Issuu on Google+

HOT TOPICS cover story

SPAZI E STRUTTURE

NON TRADIZIONALI Per quanto riguarda gli spazi open air, la palma di migliore “nuova” location va decisamente alla Piscina Caimi e ai suoi “Bagni Misteriosi”. Anch’essa riaperta recentemente dopo un lungo intervento di recupero, è diventata presto uno dei “the place to be” del panorama milanese, non solo per rinfrescarsi dalla calura estiva, ma anche per organizzare eventi chic di stampo vintage, che vanno tanto di moda. Centro balneare degli anni Trenta e chiusa dal 2007, oggi la piscina, vincolata dalla sovrintendenza dei Beni Culturali, è stata inglobata al Teatro Franco Parenti (che diventa così il primo teatro europeo ad averne una) per trasformarsi in un club esclusivo su progetto di Michele De Lucchi, che ha mantenuto lo spirito del luogo, riaggiornandolo per far fronte alle esigenze contemporanee. Ne è un esempio il solarium in teak che galleggia sulla piscina principale e che si trasforma, di sera, in palcoscenico scenografico per performance teatrali o musicali.

In alto, il Mercato Centrale di Roma, recentemente aperto all’interno della Stazione Termini; sotto, l’avveniristica teca in vetro che custodisce l’Ara Pacis, l’altare dedicato ad Augusto; la location è perfetta per piccoli meeting, seminari e presentazioni dai numeri contenuti

Lo chiamano invece la “piccola Scala” ed era da più di trent’anni chiuso e abbandonato. Ha recentemente riaperto il Teatro Gerolamo, nella centralissima Piazza Beccaria, dopo un intervento di restauro che ne ha mantenuto i caratteri architettonici aggiornando la dotazione tecnologica e implementando le misure di sicurezza per soddisfare le normative attuali. Accanto alla prossima stagione teatrale, questo spazio si propone come punto di riferimento per affiancare eventi pubblici che già mobilitano la città, ma anche per sviluppare proposte dedicate e personalizzate per potenziali clienti privati. All’interno del Museo della Scienza e della Tecnica, un progetto in chiave contemporanea ha riportato alla luce lo spazio de Le Cavallerizze, un ambiente di quasi duemila metri quadrati che amplifica la capacità attrattiva dello spazio espositivo, ospitando grandi mostre, installazioni, ma anche eventi o cene di gala.

ROMA, DOVE LA STORIA SI RINNOVA Gli organizzatori alla ricerca di location unconventional, spazi dinamici e creativi o contesti sorprendenti, trovano nella capitale terreno fertile, sia in centro sia nei quartieri più periferici. Roma per vocazione riesce a mettere a disposizione della meeting industry ambienti solitamente destinati a cultura e spettacolo, ma anche spazi recuperati, edifici fino a poco tempo fa chiusi e ora restituiti alla città. Sia che si tratti di luoghi storici sia di spazi moderni, il fascino del “sentirsi immersi nella storia” alimenta sempre il coinvolgimento degli ospiti, rendendo irripetibile qualsiasi evento. Il Palazzo delle Esposizioni ne è un esempio. Occupa un superficie di oltre diecimila metri quadrati, articolati su tre livelli, direttamente nel cuore di Roma. Dispone di aree attrezzabili e di saloni allestibili secondo specifiche esigenze per diventare sede di eventi cultu-

58 | 05 2016 | MC

056-062 Cover Story_LocNonTrad.indd 58

14/11/16 12.49


Meeting e Congressi - Nov Dic 2016