Page 1

Video Art Bill Viola a Firenze

Maldestro

ANNO III | NUMERO 08 | MARZO 2017 | www.fsitaliane.it

Nuovo album e live tour

ASIA ARGENTO DEBUTTO A TEATRO

TRENITALIA REGIONALE A tu per tu con gli assessori regionali alla mobilità IL SETTIMANALE GRATUITO PER I VIAGGIATORI DI FERROVIE DELLO STATO ITALIANE


sommario//5 in copertina Asia Argento

IL SETTIMANALE GRATUITO PER I VIAGGIATORI DI FERROVIE DELLO STATO ITALIANE ANNO III | NUMERO 08 | MARZO 2017 REGISTRAZIONE TRIBUNALE DI ROMA N° 126/2015 DEL 09/07/2015

Video Art Bill Viola a Firenze

EDIZIONI

Maldestro Nuovo album e live tour

IN REGIONE

Alcuni contenuti della rivista sono resi disponibili mediante licenza Creative Commons BY-NC-ND 3.0 IT Info su creativecommons.org/licenses/by-nc-nd/3.0/it/deed.it

Cerca la tua copia di Note alle 8 e alle 17 nei principali FRECCIAClub e nelle stazioni di Bari C.le, Bologna C.le, Firenze S.M.N., Genova Brignole e P. Principe, Milano C.le, Napoli C.le, Palermo C.le, Roma Termini, Torino P. Susa e Venezia Mestre. Note esce il giovedì. Si può sfogliare su ISSUU e nella sezione Media ed Eventi del sito www.fsitaliane.it EDITORE

ASIA ARGENTO

ANNO III | NUMERO 08 | MARZO 2017 | www.fsitaliane.it

© Ferrovie dello Stato Italiane SpA Tutti i diritti riservati. Se non diversamente indicato, nessuna parte della rivista può essere riprodotta, rielaborata o diffusa senza il consenso espresso dell’editore.

DEBUTTO A TEATRO

TRENITALIA REGIONALE A tu per tu con gli assessori regionali alla mobilità IL SETTIMANALE GRATUITO PER I VIAGGIATORI DI FERROVIE DELLO STATO ITALIANE

16

7 agenda

9

gourmet 16

STAMPA

tendenze 21 zoom 24

EDITORIALE

corner 27

Voce alle Regioni

scacciapensieri 34

12

18

FOCUS

A Firenze il Rinascimento di Bill Viola

PROTAGONISTI Asia Argento al Teatro Eliseo

23

Via A. Gramsci, 19 | 81031 Aversa (CE) Tel. 081 8906734 | info@graficanappa.com

©D igital Media - FS Italiane

Direzione Centrale Brand Strategy e Comunicazione Piazza della Croce Rossa, 1 | 00161 Roma www.fsitaliane.it | e-mail note@fsitaliane.it Contatti di Redazione tel. 0644103161 | 0644103383 Direttore Responsabile Marco Mancini Progetto Editoriale Claudia Frattini Caporedattore Claudia Frattini Coordinamento Editoriale Sandra Gesualdi Assistente Editoriale Luca Mattei Caposervizio Michela Gentili Assistente di Redazione Gaspare Baglio In Redazione Serena Berardi, Silvia Del Vecchio, Cecilia Morrico, Francesca Ventre Realizzazione e progetto grafico Giovanna Di Napoli Coordinamento creativo Giovanna Di Napoli Grafico Michele Pittalis Ricerca immagini e photo editing Vincenzo Tafuri Hanno collaborato a questo numero Antonella Caporaso, Carmen Pidalà, Ilaria Perrotta, Marina Solazzi

CONCESSIONARIA DI PUBBLICITÀ

Via Melzi d’Eril, 29 | 20154 Milano Tel. 02 76318838 | Fax 02 33601695 | info@emotionalsrl.com Responsabile di Testata Raffaella Romanenghi Gestione Materiali Selene Merati | smerati@emotionalsrl.com

