presents four limited edition beauty cases dedicated to Expo 2015, to ensure you take care of yourself and your skin at all times. These practical beauty bags contain pocket-size products to fulfil all your needs – face and body cream, make-up and sunscreens. www.bionike.it

Sugar for the eyes

The Sugar Pop palette by Too Faced is a must for all beauty addicts. Inspired by the colourful and renowned Parisian macaroons, with compact packaging in pastel tones, the variety of eyeshadows in lively nuances will amaze you. A delight to the eye and the palate. www.sephora.it/Too-Faced

Gelato, I love you SWEET&TASTY

In occasione del semestre Universale il Grand Hotel Majestic Bologna, già Baglioni, in partnership con la storica azienda di macchine gelatiere Carpigiani, organizza due pacchetti turistici per scoprire l’artigianalità, i sapori e i segreti della crema fredda nata nel ‘500 nell’entroterra emiliano.

© rh2010/Fotolia.com

Ice-cream, I love you

The Grand Hotel Majestic Bologna, formerly called the Baglioni Hotel, in partnership with renowned ice-cream maker manufacturer Carpigiani, has organised two tourist packages to discover the craftsmanship, taste and secrets of this delicacy made the first time in 16th century in the heart of Emilia Romagna. www.grandhotelmajestic.duetorrihotels.com E

SPECIALE EXPO2015


16 // WHAT’S UP

FOOD

STORE

Ilaria Mazzarotta Gribaudo, pp. 144 € 14,90 Dedicato a chi cerca soluzioni cool per sorprendere risparmiando: dalla colazione allo spuntino fino a una cena fuori dagli schemi, la portata è servita in un barattolo che, dopo mangiato, si può anche riutilizzare.

everything in a jar

The answer for those of you looking for gift solutions that are cool and save you money – food for breakfast, snacks and even unusual dinners served in a jar that you can use again and again.

BasilicoMilano

Gabriele Basilico Contrasto Editore, pp. 204 € 49 Per la prima volta raccolte in un libro tutte le foto che il documentarista Basilico ha scattato alla sua città natale. Il volume, curato da Giovanna Calvenzi, contiene circa 200 opere selezionate fino al 2012 ed è introdotto da una lettera che l’artista ha dedicato al capoluogo lombardo. All the photos documentarist Basilico has taken of his home town for the first time together in a book edited by Giovanna Calvenzi, including around 200 works selected up to 2012 and introduced in a letter written by the artist especially for Milan. SPECIALE EXPO2015

E

Naturalmente fast

Mangiare junk senza sentirsi in colpa si può! Da Banco, in via Ostiense 40 a Roma. In questo angolo della Capitale stile Brooklyn sorge il piccolo locale dove è possibile concedersi una pausa pranzo salutare (o cena) senza rinunciare al piacere di burger, roll, nugget, insalate e patatine. Biologici, of course!

© Federico Ferramola

BOOK

Tutto in un barattolo

of course A cena coi manga Fast You can eat junk food without feeling guilty

È facile ritrovarsi in un cartone animato da Maido, a Milano, ristorantino di street food giapponese a due passi da Porta Genova. La specialità è il piatto che in Kiss me Licia Marrabbio serve nel suo locale: l’okonomiyaki, pastella di uova e farina cotta su piastra e personalizzabile secondo i gusti.

Dinner with Manga

about it! At Banco, 40 via Ostiense in Rome, a Brooklyn-style area in the Capital city where you will find this small restaurant in which you can enjoy a lunch (or dinner) break eating healthy food without renouncing on the pleasure of burgers, rolls, nuggets, salads and chips – all organic, of course! www.bancofastfood.com

It’s easy to find yourself in a cartoon at Maido in Milan, a Japanese street food restaurant just a short walk from Porta Genova. It’s speciality is the dish that Marrabbio serves in Kiss me Licia – okonomiyaki, egg and flour batter cooked on a hotplate that you can personalise to suit your taste. www.maido-milano.it

Profumo di Milano

PROJECT

Scent of Milan

Un progetto per raccontare dal punto di vista olfattivo la città meneghina: chi ci abita, chi ci lavora, chi la visita e la scopre in occasione dell’Esposizione Universale. Una proposta di souvenir, eau de toilette e ventagli profumati da portare a casa e annusare quando si ha voglia di un po’ di Milano. Questi oggetti di tendenza, oltre che nei punti vendita cult del capoluogo lombardo, sono distribuiti a bordo di biciclette a motore totalmente ecosostenibili in giro per la città durante tutto il periodo dell’Expo.

A project to tell the story of Milan through scents: the people that live, work and visit this city on the occasion of the Great Exhibition. Souvenirs, eau de toilette and scented fans to take home and smell when you want a little of Milan. These trendy gadgets can be bought in stores and from environment-friendly motorised bicycles around the city throughout the Expo. www.sunstarbike.com/it


18 PERCORSI A TEMA, IMPIANTI ANTISPRECO E SISTEMI DI IRRIGAZIONE INNOVATIVA. DAL BELGIO ALL’OMAN, DA ISRAELE AGLI STATI UNITI, L’ACQUA È PROTAGONISTA DI EXPO 2015 di Dario Colombo, Alessandro Ribaldi, Carlo Valentino

Sono 768 milioni le persone al mondo che non hanno accesso a fonti idriche pulite. E quasi quattromila bambini muoiono ogni giorno per patologie correlate alla mancanza d’acqua. È questa l’emergenza mondiale del 2015 secondo il Global Risk Report, sondaggio condotto dal World Economic Forum che fotografa ogni anno le principali criticità del pianeta. Un tema che diversi Paesi hanno messo al centro dei loro padiglioni a Expo 2015, nel tentativo di delineare una strategia innovativa per la gestione e l’utilizzo della preziosa risorsa. Primo fra tutti l'Oman, un territorio prevalentemente desertico e montuoso che ha trovato una soluzione per intrappolare l’umidità della nebbia attraverso appositi teli. Pochi sanno che la fascia meridionale del sultanato è attraversata a giugno dal khareef, il monsone indiano che trasporta aria fredda e rende più verdeggiante la zona costiera. L’impatto col calore della terra fa condensare appunto il vapore acqueo, che viene raccolto in grandi vasche per essere poi riutilizzato. Il padiglione del Belgio propone invece un metodo di irrigazione creativa in cui i pesci producono sostanze di scarto che, trattate con particolari batteri, servono per nutrire le piante. Queste ultime purificano l'acqua che scorre di nuovo verso le vasche in un circolo virtuoso capace, secondo gli esperti, di aumentare la produttività del 500% e ridurre il consumo energetico del 30%. Il padiglione irlandese è a forma di barca composta da legno riciclato. Entrando, si può ammirare in primo piano il cielo del Paese: proprio grazie alle abbondanti piogge, infatti, questa nazione ha uno dei più bassi indici di stress idrico al mondo. Ma l’oro blu è fondamentale anche per E AGOSTO 2015

WATER

PAVI


SPECIALE EXPO 2015 // 19 Il Padiglione Fuori Expo Aquae Venezia/The Fuori Expo Aquae Venezia Pavilion, Courtesy Expo Venice

LION

A THEME-BASED ITINERARY, WASTE-SAVING PLANTS AND INNOVATIVE IRRIGATION SYSTEMS – FROM BELGIUM TO OMAN, ISRAEL TO THE UNITED STATES, WATER IS THE MAIN FEATURE AT EXPO 2015 There are 768 million people in the world without access to sources of clean water. And almost 4 thousand children die every day due to illnesses related to a lack of water. This is the water emergency worldwide in 2015 according to the Global Risk Report, a survey carried out by the World Economic Forum which studies the main issues on Earth each year. It is also a theme on which various countries have focussed for their pavilions at Expo 2015 in order to outline an innovative strategy to manage and use this priceless resource. Above all Oman, an area mainly made up of desert and mountains that has found a way to capture humidity from fog using specific groundsheets. Not many people know that the khareef – an Indian monsoon carrying cold air – passes through the southern part of this Sultanate in June, making the coastal area greener. The impact from the heat of the earth makes water vapour condense and this is collected in large basins for further use. The Belgian Pavilion proposes a creative irrigation method in which fish produce waste that is treated with special bacteria and then used to nourish plants. These plants purify water, which runs into basins in a virtuous cycle that – according to experts – can increase productivity by 500% and reduce energy consumption by 30%. The Irish Pavilion is shaped like a boat and made of recycled wood. On entering, you can see a close-up of the sky over Ireland: abundant rainfall in this country ensures it has the lowest water stress in the world. However, blue gold is also essential for the drinks industry – one of the key sectors in Dublin. In fact the high quality of this E

SPECIALE EXPO2015


20 // SPECIALE EXPO 2015

© HK Kok 2015

Il padiglione dell'Oman/Oman Pavilion

l'industria delle bevande, uno dei settori chiave per Dublino. Ed è proprio l’alta qualità di questo ingrediente a rendere così rinomato il whiskey irlandese. Dalla terza isola europea per dimensioni, spostandosi da un lato all’altro del Decumano, si arriva al più grande arcipelago del mondo: l’Indonesia. La nazione del Sud Est asiatico, che i suoi abitanti chiamano con il nome di Tanah Air (tanah=terra/air=acqua), ha progettato un edificio che ricorda il bub ikan, un antico attrezzo usato per la pesca. All’interno, pannelli e monitor ricordano l’importanza di trovarsi in mezzo a due oceani: una circostanza fortunata capace di sostenere l’intero territorio. Israele e Stati Uniti, invece, puntano su sistemi di irrigazione innovativi per i loro giardini verticali. Il primo ha creato un impianto che prevede una serie di celle in plastica leggermente oblique nelle quali viene inserita una piccola SPECIALE EXPO2015

E

ingredient makes Irish whiskey as renowned as it is. Moving from one side to the other of the Decumano, you can pass from the third largest island in Europe to the largest archipelago in the world - Indonesia. This south-east Asian country, which its inhabitants call Tanah Air (tanah=land/air=water), has designed a building that recalls the bub ikan, an age-old tool used for fishing. Panels and monitors within the pavilion remind us of the importance of being located between two oceans – a fortunate circumstance that manages to support the entire nation. Israel and the United States focus on innovative irrigation methods for their vertical gardens. The former has created a system comprising a number of slightly oblique plastic cells into which a small piece of earth is placed to grow plants. Each plant constantly receives its dose of water and nutritional substances at the root: the excess water


22 Il padiglione dell'Irlanda/Ireland Pavilion Š image www.danieledomenicali.com

E AGOSTO 2015


SPECIALE EXPO 2015 // 23 porzione di terreno da coltivare. Ogni pianta riceve in modo costante alla radice sostanze nutritive e la corretta dose d'acqua: quella in eccesso prosegue il percorso irrigando tutto il terreno del giardino verticale. In questo modo si ottiene un risparmio idrico tra il 30 e il 40%. «La scarsità di questa risorsa è un grande problema e in qualche modo dobbiamo trovare una soluzione che permetta di non sprecarla e continuare a spingere sulla forza agricola del nostro piccolo territorio», spiega l’ingegnere Guy Barness, curatore del vertical field, orgoglioso di come i visitatori della Fiera siano incuriositi da frutta, verdure e piante i cui germogli non crescono dal basso verso l'alto. Anche il padiglione degli Stati Uniti è caratterizzato da una parete con un orto all'ingiù motorizzato di circa duemila m2. Le oltre 40 varietà di verdure, ortaggi, cereali ed erbe aromatiche sfruttano un sistema di irrigazione idroponica (in cui la terra è sostituita da una soluzione nutritiva) con pannelli facilmente orientabili al sole. Una delle innovazioni più importanti è l’utilizzo della pioggia, con il recupero che avviene direttamente dalla terrazza del padiglione. Il progetto Usa spinge in direzione di una continua ricerca di soluzioni e strategie per l’utilizzo sostenibile del suolo. Per esempio la companion crop, abbinamento di vegetali che si compensano l’un l’altro nello stesso giardino, e la contour-planting, cioè un sistema di coltivazioni a terrazza per evitare un uso

goes directly to the next cell, feeding and watering all the earth in the vertical garden. This system ensures water savings of between 30 and 40%. “The scarcity of this resource is a huge problem and we have to somehow find a solution to ensure it isn’t wasted and keep focussing on the farmhands on our small land,” explained engineer Guy Barness, the person responsible for the vertical field who is proud of how visitors to the Exhibition are curious about the fruit, vegetables and plants with seeds that don’t grow upwards. The United States Pavilion also has an engine-powered vertical garden covering around 2,000 square metres with over 40 varieties of vegetables, cereals and aromatic herbs that benefit from a hydroponic irrigation system (with soil replaced by a nutritional solution) comprising panels that can easily be moved to face the sun. One of the most important innovations is that rainwater is directly recovered from the pavilion terrace. The United States project is part of on-going research to find solutions and strategies to ensure sustainable use of the land such as companion crop, which entails matching plants that compensate one another in the same garden, and contour-planting, which helps avoid excessive use of water resources. Finally, Aquae Venezia 2015, a Venice exhibition dedicated to water under the patronage of Expo Milano, entailing a mixed-use pavilion covering 14,000 square metres built between the Lagoon

MILANO TRAVEL PLANNING 152 FRECCE GIORNALIERE 152 FRECCE TRAINS A DAY 88 64 Durata minima del viaggio Minimum journey time Milano C.le-Roma T.ni in 2h e 55 Torino P.S.-Milano P.G. in 44’ Milano C.le-Venezia M. in 2h e 10 Milano C.le-Trieste C.le in 3h e 44

RISPARMI CON SAVE WITH A/R in giornata A/R Weekend CartaFRECCIA Special CartaFRECCIA Young e/and Senior Speciale 2x1 Bimbi Gratis www.trenitalia.com

TRENO+HOTEL EXCEL MILANO 3 **** Piazza Marco Polo, 14 Basiglio (MI) treno+hotel a/at € 143 da/from Roma € 87 da/from Bologna € 79 da/from Venezia www.frecciando.com

E

SPECIALE EXPO2015


24 // SPECIALE EXPO 2015 eccessivo di risorse idriche. Fuori Expo, infine, è stato realizzato Aquae Venezia 2015: un padiglione polifunzionale di 14mila m2 costruito tra la Laguna e Marghera su progetto dell’architetto Michele De Lucchi, artefice anche del Padiglione Zero. All’interno della struttura, una proiezione panoramica immerge il visitatore in un vortice di scenari azzurri, dalle cascate alle profondità marine. Ma trovano spazio anche cooking show, water game per bambini e un temporary restaurant dedicato alle tradizioni culinarie mondiali legate al pesce. Partner del progetto è il WWF, che attraverso il suo stand cerca di sensibilizzare i visitatori sui nuovi modelli di consumo.

