Page 1


INDICE ALLENA I CINQUE SENSI ........ 36 UNA VITA IN VIAGGIO . . ............... 6 Ora tocca a te!

Oleandro..................................................... 9 Segni d’arte..............................................10 La lista degli impegni.............................12 Il mistero della Gioconda......................14

SCUOLA LUDENS ............................ 16

Ora tocca a te!

Occhi in palestra.....................................40 Ti ho visto, mi ricordo............................41 L’ingrediente intruso.............................42 Mangiamo con il naso?.........................43 Cacciatori di odori..................................44 Affinità olfattive......................................45 Memoria tattile.......................................46 Inganna il cervello...................................47 Le onomatopee......................................48 Che sarabanda........................................49

Ora tocca a te!

LA PRIMA PALESTRA DI LEONARDO ................................... 21 L’ermellino falso......................................21 Lezioni di ottica.......................................21

ALLENA LA CURIOSITÀ.. .......... 28 Ora tocca a te!

Il tuo Sketchcodex.................................29 Illuminazione............................................31 Domanda o risposta?...........................32 Il risolutore...............................................33 Il cuoco Corrado.....................................34 Cerca e ricerca........................................35 La curiosità uccise il gatto....................37

Ora tocca a te!

LA SECONDA PALESTRA DI LEONARDO ................................. 50 Le Olimpiadi dei cinque sensi..............50 Incontri di gusto......................................52 Bla bla bla..................................................53 Calcio fiorentino.....................................53 Labirinth....................................................54 Codex alfabetico....................................54 La cassaforte...........................................55 In carrozza, si parte!...............................55


ALLENA LA TECNICA . . ............... 56 Ora tocca a te!

Frasi oscure..............................................56 Indovinelli e rebus...................................57 Che cavolo di colore..............................58 Giostra Gioconda...................................59 La mia città...............................................62 Il ponte di Leonardo...............................63 Io chi sono?..............................................64 Battimani..................................................65

ALLENA LA CREATIVITÀ . . ....... 66 Ora tocca a te!

Animali fantastici....................................66 Il catalogo dei giochi..............................67 Il nostro uomo vitruviano.....................68 Evviva il cambiamento!..........................71 Inventa le invenzioni..............................72 Tutto in ordine.........................................73 In sequenza..............................................74 Il museo dei colori..................................75 Con gli occhi della mente.....................76 Poliedricamente.....................................77

ALLENA LA PERFEZIONE ...... 78 Ora tocca a te!

Lo scudo perfetto..................................78 Posso migliorarmi...................................79 Ho sbagliato quadro..............................81 Clessidra di ghiaccio..............................82

Ora tocca a te!

LA TERZA PALESTRA DI LEONARDO ................................. 84 La festa più bella.....................................84 Gli amici dell’Elevalla..............................84 Codice segreto.......................................85 Diamo i numeri........................................85 Che gusto ha?.........................................86 Il coccodrillo come fa?..........................87 Ruote su ruote........................................87 Re dei rebus.............................................88 Matematica a colori...............................89 Exagon......................................................90 La città di Leonardo...............................92 Frecce a bersaglio..................................92 Nella bottega fiorentina........................93 Che confusione......................................93

SOLUZIONI ......................................... 94


ALLENA LA CURIOSITÀ DESIDERI DAVVERO IMPARARE A PENSARE COME LEONARDO? Allora fermati e conta fino a dieci.

1

2

3 6

5

4

7

8

9

10

Se sei ancora qui a leggere queste righe, significa che sei proprio un tipo curioso. Bene, ora alza leggermente la testa, raddrizza la schiena e scandisci con decisione la frase che accompagnerà il nostro viaggio nella mente di un genio:

IO DOMANDO

Essere curiosi come Leonardo significa: • Coltivare il desiderio di sapere

Questa frase che Leonardo ha spesso scritto nei suoi Codici ben rappresenta il suo approccio alla vita e al lavoro, basato in gran parte sulla curiosità: una parola le cui origini si trovano nella lingua latina, infatti curiosus vuol dire “colui che si prende cura” o “si interessa” di qualcosa.