INNOVATION Roma capitale dei videogame

29

TRENITALIA REGIONALE

2017, cresce il gradimento del servizio

//MAR2017


Organizzato da - BolognaFiere Cosmoprof S.p.a. - Milano tel. +39.02.796.420 - fax +39.02.795.036 - info@cosmoprof.it company of

in collaborazione con

con la partecipazione di


editoriale//7

VOCE ALLE di Marco Mancini Photo Digital Media - FS Italiane

Questa settimana la cover di Note è dedicata ad Asia Argento e al suo esordio sul palcoscenico di un teatro: quello prestigioso dell’Eliseo dove negli anni Ottanta “regina della sala” era la madre, Daria Nicolodi. All’interno Maldestro, uno dei cantanti rivelazione dell’ultimo Festival di Sanremo, lancia il suo personale messaggio musicale contro ogni muro. Contro quelli che molti governi tornano a costruire, e contro quelli che ci creiamo da soli, isolandoci davanti al web in un mondo parallelo che è un surrogato e una proiezione, spesso falsata, di quello reale. Note invece vi cerca e viene incontro, c’è qualcuno che ve lo offre, vi parla e saluta. Lo sfogliate sul treno, in metropolitana, o sul bus. In quel mondo reale, fatto di persone fisiche, giovani e adulti, che ogni giorno condividono con noi l’esperienza del viaggio, simbolo e massima espressione di libertà. Perché la mobilità, il potersi muovere, meglio ancora se in maniera comoda, efficace e sostenibile, e il condividere questa esperienza con altre persone, sono alcuni degli ingredienti fondamentali della libertà. Non è un caso che si parli di “diritto alla mobilità”. E non è un caso neppure che queste pagine, con la loro estensione sul web (non fraintendeteci, non è lo strumento ad essere buono o cattivo, ma l’uso che se ne fa) cerchino di ampliare questa libertà arricchendola di stimoli e opportunità. Ci pro-

Regioni

viamo, senza velleità alcuna. E proviamo ogni settimana a raccontarvi quel che accade sui nostri treni e a spiegarvi quello che facciamo per offrirvi un servizio migliore. In questo numero associamo alla riflessione l’assessore regionale alla mobilità del Lazio, Michele Civita. Le prossime settimane sarà la volta di altri assessori, e di altre Regioni. Perché qualunque ragionamento compiuto su questo tema deve coinvolgere chi, muovendo da un decreto legislativo dl 1997, programma e finanzia il servizio, stabilendone anche tariffe e regole. //MAR2017


pensionati.cisl.it

La Federazione Nazionale Pensionati

È IL SINDACATO DEI PENSIONATI E DEGLI ANZIANI DELLA CISL

La “società anziana” costituisce una quota consistente della popolazione, oltre il 25%.

La FNP CISL, oltre alla tutela sindacale, contrattuale e vertenziale, sia a livello nazionale che nei confronti delle istituzioni locali, mette a disposizione una serie di servizi che spaziano dalla tutela previdenziale, alle problematiche fiscali e abitative, alla difesa dei consumatori, al tempo libero ed alla formazione professionale.

In questo contesto come FNP cerchiamo di progettare una nuova “società accogliente”, che faccia tesoro della longevità, che progetti una visione, un cambiamento, che promuova un dialogo con le future generazioni, che diventi portatrice di valori nuovi per dare una risposta ai bisogni collettivi che crescono in misura esponenziale.

Essere iscritti al Sindacato è un bene ma è anche utile


agenda//9

a cura di Antonella Caporaso

CARAVAGGIO EXPERIENCE di Carmen Pidalà

La Venaria Reale di Torino apre Trenitalia Piemonte la stagione con un grande evento: Caravaggio Experience, un’imponente video-installazione dedicata al maestro Michelangelo Merisi. La mostra racconta l’arte attraverso l’approccio espositivo delle esperienze immersive. Fino al 1° ottobre, negli spazi architettonici della Citroniera delle Scuderie Juvarriane, un vero percorso sensoriale attraverso 57 opere del grande pittore del Seicento: un sofisticato sistema di multiproiezione a grandissime dimensioni e uno spettacolo di immagini ad alta qualità si combinano con musiche originali e fragranze olfattive. lavenaria.it Promozioni per

© lamio/AdobeStock

gli abbonati

Sala dei Velieri Galata - Museo del Mare

Acquario di Genova Porto Antico

Ingresso scontato per i clienti Trenitalia Regionale

Artemisia Gentileschi Autoritratto come suonatrice di liuto (1617-18), olio su tela Wadsworth Atheneum Museum of Art, Hartford, CT © Allen Phillips/Wadsworth Atheneum

IN TRENO ALL’ACQUARIO E AL MUSEO

Gli abbonati regionali liguri e i possessori di un biglietto di corsa semplice per Genova possono utilizzare i treni locali per scoprire le meraviglie dell’Acquario, con uno sconto di cinque euro sul prezzo d'ingresso, e gli allestimenti coinvolgenti del Galata – Museo del Mare, con una riduzione di sei euro per chi acquista due ticket.