SPECIALE EXPO2015

E

Il giardino verticale al padiglione degli Usa/Vertical gardens at the USA Pavilion

and Marghera according to a design by architect Michele De Lucchi, who was also responsible for the Zero Pavilion. A panoramic film within the pavilion immerses visitors in a vortex of blue scenarios, from waterfalls to the depths of the ocean. However, there are also cooking shows, water games for children and a temporary restaurant for world culinary traditions regarding fish. This project is partnered by the WWF, which uses its stand to raise the awareness of visitors in relation to new types of consumption.

Il padiglione dell'Indonesia/Indonesia Pavilion © Tubagus Feri Relasyan


ARMANI.COM


Let’s move

© Stefan Rousseau/PA Wire

26 // SPECIALE EXPO 2015

A EXPO MILANO 2015 MICHELLE OBAMA ESALTA LA CUCINA ITALIANA E PUNTA IL DITO CONTRO L’OBESITÀ di Carlo Valentino

MICHELLE OBAMA PRAISED ITALIAN CUISINE AT EXPO MILANO 2015 AND REITERATED HER COMMITMENT TO FIGHT OBESITY

«Muovetevi!». Non è solo un invito a fare attività fisica, ma soprattutto un'esortazione a non stare fermi di fronte al problema dell’obesità che da anni affligge gli Stati Uniti e su cui Michelle Obama ha voluto focalizzare l’attenzione. A Expo Milano 2015 la first lady a stelle e strisce ha elogiato la cucina italiana, sottolineando il progressivo passaggio degli americani dal junk food alla pasta. Let's move è un progetto lanciato a inizio 2010, quando il pediatra di famiglia mise in guardia Michelle sulla salute delle sue bambine: «Stai attenta, perché Sasha e Malia potrebbero essere a rischio obesità». Da quel momento, la casa presidenziale ha adottato un regime di cibi sani, un orario fisso per la cena (18:30/19) e l'abitudine alla preparazione di piatti che contenessero la giusta dose di carboidrati, proteine e grassi, come l'ormai famoso pollo al forno con riso e broccoli. Inoltre, Michelle ha imposto alla famiglia di cucinare insieme almeno una volta a settimana per scoprire l'importanza di selezionare il cibo. L'iniziativa è poi uscita dai confini della Casa Bianca con l'obiettivo di responsabilizzare i genitori sul tema, fornire nelle mense scolastiche prodotti nutrienti a prezzi accessibili e introdurre l’attività fisica obbligatoria per tutte le fasce d'età. Barack Obama, che ritiene l'obesità uno dei problemi sanitari più urgenti, ha creato una task force governativa con la speranza di invertire la tendenza. Per ora, infatti, nel Paese circa 300mila persone muoiono ogni anno per cause riconducibili a questa patologia, mentre i costi per la comunità si aggirano intorno ai 100 miliardi di dollari. SPECIALE EXPO2015

E

“Let’s Move it!”. Is not just an invitation to exercise but above all a plea not to become complacent about the issue of obesity – a problem in the United States for many years and on which Michelle Obama decided to focus her attention. At Expo Milano 2015 the First Lady praised Italian cuisine, highlighting the fact that Americans have progressively moved from eating junk food to consuming pasta. Let's move is a project that commenced in 2010, when the family paediatrician warned Michelle about her children’s health. “Take care, because Sasha and Malia could become obese.” Ever since then, the Presidential home has had a regime entailing healthy eating, a set time for dinner (6:30pm/7:00pm) and dishes with the right dose of carbohydrates, proteins and fat, such as her famous roast chicken with rice and broccoli. Furthermore, Mrs Obama urges her family to cook together at least once a week to discover the importance of choosing food. This initiative recently left the White House to make parents more aware of this topic, provide school canteens nutritious products at affordable prices and introduce compulsory physical education at all ages. Barack Obama, who considers obesity one of his country’s most urgent health problems, has created a task force within the American government to turn the trend around. In fact, currently around 300 thousand people die each year for this reason and the costs for the community amount to around 100 billion dollars.


La

banca

IL PROGETTO SULLA BIODIVERSITÀ DELL’ARTISTA BELGA KOEN VANMECHELEN FINO AL 22 NOVEMBRE A GLASSTRESS 2015 GOTIKA, PER LA 56ESIMA BIENNALE DI VENEZIA di Dario Colombo e Domenico Roberti

della

E-LAB // 29

vita

Due mani di bronzo nero, una maschile e una femminile, accolgono un pulcino e un mucchio di semi in vetro di Murano. Si apre così Life Bank, il progetto dell’artista belga Koen Vanmechelen presentato a Expo con la collaborazione di Slow Food Italia e visitabile fino al

22 novembre a Glasstress 2015 Gotika, evento collaterale della 56esima Esposizione Internazionale d’Arte di Venezia. Un percorso multisensoriale trasforma l’ultimo piano di Palazzo Franchetti, che ha ospitato l’antica Banca della Serenissima, in un giardino gotico dedicato alla biodiversità: i cassetti che in un’altra epoca contenevano i soldi dei risparmiatori sono stati riempiti con 500 sementi antiche che rappresentano il patrimonio genetico della nostra cultura. «Senza vita non può esserci economia. I semi valgono più del denaro», spiega Vanmechelen, che attraverso l’arte cerca di convincere l’uomo a «non abusare della natura». Dalla fine degli anni ’90, infatti, il performer concettuale è impegnato anche nel Cosmopolitan chicken project, che mira a creare un animale universale come simbolo della diversità globale, attraverso l’incrocio genetico delle specie di pollo provenienti da diverse nazioni.

Life bank A PROJECT ON BIODIVERSITY FROM BELGIAN ARTIST KOEN VANMECHELEN AT GLASSTRESS 2015 GOTIKA FOR THE 56TH VENICE BIENNIAL UNTIL 22 NOVEMBER

Koen Vanmechelen Domesticated Giant, 2015 Bronze, glass chick and glass seeds © Francesco Allegretto

Two black bronze hands – a woman’s and a man’s – hold a chick and a heap of Murano glass seeds. This is how Life Bank opens, a project by Belgian artist Koen Vanmechelen presented at Expo through cooperation with Slow Food Italia and showcased at Glasstress 2015 Gotika, a side event to the 56th International Art Exhibition in Venice until 22 November. A multi-sensorial itinerary transforms the last floor in Palazzo Franchetti – once the location of the old Banca of the Serenissima – in a gothic garden dedicated to biodiversity: the drawers that once held savers’ money have been filled with 500 early seeds that represent the genetic heritage of our culture. “Without life there can be no economy. Seeds are worth so much more than money,” explained Vanmechelen, who is trying to convince people “not to abuse nature” through his art. Since the end of the 90’s, this conceptual performer has also been involved in the Cosmopolitan chicken project, which aims to create a universal animal as a symbol of global diversity by genetically cross-breeding species of chicken from various countries. E

SPECIALE EXPO2015


30 // E-LAB

Venezia Giardino tra i binari Venice A garden on the rail tracks

NELLA STAZIONE FERROVIARIA NASCE UN ORTO URBANO DOVE CHIUNQUE PUÒ PIANTARE UN SEME

di Cristiana Meo Bizzari Photo Grandi Stazioni

Piantare un seme, vederlo crescere o portarlo a casa come ricordo. Nella stazione di Venezia Santa Lucia nasce l’Urban Green Garden, il primo giardino urbano dedicato a viaggiatori e cittadini. Ispirato al Regio Orto Botanico che nel 1815 aveva sede nella Serenissima, rappresenta il primo esempio di isola verde in uno scalo ferroviario italiano. Uno spazio aperto al contributo di tutti. Basta, infatti, registrarsi presso i desk della stazione per ricevere una bustina di semi con tante informazioni utili sulle caratteristiche di ogni pianta. Dopodiché si può scegliere un lembo di terra all’interno dell’area verde e piantare il futuro germoglio. Origano, rosmarino, menta, timo: tante le varietà disponibili. Dalle piante da frutto alle ornamentali, dalle insalate alle aromatiche. A completare il giardino, panchine ecosostenibili realizzate con pallet riciclati. L’iniziativa, assolutamente inedita, sottolinea la fruizione non convenzionale degli spazi proposta da Grandi stazioni, società del Gruppo FS Italiane. Già arricchito dalla scultura del maestro Giampaolo Talani e dal primo pianoforte libero, lo scalo di Venezia offre servizi e shopping a cittadini, turisti e passeggeri 365 giorni all’anno. Strizzando l’occhio alla natura. SPECIALE EXPO2015

E

AN URBAN VEGETABLE GARDEN IN WHICH ANYONE CAN PLANT A SEED AT THE RAILWAY STATION Plant a seed then come back and see how it’s grown or take it home with you as a souvenir. Urban Green Garden – the first one for passengers and citizens – has been created at Venice Santa Lucia railway station. Inspired by the Regio Orto Botanico located in the Serenissima Republic in 1815, this is the first example of a green island in an Italian railway station. This area can be used by anyone. Just register at the station desks to receive a sachet of seeds providing useful information regarding each plant then choose a spot of land in the green area and plant your future shoot. Oregon, rosemary, mint, thyme: there are a wide number of varieties from fruit trees and ornamental plants to salads and aromatic plants. The garden is completed by environment-friendly benches made from recycled pallets. This novelty initiative highlights the unconventional use of areas proposed by Grandi Stazioni, a subsidiary of Gruppo FS Italiane. Already enriched by a sculpture by Giampaolo Talani and the first-ever social piano, Venice rail station offers services and shopping facilities to citizens, tourists and passengers 365 days a year – while winking at nature.


32

DONNE E CIBO ODIO E AMORE IN MOSTRA A VENEZIA FOOD FOR THOUGHT. GLI SCATTI DELLA FOTOGRAFA ANGELA LO PRIORE RACCONTANO IL RAPPORTO SPESSO CONFLITTUALE TRA GENERE FEMMINILE E ALIMENTAZIONE

di Ilaria Perrotta

Photo Angela Lo Priore

E AGOSTO 2015

Scatti glamour e coloratissimi. Donne giovani, affascinanti e talmente perfette da sembrare irreali. Accanto a ognuna di loro un alimento ad alto grado di appetibilità. Tra le signore ritratte e i piatti che le accompagnano c’è vicinanza fisica quanto lontananza mentale. Immagini che fanno riflettere chi le osserva. Food For Thought/feed your soul, feed yourself, cioè “cibo per pensare/nutri la tua anima, nutri te stessa”, è il titolo dell’esibizione firmata dalla fotografa Angela Lo Priore, al Centurion Palace di Venezia fino a ottobre. «Già dai 13 anni le ragazzine cominciano ad avere un rapporto complesso con quello che mangiano. Questo legame di odio e amore ne influenza molto la concezione estetica», sottolinea l’autrice. «La società impone da tempo a noi donne di essere sempre curate, ma oggi si va oltre: per avere un aspetto piacevole bisogna essere artefatte, proliferano ciglia finte, make-up pesante, extension ai capelli e unghie posticce.

Le protagoniste delle mie stampe sono proprio così, belle e per nulla spontanee. Ho voluto rappresentare l’esasperazione fisica dei tempi moderni». Poi c’è il collegamento con la tavola: «Nutrirsi è sostenere lo spirito, non solo il corpo. Ecco perché le mie modelle sono impeccabili ma fredde e distaccate, in contrasto con le vicine pietanze calde e invitanti». A queste illustrazioni, Lo Priore ha intenzione di aggiungerne altre. Si tratta dunque di un work in progress con l’obiettivo di arrivare a 40 fotografie che ritraggono diverse sfumature femminili, dalla curvy alla agée, ciascuna insieme ai rispettivi legami con il cibo. www.angelalopriore.net


FEATURES // 33

WOMEN AND FOOD LOVE AND HATE FOOD FOR THOUGHT SHOWCASES IN VENICE. SHOTS TAKEN BY PHOTOGRAPHER ANGELA LO PRIORE TELL THE STORY OF THE OFTEN CONFLICTUAL RELATIONSHIP BETWEEN WOMEN AND FOOD

VENEZIA TRAVEL PLANNING 84 FRECCE GIORNALIERE 84 FRECCE TRAINS A DAY 4 34 46 Durata minima del viaggio Minimum journey time Roma T.ni-Venezia S.L. in 3h e 19 Firenze S.M.N.-Venezia S.L. in 2h e 05 Venezia M.-Rho Fiera EXPO in 2h e 45 Bologna C.le-Venezia S.L. in 1h e 25

RISPARMI CON SAVE WITH A/R in giornata A/R Weekend CartaFRECCIA Special CartaFRECCIA Young e/and Senior Speciale 2x1 Bimbi Gratis www.trenitalia.com

TRENO+HOTEL TRENO+HOTEL DELFINO **** Corso del Popolo, 211 treno+hotel a/at € 140 da/from Roma € 95 da/from Firenze € 82 da/from Milano www.frecciando.com

Glamourous and extremely colourful photos. Charming young women, so perfect they seem unreal. Alongside each one, a highly-appetising item of food. The women shown and the dishes accompanying them are as close together physically as they are distant psychologically. Images that make you think. Food For Thought/feed your soul, feed yourself is the title of the exhibition by photographer Angela Lo Priore at the Centurion Palace in Venice until October. “Girls begin to have a difficult relationship with what they eat from as early as the age of 13. This love-hate relationship really influences the concept of beauty,” stresses the artist. “For some time society has forced women to always look their best, but it goes beyond this now: you have to be false to look good now, wear false eyelashes, heavy make-up, hair extensions and false nails. The women featured in my prints are like that, beautiful but not at all spontaneous. I wanted to show modernday physical exasperation.” There is also the link with the table. “Eating means feeding your soul and not just your body. That is why my models are impeachable but cold and distant, in contrast with the hot and inviting meals nearby.” Mrs Lo Priore intends to add other pictures to these. Hers is, therefore, work in progress which she aims to bring to 40 photographs depicting various shades of women - from curvy to aged, each with their respective links to food. E

SPECIALE EXPO2015


34 // FEATURES DA MILANO A VENEZIA, IN MOSTRA OLTRE 60 SCATTI REALIZZATI DAL FOTOGRAFO USA STEVE MCCURRY IN 12 PAESI DIVERSI, DALLA COLOMBIA AL BRASILE di Dario Colombo - Photo Steve McCurry