• Raccogliere informazioni • Porre domande • Potenziare il proprio cervello Ora guardati intorno e inizia a porti domande su ogni cosa. Perché il cielo è azzurro? Come fanno gli uccelli a volare? Perché ci sono le maree?

IL TUO VIAGGIO È INIZIATO E IL TUO CERVELLO SI È ACCESO. FRA POCO DIVENTERAI CURIOSO COME LEONARDO. 28


A DOMANDA RISPONDI! Non ti stiamo chiedendo di partecipare a un quiz, semplicemente stiamo entrando insieme dentro il cervello di Leonardo, per scoprire che la sua fame di sapere era infinita e che il suo passatempo preferito era quello di porsi domande e di cercare risposte originali.

IL TUO SKETCHCODEX Prepara il tuo primo Sketchcodex: un piccolo quaderno in cui disegnare e annotare le tue riflessioni, le tue idee o qualsiasi cosa t’incuriosisca. Indica sempre il giorno e il luogo dov’è avvenuta l’osservazione. Per iniziare, nella prima pagina riporta le 6 domande base che Leonardo si poneva sempre:

Ora tocca a te!

I SUOI APPUNTI RACCOLTI NEI CODICI SONO PIENI DI INFORMAZIONI OTTENUTE CON IL METODO DELLA DOMANDA; NELLE PROSSIME PAGINE CI ALLENEREMO A USARE LO STESSO METODO DI LEONARDO.

•  Chi?  •  Cosa?  •  Quando? •  Come?  •  Dove?  •  Perché? Tienile sempre in mente prima di iniziare ogni esplorazione.

D’ora in poi, in tutto il libro troverai spesso la parola Sketchcodex come riferimento al tuo quaderno personale degli appunti. Tienilo sempre con te se vuoi imparare a pensare come Leonardo. 29


COME FUNZIONA IL CERVELLO CURIOSO Leonardo scriveva: “Se tu dirai che le scienzie, che principiano e finiscono nella mente, abbiano verità, questo non si concede, ma si niega, per molte ragioni, e prima, che in tali discorsi mentali non accade esperienzia, senza la quale nulla dà di sé certezza”.

UNISCI SEMPRE IL PENSIERO CON L’ESPERIENZA, LA TEORIA CON LA PRATICA. Leonardo dava un valore enorme all’esperienza, e la sua curiosità instancabile era il motore che lo spingeva a osservare la natura e a trarre da essa intuizioni geniali. Non poteva però sapere una cosa che abbiamo scoperto grazie a studi scientifici recenti: quando siamo incuriositi da qualcosa, si attivano le parti del cervello che regolano il piacere e la ricompensa. Nel cervello vi è infatti un circuito che ci spinge a fare cose che ci portano gratificazione. Quando la curiosità accende questo “circuito”, il cervello rilascia la dopamina, un neurotrasmettitore responsabile di una generale sensazione di benessere. La curiosità influisce, inoltre, sulla motivazione (abbiamo più energia per raggiungere un obiettivo), sul livello di attenzione, sulla memoria di lavoro e sull’apprendimento (siamo più attenti e pronti a ricevere informazioni e a conservarle) . 30


LA CURIOSITÀ ACCENDE IL CERVELLO COLLEGARE, ASSOCIARE, APPLICARE, FARE ATTENZIONE SONO TUTTE AZIONI NECESSARIE PER POTENZIARE IL NOSTRO CERVELLO. Come abbiamo visto, nell’apprendimento gioca un ruolo importante la dopamina, che viene rilasciata quando qualcosa ci rende curiosi. Oltre ad aiutarci ad apprendere meglio, la curiosità ci fa ricordare particolari che altrimenti ci sfuggirebbero: pensa quando guardi la tua squadra del cuore giocare una finale importante, riesci a vedere e ricordare anche i dettagli più insignificanti e nascosti!