Due biglietti di ingresso al prezzo di uno per gli abbonati regionali del Lazio che vogliono visitare la mostra Artemisia Gentileschi, al Museo di Roma a Palazzo Braschi fino al 7 maggio. Un viaggio attraverso cento opere, sulle tracce di una donna che negli anni ’70 è diventata simbolo della lotta femminista. trenitalia.com //MAR2017


10//agenda IN LIBRERIA Novità editoriali tutte al femminile per festeggiare l'8 marzo Libro illustrato con oltre 100 racconti che hanno come protagoniste donne straordinarie, del passato e del presente. Esempi di forza e coraggio che hanno cambiato il mondo. Per sognare in grande e lasciarsi ispirare.

STORIE DELLA BUONANOTTE PER BAMBINE RIBELLI Francesca Cavallo, Elena Favilli Mondadori, pp. 224 € 19

LA STOFFA DELLE DONNE Laura Calosso SEM Edizioni, pp. 320 € 16

Succede, prima o poi, di pensare: «Basta, ora mollo tutto e me ne vado». Accade così anche alla protagonista Teresa Guerrini che una sera, al rientro dall’ufficio, decide di lasciare marito e figli e prendere il primo volo per Amsterdam.

Definito dal New York Times come «la scoperta dell’anno», è l’esordio sublime di una voce unica nel suo genere. Sotto le vesti di un giallo che mescola magia e mistero, si nasconde una meditazione sulla vita. NOTE

LA DONNA CHE SPARÌ CON UN LIBRO Idra Novey Garzanti Libri, pp. 224 € 17,60

JOHN WICK – CAP. 2 Keanu Reeves ritorna nei panni del leggendario sicario impegnato in spettacolari sequenze ambientate anche a Roma. Nelle sale dal 16 marzo. eaglepictures.com

I MODÀ IN TOUR Dopo il sold out dei concerti autunnali, il Passione Maledetta Tour della band capitanata da Kekko Silvestre si arricchisce di sette nuove date: il 3 marzo a Livorno, il 6, 7 e 10 ad Assago (MI), il 14 a Conegliano (TV), il 16 a Pesaro e il 18 Torino. rockmoda.com THE RING 3 Terzo capitolo della saga horror The Ring diretto da F. Javier Gutierrez. Nel cast, che segna il ritorno di Samara, Matilda Lutz, Alex Roe e Vincent D’Onofrio. Dal 16 marzo. universalpictures.it


12//protagonisti

WOMEN'S

RIGHTS

PRIMA PROVA IN TEATRO PER ASIA ARGENTO, CHE ALL’ELISEO DI ROMA PORTA IN SCENA LA STORIA DI ROSALIND FRANKLIN di Cecilia Morrico

A volte essere un antieroe è difficile. Si hanno le qualità di un protagonista, si conquista l’empatia del pubblico, ma comunque resta un tratto negativo. Per Rosalind Franklin questo particolare sfavorevole consisteva nell’essere una donna. La tenace ricercatrice di Cambridge regalò all’umanità la prima immagine del Dna, poi sfruttata dagli scienziati James Watson e Francis Crick, che passarono alla storia. Dal 28 marzo la vicenda viene raccontata al Teatro Eliseo di Roma con il volto di Asia Argento, alla sua prima esperienza sul palco, e la regia di Filippo Dini. Come vive questa nuova sfida? L’Eliseo per me significa molto. Quando ero piccola andavo lì a vedere mia madre (Daria Nicolodi, ndr), negli anni ’80 era la regina della sala e l’ammiravo trasformarsi in ruoli forti e sempre interessanti. Ho un po’ di timore reverenziale, lo studio approfondito sulla parola e sui personaggi in una compagnia teatrale è molto diverso da quello che fai per un film. Tre anni fa ho smesso di recitare per dedicarmi alla regia e ora torno con NOTE

un amore ancora più grande per questo mestiere. La storia di una donna in un mondo di uomini che, grazie alla sua professionalità, ha fatto una grande scoperta, poi scippata dai colleghi maschi. Un tema ancora attuale? Direi proprio di sì. Nelle posizioni di potere, come anche dietro la macchina da presa, la presenza femminile è terribilmente bassa. Nella scienza ci sono moltissimi casi analoghi a Rosalind Franklin. Lei era incredibilmente forte e per farsi valere si è negata qualsiasi tipo di esistenza oltre a quella lavorativa: nessun amore né famiglia. Massima esperta nella cristallografia a raggi X, scattò la famosa fotografia 51, dove per la prima volta si vide che il Dna era di due forme ed elicoidale. Non diffuse subito l’immagine perché voleva fare altri test e a quel punto gli altri componenti del team, Watson e Crick, si impossessarono dello studio e svilupparono il modellino. Rosalind morì giovanissima e senza riconoscimenti. Le strapparono quel "figlio" tanto