Non è facile immaginarlo appostato per ore mentre attende l’ispirazione per premere l’otturatore della sua macchina fotografica. A prima vista, con la camicia di lino bianca troppo larga per la sua corporatura, Steve McCurry è quanto di più lontano dal prototipo del fotoreporter d’assalto. Ma mai come in questo caso l’apparenza inganna: il viso disteso e i modi pacati del fotografo americano sono i segreti del suo lavoro. «Se sai aspettare, le persone si dimenticano dell’obiettivo e la loro anima esce allo scoperto», ama ripetere a chi gli chiede di svelare come faccia a realizzare le sue opere. Prima fra tutte la celebre foto della ragazza afgana finita sulla copertina del National Geographic nel giugno 1985, che gli è valsa l’immortalità. A distanza di un terzo di secolo, dopo aver raccontato i principali conflitti mondiali – dall'invasione dell'Urss in Afghanistan fino alla guerra del Golfo negli anni ‘90 – e vinto numerosi premi, McCurry non ha perso la voglia di narrare storie a suon di scatti. E in occasione di Expo 2015 ha realizzato una mostra sul caffè dal titolo From these hands, a journey along the coffe trail: 62 foto realizzate dall’artista in 12 Paesi diversi. La rassegna, organizzata da Lavazza - Official Coffee Partner di Padiglione Italia a Expo 2015 con l'allestimento dall’architetto Fabio Novembre, è stata ospitata al Museo Nazionale della Scienza e della Tecnologia di Milano e si sposterà a Le Tese dell'Arsenale di Venezia dal 23 settembre all'8 novembre. «Negli ultimi 35 anni ho viaggiato attraverso i principali Paesi produttori di caffè, come Colombia, Brasile e Vietnam», racconta il fotoreporter statunitense il cui scopo è stato quello di «documentare la vita e il lavoro degli agricoltori». Viaggiare, nell’esperienza di McCurry, significa farlo soprattutto in treno, mezzo di trasporto con cui ammette di avere un «rapporto molto intimo», tanto da averlo rappresentato in molte fotografie. Come quelle realizzate in India, con il Taj Mahal sullo sfondo di maestose locomotive sbuffanti nella polvere. SPECIALE EXPO2015

E

Sulle rotte del caffè Coltivatori setacciano chicchi di caffè in una piantagione a Lambari, Brasile 2010 Farmers sift coffee cherries at a plantation in Lambari, Brazil 2010 © Steve McCurry

Along the coffee trail OVER 60 SHOTS TAKEN BY AMERICAN PHOTOGRAPHER STEVE MCCURRY IN 12 DIFFERENT COUNTRIES FROM COLOMBIA TO BRAZIL ON SHOW FROM MILAN TO VENICE

It’s hard to imagine him lying in wait for hours until something inspires him so much that he presses the shutter on his camera. On first sight, Steve McCurry – dressed in a baggy, white linen shirt – couldn’t look less like the stereotype of a stampeding photo-reporter. However in this case more than ever, appearances are deceiving: the relaxed expression and quiet manners of this photographer are the secret to his success. “If you know how to wait, people forget the lens and their souls come to the fore,” he loves to tell people who ask him to reveal how his works come to life. His most renowned is the photo of the Afghan girl that ended up on the cover of the National Geographic Magazine in June 1985, which earned him immortality. Thirty years down the road, after covering the main world conflicts from invasion of Afghanistan by the USSR up to the Gulf War in the 90’s and winning numerous awards, McCurry hasn’t lost his will to tell stories through his shots. He has put together an exhibition on the topic of coffee especially for Expo 2015 entitled From these hands, a journey along the coffee trail: 62 photos taken by this artist in 12 different countries. This exposition, organised by Lavazza – Official Coffee Partner of Italian Pavilion at Expo 2015 – with the preparation of the architect Fabio Novembre, showcased at the Museo Nazionale della Scienza e della Tecnologia in Milan and will move to Le Tese dell'Arsenale in Venice from 23 September to 8 November. “Over the last 35 years, I have travelled through the leading coffee-producing countries, such as Colombia, Brazil and Vietnam,” this American photographer told us, in order to “document the life and work of farmers.” In McCurry’s experience, travelling above all means by train, with which he admits h has such a “close relationship” that he has shown them in numerous photographs – for example the ones he took in India, with the Taj Mahal in a background of majestic puffing locomotives.


VIENI A VEDERE COME IL PARMIGIANO REGGIANO PRENDE FORMA. COME AND SEE HOW PARMIGIANO REGGIANO IS WHEELED OUT! Vieni a visitare il mondo del Parmigiano Reggiano, potrai scoprire le bellezze del suo territorio, incontrare i casari e acquistare direttamente dai produttori il Re dei Formaggi. Vai sulla pagina www.parmigianoreggiano.it e prenota la tua visita!

Don’t miss the chance to enter the world of Parmigiano Reggiano, discover the place of origin, meet the cheese masters at work and buy the King of Cheeses directly from the producer. Visit www.parmigianoreggiano.com and book your tour!


© Fotolia - ©sborisov - © FS Italiane | DCCEM

Frecciarossa, scelta vincente Dal 14 giugno il Frecciarossa collega Venezia e Padova a Bologna, Firenze, Roma, Napoli e Salerno

Trenitalia. Chi ti dà di più? Il numero complessivo dei collegamenti rimane invariato per le tratte interessate. Per ulteriori informazioni visita il sito www.trenitalia.com


ARRIVA ANCHE A PADOVA E VENEZIA

CON

Quattro livelli di servizio tra cui scegliere: Executive, Business, Premium e Standard

www.trenitalia.com


38

sapore dignità

Il della

LO CHEF MASSIMO BOTTURA APRE IL NUOVO REFETTORIO AMBROSIANO, CHE OFFRE PASTI CON CIBO DI RECUPERO

© Paolo Terzi

di Sandra Gesualdi

E AGOSTO 2015

Il cuoco del futuro non spreca. Parola di Massimo Bottura, chef ambassador di Expo 2015 e tra i migliori maestri di cucina al mondo. È sua l’idea del nuovo Refettorio Ambrosiano, che dona pasti ai milanesi in difficoltà utilizzando il surplus alimentare. Di cosa si tratta? Lo abbiamo ideato insieme a Davide Rampello e Caritas Ambrosiana, per combattere gli sprechi e ridare dignità agli ospiti della mensa al di là della basica esigenza di nutrimento. Utilizzare ingredienti in eccedenza non è degradante. Anzi, è la base della nostra cultura gastronomica. È stato il consumismo a rendere negativo il concetto, ma in latino “recuperare” è un termine analogo a “riconquistare”: un atto di volontà e forza. Mentre scartare significa arrendersi, non essere in armonia con il mondo. I principi di Expo 2015 diventano così un’azione concreta… Durante i sei mesi dell’Esposizione i migliori chef italiani e del mondo cucinano per chi è meno fortunato, cercando nello stesso tempo di formare lo staff della Caritas in modo da trasmettere questi valori per progetti futuri. Come ha scelto gli chef? Prima di essere maestri in cucina sono miei amici: è bastata una telefonata e tutti hanno aderito con entusiasmo. Perché ha invitato artisti affermati per abbellire il Refettorio? La dignità passa anche attraverso il superamento del limite della necessità. Ai nostri animali diamo l'essenziale per sopravvivere, agli uomini dobbiamo offrire il rispetto del vivere. Dopo Expo che ne sarà di questo luogo? Continuerà a esistere per aiutare le persone che ne hanno bisogno, è un dono per la città di Milano e diventerà un simbolo. Che ne pensa dell’Esposizione Universale? È una grandissima opportunità. Si respira un’energia incredibile, credo che tutti gli italiani dovrebbero visitarla. Mi ha emozionato camminare nei viali, si ha la sensazione di abbracciare tutte le culture, davvero un'esperienza forte. Una ricetta con ingredienti di recupero? Pane, latte e zucchero. Qual è per lei il gusto più sublime? Il sapore della memoria, delle nostre emozioni.


The

taste of dignity MASSIMO BOTTURA

© magdal3na/Fotolia.com

E-CASE // 39

CHEF MASSIMO BOTTURA OPENS THE NEW REFETTORIO AMBROSIANO OFFERING MEALS MADE WITH SURPLUS FOOD Chefs of the future don’t waste food. This is the message from Massimo Bottura, chef and Ambassador to Expo 2015 and one of the leading cooks in the world. He came up with the idea of a new-style Refettorio Ambrosiano, which donates meals to underprivileged people in Milan using surplus food. What is it about? Davide Rampello, Caritas Ambrosiana and I came up with this idea to combat waste and give back guests at the soup kitchen dignity beyond their basic need for food. Using surplus ingredients is not degrading – it’s actually the basis of our culture. Consumerism has made this concept negative, however in Latin “recuperare” [recycling] means the same as “riconquistare” [reconquering]: an act of will and strength,

whereas discarding means surrendering, not being in harmony with the world. The principles of Expo 2015 thereby become effective action … Throughout the six-month duration of the Great Exhibition, the best chefs in Italy and the world will cook for the less-fortunate, at the same time training Caritas staff to transmit these values for future projects. How did you select the chefs? Beyond being excellent chefs, they are my friends: all it took was a phone call and they were over the moon to join. Why did you invite affirmed artists to decorate the Refettorio? Dignity reaches beyond need. We give our pets what they need to survive, we have to offer people respect for life.

What will happen to this facility after Expo? It will continue to help people in need; it is a gift for Milan and will become one of its symbols. What do you think of the Great Exhibition? It’s a huge opportunity. You can smell incredible energy, I think all Italians should visit. I was moved when walking along the avenues; you get the feeling that you can embrace all cultures – a truly forceful experience. Can you give us a recipe using surplus food? Bread, milk and sugar. What do you consider the most sublime taste? The taste of memory, of our feelings. E

SPECIALE EXPO2015


40

È chef, docente e presidente di Crudessence: può riassumere la sua filosofia di vita? Il concetto di base è molto semplice: credo fermamente che per andare oltre le nostre capacità e realizzare i nostri sogni sia necessario un ottimo carburante. Quanto più assumiamo alimenti naturali tanto più riempiamo il corpo con i migliori nutrienti, ottenendo la maggior energia possibile. Quali sono le abitudini alimentari più nocive? Mangiare prodotti di origine animale tre volte al giorno. Se lo facessimo solo per tre volte alla settimana, potremmo ridurre notevolmente disastri ambientali e malattie. Dunque con i cibi vegetariani, crudisti e senza glutine tuteliamo noi stessi? Certo, proponendo questi alimenti nei nostri ristoranti cerchiamo di offrire ai clienti la maggior quantità di energia impegnandoli al minimo nella digestione. Una vittoria per l’ambiente e una felice conseguenza del prendersi cura di se stessi. Come ha scoperto gli smoothie? Vivevo alle Hawaii senza elettricità, ma avevo una bicicletta collegata al frullatore che ogni giorno riempivo con i prodotti della mia fattoria. Pedalando mescolavo radici, prezzemolo, mango, papaia, zenzero, curcuma e per un mese mi sono nutrito solo con bicchieroni salutari. Energia e vitalità con un centrifugato: consigli per l’estate? L’idea è quella di utilizzare una ricetta base lasciando spazio alla fantasia: creare nuove combinazioni e provare ingredienti diversi è il modo più bello per scoprire quanto sia facile bere cibi crudi. www.crudessence.com E AGOSTO 2015

Natura in cucina Edizioni Sonda, pp. 144 € 12,90

CON DAVID CÔTÉ, CHEF CRUDISTA E DOCENTE PRESSO L’ACCADEMIA DELL’ALIMENTAZIONE VIVA, ALLA SCOPERTA DI SMOOTHIE SANI E GUSTOSI. RICETTE COLORATE, ENERGIZZANTI ED ECOSOSTENIBILI NON SOLO PER SALUTISTI di Silvia Del Vecchio

Photo Mathieu Depuis


BOMBA AL MELONE

375 ml (1 tazza e ¼) di acqua, 2 bustine di tè verde al gelsomino (o la quantità equivalente in foglie), ¼ di cucchiaino di vaniglia in polvere (o la polpa di un baccello di vaniglia), 30 g (¼ di tazza) di noci, 150 g (1 tazza) di cocomero tagliato a cubetti, 175 g (1 tazza) di melone bianco a cubetti, 60 g (¼ di tazza) di semi di chia gelatinosi (già ammollati), 1 cucchiaino di tintura di ginseng. Guarnizione consigliata: cubetti di ghiaccio, semi di chia

DAVID CÔTÉ, RAW FOOD CHEF AND TEACHER AT THE ACCADEMIA DELL’ALIMENTAZIONE VIVA (ACADEMY OF LIVE FOOD) DESCRIBES HEALTHY AND TASTY SMOOTHIES - COLOURED, ENERGY-GIVING AND ENVIRONMENTFRIENDLY NOT ONLY FOR HEALTH FREAKS

15' Portare a ebollizione 375 ml (1 tazza e ½) di acqua. Mettere in infusione per 10 minuti il tè verde al gelsomino (o le foglie di tè), togliere le bustine o filtrare, aggiungere la vaniglia al tè tiepido e lasciare raffreddare completamente. Versare nel frullatore l’infusione con gli altri ingredienti e lavorare fino a ottenere un liquido uniforme. Servire molto freddo. I semi di chia e l’olio contenuto nelle noci rallentano la digestione senza togliere l’appetito, mentre tè verde e ginseng agiscono come stimolanti per la concentrazione.

MELON BOMB 375ml (1¼ cups) of water, 2 sachets of green tea with jasmine (or equivalent in leaves), ¼ teaspoon of powdered vanilla (or the pulp of one vanilla stick), 30g (¼ cup) of walnuts, 150g (1 cup) diced water melon, 175g (1 cup) diced white melon, 60g (¼ cup) gelatinous chia seeds (previously soaked), 1 teaspoon of ginseng tinture. Recommended garnishing: ice cubes, chia seeds 15' Bring 375ml (1½ cups) of water to the boil. Infuse green tea with jasmine sachets for 10 minutes (or tea leaves), remove the sachets or filter, add vanilla to lukewarm tea and leave to cool completely. Pour the infusion into a blender with the other ingredients and blend until smooth. Serve very cold. Chia seeds and the oil contained in the walnuts slow down digestion without taking away your appetite, whereas green tea and ginseng help your concentration.