ILLUMINAZIONE!

• Prendi il tuo Sketchcodex personale e scegli tre domande che ti incuriosiscono, come ad esempio: •  Perché si contano le pecore per addormentarsi? •  Perché il libro si chiama così? •  Perché le piante sono verdi?

• Ora rivolgi la massima attenzione alle domande e inizia a scrivere tutte le idee che ti vengono in mente.

Ora tocca a te!

È giunto il momento di mettere in pratica le prime informazioni in tuo possesso, perché, come diceva Leonardo, non esiste teoria senza pratica!

• Completata questa fase inizia la tua ricerca, chiedi in giro, leggi libri, vai a caccia di informazioni online e poi confrontale con le tue ipotesi. Il primo passo è fatto, la curiosità inizia ad accendere il tuo cervello, caro amico di Leonardo.

31


"CHI POCO PENSA MOLTO ERRA" Questa frase di Leonardo fa capire bene quanto fosse importante per lui porre il ragionamento al centro del suo metodo di lavoro, e come questo trasformasse ogni sua curiosità in un problema da risolvere. Ad esempio, i suoi interessi lo hanno spinto a cercare la soluzione per un problema davvero complesso ai suoi tempi.

COME FARE A VOLARE? È bastata questa domanda per scatenare una reazione a catena nel cervello di Leonardo: • Ha iniziato a studiare e a osservare il volo degli uccelli. • Ha cercato i materiali ideali per simulare il volo.

a1

b1

c1 b2 a2

c2 d2

• Ha progettato delle macchine volanti, alcune molto improbabili. La tecnica di porsi delle domande può essere utilizzata nella risoluzione di qualsiasi problema, perché:

LE DOMANDE SONO MOLTO PIÙ IMPORTANTI DI QUALUNQUE RISPOSTA.

DOMANDA O RISPOSTA? Ora tocca a te!

Gli esperti hanno identificato un percorso di sei domande che il grande genio si poneva, anche se inconsapevolmente. • Cos’è questo problema? • Quando si presenta? • Chi se ne occupa? • Come accade?

32

d1

• Dove accade? • Perché è importante? Anche tu puoi usare lo stesso metodo. Prova a scrivere altre tre domande sul tuo Sketchcodex che potrebbero aiutarti a risolvere un problema.


Leonardo ci ha indicato la strada per organizzare un metodo di lavoro. Il suo invito al fare e alla pratica ha aperto la strada a un procedimento mentale che oggi chiamiamo Problem Solving. Per diventare un esperto solutore di problemi ricorda sempre di seguire questa sequenza:

A. IDENTIFICA IL PROBLEMA

IL RISOLUTORE! (A) + (B) Sei convocato dal sindaco di una grande città per risolvere il problema del traffico: annota nel tuo Sketchcodex le cause che secondo te lo provocano.

Ora tocca a te!

IL PROBLEM SOLVING

(C) Pensa a due soluzioni possibili, ma attenzione! In ognuna delle tue soluzioni devono comparire le seguenti parole-chiave: CANE  •  RAGNO  •   OCCHIO   LIBRO  •  CALCIO  •  BICCHIERE

B. ESPLORA LE CAUSE C. CREA SOLUZIONI ALTERNATIVE D. SCEGLI E PIANIFICA UNA SOLUZIONE E. METTI ALLA PROVA LA SOLUZIONE SCELTA F. VALUTA I RISULTATI OTTENUTI

(D) Hai scritto le soluzioni? Scegli quella che t’incuriosisce di più e fai uno schema con tutto ciò che ti servirebbe per realizzarla. (E) Racconta ad altre persone cosa hai scelto di fare e annota il loro punto di vista nel tuo Sketchcodex. Infine, in due colonne scrivi i punti forti e quelli deboli. (F) Rileggi tutto con attenzione, per ogni punto forte e debole dai un voto da uno a dieci, sommali separatamente e infine sottrai il totale dei punti deboli a quelli forti. Avrai il valore finale della tua soluzione.