Š Jasmine Bertusi

//13

//MAR2017


14//protagonisti Asia Argento e Filippo Dini in una foto di scena di Rosalind Franklin © Ambra Pacioni

desiderato, derisa dai collaboratori che la chiamavano Dark Lady. Si passa da appellativi come “megera” a complimenti che invece sottolineano caratteristiche maschili… L’orribile espressione “donna con le palle” è sgradevole e umiliante. Tristemente racconta il ruolo che a volte occupiamo nella società. Mentre si assiste alla femminilizzazione delle cariche, tipo la sindaca... Io non sono d’accordo. Lo stesso vale per le quote rosa o le marce negli Stati Uniti con i cappelliNOTE

ni color shocking: non condivido il fatto stesso di doverci rappresentare con una nuance. Non mi pare che gli uomini sfilino coperti di blu. Un’estremizzazione della caratterizzazione fra i sessi? Più che altro della parità mancata. Chissà se la vedrò mai realizzarsi, lo spero per mia figlia. Anche perché è inutile fare discorsi su ciò che è giusto o sbagliato, bisogna dare l’esempio con i fatti. @AsiaArgento

@asiaargento

@TeatroEliseo teatroeliseo.com


16//gourmet

a cura di Silvia Del Vecchio

Eating in a jar Sano e sostenibile, fa il suo ingresso nei locali smart che amano presentare cocktail innovativi e piatti ricercati. È Mr. vasetto di vetro: dopo il successo del drinking in a jar, spopola anche come contenitore adatto alla cottura nel microonde, a bagnomaria o in forno ventilato. Una tendenza all’insegna della salute e del riciclo, poiché sostanze nutritive, aromi e profumi restano nel barattolo. A Milano è stato Jarit, vicino piazza del Duomo, a lanciare il concept dello chef sotto vetro. Il format è di Matteo Pisciotta e Andrea Piantanida, che hanno creato le prime ricette, generando collezioni d’alta cucina e avviando importanti collaborazioni, come quella con Claudio Sadler e Katia Maccari. Le proposte di marzo, tutte stellate, variano dagli gnocchi di patata viola in salsa alla salvia, al tonnetto con cavolfiore e pomodoro piccante, dagli sfilacci di faraona, spinacino e olive taggiasche al polpo arrostito con sedano rapa e radicchio caramellati. Nella Capitale c’è Barattolo Roma, aperto da quattro anni e pioniere della vasocottura, a due passi da San Pietro. Caffè letterario, ristorante NOTE

Polpo arrostito con sedano rapa e radicchio caramellati

Ricette e menù sotto vetro. Nei locali di Milano e Roma, ma anche a casa propria

Il locale Jarit a Milano


//17 e cocktail bar artigianale, è famoso per il tiramisù e la parmigiana di melanzane. Nel cuore del rione Monti, invece, sono le specialità campane a finire nei pratici e sfiziosi monoporzione di Boccacciello Bistrot. Ai fornelli il cuoco contadino Pietro Parisi aiutato da Luca Capuano, ex attore, innamorato di Napoli e del buon cibo. L’acquolina in bocca viene già scorrendo il menù: friarelli, genovese di maiale e cipolla ramata, soufflé di ricotta ed erbe, polpetta di podolica in ragù di San Marzano, zuppa di ceci e baccalà.

SOTTOVETRO Barbara Torresan Food Editore pp. 223 € 16,90

GIARDINIERA IN AGRODOLCE di BARBARA TORRESAN AUTRICE DI SOTTOVETRO

Alcuni prodotti di Boccacciello Bistrot, Roma

Il bancone di Barattolo Roma

Lista della spesa: 1,2 kg di verdure miste tra cipolline, carote, peperoni e zucchine, 35 g di sale, chiodi di garofano e bacche di ginepro q.b., 1 stecca di cannella, 150 ml d’aceto bianco, 1 foglia d’alloro, 70 ml di olio extravergine di oliva, 140 g di zucchero. Preparazione: sbucciare le cipolline e pulirle con cura. Spuntare le zucchine e tagliarle a pezzetti. Spellare le carote e farle a tocchetti, poi mondare i peperoni eliminando semi e filamenti interni e tagliarli a listarelle. Portare a ebollizione olio, aceto, zucchero, cannella, ginepro, alloro, chiodi di garofano e sale. Unire le cipolline e le carote, poi i peperoni e le zucchine. Cuocere le verdure per breve tempo, in modo che rimangano ben sode, scolarle con un mestolo forato e distribuirle nei vasetti accuratamente sterilizzati. Coprirle con il liquido di cottura e chiudere ermeticamente.