You are a chef, teacher and President of Crudessence: can you sum up your philosophy on life? The basic concept is really simple: I strongly believe that we need excellent fuel to reach beyond our capacity and make our dreams come true. The more we eat natural food, the more we fill our bodies with the best nutrients and thereby receive the most energy possible. What are the most harmful eating habits? Eating products of animal origin three times a day. If we only ate these three times a week, we could considerably reduce environmental disasters and illnesses. Therefore we protect ourselves by eating vegetarian, raw and gluten-free foods? Of course. We offer these types of food in our restaurants in order to ensure that our customers get the highest level of energy by using it as little as possible in the digestion process. This is a victory for the environment and a positive consequence from taking care of ourselves. How did you come across smoothies? I was living in Hawaii and had no electricity but I did have a bike attached to a blender that I filled with produce from my farm every day. I would pedal to blend roots, parsley, mango, papaya, ginger and curcuma and I ate healthy glassfuls of these smoothies for a month. Energy and vitality through smoothies: have you got any advice for the summer? The idea is to use a basic recipe and then allow your imagination to roam: creating new combinations and trying different ingredients is the best way to discover how easy it is to drink raw food. E

David CÔtÉ

Nature in the kitchen

E-CASE // 41

SPECIALE EXPO2015


E-CASE // 43

EXPlosion of congeniality

DA COMICA DI ZELIG A CONDUTTRICE DI PAPERISSIMA, PER TUTTA L’ESTATE VA IN ONDA DA EXPO 2015. A TU PER TU CON VALERIA GRACI FROM COMEDIAN AT ZELIG TO PRESENTER OF PAPERISSIMA, ON AIR FROM EXPO 2015 THROUGHOUT THE SUMMER. FACE-TO-FACE WITH VALERIA GRACI

© Francesca Marino

di Antonella Caporaso

Da comica a conduttrice. Come vive questo passaggio? Adesso tutti si improvvisano, mentre io, in realtà, continuo a fare quello che ho sempre fatto, seppur prestata temporaneamente alla conduzione. Al centro restano i miei personaggi, perché Paperissima è un programma dove le gag sono fondamentali. Come procede l’esperienza a Paperissima Sprint? Mi trovo bene sia con Alessia che con Vittorio, ma per ovvi motivi il mio preferito è il Gabibbo. Lavoriamo a ritmi frenetici e con il caldo micidiale che c’è all’Expo è complicato, ma anche questo fa parte del nostro lavoro. Che idea si è fatta dell’Esposizione Universale? Giro da un padiglione all’altro, e ogni volta è come se fosse la prima all’interno di Expo. È una città nella città: dovrebbero fornire dei monopattini per muoversi. Quale padiglione l'ha colpita di più? Quello dell’Inghilterra per il design: l’ho trovato molto emozionante. Lo stand dell’Argentina mi ha dato la carica più forte in assoluto, ma anche quello dell’Olanda è molto divertente: sembra un luna park. Che rapporto ha con il cibo? Andiamo d’accordissimo. Anzi, ci amiamo. Mi fanno un po’ paura certe notizie, come quelle dei polli gonfiati con gli ormoni. Adesso che ho un bambino piccolo cerco di prestare maggiore attenzione. Ogni tanto mangio gli hamburger vegetali mixandoli con sapori indiani come il curry, ma non seguo una dieta vegetariana. Ho provato il seitan, ma per dargli sapore devi metterci otto chili di maionese e impanarlo. Progetti? Fra poco partirò per la Sardegna, iniziano le riprese del primo film di Pino e gli Anticorpi, il trio comico. In tv riprendo la nuova stagione di Striscia e di Colorado dove, oltre a Federica Panicucci, porto in scena una regista molto discussa. Ma il nome non lo rivelo: è una sorpresa.

E

VALERIA GRACI

EXPlosione di simpatia

I più la ricordano nei panni dell’aspirante Miss Italia di Zelig Circus che vantava come misure «base maggiore più base minore per altezza diviso due». Poi, dopo la fine del sodalizio con Katia Follesa, è diventata l’inviata speciale Peppa Pig di Striscia la notizia. Ora, la comica Valeria Graci è passata alla conduzione di Paperissima Sprint, il varietà di Antonio Ricci che per tutta l’estate va in onda dall’Expo, insieme con il campione di bike trial Vittorio Brumotti, l'ex Velina Alessia Reato e l'immancabile Gabibbo.

SPECIALE EXPO2015


44 // E-CASE Valeria Graci e il Gabibbo a Paperissima Sprint Valeria Graci and Gabibbo at Paperissima Sprint

Photo Vincenzo Di Cillo

The Argentinian stand was by far the most exciting, however the Dutch Pavilion is also great fun – it’s like a fairground. How is your relationship with food? We get along really well. Actually, we love each other. Some information is a little scary, such as hormones being fed to chickens. Now that I have a young child, I try to pay more attention. Every now and then I eat vegetable burgers with Indian spices such as curry, but I am not a vegetarian. I’ve tried seitan, but you have to add eight kilos of mayonnaise and cover it in breadcrumbs to give it some taste. What are your future plans? I’m going to Sardinia, as shooting starts on the first film from comedy trio Pino e gli Anticorpi. I’m starting the new season for Striscia and Colorado where, in addition to Federica Panicucci, I’m taking a controversial director on stage. However I’m not telling you his name – it’s a surprise. Valeria Graci nei panni di Peppa Pig Valeria Graci as Peppa Pig

Most people remember her as the aspiring Miss Italy in Zelig Circus boasting measurements that were “length by width by height divided by two.” Then, once her double act with Katia Follesa ended, she became the Peppa Pig correspondent in Striscia la notizia. Now comedienne Valeria Graci hosts Paperissima Sprint, a variety show from Antonio Ricci on air from Expo throughout the summer, alongside bike trial champion Vittorio Brumotti, former Velina (showgirl) Alessia Reato and the inevitable Gabibbo. From comedienne to presenter. How has this change affected you? Everybody improvises nowadays, while I simply keep doing what I’ve always done although this time temporarily as a presenter. My characters are still the focal point because Paperissima is a programme in which gags are fundamental. How is your experience at Paperissima Sprint proceeding? I get on really well with both Alessia and Vittorio, however Gabibbo is my favourite for obvious reasons. We work at a frenetic pace and it’s difficult in the overwhelming heat at Expo, however that is also part of our job. What do you think about the Great Exhibition? I move around from one Pavilion to another and every time it’s like it were my first time at the Expo. It’s a city within a city: they should give you skateboards to move around with. Which Pavilion has struck you the most? The UK Pavilion for its design, which I found very moving. SPECIALE EXPO2015

E


46 Il treno del vino Palermo Centrale-Marsala/The Palermo Central-Marsala wine train

DAL FORMAGGIO AL CIOCCOLATO, SETTE ITINERARI ENOGASTRONOMICI A BORDO DEI TRENI STORICI DELLA FONDAZIONE FS ITALIANE

di Serena Berardi

Photo Archivio Fondazione FS Italiane

Andamento lento. Il noto ritornello canoro descrive bene anche il turismo slow promosso dalla Fondazione FS Italiane. Da vivere senza fretta e con piacere, perché in occasione di Expo 2015 i treni d’epoca lasciano tutto il tempo di assaporare i panorami che scorrono dal finestrino. E non solo. Le strade ferrate del gusto, iniziativa a bordo delle carrozze Centoporte risalenti agli anni '30, prevede infatti sette viaggi con degustazioni enogastronomiche tipiche delle località attraversate. Il 20 settembre partenza da Torino Porta Nuova e arrivo a Bra (CN), centro di stagionatura e commercio dei formaggi prodotti dai malgari cuneesi famoso per l’omonima bontà casearia di latte vaccino. Il 27 si viaggia verso la dolcezza con tappa a Catania e Siracusa per ammirare i gioielli artistici barocchi, fino ad arrivare a Modica (RG), luogo di produzione del cioccolato lavorato a freddo, dalla consistenza granulosa e friabile. Il 4 ottobre i passeggeri vengono guidati alla scoperta delle bontà della Valsesia. Da Milano Centrale a Varallo Sesia (VC) per sperimentare un pasto tra i monti con le miacce: cialde preparate con uova, latte e panna da farcire con il toma, formaggio a pasta semidura e crosta lavata. Si prosegue il 18 ottobre con il treno delle castagne, che da Taranto raggiungerà la sagra del marroncino di Melfi. Il programma si conclude il 25 ottobre con un itinerario isolano da Cagliari a Carbonia per gustare il pesce di Sant’Antioco. www.fondazionefs.it E AGOSTO 2015

Le strade ferrate del gusto


TRAVEL // 47 FROM CHEESE TO CHOCOLATE, SEVEN ITINERARIES ABOARD VINTAGE FONDAZIONE FS ITALIANE TRAINS

The rails to flavour

Il treno delle cipolle Sulmona-Isernia/The Sulmona-Isernia onion train

Andamento lento (slow). This famous chorus describes the slow tourism promoted by Fondazione FS Italiane very well. To be enjoyed without haste and with pleasure, because vintage trains give you all the time you need to savour the landscapes that pass by your window on the occasion of Expo 2015. That’s not all. Le strade ferrate del gusto, an initiative that takes place on Centoporte carriages dating back to the 1930’s, entails seven journeys with food and wine tasting from the locations through which the trains pass. On 20 September, departure from Turin Porta Nuova and arrival at Bra (CN), the place in which cheeses produced by the Alpine shepherds in Cuneo are matured and sold. These cheeses are famous for the renowned Bra dairy delicacy. On 27 September this journey takes a sweet turn with stops in Catania and Siracusa to admire baroque artistic beauties before arriving in Modica (RG), where the famed chocolate made using a cold process and with granular and crumbly texture is made. On 4 October passengers are guided through a discovery of the delicacies in Valsesia: from Milan Central Station to Varallo Sesia (VC) for a meal among the mountains including miacce – wafers made with eggs, milk and cream – and toma – a semihard cheese with washed rind. The programme continues on 18 October with the chestnut train from Taranto to the Chestnut Fair in Melfi and ends on 25 October with an island itinerary from Cagliari to Carbonia to savour the Sant’Antioco fish. E

SPECIALE EXPO2015


GLS, il tuo corriere espresso GLS corriere espresso è leader di settore. Con i suoi servizi di qualità, è in grado di trovare soluzioni adattabili alle esigenze di ogni tipo di clientela. GLS è presente in 37 Paesi Europei, con 662 Sedi, 39 Centri di smistamento e 18.000 mezzi per le consegne. In Italia è capillarmente diffuso su tutto il territorio nazionale. Con 143 Sedi e 10 Centri di smistamento, GLS effettua consegne su tutto il territorio italiano, con tempi entro le 24 ore nella maggior parte delle località. Certi delle ottime performance del Gruppo, oltre 220.000 clienti, ogni giorno, affidano le loro spedizioni a GLS. il vostro successo è il nostro successo


COME TO CASA This is where the legend lives

STORE MUSEUM

TICKET OFFICE

HEADQUARTERs

RESTAURANT

VIA ALDO ROSSI 8 – MILANO METRO LINE M1 (RED) – LOTTO STATION


VIENI A CASA

COME TO CASA

Casa Milan è l’headquarter rossonero che, inaugurato un anno fa, è già stato visitato da decine di migliaia di turisti provenienti da ogni angolo del mondo. Grazie agli innovativi spazi commerciali, accoglie ogni giorno tifosi milanisti e appassionati di calcio internazionale e di design. Oltre agli spazi riservati agli uffici aziendali, Casa Milan comprende infatti anche il Museo Mondo Milan, il ristorante Cucina Milanello, il negozio ufficiale Milan Store e la biglietteria. Aperta al pubblico 7 giorni su 7, dalle ore 10 alle ore 20, Casa Milan si pone quale luogo di grande interesse per tutti coloro che visiteranno Milano nel corso di Expo. Sono inoltre numerosi gli eventi culturali e le attività di intrattenimento che verranno organizzati in questi mesi e che sono stati pensati per tutti i visitatori presenti in città.

Casa Milan, the Rossoneri headquarters inaugurated a year ago, has already been visited by several thousand tourists coming from every corner of the world. Thanks to the innovative commercial spaces, it hosts every day AC Milan’s fans and international football and design enthusiasts. In addition to the areas occupied by the club’s offices, Casa Milan comprises indeed also the Mondo Milan Museum, the Cucina Milanello restaurant, the official Milan Store and the ticket office. Open to the public 7 days a week, from 10 am to 8 pm, Casa Milan is a place of great interest for all those who will visit Milan during Expo. Moreover, numerous cultural events and entertaining activities addressed to all the visitors of the city will be organized in this unique location.

RHO/FIERA

LOTTO

DUOMO MM1

LA FABBRICA DELLE COPPE

THE TROPHY FACTORY

Una mostra che racconta la storia e la produzione della Coppa del Mondo FIFA, la Coppa UEFA e la Supercoppa UEFA. Per la prima volta verranno esposti i bozzetti e i modelli in gesso dello scultore che le ha disegnate, Silvio Gazzaniga.

An exhibition that explores the history and production of the 2006 FIFA World Cup Winner’s Trophy, with the first-ever presentation of the original sketches by sculptor Silvio Gazzaniga who designed them.

La mostra è allestita all’interno del Museo Mondo Milan.

The exhibition is hosted at the Museum Mondo Milan.