33


LA CURIOSITÀ COME RICERCA UNA PERSONA CURIOSA SI DISTINGUE PER L’ORGANIZZAZIONE E LA METICOLOSITÀ DELLE SUE RICERCHE. Prima di avventurarsi in una nuova impresa, Leonardo buttava giù tutto ciò che conosceva dell’argomento e iniziava a ragionare sulle cose che gli sembravano più interessanti, soffermandosi su quelle che lo incuriosivano di più. Una delle sue passioni era il cibo, che amava proporre in presentazioni sempre nuove: a Milano, alla corte degli Sforza, approfondì ricerche per organizzare sfarzosi banchetti. Studiò soluzioni particolari per migliorare la realizzazione dei piatti. Creò strumenti per affettare e sbucciare gli ingredienti, studiò i primi cavatappi. Pensò a un metodo per riscaldare i cibi e migliorare la vita nelle cucine. Per ottenere grandi risultati cercò i cuochi più esperti, fece molte domande, sperimentò senza avere mai paura di sbagliare, perché diceva:

“Da un errore nasce sempre una nuova idea”.

IL CUOCO CORRADO Ora tocca a te!

Tra i tantissimi cuochi che Leonardo ha convocato, Corrado è quello di cui si fida di più; ma dove sarà andato a finire tra tutti questi cuochi? Aiuta il grande genio a cercare Corrado in cucina.

A

34

B

C

D

E

F

CONFRONTA LE TUE SOLUZIONI CON QUELLE DI P. 94


MA TU SAI CERCARE? Che sia per un compito scolastico, per realizzare un video o per preparare una cena con i fiocchi, il nostro cervello si attiva a “cercare”. Sono quattro le fasi del metodo proposto da Leonardo, che non è cambiato nei secoli, anche se sono mutati gli strumenti.

CONSULTARE DIVERSE FONTI D’INFORMAZIONE

2

Libri, siti web, giornali, insegnanti a scuola, biblioteche, la rete

3

SCEGLIERE QUELLI PIÙ UTILI

Cartelle sul computer, elenchi su un quaderno, porta-documenti

4

Osservare, leggere, evidenziare, ridurre i materiali informativi

SCHEMATIZZARE I MATERIALI RACCOLTI

SINTETIZZARE, SCRIVERE, ARGOMENTARE Riscrivere la ricerca integrando tutte le informazioni

CERCA E RICERCA Nel Codex Trivulzianus, alcuni fogli contengono lunghi elenchi di vocaboli in latino, che testimoniano la volontà di Leonardo di migliorare la conoscenza di quella lingua. Usa anche tu, come Leonardo, il metodo delle liste. • Prendi tre vecchi giornali, sfogliali e scegli quello che t’incuriosisce di più. • Con il giornale dinanzi a te, chiudi gli occhi e con un dito tocca una parola, trascrivila sul tuo Sketchcodex evidenziando la prima lettera.

Ora tocca a te!

1

• Ritaglia dai titoli del giornale tutte le parole che hanno la stessa iniziale. • Metti le parole in ordine alfabetico e incollale sul tuo Sketchcodex. • Unisci alcune parole in sequenza in modo da formare una frase di senso compiuto.

35

Pensa come Leonoardo da Vinci  

di C. Carzan e S. Scalco; ill. di I. Fulghesu | Allena la mente con questa raccolta di giochi ispirata al genio di Leonardo da Vinci. | Scop...

Pensa come Leonoardo da Vinci  

di C. Carzan e S. Scalco; ill. di I. Fulghesu | Allena la mente con questa raccolta di giochi ispirata al genio di Leonardo da Vinci. | Scop...

Advertisement