//MAR2017


18// focus

Emergence (Emersione) (2002), 11’ 40� Retroproiezione video a colori in alta definizione su schermo montato a parete in una stanza buia Interpreti: Weba Garretson, John Hay, Sarah Steben Courtesy Bill Viola Studio

NOTE


//19

A Firenze una grande mostra celebra Bill Viola, maestro della video art di Sandra Gesualdi

I corpi si animano, si staccano dagli 2x1 per i clienti affreschi e da icone rinascimentali Trenitalia Regionale per trasformarsi in uomini e donne del nostro tempo. È il dialogo incessante tra passato e contemporaneo quello che emerge nelle opere di Bill Viola. Dopo gli esordi negli anni ’70, il maestro della videoarte torna a Firenze con Rinascimento elettronico, una grande esposizione a cura di Arturo Galansino e Kira Perov, dedicata alla sua carriera, in programma fino al 23 luglio. Installazioni su plasma giganti, performance e immersioni in luoghi sonori e bui proiettano lo spettatore in un’esperienza estetica fatta di bagliori tecnologici e insolite apparizioni. In Emergence, l’immaginario classico viene recuperato attraverso una proiezione in cui spazio e tempo appaiono dilatati e l’atto del nascere e morire fusi in un’unica, suggestiva azione. Il Cristo deposto, raffigurato da Masolino Panicale nella Pietà del ’400, in Viola assume le sembianze solenni e candide di un giovane che affiora da un sarcofago traboccante d’acqua. Una risurrezione commovente e ipnotica in cui l’artista americano si sofferma sull’individuo. Cinepresa puntata su volti, persone e corpi immersi in atmosfere bibliche per indagare passioni e sofferenze quotidiane. Oggi, come ai tempi del Pontormo, l’arte racconta le esperienze umane e lo fa coi propri mezzi, dal pennello ai new media. palazzostrozzi.org Promozione ingresso

@palazzostrozzi //MAR2017


tendenze//21

a cura di Ilaria Perrotta

Beauty and the Beast inspiration Nel 1991 usciva per la prima volta sul grande schermo il cartoon La Bella e la Bestia, diventato poi un cult di Walt Disney. Dopo 26 anni, la magica favola torna a far sognare al cinema, dal 16 marzo, con attori in carne e ossa. Emma Watson presta il volto alla protagonista: la vicenda della libraia che scopre l’amore e si trasforma in principessa ispira tantissime collezioni beauty e fashion di stagione. Molte infatti le limited edition proposte dai brand di bellezza, mentre capi e accessori per la primavera ricordano il look dei persoGiambattista Valli, Primavera/Estate 2017 naggi principali. Anche il desi© Yannis Vlamos-Indigital.tv gner Giambattista Valli ha portato in passerella per la haute couture abiti in tulle e organza che prendono spunto da questo racconto incantato.

Emma Watson è Belle

© 2016 Disney Enterprises, Inc. All Rights Reserved

Stiletto con fiore, Dolce&Gabbana

Color Riche, rossetto dedicato a Belle, L’Oréal Paris Ciondolo con la rosa, Castelbarco Capsule collection di smalti dedicati alla favola, Morgan Taylor Pucci, Spring/Summer 2017

//MAR2017


CON IL SUPPORTO DI

giornata di prevenzione delle malattie cardiovascolari con elettrocardiogramma (ECG)

GRATUITO

RICKY TOGNAZZI

www.artemisialab.it


innovation//23

LET'S PLAY A ROMA DAL 15 AL 19 MARZO IL PRIMO FESTIVAL ITALIANO DEI VIDEOGIOCHI di Antonella Caporaso