Museo Mondo Milan

Milan Store

VIA ALDO ROSSI 8 – MILANO


TRAVEL // 49

MovEat EXPO

Le vie del cibo Food on the road IL TRASPORTO DELLE DERRATE ALIMENTARI DALLA ROMA ANTICA ALL’EUROPA MODERNA IN UNA MOSTRA ALL’INTERNO DEL PADIGLIONE FS

Raccordo FS Mercati Generali Roma Ostiense, 1960 FS Rome Ostiense General Market railway sidings, 1960

di Alessandro Buonopane

[Consulente di logistica, studioso e storico dei trasporti] Photo Archivio Fondazione FS Italiane

Se è vero che ai tempi dell’antica Roma il trasporto delle derrate alimentari avveniva per lo più con navi lungo le rotte del Mediterraneo, è altrettanto vero che nei tempi moderni le spedizioni di frutta, verdura e altre vettovaglie lungo la penisola e all’estero hanno avuto uno dei punti di forza proprio nelle Ferrovie dello Stato, che ai primi del ‘900 erano in grado di connettere, in tempi relativamente brevi, luoghi di produzione e consumo distanti tra loro centinaia o addirittura migliaia di chilometri. Il trasporto delle vettovaglie su ferro è il focus della mostra MovEat Expo. Le vie del cibo: dalla Roma antica all’Europa moderna, promossa dal Gruppo Ferrovie dello Stato Italiane e allestita nel padiglione 112 dell’Expo Partner 1 di FS Italiane. Le neonate ferrovie puntarono subito sui trasporti dei prodotti alimentari e già nel 1908 al Congresso Internazionale del Freddo di Parigi presentarono i primi carri con ghiacciaie per il raffreddamento delle merci. Nel 1930 le spedizioni per ferrovia di agrumi e uva costituivano il 79% e il 63% dell’intera produzione nazionale che, grazie al sistema della cosiddetta “Grande Velocità”, raggiungevano rapidamente i mercati del nord Italia; in meno di tre giorni, arance e ciliegie di Sicilia e Puglia erano E

SPECIALE EXPO2015


50 // TRAVEL ai mercati generali di Milano, Padova, Verona o nello scalo di Basilea, porta verso il mercato tedesco. Nel dopoguerra le FS, insieme alle ferrovie dei Paesi fondatori della Comunità Europea, davano vita all’Interfrigo, società per i trasporti ferroviari di derrate che costruiva migliaia di veicoli, in buona parte per le spedizioni verso i mercati del Nord Europa. Nei primi anni ‘90, con l’eliminazione delle frontiere e la frammentazione dei trasporti ortofrutticoli, migliaia di tonnellate di frutta e verdura cominciano a muoversi su gomma, con aumento dei costi che si ripercuotono purtroppo sempre sui prodotti agricoli. Con il nuovo secolo lo scenario sembra cambiare e, demoliti i vecchi carri refrigeranti, ecco in servizio moderne casse mobili frigorifero in grado di trasportare quotidianamente centinaia di tonnellate di gelati dal sud al nord del Paese. Una scommessa che combina tecnologia ed ecologia e che, con EXPO 2015 e le sue importanti riflessioni sul ruolo dell’alimentazione sostenibile, deve spingerci ad avere sulle nostre tavole cibo non solo a km zero ma anche a zero CO2, perché trasportato di nuovo con il treno. SPECIALE EXPO2015

E

Trasporto carni macellate, 1965/Meat freight, 1965

TRANSPORTING FOODSTUFFS FROM ANCIENT ROME TO MODERN EUROPE IN AN EXHIBITION AT THE FS PAVILION While it is true that foodstuffs were mainly transported on ships along routes in the Mediterranean Sea in ancient Rome, it is also true that nowadays one of the strengths for deliveries of fruit, vegetables and other provisions throughout Italy and elsewhere has been Ferrovie dello Stato, which as early as the beginning of the 20th century were able to connect production and consumer areas hundreds or even thousands of kilometres apart in a relatively short time. Transporting foodstuffs by rail is

Carico arance su carri refrigerati Interfrigo, Lentini (SR), 1958 Orange cargo on Interfrigo (SR) refrigerated cars, 1958

the central element in an exhibition entitled MovEat Expo. Le vie del cibo: dalla Roma antica all’Europa moderna promoted by Gruppo Ferrovie dello Stato Italiane and set-up in Pavilion 112 of Expo Partner 1 FS Italiane. Soon after its establishment, FS focused on transporting food and at the International Congress of Refrigeration in Paris in 1908 presented the first carriages with ice-boxes to refrigerate goods. In 1930, 79% and 63% of domestic citrus fruits and grapes were delivered by rail, rapidly arriving at markets in northern Italy thanks to the so-called “Great Speed” system; in under three days, oranges and cherries from Sicily and Puglia reached the general markets in Milan, Padua, Verona or Basel, before travelling to the German market. After the World War, FS and other rail companies in European Community founder states established Interfrigo to provide rail transport for foodstuffs and which built thousands of trains in just a few years, mainly for deliveries to north-European markets. At the beginning of the 90’s, when borders were removed and fruit and vegetable transportation was fragmented, thousands of tons of this produce were transported by road, entailing increased costs which, as always, affect farm produce. The scenario appeared to change in the twenty-first century and old refrigerated carriages were demolished to make way for modern mobile coolers capable of transporting hundreds of tons of frozen products from south to north every day. This entails a combination of technology and ecology and which, through EXPO 2015 and its important focus on the role of sustainable food, has to drive us towards serving food entailing not only zero km but also zero CO2, because it is again travelling by train.


52 IL GRUPPO FS ITALIANE CORRE A 300 ALL'ORA PER L'ESPOSIZIONE UNIVERSALE. L'AVVENIRISTICO FRECCIAROSSA 1000 IN SERVIZIO COMMERCIALE CON 8 CORSE NO STOP TRA MILANO E ROMA di Luca Mattei

Il nuovo Frecciarossa 1000, non plus ultra dell’industria ferroviaria ad Alta Velocità, assicura 8 corse no stop al giorno tra Milano e Roma (che aumenteranno nel corso dell’anno), con 4 fermate a Rho Fiera EXPO, 7 prolungamenti per Torino e 4 per Napoli. Il supertreno è veloce, sicuro, confortevole, ecologico e capace di viaggiare su tutte le linee AV dell’Unione Europea. Sfreccia l'intera flotta di Trenitalia per la migliore riuscita dell’Esposizione Universale. Si arriva direttamente nel cuore dell’evento grazie a 240 collegamenti e 130mila posti al giorno da e per Milano, tra servizi nazionali e internazionali. Fermano alla stazione Centrale 76 Frecciarossa, 64 Frecciabianca, 36 treni internazionali e 38 Intercity e Intercity Notte. Mentre 12 Frecciarossa e 4 Intercity Notte arrivano a Porta Garibaldi, 22 Frecciarossa, 4 Frecciabianca e 19 Intercity e Intercity Notte a Rogoredo. Fino al 31 ottobre, 69 treni fermano a Rho Fiera EXPO MILANO 2015. Inoltre, a Milano Centrale e a Roma Termini è allestito un desk informativo dedicato per l’intera durata della manifestazione. Sul fronte promozioni, con l’offerta A/R Speciale EXPO riduzione del 20% per l’acquisto di biglietti andata e ritorno e del 50% per i pensionati e i cittadini con reddito inferiore ai 10mila euro, grazie all’accordo tra Trenitalia e INPS. Un listino particolarmente conveniente anche per i gruppi scolastici con School Group Italy-Speciale Expo, mentre per la clientela estera il pass Italy4you è valido da 4 a 16 viaggi con prezzi a partire da 190 euro. Infine, Trenitalia mette in vendita i biglietti per visitare l’evento dell’anno. I ticket d’ingresso sono acquistabili con carta di credito sul sito trenitalia.com, in tutte le biglietterie e nelle settemila agenzie convenzionate, nei FRECCIAClub, tramite gli Uffici Gruppi e il call center a pagamento 892021. E AGOSTO 2015

TRENITALIA SFRECCIA PER EXPO

PREMIO FRECCIAROSSA 1000 A WILLIAM EDDINS È il pianista e direttore d’orchestra americano William Eddins ad essersi aggiudicato l'ambito riconoscimento il 23 giugno, durante il finale della stagione sinfonica all'Accademia Nazionale di Santa Cecilia. Per l’occasione, il maestro ha presentato un programma tutto dedicato a George Gershwin.

FRECCIAROSSA 1000 AWARD FOR WILLIAM EDDINS

Gruppo FS Italiane delivered this award to American pianist and orchestra conductor William Eddins at the last symphonic performance at Santa Cecilia on 23 June. This Maestro presented a programme entirely dedicated to George Gershwin for the occasion.

ALTA INGEGNERIA FS ALL’ESPOSIZIONE UNIVERSALE

Italferr, società del Gruppo Ferrovie dello Stato italiane, ha curato la direzione lavori delle architetture di servizio di Expo Milano 2015. Si tratta di un sistema di edifici destinati a servizi di ristorazione, igienici, commerciali, di sicurezza e logistica per visitatori e partecipanti e di locali tecnici. Le opere, 11 manufatti multipiano, nove chioschi e sei info point, sono tutte in legno lamellare e comprendono al loro interno impianti meccanici, elettrici, speciali e di sollevamento. Italferr si è inoltre occupata della progettazione e della verifica di quasi tutte le fondazioni su cui i Paesi espositori hanno poi realizzato i propri padiglioni, delle aree logistiche (parcheggi, zone di stoccaggio rifiuti, vigili del fuoco, servizi igienici, eliporto), nonché di tutte le opere strutturali e impiantistiche all’interno del Children Park. Rete Ferroviaria Italiana ha potenziato l’infrastruttura del nodo di Milano con importanti interventi di upgrade tecnologico nei sistemi di gestione, controllo e distanziamento dei treni. L’obiettivo è stato quello di incrementare la capacità di traffico e ottimizzare le prestazioni in termini di puntualità e affidabilità della rete, in relazione all’offerta commerciale programmata, fino a ottobre, dalle imprese ferroviarie di trasporto.


TRAVEL // 53

TRENITALIA HURTLING TOWARDS EXPO

© Giuseppe Senese - Direzione Centrale Media-Gruppo FS

Oltre ad aver migliorato l’accessibilità, l’illuminazione e il decoro nelle stazioni dell’area metropolitana, nella stazione Rho Fiera EXPO MILANO 2015 ha aperto la Sala Blu per l’assistenza ai viaggiatori a mobilità ridotta. Operativa tutti i giorni, festivi inclusi, dalle 8 alle 23, è collegata direttamente al sito dell’Esposizione ed è facilmente raggiungibile tramite scale mobili e ascensori, posizionata nel sottopassaggio pedonale della stazione. Sono stati 430 i servizi di assistenza effettuati nei primi due mesi dell’evento milanese, rivolti per il 56% a persone in carrozzina, per il 22,6% a clienti non vedenti e ipovedenti e per il 19,3% a disabili deambulanti.

FS HIGH ENGINEERING AT THE GREAT EXHIBITION

Gruppo Ferrovie dello Stato Italiane company Italferr directed architectural works for Expo Milano 2015 entailing a system of buildings used for food courts, toilets, stores, security and logistics for visitors and participants and utility rooms. These works - 11 multi-storey buildings, nine kiosks and six info points – are all made of laminated wood and have mechanical, electric, special and lifting equipment internally. Italferr also designed and inspected almost all the foundations used by exhibiting countries to make their Pavilions, logistics areas (car parks, waste storage areas, fire services, toilets and heliport) and all the structural works and facilities in the Children’s Park. Rete Ferroviaria Italiana improved the infrastructure at the Milan hub through important technological upgrades to the train management, control and distancing systems in order to increase traffic capacity and optimise performances in terms of punctuality and reliability for the services scheduled by rail companies until October. In addition to improving accessibility, lighting and decorum in the metropolitan area, the company also opened a Sala Blu providing services to passengers with reduced mobility at Rho Fiera EXPO MILANO 2015 station. This lounge is open from 8am to 11pm every day, including Sundays and Bank Holidays, and directly connected to the Exhibition site, which passengers can reach using escalators and lifts located in the pedestrian subway at the station. Over the first two months of the Great Exhibition in Milan 430 customer services were provided, 56% of which to people in wheelchairs, 22.6% to blind people and 19.3% to people with reduced mobility.

GRUPPO FS ITALIANE HURTLES TOWARDS THE GREAT EXHIBITION AT 300 AN HOUR. THE FUTURISTIC FRECCIAROSSA 1000 NOW IN SERVICE WITH 8 NON-STOP SCHEDULES BETWEEN MILAN AND ROME

The new summer schedule of the Frecciarossa 1000, the ultimate in High Speed technology from the railway industry, entails 8 non-stop journeys between Milan and Rome (which will increase throughout the year) with 4 stops at Rho Fiera EXPO Station, 7 extended journeys to Turin and 4 to Naples. This super-train is fast, safe, comfortable, ecological and capable of running on all HS lines in the European Union. The entire Trenitalia fleet hurtle to ensure the success of the Great Exhibition. You can directly reach the event by train thanks to 240 scheduled domestic and international trains and 130 thousand seats to and from Milan every day – 76 Frecciarossa, 64 Frecciabianca, 36 international and 38 Intercity and Intercity Night trains will stop at the Central Station. Instead 12 Frecciarossa and 4 Intercity Night trains at Porta Garibaldi and 22 Frecciarossa, 4 Frecciabianca and 19 Intercity and Intercity Night trains at Rogoredo. Until 31 October, 69 trains will stop at Rho Fiera EXPO MILANO 2015. There will also be a special information desk at Milano Central and Rome Termini Stations. To reach the Universal Exposition, the A/R Speciale EXPO offer with a 20% discount on round-trip tickets and 50% for pensioners and citizens with income below 10 thousand euros per year thanks to an agreement between Trenitalia and INPS. There is also a particularly convenient price list for schools through School Group ltaly-Speciale Expo, whereas passengers from abroad can buy a pass Italy4you valid for between 4 and 16 journeys and with cost starting at 190 euros. Finally, Trenitalia is selling tickets for the event of the year. Tickets can be bought by credit card online at trenitalia.com, in all ticket offices and 7 thousand authorised travel agencies, as well as in FRECCIAClub, Group Offices and Call Center 892021 (paid calls). E

SPECIALE EXPO2015


54 // TRAVEL FS IL TEMA DELLA MANCANZA NEI SENTIMENTI UMANI AL CENTRO DELL’INCONTRO DI RIMINI, DAL 20 AL 26 AGOSTO di Luca Mattei

«Di che è mancanza questa mancanza, cuore, che a un tratto ne sei pieno». È da un verso di una poesia di Mario Luzi che prende il titolo la XXXVI edizione del Meeting per l’amicizia fra i popoli, a Rimini Fiera dal 20 al 26 agosto. Come lo scrittore toscano, anche la manifestazione si interroga sulle assenze nei sentimenti umani che generano lacune incolmabili nell’animo. In programma circa 100 convegni, 14 esposizioni e oltre dieci spettacoli. In linea con l’Esposizione Universale, sempre all’interno dello spazio romagnolo c’è la mostra Misteriosa è l’acqua, che mette in luce il rapporto tra l’uomo e questa preziosa risorsa. Nel calendario del Fuori Expo, invece, la collettiva sui luoghi più poveri della terra dal titolo Generare bellezza. Nuovi inizi alle periferie del mondo, all’Urban Center Milano dal 21 settembre al 2 ottobre. Ferrovie dello Stato Italiane conferma la sua storica partecipazione all’evento, con la presenza dell’Amministratore delegato Michele Mario Elia in due particolari occasioni: il 23 agosto per la presentazione del mediometraggio Un viaggio di cento anni di Pupi Avati, realizzato in collaborazione con Fondazione FS; il giorno dopo l’incontro Grandi città, ambiente e mobilità sostenibile, a cui partecipano anche Piero Fassino, sindaco di Torino e presidente ANCI, e Gian Luca Galletti, ministro dell’Ambiente. Per chi raggiunge Rimini con Trenitalia, la promozione Al mare in treno prevede il rimborso del biglietto ferroviario per soggiorni negli hotel convenzionati. www.trenitalia.com www.meetingrimini.org

SPECIALE EXPO2015

E

Il Meeting del cuore Meeting of the heart A LACK OF HUMAN FEELINGS IS THE TOPIC AT THE MEETING IN RIMINI FROM 20 TO 26 AUGUST "What is this lack a lack of, oh heart, of which all of a sudden you are full." This is a verse from a poem by Mario Luzi from which the 36th Edition of this Meeting about friendship among peoples at Rimini Fiera from 20 to 26 August takes its name. Like the Tuscan writer, this event considers the lack of feelings in people that generate unbridgeable gaps in the soul. This Meeting entails around 100 conventions, 14 exhibitions and over 10 shows. In line with the Great Exhibition, this event in Romagna also showcases an exhibition entitled Misteriosa è l’acqua, which highlights the relationship between Man and the priceless resource of water. The Fuori Expo calendar offers a collective exhibition on the poorest places on Earth entitled Generare bellezza. Nuovi inizi alle periferie del mondo at the Urban Center in Milan from 21 September to 2 October. Ferrovie dello Stato Italiane confirms its longstanding participation in this event through attendance by CEO Michele Mario Elia at two special occasions: on 23 August for presentation of a medium-length film entitled Un viaggio di cento anni by Pupi Avati, made in collaboration with Fondazione FS; the next day there is a meeting entitled Grandi città, ambiente e mobilità sostenibile, which will also be attended by Mayor of Turin and ANCI President Piero Fassino and Minister of the Environment Gian Luca Galletti. Travel to Rimini with Trenitalia and stay in one of the authorised hotels to receive a refund on your rail ticket with the Al mare in treno promotion.


