Page 41

Policy Secondo la Waste Framework Directive (Wfd), la direttiva europea sui rifiuti, gli stati membri dell’Ue dovrebbero per esempio intraprendere iniziative volte a incoraggiare una progettazione dei prodotti che possa ridurre il loro impatto sull’ambiente e minimizzare la creazione di rifiuti. Raccomandiamo di sostenere con forza che tali misure dovrebbero incoraggiare lo sviluppo, la produzione e la promozione di prodotti fatti con materie prime rinnovabili provenienti da fonti affidabili, oltre alle altre caratteristiche delineate nel Wfd. Un altro nuovo elemento significativo per il Wfd consisterebbe nel chiedere agli stati membri di considerare l’impatto sulla bioeconomia nel suo insieme quando introducono strumenti legislativi o economici. Stabilire regole comuni per tutte le bioindustrie sull’approvvigionamento di materie prime è cruciale per sviluppare una bioeconomia praticabile e sostenibile. In linea con la Resource Efficiency Roadmap e la sua “pietra miliare” politica, secondo cui entro il 2020 nell’Unione europea i rifiuti devono arrivare a essere trattati come una risorsa preziosa, l’Eubp raccomanda anche l’introduzione dell’obbligatorietà della raccolta differenziata dei rifiuti organici entro il 2020, e la modifica in questo senso il Wfd. Ciò non solo minimizzerebbe la contaminazione dei materiali di scarto, ma favorirebbe anche il processo di chiusura delle discariche in Europa. L’industria delle bioplastiche offre soluzioni alla sfida globale dei cambiamenti climatici e dell’aumento del consumo di risorse offrendo i mezzi per il passaggio a risorse rinnovabili e all’efficienza delle risorse. Per realizzare il pieno potenziale delle bioplastiche in Europa, è urgentemente necessario lo sviluppo di un quadro economico e politico integrato. L’European Bioplastics (Eubp) rappresenta gli interessi delle circa 70 aziende in tutta l’Unione europea. Con membri che provengono dall’intera

L’uso di sacchetti, imballaggi di prodotti alimentari e posate biodegradabili al posto di quelli di plastica rafforzano il riciclo dell’organico come opzione nella gestione dei rifiuti e aiutano ad aumentarne l’efficienza

catena del valore, l’Eubp serve sia come piattaforma di contatto sia come catalizzatore per portare avanti e mettere in risalto gli obiettivi della crescente industria delle bioplastiche, confrontandosi con le istituzioni europee nel lavorare in direzione di una politica integrata e di un framework economico che supporti l’utilizzo di materie prime rinnovabili. Il 5-6 novembre 2015 l’Eubp ospiterà a Berlino la decima conferenza annuale di European Bioplastics, il principale evento europeo sulle bioplastiche. Si discuterà di questioni politiche ed economiche di attualità e si esploreranno le ultime tendenze e innovazioni nel campo delle bioplastiche. Arricchita da una grande esposizione di prodotti e da numerose opportunità di fare rete e con la presenza di oltre 350 delegati da tutta Europa e non solo, l’European Bioplastics Conference è d’obbligo tanto per i player affermati che per gli aspiranti attori nella bioeconomia.

Per ulteriori informazioni: en.european-bioplastics.org

39

Materia Rinnovabile #3  

Bioeconomia, Economia Circolare, Green e Blue Economy, Sharing Economy: Materia Rinnovabile è il magazine internazionale che racconta i camb...

Materia Rinnovabile #3  

Bioeconomia, Economia Circolare, Green e Blue Economy, Sharing Economy: Materia Rinnovabile è il magazine internazionale che racconta i camb...