Gli spazi del Guido Reni District, a Roma, ospitano dal 15 al 19 marzo Let’s Play, il primo festival dedicato ai videogame. Per cinque giorni, gli appassionati del settore si incontrano per giocare e divertirsi. Ma anche per confrontarsi con istituzioni e aziende sul molteplice ruolo dei videogiochi: un passatempo per tutti, un’opportunità di lavoro, un mezzo capace di veicolare creatività e conoscenza. Questo fenomeno sociale non coinvolge più solo i giovani under 18 ma tutta la famiglia: sono oltre 25 milioni, infatti, gli italiani che utilizzano i game, diventati a tutti gli effetti uno strumento culturale in grado di far dialogare arte, pedagogia, economia e informatica. La kermesse accoglie chi

desidera provare i grandi classici e sperimentare le novità nelle 200 postazioni a disposizione, i bambini e i giovani che vogliono cimentarsi con la programmazione o avvicinarsi al mondo degli sviluppatori, i docenti interessati ad aggiornarsi sui nuovi metodi di apprendimento basati sull’interattività. In programma incontri con esperti, laboratori, tornei alla console e l’assegnazione del premio Drago d’Oro dell'Associazione editori sviluppatori videogiochi italiani alle eccellenze del mondo videoludico. letsplay.net @Letsplay_roma

//MAR2017


24//zoom

NOTE


//25

ABBATTIAMO LE BARRIERE Il cantautore napoletano Maldestro TORNA il 24 marzo con il nuovo album e scalda i motori per i live di Gaspare Baglio

Nella sua carriera ha ricevuto tantissimi riconoscimenti, dal Premio Ciampi a quello De André fino al trionfo nel festival Musicultura. Con le sue composizioni, Maldestro ha fin da subito destato l’interesse del pubblico dal palato fine. Il concerto del Primo Maggio lo ha rivelato a un pubblico più vasto. Da quel momento, il cantautore napoletano ha macinato le tappe e, nota dopo nota, è arrivato al Festival di Sanremo 2017, classificandosi secondo e vincendo il Premio della critica Mia Martini tra le nuove proposte. Il 24 marzo esce il suo album I muri di Berlino e il giorno dopo parte il tour. Perché lo ha intitolato così? Oggi sembra che le barriere si stiano rialzando. Un tempo l’individualità era motivo di vanto, ora invece di isolamento. Forse la causa è anche il web: non sono contro, ma ogni cosa bisogna saperla usare.

Come definirebbe questo progetto? Un disco sui sentimenti umani, nato dal fascino delle grandezze e delle gioie dell’uomo, viste da diverse angolazioni e con un occhio al risvolto sociale. Che piega vorrebbe far prendere alla sua carriera? Faccio il cantautore solo da tre anni e mezzo. Prima ho scritto per il teatro e lavorato come regista. Vorrei unire queste due anime e seguire la strada di Giorgio Gaber, con il teatro canzone. Mi basterebbe fare il cinque per cento di quello che ha fatto lui. @Maldestro_

@Maldestroofficial

@maldestro_official //MAR2017


corner//27 © IvicaNS/AdobeStock

GIANLUCA CAPRARI ECCO CHI È IL GIOVANE ATTACCANTE CHE HA RIPORTATO IL PESCARA IN SERIE A PESO: 70 kg ALTEZZA: 171 cm Stadio Olimpico, 26 gennaio 2008. L’arbitro assegna alla Roma un corner. Un lesto raccattapalle mette subito il pallone nell’angolo, prima che i giocatori del Palermo se ne accorgano. Rodrigo Taddei pennella un assist perfetto per Amantino Mancini che segna e assicura la vittoria ai capitolini. Le cronache della partita si concentrano su Gianluca Caprari, il 14enne delle giovanili romaniste che con la sua prontezza ha consentito il gol: «Ho fatto solo ciò che chiedevano, mettere la palla sulla bandierina. Magari sono stato veloce a farlo, ma tutto il resto non è dipeso da me». Oggi Caprari è un calciatore dell’Inter in prestito al Pescara. Che rapporto ha con la città abruzzese? È stupenda, mi trovo benissimo. I tifosi vivono di calcio, quindi c’è anche tanta pressione. Dall’inizio del 2012, quando abbiamo ottenuto la promozione in A, ho trascorso anni fantastici. E ho trovato anche l’amore. Chi deve ringraziare per la sua carriera? I miei genitori. Hanno fatto tanti sacrifici per portarmi ogni giorno a Trigoria e, ancora oggi, mi seSQUADRA: PESCARA guono in trasferta. Poi, gli allenatori che mi hanno voluto bene: da Andrea Stramaccioni e Alberto RUOLO: ATTACCANTE De Rossi a Vincenzo Montella e Luis Enrique. E i due più recenti? Ho tanta stima di Zdeněk Zeman, è molto simpatico e scherza con tutti, nonostante possa dare un’impressione diversa. E poi non dimenticherò mai ciò che mi disse Massimo Oddo durante i playoff contro il Vicenza, chiedendomi di entrare in campo: «Non ti sei seccato di stare in panchina?». Ha fatto scattare quella scintilla che mi mancava.