56

Estate alla Scala PER LA PRIMA VOLTA NELLA STORIA IL TEATRO SCALIGERO RESTA APERTO AD AGOSTO. E PUNTA SULLE ORCHESTRE GIOVANILI VENEZUELANE

di Sandra Gesualdi - Photo Brescia e Amisano/Teatro alla Scala

Si dice Scala e s’intende teatro, perché da oltre due secoli ospita il debutto dei migliori nomi dell’operistica e della danza. Simbolo di Milano e della

E AGOSTO 2015

cultura italiana, il palco scaligero non poteva esimersi dall’essere protagonista durante l’Esposizione Universale. E si fa "padiglione" del bel suono con una programmazione ininterrotta, anche nei mesi estivi in cui di solito l’attività è a riposo. «Il ruolo di istituzione culturale fra le più prestigiose del Paese ci impone di offrire il nostro contributo a questo

grande evento», spiega il sovrintendente e direttore artistico, Alexander Pereira. «Ovunque nel mondo le persone sognano di poter venire alla Scala e per molti questa è l’occasione di una vita». Tra agosto e settembre va in scena una sintesi del più famoso repertorio italiano, tra cui Il barbiere di Siviglia, L’elisir d’amore, Falstaff e La bohème, diretta


SHOW // 57 FOR THE FIRST TIME IN HISTORY, THIS THEATRE IN MILAN WILL STAY OPEN IN AUGUST. AND IT’S COUNTING ON YOUNG ORCHESTRAS FROM VENEZUELA

Summer at the Scala

da Gustavo Dudamel con le storiche scenografie di Franco Zeffirelli. L’apertura estiva è anche l’occasione giusta per ospitare El Sistema, un progetto che combina educazione e musica. Nato in Sud America, rappresenta un’alternativa per molti giovani in difficoltà, a partire dai bambini delle favelas che vengono inseriti in un percorso di didattico e

ricevono istruzione e sostegno economico. A inaugurare il programma di questi concertisti junior, il 21 e 23 agosto, l’Orquesta Sinfònica Nacional Infantil de Venezuela, composta da bambini tra gli otto e i 12 anni che calcheranno il prestigioso palco guidati dal direttore Riccardo Chailly.

Teatro alla Scala/ Scala theatre © Marco Brescia

You say Scala and you mean theatre, because this location has hosted debuts for the leading names in opera and ballet for over two centuries. The symbol of Milan and Italian culture, the Scala stage could not avoid being protagonist during the Great Exhibition. And it becomes a “pavilion” for good music with an uninterrupted programme during the summer too, when it generally takes a rest. “The role as one of the most prestigious cultural institutions in Italy forces us to make our contribution to this great event,” explained Supervisor and Artistic Director Alexander Pereira. “People all over the world dream of coming to the Scala and this will be the chance of a lifetime for many.” A summary of the most famous Italian repertory will showcase between August and September, including Il barbiere di Siviglia, L’elisir d’amore, Falstaff and La bohème directed by Gustavo Dudamel with historical settings by Franco Zeffirelli. Summer opening is also the right chance to host El Sistema, a project combining education and music. Established in South America, it is an alternative for many young people in difficulty, beginning with children in the favelas, who are involved in a teaching experience and receive education and financial support. The programme for these junior performers will be inaugurated on 21 and 23 August by the Orquesta Sinfònica Nacional Infantil de Venezuela, comprising children aged between eight and 12 who will go on stage under careful guidance by conductor Riccardo Chailly. E

SPECIALE EXPO2015


58

©

ar Ed w

dW

est

ma

t/F c ot

oto

li a .

com

Un coccodrillo nel piatto

DAL FILETTO DI RETTILE ALLE CAVALLETTE GIGANTI, EXPO 2015 DIVENTA L’OCCASIONE PER ASSAGGIARE CIBI ESOTICI E PROIBITI

di Francesca Ventre

Se l’Esposizione Universale deve essere un’esperienza multiculturale, così sia nel vero senso della parola, anche per i cinque sensi. Un assaggio stuzzicante (gustato personalmente in uno dei pomeriggi più caldi dell’anno) si può sperimentare nello spazio dello Zimbabwe, lungo il Decumano. Qui si servono piatti a base di coccodrillo, presentati con riso o in alternativa con qualche altro ingrediente familiare e rassicurante. Ottimo il sapore della carne, resa più tenera dal fatto che gli animali allevati seguono ormai un’alimentazione vegetariana a base di soia. Per chi la consuma l’apporto proteico è importante, ricco di omega 3, 6 e 9. All’Expo 2015 è disponibile anche il crocoburger, magari accompagnato da una bibita rinfrescante al baobab. Inoltre la vetrina dello stand espone barattoli in vetro contenenti la carne prelibata abbinata a prodotti made in Italy, come l’olio extravergine d’oliva o il ragù con pomodoro pachino e cipolla di Tropea. Un’occasione per sperimentare E AGOSTO 2015

un’abitudine alimentare consueta per gli africani ma anche per i belgi, dove l’acquisto del filetto esotico è già possibile. Proseguendo il tour gastronomico decisamente sui generis per l’Italia, tra gli avveniristici scaffali del Future Food District campeggiano confezioni con la scritta “crispy giant grasshoppers”, cavallette giganti croccanti. Nessuno stupore, visto che le ricette a base di insetti e simili sono un déjà mangé in molti Paesi, dove fanno parte dei pasti quotidiani. Sono infatti considerate vere ghiottonerie i bruchi di mopane in Sud Africa o le uova delle formiche tessitrici nel Sud Est Asiatico. Risorse relativamente recenti, che dal 2003 la FAO si impegna a proporre come fonte nutritiva. A febbraio, una barretta energetica a base di larve, ideata dal ricercatore altoatesino Stefan Klettenhammer, è stata addirittura premiata dall'Accademia svizzera delle scienze tecniche. Basta con le scuse e i preconcetti: è arrivato il momento di allargare gli orizzonti del gusto.

FROM REPTILE FILLET TO GIANT GRASSHOPPERS, EXPO 2015 BECOMES THE OCCASION TO TASTE EXOTIC AND FORBIDDEN FOODS

If the Great Exhibition is meant to be a multicultural experience, then it should be so in the very sense of word – also for the five senses. An appetising taste savoured personally on one of the hottest afternoons of the year can be experienced at the Zimbabwe stand along the Decumano. Here crocodile dishes are served with rice or, alternatively, some other familiar and reassuring ingredient. The meat has an excellent flavour and is made even more tender by the fact that these animals now follow a vegetarian diet based on soya. Those who eat it receive an extensive dose of protein, rich with omega 3, 6 and 9. There is also a crocoburger at Expo 2015, which you can accompany with a refreshing baobab drink. However there is also much more: the stand window displays glass jars containing this delectable meat alongside Made in Italy products such as extra-virgin olive oil or meat sauce with “pachino” cherry tomatoes and Tropea onion


Crocodile on a dish

PROJECT // 59

© bajita111122/Fotolia.com

– a chance to experiment an eating habit in Africa but also in Belgium where this exotic fillet is already on sale. Continuing on this food tour – decidedly unique for Italy – the futurist shelves in the Future Food District display packages with the wording “crispy giant grasshoppers”. No surprise, as recipes based on insects and the like are déjà mangé in many countries where they are part of the staple daily diet. In fact, mopane worms are considered a delicacy in South Africa, as are weaver ant eggs in South-East Asia. These are relatively recent resources that FAO has been committed to proposing as a source of nourishment since 2003. In February, an energy bar based on larva conceived by Alto Adige researcher Stefan Klettenhammer received an award from the Swiss Academy of Technical Sciences. No more excuses or prejudices: it’s time to widen your taste horizons.

E

SPECIALE EXPO2015


THE BRANDING CREW | PH. ALESSANDROMOGGI.COM

EXPO MILANO 2015 SOGGIORNA IN UNA E VIVI L’EVENTO PIÙ ATTESO DELL’ANNO. SCEGLI UNA HOTELS & RESORTS PER LA TUA VISITA A EXPO 2015 E APPROFITTA DEL 15% DI SCONTO! BIGLIETTO EXPO, TRASPORTI PUBBLICI E WI-FI INCLUSI. Per prenotare inserisci il codice C-EXPO2015 nel campo Codice Promozioni su www.unahotels.it Termini e condizioni nella pagina Offerte del sito.

www.unahotels.it

BARI - BENEVENTO - BIELLA - BOLOGNA - BRESCIA - CATANIA - CESENA - FERRARA - FIRENZE FORTE DEI MARMI - LODI - MILANO - MODENA - NAPOLI - ORVIETO - ROMA - SIRACUSA - VENEZIA - VERSILIA

UNA HOTELS & RESORTS È PARTNER

SCOPRI TUTTI I VANTAGGI E L’ACCREDITO PUNTI CARTAFRECCIA RISERVATI AI NOSTRI OSPITI

FEEL THE ITALIAN PASSION


PROJECT // 61

© Laiotz/Fotolia.com - photoillustrator.eu/Fotolia - Creatività e Broadcasting - FS Italiane

In vacanza con il trenO

On holiday BY train SIGLATO L’ACCORDO TRA FERROVIE DELLO STATO E ASSOCIAZIONE ITALIANA ALBERGHI DELLA GIOVENTÙ PER OFFERTE TURISTICHE DEDICATE A SCUOLE, FAMIGLIE E GRUPPI E LA RIQUALIFICAZIONE DI IMMOBILI FS DISMESSI di Luca Mattei

AN AGREEMENT BETWEEN FERROVIE DELLO STATO AND ASSOCIAZIONE ITALIANA ALBERGHI DELLA GIOVENTÙ AIMED AT PROVIDING HOLIDAY OFFERS ESPECIALLY FOR SCHOOLS, FAMILIES AND GROUPS AND REQUALIFYING FS PROPERTIES NO LONGER IN USE HAS BEEN SIGNED di Luca Mattei

Pacchetti turistici treno+ostello dedicati a scuole, famiglie e gruppi, con un’attenzione particolare al mondo della disabilità. È questo l’obiettivo principale dell’accordo tra Ferrovie dello Stato e Associazione Italiana Alberghi della Gioventù. In questo modo il servizio ferroviario offerto da Trenitalia diventa la prima scelta per la mobilità dei soci AIG. Tra gli obiettivi dell’intesa anche la riqualificazione di spazi FS inutilizzati, con lo scopo di incrementare l’offerta di ospitalità low cost e arginare al tempo stesso fenomeni di degrado urbano. Rete Ferroviaria Italiana, FS Sistemi Urbani, Grandi Stazioni e Centostazioni, responsabili del patrimonio immobiliare del Gruppo FS, stanno valutando insieme all’AIG le diverse possibilità di riuso di fabbricati e aree dismesse da destinare a scopi turistici e progetti sociali, in particolare per i giovani. Queste proprietà potranno essere cedute in cambio di un corrispettivo o, in casi particolari, concesse in comodato d’uso.

Train+youth hostel travel packages for schools, families and groups, paying special attention to disabled people, is the main objective entailed in the agreement between Ferrovie dello Stato and Associazione Italiana Alberghi della Gioventù. This will ensure that Trenitalia railway services become the first choice for mobility by AIG members. The objectives of this partnership also include requalifying unused FS facilities to increase offers of low-cost hospitality while limiting urban decay. Rete Ferroviaria Italiana, FS Sistemi Urbani, Grandi Stazioni and Centostazioni, which are all responsible for Gruppo FS property, are assessing the various possibilities of re-using buildings and areas no longer in operation with AIG to thereby employ them for tourism and social projects, above all to the benefit of young people. These properties may be sold or, under special circumstances, loaned for these purposes. E

SPECIALE EXPO2015


62 // PROJECT

Milano su tre ruote Milan on three wheels DOPO LE FIAT 500 CONDIVISE, ENJOY PORTA NELLA CITTÀ DELL’EXPO ANCHE IL SERVIZIO DI SCOOTER SHARING CON I PIAGGIO MP3

di Luigi Contestabile

Tre ruote sono meglio di quattro (e di due) per muoversi in città, perché offrono maggiore stabilità e sicurezza. Dopo il lancio del car sharing, Enjoy fa sbarcare a Milano una flotta di scooter 150 MP3 Piaggio pronti per accompagnare cittadini, viaggiatori e turisti in giro per la capitale meneghina. Il nuovo servizio, gestito da Eni in partnership con Trenitalia e Piaggio, offre benzina, assicurazione, bollo e manutenzione inclusi nel prezzo e costa 0,35 euro al minuto. Per utilizzarlo, basta avere la patente B e 21 anni di età. Nel bauletto sono disponibili due caschi di taglie diverse e nel vano sottosella cuffiette igieniche usa e getta. Non resta quindi che provare le tre ruote con Enjoy: un altro modo smart per raggiungere la stazione di Milano Centrale e prendere il nuovo supertreno Frecciarossa 1000. Ai titolari CartaFRECCIA che s’iscrivono al servizio (per auto o moto) entro il 31 dicembre è riservato un bonus di 15 euro valido per tre mesi dal momento dell’accredito, che avviene entro 72 ore dal completamento della registrazione. Basta inserire i propri dati e il codice della card sul sito enjoy.eni.com o sull’app dedicata.

