Page 56

LONDRA MI HA PAGATO UNA RUPIA di Adielle Il folle è sospeso in un limbo ma non pensarlo come un luogo, uno spazio di costrizione piuttosto un tempo in cui si lotta con tutto quel pensare per trovare una soluzione ai tremori del Sole una traduzione alle parole ti amo che possa funzionare per guarire quel dolore straniero e visionario che fa di me quello che vuole una volta che ha compreso il comando. Le voci non tornano, scetate se ne stanno i lampioni si rincorrono lungo la strada Macerata i covoni delle mie povere idee prendono fuoco per nostalgia di bagliori collinari quando si festeggiava il rosso boschivo delle volpi e la stagione s’incammina in riva al fosso. Vorrei, più non posso trasalire sul mio sguardo che rimbalza la distanza che mi concedo è un tiro di schioppo un calcolo segreto tra le cose, le costole disarmate perché io sia sempre a debita distanza per dare il tempo a ciò che immagino di potersi realizzare che da un momento all’altro può non esistere mai. Essere inabili a vivere (come i comuni mortali) sentirsi tanto deboli da non alzarsi dal letto solo perché oggi si è più tristi del solito forse sarà la pioggia non trovare giustificazioni tangibili trasformarsi in nullafacenti gli occhi dei parenti, la madre in giuria l’imputato si alzi giuri di dire la verità, tutta la verità, nient’altro che la verità dico lo giuro amen (il coro) e poi passeggio in cerchio e parlo da solo. Che mi vuoi capire. Che mi vuoi capire? Alla radio mi parlano e io rispondo

54

Rivista Alibi - Numero 12  

Il numero 12 contiene le opere dei seguenti autori: Franco Furia, Andrea Leonelli, Simone Carucci, Massimiliano Pricoco, Calamo Inchiostrato...

Rivista Alibi - Numero 12  

Il numero 12 contiene le opere dei seguenti autori: Franco Furia, Andrea Leonelli, Simone Carucci, Massimiliano Pricoco, Calamo Inchiostrato...

Advertisement