@GianlucaCaprari

@GianlucaCaprari

© Pescara Calcio

DATA DI NASCITA: 30/07/1993

di Luca Mattei

gianluca_caprari //MAR2017


28//informazione pubblicitaria


FR

W

E

E C C I A .T

V LA

FS N

W

S _IT

S .I T

S R A DI O

APP TRE

I S S UU

S

EW

ITALIA

@F

N

N

FS N

E

SEMPRE CONNESSI

con i digital media

Un Jazz lungo la linea che fiancheggia il Parco degli Acquedotti, Roma © Digital Media - FS Italiane

//MAR2017


30//trenitalia news

QUANTITÀ E QUALITÀ

A TU PER TU CON MiCHELE CIVITA ASSESSORE POLITICHE DEL TERRITORIO E MOBILITà DELLA REGIONE LAZIO di Marina Solazzi

Assessore, con il nuovo Contratto di Servizio firmato da Trenitalia e Regione Lazio si prosegue sulla strada dell’innovazione del trasporto su ferro. Quali sono gli obiettivi? Michele Civita Assessore politiche del territorio, Dall’insediamento di Mobilità della Regione Lazio questa amministrazione regionale, il nostro obiettivo è stato sempre quello di migliorare la vita dei pendolari del Lazio. Insieme a Trenitalia, abbiamo intrapreso grandi investimenti per migliorare l’offerta sia dal punto di vista quantitativo, sia per quanto riguarda la qualità del servizio. Dopo aver trovato le risorse ne-

NOTE

cessarie a coprire il debito accumulato dalle precedenti amministrazioni, la collaborazione fra la Regione Lazio e Trenitalia ha consentito di portare avanti un grande cambiamento della politica del trasporto regionale su ferro. L’accordo siglato, valido fino al 2020, prevede un significativo aumento dell’offerta, dei servizi forniti ai pendolari e delle garanzie per i viaggiatori di tutte le linee regionali. Oltre agli investimenti già realizzati in questi anni, che hanno portato alla fornitura di 130 nuove vetture Vivalto e di cinque treni Jazz, con il nuovo Contratto arriveranno 20 nuovi Jazz, 114 vetture del tipo Vivalto e 46 treni ad alta frequentazione (TAF) completamente riammodernati. Numeri che indicano un impegno reale per migliorare la vita dei pendolari del Lazio. Contate di rinnovare tutto il materiale rotabile entro breve?


//31

© Vincenzo Tafuri/Edizioni La Freccia

Innanzitutto si tratta del più grande investimento mai realizzato nel Lazio per il rinnovo dei treni dedicati ai pendolari, con un abbassamento dell’età media della flotta che va da 17,5 a soli 13 anni. Un rinnovamento che arriverà entro la fine di marzo all’87% delle vetture circolanti, con l’obiettivo di raggiungere il 100%. Inoltre, grazie alla versatilità del materiale acquistato, saranno possibili diverse configurazioni dei treni, in grado di rispondere al meglio alle esigenze dei viaggiatori, in particolar modo nelle ore di punta. Il nostro obiettivo è quello di garantire ai pendolari un servizio, per pulizia e sicurezza, uguale a quello che viene riservato agli utenti delle Frecce, perché i viaggiatori sono tutti uguali. Grazie alla collaborazione con Trenitalia, tutto questo non solo è possibile, ma lo stiamo già facendo.