SPECIALE EXPO2015

E

FURTHER TO FIAT 500 CAR SHARING, ENJOY BRINGS PIAGGIO MP3 SCOOTER SHARING TO THE EXPO CITY

Three wheels are better than four (or two) to move around the city as they offer more stability and safety. Further to launching the idea of car sharing, Enjoy brings a fleet of 150 MP3 Piaggio scooters to Milan to accompany citizens, visitors and tourists around the city. This new service, managed by ENI in partnership with Trenitalia and Piaggio, includes fuel, insurance, road tax and maintenance at a cost of 0.35 euros per minute. All you need is a category B driving licence and to be at least 21 years of age. There are two different-sized helmets in the top boxes and disposable earphones in the saddle compartment. All that remains is to experience three-wheel riding with Enjoy: another smart way to reach Milan Central station and take the new Frecciarossa 1000 super-train. FRECCIA cardholders who register for this service (for a car or a scooter) by 31 December will receive a bonus of 15 euro valid for three months after being accredited, which occurs 72 hours after registration. Just enter your details and card code at enjoy.eni.com.


64

EAT NATURAL! CRUDISTA, VEG O GLUTEN FREE. DAI NAVIGLI A PORTA VENEZIA, I POSTI PIÙ TRENDY DI MILANO PER MANGIARE SANO di Serena Roberti

RAW, VEG OR GLUTEN-FREE FOOD – THE TRENDIEST HEALTH-FOOD LOCATIONS IN MILAN FROM THE NAVIGLI TO PORTA VENEZIA

MANTRA RAW VEGAN

Tutto è preparato secondo le regole della cucina crudista, ma senza rinunciare al gusto e all’estetica dei piatti. Gluten free le proposte dello chef Alberto Minio Paluello. C’è anche un’area self-market con chips di verdure, frutta essiccata, granola verde o al cioccolato, semi e superfood. Fiore all’occhiello i succhi ottenuti con spremitura a freddo. All food is prepared according to the rules of raw food cooking without neglecting taste and appearance, with chef Alberto Minio Paluello making gluten-free dishes. There is also a self-service market with vegetable chips, dried fruit, green or chocolate granola, seeds and superfood. The feather in this restaurant’s cap – its freshly-squeezed fruit juices. Via Panfilo Castaldi 21, tel. 02.8905 8575, www.mantrarawvegan.com

THAT’S VAPORE

Perfetto per un pranzo al volo. Si scelgono i cestini al banco e, ovviamente, tutto è cotto al vapore. Ottimi i ravioli alle verdure con pasta fatta in casa. In corso di Porta Vittoria 5 e in via Buonarroti 3. Perfect for a quick lunch, just choose a basket from the counter and everything is, of course, steamed. The vegetable ravioli made with homemade pasta are excellent. Located at corso di Porta Vittoria 5 or via Buonarroti 3. www.thatsvapore.com

E AGOSTO 2015


EXPLORANDO // 65

JOIA

© Giovanni Panarotto

Chi vuole provare la vera alta cucina naturale non può perdersi questa istituzione milanese. Lo chef Pietro Leemann guida i clienti in un percorso di gastronomia scenografica, a partire dallo storico composto di sei cubi colorati di verdura con gusti e consistenze diversi o, ancora, dal Gaspacho di caprineve, cagliata di latte appena munto con contrasto himalayano, pesto di basilico, mandorle tostate e germogli di crescione. Anyone wishing to try true natural haute cuisine cannot miss this fixture in Milan. Chef Pietro Leemann takes customers on a scenic culinary itinerary commencing with his renowned assembly of six coloured cubes of vegetables with different tastes and consistencies or his Gaspacho di caprineve (goat’s cheese gazpacho), freshly-drawn milk curd with Himalayan contrast, basil pesto, toasted almonds and cress. Via Panfilo Castaldi 18, tel. 02.29522124, www.joia.it

MUDRA

GHEA

Strategica location nel cuore dei Navigli. Comodissima la formula democratica adottata per pranzo, che prevede un buffet a peso con la possibilità di comporre il piatto attingendo da un’ampia scelta di proposte a rotazione giornaliera. Cibi di stagione preparati esclusivamente con ingredienti di origine vegetale e a km zero. Di sera atmosfera soffusa e menu à la carte. This is in a strategic location in the heart of the Navigli district that adopts a very convenient democratic lunch formula entailing a buffet where food is weighed and you can choose from a wide range of products that change daily. Seasonal foods prepared exclusively with local produce. Enjoy the atmosphere made by soft lighting and à la carte menu in the evening. Via Valenza 5, tel. 02.58110980, www.gheavegetariano.it

Aperto nel 2010 propone piatti naturali, centrifugati di frutta, cucina e gastronomia vegetale e fresca al 100%. Tra i must estivi seitan saltato con cavolo cappuccio e topinambur, paella di riso integrale con verdure e vegan sacher. I punti forti? La pasticceria salutare e il sostanzioso buffet dell’happy hour. Sono 45 i posti a disposizione. This restaurant opened in 2010 and offers natural dishes, fruit smoothies and 100% fresh vegetarian cuisine. The musts this summer include seitan sautéed with cabbage and Jerusalem artichoke, brown rice paella with vegetables and vegan sacher. Its strengths? Health pastries and a vast happy hour buffet. The restaurant seats 45. Via Parenzo 7 tel. 345.4512459 www.mudramilano.com E

SPECIALE EXPO2015


EXPLORANDO // 67

Un seme germoglia in città A PORTA NUOVA GARIBALDI APRE UNICREDIT PAVILION, SPAZIO DI INCONTRO POLIFUNZIONALE CON UN AUDITORIUM DA 700 POSTI di Luigi Cipriani

Un seme polifunzionale è germogliato nel cuore di Milano. Ospita conferenze, eventi, mostre ed è stato realizzato dal gruppo bancario UniCredit accanto al quartier generale in piazza Gae Aulenti. «È un innovativo centro a disposizione della città, un luogo d’incontro a supporto della nostra azienda e di

quelle che vorranno ospitare iniziative interne ed esterne», sottolinea l’Amministratore delegato, Federico Ghizzoni. A progettarne la forma è stato l’architetto Michele De Lucchi: «Il seme ha una pelle che lo ricopre e protegge un cuore fertile. C’è dentro l’essenza della vita e la magia di una materia che si trasforma. Il suo volume arrotondato è collocato di fronte alle alte torri di vetro specchiato e le sue curve morbide sorprendono in mezzo alle linee ortogonali e secche degli edifici adiacenti». Il concept si rispecchia nella struttura retta da travi di legno, vetro e acciaio dotata di due maxischermi posizionati come ali per favorire l’interscambio con l’ambiente. All’interno c’è spazio per un auditorium da 700 posti, una passerella dell’arte sospesa lunga 90 metri, una zona lounge sul tetto dell’edificio e un asilo nido capace di ospitare 50 bambini. Fino al 30 agosto la mostra Lo sguardo di..., 300 opere della UniCredit Art Collection che spaziano da Andy Warhol a Giorgio Morandi, da Antonio Donghi a Candida Höfer. www.unicreditpavilion.it

E

SPECIALE EXPO2015


68 // EXPLORANDO

A seed germinates in the city

UNICREDIT PAVILION – A MIXED-USE DEVELOPMENT WITH A 700-SEAT AUDITORIUM – OPENS AT PORTA NUOVA GARIBALDI

A mixed-use seed has germinated in the heart of Milan. This facility hosts conferences, events and exhibitions and has been built by the UniCredit banking group alongside its headquarters in piazza Gae Aulenti. “This is an innovative development at the service of the entire city, a meeting place to support our company and other businesses wishing to hold in-house and external initiatives,” stressed CEO Federico Ghizzoni. Architect Michele De Lucchi was responsible for designing its shape. “The seed has a skin to cover and protect its fertile heart, which contains the essence of life and the magic of matter transforming. This round building is located opposite the high, mirror-glass towers and its soft curves come as a surprise among the orthogonal and straight lines of the nearby buildings.” This concept is reflected in the structure held up by wood, glass and steel beams with two maxi-screens placed in the way of wings to ensure interchange with the environment. The facility comprises a 700-seat auditorium and a 90-metre long suspended art Catwalk inside the development, a rooftop lounge and a nursery for up to 50 children. Until 30 August, the pavilion showcases an exhibition entitled Lo sguardo di..., 300 works from the UniCredit Art Collection including pieces by Andy Warhol, Giorgio Morandi, Antonio Donghi and Candida Höfer. SPECIALE EXPO2015

E


Scopri il mondo de “le Naturelle� su:


A cura di

EXPLORANDO // 71

© elisamattavelli/Fotolia.com

EXPlorare il Duomo

Il monumento simbolo di Milano rimane aperto anche d’estate, con visite e laboratori dedicati ai più piccoli. Giovedì 20 agosto il pomeriggio è dedicato a scoprire gli abitanti della fantastica foresta di pietra che cresce sui tetti della cattedrale. Domenica 23 è prevista una visita guidata sulle sue terrazze, tra guglie e doccioni. Mentre giovedì 27 si possono scambiare quattro chiacchiere con i personaggi più importanti della storia.

EXPlore the Cathedral

The monument that is a symbol of Milan will stay open this summer, with tours and laboratories especially designed for children. The afternoon of Thursday 20 August is dedicated to uncovering the inhabitants of an imaginary stone forest growing on the cathedral roof, on Sunday 23 August there is a guided tour of the steeples and gargoyles on the terraces and on Thursday 27 children can chat with leading historical characters. www.duomodimilano.it

Milano Milan dei for piccoli

children

Childrenshare al Muba

In occasione della Fiera Universale, il Museo dei Bambini fa il pieno di attività ludiche alla Rotonda di via Besana, nel centro città. Dal 4 al 16 agosto i piccoli visitatori possono affrontare compiti e giochi guidati dai protagonisti delle favole. Dal 25 al 30 un laboratorio esplora la biodiversità attraverso varie tecniche creative su carta. Fino a ottobre, inoltre, il museo ospita una riproduzione del nuovo Frecciarossa 1000: un treno pieno di curiosità tutte da scoprire.

Childrenshare at the MUBA

This Children’s Museum has drawn up a programme of fun activities to be held at the Rotonda in via Besana, in the city centre, especially for the Great Exhibition. From 4 to 16 August young visitors can take part in tasks and games led by fairy-tale characters and from 25 to 30 August there is a laboratory exploring biodiversity through various creative techniques on paper. Furthermore, this museum will showcase a reproduction of the brand new Frecciarossa 1000 train until October, which is filled with surprises for children. www.childrenshare.muba.it

© Elisa Testori

E

SPECIALE EXPO2015


72 // EXPLORANDO

Design for kids

© Gianluca Di Ioia - La Triennale di Milano

Il Triennale Design Museum propone visite interattive e workshop con l’intento di avvicinare al mondo dei materiali i bambini dai tre ai dieci anni. Un modo per scoprire l’uso del colore e il rapporto tra estetica e sostenibilità. Inoltre, in ogni stagione una nuova avventura di Frisello, personaggio guida per i piccoli visitatori del museo che invita a un dialogo attivo con gli oggetti esposti. The Triennale Design Museum offers interactive tours and workshops focussing on the topic of design to help children aged 3 to 10 become more aware of materials in a world they can discover through colour and the link between beauty and sustainability. Every season, new adventure featuring Frisello, a character created to guide children visiting the museum and invite them to actively converse with exhibited pieces. http://www.triennale.org/it/tdm-kids

Fuori le mura Outside the Walls A Palazzo Ducale di Genova è nato Kids in the City, uno spazio dove sperimentare la realtà urbana con attività creative e giochi interattivi. All’interno un’installazione di piccoli libri d’artista creati da oltre 300 bambini delle Scuole Comunali e le illustrazioni di Chiara Carrer, vincitrice del Premio Andersen. At the Palazzo Ducale in Genoa you will find Kids in the City, a place where children can experiment with urban situations through creative activities and interactive games. An installation of small art books created by over 300 children from local schools and illustrations by Chiara Carrer – winner of the Andersen Awards – is showcased here. www.palazzoducale.genova.it

© G.Cavalieri

Dal 4 al 6 settembre a Bologna la decima edizione della Città dello Zecchino d’Oro, che quest’anno è dedicata al tema Arti e Mestieri a misura di bambino. Venerdì 4, i più piccoli potranno vivere l’esperienza di diventare ferrovieri attraverso la visita alla Sala di Controllo RFI e al Deposito Locomotive Trenitalia presso il capoluogo emiliano. The child-friendly tenth edition of Città dello Zecchino d’Oro, this year dedicated to Arts and trades, showcases from 4 to 6 September in Bologna. On Friday 4 September, kids can undergo the experience of being railway workers when visiting the RFI Control Room and the Trenitalia Locomotive Warehouse in this Emilia Romagna city. www.antoniano.it

SPECIALE EXPO2015

E


74

A cura di Serena Console

FOCUS HUNGRY EYES MILANO// FINO AL 30 OTT/UNTIL 30 OCT È nata dal connubio perfetto tra alimentazione del corpo e nutrimento delle idee la rassegna Hungry Eyes, presso l’Area 35 di via Vigevano 35 in zona Navigli. In mostra le opere più interessanti selezionate dalle precedenti edizioni del festival internazionale della fotografia di viaggio Cortona On The Move, dedicate alla mutazione urbanistica e sociale. In calendario fino al 1° settembre Land Inc. del collettivo di documentaristi TerraProject: un viaggio attraverso Brasile, Dubai, Etiopia, Indonesia, Madagascar, Filippine e Ucraina per raccontare lo sviluppo neocolonialista. Dal 3 al 29 settembre, Overwhelmed by the Atmosphere of Kindness. Podlaskie di Tomasz Tomaszewski rappresenta lo spirito accogliente degli abitanti della regione polacca. Dal 1° al 30 ottobre è in programma Taking my time, retrospettiva dedicata al lavoro del fotografo americano Joel Meyerowitz, dagli esordi a New York negli anni ‘60 alla produzione più recente che ha come nucleo centrale il concetto di movimento. www.cortonaonthemove.com/it/hungryeyes

Save

DON’T SHOOT THE PAINTER MILANO// FINO AL 4 OTT/UNTIL 4 OCT

La Galleria d’Arte Moderna diventa una camera delle meraviglie grazie all’esposizione di oltre 100 capolavori contemporanei. Le opere sono inserite in un percorso che rende omaggio a 91 artisti di fama mondiale, dal fotografo tedesco Thomas Struth al pittore neo espressionista Jean-Michel Basquiat. The Galleria d’Arte Moderna becomes a chamber of marvels showcasing over 100 masterpieces from contemporary art. These works were exhibited in an itinerary celebrating 91 worldrenowned artists, from German photographer Thomas Struth to neo-expressionist painter Jean-Michel Basquiat. www.gam-milano.com E AGOSTO 2015

© Beny Steiner

© Mark Tansey

© Atelier dell’Errore

EXPO date

UOMINI COME CIBO MILANO// FINO AL 15 SETT/UNTIL 15 SEP

L’esposizione organizzata da Max Mara presso la Collezione Maramotti mette al centro una serie di disegni in cui fantastiche creature divorano esseri umani. Le 40 opere in rassegna sono realizzate dai giovani dell’Atelier dell’Errore, laboratorio di arti visive progettato per la Clinica di neuropsichiatria infantile di Reggio Emilia. The exhibition organised by Max Mara at the Maramotti Collection focussing on a series of designs in which imaginary creatures devour human beings. The 40 works showcased are the work of young people from the Atelier dell’Errore, a laboratory for visual arts designed for the children’s neuro-psychiatry clinic in Reggio Emilia. www.collezionemaramotti.org


SAVE E-DATE // 75

© William Albert Allard

BUONO DA GUARDARE ROMA// FINO AL 13 SETT/UNTIL 13 SEP

The exhibition entitled Hungry Eyes at Area 35 – via Vigevano 35 in the Navigli District derives from the perfect combination of nourishing the body and feeding ideas. The most interesting works selected from previous editions of the international festival of photography dedicated to town planning and social changes Cortona On The Move are showcased in this exposition. The calendar includes Land Inc. from the TerraProject documentarist group until 1 September, a journey through Brazil, Dubai, Ethiopia, Indonesia, Madagascar, the Philippines and Ukraine to illustrate neocolonist development, Overwhelmed by the Atmosphere of Kindness. Podlaskie by Tomasz Tomaszewski demonstrating the welcoming spirit of the inhabitants in this Polish region from 3 to 29 September and Taking my time, a retrospective focussing on work by American photographer Joel Meyerowitz from his debut in New York in the 60’s to more recent pieces based on the concept of movement from 1 to 30 October.

Dall’Italia meridionale degli anni ‘50 fino alla spirituale India, il cibo è il filo conduttore che lega i 71 scatti del fotografo Mario Carbone. La mostra comprende oltre mezzo secolo di reportage (1950-2001 circa) in cui l’alimentazione viene indagata dalla produzione al consumo. From southern Italy in the 50’s to spiritual India, food is the only thread linking the 71 photographs taken by Mario Carbone. This exhibition at the Museo di Roma in Trastevere covers over half a century of reportage (1950 – around 2001) in which food is investigated from production to consumption, focussing on the profound sense of its rituality. www.museodiromaintrastevere.it

NAPOLI PIZZA VILLAGE 2015 NAPOLI//1>>6 SETT/1>>6 SEP

Il piatto più famoso del mondo, nelle gustose varianti proposte da 50 fuoriclasse del mestiere, diventa protagonista del lungomare partenopeo. Promossa dall’Associazione Pizzaiuoli Napoletani, la quinta edizione della kermesse gastronomica ospita cooking show e una sfida mondiale tra professionisti. The most famous dish in the world in tasty variations proposed by 50 experts in this field becomes the star along the Naples coastline. The fifth edition of this food festival promoted by the Associazione Pizzaiuoli Napoletani hosts cooking shows and a worldwide challenge among professionals. www.pizzavillage.it E

SPECIALE EXPO2015


A cura di Luigi Cipriani

FSNEWS RADIO

Aggiornamenti in tempo reale sulla circolazione ferroviaria nazionale e notizie dedicate alla regione. L’app della web radio del Gruppo FS Italiane, disponibile gratuitamente per Android e iOS, consente di accedere dal dispositivo mobile alla diretta radio e seguire gli ultimissimi aggiornamenti di infomobilità. FSNews Radio è anche on demand, per riascoltare le rubriche in podcast in qualunque momento e sfogliare la gallery con le più belle foto ferroviarie in compagnia delle migliori hit musicali. Real-time updates for domestic trains and regionspecific news. This Gruppo FS Italiane web radio app is free for Android and iOS and can be used to tune into a live radio broadcast from any mobile device for the latest train circulation news. The FSNews Radio app is also on demand: you can listen to podcasts of earlier broadcasts anytime, anywhere and flip through a gallery of the best rail photos backed by the greatest musical hits.

E-TECHNO // 77

TRAINSCOVERY

Disponibile per smartphone Android e iOS, Trainscovery guida i viaggiatori alla scoperta delle bellezze d’Italia, segnalando 13 punti di interesse visibili dal finestrino del treno. L’app è attiva sulla rotta Milano-Venezia in italiano, inglese, francese e spagnolo. Senza consumare traffico dati, suggerisce per ogni località schede di approfondimento, foto e curiosità. Available for Android and iOS smartphones, Trainscovery helps travellers discover the beauty of Italy by notifying them of 13 points of interest that can be seen from the train window. This app is available in Italian, English, French and Spanish on the Milan-Venice line and requires no data traffic, providing a detailed info sheet, photos and fun facts.

È nato in occasione dell’Esposizione Universale nelle stazioni di Milano Centrale, Porta Garibaldi e Rho Fiera EXPO MILANO 2015. Il portale WiFi Station di FS Italiane non è solo una possibilità di connessione wireless, ma un vero e proprio canale multilingue di comunicazione in mobilità, con segnalazioni sui servizi nelle stazioni e opportunità post viaggio come lo shopping e il meteo. Per accedere alla piattaforma basta registrarsi su wifistation.it e compilare il modulo per ricevere le credenziali di accesso via sms. This service was implemented in Milan Central, Porta Garibaldi and Rho Fiera EXPO MILANO 2015 stations especially for the Great Exhibition. FS Italiane’s WiFi Station is not just wireless connection, but a fully-fledged, multilingual channel of communication providing information on the services available in stations and post-journey opportunities, such as shopping and the weather. Just register at wifistation.it and fill in the form to receive access credentials via a text message. E

SPECIALE EXPO2015


78 // E-TECHNO

A cura di Dario Colombo

TECH FOR JAPAN

Entrare nel padiglione del Giappone con l'app ufficiale è fondamentale per apprezzare fino in fondo le meraviglie dello stand nipponico. Sullo smartphone è possibile ottenere informazioni sulle specialità alimentari e la cultura del Sol Levante. Ma il software funziona anche come audioguida: grazie alla scansione dei codici presenti su alcuni oggetti, si può accedere ad approfondimenti e contenuti speciali. Infine, c'è la sezione dei giochi sul cibo: molti visitatori la troveranno utilissima per ingannare il tempo d'attesa per l’ingresso al padiglione. It is essential to have the official app before going into the Japanese Pavilion to ensure you can fully appreciate the wonders therein. You can get information on food specialties and culture in the land of the Rising Sun on your smartphone. However this software also acts as an audio guide: by scanning the codes found on various objects, you receive detailed information and special contents. Finally there is a section for games on the topic of food, which many visitors find most useful to pass the time while queuing to enter the Pavilion. www.expo2015.jp/it/app/

PLANT DOCTOR

Un aiuto per tutelare le risorse del pianeta arriva dall’app Plant Doctor, che dispensa preziosi consigli sulla cura delle piante. A idearla il padiglione della Svizzera, che punta a salvare soprattutto i raccolti dei villaggi africani e dei Paesi in via di sviluppo. Come funziona? Basta scattare una foto e tramite smartphone inviarla alla Plantwise Knowledge Bank, un enorme database che offre un servizio diagnostico suggerendo soluzioni pratiche per gestire i problemi delle colture. The Plant Doctor app helps safeguard resources on Earth by giving valuable advice on how to look after plants. This app was designed by the Swiss Pavilion above all to save harvests in villages in Africa and other developing countries. How does it work? Just take a photo and send to the Plantwise Knowledge Bank via your smartphone; a huge database diagnoses the problem and suggests practical solutions to these.

SPECIALE EXPO2015

E

EXPOINCITTÀ

Di Nutrire il pianeta non si parla solo nel sito dell’Esposizione Universale: sono numerosi in tutta Milano gli eventi che affrontano il tema dell’alimentazione. Grazie all’app ExpoinCittà, sviluppata in collaborazione con il Comune e la Camera di commercio, si può avere sempre a portata di smartphone il palinsesto degli appuntamenti. Tra le funzionalità anche l’elenco dei punti di interesse, le indicazioni per raggiungerli e su cosa vedere nelle vicinanze. Inoltre è possibile partecipare al concorso fotografico #MilanoaplacetoBE e lasciare un'opinione sulle esperienze vissute. Nutrire il pianeta is not just a talking point on the Great Exhibition website: there are numerous events around Milan on the topic of food. The ExpoinCittà app jointly developed by the Municipality and the Chamber of Commerce ensures you always have a calendar of events at hand with your smartphone. Functions include a list of points of interest, how to reach them and what to see nearby. You can also take part in the #MilanoaplacetoBE photographic competition and leave an opinion concerning your experiences. http://it.expoincitta.com


80 // COLOPHON

© Nemesi&Partner

ANNO II NUMERO 06 AGOSTO 2015 REGISTRAZIONE TRIBUNALE DI ROMA N° 258/14 DEL 27/11/2014 © Ferrovie dello Stato Italiane SpA Tutti i diritti riservati. Se non diversamente indicato, nessuna parte della rivista può essere riprodotta, rielaborata o diffusa senza il consenso espresso dell’editore. ALCUNI CONTENUTI DELLA RIVISTA SONO RESI DISPONIBILI MEDIANTE LICENZA CREATIVE COMMONS BY-NC-ND 3.0 IT Info su creativecommons.org/licenses/by-nc-nd/3.0/it/deed.it

EDITORE

IL GRANDE FREDDO

Padiglione Italia/ Italian pavilion

SPECIALE EXPO2015

E

LE FREDDURE DI PADOSÉ Padosé's puns [Twitter @padose68]

Direzione Centrale Comunicazione Esterna e Media Piazza della Croce Rossa, 1 | 00161 Roma www.fsitaliane.it Contatti di Redazione Tel. 06 44105298 lafreccia@fsitaliane.it Direttore Responsabile Orazio Carabini Progetto Editoriale Claudia Frattini Capo Redattore Claudia Frattini Coordinamento Editoriale Michela Gentili Assistente Editoriale Antonella Caporaso Caposervizio Silvia Del Vecchio In Redazione Gaspare Baglio, Serena Berardi, Luigi Cipriani, Sandra Gesualdi, Cecilia Morrico Segreteria di Redazione Francesca Ventre Photo Editor Giovanna Di Napoli, Michele Pittalis, Vincenzo Tafuri Coordinamento Creativo Giulio Lippi Grafico Manuela Nobile Traduzioni MMW Traduzioni Hanno collaborato a questo numero “Bambino” sarai tu!, Cristiana Meo Bizzarri, Dario Colombo, Serena Console, Luigi Contestabile, Luca Mattei, Ilaria Perrotta, Alessandro Ribaldi, Domenico Roberti, Serena Roberti, Carlo Valentino REALIZZAZIONE E PROGETTO GRAFICO

Questa notte ho fatto un sogno strano. Polifemo mi chiedeva di accompagnarlo dall’otorino e Beethoven dall’oculista I had a strange dream last night. Polyphemus asked me to take him to an ear specialist and Beethoven to an opthamologist

Pare che Munch abbia dipinto L’Urlo subito dopo aver pestato una merda con un paio di scarpe nuove Apparently Munch painted The Scream after stepping on shit in his new shoes

Per un’esecuzione dal vivo preferisco di gran lunga un musicista a un cecchino I much prefer a live execution by a musician than by a sniper I much prefer a live execution by a musician than by a sniper

Via A. Gramsci, 19 | 81031 Aversa (CE) Tel. 081 8906734 | info@graficanappa.com Coordinamento Tecnico Antonio Nappa Coordinamento Organizzativo Massimiliano Santoli

On Web

La Freccia Expo si può sfogliare su ISSUU e nella sezione Media ed Eventi del sito fsitaliane.it You can read La Freccia Expo magazine at ISSUU and the Media and Event section at fsitaliane.it

CONCESSIONARIA DI PUBBLICITÀ

Via Melzi d’Eril, 29 | 20154 Milano Tel. 02 76318838 | Fax 02 33601695 info@emotionalsrl.com Responsabile di Testata Raffaella Romanenghi Gestione Materiali Selene Merati smerati@emotionalsrl.com


MOVING ITALIA con Trenitalia e Maggiore.

Il modo più comodo di viaggiare, al miglior prezzo.

Raggiungi Expo Milano 2015 anche tu con Trenitalia e Maggiore ed approfitta dell’evento dell’anno per un viaggio tra le infinite bellezze artistiche e culturali del nostro Paese. Fino al 31 ottobre ti dedichiamo un’offerta che scatenerà la tua voglia di partire: con Noleggio Facile, se ritiri l’auto in un’agenzia Maggiore della Lombardia, potrai riconsegnarla in qualunque altra agenzia sul territorio nazionale, senza pagare alcun supplemento. Ed in più, per i titolari CartaFRECCIA, doppi punti su ogni noleggio fino al 31 ottobre 2015! Parti alla scoperta dell’Italia e del suo immenso patrimonio artistico: per tutti i passeggeri Trenitalia, come sempre, navigatore incluso e sconti fino al 50% sulle tariffe di noleggio. Come and visit Expo Milano 2015 with Trenitalia and Maggiore. For the event of the year, up until 31 October we have a special offer to get you visiting the artistic and cultural heritage sites all over the country: with Easy Rent, you can pick up your car from a Maggiore agency in Lombardy and return it to any other agency in the country, at no extra charge! What’s more, CartaFRECCIA clubcard holders will get double points on every rental up until 31 October 2015! Set off to explore Italy and its immense artistic heritage: as always, Trenitalia passengers will get a sat-nav included and discounts of up to 50% on rental rates. L’offer ta è soggetta a restrizioni. Il supplemento di viaggio a lasciare (VAL) è gratuito esclusivamente per i noleggi con inizio nelle agenzie della Lombardia, dal 01/05/2015 al 31/10/2015 effettuati con il ser vizio Noleggio Facile e non è applicabile al noleggio di vetture del gruppo ECO. Offerta doppi puntiCartaFRECCIA applicabile per noleggi auto effettuati con i codici convenzione Noleggio Facile e CartaFRECCIA, presentando la carta fedeltà del programma all’atto del noleggio. Informazioni e prenotazioni: trenitalia.com (Offerte e Ser vizi) - maggiore.it (Partner) - Call Center Maggiore 800 867 196. The offer is subject to limitations. The one-way ser vice supplement (VAL) comes free exclusively with rentals starting from agencies in Lombardy, from 01/05/2015 to 31/10/2015 with Easy Rent ser vice, and does not apply to rentals of vehicles in group ECO. The CartaFRECCIA double points offer applies to car rentals made using Noleggio Facile and CartaFRECCIA offer codes; remember to present your clubcard when you pick up your rental. For information and bookings: trenitalia.com (Offers and Ser vices section) - maggiore.it (Partners section) - Maggiore Call Center 800 867 196.


La Freccia Expo - agosto 2015  

"Food for thought": donne e cibo. Odio e amore

Read more
Read more
Similar to
Popular now
Just for you