//MAR2017


CHI BEN COMINCIA... di Gaspare Baglio

ed

FS Italiane ia -

©D igit

al M

L’indice di gradimento del servizio ferroviario regionale di Trenitalia conferma il trend positivo. A dirlo sono le rilevazioni di gennaio 2017, condotte da una società demoscopica esterna al Gruppo FS. Attraverso una serie di interviste mirate, si evidenzia che l’81,2% dei passeggeri è soddisfatto del viaggio nel suo complesso. Si tratta di una media nazionale, in crescita di 2,5 punti rispetto a gennaio 2016. Le valutazioni cambiano regione per regione. E fotografano diverse realtà e percezioni. I clienti più contenti sono quelli del Veneto (91,2%), insieme con quelli della Provincia Autonoma di Trento (89,4%), del Friuli Venezia Giulia (89,1%) e del Piemonte (89%). Sopra la media nazionale anche l’Emilia Romagna (84,9%), la Sicilia (83,5%), la Toscana (81,9%) e la Puglia (80,8%). Secondo l’analisi, la puntualità è pari al 71,7%, 4,1% punti percentuali in più rispetto allo scorso anno. Salgono anche gli apprezzamenti per la pulizia, che si attesta al 70,6% (+5,1%) e per il comfort, pari allo 79,5% (+3,5%). Mentre la sicurezza raggiunge il 76% (+2,8%) e la permanenza a bordo raggiunge il 79,3% (+4,4%). La ricerca ha seguito parametri in grado di garanti-

re una base di dati statisticamente più significativa e una continuità con le metodologie utilizzate gli anni precedenti. A questi dati si aggiunge un’ulteriore sferzata di positività in termini di puntualità e affidabilità del servizio. Nei primi mesi del 2017 la percentuale dei treni regionali arrivati in orario è pari al 90,6% con punte che arrivano al 91% in fascia mattutina. Il dato cresce al 96,9% se si escludono i ritardi non imputabili all’azienda. Le corse cancellate rappresentano poco più dell’1% di quelle programmate. Tra queste solo lo 0,5% imputabili a Trenitalia. Sul fronte della puntualità svetta il Friuli Venezia Giulia con il 94,6% di treni in orario, tra le Regioni più virtuose figurano anche Toscana (93%), Liguria (92,2%), Lazio (91,4%) ed Emilia Romagna (91,8%). Leader in termini di affidabilità e regolarità del servizio è la Provincia Autonoma di Trento con solo lo 0,3% di corse cancellate. Ottime le performance anche di Emilia Romagna e Veneto (0,8%), Friuli Venezia Giulia (0,7%) e Toscana (0,6%).

PIÙ SICURI A BORDO di Luca Mattei

Aumenta la security per i pendolari. Nel corso del mese sarà presentato il primo treno Vivalto II serie attrezzato con un sistema di videosorveglianza live: le telecamere registrano e trasmettono sui dei NOTE

monitor a bordo le immagini riprese all'interno dei convogli, così da dissuadere malintenzionati e vandali. A inaugurarlo i viaggiatori della Liguria, Regione in cui il completamento della flotta, pari a 12 vetture, è previsto per l’estate. Progressivamente il servizio sarà fornito anche in Piemonte, Emilia Romagna, Toscana, Veneto, Friuli e Lazio, per un totale di 116 treni.

© AdobeStock

32//trenitalia news


//33

Chilometri

Personale

Distanza percorsa dai treni del trasporto regionale nell'anno

Numero di addetti che lavorano nella Divisione Passeggeri Regionale di Trenitalia

5.210 14.600

156 milioni

Flotta Composta da 650 locomotive, 3.800 carrozze e 760 elettrotreni e automotrici diesel (Jazz, Swing, Minuetto e altri)

Viaggiatori 80.000

Punti Vendita

Numero medio di viaggi sulle corse gestite da Trenitalia Regionale in un giorno feriale

1.5 milioni

Tra self-service, terminali d'acquisto (Sisal, Lottomatica, Tabaccai), biglietterie e canali digitali (app, web) //MAR2017


34//scacciapensieri

Lo scopo del gioco è riempire le caselle bianche con numeri da 1 a 9, in modo tale che in ogni riga, in ogni colonna e in ogni regione quadrata con i bordi in neretto siano presenti tutte le cifre da 1 a 9 senza ripetizioni.

Š AdobeStock

Per scoprire la soluzione scansiona il QR Code qui sotto

NOTE


MESSAGGIO PUBBLICITARIO

E QUATTRO! PER IL QUARTO ANNO CONSECUTIVO CHEBANCA! È ELETTA LA MIGLIORE BANCA DIGITALE PER SODDISFAZIONE DEI CLIENTI. Anche quest’anno l’Istituto Tedesco Qualità e Finanza ci ha premiato come miglior banca digitale per soddisfazione dei clienti. Per noi il riconoscimento più importante!

chebanca.it | filiale | 848.44.44.88

Indagine condotta nel periodo Agosto - Ottobre 2016 su un campione di 1.623 clienti di 17 banche di cui 7 digitali/dirette.

Note - marzo 2017 - numero 8  

In copertina: Asia Argento

Read more
Read more
Similar to
Popular now
Just for you